Sei sulla pagina 1di 21

Lezione 1

1.
2.
3.
4.

Posizione corretta lavorando al computer


Il gergo informatico: l'inglese predominante.
L'hardware case, monitor, mouse, tastiera
Il software sistema operativo applicazioni

3. Componenti del computer

a. CPU (processore) Central Processing Unit


Il processore, cosa fa: elabora le richieste di calcolo ed esecuzione dei programmi
Caratteristiche del processore: Potenza/velocit- pi veloce (in termini di frequenza e
numero di processori detti 'core' pi velocemente vengono eseguite le applicazioni.

b. Scheda madre
Scheda che alloggia e interconnette tutti i componenti del pc

c. Hard disk disco rigido memoria di massa


Disco magnetico, memoria permanente, lenta, serve a memorizzare dati
Caratteristiche dell'HardDisk: capienza e velocit (quante foto, video, documenti pu
contenere?)

d. Memoria RAM random access memory


Memoria temporanea molto veloce, perde i dati allo spegnimento
Caratteristiche della RAM: capienza quando utilizzata tutta, il computer rallenta
vistosamente

c. Case (Contenitore): i suoi 'formati' si chiamano Tower (torre), MidTower,


MiniTower.

d. la tastiera
Viene usata per scrivere, ma ha molte funzionalit in pi rispetto ad una macchina da scrivere,
anche se si possono scorgere le tracce delle sue origini (tasto Maiuscolo e Blocco Mauiscolo)

d. Mouse
Serve come strumento di puntamento

(sul monitor) e comando

e. Monitor
Serve per visualizzare l'interfaccia grafica (desktop, finestre, menu, ecc..).

Cenno storico
Uno dei primi computer: Univac-1 del 1950

Di dimensioni imponenti, aveva una potenza di elaborazione di gran lunga


inferiore a quella di un comune telefono cellulare.
4. Il software ovvero i programmi: la logica di funzionamento. Un insieme di regole date al
computer che descrivono cosa deve fare a seconda delle richieste dell'utente.
Esistono tre livelli diversi di software nei computer.
4.1 BIOS: Basic Input Output System Sistema di base per i dati in Ingresso e i dati in Uscita.
Nell'uomo il BIOS pu essere paragonato al nostro sistema nervoso centrale.
Input: temperatura molto bassa Output: inizio a tremare
Normalmente uno strato software non modificabile nascosto all'utente.
4.2 Sistema Operativo: E' il software che fa da tramite tra l'utente e il computer fisico. Ci
permette di utilizzare tutte la parti hardware del computer (monitor, mouse, stampante, casse audio,
CDROM, ecc..)
I Sistemi Operativo pi conosciuti sono Windows, Mac OS (Apple) e Linux. Noi
tratteremo Windows, perch il pi diffuso.
Nell'uomo il Sistema Operativo rappresentato dalle caratteristiche della
persona: linguaggio, et, luogo di nascita/crescita, comportamento.

E' lo strato software che permette l'utilizzo di tantissime applicazioni che


nascono per diversi scopi (scrittura documenti, gestione immagini, applicazioni
audio, applicazioni di calcolo e i cosiddetti giochi elettronici).
4.3 Applicazioni: Sono programmi che ci permettono di automatizzare dei compiti (es. calcoli),
realizzare documenti, giocare, comunicare, ascoltare musica, ecc..
Nell'uomo le applicazioni possono essere rappresentate dalle sue competenze.
La Applicazioni vengono realizzate per il Sistema Operativo. Una applicazione
per Windows potrebbe non esistere per MacOS e viceversa.
Possono essere aggiunte e rimosse dal sistema operativo.

