Sei sulla pagina 1di 44

FO2532 PERSONALISMO ETICO

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Bibliografia
V. MELCHIORRE (a cura di), L'idea di persona, Milano 1996;
A. RIGOBELLO (a cura di), L'altro, l'estraneo, la persona, Roma 2000;
J. F. CROSBY, Personalist Papers, Washington, D.C. 2004;
R. SPAEMANN, Persone. Sulla differenza tra "qualcosa" e "qualcuno", Roma-Bari 2005.

Metodologia
Ogni incontro parleremo di un filosofo:
- Introduzione + Mounier
- Maritain
- Scheler
- Lansberg
- Mounier
- Bouber
- Gabriel Marcel
- Berdajev
- Romano Guardini
- Giovanni Paolo II
- Levinas
- Ricoeur
- Sintesi del percorso
Prima ora presentazione di un autore, seconda ora analisi di un testo. Inviare via email una
domanda o una osservazione prima della lezione (gorczyca@unigre.it), non obbligatorio, fino alla
mezzanotte di ogni luned.

Esame
Sorteggio di un testo tra i 12 letti.

Introduzione

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Una delle esigenze dello spirito umano quello di saper distinguere ci che conosciamo da altri
fenomeni, per poi mettere le cose in relazione le une con le altre. Quando noi cerchiamo di
conoscere lidentit di un oggetto cerchiamo anche caratteristiche simili e dissimili con le altre cose,
cos nascono le classificazioni. Le diverse classificazioni non aderiscono mai totalmente alla realt,
anzi, spesso imponiamo ad un oggetto una etichetta prima ancora di conoscerlo. Le conoscenze di
tipo storico sfociano poi in diverse classificazioni, in diverse correnti. Cos infatti impariamo la
storia della filosofia dalle tradizioni conoscendo diverse correnti di pensiero. Aristotele infatti ha
detto che ogni filosofo cerca di ordinare le conoscenze. Questo lo scopo della classificazione di
diverse etiche e di diversi ismi.

Personalismo: termine
Il termine personalismo stato introdotto da un filosofo francese poco conosciuto, il quale non
stato personalista: Charles Renouvier. Nel 1923 ha pubblicato il libro Il personalismo. Augusto del
Noce ha giudicato questo libro come riguardante pi lindividualismo che il personalismo, perch
parte dal soggetto umano per arrivare alla conoscenza divina. Non si parla qui di un personalismo di
tipo comunitario o etico. Il termine personalismo stato poi adottato da Emanuel Mounier,
conosciuto come il personalista per eccellenza.

Personalismo metafisico
Nel personalismo si tratta sempre di incentrare la riflessione filosofica a partire dalla persona. Il
personalismo spiega il ruolo della persona nel campo morale e nella riflessione etica sulla moralit.
Oltre a questo personalismo, noi conosciamo diversi approcci alla persona fin dallantichit
cristiana, che rappresentano una sorta di personalismo metafisico o teologico. Si trova qualche tratto
del personalismo anche in Socrate, negli stoici, anche se non esisteva il termine persona. Ci sono
diverse definizioni di persona, come quella di Boezio o di Tommaso. Questa definizione di persona
attinge anche dalle conoscenze metafisiche da cui si attinge, come la definizione di sostanza, o la
definizione di essere in se. Lessere in se si oppone da quello che ha lessere in altro. La persona
esiste in se, non condivide il proprio essere con nessun altro essere sostanziale. Linseit equivale
alla sostanzialit della persona. La persona nellordine dellessere non sussiste in funzione di un
altro essere, ma ha il suo senso nel proprio essere, non un mezzo per realizzare una finalit.
S. Tommaso, Summa Contra Gentiles, III, 112: la natura intellettuale che propria della persona,
Dio ha voluto la persona come lunica creatura voluta da lui per se stessa, tutti gli altri esseri sono
voluti da Dio in funzione di quella natura intellettuale, cio dello spirito umano della persona
umana. La persona umana lunica creatura che ha la possibilit di raggiungere il suo fine ultimo
grazie alla sua libert e alla natura intellettuale.
Il personalismo metafisico non parte quindi dallesperienza, ma da alcuni presupposti
metafisici, dalla visione dellessere come creazione, dalla visione teologica.(Nedoncelle?)
Ritroviamo una idea simile in Kant, che vede la persona come quellessere che deve essere
sempre trattato come un fine in se stesso, mai semplicemente come un mezzo. La persona ha una
dignit che va rispettata. Tutta la vita morale sta nel fatto che luomo capace a formulare da solo
ci che deve fare. La dignit sta nel fatto che tu stesso ti dici se devi fare qualcosa. Kant non ha
sviluppato la sua teoria verso la linea personalista.

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Emanuel Mounier Biografia (1905-1950)


Nato in Francia in una famiglia borghese, ma tutti e quattro i suoi nonni erano contadini. Da loro
ha ereditato un sano realismo. Ha iniziato a studiare medicina, poi grazie ad un gesuita ha fatto
discernimento ed ha deciso di studiare filosofia. Ha studiato in modo particolare Cartesio e
Bergson. Ha scritto la sua tesi di dottorato sulla tensione tra lantropocentrismo e il teocentrismo
del pensiero di Cartesio. Bergson veniva molto studiato allepoca, anche dai cristiani, perch pur
essendo ebreo prometteva un certo pensiero spiritualismo. Mounier ha scritto la sua tesi di dottorato
sotto la direzione di Jacques Chevalier, che stato editore dei Pensieri di Pascal.
entrato in contatto con molti intellettuali: Jean Guitton, Maritain, Berdjaev, De Lubac, Gabriel
Marcel, Bouber, Paul Ricoeur.
-

Rivista mensile Espirit di cui il primo numero apparso a ottobre 1932. Questa rivista ha
avuto un influsso enorme sugli intellettuali cattolici di tutto il mondo. Sin dallinizio
propagava ci che Mounier ha chiamato personalismo comunitario, cio un personalismo che
metteva laccento sulla persona, ma sempre in relazione con altre persone. In quegli anni si
diffondeva molto lideologia marxista, quindi gli autori che pubblicavano su questa rivista si
contrapponevano a quellideologia.
o Questa rivista svolgeva un ruolo di difesa, dallaltro canto criticava. Aveva una coscienza
critica nei confronti della chiesa francese dellepoca che aveva abbandonato la classe
operaia facendola sposare allideologia marxista.
o Criticava anche una certa mentalit borghese dei cristiani. Questa funzione critica stata a
sua volta criticata da alti esponenti della Chiesa.
- Dallaltro canto era presente anche il nazional-socialismo che nasceva in Germania prima
della seconda guerra mondiale, quindi la rivista promuoveva la difesa della persona umana
nella sua totalit.
o La rivista era aperta al dialogo con tutti. Nonostante ci Mounier stato sempre fedele
alla Dottrina della Chiesa.
o morto di infarto nel 1950. Era sposato ed aveva tre figli. Durante la guerra stato un
po in prigione, stato autore del Trattato del carattere, che studia la persona umana dal
punto di vista delle caratteristiche psicologiche. Ha scritto anche Introduzione
allesistenzialismo.

Emanuel Mounier Pensiero


-

Secondo Mounier la persona non pu essere definita perch non un oggetto, ma un essere
dotato di libert.
o Descrive la persona come un essere libero che si conosce nellatto di autoriflessione e
comunica con gli altri.
o Il personalismo non caratterizzer nessun pensiero di tipo materialista o utilitarista.
o Mounier trova le tracce del personalismo anche nella filosofia antica, per esempio quando
parla di Socrate con la sua filosofia del conosci te stesso.
o Quando si sposta la riflessione dal mondo allessere umano si hanno i primi accenni al
personalismo. Vede tracce del personalismo anche negli stoici e nel loro rispetto di ogni
essere umano in quanto appartenente alla specie umana.

FO2532 PERSONALISMO ETICO

o Il personalismo deve molto al cristianesimo, perch con esso entra nella sfera intellettuale
dellOccidente il concetto di persona.
- Il cristianesimo non ha visto la molteplicit degli esseri unici come uno scandalo.
o Molti filosofi di impostazione metafisica vedono la molteplicit dellessere come uno
scandalo, perch lintelletto tende allunificazione.
La molteplicit degli esseri come una decadenza.
o La molteplicit per il cristianesimo non uno scandalo, perch ogni persona voluta da
Dio. Il mondo non eterno, non una entit a parte, ma visto come creazione, come
opera ex nihilo di Dio, quindi anche il destino umano non un fato.
o Il Dio cristiano Trino e Personale. La relazione con laltro non un accidente aggiunto
allessere sostanziale della persona, ma una dimensione essenziale.
o Lassolutezza della persona umana per Mounier non un carattere che la isola dagli altri.
Ricoeur ha attinto molto dal personalismo di Mounier. Ricoeur ha scritto il saggio
Muore il personalismo, ritorna la persona e Della persona. In questo primo saggio
constata che il personalismo muore perch non stato costituito fin da subito come un
sistema filosofico, perch rispetto a sistemi filosofici come il marxismo o
lesistenzialismo stato molto meno strutturato, quindi si verificato qualcosa come
la diffusione delle mode.
La morte del personalismo non un grande dramma perch ritorna la persona. Lidea
della persona rappresenta secondo Ricoeur una grande fecondit politica, economica e
sociale, per esempio quando si parla dei diritti delluomo, che vanno difesi in virt del
fatto che luomo persona.
Secondo Ricoeur la persona vince la concorrenza con categorie come la coscienza,
perch la coscienza oggi sospetta, non pi trasparente a se stessa come una volta.
La scuola di Francoforte ha mostrato che il soggetto umano preso come un essere
sussistente spesso sottomesso alle autorit e alle ideologie sia di stampo marxista
che capitalista. Se si inizia il pensiero etico con un Io, inoltre, poi difficile uscire dal
cerchio solipsistico per sacrificarsi per laltro.
Secondo Ricoeur si pu partire solo dalla persona che fin dallinizio mi mette in
rapporto con altre persone. Si parla di una gerarchi di valori stabile, fissa, come se
fosse qualcosa di indipendente della persona: secondo Ricoeur, Mounier non si
rendeva conto che il personalismo era criticato non tanto a causa dellincomprensione
delle sue idee ma a causa delle comprensione. Mounier pensava che gli equivoci non
erano del personalismo ma sul personalismo.

Dal testo di Jacques Maritain


-

Distinguere individuo persona come si fa?


Individualidad
Personalidad
o L`amora va rivolto alle persone?

Jacques Maritain
-

Famiglia protestante non praticante.


Studiante Sorbona.

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Pensatore che all`inizio del s. XX hanno dato inizio corrente del personalismo.
o Associato al nome di Mounier.
Pur essendo radicato nel personalismo metafisico: aristotelico-tomista
o Per anche prendendo un approccio esistenziale
o E anche un personalismo sociale
Maritain e Mounier sono conosciuti.
o Mounier ha riconosciuto il suo debito a esso.
Biografia
o Molto importante la sua relazione con Raissa.
Ambe due insoddisfatti con il empirismo, ed scetticismo..
Chiusa alla spiritualissimo e al pensiero metafisico
o Hanno deciso di suicidarsi se non trovavano senso di tutto in un anno
Hanno conosciuto Peguy
Tramite Peguy hanno conosciuto Bergson
Bergson insegnava ad un altro posto.
Con Bergson hanno trovato un pensiero MTF e aperto allo SPIRITO.
o Lezioni su Plotino sono importanti
Dopo il Battessimo hanno pensato di rinunciare al lavoro filosofico
o Anche Edith Stein ha deciso di rinunciare
Ha visto che il mondo spirituale cristiano (la filosofia cristiana e teologia era gi
compiuta)
Ambe tre, hanno ripreso filosofia tramite STA
o Maritain: Conosce dominicano Kleisake
o Stein: Conosce Pziwara
Ha studiato per due anni biologia a Heildergberg
o Filosofia della natura
o Critica alla evoluzione
Hanno pensato di fare filosofia cristiana.
o Per Maritain rivelazione cristiana era punto di partenza per filosofare tou court
Non si pu ignorare la condizione cristiana
o Un cristiano che vuole filosofare deve tener conto dei dati di fede
Sarebbe se si isola, qualcosa artificiale
o Pensava di fare filosofia avendo conto il suo stato soggettivo..
Perci filosofia morale:
Uomo cadutonatura caduta bisogna la grazia
Deve conciliare questo
o Ma non voleva fare filosofia cristiana nel senso di inserire affermazioni teologica nella
filosofia e poi costruire
Per Lui, la filosofia era una opera autonoma, della ragione
una approssimazione razionale anche si vede l`influsso inspirazione della
teologia
Non solamente presente nella filosofia pratica ma anche nella filosofia speculativa
Negli anni 30 si ha discusso questo tema possibile o no, ed in che senso?
o Maritain diceva che era possibile una tale filosofia che non necessariamente si
chiamerebbe cristiana ma nella condizione dell`uomo cristiano e avendo in conto il dato
rivelato
In questo ritrovamento della possibilit di filosofare in STA, ha rimasto fedele sempre
o Insieme alla moglie ha fondato i circoli tomistici
Incontravano pensatori, filosofi, artisti, ecc

FO2532 PERSONALISMO ETICO

o Per rispondere problemi attuali:


In cosa consiste la creazione artistica
Cosa ha da dire la mistica
Problemi politici: comunismo, fascismo.
In Germania e poi in Spagna.
- Questi autori, dopo, Hanno contribuito alla creazione della rivista SPRIT
- Visto l`origine ebraica di Raissa, hanno dovuto lasciare Francia nel 1940
o Sono trasferiti negli stati uniti (hanno insegnato li)
o Poi viene a Roma ad esser ambasciatore.
o Poi ritorna ad stati uniti: insegna soprattutto filosofia politica.
- Dopo, negli anni 60 tornato in Francia..
o Da quel tempo si avvicinato alla spiritualit dei piccoli di Ges (foucault)
Ha presso dei voti e ha morte come frattelo lo stesso anno di Marcel, cio, 1973.
Opere:
- Introduzione alla filosofia
- 1913: Studio critico alla filosofia bergsoniana.
o Pur dovendo molto, ha criticato la sua impostazione soprattutto per quanto riguarda
all`evoluzionismo emergere lo spirito della materia inconciliabile con STA.
- 1932: Distinguere per unire i gradi del sapere
o Diversi gradi: scienza, filosofia, teologia, mistica.
o Studi sulla mistica su Giovanni della Croce.
- 1933 ss: Diversi libri sulla filosofia cristiana.
- 1935 Umanesimo integrale
o Pubblicato prima in Spagnolo.
o Contesto: davanti alla guerra in Spagna
Vedeva la idea di una nuova cristianit
Diversa alla cristianit medievale
Diversa al fascismo e franquismo
Questo un classico
- Personalismo di Maritain
o Fondamento nella metafisica:
Ha trovato la sua espressione pi universalmente conosciuta nella dichiarazione
universale nei diritti umani del 1948... firmata a parigi
Che ha avuto non soltanto come ispiratore ma come autore di questa
dichiarazione
o Ha scritto sui diritti dell`uomo: legge morale, legge naturale, ecc
- Metafisica
o Esistenza, Esistente: Contro esistenzialismo.

