Sei sulla pagina 1di 49

MANUALE DUSO E

MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

MANUALE DUSO E MANUTENZIONE

MACCHINA MODELLO B3-45-3S SIAX 100

Questo documento stato realizzato con la collaborazione di:


ing. Guido Putzu Progetti e Consulenze Industriali 25128 BRESCIA Tel/Fax. 030/3390246

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 1 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

INDICE

Capitolo 1.

Informazioni generali .................................................................................... 4

1.1 Tipologia e limiti della fornitura. .................................................................................................................. 6


1.2 Assistenza ...................................................................................................................................................... 10

Capitolo 2.

Descrizione generale macchina ................................................................. 12

2.1 Descrizione della macchina .......................................................................................................................... 13


2.1.1 Destinazione e scopo ............................................................................................................................... 13
2.1.2 Ciclo di lavoro. ........................................................................................................................................ 13
2.1.3 Descrizione. ............................................................................................................................................. 13
2.2 Impianto elettrico. ......................................................................................................................................... 13
2.3 Impianto idraulico. ........................................................................................................................................ 14
2.4 Impianto pneumatico. ................................................................................................................................... 14
2.5 Protezioni. ...................................................................................................................................................... 14
2.6 Procedura di lavoro. ...................................................................................................................................... 16

Capitolo 3.

Sicurezza ...................................................................................................... 17

3.1 Requisiti essenziali di sicurezza. .................................................................................................................. 18


3.1.1 Legislazione e Norme di riferimento ....................................................................................................... 20
3.2 Analisi dei rischi ........................................................................................................................................... 23
3.2.1 Rischi durante lesercizio e le operazioni di manutenzione. ................................................................... 28
3.3 Provvedimenti per leliminazione dei rischi ............................................................................................... 28
3.4 Istruzioni e raccomandazioni per il personale. .......................................................................................... 29
3.5 Controlli periodici dei dispositivi di sicurezza. .......................................................................................... 29
3.6 Dispositivi di protezione individuale ........................................................................................................... 30
3.7 Avvertenze generali sulla sicurezza. ........................................................................................................... 31

Capitolo 4. Uso della macchina ......................................................................................... 36


4.1 Montaggio e installazione............................................................................................................................. 37
Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68
25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 2 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

4.2 Trasporto e movimentazione. ...................................................................................................................... 38


4.2.1.Imballaggio .............................................................................................................................................. 40
4.2.2 Immagazzinamento .................................................................................................................................. 40
4.3 Smantellamento, raccolta e smaltimento parti inquinanti. ....................................................................... 41
4.4 Ricerca guasti. ............................................................................................................................................... 42

Capitolo 5.

Manutenzione .......................................................................... 43

5.1 Avvertenze generali. ..................................................................................................................................... 44


5.2 Pulizia. ........................................................................................................................................................... 45
5.3 Manutenzione................................................................................................................................................ 45
5.4 Istruzioni generali per la manutenzione preventiva. ................................................................................. 47

Capitolo 6.

Allegati ......................................................................... 48

6.1 Elenco allegati. .............................................................................................................................................. 49

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 3 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

Capitolo 1.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Informazioni generali

firma:

pagina 4 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

MACCHINA

Il contenuto di questo manuale stato controllato per la sua correttezza e conformit


alle apparecchiature descritte; non tuttavia possibile garantire lassenza di
eventuali differenze.
I dati tecnici sono soggetti a modifiche senza preavviso.
Nessuna parte di questo manuale pu essere riprodotta in qualsiasi forma o mezzo
elettronico o meccanico per alcun uso, senza il preventivo permesso scritto della
.
I cataloghi ed i disegni allegati a questo manuale vanno considerati come riferimento
generale e non riportano necessariamente tutti i particolari tecnici.
Luso del termine macchina, come disposto dalla Direttiva Macchine, sempre
riferito, allinterno di questo manuale duso, allinsieme composto dalle varie parti tra
loro collegate.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 5 di 49

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

1.1 Tipologia e limiti della fornitura.


Oggetto del presente manuale
MACCHINA CURVATUBI LINEARE CON UTENSILE SINGOLO
3 ASSI MOTORIZZATI ( Y-X-Z)
Y CURVATURA
X SPOSTAMENTO TUBO
Z ROTAZIONE TUBO
Dati identificativi
UTILIZZATORE
MATRICOLA
ANNO DI COSTRUZIONE

CONFPLASTIC
N. 004-08.
2008

Caratteristiche Tecniche Generali

Modello
B45

Max Angolo Piega (gradi)

210

Capacit Tubo FE

45

Capacit Tubo Inox

45

Tubo Rame Alluminio Leghe

50

Modulo di Resistenza
Raggio Minimo con Albero

RM30

Raggio M Massimo (sia con rulli che slitta) (mm)

RM220
M12-M16-M20

Filettatura Anime Standard


Lungh, Utile Tubo (centro Albero a cilindro anima) mm

4200

Pressione Idraulica Minima (Bar)

250

Pressione Pneumatica Minima (Bar)

Capacit Serbatoio Olio (lt)

60

Dimensioni Ingombro (mm)


Peso senza Utensili (kg)

1500

Altezza di Lavoro (da terra)


Sbalzo sotto Testa regolabile (min max)

800-1000

Assi Utilizzati

Slitta Mobile di accompagnamento

Pneum.

Max Diametro con Pinza Standard (mm)

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

52

firma:

pagina 6 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

La macchina comprende inoltre:

impianto elettrico
impianto pneumatico
impianto idraulico
gruppo di controllo con PLC.

La ditta AL.BA SRL produce, assieme al presente manuale di uso e manutenzione,


la Dichiarazione di conformit, secondo quanto indicato al punto A dellallegato II
del D.P.R. 459/96.
La ditta AL-BA SRL anche titolare del progetto della macchina, avendone curato
sia il dimensionamento sia la parte grafica.
La ditta AL-BA SRL ha realizzato la costruzione dellimpianto in conformit con il
progetto.

La ditta AL-BA SRL. ha eseguito lanalisi dei rischi della macchina, nonch la verifica
della conformit alle Norme applicabili.
La ditta AL-BA SRL. ha curato inoltre la redazione del presente manuale il quale,
contenendo informazioni di propriet riservata, non pu essere riprodotto o
fotocopiato, in tutto o in parte, senza il suo consenso.

