Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO
Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 11 maggio 2016 Anno XXix N. 111 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Segnalato l'abuso dei voucher utilizzati per coprire incidenti professionali

Aumentate del 16 per cento


le morti sul lavoro nel 2015

Crescono nei vari settori le malattie professionali


T

focus

Ias, chiesto
un incontro
con lassessore
Lo Bello

stata
inoltrata,
allAssessore Regionale alle Attivit Produttive, Mariella Lo Bello e
al Commissario ad acta
dellIrsap Maria Grazia
Brandara, una richiesta
di incontro per conoscere il futuro del depuratore di reflui industriali in Priolo, gestito da
Ias spa.
La richiesta parte dai
rappresentanti istituzionali del territorio (deputazione
regionale,
sindaci dei comuni limitrofi societ, societ Ias
S.p.A., organizzazioni
Sindacali provinciali di
categoria.

Agenti della Polizia di stato, in servizio alle volanti


della Questura di Siracusa,
hanno denunciato.

A pagina dodici

A pagina quattro

polizia

Denunciate
4 persone
Daspo, 2 arresti

omicidio eligia

Il generale
Garofano
consulente

Isab inquinamento
Accolta la richiesta
di parte civile

regione

ornano a crescere nel


2015 gli infortuni sul lavoro
nella provincia di Siracusa,
i quali sono stati stimati
2428 infortuni, contro i
2422 nel 2014. Un dato in
controtendenza con quello
siciliano e nazionale nei
quali si nota un decremento numerico. Nel 2014 in
Sicilia sono stati registrati
32.602 infortuni, mentre
nel 2015 erano 31.312, in
Italia si passa da 721.364
nel 2014 a 695.931 infortuni nel 2015.

Passa la norma Delrio che


prevede l'elezione automatica dei sindaci di Palermo,
Catania e Messina a guida
delle aree metropolitane
che coinvolgono tutta la
provincia. La legge regionale, voluta e sostenuta.

A pagina tre

A pagina quattro

Presentata da 9 degli undici proprietari di terreni

Liberi Consorzi
passa la norma
Delrio
E stata accolta la richiesta di costituzione di parte civile al
processo a carico tre dirigenti dellIsab-Med e di due capi
reparti del parco serbatoi dello stabilimento di Priolo, accusati a vario titolo di disastro doloso, avvelenamento.
A pagina cinque

Processo per droga, assolto Satornino


Condanna per Vasile a 3 anni e 4 mesi
I

cesso dellomicidio di Eligia e


della piccola Giulia.

l processo per il sequestro di 15 chili di


hascisc, ad opera dei
poliziotti della squadra
mobile della questura
di Siracusa, si chiuso
con una condanna e
unassoluzione. A conclusione del processo.

A pagina cinque

A pagina cinque

U
n tassello importante per
la famiglia Ardita per il pro-

SiracusaCity 2

Sicilia 11 maggio 2016, mercoled

11 maggio 2016, mercoled

Si affidi ad una Autorithy nazionale


il compito di sbloccare le bonifiche

"P reliminarmente

sento il dovere di confermare il mio pieno


e convinto sostegno
ai lavoratori e al sindacato di categoria
e confederale per la
battaglia che stanno
conducendo con lEni
per impedire lo smantellamento della chimica Versalis. Nel corso dellincontro di ieri
mattina presso la sua
sede, Pippo Zappulla,
deputato nazionale Pd,
chiaro che i vertici
Eni con, De Scalzi in
testa, stiano mettendo
in seria discussione la
proposta SK Capital la
dice lunga, infatti, sulla
fondatezza delle riserve e critiche che sono
stante avanzate dal
sindacato e da molti di
noi sulla validit della
operazione. Oggi leni pare stia valutando
anche altre proposte:
ma che sia chiaro, non
si punti a mere operazioni di cassa e finanziarie e si mantenga il
ruolo centrale dellEni
e dalleventuale partners si pretendano
garanzia sulla solidit
finanziaria, sul progetto industriale, sul
mantenimento dei livelli occupazionali e
degli investimenti previsti, sul rispetto delle
opere di bonifiche. Per
queste ragioni ritengo
sia importante la nuova giornata di mobilitazione promossa dal
sindacato
nazionale
unitario dei chimici per
il 13 maggio, a cui confermo pertanto il mio
sostengo.
Veniamo al tema di
oggi afferma il deputato lo scorso 3
maggio ho presentato
alla Camera una specifica proposta di Legge
che tenta di innovare
in modo molto forte e
significativo i Siti Contaminati di Interesse
Nazionale e Regionale,
tra quelle nazionali inserita Priolo e la nostra
intera area industriale
e comuni interessati.
Gli obiettivi fondamentali sono tre. Il primo
attiene alla presa datto che in molte realt
del Paese e delle aree
contaminate le opere di
bonifica sono sospese,
bloccate e stanno accumulando ritardi inso-

Aree Sin, presentata una proposta di Legge per istituire le Zone Franche
produttive e per attivare agevolazioni previdenziali per i lavoratori

molti anni in realt e


in attivit comunque
esposte sul terreno
ambientale che hanno
messo, quasi sempre
inconsapevolmente, a
serio rischio la propria

stenibili per le comunit


interessate. Per quanto
riguarda le bonifiche
del nostro territorio,
pur essendo previste
in un specifico accordo
di programma siglato
con il Governo Nazionale nel 2008 con una
spesa indicata di pi di
700 milioni di euro, allo
stato, si sono realmente
impegnate quelle relative alla vera o presunta
progettazione.
Disponibili poco pi di
100 ma se ne sono perse le tracce nel rimbalzo delle responsabilit
tra il Ministero per lAmbiente e la Regione Siciliana. Una situazione
inaccettabile perch la
realizzazione delle bonifiche rappresenta una
risposta di civilt per il
territorio e, al contempo,
pu liberare aree anche
per l'insediamento di
piccole e medie imprese sostenibili dal punto
di vista ambientale. Per
contribuire ad uscire da
questa incredibile situazione di stallo, propongo e chiedo al Governo
nazionale di affidare ad
una specifica Autorithy
Nazionale il compito di
sbloccare le opere e di
verificare e monitorare
che gli interventi e le
risorse vengano concretamente realizzati e

sicurezza e la salute propria e delle loro


famiglie. Molti hanno
pure contratto nel tempo malattie, disturbi
alla salute configurabili
come malattie profes-

spesi in coerenza con


i programmi e i progetti
previsti.
In secondo luogo dichiara Zappulla -, punto
a istituire le Zone Franche Produttive in tutte
le are sin e regionali gi
individuate e classificate con le specifiche leggi dello Stato. Lo scopo
quello di sostenere,
con una forte terapia
durto ormai resa necessaria e indispensabile, i Comuni interessati dai siti contaminati
perch inquinamento
e alterazione del sistema ambientale hanno
rappresentato, insieme
ad evidenti problemi
sanitari e di salute per
i lavoratori e i cittadini,
anche un freno allo sviluppo socio-economico
dei territori. Se a questo
aggiungiamo, per la nostra area industriale, le
ricadute negative causa
del ridimensionamento
dei progetti industriali e
della mancata attuazione dellaccordo di programma sulla chimica
e reindustrializzazione
del dicembre 2005, in
questo ultimo decennio
si determinata una
condizione
paradossale di problematiche
ambientali irrisolte e
di silenziosi ma molto pesanti processi di

sionali ma non classificabili nella casistica


codificata e ufficiale.
Hanno lavorato in condizioni che hanno abbassato la qualit del
lavoro, la qualit della

deindustrializzazione.
Processi che hanno determinato la crisi di intere filiere e di imprese
con la riduzione molto
grave dei livelli occupazionali.
E necessario, quindi,
prevedere iniziative e
strumenti concreti per
il sostegno delle Imprese gi operanti e per
lavvio di nuove attivit
che promuovano quello
sviluppo negato o frenato dalla presenza di
siti contaminati. Quindi
nuovo sviluppo economico, e non solo, legato
alle attivit industriali,
per creare nuova occupazione per realt in cui
i livelli di disoccupazione soprattutto giovanile
stanno toccando soglie
inaccettabili per una
societ che si definisce
civile e democratica. La
proposta di legge prevede di istituire Zone
Franche Produttive che
si presume dovranno
scadere il 31 dicembre del 2040. I benefici
previsti sono: il riconoscimento del credito
dimposta pari al 20%
del reddito dimpresa
e per almeno sei anni;
agevolazioni fiscali fino
a 10 anni; per 24 mesi
ridotta del 50% limposta sul reddito delle
persone fisiche; previ-

