Sei sulla pagina 1di 11

Bando per la raccolta, selezione e sostegno di proposte progettuali

DENOMINAZIONE DELLA PROPOSTA PROGETTUALE 1:


Le nuove povert

Ambito di intervento nel quale dovrebbe concretizzarsi la proposta


(barrare la/le casella/e corrispondente/i)
X

Nuove povert, ovvero


azioni di sostegno attraverso interventi finalizzati alla raccolta/acquisizione e
distribuzione di beni alimentari e non solo;
X
interventi finalizzati a creare/rafforzare reti amicali di solidariet e di sostegno
rispetto a situazioni
di disagio sociale;
X
inclusione sociale e lavorativa di soggetti svantaggiati attraverso il
finanziamento di progetti che
prevedano interventi, non estemporanei ma facenti parte di un processo
preferibilmente condiviso
da pi organizzazioni (anche genitoriali nel caso di progetti rivolti a persone con
disabilit) insieme
anche con soggetti pubblici e privati - rivolti a persone in situazione di
svantaggio, persone con
disabilit, escluse dal mercato del lavoro.
Assistenza domiciliare, amicale, relazionale e di compagnia nei confronti di
situazioni di solitudine, emarginazione, disagio sociale, malattia;
Assistenza e supporto alle famiglie di persone con disabilit con
interventi (non strutturali) sul tema del dopo di noi, dellaffettivit/sessualit,
del sollievo;
Attivit di sostegno per giovani famiglie che si incrociano con il
problema della disabilit e si ritrovano in una dimensione di isolamento e/o a
rischio di emarginazione, disorientate e senza punti di riferimento;
Attivazione di interventi finalizzati al recupero dei centri storici (o delle
aree degradate) delle citt alla legalit ed alla cittadinanza attiva, attraverso la
creazione di veri e propri presdi di cittadinanza gestiti da pi organizzazioni di
volontariato in sinergia con lassociazionismo studentesco e giovanile, le
amministrazioni locali, le realt del profit;
Attivazione di interventi con la stessa finalit di cui al precedente punto, che
vedano la partecipazione attiva dellassociazionismo migrante impegnato
in una netta azione positiva e propositiva di reale integrazione sociale e
culturale.
Altro, ovvero____________________________________________________________
____________________________________________________________________________

______________________________________________________________________
Zona Sociale di intervento (barrare la/le casella/e corrispondente/i)
1: Citt di Castello, Citerna, Lisciano Niccone, Monte Santa Maria Tiberina,
Montone, Pietralunga, San Giustino, Umbertide
2: Perugia, Corciano, Torgiano
X

3: Assisi, Bastia, Bettona, Cannara, Valfabbrica

4: Todi, Collazzone, Deruta, Frata Todina, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello
di Vibio, San Venanzo

Inserire un titolo che sintetizzi i contenuti principali della proposta, consentendone una immediata riconoscibilit.

Bando per la raccolta, selezione e sostegno di proposte progettuali

5: Panicale, Castiglione del Lago, Citt della Pieve, Magione, Paciano, Passignano
sul Trasimeno, Piegaro, Tuoro sul Trasimeno
6: Norcia, Cascia, Cerreto di Spoleto, Monteleone di Spoleto, Poggiodomo, Preci,
Sant'Anatolia di Narco, Scheggino, Vallo di Nera
7: Gubbio, Costacciaro, Fossato di Vico, Gualdo Tadino, Scheggia e Pascelupo,
Sigillo
8: Foligno, Bevagna, Gualdo Cattaneo, Montefalco, Nocera Umbra, Sellano, Spello,
Trevi, Valtopina
9: Spoleto, Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Giano dell'Umbria
10: Terni, Acquasparta, Arrone, Ferentillo, Montefranco, Polino, San Gemini,
Stroncone, Terni
11: Narni, Alviano, Amelia, Attigliano, Avigliano, Calvi dell'Umbria, Giove, Guardea,
Lugnano in Teverina, Montecastrilli, Narni, Otricoli, Penna in Teverina
12: Orvieto, Allerona, Baschi, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Fabro, Ficulle,
Montecchio, Montegabbione, Monteleone d'Orvieto, Orvieto, Parrano, Porano

1. Odv Proponente o Responsabile della partnership


Denominazione

Alveare Associazione di Volontariato

Sede legale

Via Della Torre n. 5

Codice fiscale
Sede Operativa (se
diversa dalla sede
legale)
Telefono

01926870542

Fax

075/8099245

e-mail
Rappresentante legale

segreteria@associazionealveare.org

(allegare copia documento di


riconoscimento valido)

