Sei sulla pagina 1di 31

B

IDENTIFICAZIONE GUASTI
IMPIANTO ELETTRICO

XTM - XSM
MANUALI DI OFFICINA

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO
Premessa

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


ITALIANO

CAPITOLO

PREMESSA .................................................................................................................................................... 4
Aggiornamento della pubblicazione .......................................................................................................... 4
Note di consultazione ............................................................................................................................... 4
Configurazione delle pagine .............................................................................................................. 4
Pagine modificate ............................................................................................................................. 5
Pagine aggiuntive ............................................................................................................................. 5
Simbologia di redazione ................................................................................................................... 5
Abbreviazioni di redazione ................................................................................................................ 7
DIAGNOSTICA ................................................................................................................................................. 8
Schema elettrico ................................................................................................................................... 8
Collegamento interruttori illustrati in questo manuale ..................................................................... 9
Circuito sistema di accensione ............................................................................................................ 10
Identificazione guasti sistema di accensione .................................................................................. 11
Circuito sistema di carica ...................................................................................................................... 12
Identificazione guasti sistema di carica ......................................................................................... 13
Circuito sistema luci .............................................................................................................................. 14
Identificazione guasti sistema luci ................................................................................................. 15
Circuito sistema di segnalazione ........................................................................................................... 20
Identificazione guasti indicatori di direzione ................................................................................... 21
Identificazione guasti stop ............................................................................................................. 23
Identificazione guasti avvisatore acustico ....................................................................................... 24
Identificazione guasti indicatore temperatura acqua ....................................................................... 25
Identificazione guasti spia olio miscela .......................................................................................... 25
Identificazione guasti spia riserva carburante ................................................................................. 26
Identificazione guasti spia neutral .................................................................................................. 26
Identificazione guasti sensore tachimetrico .................................................................................... 26
Identificazione guasti pulsante MODE ........................................................................................... 26
Identificazione guasti contagiri ....................................................................................................... 27
Configurazione del connettore strumento digitale ................................................................................... 27
Posizione componenti elettrici ............................................................................................................... 28

12.03

EDIZIONE

PAGINA

SEZIONE 1

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO
CAPITOLO

Premessa

ITALIANO

La ditta Malaguti si riserva il diritto di apportare modifiche di ogni natura ai propri motoveicoli, in qualunque
momento, senza lobbligo di tempestivo preavviso.
Riproduzioni o divulgazioni, anche parziali, degli argomenti e delle illustrazioni riportati nei Manuali oggetto
della presente pubblicazione sono assolutamente vietate. Ogni diritto riservato alla ditta Malaguti, alla quale
si dovr richiedere autorizzazione (scritta) specificando la utilizzazione delle eventuali riproduzioni.
PRIMA EDIZIONE : 05/03

PREMESSA
La presente pubblicazione contempla tutte le procedure necessarie allindividuazione di guasti allimpianto

elettrico (dei modelli evidenziati in copertina) e degli interventi possibili per la loro risoluzione, fornendo ai
tecnici del settore (Centri di Assistenza Autorizzata) le principali informazioni per operare in perfetta armonia
con i moderni concetti di buona tecnica e sicurezza sul lavoro.
Altre eventuali informazioni possono essere dedotte dal Manuale di Officina della Ciclistica, dal Manuale
di Officina del Motore e dal Catalogo Ricambi.
Tutti gli interventi descritti prevedono competenza ed esperienza da parte dei tecnici preposti.
Le procedure per la rimozione di parti della carrozzeria e particolari elettro/meccanici, per consentire laccesso
ai vari cablaggi o componenti elettrici sui quali si dovr intervenire, sono deducibili dal Manuale di Officina
Ciclistica.
consigliabile attenersi scrupolosamente a quanto riportato nel presente fascicolo.
Per qualsiasi ulteriore informazione, interpellare il Servizio Assistenza Tecnica di Malaguti S.p.a.

AGGIORNAMENTO DELLA PUBBLICAZIONE


Gli aggiornamenti verranno da noi spediti (in un ragionevole lasso di tempo) prevedendo l'invio di una nuova
versione CD che sostituir quella gi in Vs. possesso
Lindice verr aggiornato nel caso in cui le modifiche e le variazioni alle pagine interne risultino tali da non
garantire pi una razionale consultazione della pubblicazione.
IMPORTANTE! Il Manuale per lidentificazione guasti impianto elettrico deve essere considerato un vero e proprio strumento di lavoro, e pu mantenere il suo valore nel tempo, soltanto se mantenuto
costantemente aggiornato.