vita e le stesse capacit lavorative ridotte a


causa della esposizione continua a sostanze nocive e a difficolt
ambientali. Prevedere,
quindi, per i lavoratori

ste inoltre agevolazioni


creditizie e finanziarie
da concordare in appositi intese. Si punta,
infine, a un contributo
straordinario per le spese di avviamento di una
nuova attivit, con creazione di nuova e stabile
occupazione, fino a un
massimo di 1 milione di
euro.
Per la gestione della
Zona Franca istituito
un Consorzio composto dai Comuni interessati, dalle Camere di
Commercio, dalle associazioni di categoria
imprenditoriali e professionali, dalle organizzazioni sindacali e dagli
istituti di credito. Al fine
di garantire il massimo
della trasparenza e della legalit nella gestione delle zone e nella
selezione dei progetti,
ritenuti validi, la Presidenza del Consorzio
affidata direttamente al
prefetto o a un soggetto
da lui designato (Magistrato).
In ultimo luogo, e non
certo per importanza,
la proposta di legge
prevede benefici previdenziali per i lavoratori e le lavoratrici
impegnate nelle aree
Sin. Stiamo parlando,
infatti, di maestranze
che hanno operato per

e le lavoratrici che hanno operato per molto tempo, almeno 10


anni, in queste aree
benefici previdenziali lo considero un atto
elementare di diritto e
di civilt. Ai fini dellanticipazione dellaccesso al pensionamento e
ai fini dellimporto delle
prestazioni pensionistiche riconosciuto un
beneficio previdenziali
pari a 1 mese per ogni
anno di effettivo lavoro
o frazione superiore
a sei mesi. La sussistenza delle condizioni
sono accertate e verificate dalle strutture e
responsabili Inail.
Questi in sintesi i punti
fondamentali della proposta di legge conclude Pippo Zappulla
-. Proposta che confronter nelle prossime
settimane con le organizzazioni sindacali
e professionali e con
gli stessi Enti Locali
pronto ad apportare
eventuali modifiche e
correzioni che eventualmente mi saranno
avanzate.
Una
considerazione
finale. Che possibilit concreta ha questa proposta di legge
di diventare legge?
Risposta seria. Io ritengo e non certo per
presunzione,
tante.
E questo non solo, e
non tanto, perch nel
merito una proposta
seria, che risponde a
problematiche vere e
concrete. Ma anche
perch la proposta di
legge parla a 39 siti di
interesse nazionale e
18 regionale. In buona sostanza parla ad
una mappa territoriale,
economica e politica
dellintero Paese. Ho
infatti notizia che dal
3 maggio, giorno della
formale presentazione
alla Camera, stanno
gi sottoscrivendo la
mia proposta decine di
parlamentari che non
difficile immaginare, seguono proprio la
mappa dei siti. Quindi parte da me, parte
dalla nostra zona, ma
coinvolge tutto il Paese. Confido quindi in
una forza durto e in
sostegno davvero ampio e vasto. Io, questo
certo, ci metter tutto limpegno possibile
e che occorre.

beni culturali

Dalla Regione
150 mila euro
per la pulizia
del Castello Eurialo

A
mmontano a 150.000 euro le risorse per la pulizia del sito del Castello
Eurialo, in modo che lo stesso possa
essere facilmente visitato e reso fruibile ai turisti. Lo comunica lon. Vincenzo
Vinciullo, Presidente della Commissione Bilancio e Programmazione
allARS.
Il progetto, cos come previsto da una
norma fatta inserire da me nella Finanziaria del 2011 e poi successivamen-

Sicilia 3

te applicata, verr eseguito da parte


dellAzienda Foresta utilizzando i lavoratori della Forestale.
Il progetto, inserito fra i primi due finanziati, su espressa richiesta dellAssessorato dei Beni Culturali, originariamente era destinato alla pulizia del sito
della Neapolis, ma, ha proseguito lon.
Vinciullo, avendo con diligenza e capacit lattuale Sovrintendente trovato
uno sponsor privato, la somma, come

SiracusaCity

dicevo, verr impegnata per la pulizia


del Castello Eurialo, che ricordo essere
la pi importante fortezza che il mondo
occidentale ha ereditato. Si avvia cos a
risoluzione, ha concluso lon. Vinciullo,
un problema pi volte da me sollecitato
e sono certo che gli uomini e le donne della Forestale sapranno svolgere,
con la consueta competenza, un lavoro
attento e scrupoloso in unarea archeologica fra le pi importanti al mondo.

Fillea Cgil, in aumento


gli incidenti sul lavoro

Sono stati stimati 2428 infortuni,


contro i 2422 nel 2014. Un dato in
controtendenza con quello siciliano

ornano a crescere
nel 2015 gli infortuni
sul lavoro nella provincia di Siracusa, i
quali sono stati stimati
2428 infortuni, contro
i 2422 nel 2014. Un
dato in controtendenza con quello siciliano
e nazionale nei quali
si nota un decremento
numerico. Nel 2014
in Sicilia sono stati
registrati 32.602 infortuni, mentre nel 2015
erano 31.312, in Italia
si passa da 721.364
nel 2014 a 695.931
infortuni nel 2015.
Per questo motivo
il sindacato chiede
che si riaccendano
i fari sulla sicurezza
dei lavoratori e non
sulle carte e sugli
attestati che, cos
come appare dai dati
sugli infortuni non
sembrano bastare a
frenare il fenomeno.
In questi anni sono
venuti meno 800mila
posti di lavoro nel settore delle costruzioni(
complessivamente)
in Italia e 7 mila nella
sola Siracusa, ma il
numero di infortuni
sul lavoro e di quelli
mortali ad oggi lo
stesso del 2010.
La Fillea nazionale,
nei giorni scorsi ha
richiamato l'attenzione sulla modifica dell'
ordinamento penale
- dopo le morti sul
lavoro a Carrara di
2 settimane fa e di
quella di oggi - chiedendo di inserire tra i
reati quello di omicidio
sul lavoro. A Siracusa
la Cgil provinciale si
associa alla richiesta sacrosanta della
segreteria nazionale.
Non solo, quindi,

bisogna rafforzare
la prevenzione, che
resta fondamentale, ma in un Paese
come il nostro, dove
illegalit e irregolarit toccano un terzo
dell`economia reale,
non basta pi, occorre una risposta
seria per rafforzare il
sistema dei controlli,
con un efficace coordinamento di tutti gli
organismi ispettivi e
di polizia, smettendo
una volta per tutte di
seguire le richieste
ed i lamenti delle
associazioni datoriali

Sopra, foto reperrtorio di un cantiere edile.

sulle presunte perdite


di tempo che i controlli

comporterebbero, ma
soprattutto occorre

garantire sanzioni pi
pesanti.

I lavoratori davanti la centrale Archimede


per manifestare il proprio dissenso

Scioperano stamane, per linterno turno di lavoro,


i dipendenti della
Manitalidea,
impresa addetta alle
pulizie nelle centrali elettriche Tifeo
e Archimede.
Alla base della
protesta il decurtamento del 75 per
cento del monte
ore e, quindi dello
stesso stipendio,
deciso dopo lacquisizione dellappalto, a partire dal
1 maggio scorso,
e senza un preciso
accordo sindacale.
Una decina i lavoratori
coinvolti e che domani,
a
partire
dalle
7.30, si ritroveranno alla centrale
Archimede per manifestare il proprio
dissenso.

In foto, centrale Archimede di Siracusa.

Nonostante lo stato di agitazione gi


indetto e la richiesta
di un tavolo regionale per discutere
la vicenda hanno commentato le
segretarie generali
di Fisascat Cisl e
Uiltucs
territoriali,
Vera Carasi e Anna
Floridia -, lazienda

non ha risposto in
nessun modo. Riteniamo questa decisione assolutamente inaccettabile e
chiediamo un incontro urgente per riportare il servizio su
livelli di dignit occupazionale e di funzionalit. Abbattere
del 75 per cento le

ore del contratto,


significa danneggiare i lavoratori
che continuano a
spostarsi dai luoghi di residenza
fino al posto di lavoro. Una decisione assunta senza
alcun confronto,
che non pu essere accettata.

