Sei sulla pagina 1di 1
LUNEDÌ 21 MARZO 2016 NotiziaOggi Vercelli Santhià Santhià e e Santhiatese Santhiatese 33 BIANZÈ (rbv)

LUNEDÌ 21 MARZO 2016

NotiziaOggi Vercelli

SanthiàSanthià ee SanthiateseSanthiatese

33

BIANZÈ (rbv) Stop ai furbetti del pacco alimentare a Bianzè. Il Comune, per evitare sprechi, ha inserito nuovi paletti per lac- cesso alle borse alimentari for- nite gratuitamente dall'ente. Il sindaco Maurizio Marangoni nei giorni scorsi ha approvato delle nuove linee guida per lac- cesso a questo servizio al fine di evitare sprechi, ma soprattutto per offrire maggiore equità tra i cittadini. Infatti chi è in diffi- coltà economica, tanto da ri- correre alla borsa alimentare,

BIANZE

Per avere gli alimenti bisognerà aderire al baratto amministrativo

Stop ai furbetti del «Pacco alimentare»

ma al contempo non riesce a pagare le tasse comunali, dora in avanti per ricevere gli ali- menti dovrà aderire al baratto amministrativo e svolgere qual- che lavoretto in forma gratuita e volontaria per il paese. «Pur- troppo ci sono diversi casi in cui famiglie inserite nel pacco ali- mentare risultano essere anche morose nei confronti dellente-

spiega Marangoni di qui si è scelto di rendere più equa la situazione e dora in avanti chi si trova in arretrato con le tasse e vuole ritirare il pacco alimen- tare dovrà svolgere qualche la- voro per lente (nella fattispecie basta che un componente mag- giorenne della famiglia asse- gnataria della borsa gastrono- mica si renda disponibile ad

attivare il baratto-ndr)». Un

provvedimento adottato anche per gestire al meglio il numero

di cittadini che usufruiscono

del servizio: infatti negli ultimi anni sempre più persone han-

no chiesto di poter accedere al

pacco mensile della spesa, ren-

dendo il controllo delle richie-

ste ormai fondamentale. I nu-

clei familiari che seguiamo so-

no 32 per un totale di cento persone spiega Marangoni e ovviamente tutto questo ha an- che un costo visto che dentro il pacco alimentare noi mettiamo olio, formaggio, pasta, carne in scatola, riso e tanto altro». In

effetti ogni anno il Comune in- veste la bellezza di 10mila euro in questo progetto sociale e ora lintenzione è di vederci chiaro ed eventualmente depennare quelle persone che, pur avendo i requisiti Isee, ritirano il pacco saltuariamente.

SAN GERMANO

Il Comune è parte attiva nella petizione sullinviolabilità del domicilio e a protezione dei cittadini

MARATONA E «STRA SANTHIA»

Il primo di maggio festa del podismo!

SANTHIÀ (rbv) Al via la macchina or-

Maratona», la

kermesse podistica che si svolgerà a San- thià domenica 1° maggio 2016 sulle di-

stanze di 42,195 metri ; di 21,097 metri oltre

a prevedere una 10 km e alla gara non

competitiva di 7 km (StraSanthià). L'Atletica Santhià in collaborazione con il Comune di Santhià annuncia che la conferenza stampa

di presentazione dell'evento sportivo è fis-

sata per oggi alle 17 in Comune a Santhià. Durante la conferenza stampa verranno presentate le novità sul percorso, i premi in palio e gli eventi collaterali che vedranno protagoniste le mondine del Vercellese e il riso come alimento ideale nell'alimenta-

zione degli sportivi. Per tutti i partecipanti

di questa kermesse sportiva, oltre al pacco

gara da ritirare presso il Marathon Village, vi sarà anche il buono Pasto per la de- gustazione della Panissa, piatto tipico del Vercellese e la medaglia di partecipazione

a tutti gli atleti regolarmente giunti al

traguardo oltre al diploma di partecipa- zione scaricabile dal sito MySdam da te- nere come ricordo.Tutte le informazioni sono scaricabili dal sito www.delrisola- maratona.it oppure sulla pagina facebook dedicata all'evento (Del Riso La Mara- tona).

ganizzavita di «Del Riso

La

«Basta difendere i ladri! Firmiamo»

Intanto sta per partire un corso di addestramento per cani e padroni in chiave anti-aggressione