PERSONALISMO MARITAIN: STA: Tomista.


-

Distinto approccio scientifico e filosofico nell`uomo


o Teoretici della scienza: anni 30 - neopositivisti di Vienna: hanno prospettato la filosofia
scientifica: si basava puramente sul risultato delle scienze umane

FO2532 PERSONALISMO ETICO

E quindi, la filosofia dell`uomo doveva sintetizzare il risultato armonioso di questa


scienza Schlick, Neuer, Carnap,
o Non interessava a quel approccio la domanda sull`esser dell`uomo (metafisica)
Natura della persona? Concetto della persona?
o Approccio scientifico contrattato col approccio filosofico
- Approccio filosofico si interessa all`esser della persona (ispirata e arrichita dalla rivelazione)
o Avr sempre in mente ci che si chiama la conoscenza essenziale, cio, quella conoscenza
che vuole arrivare alla struttura dell`esser per cui si distingue quel esser d`altro
Distinzione materia-forma, individuo-persona, atto dell`esser
Cosa fa che la persona come esser razionale esista come individuo?
o Cosa organizza la materia umana per cui possiamo parlare della individualit
della persona?
o Per quanto riguarda alla filosofia pratica approccio scientifico, psicologico, si interessa per
la motivazione
Da cosa dipende che agisca
Non si interessa al agire morale
Non si interessa ai valori, criteri, del agire
- Che cosa l`uomo per Maritain?
o Idea greca, ebraica e cristiana dell`uomo: tentativo di armonizzare la filosofia classica con
la ispirazione biblica..
o Educazione al vivio: p. 99 (Brescia)
Uomo greco: Animale dotato da ragione la cui dignit intelletto.
Dignit: fatto che pu conoscere qualcosa intellettualmente in modo astratto
Uomo ebreo: Soggetto libero la cui Suprema giustizia consiste in obbedire Dio.
Uomo cristiano: Creatura ferita dal peccato chiamata alla grazia, la cui perfezione
consiste nell`amore
Eredita del amore una eredit comune della filosofia e del cristianesimo..
o Uomo persona in quanto capace di auto-coscienza e auto-determinazione.
Autocoscienza
STA: uomo capace di ritornare su s (reditio completa)
Nessun animale conosce in questo modo
Conoscenza sensibile non ha questa caratteristica
Autodeterminazione
Uomo come persona capace di autodeterminazione
Possibilit di progettare la propria vita e plasmare a secondo delle scelte
o La persona nella sua struttura esser spirituale e corporeo
Secondo Maritain, la verit dell`esser composto della persona non bisogna intenderla
nel senso DK (come giustapposizioni di due elementi)
- Distinto a STA: doppia individuazione della persona comune
o STA: persona umana viene individualizzata grazie alla materia
Forma universale: Ci che individualizza la condizione materiale
o Maritain vede anche la individuazione dello spirito umano grazie alla creazione della
singolarit dellanima spirituale
Dio come creatore fa si che ogni anima spirituale fa si che prima (non precedenza
cronologica) indipendente con la congiunzione con la materia, gi unanima che
possiede la propria singolarit
o La seconda individuazione labbiam per la congiunzione con la materia

FO2532 PERSONALISMO ETICO

o Questa doppia individuazione non significa che esista una separazione (indipendenza
dellanima spirituale dal corpo)
Anima spirituale in quanto un elemento della composizione di tutta la sostanza della
persona indipendente
Non indipendente nel senso esistenziale non esiste un anima sovrapposta ad
un corpo
Nella condizione esistenziale sempre indipendente da tutta la corporeit
perci parla del uomo come spirito incarnato
Non c questo passaggio di anima prima e poi corpo, e poi anima che deve animare
corpo
o Persona come individuo vuol dire questa doppia
Che vuol dire esser finito in storia
Se luomo non esistesse incarnato sarebbe come un angelo (STA)
Che ha la propria individualit ma non grazie alla congiuzione alla materia
o Dio non crea degli universali, ma degli individui
Cos crea anche lanima umana
Anima esistente dopo la morte non persona
Anima quel principio che organizza la materia come corpo umano
A tal punto che quando la materia non ha anima, non corpo umano
o Lessico Maritain:
Ontologico: Riguarda alla struttura del esser dal punto di vista della essenza, della sua
natura.
Metafisico: Indirizzato all`invisibile
- In quanto lesistenza? Quando non facciamo dal punto di vista filosofico
o Ci che distingue uno d`altro ci che chiama la propria soggettivit
o L`uomo si pu personalizzare, cio, diventare pi singolare della sua personalit
o La conoscenza della soggettivit l`uomo non accessibile ad una conoscenza filosofica, e
meno alla conoscenza scientifica
Per quanto io possa sforzarmi non arriver a conoscere la soggettivit
o un tipo di conoscenza speciale che assomiglia alla conoscenza pratica, quando si
conosce qualcosa per connaturalit
Quando consociamo un bene che connaturale a noi si conosce atematicamente,
non concettuale, per una certa inclinazione
La conosciamo come conveniente
Non tematica e riflessa ma ci accompagna nella nostra prassi
o Sembra alla conoscenza poetica, quando si conosce qualcosa come una intuizione
creatrice: ispirazione poetica non concettuale (non ha un proggetto viene
spontaneamente)
o Anche simile alla conoscenza mistica data nella singolare esperienza mistica di alcune
persone che possono conoscere dio in modo molto reale
- Intuizione della soggettivit una intuizione esistenziale che non ci rivela nessuna
essenza ci che noi siamo lo sappiamo per i nostri
o Quando conosciamo nostra soggettivit noi la conosciamo mai nella sua essenza, non
conosciamo il nostro io: la nostra soggettivit abbiam certe approssimazioni non
possiamo mai oggettivizzarla
o Ma una vera conoscenza perch ci rendiamo conto della nostra sogg.
preconscia, inconscia, concomitante, che accompagna
Preconscio morale implicito alla conoscenza morale

FO2532 PERSONALISMO ETICO

o Prende per esempio, qua, dalla psicologia


Riguardo al testo:
- Forma separata nella esistenza pu esser quella che troviamo negli spiriti puri
o Forma pu esser separata tramite lastrazione dello spirito anche
o Abbiam che fare sempre con degli invidividui: ma da essi possiam astrarri dei
universali (concetti e leggi)
Per cui nel nostro spirito possibile che esista qualcosa di universale
Ma al di fuori del nostro spirito, esistono solo degli individui
Universale come tale esiste solo grazie alla possibilit di conoscere
- Maritain rintraccia tensioni nella persona:
o Materia-spirito
o Persona-Societ
Totalitarismo: Si cerca di sottomettere la persona come si fosse un individuo:
Nel mondo animale si pu cambiare individui
- Maritain ha influenzato dottrina della chiesa: concetto del bene comune
o Bene comune vale anche oggi
- Terminologia di questo personalismo non pu aver un impatto mediato sulla
consapevolezza etica e politica dell`uomo di oggi
o Una debolezza che pre-supone delle categorie metafisiche
o Non si ha un analisi del analisi della personalit soggettiva nell`uomo
Non si parla della inter-personalit
o Si parla di una necessit della persona come carenza delle mancanze
Anche come sovrabbondanza dell`esser che vuole ridarsi
- Polemica con Pascal
- Che cosa significa il bene della intelligenza?
o Non il bene comune da una societ organizzata politicamente
o un bene degli spiriti delle persone che condividono questa esperienze mistiche
Possono intendersi su questo
possibile una comunicazione dei mistici
un bene comune per analogia
Non come bene comune nella organizzazione sociale-politica
un tesoro per la civilt
Il poter leggere la odisea
I classici
I principi (Berti su Aristotele)

Max Scheler e la virt


La modestia che si oppone alla vanit (entrambi superficiali), si muove nella sfera del sociale.
Invece lumilt si volge verso il mondo cosa vuol dire che si volge verso il mondo?
L`esperienza religiosa dell`umilt sovrarazionale la esperienza moralista e intelletualista
solo un frammento della esperienza umana totale
I nocciolo sta nella libert la umilt libera e liberatrice non dovere imposto n condotta
esteriore

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Riverenza.. pazienza davanti al nascosto (pudore)


Biografia
- Nato 1874 a Monaco
- il pensatore a cui personalismo etico deve di pi
- noto nella storia della filosofia come fenomenologo per non si riconosce come tale
- Tesi dottorale in Ienna sotto Rudolf Eucken (anche premio nobel per la letteratura in 1908)
o Anche fa Tesi di abilitazione.
- Dopo ci, non ha ricevuto incarico dalla universit ma era docente privato
- Dopo aver insegnato 10 anni come docente privato ritornato a Monaco.
- Ha trovato fenomenologici Husserliano che volevano sviluppare fenomenologia in diversi
campi
o L conosce D. Von Hildebrandt
- Dopo trasferito a Berlino per la guerra. Non ha potuto insegnare.
- Allora pubblica tante cose per mantenersi:
o Grande originalit riguardo antropologia filosofica.
- In questi, anni riceve una preziosa testimonianza da Edith Stein.
o Storia di una famiglia ebrea (autobiografia di Stein): Giovanni risentivano molto a
Scheler pi di Husserl
Rapporto Husserl Scheller no era buono. Scheler diceva che non era allievo di
Husserl e diceva che aveva scoperto da solo la fenomenologia.
Stein dice che era come una spugna e non si rendeva conto d`esser influenziato
Assimilava diversi tipi di idee di tanti campi non elaboraba mai in maniera
sistematica era troppo geniale non si curava delle note scriveva quello che gli
veniva dalla ispirazione
Riflessioni erano molto esistenziali non astratti come Husserl
-

Fenomenologia
o Secondo Scheler abbiam tre tipi di approccio alla realt:
Approccio naturale quotidiano: caratterizza la esperienza della vita quotidiana:
approccio del senso comune della gente. Alla base di ci, sta la visione del mondo.
Visione del mondo ci permette di dire per esempio: Abbiam alto e basso: alto
(cielo) basso (inferi)
Non ha niente che fare con lo approccio scientifico. Tutti i lati (alto-basso, destrasinistra) hanno lo stesso valore
Approccio scientifico: coglie un aspetto della realt tramite il suo metodo.
Approccio fenomenologico: Non si serve delle scienze per descrivere la realt. Se le
usa, non lo fa nel punto di partenza perch Scheler usava molto i contributi della
psicologia e la sociologia ma dopo aver individuato a livello della esperienza
fenomenologica poi va verso l`essenza
Esperienza fenomenologica quel tipo di approccio alla realt che ci da l`accesso
a ci che essenziale della realt
Scopre per mezzo della intuizione (non esperimentazione): ci che appartiene
alla sua struttura inmutabile
Poi, cerca di scoprire ci che sono le leggi dell`esser che sta investigando
Scoprendo una essenza di qualcosa, possiamo scoprire il legame di questa
essenza con altre essenze
o un approccio che fa a meno della esistenza delle cose

FO2532 PERSONALISMO ETICO

o Per esempio tratta di vedere in che consiste l`atto di ricordare o immaginare o


atto di perdono per scoprire l`essenza dell`atto di perdono non ho bisogno di
un atto di perdono reale questo il metodo fenomenologico applicato da
questa scuola fenomenologica sia di Husserl sia di Scheler la distinzione
che opera la riduzione eidetica (epoch) e si chiede come si costituiscono gli
oggetti grazie alla intenzionalit della coscienza umana invece Scheler no
o Approccio di Scheler essenzialista: accento sta sulla costituzione di ci che appare.
Applicando il metodo di Scheler al campo etico dice che noi non dobbiam pensare la vita
morale come la obbedienza alla legge dovere come era in Kant.
Libro: Formalismo dell`etica ha come obiettivo la distruzione della etica di Kant perch
non rispetta la pienezza della vita morale dell`uomo perch lo riduce ad un esser ragione che
ha come scopo obbedire alla legge della sua ragione
o Ragione in Kant trascendentale, anche la legge trascendentale: universale e necessaria
e valida
Certamente Kant ha scoperto una degnit della persona nella etica (vista come fine a s):
o Questa degnit sta nel fatto che obbedisce alla legge che da autonomamente nella sua
ragione
o Ora, secondo Scheler questo una visione riduttiva: Riduce la persona ad una istanza
particolare di una ragione che universale. Non parla affatto nel nucleo della persona, che
un esser vivente: Oltre ad aver la ragione ha il cuore, sentimenti, emozioni
Kant cercava una etica libera delle inclinazioni (taglio il cuore)
La persona deve semplicemente seguire il dovere.
Ma la persona non pu non seguire delle cose sensibili: irrazionali anche
Obietta in fondo a Kant: riduzione all`uomo come razionale: si conosce solo
razionalmente invece per Scheler dice che ci sono altri modi di conoscere i valori:
per esempio la sublimit di una melodia
o Kant ha progettato una etica del dovere che si riflettuto nella pratica religiosa del
protestantesimo rigido
In questo senso, Scheler stato molto influente nel cristianesimo
Dovere segno di una certa imperfezione: uomo che fa dovere perch trova
inconsistenza in lui e mancanza e anche una cosa non naturale trova resistenza si
fa perch si deve non per una attrattivit!
o Per Scheler cuore costituisce il centro della persona. Cuore centro della vita morale.
Accanto della intenzionalit razionale, la coscienza dell`uomo pu manifestare
intenzionalit di tipo affettivo
Valori spirituali non gli scopriamo tramite un ragionamento o tramite una esperienza
sensibile (qua soltanto valori edonistici o vitalistici)
Valori spirituali soltanto scopriamo tramite sentire del cuore
Questo il suo contributo alla antropologia filosofica: Sforzo di ripristinare la
fiducia.. andare verso una tradizione pi antica rispetto al razionalismo
Per esempio in: Platone, Plotino, Sant`Agostino, Buonaventura, Pascal
Bisogna ritornare a questo filone del pensiero per far giustizia alla persona
La persona per Scheler sta al centro di questo discorso
o Diventa buona quando risponde ai valori rispettando la gerarchia dei valori
o Ragione insensibile ai mondo dei valori: Cuori si lo .
In quanto allessenza della persona
o Tradizione classica-greca: persona non sostanza.
o Per Scheler non come sostanza. Se diciamo sostanza vuol dire che siamo una cosa.
Persona non si pu cogliere cos perch abbiam accesso al valore della persona.

