Sei sulla pagina 1di 7

SISTEMA ENDOCRINO

Comprende ghiandole e cellule endocrine che secernono nel sangue i secreti, che
possono essere talvolta proteiche o lipidiche, gli ormoni.
Esso garantisce il funzionamento dellorganismo in collaborazione col sistema nervoso.
-ORMONI messaggeri chimici che trasmettono segnali da una o piu cellule ad unaltra
CLASSIFICAZIONE IN BASE ALLA COMPOSIZIONE CHIMICA
-STEROIDEI: prodotti a partire dal colesterolo di natura lipidica, si suddividono in;
. GLUCOCORTICOIDI (es. CORTISOLO) regolano il metabolismo dei carboidrati
Riducono risposte infiammatorie e
immunitarie
. MINERALCORTICOIDI (es. ALDOSTERONE) regolano la concentrazione degli elettroliti
nel sangue
. ANDROGENI (es. TESTOSTERONE) influenzano le caratteristiche e le capacit sessuali
maschili
. ESTROGENI (es. ESTROGENO) influenzano le caratteristiche e le capacit sessuali
femminili
. PROGESTINICI (es. PREGESTERONE) importanti per il corretto svolgimento del ciclo
mestruale e della gravidanza
-NON STEROIDEI composti chimici derivati dalla modificazione di amminoacidi,
suddivisi in
-PROTEINE vere e proprie
. GH ormone della crescita
. PRL prolattina
. PTH paratormone, controlla il metabolismo del calcio
. ACTH ormone adenocorticotropo, regola la produzione di glucocorticoidi, corteccia
surrenale
. INSULINA regola il glucosio nel sangue / lipogenesi
. GLUCAGONE regola il glucosio nel sangue
-GLICOPROTEINE (proteine piu gruppi di carboidrati)
. FSH ormone FOLLICOLO STIMOLANTE
-femmina: stimola la maturazione dei follicoli di GRAAF
-maschio: stimola la spermatogenesi/produzione di ABP
. LH: ormone LUTEINIZZANTE
-femmina: stimola lovulazione/ formazione corpo luteo
-maschio: stimola la produzione di testosterone
. TSH: ormone TIREOSTIMOLANTE
Aumenta la produzione di TIROXINA e TRIIDOTIRONINA
-PEPTIDI
. ADH ormone antidiuretico, controlla la pressione osmotica del sangue
. OSSITOCINA stimola la contrazione dellutero a fine gravidanza
. SOMATOSTATINA ormone della vecchiaia
-DERIVATI DA SINGOLI AMMINOACIDI
. AMMINA: NOREPINEFRINA neurotrasmettitore
EPINEFRINA
MELATONINA regola i cicli sonno/veglia.
. AMMINOACIDI IODATI : TIROXINA, TRIIODOTIRONINA

