Sei sulla pagina 1di 1

Serie A R Mercato

MARTED 21 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

De Laurentiis:
Rinnovo pronto
per Higuain
Rilancio Lapadula

Lattaccante argentino Gonzalo Higuain, 28 anni, e il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, 67 anni IPP

1Hamsik

e Koulibaly
resteranno.
Assalto a
Diawara, fatta
per Leandrinho

Gianluca Monti
Nicol Schira

tavolta niente promesse.


Aurelio De Laurentiis a
gennaio aveva detto di
aver gi prenotato un centrocampista che gioca allestero
con riferimento a Klaassen dellAjax, ma visto che quella trattativa poi non si concretizzata
giusto ora volare bassi. Non
ha parlato tanto di mercato il
presidente nel suo solito intervento a Kiss Kiss Napoli. Piuttosto, si concentrato sui rinnovi
di contratto che dovranno arrivare e che riguarderanno, tra
gli altri, Hamsik, Koulibaly ed
Higuain. Situazioni diverse tra
loro ma il De Laurentiis pensie-

ro deve essere chiaro per tutti.


Non siamo una banca e dobbiamo fare sempre riferimento
ad un budget, ha spiegato in
modo chiaro.
KOULIBALY ED HAMSIK Ci
non toglie, per, che si far il
possibile per non toccare lossatura della squadra e dunque per
venire incontro alle richieste di
alcuni punti cardine della stessa. Non ho mai litigato con
Koulibaly, ha contravvenuto a
degli impegni contrattuali e di
questo si occuperanno gli avvocati. Rimarr con noi altri tre
anni, se vorr rinnovare per altri due ci sederemo a parlarne ha detto il presidente -. Parler
anche con Marek, adesso non
voglio condizionarlo per via

dellEuropeo anzi spero ci faccia godere come succede quando i giocatori del Napoli segnano con le loro nazionali. Hamsik ha ribadito ieri che Napoli
casa sua ma ha pure sottolineato, parlando di un eventuale
trasferimento, che non c fumo senza il fuoco.
IL PIPITA E IL SAN PAOLO Insomma, il paradosso dellestate
azzurra che a preoccupare
meno De Laurentiis in questo
momento il futuro del suo calciatore pi importante: Gonzalo Higuain. sempre bello vederlo fare gol e gioire. Se le sue
parole sono sincere, giocher
ancora per noi: sono pronto ad
allungargli il contratto per una
durata totale di cinque anni
(quello attuale scade nel 2018,
ndr), sono talmente affezionato a lui come giocatore e uomo
che vorrei rimanesse per sempre a Napoli. Parole che aprono ad una discussione sul rinnovo che andr in scena a partire da inizio luglio, una volta che
sar scaduta la clausola rescissoria del Pipita.
LE TRATTATIVE Ad appassionare i tifosi, per, sono gli acquisti. Domani dovrebbe arrivare
una risposta definitiva da Lapadula, per il quale il Napoli ha ulteriormente alzato lofferta passando da 12 milioni (compreso
Caprari) a 15 milioni (compresi
Caprari, Zampano che resterrebero in Abruzzo e il prestito di
Grassi). Ecco perch il club azzurro confida di vincere la volata per Lapadula e considera Immobile e Milik solo delle alternative. In mezzo, il Porto non
cala le pretese per Herrera e
quindi la distanza resta. Non
facile prenderlo come non facile prendere Witsel, anche se
lo stipendio di 4,2 milioni del
belga lordo e non netto. Serve
per un ingaggio importante e
discutere dei diritti di immagine prima di presentarsi dallo
Zenit. Giuntoli ieri ha parlato
con il Bologna per Diawara e
vorrebbe chiudere in fretta. Intanto ha appuntamento per Ionita con il Verona (alternativa
al solito Soriano). Infine, c
laccordo con il Ponte Preta per
Leandrinho, lala dellUnder 17
brasiliana dovrebbe partire per
Dimaro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

