Sei sulla pagina 1di 4

1

Da cosa data laltezza di un suono?

Dal numero delle vibrazioni.


Pi sono numerose, pi il suono risulter acuto.
Da cosa data lintensit di un suono? Dalla ampiezza delle vibrazioni.
Pi sono ampie, maggiore sar lintensit.
Da cosa dato il timbro di un suono? Dalla forma delle vibrazioni.
il colore del suono che ci permette di distinguere uno strumento
dallaltro, una voce umana dallaltra.
Perch le note si chiamano: do, re, mi, Lo si deve a Guido dArezzo, un monaco vissuto intorno allanno
fa, ?
mille, il quale prese le prime sillabe dei primi sei capoversi di un
Inno a S. Giovanni. Lantico nome del do era UT. Nel 1500 venne
aggiunta la nota SI, mentre nel 1600 UT venne modificato in DO.
In Francia a tuttoggi la nota DO conserva il suo nome originale di
UT. I popoli di lingua inglese e i tedeschi usano invece la
notazione alfabetica; A,B,C,D,E,F,G, corrispondenti al nostro la,
si ,do, re,mi, fa,sol.
Quante classi di chiavi conosci?
Conosco tre classi di chiavi: la chiave di violino, detta chiave di
SOL, la chiave di FA e la chiave di DO
Dove si trova il do centrale nella
In alto, fuori del rigo con un taglio in testa.
chiave di basso?
Dove si trova il do centrale nella
In basso, fuori del rigo con un taglio in testa.
chiave di violino?
A cosa servono i tagli addizionali?
A leggere le note fuori del pentagramma
Parlami del punto di valore
Il punto di valore un puntino posto a destra della nota o della
pausa, che fa aumentare della met il valore della figura. Nel caso
ci fosse il doppio punto, questo equivarrebbe alla met del primo
punto, mentre un eventuale triplo punto varrebbe la met del
secondo punto.
Parlami della legatura di valore
La legatura di valore un archetto che unisce due note della stessa
altezza, il cui effetto quello di sommarne i valori.
Parlami della legatura di portamento
La legatura di portamento un archetto che unisce due note di
altezza diversa, che vanno eseguite nello stile legato.
Parlami della legatura di frase
un archetto che comprende pi note e serve a circoscrivere la
frase musicale.
Cos la corona o punto coronato?
E un simbolo grafico che consente di prolungare il valore della
nota o della pausa, a piacere dellesecutore.
Ipotizzando di dover solfeggiare un
Nei tempi semplici il numeratore indica il numero dei movimenti
tempo di 3/4 - ovvero un tempo
e il denominatore il valore di ciascun movimento. Nel caso
semplice - sapresti dirmi cosa stanno
specifico ci sono 3 movimenti, ognuno dei quali vale .
ad indicare il numeratore e il
denominatore?
Ipotizzando di dover solfeggiare un
Nei tempi composti il numeratore indica il numero delle
tempo di 6/8 - ovvero un tempo
suddivisioni e il denominatore il valore di ciascuna suddivisione.
composto - sapresti dirmi cosa stanno Nel caso specifico ci sono 6 suddivisioni, ognuna delle quali vale
ad indicare il numeratore e il
1/8.
denominatore?
Quali sono gli accenti di un tempo
Sono due: il primo FORTE, il secondo DEBOLE
binario?
Quali sono gli accenti di un tempo
Sono tre: il primo FORTE, il secondo DEBOLE, il terzo
ternario?
DEBOLE
Quali sono gli accenti di un tempo
Sono quattro: il primo FORTE, il secondo DEBOLE, il terzo
quaternario?
Mezzo-FORTE , il quarto DEBOLE.

2
Cos il contrattempo o controtempo?
Cos la sincope?

Parlami dei ritmi iniziali o ictus

Come pu essere il ritmo finale?


Cos lintervallo?
Che differenza c tra lintervallo
melodico e intervallo armonico?
Parlami degli intervalli armonici

Qual la differenza tra un intervallo


semplice e composto?
Cosa sono i suoni omofoni, omologhi
o enarmonici?
Cos il tono?
Come pu essere il semitono?
Quanti e quali sono i segni di
alterazione?

