Sei sulla pagina 1di 23
IL SISTEMA CARDIOVASCOLARE Corso di Laurea Magistrale in Neuroscienze e Riabilitazione Neuropsicologica (M-1C) A.A.
IL SISTEMA
CARDIOVASCOLARE
Corso di Laurea Magistrale in
Neuroscienze e Riabilitazione
Neuropsicologica (M-1C)
A.A. 2015-2016
Prof.ssa Michela Sarlo
Interesse psicofisiologico E’ un sistema fisiologico complesso costituito da molteplici sottosistemi di regolazione
Interesse psicofisiologico
E’ un sistema fisiologico complesso costituito da
molteplici sottosistemi di regolazione soggetti a
controllo centrale e autonomo e ad influenze
umorali
altamente sensibile ai processi
neurocomportamentali
Alcuni parametri sono facilmente osservabili e
quantificabili
2
Struttura Cuore Vasi sanguigni Sangue 3
Struttura
Cuore
Vasi
sanguigni
Sangue
3
Cuore e circolazione sanguigna 4
Cuore e
circolazione sanguigna
4
Cuore e circolazione sanguigna 5
Cuore e
circolazione sanguigna
5
Cuore e circolazione sanguigna 6
Cuore e
circolazione sanguigna
6
Fibre muscolari cardiache 7
Fibre muscolari
cardiache
7
Anatomia fisiologica del miocardio Il muscolo cardiaco deve contrarsi in maniera sincrona Le fibre muscolari
Anatomia fisiologica del
miocardio
Il muscolo cardiaco deve contrarsi in maniera
sincrona
Le fibre muscolari sono strettamente
interconnesse (giunzioni comunicanti)
Il potenziale d’azione si trasmette di fibra in
fibra, anche lateralmente, attraverso un
percorso a bassa resistenza
8
Attività elettrica del cuore Esistono fibre specializzate: Cellule autoritmiche Tessuto nodale (autoeccitabile),
Attività elettrica del
cuore
Esistono fibre specializzate:
Cellule autoritmiche
Tessuto nodale (autoeccitabile), in grado di
generare spontaneamente e ciclicamente potenziali
d’azione
Nodo seno-atriale (S-A)
Nodo atrio-ventricolare (A-V)
Tessuto di conduzione, per propagazione rapida e
coordinata del potenziale d’azione
Fascio di His
Fibre di Purkinje
Cellule contrattili
9
Attività elettrica del cuore 1. nodo seno-atriale 1 2. nodo atrio-ventricolare 3 3. fascio di
Attività elettrica del
cuore
1. nodo seno-atriale
1
2. nodo atrio-ventricolare
3
3. fascio di His
2
4. fibre di Purkinje
4
10
Il pacemaker naturale Le fibre del nodo S-A generano impulsi ad un ritmo più veloce
Il pacemaker naturale
Le fibre del nodo S-A generano impulsi ad un
ritmo più veloce (~ 70-80 impulsi/min)
pacemaker naturale
Poi vengono le fibre del nodo A-V (~ 40-60
impulsi/min) e infine quelle del fascio di His (~
15-30 impulsi/min)
Il pacemaker più veloce guida il ritmo cardiaco
e sopprime gli altri
11
Attività elettrica del cuore 12
Attività elettrica del
cuore
12
Il ciclo cardiaco Insieme di eventi elettrici, meccanici e di flusso che si ripetono di
Il ciclo cardiaco
Insieme di eventi elettrici, meccanici e di flusso
che si ripetono di battito in battito - Dura circa
800 msec
Fase diastolica = periodo di rilasciamento dei
ventricoli
Fase sistolica = periodo di contrazione dei
ventricoli
13
Il ciclo cardiaco 14
Il ciclo cardiaco
14
Eventi meccanici e di flusso 15
Eventi meccanici e di
flusso
15
L’elettrocardiogramma (ECG) Segnale bioelettrico generato ad ogni ciclo cardiaco così come viene rilevato dalla
L’elettrocardiogramma
(ECG)
Segnale bioelettrico generato ad ogni ciclo
cardiaco così come viene rilevato dalla
superficie corporea
Potenziali caratteristici (onde P, Q-R-S, T),
ciascuno dei quali corrisponde ad un preciso
evento elettrico
16
L’elettrocardiogramma (ECG) 17
L’elettrocardiogramma