REGOLAZIONE DELLA SECREZIONE ORMONALE


Il mutamento della concentrazione di un ormone altera il livello di altri, meccanismo
chiamato
FEEDBACK NEGATIVO
REGOLAZIONE DELLA SENSIBILIT DELLE CELLULE BERSAGLIO:
-IPERREGOLAZIONE: si ha quando la sintesi di nuovi recettori pi veloce della
demolizione dei vecchi
in questo modo la cellula bersaglio sar pi sensibile ad un dato ormone,
possedendo pi recettori.
-IPOREGOLAZIONE: si ha quando lentit della demolizione dei recettori eccede nella
sintesi
cos diminuisce la sensibilit della cellula bersaglio che perde, nel tempo, parecchi
recettori.
REGOLAZIONE DEL SECRETO DI UNA GHIANDOLA TERZA
Es.
IPOFISI produce TSH agisce su TIROIDE produce TRIIODOTIRONINA,
TIROXINA riversati nel sangue IPOFISI SMETTE DI PRODURRE TSH.
REGOLAZIONE DEL SECRETO DA ORMONI LIBERATORI/INIBITORI ipotalamici detti
TROPINE
REGOLAZIONE DA IMPUT DEL SISTEMA NERVOSO
Es. la secrezione da parte dellipofisi posteriore regolata da imput nervosi diretti
provenienti dallipotalamo.
-IPOFISI 1,2/1,5 CM , 0,5 g
Ghiandola direttrice del sistema endocrino, si trova nella fossetta ipofisaria presso
losso sfenoide.
Possiede un peduncolo che la connette allipotalamo; consiste di due ghiandole
separate:
-ADENOIPOFISI
Suddivisibile in 3 zone; DISTALE, INTERMEDIA, INFUNDIBULARE
Le cellule possono essere classificate a seconda delle SECREZIONI:
-SOMATROPE: secernono GH
-CORTICOTROPE: secernono ACTH, MSH
-LATTOTROPE: PRL
-TIREOTROPE: TSH
-GONADOTROPE: LH, FSH
GH. Ormone dellaccrescimento e promuove lanabolismo proteico, accelerando la
divisione mitotica.
Promuove la mobilitazione ed il catabolismo dei lipidi ed inibisce indirettamente il
metabolismo del glucosio. si sottrae meno glucosio dal sangue con effetto
IPERGLICEMIZZANTE
ANTAGONISTA: INSULINA, ormone pancreatico, che ha effetto IPOGLICEMIZZANTE
PRL. Ormone lattogeno, detto PROLATTINA, che ha la funzione di avviare la secrezione
del latte da parte delle mammelle per lallattamento della prole.
ORMONI TROPICI. Sono ormoni prodotti dalladenoipofisi, regolano lazione di altre
ghiandole endocrine.

-GONADOTROPINE (FSH. LH) Follicolo stimolante, luteinizzante


-GH
-ACTH adenocorticotropo, regola lattivit delle ghiandole surrenali [situate sopra i
reni, avvolte in uno spesso strato adiposo, formato da due zone: CORTICALE con
cellule mesodermiche che secernono STEROIDI; MIDOLLARE con cellule derivanti
dalla cresta neurale come le cellule dei gangli che secernono NEUROTRASMETTITORI]
-TSH tireotropina, promuove laccrescimento della tiroide, TIREOSTIMOLANTE
GHIANDOLA TIROIDE (30 g, collocata lateralmente rispetto alla trachea)
Le unit costitutive sono i FOLLICOLI, che si riempiono di TIREOGLOBULINE, proteine
iodate prodotte dalle cellule follicolari tiroidee.
ORMONE TIROIDEO TH, CONSTA DI DUE ORMONI
T4, precursore della T3 (4 e 3 atomi di IODIO)
Il TH regola lentit del metabolismo di tutte le cellule nonch i processi di crescita e
differenziazione, il TH per cui ha un BERSAGLIO GENERALE.
CALCITONINA
Prodotta dalle cellule parafollicolari, anche dette cellule C, tale ormone controlla il
contenuto di calcio nel sangue.
Favorisce la neoformazione di osso da parte degli osteoblasti inibendo lattivit degli
osteoclasti.
Abbassamento della calcemia, viene sottratto molto Ca2+ dal sangue.
GHIANDOLE PARATIROIDI (4/5 nella parte posteriore dei lobi tiroidei, deputate alla
produzione dellormone
PTH
lormone paratiroideo che si comporta da antagonista della calcitonina, contribuendo
a mantenere lomeostasi del calcio.
Favorisce lattivit degli osteoclasti ed inibisce quella degli osteoblasti,.
Si cede al sangue Ca++
+ NEI RENI aumenta il riassorbimento del Ca++ dallurina al sangue
+ NELLINTESTINO aumenta il riassorbimento del Ca ++ degli alimenti, attivando
vitamina D
ACTH lormone adenocorticotropo che promuove e mantiene normale la crescita e lo
sviluppo della corteccia delle surrenali, stimolandone la secrezione.
Le ghiandole surrenali sono situate sopra i reni e sono avvolte da uno spesso strato di
tessuto adiposo, composto di due zone molto diverse tra loro.
La zona CORTICALE con cellule mesodermiche che secernono STEROIDI
3 strati:
Zona GLOMENULARE che secerne MINERALCORTICOIDI
Sono ormoni che regolano il metabolismo minerale (elettroliti) dellorganismo.
Il pi importante laldosterone che mantiene lomeostasi del sodio ematico
aumentandone al bisogno il riassorbimento da parte dei reni, scambiandoli con ioni
K+ e H+
Zona FASCICOLATA che secerne GLICOCORTICOIDI
Come il CORTISOLO, il CORTISONE presentano un bersaglio generale e agiscono sul
metabolismo dei carboidrati, riducono le risposte infiammatorie ed immunitarie.
-cortisolo, viene sintetizzato su stimolazione dellACTH a volte associato allo stress,
ipofisario.
Induce un aumento della glicemia, spostando il biochimismo epatico sul catabolismo
lipidico/proteico con azione anti-insulinica.
Zona RETICOLATA, che secerne GLICOCORTICOIDI e GONADOCORTICOIDI
Androgeni ed estrogeni che vengono secreti in piccole quantit dal surrene con poche
implicazioni fisiologiche.