NOTE DI CONSULTAZIONE
CONFIGURAZIONE DELLE PAGINE

Capitolo

Titolo sezione

N di pagina

Data di edizione

PAGINA

SEZIONE 1

EDIZIONE

05.03

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO
Premessa

CAPITOLO

PAGINA DX

ITALIANO

PAGINE MODIFICATE
La pagina che ha subito modifiche porter lo stesso numero della pagina di precedente edizione,
seguito da una M e, nella casella inerente, la nuova data di edizione.
Nelle pagine modificate possibile limplementazione di figure; in questo caso, la figura (o le figure) aggiunta
porter il numero della figura precedente seguito da una lettera.
PAGINE AGGIUNTIVE
Eventuali pagine aggiuntive porteranno lultimo numero della loro sezione dappartenenza, seguito da una A e
la nuova data di edizione.

SIMBOLOGIA DI REDAZIONE
Per una lettura rapida e razionale sono stati impiegati simboli (pag. 6) che evidenziano situazioni di massima attenzione, consigli pratici o semplici informazioni.
Questi simboli possono trovare collocazione a fianco di un testo (sono riferiti quindi solo a tale testo), a
fianco di una figura (sono riferiti allargomento illustrato in figura ed al relativo testo), oppure in testa alla
pagina (sono riferiti a tutti gli argomenti trattati nella pagina stessa).
Nota:
Prestare attenzione al significato dei simboli, in quanto la loro funzione quella di non dovere ripetere concetti
tecnici o avvertenze di sicurezza. Sono da considerare, quindi, dei veri e propri promemoria. Consultare
questa pagina ogni volta che sorgeranno dubbi sul loro significato.

05.03

EDIZIONE

PAGINA

SEZIONE 1

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO

CAPITOLO

ITALIANO

A)

ATTENZIONE! Consigli prudenziali ed informazioni riguardanti la sicurezza del motociclista (utente del motoveicolo) e la salvaguardia dellintegrit del motoveicolo stesso.

B)

ATTENZIONE! Descrizioni riguardanti interventi pericolosi


per il tecnico manutentore o riparatore, altri addetti allofficina o persone estranee, per lambiente, per il motoveicolo e le attrezzature.

C)

PERICOLO DINCENDIO
Operazioni che potrebbero innescare incendio.

D)

PERICOLO DI ESPLOSIONE Operazioni che potrebbero


determinare una esplosione.

E)

ESALAZIONI TOSSICHE
Evidenzia il pericolo di intossicazione o infiammazione delle prime vie respiratorie.

F)

MANUTENTORE MECCANICO Operazioni che prevedono competenza in campo meccanico/motoristico.

G)

MANUTENTORE ELETTRICO
Operazioni che prevedono competenza in campo elettrico/elettronico.

H)

NO! Operazioni da evitare.

I)

MANUALE DI OFFICINA DEL MOTORE Informazioni deducibili da quella documentazione.

L)

Premessa

CATALOGO RICAMBI
Informazioni deducibili da quella documentazione.

PAGINA

SEZIONE 1

EDIZIONE

05.03

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO
Premessa

CAPITOLO

ABBREVIAZIONI DI REDAZIONE
Figura
Coppia di serraggio
Pagina
Paragrafo
Sezione
Schema
Tabella
Vite

ITALIANO

F
Cs
P
Pr
S
Sc
T
V

Nota:
nelle illustrazioni, sono richiamate frequentemente viti di fissaggio o di regolazione, evidenziate dalla lettera V. Il
numero che segue questa lettera indica la quantit di viti identiche, presenti nel gruppo o componente oggetto
della descrizione e relativa illustrazione. La lettera senza numero indica quantit 1. Nel caso di viti diverse,
richiamate nella stessa figura, la V sar seguita dal numero e da una lettera minuscola esempio: (V4a).
Il riassemblaggio dei gruppi e dei componenti viene eseguito normalmente in senso inverso agli interventi di
smontaggio (salvo descrizione specifica).

Prima di ogni intervento, accertarsi della perfetta stabilit del motoveicolo.


La ruota anteriore deve risultare ancorata, preferibilmente, sullattrezzatura (A - F. 4) solidale alla pedana di
sollevamento.

F4
05.03

EDIZIONE

PAGINA

SEZIONE 1

B - DIAGNOSTICA

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


CAPITOLO

Diagnostica

SCHEMA ELETTRICO

ITALIANO

PAGINA

EDIZIONE

SEZIONE 2

02.04

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO
Diagnostica

AR

OFF

ITALIANO

Il presente manuale contiene schemi di collegamento, come quello qui a fianco,


che illustrano i collegamenti dei terminali degli interruttori (commutatore chiave,
interruttore freno, pulsante MODE, ecc ).

COMANDO DX
B -MA

COLLEGAMENTO INTERRUTTORI ILLUSTRATO IN QUESTO MANUALE

CAPITOLO

ON

La prima colonna da sinistra indica le diverse posizioni dellinterruttore, la riga


superiore indica i colori dei cavetti collegati ai terminali dellinterruttore.

MODE

Il simbolo
indica i terminali attraverso i quali esiste continuit, cio un
circuito chiuso, in una data posizione dellinterruttore.
In questo schema:
B-MA e AR hanno continuit con linterruttore in posizione ON.