(ECG)
17
L’elettrocardiogramma (ECG) 18
L’elettrocardiogramma
(ECG)
18
L’elettrocardiogramma (ECG) Onda P: depolarizzazione atriale Complesso Q-R-S: depolarizzazione ventricolare Onda
L’elettrocardiogramma
(ECG)
Onda P: depolarizzazione atriale
Complesso Q-R-S: depolarizzazione
ventricolare
Onda T: ripolarizzazione ventricolare
19
L’elettrocardiogramma (ECG) L’eccitamento Il nodo SA genera un impulso: comincia comincia Impulso ritardato
L’elettrocardiogramma
(ECG)
L’eccitamento
Il nodo SA genera
un impulso:
comincia
comincia
Impulso ritardato
nel nodo AV onda
P finisce
L’impulso passa
all’apice del cuore:
ventricolare è
completo
complesso
l’eccitamento
l’eccitamento atriale
QRS
ventricolare
Fibre del
Nodo SA
Nodo AV
Rami del
fascio di His
R
Purkinje
P
Q
Q
S
L’onda T, che fa seguito all’onda S, corrisponde al la ripolarizzazione ventricolare
Il ciclo cardiaco 21
Il ciclo cardiaco
21
Indirizzi web e software http://www.youtube.com/watch?v=kcWNjt77uHc
Indirizzi web e software
http://www.youtube.com/watch?v=kcWNjt77uHc
http://highered.mheducation.com/sites/0072943696/student_view0/chapt
22
er12/animation
the_cardiac_cycle
quiz_1
html
Indirizzi web e software 23 http://www.pbs.org/wgbh/nova/body/map-human-heart.html
Indirizzi web e software
23
http://www.pbs.org/wgbh/nova/body/map-human-heart.html
Il triangolo di Einthoven I II III 24
Il triangolo di
Einthoven
I
II
III
24
Il triangolo di Einthoven 25
Il triangolo di
Einthoven
25
3 derivazioni bipolari standard 26
3 derivazioni bipolari
standard
26
3 derivazioni bipolari standard D I: differenza di potenziale tra braccio destro e braccio sinistro
3 derivazioni bipolari
standard
D I: differenza di potenziale tra braccio destro
e braccio sinistro
D II: tra braccio destro e gamba sinistra
D III: tra braccio sinistro e gamba sinistra
27
Vettore principale di depolarizzazione ventricolare 28
Vettore principale di
depolarizzazione
ventricolare
28
ECG nelle 3 derivazioni 29
ECG nelle 3
derivazioni
29
Parametri di registrazione Ampiezza: circa 1 mV all’apice dell’onda R Guadagno? Frequenza: banda effettiva
Parametri di
registrazione
Ampiezza: circa 1 mV all’apice dell’onda R
Guadagno?
Frequenza: banda effettiva 0.1-250 Hz
Filtro taglia-alto?
Filtro passa-alto?
Frequenza di campionamento?
30
Artefatto respiratorio 31
Artefatto respiratorio
31
Artefatti da corrente di rete e da EMG 50 Hz 32
Artefatti da corrente di
rete e da EMG
50 Hz
32
Artefatto di movimento 33
Artefatto di
movimento
33
Intervallo Interbattito (IBI) e Frequenza Cardiaca (FC) IBI = tempo che intercorre tra due successivi
Intervallo Interbattito
(IBI) e Frequenza
Cardiaca (FC)
IBI = tempo che intercorre tra due successivi cicli
cardiaci: intervallo R-R
FC = n. battiti cardiaci per unità di tempo (min)
FC = 1/IBI (msec) x 60000
= 1/780 x 60000 =76.92 bpm
34
Intervallo Interbattito (IBI) 35
Intervallo Interbattito
(IBI)
35
Intervallo Interbattito (IBI) 36
Intervallo Interbattito
(IBI)
36
Trigger 37
Trigger
37
Tracciato cardiotacometrico 38
Tracciato
cardiotacometrico
38
Tracciato cardiotacometrico 39
Tracciato
cardiotacometrico
39
Sistema Nervoso Autonomo 40
Sistema Nervoso
Autonomo
40
Sistema Simpatico 41
Sistema Simpatico
41
Sistema Parasimpatico 42
Sistema Parasimpatico
42
Controllo autonomo (1) 43
Controllo autonomo (1)
43
Controllo autonomo (1) 44
Controllo autonomo (1)
44
Controllo autonomo sul nodo seno-atriale 45
Controllo autonomo
sul nodo seno-atriale
45