Fraternale Fulvio

Presentazione dellente

LAlveare stata costituita il 7 gennaio 1992,

075/8039372

iscritta al n. 151 del Registro delle Organizzazioni


di Volontariato e alla Anagrafe Unica delle ONLUS,
ai sensi della Decreto Legislativo 4 dicembre 1997,
n. 460.
Dal 1 luglio 1995 opera prevalentemente nel
settore dellassistenza e riabilitazione psichiatrica,
avendo stipulato con la Asl n 2 di Perugia e altre
Asl

livello

nazionale,

convenzioni

per

la

conduzione terapeutica di pazienti con disturbi


psichiatrici.
Servizi offerti

II

Bando per la raccolta, selezione e sostegno di proposte progettuali

1) la gestione e lerogazione di servizi residenziali e


semiresideziali: Comunit Terapeutica di tipo 1,
Comunit

Terapeutica

di

tipo

2,

Gruppo

appartamento, Centro Diurno per laccoglienza di


persone

affette

da

disturbi

comportamentali,

patologie psichiatriche e utenti inseriti in regime di


libert vigilata;
2)

la

progettazione

riabilitativi,

educativi

e
e

lerogazione

di

servizi

pedagogici

favore

dellutenza ospitata presso le strutture residenziali


e semiresidenziali;
3) la gestione dei servizi di pulizia, lavanderia e
ristorazione

affidati

Associazione

per

in

outsourcing

allA.P.E.

lEmancipazione

Societ

Cooperativa Sociale.
2. Referente/coordinatore del progetto
Cognome e Nome

Fraternale Fulvio

Domicilio

Via Canini 104/A Torchiagina di Assisi PG

Telefono

075/8039372

Cell.
Fax

075/8099245

e-mail
Esperienze di
coordinamento di
progetti
Esperienze sul tema
specifico del progetto
Altre informazioni
(allegare curriculum)

segreteria@associazionealveare.org

III

Bando per la raccolta, selezione e sostegno di proposte progettuali

LA PROPOSTA PROGETTUALE

3. DESCRIZIONE INTEGRALE DELLA PROPOSTA (descrivere gli elementi


fondamentali che la rendano facilmente comprensibile ed in cui siano
evidenziati: le attivit previste, le modalit di realizzazione, gli obiettivi)
LAlveare gestisce Strutture terapeutiche che ospitano utenza affetta da
disturbi psichiatrici, comportamentali, anche in regime di libert vigilata. I
servizi offerti riguardano non solo lassistenza e la cura della persona, ma
anche linserimento sociale e lavorativo di quegli ospiti che, al temine del
percorso terapeutico, devono essere reinseriti nella societ.
Le persone in gravi difficolt spesso sono destinate allemarginazione sociale
a causa dellindifferenza, del disinteresse della societ, delle pubbliche
istituzioni, ma anche del senso di umiliazione e vergogna che porta il
disagiato a nascondere e a negare la propria condizione, favorendo
lemarginazione, lisolamento e il ritiro sociale.
In sintonia con il presente Bando la proposta progettuale che andremo ad
illustrare molto ampia e prevede il coinvolgimento di pi attori sociali.
Obiettivi del progetto
1. Creare reti amicali di solidariet a sostegno di persone in grave disagio

sociale.
2. Promuovere linserimento sociale e lavorativo delle persone in gravi

difficolt.
Attivit previste e modalit di realizzazione
Per la realizzazione degli obiettivi, il progetto prevede le seguenti iniziative.
1) La creazione di rete amicale di solidariet a sostegno di persone in grave
disagio sociale:
a. promuovendo azioni

di sostegno e solidariet tra gli stessi

portatori di disagio
b. coinvolgendo volontari in iniziative di sostegno e solidariet mirati
a casi particolari
c. organizzando incontri periodici tra le famiglie in gravi difficolt
con volontari disposti a offrire anche saltuariamente un contributo
alla soluzione dei problemi (attivit che lAlveare gi realizza con i
2

Prima di compilarlo, si suggerisce di leggere integralmente il presente formulario, onde poter utilizzare le varie caselle
in modo puntuale e chiaro, evitando ripetizioni. Le caselle sono flessibili e consentono di inserire tutte le parole che
occorrono per descrivere al meglio la proposta progettuale.