La zona MIDOLLARE con cellule derivanti dalla cresta neurale come le cellule dei
gangli che secernono neurotrasmettitori.
Costituita da cellule NEUROSECERNENTI ovvero cellule (neuroni) che riversano
direttamente il loro contenuto nel sangue, non a livello di una sinapsi.
2 ormoni importanti (catecolammine)
1-EPINEFRINA (ADRENALINA) 80% prodotta previa stimolazione simpatica
2-NOREPINEFRINA 20% importanti effetti sul cuore, muscolatura liscia ed altre
ghiandole
PANCREAS una ghiandola duplice, endocrina ed esocrina, di circa 12-15 cm peso
100g
Le isole di Langerhans, che costituiscono l1,2% della massa totale (12g) contengono 4
tipi di cellule endocrine, unite tra loro tramite giunzioni comunicanti per consentire
una qualche comunicazione.

-Cellule ALPHA : secernono il glucagone, che tende ad aumentare la glicemia


stimolando;
-la conversione del glicogeno a glucosio
-la gluconeogenesi (trasformazione acidi grassi e proteine in glucosio)
glucosio che si riversa nel sangue con effetti IPERGLICEMIZZANTI
-Cellule BETA: secernono linsulina che tende a promuovere il movimento del glucosio,
di amminoacidi e acidi grassi dal sangue alle cellule tissutali.
Abbassa la concentrazione ematica delle molecole nutritizie
-Cellule DELTA: secernono SOMATOSTATINA che regola le altre cellule endocrine delle
isole pancreatriche inibendone la secrezione
-Cellule a polipeptidi pancreatici Fi: produce polipeptide pancreatico, importante per la
digestione e per la distribuizione delle molecole nutritizie.
Gli ormoni pancreatici mantengono lomeostasi delle molecole nutritizie.
NEUROIPOFISI la sede di immagazzinamento e di rilascio in circolo di due ormoni
ADH: impedisce la formazione di grandi volumi di urina aiutando il corpo a conservare
lacqua, agisce sui tubuli collettori dei reni per riassorbire lacqua dallurina tubulare.
-Laumento della pressione osmotica, derivata dalla disidratazione e rilevata dagli
osmorecettori. fa scattare il rilascio di ADH da parte della neuroipofisi. Viene cosi
assorbita lacqua delle urine e rimessa nel sangue andando a stabilizzare la pressione
osmotica.
OT: ha due funzioni;
stimola le contrazioni della muscolatura uterina e causa leiezione di latte dalle
mammelle della donna in fase di allattamento.
Entrambi i meccanismi di secrezioni sono basati su un FEEDBACK POSITIVO; la suzione
e le contrazioni del parto aumentano la produzione di OT.