La presente documentazione di propriet riservata della


. e fa parte integrante della macchina, per
le operazioni di installazione, uso e manutenzione.
In caso di cessione della macchina, la ditta AL-BA SRL non si assume alcuna
responsabilit per danni diretti o indiretti a persone, conseguenti a modifiche non
autorizzate e non documentate nel presente manuale.
Ogni cambiamento duso, modifica o aggiunta di accessorio non originale o
incompatibile con il progetto originario, fa decadere ogni responsabilit da parte della
ditta AL-BA SRL e obbliga l utilizzatore alla nuova marcatura CE, secondo quanto
prescritto dalla vigente Legislazione.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 7 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Il manuale deve essere conservato per il periodo di vita tecnica dellimpianto e deve
essere mantenuto aggiornato ogni qualvolta vengano variate procedure o sostituiti
elementi di sicurezza.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 8 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

La rispondenza ai requisiti di sicurezza della macchina va mantenuta nel tempo,


seguendo le manutenzioni ordinarie e periodiche indicate nel capitolo USO e
MANUTENZIONE del presente manuale; ci per contenere i rischi agli addetti e agli
altri lavoratori che operano nelle vicinanze dellimpianto.
E indispensabile pertanto leggere attentamente il manuale e seguire le istruzioni in
esso contenute.
Nel caso si usino tecniche e procedure operative e/o di installazione non previste dal
costruttore, quindi non riportate nel presente manuale, non potendo prevedere
anticipatamente circostanze che potrebbero creare pericolo; necessario, prima di
apportare modifiche, analizzare le nuove condizioni, accertando la rispondenza ai
requisiti di sicurezza.

ATTENZIONE:
IL PRESENTE MANUALE DEVE ESSERE CONSERVATO
PER TUTTO IL PERIODO DI VITA DELLIMPIANTO.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 9 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

1.2 Assistenza
L assistenza tecnica organizzata direttamente dalla AL-BA SRL, sia per quanto
riguarda le parti meccaniche, sia per limpiantistica elettrica, pneumatica ed idraulica.
Per quanto riguarda le parti di fornitura esterna, si evidenzia:
- componenti commerciali (motori, riduttori, pneumatica, idraulica, ecc.): per tali
componenti si fa riferimento ai cataloghi dei singoli costruttori.
- Altri eventuali fornitori

Linosservanza anche parziale delle raccomandazioni contenute in questo manuale e


nei manuali e cataloghi di cui sopra, pu dar luogo a:
malfunzionamenti;
danni allimpianto;
invalidazione della garanzia per quanto riguarda i componenti di fornitura esterna.

Solo seguendo scrupolosamente le prescrizioni e le raccomandazioni fornite dai


costruttori si ha lassoluta certezza di ottenere i massimi risultati e di usufruire, in
caso di necessit, di un servizio di assistenza tecnica veloce ed efficiente.

Pertanto`per qualsiasi anomalia di funzionamento, guasto o rottura che richieda


interventi sulla apparecchiatura, non previsti nel presente manuale, necessario fare
riferimento al Servizio`di Assistenza Tecnica della:

ditta AL-BA SRL


Via dellartigianato 68
25039 Travagliato ( Bs)
Tel. 030 6862051
Fax 030 660985
www.al-ba.eu e-mail info@al-ba.eu

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 10 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

DICHIARAZIONE CE DI CONFORMITA'
Costruttore:

Indirizzo:

Prodotto:
Matricola:

Macchina

Anno di costruzione:

Il prodotto sopra descritto conforme a:

Documento N

Titolo

D.P.R. 459/96

Regolamento per lattuazione delle direttive 89/392 CEE; 91/368 CEE; 93/44 CEE e 93/68 CEE
concernenti il riavvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative alle macchine

Direttiva
89/336/CEE

Compatibilit elettromagnetica (modificata dalle 92/31/CEE 93/68/CEE 93/97/CEE)

Direttiva 73/23/CEE

Materiale elettrico destinato ad essere adoperato entro taluni limiti di tensione (modificata
dalla 93/68/CEE)

Direttiva 06/42/CEE

Direttiva che sostituisce la precedente 98/37/CEE.

Informazioni aggiuntive:

Il prodotto inoltre conforme alle Norme EN armonizzate applicabili.

La macchina non rientra nellelenco contenuto nellAll. IV della Direttiva Macchine.


La macchina rispetta i requisiti essenziali di sicurezza indicati sulla Direttiva Macchine.
La macchina provvista di marcatura CE.
Luogo e data emissione:

Nome, funzione : .

li

..

Firma:

Legale rappresentante

ORIGINALE ALLEGATO AL PRESENTE MANUALE

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 11 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

Capitolo 2.

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Descrizione generale macchina

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 12 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

2.1 Descrizione della macchina


2.1.1 Destinazione e scopo
Principali gruppi che costituiscono la macchina
- struttura basamento
- gruppi asse x y z
- impianto elettrico
- impianto idraulico
- impianto pneumatico
Attivit principali degli operatori

Di seguito rappresentato lo schema grafico della macchina (o fotografia).

2.1.2 Ciclo di lavoro.


2.1.3 Descrizione.
Con eventuali fotografie

2.2 Impianto elettrico.


La macchina progettata e costruita in modo da prevenire o consentire di prevenire
tutti i rischi dovuti allenergia elettrica.
La macchina collegata alla messa a terra dellimpianto dello Stabilimento.
Nella documentazione tecnica della macchina sono compresi tutti gli schemi elettrici
relativi a:
-

quadri elettrici e pulsantiere;


impianto bordo macchina;
centralina impianto idraulico;
centralina impianto pneumatico.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 13 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

2.3 Impianto idraulico.


..
Limpianto completo di relativo schema, compreso nella documentazione tecnica
fornita dal Costruttore.
ALLEGATO AL PRESENTE MANUALE

2.4 Impianto pneumatico.


.
Gli allacciamenti pneumatici prevedono la fornitura di aria deumidificata e filtrata alla
pressione di 6 bar.

2.5 Protezioni.
La sicurezza sostanzialmente ottenuta mediante la segregazione di tutte le parti
pericolose accessibili della macchina, mediante protezioni fisse o mobili
interbloccate.
pulsanti di emergenza,
Tali pulsanti sono collegati in serie, in modo tale che lazionamento di uno
qualsiasi di essi provoca il sezionamento dellalimentazione elettrica della
macchina, con conseguente arresto immediato di tutti gli organi in movimento e
depressurizzazione del circuito pneumatico.
La conservazione e cura dei dispositivi di sicurezza e di controllo dei
componenti responsabilit dellutilizzatore.
Non devono essere rimosse protezioni, targhe o dispositivi connessi con la
sicurezza dellimpianto.
Non cortocircuitare i dispositivi di sicurezza.
Le porte, i pannelli e gli sportelli dispezione sono bloccati con viti o sistemi di
bloccaggio meccanico che necessitano dellutilizzo di appositi attrezzi per
essere rimossi: in tal caso non prevista linstallazione di microinterruttori di
sicurezza.
Togliere sempre lalimentazione elettrica prima di smontare tali sportelli.
Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68
25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 14 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Lutilizzo in sicurezza della macchina comporta anche unanalisi


approfondita, da parte dellAzienda utilizzatrice, nellambito della sicurezza
nel reparto, relativa allintegrazione dellimpianto stesso allinterno di un
reparto produttivo, in particolare per quanto riguarda la viabilit interna ed i
necessari percorsi di fuga.
Le varie parti della macchina per le quali sono previste operazioni
periodiche di manutenzione e messa a punto, devono essere accessibili
solamente agli addetti autorizzati e preposti a tali operazioni e, comunque,
sempre con macchina ferma.
Per quanto riguarda le parti elettriche in tensioni sono previste le opportune
protezioni in accordo con la Normativa vigente e, in particolare, con la EN 60204.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 15 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