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Cosa la persona allora? Non molto preciso. DA una parte dice che non si pu
definire (sfugge ad ogni definizioni) si pu definire come centro vissuto degli atti
che compie
una concezione attualistica della persona? Esiste soltanto cos? Scheler dice che no
perch per attualisti persona esiste solo si attua-compie.
Per Scheler si coglie nella essenza come centro degli atti che compie. Qua vale la
pena distinguere ci che sono gli atti e ci che sono le funzioni della persona:
Funzioni: Atti delluomo (subisce anche)
Atti: Atti umani (compiere)
Persona quel insieme degli atti che si compiono siamo persone quando ci
esperimentiamo noi stessi come centri di atti
o Non sostanzialista n attualista ma qualcosa in mezzo
- Fine della vita di Scheler
o Protestante
o Cattolico
Problemi personali matrimoniali poi uscito dalla chiesa cattolica
o Panteista mistico un tipo hegeliano
Sono un istrumento dello spirito di amore di Dio che una deit che ha bisogno del st per manifestarsi che pena ma un rischio in questa visione
Spirito che senza la materia non si sviluppa

In quanto al testo:
-

Distinzione delle qualit della persona in Maritain e Scheler?


o Maritain: Contro Pascal: ci che si ama sono le qualit si ama qualcuno in quanto bello,
in quanto amichevole
Maritain: si ama la persona
o In che senso parla Scheler delle qualit della persona?
o Due autori hanno che fare con la essenza, ma come mai?
- Kant: virt morale consiste nella forza della volont che capace di compiere il dovere anche
se ha degli ostacoli
o Perseveranza nell`esser fedele al dovere (non tanto fortezza)
o In questa ottica la virt viene ridotta ad una qualit della volont, cio, quella d`esser
forte-firme
- Scheler parla della qualit della persona: oltre concezione di Kant.
o Aristotele sulla virt: Hexis: disposizione-abitus capacit di agire in modo giusto
Non ancora una pienezza della persona.
come una prontezza
o Quando Scheler quando parla della virt come qualit della persona, vuol dire che
caratterizza la persona indipendentemente degli atti che vengono fatti o no
gi la incarnazione di un valore
Umilt esiste nel mondo reale o ideale come qualit delle persone..
Non determinata dalle opere determinata (diverso a Aristotele che dice che c`
bisogno delle azioni)
Mentre che per Scheler questa virt non orientata verso azioni o opere:
semplicemente una bellezza della persona libero ornamento del suo portatore

FO2532 PERSONALISMO ETICO

C` una distinzione tra Scheler, e Kant e Aristotele: Virt un dono la persona quando
diventa virtuosa non si sforza d`esser virtuoso, un surplus non desiderato un dono libero
della grazia la persona diventa adornata e bella e insaputa che bello nascosta!

Tutto il pensiero si svolge nel pensiero cristiano


o possibile pensarlo al di fuori del pensiero cristiano?
Come un dono di grazia soprannaturale?
O Come qualcosa naturale?

Umilt e Riverenza:

Virt secondo Scheler virt per tutti gli uomini? E la grazia per tutti?

Umilt e libert:

Riverenza e conoscenza
o Scheler fa delle gerarchia
Non si pu pensare la riverenza in quanto i valori vitali (sensibili)
o Riverenza mette in contatto con i valori pi alti

Duplice via d`uscita nel anima chiusa in s (opacit e ristrettezza)


o Primo modo (p. 166): Lasciando fluire la corrente della vita: spontaneamente. Senza
prendere nessuna decisione. Vivere ci che la vita chiede ogni giorno
o Secondo modo: via di tensione del volere: Luomo vuole esser perfetto adeguandosi alla
morale. Liberarsi con la forza propria: auto-perfezionamento.
Qua ancora pi centrato su s stesso
Adempiono il dovere per non vive una distensione dello spirito
o Terzo modo: via di distensione: attratto da ci che bello.
Quando uomo si abbandona a Dio per ritrovarsi in Dio
Perdersi per ritrovarsi
Quando luomo apre suo spirito al mondo dei valori prova una distensione vive
come una persona libera questo larte della vita
Questo in ambito etico la umilt e ambito intellettuale la intuizione dello
spirito
Attitudine dialogica nella vita spirituale: quando l`uomo si affida di un Altro.
- Sulla riverenza:
o Cogliendo l`esser integralmente (intellettualmente, sentimento dei valori, intuizione
affettiva)
Quando uomo si accosta alla realt in riverenza pu scoprire nell`esser non solo ci
che scopre la scienza
Spiegazione della scienza non svela ci che sta nella realt
Con la riverenza si pu cogliere il mistero della realt
o Teneri fili portano allinvisibile molto sottile non ad ogni uomo capace di
arrivare
- Sulla umilt
o Si volge verso mondo vuol dire volgersi verso il mistero dell`esser stesso
o Modesto svolge certe regole di comportamento: onesto e socialmente accettabile

FO2532 PERSONALISMO ETICO

o L`umilt apre occhio dello spirito per tutti i valori del mondo:
Niente meritato; tutto dono fa guadagnare tutto ogni cosa
- Mistici e razionalistici: ambe due: irreverenti
o Deus absconditus
o Razionalisti: con i loro concetti sono capaci di analizzare l`esser di Dio
Capaci di penetrar nella intima essenza di Dio.
Anatomizzazione dell`esser di Dio
o Mistici: per mezzo di un vissuto emozionale parlano duna unione con Dio
Non sembra rispettare la separazione: Di un Dio nascosto
LANDSBERG (vicino a Scheller in quanto al modo ed il metodo di filosofare)
-

Infatti, si rispecchia la filosofia dei valori.

Commenti al testo di Landsberg:


1. Landsberg nella sua concezione di impegno libero si allontana sia dal esistenzialismo, sia
dalla ideologia deontologista cieca. Lui afferma che la fedelt costituisce la persona (p.
463). Come fare perch questa fedelt non diventi meramente un obbligo o un dovere ma sia
qualcosa spiritualmente libera, non soltanto perch si consapevole di aver scelto tale
decisione ma anche esperimentata come libera?
2. Non la spontaneit pura e semplice, bens lautenticit che costituisce un valore
definitivo per la coscienza personalista (p. 464) Cosa vuol dire lautenticit per Landsberg?
3. A volte non meglio uscire dalle proprie contingenze storiche per aver un panorama pi
ampio ed impegnarsi? I valori hanno una primazia contemplativa? Landsberg sottolinea che
i valori si conoscono nella decisione concreta (nell`impegno). Non sono n una applicazione
dedottivi di ununiversale n un mero soggettivismo. Tuttavia penso che si possa inserire un
aspetto fondamentale di questo impegno in quello che chiamo primazia contemplativa per
discernere.
-

Nato a Bonn 1902 in una famiglia di tradizione ebraica (per non erano battezzati)
andato studiare a Bonn la fenomenologia (era una cosa nuova a quel tempi)
o A seguito anche lezioni a Friburgo con Husserl.
o Poi andato a Colonia ed ha conosciuto Scheller (seguiva le sue lezioni)
Grazie Guardini e Scheller diventato cattolico
o andato a studiare psicologia e antropologia filosofica a Berlino
o Poi, al ritorno a seguito corsi con Heiddegger (fenomenologia religione)
o Dottorato: essenza della accademia Platonica
o Abilitazione: grazie e libert in Sant`Agostino
Dopo ha trattato soprattutto il problema della scelta, decisione, azione divina-grazia
Ha cominciato ad insegnare a Bonn da 1928-1933
o Seminario su Agostino, Scheller, Pascal, Nietzsche
Nel 1932 ha finito la sua opera: Introduzione alla antropologia filosofica
Nel 1933 un anno di divisioni di molti intellettuali (soprattutto di radici ebraica)
o Non si pu vivere n insegnare
Ha lasciato Germania andato Svizzera si sposato

FO2532 PERSONALISMO ETICO

o Si trasferito a Parigi
o Poi andato a Spagna (Barcellona)
Miguel de Unamuno e Ortega y Gassett
o Nel 1936 cominci la guerra civile: per le sue simpatie alla reppublica spagnola dovuto
andarsene a Parigi
- In Parigi ha conosciuto Maritain, Mounier, Berdiaev, Marcel
o Si creava un ambiente personalista veniva pubblicata Esprit
Proprio in questa rivista stato fatto impegno personale (1937)
Dobbiam aver in conto la situazione storica:
Totalitarismo Nazisti
Comunismo, Fascismo
Tutto ci che minaccia la libert dalla persona
o Impegno persona segnalava una svolta nel personalismo.
Non soltanto impegno intellettuale ma un impegno sociale-politico
- Nel 1938 sua madre si tolto la vita (non potendo uscire dalla Germania) suo fratello
maggiore anche ha morto giovanne nella I GM Scheller ha morto come panteista questo
ha segnato la vita di Landsberg
Metodo di Landsberg:
- A differenza del metodo fenomenologico di Husserl non si serve da una messa tra parentesi
della esistenza, del mondo non fa la riduzione eidetica trascendentale
o Non gli interessa la fenomenologia che si interessa ai problemi teoretici
Come si costituisce mondo, io trascendentale, atti di pensiero, eccc
- SI interessa ai problemi esistenziali, che ha trattato il maestro di Scheller...
o Metodo di Scheller vuole arrivare alla essenza dei fenomeni mediante la descrizione
senza togliere atto soggettivo-impegno della persona che indaga
- Mira alla conoscenza dei fenomeni nella loro datit originaria: in ci che evidente al
pensatore che indaga la realt (Husserl criticava questo per lui fenomenologia era del io
trascendentale)
o Un gruppo dei pensatori applicano questo metodo: Marcel, Nedoncelle, Scheller, ecc
o Landsberg:
Lezioni di Husserl erano utili ma noiose insegnavano disciplina del pensiero
noiose perch era qualcosa di lontano dalla vita
Scheller era affascinante per cosa insegnava e come insegnava
- Ricerche Logiche di Husserl: preocupazione per la verit delle cose: oggettivit contro
scetticismo, relativismo, ecc
- Landberg: Verit filosofica deve esser verit che tocca il cuore dell`uomo verit astratta
insignificante per la vita dell`uomo o anche pu diventare istrumento di violenza
ideologica
o La verit dovrebbe esser la verit che si mostra all`uomo che lo coinvolge in prima
persona non si dimostra come speculazione ma si svela mostrandosi a colui che si
avvicina con la intuizione
Intuizione: intus-leggere: cogliere ci che si trova all`interno dell`esser stesso
Metodo intuitivo quello che usato non come una esperienza sovrasensibile
(irrazionale) non irrazionale bench non si limiti alla ragione
- Verum facem e ipsum (Agostino) Filosofia deve servire al mio esser affinch possa esser
adeguato alla mia vocazione
o Verit filosofica pratica perch deve trasformare

FO2532 PERSONALISMO ETICO

o Soggetto trasformato da ci che conosce


o Nella partecipazione originaria all`essere svolge un importante ruolo il corpo, la comunit,
lo spirito, ecc
Importanza del linguaggio uomo un esser linguistico: possibilit della parola
Importanza della comunicazione interpersonale per il fatto che possiede la parola
o Ispirato dai tedeschi romantici: Von Humboldt, Herder
o Ispirato dai dialogici: Ebner, Buber
- Persona non una sostanza alla quale si aggiunge una relazione che si istaura grazie lingua
o Possiede in s la possibilit di diventare sempre pi libera-responsabile-impegnata
o Uomo in quanto persona si personalizza grazie alla risposta che da alla sua vocazione
Persona vocazione, persona responsabilit, ecc
- Vocazione non si tratta in modo religioso: si tratta di un destino personale che l`uomo
capace di decifrare nella sua coscienza vivendo ogni volta di pi ogni volta pi
responsabile
o Scritti Filosofici (primo volume - 2004 p.755): Nella introduzione
Aver una vocazione non una qualit di una sostanza che sarebbe la nostra
persona
Vocazione precede il fatto personale e concorre alla sua costituzione
Rispondere a tale appello e divenire persona sono una cosa
Non possiamo rintracciare la scoperta
Vocazione quasi sinonimo della persona
Contiene in s l`appello dall`esterno
Implica la possibile risposta (o rifiuto)
Si incontra la vocazione in certa inquietudine e deve discernere
Vi una attenzione ansiosa (inquietudine)
o Attenzione gi una maniera di sentire suo richiamo
o Sua realizzazione non pu mai progredire se non in questa angoscia
Possiamo fuggire ma non sopprimeremo mai il potere della sua
inafferrabile presenza..
Siamo segnati da una ferita eterna
Poi una realizzazione coraggiosa
Leggendo il testo
-

Descrizione non come osservatore distacato dalla realt ma descrizione personale


o Un impegno con la realt deforma la conoscenza oggettiva?
Pensiero impegnato non pi filosofico? Sar di un religioso, politico, ecc
o Ci sono delle ragioni che una teoria della conoscenza personalista regge
- Teoria personalista della conoscenza corrisponde all`uomo vocazione
- Chi mi garantisce che non sono vittima di unillusione nel mio impegno vocazionale?
o Pensiero molto sensibile alla situazione storica
Se il filosofo deve scoprire la realt deve esser presa da tutta la interezza: verit
della vita storica (societ)
Questa la realt
Non la realt astratta del concetto dell`esser
o Questa realt storica in movimento
Devo situarmi in queste condizioni
- Come esser sicuro dalla autenticit?