Lavoratori forestali
protestano
davanti il parco
della Neapolis
I

lavoratori Forestali
sono pronti e disponibili fin da subito per
ripulire i siti archeologici e rendere visibile come nel 2013
il loro lavoro, quando
solo per il sito della Neapolis venne
stanziata la somma
di 240 mila euro.
La Flai Cgil di
Siracusa, chiede con
forza alla regione di
mettere a disposizione le risorse occorrenti per intervenire
in tutti i siti archeologici presenti nella
nostra provincia , ed
anche nei siti archeologici minori, nei
quali sembra essere
in atto una iniziativa
della sovraintendenza di Siracusa tesa
alla pulizia ,valorizzazione e fruizione.
Spetta agli enti preposti,
Sovraintendenza, Comuni, Asl
di elaborare i piani
per la pulizia del
verde pubblico, nel
biviere di Lentini e
delle aree archeologiche .
La Flai Cgil di
Siracusa ritiene che
per evitare la facile
strumentalizzazione
e la polemica, che
lintervento della forestale un intervento straordinario
dovuto alla incuria
che in questi anni si
e avuto nei confronti
delle zone archeologiche e del verde
pubblico in generale,
toccher a chi delegato dalle istituzione garantire la normale manutenzione
dei siti .
Dei 24 mila forestali
siciliani sono 1.343
i lavoratori della provincia di Siracusa
(di cui 888 manutenzione e 455 addetti allantincendio
boschivo) che corrispondono a 500
lavoratori a tempo
indeterminato . cosi
come il totale siciliano scende a circa
6500 tutti i forestali .

SiracusaCity 4

11 maggio 2016, mercoled

Sicilia 11 maggio 2016, mercoled

Allagati alcuni uffici,


Pta di via Brenta chiuso
Gli sportelli Scelta e revoca del medico, Assistenza
integrativa, Assistenza domiciliare ed Esenzione per
reddito gi da oggi saranno regolarmente aperti.

Iresidio

Territoriale
di Assistenza di via
Brenta a Siracusa
ieri mattina non ha
aperto per ragioni
di sicurezza e di tutela sia degli operatori che degli utenti
a causa di un accidentale allagamento di alcuni uffici al
piano superiore e
del
conseguente
distacco a piano
terra di alcuni pezzi
di pannelli del controsoffitto avvenuti
nelle ore notturne.
Lala est delledificio, interessata dal
parziale allagamento, stata pertanto
interdetta allaccesso e sono in corso
le verifiche tecniche
ed il ripristino degli
ambienti. Le attivit
del Centro prenotazioni e della Cassa
sono state temporaneamente
spostate allospedale
Umberto I, i pazienti prenotati per prestazioni di Radiologia e Odontoiatria
sono stati rinviati
telefonicamente ad
altra data. Gli spor-

telli Scelta e revoca


del medico, Assistenza integrativa,
Assistenza domiciliare ed Esenzione
per reddito gi da
domani saranno regolarmente aperti
in altri locali idonei,
opportunamente
segnalati, sempre
con accesso da via
Brenta 1.
Cup
e
Cassa

Oleandro sdradicato in via XX Settembre


Sar piantumata una nuova essenza

Un

nuovo oleandro sar piantumato prossimamente nello stesso


sito dove un essenza dellidentica
specie era stata sdradicata nei
giorni scorsi. Lo ha deciso lassessore al Verde pubblico, Teresa
Gasbarro, che ha dato mandato
agli uffici comunali di provvedere in tal senso. Diversi residenti,
anche con supporto fotografico,
avevano segnalato lo sdradicamento dellalbero in via XX Settembre, nonch la successiva copertura dello spazio con un getto
di cemento. Stiamo provvedendo
a fare chiarezza sullepisodio, ad
individuare i responsabili e a ripristinare la situazione precedente:
assurdo che qualcuno possa ope-

Passa la norma Delrio che


prevede l'elezione automatica dei sindaci di Palermo,
Catania e Messina a guida
delle aree metropolitane
che coinvolgono tutta la
provincia. La legge regionale, voluta e sostenuta
dal governo e da buona
parte della maggioranza,
prevedeva un'elezione di
secondo grado. Ma questa
scelta da un lato era stata
impugnata dal governo nazionale, dall'altro rischiava
di creare il caos per l'utilizzo
dei fondi destinati alle aree
metropolitane, investimenti
per oltre 800 milioni di euro
come risorse gi spendibili.
Da qui la decisione del presidente dell'Ars Giovanni
Ardizzone di portare subito
in aula una norma che recepisce di fatto la legge Delrio
in materia con l'elezione automatica dei sindaci dei capoluoghi a guida delle aree
vaste metropolitane.
L'emendamento
Ardizzone alla fine passa per soli
34 voti contro 32 contrari.
Un pezzo dei renziani, che

rare autonomamente sugli spazi


pubblici e a maggior ragione sugli
spazi destinati al verde: lo dichiara lassessore Teresa Gasbarro.

Adesso inizia nuova stagione per i sei Liberi Consorzi

Approvata ieri sera allArs


la modifica alla legge regionale
sulla carta dovrebbero appoggiare la norma Delrio e
le scelte volute da Palazzo Chigi, erano contrari .
In particolare l'area che fa
riferimento a Luca Sammartino e Valeria Sudano,
che da tempo sono in rotta
con il sindaco di Catania
Enzo Bianco. I due hanno
sostenuto il voto segreto,
insieme ad altri dem come
Paolo Ruggirello, Raffaele
Nicotra e Gianfranco Vullo.
E nel Pd si apre un caso: "Il
fatto che alcuni deputati del
Pd abbiano sostenuto la richiesta di voto segreto apre
un grave problema politico
da discutere nel gruppo e
nel partito, le opinioni sono
tutte rispettabili, ma ci sono
comportamenti scorretti che

non possono passare sotto


silenzio, dice Filippo Panarello, parlamentare regionale del PD.
Sul caso intervengono con
una nota congiunta anche
l'ex ministro Gianpiero D'Alia e il segretario regionale
dei dem Fausto Raciti, che
chiedono di abolire il voto
segreto all'Ars: "Se non si
vuole affossare definitivamente lAutonomia siciliana,
la madre di tutte le riforme
la revisione del voto segreto allAssemblea regionale
siciliana. Per troppo tempo
aggiungono i due il ricorso al voto segreto stato
un espediente per affermare
piccoli interessi a discapito
del bene comune. La votazione odierna sul recepi-

dellospedale Umberto I per loccasione sono stati


potenziati di operatori per fare fronte
allaffluenza degli
utenti provenienti dal PTA di via
Brenta dove il Centro prenotazioni e
Cassa torneranno
a breve ad essere
attivi non appena
tutti gli ambienti saranno nuovamente
fruibili in totale sicurezza.
La direzione aziendale si scusa per
il
comprensibile
disagio
indipendente dalla volont
dellAzienda.

mento della norma Delrio


stata lultima triste conferma
di una pratica mortificante
che ci auguriamo prima o
poi venga limitata secondo
le norme vigenti e le prassi
applicative del Parlamento nazionale, concludono
DAlia e Raciti. "Il Pd uno
- chiarisce Raciti - Non si
pu parlare nell'ufficialit di
riforme e poi in aula comportarsi all'opposto. Su questo occorre un chiarimento
politico" "La maggioranza di
fatto non esiste", attacca il
capogruppo di Forza Italia
Marco Falcone. Adesso con
questa norma i sindaci di
Catania, Bianco, Palermo,
Leoluca Orlando, e Messina,
Renato Accorinti, saranno i
presidenti anche delle aree
vaste che corrispondono alle
rispettive ex province di Catania, Palermo e Messina.
"Finalmente la riforma delle Province e' completa: si
chiuda una fase segnata da
troppe incertezze, adesso
inizia nuova stagione per i
sei Liberi Consorzi e per le
tre Citta' Metropolitane".

LL.PP.