2.6 Procedura di lavoro.


Funzionamento:
Varie fasi che loperatore deve seguire per far partire la macchina, per fermarla,
ecc.
Modalit di funzionamento.
Descrizione pulsantiera e comandi.
-

Premere o ruotare linterruttore generale posto sullo sportello del vano


elettrico
Attendere caricamento dati nel controllo
Esecuzione zero assi , come da messaggio visualizzato sul pannello
operatore ( consolle)
Scelta delle varie operazioni possibili : Manuale- programmi- automatico ecc
Premere esc sul pannello per uscire dalla pagina scelta
Premere stop pedale per fermare il movimento interessato o il programma
scelto
Premere stop pedale e successivamente esc per uscire completamente dalla
situazione automatica

La macchina dotata di consolle dove vengono utilizzati pedali di start stop e doppio
pulsante palmare
Esiste un ulteriore pedale di start singolo posto in prossimit della parte anteriore
macchina necessario solo nella 1 fase del ciclo ( inserimento tubo in pinza)

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 16 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

Capitolo 3.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Sicurezza

firma:

pagina 17 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

3.1 Requisiti essenziali di sicurezza.


La ditta AL-BA SRL ha provveduto ad effettuare lanalisi dei rischi e la rispondenza
ai requisiti essenziali di sicurezza stabiliti dalle normative tecniche elencate nel
paragrafo successivo.
.
La ditta .. sottolinea i rischi derivanti
dal mancato rispetto delle norme antinfortunistiche e
delle raccomandazioni contenute nel presente manuale e
nella documentazione allegata.

Di seguito si elencano i requisiti essenziali e la tipologia dei rischi di cui si tenuto


conto nelle fasi di progettazione e costruzione della macchina in oggetto,
specificando, nella pagine successive, le Norme applicate e le soluzioni adottate per
prevenire i rischi stessi.

1.

principi di integrazione della sicurezza;

2.

materiali e prodotti;

3.

illuminazione;

4.

progettazione della macchina ai fini della movimentazione;

5.

ergonomia;

6.

sistemi di comando:
sicurezza ed affidabilit;
dispositivi di comando;
avviamento;
arresto (normale, operativo, di emergenza, assemblaggio di macchine)

7.

guasto del circuito di alimentazione di energia;

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 18 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

8.
9.

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Misure di protezione contro i rischi meccanici:


Perdita di stabilit;
rottura durante il funzionamento;
presenza di spigoli vivi, angoli, superfici;
caduta di oggetti;
elementi mobili;
scelta di una protezione;
Rischi dovuti allenergia elettrica;

10. Energie diverse dallenergia elettrica;


11. Temperature estreme;
12. Incendio, esplosione;
13. Rumore;
14. Manutenzione della macchina;
15. Isolamento delle fonti di alimentazione di energia;
16. Intervento delloperatore;
17. Dispositivi di allarme.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 19 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

3.1.1 Legislazione e Norme di riferimento


Legislazione di riferimento
D.P.R. 547
D.P.R. 303
Direttiva 73/23 CEE
D. Lgs. 277
D. Lgs. 476
D. Lgs. 626

D. Lgs. 493
D.P.R. 459
D. Lgs. 242
D. Lgs. 359
D. Lgs. 93
Dir. 2006/42/CE
D. Lgs. 493/96
D. Lgs. 475/92

Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro


Norme generali per ligiene del lavoro
Materiale elettrico destinato ad essere adoperato entro taluni limiti di tensione
Attuazione delle direttive 80/1107/CEE; 82/605/CEE; 83/447/CEE; 86/188/CEE e
88/642/CEE in materia di protezione dei lavoratori contro rischi di esposizione ad
agenti fisici, chimici e biologici, durante il lavoro
Attuazione della direttiva 89/336/CEE modif. da 92/31 in materia di Compatibilit
Elettromagnetica
Attuazione delle direttive 89/391/CEE; 89/654/CEE; 89/655/CEE; 89/656/CEE;
90/269/CEE; 90/270/CEE;90/394/CEE; 90/679/CEE; 93/88/CE; 97/42/CE;
1999/38/CE riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute dei
lavoratori durante il lavoro
Attuazione della direttiva 92/58/CEE concernente le prescrizioni minime per la
segnaletica di sicurezza e/o di salute sul lavoro
Regolamento per lattuazione delle direttive 89/392 CEE; 91/368 CEE; 93/44
CEE e 93/68 CEE concernenti il riavvicinamento delle legislazioni degli Stati
membri relative alle macchine
Modifiche ed integrazione al D. Lgs. 626/94
Attuazione direttiva 95/63/CE che modifica la direttiva 89/655/CEE relativa ai
requisiti minimi di sicurezza e salute per luso delle attrezzature di lavoro da parte
dei lavoratori
Attuazione della direttiva 97/23/CE in materia di attrezzature a pressione
Modifica e rifusione della Direttiva 98/37/CE relativa alle Macchine.
Prescrizioni minime per la segnaletica di sicurezza e/o salute sul luogo di lavoro
Dispositivi di protezione individuale

1955
1956
1973
1991
1992
1994

1996
1996
1996
1999
2000
2006
1996
1992

Normativa tecnica di riferimento


ISO 12100-1
(UNI EN 292.1.2)
ISO 12100-2
(UNI EN 292-2/A1)
ISO 13852
(UNI EN 294)
ISO 13854
(UNI EN 349)
ISO 13850
(UNI EN 418)
UNI EN 457
UNI EN 547.1.2.3
UNI EN 563
ISO 13851
(UNI EN 574)

Sicurezza del macchinario parte 1^

2005

Sicurezza del macchinario parte 2^

2005

Distanze di sicurezza per impedire il raggiungimento di zone pericolose con gli arti
superiori
Distanze minime per evitare lo schiacciamento di parti del corpo

1993
1994

Equipaggiamento darresto demergenza

1994

Segnali uditivi di pericolo requisiti generali, progettazione e prove


Principi per la determinazione delle dimensioni per le aperture di accesso nel
macchinario
Temperature delle superfici di contatto
Dispositivi di comando a due mani

1992
1992

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

1994
1998

firma:

pagina 20 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

UNI EN 614.1

Principi ergonomici di progettazione

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

1995

firma:

pagina 21 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

ISO 14123-1
(UNI EN 626.1.2)
ISO 13853
(UNI EN 811)
UNI EN 842
UNI EN 894.1.2.3
ISO 14120
(UNI EN 953)
ISO 13849
(UNI EN 954-1)
UNI EN 982
UNI EN 983
UNI EN 1050
ISO 14119
(UNI EN 1088)
UNI EN 1093.111
UNI EN 1299
ISO 13855
(UNI EN 999)
CEI EN 60204-1
UNI EN ISO 11203
UNI ISO 11161