LEZIONE 2

Comandi finestre Windows. Gestione risorse: esplorazione, creazione di file e cartelle


La prima interfaccia dei computer era testuale. Per interfaccia si intende quella parte di software
che si occupa di rendere comprensibile all'uomo le comunicazioni con il computer, ad esempio la
comunicazione a caratteri, scritta.
Questo un esempio di interfaccia a caratteri o testuale:

Interfaccia a caratteri
I caratteri D:\Users\sarah>_ con l'ultimo carattere _ detto underscore o 'trattino basso', si chiama
Prompt che significa Sono pronto.
Questa interfaccia unica e con essa si pu utilizzare una sola applicazione per volta. Ha inoltre il
limite di poter visualizzare solo caratteri. Non possibile quindi visualizzare immagini.
Interfaccia grafica
Con l'invenzione della interfaccia grafica nasce un nuovo modo di utilizzare il computer.
L'interfaccia grafica prevede l'utilizzo delle cosiddette finestre. Ogni applicazione ha una sua
interfaccia, un suo modo di comunicare con l'utente (voi), ma ci sono alcune caratteristiche di base
comuni a tutte le finestre. Possiamo avere pi finestre aperte e funzionanti nello stesso momento.
Con l'interfaccia grafica possibile utilizzare le immagini in modo semplice e veloce.

La prima interfaccia grafica, che introdusse anche l'idea di Desktop o Scrivania fu inventata nei
laboratori PARC della Xerox in California.

Come si vede era gi stato inventato il mouse come mezzo per utilizzare l'interfaccia grafica.

Comandi finestre windows


Ci sono
alcuni
comandi
che sono
comuni a
tutte le
finestre.
I comandi
si trovano
nella parte
alta della
finestra.
Il primo
comando
si trova in
alto a
destra contrassegnato con la X. Questo comando serve per chiudere la finestra. La stessa cosa pu
essere fatta con un doppio clic sull'icona nella parte in alto a sinistra.
Il secondo comando che troviamo sulla destra quel quadratino vicino alla X rossa tramite il
quale possibile ingrandire la finestra a schermo intero. Ci significa che la finestra verr
ingrandita in modo tale da occupare tutto lo spazio dello schermo.
Il terzo comando, indicato con il trattino basso, serve per 'iconizzare' la finestra, vale a dire
nasconderla dal desktop e renderla visibile solo nella barra applicazioni con la sua icona.
Nella parte sinistra della finestra possiamo cliccare sull'icona della finestra stessa e scoprire che si
apre un menu.

Questo menu in realt ormai poco usato. La funzione 'Sposta' si pu eseguire agevolmente
cliccando sulla barra superiore della finestra e, mantenendo cliccato, spostare la finestra.
La funzione 'Ridimensiona' pu essere eseguita cliccando e mantenendo cliccato uno degli angoli
esterni della finestra. Nello spostare il mouse mantenendo cliccato, la finestra si ridimensioner.
Ci si accorge di essere sul punto giusto dell'angolo della finestra, perch il puntatore del mouse
cambia forma (due freccette contrapposte). Questo segnale ci comunica che siamo sul punto giusto
per ridimensionare la finestra.
Il comando chiudi pu quindi essere eseguito sia dal menu in alto a sinistra che tramite tastiera
premendo ALT+F4, sia premendo il tasto X in alto a destra. Quesst'ultimo resta il metodo pi
utilizzato per chiudere le finestre.

Quasi tutte le finestre infine hanno un menu testuale che si trova subito sotto la barra superiore della
finestra. Si tratta dei comandi che possono essere dati all'applicazione vera e propria, non pi alla
finestra dell'applicazione.
Gestione risorse I file
Il computer contiene informazioni nel disco e il disco le contiene all'interno dei cosiddetti File. Il
File un contenitore di informazioni, di dati e possono riguardare una immagine, un documento o
altro.
Ogni file ha la sua cosiddetta Estensione. L'estensione composta da tre lettere che vengono
aggiunte dopo il nome (ultimamente sono comparse estensioni a quattro lettere)
Le immagini hanno estensioni come .jpg .png .gif .bmp. Ognuno di questi file contiene
informazioni riguardanti una immagine e ognuno le organizza in modo diverso.
I file audio hanno estensioni come .mp3 .wav .ac3 .flac ecc.. ecc.. Anche qui ogni file pu
contenere la stessa canzone organizzando i dati al suo interno in modo diverso.
Vedremo pi avanti che ogni diverso formato dei file ha sue proprie caratteristiche diverse rispetto
quelle degli altri.
Ad esempio i file musicali con estensione .mp3 occupano poco spazio sul disco, ma perdono di
qualit audio rispetto ai file .wav. Viceversa i file .wav mantengono un'ottima qualit audio, ma
occupano molto spazio disco.
L'applicazione che utilizziamo per copiare, cancellare, organizzare i file sul disco rigido (hard
disk) si chiama Gestione Risorse o Esplora Risorse a seconda della versione di Windows che
stiamo usando.
L'interfaccia questa:

Sulla sinistra trovate la cosiddetta 'alberatura' del disco e sulla destra il contenuto di ogni 'ramo'.