Lex alto ufficiale dellArma stato ieri mattina a Siracusa

Il generale in congedo dei carabinieri,


Luciano Garofano ha accettato la nomina

Rifinanziata la
Chiesa S.Venera
in Avola per 1 mln
e mezzo di euro
er la terza vola
consecutiva,
sono
stati rifinanziati i lavori di recupero e
conservazione della
Chiesa di Santa Venera in Avola. Lo comunica lon. Vincenzo
Vinciullo, Presidente
della
Commissione
Bilancio e Programmazione allARS.
Come si ricorder,
lultima volta il provvedimento di finanziamento avvenuto il 3
novembre 2015, ma
il mancato impegno
delle somme necessarie per la gara aveva comportato il venir
meno delle somme
e la necessit di un
nuovo Decreto per
apportare al Bilancio
della Regione le variazioni in termini di
competenze e di cassa ai sensi dellart.2
della L.R. 31/12/2015,
n.32.
Con il Decreto del
Dirigente
Generale n.280 del 6 aprile,
sono state reperite
le somme spendibili nellEsercizio Finanziario 2016, pari
a 809.400,00 euro,
mentre per lEsercizio Finanziario 2017
stata impegnata la
rimanente somma di
690.600,00 euro.
Come si ricorder,
ha proseguito lon.
Vinciullo, il finanziamento totale per la
Chiesa di Santa Venera in Avola pari a
1 milione e mezzo di
euro.
Dopo il provvedimento della Ragioneria,
ora arrivato il provvedimento del Dipartimento della Protezione Civile e adesso le
competenze passano
al Genio Civile che
dovr, con la celerit
del caso, attivare tutte le procedure per
giungere allinizio dei
lavori.
Ancora una volta,
ha
concluso
lon.
Vinciullo, siamo riusciti, grazie alle particolari competenze e
capacit degli uomini e delle donne del
Dipartimento
della
Protezione Civile, a
risolvere un problema
annoso, che si trascina ormai da oltre 15
anni, e che ogni volta
che si avvistato il
traguardo, lo stesso,
dopo qualche istante,
si perso nuovamente, come se il destino
avverso impedisse di
consolidare i lavori.

Sicilia 5

SiracusaCity

Lex comandante del Ris di Parma


consulente della famiglia Ardita
U
n tassello importante per la famiglia
Ardita per il processo dellomicidio di

Eligia e della piccola Giulia. Di fatti il generale in congedo dei carabinieri, Luciano Garofano, gi comandante del Ris di
Parma, ha accettato la nomina di consulente dalla famiglia, nellambito del processo a carico di Christian Leonardi, lex
guardia giurata accusata di avere ucciso
la moglie Eligia Ardita e la figlioletta Giulia che la mamma portava in grembo, la
sera del 19 gennaio dello scorso anno al
culmine di un litigio avvenuto nel loro appartamento di via Calatabiano.
Lex alto ufficiale dellArma stato ieri
mattina a Siracusa per incontrare i familiari della vittima e il loro legale difensore,
avvocato Francesco Villardita. Da loro
ha ricevuto un faldone contenente tutta
la documentazione agli atti del processo,
in corso di svolgimento dinanzi alla corte
dassise di Siracusa. Da questo momento in poi ha detto Garofano - avr modo
di studiare tutte le carte processuali dagli
interrogatori alle testimonianze, dai rilievi del Ris di Messina alla confessione
dellimputato poi ritrattata per farmi unidea di cosa sia avvenuto e per ricostruire
la dinamica dei fatti alla luce di quanto
emerge dalle indagini.
Il generale Garofano sar affiancato da
un altro consulente tecnico di parte, il
professore Pietrantonio Ricci, specialista in medicina legale, responsabile del
laboratorio di tossicologia forense della
cattedra di medicina legale e delle assicurazioni dellUniversit di Napoli. Il

docente universitario dovrebbe curare


principalmente gli aspetti medico legali,
derivanti dallesito dellautopsia, eseguita
lo scorso anno dal consulente della Procura della Repubblica di Siracusa, Orazio
Cascio, e dalla quale emerso il particolare dei lividi al capo della vittima, che
diedero una chiave di lettura differente al
quadro delle indagini fino a quel momento seguite dagli investigatori del nucleo
investigativo dei carabinieri del capoluogo.
Ci affidiamo a due luminari nei rispettivi settori di competenza spiega Agatino Ardita perch vogliamo curare ogni
aspetto della vicenda processuale. Il caso
di Eligia merita il massimo dellattenzione
e noi vogliamo essere puntuali nelloffrire
al nostro legale tutto il supporto tecnico e
scientifico necessario per fare emergere
in aula le responsabilit che i magistrati
rivolgono allimputato. Il generale Garofano e il professore Ricci, siamo certi, contribuiranno a dare unulteriore chiave di
lettura alla vicenda che per noi, malgrado
il passo indietro fatto dallimputato, gi
molto chiara. Con queste ulteriori novit
ci si proietta alla prossima udienza, quella fissata per il primo giugno, nella quale,
oltre a sciogliere la riserva sulle richieste
avanzate dalle parti civili, il processo entrer nel vivo con la relazione dei pubblici ministeri che hanno preso atto che
Christian Leonardi abbia ritrattato la sua
confessione dicendo di essere stato costretto a farla a causa di un martellamento subito dai suoi familiari.

Presentata alla scorsa udienza da nove degli undici proprietari di terreni privati

Isab inquinamento, accolta la richiesta


di costituzione di parte civile

E stata accolta la richiesta di costituzione


di parte civile al processo a carico tre dirigenti dellIsab-Med e di due capi reparti del
parco serbatoi dello stabilimento di Priolo,
accusati a vario titolo di disastro doloso,
avvelenamento delle acque e omissione
di misure atte a contenere l'inquinamento
ambientale.
Il gup del tribunale, Andrea Migneco ha
acconsentito la costituzione di parte civile
era stata presentata alla scorsa udienza da
nove degli undici proprietari di terreni privati
interessati alla contaminazione da idrocarburi di nove pozzi privati e di uno pubblico,
sito in contrada Cannizzo, che, secondo
l'accusa, sarebbe avvenuta a causa della
perdita da un serbatoio dello stabilimento
allora Isab di Priolo Gargallo. A patrocinare le parti civili sono gli avvocati Emanuele
Bosco, Sebastiano Grimaldi, Franco Greco, Giuseppe Esposito, Carmelo Zappulla.
La difesa degli imputati, rappresentata dal
professore Giovanni Grasso e dagli avvocati Massimo Milazzo e Mariano Nicodemo, non ha avanzato rilievi ad eccezione
dellavvocato Milazzo, che ha presentato al
giudice una memoria, per la quale stato
ottenuto dalle parti un termine per poterla
approfondire.
La vicenda giudiziaria scaturisce dalla segnalazione di alcuni proprietari di terreni che

si trovano nella zona di Citt Giardino e, comunque, a ridosso dei serbatoi di idrocarburi dellIsab, i quali, nellutilizzare lacqua per
uso irriguo, si erano accorti della presenza
di idrocarburi. Le successive indagini hanno portato i poliziotti del commissariato di
Priolo Gargallo a eseguire diversi sequestri
di aree contaminate e quindi inquinate. Nel
fascicolo sono confluite le analisi dell'Arpa
che hanno riscontrato il superamento dei
limiti di legge di benzene, toluene, paraxilene e idrocarburi nelle falde acquifere.
Secondo la Procura aretusea i "dirigenti dello stabilimento Isab-Med avrebbero dolosamente omesso, nel periodo compreso tra il
7 luglio 2008 e il 3 aprile 2012, di attivarsi al
fine di impedire agli idrocarburi sversati dal
serbatoio S534 di infiltrarsi nel sottosuolo e
contaminare le acque di falda utilizzate per
scopi irrigui e alimentari".
Imputati sono i dirigenti dellIsab-Med
Giancarlo Cogliati, Antonino Amato e Luigi
Scalici; e ai capi reparti del Parco serbatoi
di stoccaggio dei prodotti petroliferi, Giuseppe Petrillo, e operativo relazioni esterne, Leonardo Gambino. A loro carico, il pm
Antonio Nicastro insister per il rinvio a giudizio e lo far gi a partire dalla prossima
udienza, fissata per il 12 luglio prossimo,
nel corso della quale si entrer nel vivo del
dibattimento.

In foto, Lorenzo Vasile.

