Sei sulla pagina 1di 52

45

Shiatsu news - Numero 45 - Settembre 2014 - Aut. Trib. di Milano n. 113 del 24.02.2003 - Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in abbonamento postale 70% D.C. Roma

NEWS

IL CONCETTO DI TERRA
Dallo Sciamanesimo
al Taoismo
LA LEGATORIA TRADIZIONALE
GIAPPONESE
TRA UN TRATTAMENTO
E LALTRO
I KOAN DELLE POESIE
NUTRIRE LA TERRA
IN DIETETICA CINESE
DIAITA,
QUESTA SCONOSCIUTA
COMMERCIALISTA:
INQUADRAMENTO FISCALE
SCATTI DAUTUNNO
NOTIZIE DALLE REGIONI
E SEGRETERIA
LOROSCOPO
DEI MERIDIANI
ACCORDI ED OPPORTUNIT

FEDERAZIONE ITALIANA SHIATSU


INSEGNANTI E OPERATORI

MASTER POSTCURRICOLARE
2014-2015
Calendario e titoli seminari
U 27-28 settembre 2014 a Verona con Attilio Somenzi
La pressione: alla riscoperta delle basi dello shiatsu, trattamento del dolore,
sblocco delle vertebre
U 11-12 ottobre 2014 a Verona con Attilio Somenzi
Le fasce, trattare oltre i meridiani; vaso governatore e vaso concezione
U 25-26 ottobre 2014 a Milano con Attilio Somenzi
Il rocking, il ritmo che smuove lenergia; il kenbiki, muovendosi allinterno
delle strutture, il cuore
U 8-9 novembre 2014 a Vicenza con Maria Grazioli
Masunaga: percezione e consapevolezza delloperatore nella relazione shiatsu
U 29-30 novembre 2014 a Verona con Attilio Somenzi
La postura e sua valutazione; lo stress; gli aggiustamenti passivi
U 17-18 gennaio 2015 a Verona con Franca Bedin
Introduzione alla Medicina Tradizionale Cinese
U 31 gennaio - 1 febbraio 2015 a Verona con Attilio Somenzi
Kyo/jitsu: la natura olistica del kyo, la forza dello jitsu
U 21-22 febbraio 2015 a Verona con Attilio Somenzi e Fabrizio Bonanomi
La moxa, teoria e prime applicazioni
U 14-15 marzo a Verona 2015 con Attilio Somenzi
Pulizia delle anche, gli aggiustamenti passivi, trattamento del torace
U 28-29 marzo a Verona 2015 con Maria Grazioli e Valerio Spagnolli
Shiatsu sul lettino e shiatsu a 4 mani
U 18-19 aprile a Verona 2015 con Attilio Somenzi
I livelli di frequenza dellenergia, la formazione delle strutture energetiche,
il corpo eterico
U 9-10 maggio 2015 a Verona con Attilio Somenzi
Allineamento del canale spirituale,i chakra: teoria e trattamento
P.S. - possibile la frequenza a singoli seminari. Saranno inserite supervisioni e discussioni
e confronti su casi trattati dagli allievi.
Punti Ecos assegnati, punti Educis richiesti

Scuola Internazionale di Shiatsu-Italia


via F.lli Alessandri, 27 - 37124 Verona - Tel. 0458010845 - www.shiatsu.it

ABCDEFGHILM
1
NEWS

N. 45 - Settembre 2014
Direttore Responsabile
e di Redazione
Fabrizio Bonanomi
Redazione
Loredana Ban
Fabrizio Diem
Gianni Fumagalli
Segreteria
Fabrizio Diem
Hanno partecipato
Dorotea Carbonara
Carlo Di Stanislao
Emilio Simongini
Rossella Brotzu
Luca Cisternino
Sabina Mannucci
Silvia Clara Mori
Engaku Taino
Lena Tritto
Monica Borio
Savina Bonnin
Renzo Chiampo
Teresa Nigro
Alessandro Rovelli
Yu Sen
Nadia Simonato
Antonio Palumbo
Bruna Capra
Francesca de Franceschi
Paola Lestini
Luca Pella
Giuseppe Orlando
Istituto Culturale
Direttivo
La Redazione ringrazia
tutti coloro che hanno
collaborato alla buona
riuscita di questo numero
redazione@shiatsunews.com
www.shiatsunews.com
Segreteria di redazione
segreteria@shiatsunews.com
Pubblicit
inserzioni@shiatsunews.com
aeb.luciano@virgilio.it
Abbonamenti
abbonamenti@shiatsunews.com
Edito dalla
Federazione Italiana Shiatsu
Insegnanti e Operatori
P.zza San Cosimato, 30
00153 Roma
tel. 06 44258487
fax +39 178 2203735
www.sieo.it

FEDERAZIONE ITALIANA SHIATSU


INSEGNANTI E OPERATORI

Contenuti
2 I siti dello shiatsu e della FISieo
3 Comunicazioni dal Presidente
4 Il concetto di Terra,
dallo Sciamanesimo al Taoismo

Carlo Di Stanislao, Emilio Simongini,


Rosa Brotzu, Fabrizio Bonanomi

16 La legatoria tradizionale giapponese

Sabina Mannucci

22 Tra un trattamento e laltro

Silvia Clara Mori

25 I Koan delle Poesie Caso n2

Engaku Taino, Fabrizio Bonanomi

28 Dietetica cinese: nutrire e sostenere la Terra

Lena Tritto

30 Diaita (dieta), questa sconosciuta...

Monica Borio

32 Commercialista: inquadramento
scale delloperatore shiatsu

Savina Bonnin, Renzo Chiampo

35 Notizie dalla Segreteria

Stampa

36 LAutunno negli scatti di

Teresa Nigro
Alessandro Rovelli

A.G.BELLAVITE srl - Missaglia (Lc)

Luca Cisternino

21 Haiku

Progetto graco e Impaginazione


A&B - Besana in Brianza (MB)

4_RR[=_V[aV[T

Dorotea Carbonara

38 Oroscopo dei Meridiani

Yu Sen

40 Accordi ed opportunit

Nadia Simonato

44 Volontariato: la VIS FISieo e gli anziani


45 Notizie dalle Regioni

Antonio Palumbo

Bruna Capra, Francesca De Franceschi,


Luca Pella, Paola Lestini, Giuseppe Orlando

ZeroEmissionProduct.
A.G. Bellavite srl ha azzerato
totalmente le emissioni di Gas a
effetto Serra prodotte direttamente
o indirettamente per la sua
realizzazione.

NEWS

I SITI DELLO SHIATSU E DELLA FISieo


2

NEWS

SITO SHIATSUNEWS
Il sito di Shiatsu News stato recentemente
rinnovato nella graca. Limportante novit
che dallo scorso numero in poi, possibile scaricare il formato sfogliabile sul proprio
PC, tablet o smartphone, sia in versione per
piattaforme Windows che per piattaforme
Mac ed Android. Buona lettura.

COLLABORATORI IN REDAZIONE

Vuoi collaborare
con la Redazione
di Shiatsu News?
Inviaci la tua richiesta a
redazione@shiatsunews.com
indicando le tue esperienze
o proposte di collaborazione

Visita il sito ufciale della


Federazione Italiana Shiatsu
Insegnanti e Operatori

www.sieo.it

Oltre alle notizie dal Direttivo, dalla Segreteria


e Rappresentanti regionali, la rivista accoglie
articoli tecnici, culturali e losoci.
Nelle pagine che seguono questa
traccia culturale, questo lo conduttore,
riconoscibile dagli articoli che riportano il logo
l rouge.
Per i nuovi lettori a cui diamo il benvenuto,
ricordiamo che nel l rouge potrete
trovare un insieme di argomenti che da
un lato stimolano lintrospezione, dallaltro
promuovono la riscoperta di ambiti sottili
grazie ai quali la vita pu assumere signicati
diversi, particolari e, a volte, si avvicinano
allintimit dellessere.

NEWS

n. 45 - Settembre 2014

Visita il sito regionale della


Federazione Italiana Shiatsu
Insegnanti e Operatori

www.infoshiatsu.it

Visita il sito della Settimana


dello Shiatsu

www.infoshiatsu.it/
lasettimana

DAL DIRETTIVO
3

La questione
FORMAZIONE
E COMPETENZE
di Dorotea Carbonara

ari Soci,
da tempo si discute sullannosa questione legata alla
Formazione dellOperatore Shiatsu ed alle relative sue competenze. In che modo, con quali caratteristiche, con che iter necessario
formare il professionista shiatsu
argomento di lana caprina, tuttavia alcuni importanti passi sono
stati fatti e si faranno nellimmediato futuro, allo scopo di sbrogliare la matassa.

Dorotea
Carbonara

Formazione, competenza e occupazione nel settore delle Discipline bionaturali - Ad ognuno la sua competenza, il ruolo delle associazioni., il

titolo di un evento proposto qualche tempo fa dalla FISieo, e promosso dalla Confederazione DBN,
stato il primo incontro pubblico organizzato, appunto, per fare chiarezza sulla necessit di uneffettiva garanzia della competenza per operatori
e formatori di questo settore, in base alla recente
Legge nazionale 4/2013.
necessario rivendicare limportanza fondamentale che in base alla Legge 4/13, ha assunto lAttestato di qualit e qualicazione professionale,
rilasciato dalla FISieo. Documento che, attestando
la formazione e la competenza dellOperatore, costituisce reale garanzia per lutenza.
Il 26 settembre, a cavallo delluscita di questo numero del giornale, si svolge a Milano un incontro
aperto dal titolo Formazione, competenza e occupazione nel settore delle discipline bionaturali Ad ognuno la sua competenza Il ruolo delle
Associazioni, che affronta molte delle questioni
sul tappeto.
Questo evento nato come risposta necessaria alla
presentazione, da parte dellente di formazione

Capac, di un progetto sulla formazione della gura professionale di Operatore del Benessere
con competenze in discipline bio
naturali (shiatsu, riessologia e
massaggio ayurvedico) riservato
a persone in possesso della qualica di estetista o con diploma di
tecnico dei trattamenti estetici,
che prevede il rilascio di un attestato di competenza regionale in
Shiatsu e Riessologia.
Questo corso, nanziato con il contributo del Fondo Sociale Europeo, pubblicizza una durata complessiva di 360 ore di lezioni teorico-applicative,
per tutte e tre le discipline, a cui si aggiungono
150 ore in tirocinio (sempre per le tre discipline).
Questa previsione di durata contrasta fortemente
il nostro iter formativo e svaluta loperatore shiatsu in quanto tale.
In buona sostanza, dopo avere provato in diversi
modi ad avere lesclusiva su tutte le DBN (proposte di legge, regolamenti comunali, ecc.), il mondo
dellestetica prova ora ad aggirare lostacolo (che
saremmo noi) formando a sua volta operatori.
Questo evento Milanese, ed i prossimi, hanno
lobiettivo di richiamare lattenzione delle Istituzioni, perch tengano conto degli iter formativi
deliberati dalle Associazioni Professionali e del
valore dei nostri attestati di qualit e qualicazione professionale, volti allinteresse del consumatore e degli operatori che, non senza sacricio,
si sono muniti delladeguata preparazione e degli
insegnanti/formatori, oltremodo fortemente penalizzati da questo tipo di operazioni commerciali.
Insomma abbiamo ancora tanto da fare
A presto,
Dorotea Carbonara

n. 45 - Settembre 2014

NEWS

IL CONCETTO DI TERRA,
dallo SCIAMANESIMO
al TAOISMO,
nella cultura cinese
a cura di Carlo Di Stanislao, Emilio Simongini, Rosa Brotzu, Fabrizio Bonanomi

occorre senza dubbio come prima cosa una certa


afnit spirituale con il grande pensatore cinese, che renda
possibile quella perfetta fusione collautore che nessun mezzo
estrinseco e puramente lologico potr mai provocare; ma pure
indispensabile non soltanto esser padroni della lingua in cui il Taote-king scritto, bens anche non ignorarne le interpretazioni che
gli indigeni ne hanno dato, avere una certa dimestichezza con la
folla dei commentatori, e unidea almeno delle forme assunte dal
pensiero di Laotze e degli inussi da questo esercitati attraverso
i secoli, sulla letteratura, sullarte, sullanima cinese insomma
Giuseppe Tucci

Riassunto: Sciamanesimo e
taoismo sono strettamente legati e, anzi, si pu affermare che, il
taoismo la naturale evoluzione intellettiva e dottrinale dello
sciamanesimo primordiale cinese. Esaminando il concetto di
Terra, madre, ma anche luogo
delle forme ctoniche denite demoni e fantasmi, si evidenziano
le interconnessioni fra questi
due antichi pensieri.
Parole chiave: Terra, sciamanesimo, taoismo.

l nome pi antico della Terra,


ritrovato nelle remote iscrizioni di Mu, Uras, che signica sostanza grezza da plasmare. Un altro nome Pneumas,
NEWS

n. 45 - Settembre 2014

ossia Spirito che dona la vita; i


Sumeri la denominavano Qi,
cio energia. Altri nomi erano:
Agora, Gaia, Saras ecc. Il nome
della Terra dovrebbe essere
Vita e questo nome richiama la
Madre. Gli sciamani chiamano
la Terra la Grande Madre. Ma
questa madre, esigente e criptica,
va interpretata e controllata, perch pu trarre in inganno o diventare distruttiva. Gli sciamani
sono i guardiani della Terra, il
ponte tra la Civilt Umana e
gli elementi che costituiscono
le intelligenze animiche creatrici
del Pianeta. Gli Sciamani hanno
trasmesso la saggezza per molte
generazioni e hanno protetto
lecosistema planetario per deci-

ne di migliaia di anni, lungo


levoluzione di questa civilt.
Ora loro avvertono che luomo
ha superato ogni limite della sua
pazzia e, malgrado gli avvertimenti gi mandati negli ultimi
anni, il cambiamento di coscienza ritarda la sua ascesi. Gli Sciamani sono consapevoli del cambiamento imminente del Pianeta
che, per la sua natura di Madre, deve ora guarire per poter
poi continuare a occuparsi della
vita da lei generata. Gli Sciamani
dicono che la Terra viva e che la
sostanza vitale di cui costituita
un uido plasmoide ancestrale
che fa evolvere le forme in base
alla necessit di una continua armonia tra le parti che costituisco-

SAGGISTICA
5

Fuxi e la sorella Nwa


in un antico dipinto

no il corpo della Grande Madre.


Presso molte civilt del passato,
la magia ha assolto soprattutto il
compito di dominare le forze
della natura a benecio degli uomini. Circa cinquemila anni fa
una popolazione tribale si stabil
lungo le sponde del Fiume Giallo
nella Cina del nord. Questa popolazione non aveva unidentit
nazionale e non si avventurava
mai lontano dalle rive del ume:
le attivit quotidiane consistevano nel cacciare, pescare, badare
alle greggi e coltivare piccoli appezzamenti di terreno. Per queq
ste popolazioni vento (feng
)e
acqua (shui
) erano cose importanti: venti leggeri portavano
buoni raccolti, le acque dei umi

o e assiportavano cibo
opravvicuravano la sopravvivenza. Daltra parte i
uggevano i
venti forti distruggevano
ue stagnanti
raccolti le acque
attie, le piene
portavano malattie,
vano disastrodei umi portavano
se inondazioni. Si credeva che
a, la pioggia, la
il vento, lacqua,
nebbia, il sole, lee nuvole fossero
) del cielo e dellenergia (qi
la terra, lenergia
ia in movimento calmo portava
va nutrimento,
lenergia stagnante
ante o vorticosa
era distruttiva. Di notte, nei
villaggi, le persone
one si raccoglievano attorno
no ai fuochi e si raccontavano
avano di
come avevano perso
le greggi in seguito
n. 45 - Settembre 2014

NEWS

6
agli assalti delle belve feroci, oppure della violenza del ume in
piena che aveva spazzato via i
raccolti. Ma parlavano anche di
come i loro capi avessero scacciato le belve feroci e respinto le
inondazioni. Le trib primitive
cinesi erano guidate da re-sciamani che possedevano poteri eccezionali: dominavano gli elementi, conoscevano le vie del
vento e dellacqua, i umi si piegavano al loro volere, le piante e
gli animali rivelavano i loro poteri, parlavano con le forze invisibili, salivano ai cieli e si recavano sottoterra per acquisire nuove
conoscenze utili alla trib. I pi
famosi capi leggendari
sciamani
gg
furono Fu Xi (
) e Fu Yu. Fu
Xi fu uno dei mitici sovrani cinesi, vissuto, secondo la tradizione,
tra il 2952 e il 2836 a.C. Narra la
leggenda che la madre, una ragazza chiamata Huaxu, un giorno soleggiato si divertiva accanto
ad una palude; unorma gigante
la attrasse ed ella, piena di interesse, la calpest con i piedi, rimanendo incinta di Fu Xi. In
quella palude, abitavano i draghi: sembra, infatti, che Fu Xi
avesse quattro occhi e una coda
di serpente; veniva rappresentato sempre allacciato, tramite la
coda, alla sorella Nwa, che prese in sposa, lei con un compasso,
Fu Xi

NEWS

lui con una squadra in mano; i


due strumenti indicano che i due
sovrani inventarono norme, regole, standard. I riti e le pratiche
religiose derivate dallo sciamanesimo hanno lo scopo di mettere in comunicazione con gli spiriti e proteggere dai demoni; si
tratta dunque di una via per mitigare le sofferenze umane. Difatti, Fu Xi, considerato il primo
eroe civilizzatore cinese, in quanto a lui vengono attribuite linvenzione della metallurgia, della
scrittura, del calendario, oltre ad
essere stato anche liniziatore di
varie attivit umane, tra cui lallevamento degli animali, la pesca, la musica. Secondo la tradizione, Fu Xi reputato essere il
fondatore dellarte divinatoria in
Cina in seguito alla sua scoperta
di Ho Tu (la sequenza del ume
Ho) che costituisce il prototipo
degli Otto Trigrammi del Cielo
Anteriore (Tou Tian Ba Gua).
Questa sequenza era scritta sul
dorso di un cavallo che emerse
dalle acque del ume Ho. Questa
sequenza utilizzata dal Feng
Shui (
) per lidenticazione
di luoghi propizi per la sepoltura
dei defunti. Secondo la tradizione, il mitico Fu Yu ( Yu il Grande D Y,
) sarebbe stato il
fondatore della dinastia Xia
(2200-1750 a.C.) che avrebbe conFu Yu

n. 45 - Settembre 2014

tato in tutto 17 sovrani. Non sappiamo molto di questo periodo,


allinfuori dei racconti mitici; tuttavia dai reperti archeologici in
nostro possesso, possibile stabilire che in questo periodo la
Cina aveva gi una societ strutturata con unagricoltura ed un
artigianato relativamente avanzati. Le leggende raccontano che
Yu non era un comune mortale.
Non aveva una madre ma fu generato direttamente dal corpo
del padre Kun. Kun era stato
scelto dal capo trib Shun per respingere le inondazioni, ma fall
e perse la vita; il suo cadavere fu
abbandonato alle pendici di un
monte. Per tre anni Yu rimase
dentro il cadavere del padre. Poi
Shun risuscit nelle sembianze
di un orso bruno: si apr allora la
pancia e fece uscire Yu, che si trasform anche lui in un orso. Si
racconta che per tutta la vita
laspetto di Yu continu ad oscillare fra umano e ferino e che
cammin sempre con unandatura strascicata che divenne nota
come il passo dellorso. Al
tempo della dinastia Zhou, un
migliaio di anni dopo la leggendaria epoca di Yu, i sacerdoti si
vestivano ancora di pelli dorso e
quando eseguivano la danza della forza in onore di Yu il Grande
grugnivano e trascinavano i piedi. Si racconta che quando Yu
crebbe continu il lavoro del padre e riusc dove lui aveva fallito
perch le forze sacre gli avevano
fatto dono del mitico Libro delle
Acque (Shui Jing
). Inoltre
Yu viaggi spesso no alle stelle
per imparare dagli spiriti celesti.
La danza di Yu, una danza della
forza capace di far volare Yu no
al cielo, si conservata nei testi
taoisti, e fu danzata da generazioni di sacerdoti, mistici e stregoni: ancora oggi viene danzata
dai praticanti delle arti alchemiche interiori. Yu non era solo in
grado di assumere laspetto degli
animali, ma li comprendeva e si
dava di loro; gli animali gli ri-

SAGGISTICA
7

Gli Otto Trigrammi del Cielo Anteriore

La disposizione dei numeri


sul carapace di tartaruga

velavano in cambio i loro segreti.