FO2532 PERSONALISMO ETICO

o C` qualcosa come un atto iniziale (466)


o Poi un atto preliminare (certa conoscenza previa) e poi l`impegno totale
Prima di impegnarsi responsabilmente, vediamo quale della possibilit quella vera?
Quale corrisponde alla evidenza dei valori che posso raggiungere?
Qua entra in gioco la forza delle immaginazione
Per conoscere la posizione del mio avversario (la sua ideologia) devo
immaginare cosa vuol dire esser uomo in una ideologia totalizzante
o Immaginazione molto importante per la filosofia
Kant nella sua massima ci consiglia di immaginarci cosa succederebbe
se
Questo non un esercizio academico parla di un antagonismo lacerante che si
vive con sofferenza davanti al quale si deve scegliere
o Tutto questo discernimento si fa in dialogo con gli altri
- Luomo che si impegna in una causa deve vivere la tensione (questo un punto molto
importante)
Commenti testi di Martin Buber:
La morale e la religione senza la dimensione dialogica un possibile idolo.
Buber dice: Nella cooperativa della creazione, tra me ed un mio compagno, quando in qualche
modo ci avviciniamo luno allaltro, non c bisogno di mediare nulla, perch siamo uniti allo stesso
centro (p. 207). Tuttavia, penso che nella comunione ci sia una irreducibile mediazione per cui
sebbene sono unito allaltro, allo stesso tempo c una distanza mediatrice che pu esser il corpo, il
linguaggio e anche la stessa soggettivit nei luoghi pi nascostiIn che senso non c bisogno di
mediare nulla? Cosa quel centro nel quale siamo uniti?
Sul ripiegamento. Ripiegamento vuol dire far esistere laltro solo come propria esperienza (p.
210), ed il movimento fondamentale del monologo. Il dialogico invece mostra come movimento
fondamentale il rivolgersi. Secondo Buber, possibile uscire dal ripiegamento? L`uomo che
persona non si incontra in una esperienza mista, di rivolgimento e ripiegamento?
In qualche modo quello che conosco dellaltro passa sempre tramite la mia esperienza (anche si
dichiaro la sua alterit assoluta). possibile esperimentare laltro senza allo stesso momento
esperimentare la mia esperienza dellaltro?. In altre parole, quando sento qualcuno, sento di sentire
quella persona, esiste una specie di auto-affezione interna.
Testo Landsberg
-

Contesto storico del saggio sull`impegno personale: avanzamento della ideologia


nazista (poi comunismo)
o Pensiero personalista vuole cominciare dall`esser mettendo al centro l`esser
della persona.
Da esso Landsberg vuole sostituire la teoria della conoscenza astratta con
la teoria personalista della conoscenza
o I valori sono relazionati ad una comunit storica, d`altro lato, non possono
esser pensate come relativi e meramente soggettivi
Tensione tra soggettivit impegnata nei valori nella storia e qualcosa
trans-sogg

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Sotto-capitolo V: valori che hanno carattere trans-soggettivi


o Oggi i valori sono presenti nella cultura
o Tensione:
Esistenza dei valori ogg
Conoscenza dei valori e come: sogg tramite impegno
o Problema della certezza dei valori
In questa cultura, sono sicuro della mia decisione secondo il mio valore?
La risposta ha il contesto in una societ contemporanea
o Risposta di Husserl
Costituzione degli ogg della conoscenza nel io trascendentale:
Non io empirico n psicologico
A prezzo della sospensione della esistenza del mondo con tutti i suoi
dati storici
Husserl una fenomenologia a-storica
o Hegel invece al rovescio nel corso della storia individua le leggi dello
spirito assoluto nelle figure
o Qua abbiam un termine Hegeliano: aufhegung: una liquidazione, negazione
di qualcosa, e allo stesso tempo una elevazione
Nego qualcosa per elevarlo
Come nella antitesi viene negata la tesi la cosa negata viene assunta
dalla antitesi e poi integrato dalla sintesi; elevato ad un livello pi alto
dell`esser
- I valori non sono ogg come delle idee platoniche: che esistono in un mondo delle
idee (teoria delle forme)
o Hanno che fare con la soggettivit umana, ma ridurli cadere nel
soggettivismo
o Valori sono relazionati al soggetto e sono qualcosa di oggettivo
Sono qualcosa che ci impegnano
- In questa visione possiamo intravedere una sintesi feconda che avr come
rinnovamento la situazione della persona nella comunit storica
o Opposta alla etica dei valori di Scheller:
Valori sono visti da Scheller non come qualcosa di formale: valore di
solidariet
Solidariet pu esser nel bene e nel male.
o Non ben precisata in quanto il suo contenuto
Umilt, riverenza
o Presentano un certo contenuto-materia che sono validi anche
indipendentemente da qualsiasi indipendenza storica: ci che
cambia sono gli atteggiamenti e conoscenze dei valori: alcuni
vengono rispettati, alcuni trascurati
E perci si pu parlare di una scoperta dei valori nuovi
o Landsberg cerca di difendere da una visione oggettivistica dei valori
La gerarchia dei valori a-temporale: ci che cambia il ethos del
valore
Medio evo: umilt, ecc
Moderna: razionalit, ecc
Ci che cambia sono le diverse interpretazione del mondo dei valori.
Ma possibile sempre una lettura pi fedele
o Grazie alle persone che vivono esso: testimonio
o Oggi il discorso sui cambiamenti del ethos attuale:
Valore come la autenticit: non posto come un valore importante e
stimati
Basta che l`uomo sia autentico anche si fa male
-

FO2532 PERSONALISMO ETICO

o una vita veramente libera: allora, un modello


Paul Riccoeur: Leggere la citt
o Conosciuto Landsberg.
o Quale potrebbe esser limpegno della filosofia?
quello che riguarda lorientamento generale: la scelta generale della
societ.
Non pu limitarsi ad una chiarificazione dei concetti: analisi deve esser
accompagnata da una scelta
Libert si aderisce soltanto quando si vive intimamente la libert
o Valori:
Combina la ogg e la sogg
Si impone come una autorit: ereditato da tradizione (OGG)
Non esiste realmente se non perch si vi aderisce (SOGG)
Met strada tra convinzioni durevoli e contingenti
Valori sono in una posizione intermedia:
o Dogmatici: confidano con eccessiva tranquillit l`orizzonte continuo
o Nichilista: la immediata scomparsa nellorizzonte vicino
Esempio della giustizia
o Giustizia immobili per tutti assoluta anche se ci sono danni.
o No giustizia. Non regole.
o Molto simile a Landsberg

Buber
Filosofia impegnata (punto in comune con dei personalisti):
o Marcel: filosofia che morde il reale pensare ci che si vive
Pensare nelle categorie in cui vivo ed non in categorie astratte
- Contrapposizione al pensiero MTF della antichit greca.
o MTF greca: Ha come centro l`esser vero (non muta, affidabile, autentico, ecc)
Pensiero centrato sulla questione dell`esser del mondo ed il suo principio
Quando si parla dell`uomo si parla come uno degli esseri naturali
Distinzione uomo in base a genero e differenza specifica: Animale
politico
Concetto della persona assente nella filosofia greca
una filosofia lontana dalla esperienza dell`uomo cosmo-centrica
- Rosenzweig
o Filosofo tedesco di origine ebraica:
Antica: cosmocentrica
Medievale: teocentrica (exitus logos- reditus) : in quanto il pensiero
filosofico.
Uomo sottomesso a Dio in quanto riguarda alla sua esistenza
personale
Ogni potere viene da Dio: visione gerarchica della realt e dalla
societ
Cartesio: nuovo paradigma filosofico. Non si pensa dal cosmo, n da Dio
come fondamento dell`esser, ma a partire della propria soggettivit cos
entre in scena un pensiero antropocentrico
Ma non rende giustizia alla realt dell`uomo: Secondo DK, uomo
soggetto di conoscenza
o SI tratta di una coscienza isolata (ego sum) e per raggiungere il
mondo e la verit ne ha bisogno della idea di Dio
Societ moderna:
-

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Avvenimento della societ industriale: ideologie economiche.


Avvenimento della scienza e della tecnica.
IN mezzo a questa Europa, politicamente divisa, gode di un relativo
ben esser
o Impero Austro-ungarico: Anni felici! Certo compiacimento
Societ contemporanea
Scoppia la guerra (IGM - IIGM)
Cosa centra con il pensiero filosofico?
Non colpa del pensiero filosofico non rispettoso della individualit della
persona?
Hegel: individuo non conta. Sono un elemento un momento
Uomo creato ad immagine e somiglianza capace di dialogare con Dio
(Adamo: dove sei)
Quando c` una voce che lo chiama, l`uomo si rende conto del suo posto
nel cosmo
Ed a rendersi conto dalla sua responsabilit
Uomo creato come coppia: io-tu
Uomo creato come esser dialogico: capace di alleanza
Buber, Ebner, Rosenzweig.
o Ebner: inspirato in Vangelo secondo Giovanni
Se il verbo il principio dell`esser, allora la realt creata deve
rispecchiare la dinamica del verbo
Quando pensiamo al verbo parlato, pensiamo in due: uno che
parla, altro che ascolta
Realt dialogica dovrebbe fondare tutto il discorso MTF e
Antropologico
Non si chiede tanto quale l`esser stabile-vero, ma il senso
dell`esser
Esser cos si trova nella realt spirituale realt vera dell`uomo
la realt neumatologica dove possibile entrare in comunione
con un tu
Parola non solo istrumento comunicazione del pensiero, ma un rapporto
comunionale strutturale una realt metafisica dell`esser

Da questo si intenta di costruire tutto il discorso filosofico: tenendo in conto


che il uomo un esser dialogica: nella sua struttura appartiene questa
apertura non si realizza se non solo nel relazionarsi altro come tu umano e
come tu divino
Come l`uomo pu entrare in dialogo con tu divino?
Pensiero dialogico opera con il concetto della persona:
Persona non nel senso tradizionale: sostanza.
Cos, rimane stabile.
Relazione la categoria pi debole dell`esser (Aristotele)
La relazione invece qua costituisce la persona.
Si pu parlare di una relazione sussistente come nella teologia
trinitaria.
Non esiste la persona nemmeno la persona umana che non sia
relazionato ad un altro questo vuol dire relazionato ai cambiamenti:
tempo-spazio: storia
Cos la persona impegno, responsabilit, atto d`esser, ecc
Questo estraneo alla tradizione della persona? e alla tradizione
greca

FO2532 PERSONALISMO ETICO

qualcosa di nuovo evidentemente


Soprattutto si vede riguardo al pensiero etico.
Anche riguardo alla teoria della conoscenza.
Verit in quanto ci che si svela nel rapporto, nella relazione con
l`esser stesso che si svela
o Autosvelamento (Heiddegger)
o Verit della persona come la fedelt alla verit del proprio esser
LA filosofia antica e medievale parla uomo come esser sociale
Ma questo non presso come un principio filosofico (principio fondativo)
Possiam pensare che la parola una cosa umana ma otre a ci
possiamo pensare che esso un principio che la personalizza
o Uomo non si sviluppa se non viene chiamato da altro e cos si
personalizza
Teodrammatica: Risveglio del bambino con la mamma
Von Balthasar dialoga con la filosofia personalista nella sua
teologia
Il accesso al esser come si comprende? In quanto senso? In quanto
simbologia?
Posso dialogare con me stesso grazie al fatto che possiedo una parola e sono
un io per me
Mia madre sveglia mi esser io
Mia madre sveglia il mio linguaggio
Rudolf Allers ed esperimenti psichiatrici importanti (vedere come sono)
Teologia e Filosofia, come si relazionano qua?
Ispirato dalla parola rivelata
Preoccupazione metodologica non interessa a questi interessa
l`esistenza

Testo
L`uomo un esser essenzialmente dialogico, grazie al fatto che pu entrare in
relazione.
o Concetto di persona di Buber legato alla possibilit di entrare e attuare la
relazione.
Non basta esserne capaci per esser pienamente persona
Persona una realt dinamica siamo lontani dal personalismo classico
dalla antropologia aristotelico-tomista.
- Aspetto etico del suo personalismo
o Ha rinovato il pensiero etico grazie alla evidenziazzione del ruolo della
persona: la responsabilit della persona di fronte ad altro
o L`etica comincia nella accettazione-affermazione dell`altro nel suo esser:
Ogni esser umano ha bisogno d`esser confermato nella sua esistenza
Il punto di origine etico la conferma dell`esser dell`altro che coincide
con la istaurazione della situazione dialogica e poi si traduce nei gesti
della responsabilit che integrale (dal corpo, psych e spirito: amore)
L`amore la responsabilit di un io per un tu
- Non ha un sistema di etica personalista
o Ha voluto scrivere una antropologia filosofica per poi ha abbandonato questo
proggetto perch era troppo grande per le sue possibilit
Poi parlando dell`uomo che mistero, allora una filosofia sistematica non
va
o vero che pubblicato un libro che si chiama Problema dell`uomo
Li tratta di rintracciare diverse visioni dell`uomo
-

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Se abbiam una certa antropologia filosofica di Buber sparsa in diverse opere..