E lalternarsi di pause e note. Le pause stanno sui tempi forti o


suddivisioni forti di ciascun movimento, mentre le note stanno sui
tempi deboli o suddivisioni deboli del movimento.
E lo spostamento dellaccento dalla sua sede naturale (forte), sul
movimento debole o suddivisione debole del movimento. Si
verifica quando una nota - iniziando sul tempo debole o sulla
suddivisione debole del movimento - prolunga il suo effetto sul
movimento forte o sulla suddivisione forte del movimento
successivo.
Lictus musicale pu essere di tre tipi:
il primo si chiama ANACRUSICO: quando la prima battuta
incompleta;
il secondo si chiama TETICO: quando la prima battuta completa
e sul battere del primo movimento c una nota;
il terzo si chiama ACEFALO, quando la prima battuta completa
e sul battere del primo movimento c una pausa.
Il ritmo finale pu essere di due tipi: TRONCO se lultima nota
cade sul tempo forte della battuta, PIANO se lultima nota cade
sul tempo debole (vedi appoggiatura).
E la distanza fra due note
Lintervallo melodico costituito da note espresse in successione
(prima una e poi laltra), quello armonico da due note espresse
contemporaneamente.
Gli intervalli armonici si suddividono in consonanti e dissonanti.
I consonanti a loro volta si dividono in perfetti e imperfetti. I
perfetti sono lunisono, la quarta, la quinta e lottava (si dicono
perfetti perch non cambiano sia nel modo maggiore che minore).
Gli imperfetti sono la terza e la sesta maggiori e minori. I
dissonanti sono la seconda, la settima e tutti gli intervalli
aumentati, diminuiti, pi che aumentati e pi che diminuiti.
Lintervallo semplice quello contenuto allinterno dellottava,
quello composto quando supera lottava. Fa eccezione la nona che
viene considerato intervallo semplice.
Per suono omofono si intende la denominazione differente dello
stesso suono, come ad esempio do # e re b.
Ogni suono pu avere 3 nomi diversi ad eccezione del la b che
pu essere chiamato solo sol #.
E lintervallo pi grande fra due gradi congiunti ed formato da
due semitoni.
Pu essere CROMATICO, se formato da due note dello stesso
nome di cui una alterata (do do #), oppure DIATONICO se
formato da due note di nome diverso (do re b).
Sono cinque:
il # che altera la nota di un semitono cromatico ascendente;
il b che altera la nota di un semitono cromatico discendente;
il ## (x) che altera la nota di due semitoni cromatici ascendenti;
il bb che altera la nota di due semitoni cromatici discendenti;
il

Che differenza c tra le alterazioni

che annulla qualsiasi alterazione.

Le alterazioni in chiave vengono chiamate permanenti o costanti,

3
poste in chiave e quelle davanti alle
note?

Cosa sono le alterazioni prudenziali o


di rammento?
Parlami dei nomi dei gradi della scala

Parlami del sistema temperato

Parlami della scala

Cos la scala cromatica?


Cos la scala esatonale o esafonica?
Cosa sono i suoni armonici

mentre le seconde si chiamano transitorie o di passaggio.