Quando le acque dellinondazione si ritirarono, Yu vide una tartaruga emergere dal ume: sul
suo dorso cera il disegno del
quadrato Lo Shu (la sequenza
del ume Lo): esso contiene la
disposizione dei numeri da 1 a 9
allinterno di una griglia quadrata di nove settori rappresenta la
base degli Otto Trigrammi del
Cielo Posteriore. Questa sequenza usata per predire il usso dei
cambiamenti dei fenomeni. Una
caratteristica singolare di questa
disposizione di numeri che la
loro somma risulta essere 15 in
qualunque ordine (verticale,
orizzontale obliquo) essi vengano sommati (quadrato magico).
Nel XII secolo la scuola agopunturale alchemica e, ancora oggi,
la scuola esoterica della Tartaruga Meravigliosa operante a
Taiwan, segue il carattere rituale
della rotazione degli aghi, secondo leffetto desiderato, in relazione a questa sequenza. Tutti i tratti che la leggenda attribuisce a Fu
Xi e Fu Yu li caratterizzano come
sciamani: tra i poteri sciamanici
sono, infatti, tradizionalmente
inclusi le seguenti facolt: il volo
verso il cielo, il viaggio sottoterra, la danza della forza, lestasi e
limprovvisa rivelazione, il potere di conversare con gli animali,
il potere sugli elementi, il potere
taumaturgico, la conoscenza delle virt delle piante. Le pi antiche testimonianze della pratica
della divinazione in nostro possesso risalgono allinizio del II

millennio a.C. e consistono in


iscrizioni, ritrovate su ossa scapolari di ovini e di bovini e su
gusci di tartaruga. Da questi reperti emerge una caratteristica
peculiare della divinazione cinese: essa si esprime con oracoli assai chiari, pieni di buonsenso, del
tipo Piover, non piover, Il
raccolto sar buono etc. Il carattere aleatorio della divinazione
non si traduce in un linguaggio
sibillino, che richieda per essere
interpretato la mediazione dello
sciamano o dellindovino, ma
nella semplice alternativa del sino. Molte interrogazioni oracolari si presentano in forme di
coppie di proposizioni parallele,
luna positiva e laltra negativa:
Il re deve allearsi a quella trib, Il re non deve allearsi a
quella trib. Luomo propone
una semplice alternativa e le potenze divine non hanno altra
scelta che risponde-

re s o no. Non si ha qui alcun


bisogno, per comunicare con il
soprannaturale, di entrare in
trance o di sospendere in qualunque modo il processo abituale
del pensiero cosciente. Contrariamente a societ come la nostra, dove la divinazione un fenomeno marginale, nella societ
cinese antica costituisce una procedura normale nella pratica del
diritto, della medicina e della
vita quotidiana. Nel dodicesimo
secolo a.C. durante la prima fase
della dinastia Zhou (
), i re e
i nobili si servivano di sciamani
in qualit di consiglieri, indovini
e guaritori. Lo sciamanesimo divenne una istituzione e gli sciamani avevano il compito di esercitare i loro poteri a vantaggio
della comunit.
I compiti principali degli sciamani erano:

U V>i `i} riti: lo sciamano danzando


entrava in uno stato di trance,
offrendo cos il proprio corpo
come dimora temporanea allo
spirito;

U ii>i `i gni: i sogni, considerati portatori di presagi inviati dagli spiriti, venivano interpretati dagli
sciamani;

U i> `i
presagi: dallosservazione dei

n. 45 - Settembre 2014

NEWS

8
mutamenti che avvenivano nel
corso degli eventi, gli sciamani riuscivano a predire il corso
degli eventi;

U preghiera per la pioggia: lo sciamano eseguiva


danze e canti rituali per persuadere le forze sacre ad inviare la pioggia;
U guarigione: gli antichi cinesi credevano che le malattie
fossero provocate dagli assalti
degli spiriti maligni. Era logico
che la guarigione fosse aiutata dallo sciamano che sapeva
affrontare sia gli spiriti buoni
che quelli cattivi;
U `>i Viii\ si
credeva che se ci fosse stata
armonia nei cieli ci sarebbe
stata pace, prosperit e armonia anche sulla terra. La chiave per raggiungere prosperit e pace era seguire La Via
Celeste (Dao
): gli sciamani
quindi erano chiamati a corte
per osservare i cieli ed interpretarne gli eventi.
Questo ruolo centrale della pratica divinatoria nella civilt della
Cina antica va messo in rapporto allimportanza del culto degli
antenati, a cui era rivolta in larga
parte la religione. La Cina un
paese vastissimo e continentale:
gli antichi cinesi credevano che la
loro terra fosse il mondo intero:
Zhong Guo (
,
), come
viene denominata la Cina dai cinesi, signica Paese di Mezzo
cio tutto ci che sta tra i quattro mari. In quanto paese continentale, la Cina svilupp principalmente lagricoltura come
mezzo di sostentamento: quindi
lungo tutta la storia, la politica
ed il pensiero sociale ed economico sono volti ai problemi della
utilizzazione e della distribuzione della terra. Sia i contadini sia
i proprietari devono vivere dove
la loro terra, l dove vissero il
padre e il nonno e dove i gli
continueranno a vivere: ecco che
in un ambiente agricolo assume
un ruolo primario la famiglia. La
NEWS

n. 45 - Settembre 2014

famiglia stata la base del sistema sociale in Cina per millenni.


Per le stesse ragioni si svilupp il
culto degli antenati: il primo della famiglia che si era stabilito su
quella terra diveniva il simbolo
dellunit della famiglia e dallaldil inuenzava positivamente
se onorato le sorti dei suoi
discendenti. Si rendevano culti
e sacrici a diverse potenze della natura, come il Fiume Giallo,
la Terra, i Venti, i punti cardinali, determinate montagne, ma la
parte pi cospicua dei sacrici e
degli atti divinatori era dedicata
agli antenati reali, il cui culto appare notevolmente organizzato,
in contrasto con la molteplicit
incoerente dei culti riservati alle
divinit naturali. Gli antenati
sono percepiti come spiriti che
dimorano nel mondo dei morti
e dunque sono in grado di assicurare una mediazione con le
potenze soprannaturali, ma al
tempo stesso, in quanto membri
di una comunit familiare, continuano ad esercitare un ruolo in
seno a tale comunit. Dopo la dio dinastia Yin
nastia Shang (
(
)1600 1046 a.C.) regn la
dinastia Zhou (
1046 256
a.C.) fondata dal mitico re Wen
, adepto alla divinazione.
Nelle sue mani gli Otto Trigrammi divennero potenti strumenti
per prevedere il corso degli eventi: Wen us la sua comprensione
della natura ciclica delluniverso
per espandere gli otto trigrammi
in 64 esagrammi. Aiutato dal suo
ministro Kiang Sheng, anche lui
un maestro della divinazione,
svilupp il sistema di divinazione contenuto nel Libro dei
Mutamenti (Yi Jing
). Con
lYi Jing cambia la tecnica divinatoria: dalla lettura dei disegni
provocati dalle screpolature nelle ossa si passa ad un livello pi
astratto basato sul calcolo e sui
numeri; questo probabilmente
segna il passaggio da una mentalit religiosa ad un pensiero naturalistico, in quanto i segni non

rappresentano pi la manifestazione della volont degli spiriti,


ma come la gurazione di una situazione naturale, del modo con
cui le cose e le situazioni attuali
si sarebbero evolute. Lo sciamanesimo and incontro ad un
periodo di decadenza nellultimo periodo della dinastia Zhou:
sacche di cultura sciamanica sopravvissero nelle regioni intorno
alla valle uviale dello Yangtze
(Chang Jiang) e lungo la costa cinese sud-orientale. Questa zona
era allora occupata da tre regni
- Si
feudali: il regno di Chu (
Chuan orientale, Chong Qin), il
regno di Wu ( - Shang Hai) e il
regno di Yue (
) (Zhe Jiang).
Nel corso di tutta la storia cinese,
anche dopo che i regni di Chu,
Wu e Yue scomparvero come
entit politiche, le loro culture regionali continuarono ad inuenzare la losoa, la religione e le
pratiche spirituali della pi ampia cultura nazionale. La diretta
inuenza delle pratiche sciama-

Il Libro dei Mutamenti

SAGGISTICA
9

niche si pu riscontrare negli


aspetti religiosi e magici del taoismo della dinastia Han (
206 a.C.-219 d.C). Un impatto ancora maggiore sul taoismo ebbe
lincontro tra lo sciamanesimo
)e
e le losoe di Lao Zi (
Zhuang Zi (
). Impatto che
spesso passa inosservato perch
molti studiosi considerano il Taoismo Filosoco (Dao Jia
) in antagonismo con il Taoismo
Religioso (Dao Jiao
). Lao
Zi era originario del villaggio di
Li nella contea di Fu, nel regno
di Chu: il fondatore della losoa taoista visse dunque in una
societ con forte cultura sciamanica. Ci sono molti paralleli tra i
poteri attribuiti a uno sciamano e
un immortale taoista: entrambi sono immuni al veleno, viaggiano attraverso le stelle, hanno
potere su gli elementi e possono
compiere imprese incredibili. Ma
con il tempo il Taoismo divenne
una religione organizzata che
aveva divinizzato Lao Zi, i riti
e le cerimonie di sciamanesimo
furono gradualmente abbandonati: sopravvissero solo nelle
societ segrete di arti marziali
e divennero un mistico culto di
pochi adepti. Pertanto, in conclusione, chiaro che, la pratica
della divinazione affonda le sue
origini nella cultura sciamanica
e questo non solo in Cina, ma in
tutte le altre tradizioni (popoli
artici, siberiani, sud-americani)
tuttavia quella cinese sembra
la pi antica. I racconti mitologici hanno, come sempre, idealizzato e ingigantito le gure di
riferimento dellepoca; in ogni
caso, molto sopravvive ancora
(gli sciamani oggi viaggiano in
aereo ) e la pratica dello Yi
Jing sembra avere riacquistato
nuova vita. Pensate che ancora
oggi a Jining, nella provincia
dello Shandong, esiste la tomba
di Fu Xi: il terzo giorno di marzo
secondo il calendario lunare, gli
abitanti dei villaggi vicini si riuniscono qui per fare sacrici a

questo fondatore della civilt della nazione cinese.


Dobbiamo qui
chiarire, che
lo sciamanesimo uno dei
fenomeni pi
antichi della
nostra cultura,
il suo contenuto estremamente eterogeneo e vasto e nel suo
ambito rientrano attivit come la
divinazione, le preghiere per la
pioggia, linterpretazione dei sogni, lallontanamento delle epidemie, i sacrici agli spiriti etc.
etc. Esso costituisce una costante
della cultura primitiva: in caso
di malattia, lo sciamano prega
gli spiriti e allontana i demoni,
prevede il futuro interpretando
le crepe nei gusci di tartaruga,
danza per ottenere la pioggia,
placa gli spiriti dei morti e fa s
che tornino a rinascere. Esistono
diverse varianti di questi rituali,
come i sacrici a dei e antenati,
i canti e le danze, le maledizioni... Lo sciamanesimo abbraccia dunque diverse tradizioni
e pu apparire privo di un lo
conduttore, bizzarro ed eccentrico; tuttavia esiste un fattore
centrale che unisce ogni tipo di
sciamanesimo in ununit organica, e cio lunione delluomo
con le forze degli spiriti. infatti appoggiandosi alle forze degli
spiriti, di gran lunga superiori a
quelle umane, che gli sciamani
sconggono le malattie, ottengono buoni raccolti, fanno s che le
anime dei morti salgano al cielo
e prevedono il futuro. Cos luomo unito alle forze degli spiriti,
o luomo per met divino e per
met umano, lo stregone, e in
ogni arte sciamanica il requisito
fondamentale penetrare gli
spiriti (shen tong
). Ecco
dunque che quando lo Shuo wen
(
) spiega il carattere wu
( ) sottolinea che lo sciamano
ha rapporti con gli spiriti, e li

Il pensiero magico non


un principio, uno spunto
o un abbozzo,...
ma un sistema ben
articolato, indipendente
Lvi-Strauss
doma attraverso la danza.
(...) Non bisogna esagerare eccessivamente la portata delle forze
razionali allinterno dello sciamanesimo (come Cassirer); bisogna invece convenire con LviStrauss che il pensiero magico
non un principio, uno spunto o
un abbozzo, la parte di un tutto
ancora in via di realizzazione, ma
un sistema ben articolato, indipendente, per questo rispetto, da
quellaltro sistema che la scienza
sta costruendo. Esso trae origine dal pensiero primitivo, che
crede sinceramente allesistenza
degli spiriti e allesistenza di forze che superano quelle umane;
quindi anche Frazer ha ragione
nellaffermare che nello sciamanesimo si manifesta chiaramente
la dipendenza delluomo dagli
spiriti. Fra le forze che partecipano a questa unione tra uomini
e spiriti le pi importanti sono
appunto quelle degli spiriti; sono
essi, infatti, a conferire allo sciamano quelle forze soprannaturali che ne determinano i poteri
magici. Dunque, lo sciamano
non pu dirigere e manipolare
gli spiriti a proprio piacimento,
ma deve attenersi severamente
alle procedure e ai metodi da
essi decisi; ed cos che si sono
formati i riti rigorosi e complicati dello sciamanesimo. I riti e i
metodi dello sciamanesimo non
sono dunque creati dallo sciamano a proprio piacimento, ma
si sono gradualmente formati
a partire dalla conoscenza che
luomo ha di spiriti e demoni. Il
pensiero cinese non ha neppure
conosciuto il dualismo spiriton. 45 - Settembre 2014

NEWS

10

materia e lopposizione fra anima


e corpo caratteristici della tradizione occidentale e la conseguente distinzione fra il sensibile
ed il razionale. Il termine xin
indica la mente ma anche il cuore, vale a dire la sede del pensiero
e allo stesso tempo delle emozioni e delle reazioni sensoriali. La
funzione razionale non intesa in
Cina come la pi alta nelluomo,
contrapposta alle passioni e agli
istinti. La ragione non neppure
prerogativa dellanima che, secondo la dottrina ad es. cristiana,
avrebbe la capacit di discernere
fra il bene e il male, e di compiere
liberamente il bene o il male.
In Cina si preferisce un universo in continua trasformazione,
costituito da una sostanza fondamentale, la cui dinamicit (evoluzione ed involuzione, nascite
e morti, contrazione ed espansione) dovuta alla polarit di
energie opposte ma complementari. In Cina assente una concezione assoluta ed esclusiva degli
opposti, intesi piuttosto come
bipolarit complementari, come
interazione e alternanza, a partire dalla prima nellambito cosmogonico e creativo, quello fra
NEWS

n. 45 - Settembre 2014

il Cielo e la Terra. Fertile e creativa, nutriente e rigogliosa, la


Terra racchiude in s sia le caratteristiche pi poetiche di grembo
accogliente e materno che accoglie la vita e la nutre, che quelle
pi pratiche della costanza, la
pazienza, la forza. La Terra al
tempo stesso materna e nutriente,
ed anche pratica, concreta, solida
e potente. Con il termine di Terra
(Di ) nella cultura classica Cinese, si fa riferimento al pianeta
su cui compare la vita, opposto
al Cielo (Tian
), di natura Yin
( )come quello Yang ( ),
sede di permanenza delluomo,
che dalle inuenze terrestri e celesti, deriva. Nella mitologia cosmogonica taoista dunque, non
c nessun demiurgo, nessuna
divinit creatrice, ma ununica
legge pervasiva e ordinatrice
rappresentata dal Tao, motore
dellUniverso, concepito come
un principio impersonale da cui
promana tutta la realt. Il pi antico racconto cosmogonico cinese, risalente al II secolo a.C., narra del tempo in cui Cielo e Terra
non avevano ancora preso forma
e lunica cosa esistente era una
tenebra profonda, insondabile e

desolata. Il Tao si trovava, infatti,


inizialmente in uno stato chia), termine tramato Wu Chi (
ducibile come Vuoto o Non
Essere, che consiste nella totale
assenza di differenziazioni: a
questo livello il Tao sconnato,
invisibile, senza qualit e senza
nome e coincide con linizio e la
ne di tutte le cose. Il Tao si congura, quindi, come sconnato
vuoto primordiale, dal quale in
un secondo momento presero
forma, attraverso lo sprigionarsi
di sof energetici sottili, le dimensioni dello spazio e del tempo. Dal Wu Chi si pervenne al Tai
Chi (
), lEssere o Grande
Uno, stato dal quale si svilupparono la coppia di principi, tra
loro opposti ma complementari,
pi universalmente nota del sistema taoista: lo Yin e lo Yang.
Gradualmente, poi, i sof emanati dal Tao assunsero una consistenza materiale: lessenza pi
leggera e pura, diffondendosi,
diede forma al Cielo, mentre le
particelle pi pesanti e grossolane tracciarono i contorni della
Terra. I sof denergia sprigionati
dal Cielo e dalla Terra costituirono lo Yin e lo Yang, dalle cui forze

