Sei sulla pagina 1di 60

Cubase 4 La registrazione dei file audio

___________________________________________________________________________

Cubase 4 La registrazione dei file audio


Capitolo 1 Installazione di Cubase
Introduzione

pag 2

Installazione di Cubase

pag 3

Cosa abbiamo installato?

pag 4

Capitolo 2 Configurazione
Aprire Cubase

pag 6

Riconoscimento della scheda audio

pag 7

Capitolo 3 Linterfaccia utente


Creare un nuovo progetto

pag 8

La struttura della finestra progetto

pag 10

Impostazioni progetto

pag 16

Capitolo 4 La registrazione audio

Creare una traccia audio

pag 19

I parametri della traccia

pag 22

Assegnare un bus ad una traccia audio

pag 26

Il Mixer

pag 29

Regolare il livello di ingresso audio

pag 33

Il metronomo

pag 34

La traccia Tempo

pag 35

Processa Tempo e processa Misure

pag 38

Attivazione della traccia Tempo

pag 41

I locatori Left e Right

pag 42

Il pulsante Record Enable

pag 44

La registrazione audio

pag 44

I passi necessari per la registrazione

pag 46

La finestra Pool

pag 48

Modalit di registrazione lineare e ciclica

pag 52

Riproduzione dei file audio

pag 59

Silvio Relandini 1

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Capitolo 1 Installazione di Cubase


Introduzione
Esiste una categoria software, definita con il termine di sequencer, che consente agli
utenti di registrare e modificare file audio e midi al fine di realizzare un prodotto finito
(cd, dvd audio, clip audio-video, file mp3, ecc.). Esistono numerose aziende che
producono sequencer pi o meno famosi. A parte la qualit degli algoritmi
implementati

per

le

varie

funzioni,

spesso

la

differenza

tra

sequencer

nellinterfaccia utente.
Il software Cubase 4 rappresenta uno dei sequencer pi diffusi al mondo; prodotto
dalla software house tedesca Steinberg ed distribuito in Italia dalla MidiWare.
Gli insegnanti e gli allievi di musica lo possono acquistare, dietro presentazione di un
attestato

della

scuola,

nella

versione

educational

usufruendo

di

uno

sconto

attualmente pari al 50% del prezzo di listino. Lunica differenza che esiste tra una
licenza normale ed una educational nel prezzo e non nelle funzioni integrate nel
software. Prima di acquistare Cubase occorre controllare che i requisiti di sistema del
computer in dotazione alla scuola o dellallievo soddisfino le caratteristiche di
installazione perch in caso contrario il software potrebbe non funzionare.
1) per il sistema Windows
- requisiti minimi: Pentium o AMD Athlon 1.4 GHz, 512 MB Ram, windows XP Home o
Professional, risoluzione monitor 1024 x 768 pixel, hardware audio compatibile
windows DirectX (consigliato compatibile ASIO), lettore DVD, porta USB per chiave di
protezione e connessione internet per lattivazione della licenza.
2) per il sistema Apple
- requisiti minimi: Power Mac G4 1 GHz o Core Solo 1.5 GHz, 512 MB Ram, OS X
versione 10.4, risoluzione monitor 1024 x 768, hardware compatibile CoreAudio,
lettore DVD, porta USB per chiave di protezione e connessione internet per
lattivazione della licenza.
Allinterno della confezione di Cubase presente il DvD di installazione, la chiave di
protezione USB, due manuali cartacei in italiano. La gestione dellhardware di
protezione effettuata da un software che viene installato insieme a Cubase e che
trovate, allinterno della cartella chiamata Syncrosoft (ditta che produce questo
software), nella lista dei Programmi che compare premendo il pulsante Start di
Windows. il License Control Center lapplicazione che permette di gestire ed
aggiornare la chiavetta hardware.

Silvio Relandini 2

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Installazione di Cubase
Per installare Cubase inserire il DVD nel lettore del computer. Nella finestra che
compare aprire una delle due cartelle Cubase 4 (a seconda del sistema operativo
presente nel computer: MacOS X per il sistema apple, Windows per quello pc) e
avviare il file di installazione chiamato Cubase4, mostrato in figura

Linstallazione di Cubase ha inizio. Accettati i termini del Contratto di Licenza occorre


scegliere la locazione per installare la cartella di sistema di Cubase e quella per
lHALionOneContent, contenente le librerie suoni di questo lettore virtuale di suoni
campionati,

chiamato

HALionOne,

incluso

in

Cubase.

Se

si

vuole

effettuare

linstallazione altrove cliccare sui pulsanti Sfoglia ed indicare il punto dove installare le
cartelle. Una volta effettuata la scelta cliccare sul pulsante Avanti.

Silvio Relandini 3

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Una volta effettuata linstallazione principale viene effettuata anche quella relativa al
software di gestione della chiavetta di protezione USB durante la quale occorre
collegarla alla porta USB.

Completata linstallazione, sebbene non richiesto, consigliabile riavviare il computer.

Cosa abbiamo installato?


Nella cartella Programmi dellhard disk principale sono state installate le cartelle
Syncrosoft e Steinberg. Allinterno di questultima sono presenti due sottocartelle
chiamate Cubase 4 e ASIO.

La cartella Cubase 4 contiene i file e le cartelle di configurazione e la documentazione,


la cartella ASIO ospita al suo interno tre file per consentire a Cubase di lavorare anche
con schede dotate di driver DirectX.

Silvio Relandini 4

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

LASIO (Audio Stream Input Output) una tecnologia sviluppata da Steinberg Media
Technologies GmbH che consente a Cubase di poter lavorare con le innumerevoli
schede audio presenti nel mercato. Se il computer fornito di una scheda audio
interna potrebbe avere solo driver DirectX (sviluppati da Microsoft ed utilizzati per il
multimedia): in tal caso Cubase far riferimento al driver ASIO DirectX Full Duplex
(asiodxfd) fornito nella cartella ASIO.
La cartella Syncrosoft contiene il License Control Center (LCC), per gestire le varie
chiavi hardware e le licenze in esse contenute, e il License Download, necessario per
poter aggiornare le licenze stesse.

Nella schermata principale del LCC mostrata la chiavetta di protezione USB di


Cubase che caratterizzata da un numero di serie (qui cancellato per questioni di
privacy). Le licenze in essa contenute sono mostrate con licona di una chiave gialla.

Silvio Relandini 5

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Capitolo 2 Configurazione di Cubase


Aprire Cubase
Sul desktop presente un collegamento con licona di Cubase 4

Praticate un doppio click su di esso per avviare il programma. Al primo avvio compare
la seguente finestra per effettuare la registrazione di Cubase via Internet al sito di
Steinberg.

Una volta registrato il prodotto possibile aprire Cubase. L'area di lavoro occupa la
quasi totalit della finestra ed vuota perch ancora non abbiamo definito un
progetto. In basso visualizzata la Barra di Trasporto, uno strumento indispensabile
per le operazioni di registrazione e riproduzione dei file creati. La Barra dei Menu
consente di accedere alla quasi totalit delle funzioni disponibili.

Silvio Relandini 6

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Riconoscimento dell'hardware audio e MIDI


Per effettuare una registrazione audio o midi occorre utilizzare una scheda audio e
uninterfaccia midi. Il mercato offre innumerevoli modelli a partire da prezzi economici
(sul centinaio di euro) fino ad arrivare a soluzioni molto professionali ma costose
(oltre i mille euro). E' importante ponderare l'acquisto della scheda sulla reale
esigenza di lavoro che si deve svolgere.
Per il riconoscimento della scheda audio e dellinterfaccia midi, nel menu Periferiche si
seleziona Impostazioni periferiche Si apre la seguente finestra

A sinistra, nel riquadro Periferiche, sono elencate le pagine di configurazione.


Selezionando VST Audio System, sulla destra compaiono le opzioni relative alla
configurazione della scheda audio. Dal menu ASIO Driver si seleziona il driver ASIO
relativo alla scheda gi installata nel computer. Nelle due righe successive sono
indicati i valori della latenza di ingresso e di quella di uscita. La latenza il tempo che
trascorre dal momento in cui suoniamo uno strumento fino allistante in cui il suono
esce dalle casse acustiche.

