Sei sulla pagina 1di 29

Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara

MateriAcusticA s.r.l.

CARATTERIZZAZIONE SPERIMENTALE
DEI MATERIALI PER LA MODELLAZIONE
VIBRO-ACUSTICA IN EDILIZIA

Paolo Bonfiglio e Francesco Pompoli

Dipartimento di Ingegneria, Università di Ferrara


MateriAcusticA s.r.l.

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Indice
• Introduzione
• Caratterizzazione meccanica
– La misura della rigidità meccanica
• Caratterizzazione fisica
– La misura della resistenza al flusso
– La misura della porosità
• Caratterizzazione acustica
– La misura del coefficiente di assorbimento per incidenza diffusa
– Caratterizzazione acustica di materiali omogenei
– La determinazione del coefficiente acustico ponderato

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Introduzione
La caratterizzazione e modellazione teorica dei materiali assume
crescente importanza non solo per la verifica delle loro
prestazioni ma anche per la crescente diffusione di codici di
simulazione (FEM, BEM, SEA, Ray Tracing, modelli analitici) per la
progettazione di sistemi complessi.

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Introduzione
La serie di norme UNI EN 12354 ha lo scopo di calcolare, a partire
dalle prestazioni dei singoli componenti, le prestazioni acustiche
di edifici.
Tra i singoli componenti possiamo individuare i materiali
(visco)elastici e porosi per la riduzione del rumore e delle
vibrazioni

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Introduzione
Norma Parametro Norma di Riferimento

•Rigidità dinamica (Allegato D) •UNI EN 29052-1 [7]

•Resistenza al flusso (Allegato D) •UNI EN 29053 [8]


12354-1
•Modulo di Young e Modulo di taglio dello strato •La norma 12354-1 non specifica nessuna
flessibile utilizzato nei giunti (Allegato E) norma di riferimento per la determinazione di
tali parametri meccanici.

12354-2 •Rigidità dinamica (Allegato C) •UNI EN 29052-1 [7]

•Coefficiente di assorbimento acustico •EN ISO 11654 [9]


12354-3
ponderato

12354-5 •Mobilità e rigidità dinamica di supporti elastici •UNI EN ISO 10846-1 [10]

•Coefficiente di Assorbimento •ISO 354 [11]

•Impedenza superficiale ad incidenza normale •ISO 10534-2 [12]


(Allegato B)
12354-6
•Resistenza al flusso (Allegato B) •UNI EN 29053 [8]

•Impedenza caratteristica e costante di •La norma 12354-6 non specifica nessuna


propagazione (Allegato B) norma di riferimento per la determinazione di
tali parametri acustici.

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione meccanica

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione meccanica
Rigidità dinamica - UNI EN 29052-1
La rigidità dinamica apparente per unità di superficie è il parametro che
viene utilizzato per descrivere le prestazioni meccaniche dei materiali
resilienti utilizzati per la riduzione della trasmissione di rumore e
vibrazioni negli edifici.
Nell’ipotesi che il sistema si comporti come un
F sistema ad un grado di liberta (oscillatore
A armonico) in cui l’effetto dello
s′ = smorzamento e della forzante sia
ΔL
trascurabile:
st′ = ( 2π f r ) ⋅ M
2

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione meccanica
Rigidità dinamica - UNI EN 29052-1
Numerosi studi, anche a livello nazionale, sono stati effettuati da diversi
autori al fine di chiarire alcuni aspetti della norma:
• la preparazione dei provini da testare
• la dipendenza dalla forza dinamica e dal segnale di eccitazione
• l’effetto del precarico statico, del tempo di precarico statico
• l’effetto dello smorzamento

Infine studi recenti hanno messo in evidenza l’importanza di utilizzare i


parametri di comprimibilità (norma UNI EN 12431) e dello scorrimento
viscoso (UNI EN 1606) per la determinazione della rigidità dinamica a
lungo periodo.