IV

Bando per la raccolta, selezione e sostegno di proposte progettuali

propri assistiti). Dalla reciproca conoscenza devono emergere


lindividuazione dei veri bisogni e le strategie per dare loro una
risposta. La conoscenza del problema e relative risposte sono gli
obiettivi degli incontri.
2) La promozione dellinserimento sociale e lavorativo delle persone in gravi
difficolt.
I

pazienti

ospiti

delle

comunit

terapeutiche

gestite

dallAssociazione Alveare, quando giungono allultima fase del


loro percorso riabilitativo, devono affrontare il reinserimento
sociale e/o lavorativo. Per molti ci costituisce un vero problema
perch alcuni non hanno pi una famiglia o una parentela e,
spesso neanche un servizio pubblico in grado di farlo. Queste
persone dopo un faticoso percorso riabilitativo tornano di nuovo
ad essere a rischio se abbandonate a s stesse, vanificando cos
anni di lavoro degli operatori addetti alla riabilitazione e relativo
spreco di risorse umane ed economiche. Per evitare questo
inconveniente lAlveare in collaborazione con la Cooperativa APE
e altre associazioni di volontariato: Assisi Spring of Conscience e il
Girasole, ciascuno secondo le proprie competenze, intendono
strutturare in forma permanente iniziative atte a sostenere,
seguire e supportare il reinserimento sociale e quando possibile
anche quello lavorativo di quei pazienti che alla fine del loro
percorso riabilitativo, devono lasciare la comunit terapeutica e
inserirsi nel sociale ordinario.
Attivit

previste

per

promuovere

linserimento

sociale

lavorativo:
a) individuazione dei candidati allinserimento sociale e/o lavorativo
b) formulazione dei progetti individuali di reinserimento

c) monitoraggio dellandamento del percorso progettuale;


d) sistemazione logistica dei candidati.
e) supporto tecnico, burocratico, amministrativo e organizzativo

nelle fasi del reinserimento.


f) creazione di un fondo di solidariet per far fronte alle emergenze.

a) In una prima fase lAlveare con il supporto del Il Girasole Associazione


V

Bando per la raccolta, selezione e sostegno di proposte progettuali

dei familiari seleziona i soggetti svantaggiati che avendo delle abilit residue,
hanno le potenzialit per avviare una attivit lavorativa.
b)

Per

ogni

individualizzato

soggetto
di

selezionato

reinserimento

viene

sociale

formalizzato
e/o

lavorativo.

un

progetto

Il

progetto

personalizzato a seconda del soggetto prevede:


-

una formazione specifica finalizzata a unoccupazione, attraverso corsi di

formazione, quando richiesto un attestato ufficiale per esercitare unattivit


esempio HACCP per camerieri, aiuto cuoco ecc.., patenti;
- dei percorsi di recupero scolastico;
- corsi di formazione professionale per lavvio alle specifiche attivit lavorative
(cucina ayurvedica, sartoria )
- un tirocinio di apprendistato accanto a un volontario o un operatore sociale
per

lapprendimento

di

unattivit

lavorativa,

come

soci

lavoratori

svantaggiati allinterno dei laboratori gestiti dallAPE Societ Cooperativa


Sociale.
La Cooperativa, con le proprie risorse economiche e strumentali, si sta
impegnando nellimplementazione di nuove attivit produttive e occupazionali
per linserimento di diversi soci svantaggiati, allestendo:
-

un atelier e laboratorio creativo per la confezione

di manufatti,

realizzati con materiali di riciclo;


-

laboratorio di cucina naturale ayurvedica;

laboratorio per la raccolta, la scelta e lutilizzo delle erbe officinali e


aromatiche;

laboratorio per la produzione di confetture naturali;

laboratorio per la smielatura

c) Il progetto individualizzato allestito per ogni candidato allinserimento


sociale e lavorativo sottoposto a monitoraggio periodico ed eventualmente
apportare eventuali correttivi.
d) Il candidato in merito alla sistemazione logistica, a secondo del livello di
autonomia e responsabilizzazione raggiunti, pu essere indirizzato, a seconda
dei casi, in un gruppo appartamento, casa famiglia, stanze in affitto o piccolo
appartamento in affitto.
e) LAlveare e la Rete di volontariato possono essere di supporto tecnico,
burocratico, amministrativo e organizzativo. Ad esempio nellamministrazione
VI

Bando per la raccolta, selezione e sostegno di proposte progettuali

domestica, nelle adempienze amministrative e burocratiche, nella mensa e


lavanderia comuni, gestite dalla Cooperativa.
Le varie fasi dellinserimento lavorativo e/o sociale possono essere supportate
e seguite dallAlveare e della rete del volontariato..
f) Il fondo di solidariet per far fronte a emergenze., sostenuto anche dalla
contribuzione delle famiglie dei soggetti svantaggiati ed eventuali benefattori

