Sei sulla pagina 1di 9

In this lesson you will learn:

How to make authentic pasta alla


carbonara
Greetings (saluti)
How to introduce yourself
(presentarsi)
Ingredients

Gender (genere)

VOCABULARY
Benvenuti!

(welcome)

Uova

(eggs)

Buon appetito (enjoy your meal)

Padella

(pan)

Ingredienti

(ingredients)

Pentola

(pot)

Olio

(oil)

Parmigiano

(parmesan)

Pepe

(pepper)

Sale

(salt)

THE RECIPE (LA RICETTA).


La carbonara di pap Vincenzo (Dad Vincenzos carbonara).
Ingredienti per 2 persone: 200gr di spaghetti di buona di
qualit, 100gr di pancetta, olio di oliva, sale e pepe quanto
basta, due uova biologiche, parmigiano a piacere.
Prendete una padella abbastanza capiente mettete lolio di
oliva, aggiungete la pancetta tagliata a cubetti e fate rosolare
a fuoco medio-basso fino a farla diventare croccante.
In una scodella mettete le uova, aggiungete il sale, il pepe e battetele pi volte.
In una pentola aggiungete dellacqua e fate bollire, aggiungete il sale e gli spaghetti. Controllate il
tempo di cottura, preferibilmente scolateli al dente e fateli cuocere a fuoco basso nella padella
dove avete rosolato la pancetta. Spegnete il fuoco e versate dentro le uova sbattute, girate
continuamente per evitare che luovo cuocia troppo e diventi una frittatina. Servite con una
grattata di parmigiano e un po di pepe.
Buon appetito!

GRAMMAR T IPS
Greetings
Ciao

Hello / Bye, it can be used when meeting


somebody and also when leaving.

Buongiorno

Good morning

Buon pomeriggio

Good afternoon
It is not used very often. It is mainly used as
a greeting to introduce TV programs during
the afternoon.

Buona sera

Good evening, it is used from when it is


dark till night time.

Buona notte

Good night, it is used when leaving (only if


your evening is finished and you are going
to sleep).

Arrivederci

Good-bye

Lets introduce ourselves!


Raffaella: Ciao. Mi chiamo Raffaella e tu come ti chiami?
Giulia: Mi chiamo Giulia. Piacere.
Raffaella: Piacere, di dove sei?
Giulia: Sono di Arenzano vicino a Genova e tu?
Raffaella: Sono di Nettuno vicino a Roma.

Come ti chiami? -> What is your


name?

E tu come ti chiami?

Mi chiamo -> My name is

Mi chiamo ..

Piacere -> Nice to meet you

Di dove sei?

Come stai? -> How are you?


Di dove sei? -> Where are you from?

Sono di..

Verb ESSERE (to BE)


In Italian, verbs are conjugated, that is, verbs change endings according to the person they refer
to.
Lets have a look at the irregular verb ESSERE (to be).
Io

sono

Tu

sei

Lui/ Lei / LEI

Noi

siamo

Voi

siete

Loro

sono

Ex. Io sono di Genova. (I am from Genoa)


Lei una cuoca. (She is a cook)
5

Gender
In Italian all nouns and adjectives change their endings according to their gender (masculine and
feminine) and number (singular and plural).
Singular:
Normally nouns or adjectives ending in O are masculine
Nouns or adjectives ending in A are feminine
Singular words ending in E can be feminine or masculine. You will need to look the word up in the
dictionary if you are not sure and there is not an article which can define the gender.
Lets see some examples using nationality adjectives:

Ex. Sono americana (I am American - fem.)


Sono americano (I am American - masc.)

Other Nationality adjectives include: italiano (Italian), messicano (Mexican), australiano


(Australian), colombiano (Colombian), greco (Greek), marocchino (Moroccan), indiano (Indian),
indonesiano (Indonesian), spagnolo (Spanish), tedesco (German).

Adjectives ending in E in the singular can be used for both genders


Ex. Sono francese

(I am French - masc. or fem.)