L'organizzazione dei file all'interno del disco, cos come in ogni supporto di memorizzazione
richiama la struttura dell'albero.
Per supporto di memorizzazione si intende un disco, una chiavettta USB, una scheda di memoria
della macchina fotografica, ecc... ecc..
Come meglio si vede qui sotto, il disco non altro che un archivio di file organizzato secondo
'cartelle'.
Ogni cartella pu contenere altre cartelle, di qui la struttura ad 'albero'. Ogni cartella pu contenere
un nuovo ramo.
La

cartella radice quella denominata con una lettera maiuscola tra parentesi.
Il sistema operativo windows memorizzato (installato) sul disco (C:).
Vedremo che possibile suddividere il disco in pi parti. Nell'esempio il mio computer contiene
due dischi, (C:) e (D:). Si tratta in realt di un unico disco organizzato in due archivi. Posso
organizzarlo in diversi archivi. E' come la differenza tra un guardaroba a due ante e un guardaroba
a sei ante. Il guardaroba sempre uno solo, ma lo suddivido in pi parti e ogni parte sar dedicata a
contenere qualcosa di diverso dalle altre.
Questi due diversi archivi creati su un unico disco si chiamano 'partizioni'.
Ogni disco pu quindi contenere pi partizioni. Non immediato sapere se il computer contiene
effettivamente due dischi fisici distinti (C:) e (D:) o se contiene un solo disco fisico 'partizionato'
in due dischi 'logici', perch windows ve li far vedere sempre come (C:) e (D:).
Vedremo pi avanti come distinguere i due casi.
Quindi possiamo avere due diversi dischi fisici (due hard disk montati nel computer) o due (o pi)
partizioni sullo stesso disco. Nel secondo caso si dice appunto che si tratta di due dischi 'logici' o
due 'partizioni'.

L'operazione di 'partizionamento' del disco un'operazione molto delicata che va fatta


esclusivamente da persone che conoscono molto bene ci che stanno facendo.
Il rischio di perdere tutti i dati memorizzati, compreso Windows. Questo significherebbe dover reinstallare il sistema operativo Windows. Anche questa operazione va fatta da persone che
conoscono molto bene questo argomento.
L'organizzazione delle cartelle molto personale e ognuno segue le proprie preferenze. Ci sono
comunque alcune linee guida che bene seguire.
Ad esempio, posso gi sfruttare ci che Windows mi suggerisce, vale a dire che la cartella
Documenti conterr i documenti e la cartella Immagini conterr le immagini.
Posso suddividere l'archivio immagini in pi cartelle, ognuna delle quali indica l'anno delle foto
che contiene. Oppure posso suddividere l'archivio immagini a seconda del posto in cui sono state
scattate. Un altro modo di organizzare le foto pu essere quello di dare un nome alle cartelle a
seconda dell'evento in occasione del quale sono state scattate (es. vacanze 2013, Matrimonio di
Tizio, Gita in Francia 2012, ecc.. ecc..). Posso anche creare una combinazione di pi metodi di
archiviazione, ad es. suddivisione per anno e poi per evento.
Una cartella che viene sempre pi utilizzata la cartella Download che significa Scarico.
Anche in questo caso bene darsi una regola per l'organizzazione dei file al suo interno.
Ad esempio si potrebbe suddividere la cartella a seconda del tipo di contenuto/file che viene
scaricato:
D:\Download
- Programmi
- Cellulare
- Grafica
- Comunicazione
- Skype
- VoipCheap
- Browser
- Antivirus
- Musica
- Immagini
- Giochi
- Tools (strumenti)
- Documenti
E' bene ricordarsi di cancellare di tanto in tanto i file scaricati che non si usano pi. Tipicamente i
programmi vengono aggiornati e se li lasciamo sul disco per molto tempo, ci troveremo ad avere il
disco pieno di programmi che sono diventati 'vecchi' e molto probabilmente inutili, perch
migliorati nelle versioni nuove. Tanto vale cancellarli.
Operazioni sui file
Le comuni operazioni che possono essere fatte sui file sono:
- copia creo una copia di un file. Il nome dovr essere diverso. I file in una stessa cartella non
possono avere lo stesso nome.
- cancella elimino uno o pi file dal disco.
- rinomina cambio il nome al file. E' possibile farlo solo se nessuna applicazione sta operando
sul file.
- sposta sposto il file da una cartella all'altra, da un disco all'altro.
Le stesse operazioni possono essere fatte a livello di cartella.