29

TIFOSO SPECIALE

Ora Savastano
diventa esperto
Ci vuole Ibra
1I consigli di

Genny: Questo
gruppo non va
smantellato e
servono giovani

ur, stai senza


pensieri. Salvatore Esposito, per
tutti Genny Savastano in Gomorra, non ha una semplice
passione per il Napoli e per il
calcio. Per lui il pallone una
religione. I suoi consigli per
gli acquisti, per, non sono
quelli di un semplice praticante di fede azzurra, sembrano pi da addetto ai lavori. Recitazione (sta lavorando
allopera prima dei The
Jackal e al film Veleno di Diego Olvares) e pallone sono le
sue stelle polari.
Salvatore, cosa serve al Napoli per costruire una squadra
da scudetto?
Non bisogna smantellare il
gruppo che c, ma rinforzarlo con gente di qualit che abbia la fisicit che serve in
Champions. Giovani di valore
come Nelson Semedo, terzino destro del Benfica, Lucas
Romero, interno del Cruzeiro, Bazoer dellAjax o Embolo, che stiamo vedendo con la
Svizzera allEuropeo.
Parla da intenditore, ma allora
meglio Witsel o Herrera?
Serve competitivit in tutti i
ruoli, anche in difesa dove affiancherei ad Albiol e Koulibaly un centrale alla Stones
dellEverton. In mezzo Jorginho bravo, ha fatto una
grande stagione ma Herrera
potrebbe giocare anche in

IL PIPITA NON SI
VENDE, MA PER 70
MILIONI FORSE
SAREBBE GIUSTO
SALVATORE ESPOSITO
ATTORE DI GOMORRA

quel ruolo e costituire una alternativa importante. Vorrei sia lui


che Witsel, ma se devo scegliere
prendo il messicano.
Il Pipita non si tocca, o nessuno
incedibile?
Higuain non si cede ma poich
credo che una stagione come
quella scorsa irreperibile, se
arriva qualcuno con 70 milioni
forse giusto venderlo.
Dovesse accadere, con chi lo sostituiresti?
Si potrebbe puntare su uno importante ma con costi ancora accessibili come Lukaku o Morata,
per prenderei Ibra. Con lui vinci lo scudetto... senza pensieri.
g.m.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie B e Lega Pro R Mercato, panchine e societ

Inzaghi, s alla Salernitana


Bari e Pisa: mosse decisive
1Fermento per gli

attaccanti: in ballo
Galabinov, Calai,
Mancosu, Cacia,
De Luca ed Evacuo
Cirici-Guerriero-Schira

imone Inzaghi allener


la Salernitana nel prossimo campionato: da Formentera, dove sta in vacanza,
ha rotto gli indugi e ha accettato la proposta ; domani incontra Lotito, Mezzaroma e Fabiani e firma un biennale. Altre
due piazze sono senza allenatore perch prima devono risolvere altri problemi. Oggi si
decide il futuro del Bari, Paparesta avrebbe la possibilit di
restare al timone versando 2,6
milioni (il 35% del previsto aumento di capitale, fissato a 7,5)
se ottiene il lasciapassare dal
collegio sindacale, propenso a
esigere un immediato piano di
continuit aziendale: alla fine-

stra, pi deciso che mai, il socio di minoranza Giancaspro


pronto a giocarsi tutte le carte
per subentrare. Novit nella
diatriba fra i due proprietari
del Pisa, con il presidente Petroni che, dopo aver ribadito
che spetta allaltro socio al
50% Lucchesi adempiere alle
scadenze da qui al 30, ha annunciato che disposto a prestargli i 1,2 milioni necessari, a
patto che dia in pegno le quote
in suo possesso entro domani
alle 19: se Lucchesi non riuscisse a restituire la cifra, la societ
andrebbe in mano a Petroni,
che se invece tutto fila liscio
disposto a vendere entro il 15
luglio; oggi a Roma incontro
chiave con i legali delle parti,
intanto si sta muovendo anche
Gattuso, che con Lucchesi, al
quale legata la sua permanenza, ha partecipato a una cena per convincere a far parte
del progetto lex presidente
Maurizio Mian, che per si riservato di dare una risposta.
ALTRE DI B Boscaglia ha chiesto al Novara, per lattacco,
Mancosu del Bologna (era a