Silvio Relandini 7

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Se il valore della latenza abbastanza elevato da indurre la percezione di questo


ritardo, si pu intervenire per ridurre il valore diminuendo il buffer (piccola memoria)
gestito dall'ASIO driver. Questa operazione si effettua entrando nella sottopagina
ASIO che riporta il nome del driver e cliccando sul pulsante Controlli.

Ogni scheda audio, dotata di driver ASIO, ha il suo pannello di controllo grazie al
quale possibile scegliere la dimensione del buffer. Normalmente il buffer parte da
una dimensione minima di 64 ad una massima di 4096 samples (campioni) ma i valori
possono cambiare da scheda a scheda. Pi alto il valore del buffer e maggiore la
latenza. Nella parte centrale della finestra sono mostrate le porte audio di ingresso
(gialle) e di uscita (celesti) della scheda audio.
La configurazione MIDI avviene nella pagina MIDI Port Setup

Silvio Relandini 8

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Capitolo 3 Linterfaccia utente


Creare un nuovo progetto
I file creati da cubase sono chiamati progetto. Per iniziare una sessione di
lavoro si seleziona Nuovo Progetto nel menu File e, nella finestra che compare,
si sceglie un progetto di partenza tra quelli elencati.

Ad esempio, si consiglia di utilizzare il template C4 Music To Picture 5.1 Surround se


si desidera creare una colonna sonora in formato surround a supporto delle immagini.
Selezionare nellelenco il modello Vuoto che crea un progetto al cui interno non sono
presenti tracce audio e MIDI, e cliccare sul tasto OK.
Definita la tipologia del progetto, nella finestra successiva che appare necessario
scegliere o creare la cartella progetto che conterr tutti i file prodotti o importati
allinterno del progetto stesso.

Silvio Relandini 9

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

E importante che ogni progetto abbia una sua cartella dedicata: in questo modo sar
pi facile effettuare copie di backup o spostare tutta la cartella su un archivio di
memorizzazione (cd-rom, dvd, HD esterno).
Per creare una nuova cartella progetto occorre navigare fino al punto in cui la si vuole
localizzare, premere sul tasto Crea, nominarla e infine cliccare sul tasto Ok.
La cartella progetto contiene altre sottocartelle che, a parte quella denominata Audio e
gi presente dallinizio, verranno aggiunte a seguito dellevolversi del progetto stesso.
Una volta creata la cartella del progetto, Cubase ci mostra unarea di lavoro occupata
dalla finestra Progetto

Prima di procedere bene salvare il progetto nuovo selezionando Salva dal menu File
e inserendo il nome desiderato.

La struttura della finestra Progetto


E la finestra principale di Cubase ed composta da diverse sezioni a cui diamo un
rapido sguardo:

Silvio Relandini 10

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

1) la Barra dei menu, posizionata sotto la barra di stato, visualizza i menu che danno
accesso alle innumerevoli funzioni.

I nomi dei menu sono indicativi delle varie funzioni contenute al loro interno, cos ad
es. il menu MIDI ospita le funzioni applicabili agli eventi MIDI mentre nel menu Audio
troviamo le funzioni di editing e di processing destinate agli eventi audio.
2) la Barra degli strumenti, posizionata sotto la barra dei menu, fornisce un accesso
rapido ad una serie di funzionalit utilizzate frequentemente in ogni progetto. E a sua
volta divisa in diverse sezioni e il suo aspetto personalizzabile. Dal momento che si
possono aggiungere numerosi strumenti alla barra, questi compaiono secondo un
preciso ordine e (se non abbiamo un doppio monitor) potrebbero non essere
visualizzati anche se attivati. Cliccando con il pulsante destro del mouse allinterno
della barra compare il seguente menu dal quale possibile scegliere gli strumenti in
visualizzazione attivando o no il segno di spunta accanto al nome della sezione

Silvio Relandini 11

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Il menu diviso in quattro sezioni, la penultima mostra i preset disponibili per la


visualizzazione della barra. Cliccando su Impostazioni si ha accesso alla finestra che
permette di salvare i preset personalizzati

Nel riquadro Voci visibili sono elencati i controlli che sono visualizzati nella barra
mentre nel riquadro Voci nascoste ci sono quelli non attivi. Per passare un controllo da
unarea allaltra basta selezionarlo ed utilizzare i pulsanti con le frecce presenti tra le
due aree.
I due pulsanti Sposta su e Sposta gi vengono utilizzati per cambiare la posizione in
cui i controlli appaiono nella barra degli strumenti. A partire dallalto gli oggetti
vengono collocati nella barra da sinistra verso destra.
3) lInspector, posizionato a sinistra della Lista Tracce e mostra i parametri e i
controlli relativi alla traccia selezionata (nellesempio in figura una traccia audio). E
diviso in diverse sezioni che possono essere aperte con un click del mouse su di esse.

Silvio Relandini 12

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

4) la barra Informazioni evento collocata sotto la barra degli strumenti e mostra una
serie di informazioni relative allevento o alla parte selezionata in una delle tracce
presenti nel progetto.

Se non c selezionato nulla la barra vuota con lindicazione Nessun oggetto

selezionato.
5) la barra Vista dinsieme, quando visualizzata, compare sotto Informazioni evento e
mostra una visione generale in miniatura degli eventi e delle parti presenti nel
progetto mentenendone anche i colori. Un rettangolo blu identifica la parte
visualizzata nella finestra eventi.

Quando il progetto non contiene eventi, la barra vuota su sfondo bianco.


6) La Lista Tracce, posizionata a destra dellInspector, larea contenente le varie
tracce presenti nel progetto. Queste sono di diversa tipologia e sono visualizzate

Silvio Relandini 13

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

tramite dei rettangoli che mostrano diversi controlli. Nella figura seguente la lista
contiene una traccia audio (selezionata), due tracce MIDI e una traccia FX

7) La finestra degli eventi posizionata alla destra della Lista Tracce ed larea che
mostra tutti gli eventi e le parti delle tracce presenti nel progetto

Silvio Relandini 14

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

8) Il Righello, posizionato sopra la finestra eventi, mostra la linea temporale di


riferimento per il posizionamento di tutti gli eventi. Ha diverse unit di misura per
facilitare la lettura temporale degli eventi e che vengono utilizzate a seconda delle
varie tipologie di evento. Le unit possono essere scelte dal menu contestuale che si
apre cliccando sul piccolo pulsantino posizionato sul bordo destro del righello.

10) le Barre per lo zoom, collocate in basso a destra della finestra eventi, consentono
di effettuare degli ingrandimenti della finestra eventi e, conseguentemente del
righello. Sono costituite da due cursori, uno per lo zoom verticale e laltro per quello
orizzontale

11) In fondo alla Lista Tracce compare la linea di informazione sulle propriet del
progetto che mostra le caratteristiche del progetto. Il parametro Rec indica la sample
rate (la frequenza utilizzata per registrare laudio in formato digitale). Di seguito
compare il numero di bit costituenti la word base dellaudio, quindi il numero massimo
di ore che possibile registrare (in una traccia stereo) sullHD dove si trova la cartella
progetto. Gli ultimi due parametri, descritti nel paragrafo successivo, riguardano il
numero di frame per secondo (fps) e il valore di Modalit panorama stereo

12) Il Pannello di Trasporto mostra, in ununica soluzione o in preset personalizzabili,


una serie di sezioni relative alle funzioni di registrazione e riproduzione degli eventi e
parti nel progetto

Silvio Relandini 15

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

13) Il cursore progetto mostra il punto temporale di registrazione o di riproduzione


degli eventi ed costituito da una lunga barra verticale presente nella finestra eventi.

Sulla barra degli strumenti, attivando il pulsante Scorrimento automatico


il cursore progetto sar sempre visibile e pertanto la finestra eventi verr aggiornata
ogni volta che il cursore supera le due estremit della finestra stessa.

