Sei sulla pagina 1di 4

R

E

P

U

B

B

L

I C A I
I
C
A
I

N. 00121/2010 REG.ORD.SOSP. N. 00036/2010 REG.RIC.

T

A

L

I

A

N

A

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Molise (Sezione Prima)

ha pronunciato la presente

ORDINANZA

Sul ricorso numero di registro generale 36 del 2010, integrato da motivi aggiunti, proposto da:

Tonino Minichiello, Arnaldo Rossi, Tommaso Coppola, Luca Di Geronimo, rappresentati e difesi dall'avv. Roberto Giammaria, con domicilio eletto presso Carmen Di Iorio in Campobasso, via Monte Santo 2;

contro

Comune di Rionero Sannitico in Persona del Sindaco P.T., rappresentato e difeso dall'avv. Vincenzo Colalillo, con domicilio eletto presso Vincenzo Colalillo Avv. in Campobasso, via Umberto I, N. 43; Ministero dell'Interno in Persona del Ministro P.T., U.T.G. - Prefettura di Isernia in Persona del Prefetto P.T., Presidenza della Repubblica in Persona del Legale Rappr.P.T., rappresentati e difesi dall'Avvocatura Distrettuale Stato, domiciliata per legge in

Campobasso, via Garibaldi, 124;

nei confronti di

Ferdinando Carmosino, Nicolino D'Adamo, Oreste Mammana, Giacomo Iacobucci, Paride Frate, Deborah Di Vincenzo, Patrizio Di Franco, Daniela Ferritto, Cinzia Di Franco;

per l'annullamento

previa sospensione dell'efficacia,

della deliberazione del Consiglio Comunale n. 43 del 27.11.2009 (verifica salvaguardia degli equilibri di bilancio ai sensi dell'art. 193 del Decreto Legislativo n. 267/2000); della Deliberazione del Consiglio Comunale n. 44 del 27.11.2009 (dichiarazione dello stato di dissesto finanziario a norma dellart. 244 del Decreto Legislativo n. 267/2000); nonchè di ogni altro atto presupposto, connesso e/o consequenziale; per quanto riguarda i motivi aggiunti depositati il 29.3.2010: della deliberazione del Consiglio Comunale n.1 del 31.1.2010 (lettura e approvazione dei verbali seduta precedente in cui sono state adottate le Deliberazioni del Consiglio Comunale nn. 43 e 44 del 27.11.2009); della deliberazione del Consiglio Comunale n. 4 dell'11.2.2010 (imposta comunale sugli immobili: determinazioni); della Deliberazione del Consiglio Comunale n. 5 dell'11.2.2010 (esame e approvazione regolamento comunale addizionale IRPEF); della Deliberazione del Consiglio Comunale n. 6 dell'11.2.2010 (TARSU:

determinazioni); della Deliberazione del Consiglio Comunale n. 7

dell'11.2.2010 (canoni servizio idrico integrato: determinazioni); della Deliberazione del Consiglio Comunale n. 8 dell'11.2.2010 (servizi a domanda individuale: determinazioni); della Deliberazione del Consiglio Comunale n. 9 dell'11.2.2010 (TOSAP: determinazioni); nonchè di ogni altro atto presupposto, connesso e/o consequenziale; per quanto riguarda i motivi aggiunti depositati il 4.5.2010: del Decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 2010 (nomina del Commissario Straordinario di Liquidazione del Comune di Rionero Sannitico) e dell'allegata proposta del Ministero dell'Interno; nonchè di ogni altro atto presupposto, connesso e/o consequenziale.

Visto il ricorso ed i motivi aggiunti, con i relativi allegati; Visti tutti gli atti della causa; Vista la domanda di sospensione dell'esecuzione del provvedimento impugnato, presentata in via incidentale dalla parte ricorrente; Visto l'atto di costituzione in giudizio di Comune di Rionero Sannitico in Persona del Sindaco P.T.; Visto l'atto di costituzione in giudizio di Ministero dell'Interno in Persona del Ministro P.T.; Visto l'atto di costituzione in giudizio di U.T.G. - Prefettura di Isernia in Persona del Prefetto P.T.; Visto l'atto di costituzione in giudizio di Presidenza della Repubblica in Persona del Legale Rappr.P.T.; Visti gli artt. 19 e 21, u.c., della legge 6 dicembre 1971, n. 1034; Relatore nella camera di consiglio del giorno 12/05/2010 il dott.

Massimiliano Balloriani e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;

Considerato che, ad una complessiva valutazione degli interessi coinvolti, non sussiste, in capo ai ricorrenti, il pericolo attuale di un danno grave e irreparabile.

P.Q.M.

Respinge l’istanza cautelare. La presente ordinanza sarà eseguita dall'Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti. Così deciso in Campobasso nella camera di consiglio del giorno 12/05/2010 con l'intervento dei Magistrati:

Goffredo Zaccardi, Presidente Luca Monteferrante, Primo Referendario Massimiliano Balloriani, Primo Referendario, Estensore

L'ESTENSORE

IL PRESIDENTE

DEPOSITATA IN SEGRETERIA Il 12/05/2010 IL SEGRETARIO