Other nationality adjectives ending in E include: inglese (English), giapponese (Japanese), irlandese
(Irish), svedese (Swedish), tailandese (Thai), neo-zelandese (New Zealander).

Numbers 1 to 10
1 Uno, 2 due,3 tre, 4 quattro, 5 cinque, 6 sei, 7 sette, 8 otto, 9 nove, 10 dieci.

EXERCISE
Put the sentences in the right order to complete the dialogue.
Sara: Mi chiamo Sara.
Sara: Sono di Torino.
Giovanna: Ciao!
Sara: Ciao, come ti chiami?
Giovanna: Mi chiamo Giovanna. E tu?
Giovanna: Piacere, Sara. Di dove sei?

KEYS
Giovanna: Ciao!
Sara: Ciao, come ti chiami?
Giovanna: Mi chiamo Giovanna. E tu?
Sara: Mi chiamo Sara.
Giovanna: Piacere, Sara. Di dove sei?
Sara: Sono di Torino.

THE RECIPE
Dad Vincenzos carbonara
Ingredients for 2 people: 200g of fine quality spaghetti, 100g of Italian pancetta, olive oil, salt,
pepper to taste, 2 free range eggs, parmesan to taste.
Take a large pan, add the diced pancetta and cook it on a medium-low heat until it becomes
crunchy.
Put the eggs in a bowl, add salt and pepper and beat them a few times.
In a pot add water and take it to the boil, add some salt and pour the spaghetti in. Check the
cooking time on the package and preferably drain them in a colander when al dente. Now pour
the spaghetti into the pan where you cooked the pancetta. Turn off the heat and pour the beaten
eggs inside, stir constantly in order to avoid the eggs cooking too much and turning into a little
frittata (kind of an omelette). Serve with grated parmesan and pepper.
Buon appetito!

ORIGINS
As per most Italian recipes, the origins of carbonara are not certain; in fact, there are many
legends around its creation. As the name derives from carbone (coal), some people believe the
dish was made to feed Italian charcoal workers. On the other hand, some people argue that it was
originally made over charcoal grills and that is why the name carbonara. Another legend tells of
the dish being created as a tribute to the secret society Carbonari (charcoalmen) which became
very important in the unification of Italy in 1861.
Carbonara is traditionally prepared with eggs, pecorino romano (roman cheese), guanciale (a
cured fatty pork) and black pepper. However, very often the pecorino romano and guanciale are
replaced by parmesan and pancetta.
Please notice cream is NOT used in the Italian recipe, although it is fairly common in the United
States, France, Spain, the United Kingdom, Australia, Russia and Japan. Many versions of the dish
were created, but in all its versions the eggs are added to the sauce raw, and cooked with the heat
of the pasta itself.

ORIGINI
Come per la maggior parte delle ricette tradizionali italiane, le origini della pasta alla carbonara
non sono certe; infatti, ci sono diverse leggende sulla sua creazione. In quanto il nome deriva dalla
parola carbone, alcuni credono che il piatto sia stato creato per i minatori. Altri, invece, pensano
che la carbonara fosse cucinata su griglie alimentate dal carbone e da qui il suo nome. Unaltra
leggenda narra che il piatto sia stato creato come tributo alla societ segreta dei Carbonari che
divenne molto importante al momento dellunit dItalia nel 1861. La pasta alla carbonara
tradizionalmente preparata con uova, pecorino romano, guanciale, pepe anche se molto spesso il
pecorino romano e il guanciale sono sostituiti con parmigiano e pancetta.
Attenzione la panna NON viene usata nelle ricette italiane, mentre molto diffusa negli Stati
Uniti, Francia, Spagna, Regno Unito, Australia, Russia e Giappone. Sono state create molte versioni
della carbonara; tuttavia, in tutte le versioni della ricetta, le uova sono aggiunte crude al
condimento e cucinate con il calore della pasta stessa.

Fun fact:
Although Carbonara is
generally thought to be
made with cream, this is
not present in the Italian
recipes and its addition is
seen as a sacrilege!
9