Impostazioni Progetto
Prima di iniziare a lavorare sulle varie tracce audio e MIDI occorre impostare le
caratteristiche generali del progetto. Se il progetto dovr produrre file destinati ad un
supporto DVD audio, dovremo impostare una Frequenza di campionamento (ovvero
quella di acquisizione audio del Convertitore AD della scheda) a 48 o a 96 kHz in
quanto la frequenza 44,1 kHz non supportata dallo standard DVD audio. Se poi
creiamo una colonna sonora di file video dovremo impostare una risoluzione video
(fotogrammi al secondo) appropriata per il codice SMPTE. Queste impostazioni sono
disponibili nella finestra Impostazioni Progetto che si seleziona dal menu Progetto.

Silvio Relandini 16

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Il riquadro Posizione dinizio indica il punto temporale inizioale del progetto, espresso
in codice SMPTE ovvero in ore:minuti:secondi:frame (fotogrammi).
Il campo Lunghezza esprime la durata massima del progetto. Questo parametro,
espresso in codice SMPTE, pu essere modificato in qualunque momento del progetto
ed bene che sia di poco superiore alla effettiva durata del progetto stesso.
Il menu Fotogrammi al secondo serve ad impostare la giusta risoluzione di fotogrammi
per il codice di sincronismo SMPTE nel caso si lavori anche con file video. Esistono
fondamentalmente due standard video: quello usato in Europa, sviluppato in
Germania, chiamato PAL, e quello americano, detto NTSC. Il primo trasmette ad una
risoluzione di 25 frame per secondo (fps) mentre il secondo ad una di 30.
Il menu Fr. Campionamento mostra la frequenza usata da Cubase per registrare e
riprodurre i file audio. I valori mostrati nel menu si riferiscono alle frequenze di
campionamento supportate dalla scheda audio riconosciuta dal sistema e pertanto
possono cambiare da scheda a scheda.
Il menu Formato di registrazione si riferisce al Bit Rate di lavorazione ovvero al
numero di bit con cui formata la word rappresentante il valore audio di base.
Abbiamo tre possibilit: 16, 24 e 32 bit. Cubase lavora internamente a 32 bit,
pertanto ogni volta che si effettua una qualsiasi operazione di editing o di processing,
questa viene effettuata alla massima risoluzione possibile: consigliabile utilizzare
questa

risoluzione

per

non

forzare

il

programma

tagliare

dei

valori

che

influenzeranno la definizione delloperazione stessa. Ovviamente quando verr creato


un file master del progetto da esportare alla risoluzione del cd audio, ovvero 44,1 kHz
e16 bit, avremo una perdita di risoluzione che verr mitigata aggiungendo al segnale
un piccolo rumore rosa chiamato dithering (ne parleremo in seguito).
Il menu successivo chiamato Tipo dei File Registrati e riguarda il formato usato per
tutti i file audio creati nel progetto. Esistono quattro possibilit:

-Wave, con estensione .wav, il formato nativo pc e tra i pi utilizzati;


-AIFF, sigla che sta per Audio Interchange File Format, il formato definito da Apple,
con estensione .aif;

Silvio Relandini 17

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

-Broadcast Wave, uguale al file wave, ha in pi delle stringhe di testo per inserire
informazioni relative al file (Autore, Descrizione, Riferimenti) che possono essere
specificate nella pagina Registra-Broadcast wave che si trova nelle Preferenze (menu
File), una finestra che mostra unampia collezione di funzioni utili a programmare le
prestazioni di Cubase.

-Wave 64, un formato sviluppato dalla Sonic Foundry, uguale al file wave ma
utilizza un chunk di 64 bit invece dei 32 che consente di superare il limite di 4 GB
imposto dallutilizzo di un chunk a 32 bit. Il Chunk una parte contenente
informazioni sul file stesso (una specie di indice). Normalmente ogni file utilizza un
chunk a 32 bit; evidente che, dovendo registrare file di dimensioni molto grandi (ad
esempio un intero concerto live o performance surround), sar necessario utilizzare il
formato Wave 64.
A parte il valore relativo alla Fr. Campionamento, tutti gli altri valori possono essere
modificati in ogni istante. La Fr. Campionamento deve essere unica per tutto il
progetto ovvero tutti i file audio, per essere riprodotti correttamente devono avere la
stessa frequenza di campionamento.

Silvio Relandini 18

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Capitolo 4 La registrazione audio


Creare una traccia audio
La qualit della catena audio, dalla cattura del segnale acustico fino alla sua
trasformazione in segnale numerico digitale, estremamente importante. Dovrebbe
essere chiaro che se dovete registrare una voce o comunque un qualsivoglia
strumento

acustico

(possibilmente

vi

occorrono

multicanale)

con

uno

uno

pi
pi

microfoni
ingressi

una

scheda

microfonici

audio

dotati

di

preamplificatore. Per registrare laudio in Cubase occorre creare almeno una traccia
audio. Loperazione pu essere effettuata in due modi: aprendo il menu Progetto e
selezionando Audio dal sottomenu Aggiungi Traccia

oppure cliccando con il pulsante destro nella Lista Tracce e selezionando la voce
Aggiungi Audio Tracce

Silvio Relandini 19

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

In ciascuno dei due modi, compare la finestra Configurazione Traccia Audio

Nel riquadro numero possiamo specificare il numero di tracce da aggiungere al


progetto ma nel riquadro configurazione si specifica la tipologia

Esistono diversi formati per la configurazione di una traccia audio: mono, stereo o
surround a seconda del numero di canali costituenti la traccia stessa. noto che una
traccia mono costituita da un solo canale, una traccia stereo da due canali detti L
(left, sinistro) e R (right, destro) mentre le tracce surround presentano diverse
configurazioni che utilizzano un numero minimo di tre canali ed uno massimo di sei.
Con il termine Surround si intende dire diffondere il suono in un ambiente quindi, a
rigor logico, anche i sistemi mono e stereo rientrerebbero in questa categoria ma per
rispettare

la

terminologia

usata

comunemente

si

indicano

con

Surround

le

configurazioni che hanno almeno tre canali. Cubase pu lavorare con tracce Surround
con una struttura al massimo di 6 canali.
Ora selezioniamo il formato stereo e nel riquadro speakers possiamo leggere i canali
costituenti la tipologia scelta. Prima di selezionare OK e chiudere la finestra, se
cliccate sul piccolo cerchietto a sinistra di Sfoglia Preset la finestra si espande come
illustrato nella figura successiva mostrando i Preset Traccia.

Silvio Relandini 20

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Nella sezione chiamata Filtro sono presenti cinque colonne che consentono di
selezionare categorie di strumenti musicali.
Una volta che il preset stato selezionato premete sul tasto OK per chiudere la
finestra. Nella finestra Progetto compare la traccia appena creata.

Silvio Relandini 21

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Lutilizzo di particolari preset per le tracce comporta anche lottimizzazione dei


parametri di equalizzazione e limpiego di alcuni plug-in predisposti. Ad esempio,
diamo un furtivo sguardo ai parametri ottimizzati per il preset scelto nel progetto
osservando la finestra Impostazione Canale Audio VST che si apre cliccando sul
pulsante e che compare alla destra del nome della traccia nellInspector

Se si vuole aggiungere una traccia generica, ovvero non associata ad alcun preset
ripetere loperazione di creazione della traccia senza per attivare lopzione Sfoglia
Preset; scegliete la tipologia (ad esempio stereo) e premete su OK. La Lista Tracce
mostrer due tracce audio

Parametri della traccia


Limmagine di default della traccia mostra una serie di parametri che troviamo anche
nellInspector

Silvio Relandini 22

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Nella parte centrale troviamo i due pulsanti di Mute (traccia in silenzio) e Solo (traccia
in riproduzione esclusiva). Le tracce possono essere rinominate eseguendo o un
doppio click sul nome nella Lista Tracce o nellInspector e inserendo quello nuovo.
Ecco come comparir la seconda traccia rinominata Pianoforte

Sotto il riquadro del nome sono presenti i due pulsanti di abilitazione registrazione e
del monitoring (pi piccolo e con unicona a forma di altoparlante).
Allestremit destra della traccia c un rettangolo nero a bordo colorato che apre una
tavola di colori dalla quale possiamo scegliere quello assegnato alla traccia. Tutti gli
eventi appartenenti alla traccia avranno di default il colore della traccia ma, come
vedremo, sar possibile cambiarlo a seconda delle proprie preferenze.