SAGGISTICA
11
concentrate derivarono le quattro
stagioni. Le energie sprigionate
dalle quattro stagioni diedero
vita a tutte le creature viventi. I
sof caldi dello Yang generarono il fuoco, che addensandosi si
fece Sole. Dai sof freddi dello
Yin deuirono le acque e dalla
loro essenza nacque la Luna. I
sof sfuggiti al Sole e alla Luna
divennero inne astri e costellazioni. Il processo di creazione del
cosmo dunque pensato come il
progressivo differenziarsi dei fenomeni a partire da una totalit
originaria indifferenziata.
Nel momento in cui le cose sono
designate da un nome, acquistano unesistenza individuale
denita: le acque vengono separate dal Cielo, il Cielo viene
separato dalla Terra e, tra queste
due realt, viene stabilito il campo dazione dellUomo. Le antiche popolazioni cinesi, dedite
allagricoltura, affermavano che
la forma della Terra era quadrata, quella del Cielo emisferica, e
il cielo combaciava perfettamente con i 4 lati della Terra. Questo
concetto espresso chiaramente nellaffermazione: la Terra
il carro, e il cielo il suo coperchio.
La Terra era costituita da 9 continenti, ognuno circondato da un
piccolo mare e da un grande
mare, il quale andava a congiungersi con il cielo sui 4 lati. La
Stella Polare era il punto limite
di altezza, intorno al quale girava il rmamento senza fermarsi,
proprio come una ruota di carro attorno al mozzo. Tale teoria
scomparve dalla scena perch
minata alla base da unincredibile contraddizione: un quadrato
(la Terra) e un cerchio (il Cielo)
non possono combaciare perfettamente.
Secondo unantica teoria chiamata Xuan Ye, il Cielo non ha
forma n sostanza (a differenza
della Terra), e il colore azzurro
dovuto al fatto che gli occhi non
possono vedere oltre un certo limite mentre il cielo sconnato.

Ne segue che il chiarore e loscurit non sono altro che fenomeni


apparenti e che il cielo privo di
sostanza e colore. Lidea dellUniverso limitato presente persino
nel sistema copernicano e i cinesi
furono tra i primi a concepirlo innito, con questa teoria. Il Tao,
motore universale, concepito,
dalla cultura taoista che riprende
dal naturismo primigenio, come
un principio dordine impersonale, unitario, da cui deriva una
dualit: lo yin e lo yang, il
sistema di alternanza e di combinazione degli opposti, che inizia
dalla opposizione fra linformale
Cielo e la materiale Terra, che, interagendo, producono i tre qi,
sof di energia da cui vengono
tutti i cambiamenti e nascono
i diecimila esseri (il tao genera
luno, luno genera il due, il due
il tre, il tre i diecimila esseri, cio
tutte le creature viventi). Esiste
tuttavia un immaginario pi
mistico, che non esclude magia
e sciamanesimo, poggiando sulla credenza in un mondo reale
invisibile, cui lo sciamano pu
accedere per attingere lenergia
riparatrice degli squilibri e dei
disordini del mondo. Presenze
misteriose animano luniverso:
spiriti del cielo e della terra, dei
monti e dei umi, demoni, antenati che hanno raggiunto dopo
la morte la sede degli d e i ,
fantasmi inquieti

che appaiono nei sogni in circostanze particolari o si manifestano con grida e lamenti. Durante
i periodi Song e Yuan (dal X al
XIV secolo), lalchimia interna
(attuata con pratiche psicoginiche, estatiche, dietetiche e farmacologiche), cercano di rendere luomo sempre meno legato
alla materia terrestre ed incline
allinformale vuoto celeste, nella convinzione che solo trasformando la materia in Energia e
Spirito, si pu raggiungere una
vita completamente realizzata
in tutti i suoi aspetti. Gi nella
cultura naturalista a sciamanica
pre-taoista, luomo e il mondo
formano ununit indissolubile
e si inuenzassero vicendevolmente. Vari tipi di nozioni, che
per la nostra logica sono di ordine completamente diverso, venivano associati a volte in virt
di una rassomiglianza esteriore
di suono, di numero o di forma.
Esistevano, inoltre, delle correlazioni costanti tra il Cielo, la Terra
e lUomo, i tre piani principali
nei quali spazia il pensiero umano. Come il lavoro delluomo nel
giusto momento necessario per
far crescere le messi con la fertilit
della terra e la pioggia del cielo,
nello stesso modo si manifestano
le relazioni in tutti gli altri ambiti
della vita. Al movimento degli
astri e dei pianeti corrisponde
il Tao, o Via, del Cielo, alla quale si sincronizzano il Tao della
Terra e il Tao dellUomo. Non
appena si manifesta un ostacolo
su una via, ne sorge uno sulle
altre. Un passo del Tao Te Ching
) afferma: Prima della
(
formazione del Cielo e della Terra,
cera qualcosa in stato di fusione...
Io non ne conosco il (vero) nome,
ma la designo con lappellativo
di Via. Sforzandomi per quanto
possibile di denirla con un nome,
la chiamo grande. Grande signica
procedere; procedere signica allontanarsi; allontanarsi signica tornare (al proprio opposto). Lidea
fondamentale che nella natun. 45 - Settembre 2014

NEWS

12

ra come nelle situazioni umane


si presentano congurazioni di
andata e ritorno, di espansione
e concentrazione. Questo concetto, tratto dallosservazione dei
movimenti del sole e della luna
e dellalternarsi delle stagioni,
diventata una regola di vita nella cultura cinese. I Cinesi, infatti,
credono che ogni situazione che
si sviluppa no alle sue estreme
conseguenze origini il germe che
ne invertir il proprio corso e
la trasformer nel suo opposto.
Questo movimento ciclico del
Tao si concretizza con lintroduzione delle polarit opposte Yin
e Yang, i due poli archetipi entro
i quali lessere si manifesta in
tutte le sue forme. In principio i
termini Yin e Yang indicavano i
anchi in ombra e in luce di una
montagna. Successivamente fu
considerato Yin lelemento femminile e materno, ricettivo, oscuro, associato alla Terra, mentre
Yang, il potere creativo maschile,
forte, associato al Cielo. La Terra,
immobile (secondo la vecchia
concezione geocentrica) e il Cielo, mobile, diventano simboli rispettivamente della quiete (Yin)
e del movimento (Yang). Il carattere dinamico dello Yin e dello
Yang illustrato dallantico simbolo Tai-chi Tu
o Diagramma della Realt Ultima, il quale
una disposizione simmetrica
delloscuro Yin e del luminoso
Yang in forma rotazionale che richiama alla mente un movimento ciclico continuo. I due punti
nel diagramma rappresentano
lidea che ogni volta che una delle due forze arriva al suo massimo, essa ha gi in s il seme del
suo opposto. Questa concezione
permea tutta la cultura cinese
dando forza e coraggio nei momenti di sofferenza e cautela e
modestia nei momenti di successo. Da ci scaturisce una dottrina
analoga allaurea mediocrit di
oraziana memoria, in cui credono sia i taoisti che i confuciani.
Secondo Alan Watts, eminente
NEWS

n. 45 - Settembre 2014

studioso della cultura orientale,


i taoisti considerano luniverso
inseparabile da s stessi, il che
implica unarte di vivere intesa
come una navigazione, piuttosto
che come una guerra, dove importante capire i venti, le maree,
le stagioni, i principi di crescita e
di decadimento in modo tale da
mettersi in sintonia con tutti gli
elementi e non lottare contro di
essi. Il taoista coltiva linazione,
non discute neppure sul Tao,
insegna senza parlare, rinuncia
alla scienza e al sapere generale,
perch ha imparato che niente al
mondo pi molle e debole dellacqua, ma nellavventarsi contro ci
che duro e forte, niente pu superarla. Nel passaggio da sottile
losoa intellettuale e religione
popolare, il Taoismo diede vita
a diverse pratiche per potenziare
e per rendere immortale il corpo: diete alimentari di vario tipo
(inclusa lingestione di prodotti
ottenuti tramite ricerche alchemiche), tecniche respiratorie, ginniche, sessuali e contemplative.
Nelle numerose leggende taoiste,
un posto di rilievo assegnato ai
cosiddetti Otto Immortali (Ba), un gruppo di uomini
xian
e donne che, avendo ottenuto in
vita poteri soprannaturali, sono
stati santicati dopo morti. Oltre
agli Immortali, e
accanto a Laozi
(
) identicato spesso con
Huanlao (Il Vecchio Giallo
), uno dei cinque creatori del
cosmo c un
numero elevatissimo di divinit eterogenee,
organizzate gerarchicamente,
come i protettori
di mestieri e dei
fenomeni atmosferici; gli spiriti
degli elementi
della natura; le

anime di diverse localit (cimiteri, luoghi, guadi, strade); i demoni; le anime degli impiccati,
degli annegati e degli antenati;
ma anche i santi taoisti, confuciani e buddhisti, il bene e il male,
o meglio gli aspetti benevoli e
malevoli, celesti e terrestri di
una stessa realt, retaggio di uno
sciamanesimo Wu a cui questa
losoa restata sempre legata.
Le maledizioni per allontanare i demoni e gli spiriti malvagi
e rimuovere gli elementi non
propizi, e le invocazioni per realizzare desideri concreti sono
elementi che il taoismo ha mutuato dallantico sciamanesimo.
(...) Come abbiamo detto, nellantichit era universalmente diffusa la credenza che i demoni
fossero simili agli uomini, che
avessero tab e punti deboli e conoscendoli si potevano prendere
in prestito le forze degli spiriti
e assoggettare le forze maligne.
Uno di questi punti deboli era
appunto il timore degli incantesimi e delle maledizioni, ed ecco
perch nelle culture primitive gli
incantesimi sciamanici sono universalmente diffusi: ad esempio
presso i maori della Nuova Zelanda, gli indiani dAmerica e gli
eschimesi della Siberia sempre
presente uno sciamano abile nel-

SAGGISTICA
13

Gli Otto Immortali

la recitazione degli incantesimi; e


anche nellantica Cina era diffusa la credenza negli incantesimi
e nelle maledizioni. Nella poesia
Ondeggiare contenuta nella
sezione Daya dello Shijing
(
) appare il carattere zhu
che sta ad indicare le maledizioni, e lo Zuozhuan (
) riferisce che lo stato di Song
insignicante, ma possiede zu
e zhu, e con ci si intende che
nello stato di Song vi erano sacerdoti (wuguan) specializzati
nella recitazione di maledizioni
e incantesimi. Probabilmente
questo tipo di sciamanesimo interveniva particolarmente nella
cura delle malattie; Su Jian nello
Yijing bian qi (Trattato sulla rimozione dellessenza e sulla trasformazione del sofo) dice: La
cura di Yu Wengu non altro che
rimuovere lessenza e mutare il
sofo, e lo si pu fare con incantesimi (Yu Wengu zhi zhibing,

wei qi yijing bianqi, ke zhu you


eryi). Il commento dice: You signica da e indica che gli incantesimi mettono in comunicazione
con gli spiriti, e la malattia pu
venire curata senza ricorrere a
metodi esterni, cos questo tipo
di incantesimi viene anche detto
formule di tipo you1; si riteneva inoltre che il migliore nelle
arti mediche sciamaniche fosse
Wu Yue, cos questi incantesimi
vengono anche detti Metodi di
Yue2. Ge Hong, nel quinto capitolo della sezione interna del
Baopuzi, Il principio perfetto (Zhi li), riferisce in particolar
modo che Wu Yue possiede le
tecniche delle proibizioni e delle
maledizioni. Nei diari di Yun
Meng e Qin Jian, in alcuni testi huang di Mawangdui come
Wushier bingfang e Huangdi
neijing e nello Hainan wanhua
shu si trovano annotazioni sulle
formule dincantesimo (zhouyu

), ad esempio: Ahim!
Quanto a Bo Qi (che si ciba particolarmente degli spiriti degli
incubi), chiunque sia vittima di
un incubo gli si pu rivolgere.
Egli beve e mangia voracemente, e concede a chiunque grande
prosperit: non denaro ma abiti,
non seta ma cotone. Questa
la formula dincantesimo che si
recita dopo aver fatto un incubo,
cos chi ha avuto lincubo pu
volgere la sventura in fortuna;
ma ecco un altro esempio: Gli
spiriti del cielo portano in basso la malattia, la sciamana (shen
nu) si afda alla sequenza delle
parole degli spiriti: non lasciate
che lernia non abbia pi spazio!
Altrimenti sar come lascia che
spacca. Questa una formula
dincantesimo recitata da uno
sciamano di Wuchu durante un
rito detto Antico; tratta di un
uomo che soffre dernia. Lo sciamano si rivolge agli spiriti del
cielo con una formula che signica: Io, lernia, crescer no a non
avere pi spazio, fammi guarire
immediatamente o ti taglier la
testa con una grande ascia. Ancora un altro esempio: Il topo
sfortunato, chi lo incontra riceve
la sua sfortuna. Questa formula
tratta degli inconvenienti notturni causati dai topi; si dice che
quando i topi fanno rumore la
notte si possa, coi capelli in disordine e rivolti verso nord, recitare
questa formula dincantesimo
che particolarmente efcace.
Anche nellantico e solenne rito
Grande esorcismo per scacciare le pestilenze vi una formula di questo tipo: ...che i dodici
spiriti inseguano il demone, che
si occupino del suo corpo, che
gli taglino il tronco, che dividano la sua carne, che strappino i
suoi polmoni e i suoi intestini; se
non scappa velocemente diverr
il loro cibo. I metodi magici del
taoismo nascono e si sviluppano proprio da questo tipo di arti
sciamaniche, quindi anche i metodi fondamentali sono gli stesn. 45 - Settembre 2014

NEWS

14

Sciamanesimo
e taoismo
offrono alluomo
la capacit
di interpretare
la terra,
di seguirne i ritmi
e i percorsi,
di nutrirsi
attraverso lei
si. Gli incantesimi sono dunque
metodi magici che fanno uso di
schemi orali ssi che esprimono
le forze soprannaturali attraverso codici segreti; i talismani e
i registri (fu e lu
) sono invece dei metodi magici che fanno
uso di caratteri ssi (o gure),
scritti su particolari materiali
(come carta, seta, legno, pietra)
che esprimono le forze soprannaturali attraverso simboli (fuhao
). La tavoletta di pesco con
la scritta per chiedere la prosperit e allontanare la sventura e
la seta ne costituiscono la forma
pi antica di talismani e registri,
in quanto sono oggetti simbolici
per scacciare il male e allontanare i demoni; essi hanno un testo
concreto e possono richiamare
gli spiriti abili nel soggiogare i
demoni, possono inoltre essere
diretti contro ogni tipo di demone specico. Si riteneva avessero
grandi poteri, e che potessero
proteggere la sicurezza e la salute delle persone, che fossero
insomma come un balsamo che
cura tutti i mali. Questo tipo si
talismani era in origine retaggio
esclusivo degli sciamani, ma in
seguito il taoismo si appropri
anche di questo tipo di arte magica a cui un i diagrammi degli
esperti della divinazione e dei taNEWS

n. 45 - Settembre 2014

lismani, aggiungendovi cos pi


mistero, e ne ampli notevolmente il campo dazione. Ad esempio
il Dao di Zhang Ling, agli inizi
del taoismo organizzato, non era
pi quello di Laozi e Zhuangzi
), ma poneva laccento su
(
talismani e registri; Zhang Jue
curava le malattie con bevande
magiche e invocazioni, Gan Ji
preparava pozioni per curare le
malattie. Nel Taipingjing sono
registrati per la prima volta circa
quattrocento talismani nel testo
vengono deniti scritti complessi divisi in quattro categorie:
Allontanare il male, I superiori guidati dagli spiriti non incontrano difcolt, Il retto comportamento propizio, Protezione
degli spiriti, che a prima vista
appaiono misteriosi, ma ad un
attento esame si rivelano essere
lunione di pi caratteri. Considerandoli separatamente, il loro
signicato chiaro; ad esempio
fra gli scritti complessi della
sezione I superiori guidati dagli
spiriti non incontrano difcolt, vi sono i caratteri controllare la situazione, distribuire
i compiti, prima che accada,
a signicare la preghiera che gli
dei facciano s che i superiori controllino le situazioni, distribuiscano i compiti e siano in grado di

prevedere gli avvenimenti prima


che accadano, non incontrando cos difcolt. Naturalmente
queste formule sono ancora grossolane e semplici, tuttavia dopo i
Jin orientali, con la maturazione
del taoismo, questo tipo di scritti
diventarono sempre pi elaborati, il loro contenuto sempre pi
minuzioso e complesso, i tratti
sempre pi astrusi e difcili, la
forma pi misteriosa ed enigmatica, i materiali sempre pi vari:
ve ne sono di pietra, di legno, di
seta, di carta. Vennero divisi nelle due categorie di talismani e
registri; i registri portano scritti
i nomi delle potenze del mondo
inferiore, delle categorie ufciali e degli ufciali minori degli
spiriti del cielo e della terra cui
ci si rivolge, e la lista dei termini delle invocazioni1, e possono
essere paragonati a registri di
comunicazione amichevole, una
volta che lo si possiede gli spiriti del cielo e della terra possono
accordarci speciale protezione.
(...) I maestri taoisti riferiscono
che il possesso di questi registri
garantisce la protezione degli
spiriti e pu mettere gli uomini in
comunicazione con essi, ma che
tuttavia non pu risolvere i problemi in modo radicale: quando
si porta un registro anche ne-