Si usa sempre il programma Esplora Risorse.

Risulta molto comodo utilizzare il tasto destro del mouse che apre il cosiddetto Menu Contestuale.
Si chiama cos perch un men che cambia a seconda del contesto in cui viene richiamato
(cartelle, file, desktop, ecc..).
Semplicemente facendo clic con il tasto destro su di un file o cartella, si sceglie 'Copia' per copiarlo.
Dopo si clicca di nuovo tasto destro sulla cartella in cui volete copiare il file o la cartella e troverete
che non ci sono pi le voci 'Taglia' e 'Copia', ma troverete 'Incolla'. Scegliendo Incolla, il file verr
copiato nella nuova cartella.
Per le diverse operazioni sui file si far:
Spostamento: Tasto destro sul file taglia scelgo la nuova cartella tasto destro sulla cartella
Incolla
Copia: Tasto destro copia scelgo la nuova cartella tasto destro Incolla
Eliminazione: Tasto destro sul file Elimina

E' possibile copiare e spostare i file tramite l'operazione che si chiama 'Drag and drop' (Sposta e
rilascia).
Spostamento: Cliccando sul file con il tasto sinistro, tengo premuto il tasto e contemporaneamente
sposto il puntatore del mouse sulla nuova cartella in cui voglio spostare il file, dopo di che rilascio il
tasto del mouse.
Questo metodo Sposta il file se la cartella di destinazione si trova sullo stesso disco, altrimenti
effettua la copia.
Copia: Cliccando sul file con il tasto sinistro, tengo premuto il tasto del mouse e
contemporaneamente premo il tasto Ctrl della tastiera. Sposto il puntatore del mouse sulla nuova
cartella in cui voglio copiare il file e rilascio il tasto del mouse e il tasto Ctrl.
Cestino
Sul desktop di Windows troverete il Cestino. Questo pu essere usato per cancellare i file e le
cartelle, semplicemente facendo Drag and Drop del file o della cartella sopra l'icona del Cestino.
Il Cestino un primo parcheggio per file e cartelle che si vogliono eliminare. In realt anche se nel
disco non si troveranno pi ancora possibile ripristinare i file e le cartelle che abbiamo cancellato
per sbaglio.
Il cestino si pu, e si deve, svuotare periodicamente, soprattutto in base allo spazio disco che sta
utilizzando. Siccome i file sono stati solamente spostati nel cestino, esistono ancora nel disco,
quindi continuano ad utilizzare spazio disco. Solo quando il cestino viene svuotato allora il file
viene eliminato e molto difficilmente recuperato.
Il Cestino un po' come il cestino di casa, lo uso per un giorno o due e poi vado a svuotarlo nel
bidone dell'immondizia. Fin quando il cestino in casa mia posso recuperare qualcosa che ho
buttato per sbaglio, ma dal momento in cui l'ho svuotato nel bidone, non posso pi recuperare nulla.
Esplora Risorse ha diverse modalit di visualizzazione delle cartelle e dei file con la possibilit di
avere le anteprime di questi ultimi.