Le tracce nella Lista Tracce possono essere ridimensionate sia in altezza che in
lunghezza in maniera automatica o manuale. Per aumentare manualmente laltezza di
una traccia andate con il mouse sul bordo che la separa dalla traccia successiva e
tenendo premuto il mouse, che assume un simbolo di divisore, trascinate verso il
basso. Questo quello che dovreste vedere se avete aumentato laltezza della prima
traccia.

Silvio Relandini 23

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Se effettuate loperazione di allargamento tenendo premuto il tasto [Ctrl] anche tutte


le altre tracce avranno la stessa altezza.
Analogamente, possiamo allargare larea della Lista Tracce cliccando sul bordo che la
separa dal finestra eventi del Progetto e trascinando il mouse verso destra

Possiamo anche scegliere un valore dellaltezza per tutte le tracce selezionando una
delle voci del menu che compare cliccando sulla freccia sopra il controllo verticale
dello zoom.

Lunit di misura chiamata riga e rappresenta laltezza minima per visualizzare i


pulsanti di controllo o i riquadri posizionati su una stessa riga. Nella figura seguente
sono visualizzate le tracce dopo aver selezionato il valore Ingrandimento Tracce 1
Riga

Silvio Relandini 24

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Ecco invece cosa succede quando stata selezionata la voce Ingrandimento Tracce 2
Righe

La posizione delle tracce nella Lista Tracce pu essere modificata in maniera semplice:
supponiamo di voler spostare la seconda traccia sopra la prima; basta cliccare su di
essa e trascinarla sopra la traccia Pianoforte. Rilasciate il mouse e avrete linversione
di posizione tra le due tracce.

Per cancellare una traccia dal progetto occorre selezionarla e cliccare sulla voce
Rimuovi Traccia dal solito menu che si apre cliccando con il pulsante destro del mouse
allinterno della Lista Tracce

Silvio Relandini 25

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Possiamo anche utilizzare come scorciatoia i tasti [Canc] o [Backspace] della tastiera
del pc, ma oppure la funzione Rimuovi tracce selezionate del menu Progetto

Assegnare i bus alle tracce audio


Una volta creata una traccia dobbiamo assegnarle un bus di ingresso ed uno di uscita,
per indirizzare il segnale proveniente da una porta di ingresso della scheda audio alla
traccia e da questa alla porta di uscita che presumibilmente sar collegata ad un
sistema di monitor per lascolto. Il compito dei bus proprio quello di trasferire il
segnale audio tra lhardware esterno e Cubase e viceversa. Proprio per questo
abbiamo due tipologie di bus: il bus di ingresso per inviare laudio dallingresso della
scheda o mixer audio verso Cubase e il bus di uscita per il percorso inverso.
Le tipologie di bus sono identiche a quelle delle tracce audio pertanto una traccia
mono sar assegnata preferibilmente ad un bus mono cos come una traccia stereo ad
un bus stereo ma anche possibile ad esempio assegnare una traccia mono a
particolari canali di un bus stereo o surround.
Quanti bus si possono creare in Cubase? Praticamente non c limite e possiamo
creare numerosi bus di configurazioni diverse (mono, stereo, surround). Comunque,
tale numero dipende anche dalla scheda audio che stiamo utilizzando, dal nostro
sistema di altoparlanti e dalla tipologia stessa del progetto su cui stiamo lavorando.
I bus vengono aggiunti e configurati nella finestra Connessioni VST dalla quale si
accede selezionando lapposita voce nel menu Periferiche.

I riquadri Ingressi o Uscite ci mostrano una grande area divisa in quattro colonne:
-la colonna Nome Bus elenca i bus creati e i canali;

Silvio Relandini 26

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

-la colonna Speakers mostra la configurazione (mono, stereo, surround) degli


altoparlanti di ognuno dei bus;
-la colonna Device Audio indica a quale ASIO driver associato il bus;
-la colonna Porta Device invece mostra quale porta della scheda audio assegnata ai
canali del bus.
Come notiamo dalla figura, nellarea Ingresso presente un bus stereo che pu
essere rinominato facendo un doppio clic sul nome. Ecco come cambier se lo
rinomineremo Stereo1+2

Per aggiungere un bus occorre cliccare sul pulsante Agg. Bus ed effettuare la scelta
nella seguente finestra.

Il riquadro Configuration permette di impostare, con il menu a tendina, il bus


desiderato, scegliendo tra i vari formati mono, stereo e surround, gli stessi con i quali
possiamo configurare le tracce audio.
Dal riquadro Numero possiamo specificare quanti bus della stessa tipologia vogliamo
aggiungere. Ad esempio provate ad aggiungere al vostro progetto un altro bus stereo,
quindi lasciate il valore di default nel riquadro Numero e premete il pulsante OK. Ora
nella finestra input apparir un secondo bus di input stereo. Nella colonna Device Port
cliccando in corrispondenza dei canali Sinistra e Destra del nuovo bus, potremo
scegliere.
Selezioniamo ora larea Uscite per visualizzare ed aggiungere dei bus di uscita. Larea
ci mostra per default un bus di uscita stereo.

Silvio Relandini 27

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Rispetto alla finestra precedente presente una nuova colonna chiamata Click grazie
alla quale potremo decidere se inviare o no il click del metronomo al bus selezionato.
Anche in questo caso, si aggiunge un altro bus cliccando sul pulsante Agg.Bus e, dopo
aver scelto lopportuna configurazione e cliccato su Ok, il nuovo bus comparir
nellelenco.
Per eliminare un bus dallelenco occorre selezionarlo e cliccando con il pulsante destro
si seleziona Rimuovi Bus nel menu contestuale. Un qualunque bus pu diventare il
Main Mix al quale vengono assegnati tutti i nuovi canali nel mixer relativi alle varie
tracce. Per trasformare un bus duscita in Main Mix basta selezionare il bus e premere
con il pulsante destro del mouse, quindi selezionare Imposta Stereo Out come Main
Mix nel menu contestuale che appare.

Il bus duscita impostato per default come Main Mix presenta una piccola icona
arancione a forma di altoparlante. Chiudiamo la finestra Connessioni VST cliccando sul
pulsante Ok. La configurazione dei bus salvata con il progetto.
Lassegnazione dei bus alle tracce pu avvenire in diverse finestre di Cubase, ma
senzaltro nellInspector che il pi delle volte si effettuer questa operazione.
Occorre per prima cosa selezionare la traccia audio e, nellInspector, il bus prescelto di
ingresso e di uscita dai due riquadri come mostrato in figura

Silvio Relandini 28

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Per cambiare un bus basta cliccare allinterno del riquadro e sostituire il bus attuale
con quello preferit

La finestra Mixer
Ora che i bus sono stati assegnati alle tracce, vediamo come regolare i livelli di
ingresso e di uscita dei segnali audio che transitano nelle tracce. Cubase ha una
finestra Mixer per la regolazione dei livelli audio; in questa anche possibile
aggiungere effetti o effettuare le equalizzazioni. Ogni traccia audio associata ad un
canale del mixer virtuale ma anche i bus di ingresso e di uscita hanno il loro canale nel
mixer. Come accedere alla finestra Mixer? Abbiamo tre modalit:
-premendo il tasto F3 della tastiera del computer;
-cliccando sul pulsante specifico nella Barra degli Strumenti

-andando nel menu Periferiche e selezionando la voce Mixer.


Ma qui c una sorpresa perch nel menu sono presenti altre due voci Mixer2 e
Mixer3. Il mixer di Cubase uno solo, ma si possono avere tre visualizzazioni nelle
finestre Mixer, Mixer 2 e Mixer 3 nelle quali possiamo scegliere cosa mostrare o
nascondere del mixer. Ci molto utile quando nel progetto sono presenti molte
tracce. I canali sono disposti in tre aree separate da linee tratteggiate verticali, come
possiamo vedere nella figura

Silvio Relandini 29

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

-larea a sinistra contiene i canali assegnati ai bus di ingresso;


-larea centrale mostra i canali associati alle tracce presenti nella Lista Tracce;
-larea di destra visualizza i canali dei bus di uscita.
Anche dal Mixer possibile assegnare i bus ad una traccia tramite il pannello collocato
nella parte superiore di ogni canale

Questo pannello pu essere mostrato o nascosto cliccando sui piccoli pulsantini che si
trovano alla sinistra del mixer.