Processo per droga, assolto Satornino


Condanna per Vasile a 3 anni e 4 mesi

Iopera
l processo per il sequestro di 15 chili di hascisc, ad
dei poliziotti della squadra mobile della questura di

Siracusa, si chiuso con una condanna e unassoluzione. A conclusione del processo, che si celebrato con il
rito abbreviato, il gup del tribunale, Andrea Migneco ha
inflitto la condanna a 3 anni e 4 mesi di reclusione, oltre
al pagamento di 4 mila euro di multa a carico di Lorenzo
Vasile, 52 anni, mentre ha assolto, per non avere commesso il fatto, laltro imputato, il siracusano Francesco
Satornino di 61. Nei loro confronti anche il pubblico ministero Vincenzo Nitti aveva chiesto, a conclusione della
requisitoria, la condanna di vasile a 4 anni di reclusione
e lassoluzione per Satornino.
I due erano stati arrestati il 14 maggio dello scorso anno
con l'accusa di detenzione a fini di spaccio complessivamente 15 chili di hashish. Erano stati ammessi al rito
alternativo dopo che il giudice ha accolto la richiesta dei
rispettivi legali difensori, avvocati Sebastiano Troia e Junio Celesti.
L'arresto di Vasile e Satornino avvenuto nel tardo pomeriggio quando gli investigatori della squadra mobile
hanno fermato la Fiat Multipla di propriet di Vasile con
a bordo i due uomini che dissimulavano nervosismo. Un
primo controllo del mezzo consentiva ai poliziotti di individuare, sotto un sedile, un involucro con venti panetti di
hashish del peso di due chilogrammi. A quel punto, gli
investigatori hanno eseguito unaccurata perquisizione
dellautovettura dalla quale hanno rinvenuto, nella parte
posteriore del mezzo, una struttura in metallo, camuffata
sotto il paraurti, e chiusa con un lucchetto, con dentro
tredici chilogrammi di hashish.
In sede dinterrogatorio di garanzia, qualche giorno dopo
il loro arresto, Vasile ammise le proprie responsabilit,
scagionando di fatto Satornino, che grazie a quelle dichiarazioni fu scarcerato.

Denunciate 4 persone e ne segnala unaltra


2 arresti ad Augusta per Daspo e controlli a Lentini

Agenti della Polizia di stato, in servizio alle volanti della


Questura di Siracusa, hanno denunciato: D.M.S. 42 anni,
F.R. 21 anni e una donna, C.P. 43 anni, tutti siracusani,
per il reato di furto aggravato in concorso; M.A. 46 anni,
siracusano, per il reato di ricettazione.
Gli Agenti hanno, inoltre, segnalato allAutorit Amministrativa un uomo di 36 anni, trovato in possesso di modica quantit di sostanza stupefacente.
Ad Augusta gli agenti in servizio al Commissariato unitamente ai colleghi del Commissariato di Adrano, hanno
arrestato Umberto Ridolfo Grasso 27 anni e Nicola Ferraro 24 anni, residenti ad Augusta. Il primo accusato di
oltraggio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e per
violazione degli obblighi relativi al D.A.S.P.O., assistendo
allincontro di calcio Giardini Naxos Augusta, disputata
ad Adrano, mentre laltro, assistendo alla medesima partita, perpetrava i reati di oltraggio e resistenza a pubblico
ufficiale.
Dopo le incombenze di rito, sono stati condotti nel carcere di Siracusa.
A Lentini gli agenti in servizio al Commissariato hanno
arrestato Daniele Concetto Panarello 41 anni, lentinese,
per il reato di evasione dagli arresti domiciliari.
Gli Agenti del Commissariato, unitamente ai colleghi del
Reparto Prevenzione Crimine, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, nellambito
delloperazione di polizia denominata Trinacria , conseguendo i sottonotati risultati: 36 persone controllate;
15 veicoli controllati; quattro contestazioni al C.D.S.; un
fermo amministrativo e due perquisizioni.

Nel

Siracusano 6

11 MAGGIO 2016, MERCOLED

Sicilia 11 MAGGIO 2016, MERCOLED

Scrofani: La
lotta allabusivismo passa
anche attraverso la concertazione. Il
protocollo va
nella direzione
di contemperare le esigenze
degli operatori
con il decoro
della citt
Affissioni Agenzie
immobiliari

Regole nuove per le affissioni


delle Agenzie Immobiliari

Nuove

regole per
le affissioni delle
agenzie immobiliari. Fanno parte
di un protocollo siglato tra lAmministrazione comunale
e i rappresentanti
di FIAP e FIMAA
Confcomemrcio.
Nel dettaglio queste
le novit:
-i cartelli di affittasi/
vendita di dimensioni non superiori
ad un quarto di metro quadrato sono
esenti dal pagamento dellimposta di
pubblicit se affissi
negli immobili interessati dalla compravendita o dalla
locazione. Va comunque fatta una
comunicazione agli
uffici comunali al
fine di consentire i
controlli prescritti:
questo fino allapprovazione del nuovo Regolamento. In
quella sede saranno
previste procedure
pi snelle che non
prevedono questultima comunicazione;
- potranno essere
collocati un cartello di dimensioni
fino a un quarto di
metro quadrato sul
portone di ingresso

Fanno parte di un protocollo siglato tra lAmministrazione comunale


e i rappresentanti di FIAP e FIMAA Confcomemrcio
dellimmobile interessato, ed un cartello di dimensioni
fino ad un metro
quadrato sulle ringhiere del balcone.
Questultimo sar
soggetto alla relativa imposta di pubblicit. Potr inoltre
essere affisso un
cartello per balcone,
solo se ricadenti in
vie diverse;
- se limmobile in

resso la Chiesa
Madre a Floridia, venerd 13 maggio, alle
ore 17.00, si terr una
Lectio Magistralis dal
tema: La Misericordia di Dio nella carit
Cristiana. La Lectio,
organizzata dall'Azione Cattolica Parrocchiale, sar tenuta dal
Cardinale Francesco
Montenegro, Arcivescovo di Agrigento e
Presidente della Caritas Italiana. La conferenza sar introdotta
dall'Arcivescovo di
Siracusa Mons. Salvatore Pappalardo e
dal Presidente dell'Azione Cattolica della
Chiesa Madre Cinzia
Manfredi. Dopo la
Lectio Magistralis seguir Santa Messa.

vendita o in affitto
un basso commerciale con diverse
aperture o vetrine si
potranno collocare
cartelli fino ad un
massimo del 50%
complessivo delle
superfici stesse;
- per la compravendita di garage
ammessa la collocazione di un cartello
non superiore ad
un quarto di metro

quadrato sul portone dingresso dello


stabile ed un cartello
delle stesse dimensioni sul garage interessato.
La lotta allabusivismo passa anche
attraverso la concertazione. Il protocollo va nella direzione
di contemperare le
esigenze degli operatori con il decoro
della citt. Far par-

te del nuovo Regolamento comunale


al quale stiamo lavorando e che sar
ispirato a principi
di trasparenza e
snellimento delliter burocratico: lo
dichiara lassessore
Gianluca Scrofani
che ha sottoscritto il
protocollo insieme
al dirigente del settore, Giuseppe Ortisi, a Giuseppe Zangh, della FIAP e a
Giovanni Criscione
di FIMAA Confcomemrcio.

Venerd 13 maggio, alle ore 17.00, in Chiesa Madre a Floridia

La Misericordia di Dio
nella carit Cristiana

Operatore Socio
Sanitario (O.S.S.)
Aperte le iscrizioni
ai corsi riqualificazione anno 2016

perte le iscrizioni
ai corsi di riqualificazione per lanno
2016 per lOperatore Socio Sanitario
(O.S.S.) che a seguito
del conseguimento,
al termine di specifico corso di formazione professionale, dell'attestato di
qualifica svolge una
attivit indirizzata a
favorire il benessere
e l'autonomia della
persona, a soddisfare
i suoi bisogni primari in un contesto sia
sanitario che sociale.
L'attivit dell'Operatore Socio Sanitario
rivolta a persone anziane, minori, persone con handicap fisici o psichici, in stato
di disagio sociale o di
emarginazione, persone con problemi di
salute in fase acuta,
cronica, terminale.
Possono accedere coloro gi in possesso
di una delle seguenti
qualifiche:
Operatore Socio
Assistenziale (OSA);
Operatore Socio Assistenziale e
dei servizi tutelari
(ADEST);
Operatore addetto
allassistenza delle
persone diversamente abili;
Operatore Tecnico dellAssistenza
(OTA ai sensi del
D.M. 295 del 26-071991). Le qualifiche
devono essere state
conseguite tramite
la frequenza di corsi
della durata di 700
ore solo OTA la durata deve essere pari
a 670 ore. Ai corsi
sono ammessi un numero massimo di 25
allievi per ciascuna
delle due edizioni che
verranno realizzate. I
corsi sono autorizzati dalla Regione
Siciliana. Per informazioni
chiamare
al seguente numero
338/8033361.