GESTIONE PASSWORD
Ogni qualvolta dobbiamo utilizzare un computer o un servizio via internet abbiamo bisogno di
identificarci come utente. La modalit classica quella di fornire un Nome utente (detto anche
username) e una Password (codice di accesso).
Quando ci registriamo ad di un sito internet creiamo ci che si chiama un Account utente (un conto
utente attraverso cui utilizzare il sito internet).
Nel caso in cui dobbiamo effettuare degli acquisti sar necessario fornire le informazioni di
fatturazione, tra cui l'indirizzo di residenza.
E' bene proteggere queste informazioni e, in linea generale, il vostro account utente utilizzando
Password sicure, difficili da indovinare.
Vi fornisco qui di seguito alcune indicazioni di massima per lutilizzo della password
Ogni sito internet ha le sue regole per la creazione della password di accesso. Nel caso in cui non
siano previste regole particolari, bene adottare queste regole generali.
Queste regole valgono anche per la password utente del computer.
1.
2.
3.
4.

otto caratteri di lunghezza


almeno numero
almeno un carattere speciale ( !$%&/()_-^?)
possibilmente un carattere maiuscolo

Evitare di usare le seguenti informazioni per le password:

date di nascita
il proprio nome
nomi dei familiari
parole del dizionario

Proponiamo qui di seguito un esempio per la codifica di una password sicura.


Partendo da una parola del dizionario, apporto alcune modifiche alle lettere che la compongono
tavolo sostituisco le vocali con i numeri
a4
o 0 (zero)
e3
i1
La parola tavolo diventa cos t4v0l0
aggiungiamo un carattere speciale e un numero, ad esempio il punto esclamativo e un uno.
t4v0l0!1
mettiamo la mauiscola e otteniamo
T4v0l0!1
Se voglio usare questa password per account utente diversi, posso modificarla di conseguenza

facebook T4v0l0!1_fb
gmail
T4v0l0!1_gm
skype
T4v0l0!1_sk
ebay
T4v0l0!1_eb

Questo uno dei tanti modi possibili che potete utilizzare per la creazione di password sicure.
Gestione password sui siti internet
Per la creazione, valgono le stesse regole sopra descritte.
Evitare di memorizzare le password nel browser; gentilmente rifiutare quando una qualunque
applicazione si offre di memorizzare le nostre password a meno che lapplicazione stessa non sia
nata per questo scopo.
Keepass un esempio di applicazione neta per memorizzare in modo sicuro password e altri dati
sensibili. Funziona su pc e smartphone.
Browser
I browser che al momento della stesura di questi appunti risultano essere tra i migliori, in termini di
stabilit, aggiornamento alle nuove tecnologie internet indipendenza dal sistema operativo
utilizzato, sono Chrome e Firefox, tra i pi conosciuti.
Ogni browser ha i suoi menu e le sue funzionalit, ma ci sono alcune cose che tutti i browser hanno
in comune, come la gestione dei cookie, dei file temporanei, la gestione dei siti sicuri e della
privacy.
I cookie (letteralmente biscottini) sono dei file che i siti internet danno ai browser per
memorizzare alcune informazioni di collegamento, come ad esempio il numero di sessione di
collegamento al sito. La sessione il periodo di tempo allinterno del quale un utente utilizza un sito
internet. I cookie hanno una scadenza temporale, dopo la quale vengono cancellati dal browser.
I cookie possono anche venire utilizzati per tracciare i collegamenti che lutente fa ai vari siti. Non
vengono catturate le informazioni scambiate, ma viene registrato a quali siti internet lutente si
collegato. La stessa cosa viene fatta per registrare quali prodotti avete visualizzato durante la
navigazione in un negozio online.
Per questi motivi bene che il browser venga impostato in modo tale da cancellare tutti i cookie alla
chiusura del browser stesso.
Questa impostazione si trova nelle Impostazioni del browser stesso.