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Riduzione dei rischi per la salute derivanti dalle sostanze pericolose emesse
dalle macchine
Distanze di sicurezza per impedire il raggiungimento di zone pericolose con
gli arti inferiori
Segnali visivi di pericolo
Ergonomia
Requisiti generali per la progettazione dei ripari fissi e mobili

1996/97
1998
1997
1992/1998
2000

Parti dei sitemi di comando legati alla sicurezza

2005

Requisiti di sicurezza relativi ai sistemi idraulici


Requisiti di sicurezza relativi ai sistemi pneumatici
Regole per la valutazione del rischio
Dispositivi di interblocco associati ai ripari

1997
1997
1998
1997

Valutazione dellemissione di sostanze pericolose


Vibrazioni meccaniche e urti
Sicurezza macchinario posizionamento dei dispositivi di protezione in
funzione della velocit di avvicinamento di parti del corpo (ex EN 999)
Equipaggiamento elettrico delle macchine
Acustica rumore emesso dalle macchine e dalle apparecchiature
Sicurezza dei sistemi integrati di produzione

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

1997/2000
1998
2000
1992
1995
1995

firma:

pagina 22 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

3.2 Analisi dei rischi


La ditta AL-BA SRL ha provveduto ad effettuare lanalisi dei rischi connessi alle
condizioni duso dellimpianto in oggetto, evidenziando anche quelli ragionevolmente
prevedibili.
Con riferimento ai requisiti essenziali indicati dalla Direttiva Macchine, si riassumono
sinteticamente i seguenti rischi:
1.

principi di integrazione della sicurezza:


la macchina atta a funzionare, ad essere azionata, ad essere regolata e a subire la
manutenzione senza che tali operazioni espongano a rischi le persone, durante lesistenza
prevedibile della macchina, comprese le fasi di trasporto, montaggio, smontaggio e rottamazione.
Sono stati eliminati o ridotti i rischi, adottate le misure di protezione necessarie per i rischi non
eliminabili ed stta data informazione sui rischi residui.
La macchina fornita di tutti gli accessori ed attrezzature essenziali per la regolazione e la
manutenzione.

2.

materiali e prodotti:
i materiali ed i prodotti non presentano rischi per la sicurezza e la salute.

3.

illuminazione:
lambiente operativo dotato di sufficiente livello di illuminazione, non vi sono zone dombre n
abbagliamenti o effetti stroboscopici.

4.

progettazione della macchina ai fini della movimentazione:


la macchina pu essere movimentata, trasportata, imballata in modo sicuro.
E munita degli accessori necessari per il sollevamento.

5.

ergonomia:
Sono ridotti al minimo possibile il disagio, la fatica e le tensioni psichiche e fisiche delloperatore,
offrendo gli spazi necessari per i movimenti, evitando un ritmo di lavoro condizionato dalla
macchina, evitando una concentrazione prolungata per il controllo.

6.
-

sistemi di comando:
sicurezza ed affidabilit:
I sistemi di comando sono progettati e costruiti in modo da evitare linsorgere di situazioni
pericolose.
Resistono alle previste sollecitazioni; unavaria nel sistema di comando o nella logica del
sistema non crea situazioni pericolose.
Errori umani ragionevolmente prevedibili non creano situazioni pericolose.
La macchina non pu avviarsi in modo inatteso; non impedito larresto della macchina se
lordine gi stato dato; larresto degli elementi mobili non impedito.
I dispositivi di protezione rimangono pienamenti efficaci o danno un comando di arresto.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 23 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

dispositivi di comando:
I dispositivi di comando sono chiaramente visibili;
sono disposti in modo da garantire una manovra sicura;
il movimento del dispositivo coerente con lazione del comando;
sono sistemati in modo che la loro manovra non causa rischi supplementari;
sono fabbricati in modo da resistere alle sollecitazioni.
La macchina dotata di indicatori necessari per il funzionamento sicuro.
Da ogni posto di comando loperatore in grado di assicurarsi dellassenza di persone in
zone pericolose.

avviamento:
lavviamento possibile solo tramite unazione volontaria.
Cos pure la rimessa in marcia dopo un arresto o per leffettuazione di una modifica delle
condizioni di funzionamento.

arresto (normale, operativo, di emergenza, assemblaggio di macchine):


la macchina munita di un dispositivo di comando che consente larresto generale in
condizioni di sicurezza.
Il comando di arresto prioritario rispetto ai comandi di avviamento.
Se, per motivi operativi, necessario un comando di arresto che non interrompe
lalimentazione degli azionatori, la condizione di arresto monitorata e mantenuta.
La macchina dotata di pi dispositivi di arresto di emergenza che provoca larresto del
processo nel pi breve tempo possibile, senza creare rischi supplementari.
I dispositivi di arresto di emergenza bloccano non solo la singola macchina ma anche le altre
macchine costituenti lassieme, qualora il loro mantenimento in funzione possa costituire
pericolo.

7.

guasto del circuito di alimentazione di energia:


Linterruzione, il ripristino dopo uninterruzione o la variazione di qualsiasi tipo,
dellalimentazione di energia, non creano situazioni pericolose.
La macchina non pu riavviarsi in modo inatteso.
I parametri della macchina non cambiano in modo incontrollato.
I dispositivi di protezione rimangono pienamente efficaci o danno un comando di arresto.

8.

Misure di protezione contro i rischi meccanici:


- Perdita di stabilit:
La macchina progettata in modo da possedere una stabilit tale da evitare il
rovesciamento, la caduta o spostamenti non comandati durante il trasporto, il montaggio e lo
smontaggio.
Sono previsti appositi mezzi di fissaggio qualora necessario per la stabilit.

rottura durante il funzionamento:


Gli elementi della macchina sono progettati per resistere agli sforzi cui devono essere
sottoposti durante lesercizio.
Nelle istruzioni sono indicati i tipi e le frequenze delle ispezioni e manutenzioni necessarie
per motivi di sicurezza.
Le tubazioni in pressione sono in grado di sopportare le sollecitazioni interne ed esterne e
sono opportunamente protette.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 24 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

presenza di spigoli vivi, angoli, superfici:


Gli elementi accessibili della macchina sono privi, entro i limiti consentiti dalle loro funzioni,
di angoli acuti, di spigoli vivi e di superfici rugose.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 25 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

caduta di oggetti:
Sono state prese tutte le precauzioni per evitare i rischi derivanti dalla caduta di oggetti.

elementi mobili:
Gli elementi mobili sono progettati e costruiti in modo da evitare i rischi da contatto, o sono
muniti di ripari o dispositivi di protezione.

scelta di una protezione;


I ripari ed i dispositivi di protezione sono progettati in funzione del tipo di rischio.

9.

Rischi dovuti allenergia elettrica:


La macchina progettata, costruita ed equipaggiata in modo da prevenire tutti i rischi dovuti
allenergia elettrica, anche in conformit con la direttiva 73/23/CEE.

10. Energie diverse dallenergia elettrica:


La macchina progettata, costruita ed equipaggiata in modo da prevenire tutti i rischi
derivanti da altre fonti di energia utilizzate (pneumatica, idraulica, termica).