La rigidità dinamica NON può essere considerata un parametro


intrinseco dei materiali resilienti

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione meccanica
Rigidità dinamica - UNI EN 29052-1
Recentemente è stato proposta una estensione della tecnica di misura a
due campioni quadrati di diverso lato, finalizzata alla determinazione
delle proprietà elastiche intrinseche del materiale (Modulo di Young,
Coefficiente di Poisson, Smorzamento), attraverso l’utilizzo di
opportune relazioni polinomiali ricavate da simulazioni agli elementi finiti
del set-up di misura della rigidità dinamica
Materiale M1
120
90
110

Eνη
80
70

La [dBref 10^-6 m/s2]


100
60
90
La [dB]

50
80 40
30 20mm 25mm
70
20

+ 60
Misura Modello
10
0
30mm 50mm

50
10 20 30 40 50 60
10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 110 120 130 140 150 160
Frequenza [Hz]
Frequenza [Hz]

P. Bonfiglio , F. Pompoli, “Estensione del metodo della rigidità dinamica per la


caratterizzazione dei materiali viscoelastico”, 35° Convegno AIA Milano (2008).
CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA
L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione meccanica
Misura delle proprietà meccaniche di strato flessibile utilizzato nei
giunti
La UNI EN 12354-1 non specifica nessuna norma di riferimento per la
determinazione di tali parametri meccanici.

Esistono in letteratura diversi metodi di misura delle proprietà meccaniche


di elementi “elastici”:
F

• Statici In realtà l’ipotesi di


• Quasi-statici
Laser
linearità su cui tali D2
D1

• Dinamici metodi in genere si


basano non è sempre +
valida !!! Shaker

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione fisica

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione fisica
Resistività al flusso d’aria - UNI-EN 29053
La resistività al flusso d’aria è una misura della resistenza che l’aria
incontra al passaggio attraverso il materiale.

Δp A
r=
qv d

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione fisica
Resistività al flusso d’aria - UNI-EN 29053
E’ un parametro fondamentale per la determinazione della rigidità
dinamica totale per unità di superficie di un materiale poroso a
cella aperta.
Infatti secondo la norma UNI EN 29052-1, se 10 <r< 100 kPa⋅s/m2

s′ = st′ + sa′ sa′ =


P0
dε Porosità

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione fisica
Misura della porosità - metodo compressione isoterma a volume
noto di un volume d’aria nel quale è immerso il campione
La porosità ε è definita come il rapporto tra il volume del fluido
contenuto nei pori aperti ed il volume totale occupato dal
campione.
Nella norma UNI EN 29052-1 non viene indicato nessun metodo per la sua
determinazione e a titolo di esempio si fa riferimento ad un valore di
porosità pari a 0.9.

Materiale Densità [kg/m3] Porosità


Fibra di roccia 50 0.99
Fibra di poliestere 50 0.98
Aggregati di elastomeri espansi 240 0.85
Schiuma poliuretanica 25 0.95-0.99
CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA
L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione fisica
Misura della porosità - metodo compressione isoterma a volume
noto di un volume d’aria nel quale è immerso il campione
Il sistema di misura si basa sulla legge di stato dei gas perfetti a
temperatura costante (legge di Boyle):
P ⋅V = cost Varia Vm
ε= = 1−
Vcampione Vcampione

ΔV
V0 = P1
ΔP

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione acustica

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione acustica
Misura del coefficiente di assorbimento per incidenza diffusa
(ISO 354)
Il coefficiente di assorbimento in campo riverberante è il risultato
della media spaziale degli assorbimenti nelle diverse direzioni di
incidenza dell'onda acustica
π 2
αr = ∫ α (θ )sin(2θ )dθ
0
V ⎛ 1 1 ⎞
Ac = A 2 − A 1 = 55.3 ⎜ − ⎟
c0 TR
⎝ 2 TR1 ⎠

Ac
α rnd =
Sc

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione acustica
Misura del coefficiente di assorbimento per incidenza diffusa
(ISO 354)
Campione in lana di roccia : densità 40 kg/m3 e spessore 50mm
1.2

>1
1 • utilizzo della
teoria del campo
0.8 diffuso anche in
presenza del
0.6 materiale
α

fonoassorbente
0.4 • effetti di bordo
Incidenza normale • dimensione finita
0.2
Incidenza diffusa del campione

0
100 1000 10000
Frequenza [Hz]
CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA
L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione acustica

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione acustica
Nell’Appendice B della UNI EN 12354-6
Coefficiente di Formula di Paris Coefficiente di
assorbimento per (materiali localmente assorbimento per
incidenza normale reagenti) incidenza diffusa