UTILIZZO DEL BROWSER


Il browser il programma che si utilizza per 'navigare' in internet. Il browser pi conosciuto
probabilmente Internet Explorer perch fa parte del sistema operativo Windows e gli utenti lo
trovano gi installato.
Internet Explorer strettamente legato a Windows, al punto che non possibile rimuoverlo
dal sistema. Fa parte di Windows. Ci significa che la versione di Internet Explorer e tutti i
suoi aggiornamenti, sia di sicurezza che di funzionalit, sono legati a Windows. Ad
esempio chi utilizza Windows XP non potr aggiornare Internet Explorer oltre la versione 8. Ad
oggi, novembre 2013, l'ultima versione di Internet Explorer la 11, ma per installarla sul sistema
operativo si deve aggiornare Windows alla versione 7.
Per questi motivi preferibile utilizzare un browser completamente scollegato dal sistema
operativo, come ogni altra applicazione. Ci permette di poter aggiornare il browser alle versioni
successive e di installare gli aggiornamenti di sicurezza indipendentemente dalla versione di
Windows che si sta utilizzando.

Chrome un browser realizzato da Google con il contributo della comunit Open Source.
Ad oggi il browser che implementa le ultime tecnologie internet disponibili,
indipendente dal sistema operativo ed pi stabile nel suo funzionamento.
Firefox un browser realizzato dalla comunit Open Source. Il coordinamento del suo
sviluppo curato dalla fondazione Mozilla. Anche Firefox implementa le ultime tecnologie
internet disponibili ed indipendente da sistema operativo.
INSTALLAZIONE
Per scaricare ed installare Chrome collegarsi a:
http://www.google.it/intl/it/chrome/browser/
Scegliere 'Scarica Chrome', dopo aver letto i termini di servizio di Google Chrome, scegliere
'Scarica e installa'. Verr scaricato il programma di intallazione ChromeSetup.exe che deve essere
eseguito al termine del download.
Attendere che installazione si concluda.
Per scaricare ed installare Firefox collegarsi a:
http://www.firefox.com
Scegliere 'Firefox Download gratuito'. Salvare il file di installazione ed eseguirlo. Sul sito di Firefox
ci sono le istruzioni per l'installazione qualora ne aveste bisogno.
PRIVACY E SICUREZZA
Ci sono alcune impostazioni che riguardano il browser ed il suo utilizzo su cui bene fare
attenzione.
Iniziamo con Chrome.
Potete accedere alle impostazioni del browser cliccando sull'icona in alto a destra

Da qui si accede a tutte le impostazioni di


funzionamento di Chrome.
Cliccando sull'icona si accede ad un menu. scegliete la
voce 'Impostazioni'.
Si aprir una nuova scheda, come se fosse una pagina
internet. Nella barra degli indirizzi troverete scritto
'chrome://settings'.
Al fondo di questa pagina cliccate su 'Mostra
impostazioni avanzate'.
Alla voce Privacy, cliccate su 'Impostazioni contenuti'.
Si aprir una finestra la cui prima voce 'Cookie'.
Selezionate 'Memorizza dati locali solo fino alla chiusura
del browser'
Selezionate 'Blocca cookie di terze parti e dati dei siti'
Potete verificare e cancellare i cookie memorizzati nel
computer cliccando su 'Tutti i cokie e i dati dei siti'.
Chiudete la finestra utilizzando il tasto Fine in basso a destra.
E' bene cancellare periodicamente i dati di navigazione (file temporanei che il browser memorizza
nel computer al fine di navigare pi velocemente). Potete farlo cliccando sul bottone 'Cancella dati
di navigazione'.

Tra le voci di spunta che trovate sotto Impostazione contenuti selezionate 'Invia una richiesta Non
tenere traccia....
Password e moduli
E' bene evitare di memorizzare le password nel browser. Utilizzare piuttosto una applicazione
dedicata a questo come KeePass (cercate su Google se vi interessa), quindi liberare le due voci di
selezione 'Attiva la compilazione...' e 'Chiedi di salvare le password...'
Contenuti web
Da qui potere impostare lo zoom predefinito con cui Chrome visualizzer le pagine internet.
Download
Selezionate 'Chiedi dove salvare il file prima di scaricarlo'. Questa impostazione vi consente di
salvare il file nella cartella di vostra scelta, consentendovi di organizzare al meglio la
memorizzazione dei file scaricati.
Tornate ora all'inizio della pagina e sulla sinistra trovate tre voci:
Cronologia
Estensioni
Impostazioni
Cliccate su Cronologia. Avrete una lista di indirizzi e titoli di pagine internet che avete visitato. Da
qui potete cercare una pagina che avete visitato ma di cui non ricordate l'indirizzo.
E' buona abitudine cancellare la cronologia periodicamente, insieme ai dati di navigazione.
Cliccando su 'Cancella dati di navigazione' appare una piccola finestra che vi permette di scegliere
cosa cancellare.
Dal menu a tendina scegliete 'tutto' (sta ad indicare che volete cancellare tutti i dati a partire
dall'ultima volta che li avete cancellati).
Spuntate tutte le voci di scelta disponibili e al fondo cliccate su 'Cancella dati di navigazione'