SAN GERMANO VERCELLESE (rbv) Stop ai furti e leggi più severe capaci di di- fendere i cittadini derubati a casa loro piuttosto che i ladri. Sono queste le ri- chieste inserite in una petizione realiz- zata dal Comune di San Germano e dal titolo altisonante «Il domicilio è inviola- bile», da inviare al presidente del Con- siglio Matteo Renzi, al Ministero dellIn- terno e al Prefetto di Vercelli per dire ba- staai furti e chiedere maggiori garanzie che vanno dalla cer- tezza della pena alluso della legittima difesa a tutela della proprietà privata. Obiettivo dellinizia- tiva è quello di ottenere delle risposte al fenomeno furti che ormai interessa da mesi questo piccolo centro abitato del Vercellese.

«Da tempo- spiega il sindaco Michela Rosetta- dobbiamo fare i conti con un

aumento esponenziale di furti e rapine

su tutto il territorio comunale. Questi

episodi hanno creato un clima di forte tensione e di incertezza nelle nostre famiglie, soprattutto laddove sono pre- senti anziani soli o nuclei familiari residenti in frazioni isolate. Purtroppo abbiamo cercato di attuare diverse so- luzioni, ma finora queste misure adot- tate hanno dato pochi risultati». Il pri- mo cittadino fa riferimento ai gruppi volontaristici di mutua vigilanza che si

sono attivati in aiuto delle Forze dellor- dine, oltre ovviamente allinstallazione

di nuove telecamere di videosorve-

glianza e allampliamento dellillumi- nazione con tecnologia a Led. Pare che tutto questo non sia stato sufficiente e a frenare londata di delinquenza. Da qui la decisione del Comune di prendere carta e penna a scrivere un documento che dovrà essere sottoscritto dal più ampio numero di cittadini per poi essere presentato al presidente del Con- siglio dei Ministri. «Allinterno della petizione citiamo il diritto alla sicurezza

e richiediamo tre azioni molto sem- plici - conclude Rosetta - ovvero mo- dificare le attuali leggi che non con- sentono la certezza della pena, oltre alla maggiore tutela delle forze dellor- dine e infine chiediamo luso della legittima difesa a tutela della proprietà privata». Chi volesse firmare la petizione può farlo recandosi in comune in orario di apertura degli uffici. Ma le iniziative per aumentare il senso di sicurezza dei cittadini (sempre più alle prese con furti e rapine) non finiscono qui. E' stato

attivato, infatti, il corso gratuito e aperto a tutti (anche ai non residenti) di educazione del cane alla guardia e alla difesa. Liniziativa è realizzata in col- laborazione con lassociazione nazio- nale «Rangers Europa» - unità cinofila e ha lobiettivo di offrire un bagaglio tecnico utile ai padroni degli amici a quattro zampe. La serata di presen- tazione del corso si terrà martedì 29 alle 21 in sala Paggi. Per informazioni con- tattare il Comune oppure il numero

3929409857.

Valentina Roberto

il numero 3 9 2 9 4 0 9 8 5 7 . Valentina Roberto Michela

Michela

Rosetta

SCUOLA DI BORGO D’ALE I «workshop» per i genitori BORGO D'ALE (rbv) Come or- mai
SCUOLA DI BORGO D’ALE
I «workshop»
per i genitori
BORGO D'ALE (rbv) Come or-
mai consuetudine la scuola
secondaria di Borgo d’Ale ha
organizzato anche quest’an-
no due workshop per geni-
tori organizzati dai docenti
Emmanuela DelGiudice,
Alessandra Perinotti, Laura
Rossi, Giovanna Succio, Ga-
briele Vidano con il preciso
intento di fornire un’ occa-
sione di incontro e discus-
sione tra docenti e genitori in
cui aprirsi allo scambio e al
confronto reciproco. Le te-
matiche delle conferenze di
quest’anno sono state il ruolo
dell’insegnante nella scuola
che cambia e la difficile re-
lazione tra genitori e figli
adolescenti. Le docenti inter-
venute la prima serata hanno
sviluppato diversi argomenti
tra cui l’importanza del co-
stante aggiornamento dei do-
centi per tutto l’arco della vi-
ta. Aggiornamento non so-
lamente riferito alla didattica
specifica delle discipline. Si è
parlato di inclusione scola-
stica, tematica di grande at-
tualità. Nel processo di in-
clusione è importante che si
comprenda che l’attenzione
deve focalizzarsi sul progetto
educativo da costruire in col-
laborazione con tutti gli attori
della comunità scolastica. Le
buone pratiche scolastiche
devono, in effetti, veder coin-
volte tutte le componenti
scolastiche.Nella seconda se-
rata una rappresentanza dei
ragazzi dell’oratorio “Don
Orione” di Borgo d’Ale hanno
discusso sapientemente gui-
dati dalla psicoterapeuta
Alessandra Galliottadel rap-
porto tra genitori e figli.