11. Temperature estreme:


Sono state prese opportune disposizioni per evitare i rischi causati da contatto con superfici
calde (rischio residuo).

12. Incendio, esplosione:


La macchina stata progettata e costruita in modo da evitare rischi di incendio, di
surriscaldamento o di esplosione.
Tali eventi, eventualmente legati alla formazione di miscele polvere/aria, sono controllati per
i motivi che:
- non vi sono scintille prodotte meccanicamente o da superfici surriscaldate;
- sono previsti spazi sufficienti tra le parti in movimento reciproco;
- la zona non classificata come rientrante nella direttiva ATEX.

13. Rumore:
Le emissioni di rumore aereo sono ridotte al livello minimo, tenuto conto del progresso
tecnico e della possibilit di disporre di mezzi atti a limitarlo alla fonte.

14. Manutenzione della macchina:


Gli interventi di regolazione, di manutenzione, di riparazione e di pulitura della macchina
possono essere eseguiti con macchina ferma.

15. Isolamento delle fonti di alimentazione di energia:


La macchina munita di dispositivi che consentono di isolarla da ciascuna delle sue fonti di
alimentazione di energia, identificabili in modo chiaro e bloccabili.

16. Intervento delloperatore:


La macchina stata progettata, costruita ed equipaggiata in modo tale da limitare la
necessit di intervento degli operatori.
Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68
25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 26 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

17. Dispositivi di allarme.


Sono installati dispositivi di allarme sonoro (sirena) e luminoso (lampada intermittente) in
corrispondenza della macchina svolgitore, per segnalare i rischi durante le operazioni di
carico/scarico della bobina e in fase di rotazione dei bracci.
( Solo per modelli completamente automatici dove la presenza delloperatore
indispensabile solo per alimentare caricatori o vibratori)

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 27 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

3.2.1 Rischi durante lesercizio e le operazioni di manutenzione.


Lanalisi dei rischi, contenuta nel fascicolo tecnico della macchina, ha identificato i
seguenti pericoli:

3.3 Provvedimenti per leliminazione dei rischi


A seguito dellanalisi dei rischi, risulta prevalente la necessit di impedire laccesso,
da parte degli operatori, nelle zone di rischio durante tutte le fasi del ciclo automatico.
A tale scopo si proceduto ad una organizzazione del sistema di sicurezza,
adottando i seguenti interventi:
Barriere metalliche perimetrali e fotocellule
cartellonistica:
E prevista lapplicazione dellopportuna cartellonistica specifica di avviso e
pericolo, in particolare per quanto riguarda i rischi specifici sopra evidenziati
utilizzo dei d.p.i:
Si provveduto ad una approfondita analisi dei d.p.i.da adottare, in particolare per
quanto riguarda i rischi .. precedentemente descritti.
formazione e informazione del personale addetto.

La scelta delle protezioni fatta sulla base della classificazione individuata


nellanalisi dei rischi (categorie delle protezioni) e nel rispetto della vigente
Normativa.
Si riportano di seguito le principali Norme applicabili nel caso specifico:

E severamente proibito eseguire operazioni di manutenzione e/o regolazione


con macchina alimentata.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 28 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

3.4 Istruzioni e raccomandazioni per il personale.


Istruzioni per il personale di produzione.
Il personale di produzione non deve rimuovere i ripari.
Deve attenersi scrupolosamente alle Istruzioni di Uso.
In caso di arresto o anomalia, deve avvertire il personale addetto`alla
manutenzione.
Non deve manomettere i dispositivi di sicurezza.
Istruzioni per il personale di manutenzione.
Il personale di manutenzione deve essere appositamente istruito e dotato degli
attrezzi di lavoro idonei e dei dispositivi di protezione individuali prescritti.
Non deve effettuare interventi manutentivi con limpianto in funzione.
Casi diversi devono essere autorizzati dal datore di lavoro o da un preposto.
Deve assicurarsi che linterruttore principale sia aperto.
Le operazioni effettuate da due o pi operatori devono essere dirette dalla sola
persona incaricata.
Deve attenersi alle disposizioni previste nel manuale di manutenzione per gli
interventi specifici.
Al termine dellintervento deve verificare il funzionamento in condizioni di
sicurezza, reinserendo tutti i dispositivi di sicurezza prima di riavviare limpianto e
di consegnarlo per la produzione

3.5 Controlli periodici dei dispositivi di sicurezza.


Tutti i dispositivi di sicurezza devono essere ispezionati a vista settimanalmente,
controllando:
-

che non vi siano state manomissioni o rimozioni dei ripari e delle protezioni;
che i pannelli di segnalazione siano integri e funzionanti;
che i pulsanti a fungo per la fermata demergenza dellimpianto funzionino
correttamente.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 29 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

3.6 Dispositivi di protezione individuale


Prima di procedere alluso dellimpianto, si ricorda che esso presenta rischi residui
che il datore di lavoro deve minimizzare, obbligando il lavoratore addetto alluso dei
dispositivi di protezione individuali, previsti dalla Legislazione vigente.
Luso dei mezzi e indumenti personali di protezione ha lo scopo di proteggere una
definita parte del corpo da rischi specifici collegati allattivit operativa.
Come principio generale il loro impiego deve essere adottato solo quando gli
interventi per la eliminazione dei rischi allorigine non sono pi sufficienti a garantire
la completa eliminazione degli agenti dannosi e quindi la sicurezza e la salute del
lavoratore.
Nel caso specifico, in particolare in occasione di operazioni di manutenzione, si
consiglia lutilizzo dei seguenti D.P.I.:

- protezione delle mani:

per le operazioni di manipolazione inchiostri e di


lavaggio: guanti in lattice
Per le operazioni di pulizia confezionatrice:
guanti anticalore in kevlar
- protezione degli occhi :
occhiali con protezioni laterali da impiegare
durante operazioni di pulizia con soffiatura di aria
compressa.
- protezione prime vie respiratorie: mascherina protettiva antipolvere classe FFP1
(EN 149) per le operazioni di pulizia della
macchina con soffiatura di aria compressa.
- protezione dei piedi:
calzature di sicurezza in cuoio con punte
rinforzate e suole antiscivolo.
- protezione del capo:
elmetto in polietilene ad alta densit per
manutentore

Lelenco di cui sopra non esclude leventuale necessit di utilizzo di altri d.p.i., in
funzione delle condizioni dellambiente di lavoro.
I dispositivi di protezione individuale impiegati dovranno essere conformi a quanto
prescritto`dal D. Lgs. 475/92 e marcati CE.
Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68
25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 30 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

3.7 Avvertenze generali sulla sicurezza.


Per il buon uso e la sicurezza del lavoro si raccomanda losservanza delle norme di
uso e manutenzione contenute nel presente manuale.
In particolare:

Per il collegamento della rete elettrica al quadro elettrico, attenersi


rigorosamente alle normative vigenti con particolare riguardo per limpianto di
messa a terra.
Tutte le operazioni di controllo, manutenzione ordinaria, smontaggio e
rimontaggio di parti rotte, deteriorate, difettose allorigine, vanno eseguite
solamente da personale qualificato e destinato dallutilizzatore a compiere tali
operazioni.
Lo smaltimento dei lubrificanti e di altre parti dannose o che presentino rischio
diretto e/o indiretto per la salvaguardia dellambiente, della salute delle
persone e degli animali, devono essere trattati come descritto pi avanti nel
capitolo relativo allo smaltimento.
Per tutte le apparecchiature elettriche devono essere collegate secondo le
norme vigenti.
Si consiglia, prima di iniziare le operazioni di manutenzione, e dopo avere
aperto tutti gli interruttori di alimentazione del quadro e quello generale, di
provare un avviamento della macchina con il pulsante marcia: Il
conseguente non funzionamento dellavviamento sar ulteriore garanzia che i
circuiti elettrici sono aperti.