Sicilia 7

Nel

Siracusano

Fondata nel gennaio 1991, da ben 25 anni al servizio dei cittadini

CITT

La

Venticinque anni
di Misericordia Floridia

Presentato a
Villa Reimann
il progetto,
La violenza
Da ben 8 secoli lazione delle Misericordie diretta a soccorrere chi si trova nel bisogno sulle donne:
confronto su
e nella sofferenza, con ogni forma di aiuto possibile, sia materiale che morale
Alcesti e Fedra

prima Misericordia
d'Italia nasce a Firenze nel
1244 sott'opera del frate domenicano Pietro
da Verona. Ad oggi la Confederazione riunisce oltre
700 Confraternite tra cui la
nostra
Misericordia di Floridia. Da
ben 8 secoli lazione delle
Misericordie diretta a soccorrere chi si trova nel bisogno e nella sofferenza, con
ogni forma di aiuto possibile, sia materiale che
morale. Assistenza e aiuto
alla persona sono da sempre
gli scopi principali. La Fraternit di
Misericordia Floridia, che
fondata nel gennaio 1991,
da ben 25 anni al servizio dei
cittadini. E'
nata grazie all'intuizione del
Dottor Antonio Nicoletta,
Presidente del Kiwanis Club
Floridia. Nei
primi anni la nostra Misericordia, ha svolto principalmente servizi di emergenza
h24 sul nostro
territorio, finch stato istituito il "servizio 118". Ben
presto il primo nucleo di volontari,
provenienti
dall'Oratorio

In foto, Locandina XXV

della chiesa di S. Lucia, seguirono i vari corsi di formazione presso la


Misericordia di Augusta, ed
il 5 Maggio del 1991 ufficialmente iniziarono la loro
attivit con
un'ambulanza " Fiat 238 "
acquistata dalla Misericordia
di Augusta alla simbolica cifra di "Mille
Lire". Giorno dopo giorno
si increment il numero di
volontari e dei servizi da
svolgere grazie alla stima e
la fiducia dimostrata dalla
cittadinanza; in breve tempo
tramite le donazioni ricevute
stato possibile acquistare altri mezzi di soccorso.
Oggi i servizi espletati dalla
Fraternita sono servizio di
dimissioni dalle strutture sanitarie pubbliche e private,

assistenza sociale, prestito


di materiale sanitario, banco
alimentare, banco del farmaco, corsi di formazione
per soccorritori, interventi
di protezione civile nelle
pubbliche calamit in sede
locale e nazionale. Nell'ultimo periodo sono state svolte
attivit socio-sanitarie di informazione alla popolazione
come:
Io non Rischio-Buone
Pratiche di Protezione Civile
in caso di Terremoto o Maremoto;
"Settimana Viva" Istruzione Rianimazione cardiopolmonare - Scuole Primarie
Floridia;
Raccolta Eco-Solidale di
Tappi in Plastica per l'acquisto di un defibrillatore
(2015/2016);

Prima Giornata Salute e


Prevenzione
Convegno OSAS (Sindrome dell'apnea nel sonno).
Oggi dopo 25 anni grazie
anche all'aiuto dei benefattori che da sempre sostengono
il nostro operato stato possibile acquistare due nuove
ambulanze allestite come
Centri Mobili di Rianimazione.
Domenica 15 Maggio presso
la Chiesa Madre di Floridia,
si svolger la celebrazione
del XXV
Anniversario della Fondazione, con il seguente
programma: alle ore 10,00
Piazza del Popolo Floridia Raduno delle Misericordie;
alle ore 10,45 Processione
dei Confratelli che si accingono alla Vestizione, alle
ore 11,00, Chiesa Madre
Floridia - Santa Messa Celebrata da Don Antonino Lo
Terzo e Don
Calogero Falcone, alle ore
11,45 Consegna riconoscimenti ai Medici che si sono
distinti per la loro collaborazione con la nostra Fraternita
e infine alle ore 12,00 Piazza
del Popolo - Inaugurazione
Nuove Ambulanze.

stato presentato a Villa


Reimann, sede del Consorzio
universitario Archimede il
progetto Margini di un altrove voluto dalla University woman of Europe, di cui
vice presidente Elena Flavia
Castagnino Berlinghieri e
dalla Fildis Siracusa, con la
cattedra di Lingua e civilt
della Grecia moderna e contemporanea dell'Universit
di Catania e il consorzio in
occasione degli spettacoli
classici.
Le donne, le loro storie, per
parlare di violenza di genere
tra passato e presente, in un
progetto che mette insieme
arte drammatica, scultura
contemporanea e poesia moderna.
Il primo incontro domenica
alle 18 nel salone Borsellino di palazzo Vermexio
con la partecipazione di Eva
Cantarella, storica del Diritto
greco e romano per parlare di
storia delle donne nell'antichit. I temi affrontati durante il
progetto ruotano sulla figura
della donna nel suo rapporto
con la morte, Alcesti, all'amore come libert individuale,
Fedra, alla vendetta come
giustizia personale, Elettra.
A palazzo Greco verranno
esposte le sculture di Stefania
Pennacchio. Una monografia,
in italiano e in inglese, curata
da Elena Flavia Castagnino
Berlinghieri e Katerina Papatheu, accompagner le fasi
del progetto che si svilupper
nei prossimi mesi. Alle sculture di Pennacchio e ai versi
poetici di Titos Pa- trikios e
Patti Trimble si associano i
te- sti di Eva Cantarella, Philippe Daverio e Monica Centanni, che hanno realizza- to
per l'occasione un lavoro di
ricerca sul mito, la scultura,
la poesia e l'arte de- dicato
alle tre protagoniste degli
spettacoli classici dell'Inda.
Ogni anno pro- muoviamo
conversazioni in parallelo
con le rappresentazioni classiche - ha detto Elena Flavia
Castagnino Berlinghieri -. Il
nostro focus sempre legato
alle donne per promuovere le
professionalit e tutelarle.

Nel

Siracusano 8

11 MAGGIO 2016, MERCOLED

Sicilia 11 MAGGIO 2016, MERCOLED

La realizzazione del ciborio doveva essere affidata ad un grande maestro


di Laura Cassataro

E il 2 maggio
1752 quando il
vescovo Francesco Testa autorizza Francesco
Maria Arezzo, suo
Vicario Generale, ad assumere a
proprio carico un
debito di 400 onze
con la Cassa Diocesana delle Opere Pie, per poter
coprire la spesa di
2314,52 scudi romani equivalenti
a 1002.28.52 onze
(12.775.50
delle vecchie lire).
Questa
somma
davvero ingente
rapportata ai tempi, sarebbe servita a pagare uno
degli
architetti
italiani pi famosi dellepoca, al
quale fu commissionato il Ciborio
per la Cappella
del
Sacramento in Cattedrale:
Luigi
Vanvitelli, lautore della
Reggia di Caserta. Latto, pubblicato dal prof.
Giuseppe Agnello
nel 1927, verr
stipulato presso
il notaio Diego
Romano. Lentit
della somma se
confrontata con
quella corrisposta
ad Agostino Scilla
di 400 onze, per
il ciclo degli affreschi della volta
della stessa cappella, appare davvero smisurata. Il
ciborio marmoreo
verr eseguito a
Roma e, quindi,
il vescovo dovette pagare non solo
130 onze per i diritti doganali, ma
anche le parcelle
ai marmorari catanesi Marino e
Battaglia chiamati
per trasportare e
installare lopera
a Siracusa. Monsignor Testa aveva
ereditato il compito dellarricchi-