05.03

EDIZIONE

PAGINA

SEZIONE 2

B - DIAGNOSTICA

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


CAPITOLO

Diagnostica

CIRCUITO SISTEMA DI ACCENSIONE

ITALIANO

10

PAGINA

EDIZIONE

SEZIONE 2

02.04

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO
Diagnostica

CAPITOLO

IDENTIFICAZIONE GUASTI SISTEMA DI ACCENSIONE

ITALIANO

A) Verifica resistenza del cappuccio candela


- Rimuovere il cappuccio candela dal cavo di A.T. e collegare il tester (k) come segue (F1):
- Terminale (+) tester
lato 1
- Terminale (-) tester
lato 2
- Resistenza cappuccio candela: 5 k (20C)
- Fuori specifica: sostituire il cappuccio candela

F1

B) Verifica resistenza centralina elettronica


- Collegare il tester (k) alla centralina come segue (F2):
- Terminale (+) tester
cavo A.T
- Terminale (-) tester
capo corda (cavo verde)
- Resistenza avvolgimento secondario: 5-6 k (20C)
- Fuori specifica: sostituire la centralina
F2
C) Verifica resistenza cavo dalimentazione (cavo verde)
- Collegare il tester () al volano come segue (F3):
- Terminale (+) tester
cavo verde
- Terminale (-) tester
cavo bianco
- Resistenza alimentazione: 640-780 (20C)
- Fuori specifica: sostituire il volano magnete

VOLANO
MAGNETE

F3
D) Verifica resistenza pick-up (cavo rosso)
- Collegare il tester () al volano come segue (F4):
-

Terminale (+) tester


cavo rosso
Terminale (-) tester
cavo bianco
Resistenza pick-up: 100-140 (20C)
Fuori specifica: sostituire il volano magnete

VOLANO
MAGNETE

F4
E) Verifica commutatore chiave
Scollegare il connettore e collegare il tester ():
1) - Terminale (+) tester
cavo bianco/rosso
CHIAVE OFF
CHIAVE ON
CHIAVE ON

-1 SCATTO
2 SCATTO

CONTINUIT
DISCONTINUIT
DISCONTINUIT

Fino al numero di telaio 7086713

2) - Terminale (+) tester


CHIAVE OFF
CHIAVE ON
CHIAVE ON

-1 SCATTO
2 SCATTO

cavo arancio
DISCONTINUIT
CONTINUIT
DISCONTINUIT

Fino al numero di telaio 7086713

3) - Terminale (+) tester


CHIAVE OFF
CHIAVE ON
CHIAVE ON

-1 SCATTO
2 SCATTO

Fino al numero di telaio 7086713

cavo giallo
DISCONTINUIT
CONTINUIT
CONTINUIT

- Terminale (-) tester


CHIAVE OFF
CHIAVE ON

cavo blu
CONTINUIT
DISCONTINUIT

Dal numero di telaio 7086714

- Terminale (-) tester


CHIAVE OFF
CHIAVE ON

cavo verde
DISCONTINUIT
CONTINUIT

Dal numero di telaio 7086714

- Terminale (-) tester


CHIAVE OFF
CHIAVE ON

cavo verde/nero
DISCONTINUIT
CONTINUIT

Dal numero di telaio 7086714

ATTENZIONE: se il cavo bianco/nero in uscita dal commutatore a massa, il motore non si avvia.
02.04

EDIZIONE

PAGINA

SEZIONE 2

11

B - DIAGNOSTICA

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


CAPITOLO

Diagnostica

CIRCUITO SISTEMA DI CARICA

ITALIANO

12

PAGINA

EDIZIONE

SEZIONE 2

02.04

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO
Diagnostica

CAPITOLO

IDENTIFICAZIONE GUASTI SISTEMA DI CARICA

ITALIANO

Nel caso in cui la batteria sia scarica, dopo averla sostituita


o ricaricata, operare come segue:
A) Verifica tensione di carica
-

Collegare il tester (DC20V) alla batteria come in (F5):


Terminale (+) tester
polo + batteria
Terminale (-) tester
polo batteria
Avviare il motore a circa 7.000 giri/min
Tensione riscontrata 13,5-14V
Fuori specifica: proseguire la ricerca
F5

B) Verifica bobina di carica volano magnete

VOLANO

- Scollegare i connettori del volano magnete e collegare


il tester () come segue (F6):
cavo giallo
- Terminale (+) tester
- Terminale (-) tester
cavo bianco
- Resistenza bobina di carica: 0,2-0,4 (20C)
- Fuori specifica: sostituire il volano
- Come da specifica: proseguire la ricerca
F6
C) Verifica della giusta sequenza dei cavi inseriti nel connettore del regolatore (vedi schema elettrico).
D) Verifica della continuit (tester ) del cavo viola/giallo in uscita dal volano magnete e in entrata al
regolatore.
E) Verifica della continuit del cavo giallo (tester ) in uscita dal regolatore e in entrata alla batteria
(polo +).
F) Verifica della continuit (tester ) di massa del cavo nero inserito nel connettore del regolatore.

