Sei sulla pagina 1di 2

I FLUSSI MIGRATORI

La migrazione un fenomeno che da millenni interessa l'uomo,basta pensare


che tra le prime forme di emigrazione troviamo la diaspora ebraica avvenuta
nel secolo successivo alla nascita di Cristo quando gli ebrei furono costretti a
disperdersi per fuggire alle persecuzioni dei romani,quindi di natura
esclusivamente religiosa,ma ci sono diverse cause per cui un popolo o un
determinto gruppo di persone decida di emigrare. Le pi comuni
sono:Politico/Militari,naturali,economiche,sociali ed etnico/religiose.In Italia
ci sono vari esempi sia di emigrazione che di immigrazione dalla fine
dell'ottocento ad oggi,infatti milioni di italiani partirono per l'America dopo
la seconda met dell'ottocento in cerca di una sistemazione dal punto di vista
economico e sociale. L'Italia appena unficata portava con se numerosi
problemi post-unitari quindi offriva poche possiblit agli italiani,di
coseguenza furono costretti ad emigrare portando con loro soltando la propria
forza lavoro.Le condizioni igieniche in quel periodo erano pessime e i viaggi
duravano decine di giorni con il risultato di un alto tasso di mortalit ma in
molti tentavano la fortuna in questo modo.
La stessa situazione che coinvolse il popolo italiano in quel periodo sta
coinvolgendo ora i popoli nord-africani(eritrei,somali,nigeriani,siriani) con la
differenza che loro migrano in Italia principalmente per motivi politici e
religiosi.Chi perseguitato nel proprio Paese,grazie all'aiuto dell'ONU,ha il
diritto d'asilo.In Italia esiste anche l'articolo 10 comma 3 della Costituzione
ad ulteriore garanzia:Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese
leffettivo esercizio delle libert democratiche garantite dalla Costituzione
italiana, ha diritto dasilo nel territorio della Repubblica, secondo le
condizioni stabilite dalla legge.
Gli immigrati e l'immgrazione in genere sono spesso collegati alla
delinquenza e alla criminalit e a volte il problema viene ingigantito dai mass
media.Non sempre questi due fenomeni sono collegati e il fatto che degli
immigrati commettano dei reati non pregiudica che altri debbano farli.La loro
posizione non agevolta anche da parte dalla societ infatti pur trovandoci in
un periodo dove tutti gli uomini indipendentemente dalla propria razza hanno
gli stessi diritti, preconcetti e vecchie credenze restano ancora vive
soprattutto nel luogo in cui sbarcano gli immigrati ovvero nel sud
Italia.Proprio il nostro Paese la prima e la pi vicina meta per i chiedenti
asilo che nella maggior parte delle volte desiderano proseguire oltre ed
arrivare in Paesi come la Germania o la Francia.Quest'ultima meta
particolarmente vantaggiosa per loro visto che nella zona del Maghreb viene
parlati il francese. Nell'ultimo periodo si riscontrato un importante aumento
dei flussi migratori a causa delle guerre civili che a loro volta portano

povert,carestie e malattie.Le nazioni coinvolte in questo fenomeno pongono


particolare attenzione al problema per alcuni fattori:La sicurezza,dato che
non si conoscono i veri motivi del viaggio da parte dei migranti,l'aumento di
controlli al confine,che ha come conseguenza l'utilizzo di un'ingente somma
di denaro da parte dello Stato oltre che in centri di accoglienza anche in un
ampio numero di forze di polizia. L'immgrazione porta con se alcuni aspetti
positivi,infatti gli africani si accontentano anche dei lavori pi umili che
ormai gli italiani,soptattutto i giovani,non vogliono pi fare,quindi aiutano
l'economia del Paese.Inolre grazie a loro si pu riscontrare un aumento del
tasso di natalit,fattore positivo dato che con il passare del tempo diminuisce
sempre di pi.L'insieme di questi fattori sancisce che i fluissi migratori sono
un aspetto obbligatorio per ogni nazione e dovrebbe stare a chi governa
gestire al meglio la situazione,ma non sempre cos, per far si che sia gli
abitanti del Paese stesso che i migranti possano vivere la propria vita in
serenit indipendentemente dal luogo in cui si trovano.