Sei sulla pagina 1di 6

I . P. i n f o r m a t i v o d e l l a G a r b e l l o t t o S . p . A .

n.2 - gennaio 2006

www.garbellotto.com

Visitate
la pagina
delle occasioni

G.& P. Garbellotto S.p.a.


Viale Italia, 200
31015 Conegliano (TV)
Tel. 0438/366411
Fax 0438/366400
info@garbellotto.it
www.garbellotto.com

di propriet della
Garbellotto S.p.a.
Tutti i diritti riservati
Riproduzione anche parziale
dei testi
e delle foto vietata
Composizione grafica
www.multimediabazan.it

LA NOVIT: Le Botticelle

La felice unione tra Botte e Tonneaux


Interessante la novit proposta dalla
Garbellotto al 21 Simei di Milano:
Le Botticelle. Sono recipienti in
legno di medio - piccole dimensioni
da 750 a 1.000 lt. realizzati dopo un
attento studio dei nostri collaboratori, per razionalizzare e facilitare
lutilizzo dei normali tonneaux in
cantina.
Le Botticelle uniscono la comodit dutilizzo della botte grande alla
velocit di affinamento dei barili da
5-700 lt. Questo risultato stato
possibile grazie al felice matrimonio

Tostatura delle Botticelle

tra la tecnica costruttiva semplice


ed efficace dei comuni tonneaux,
come la tostatura pronunciata o i pi
semplici fondi dritti, ai pi comodi
accessori delle botti grandi come la
portella disponibile anche in acciaio,
le valvole etc.
Grazie a queste particolarit tecniche, la pulizia e lutilizzo delle Botticelle in cantina molto semplificato, riuscendo ad evitare la loro

Le Botticelle

movimentazione.
I Mastri Bottai le assemblano con
i legni pi pregiati delle Foreste
della Slavonia, della Francia o con
il ricercato Misto Garbellotto (vedi
articolo tecnico interno), secondo
le preferenze della singola cantina.
Le doghe sono in rovere spaccato
a grana fine da 45 mm di spessore,
che viene ricavato appositamente
per la Garbellotto direttamente in
foresta.
I fondi sono in rovere segato di
quarto a grana fine, che lazienda
provvede direttamente a tagliare
nel proprio stabilimento.
Sono disponibili tre tipi di tostatura
sempre a temperatura e umidit
controllata: leggera, media e media/
forte, potendo cos soddisfare le diverse esigenze della clientela.
Dopo il successo ottenuto nellultima edizione del Simei come le Botticelle, la Garbellotto inizier la
loro costruzione in serie nel nuovo
capannone, in modo da riuscire a
fornire un prodotto standard sempre ai massimi livelli qualitativi.

Garbellotto S.p.A.

IL CONVEGNO DI VERONA:
lAffinamento in Legno dentro e fuori il Bicchiere.
Lo scorso 4 Marzo 2005 presso le sale della cantina di Negrar (Verona), lIndustria Garbellotto in
collaborazione con lAssociazione Enologi Enotecnici Italiani (e pi specificatamente con lenol.
Daniele Accordini presidente della Sezione Veneto
Occidentale al quale va il pi sentito ringraziamento), hanno organizzato il convegno LAffinamento
in Legno dentro e fuori il Bicchiere. Un convengo
importante, dove sono intervenuti diversi personaggi di spicco dellenologia Italiana, per approfondire un tema sempre attuale: laffinamento del
vino in legno.
Il convegno si aperto con lintervento dellenologo Accordini che ha salutato gli ospiti e le autorit
presenti, e ha presentato il programma del convegno. Piero Garbellotto ha poi brevemente raccontato i 230 anni di storia della Garbellotto Botti.
Dott.sa Marina Soave neo laureata alluniversit di
Verona ha poi portato il Suo contributo illustrando
la tesi Metodi molecolari per lo studio della produzione delle amine biogene in Oenococcus Oeni.
Lapprofondimento tecnico invece iniziato con il
Prof. Luigi Moio docente ordinario dellUniversit
di Foggia che ha magnificamente illustrato i risultati degli esperimenti da lui condotti, sui risultati

Da sx Eugenio Rosi, lenol. Taraborelli,


lenol. Accordini e il prof. Moio

dellaffinamento in barriques costruiti con diversi


tipi di legno e tostature.
Il noto produttore Eugenio Rosi ha portato la Sua
esperienza sulla valorizzazione dei vitigni autoctoni con laffinamento in piccole botti, abbinando la
degustazione del Suoi eccezionali Esegenesi 98
e 2000 e Poiema 2002.
Di seguito il famoso enologo Taraborelli, giunto
solo qualche ora prima dagli Stati Uniti ove si trovava per lavoro, coadiuvato dal responsabile commerciale delle Cantine Marramiero, ha guidato
una degustazione verticale di cinque meravigliose
annate del Trebbiano dAbruzzo DOC Altare 94,
96, 98, 01 e 2002 affinate in barriques.
Il convegno ha riscosso un notevole successo,
dimostrato dagli oltre 130 partecipanti, enologi e
tecnici del settore ai quali La Garbellotto dedica un
sentito ringraziamento.
Al termine dei lavori seguito un rinfresco nella
bella bottaia della Cantina di Negrar, recentemente arredata con botti della Garbellotto S.p.A. , ove
la simpatia e lentusiasmo dei presenti ha dato
una piacevole conclusione allEnoincontro.

Piero Garbellotto e lenol. Giancarlo Vason

Garbellotto S.p.A.