In foto, Ciborio del Vanvitelli

Il Ciborio di Luigi Vanvitelli


Il prezzo della bellezza
Il ciborio marmoreo fu eseguito a Roma e, quindi,
il vescovo dovette pagare non solo 130 onze per i
diritti doganali, ma anche le parcelle ai marmorari catanesi Marino e Battaglia chiamati per
trasportare e installare lopera a Siracusa
mento
artistico
della
Cappella
del Sacramento
che, iniziata per
volont del ve-

scovo Torres nel


XVII secolo, aveva visto il concorso di artisti di
dichiarata fama

come Giovanni
Vermexio e Agostino Scilla. Il vescovo non ebbe
dubbi nella sua

scelta: la realizzazione del ciborio doveva essere affidata ad un


grande maestro,
data limportanza di un elemento
architettonico che
doveva contenere
il
Sacramento,
motivo attorno al
quale orbita tutto
lapparato decorativo della cappella. Vanvitelli
(Lodewijk
van
Wittel), figlio del
celebre vedutista
olandese Gaspar
Van Wittel, nasce
a Napoli nel 1700
e muore a Caserta nel 1773. Ebbe
lincarico a vita
di architetto della Basilica di San
Pietro in Vaticano
diventando uno
dei pi insigni artisti per il periodo
che dal barocco
va al Neoclassicismo. Il ciborio ha la forma
di un tempietto
a pianta centrale
coperto da cupola. Landamento
semicircolare del
prospetto animato da colonnine marmoree
corinzie binate.
Sopra larchitra-

ve a linea spezzata, il timpano


accoglie la figura simbolica in
bronzo del pellicano
(emblema dellamore di
Cristo; un simbolo delleucaristia)
dentro un disco
supportato da due
angeli. Al sommo della cupola
la statua bronzea
del Cristo risorto.
Il
tabernacolo,
pur rivelando ancora motivi barocchi, si proietta
verso il neoclassicismo. Fu particolarmente apprezzato proprio
a Roma dove rimase esposto per
qualche tempo,
prima del trasporto nella citt aretusea.
Nonostante il suo
valore, non se ne
trova cenno negli
annalisti
locali
come Giuseppe
Capodieci e Serafino Privitera.
Spesso neanche
nei testi contemporanei. La Cappella del Sacramento,
definita
nel Seicento pulchra et magnifica, esterna un
barocco che non
soffoca i motivi
classicheggianti
presenti interpretati con libera genialit. Essa stupisce i visitatori
di tutto il mondo
che vi si intrattengono a lungo
e che rimangono
ancor pi ammaliati per la presenza di unopera
del Vanvitelli in
terra di Sicilia. Il
ciborio del maestro napoletano
rappresenta
un
valore aggiunto
alla Cattedrale,
museo di se stessa, monumento
straordinario che
racconta millenni della storia di
Siracusa
senza
soluzione di continuit.

Translatio linguarum
Traduzioni e storia della cultura
di Paolo Fai

Tornerebbe

utile
allex ministro del
Miur, Luigi Berlinguer, la lettura
e la meditazione
dellaureo libretto
che un Maestro di
studi umanistici,
Tullio Gregory, ha
di recente pubblicato, Translatio
linguarum Traduzioni e storia della
cultura, Olschki
2016, pp. 76, euro
14,00. Infatti Berlinguer, non contento di aver detto, anni fa, che il
liceo classico ci ha
corrotti e di aver
contribuito al pauroso declino degli
studi universitari
con la sua riforma
del 3+2, nel corso
di un convegno sul
futuro del Liceo
classico ospitato al
Politecnico di Milano alla fine dello scorso aprile,
tornato alla carica
contro quella istituzione scolastica.
La proposta dellineffabile ex ministro, ora consigliere del Miur, di
cancellare la versione dalla seconda
prova di maturit,
perch una scuola non pu essere
solo intellettualistica: non si pu
bandire il fare.
Via aoristi e periodi ipotetici, via
consecutio temporum e consecutio
modorum, arcaismi intellettualistici che dovrebbero
cedere il posto a un
approfondimento
della cultura classica e umanistica
prescindendo dai
testi latini e greci.
Lopuscolo di Gregory si presenta
allora come ottimo antidoto alle
corbellerie berlingueriane, perch il
lettore vi trover
laffascinante storia della traduzione
e delle traduzioni

Ma translatio linguarum, avverte Gregory,


anche translatio studiorum

come
strumento
principe per dialogare con civilt
e culture diverse e
per comprenderne

del peculiare valore formativo della


centralit del tradurre (transferre e
vertere, trasferire

non interess solo


Roma,
divenuta
erede della Grecia
languente (come
la definisce Cice-

Lopuscolo di Gregory si presenta allora


come ottimo antidoto alle corbellerie berlingueriane, perch il lettore vi trover laffascinante storia della traduzione e delle
traduzioni come strumento principe per
dialogare con civilt e culture diverse
affinit e alterit e,
aggiungiamo noi,
per educare alla libert creativa.
Tutta la storia della civilt mediterranea sostiene Gregory [] fatta di
innesti continui, di
matrimoni exogamici, di un assiduo
intrecciarsi e scambio di esperienze,
modelli e valori fra
civilt diverse, ove
ogni cultura nasce
sulleredit di altre
culture, fatte proprie, trascritte, tradotte, interpretate
in nuovi contesti e
linguaggi.
Pensare di amputare il liceo classico della traduzione dal latino e
dal greco, significa
privare i giovani

e tradurre) che implica passaggio di


testi, di problemi,
di lessico, gi proprio, avverte Cicerone, della tradizione culturale latina,
la quale ha sempre
saputo rendere migliori le esperienze tratte dai greci,
come gi diceva
lEpinomide per
i greci rispetto ai
barbari.
Ma translatio linguarum, avverte
Gregory, anche
translatio studiorum. Artefice ne
fu, a Roma, Cicerone, dal quale
dir Agostino la
filosofia fu non
solo cominciata ma
perfezionata nella
lingua latina.
Quel
fenomeno

rone), ma, prima,


anche la Grecia ellenistica e il mondo ebraico, se Tolomeo
Filadelfo,
proponendosi il vasto programma di
custodire ad Alessandria una biblioteca perch raccogliesse [] tutti
i libri del mondo,
invita in quella citt 72 saggi ebrei
perch compiano la
traduzione in greco
del Pentateuco. E
dopo, altre migrazioni di dotti e di
libri: dalla Scuola
platonica di Atene,
chiusa nel 529 da
Giustiniano,
alla
Persia di Cosroe
III accorrono molti filosofi con tanti
libri, che poi, quando la Persia venne

Sicilia 9

Nel

Siracusano

conquistata dagli
Arabi, saranno tradotti in arabo dal
greco e dal siriano,
mentre lOccidente
vive la rinascenza
carolingia proprio
nel segno del ritorno di testi dimenticati o per la
prima volta tradotti in latino grazie
allopera di Alcuino di York.
Nellarticolata
rete dei laboriosi
scambisti della
cultura e delle culture, decisivi, per
la conservazione,
copiatura e traduzione, i librarii,
perch
conservare, copiare, tradurre [sono] tutte
forme di un continuo traducere, di
un trasmettere un
patrimonio di conoscenze, di esperienze, di modelli
secondo processi
di arricchimento,
con il recupero di
testi antichi e con
la loro trascrizione e traduzione in
nuovi
linguaggi;
ove il trascrivere, il
tradurre tradizioni
antiche premessa
per la nascita di una
nuova cultura.
Se tradurre atto
gi in s rivoluzionario,
perch
modifica del tutto
o in parte, lordine
formale e concettuale di una lingua
per
sostituirvene
un altro di unaltra
lingua, attivando
neologia e neosemia, cio la formazione di parole
nuove e il conferimento di significati nuovi a parole
antiche, a pi forte
ragione sar rivoluzionario quando
infrange divieti posti da unautorit,
politica o religiosa.
Come avvenne a
Martin Lutero, le
cui fortunate traduzioni, non autorizzate, del Nuovo Testamento dal latino
in tedesco (ben 21
edizioni, nella sola
Wittenberg,
dal
1522 al 1546) allarmarono la Chiesa di Roma. Che
giunger alla frattura decisiva con
leresiarca tedesco