Principi generali.
La macchina, con tutti gli accessori, corrisponde allo stato attuale dellarte e della
tecnologia ed conforme alle norme ufficialmente riconosciute.
Tuttavia possono esistere situazioni di pericolo.
La macchina ed il suo sistema di controllo possono essere utilizzati se in perfetto
stato di uso ed in osservanza del manuale di uso e manutenzione.
E vietato qualsiasi utilizzo della macchina e del sistema di controllo in modo
non conforme e che possa influenzare in modo negativo la sicurezza del
personale, dellambiente e della macchina stessa.
La macchina pu essere utilizzata solo da persone autorizzate e
opportunamente formate.
Lavori su apparecchiature elettriche o dispositivi sotto tensione devono essere
proibiti (ad esempio per le operazioni di manutenzione e riparazione).
Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68
25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 31 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

E assolutamente vietato apportare modifiche o ricostruzioni anche parziali e


di qualsiasi genere che possano diminuire il grado di sicurezza della
macchina.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 32 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Le apparecchiature di sicurezza e di supervisione della macchina non devono


essere cortocircuitate, smontate, modificate: ci vale per contattori di motori,
interruttori generali, fusibili, finecorsa di sicurezza, interruttori di emergenza,
ecc.
Linstallazione della macchina deve tenere presenti le disposizioni in merito
alle vie di fuga.
Le uscite di emergenza non devono essere bloccate.
In zone di rispetto le operazioni di manutenzione e riparazione possono
essere effettuate solo se le condizioni ambientali lo permettono.
Se vengono effettuate operazioni di saldatura, si deve avere cura che la
messa a terra venga predisposta nelle immediate vicinanze del punto di
saldatura, per evitare di danneggiare apparecchiature elettroniche.
La conservazione e cura dei dispositivi di sicurezza e di controllo dei
componenti comunque responsabilit dellutilizzatore.
La messa a terra di tutto limpianto condizione indispensabile per la
protezione delle persone contro eventuali mancanze disolamento.
Eventuali cassette di derivazione e pulsantiere ausiliarie devono essere poste
in posizione facilmente accessibile e visibile in modo da essere controllabili a
vista.
Se devono essere eseguite operazioni che prevedono lutilizzo di utensili che
possono provocare scintille, devono essere osservate le norme di sicurezza a
riguardo della prevenzione di scoppio, esplosione, deflagrazione ed incendio.
Per evitare correnti statiche che possono causare scintille di scarica, le parti
imbullonate devono essere collegate a terra ed eliminati eventualmente
spessori di vernice nel punto del collegamento elettrico; se tra le parti
interposta una guarnizione che non pu essere rimossa si dovr effettuare un
ponte elettrico con cavetto e terminali idonei per dare continuit elettrica verso
terra delle due parti flangiate.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 33 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Trasporto, messa in funzione e conduzione.

Controllare che i mezzi di sollevamento siano conformi ai pesi delle parti da


sollevare.
Non passare sotto i carichi sospesi.
Assicurarsi che nelle vicinanze dellarea di sollevamento non ci siano persone.
Gli imballaggi devono essere smontati con adeguati utensili: leve, cacciavite,
levachiodi eccetera, per evitare di ferirsi.
Evitare di disporre le parti di imballo smontate in modo che i chiodi o altro
possa ferire persone.
Il personale addetto al trasporto deve essere specializzato nellimbragaggio e
sollevamento di macchine.
Non cortocircuitare i dispositivi di sicurezza.
Prima di controllare altre funzioni, verificare lefficienza delle sicurezze. Fino a
quel momento le stesse devono essere considerate non garantite.
Loperazione di controllo da effettuarsi almeno una volta alla settimana.
Durante la messa in funzione assicurarsi che estranei non si trovino in
posizione pericolosa o possano accedervi incidentalmente.
Non devono essere rimosse protezioni, targhe o dispositivi atti a promuovere
e mantenere la sicurezza della macchina.
Il sistemi di controllo e sicurezza devono essere periodicamente e
regolarmente controllati. Se un dispositivo fosse guasto deve essere
immediatamente riparato o sostituito.
Cavi volanti o liberi devono essere evitati.
Disconnettere lalimentazione elettrica in caso di soste prolungate della
macchina.
In caso di sostituzione di un motore o durante la manutenzione, togliere la
corrente e bloccare linterruttore generale con un apposito lucchetto. La chiave
deve essere conservata dal personale addetto alla manutenzione in atto.
Se deve essere sostituito un dispositivo elettrico allinterno o allesterno del
quadro di controllo, provvedere a togliere lalimentazione elettrica di tutta la
macchina.
Le apparecchiature elettriche devono essere sostituite solo da personale
specializzato.
Dopo la riparazione o la manutenzione alle apparecchiature elettriche e del
quadro di comando e controllo, procedere ad una accurata pulizia e
controllare che utensili od altro non vengano dimenticati nel quadro elettrico o
altrove.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 34 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Formazione e informazione del personale.


Il presente manuale deve essere letto da parte di tutti gli utilizzatori.
In caso di problemi gli operatori dovranno consultare i propri diretti superiori.
Dovranno essere osservate le norme locali od aziendali per la formazione degli
operatori riguardo alla sicurezza della macchina.
La direzione ha la responsabilit circa la pronta soluzione dei problemi ed
eliminazione dei guasti.
La macchina completa installata deve essere sempre mantenuta sicura, in caso
contrario deve essere messa immediatamente fuori servizio.
La macchina deve essere manovrata e servita solo da personale qualificato, in
possesso della necessaria formazione.
Solo personale autorizzato pu eseguire manovre sul quadro di controllo e comando.
Il quadro deve essere protetto dalla manomissione anche accidentale da parte di
personale non autorizzato.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 35 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Capitolo 4. Uso della macchina

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 36 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