Ogni tipologia di canali pu essere anche nascosta dalla finestra del Mixer pertanto
anche i canali relativi ai bus possono essere filtrati dalla visualizzazione. Per far ci,

Silvio Relandini 30

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

cliccate sui tasti Nascondi i canali di ingresso o su Nascondi i canali di uscita situati nel
pannello generale del Mixer: premendo il terzo pulsante a partire dallalto (quello con
la piccola freccia che entra in un quadrato) verranno nascosti i bus di ingresso.

Come possiamo vedere dal mixer sono spariti i bus di ingresso.

Silvio Relandini 31

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

La finestra mixer pu passare in secondo piano se cliccate al di fuori di essa e, in tal


caso, per riportarla in primo piano sar sufficiente andare nel menu Finestra e
riselezionarla dallelenco delle finestra aperte.

La striscia di canale delle tracce audio pu essere visualizzata anche nellInspector


cliccando nellarea Channel

Silvio Relandini 32

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Regolare il livello audio di ingresso


Nella fase di registrazione occorre regolare il segnale in ingresso in modo da evitare
da un lato un segnale di intensit troppo bassa e ricco di rumore e dallaltro un
segnale talmente elevato da causare il superamento del livello che potrebbe causare
anche una distorsione digitale, evidenziata dallaccensione del pulsante di clipping
(posizionato sotto il nome del bus) nei canali relativi ai bus di ingresso e/o di uscita.

Il pulsante si accender ogni volta che il livello del canale superer il valore 0 dB. Il
segnalatore di clipping presente sia nei canali relativi al bus di ingresso che in quelli
relativi ai bus di uscita, perch in ingresso la conversione digitale di un segnale
analogico di intensit maggiore a quella massima rappresentabile in dominio digitale
causa di clipping, mentre in uscita si pu avere il clipping a causa di un processing.
Comunque, se il clipping presente in ingresso e non si interviene con le giuste
misure di attenuazione lo si avr anche in uscita.
Se

possibile,

sarebbe

meglio

attenuarlo

direttamente

dalla

sorgente

sonora

(abbassando ad esempio lindicatore di volume del nostro preamplificatore se stiamo


utilizzando un microfono). La scheda audio normalmente possiede un software e, se
dotata di ASIO driver, anche di un ASIO Control Panel dai quali possiamo regolare il
livello generale degli ingressi e delle uscite. Infine, possiamo agire anche sul canale
relativo al bus dingresso nel mixer di Cubase. Per attenuare il segnale baster agire
abbassando la posizione del fader relativo al canale di ingresso.

Silvio Relandini 33

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Il metronomo
Una volta che i livelli di ingresso sono stati controllati e regolati siamo pronti per
effettuare la registrazione audio. Normalmente i musicisti potrebbero contare il tempo
sulla base di uninterpretazione libera o con un riferimento dato da uno strumento a
percussione, ma non raro il caso in cui si debba ricorrere allutilizzo di un click di
metronomo. In tal caso, oltre ad impostare il metronomo occorrer definire
unindicazione metrica (ad esempio 4/4 o 3/4). Il metronomo pu inviare un click
audio oppure MIDI indirizzabile esternamente.
I parametri del metronomo, ovvero il valore di velocit del click e lindicazione metrica
si impostano nella finestra Tempo di cui parleremo a breve.
Il metronomo visibile nel Panello di trasporto

e pu essere attivato cliccando sul tasto Click (che diventa di colore ghiaccio come in
figura), premendo il tasto [C] sulla tastiera del computer

oppure

selezionando la

voce Metronomo attivo del munu Trasporto. Sulla destra del tasto CLICK vi il piccolo
pulsante relativo alla funzione di Precount con la quale si possono ascoltare un
numero di misure a vuoto prima di iniziare la registrazione vera e propria. Il Precount
pu essere acceso anche selezionando la voce Precount On del menu Trasporto. Il
numero di misure di Precount, cos come le impostazioni generali del metronomo sono
stabilite dallutente nella finestra Impostazioni Metronomo che si seleziona sempre nel
menu Trasporto.

Silvio Relandini 34

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

I click Audio e MIDI si inseriscono cliccando sulle caselle di attivazione nelle rispettive
aree (Attiva Click Audio, Attiva Click MIDI).
Nel riquadro Opzioni Metronomo si stabilisce se il metronomo deve essere funzionante
o no in registrazione e riproduzione dei file. La risoluzione temporale del click sul
movimento (beat) relativo allunit di misura metrica impostato nel riquadro tempo:
se per esempio abbiamo il valore 4/4, il click sar relativo al quarto mentre se il
tempo 6/8 allora il click far riferimento allottavo, ma possiamo decidere
diversamente spuntando lopzione Tempo Base per scandire gli ottavi anche se siamo
in 4/4 (in tal caso dobbiamo specificare il valore 1/8). Scegliendo il click audio
possiamo decidere se utilizzare il beep classico di Cubase o dei suoni esterni e
specificati da noi. Nel primo caso, spostando il fader nei riquadri Hi (relativo al click
del primo movimento) e Lo (click degli altri movimenti) si varia il valore di altezza
(frequenza) e di volume dei due click (anche se si sconsiglia di farlo).
La sezione Opzioni Precount relativa alle impostazioni di precount. Nel riquadro
Precount Misure, si stabilisce il numero di misure di precount (di default pari a due).
La traccia Tempo
Scelta la tipologia di metronomo occorre impostare la sua velocit e la metrica delle
misure. Questo pu essere fatto utilizzando la Traccia Tempo che si apre dal menu
Progetto o premendo [CTRL+T] e che si attiva cliccando sul pulsante Tempo allinterno
del Panello di Trasporto. Se il pulsante non acceso si nella modalit Fixed Tempo
che indica un tempo di metronomo unico per tutto il progetto senza considerare le
impostazioni effettuate nella traccia Tempo (quelle relative allindicazione di misura
saranno invece rispettate).

Silvio Relandini 35

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

La finestra presenta una barra degli strumenti e il righello temporale sotto al quale
mostrata una barra dove sono riportati i valori di metrica. Infine un ampio riquadro
riservato per i valori di velocit del click resi leggibili grazie alla scala verticale sul
bordo sinistro, suddivisa in valori da 0 a 300. Nella figura precedente vi un unico
valore metrico (4/4) ed un valore costante di velocit (120) per tutto il progetto.
Per aggiungere indicazioni metriche si utilizza lo strumento matita nella barra degli
strumenti, quindi si imposta il valore del numeratore e del denominatore agendo
rispettivamente sui tasti incremento a sinistra e a destra del riquadro indicazione
tempo presente nella barra degli strumenti.
Supponiamo di voler inserire un tempo 3/4 a partire dalla misura 8: dopo aver cliccato
nella barra sotto il righello allaltezza della misura 8 apparir una nuova indicazione di
tempo impostata sul 4/4. Per modificare il valore dellevento, accertarsi che
selezionato (riquadro rosso intorno al valore) e regolare il valore nel riquadro
indicazione tempo della barra degli strumenti impostando il valore 3/4 come richiesto
in questo esempio. Il risultato mostrato nella figura seguente:

Qualsiasi evento relativo allindicazione di misura pu trovarsi solamente allinizio di


una misura e pu essere spostato su altre misure tramite selezione e trascinamento
utilizzando il cursore freccia della barra degli strumenti. Per cancellare un evento
basta selezionarlo e premere [Backspace] sulla tastiera del PC, oppure si pu
utilizzare lo strumento gomma della barra degli strumenti. Il primo evento non pu
mai essere cancellato in quanto deve esserci sempre almeno unindicazione di misura.
Vediamo ora come modificare la velocit di metronomo. Supponiamo di impostare il
valore 100 allottava misura (la stessa dove abbiamo inserito un cambio di indicazione
di misura (3/4). Selezioniamo lo strumento matita sulla barra degli strumenti e
clicchiamo nella finestra velocit del metronomo nel punto indicato in figura
corrispondente alla misura 8, poi nella finestrella tempo (sulla barra degli strumenti)
impostiamo il valore 100. Il punto evidenziato in rosso:

Silvio Relandini 36

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

La velocit del metronomo passer bruscamente dal valore 120 al valore 100 nella
battuta 8. E possibile creare un passaggio pi morbido effettuando una diminuzione
di velocit (rallentando) graduale da 120 a 100 a partire ad esempio dalla misura 7.
Per far ci selezioniamo la matita e clicchiamo sulla linea metronometrica (del 120)
allaltezza della misura 7, quindi con lo strumento cursore clicchiamo sulla linea
spezzata in un punto tra la misura 7 e la 8. Come mostrato in figura, la spezzata
selezionata diventa rossa:

Nel riquadro curva della barra degli strumenti scegliamo lopzione Rampa.
Come possiamo osservare, tra i due punti di selezione, al posto del salto di velocit,
che avveniva bruscamente allinizio della misura 8, vi una linea graduale di
rallentamento.

