Sei sulla pagina 1di 1

1

Materiali per il recupero

Ungaretti e Lallegria
LAUTORE

LE OPERE

I PUNTI-CHIAVE

Giuseppe Ungaretti

Lallegria (1931),
il capolavoro

il tema della guerra

(Alessandria dEgitto 1888 Milano 1970)

lattaccamento alla vita di fronte


alla tragedia


la vita e la formazione
in numerose citt

la forma originale

Sentimento del tempo


(1933)

ritorno a una forma tradizionale

la linea poetica centrale nel Novecento

La vita e le opere Giuseppe Ungaretti vive in numerose citt, che influenzano la sua formazione letteraria. Il poeta nasce ad Alessandria dEgitto il 10 febbraio 1888 da genitori toscani; nel 1912 si trasferisce a Parigi; ma nel 1915 va in guerra come soldato semplice (combatte prima sul Carso e poi sul fronte francese). Dal 1918 al 21 vive ancora a Parigi; poi
si trasferisce a Roma. Dal 1937 al 42 Ungaretti a San Paolo in Brasile, dove insegna Lingua e letteratura italiana alluniversit. Torna infine in Italia, dove muore il 2 giugno 1970. Nella sua lunga vita, Ungaretti scrive numerose raccolte di
poesie. Le pi importanti sono Lallegria (ledizione definitiva del 1931 ed probabilmente il capolavoro di Ungaretti) e
Sentimento del tempo (1933). Tra le raccolte successive bisogna ricordare Il dolore (1947), nata in anni difficili per il poeta che perde un figlio e assiste a un nuovo conflitto mondiale.

Lallegria Le poesie dellAllegria sono scritte nel periodo 1914-1919 e sono divise in cinque sezioni. Dopo varie vicende editoriali, Ungaretti arriva al titolo e alla versione definitivi nel 1931. Il tema principale dellopera la guerra, vissuta
dal poeta in prima persona. Ma perch Ungaretti d il titolo Lallegria a unopera che parla della guerra? Perch, secondo lui, di fronte alla tragedia della guerra, nasce nelluomo unenergia vitale e una grande voglia di vivere. Questa energia viene data anche dalla poesia. Lallegria importante anche per le scelte formali del poeta. Le poesie dellAllegria
hanno infatti una forma nuova e molto originale: i versi sono brevissimi, anche di una sola parola; mancano le rime e la
punteggiatura.

Sentimento del tempo Nella seconda raccolta, Sentimento del tempo (1933), torna invece una forma tradizionale, con
versi regolari. Ungaretti cerca ora una poesia preziosa e alta, sul modello di Petrarca. Questa raccolta un riferimento per
lErmetismo, che il movimento poetico pi importante tra gli anni Venti e Quaranta. Per questo Ungaretti considerato il
principale rappresentante di una linea poetica detta novecentista (cio centrale nel Novecento). I poeti Montale e Saba
offrono invece modelli alternativi e sono per questo considerati i principali rappresentanti di una linea poetica detta antinovecentista.

G. B. PALUMBO EDITORE LETTERATURA ITALIANA

Materiale protetto da copyright