4.1 Montaggio e installazione


Procedure di assemblaggio e installazione.
Per linstallazione di tutte le parti della macchina, il personale addetto dovr essere
equipaggiato di scarpe con puntale rinforzato a norma, guanti per lavori meccanici ed
elmetti, ed indossare indumenti adatti (v. capitolo relativo ai d.p.i.).
Prima di procedere allinstallazione, verificare lesattezza del posizionamento di
piastre, viti di fissaggio a pavimento e spazi disponibili.
Si proceder quindi al fissaggio a pavimento delle varie parti della macchina con
verifica di precisione di livelli a bolla e verticalit con filo a piombo ed applicazione
preventiva di eventuali guarnizioni.
Si dovr provare nei primi centimetri di sollevamento che le parti successive si
dispongano orizzontalmente o comunque con le flange facilmente combaciabili con
le parti gi installate.
Accertarsi che gli attrezzi eventualmente utilizzati siano di portata adeguata (vedere
tabella al capitolo successivo) tali da non compromettere la stabilit delloggetto in
fase di sollevamento.
Le parti poggiate in fase di montaggio, dovranno essere ben fissate agli angoli e
nelle zone in cui la posizione dei fori pi rigida e robusta prima di liberare i mezzi di
sollevamento.
Verificare tramite tecnico abilitato che la pavimentazione dello Stabilimento abbia
una portata adeguata ai carichi applicati.
Oltre a portare le linee elettrica e pneumatica nei punti di utilizzo della macchina, si
dovr provvedere anche a installare nella zona delle prese industriali per facilitare le
normali operazioni di manutenzione e pulizia.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 37 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

4.2 Trasporto e movimentazione.


Per il trasporto e la movimentazione delle varie parti costituenti la macchina, bisogna
far riferimento alla seguente tabella: ( solo su modelli scorporabili o isole di lavoro)
Parte della macchina

..
.

Peso (daN)

..
.

Modalit di sollevamento: muletto con forcole.


Altre modalit possono essere impiegate (ad esempio
sollevamento con fasce di opportuna portata dichiarata)
purch definite e controllate da Responsabile.
Controllare che i mezzi utilizzati per il sollevamento siano conformi ai pesi delle parti
da sollevare.
Non passare sotto i carichi sospesi.
Assicurarsi che nelle vicinanze dellarea di sollevamento non ci siano persone.
Gli imballaggi devono essere smontati con adeguati utensili: leve, cacciavite,
levachiodi eccetera, per evitare di ferirsi.
Evitare di disporre le parti di imballo smontate in modo che i chiodi o altro possa
ferire persone.
Il personale addetto al trasporto deve essere specializzato nellimbragaggio e
sollevamento di macchine.
In ogni caso, per tutte le operazioni di trasporto, montaggio e smontaggio,
necessario che il responsabile dei lavori valuti attentamente i pesi e la tipologia dei
pezzi da sollevare, in modo da adottare le modalit pi idonee nonch le adeguate
portate dei mezzi di sollevamento impiegati.

Verificare la portata e lidoneit dei mezzi di sollevamento (attrezzi compresi)


impiegati.
Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68
25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 38 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Dove necessario utilizzare adeguati bilancini di sollevamento, debitamente


marcati CE.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 39 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Durante leventuale utilizzo di fasce, verificare che langolo tra i rami non superi i
valori ammessi e che sia congruente con la portata.
Verificare inoltre accuratamente lesistenze di eventuali interferenze dei rami delle
stesse con parti del pezzo da sollevare che possano presentare spigoli
taglienti,appuntiti, ecc.

In ogni caso le modalit di tali operazioni non dovranno essere lasciate


allimprovvisazione ma analizzate in modo opportuno da personale
qualificato ed essere oggetto di precise specifiche scritte.
4.2.1.Imballaggio
Per le parti di grandi dimensioni (basamenti, telai di appoggio, ecc.) non si prevede
imballaggio.
Si dovr aver cura di caricarli sui cassoni di autocarri a cielo aperto, appoggiando le
parti su tramezze in legno, ancorandole saldamente con eventuali inserti in legno tra
le parti per evitarne movimenti pericolosi durante il trasporto.
Le parti pi delicate vengono trasportate opportunamente protette (ad esempio con
film estensibile polietilenico).

4.2.2 Immagazzinamento
Mentre le parti di di grandi dimensioni possono essere immagazzinate in zona
protetta dagli agenti atmosferici, prossima al luogo di montaggio, le parti elettriche,
quadri, elettrovalvole ed accessori elettropneumatici ed idraulici, dovranno essere
immagazzinati in luogo coperto, protetto da fonti di calore e dallumidit.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 40 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

4.3 Smantellamento, raccolta e smaltimento parti inquinanti.


Ogni operazione relativa alla messa fuori servizio dovr essere preceduta da una
pulizia a fondo di tutte le parti contenenti morchie di olio e polveri che possano
andare disperse nellambiente, seguendo la prassi della sicurezza personale ed
ecologica delle operazioni.
In caso di smantellamento, oltre alla pulizia preventiva delle parti, si proceder in
fase inversa alle stesse operazioni descritte nel montaggio e trasporto, adottando le
cautele e le attrezzature idonee.
Si verificher che i punti di ancoraggio per i sollevamenti non siano logori o
deteriorati.
DEMOLIZIONE.
Le operazioni di disattivazione e demolizione della macchina devono essere affidate
solo a personale adeguatamente addestrato ed equipaggiato.
Per consentire il riutilizzo delle materie prime opportuno separare:
parti metalliche;
parti in plastica;
olio lubrificante esausto;
motori elettrici.
fatto obbligo rispettare la normativa vigente in materia di produzione, detenzione,
raccolta e smaltimento rifiuti (D.Lgs. 22/97).
Gli oli esausti devono essere conferiti al Consorzio Nazionale Obbligatorio.
Gli eventuali imballaggi devono essere smaltiti secondo le disposizioni del Tit. II
del D.Lgs. 22/97.
Nei casi in cui lutilizzatore provveda per proprio conto o richieda lintervento di
assistenza presso la propria officina, per lo smantellamento della macchina, si
assume la responsabilit relativa sia alle modalit della demolizione sia allo
smaltimento dei materiali esausti.
Avvertenze!
In caso di demolizione, DISTRUGGERE LE TARGHETTE DI IDENTIFICAZIONE e
ogni altro documento relativo alla macchina.
Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68
25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 41 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

4.4 Ricerca guasti.


La seguente tabella riporta i principali problemi che si possono riscontrare con
lutilizzo normale della macchina.