Parole Fondamentale per Buber sono coppie.. binomio
o IO TU: IO che pu aprirsi al TU: esperienza dialogica (non necessariamente
verbale)
Si tratta di un scambio di atteggiamenti dialogici tra due esseri: IO e TU.
o IO - ESSO: esperienza del mondo
- Vita autentica dovrebbe esser una vita dialogica: contrapposta ad un esser che
viene ripiegato su s stesso
o La relazione io e tu non implica la presenza di un terzo non sempre
tematizzato?
- Nella relazione dialogica abbiam una certa sincronia e diacronia
o Diacronia della responsabilit: Responsabilit uni-laterale
Non sono necessariamente responsabilit per colui che responsabile per
me
Qualcuno che ama non aspetta la reciprocit
o C` una certa non coincidenza temporale di esso (diacronia)
o Allora, non sarebbe necessario il ritorno alla sincronia?
Capitolo profondit senza parola: unit indifferenziata
Questo sarebbe una sintesi violenta dell`uno?
- Per Buber TU eterno non solo perch Dio..
o Ma eterno, perch non pu diventare mai un oggetto un esso
Uomo oggetto per diverse scienze
Approccio necessario per le scienze ma il scienziato non pu trattare
uomo come un oggetto
Sapere oggettuale indispensabile per esser responsabile ma non si
pu ridurre a
Nella esperienza del altro l`altro non pu diventare un oggetto di
esperienza meramente (esempio del bambino ed il cavallo il cavallo
rifiuta il toccare quando il bambino prende consapevolezza di sentire)
o Davanti ad un albero
Si pu stare davanti ad un albero come un oggetto nel quale investigo
un esso
Ma posso stare in questo albero in una relazione... con un tu
Si sa che possibile influenzare piante: ecco un po di reciprocit
Levinas ha criticato questo perch relativizza la importanza del volto
umano
Levinas pi preciso. Buber pi poetico in certo modo.
-

Testimonianza gratuita in Buber.


o Prospettiva Levinazziana (dove c` quel terzo sempre presente in modo
anonimo)
Istanza assoluta da cui proviene l`altro manifestandosi in volto
- Che significa una esistenza polifonica della persona?
o La persona non si pu cogliere tutta in una sola volta ( irreducibile)
Quando leggiamo una poesia cominciamo a conoscere un po poi
conoscendo pi poesia, lo comprenderemo di pi se la conosco
personalmente, ancora di pi
o Diversi modi di parlare di Dio per mezzi dei profeti fa si che possiam cogliere
un la sua persona (senso anche di prosopon) ci avviciniamo al signore al
di l di tutte le voci
La verit sinfonica
- Cosa la responsabilit per Buber? (p. 202)
o C` autentica responsabilit dove sono vere risposte
-

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Responsabilit come possibilit di imputabilit


Nella etica classica il soggetto visto come agente della azione verso un ogg,
invece nel personalismo etico una risposta ad una chiamata
Responsabilit con noi?
o Buber: tribunale della propria coscienza (c` una terza istanza)
Istanza trascendente alla quale la persona deve rispondere
Per Buber la voce del creatore presente in modo anonimo-atematico
o Sono responsabile a me in quanto trasparente a quella verit incondizionata
che non proviene da me: trascendente

Morale?
o Non morale deontologica concentrata sul dovere.
Dovere proviene dalla autonomia della ragione (da dove proviene?)
o Invece una risposta al dialogo nel sacramento al incondizionato che
severo, cio, molto esigente
Responsabilit non solo come possibilit di imputazione
Ma come risposta a qualcuno che mi chiama in primo luogo!
Dove si fonda la morale responsabile?
o La voce del eterno risuona nelle voci delle creature
C` la istanza divina che presente nel naturale
o Cos capita dal punto di vista ontologico
o Dal punto di vista conoscitivo, non bisogna fondare in dio la responsabilit
Una analogia con il conoscere delle cause seconde
o Allora perci anche in termini etici non bisogna fondare in dio
Un ateo pu agire moralmente? Rispettare la degnit della persona?
Rivelazione e morale di Buber?
o Buber vuole trovare la certezza nel dialogo? Ed al interno della religione?
Buber concepisce religione come rischio
o Buber distingue religiosit e religione?
Relazione dialogica con Dio produce uomo religioso sempre pronto al
improvisto con Dio in aspetta della redenzione
Per Buber la rivelazione non ha nessun contenuto (non si identifica per
esempio con il decalogo)
Per Buber, Dio non dio della legge ma un Dio che salva
Dogma appartiene non alla religiosit ma alla religione
Religione dei sacerdoti che vogliono garantire una certa continuit
estranea ai profeti estranea ai uomini religiosi
o Carisma sopravanza la istituzione
Bubber contro certa religione e morale
o Si pu esser fedele alla morale non essendo fedele alla situazione del
prossimo e pu difendersi di fronte alla chiamata del prossimo...
Lo stesso con la religione ed il dogma
Relazione con Dio?
o Si conosce Dio? No si tratta di una relazione di amore
o Conosco Dio nel senso biblico quando entro in relazione con amore quando
rispondo a faccio la sua volont di Dio
La volont di Dio quella che ricevo nella rivelazione
Rivelazione non contenuto ma una voce-forza spirituale che mi manda al
mondo
Questo anche l`opera della redenzione: uomo collaboratore di Dio
nella opera della redenzione
Amore?
o Amore senza dialogo: amore egoistico: senza relazione del io con tu.
o

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Si chiama amore erotico


Amore senza parole: esperienza mistica:
In relazione alla concezione di anima mondo (tradizione platonica)
Ideale dell`uomo sarebbe perdere la propria identit ed sprofondare in
questo unico esser originario nel quale non c` distinzione tra io e tu
Ma questo non d`accordo alla verit dell`esser umano che
dialogica
Allora, profondit senza parola in unione indifferenziata qualcosa che
Buber non condivide

Gabriel Marcel
-

Esistenzialista cristiano.
Nato in una famiglia agiata.
Educato in clima di grandi rispetto per i valori religiosi. Non molto cristiano.
4 anni: muore la mamma. Questo ha lasciato una traccia nel suo pensiero.
Descriveva i suoi genitori secondo la classifica Kierkeerg: stato etico
(madrastra), estetico (padre)
Dalla infanzia ha esperimentato il senso di solitudine
o Da bambino aveva dei dialoghi immaginari
o Poi sviluppati nel suo teatro
Ha studiato filosofia alla sorbona: dedicato al idealismo tedesco, specialmente su
Schelling.
o Ha scritto la sua tesi su di lui
Nel frattempo ha frequentato alcuni lezioni di Bergson (insegnava nel college di
France: alternativa alla Sorbonna)
o Impressionato per il suo metodo intuitivo: influenza la sua filosofia concreta.
Dopo lo studio formale della filosofia, ha studiato per conto proprio frequentando
grandi filosofi per la lettura.
o Non era mai un filosofo academico ha scelto una strada indipendente.
Dopo la aggregazione (che gli dava la possibilit di insegnare), ha scelto
insegnare nella scuola media-superiore
o Accanto al segnamento di filosofia nei licei, stato sempre attivo come critico
letterale e critico teatrale
La I GM ha influenzato molto la sua vita: faceva di intermediario tra le moglie ed
i mariti (spesso i mariti erano morti)
o Questo contrasto tra aspettative di queste persone e la secca notizia che era
morta (che era registrata come un numero) gli ha fatto pensare nel volto
totalitario che si esprime nella guerra
Bisogna filosofare in modo diverso ai sistemi dei grandi idealisti tedeschi
(l`uomo un elemento nella storia dello spirito)
Filosofia di Marcel
o Nasce da una parte dalle letture dei grandi filosofia
o Da altra parte dalla esperienza fatta in prima persona
o Ci che ha fatto non si pu richiudere in un sistema.
Ha scritto un diario metafisico (1920)
Qua troviamo il abbozzo della filosofia dialogica (poi in Buber, Ebner,
ecc)
Filosofia attraverso la relazione con un altro
Superamento di un pensiero idealista ed il pensiero scientista
o Sfugge esperienze esistenziali
o Metodo di Gabriel Marcel lo chiama metodo degli approcci concreti alla
realt

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Simile al approccio fenomenologico


Tentativo di arrivare sempre alla struttura essenziale nel mondo
personale
Quando cerca di distinguere tra atto e gesto, tra persona e individuo, ecc
Attraverso diversi esempi, cerca di cogliere ci che essenzialmente
caratteristico dalla persona che la distingue da
o Cos, si arriva alle strutture essenziali dell`esser
o Interesse rischiarare il mistero dell`esser stesso
o Mistero che si risveglia in modo pi chiaro nel mondo interpersonale
Le opere teatrali servivano come una specie di laboratorio filosofico.
o Attori: si svelano come persone negli atti, parole
Persone che interagiscano ed esperimentano amore, fedelt,
tradizione, disgregazione, ecc
Mondo frantumato
Mondo personale pu esser frantumato dalla relazione con il
altro non c una visione integrale
o Ci che caratterizza questo metodo e avvicina alla fenomenologia filosofia
senza pre-supposti e cogliere l`esser alla radice stessa perch si mostra da s
stesso
Scavare sempre in profondit il mistero dell`esser cioccare qualcosa
lavoro duro negativo
Bisogna ritornare sempre sui stessi luoghi affinch possa ricavare
qualcosa di nuovo in profondit...
o Distinzione tra riflessione prima e riflessione seconda
Riflessione prima: approccio scientifico alla realt: oggettivante.
Riflessione seconda: riflessione personale sempre al servizio di ci che
personale ci che pu illuminare il lavoro del filosofo che lo fa in prima
persona
- Ha conosciuto Maritain: Marcel voleva che Maritain tornasse Tomista.
o Ambe due hanno conosciuto Bergson:
Maritain: critico
Marcel: accoglie ma poi va per strada propria
Socratismo cristiano, neo socratismo
o Faceva emerge ci che era presente nella esperienza reale
mediante il dialogo
o Molto amico di De Lubac e X. Tilliete
Esiste un carteggio con De Lubac e Tilliete
- Non ha voluto invadere il campo teologico ma prendeva questi categorie
personali cristiani
o Fedelt, fiducia, fede, speranza, umilt, amore
o Ha presso queste categorie perch servono alla descrizione di come l`esser si
rivela nel mondo
o Ci che caratterizza Marcel anche uno sforzo continuo di esser un pensatore
che impegnato
Non sono un spettatore, io sono impegnato nel mondo delle persone nel
esser stesso
o Che cosa l`esser per Marcel?
Si svela nella relazione con altro
Allora, Che cosa l`esistenza per Marcel?
La esistenza quel punto iniziale nel quale una persona comincia ad
esperimentare il suo contatto con il esser

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Quel punto di contatto possibile grazie alla incarnazione dello spirito


umano in quanto persona, sono sempre incarnato
o Anche grazie alla mia carne esperimento la mia esistenza e la mia
trascendenza
Ex-sistere: uscire di pi dal mio stato attuale dell`esser (punto origine)
Ma la pienezza: un mistero. Non dir mai cosa l`esser perch non
si pu definire, mediante certi approcci concreti si pu rischiarare ma
si pu esperimentare nella comunione con l`esser, con il Tu assoluto
con gli altri
Nella comunione di amore si pu esperimentare l`esser stesso
Ma cosa : il luogo della fedelt, della responsabilit,
Chi potrebbe definire l`esser come un dato primo non si fa cos, ma
mediatnte l`esser possiam definire altre esperienze della nostra vita
o Ha sviluppato riflessione in torno al esser e aver
Non soltanto ho il mio corpo ma sono il mio corpo
o Un`altra distinzione quella tra problema e mistero
Problema quella domanda, quel tema, questione, che cerco di prendere
come tema della mia riflessione e che sta davanti
Problema cerco di risolverlo mi sta davanti
Il mistero ci che mi avvolge, in cui sono coinvolto
Non riesco a risolvere come il problema
Si tratta di descrivere il mistero dell`esser in cui siamo impegnati
- Il linguaggio usato non quello astratto, sistematico, ecc non vuole esser
rinchiuso in un sistema...
o Invece fa descrizioni che prendono forma di cerchi concentrici linguaggio
poetico, metaforico, avvicina al centro poi allontana appella alla
esperienza persona, diventa anche una testimonianza invitando al lettore a
fare la stessa esperienza
Questo per quanto riguarda alle relazioni interpersonali e relazione in
Dio
Credere in Dio vuol dire affidarsi a Dio (non dogmatismo) entrare in
quella relazione in colui che il mio ultimo ricorso, colui che mi pu
salvare dal male
Bisogna mettersi in Atteggiamento di umilt
Per Gabriel Marcel umilt una categoria ontologica che permette
accedere senza pre-giudizi al mistero dell`esser
- uno dei primi filosofi personalisti che ha parlato della persona come il dono
esser come dono e persona come dono
- Sviluppa il suo pensiero a partire dalla sua esperienza personale dell`esser: per
altri pensatori la riflessione neutrale
o Questo non ha molto senso, filosofare sul esser al terzo grado di astrazione
Sul esser come tale
Se voglio parlare l`esser come bellezza, bont, ecc lo deve far a partire
dalla vita che esperimenta quotidianamente encarando la realt nel
suo volto
o Sono impegnato: do mi stesso come pegno rischiando do mi impegno a
quella verit che deve svelarsi a me
Testo di Gabriel Marcel:
-

Auto-trascendenza
o Personalisti: Esser in relazione al altro: esser dono.
Se nel mio esser persona iscritta la relazionalit ontologica

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Ma si vivo la mia autotrascendenza ma in maniera egoista, non rispetto la


verit del mio esser il mio esser uscire verso l`altro
Autotrascendenza pu esser in riferimento a me stesso
- Uomo individuale:
o Si impersonale:
Nella sua opposizione al man ( alussione a Heidegger: si pensa, si
osserva, ecc) emerge la persona
Si un scudo mi difendo da una possibile critica
Cos, la esistenza umana d`accordo con H e Marcel diventa
inautentica
o Non si pone di fronte ed si ha il coraggio di impegnare la propria
libert
Si senza viso, senza responsabilit un si anonimo, quasi come un
fantasma
Scienze rigorose: quando un scienziato guarda il cielo non aspettiamo
il suo sentimento ma il rigore ma nella filosofia concreta?
Individuo il si allo stato parcellare
Parcella: una particella
Quando possiamo immaginare si allo stato globale come la esperienza
al mondo
o Si pensa che la religione una minaccia, che emigranti fanno male,
ecc
Non differisce dal si globale solo che individuo, separato dagli altri

Uomo personale:
o Persona: tutto quello che riceviamo quando veniamo al mondo?
o Personalit: Ci che viene impresso in noi innato
Persona sorge nella libert quando si esprime nellatto
Formalismo: vuoto non ha nessun contenuto allora: formalismo
Sostanza razionale non si svuota?
Vuoto non c, perch capace di assumere il proprio passato
deludente?
o Qua abbiam inizio identit personale come identit narrativa poi sviluppata da
Riccoeur
Marcel non vuol ipostatizzare la persona
o Emergo sopra la mia personalit sono libero di trascendermi
Ma indigentemente ho bisogno del terzo escluso

ROMANO GUARDINI
-

Lettura: 179-203

NICOLAI BERDIAEV
-

Nato 1874 nella attuale Ukrania. Lo stesso anno in cui nasce Scheller.
Famiglia di militare di alta nobilt.
o Madre: principesa: proveniente da una famiglia imparentata dalla aristocrazia
Francese.
Da Bambino conosceva la cultura e lingua francese.
o Genitori appartenendo alla chiesa ortodossa, erano molto critici
Padre era un libero pensatore: aveva simpatia con Voltaire
Sognava la carriera militare per il suo figlio.