Consideriamo la seguente figura che mostra 4 punti di velocit metronomica

Silvio Relandini 37

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Ogni punto pu essere selezionato tramite:


-lo strumento cursore (barra degli strumenti),
-un rettangolo di selezione creato con il trascinamento del mouse,
-le voci presenti del sotto menu Seleziona del menu Edit

Con lopzione Tutto selezioniamo ogni punto curva della traccia tempo, mentre con No
togliamo la selezione a tutti i punti. Per passare da un punto al successivo, una volta
effettuata la selezione, possiamo utilizzare i pulsanti freccia del computer. Se
premiamo anche il tasto [Shift] manterremo selezionati tutti i punti precedenti. Se
non c selezionato alcun punto, premendo la freccia destra si selezioner il primo.
Una volta che un punto selezionato possiamo modificarne il valore o con il mouse
(trascinandolo in basso o in alto, a destra o a sinistra) oppure cambiando il valore
temporale nel riquadro Tempo della Barra degli strumenti.

Per cancellare i punti basta selezionarli e premere il tasto [Canc] o [Backspace]


oppure usare il tasto gomma. Il primo punto della curva Tempo, cos come il primo
valore di indicazione metrica, non pu essere cancellato.

Processa Tempo e Processa Misure


In fondo alla barra degli strumenti ci sono due pulsanti che aprono le finestre Processa
Tempo (il pulsante di sinistra) e Processa Misure (pulsante di destra)

Silvio Relandini 38

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

La finestra Processa Tempo molto utile perch permette di calcolare in anticipo la


velocit del metronomo in base alla combinazione del numero di misure e dei secondi
che devono essere impiegati per eseguire lintervallo selezionato.

Lintervallo

di

misure

si

seleziona

nella

colonna

PPQ

del

riquadro

Range

Processamento e la colonna Tempo mostra il valore corrispondente in base alle


impostazioni di velocit presenti nella curva Tempo. Il riquadro Lunghezza mostra il
valore temporale dato dalla differenza tra Inizia ed Fine. Qualora volessimo cambiare
il tempo relativo alla Fine dobbiamo impostare un nuovo valore nella cononna Nuovo
Range. Ad esempio, se la nostra velocit di 120 bpm e siamo in 4/4, arriveremo
allottava misura dopo 14 secondi.

Supponiamo di volerci arrivare in 10 secondi: in tal caso dobbiamo specificare nel


riquadro End la misura n 8 ed inserire il valore relativo ai 10 secondi nel riquadro
temporale Nuovo Range sulla riga relativa allFine proprio come mostrato in figura.

Silvio Relandini 39

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Inseriti i nuovi dati, si clicca su Processo e il risultato comparir nella finestra tempo.

Ci vorranno quindi 168 bpm per riprodurre le prime sette misure in 10 secondi.
La finestra Processa Misure serve a fare dei cambiamenti riguardo alla metrica. Prima
di vederne il funzionamento supponiamo di avere queste impostazioni nella Traccia
tempo.

Apriamo la finestra Processa Misure cliccando sul pulsantino corrispondente.

Inseriti i valori necessari nei campi, le opzioni di intervento sono situate nel riquadro
Azione

Silvio Relandini 40

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Supponiamo ad esempio che invece di avere allinizio 5 misure in 4/4 se ne voglia una
in pi spostando il cambio di tempo in 3/4 alla battuta 7. Per far ci occorre impostare
questi valori nella process Bar.

Ovvero, stiamo dicendo di inserire allaltezza della misura 5 una misura del valore di
4/4.

Attivazione della traccia Tempo


La traccia tempo si pu attivare dal Panello di Trasporto cliccando sul pulsante Tempo.

In alternativa, si pu attivare direttamente dalla traccia Tempo cliccando sul primo


pulsante della barra degli strumenti.

Quando la traccia tempo disattivata, le impostazioni della curva Tempo non vengono
prese in considerazioni: rimangono operative tutte le indicazioni eventualmente
specificate nel righello delle indicazioni di misura.

Silvio Relandini 41

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Una linea nera orizzontale mostra che il progetto avr un unico valore temporale;
questo pu essere impostato anche nel Panello di Trasporto

I locatori Left e Right


Scelte le impostazioni di metronomo e di tempo si passa nella configurazione della
registrazione vera e propria. Cubase pu effettuare due tipologie di registrazione:
lineare o ciclica. La prima modalit quella standard; nel secondo caso, invece, la
registrazione avverr pi volte allinterno di una stessa area delimitata da due marker
speciali di posizione chiamati Left (Sin.) e Right (Des.). Questi locatori si trovano sul
Pannello di Trasporto

I marker sono paragonabili a dei segnalibri e una volta posizionati, ci consentono di


muoverci molto velocemente fra le varie parti che compongono un progetto.
Anche nella registrazione lineare i marker hanno un ruolo molto importante: il Left
funge anche da inizio registrazione (indicato anche come punch-in) mentre il Right
pu segnare la fine della registrazione (punch-out). In fase di riproduzione musicale, i
Left e Right insieme individuano unarea di ciclo che, se attivata, mander in
esecuzione ripetuta tutto ci che compreso tra i due locatori. Normalmente, nel

Silvio Relandini 42

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

righello sar presente prima il locatore sinistro e poi quello destro, delimitando
unarea blu.

Ma se avviene esattamente il contrario, con larea delimitata in rosso, come illustrato


nella figura seguente si avr una modalit in riproduzione detta Salto.

Quando il cursore raggiunge il locatore destro salta subito alla posizione di quello
sinistro proseguendo poi la riproduzione in maniera normale a partire da quel punto.
I locatori possono essere impostati in diversi modi:
-direttamente sul righello cliccando su di esso, tenendo premuto il tasto [Ctrl] per
posizionare il locatore sinistro mentre il tasto [Alt] per quello destro. Larea delimitata
dai due locatori presenta due triangolini bianchi trascinabili con il mouse per variarne
la posizione.
-posizionando il cursore di progetto nel punto in cui si vuole inserire il Left locator e
successivamente premendo [Ctrl] e il tasto [1] del tastierino numerico. Per piazzare
quello destro si porter il cursore progetto nel punto specifico e si premer [Ctrl-2].
-agendo direttamente dal Pannello di Trasporto cliccando sui campi ed inserendo i
valori

Ai due marker vengono assegnati i due pulsanti del tastierino numerico [1] (per il
locatore sinistro) e [2] (per quello destro): premendo questi pulsanti il cursore
progetto si posizioner sul locatore corrispondente.

Silvio Relandini 43

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Il pulsante Abilitazione Registrazione


Per poter registrare del materiale audio occorre selezionare la traccia audio e attivare
il pulsante Attivazione registrazione (che diventa rosso). Questa operazione pu
essere fatta direttamente dalla traccia, dallInspector

o dal mixer

Grazie allattivazione di pi tracce contemporaneamente si pu effettuare una


registrazione multi canale il cui limite dipende dalla scheda audio usata ed ovviamente
dallinsieme delle prestazioni della CPU e dellHard Disk

La registrazione audio
Per iniziare la registrazione audio basta premere il tasto Rec (record) che si trova sul
Pannello di Trasporto

oppure si pu usare il tasto [*] del tastierino numerico.


La registrazione viene fermata premendo il tasto Stop del Pannello di Trasporto o della
barra degli strumenti oppure usando il tasto [0] del tastierino numerico.