Firefox
Dal menu in alto a sinistra cliccate sul nome Firefox (quello con
sfondo arancione)
Scegliete la voce Opzioni Opzioni
Si aprir una finestra da cui possibile modificare tutte le
impostazioni di funzionamento di Firefox.

Verificate che la scheda selezionata in alto


sia la 'Generale'.
Dalla voce 'Quando si avvia Firefox'
selezionate 'Mostra una pagina vuota'.
Alla voce Download scegliete 'Chiedi dove
salvare ogni file'

Ora dalle schede in alto scegliete Privacy


Alla voce 'Tracciamento' scegliete 'Richiedi
ai siti di non effettuare alcun tracciamento'
nel caso in cui non fosse gi selezionata.
Alla voce 'Cronologia', dal menu 'Impostazioni cronologia' selezionate 'utilizza impostazioni
personalizzate'
Subito sotto potreste voler scegliere di utilizzare la navigazione anonima. Questa modalit vi
consente di non dovervi pi ricordare di cancellare periodicamente la cronologia, i cookie e i dati di
navigazione.
Diversamente, pi sotto dove tratta dei cookie, alla voce
'Accetta i cookie di terze parti' selezionate 'mai'
Alla voce 'Conservali fino' selezionate 'alla chiusura di Firefox'
Ora scegliete in alto la scheda Sicurezza
Alla voce Password, liberate le caselle di selezione in modo che Firefox non memorizzer le vostre
password.
Selezionate ora la scheda in alto 'Avanzate'.
Dalla scheda Avanzate selezionate la sotto scheda Rete.
Alla voce 'Contenuti web in cache' cliccate su 'Non utilizzare la gestione automatica della cache'.
Nella casellina subito sotto 'Limita la cache a' scrivete 50.
Selezionate nuovamente la scheda in alto 'Generale' e poi cliccate su Ok in basso.

Utilizzo dei motori di ricerca


I motori di ricerca sono uno dei servizi pi utilizzati su internet insieme alla posta elettronica.
Il pi utilizzato google. E' possibile fare una ricerca digitando l'indirizzo www.google.it nella
barra degli indirizzi del browser:
Si aprir la pagina di
google con il campo di
ricerca dentro il quale
potete digitare le
parole chiave da
ricercare.
I browser pi recenti
consentono tuttavia di
effettuare ricerche
digitando le parole di ricerca direttamente nella barra indirizzi.
Altri motori di ricerca sono: yahoo.it (oppure altavista.it che vi porter comunque sul motore di
ricerca di yahoo evitando la pagina iniziale del portale), arianna.libero.it, www.virgilio.it.
Come utilizzare le parole chiave
Riportiamo alcuni esempi di come si possono utilizzare le parole chiave a seconda di ci che stiamo
cercando.
Se volessimo cercare un albergo a Parigi possiamo digitare le seguenti parole chiave:
pizzerie pinerolo
Per essere sicuri che che i risultati contengano entrambe le parole, allora dovremmo digitare un +
davanti ad ogni parola:
+pizzerie +pinerolo
In questo modo chiediamo al motore di ricerca di darci solo i risultati che contengono entrambe le
parole. Questo ci evita di ricevere risulati che riguardano le pizzerie che non si trovano a Parigi o
informazioni che riguardano Pinerolo ma non una pizzeria.
Nel caso in cui non fossimo interessati a ricevere risultati che riguardano le pagine gialle allora
digiteremo:
+pizzerie +pinerolo -paginegialle
Per cercare una frase esatta dobbiamo usare le virgolette:
vendita a distanza
Otterremo i risultati che contengono esattamente la frase cercata.
Se volessimo sapere la definizione di una parola potremmo scrivere:
define: pizzeria
Il primo risulato ci porter alla definizione della parola cercata. Seguiranno altri risultati legati alla
parola cercata come fosse una normale ricerca.
La barra di ricerca di google mette a disposizione una calcolatrice. E' sufficiente digitare
l'operazione da fare ed apparir la calcolatrice:
12*35
premendo Invio apparir la calcolatrice.
Per conoscere la programmazione dei film al cinema possibile digitare:
movie: Titolo del film
Google fornisce anche altre indicazioni oltre ai siti internet. Sulla destra della pagina dei risultati
troverete informazioni legate al contesto della ricerca.
Se digitiamo il nome di un paese e una tipologia di esercizio commerciale, ci verr proposta la
mappa del paese con i suggerimenti dei locali cercati.