FO2532 PERSONALISMO ETICO

o
o

o
o

o Nicolai ha fatto servizio militare.


o uscito ed ha cominciato universit.
In Kiev, nella universit, ha entrato in relazione con i comunisti.
Chi era comunista in quella epoca veniva punito con la prigonie, esilio,
campi di concentramento
stato esiliato, imprigionato, ha sofferto per la sua simpatia comunista
Viaggiato in Germania (studia a Heilderberg), Francia, Italia
Poi ritorna a Mosca ed ancora ha frequentato circoli comunisti ma anche
circoli religiosi (ha studiato filosofia russa e i padri)
Poi, ha pubblicato La nuova coscienza religiosa e la realt sociale 1907
Coloro che spengono lo spirito 1910: critica della autorit Ortodossa
Senso della creazione 1912
1917 scoppia la rivoluzione. Nuovo regime comunista vuole introdurre un
nuovo ordine per quanto riguarda la vita universitaria
Molto intellettuali, proffesori, artisti vengono mandati in prigioni o
esiliato
Berdiaev viene buttato ed si stabilisce in Germani a Berlino.
L, fonda lo istituto scientifico russo poi l`accademia di filosofia
religiosa
Rimane 2 anni e poi si trasferisce a Parigi dove si sentia pi al suo
agio.
A Parigi ha cominciato la rivista La via (prima di Esprit)
La sua casa diventa centro di incontri di famosi intellettuali:
Maritain, Marcel, Gide, Mounier
Associava pensatori di diversi origini: cultura e religione: a causa di questi
incontri poi nasce Esprit
La destinazione 1931
Inizia la collaborazione con Esprit in 1933 e poi
Qua venuta fuori: 5 meditazione sulla esistenza
Grazie a questo titolo stato annoverato Esistenzialista
Mounier traccia arbole genealogico dellesistenzialismo:
Viene categorizzato come esistenzialismo Russo accanto a Sestov.

o
Filosofare sempre uno sforzo dello spirito.
o Partiamo sempre dalla esistenza concreta
- Morto 1948
-

Se qualcuno volesse sintetizzare la sua filosofia con un aggettivo sarebbe filosofo


della libert lui ha scoperto nella sua crisi esistenziale, in una depressione, la libert
il mistero pi profondo dell`uomo e della creazione: creazione ex nihilo proprio un
atto della libert che non ha nessun fondamento. La mia libert un fondamento
senza fondamento. Quel fatto che l`uomo pu non soltanto scegliere ma non soltanto
creare bene o male, ma creare qualcosa che non esisteva prima questo mistero ha
dato l`inizio al suo pensiero molto personale ed esistenziale.
La sua filosofia si perfila sempre come una lotta per la libert.
Come si intende questa lotta? In opposizione alla filosofia scientifica (che ha
cominciato con COmte nel positivismo)
- Diversi stadi
o Stadio MTF: libera dai miti dai dei
Ed studia il mondo che la natura
o Stadio Positivista: si studia lo dato nella esperienza con la sociologia.
-

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Ma scoprire le leggi della natura una cosa e un'altra cosa le leggi della
societ
o Stadio Neopositivista: Riduzione della filosofia alla sintesi delle scienze
positive, anche nell`uomo, per che si limita alla sociologia e la psicologia, ecc
che si pu falsificare (Popper)
Questo non rende giustizia alla persona e il mistero della libert
o Come si pu inquadrare la persona in questi approcci?
Poi, un`altro nemico della libert la religione in quanto istituzione, in quanto
incarnata nelle strutture sociali, e le Chiese nei suoi dogmi, con la loro teologia
o Berdiaev ha visto questa minaccia nella Chiesa Ortodossa e Cattolica
o Essendo un`uomo profondamente religioso (vita e scritti) tuttavia era in
conflitto con la Chiesa istituzionale un pensatore eterodosso per le due
Chiese
Volendo lottare contro quella che la religione istituzionale e il pensiero
scientifico, il filosofo si trova in una situazione tragica
o Condizione tragica dell`uomo: lottando nella libert nella auto-creazione di
s.
o Possiamo veder questo conflitto con la religione in diversi personaggi:
Socrate: Nemico della Polis (era considerato IN-Pio (Ateo) e Libero
pensatori)
Corrompendo ai Giovanni.
Giordano Bruno
Cartesio: Fuggi a Ollanda
Spinoza: Scomulgato dalla Sinagoga
Era una persona e pensatore religioso: acetta la categoria della rivelazione come
la categoria fondante della vita religiosa e filosofica
o Rivelazione? Molto somiglianza con Buber
Rivelazione la esperienza di Dio
Buber: evita concetto della esperienza (al meno nella prima fase)
privilegiando il termine incontro con il Tu
Berdiav: esperienza di Dio o esperienza della trascendenza o del
Trascendente
o Questa esperienza non ha nessun contenuto, semplicemente la
esperienza della presenza di un Altro totalmente
o La stessa idea c` in Max Scheller: L`eterno nell`uomo dato nella
esperienza religiosa
o Come l`uomo pu arrivare alla esperienza della trascendenza
dell`immanenza?
Ci sono alcune situazioni privilegiate
La solitudine: uomo esperimenta anelito di entrare in comunione con
l`altro
o Si svela la insufficienza con la comunione con un esser umano
contingente
o Tramite questa insufficienza, l`uomo scopre in s la Presenza in
mezzo alle sofferenze
o Come scopre? Non si pu tradurre in un linguaggio razionale, una
intuizione spirituale
Bisogna giungere a questa intuizione cercando di immergersi
nelle profondit dello spirito dell`uomo
Profondit del mistero divino e della comunione nell`uomo
Un`altra esperienza che ci permette di accedere la esperienza
dell`angoscia

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Nasce quando l`uomo esperimenta la propria colpevolezza, quando


si pente, quando la inevatabilit della morte si rende conto della
impossibilit di trascendere questo mistero ed aspira tuttavia ad
una comunione trascendente
o Questa angoscia svela la presenza del trascendente nel suo spirito.
L`uomo avendo sempre con s questa trascendenza, ma solo data
in momenti privilegiati della rivelazione, l`uomo un esser
teandrico..
Teandrico: (Cristologia Patristica: unisce due nature nella
persona)
o Come conciliare questa visione dell`uomo come esser Teandrico con la sua
adesione alla religione cristiana, alla preminenza di Cristo?
Prende avvio dai Jakob Bohme o Eckhart
Prima della creazione del mondo, si ammete una specie dell`esser
indiferenziato che non ha fondamento, del quale emerge sia noi sia il
mondo
Dio ha bisogno uomo, uomo ha bisogno di dio
C` qualcosa di umano di dio, c` qualcosa di divino nell`uomo

Tutto ci conduce ad una strada totalmente diversa


Filosofia famigliare: razionale, scolastica, tomista, ecc
o Berdiaev critica tutte queste
o In comune con Scheller, in quanto la conoscenza, dice che conosce non
soltanto grazie al contatto con i sensi e realt esterna o con la ragione, ma
grazie ai sentimenti, all`amore: al cuore
Ogni conoscenza dell`esser umano senza amore impossibile
Sono i sentimenti che svelano l`amore per altro, se non si ama altro non si
pu conoscere
Qua, tutto l`aspetto irrazionale molto importante per rendere conto
la conoscenza stessa dell`uomo
- Libert creatrice
o Mondo opera di Dio non del soggetto ma tuttavia incompiuta l`uomo
deve creare.
Libert creatrice che si attua anche nella conoscenza
o Qui, si rivela debitore della filosofia di Kant (anche critico)
Debitore: Kant, per la prima volta, ha svelato il ruolo attivo del soggetto
nella costituzione delloggetto della conoscenza
Prima di lui la conoscenza era una cosa molto semplice e pacificare:
rispecchiare realt al interno, ecc (Arist, STA, Agostino, ecc)
Kant possiamo costituire la scienza sulla realt grazie alle nostre
categorie a priori che sono quelli di un soggetto trascendentale, di un
io ragione che universale non di una persona incarnata hic et nunc
o Si pu costituire i fenomeni: ogg della conoscenza scientifica
filosofica
Critica: La sua visione di un io trascendentale: soggetto dis-incarnato, di
un io puro puro dalla esperienza, ridotto alle funzioni che le
permettono di conoscere oggettivamente
o Ora, uomo non mai un io puro, ma sempre un sogg che vive nella
relazione con gli altri..
un soggetto incarnato gioa e dolore entra nel processo conoscitivo e
anche religione, cultura, cuore (sentimenti) altri entra nel processo
conoscitivo
Kant insufficiente qua
o

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Tuttavia riconosce un altro merito di Kant rispetto all`etica:


Persona una entit axiologica: un fine in s stesso questo un
grande merito di Kant
Questa la verit eterna di Kant: uomo esser che ha valore in s
stesso
Critica che Kant ha sottomesso questa persona al impersonale legge
morale.
Uomo sottomesso alla norma di una legge impersonale: ragione
universale trascendentale pratica impersonale inaccettabile la
etica della legge
Invece la etica della creazione e la liberazione
o E questo ci che contraddistingue uomo come collaboratore di Dio

Personalismo di Berdiaeff
o Dialoga con Kant: Persona fine in s stesso: non vuol dire egocentrico: vuol
dire che la persona ha senso in s stessa, non pu esser usata come
istrumento per attingere altra cosa
Di solito noi oggettiviamo delle cose per la loro utilit verso
Persona non pu esser mai vista come mezzo
o Che cosa la persona?
Categoria axiologica: valore in s
Parla della persona in riferimento a ci che sovra-personale:
Caratterizza alluomo la sua relazione al sovra-personale
Cosa questo sovra-personale?
Dio in alcuni casi
Anche si riferisce alla comunione
o La persona si trascende nella comunione nella quale si crea un noi
Ma esiste anche un sotto-personale: inconscio tenebroso
o Da altra parte scopre il senso che vince (apertura-comunione)
La persona sempre da farsi
sempre davanti a noi: in ci consiste il esser personale

o Comunione con il mondo della natura?


Si pu parlare di una comunione in modo analogico.
Quando amo il mio cane, qua si realizza un noi? No
o Lo stesso si pu dire di Buber
o Persona sfugge nominalismo e universalismo (totalit)
Tematizza il volto in una prospettiva del esser solitario, unico e irrepitibile..
Persona come maschera in societ ruolo
Persona come maschera in comunione nasconde bellezza per
unisce realmente
o Comunione con altro come un specchio (spinta originaria) questo
criticabile
Non si ha una etica molto forte come nel caso di Levinas
una certa visione platonica: uomo che aspira a questa seconda parte
che gli manca por poi specchiarsi
o Uomo pu intuire la presenza di Dio in s nel suo proprio spirito
Nelle esperienze tragiche lui esperimenta una nostalgia
Questa intuizione del divino-umano: comunicazione ideomatum
comunicazione divino-umana nel esser personale: persona di Cristo
Questo si estende a tutti gli esseri umani

FO2532 PERSONALISMO ETICO

o Ma Berdiaev dice a quelli che sono persone


Emerge qua il Pensiero Teosofico:
Emergere comune del mondo e di Dio come due entit contemporanea
A partir della creazione del mondo, emerge Dio si
autocomplementano, auto-bisogne
Se muore uomo, muore Dio
Si trova nei mistici: Silesius, Ekchart
Riconoscendo dio come trinit: il fatto che chiamamo Dio padre figlio ES, non
riferisce alle 3 persone distinte in Dio, ma tre aspetti in cui dio appare
all`uomo..
uno approccio umano un certo Sabelianismo
Pensiero che vuole esser libero da ogni dogmatica
Critiche
Aristocrazia dello spirito: influenza dal marxismo (cambiare il mondo)
Solo alcuni.. quelli che realizzano..
Esistenzialismo non aperto alla comunione del corpo mistico non sono
d`accordo

Romano Guardini e La Persona


La persona es la determinacin de sentido: subsiste a todo.
De abajo a arriba:
- Persona es conformada: gestalt: integral. Cada parte en el todo, en cada parte el
todo integral.
- Persona constituida por la individualidad: autolimitado exterior e interiormente.
o La individualidad es un valor; cuanto ms se despliega, tanto ms insegura se
hace su subsistencia.
o El centro del individuo no es un lugar sino que se encuentra detrs de un
lmite cualitativo y solo se obtiene trasponiendo este lmite. Lo externo no se
relaciona a lo interno como en el caso de un efecto fsico.
o Esfera interior fundamenta al individuo vivo en s mismo. Se distingue del
mundo y construye su proprio mundo, encontrando su valor proprio en
referencia a la especie.
- Persona y personalidad
o Conformacin de la individualidad a partir del espritu.
o Interioridad de la conciencia: Autoconciencia interior de sentido en s mismo
(no en relacin a necesidades objetivas)
o Interioridad de la voluntad: Lo mismo.
Interioridad del obrar y crear.
En la creacin se crea un sentido en s mismo ms all de la
naturaleza de ndole espiritual suceptible a contradicciones (la
tecnologa)
El Espritu tiene conciencia del todo: no por la acumulacin del saber sino
en tant est en el mundo y percibe en cada parte la totalidad. Por ello
puede encontrarse con la parte (ente) en ve de tropezarse con l, y por
ello se puede encontrar con s mismo, en vez de simplemente vivir lo que
es.
- Persona en sentido proprio: lo que se disminuye no es la persona sino diversos
estados que corresponde a lo visto anteriormente
o No qu es, sino quin es. Solo ah rozamos la persona.
o Persona significa que me dispongo y pertenezco a m no puedo ser posedo
para.
Soy un fin en s mismo.

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Persona significa que no puedo ser habitado por otro: no puedo ser sustituido
sino que soy nico.
- La persona se puede enfermar si abandona la verdad, sin embargo no se puede
aniquilar por la voluntad pero si hacerse tan problemtica que convertirse en
soporte de la condenacin desesperanzada.
- Persona condicionada por las personas: necesita la persona de otra persona?
o Se realiza en relacin indefensa de comunin yo-tu, no sujeto-objeto.
o La persona florece de la relacin yo-tu pero no surge de ella, sino que la
supone
- El lenguaje
o La persona no surge en el cuentro sino que se acta en l..
o Vida espiritual se hace realidad esencialmente en el lenguaje
o Lenguaje como mbito de sentido, no como medio para comunicar
o Lenguaje impulsa originariamente a la relacin yo-tu (crnica de simbelene)
Lenguaje significa el proyecto previo para la verificacin del encuentro
personal.
o Va catalgica: Dios trinidad crea en la palabra
La persona existe en la forma del dilogo, orientada a otra. La persona
est destinada por esencia a ser el yo de un tula persona solitaria no
existe.
o

Romano Guardini
-

Nato in 1885 a Verona.