PROGETTO Il paese del Vercellese sarà inserito nel percorso per le bici

Alicenelle«Viedel Canavese»

ALICE CASTELLO (rbv) Alice Ca- stello sarà inserito nel percorso delle vie ciclabili del Canavese:

ad annunciarlo sui social è il sindacoLuigi Bondonno:«In ri- ferimento a possibili fondi co- munitari per strutture del ge- nere, Alice Castello fa parte del comparto TO02. Questo vuol di- re che per questo ambito ri- sultiamo parte del Canavese. In- fatti la scorsa settimana sono stati avviati i contatti con Ivrea, la Città Metropolitana di Torino ed i Comuni dell'eporediese per accedere ai Piani di Sviluppo Rurale che l'UE metterà a di- sposizione. Saremo coinvolti nello sviluppo dell'Alta Via del- l'Anfiteatro Morenico, un per- corso ciclo ed escursionistico da Andrate a Brosso che attraver- serà anche i nostri boschi,

un'occasione anche per far co- noscere ciò che Alice può pro- porre in termini di prodotti del

territorio e cultura». Questo per- cosro a sua volta sarà collegato

al progetto di sistema di piste

ciclabili che collega il Vercellese alle altre regioni dItalia e dEu- ropa. Se ne parla da tempo, gra- zie soprattutto al progetto «Ven- To» promosso dal Politecnico di Milano: una ciclovia da 700 chi- lometri lungo il fiume Po, la più lunga dItalia, che partirà da To- rino e arriverà a Venezia. In que- sto senso cè un nuovo impulso alla mobilità dolce e al turismo eco-sostenibile nel territorio grazie a un protocollo dintesa firmato da Provincia e Comune

di Vercelli, Atl, Ente di gestione

delle aree protette del Po ver- cellese-alessandrino

c e l l e s e - a l e s s a n d

Il sindaco Luigi Bondonno

EVENTO IN TV Collegamento in diretta nella puntata di sabato

Luca Mercalli a Moncrivello

MONCRIVELLO (rbv) Il meteorologo, giornalista, e conduttore televisivo Luca Mercalli sabato sera è stato ospite al castello di Moncrivello in un incontro con il pubblico per un commento dal vivo dei temi trattati nel corso della trasmissione Rai 3 Scala Mercalli" che va in onda il

sabato sera alle ore 21.50. La puntata

di sabato era incentrata su cibo e

agricoltura, da qui il titolo della se-

rata: "il cibo del contadino il cibo

delle multinazionali". La serata è sta-

ta un dibattito informale su argo-

menti che toccano da vicino la quo- tidianità e che impongono una ri- flessione ed una presa di posizione perché ogni giorno , anche solo fa- cendo la spesa, si deve fare una

scelta che non deve essere dettata

dalla fretta o dallabitudine, ma dal-

la consapevolezza che la nostra sa-

lute dipende principalmente dal ci- bo. Il pubblico è intervenuto su ar- gomenti che toccano il tema sen-

sibile della sostenibilità e della di- fesa dellambiente. Questi temi rap- presentano il cuore dei principi del

Biodistretto Filo di Luce, fondato al castello di Moncrivello e che punta a sostenere le aziende che producono

in modo pulitotramite la vendita

diretta, ovvero la cosidetta filiera corta-Km0. Il biodistretto si impe- gnerà a diffondere la cultura del bio-

logico nelle scuole, favorire lutilizzo

di prodotti tipici e bio nei ristoranti,

diffondere i mercatini locali.

bio- logico nelle scuole, favorire l ’ utilizzo di prodotti tipici e bio nei ristoranti, diffondere
bio- logico nelle scuole, favorire l ’ utilizzo di prodotti tipici e bio nei ristoranti, diffondere