Possibili Problemi di Curvatura

IlTuboScivoladallaMorsa

o ControllarePressioneOlio(210250Bar)
o AumentarelaForzadichiusuradellamorsa,avvitandolappositavitediregolazione

IlTuboCurvatodeformato(Schiacciato)
o Portarelanimaavantigradualmentefinoadottenereilrisultato

IlTuboCurvatoevidenziadellegrinzenellaparteinterna
o AumentarelaForzadichiusuradelcarrodicontrasto,avvitandolappositavitedi
regolazione
o Semontatalacontroslittacontrollarnelallineamentooeventualeconsumo
o Lanimamontatarisultaesseretroppopiccolarispettoallinternotubo(normalmente
noninferiorea0,20,4inmenodeltubo)

IlTuboscivoladallapinza
o
o
o
o

AumentarelaForzadichiusuradellapinza,svitandolacuffiadiregolazionepinza
Controllarecheilboostermoltiplicatorefunzioni
Controllareeventualiperditedariasulcircuito
Misurareiltuboeverificarnelequotedimensionalichecorrispondanoallapinza

LAMACCHINANONRIPETEPERFETTAMENTEIPARTICOLARI
o Controllarechegliaccoppiamentideirelativiassiconingranaggisianoallineati
utilizzareleappositeregolazioniperrecuperaregiochi
o Controllarelalunghezzaditagliodeitubichesiacostanteeprecisa
o Controllarelachiusuramorsaeverificarechenoncisianoscivolamentidauncurva
allaltra(lostessoperlapinza)
o Controllareduranteleoperazioniautomatichelostatodeidriverchenonvenga
segnalatoeventualeerrore(contattarequindialbasrlorelativitecnici0306862051
info@alba.eu)

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 42 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

Capitolo 5.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Manutenzione

firma:

pagina 43 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

5.1 Avvertenze generali.


Le operazioni di manutenzione, riparazione e pulizia devono essere eseguite da
personale autorizzato e qualificato, dotato degli appositi DPI.
Qualora le attrezzature impiegate richiedano per il loro impiego conoscenze o
responsabilit particolari in relazione ai loro rischi specifici, il datore di lavoro si
assicura che:
- luso di tali attrezzature sia riservato a lavoratori specificamente incaricati;
- in caso di riparazione, trasformazione o manutenzione, il lavoratore interessato
sia qualificato in maniera specifica per svolgere tali compiti
(art. 35, c. 5, D.Lgs. 626/94).
In caso di operazioni di manutenzione, lattivazione del pulsante di emergenza non
condizione sufficiente per operare in condizioni di sicurezza: SPEGNERE
LIMPIANTO ruotando sulla posizione SPENTO linterruttore generale.
Non eseguire mai riparazioni affrettate o di fortuna che potrebbero compromettere
il buon funzionamento della macchina o la sicurezza delloperatore.
Le operazioni di regolazione, a sicurezze ridotte, devono essere effettuate da una
sola persona autorizzata e adeguatamente istruita e, se possibile, lavorare
escludendo una sola protezione per volta; dopo tali operazioni, lo stato
dellimpianto con tutte le protezioni attive deve essere ripristinato al pi
presto.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 44 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

5.2 Pulizia.
Le operazioni di pulizia saranno eseguite settimanalmente dallo stesso operatore che
provveder alla eliminazione, mediante utilizzo di panno morbido, delle polveri
depositate sulle superfici.

5.3 Manutenzione.
Le operazioni di manutenzione devono essere eseguite da personale addestrato e
qualificato.
Le apparecchiature elettriche devono essere sostituite solo da personale
specializzato.
Se deve essere sostituito un dispositivo elettrico allinterno o allesterno del quadro
di controllo, provvedere a togliere lalimentazione elettrica di tutto limpianto.
Tutte le operazioni di manutenzione della macchina devono essere effettuate a
circuito dellaria sconnesso e con linterruttore generale ruotato sulla posizione
SPENTO.
Dopo la riparazione o manutenzione alle apparecchiature elettriche e del quadro di
comando e controllo, procedere ad unaccurata pulizia e controllare che utensili od
altro non vengano dimenticati nel quadro elettrico o altrove.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 45 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

La tabella che segue riassume i vari interventi di manutenzione consigliati e la loro


periodicit:
operazione
Pulizia dalle polveri depositate sulle superfici (con
panno morbido)
Oliatura
Ingrassaggio
Pulizia dalle morchie di lubrificanti
Controllo livello lubrificante
Sostituzione olio idraulico (per specifiche vedi schema
idraul)
Filtro olio ( per specifiche vedi schema idraul)
Controllo bulloneria porta di fissaggio

addetto
operatore

periodicit
settimanale

operatore
manutentore
manutentore
manutentore
Manutentore

settimanale
mensile
mensile
..
2000 ore

Manutentore
Manutentore

2000 ore
1000 ore

Per la manutenzione dei singoli componenti, vedere anche i manuali di istruzioni dei
singoli costruttori, allegati.
AVVERTENZA:
in tutti i casi in cui sia necessario operare
su organi del moto, per effettuare operazioni di
manutenzione, regolazioni o sostituzione di particolari,
tassativo fermare limpianto e metterlo in sicurezza.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 46 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

5.4 Istruzioni generali per la manutenzione preventiva.


Le riparazioni di qualsiasi genere devono essere eseguite da tecnici qualificati.
Le operazioni di regolazione, manutenzione ed ispezione devono essere eseguite
come da tabella di cui al precedente punto, rispettando i tempi indicati.
Per quanto riguarda le parti commerciali necessario fare riferimento alle specifiche
contenute nei manuali dei singoli fornitori.
A seconda della durata e delle condizioni di funzionamento, limpianto deve essere
ispezionato da un tecnico esperto almeno una volta allanno mediante ispezione
regolare che consiste in un esame visivo ed in una verifica dellefficacia delle funzioni
e della vita residua delle apparecchiature.
Lutilizzatore deve mettersi nelle condizioni di memorizzare i parametri essenziali per
una valutazione corretta della vita dellimpianto.
Lutilizzatore deve inoltre far eseguire una revisione generale da parte di tecnico
esperto:
- ogni volta che si dovesse intensificare la frequenza di segnalazione di difetti
specifici;
- quando nel corso di controlli manutentivi si rilevasse un deterioramento delle
condizioni delle strutture e dei meccanismi;
- quando sia stato raggiunto dallimpianto il limite di utilizzazione teorica prevista e
comunque trascorsi 10 anni dallinstallazione e messa in servizio.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 47 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

Capitolo 6.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

Allegati

firma:

pagina 48 di 49

MANUALE DUSO E
MANUTENZIONE

data:30-01-08
aggiornamento:
20-02-08.

6.1 Elenco allegati.


Sono allegati al presente manuale i seguenti documenti:

1) Dichiarazione CE di Conformit.
2) Disegni di assieme della macchina ed esplosi dei gruppi
3) Schemi elettrici, idraulici
4) Manuale distruzioni delle parti di fornitura esterna con relative dichiarazioni di
conformit ( solo per isole composte da pi macchinari)

Nel fascicolo tecnico sono contenuti tutti i documenti previsti dal DPR 459/96 e, in
particolare:
-

Dichiarazioni CE di conformit dei fornitori esterni.


Analisi dei rischi.
Certificazione impianto elettrico.
Verbale di collaudo delle apparecchiature elettriche.
Schede di sicurezza.

Approvato da: AL-BA SRL VIA DELLARTIGIANATO 68


25039 TRAVAGLIATO BS TEL- FAX 030-6862051
INFO @AL-BA.EU WWW.AL-BA.EU
per lAzienda LORINI ALESSANDRO

firma:

pagina 49 di 49