Genitori di origine Italiano.
Ben presto trasferita a Germania (Magunza)
Guardini era indeciso da Giovanne..aveva molte conoscenze
o Ha cominciato a studiare chimicha (Tubinga) poi
o Poi economia a Berlino l scopre la sua vocazione sacerdotale
o Va a Friburgo e poi a Tubinga (filosofia teologia)
In Tubinga, c` una abbazia benedictina molto nota Abazzia Beuron (inizio del
movimento liturgico), anche Abazzia Maria Laach: ambe due grandi centri
culturali (andavano Landsberg, Scheller, Von Hildebrandt, Stein)
o entrato con il contatto vivo con la liturgia della chiesa.
o Ha conosciuto Scheller, Stein, Pzywara, ecc
Il movimento liturgico:
o considerato uno dei padri del rinnovamento liturgico della Chiesa.
Liturgia era la espressione viva della fede: Spirito della liturgia
o Libro in 1921: Santi segni spiega linguaggio simbolico della liturgia.
Molto vicino alla esperienza: vivente-concreto filo e teo esistenziale
o Aspetto esistenziale e pastorale (dialoga con i Padri delle Chiesa)
Apostolato Giovanile
o Diversi iniziative
Insegnava a Monaco di Baviera
o Filosofia religiosa e cosmovisione cattolica (molto successo con questa
cattedra)
o Non si considerava un teologo o filosofo di professione. Perci hanno inventato
questa cattedra
o Come fare questo? Ha chiesto Scheller ha consigliato diversi autori, poeti,
ecc da li ha emerso la visione del mondo
Contatto con autori contemporanei (Kierkegaard, Pascal, poeti e scrittori)
e classici (Platone, Buonaventura, Agostino, ecc)

FO2532 PERSONALISMO ETICO

un tipo di pensiero esistenziale lui stesso ha definito questo metodo


come fenomenologico
- Non separa mai pensiero filosofico dal pensiero teologico
- Unico corso nettamente filosofico era quello di Etica Generale a Monaco di
Baviera.
o Come lo ha fatto? Come si pu impostare una etica puramente filosofica?
Ha avuto molti elementi di spiritualit cristiana e teologia spirituale
- Influssi - dialogo
o Conosciuto diversi personaggi importanti per la filosofia.
Scheller, Marcel, Buber, Ebner
o Precursore del CV II: conosce ai grandi teologi
o Presente come grande autore spirituale: campo della formazione cristiana.
- Metodo fenomenologico
o Non Husserl.
o Fenomenologia esistenziale: vicina a Von Hildebrandt, Scheller, ecc
Adotta metodo dialettico di provenienza Platonica-Agostiniana
Agostino: procede ab exterioribus ab interiora
o Dall`esterno, all`interiore
o Poi, ab inferiorubis ab superiora
Dal basso, all`alto
Esperienza morale: non dire nulla che non si possa verificare nella
esperienza di ognuno
o Termine fenomeno: ci che appare. In primo luogo, qualcosa appare, diventa
visibile, visibile nel suo senso, cio, comprensibile quello che si offre non
parvenza ma un farsi chiaro chi vede e comprende il fenomeno, vede e
comprende la essenza della cosa da cui fenomeno
Fenomeno rivela la essenza stessa della cosa (come Max Scheller)
Non bisogna andare al di l del fenomeno qualcosa che appare
qualcosa la verit stessa dell`esser
Questo importante per la persona nel suo sviluppo spirituale
(persona e mondo)
Testo
- Esistenza della persona in s
o Cosa significa che la persona sussista in s? (non nasce biologica, fisiologica,
ecc)
Distinzione esser che sussiste in s (sostanza), e sussiste in un altro
(accidentale) (distinzione classica)
Esser che sussiste in s indipendente. Esser sostanziale ha il proprio
atto d`esser. Non bisogna, in questo senso, in altro.
Persona in Guardini: Esser che sta in s.
o Cosa significa che la persona appartiene a s?

- Interiorit della personalit e interiorit della persona
o La tendenza stessa (che si pu chiamare volont) non porta ancora i segni
dello spirito.
Verso un bene pu tendere un`animale, pianta, ecc
Ci che natura, non spirito
Questa tendenza governata dai bisogni vitali
o Solo quando si passa allo spirito della persona volont e intelletto
personale
STA
Ammetono certa volont degli animani (volont non razionale)

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Questa interiorit della personalit non ancora la interiorit della


persona
o Non si possono separare queste strade forma, personalit e persona sono
inter-dipendenti sono distinte dal punto di vista teoretico
Ogni esser umano (uomo) persona (anche se in lui c` atti umani, atti uomo)
o Ma nel suo esser composto della persona (materia-forma) possiam distinguere
aspetti naturali e aspetti personali
o In Guardini, anche un minerale sostanza (indipendente-autonomo), ed anche
si manifesta lo spirito, ma non lo spirito personale
Nel minerale presente il logos
o Nella persona, a differenza degli animali (per esempio) pu far una opera
d`arte dietro della opera d`arte c` la profondit spirituale
Animale hanno la perfezione della pura natura
Persona intenta a realizzare la sua creativit e non pu
Allora persona pu esser qualcuno che non capace di raggiungere il
suo fine
o un esser libero non agisce secondo le leggi naturali
soprattutto se pensiamo alle leggi dello spirito
Ora, oltre al fatto etico, non mai soddisfatto sempre
mancante
Senso della giustezza e senso dellamore:
o Giustezza: rispettare la essenza di ogni esser
Questo il minimo etico rispettare la verit di ogni esser
Poi si traduce in valori morali di giustezza o di una vera autenticit
Visione triale e Visione duale
o Guardini: emergono elemento somatico, psicologico, spirituale
Troviamo una antropologia triale in Paolo
In Stein anche troviamo questo
Parte dalla antropologia tomista e poi alla fine del suo analisi (esser
finito e esser eterno)
o Oltre allo spirito dobbiam parlare dell`anima come psich, una
istanza intermediaria tra il corpo e lo spirito
o Necessit di introdurre trialit si fa evidente quando si pensa al mondo
animale
Animali possiede una certa interiorit
Distinguersi dal mondo circonstanti, emozioni, percezioni sensibili
o Ci separiamo dal mondo cirscontante
o Si potrebbe parlare del mondo della psiche..
L`uomo anche la possiede
Quel mondo della psiche presente nei bambini
Per oltra ci sta lo spirito
Malattia dello spirito della persona (tema importante in Guardini)
o Ingiusto rapporto della persona umana con il mondo del senso
o Per poter parlare della malattia dello spirito luomo deve espressamente
rifiutare la giustizia, la verit, l`amore, fare una opzione fondamentale contro
la giustizia oppure basta che manchi nei suoi atti particolari?
La cura quella della conversione
Ad ogni livello si cura
Rapporto io-tu
o Atteggiamento naturale del conoscere: conoscere per dominare mondo
(approccio scomposto: teorico o pratico)
Se si lascia questo approccio verso l`altro
o Solo se si lascia sogg-ogg, si pu relazionare io-tu

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Movimento del amore


o Comincia con movimento dal altro. (non verso l`altro)
Liberare lo spazio perch l`altro si nasconda in
o Teoria della creazione: Per creare il mondo ha dovuto rittirarsi perch mondo
emerga

Karol Wojtyla
Nato 1920 Wadowice Morto a Roma 2005
Formazione intellettuale
o Non ha mai fatto studi regolari di filosofia. Non ha frequentato il seminario.
o Durante la II GM insegnamento solo c`erano corsi privati.
o Interessato al teatro e alla mistica spagnola (Giovanni della Croce e Teresa)
Contatto costante con persone nella pastorale soprattutto con i
giovanni
o Ha vissuto due regime totalitari: nazista e comunista.
Regime non prendono la persona come tale ma come un mezzo a seconda
dei fini della ideologia.
- In quanto pensiero personalista si sviluppato a partire dal contatto con la
filosofia cristiana (Tomista nella versione escolastica: dopo risale ai testi originali)
- Nel anno 1961 apparso sulla rivista il segno il titolo: Personalismo tomista
o Quando si pensava ai personalismo si pensava al personalismo francese
radunati in Esprit
o Personalismo tomista? Dignit in virt del suo atto d`esser diverso all`esser
contingente
Ma l`autore di questo saggio indicava insufficienza di questo personalismo
Tomassiano
Queste insufficienze, sono apparse in un libretto (conferenze ai giovanni
universitari nel 49)
Meditazioni sulla essenza dell`uomo: Ripercorre tradizionali temi
sulla antropologia filosofica strutturati dalla psicologia razionale: uomo
come anima-corpo
In questo libretto metteva in risalto il contributo di Kant per la
comprensione per la dignit della persona umana.
o Da una parte la critica del idealismo Kantiano e DK
o Da altro lato apprezzamento in quanto la riflessione etica: persona
come esser fine in s e per s
o Non stato filosofo di professione:
Tesi dottorale: Fede in San Giovanni della Croce nel Angelicum.
Poi, ha proseguito la sua riflessione sulla persona. Sui problemi etici
stato suggerito in Cracovia studiare Scheller proprio al pensiero etico di
Scheller ha consacrato la sua tesi di abilitazione
Ha difeso questa tesi di abilitazione nella facolt di teologia a
Cracovia. (prima d`esser stata chiusa)
Tesi su Scheller: possibilit di usare il sistema etico di Scheller nella
teologia morale cristiana
Questa tesi di stampo filosofico. Si tratta di un confronto.
Questa valutazione stata valutata negativamente a causa di una
debole concezione della persona da parte di Scheller
o Per Scheller, la persona si riduce alla unit di svariati atti per
questi atti non sono dati in forma MTF ma come esperienza
vissuta persona come comunit di vissuti
-

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Persona non nel sustratto sostanziali degli atti


La persona lo sente dunque intenzionalmente in s stessa in vista
dei valori
Questa la obiezione: il mancato concetto della persona come
un esser sostanziale. La persona non vista come un autore vero
e proprio dei valori etici ma semplicemente un sogg che si
esperimenta come portatore di valori etici che si realizza nella
occasione di altri valori
Uomo non pu volere mai consapevole di diventare buono
tutto si realizza in occasione di altri valori (tutto rimane alla
spalla)
Altra critica: Emozionalismo: Valori sono soltanto sentiti nel affetto
o Quello per Wojtyla questo qualcosa di secondario rispetto alla
dimensione intellettiva e volitiva dell`esser umano
Accetta la visione personalista dell`impostazione dell`etica: persona
centro di tutto il discorso. Poi discorso dei valori come realt ogg in
gerarchya. Poi, accento nell`amore come presupposto fondamentale
per la conoscenza dei valori. Poi, aspetto del metodo: fenomenologiadescrizione dei fenomeni etici come ad esempio il valore, coscienza
morale, responsabilit, esperienza di incontro con altro, tutto ci da
sviluppare dalla fenomenologia eideticha: non si preoccupa tanto del
metodo Husserliano. Si tratta di descrivere eidos cos come sono dati
alla coscienza al livello della sua esperienza etica e non si mette in
dubbio la validit della esperienza etica come lo fa DK o Husserl (forse
dare un passo indietro e mettere tra parentesi) NO: realmente
esperimentiamo qualcosa. Tuttavia, la descrizione dei fenomeni etici,
soltanto il primo passo nel procedimento in quanto riguarda la
formazione di questi fenomeni. Quando parliamo di questi fenomeni a
livello descrittivo e comunicazione degli altri, capiamo il senso e
questo ci basta. Per, quando vogliamo arrivare all`ultima
giustificazione di questi fenomeni: in che consiste il valore morale?
Quale il principio costitutivo del bene? A tutte queste domande la
fenomenologia non risponde perch si limita alla descrizione a ci che
appare alla coscienza (ai mondo dei fenomeni)
o
o Amore e responsabilit scaturito dal confronto critico con la
filosofia di Scheller
- Dialogo con STA
o Uomo in quanto sogg dei vissuti come il dovere morale, responsabilit morale,
chiamata alla perfezione, ecc tutti questi sono doveri STA sostiene ma non
descrive internamente
o Non mette in dubbio a STA. Si tratta di completare. E ci che non ha visto
descrivere questi fenomeni dal punto di vista della esperienza del soggetto.

Parla della coscienza morale ma in modo oggettivistico: dal di fuori, non a


partire dalla coscienza individuale.
o Disputa tra Wojtyla e la scuola tomista di Lublino. stato criticato fortemente
fino quando diventato papa.
- Tomismo fenomenologico, Personalismo transfenomenologico, personalismo
etico, tomismo personalista, ecc
o Cambio metodologico
Dal fenomeno al fondamento: dalla fenomenologia alla metafisica
Nella fides et ratio parla esplicitamente di ci

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Nel libro perch l`uomo postula qualcosa come un approccio transfenomenologico


Se diciamo che uomo dato nella esperienza come supossitum e
questo sia detto di tutti, allora tutta la esperienza dell`uomo dimora
nel mondo e agisce, ci consente di pensarlo come il sogg della propria
esistenza questo il contenuto del supossitum tale concetto mtf:
MTF non extrafenomenico, ma transfenomenico attraverso i
fenomeni, noi scorgiamo il soggetto di questo esistere e di questo
agire
o Gli atti che compie hanno bisogno qualcosa di sostanziale
o La sua risponsabilit richiede che quel sogg abbia una identit che
permane nel tempo

o Cambio contenutistico
- Scritto: L`uomo nel campo della risponsabilit
o Verso la fine di quel scritto torniamo ad un capitolo la norma personalista
Sintetizza bene ci che ha voluto far nella sua riflessione etica a partire
della valutazione del sistema di Scheller, amore e responsabilit, persona
e atto, e altri saggi posteriori
La persona al sempre al centro del pensiero etico come principio e fine
Concetto di norma personalistica viene introdotto dal punto di vista del
metodo... metodo non contrapposto al diritto naturale ma
complementare (non mette in dubbio la traduzione) il suo posto della
norma dovuto al fatto che il insieme delle norme definisce soprattutto il
principio del riferimento alla persona e indirettamente ad altre persone
Per W la norma personalista si pu sintetizzare:
o Rispetta la persona sia in te stesso come nell`altro
Lo stesso principio che ha governato il pensiero di Kant
Nella storia della filosofia e etica Kant con il suo analisi del imperativo
categorico ha dato un contributo assoluto: persona fine della azione
Kant ha visto giustamente nel empirismo: mezzo che pu servire ad
un fine che per esempio la maggior felicit dei maggior numeri degli
uomini (Stuart Mill) sparisce la dignit della persona in s uomo
servirebbe come un mezzo per la somma del totale
o Individuo pu esser sacrificato per il bene della societ
o Qualsiasi campo dell`agire umano (tutti settori della etica applicata) sempre
dobbiam ritornare al principio di valutazione di ogni attivit umana, cio, il
valore assoluto della diginit della persona
Questo rispetto lo chiama l`amore della persona.