Carpi): in tal caso per deve


partire uno tra Galabinov (richiesto dal Benevento) ed Evacuo, al quale il Parma ha proposto due anni di contratto e lo
considera lalternativa allaltro
obiettivo, ossia Cacia, al quale
per in settimana lAscoli propone il prolungamento del
contratto (per lui anche una
proposta da Venezia: 3 anni di
contratto). A proposito di attaccanti: il Cesena in pressing
per De Luca, che rientra dal Bari allAtalanta, poi il Carpi ha
chiesto Bonazzoli (rientrato da

Simone
Inzaghi,
40 anni,
il nuovo
allenatore
della
Salernitana:
in questa
stagione
subentrato a
Pioli alla guida
della Lazio
GETTY IMAGES

Lanciano) alla Samp, mentre


al Cittadella piace Sarao del
Lumezzane. Molto attivo
lAvellino che ha laccordo per i
prestiti degli esterni dattacco
Gatto (Atalanta, era a Salerno)
e Belloni (Inter, era alla Ternana) e si avvicina al trequartista
Falco (Bologna, era a Cesena).
LEGA PRO Antonio Filippini ha
firmato con il Lumezzane un
triennale: stesso contratto per
il d.g. Vincenzo Greco. Riguardo le panchine, a Mantova appena diventa presidente Masiero ci sar il rinnovo per Prina. Il Piacenza ha incontrato
Giovanni Galli (ex Lucchese)
per il ruolo di d.s., ha ottenuto
dal Bologna lintera propriet
del giovane Di Cecco e tratta
Castellana della Reggiana (ex
Santarcangelo) e Barba del Pescara (ex Pro Piacenza).Il Padova pronto a chiudere il primo acquisto: Dettori della Carrarese. Anche il Foggia entra
nella corsa a Calai dello Spezia, dove prender il suo posto
proprio Iemmello, capocannoniere nellultima stagione in
rossonero: da segnalare che
Calai era stato compagno di
squadra di De Zerbi a Napoli.
La Reggiana ci prova per Litteri
(Cittadella), la Lucchese vicina al ritorno di Forte (Inter),
lArezzo stringe per Del Sante
(Juve Stabia) e il Lecce ha laccordo con Arrigoni (Cosenza).
RIPRODUZIONE RISERVATA

SOCIET

Carrarese, la schiarita
Ripescaggi: ecco i nomi
Dopo il fallimento e le paure della scorsa
settimana, la Carrarese torna a sperare di
restare in Lega Pro. Il sindaco Zubbani con la
neonata Carrarese Calcio 1908 srl ha
partecipato alla settima asta concessa in
extremis dal giudice delegato e, grazie alla
copertura di alcune aziende del marmo (hanno
messo i 109.000 euro necessari), ha acquisito
la parte sportiva del club fallito a marzo. Ora
per bisogna saldare i debiti sportivi (circa
400.000 euro) e formalizzare liscrizione.
Se la situazione a Carrara sembra schiarirsi,
altre piazze di Lega Pro sono sempre a rischio
iscrizione: le retrocesse Lanciano e Modena in
primis, come Rimini e Pavia, lamentano varie
difficolt, senza contare situazioni a sorpresa.
Ci fa pensare che ci saranno molti ripescaggi:
oltre ai 6 per riportare lorganico a 60 squadre
come previsto dal format, si potrebbe arrivare
anche a 10 aggiungendo i club esclusi. Per
quello che riguarda i primi 6, gi deciso che
andranno met alle squadre retrocesse e met
alla D. Con alcuni distinguo, viste le preclusioni.
Tra le retrocesse sono davanti a tutti Cuneo,
Melfi e Lupa Roma; tra le squadre di D stata
pubblicata la graduatoria (prima la Caronnese,
poi Lecco e Campodarsego) ma tra le squadre
interessate sarebbero favorite Olbia, Fano e
Forl, che oltre ad avere i requisiti sarebbero
disposte a pagare i 250.000 euro a fondo
perduto. Per i successivi posti da sistemare, la
Figc non ha chiarito se saranno ancora divisi a
met (riammettendo quindi i club esclusi dal
primo giro, vedi quelli gi ripescati) oppure se
si pescher proseguendo nelle liste iniziali.