G) Verifica del diodo raddrizzatore (F7)


Il diodo si trova sotto la sella, posto sul cavo giallo in entrata
al polo (+) della batteria.
-

Togliere il diodo e collegare il tester (


) come segue:
Terminale (+) tester
terminale 1
Terminale (-) tester
terminale 2
Il valore riscontrato deve essere (
435)
Fuori specifica: sostituire il diodo

F7
ATTENZIONE:

al fine di evitare spiacevoli inconvenienti ad alcuni componenti elettrici, prima di collegare la batteria, accertarsi sempre che il diodo sia montato.

H) Se le verifiche eseguite sono risultate tutte positive, sostituire il regolatore.


05.03

EDIZIONE

PAGINA

SEZIONE 2

13

B - DIAGNOSTICA

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


CAPITOLO

Diagnostica

CIRCUITO SISTEMA LUCI

ITALIANO

14

PAGINA

EDIZIONE

SEZIONE 2

02.04

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO
Diagnostica

CAPITOLO

IDENTIFICAZIONE GUASTI DEL SISTEMA LUCI

ITALIANO

ATTENZIONE: le luci di questo veicolo si accendono posizionando il commutatore chiave in ON.


Se tutte le luci non funzionano, procedere come segue:
VOLANO

A) Verifica resistenza bobina luci (F8)


- Scollegare il connettore del volano e collegare il tester ():
-

Terminale (+) tester


cavo giallo
Terminale (-) tester
cavo bianco
Resistenza bobina luci: 0,2_0,4 (20C)
Fuori specifica: sostituire il volano
Come da specifica: proseguire la ricerca
F8

B) Verifica della corrispondenza e del buon collegamento dei cavi inseriti nel connettore del regolatore
(vedi schema elettrico).
C) Verifica della continuit (tester ) tra il cavo giallo in uscita del volano ed il cavo viola/giallo in
entrata al regolatore.
D) Verifica della continuit di massa (tester ) tra il cavo nero inserito nel regolatore ed un punto a
massa del telaio (da verificare scollegando la morsettiera dal regolatore).

E) Verifica del regolatore di tensione (F9)


- Collegare il tester (AC) al connettore del regolatore
(lasciandolo inserito)
- Terminale (+) tester
cavo viola/giallo
- Terminale (-) tester
cavo nero
- Avviare il motore a 7.000 giri/1
- La tensione riscontrata deve risultare: 12 volt
- Fuori specifica: sostituire il regolatore
- Come da specifica: proseguire la ricerca

F9

F) Verifica della continuit (tester ) del cavo giallo in uscita dal regolatore ed in entrata al commutatore chiave.
G) Verifica del commutatore chiave (vedi pag. 11).
(Solo versione SVIZZERA)
Verifica della continuit (tester ) del cavo rosa in uscita dal commutatore chiave ed in entrata al
commutatore sinistro. In caso di mancata continuit sostituire il commutatore sinistro.

02.04

EDIZIONE

PAGINA

SEZIONE 2

15

B - DIAGNOSTICA

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


CAPITOLO

Diagnostica

Se le luci anteriori non funzionano, procedere come segue:

ITALIANO

A) Verifica continuit della lampada e del portalampada


- Discontinuit: sostituire la lampada e/o il portalampada
- Continuit: proseguire la ricerca

B) Verifica tensione al portalampada anteriore


- Collegare il tester (AC 20V) al portalampada
- Terminale (+) tester
cavo rosa
- Terminale (-) tester
cavo nero
- Porre la chiave in posizione ON
- Avviare il motore a 7000 giri/1
- La tensione riscontrata deve risultare: 12 Volt
- Fuori specifica: proseguire la ricerca

C) Verifica continuit del cavo rosa


) al cavo rosa in uscita dal commutatore chiave ed in entrata al connettore del faro
- Collegare il tester (
anteriore.
- Non ce continuit: cavo rosa interrotto. Riparare (vedi schema elettrico)
- C continuit: cavo nero interrotto. Riparare creando un ponte tra il cavo nero inserito al connettore del faro
anteriore ed un punto a massa telaio.
(Solo versione SVIZZERA - Se la luce di posizione anteriore non funziona)
Verifica continuit del cavo rosa
) al cavo rosa in uscita dal commutatore chiave ed in entrata al portalampada della luce
- Collegare il tester (
di posizione.
- Non ce continuit: cavo rosa interrotto. Riparare (vedi schema elettrico)
- C continuit: cavo nero interrotto. Riparare creando un ponte tra il cavo nero inserito nel portalampada della
luce di posizione ed un punto a massa del telaio.