SAGGISTICA
15
cessario avere un talismano. Il talismano anche il tesoro segreto
del maestro taoista e quindi non
pu essere tracciato da chiunque;
il detto Demoni e spiriti ridono
di chi dipinge i talismani senza
conoscerne i segreti; chi invece
li sa tracciare con perizia li lascia a bocca aperta, ben esprime
questidea. Il talismano unione, ducia, unisce il mio spirito
con lo spirito dellaltro, ma solamente labilit del maestro taoista
pu realizzare la comunicazione
fra uomini e spiriti; questa larma magica del maestro taoista e
non pu essere rivelata con leggerezza: ecco una delle ragioni
per cui i talismani devono essere tracciati in modo bizzarro e
strano. Ad esempio, il talismano
per eliminare i tre vermi ancora
semplice: nel tracciarlo, si deve
per prima cosa scrivere il proprio
nome sul registro della quiete,
poi si devono tracciare dei caratteri speciali su un foglio bianco
sottile o su un foglio di carta di
bamb. I caratteri di questo tipo
vennero in seguito chiamati talismani dei demoni. Fondamentalmente non c modo per decifrarli, possiamo solo ipotizzare
approssimativamente che abbiano una relazione col carattere shi
( - cadavere) dellespressione
san shi (tre cadaveri o vermi); il

primo talismano analogo al carattere shi, e rappresenta il primo verme, nella parte superiore
del secondo talismano vi sono
due linee curve che rappresentano il secondo verme, e le tre linee
curve nella parte superiore del
terzo talismano indicano il terzo verme. Alcuni talismani sono
invece ancora pi difcili da decifrare, come il talismano in pietra per lentrata nella montagna
contenuto nella sezione Scalare
)
e attraversare (dengshi
del Baopuzi. Di cosa si tratta?
Probabilmente al centro vi sono
i caratteri alto e montagna,
il che sta a indicare forse che si
pu scalare unalta montagna
senza pericolo. I talismani e i registri successivi sono ancora pi
bizzarri e misteriosi. Nelle tombe
di Turfan, nello Xinjiang, vennero scoperti tempo fa talismani
e registri dellepoca dei Wei del
Nord, avvolti in fasce di seta, dati
al morto probabilmente perch
ne facesse uso nellaldil. In alto
c uno spirito del Cielo dipinto
di vermiglio; nella mano sinistra
ha un enorme coltello, nella destra una lancia lunghissima; il
talismano del libro vermiglio di
quattro righe, la scrittura frettolosa, e non la si pu comprendere
totalmente. Questo un talismano che si rivolge anche alle im-

magini degli spiriti del Cielo; fra i


manoscritti ritrovati a Dunhuang
vi anche un talismano misterioso ed enigmatico (S2615), tracciato in modo tortuoso e per noi inspiegabile, simbolo del labirinto e
della Terra, del percorso difcile
che, su questo pianeta, luomo
deve percorrere, senza smarrirsi,
per tornare al cielo. Sono questi
elementi che, probabilmente fusi
con convinzioni pregresse ed autoctone, generano molte altre culture sciamanico-religiose, come,
ad esempio la concezione del
mondo del bn, lantica religione autoctona del Tibet, secondo
cui tutti i fenomeni possono ricondursi a cinque sacri elementi:
terra, acqua, fuoco, aria e spazio.
Lo studio delle loro interazioni
domina la cultura tibetana e costituisce la base della medicina,
dellastrologia, della psicologia
e delle tradizioni spirituali dello
sciamanesimo, del tantra e dello
dzogchen. Ma la comprensione
delle loro interazioni deve essere messa in relazione con lesperienza e usata per migliorare la
qualit della vita. In questo modo
sciamanesimo e taoismo offrono
alluomo la capacit di interpretare la Terra, di seguirne ritmi e
percorsi, di nutririsi attraverso
lei, spegnendone i pericolosi, distruttivi demoni interni.

Letture consigliate
AAVV, Testi dello sciamanesimo siberiano e centroasiatico, Ed. UTET, Torino, 2009.
Andrei A., Scarpati M., Il daoismo, Ed. Il Mulino, Bologna, 2007.
Chinese Health Qigong Association, Yi Jing, Ed. Jessica Kingsley Publishing House, New York, 2008.
Corradi Musi C., Sciamanesimo in Eurasia. Dal mito alla tradizione, Ed. Aracne, Roma, 2008.
Daniele F., Scienza, tao e arte del combattere. Il gesto di potere e il pensiero del cuore, Ed. Luni, Milano, 2005.
Di Stanislao C., Cineserie. Note e appunti sulla Cina di ieri e pi recente, Ed. CISU, Roma, 2007.
Fusi S., Energia vitale per la salute, Ed. Tecniche Nuove, Milano, 2008.
Gernet J., La Cina antica. Dalle origini allimpero, Ed. Luni, Milano, 1994.
Granet M., La religione dei cinesi, Ed. Adelphi, Bari, 1973.
Palmer M., Il taoismo. Conoscenza e immortalit, Ed. Xenia, Milano, 1993.
Romagnoli F., Stafutti S., Cina, Ed. Withe Star, Vercelli, 2008.
Sha Zhi G., Tao, Ed. Pockett Book, Milano, 2010.
Tucci G., Apologia del Taoismo, Ed. Luni, Milano, 2006.
Wangyal T., Guarire con la forma, lenergia e la luce. I cinque elementi nello sciamanesimo, nel tantra e nello dzogchen
tibetani, Ed. Mediterranee, Roma, 2005.
Watts A., Il tao. La via dellacqua che scorre, Ed. Astrolabio Ubaldini, Roma, 1977.
Watts A., Taoismo, Ed. Red, Milano, 2008.

n. 45 - Settembre 2014

NEWS

16

La legatoria tradizionale
giapponese
di Luca Cisternino

on il termine legatoria si
intende sia linsieme dei
processi e delle tecniche
necessarie alla realizzazione materiale di un libro a partire da un
certo numero di fogli separati di
carta o altro materiale, sia la bottega artigiana dove queste operazioni vengono effettuate.
Il Giappone ha ereditato dalla
Cina, come per molti altri aspetti della propria cultura, tutti gli
elementi essenziali riguardo la
produzione di libri: linchiostro,
la scrittura, la carta, la stampa
xilograca e la legatoria. Per
quanto forte possa apparire questo retaggio culturale, cadremmo in errore se considerassimo
questo appropriamento come
una semplice copiatura di
tecniche e conoscenze; ha scrit-

NEWS

n. 45 - Settembre 2014

to Philippe DAverio: I giapponesi pi che inventori sono


trasformatori metasici, a conferma che tutto quello che nel
corso della storia giunto n l
ha subito un processo continuo
e disciplinato di afnamento,
divenendo giapponese.
Tra le arti e i mestieri antichi
tuttoggi tramandati e praticati dentro e fuori il Giappone la
legatoria sembra essere la meno
conosciuta e diffusa. La variet,
la versatilit e la squisita bellezza dei suoi elementi fanno parte
invece di un piccolo, preziosissimo mondo che andrebbe riscoperto e valorizzato.
Il Kansubon la prima forma
di libro giapponese e risale al V
secolo; formato da lunghezze di
carta o seta giuntate tra loro e

TRADIZIONI GIAPPONESI
17

I giapponesi
pi che inventori
sono trasformatori
metafisici
Philippe DAverio

Nori-ire gaj
arrotolate su un sottile cilindro
di legno, questa legatura arcaica rimasta in uso per i successivi 1000 anni, nonostante fosse
molto scomoda da consultare e
da archiviare.
Nel periodo Heian (794-1185) si
svilupparono altri tipi di legatura, sempre su modello cinese.
LOrihon, il libro a sarmonica,
rappresenta levoluzione successiva del libro arrotolato; la carta
ora piegata a zig-zag, le pagine
risultanti impilate una sullaltra
con una copertina incollata su
ciascun lato. Questa legatura
veniva utilizzata esclusivamente per la trascrizione e la stampa
delle scritture buddiste. I Monasteri, centri di ricchezza e di
conoscenza, erano gli unici luoghi che potevano permettersi gli
alti costi della carta ed grazie
a queste comunit dedite al lavoro, allo studio e alla preghiera
che la cultura viene custodita,
tramandata e protetta.

Per quanto le tecniche di stampa xilograca (mediante blocchi


di legno) fossero note in Giappone sin dallVIII secolo (alcuni mantra buddisti risalenti a
quellepoca sono considerati tra
i documenti stampati pi antichi al mondo), queste rimasero
per diversi secoli un monopolio buddista e di conseguenza il
grosso del materiale stampato
prima del XVII secolo era rappresentato dai testi religiosi. La
stampa era poco diffusa anche
perch la carta rimase per molto
tempo estremamente costosa.
Oltre agli Orihon esistevano gli
Album, variazioni del libro piegato a sarmonica, utilizzati dai
calligra e dai pittori. Il Nori-ire
gaj caratterizzato da un rafnato effetto a onda dovuto alla
piegatura e allincollaggio alternate delle pagine, che potevano
essere sfogliate normalmente o
aperte e distanziate tra loro, svelando cos il loro segreto.
n. 45 - Settembre 2014

NEWS

18

Nobiru gaj
Detchs

Il Nobiru gaj si differenzia


dal suo modello principale per
le pagine a doppio foglio e anticipa una caratteristica molto comune a diversi stili successivi.
Quando una copertina avvolgeva un libro a sarmonica da
una parte allaltra si otteneva
il Sempy, chiamato anche
libro uttuante o svolazzante.
Scrive il Maestro Ikegami: Le
sue pagine, non essendo incollate al dorso, avrebbero potuto
volare via al sofo di una leggera brezza.
Difcile non subire il fascino di
tanta bellezza: la legatoria giapponese frutto di una sintesi che
pu, per certi versi, ricordare il
buon Design dei grandi Maestri
italiani ed europei; oggetti duso
in cui la funzionalit e la valenza estetica risultano inscindibili
tra loro; oggetti risolti, la cui
semplicit deriva da una meditata sottrazione.
Il Detchs o Kochs segna
NEWS

n. 45 - Settembre 2014

una pi radicale innovazione;


chiamato anche libro Farfalla
(o libro incollato), ha le pagine
piegate a met, impilate una
sullaltra e incollate tra loro in
prossimit del dorso mediante
una striscia verticale; le pieghe
sono rivolte allinterno e il retro
di ogni foglio risulta attaccato
a quello del foglio adiacente.
Aprendo il libro la pagina centrale rimane in piedi per lintera
porzione incollata per poi ricadere dolcemente allesterno su
entrambi i lati: ecco le ali di Farfalla. Con questa legatura nasce
il primo libro a forma di libro,
uno stile che non verr abbandonato prima del XVII secolo.
probabile che la predisposizione di questi libri agli attacchi di
alcuni insetti, attirati dalle colle
vegetali, diede impulso allo sviluppo degli stili cuciti.
Il Retchs, o libro multisezione, comparso intorno al XII
secolo, rappresenta una impor-

tante eccezione nellintero panorama della legatoria giapponese, in quanto esclusivamente


giapponese. Formato da cinque
quinterni tenuti insieme da una
complessa cucitura a doppio
lo, questo libro ha una incredibile somiglianza con la legatura occidentale, nonostante in
quellepoca le due culture non
fossero ancora venute a contatto
tra loro. Chiamata anche legatura Yamato (il nome antico del
Giappone), a sottolinearne lorigine autoctona, veniva utilizzata
per copie manoscritte di letteratura giapponese come antologie
di poesie, romanzi e diari.
Durante il periodo Edo (16031868) una serie di fattori favorirono la crescita e la diffusione
della pubblicazione di libri. La
riunicazione del paese sotto lo
shogunato Tokugawa garant un
lungo periodo di pace, e le condizioni pi stabili dal punto di
vista economico e sociale favori-

TRADIZIONI GIAPPONESI
19

Kangxi
Variazione 4 fori

rono la crescita delle citt e una


pi diffusa alfabetizzazione. La
carta cominci ad essere pi facilmente reperibile proprio nel
momento in cui la domanda era
in forte crescita. Importanti opere classiche di letteratura giapponese, come La storia di Genji e
i Racconti di Ise, iniziarono a circolare in forma stampata, dando
impulso alla diffusione di libri
sui pi disparati argomenti: romanzi popolari, storie illustrate,
studi accademici sulla storia, la
geograa e la matematica.
Verso il XIV secolo cominci a
diffondersi un tipo di legatura,
sempre di origine cinese, che in
breve tempo n per soppiantare tutte le altre e che ancora oggi
considerato lo stile pi tipico
della legatoria giapponese. Il
Fukuro toji caratterizzato
dalle tipiche pagine a sacchetto, piegate a met e cucite lungo il dorso sul lato aperto;ogni
foglio, impilato sugli altri con le

pieghe ben allineate sul davanti,


crea una sorta di busta, aperta
nella parte anteriore (testa) e
inferiore (piede). Questa tecnica
risolveva soprattutto un problema pratico: la carta giapponese,
molto morbida e assorbente, non
permetteva di scrivere o dipingere sul rovescio del foglio, in
quanto gli inchiostri, penetrando molto in profondit, lo rendevano inutilizzabile. La tipica
cucitura esterna si basava sullo
schema della legatura cinese, il
Tohn; tre splendide varianti
furono poi sviluppate anche a
scopo decorativo.
Lo Yotsume toji rappresenta la
legatura base a 4 fori che venne
poi modicata e impreziosita da
altri modelli: il Kangxi, lAsano-ha toji che riproduce la
stilizzazione della foglia di Canapa e il Kikk toji il cui
punto di cucitura si rif alla texture del guscio della Tartaruga.
Unaltra legatura sempre dota-

ta del Fukuro toji la Yamato


toji, la cui cucitura si realizza
attraverso una coppia di nastri
di tessuto o di carta.
In Giappone la professione del
legatore di libri era distinta e separata da quella del legatore di
piccoli taccuini e registri contabili, detti Chmen; tra i principali il Daifuku ch e lHantori
ch, legati con sottili corde di
Canapa intrecciata o altre bre
naturali. Per quanto piccole e
pi facili da realizzare, queste
legature non hanno nulla da invidiare agli stili pi complessi.
La restaurazione Meiji del 1868
e la conseguente introduzione
della tecnologia occidentale port ad una rivoluzione nel campo
delleditoria giapponese, favorendo la produzione di carta e
di libri realizzati industrialmente mediante blocchi metallici.
Questo delicato passaggio segn linevitabile declino dellonnipresente libro a sacchetto e
n. 45 - Settembre 2014

NEWS

TRADIZIONI GIAPPONESI
20

Ledger Yamato
Daifuku ch

dellintero retaggio culturale e


formale che la legatoria tradizionale giapponese aveva no a
quel momento custodito.
Ho iniziato ad occuparmi di
legatoria artigianale grazie ad
un progetto sulla Memoria e
la raccolta di storie di vita. Da
sempre appassionato di cultura
giapponese continuo studiare e
ad approfondire la legatoria tradizionale.
Tutto quello nora esposto e il
mio lavoro, non esisterebbe se un
grande Maestro Kjir Ikegami non avesse deciso di depositare in un libro il suo immenso
patrimonio di conoscenza.
A lui va il mio sincero e devoto
ringraziamento.
Il suo preziosissimo lascito per
me continua fonte di riessione,
ispirazione e profonda felicit.
Ha scritto Gustav Mahler: La tradizione la custodia del fuoco, non la
contemplazione della cenere.
NEWS

n. 45 - Settembre 2014

La tradizione la custodia
del fuoco, non la contemplazione
della cenere
Gustav Mahler

Viviamo in tempi sempre pi accellerati. Le abitudini e i modelli


dominanti spingono la societ
verso una sempre maggiore disumanizzazione e spersonalizzazione. Scompaiono le differenze a favore di una cosiddetta
globalizzazione, il cui scopo non
pu che essere la mera mercicazione di falsi beni e falsi bisogni.
Solamente attraverso la Memoria
sar possibile riattingere agli antichi saperi di molti lavori artigianali e tradizioni oggi in pericolo
di estinzione. Un patrimonio culturale fatto soprattutto di grande
intelligenza manuale e talento.
Amore, cura, disciplina. Il tempo

che scorre. La gioia di creare e di


lasciare la propria impronta.
Mani, occhi e cuore immersi
nellidentica cosa.
Teniamo acceso il fuoco, e non
dimentichiamo.

Luca Cisternino
www.japanese-bookbinding.com
Fotograe: 2014Luca Cisternino

Bibliograa:
Kjir Ikegami JAPANESE BOOK-BINDING (Instructions from
a Master Craftsman)
Adapted by Barbara B. Stephan
Weatherhill, 1986

HAIKU
21

Si alz amore

nessuna parola mai


cadde nel vuoto.

Nel tempo lento

che trattiene imparai


ad amare te.

