Sei sulla pagina 1di 2

Gli eccipienti possono essere classificati in vari modi ma la via pi comoda forse quella che li

suddivide in base al ruolo che essi svolgono nella preparazione della forma farmaceutica finita:

diluenti: sostanze che vengono aggiunte quando la massa del principio attivo non sufficiente
per la preparazione del farmaco;

assorbenti: materiali aggiunti alle preparazioni allo scopo di assorbire l'umidit prevenendo il
deterioramento del principio attivo;

adsorbenti: sostanze in grado di trattenere notevoli quantit di liquidi, destinati ad essere inseriti
in formulazioni solide (per esempio compresse);

lubrificanti, ulteriormente suddivisi in:

lubrificanti veri e propri, quelli che impediscono alle polveri di aderire a parti meccaniche
durante il processo produttivo,

antiaderenti,

glidanti: quelli che migliorano le propriet di flusso delle polveri;

leganti: sostanze che aumentano la coesione delle polveri;

disgreganti: materiali che facilitano la disgregazione delle forme farmaceutiche solide,


aumentando la superficie di contatto con i liquidi biologici;

tensioattivi: aggiunti sia a preparazioni solide in cui aumentano la bagnabilit del prodotto e
quindi la sua disgregazione, sia a forme farmaceutiche liquide, che vengono stabilizzate;

coloranti: usati per migliorare la presentazione di alcune forme farmaceutiche (capsule), per
riconoscere i prodotti durante il processo di produzione o, ancora, per classificarli in base alla
categoria terapeutica di appartenenza (spesso il colore viene scelto per esigenze di marketing);

edulcoranti - aromatizzanti: aggiunti per migliorare le caratteristiche organolettiche dei prodotti,


soprattutto quelli solidi e aumentare la compliance;

antiossidanti - antimicrobici: aggiunti per aumentare il periodo di conservazione del prodotto;

polimeri: per modificare il tempo o il sito di rilascio del principio attivo (preparazioni a rilascio
prolungato o gastro-resistenti).

umettanti: sostanze che si legano all'acqua presente in un cosmetico, mantenendolo umido ed


impedendone la disidratazione e il conseguente deperimento dello stesso. Tra i pi comuni
troviamo la Glicerina, Sorbitolo, Maltitolo e Glicole Propilenico.

viscosizzanti: hanno analoga funzione degli addensanti ma sono sostanze specifiche per
rendere migliore la viscosit ,cio la scorrevolezza del prodotto sulla nostra pelle.

emulsionanti: sostanze in grado di legare pi sostanze con caratteristiche chimiche differenti,


che in caso contrario non riuscirebbero a mantenere le caratteristiche proprie del cosmetico,
integre. Ad esempio una crema che contiene oli essenziali, vedrebbe la parte oleosa separarsi
dalla parte acquosa che fa parte della formulazione. Come dice la parola stessa, sono
caratteristiche dei prodotto in forma di "emulsione" che presentano appunto una fase oleosa e una
acquosa.