Se la luce anabbagliante non funziona, procedere come segue:

A) (Solo versione SVIZZERA)


Verifica continuit della lampada
- Discontinuit: sostituire la lampada

B) (Solo versione SVIZZERA)


Verifica commutatore sinistro
) al commutatore come segue:
Collegare il tester (
- Terminale (+) tester
cavo bianco/blu
- Terminale (-) tester
cavo rosa
- Porre il pulsante devio luci sul simbolo LO.
- Non ce continuit: sostituire il commutatore sinistro.
- C continuit: il cavo bianco/blu in uscita dal commutatore sinistro ed in entrata al portalampada interrotto.
Riparare (vedi schema elettrico).

16

PAGINA

EDIZIONE

SEZIONE 2

02.04

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO
Diagnostica

CAPITOLO

Se la luce abbagliante non funziona, ma funziona la spia abbagliante, procedere come segue:

ITALIANO

A) (Solo versione SVIZZERA)


Verifica continuit della lampada
- Discontinuit: sostituire la lampada

B) (Solo versione SVIZZERA)


Verifica continuit del cavo blu in uscita dal commutatore sinistro ed in entrata al portalampada.
- Non ce continuit: riparare linterruzione del cavo blu (vedi schema elettrico).

Se la luce e la spia abbagliante non funzionano, procedere come segue:

A) (Solo versione SVIZZERA)


Verifica commutatore sinistro
) al commutatore come segue:
Collegare il tester (
- Terminale (+) tester
cavo blu
- Terminale (-) tester
cavo rosa
- Porre il pulsante devio luci sul simbolo HI.
- Non ce continuit: sostituire il commutatore sinistro.

Se la spia abbagliante non funziona, procedere come segue:

A) (Solo versione SVIZZERA)


Verifica continuit della lampadina
- Discontinuit: sostituire la lampadina

B) (Solo versione SVIZZERA)


Verifica continuit del cavo blu in uscita dal commutatore sinistro ed in entrata al portalampada
della spia cruscotto.
- Non ce continuit: il cavo blu interrotto. Riparare (vedi schema elettrico).
- Ce continuit: manca la massa al portalampada. Riparare creando un ponte tra il cavo nero inserito nel
portalampada ed un punto a massa del telaio.

02.04

EDIZIONE

PAGINA

SEZIONE 2

17

B - DIAGNOSTICA

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


Diagnostica

CAPITOLO

Se la luce fanale posteriore non funziona, procedere come segue:

A) Verifica continuit della lampada


ITALIANO

- Discontinuit: sostituire la lampada

B) Verifica tensione al portalampada posteriore


-

Collegare il tester (AC 20V) al portalampada (F10)


Terminale (+) tester
cavo rosa
Terminale (-) tester
cavo nero
Porre la chiave in posizione ON
Avviare il motore a 7000 giri/1
La tensione riscontrata deve risultare: 12 Volt
Fuori specifica: proseguire la ricerca

F10

C) Verifica continuit del cavo rosa


-

) come segue (F11):


Collegare il tester (
terminale 1
Terminale (+) tester
Terminale (-) tester
terminale 2
Non c continuit:cavo rosa uscita da commutatore
chiave ed entrata al fanale posteriore
interrotto. Riparare (vedi schema).

LUCI POSIZIONE
LUCI STOP

F11

ATTENZIONE: se dovesse mancare la massa (cavo nero), non si accenderebbe nemmeno la luce dello
stop.

18

PAGINA

EDIZIONE

SEZIONE 2

02.04

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO
Diagnostica

CAPITOLO

Se la luce della targa non funziona, procedere come segue:

ITALIANO

A) (Solo versione SVIZZERA)


Verifica continuit della lampada e del portalampada
- Discontinuit: sostituire la lampada e/o il portalampada
- Continuit: proseguire la ricerca

B) (Solo versione SVIZZERA)


Verifica continuit del cavo rosa.
) tra il cavo rosa del portalampada della luce posteriore e cavo rosa del portalampada
- Collegare il tester (
della luce targa.
- Non ce continuit: il cavo rosa interrotto. Riparare (vedi schema elettrico).
- Ce continuit: manca la massa al portalampada. Riparare creando un ponte tra il cavo nero inserito nel
portalampada ed un punto a massa del telaio.

02.04

EDIZIONE

PAGINA

SEZIONE 2

19

B - DIAGNOSTICA

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


CAPITOLO

Diagnostica

CIRCUITO SISTEMA DI SEGNALAZIONE

ITALIANO

20

PAGINA

EDIZIONE

SEZIONE 2

02.04

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO
Diagnostica

CAPITOLO

IDENTIFICAZIONE GUASTI INDICATORI DI DIREZIONE

- Terminale (+) tester


- Terminale (-) tester

BLOCCHETTO COMMUTATORI SX

ITALIANO

Se gli indicatori di direzione non lampeggiano, procedere


come segue:
A) Verifica interruttore indicatore di direzione (F12)
- Scollegare il connettore 5 vie del commutatore sinistro (tester in ).
- Portare il pulsante interruttore su freccia sx
cavo marrone
cavo viola

- Portare il pulsante interruttore su freccia dx


- Terminale (+) tester
- Terminale (-) tester

cavo marrone
cavo verde

- In entrambi i casi deve esserci continuit


- Non c continuit: sostituire il commutatore sx
- C continuit: proseguire la ricerca.