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione acustica
Nell’Appendice B della UNI EN 12354-6
Calcolo di αn da espressioni di impedenza caratteristica e costante di
propagazione per materiali fibrosi e porosi in funzione della resistività al
flusso d’aria. Coefficiente di Assorbimento per incidenza normale
1

0.8

0.6
[-]
α

0.4

Lana di Roccia - Misura sperimentale


0.2 Modello Delany-Bazley per la Lana di Roccia
Poliuretano - Misura sperimentale
Modello Dunn-Davern per il Poliuretano
0
CONVENTION NAZIONALE DI
100 1000ACUSTICA EDILIZIA 10000
L'acustica edilizia in Italia: esperienze eFrequenza
prospettive
[Hz] – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione acustica
Misura del coefficiente di assorbimento per incidenza normale
Metodo della funzione di trasferimento (ISO 10534-2)

1 + Rp
− ik0 ( x1 - x2 ) ζs =
H12 − e 1- R p
R p = ik0 ( x1 - x2 ) e 2ik0 x1
e − H12 2
α n = 1 − Rp
CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA
L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione acustica
Misura delle proprietà acustiche complesse – Metodo della matrice
di trasferimento con tecnica a tre microfoni

⎛ p⎞ ⎛ T11 T12 ⎞ ⎛ p ⎞
⎜ ⎟ = ⎜T T ⎟ ⎜ ⎟
⎝ v ⎠ x =0 ⎝ 21 22 ⎠ ⎝ 0 ⎠ x = d

T12 1
Zc = kc = cos −1 T11
T21 d

4 ⋅ Re[ Z S ] ⋅ ρ 0 c0
Z S = Z c ⋅ cot( kc ⋅ d) αn =
| Z S |2 +2 ρ 0 c0 ⋅ Re[ Z S ] + ( ρ 0 c0 )
2

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione acustica
Sistemi multistrato: metodo delle impedenza in serie
Zic - kic Zi-1c - k i-1
c Zi-2c - k i-2
c Zi-nc - k i-n
c

L'impedenza superficiale
dello strato i-esimo è :

… Zi = Zci
− iZ i −1 cot ( )
k i
c
l i + Z i
c

1.0
( )
Zi −1 − iZci cot k ci li

50 Kg/m3 Fibra Poliestere


100 Kg/m3
0.8
40 kg/m3 - 50mm
200 Kg/m3

0.6
αn

0.4

0.2
Membrana Parete
t=5mm rigida
0.0 CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA
L'acustica edilizia
10 100
inFrequenza
Italia: esperienze
[Hz] 1000
e prospettive
10000
– Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione acustica
Indice di valutazione unico del coefficiente di assorbimento αw
(UNI EN ISO 11654) Tale parametro:
• non è adatto alla descrizione
di prodotti che devono essere
utilizzati in ambienti qualificati
Traslare a passi di 0.05 la curva
(in questi casi sono necessari i
di riferimento fino a quando la
somma degli scostamenti dati completi sull’assorbimento
sfavorevoli è < 0.1 acustico in funzione della
frequenza);
•non è adatto alla descrizione
di alcuni singoli oggetti, quali
sedie, pannelli fonoassorbenti
sospesi;
•non si applica a barriere
antirumore o superfici stradali.
CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA
L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

GRAZIE PER L’ATTENZIONE

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione meccanica
Misura delle proprietà meccaniche di strato flessibile utilizzato nei
giunti
Metodo quasi-statico basato sulla determinazione della deformazione
laterale e dell’impedenza meccanica di un provino cilindrico sottoposto a
sollecitazione longitudinale.
F

⎧ D1 ⎫
Laser T = Re ⎨ ⎬ Solo funzione di ν
⎩ D2 ⎭
D1
D2

⎧F ⎫ ⎡N ⎤ Funzione di E e ν
K = Re ⎨ ⎬ ⎢m⎥
⎩ D2 ⎭ ⎣ ⎦
Shaker

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009
Dipartimento di Ingegneria – Università di Ferrara
MateriAcusticA s.r.l.

Caratterizzazione meccanica
Misura delle proprietà meccaniche di strato flessibile utilizzato nei
giunti

Dal rapporto tra la parte immaginaria e reale dell’impedenza meccanica si può


determinare lo smorzamento interno.

CONVENTION NAZIONALE DI ACUSTICA EDILIZIA


L'acustica edilizia in Italia: esperienze e prospettive – Ferrara 11-12 Marzo 2009