Nella sua casa

inverno, sedie vuote


aspettavano.

abina Mannucci, shiatsuka toscana, un passato da infermiera


professionale, ora custode di unantica Pieve nel Senese, ritiro,
selvatico, forse.
Si avvicina a questo criptico mondo degli Haiku in punta di matita,
esprimendosi con fragranza e decisione, mantenendosi nello stile, con
un pizzico di italianit, appena accennato, a tratti, fra le parole e gli
spazi intercalati.
A presto rileggerla.
Jshn

n. 45 - Settembre 2014

NEWS

22

Tra un TRATTAMENTO
e laltro
di Silvia Clara Mori

cco. La mia mano si solleva lentamente, il


trattamento nito, la bolla di energia che mi
avvolgeva insieme al ricevente si dissolve iridescente nello spazio. Il momento magico si concluso, a breve avr uno scambio verbale con uk, riportando cosa ho ascoltato del suo stato energetico,
con qualche parola sul messaggio che le mie mani
hanno proposto al suo corpo-mente.
E da uk, sensazioni, spesso conferme, una sorta
di stupore, una morbidezza, il timbro della voce
diverso.
Dopo, se ne andr per il mondo, per tornare la prossima settimana. Cosa posso offrirgli da portare con
s per consolidare il messaggio del trattamento, il
modello energetico proposto nella seduta shiatsu?
NEWS

n. 45 - Settembre 2014

C un capitolo non ovvio di consigli dopo il trattamento. Perch lo stile di vita, lo sappiamo, gioca
un ruolo fondamentale, ma al tempo stesso difcile da modicare. Una delle mie insegnanti diceva,
tanto tempo fa: come versare dellacqua in un
secchio bucato, intendendo che tutti tendiamo a
mantenere le nostre abitudini, anche se sappiamo
che non ci fa bene.
La medicina cinese classica, sulla prevenzione
molto articolata e propositiva, dalla dietetica, non
solo cosa mangiare, ma come cucinarlo, e come
mangiarlo, sottolineando limportanza dello stato
emotivo nel momento della condivisione dei pasti, di come lo Stomaco sia sensibile alle tensioni e
cos via D indicazioni sul ritmo sonno/veglia,

SHIATSU SUL TATAMI


23
Cercando di essere propositivi, non chiedere di
eliminare qualcosa ma coltivare nuove possibilit,
risvegliando anche i propri talenti. Invece che mangiare davanti alla tv sul divano, rispolverare competenze acquisite in passato che davano piacere.

Metallo
Cosa posso
offrirgli da portare con
s per consolidare
il messaggio del
trattamento, il
modello energetico
proposto nella seduta
shiatsu?
sul tipo di esercizi sici da praticare, attingendo
alla tradizione degli Esercizi di lunga vita, i colori da
indossare, la sistemazione e decorazione degli ambienti di vita e lavoro.
Da parte mia, sempre ottimista, ho cercato di lavorarci per individuare delle prassi utili.
Per esempio, cosa non dire. Come rispettare davvero il ricevente. Mi spiego con un esempio ricorrente: il tema del cibo, a cui bisogna avventurarsi in
punta di piedi, ma che ci viene spesso proposto dai
riceventi, come altamente conittuale. Da un lato
c laspetto formale, cio la realt che come operatori non siamo autorizzati a proporre diete. Ma soprattutto, ha un senso dare consigli alimentari a chi
ruota intorno al cibo? Non sto rafforzando un jitsu?
Al tempo stesso, non si pu ignorare una domanda
spesso esplicita.
Quindi piuttosto che dare consigli su cosa mangiare, proporre delle linee guida, come:
mangiare lentamente;
cercare di dedicare tempo al momento in cui si
mangia;
evitare di discutere, di leggere mentre si mangia;
seguire la stagionalit del cibo privilegiando la
freschezza, meglio se coltivato nella zona (preservando lintegrit del jing presente nei cibi);
fermarsi e chiedersi: perch mangio

U Esercizo aerobico
UIn gruppo
UCon ritmo

Cos anche per lattivit corporea, il movimento:


inutile consigliare le attivit che piacciono a noi,
ma che possono risultare poco interessanti per uk,
ma piuttosto cercare di cogliere quali aspetti curare.
Ad esempio, se Metallo da sostenere, unattivit
che abbia le caratteristiche di essere fatta in gruppo, possibilmente allaperto o comunque in luogo
ventilato, in cui ci sia del ritmo e la respirazione si
possa espandere ma senza sforzo. Se poi sia il tai
chi oppure una danza tradizionale, o il trekking, dipende da cosa pu essere stimolante per uk.
Un piccolo input settimanale lo possiamo lanciare,
inserito nella vita quotidiana, che sia facili da seguire, in modo da rafforzare lautostima della persona.
Insieme ad una proposta allettante, qualcosa da
fare, da riscoprire. Cercando di farla emergere dai
sogni nel cassetto del nostro uk.
Sono proprio questi momenti quotidiani di consapevolezza che possono crescere e raggiungere quella massa critica che produce un cambiamento non
solo dal di fuori ma interno/esterno, nella migliore
tradizione del biao/li cinese.
E soprattutto quello che cerco di offrire un punto
di riferimento, che rimandi al trattamento e al suo
effetto, che sia di sostegno reale alla persona.
Potrebbe essere utile:

U stilare una piccola lista delle proprie


competenze;
U scrivere le attivit che ci piace fare e
che facciamo;
U scrivere le attivit che ci piace fare e
che non facciamo;
U scrivere le attivit che non ci piacciono ma che facciamo;
U osservare in concreto la scansione
del tempo nella giornata.
Naturalmente una sola di queste liste di presa di
consapevolezza sufciente a portare lattenzione
sui temi che vogliamo richiamare allattenzione di
uk, per consolidare e dare sostegno.
n. 45 - Settembre 2014

NEWS

24

Ovviamente questa non pu


essere una ricetta sempre valida, nello shiatsu non seguiamo protocolli, ma sempre pi
spesso ci troviamo a confronto
con un senso di incertezza, con
unautostima scarsa e corrosa,
con modelli introiettati difcili
da seguire e imperiosi. Uk allo
sbando, uk frustrati, uk che si
sentono minacciati insomma
la sindrome da stress.
Rafforzando linterno, offrendo strumenti che il
ricevente possa usare per consolidare un processo di riconoscimento di s, di riappropriazione di
parti di s.
Il trattamento shiatsu possiede gi una funzione di
specchio, che illumina le zone kyo, nascoste, rimosse, nel rispetto della sensibilit di uk. Al tempo
stesso mette in risalto il modo con cui il ki positivo,
le nostre strategie, o per dirla con Pauline Sasaki il
ki antipatogeno: la nostra risorsa, o meglio il modo in
cui poter sfruttare le nostre risorse, i nostri talenti,
spesso poco considerati, certamente da rivalutare.
Una delle chiavi importanti che possiamo offrire
a uk entrare in contatto con il proprio respiro.
Ansia, paura, affaticamento, stress, trauma, sono
tutte situazioni in cui il respiro la prima cosa che
si blocca, a volte come congelandosi, oppure diventando affannato. Dopo il trattamento, possiamo
chiedere a uk, ancora tranquillamente disteso, di
mettere una mano sul proprio hara, mettendo la
nostra sopra la sua, e proporgli lascolto del respiro, della presenza del respiro. Inspirazione, espirazione, che si andranno regolarizzando da s. La
consapevolezza del ritmo del respiro che ci accompagna, sentirlo sicamente nel corpo, vuol dire po-

Lo stile di vita
aderente ai ritmi
della natura e della
fisiologia, acquistano
un valore essenziale
da trasmettere ai
nostri riceventi

NEWS

n. 45 - Settembre 2014

terlo poi ritrovare, come


unancora da gettare nei
momenti tempestosi. Possiamo suggerire a lui, che
quando sente montare la
tensione, o la delusione, o
altro stato emozionale non
piacevole, pu ritrovare
la quiete appoggiando la
propria mano sul corpo e
ascoltare il respiro. Inspiro, espiro, questo il mio respiro. Sar come un ritorno a casa, dove la propria
casa dove siamo noi, quindi nel corpo, nel ritmo,
nel uire della vita.
Hans Seyle, il neuroendocrinologo che coni
lespressione stress, la present come la risposta
naturale dellorganismo al cambiamento, il modo
di adattarsi, quindi niente di negativo in s, ma
soprattutto mise in luce il fatto che ci che determinante la risposta personale allevento minaccioso o traumatico, il modo con cui viene interpretato. E questo per noi che facciamo shiatsu ci
riporta alla funzione del Cuore interpretazione
del mondo ed al tema di stare con il cambiamento, con il uire del Ki: infatti, quando ci opponiamo al movimento, lenergia ristagna e la disarmonia prevale.
In questa ottica, lo stile di vita aderente ai ritmi
della natura e della siologia, acquistano un valore essenziale da trasmettere ai nostri riceventi.
Cos tra un trattamento e laltro, possiamo offrire
degli spunti in questa direzione, non delle ricette,
mantenendo quella visione ampia che abbiamo
usato nella valutazione e nel trattamento, per poter offrire input signicativi che accompagnino
uk fuori dalla stanza del trattamento.

KOAN
25

CASO N 2

I KOAN delle poesie


Un maestro zen incontra i poeti
Engaku Taino
A cura di Fabrizio Bonanomi

Nella rubrica dei KOAN, che ci


accompagna da qualche anno
nelle pagine di Shiatsunews,
dallo scorso numero 44 accoglie
una nuova proposta: il commento, dal punto di vista dello zen, a
Poesie di autori contemporanei
non strettamente legati allesperienza dello zen.
Il Maestro colui che ti sa indicare un focus nuovo, un nuovo
modo di osservare le cose di
tutti i giorni in maniera diversa.
Essere capaci di cambiamenti,
avere la giusta essibilit in funzione delle vicissitudini (o necessitudini), signica vivere sino in
fondo ed appieno la realt, ed
al contempo essere consapevoli
dellesistenza di una miriade di
realt altre, a portata di mano,
se motori di interesse.
Engaku Taino, con queste nuove, affascinati, originali e singolari proposte, capace di fare
esattamente questo, allo scopo
di indicare al discepolo una modalit alternativa di annodare i
li della trama e dellordito della
propria esistenza, in maniera
che ciascuno possa esprimere
la propria unicit, nella tensione
ultima di divenire nel tempo Uomini e Donne Consapevoli.
I testi a commento delle Poesie,
sono frutto di trascrizioni dei teisho delle sesshin, momenti di insegnamento dove ogni Poesia
stata esaminata e commentata,
nellarco di questi ultimi anni.
Buona lettura.

Da gennaio 2011 a dicembre 2013

CASO N 2

Come si restringe lorizzonte


Come si restringe lorizzonte
a un certo punto.
Dove sono andati i vasti acquari
in cui si sguazzava
come il pesce nellacqua senza il sospetto
della lenza e dellamo.
La felicit
sarebbe assaporare linesistenza
pur essendo viventi neppure colti dal dubbio
di una ne possibile.
...
E. Montale altri versi

Si crede che consista tutto


nellagitarsi
pensando soltanto a godersela.
Ma c chi saccorge che solo
chi sparisce vive davvero.

n. 45 - Settembre 2014

NEWS

26

CASO N 2

n questa poesia chiaro un evidente riferimento al Buddha,


il quale pass dalla condizione di vedere un orizzonte sconfinato in cui tutto era a disposizione, a quella ristretta e paurosa
di fronte al malato, al vecchio e
al morto. Saccorse cio dellesca
e dellamo a cui abboccano tutti
gli esseri. Se noi siamo qui, cio
siamo diventati suoi discepoli,
perch egli si risvegli allilluminazione per mantenere la visione
sconfinata. La visione sconfinata
si spalanca a chi accede allassoluto. A questa poesia si pu aggiungere quella dellAnno della
lepre , scritta in dicembre prima
di scegliere questo koan. In essa
c il correre, che sarebbe agitarsi senza guardarsi intorno, ovvero senza il sospetto della lenza e
dellamo, e accorgersi che un altro anno bruciato e di conseguenza lorizzonte s ristretto.
Noi abbiamo avuto la ventura
dincontrare i tre gioielli, ovvero
Buddha, Dharma e Sangha, diventando uno col respiro possiamo accedere allinesistenza pur
essendo viventi, ovvero illuminati. Quando Montale ha scritto questa poesia non so a cosa
pensava realmente, inoltre preferisco non leggere i commenti e le spiegazioni delle poesie.
Il suo scritto chiaro e ognuno
pu trarne il significato che vuole. Chi fa il poeta, se lo fa bene lascia che le poesie si scrivano da
s, come ripeteva spesso il maestro Mumon, non si preoccupa di quello che succede alle sue
poesie. Ed ovvio, ma una banalit, che chi le legge capisce
solo quel che pu capire. Pertanto, lette in un luogo di zen, sar
estratta la comprensione che si
adatta alla nostra pratica, perch
la comprensione dellassoluto
a portata di mano in ogni momento della quotidianit. CerNEWS

n. 45 - Settembre 2014

to, c quello che volendo capire il buddismo si mette a leggere


i libri che trattano del buddismo.
Per quanto riguarda la storia e la
filosofia dellinsegnamento del
Buddha pu andare bene. Ma il
buddismo illuminazione e lilluminazione dovunque: lassoluto si esprime in qualunque
granello di sabbia. Montale in
questa poesia assomiglia al Buddha e a tutti coloro che hanno
compreso linutilit di correre ed
agitarsi e si sono fermati a meditare. Quando noi ci siamo accorti dellesca e dellamo e abbiamo
voluto attingere a qualcosa che
non fossero soltanto i seppur vasti acquari nei quali sguazzavamo, abbiamo seguito linsegnamento del Buddha. Non so cosa
abbia fatto Montale, ma noi ab-

biamo messo insieme linsegnamento del Buddha e lesistenza quotidiana e siamo riusciti,
come nella poesia di questo
anno, a fermarci e fare lesperienza di respirare leterno. Bisogna per stare attenti, perch
vero che molti poeti, scrittori,
saggisti e alcuni sportivi hanno
intuizioni e squarci di illuminazione, ma quanto contraddistingue una tradizione plurimillenaria come la nostra, che quando
si ha uno squarcio dilluminazione si sa poi riprodurla. Invece Montale parla al condizionale
scrivendo che la felicit sarebbe assaporare linesistenza pur
essendo viventi. Pensa che sia
cos, ma come si fa ad assaporare linesistenza? Quante volte in
questa scuola si chiede di porta-

KOAN
27

re al maestro la prova di quanto


si afferma avere compreso? Perch non sono sufficienti le spiegazioni, per quanto erudite, se
il discepolo parla di assoluto il
maestro chiede di metterlo sulla mano. E se parla di anima o
di natura di Buddha vuole che
gli mostri il punto esatto in cui si
trova. Cos chi parla della morte deve dimostrare come si muore e come si soffre nella malattia. Se gli chiede di portare una
montagna gliela deve far vedere davanti. Nella stanza di sanzen c la regola che il verbo al
condizionale non accettato. Il
discepolo deve dire e dimostrare che le cose stanno cos e cos.
Invece Montale, come tutti gli altri poeti e chiunque abbia avuto

S
SE
E

Seminario

O
NO
NO

NE
NE

aspirano a realizzare e possono


indicare ai discepoli come risvegliarsi alla realt. Nel caso della poesia, realizzare linesistenza
che permetta di assaporare la felicit, ch di felicit parla Montale. Anche la poesia dellanno
della lepre richiama al Buddha, il
quale vedendo la realt della sofferenza ha cercato il respiro della
verit e una volta trovata ha insegnato agli altri come raggiungerla. Noi siamo fra coloro che
hanno incontrato il maestro dal
quale abbiamo imparato a sederci in silenzio e in un solo momento respirare leterno.

Seminari 2015

SO
SO
9
4
2
3 5 7
8
6
1

delle apparenze di illuminazione, pu solo limitarsi al sarebbe.


Come in una delle sue pi famose e citate poesie: Forse un mattino andando in unaria di vetro/
arida, rivolgendomi, vedr compirsi il miracolo:/il nulla alle mie spalle, il vuoto dietro di me..., in cui si
ancora allo stato di desiderio:
forse vedr compiersi il miracolo! E ammesso che si riesca a vedere come fare a ripeterlo? Deve
per forza camminare di mattina
in unaria di vetro, arida? Allora
i mattini nebbiosi sono da escludere per aspettarsi un miracolo.
La differenza fra una scuola inserita in una tradizione millenaria e le intuizioni dei poeti chiara: i maestri hanno realizzato ci
di cui parlano e che i discepoli

kii d
k
de
ellllle
e 9 stte
tel
telle
tell
elllle
relatore Dario Galli
23 novembre 2014
dalle 10 alle 18
Il seminario aperto a tutti.
La partecipazione d diritto
a 10,5 punti ECOS per gli
iscritti alla FISieo
Per informazioni e iscrizioni
tel. 338 3522881
info@centrodelbenessere.it

Haruhiko Masunaga

Wilfried Rappenecker

In collaborazione con il Centro


Iokai di Tokyo e
con Shiatsumilano
Editore, ritorner in Italia nella
seconda met di
giugno Haruhiko Masunaga, con
seminari per operatori e studenti
del 3 anno; inoltre previsto un
seminario di approfondimento
dedicato a chi ha frequentato i
seminari degli anni precedenti.
Sono previste anche altre citt e
date in Italia, ancora da confermare.

Altro atteso e
interessante seminario di carattere
internazionale sullo
shiatsu, in collaborazione con la
Scuola Internazionale di Shiatsu Italia, dall8 all11
ottobre 2015 avremo il piacere
di ospitare nuovamente il medico
tedesco Wilfried Rappenecker,
che terr un corso di quattro
giorni dal titolo: Qual il mio
focus Trattamento shiatsu per
 
 .

