Sei sulla pagina 1di 2
tel Creare) t7os2010 La biografia di Donato Ungaro tra il traffico cittadino e la passione per la scrittura | racconti alla fermata del bus lispirazione dell'autista scrittore Vita da giornalista precario poia 45 anni suimezziAtcmasenza dimenticare la penna Gian BasilioNieddu ian basiionieddu@epolis.sm Le mani sul volante, cer- di collaborazionecon il mensile stato poi girato anche un film) vello ben concentrato sul traf- 1! Informatore di Ate e una ru-_ ha “messo in scena” questo mi- ficomaorecchiecomeradarper_brica su Piazza Grande, il men- erocosmo sociale edi stoi abi registrarela citta, Quella deira- sile dei senza fissa dimora, dal_tanti, Rigosi ha fatto fortuna e ‘172i isolati da cuffie e musica titolo eloquente: Non parlateal Dante ei fa un pensiero ad una che saltano la loro fermata e si conducente. Vistasulla citti,dal_ vita diromanzieraceonti? «Per- ritrovanoaldeposito Ateperché sedile di un’autista, Poin que- che no. Ma tutto sommato sono distrattidallecanzonipreferite. stigiorni,ilprimolibro:Egregio contento, Vattobus @ una fonte Quella dei senza tetto che tro- ingegnere Giuseppe Bottazzi q'ispirazione. Intanto che si vano caldo e gente da vedere (per la casa editrice Battei di guidac'elo spazio per pensare, i nelle lunghe rotte cittadine, Parma). Romanzoall’ombradel miei racconti sono nati tra una Quella del turista incantato dal_ Po, al gusto di undici racconti, fermata ¢ V'altra, con qualehe centro storico e che il degrado che rievoca la sagra di Guare- suggerimento di qualche pas- Dolognese non lo vede proprio. sehitra Pepponee Don Camillo. seggero. Ho modificato il finale Quella del contadino ferrarese «Ef nato anni fa quando, facevo di un racconto dopo aver ascol- cheticonfidastoriaedevoluzio- 1 corrispondente da Reggio tato una leggenda ebrea /un- ne dell'agricoltura. Quando Emilia per un giornale, una si-_ gherese da un passeggero». E il rutobus non é solo il posto di gnora mi chiese dov'era la tom- calore umano stimola l'intera- Suida per portare a casa lo sti- ba dei due personaggi di Gua- zione, aiuta a connettersi con Pendio ma un «laboratorio so reschi -racconta Donato -, Per- chi viaggia in autobus: «lo sa- ciologico e culturale». Almeno sonaggi letterali ehe ho deciso Iuto sempre e mi raecontano cosi lo vede, lo legge € soprat- qi far rivivere», Non manca la dellestorieche tun peccato per- tuttolovive Donato Ungaro. fantasia all'autista/scrittore dere. $'incontrano persone di che ha gia ricevuto i compli- ogni tipo: dai ragazzi che di GIORNALISTAprecariofinoa45 menti dal regista Pupi Avati stratti dalla musica saltano la anniepoiilsaltoallaguidadegli «Mi ha seritto che si tratta di fermata ed arrivano fino in de- autobuscittadini«perchésenza _racconti gustosi». posito e gli devo gridare: la cor- assunzione in un giornale & me- sa é finite», Poi i turisti: «Trovi slio fare cose serie e concrete». DANTE non é il primo autista_pureilfiorentinoche i dice: ma Stipendio assicurato ma voglia con il piacere per la serittura, 2 proprio una gran bella cit edotediseriverenonsonochit- Basti pensare a Giampiero Ri- Cartolinedall'autobus.a sinel cassetto dei ricordi.Quin- gosi che in “Notturno Bus” (@ Estratto da pag. 20 tel Creare) t7os2010 La rubrica su Piazza Grande giornale sei senza tetto Donato cura pure unaru- bricasuPiazzaGrande, i! giornale dei senzafissa di- mora(enon solo) chelo ven- donoperstrada. Latestata hacambiato graficae conte- uti, Formato snello, colore epiitcollaboratoriesterni che affontanononsoloi pro- blemi dei senza tetto maan- che tematiche pil generali come!'inquinamento. Inte- ressante|'approfondimento dedicatoai problemifisici, causati dallo smog, dailava- vetri ai semafori. Poiiservizi sociali,ladecrescita felice, i low costeun‘intervistaal poeta Alberto Masala. Estratto da pag. 20