SISTEMA ENDOCRINO
GHIANDOLE E CELLULE CHE SECERNONO NEL SANGUE
SECRETI
LIPIDICI O PROTEICI
ORMONI, MESSAGGERI CHIMICI CHE TRASMETTONO SEGNALI
IN PARTI DIVERSE DELL'ORGANISMO
IN BASE ALLA COMPOSIZIONE CHIMICA
STEROIDEI
GLUCOCORTICOIDI, CORTISOLO
MINERALCORTICOIDI, ALDOSTERONE
ANDROGENI (TESTOSTERONE)
ESTROGENI (ESTROGENO)
PROGESTINICI (PROGESTERONE)
NON STEROIDEI DERIVATI DALLA MODIFICAZIONE DI AMMINOACIDI
-PROTEINE VERE E PROPRIE
GH
PRL
PTH
ACTH
INSULINA
GLUCAGONE
-GLICOPROTEINE
FSH (FEMMINA, MATURAZIONE FOLLICOLI GRAAF, MASCHIO SPERMATOGENESI)
LH (FEMMINA, CORPO LUTEO; MASCHIO PROD. TESTOSTERONE)
TSH (TIREOSTIMOLANTE)
-PEPTIDI
ADH
OT
SOMATOSTATINA
-AMMINOACIDI IODATI
T4
T3
IPOFISI
CLASSIFICAZIONE CELLULE IN BASE ALLE SECREZIONI
-SOMATOTROPE (GH)
-CORTICOTROPE (ACTH, MSH)
-LATTOTROPE (PRL)
-GONADOTROPE (LH, FSH)
GH. ORMONE DELLA CRESCITA.
PROMUOVE IL CATABOLISMO DEI LIPIDI
INIBISCE IL METABOLISMO DEL GLUCOSIO
EFFETTO IPERGLICEMIZZANTE
ANTAGONISTA --> INSULINA, EFFETTO IPOGLICEMIZZANTE (PANCREAS)

PRL. ORMONE LATTOGENO


FUNZIONE DI AVVIARE LA SECREZIONE DI LATTE
ORMONI TROPICI. PRODOTTI DALL'ADENOIPOFISI
CONTROLLANO L'AZIONE DI ALTRE GHIANDOLE ENDOCRINE
-ACTH, REGOLA L'ATTIVIT DELLE GHIANDOLE SURRENALI
-TSH, TIREOSTIMOLANTE
GHIANDOLA TIROIDE, 30 G COLLOCATA SULLA TRACHEA
TH, ORMONE TIROIDEO, CONSTA DI DUE ORMONI
T4, 4 ATM DI IODIO, PREORMONE DEL
T3, 3 ATM DI IODIO
REGOLA IL METABOLISMO DI TUTTE LE CELLULE
PROCESSI DI CRESCITA E DIFFERENZIAZIONE
BERSAGLIO GENERALE
CALTITONINA, CONTROLLA IL CONTENUTO DEL CALCIO NEL SANGUE
FAVORISCE LA NEOFORMAZIONE DI OSSO DA PARTE DEGLI OSTEOBLASTI
INIBISCE GLI OSTEOCLASTI
ABBASSAMENTO DELLA CALCEMIA
CA2+ SOTTRATTO AL SANGUE.
GHIANDOLE PARATIROIDI
PTH, ANTAGONISTA DELLA CALCITONINA, OMEOSTASI DEL CALCIO
FAVORISCE L'ATTIVIT DEGLI OSTEOCLASTI
INIBISCE L'ATTIVIT DEGLI OSTEOBLASTI
AUMENTO DELLA CALCEMIA
RENI, AUMENTA IL RIASSORBIMENTO DEL CA++ DALL'URINA
INTESTINO, RIASSORBIMENTO DEL CA++ DAGLI ALIMENTI
GHIANDOLE SURRENALI
POSTE SOPRA I RENI
CONSTANO DI 2 ZONE
CORTICALE, CON CELLULE MESODERMICHE CHE SECERNONO
STEROIDI
3 STRATI
ZONA GLOMENULARE, MINERALCORTICOIDI
ORMONI CHE REGOLANO IL METABOLISMO DEGLI ELETTROLITI
IL PI IMPORTANTE L'ALDOSTERONE, MANTIENE L'OMEOSTASI DEL SODIO
ZONA FASCICOLATA, GLICOCORTICOIDI
CORTISOLO, CORTISONE
BERSAGLIO GENERALE,
AGISCONO SUL METABOLISMO DEI CARBOIDRATI
RIDUCONO LE RISPOSTE INFIAMMATORIE E IMMUNITARIE
-CORTISOLO SINTETIZZATO SU STIMOLAZIONE DELL'ACTH
INDUCE AUMENTO DELLA GLICEMIA,
SPOSTA IL BIOCHIMISMO EPATICO
SUL CATABOLISMO DEI LIPIDI/PROTEINE
AZIONE ANTIINSULUNICA
ZONA RETICOLATA, GLICOCORTICOIDI E GONADOCORTICOIDI
ANDROGENI, ESTROGENI