Registrazione con i locatori e con Punch In/Out


La registrazione pu iniziare dalla posizione del locatore Left se attiva lopzione
Avvia registrazione dal locatore sinistro nel menu Trasporto.

Silvio Relandini 44

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Bisogna ricordarsi di collocare il locatore sinistro allinizio di una misura (nella


visualizzazione misure del righello principale) perch la registrazione partir dallinizio
della battuta. Se vogliamo avere un conteggio di misure a vuoto (Precount)
necessario attivare il pulsantino (ricordandosi che comunque deve essere attivo anche
il metronomo) nel Pannello di Trasporto alla destra del pulsante di click del
metronomo.

In alternativa possiamo anche utilizzare una registrazione in modalit automatica


attivando i pulsanti del Punch-In e/o del Punch-Out nel Pannello di Trasporto

Questa la procedura: per prima cosa si posiziona il Locatore L nel punto esatto in cui
far partire la registrazione, poi si attiva il pulsante del Punch-In, si colloca il cursore
progetto in una posizione antecedente al Locatore L e si preme il tasto Play nel
Pannello di Trasporto

Non appena il cursore raggiunge il Locatore L, la registrazione viene avviata


automaticamente. Anche larresto della registrazione pu essere automatizzato

Silvio Relandini 45

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

posizionando il Locator R nel punto finale della registrazione e attivando il pulsante del
Punch-Out. Quando il cursore progetto passer per il locatore destro fermer la
registrazione ma continuer a muoversi in modalit riproduzione.

I passi necessari per la registrazione


Dopo queste lunghe fasi di preparazione, siamo pronti a registrare; vediamo di
riassumere tutte le operazioni di preparazione:
1) si crea una traccia audio,
2) si configurano i bus di ingresso e di uscita,
3) si impostano sul Pannello di Trasporto e nella traccia Tempo i valori di tempo e di
metronomo,
4) si imposta il monitoring,
5) si controllano i livelli di ingresso nel mixer,
6) si attiva il pulsante abilitazione registrazione,
7) si impostano i locatori sinistro e destro, leventuale precount, i puch-in e punchout,
8) si preme il tasto rec del pannello di trasporto e si effettua la prima registrazione, al
termine della quale si preme il tasto stop.
Siete pronti? Bene effettuate la vostra prima registrazione.
Al termine della registrazione, nel display eventi comparso un evento audio
corrispondente alla sequenza audio che avete registrato e, se attiva lopzione
Preferenze/Registra/Crea Immagine Audio in Registrazione

Silvio Relandini 46

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

levento mostrer limmagine della sua forma donda simile a quella riportata
nellillustrazione seguente

Levento si riferisce ad un file audio che viene creato nella cartella Audio, allinterno
della cartella Progetto. Tale file prende il nome della traccia audio con laggiunta di un
numero progressivo che sar di volta in volta incrementato registrando pi eventi
sulla stessa traccia. Sulla visualizzazione della forma donda nellevento esistono tre
opzioni esprimibili da Preferenze/Visualizzazione Eventi/audio/Stile dellimmagine della
Forma dOnda. Se scegliamo lopzione Completa con Margini otteniamo una
visualizzazione molto elegante e funzionale soprattutto se gli eventi sono colorati

Silvio Relandini 47

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

La finestra Pool
Esiste in Cubase una finestra speciale chiamata Pool che ci mostra tutti gli eventi
audio (e video) presenti nel progetto corrente. Per aprirla possiamo utilizzare il
comando Open Pool Window nel menu Media

oppure il tasto presente nella barra degli strumenti

Aprendo la finestra possiamo notare che presente una sequenza audio relativa al file
audio appena creato

Silvio Relandini 48

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Nella finestra Pool esistono tre cartelle chiamate Audio, Video e Cestino.
-la cartella Audio contiene tutte le strisce relative agli eventi audio presenti nel
progetto corrente. Gli eventi nella finestra Pool potrebbero anche non essere presenti
nella finestra Progetto.
-la cartella Video conterr tutti i file video che saranno importati nel progetto.
-la cartella Cestino contiene tutti gli eventi audio e/o video che sono stati cancellati
nella finestra Progetto oltre quelli spostati nella cartella direttamente dalla Pool.
Ogni volta che si elimina un file nella finestra Progetto, levento audio ad esso
associato viene spostato nella cartella Cestino del Pool, in attesa di ulteriori
disposizioni e, pertanto, finch non cancelliamo definitivamente il contenuto di questa
cartella, il file rimane ancora nel progetto e pu essere nuovamente utilizzato. Il file
pu essere trasferito nel cestino anche direttamente dalla Pool tramite selezione e
trascinamento.

Cliccando con il pulsante destro del mouse allinterno della finestra Pool compare un
menu

contestuale

nel

quale

possiamo

selezionare

la

voce

Vuota

il

cestino

corrispondete allazione di pulizia del cestino. Dopo aver selezionato questo comando
appare la finestra riprodotta qui di seguito.

Silvio Relandini 49

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Premendo il pulsante Elimina i file contenuti nella cartella saranno rimossi sia dal
progetto che dallHD; selezionando il pulsante Rimuovi dal Pool i file verranno eliminati
solamente dal progetto ma rimarranno nellHD, allinterno della cartella Audio della
cartella progetto. Come possiamo notare nella figura seguente, larea della finestra
Pool che mostra lelenco dei file audio e video divisa in 13 colonne

1. Media contiene lelenco dei file audio e video presenti nel progetto
2. Utilizzati mostra se levento utilizzato o no nel progetto e in caso affermativo
specifica anche il numero delle volte che adoperato
3. Stato indica se levento stato creato allinterno del progetto (e in tal caso compare
un quadratino rosso con una R bianca allinterno) o se stato importato (il campo
rimane vuoto se il file stato copiato nella cartella progetto, oppure mostra un
quadratino nero con una x verde se il file importato esterno alla cartella progetto).
4. Musicale attiva lomonima funzione, con la quale sar possibile effettuare un
operazione di Time Stretching in tempo reale.
5. Tempo indica il valore del metronomo relativo alla registrazione del file e pertanto
ogni evento registrato ha un valore in questo campo. Quando invece importiamo un
file esterno non si conosce il valore di metronomo che stato utilizzato durante la sua
registrazione e pertanto la colonna mostrer tre punti interrogativi. Cio nonostante
sar possibile risalire al valore di metronomo utilizzando la funzione Tempo definition
come vedremo in seguito.
6. Sign. relativo allindicazione di misura

Silvio Relandini 50

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

7. Informazioni ci fornisce le informazioni di freq. di campionamento, numero di bit,


tipologia del file (Stereo, mono, surround), lunghezza temporale.
8. Tipo indica il formato del file (wave, aiff, broadcast wave, wave64)
9. Data invece mostra lora e il giorno in cui il file stato creato o importato nel
progetto
10. Tempo di origine si riferisce alla posizione temporale del righello dove iniziata la
registrazione dellevento o dove stato importato.
11.Immagine mostra la forma donda relativa allevento
12. Percorso indica dove il file audio stato salvato. Nel caso dei file importati
indicher la posizione originale del file se avremo specificato, durante loperazione di
import, di non copiare il file nella cartella progetto.
13. Nome Reel infine relativo ai file importati in formato OMF.
Possiamo

decidere

se

nascondere

visualizzare

queste

colonne

dal

menu

Vedi/Attributi della barra degli strumenti della finestra Pool

Ogni file audio presente nel Pool pu essere ascoltato direttamente cliccando sul
pulsantino Play della barra degli strumenti e, se attiviamo anche il pulsante Ciclo
subito a destra, si avvier una riproduzione ciclica.

Con il piccolo fader possiamo regolare il volume di ascolto dellevento. Luscita audio
associata al Main bus di uscita

Silvio Relandini 51

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Allinizio della barra degli strumenti vi il pulsantino relativo alla visualizzazione della
barra informazioni che compare in fondo alla finestra.

La barra informazioni mostra il numero dei file audio presenti, dei file in uso e di quelli
esterni, la quantit totale di mega byte costituente i file.