F12
B) Verifica tensione allintermittenza (F13)
- Scollegare il connettore dallintermittenza e collegare
il tester DC 20 V:
- Terminale (+) tester
cavo blu
cavo a massa telaio
- Terminale (-) tester
- Porre la chiave in ON
- Tensione =0: cavo blu interrotto, riparare (vedi schema elettrico)
- Tensione 12Volt: proseguire la ricerca.

INTERMITTENZA

F13
C) Verifica continuit del cavo marrone
- Collegare il tester in OHM tra terminale inserito nel connettore dellintermittenza e terminale inserito nel
connettore a 5 vie del commutatore sx; entrambi i connettori devono essere scollegati.
- C continuit: sostituire lintermittenza
- Non c continuit: cavo marrone interrotto. Riparare (vedi schema elettrico)

05.03

EDIZIONE

PAGINA

SEZIONE 2

21

B - DIAGNOSTICA

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


Diagnostica

CAPITOLO

Verificare anche la tensione al connettore portalampada indicatori di direzione; procedere come segue:
A) Controllo indicatore destro (F14)

INDICATORE DIREZIONE DESTRO

ITALIANO

- Scollegare il terminale del portalampada dx e collegare il tester (DC 20V):


- Terminale (+) tester
cavo verde
cavo nero
- Terminale (-) tester
- Chiave commutatore su ON
- Portare linterruttore su freccia dx:
- Tensione 12 Volt: come da specifica
- Fuori specifica: circuito tra interruttore indicatori di
direzione e connettore portalampada
difettoso. Riparare (vedi schema ).

F14

B) Controllo indicatore sinistro (F15)

INDICATORE DIREZIONE SINISTRO

- Scollegare il terminale del portalampada sx e collegare il tester (DC 20V):


- Terminale (+) tester
cavo viola
- Terminale (-) tester
cavo nero
- Chiave commutatore su ON
- Portare linterruttore su freccia sx
- Tensione 12 Volt: come da specifica
- Fuori specifica: circuito tra interruttore indicatori di
direzione e connettore portalampada
difettoso. Riparare (vedi schema ).

F15

22

PAGINA

EDIZIONE

SEZIONE 2

05.03

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO
Diagnostica

CAPITOLO

IDENTIFICAZIONE GUASTI STOP


Se la luce stop non funziona, procedere come segue:

ITALIANO

A) Verificare la continuit della lampadina e del portalampada tester ()


- Discontinuit: sostituire lampadina o portalampada
- Continuit: proseguire la ricerca
B) Verificare linterruttore stop anteriore e posteriore

INTERRUTTORE STOP

- Scollegare i terminali rosso e blu e collegare il tester


() ai terminali dellinterruttore (F16).
- Terminale (+) tester
terminale 1
- Terminale (-) tester
terminale 2
- Azionare la leva del freno.
- Discontinuit: sostituire linterruttore stop.
- Continuit: proseguire la ricerca.

F16
C) Verificare la tensione al cavo blu inserito
nellinterruttore stop (tester DC 20V) (F17)

INTERRUTTORE STOP

Terminale (+) tester


cavo blu
Terminale (-) tester
massa telaio
Porre la chiave in ON
La tensione riscontrata deve risultare: 12Volt.
Fuori specifica: cavo blu interrotto. Riparare (vedi schema elettrico).
- Come da specifica: proseguire la ricerca.

A MASSA

F17

D) Verificare la continuit del cavo rosso tra terminale


inserito nellinterruttore stop e terminale inserito nel
fanalino posteriore.
- Discontinuit: cavo rosso interrotto. Riparare (vedi
schema elettrico) (F18).

INTERRUTTORE STOP

ATTENZIONE: se manca la massa, non si accende


nemmeno la luce posteriore.

LUCE POSTERIORE
E STOP

F18

05.03

EDIZIONE

PAGINA

SEZIONE 2

23

B - DIAGNOSTICA

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


CAPITOLO

Diagnostica

IDENTIFICAZIONE GUASTI AVVISATORE ACUSTICO


Se lavvisatore acustico non funziona, procedere come segue:
BLOCCHETTO COMMUTATORI SX

ITALIANO

A) Verifica pulsante HORN


- Scollegare il connettore a 5 vie del commutatore sx e
collegare il tester () (F19)
terminale arancio
- Terminale (+) tester
- Terminale (-) tester
terminale nero
- Premere il pulsante HORN
- Discontinuit: sostituire commutatore sx.
- Continuit: proseguire la ricerca.