4. Destinatari (a chi si rivolge la proposta)


Persone svantaggiate, in particolare i soggetti che alla fine del percorso
riabilitativo sono pronti a reinserirsi nel mercato del lavoro e nel contesto
sociale

5. Nello sviluppo della proposta progettuale sono coinvolti altri


soggetti (associazioni, enti)? Se s, quali ed in che modo
parteciperanno alla realizzazione del progetto ?
I soggetti coinvolti sono:
Assisi Spring of Conscience per la consulenza e docenza nella fase
dellorientamento e della formazione dei candidati allinserimento lavorativo
e/o sociale;
Associazione dei familiari: a supporto nella prima fase del progetto per la
selezione e lorientamento dellutenza, condivisione di tutto il progetto,
sopporto organizzativo in tutte le fasi del progetto;
A.P.E. Societ Cooperativa Sociale nella formazione professionale e nella
conduzione dei tirocini di apprendistato allinterno dei propri laboratori
produttivi.

6. Nello sviluppo della proposta progettuale, lorganizzazione


proponente su quante risorse umane volontarie pu fare
affidamento?
Lorganizzazione proponente pu fare affidamento su lapporto dei seguenti volontari:
- gli Amici dellAssociazione Alveare iscritti allAlbo;
- i volontari di Assisi Spring of Conscience;
- gli associati dellAssociazione Il Girasole;
VII

Bando per la raccolta, selezione e sostegno di proposte progettuali

- alcuni soci lavoratori dellAPE.

7. Di cosa si occuperanno in particolare i volontari?


Il legale rappresentante dellAssociazione per la direzione ed il coordinamento del progetto;
I volontari di Assisi Spring of Conscience che interverranno come docenti
nellorientamento e nei corsi di formazione.
LAssociazione Il Girasole, attraverso i suoi soci far da supporto a tutto il progetto e si attiver
per la costituzione del fondo di solidariet.
La Cooperativa Sociale A.P.E. attraverso alcuni soci lavoratori seguir la conduzione dei tirocini di
apprendistato e gli inserimenti lavorativi, nei propri laboratori produttivi.

8. Se il progetto prevede limpiego di personale retribuito,


specificare il numero di risorse umane coinvolte e le attivit che
gli vengono affidate.
Personale retribuito:
Eventuali docenti non organico nella Cooperativa sociale e non disponibili a prestazioni volontarie
9. Se il progetto prevede lutilizzo di prestazioni professionali,
specificare il numero e la qualifica delle figure professionali 3
coinvolte ed il tipo di prestazione svolta.

Docenti
- Sabatini Isabella
- Mancini Laura

10.
Se il progetto prevede limpiego di beni strumentali,
attrezzature, materiali, specificare quali, indicare la quantit e
per cosa verranno utilizzati.
LAlveare mette a disposizione una aula didattica con video proiettore e lavagna luminosa per
lattivit di orientamento e lo svolgimento dei percorsi di formazione, una sala polivalente per gli
incontri.
LA.P.E. Societ Cooperativa mette a disposizione i suoi laboratori per linserimento lavorativo dei
candidati.
3

Allegare curriculum/a

VIII

Bando per la raccolta, selezione e sostegno di proposte progettuali

11.
Che tempi prevede per lo sviluppo e la realizzazione della
proposta progettuale?

Per la realizzazione della proposta progettuale si prevede un tempo di realizzazione di 12 mesi,


prorogabile in base alle esigenze dei soggetti fruitori e la disponibilit degli operatori.

12.
E in grado di segnalare alcuni elementi che potrebbero
giocare a favore di una continuazione del progetto, una volta
esaurito il finanziamento di cui al presente bando?
.
Gli elementi che possono giocare a favore della continuazione del progetto sono gli interessi dei
dellAssociazione Il Girasole, familiari delle soggetti svantaggiate, che altrimenti dovrebbero
sopportare il loro carico assistenziali e gli interessi dei Servizi Pubblici che sono attualmente in
particolare difficolt