Testo
-

Volont (volere esercizio) non altro che un spontaneo rivolgersi ai valori


o Differenza tra rivolgersi (movimento verso) e adesione (gi unito)
o Testo originale volont il tendere (verbo infinito) quando si parla della
volont la si pensa come un attributo della persona. vero che si pu parlare
della persona come fonti di attivit ma mette pi in risalto quando si parla
del volere e nel volere e sottointeso un tendere verso i valori.
Adesione ai valori, presuppone conoscenza e scelta dei valori (non tanto
spontanea)
o La volont un attributo del soggetto umano che persona.
Distinzione scelta e decisione. Distinzione importante.

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Scelta: voglio seguire i miei propositi


Scegli

Decisione:
Deciditi
Interrompere un processo di una certa deliberazione
Forse sono due lati dello stesso processo

Essenziale per la volont non la sola intenzionalit essenziale ma non la


sola intenzionalit
o Essenza dinamica del atto non costituita soltanto al atto di volere
- Voluntarium non solo contenuta nella sola esperienza vissuta.
(complementariet sintetica di W)
-

Termini
o Confini: Kres: Linea di orizzonte che si pu sempre oltrepassare (in certo
modo si capisce come Grenzen)
Non mi chiude e limita, ma dislinea un`orizz entro il quale io agisco e
questo non vuol dire che non posso mai scavalcare come l`orizz si
cammina mentre si avvicina l`esser umano si perfezione e va pi avanti.
Trascendimento paradossale
In Kant, la legge morale qualcosa che dobbiam costatare come un fatto:
l`unico fatto della ragion pratica: quello che esiste: io devo
Non spiega, ma una caratteristica della ragion pratica
In Kant, la fondazione della dignitt umana si fonda sulla possibilit
dell`uomo in quanto l`unico esser dato che possa auto-determinarsi:
determinare la propria volont secondo i fini che si ponga, tale esser e un
fine in se stesso
Cosa vuol dire fine in se stesso? W dice che il uomo possiede la finalit
in s chiamato al autocompimento autoteologia compito di
realizzarsi secondo la verit del proprio esser
o Pure Kant vede questa realt della persona umana la sua dignit da
governarsi da s stessa per sempre in rapporto alla ragione
pratica
un fatto della ragion pratica che esiste il dovere assoluto
Devo perch devo
o Grande contributo: non devo fare il bene per esser felice (contro
utilitarismo, contro etica tradizionale cristiana (per il cielo))
Maritain: devo perch la volont di dio
Si possono conciliare
Quale il fine delluomo? Tutti i manuali etici cominciano cos
La felicit
In Kant, la felicit va invece rovesciata
- W afferma dio come bene supremo questo compito del ragionamento come
passare da questa esigenza alla realt effettiva del bene assoluto lui lascia alla
riflessione mtf
o Non fa MTF vede soltanto esigenza che poi da opportunit di parlare della
rivelazione
C` qualcosa che esige una ulteriore fondazione trans-analogica per
non c`e`. ci deve esser?
- Cosa vuol dire diventare pi grande di se stesso?
o Doppia trascendenza della persona umana
-

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Orizzontale: intenzionalit della coscienza umana: apertura a ci che


esterno (ogg esterni)
Include: Valori morali in cui coinvolge la sua volont.
Per generalmente possiam definirla come trascendenza
gnoseologica.
Verticale (risposta alla verit)
Risposta alla dignit della persona: del altro e della stessa persona.
In obbedienza ai valori morali si costituisce la persona in quanto
personalit etica.
o Bont morale sempre a realizzarsi, l`uomo pu continuamente
superare se stesso.
L`uomo, mediante le decisioni, andare sempre oltre a ci che
attualmente.
Trascendenza verticale suppone la orizzontale
o Dipende dalla conoscenza dei valori morali della trascendenza
orizzontale.
Grazie alla possibilit della libert, per cui pu autodeterminarsi pu
rispondere
o Autoteleologia: non agisce semplicemente in obbedienza alla legge
della natura ma pu auto-teleologarsi
Realizzazione di s si attua nei confine della libert
(FINE) Telos: santit; ma dentro dei (CONFINE) ConTelos: secondo la
sua condizione.
o Oltre alla reditio completa, anche coinvolge la prassi umana e
anche presuppone la reditio completa
- Distinzione tra fine e confine
o Quando conosciamo la esigenza della persona: la sua verit: questo traccia un
confine in cui l`uomo pu realizzarsi
Allora percependo diversi fini l`uomo si auto-realizza
Auto-realizza: l`uomo grazie alla sua libert pu scegliere come vuole
realizzarsi non determinato nel suo esser
o Sempre entro i confini della sua verit del suo esser stesso
Confine in certo modo un limite di trascendenza
o P. 142: Telos no significa solo fine ma anche confine
o
o Fine:
o Confine: .
- Eudemonismo e Deontologia
o Kant non esclude la felicit nella CRPr (p. 253) ma non eudemonista (non
segue Aristotele)
Ogni uomo naturalmente tende alla felicit nella CRPr (p. 229)
Parla della esistenza di dio come postulato della Rpr
o Consiste nel accordo con la sua natura integrale interezza dei
beni che corrispondono al desiderio dell`esser razionale e non vuole
niente che non sia in armonia con la esigenza dell`esser razionale
o Qua coinvolta la visione della volont che vuol esser coinvolta alla
legge morale
Uomo tende al sommo bene. (come Aristotele) ma come viene definito
sommo bene?
Sommo bene (non ancora perfetto) pu esser compreso come bene
supremo (virt morale, fedelt alla verit rivelata) in una gerarchia dei
beni
o Ma non ancora tutto il bene: il bene perfetto

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Questo coinvolge la mia sofferenza e la sofferenza altrui non


ancora il bene perfetto il bonum consumatum
Bene cos, sarebbe coincidenza della virt morale con la felicit:
questo sarebbe il sommo bene finale e perfetto

EMANUELE LEVINAS
-

Nato 1906 a Cahunas - Lituania. Morto in 1995.


o Nato in una famiglia ebraica agiata. Praticante da giovanni.
o Leggeva letteratura russa: Dostoievskij
o Leggeva letteratura occ: Shakespare
A causa della IGM si trasferita prima in Russia, poi Ukrania e poi ritorna
Lituania.
o Le vicende delle due guerre hanno coinvolto tutta la sua famiglia.
Strasburgo:
o Ha potuto approndire in Bergson.
Gli ha impressionato il concetto di tempo compreso come durata.
o L, si interessato alla fenomenologia di Husserl.
A letto le ricerche logiche di Husserl. Dopo aver discusso, si affezionato
a questo metodo di filosofare ed andato a studiare con Husserl stesso.
o Il incontro pi importante ancora stato con Heiddegger.
A seguito le lezioni di Heiddegger per due semestri.
stato lui a introdurre il pensiero filosofico di Husserl in Francia.
o Traduce ed pubblica per primo Meditazioni DK anno 1930 (prima del tedesco
in 1950)
Tramite lui, altri filosofi conoscerano la fenomenologia: Ricceour, Sartre, Merlo
Ponty
La tragedia del ollocausto lo ha toccato: ha perso quasi tutta la sua famiglia.
Non ha voluto mai fare una carriera universitaria.
Ha fatto dottorato in Sorbona con la sua Tesi Totalit infinita: insolita!
Profetizzato da Jean Wahl (che lo ha motivato a far la tesi) che sarebbe un testo
di cui si farebbero pi tesi nel futuro
o stata offerta la catedra di filosofia in diversi luogi tra cui Sorbone.
Wojtyla: Per Levinas la persona si manifesta tramite il volto tramite il volto
parla e dice: non mi uccidere
Posizione di Levinas verso il cristianesimo
o Levinas stato sempre molto rispettoso verso la religione cristiana pur
rimanendo sempre intransigente nelle sue posizioni religiosi
o Ha avuto un grande debito al cristianesimo: la sua moglie (sopravissuta al
olocausto) grazie al fatto che nascosto in un convento in francia
Nucleo della filosofia
o Fare filosofia a partire dal incontro con il altro: volto
o Etica come filosofia prima
Filosofia a partire di quel esser che si rivela nella relazione interpersonale
Pensiero abbastanza arduo: soprattutto libri della terza parte della sua riflessione
filosofica.
o Discorso sul volto riguarda molte dimensioni (personale, sociale, politica)

Testo
- Proviene da un colloquio con un filosofo francese.

FO2532 PERSONALISMO ETICO

L`approccio ad un'altra persona pu esser dominata dalla percezione sensibile,


tematizzata da una descrizione.
o Abbiam avuto la stessa problematica in Buber
Approccio obiettivante e approccio a partire del incontro
Ma l`incontro non ha un significato etico ma ontologico (comunionereciprocit con il altro)
Si tratta qua si una simmetria io-tu, tu-io comunione di amore
o Per Levinas approccio al volto immediatamente etico
Non solo l`incontro non trasforma altro un ogg di descrizione ma si istaura
come un incontro che esige da me qualcosa: gesto di far un passo
indietro; non usare la violenza
Volto secondo levinas esposto: parte del corpo pi esposta alla
violenza
Perch la violenza?
o Per Levinas la visione dell`esser diversa da un Buber o altri
dialogici per cui ideale dell`esser una comunione del esser (BuberMarcel)
o L`esser per molti pensatori cristiani equivale al bene, verit, bello..
o Per levinas esser nudo come tale ha un volto minaccioso, cio,
significa voler permanere-durare nel esser permanere del esser a
costo della sopressione del esser del altro ogni esser tende a
rimanere nel suo esser e pu esser violento
Totalit e infinito: esser era visto come qualcosa di totalmente
neutro. Tutti gli essenti sono uguali, sprofondanti nella
indifferenza e neutralit, senza nessun volto
Cosa significa esser neutro? Potremmo immaginarci uno stato
di insonnia e si trova in uno stato di semi-veglia non si
identifica come sogg di questi pensieri, ma sprofonda in una
certa ottusit,
L`esser si potrebbe paragonare ad un fenomeno atmosferico:
piove ma c` un sogg di questo fenomeno? Semplicemente
c` qualcosa nudo indiferrenziato, senza volto
Poi come l`esser qualcosa che coincide con la violenza: male
originario.
Una visione dell`esser un po maniquea.
Bont originaria di cui parla nel saggio che stiamo vedendo ma
d`altra parte Potenza violenta
o Perci vuol fare metafisica come etica al di l del discorso
ontologico, soprattutto Heiddegger
in d`accordo con Sartre in quanto volto:
Volto che appare come un nulla, nel senso di una debolezza estrema,
che non si impone al mondo ma che si espone
Nel mio esser c` questa tendenza a perseverare all`esser ci che
cos debole mi invita alla violenza e sopravvivo al costo dell`altro
perci questa tentazione alla uccisione ma d`altro lato il volto dice:
tu non mi ucciderai il volto si oppone (non tanto fisicamente: perch
cos il pi debole che sia) ma si oppone con la sua alterit etica
o A partire del incontro con uomo dio viene alla idea del uomo
Dio non contaminato dal esser (Marion)
o che non divente un idolo di una ontoteologia
o Volto si presenta da s stesso, cio, senza significati fuori dal contesto
offerto dal orizzonte del mondo
Il volto nudo-astratto

FO2532 PERSONALISMO ETICO

Significa che il senso del volto si impone da s stesso con la propria


autorit non in base ai riferimenti a diversi esser con diversi
significati
o Noi normalmente comprendiamo in base al orizz del mondo e
secondo significati
Cellulare: lo vedo, cellulare, serve per, funziona per
o Oggetti incontriamo sempre in contesti ma si tratta di incontrare
altro senza contesto non come oggetti
Approccio etico non cos: quindi significa qualcosa a partire da
s stesso significato etico e solamente etico: non mi uccidere
Questo vuol dire: rispetta me stesso significa fare delle cose
(non un approccio teoretico ma si tratta di etica)
responsabilit per altro.
una responsabilit che si esprime negli atti
Incarnazione della idea del volto Levinas la vede nella figura del orfano,
vedova, estraniero
Figure che sintetizzano questa estrema debolezza del prossimo, ma al
tempo stesso esprimono la somma autorit del volto stesso autorit che
di DIO stesso (MT 25)
Per Levinas, il volto non un fenomeno: non appare. Fenomeno si pu
descrivere da diversi punti di vista, cercando di comprendere mdnt diverse
sfaccettature..
Ha usato il termine epifania: il volto colui che mi visita in un atto di
epifania
Scoprire la esistenza con H e H: Epifania d`Altri implica una propria
significazione indipendente dal significato del mondo
Epifania visitazione fenomeno immagine
Altri non significa la pluralit ma altri in quanto totalmente diff da me
stesso, cio, presso al singolare
Significato culturale si rivela a partire del mondo storico: questo significato
mondano viene scosso stravolto da una presenza astratta che non viene
integrata nel mondo
Quando ci incontriamo in questo mondo ci incontriamo gi
riconosciendo gi a partire dal contesto in cui mi appare (vestito in un
certo modo, colore di pele, ecc)
o di africa, seminarista, profesore, ecc tutte queste
descrizione non mi danno nessun accesso l`altro in un senso etico
Quando saluto a qualcuno che non conosco e dico: buongiorno
questo un gesto etico
o Significato etico del volto fa astrazione di tutte significati mondani
Volto epifania ma viene in fenomeno: sono insieme
Ma Fenomeno viene scosso
Ma volto disfa la forma mondana in cui altro mi appare forma mondana
che un tema oggettivo in terza persona
Coscienza non pi intenzionale, non tematizza, ma coscienza come
epifania di amore..
Non amore della saggezza ma la saggezza del amore

Testo di Ricoeur
- "La persona designa se stessa nel tempo come l`unit narrativa di una vita - vita
che riflette la dialettica di coesione e dispersione esisbita dall`intreccio. In

FO2532 PERSONALISMO ETICO

questo modo, la filosofia della persona potrebbe esser emancipata dai falsi
problemi originati dal sostanzialismo greco" (p. 68)
Ricoeur fa una ternaria della vita etica che si intreccia con la ermeneutica
narrativa come asse per comprendere la persona nella sua irreducibilit senza
sostanzializzarla.