OHM

F19
B) Verifica massa al cavo nero del commutatore a 9 vie
del cablaggio
-

Collegare il tester in OHM come segue:


Terminale (+) tester
cavo nero
Terminale (-) tester
a massa telaio
Non c continuit: cavo nero interrotto. Riparare creando
un ponte tra il cavo nero ed un punto a
massa del telaio
- C continuit: proseguire la ricerca
C) Verifica tensione allavvisatore acustico
- Scollegare i terminali dellavvisatore acustico e collegare il tester (DC 20V) (F20)
- Terminale (+) tester
terminale blu
- Terminale (-) tester
terminale arancio
- Chiave commutatore in ON
- Premere il pulsante HORN
- Tensione 12V: sostituire lavvisatore acustico.
- Non c tensione: proseguire la ricerca.
F20
D) Verifica tensione al cavo blu (F21) (Tester DC 20V)
-

Terminale (+) tester


terminale blu
Terminale (-) tester
a massa telaio
Chiave commutatore in ON
Non c tensione: cavo blu interrotto: riparare (vedi schema elettrico).
Tensione 12V: cavo arancione interrotto tra terminale inserito connettore a 5 vie cablaggio e terminale
clacson. Riparare (vedi schema elettrico).
F21
24

PAGINA

EDIZIONE

SEZIONE 2

05.03

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO
Diagnostica

CAPITOLO

IDENTIFICAZIONE GUASTI RILEVATORE TEMPERATURA ACQUA

ITALIANO

Se il motore caldo e lindicatore dello strumento a 0, procedere come segue:


- Scollegare il cavo bianco/verde dalla sonda temperatura acqua e metterlo a massa:
A) Spia rossa accesa e scala digitale temperatura al massimo:
- Sostituire sonda temperatura acqua (posta sulla testata).
B) Spia rossa lampeggiante e scala digitale temperatura indica una sola tacca:
- Verificare la continuit (tester ) del cavo bianco/verde in uscita dalla sonda temperatura acqua ed in entrata
allo strumento digitale.
- Continuit: sostituire lo strumento digitale.
- Discontinuit: il cavo bianco/verde interrotto, riparare (vedi schema elettrico).
ATTENZIONE: la spia rossa lampeggia anche nel caso in cui fosse staccato il cavo bianco/verde dalla sonda temperatura acqua.
IDENTIFICAZIONE GUASTI SPIA OLIO MISCELA
Se la spia olio miscela si accende solo facendo il check, procedere come segue:
A) Verifica sonda olio
- Sfilare la sonda olio dal serbatoio, scollegare il
connettore e collegare il tester in OHM (F22).
- Terminale (+) tester
innesto 1
- Terminale (-) tester
innesto 2
- Mantenendo la sonda in posizione verticale, il galleggiante A deve scorrere liberamente e posizionarsi alla
base della sonda.
- Discontinuit: sonda difettosa, sostituirla.
- Continuit: proseguire la ricerca.

F22
B) Verifica della continuit di massa al cavo nero del
connettore inserito nella sonda
- Scollegare il connettore dalla sonda e collegare il tester
in OHM (F23).
- Terminale (+) tester
cavo nero
- Terminale (-) tester
a massa telaio
- Discontinuit: cavo nero interrotto, riparare facendo
ponte tra cavo nero ed una massa telaio.
- Continuit: cavo bianco interrotto in uscita sonda e
entrata strumento, riparare (vedi schema).

F23
05.03

EDIZIONE

PAGINA

SEZIONE 2

25

B - DIAGNOSTICA

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


CAPITOLO

Diagnostica

IDENTIFICAZIONE GUASTI SPIA RISERVA CARBURANTE


Se la spia riserva carburante si accende solo con il check, procedere come segue:
A) Scollegare il connettore della sonda e creare un ponte tra il cavo grigio ed il cavo nero.
ITALIANO

- Porre la chiave in ON.


- Spia accesa: sostituire la sonda benzina.
- Spia spenta: proseguire la ricerca.
B) Verificare la continuit di massa (tester ) tra il cavo nero ed un punto a massa telaio.
- Discontinuit: cavo nero interrotto. Riparare creando un ponte tra il cavo nero ed un punto a massa.
- Continuit: cavo grigio in uscita sonda ed in entrata allo strumento digitale interrotto. Riparare (vedi
schema elettrico).
IDENTIFICAZIONE GUASTI SPIA NEUTRAL
A) Spia neutral sempre accesa, anche con marcia inserita.
- Verificare che il cavo rosso/nero non sia schiacciato a massa.
- Scollegare il cavo rosso/nero dallinterruttore neutral fissato al carter motore e collegare il tester () come
segue:
- Terminale (+) tester
cavo rosso /nero
a massa telaio
- Terminale (-) tester
- Continuit: cavo rosso/nero a massa. Riparare.
- Discontinuit: sostituire linterruttore neutral.
B) Spia neutral si accende solo con check
- Verifica della continuit (tester ) del cavo rosso/nero in uscita dallinterrutore neutral ed in entrata allo
strumento digitale.
- Discontinuit: cavo rosso/nero interrotto. Riparare.
- Continuit: sostituire linterruttore neutral.
IDENTIFICAZIONE GUASTI SENSORE TACHIMETRICO
Se la velocit non viene segnalata, procedere come segue:
- verificare la giusta connessione allo strumento digitale (vedi schema elettrico);
- se i cavi al connettore dello strumento sono inseriti in modo corretto, sostituire il sensore tachimetrico
completo di trasmissione elettronica.