13.
Individuazione dei bisogni ai quali la proposta intende
rispondere (descrivere il percorso che ha portato allindividuazione del
problema e argomentare in merito allattinenza della proposta con i
bisogni del territorio di riferimento)
Il bisogno pi importante a cui la proposta si propone di dare una risposta linclusione sociale e
lavorativa di persone escluse in modo prolungato e talvolta anche permanente dal mercato di lavoro,
perch coinvolti in un percorso comunitario.
Questo bisogno molto pi urgente e drammatico in un contesto di attuale crisi, in cui la difficolt
del lavoro e un problema importante per tutti.
14.
Quale impatto potrebbe avere per
realizzazione della proposta progettuale?

il

territorio

la

I soggetti, alla fine del percorso riabilitativo, non trovando un accompagnamento per il proprio
inserimento sociale e lavorativo, riattivavano i comportamenti regressivi, devianti e antisociali che
agivano prima del percorso riabilitativo.
I servizi pubblici di accompagnamento al lavoro /(SAL) non avendo disponibilit di borse lavoro da
parte dei comuni e dei servizi sociali non sono in grado di svolgere questo servizio.
IX

Bando per la raccolta, selezione e sostegno di proposte progettuali

15.
Prevede un cofinanziamento monetario del progetto
proposto? Se s, da parte di quale ente/soggetto pubblico o
privato e per quali ordini di grandezza (in euro).

Il cofinanziamento monetario costituito dal fondo di solidariet per le


emergenze attivato dallAssociazione Il Girasole.
16.
Prevede un cofinanziamento del progetto in altre forme
diverse da quella monetaria? Se s, indichi elementi descrittivi
che ne consentano il riconoscimento:
A. Strumenti, beni mobili ed immobili4:
- Aula didattica:
- Sala Polivalente per gli incontri;
- Appartamenti per laccoglienza.
B. Impiego di volontari nello svolgimento del progetto5:
Lorganizzazione proponente pu fare affidamento su lapporto dei seguenti volontari:
- gli Amici dellAssociazione Alveare iscritti allAlbo;
- i volontari di Assisi Spring of Conscience;
- gli associati dellAssociazione Il Girasole;
- alcuni soci lavoratori dellAPE.

17.
Schema dei costi previsti (quali oneri possibile prevedere
per la realizzazione dellidea di progetto e per quali voci di
spesa)
A. voci di spesa finalizzate alla realizzazione della proposta di progetto
in capo al presente bando
voci di spesa
Docenti per

costi
1.500,00

eventuali dettagli esplicativi


Docente HACCP

Si ricorda che nel caso in cui vengano messi a disposizione strumenti, beni mobili ed immobili, gli stessi verranno
riconosciuti come cofinanziamento solo nel caso in cui la disponibilit di questi beni sia stata o verr acquisita dai
partecipanti a titolo oneroso. A riguardo sar necessario produrre la relativa documentazione di supporto.
5

La valorizzazione delle attivit dei volontari prevista nel progetto non deve superare: 1) per le prestazioni ordinarie, i
tetti massimi delle tariffe tabellari previste dal CCNL delle cooperative sociali; 2) per le prestazioni professionali
altamente qualificate o comunque non previste dal CCNL delle cooperative sociali, i tetti massimi delle tariffe
specifiche previste dagli albi professionali e dalle rispettive tabelle per le prestazioni professionali.

Bando per la raccolta, selezione e sostegno di proposte progettuali


realizzazione dei corsi
formativi prescritti a
norma di legge
Docenti per la
realizzazioni di percorsi
professionali per lavvio
di attivit specifiche
Segreteria e attivit
amministrativa a
supporto di tutto il
progetto
Sistemazione logistica
dei candidati. Supporto
tecnico, burocratico,
amministrativo e
organizzativo nelle fasi
del reinserimento

Docente per il corso professionale per


lavvio nei laboratori di sartoria

500,00

3.000,00

Si ipotizza con questo progetto


luscita di comunit di 4/5 utenti.

B. cofinanziamento
voci

valore economico

Associati del Girasole


Associati Assisi Spring
totale A+B

euro

origine delle risorse (nel caso di


risorse monetarie indicare la fonte
nel caso di valorizzazione di beni e
strumenti indicare quali, nel caso di
valorizzazione
delle
attivit
dei
volontari indicare per ogni risorsa
volontaria, il dettaglio con monte ore
totale e indicazione delle attivit)

18.
*6Eventuale collegamento della proposta di progetto con
altre attivit svolte o programmate nel territorio di riferimento
del progetto

Luogo e data _________


Firma del Legale rappresentante
dellAssociazione
______________________________

*Campo facoltativo che potr essere compilato a cura/con il supporto della struttura tecnica del Cesvol di competenza.

XI