I partecipanti in un momento dellincontro

Tratto dal Corriere Vinicolo dell11 Aprile 2005

IL PROGRESSO AZIENDALE:
I Nuovi Capannoni
Il 2005 appena terminato stato un anno allinsegna della continuit e della volont aziendale
di rinnovamento. Dopo lampliamento degli
uffici tecnici avvenuto nel 2004, la Garbellotto ha ampliato la propria superficie produttiva
costruendo un nuovo capannone di 1.500 mq.
Questo spazio sar dedicato alla catena produttiva di barili e botticelle, trasferendola dal
reparto attuale che sar dedicato allaumento
della produzione di botti.

Particolare dei nuovi capannoni

Garbellotto S.p.A.

IL PREMIO DAL COMUNE


DI CONEGLIANO

Il comm. Garbellotto con i tre figli,


il Sindaco di Conegliano e gli esponenti LIFE Veneto

Il Sindaco di Conegliano Dr. Floriano Zambon, ha voluto premiare il comm. Pietro


Garbellotto lo scorso ottobre con lo scudo
della citt per la preziosa opera industriale
che ha tenacemente portato avanti neglultimi 50 anni. LIndustria Garbellotto infatti
la pi antica industria esistente non solo
nel comune di Conegliano ma anche nella
provincia di Treviso.
seguito un riconoscimento anche da
parte della LIFE Veneto, che ha promosso
il riconoscimento e gentilmente ospitato la
cerimonia informale.

IL PREMIO DAL MINISTERO


DEL LAVORO
Premiato il Capofabbrica Graziano Cavalet con la Stella al Merito del Lavoro
Il I maggio 2005, festa dei lavoratori, il Mastro Bottaio Graziano Cavalet dipendente
dellazienda da pi di 38 anni e Capofabbrica da 20, stato premiato a Venezia dalle
autorit regionali con la preziosa Stella al
Merito del Lavoro, potendo cos fregiarsi
del titolo di Maestro del Lavoro.
Alla cerimonia oltre ai parenti pi stretti erano presenti anche i tre fratelli Garbellotto
per rendere omaggio al premiato.
Tutta lazienda orgogliosa si complimenta
con il proprio Capofabbrica per il meritato
successo ottenuto.
LOn. Saccon premia Graziano Cavalet

Garbellotto S.p.A.

del Comm. Pietro


Garbellotto*

IL ROVERE MISTO GARBELLOTTO


Come tutti i vegetali, luva e le piante, anche il
legno un materiale vivo, quindi risente dellandamento climatico stagionale e ciclico. Come
per luva e il vino ogni annata pu essere ottima,
buona o discreta, anche la foresta ogni anno produce tronchi simili ma non con lo stesso risultato
dellanno precedente.
Per molti vini si mette a punto un uvaggio o una
cuve, per ottenere un ottimo risultato aromatico ed espressivo della zona produttiva, che sia
anche tracciabile e riproducibile lanno seguente.
Questa riflessione ci ha portato alla conclusione
che per ottenere il risultato aromatico il pi simile
e tracciabile possibile in anni diversi necessario
mettere a punto un miscela di diverse produzioni
forestali. A seguito di questa riflessione iniziato
lo studio e la sperimentazione di una nuova miscela di legname definita Misto Garbellotto.
Il misto Garbellotto dosa sapientemente le proporzioni tra le due classiche specie di rovere
Quercus Petrea e Quercus Penduculata e
le assembla utilizzando tre diverse tipologie di
foreste. I tronchi impiegati vengono segati con il

metodo del segato di quarto, producendo doghe specchiate, semispecchiate e grana fine. Abbiamo notato che utilizzando queste tre tipologie,
alcune sottozone speciali della Slavonia e alcune
zone specifiche Francesi, si ottiene un meraviglioso bouquet aromatico molto pi costante
rispetto alle produzioni di singole foreste.
Queste proporzioni sono il frutto di secoli di esperienza maturata in sinergia con i Mastri Bottai pi
bravi e le esigenze sempre pi precise della
clientela.
Dosando le varie componenti di tale misto si pu
andare sempre pi incontro alle richieste degli
enologi, ed possibile mettere a punto miscele
del legno pi delicate o con maggiore espressione aromatica.
Naturalmente continuiamo ad acquistare legname nelle migliori produzioni forestali Europee
della Slavonia e Francesi e a produrre botti con
un solo tipo di foresta, ma con soddisfazione
che proponiamo il Misto Garbellotto alla nostra
clientela, perch sappiamo che non deluder
certo le aspettative.

Lavorazione interna nel nostro stabilimento


(foto archivio Garbellotto)

* Pietro Garbellotto ha pi di sessantanni di esperienza diretta nel legno e in particolar modo del
rovere ed stato per quindici anni Presidente Nazionale della Federcomlegno: considerato uno dei
massimi esperti italiani del rovere.

Garbellotto S.p.A.

DICONO DI NOI...

Tratto da Libero di sabato 22 Gennaio 2005

VISITA DELLE SCUOLE ENOLOGICHE


Come da tradizione annuale, nel 2005 diverse Scuole Enologiche dItalia hanno visitato la Garbellotto
(tradizione che continua da pi di 50 anni). Lazienda infatti sempre lieta di ricevere la visita dei futuri
Enologi nel proprio stabilimento per mostrare tutto il processo costruttivo delle botti che da 230 anni
fedele allArte del Bottaio.

Universit di Torino Sez. Enologia di Alba

Scuola Enologica di Cividale del Friuli