IDENTIFICAZIONE GUASTI PULSANTE MODE

COMANDO DX

Nel caso in cui, premendo il pulsante MODE, non


dovessero cambiare le funzioni dello strumento digitale, operare come segue:
A) Verifica pulsante MODE
- Scollegare il connettore a 2 vie del pulsante MODE
e collegare il tester in OHM come segue (F24):
- Terminale (+) tester
terminale 1
- Terminale (-) tester
terminale 2
- Premere il pulsante MODE
- Discontinuit: sostituire il pulsante MODE
- Continuit: proseguire la ricerca.
F24
26

PAGINA

EDIZIONE

SEZIONE 2

05.03

B - DIAGNOSTICA
IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO
Diagnostica

CAPITOLO

B) Verifica alimentazione al cavo blu


Collegare il tester (DC 20V) come segue:
Terminale (+) tester
cavo blu
Terminale (-) tester
a massa telaio
Porre la chiave in ON:
La tensione riscontrata deve risultare di 12 V.
Fuori specifica: il cavo blu interrotto. Riparare (vedi schema elettrico).

ITALIANO

C) Verifica della continuit cavo rosso (impulso MODE)


- Collegare il tester in OHM come segue:
- Terminale (+) tester
cavo rosso (connettore MODE)
- Terminale (-) tester
cavo rosso (connettore strumento digitale)
Discontinuit: cavo rosso interrotto, riparare (vedi schema elettrico)
Continuit: sostituire lo strumento digitale.
IDENTIFICAZIONE GUASTI CONTAGIRI
Verificare la continuit del cavo bianco/marrone in entrata allo strumento digitale ed il cavo viola/giallo in uscita dal
volano magnete.
Discontinuit: cavo bianco/marrone interrotto. Riparare (vedi schema elettrico)
Continuit: sostituire strumento digitale.
CONFIGURAZIONE DEL CONNETTORE STRUMENTO DIGITALE

Pos.

Significato

Colore

Pos.

Significato

Colore

Freccia

verde

10

Sonda acqua

bianco-verde

Freccia

viola

11

Sotto chiave

blu

Neutral

rosso/nero

12

RPM

bianco-marrone

Luci

rosa

13

Negativo

nero

Ingresso sensore Hall

giallo/rosso

14

Positivi batteria

blu-rosso

Pulsante MODE

rosso

15

GND Sensore Hall

nero

NC

16

Vcc Sensore Hall

blu-nero

Oil

bianco

17

NC

Fuel

grigio

18

NC

05.03

EDIZIONE

PAGINA

SEZIONE 2

27

B - DIAGNOSTICA

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


Diagnostica

CAPITOLO

POSIZIONE COMPONENTI ELETTRICI

ITALIANO

1)

CRUSCOTTO DIGITALE

2)

FARO ANTERIORE

3)

AVVISATORE ACUSTICO

4)

COMMUTATORE A CHIAVE

5)

COMANDO SINISTRO

6)

SENSORE TACHIMETRO

7)

FRECCIA ANTERIORE DESTRA

8)

FRECCIA ANTERIORE SINISTRA

9)

COMANDO DESTRO

10) SONDA TEMPERATURA ACQUA


11) INTERRUTTORE POSTERIORE STOP
12) INTERRUTTORE SPIA OLIO
13) SENSORE RISERVA CARBURANTE
14) VOLANO MAGNETE
15) CENTRALINA CDI
16) REGOLATORE DI TENSIONE
17) INTERMITTENZA
18) BATTERIA
19) FRECCIA POSTERIORE DESTRA
20) LUCE POSTERIORE E STOP
21) FRECCIA POSTERIORE SINISTRA
22) INTERRUTTORE ANTERIORE STOP
23) CAPOCORDA SPIA NEUTRAL

28

PAGINA

EDIZIONE

SEZIONE 2

05.03

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


Diagnostica

ITALIANO

CAPITOLO

05.03

EDIZIONE

PAGINA

29

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


Diagnostica

CAPITOLO

ITALIANO

30

PAGINA

EDIZIONE

05.03

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


Diagnostica

ITALIANO

CAPITOLO

XTM - XSM

02.04

EDIZIONE

PAGINA

31

IDENTIFICAZIONE GUASTI IMPIANTO ELETTRICO


Diagnostica

CAPITOLO

ITALIANO
XTM - XSM

32

PAGINA

EDIZIONE

02.04