I dettagli degli incontri, con programmi e costi,


saranno disponibili a breve sul nostro sito
Ass.ne ARCI Centro del Benessere
sede della Scuola Internazionale di Shiatsu Italia
via Pacini, 46 - Milano (MM2 Lambrate) 02 26681272 - 338 3522881
info@centrodelbenessere.it - www.centrodelbenessere.it

NEWS

n. 45 - Settembre 2014

28

NUTRIRE E SOSTENERE
LA TERRA
con la dietetica Cinese
di Lena Tritto

cco alcune ricette semplici e gustose per portare in tavola ingredienti di ne estate, per aiutare la nostra funzione digestiva e prepararci
al meglio per il cambio di stagione.

RICETTE

Insalata di farro
tonicante
Ingredienti:
300 g di farro
200 g di fagiolini
peperone rosso
1 tazza di ceci cotti
1 spicchio daglio
sale marino integrale
olio extravergine doliva
aceto balsamico
3 rametti di timo

NEWS

n. 45 - Settembre 2014

Procedimento:
Lessare i fagiolini e tenere da
parte lacqua di cottura. Cuocere il farro nellacqua dei fagiolini. Nel frattempo tagliare i fagiolini a tocchetti e condirli con
olio, sale e uno spruzzo di aceto
balsamico. Tagliare il peperone
a quadretti e farlo saltare in
padella con olio e aglio in modo
che resti croccante. In una
padella antiaderente friggere i
ceci con un cucchiaio
dolio nch saranno
dorati e, fuori dal
fuoco, condirli con
due pizzichi di paprica. In una ciotola
mettere il farro ben
sgranato e amalgamarlo con le verdure
e i ceci. Regolare di
sale e condire il tutto
con foglioline di timo
e un giro dolio.

Insalata
di cavolo cappuccio
Ingredienti:
cavolo cappuccio
2 cucchiai dolio
1 cucchiaio daceto
1 cucchiaio di salsa di soia
1 cucchiaio di succo di zenzero
1/2 cucchiaino di semi
di nocchio pestati nemente
Procedimento:
Affettare sottilmente il cavolo
cappuccio. In una ciotola sbattere gli altri ingredienti e con
la salsina ottenuta condire la
verdura. Questinsalata sar
ancora pi buona se preparata
almeno unora prima di essere
consumata.

DIETETICA NELLA QUINTA STAGIONE


29
RICETTE

Pizza di polenta
con crema
di cannellini
e funghi*
Ingredienti:
250 g di farina di mais
precotta
600 ml di acqua
1 tazza di fagioli cannellini
cotti
cipolla tritata
2 foglie di salvia
1 cucchiaio di concentrato
di pomodoro
150 g di funghi champignon
affettati
cucchiaio di prezzemolo
tritato con una fettina daglio
Olio e sale marino integrale q.b.

crema densa e compatta che va


spalmata sulla base di polenta.
Disporre sopra i funghi conditi
con olio, sale e il trito di prezzemolo. Mettere in forno a 200
per 15 min. servire tiepida.

Crema dei leprotti*


Ingredienti:
1 cipolla
3 foglie di salvia
800 g di carote lavate
e tagliate a rondelle
4-5 cucchiai di lenticchie cotte
1 litro di brodo vegetale
2 cucchiai di olio extravergine
doliva
Procedimento:
Tritare la cipolla e farla cuocere con lolio e la salvia per
7/8 minuti. Unire le carote. Far
insaporire per 5 minuti mescolando ogni tanto. Aggiungere il
brodo e cuocere nch le carote
saranno tenere. Fuori dal fuoco,
frullare o passare. Unire le
lenticchie e servire con un lo
dolio. Se si desidera un piatto
pi ricco possibile servire a
parte dadini di pane tostato.

a fuoco moderato nch si


ridurr della met. Mescolare
la farina con 2-3 cucchiai di
mosto tiepido e, poco alla
volta, unire il resto del liquido. Mettere sul fuoco e portare a ebollizione mescolando,
continuare la cottura per 15
minuti. Versare il budino in
una teglia leggermente unta
e far rapprendere al fresco.
Prima di servire il budino
cospargerlo con sesamo,
mandorle e pinoli mescolati
con cannella e zucchero.

Focaccia duva e more


Ingredienti:
500 g di pasta di pane
1 cucchiaio dolio
1 cucchiaio di miele
1 cucchiaio di zucchero
di canna
1 grappolo duva
1 manciata di more

Budino di mosto cotto


Procedimento:
Preparare la polenta con
la farina, lacqua e il sale
secondo le indicazioni che
troverete sulla confezione,
una volta pronta versarla in
una teglia rotonda diametro
26 cm, ben unta dolio. Mettere in padella la cipolla con
due cucchiai dolio e la salvia
e far soffriggere dolcemente,
dopo 3-4 min unire il concentrato e fra insaporite, versare
i fagioli e cuocere 10 min.
Mettere lintingolo in una
ciotola, togliere la salvia e
frullare, deve risultare una

Ingredienti:
1 litro di mosto (succo duva
appena spremuto)
75 grammi di farina di kamut
o di riso
1 cucchiaio di mandorle
tritate grossolanamente
1 cucchiaio di pinoli
tritati grossolanamente
1 cucchiaio di semi di sesamo
tostati
cucchiaio di zucchero di canna
integrale
1 pizzico di cannella
Procedimento:
Mettere il mosto in una pentola
dal fondo pesante e far bollire

Reimpastare la massa di
pasta di pane con lolio e
il miele, stendere la pasta
in un teglia unta con uno
spessore di un centimetro.
Disporre i chicchi duva e le
more premendoli sulla pasta.
Cospargere di zucchero e far
riposare unora. Mettere in
forno caldo a 180C-200C
per 30 minuti circa, no a che
non sar ben dorata.

Ricette a cura di Lena Tritto Consulente alimentare secondo la medicina cinese e Insegnante di cucina di casa
* Ricette tratte da Il Tao e larte dei fornelli di Lena Tritto, Valeria Tonino, Karin Wallnoefer 2a edizione ampliata, Pendragon,
Bologna 2012

n. 45 - Settembre 2014

NEWS

30

Diaita (dieta),
questa sconosciuta...
di Monica Borio

i cosa parler in questo


articolo? Innanzitutto vi
dico di cosa non parler:
non parler di diete. O meglio, in teoria s, ma rifacendoci ad un signicato etimologico della parola stessa che non
ha pi nulla a che vedere con il
concetto moderno.
Dal greco: diaita, ovvero modo
di vivere.
Nellantichit della medicina
greca la dieta, nel senso di modo
di vivere volto alla salute, prevedeva regole che disciplinavano
ogni aspetto della vita quotidiana: dallalimentazione, allesercizio sico, al riposo.
Non una terapia dimagrante straordinaria, ma un ordine
da osservare con diligenza per
aver cura costante della propria
vita.
NEWS

n. 45 - Settembre 2014

Invece la concezionee attuale


quella del rimedio
o temporatemporaaneo verso leccesso dei periodi
perio
odi
di festa, oppure quella
uella imposta
impo
po
osta
dai medici a fronte
te di patologie
patol
ologie
ol
speciche. Ad ogni
nulni modo, n
uul
la di sereno come poteva essere
un tempo ma un senso che si
pu recuperare, no? Tanto lo sappiamo tutti che le diete temporanee non funzionano, ma ci che
corregge a poco a poco labitudine, linclinazione, il gusto (e perci il modo di vivere) che ha successo duraturo.
Un mese di dieta 5kg, poi + 3,
di nuovo 4 tanti sacrici per
uno spiacevole e dannoso effetto
yo-yo. Mangiare in modo equilibrato dona forma, linea e soprattutto salute.
Mangiare Bio sarebbe la cosa pi
naturale del mondo. Bios = Vita,

ma
m
a non cos semplice. N
Non
pi
pi
i sufciente essere veg
vegetarianii o vegani o macrobio
macrobiotici per
sstare
tare
t
meglio. necessario
necessar conoscere
sc
cere la provenienza d
di ci che
andr
an
ndr a nutrire il nost
nostro corpo, a
formare
cellule, a nutrifo
ormare le nostre cell
sistema nervoso:
ree il sangue e il siste
fondamentale
nutrirsi di
ndamentale nu
prodotti biologici,
logici, ov-

MACROBIOTICA
31
vero che contengono la vita.
Dallunione delle parole greche:
makros e bios, ha origine il
termine macrobiotica, il cui signicato letteralmente: lunga
vita, grande vita, vita piena.
unantichissima losoa orientale, di 5000 anni fa, il cui orientamento di base rappresentato da
una visione olistica delluomo,
dove ogni elemento in equilibrio con gli altri, e per quanto riguarda il cibo, esso considerato fondamentale per mantenere
larmonia tra la mente e il corpo.
Parlando di macrobiotica bisogna ricordare una gura molto
importante, il medico e losofo
George Ohsawa. Nacque a Kyoto nel 1893, viaggi spostandosi
tra gli Stati Uniti e lEuropa, fu
un grande sostenitore della macrobiotica, alla quale dedic parecchi studi e trattati, ispirandosi
e osservando le regole alimentari
dei monaci buddisti. Mor nella
sua citt natale allet di 73 anni.
Secondo la losoa Macrobiotica il 50-60% della nostra alimentazione deve essere composta da
cereali integrali: riso, miglio, avena, orzo, saraceno.
bene stare lon-

Mangiare Bio
sarebbe la cosa
pi naturale
del mondo
tani per un po da prodotti della
farina (pane, pasta) e concentrarsi sui chicchi.
Il 20-30% devono essere verdure
cotte in vari modi: a vapore, scottate, saltate, stufate, dipende dalla stagione. In estate va bene anche linsalata cruda.
Il 5-10% legumi di vari tipi e alghe; occasionalmente, se lo si desidera, si pu consumare cibo
animale, come pesce, e anche
frutta ma quella del clima in cui
si vive.
Per quanto riguarda i dolcicanti
bene stare lontani dallo zucchero e dal miele, ma usare ricavati
dal cereale come il malto di riso,
di mais o dorzo. Inoltre, una o
due volte al giorno, bene consumare una zuppa, preferibilmente una zuppa di miso.
Questo il regime alimentare della Macrobiotica, ma non
che il 10% della Filosoa Macrobiotica.
Tornando al concetto di dieta
intesa non come una terapia dimagrante straordinaria, ma un
ordine da osservare con diligenza per aver cura costante della propria vita, anche il
genio Leonardo

da Vinci ha contribuito a questo


meraviglioso concetto olistico.
Leonardo sosteneva che luomo
dovesse assumersi la responsabilit della propria salute e del
proprio benessere.
Riconobbe gli effetti dei comportamenti e delle emozioni sulla siologia (anticipando la disciplina
della psiconeuroimmunologia) e
raccomand di stare lontani dai
medici e dai medicinali.
Aveva una visione olistica della
medicina.
Den la malattia come discordanza delementi infusi nel vitale
corpo e la cura ripareggiamento de disequali elementi praticamente faceva un vero e proprio
anticipo allarte di riequilibrio
energetico, lo Shiatsu!
Ingegniati di conservare la sanit
scrisse Leonardo da Vinci, e offr
questi particolari consigli per rimanere in salute:
Non mangiare senza voglia, e cena
leve;
mastica bene, e quel che in te riceve,
sia ben cotto e di semplice forma.
Chi medicina piglia mal sinforma:
guardati dallira e fuggi laria
greve;
su diritto sta, quando da mensa
leve;
di mezzogiorno fa che tu non
dorma.
El vin sia temprato, poco e spesso
Non for di pasto n a stomaco voto,
non aspectar, n indugiar il cesso,
se fai esercizio sia di picciol moto.
Col ventre resurpino e col capo
depresso
Non star, e sta coperto ben di notte;
el capo ti posa e tien la mente lieta,
fuggi lussuria, e attieni alla dieta.
Insomma, se anche un genio
come Leonardo considerava la
dieta non come una privazione, bens come un vero e proprio
modo di vivere, forse dovremmo prendere in considerazione questaspetto e applicarlo, in
modo geniale, nella nostra vita
di tutti i giorni.

n. 45 - Settembre 2014

NEWS

32

INQUADRAMENTO
FISCALE
delloperatore shiatsu
di Savina Bonnin e Renzo Chiampo

er svolgere lattivit di
operatore shiatsu esistono, al
momento, solo 4 possibilit:
a) quale operatore con partita IVA
b) quale operatore occasionale
senza partita IVA
c) in nero
d) gratuitamente.
Per quanto concerne la partita
IVA attualmente vi sono tre regimi:
- il contribuente minimo
- il contribuente ordinario che a sua
volta si distingue in ordinario ex
minimo (chi pur non superando i
30.000 euro annui di fatturato non
pu pi rientrare nei contribuenti
minimi, ad esempio perch sono
gi trascorsi i 5 anni nel regime
di vantaggio) ed il contribuente
ordinario propriamente detto.
Chi opera nel regime dei
contribuenti minimi, in
particolare chi svolge lattivit come
secondo lavoro, non ha sicuramente
problemi di entit minima di giro
daffari.
Limposizione fiscale del contribuente
minimo consiste in unimposta,
sostitutiva dellIRPEF, del 5% calcolata
sulla differenza tra i compensi
incassati e le spese sostenute per
lesercizio dellattivit, ulteriormente
dedotta dei contributi INPS versati
nellanno.
Sotto il profilo previdenziale
loperatore shiatsu tenuto
alliscrizione nella gestione
separata dellINPS ed a versare un
contributo annuo, che per lanno
NEWS

n. 45 - Settembre 2014

2014 corrisponde al 27,72% se non si


hanno altre coperture previdenziali,
oppure al 22% se si anche lavoratore
dipendente o pensionato, calcolato
sulla differenza tra compensi incassati
e spese sostenute.
Il contribuente minimo non soggetto
allIVA, quindi non la applica sulle
fatture che emette.
Per chi opera nel regime ordinario
propriamente detto non dovrebbe
sussistere il problema del giro daffari
troppo basso, in quanto lo stesso
eccede i 30.000 euro. Sempre che i
costi dichiarati siano congrui.
Chi opera nel regime ordinario
agevolato (= ex minimi) s soggetto
agli studi di settore, ma questi sono
legati soprattutto alle ore di attivit
effettivamente svolte, che, di fatto, nel
settore olistico si traducono in un ricavo
presunto (= fatturato IVA esclusa) di
meno di 30 euro allora. Se potrebbe
essere un problema per il contribuente
ordinario che svolge attivit esclusiva
riuscire a sostenere che in un anno
ha lavorato per sole 100 ore, non lo
sicuramente per il contribuente che
svolge lattivit in aggiunta ad unaltra
attivit principale, in particolare se
questa un lavoro dipendente od
pensionato. chiaro che bisogna fare
attenzione ai costi che si dichiarano,
che in ogni caso, per non essere a
rischio di ripresa fiscale, devono essere
consoni in relazione ai ricavi.
Il contribuente ordinario soggetto
allIRPEF, che unimposta
progressiva, e cio sino a 15.000 euro

FILO DIRETTO COL COMMERCIALISTA


33

di reddito imponibile si paga il 23%,


da 15.001 a 28.000 il 27%, da 28.001 a
55.000 il 38%, e cos via.
Limposta calcolata sulla differenza
tra i compensi incassati e le spese
sostenute per lesercizio dellattivit;
i contributi versati allINPS vengono
dedotti dal reddito complessivo.
Se il reddito non supera i 4800 euro
spetta una detrazione dimposta di 1104
euro, per cui non si pagano imposte
(4800 x 23% = 1104). Con laumentare
del reddito imponibile tale detrazione
diminuisce sino a ridursi a zero per un
reddito di 55.000 euro.
Oltre allIRPEF sono dovute le addizionali
Regionale e Comunale.
di tutta evidenza che, se si
possiede il solo reddito di lavoro
autonomo, limposizione fiscale,
nelle fasce basse di reddito,
addirittura inferiore dei quella del
contribuente minimo. Mentre se gi si
possiedono altri redditi, ad esempio
di lavoro dipendente o di pensione,
limposizione IRPEF relativa allattivit
di lavoratore autonomo potrebbe
attestarsi sul 27%, se non al 38%.
Ai fini previdenziali vale quanto detto
per il contribuente minimo: gestione
separata dellINPS assoggettata al
contributo del 27,72% o del 22%.
Il contribuente ordinario soggetto agli
Studi di Settore.
Sulle fatture emesse il contribuente
ordinario deve applicare lIVA in
ragione del 22%, che deve essere
versata allErario dopo aver detratta
lIVA sugli acquisti.
Il lavoro occasionale pu essere
legittimamente svolto da chi opera
esclusivamente con associazioni o
con soggetti titolari di partiva IVA e non
deve eccedere nel corso dellanno
solare i 30 giorni (o 240 ore) per
ciascun committente ed un compenso
complessivo annuo di 5.000 euro.
Alcuni (per non dire molti) applicano
illegittimamente il lavoro occasionale
anche per i trattamenti verso privati,
che di fatto si concludono confluendo
nel lavoro in nero.
Lattivit delloperatore shiatsu, o

la si esercita professionalmente,
o la si esercita gratuitamente, o
non la si esercita. Se la si esercita
professionalmente occorre dotarsi di
partita IVA.
Lattivit occasionale, che deve in ogni
caso confluire nella dichiarazione dei
redditi, soggetta allIRPEF nello stesso
identico modo visto per i contribuenti
ordinari, tenendo presente che il
committente operer al momento del
pagamento una ritenuta dacconto
del 20%, che verr recuperata con la
dichiarazione dei redditi.
Sino a 5.000 euro annui il lavoro
occasionale non assoggettato alla
contribuzione INPS.
Il lavoro occasionale fuori ambito IVA.
A beneficio e giustificazione di quanti
operano in nero riportiamo larticolo
zero, che un articolo non scritto
applicabile a tutte le leggi e decreti,
e la cui validit viene riconosciuta
anche dagli organismi di vigilanza: In
assenza di controlli, verifiche, accessi
od ispezioni le norme contenute nella
presente legge/decreto possono
essere disattese, e non vengono
applicate le sanzioni ivi previste.
Le prestazioni svolte a titolo
gratuito, in qualsiasi regime si operi,
sono sempre legittimamente escluse
da imposizione fiscale, sia diretta, sia
indiretta. In caso di prestazione gratuita
non si deve emettere fattura o ricevuta
alcuna.