MIDOLLARE, CON CELLULE DERIVANTI DALLA CRESTA NEURALE


SECERNONO NEUROTRASMETTITORI
CELLULE NEUROSECERNENTI, NEURONI CHE RIVERSANO DIRETTAMENTE IL
LORO SECRETO NEL SANGUE, SENZA MEDIAZIONI SINAPTICHE
CATECOLAMMINE, 2 ORMONI IMPORTANTI
1-EPINEFRINA
2-NOREPINEFRINA
PANCREAS sia esocrina che endocrina
MANTENGONO OMEOSTASI CONCENTRAZIONE EMATICA MOLECOLE NUTRITIZIE
LE ISOLE DI LANGERHANS, 4 TIPI DI CELLULE ENDOCRINE UNITE IN GAPJ
- ALPHA; GLUCAGONE, AUMENTA LA GLICEMIA STIMOLANDO
-LA CONVERSIONE DEL GLICOGENO A GLUCOSIO
-LA GLUCONEOGENESI (TRASF. ACIDI GRASSI, PROTEINE --> GLUCOSIO)
--> GLUCOSIO NEL SANGUE, EFFETTI IPERGLICEMIZZANTI
- BETA; SECERNONO INSULINA,
PROMUOVE IL MOVIMENTO DEL GLUCOSIO, ALTRI AMMINOACIDI E AC. GRASSI
DAL SANGUE ALLE CELLULE TISSUTALI
ABBASSA LA CONCENTRAZIONE EMATICA DELLE MOLECOLE NUTRITIZIE
-DELTA; SOMATOSTATINA,
INIBISCE LA SECREZIONE DELLE CELLULE ENDOCRINE PANCREATICHE
-FI; POLIPEPTIDE PANCREATICO
DIGESTIONE
DISTRIBUIZIONE MOLECOLE NUTRITIZIE

NEUROIPOFISI, SEDE DI PRODUZIONE E RILASCIO DI


ADH, IMPEDISCE LA FORMAZIONE DI GRANDI VOLUMI DI URINA
CONSERVAZIONE ACQUA
AZIONE SUI TUBULI COLLETTORI DEI RENI
RIASSORBIMENTO ACQUA DA URINA TUBULARE
- AUMENTO DELLA PRESSIONE OSMOTICA, DERIVATA DALLA DISIDRATAZIONE
PERCEPITA DAGLI OSMORECETTORI
FA SCATTARE RILASCIO DI ADH
RISTABILIZZAZIONE PRESSIONE OSMOTICA
OT: DUPLICE FUNZIONE
STIMOLA CONTRAZIONI MUSCOLATURA UTERINA
CAUSA L'EIEZIONE DEL LATTE DALLE MAMMELLE IN FASE ALLATTAMENTO
SECREZIONE DI ORMONI SI BASA SU MECCANISMO DI
FEEDBACK POSITIVO
L'EIEZIONE E LE CONTRAZIONI STIMOLANO LA PRODUZIONE DI OT