Modalit di registrazione lineare e ciclica


Quando si registrano eventi audio su una traccia pu capitare che questi si
sovrappongano, ad esempio se registriamo pi passaggi di un brano musicale o diversi
assolo. Quando gli eventi sono sovrapposti, ne suoner solamente uno, lultimo
registrato, ma potremo sempre scegliere noi quale sar eseguito. Per questa modalit
di registrazione, che detta Lineare, esistono delle funzioni che si trovano nel
Pannello di Trasporto

Per ci riguarda laudio, le tre possibili scelte sono:

Silvio Relandini 52

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

1. Normale, registrando gli eventi audio che condividono la stessa posizione


temporale, questi si sovrappongono.

Larea condivisa dai due eventi in grigio. Il secondo evento, ovvero lultimo
registrato, attivo in riproduzione ma se vogliamo ascoltare il primo evento, cliccando
con il pulsante destro possiamo sceglierlo nel submenu In Primo Piano del menu
contestuale.

2. Unifica non attivo per la registrazione audio e pertanto, se selezionata offrir una
copia dellopzione Normale. Lopzione Unifica potr essere usata con successo nella
registrazione MIDI.
3. Sostituisci forzer, da parte dei nuovi eventi, la cancellazione dei vecchi nel caso
siano localizzati in posizioni corrispondenti.

In realt levento audio rimosso non cancellato propriamente ma solamente


rimosso dalla finestra eventi.Dobbiamo pensare un evento audio come una specie di
lucertola alla quale una volta tagliata la coda questa si riformer uguale ed identica
Infatti, se tagliamo delle parti di un evento audio, in un momento successivo sar
sempre possibile ricostruirle. In che modo? Consideriamo levento audio riportato nella
figura seguente.

Silvio Relandini 53

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Con lo strumento forbice della barra degli strumenti effetuiamo un taglio.

Ora levento audio diviso in due e, nella finestra Pool, la striscia ci dir che si tratta
sempre di un unico file utilizzato due volte.

Torniamo alla finestra principale e, dopo averlo selezionato, rimuoviamo levento di


destra, premendo il tasto [canc] o [backspace] oppure usando il tasto gomma della
barra degli strument. A questo punto, selezioniamo lunico evento rimasto ed
osserviamolo.

levento presenta in basso a sinistra e a destra due quadratini bianchi. Selezioniamo


quello di destra e trasciniamolo verso destra: come per magia ecco che alla lucertola
rispunta la coda

Silvio Relandini 54

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

E possibile registrare in Modalit ciclica stabilendo un loop il cui inizio corrisponda alla
posizione del Locatore L e la fine a quella del Locatore R.
Per entrare in questa modalit occorre attivare il tasto Ciclo sul Pannello di Trasporto
o sulla barra degli strumenti, oppure si pu premere il tasto [/] del tastierino
numerico

Attivando la registrazione, si ottiene una serie di ripetizioni dellarea inclusa nel loop
che continuer fino a quando non si mette in stop il sequencer. E possibile iniziare la
registrazione dal Locatore L oppure da prima, usando il pulsante Punch-In, come gi
visto in precedenza. Quando il cursore raggiunge il locatore destro, torner
immediatamente indietro riprendendo la registrazione di un nuovo evento a partire
dalla posizione del cursore sinistro, e cos via per ogni passaggio.
Ogni volta che si completa un loop si crea un evento audio chiamato Ripresa e si inizia
a registrare quello successivo; pertanto ogni registrazione ciclica si compone di due o
pi Riprese numerati progressivamente (Ripresa 1, Ripresa 2, Ripresa 3, ecc.).
Attenzione! Occorre completare sempre un loop per ottenere la Ripresa completa.
Esistono anche qui diverse opzioni di registrazione, raggiungibili dal relativo menu sul
Pannello di Trasporto.

Le opzioni Mix e Sovrascrivi sono dedicate alla registrazione Midi e saranno spiegate
nel relativo capitolo. Scegliendo Tieni Ultimo levento audio mostrato nella finestra
eventi sar quello relativo allultima Ripresa registrata

Silvio Relandini 55

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Nella finestra eventi mostrato un evento audio composto dallultimo take registrato.
Andando nella finestra Pool vediamo che il file audio registrato in realt diviso in
varie regioni, chiamate appunto take, ognuna delle quali rappresenta un ciclo di
registrazione.

La riproduzione delle varie Riprese avviene selezionando un evento e scegliendo la


Ripresa desiderata nel submenu Imposta sulla Regione, allinterno dellelenco aperto
con il click destro del mouse

Se si sceglie lopzione Stacked ogni Ripresa sar vista come evento su una linea
separata allinterno della traccia

Come si pu vedere, ogni evento collocato su una linea differente. La prima Ripresa
registrata collocata nella posizione pi alta. In fase di riproduzione, si ascolta

Silvio Relandini 56

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

levento posizionato pi in basso, corrispondente allultima Ripresa registrata, colorata


in verde. Gli altri eventi possono essere ascoltati utilizzando il tasto altoparlante
posizionato sulla barra degli strumenti e successivamente cliccando sulla Ripresa che
si vuole ascoltare

Il vantaggio di avere questo tipo di visualizzazione nellediting e nella creazione di


un unico evento costituito da pi parti di Ripresa diverse. In figura sono mostrati
quattro Riprese che sono state tagliate in due punti e pertanto divise in tre segmenti.

Sono stati cancellati alcuni segmenti

Ma quelli in grigio sono posti in mute e pertanto occorre riabilitarli utilizzando lo


strumento appropriato nella barra degli strumenti, a forma di X

E cliccare con ilmouse (che ha licona a forma di X) sopra i segmenti che si vuole
riattivare

Silvio Relandini 57

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

e pertanto in riproduzione si ascolteranno il primo segmento della Ripresa 4, il


secondo della Ripresa 3 e il terzo della Ripresa 1. E possibile generare un unico
evento: si selezionano tutti gli eventi tramite il mouse

e nel sottomenu Audio/Avanzato baster scegliere la voce Elimina sovrapposizioni

Questo sar il risultato finale.

Silvio Relandini 58

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

Annullare la registrazione: il comando undo


Se la registrazione appena effettuata, a prescindere dalla modalit utilizzata, non vi
soddisfa potete annullarla selezionando il comando Edit/Undo. Levento registrato
verr rimosso dalla finestra eventi. In realt il file audio creato non stato cancellato
dal progetto e dallHD ma stato spostato nella cartella Cestino (cestino) della
finestra Pool come abbiamo visto in precedenza.
Dalla

cartella

Cestino

ancora

possibile

riutilizzare

il

file

selezionandolo

trascinandolo nuovamente nella cartella Audio e da qui ancora nella finestra eventi
tramite trascinamento diretto. In tal caso, la posizione in cui verr inserito levento
sar evidenziata con una barra verticale blu con un riquadro indicante il valore relativo
al righello del progetto.

Rilasciando il pulsante del mouse, levento comparir nuovamente

Riproduzione dei file audio


Una volta che i file audio sono registrati ovviamente si vorr riascoltarli. Il punto di
riproduzione dellaudio rappresentato dal cursore progetto. Possiamo decidere di far
partire la riproduzione da qualunque punto del progetto andando a posizionare il

Silvio Relandini 59

Cubase 4 La registrazione dei file audio


___________________________________________________________________________

cursore e ad avviare la riproduzione dal Pannello di Trasporto o dalla barra degli


Strumenti oppure premendo il tasto [Invio] del tastierino numerico. Per posizionare il
cursore potete usare anche i pulsanti di avanzamento veloce o di riavvolgimento
presenti sul Pannello di Trasporto utilizzabili anche con [+] e [] del tastierino
numerico.

Possiamo anche cliccare allinterno del righello (ma non dimenticate che leventuale
presenza dello snap influisce sulla libert di movimento) oppure, in alternativa,
possiamo usare lopzione Preferenze/Trasporto/Sposta il Trasporto con un Clic in uno
Spazio Vuoto, grazie alla quale sufficiente cliccare in una qualunque area vuota della
finestra Progetto per posizionarvi il cursore

Infine, possiamo specificare la posizione del cursore direttamente nel display primario
o secondario del Pannello di Trasporto come mostrato nelle figure seguenti.

Silvio Relandini 60

Potrebbero piacerti anche