n. 45 - Settembre 2014

NEWS

FILO DIRETTO COL COMMERCIALISTA


34

STUDIO OLISTICO
o CENTRO OLISTICO
Lo STUDIO OLISTICO situato
nellunit immobiliare nella quale
loperatore olistico svolge la propria
attivit ai sensi della legge 4/2013,
con esclusione quindi delle attivit
riservate per legge a soggetti
iscritti in albi o elenchi ai sensi
dellart. 2229 del codice civile,
delle professioni sanitarie e delle
attivit e dei mestieri artigianali,
commerciali e di pubblico esercizio
disciplinati da specifiche normative.
Lo studio olistico una privata
dimora, Nessuno vi pu accedere
senza autorizzazione del
conduttore, o del Procuratore
della Repubblica, o del direttore
dellagenzia territoriale delle
Entrate, o del comandante del
nucleo della Guardia di Finanza
competenti. Oppure in flagranza di
reato.
Il locale dove si esercita lattivit
deve essere di categoria catastale
A/10 (uffici e studi privati).
Pu essere esercitata anche in
locali accatastati in C/1 (negozi
e botteghe) o C/3 (laboratori
per arti e mestieri), ma in tal
caso opportuno interpellare il
Comune circa la non necessit di
cambiare laccatastamento in A/10,
specificando esplicitamente che
non si tratta di attivit artigianale o
commerciale.
Per lo studio olistico pu anche
essere utilizzata una parte
dellabitazione, in utilizzo promiscuo
della stessa; in tal caso permane la
categoria assegnata allabitazione
(da A/1 a A/11).
Trattasi di attivit professionale,
pertanto nessuna iscrizione alla
CCIAA.
I contributi INPS sono dovuti alla
Gestione Separata.
Il reddito rientra tra i redditi di
lavoro autonomo.
Non occorre alcuna autorizzazione
NEWS

n. 45 - Settembre 2014

dellASL di competenza, n
comunicazione al Comune dove si
svolge lattivit, ad eccezione della
denuncia ai fini TARI.
Il CENTRO OLISTICO situato
nellunit immobiliare nella quale si
svolgono attivit perlopi di estetica,
o comunque dove si effettuano
massaggi.
Il centro olistico un locale aperto al
pubblico. Chiunque pu accedervi, e
pu essere allontanato forzatamente
solo con lintervento della Forza
Pubblica.
Il locale dove si esercita lattivit deve
essere di categoria catastale C/1
(negozi o botteghe) o C/3 (laboratori
per arti o mestieri). Pu essere
esercitato anche in locali accatastati
in A/10 (uffici e studi privati), ma in
tal caso opportuno interpellare il
Comune circa la non necessit di
cambiare laccatastamento in C/3.
Non si pu utilizzare labitazione in
uso promiscuo.
Trattasi di attivit artigianale.
pertanto necessaria liscrizione alla
CCIAA, che non pu avvenire in
assenza dei titoli abilitanti (diploma di
estetista o di massaggiatore).
I contributi INPS sono dovuti alla
gestione Artigiani (o Commercianti).
Il reddito rientra tra i redditi di
impresa.
Occorre lautorizzazione dellASL circa
lidoneit dei locali.
Occorre la SCIA al Comune.
Lo studio olistico pu essere anche
definito centro olistico, ed il centro
olistico pu anche essere definito
studio olistico.
Non ha importanza la terminologia
utilizzata, quello che rileva leffettivo
esercizio dellattivit.
Questo per quanto attiene la legge;
poi vi sono le varie interpretazioni ed
applicazioni da parte degli addetti.

SEGRETERIA
35
SEDE OPERATIVA
FISieo
Ufcio di Segreteria Nazionale
Via Gallonio, 18 - 00162 Roma
Tel 06.44258487
Fax 178 2203735
segreteria@sieo.it
info@sieo.it
PEC sieo@cert.neonevis.it

SITO DELLA FISieo e Blog


U--i www.sieo.it
U }http://www.infoshiatsu.it/
Per qualsiasi problematica relativa alla gestione di sito e blog, si prega di contattare

internal@sieo.it

SEZIONE ESAME
HANNO SUPERATO LESAME DI AMMISSIONE
AL REGISTRO OPERATORI SHIATSU
Nella sessione del 20/05/2014 a Verona
LISA BARUFFATO
ELENA FERRARI
ELISABETTA FORDIANI
FILIPPO FUMAGALLI
ROSANNA IMPAL
FAUSTA LIPRERI
SILVIA MADDALENA RUBISSE
EFREM VISIGALLI
SUSANNA VEDOVATO

UTILIZZO DEL LOGO REGISTRATO


Comunichiamo a
tutti i Soci Professionisti della Federazione Italiana
Shiatsu Insegnanti e Operatori, che
il Consiglio Direttivo, nella riunione dell8 e 9 FEDERAZIONE ITALIANA SHIATSU
marzo 2010, in
INSEGNANTI E OPERATORI
relazione alluso
del logo da parte dei soci professionisti, ha precisato che tutti i Soci Professionisti regolarmente iscritti al Registro Italiano Operatori Shiatsu ed
in regola con la quota associativa possono fare
uso del logo della Federazione per pubblicizzare la propria attivit professionale evidenziando,
laddove lo consenta lo spazio, che il trattamento
Shiatsu non terapeutico, non sanitario e non
nalizzato alla cura delle patologie. vietato
lutilizzo del logo in qualsiasi contesto (volantini,
pubblicazioni, siti internet o altro) in cui lo Shiatsu venga accostato alla risoluzione di disturbi
che possano comunque essere collegati o derivanti da patologie ed a terminologia medica. Il
logo deve essere utilizzato unitamente alla dicitura: Iscritto al Registro Italiano Operatori Shiatsu - professione disciplinata ai sensi della legge
14 gennaio 2013 n. 4. Il logo pu essere richiesto alla Segreteria.

QUOTE SCUOLE
DA VERBALE DIRETTIVO 31 GENNAIO 2014
U+>L>iiVi-V>i}Vle riconosciute FISieo: inserimento scuola su sito
euro 150.
U +> Vi> i Vi -V> i}
scuole riconosciute FISieo: euro 300 inserimento
scuola su sito + accreditamento Punti ECOS + EDUCIS + banner pubblicitario sul sito + possibilit di
esame presso la Scuola.

n. 45 - Settembre 2014

NEWS

36

LAUTUNNO
negli scatti di
Alessandro Rovelli
NEWS

n. 45 - Settembre 2014

IMMAGINI
37

Agrisculture

n. 45 - Settembre 2014

NEWS

38

OROSCOPO AUTUNNO 2014


a cura dellAstrologo Yu Sen

ARIETE
21 marzo I 20 aprile
Inizia in maniera brusca la nuova
stagione ma la vostra Vescica
Biliare in forma e vi permette
di tornare alle responsabilit senza alcuna
fatica. Quello che pi vi spaventa la routine,
ma non cadrete in malinconie poco propositive
perch il Fuoco ben equilibrato vi sostiene e
lenergia sar ben uida per raggiungere il
successo. A ne novembre arriva lo stress:
lAcqua risente delliperattivit dei mesi
precedenti, riposatevi un po!

TORO
21 aprile I 20 maggio
Siete spronati dal supporto
dellenergia Terra, essenziale per le
nuove imprese e le nuove attivit.
Ma sono lenergia del Fuoco e del Metallo,
in dissonanza tra loro, a creare qualche
tensione nella sfera emotiva rendendo tutto
pi complesso e ostile. Solo a ne novembre
la situazione energetica di questi due Elementi
ritrover un suo equilibrio, regalandovi un po di
tranquillit.

GEMELLI
21 maggio I 21 giugno
Continuano le sorprese e gli
eventi piacevoli. Una buona
forma dellelemento Acqua
vi rende energici e impiegherete le forze
per consolidare e portare a termine i vostri
progetti intrapresi da tempo; lautunno vi
permetter di realizzare un sogno nel cassetto.
Attenzione allenergia della Terra, in modo
particolare dello Stomaco impiegata con
determinazione in una nuova attivit, mirata alla
stabilit professionale ed economica.

CANCRO
22 giugno I 22 luglio
Dedicate il pi possibile
allequilibrio del vostro Intestino
Crasso: il momento di renderlo
pi efciente che mai per liberarsi da antichi e
NEWS

n. 45 - Settembre 2014

ormai obsoleti legami con il passato; non il caso


di guardarsi indietro, vi costerebbe sacricio
inutile! Lelemento Fuoco particolarmente
in armonia e vi permette una sana gioia nel
quotidiano della vostra vita che non provavate
da tempo!

LEONE
23 luglio I 23 agosto
lenergia della Stomaco che, proprio
nella stagione del Doyo, vi doner
determinazione ed energia e questa
volta non sarete intenzionati a disperderla,
metterete ogni altro interesse da parte e
canalizzerete la sua potenza verso un unico
obiettivo. Lenergia del Fegato dar un
tocco pi fantasioso alla determinazione
dello Stomaco, rendendovi creativi e pieni
dimmaginazione.

VERGINE
24 agosto I 22 settembre
Quando lenergia del Fuoco e
quella del Metallo sono equilibrate
e lavorano insieme succede quello
che accadr voi nellautunno: sarete gioiosi
e socievoli. Lautunno sar clemente, dar il
via al solito tran tran, ufcio, famiglia, gli,
lavoro, ma con una differenza rispetto al passato:
sarete sgravati dalle mille incombenze grazie
ad un vostro stato energetico particolarmente
armonico.

BILANCIA
23 settembre I 22 ottobre
Finalmente, dopo mesi di veriche,
eccovi pronti ad andare spediti
senza ristagni energetici alle spalle
che, pur guidandovi per il meglio,
hanno richiesto sacrici notevoli. Per tutto
ottobre lenergia della Terra equilibrata sar
pioniere di nuove esperienze, donandovi un
sano e costruttivo appetito per la vita. Gli
spostamenti di lavoro porteranno nuovi contatti
da coltivare per il futuro, e l dovrete coltivare
bene lenergia della Vescia Biliare per compiere le
giuste scelte.

COSA SUGGERISCONO STELLE E MERIDIANI


39

SCORPIONE
23 ottobre I 22 novembre
Iniziano settimane meravigliose
fatte di considerevoli cambiamenti.
Il pi importante sar nel mese
di ottobre, un evento da non
sottovalutare poich il vostro elemento Legno
dovr essere pronto per effettuare le giuste
scelte, ma anche essibile per saper cogliere i
mutamenti intorno. Cercate di non strafare
e se, a met autunno, incominciate ad
accusare un po di stanchezza coltivate
lenergia dellAcqua e rinforzatela.

SAGITTARIO
23 novembre I 21 dicembre
Lelemento Fuoco vi dona una
certa gioia e voglia di vivere, un
entusiasmo che non provavate
da tempo. Questa sensazione non riguarder
solo la vostra sfera personale, bens anche
quella professionale ed per questa attrazione
energetica che probabilmente si presenteranno
anche nuove opportunit lavorative. Il vostro
Intestino Tenue dovrebbe essere in grado di
selezionare il meglio per voi.

sullelemento ad esso collegato: il Metallo. Non


date tutto per scontato soprattutto in amore:
potrebbe cagionare crisi nella coppia. Spesso
i vostri atteggiamenti sono travisati anche
nellambiente lavorativo e pi diplomazia sar
utile per un progetto imminente molto redditizio:
in altre parole lavorate sul Metallo, sul vostro
scambio con lesterno, quella la chiave per
risolvere molte questioni.

PESCI
20 febbraio I 20 marzo
Per fortuna il vostro Fegato
energeticamente in gran
forma e vi dona la fantasia di cui avete
bisogno. Infatti, inizia la routine e voi non ne
volete sapere di riprendere il solito tran tran.
Avete bisogno di novit e se non arriveranno, ve
le andrete a cercare. Non esagerate per, state
attenti a non strafare altrimenti arriverete a ne
anno, con lelemento Acqua troppo scarico per
godervi le feste di ne anno.

CAPRICORNO
22 dicembre I 20 gennaio
Ottobre sar un mese altalenante
che vi vedr spesso irascibili e
poco propensi al dialogo: il vostro
elemento Legno, un po squilibrato, potrebbe
crearvi qualche tensione in ambito familiare,
ma soprattutto in campo professionale.
Cercate di mantenere la calma. Con larrivo di
Dicembre, il Legno si quieta e sar pi facile
risolvere i contrattempi, le ostilit e qualche
problema di famiglia. Via via, la potenza del
vostro sistema energetico sar sempre pi forte:
nirete lanno con gioia e il Fuoco in perfetto
equilibrio.

ACQUARIO
21 gennaio I 19 febbraio
Tutta la vostra attenzione durante
lautunno va concentrata proprio

n. 45 - Settembre 2014

NEWS

40

OPPORTUNIT E AVEGOLAZIONI
Studenti, praticanti, ordinari e professionisti
Carissimi, al ne di dare sempre pi visibilit alle nuove opportunit che abbiamo il piacere di rendervi
disponibili troverete nel giornale cartaceo solo le news.
Potrete trovare tutte le altre agevolazioni attive per voi nel nostro sito federativo al seguente link
www.s.it/servizi/opportunita-e-agevolazioni.html.
Per qualsiasi dubbio in merito a questi accordi potete contattarmi al nadia.simonato@sieo.it.

CONVENZIONE CON LA GALLERIA DEI SAPORI


Il portale web Sapori di Pachino (http://www.
saporidipachino.it) promuove turismo, cultura,
itinerari, eventi, strutture ricettive, prodotti tipici e
produttori locali di Pachino e della Sicilia sud orientale.
Nostri partner sono principalmente i produttori locali dei comparti ortofrutta, vino, olio, cioccolato,
famosi per il pomodoro Ciliegino di Pachino, vino
Nero dAvola e Cioccolato di Modica, che rappresentano leccellenza della nostra terra.
Il portale dispone di un MultiStore online La Galleria dei Sapori (http://www.lagalleriadeisapori.it) per acquisto diretto dal produttore di prodotti tipici locali. Vasta selezione di prodotti a base di
pomodoro ciliegino di Pachino, prodotti ittici, conserve, prodotti vegetali,
cioccolato di Modica, dolci, vini, olio extra vergine
di oliva, saponi e creme
allolio doliva per la cura
del corpo. Prodotti delle
ditte: Adelo, Feudo Ramaddini, Antica Dolceria
Rizza, La Bottega di Athe-

CONVENZIONE CON DYNAMITE


Per tutti gli iscritti alla Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori
attiva una convenzione per lacquisto
di prodotti elettronici. Per usufruire di questa opportunit necessario registrarsi nel sito www.ekey.it con il seguente codice CODICE CONVENZIONE: sieo.2013
DYNAMITE S.r.l. - Viale del Lavoro, n.26 - 63813
Monte Urano (FM) Tel. 0734 466058 - Fax 0734 360119 - c.marconi@ekey.it - P.IVA 07082161212

NEWS

n. 45 - Settembre 2014

na, Azienda
Nobile.
N e l l a m b i to del Vostro
p ro g ra m m a
di convenzioni, saremmo
interessati ad
una collaborazione attraverso il MultiStore
La Galleria dei
Sapori, riservando ai soci FISIEO le seguenti condizioni:
- sconto del 5% su tutti gli ordini effettuati negli
Store Adelo, Feudo Ramaddini, Antica Dolceria Rizza, Azienda Nobile.
- sconto del 10% su tutti gli ordini effettuati nello Store La Bottega di Athena (saponi & cosmetici naturali).
Ai soci FISIEO che si registreranno al MultiStore inserendo nel campo CF/PIVA la scritta SOCIO FISIEO, lo sconto verr applicato automaticamente
al momento dellordine.

PASSO LENTO - Erboristeria


Via Giorgio La Pira, 5
35030 - Selvazzano Dentro (PD)
Tel. e Fax 049.805.5930
Cell. 324.5572877
E-mail: passolento.pl@gmail.com
FB: https://www.facebook.com/
blogpassolento

Modus vivendi - Way of life

SCONTO

10%

Passo lento nasce dalle opportunit


che
h lla crisi
i i
ha creato e dalla necessit di rallentare il ritmo
imposto da questa societ. Non solo erboristeria,
ma luogo dove potersi fermare, parlare e sentirsi
ascoltato, dove possano nascere sinergie tra i
diversi aspetti della vita. Sarete i benvenuti.

NEW

ACCORDI E OPPORTUNIT
41

NEW
CONVENZIONE CON UNIT CREDIT
La Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e
Operatori si impegna attraverso i Soci Professionisti Attestati iscritti al Registro Italiano Operatori
Shiatsu (RIOS) ad applicare uno sconto del 10%
sul proprio tariffario, per un trattamento di minimo 50/60 minuti per i dipendenti di UNICREDIT
e loro familiari.
Il dipendente interessato potr scegliere il Professionista consultando lelenco disponibile online
allindirizzo http://www.sieo.it/la-sieo/elenco-professionisti-attestati.html; il singolo Socio,
interpellato dal cliente, potr aderire o meno secondo la formula convenzione valida presso gli
Operatori che aderiscono alliniziativa.
Il professionista che non desiderasse mettere in
atto le condizioni previste dagli accordi, invitato ad informare lutente della sua indisponibilit
al trattamento, dando indicazioni di rivolgersi ad
un altro Socio Professionista FISieo.