Se digitiamo il nome di un film, sulla destra troveremo informazioni relative al film cercato.

Creazione di un account email


Per utilizzare l'email necessario registrarsi presso uno dei gestori disponibili in internet. Tra i
maggiori e gratuiti, segnaliamo gmail.com, il servizio email di google, yahoo.it, virgilio.it.
Per questo esercizio, apriremo un account email presso il servizio di yahoo.
Digitare mail.yahoo.it per accedere alla pagina di accesso e registrazione al servizio.

Clicchiamo su Registrati ed iniziamo l'operazione di registrazione al servizio.


Ci verr presentata la pagina in cui inserire alcuni dati personali necessari alla creazione
dell'account email.

Ogni campo presenta al suo interno l'informazione da inserire.


Nome e Cognome possono essere di fantasia, a seconda del tipo di utilizzo che vorrete fare di
questo account email. Ad esempio per utilizzare un account email per comunicazioni istituzionali o
ufficiali consigliabile inserire il proprio nome e cognome corretti.
Per scambiarsi email tra amici, possiamo utilizzare un qualunque nome di fantasia.
E' possibile aprire pi account email, presso lo stesso gestore o presso gestori diversi.
In questo caso, inseriamo i dati necessari. Dopo Nome e Cognome dobbiamo inserire il nome
utente. Il nome utente pu essere diverso dal Nome e Cognome. Il campo in questo caso suggerir
un nome utente legato al nome e al cognome inseriti.
Il nome utente la parte che forma il vero e proprio indirizzo di posta elettronica, seguito dal
dominio del gestore. In questo caso il dominio yahoo.it. Se avessimo registrato un account email
presso google, avremmo avuto il dominio gmail.com.
L'indirizzo email completo si compone quindi di due parti, il nome utente e il dominio del gestore:
Ad esempio pino.cantante@yahoo.it
L'indirizzo email univoco presso il gestore, pertanto potr esserci solo un mario.rossi@yahoo.it
E consigliabile segnarsi tutti i dati che inserite in questa pagina, soprattutto il nome utente che
scegliete e la password.
Per la scelta della password rimandiamo al paragrafo gi trattato in precedenza.

La procedura di registrazione chiede anche la data di nascita e un numero di cellulare. Non


necessario inserire i vostri veri dati. Ad esempio per il numero personale, sufficiente inserirne uno
di fantasia che assomigli ai numeri normalmente utilizzati. La data di nascita deve essere di una
persona maggiorenne.
In questo caso abbiamo inserito dati di fantasia:

Il sistema potrebbe non accettare il numero di telefono. In questo caso provare con un altro numero
palesemente inventato (es. 334.1212121)

Se il cellulare verr accettato, la registrazione finita e apparir questa pagina:

D'ora in poi potete accedere alla vostra email digitando sul browser l'indirizzo:
mail.yahoo.it
Nella pagina che appare, anzich cliccare su Registrati, cliccheremo su Accedi, inserendo i dati del
nome utente e la password.