Le prime valgono per tutta la durata del brano e per qualsiasi
altezza; le seconde valgono solo per la nota alla quale si
riferiscono e per tutte le note della stessa altezza, purch
allinterno della medesima battuta.
Sono quelle alterazioni che ci ricordano lo stato di una nota e che
potremmo definire anche alterazioni di cortesia.
I grado TONICA (perch stabilisce il tono della scala)
II grado SOPRATONICA
III MODALE (perch stabilisce se il modo maggiore o minore)
IV SOTTODOMINANTE
V DOMINANTE
VI SOPRADOMINANTE
VII SENSIBILE (se dista un semitono dalla tonica superiore)
VII SOTTOTONICA (se dista un tono dalla tonica superiore, vedi
la scala minore NATURALE)
Il sistema temperato consiste nella suddivisione dellottava giusta
in 12 semitoni perfettamente identici in modo da eliminare la
differenza esistente fra semitono cromatico e diatonico. Fu ideato
da Andreas Werckmeister alla fine del 1600, mentre la definitiva
attuazione si deve a J. S. Bach con la pubblicazione de Il
clavicembalo ben temperato, raccolta di 48 preludi e fughe in
tutte le tonalit.
La scala una successione di otto suoni chiamati gradi di cui
lottavo la ripetizione del primo allottava superiore o inferiore.
La scala diatonica formata da toni e semitoni e DO maggiore
costituisce il modello per tutte le altre scale. La successione dei
toni e semitoni la seguente: 2 toni, 1 semitono, 3 toni. 1
semitono. Quindi i semitoni si trovano tra III e IV grado e tra VII
e VIII. Ogni scala maggiore ha la relativa scala minore con cui
condivide le stesse alterazioni, sebbene la scala minore utilizzi
come tonica il sesto grado della scala maggiore.
La scala minore pu essere NATURALE, ARMONICA,
MELODICA, BACHIANA-VIVALDIANA.
La scala Naturale ha le stesse alterazioni della relativa maggiore e
i semitoni si trovano fra II e III; V e VI. Questa scala non ha la
sensibile ma la sottotonica. La scala ARMONICA altera il VII
grado sia in fase ascendente che discendente, quindi i semitoni si
trovano fra II e III; V e VI; VII e VIII. Questa scala ha la sensibile
ed anche un intervallo di 1 tono e fra VI e VII grado.
La scala MELODICA altera il VI e il VII grado in fase ascendente
e li riporta allo stato precedente nella fase discendente. I semitoni
si trovano fra II e III; VII e VIII. Nella fase discendente identica
alla scala naturale.
La scala BACHIANA-VIVALDIANA altera il VI e il VII grado
sia in fase ascendente che discendente.
E una scala formata da soli semitoni (la scala si compone di 12
suoni).
E una scala formata di soli toni, quindi i suoni sono 6. detta
anche scala di Debussy, dal compositore simbolista francese.
Gli armonici, detti concomitanti, sono suoni che si producono

4
assieme ad un suono fondamentale, ma sono di minore intensit e
di maggiore altezza. La sequenza degli armonici la seguente:
Suono fondamentale, ottava giusta, quinta giusta dellottava
superiore, doppia ottava, terza maggiore di due ottave superiori,
quinta giusta di due ottave superiori, settima minore di due ottave
superiori, terza ottava superiore. Tutti questi suoni non sono
facilmente percepibili dallorecchio, se non per mezzo di
apparecchiature scientifiche come i risuonatori di Helmholtz, che
consentono di ascoltare gli armonici senza il disturbo del suono
fondamentale.
Parlami dell andamento, della agogica Landamento la velocit del brano espressa allinizio dello stesso
e della dinamica.
con termini quali: lento, adagio, andante, allegro, presto, etc
Lagogica la variazione momentanea dellandamento che si
esprime con i termini: rallentando, accelerando, ritenuto,
affrettando.
La dinamica indica la maggiore o la minore intensit di
esecuzione del brano che si esprime con i termini: ppp, pp, p mp,
mf, f ,ff, fff, crescendo, diminuendo, etc
Cos laccordo o triade?
E un insieme di 3 note che prendono il nome di fondamentale,
terza, quinta. A seconda della distanza che intercorre tra la
fondamentale e la terza e tra la fondamentale e la quinta, laccordo
pu essere maggiore, minore, aumentato, diminuito.
L accordo maggiore formato da: 3 maggiore e 5 giusta;
laccordo minore formato da: 3 minore e 5 giusta;
laccordo aumentato formato da: 3 maggiore e 5 aumentata;
laccordo diminuito formato da: 3 minore e 5 diminuita.
Costruiscimi un accordo su ogni grado Sul primo grado c un accordo maggiore,
della scala maggiore
sul secondo minore,
sul terzo minore,
sul quarto maggiore,
sul quinto maggiore,
sul sesto minore,
sul settimo diminuito.
Classifica lintervallo do re # Seconda aumentata
In quale tipo di scala contenuto
questo intervallo?
Nella scala minore armonica, tra il 6 e il 7 grado.
Quindi lintervallo do re # a quale
scala appartiene?
Appartiene alla scala di mi minore armonica