CONVENZIONE CON INTESA SAN PAOLO


C
La FISieo si impegna attraverso i
NEW
suoi soci a riconoscere agli iscritti alla
ASSOCIAZIONE LAVORATORI INTESA SAN PAOLO e ai rispettivi familiari uno sconto del 10%
sul compenso per un trattamento della durata di
50/60 minuti.
Lelenco degli operatori e dei responsabili regionali della FISieo sono reperibili nel nostro sito
www.sieo.it.
Il nostro Responsabile Convezioni, Sig.ra Nadia
Simonato, reperibile ai seguenti

Recapiti:
- telefono mobile: 335 7050842
- indirizzo di posta elettronica: nadia.simonato@sieo.it

CONVENZIONE CON CRAL NAZIONALE CRI

NEW

La FISieo si impegna tramite i suoi professionisti


ad applicare uno sconto del 10% sui trattamenti
per gli associati al CRAL della Croce Rossa Italiana e loro familiari.
Tutti i nominativi dei professionisti sono presenti
nel sito www.sieo.it.

www.cralnazionalecri.it

Per ulteriori informazioni


e chiarimenti
consultate il sito

www.sieo.it
oppure scrivete a

nadia.simonato@sieo.it
n. 45 - Settembre 2014

NEWS

Il Gruppo di Studio Shiatsu e Manipolazioni-GSSEM


propone una serie di incontri in cui sar possibile
apprendere tecniche, manovre e procedure di valutazione
del ricevente derivanti
dalla chiropratica e dalla
osteopatia e utilizzabili
in un trattamento
Shiatsu.

Gli argomenti trattati riguarderanno :


)

anatomia funzionale della colonna vertebrale


)

i rapporti e le influenze tra i vari blocchi

vertebrali/articolari e le disarmonie energetico/emozionali che ne derivano


)

la modalit di un intervento che integra manovre di assestamento vertebrale


abbinate al trattamento dei meridiani e dei punti specifici
Il corso strutturato in 5 seminari
distribuiti nellanno accademico 2014 / 2015
Direttore del corso : dr. Maurizio Parini
Sede degli incontri : Como

Per ricevere il programma dettagliato, i costi e le date dei seminari scrivere a

gssem.italia@gmail.com - www.gssem.it
Punti Ecos richiesti

VOLONTARIATO FISieo
44

La VIS FISieo
e gli anziani
di Antonio Palumbo

a VIS FISieo ha il compito di


coordinare e avviare le attivit di
volontariato effettuate dai soci
FISieo tramite lo shiatsu e di facilitare
la gestione dei progetti di volontariato
esistenti, oltre a proporre attivit di
volontariato in vari campi, dove lo
shiatsu pu essere efcace.
Nasce da questi presupposti laccordo
di collaborazione della VIS FISieo
rmato dal suo Presidente Renato
Zafna ed alcune associazioni che
sono state guidate come capola in
questo percorso dallAssociazione
Relazioni, la quale opera nel campo
del sostegno agli anziani.
LAssociazione Relazioni, con sede
a Lamezia Terme, nellambito del
Progetto Rel@zioni, reti e azioni
con gli anziani nanziato dal
programma di innovazione sociale
Smart cities e Smart Community, ha
avviato percorsi per la valorizzazione
e lintegrazione delle persone anziane
nelle dinamiche del tessuto sociale del
territorio di riferimento.
Il Progetto mira a rendere possibile il
coinvolgimento degli anziani in attivit e
iniziative socio-culturali, laggregazione

Il tavolo di lavoro con lAssociazione Relazioni

NEWS

n. 45 - Settembre 2014

e linterazione con altri soggetti della


comunit (giovani e meno giovani),
offrendo loro maggiori opportunit e
supporto nellaffrontare le problematiche
tipiche della terza et, incluse quelle
socio-sanitarie e le incombenze
quotidiane, ma non solo. Attraverso una
piattaforma informatica, lAssociazione
Relazioni, coinvolge le persone anziane
con diversi servizi, che vengono
realizzati anche grazie allimpegno delle
associazioni coinvolte oltre la VIS FISieo,
esse sono: il Movimento Consumatori
Lamezia-Vibo, il circolo ACLI LAMEZIA
(che sicuramente non hanno bisogno
di presentazioni) oltre allassociazione
Anaste Calabria che unassociazione
di settore, rappresenta le imprese
private di assistenza residenziale agli
anziani, sia auto che non autosufcienti.
Con il suddetto accordo di
collaborazione le associazioni si
impegnano a garantire momenti di
condivisione ed ogni associazione
promuove, con le proprie strutture
di appartenenza, le varie attivit
del Progetto che mirano a favorire
un invecchiamento attivo delle
persone anziane, con coinvolgimento
intergenerazionale.
In particolare la VIS FISieo si impegna
a promuovere percorsi formativi
per volontari e garantire trattamenti
shiatsu per le persone anziane.
Il territorio in cui si sta sviluppando
questo progetto il bacino dellex ASL
6 di Lamezia Terme, ma pensiamo
che grazie a questa esperienza
positiva analoghi progetti potranno
essere esportati in altri territori anche
grazie alle associazioni nostri partner
che hanno una presenza su tutto il
territorio italiano.

REGIONI
45
PIEMONTE

Gli energetici shiatsuka del Piemonte


partecipano a La Salute in Comune
Domenica 20 Luglio si concluso levento che ha visto protagonisti
i Giardini Reali di Torino tra laboratori, dibattiti, apericena e
spettacoli della manifestazione La Salute in Comune, che affronta
in modo piacevole e leggero, i temi della salute a 360 gradi.
Grazie alla collaborazione con Rete Citt Sane, per il terzo anno
consecutivo abbiamo partecipato anche noi, un ardito gruppo di soci
rappresentanti la FISieo in Piemonte, ed stata, anche questanno,
unesperienza ricca di interessanti momenti di aggregazione e di
occasioni per costruire nuove e stimolanti relazioni. Nonostante
le condizioni metereologiche non ci abbiano aiutato, abbiamo
resistito e siamo stati presenti, per pi sere, offrendo trattamenti a davvero tante persone e facendo
conoscere il nostro lavoro e la Federazione.
Il 20 Luglio abbiamo concluso la manifestazione con una giornata tutta dedicata allo Shiatsu e alle
pratiche per mantenere il benessere, no a sera abbiamo offerto trattamenti, esercizi guidati, letture
e dimostrazioni di Shiatsu e anche buona musica. Un particolare successo lo ha riscosso il labirinto
dello shiatsu, dove Arianna ha accompagnato i riceventi a srotolare il gomitolo della vita per ritrovare
luscita. Grazie di cuore a tutti coloro che hanno partecipato!
Un caro saluto a tutte e a tutti.
Bruna Capra
R.R. Piemonte FISieo
piemonte@sieo.it - 335.8063987

VENETO

Feel Good Festival


Abano e Montegrotto Terme (Pd)
Nel week end dal 28 al 31 Agosto, a Montegrotto Terme (Pd) si tenuta la 1 edizione di Feel
Good Festival, una manifestazione sparsa sul territorio di due localit termali, Abano e Montegrotto
Terme, promosso dal Consorzio Terme Euganee. Scopo di questo grande evento era di invitare il
turista ad assaggiare modi diversi per ritrovare il benessere psico-sico
a 360. Per quattro giorni Abano e Montegrotto hanno ospitato eventi di
richiamo nazionale con la presenza di scrittori, medici, psicologi, artisti,
atleti e giornalisti.
La FISieo ha collaborato in questa manifestazione con una conferenza
talk il venerd sera a Montegrotto Terme dove sono intervenuti
Nadia Simonato coordinatore dei RR regionali, docente e operatrice
shiatsu membro del direttivo FISieo, Gianni Battaglion psicologo e
psicoterapeuta, Vanessa Ferrati sioterapista e Direttore del Centro
Assfer, Marta Foscheri responsabile organizzazione eventi formativi
Assfer, Ilaria Pozzer formatrice Area Formazione multimediale Assfer,
Francesca de Franceschi RR Veneto e Friuli Venezia Giulia e Monia
Callegaro Staff Veneto.
Sabato e Domenica presso il Parco Termale di Abano Terme, abbiamo contribuito al benessere del
pubblico con brevi trattamenti shiatsu e piccoli gruppi di self shiatsu.

Francesca de Franceschi
R.R. Veneto e Friuli Venezia Giulia FISieo
veneto@sieo.it - 370.7093801
n. 45 - Settembre 2014

NEWS

46
LIGURIA

Shiatsu Namikoshi e Sotai-Ho


nel riequilibrio della schiena
Genova, domenica 8 febbraio 2015
Seminario Regionale - Liguria
Lo stile Namikoshi lo stile di Shiatsu
insegnato in Giappone al Japan
Shiatsu College di Tokyo. Questo
seminario vuole essere loccasione
per avvicinarsi ad esso nella sua
forma originale.
Una parte del seminario sar
dedicata ad alcune Tecniche di Sotai
Ho (metodo (Ho) per aggiustare (So)
il corpo (Tai)), un metodo creato dal
Dott. Keizo Hashimoto che utilizza
le Catene Muscolari e che si integra
perfettamente con il trattamento
shiatsu.
Relatore:
Paola Frondoni
Programma:
Ui >->]V
e differenze con gli altri stili
U>>i`i>V>
Ui}>i`i>>i->
con esercizi base di Sotai Ho
Luogo:
ASYE A.s.d. (ex Centro Studi e Ricerche Shiatsu di Genova)
Via XX Settembre 34/12
Inizio seminario:
Ore 9.30
Fine seminario:
Ore 18
La frequenza al seminario d diritto a 14 Punti ECOS
Seminario di aggiornamento professionale

Per scheda iscrizione seminario


www.infoshiatu.it/regioni/liguria

NEWS

n. 45 - Settembre 2014

REGIONI
47
ABRUZZO

Pollici in vacanza,
riessioni
Ciao,
Pollici in Vacanza per me stata unesperienza bellissima.
Una nestra nuova che si aperta, come se mi fossi affacciata
ora nel mondo Shiatsu. In questo momento in cui mi sono
fermata con la scuola e le pratiche, anche volutamente, Pollici
in Vacanza mi ha dato stimolo ad andare avanti.
Ho sentito una energia nuova muoversi, operatore e ricevente
insieme come in una danza armoniosa, partecipe e viva.
La domanda cosa lo shiatsu per me stimolo per pormi
tanti interrogativi e qualsiasi essi siano ogni volta sempre
interessante soffermarmi a pensarci su. Intuizioni... come
piccole pillole rigenerative che si affacciano alla mente. Le
risposte seguono il mio stato danimo ma sempre convergono
nella stessa, unica direzione: Energia sottile che vuole vibrare,
che vuole muoversi, sprigionare la sua carica, armonizzare il
tutto, una energia che vuole comunicare ed essere in sintonia
con il mondo. Energia che muove lessenza dellessere e lo
aiuta ad emergere.
A volte un mondo velato, nascosto che non riesce a mostrarsi,
bloccato perch di fronte a me metto condizionamenti, giudizi,
pretese ed aspettative. Quando mi limito semplicemente ad
osservare, ascoltare, sentire in modo naturale sono come in
un binario dritto senza ostacoli e corro l, mi sento libera ed
istintiva.
Una cosa importante per facilitare tutto ci, una parola
dordine da tenere sempre nel cuore, facile a dirsi ma difcile
da far emergere: SEMPLICIT. Nella semplicit tutto uido
ed armonioso.
A volte mi piace rispondermi che lo Shiatsu sono IO: nello
spazio sottile delle percezioni che appare allimprovviso senza preavviso, cerco di sostare ed in
quellattimo, prima di perdere il collegamento, mi fermo con lo sguardo dentro e... ascolto, ascolto...
vibrazioni, percezioni, sentimenti, emozioni e corpo. E MOVIMENTO. Se c movimento, tutto ci pi
chiaro ed evidente, spontaneo ed armonioso.
E continuando a raccontare questi miei pensieri vorrei dire che lo Shiatsu un grande aiuto per me.
la possibilit di comunicare, la via di accesso, una chiave per conoscere me stessa e la relazione
con tutto ci che mi circonda. Lo Shiatsu lincontro, la relazione, la sintonia con il mondo. Muovere
la propria energia insieme allaltro, dare e ricevere ed in questo scambio si risuona insieme.
La qualit che mi ha regalato LESPANSIONE. Se mi espando posso essere pi me stessa, sentire di
potermi permettere la Vita, andare incontro alla vita. Ci si mette in discussione per crescere con il
desiderio vivo di farlo e lo Shiatsu la VIA che ci da questa possibilit.

Paola Lestini

n. 45 - Settembre 2014

NEWS

REGIONI
48

Responsabili
Regionali

SICILIA

Shiatsu sotto le stelle


al Castello di Milazzo
Nella suggestiva cornice del Castello di Milazzo, il 21 Agosto,
la FISieo Sicilia ha organizzato una serata di pratica di Shiatsu
che ha visto operatori professionisti offrire
trattamenti gratuiti al pubblico di 30 minuti
a partire dalle ore 18.30 no alle ore 22.
La serata iniziata con una seduta di
pratica di Zhineng Qigong, tenuta da
Francesca Pasta.
La potenza energetica della location
con la possibilit di entrare in contatto
contemporaneamente con tutti i cinque
elementi ha reso le pratiche (Shiatsu e
Qigong) incredibilmente straordinarie e le parole non riescono a
rendere la realt del momento per cui vi lascio a vedere alcune foto
che hanno immortalato le pratiche. Un particolare ringraziamento
va alla socia Daniela Andaloro che ha reso possibile il tutto.

Giuseppe Orlando
R.R. Sicilia FISieo
sicilia@sieo.it - 347.4701517

PIEMONTE/VALLE DAOSTA
Bruna Capra
cell. 335 8063987 - piemonte@sieo.it
LOMBARDIA
Matteo Olivari
cell. 349 8126815 - lombardia@sieo.it
TRENTINO ALTO ADIGE
Elena Faes - cell. 340 2571988
trentinoaltoadige@sieo.it
VENETO/FRIULI VENEZIA GIULIA
Francesca De Franceschi
cell. 370 7093801 - veneto@sieo.it
LIGURIA
Luca Pella
cell. 380 5166591 - liguria@sieo.it
EMILIA ROMAGNA
Gianni Toselli - cell. 349 2672433
emiliaromagna@sieo.it
TOSCANA
Maria Serena Bagnoli
cell. 347 6688520 - toscana@sieo.it
UMBRIA
Gianfranco Ferraro
cell. 335 5853877 - umbria@sieo.it
MARCHE
Rita Paiero
cell. 333 2824108 - marche@sieo.it
LAZIO
Fabio Runi
cell. 335 1336618 - lazio@sieo.it
CAMPANIA
Angiolino Ferraro
cell. 340 5003921 - campania@sieo.it
ABRUZZO
Maddalena Priante
cell. 342 1965724 - abruzzo@sieo.it
PUGLIA/BASILICATA
Luciana Semeraro
cell. 340 3130273 - puglia@sieo.it
CALABRIA
Pasquale Mancuso
cell. 327 8439705 - calabria@sieo.it
SICILIA
Giuseppe Orlando
cell. 347 4701517 - sicilia@sieo.it
COORDINATORE R.R.
Nadia Simonato
cell. 335 7050842
coordinatore-regionale@sieo.it
I nominativi dello staff DAR
e delegati COLAP e relativi contatti
saranno riportati nel blog
www.infoshiatsu.it/regioni

NEWS

n. 45 - Settembre 2014

Shiatsu news
La rivista ufciale della
Federazione Italiana Shiatsu
Insegnanti e Operatori
Shiatsu news la rivista ufciale della Federazione
Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori, recapitata agli
associati e scuole legate alla Federazione, in numerosi
studi shiatsu e SPA sul territorio italiano. Se vuoi
raggiungere un pubblico specializzato e competente,
promuovi su queste pagine la tua attivit e i tuoi prodotti
ad un pubblico vasto ed esperto.
Spazi pubblicitari anche su www.shiatsunews.com.
Contattaci per info inserzioni@shiatsunews.com.

ABBONAMENTO ANNUALE

euro 20,00
Uscita trimestrale
(marzo, giugno, settembre e dicembre;
tre numeri stampati, in formato cartaceo,
un numero in formato web)

Per la vostra pubblicit su Shiatsu news


A

LISTINO RISERVATO AI SOCI FIS


in euro, IVA esclusa
A (cm 16x24,4)
A (cm 20x28) 2
A (cm 20x28) 4
B (cm 16x11,95)
C (cm 8x11,95)

euro 340,00

di copertina

di copertina

euro 470,00
euro 550,00
euro 200,00
euro 110,00

Sconto del 20%


per 4 uscite consecutive
La 4a di copertina
dovr essere richiesta
di volta in volta

LISTINO STANDARD
in euro, IVA esclusa
A (cm 16x24,4)
A (cm 20x28) 2
A (cm 20x28) 4
B (cm 16x11,95)
C (cm 8x11,95)

euro 370,00

di copertina

euro 490,00

di copertina

euro 590,00
euro 220,00
euro 120,00

NEWS

Per informazioni scrivete a inserzioni@shiatsunews.com o aeb.luciano@virgilio.it


(specicare formato e trimestre di uscita e allegare i dati completi per la ricevuta/fattura)

FEDERAZIONE ITALIANA SHIATSU


INSEGNANTI E OPERATORI

XXVI
CONVEGNO
NAZIONALE
FISieo

2015

LA PARTE ED IL TUTTO

Complessit e semplicit dello Shiatsu

24-25-26 aprile 2015


Tower Genova Airport Hotel & Conference Center
Via Pionieri ed Aviatori dItalia 44, 16154 Genova
Siamo a comunicarvi con largo anticipo le date del prossimo Convegno Nazionale, in
modo da poter organizzare le vostre attivit professionali e didattiche. Appuntatevi
questo evento sulla vostra agenda, per non perdere questo importante e consueto
appuntamento, fonte di crescita, aggiornamento professionale e confronto, per tutti i
Soci FISieo.
Il Direttivo e lIstituto Culturale FISieo

Sede legale: Piazza San Cosimato, 30 - 00153 Roma


Ufcio di Segreteria Nazionale: Via Gallonio, 18 - 00162 Roma - Tel 06.44258487 - Fax 178.2203735
segreteria@sieo.it - C.F. 96379020587 - P.I. 1192156 100 4

Certicazione ISO
9001:2008