per un avverbio,
alleine,
solo,
che Lutero aveva
aggiunto nella traduzione del celebre
luogo dellEpistola
di Paolo ai Romani
(3, 28), iustificari
per fidem: alleine durch den Glauben.
La Chiesa cattolica
non stata tuttavia
la sola ad aver censurato e distrutto
libri di eretici. La
storia piena di
roghi di libri e i Savonarola non hanno operato solo a
Firenze. Cos come
si sono avute fortunate e fortunose
translationes di
libri e culture. Alla
furia devastatrice
di Goebbels, artefice della famosa
Bcherverbrennung, il 10 maggio 1933, quando
il cielo sopra Berlino fu illuminato
dalle fiamme che
si
sprigionavano
dalle cataste dei
libri incendiati di
autori corrotti e
condannati Marx
come Freud, Mann
come Remarque
dal Reich, riusc a
scampare la vasta e
prestigiosa biblioteca delletnoantropologo ebreo Aby
Warburg.
Infatti, quellinestimabile patrimonio
culturale da Amburgo fu trasferito
a Londra a bordo
di due battelli, che
approdavano
nel
dicembre 1933 sulle rive del Tamigi.
Erano sessantamila
volumi che avevano
profondamente innovato gli
studi di iconologia,
di storia dellarte e delle idee e
che, approdando a
Londra, avviarono
una nuova translatio in un clima
di incertezze e di
speranze. A farsene testimoni furono
gli studiosi al seguito di quei libri,
i quali trasmisero
alla cultura inglese un modo nuovo
ad essa estraneo
di pensare e di
esprimere la storia
dellarte e delliconologia.

Speciale 10

di Maria Antonietta
Tribulato

A Siracusa avvenuto un

incontro culturale particolare: i vent'anni di attivit


del Comitato di Siracusa
della Societ Dante Alighieri. Pi precisamente,
il 3 aprile 1996 la professoressa Gioia Pace diede
inizio alle attivit culturali
legate a tale comitato che
contribuiranno notevolmente alla vita intellettuale
di questa Citt.
Lo scopo primario della
Societ Dante Alighieri,
come recita l'articolo 1 dello Statuto sociale, quello
di "tutelare e diffondere la
lingua e la cultura italiane
nel mondo, ravvivando i
legami spirituali dei connazionali all'estero con la
madre patria e alimentando
tra gli stranieri l'amore e il
culto per la civilt italiana".
E tale compito stato assolto e continua ad esserlo
in maniera egregia dalla
sua presidente. Sono stati i
professori Paolo Mario Sipala e Giuseppe Petronio
che le conferirono l'incarico di aprire questo Comitato a Siracusa, riponendo in
lei, giustamente, la massima fiducia.
Gioia Pace stata ordinaria
di italiano e latino presso il
liceo scientifico "Corbino"
e si occupata di storia
della letteratura italiana attraverso la lettura e l' esame
delle opere di Pirandello,
D'Annunzio, Quasimodo.
Ha scritto diversi saggi, fra
cui Tabucchi e la categoria
della memoria e Tabucchi
dopo Tabucchi, per leditore Morrone.
Con la sua guida la Dante ha avuto la presenza di
eminenti critici quali Petronio, Masiello, Mineo,
Ferroni, Luperini, Segre,
Meneghetti, Serianni, nonch di poeti straordinari
come Loi, Sanguineti, Spaziani che hanno contribuito
ad accrescere lesperienza
culturale sia nei giovani
che nei meno giovani, attraverso seminari, dibattiti,
tavole rotonde e convegni.
Inoltre sono state realizzate
mostre come quelle relative agli editori Mascali e
Gubernale, al grande attore Vittorio Gassman e alla

11 maggio 2016, mercoled

Sicilia 11 MAGGIO 2016, MERCOLED

Cronaca
di un evento insolito
Il comitato Dante Alighieri
di Siracusa compie ventanni

scrittrice Laura Di Falco.


I vent'anni della Dante di
Siracusa sono ricordati
dal volume
Quaderno
di appunti, che raccoglie
conversazioni, iniziative,
sorrisi e immagini a testi-

Dante Alighieri, ha parlato


della Dante nel mondo e
del volume Quaderno di
appunti. In seguito il C.F.
Ernesto Cataldi, Comandante in 2a della Guardia
Costiera di Siracusa ha

dalla loro insegnante Patrizia Fuggetta hanno recitato


e cantato Dante, rendendo
il pubblico entusiasta per
la insolita performance. La
serata si conclusa con un
concerto d'archi perch la

il luogo di raccolta di un
vissuto quotidiano fatto
di mestieri e professioni,
di svaghi e passatempi, di
geografie e comportamenti
abituali.
Dopo, la premiazione de

Lo scopo primario
della Societ Dante Alighieri, come
recita l'articolo
1 dello Statuto
sociale, quello di
"tutelare e diffondere la lingua e la
cultura italiane nel
mondo

moniare attivit tese alla


conoscenza della letteratura, della scienza, della musica, dellarte, del sapere in
generale.
"Il comitato della Dante
Alighieri a Siracusa compie vent'anni ... Brindiamo
alla cultura". Mai titolo fu
pi appropriato: 4 Maggio,
dopo i saluti di benvenuto,
Alessandro Masi, storico e
critico d'arte nonch segretario generale della Societ

raccontato La fase iniziale


dei flussi migratori dal 12
Marzo al 18 Ottobre 2013
e subito dopo stato consegnato il diploma di benemerenza al dirigente scolastico Sebastiano Rizza, per
la sensibilit e la disponibilit ad accogliere i Corsi di
lingua e letteratura italiana.
Infine "Baccano dantesco",
32 piccoli soci, alunni
dell'Istituto Comprensivo
'Lombardo Radice' diretti

musica arte, vita, anzi


, come ha detto Nietzsche,
"senza la musica la vita sarebbe un errore".
Il giorno 5 maggio, Massimo Arcangeli, linguista
e critico italiano, ha intrattenuto il folto pubblico con
La modernit e l'inattualit di Dante:il capolavoro
di Dante ha erogato dati,
informazioni e conoscenze e nei secoli non stato
sempre condiviso. Esso

"Le cime della Dante" che


ha visto protagonisti gli
alunni delle scuole medie
di Siracusa e provincia che
hanno recitato a memoria un canto della Divina
Commedia, dimostrando
valide capacit interpretative ed entusiasmo per
Dante.
Quale metodo migliore
non solo per far conoscere
il padre della nostra letteratura e la sua maggiore ope-

Dietro le quinte della festa per la promozione

ra, ma anche per farglielo


amare perch, dovendolo
interpretare, bisogna 'metabolizzarlo', farlo diventare
parte di te e della tua esistenza!
Sono seguite le premiazioni
Una mamma per la Dante',
Glenda Lowe che da brava
inglese ama la nostra cultura e la nostra lingua e Una
nonna per la Dante', Agata
Mascali la quale ha ricevuto il premio accompagnata
dai suoi quattro nipoti.
Il 6 Maggio i rappresentanti di Malta, di Metz e
di Katka, hanno aperto i
lavori, che sono seguiti con
una Lectura Dantis - Una
moderna Danteite, la storia
a cura delle professoresse
Brunella Bruni e Elisabetta
Ferrarini.
Il saggio degli studenti stranieri su La storia... Tante
storie e, per completare,
una cena multietnica che la
Dante ha l'abitudine di organizzare periodicamente
per far sentire pi a casa gli
stranieri: una lunga tavola
dove la paella de pescado
si mescolata al couscus,
ai dolci canadesi, venezuelani e maltesi per ch il cibo
unisce e integra laltro con
noi.
Sabato, l'ultimo giorno,
Brandelli di storia: Siracusa
2750 anni di vita,gli alunni - soci dell'Istituto comprensivo
"G.Lombardo
Radice" si sono cimentati
nel narrare gli ultimi giorni
di Archimede e di Siracusa
prima che cadesse nelle
mani dei Romani. A ci
seguito uno spettacolo di
prosa poesia e musica Per
una donna speciale a cura
di Aldo Formosa, un excursus multimediale e multisensoriale, parole e immagini e voci per inneggiare a
colei che d logica al nostro
vivere: la mamma.
La Dante, che si distinta
in questi anni per le molteplici attivit condotte a
buon fine, non poteva non
fare lo stesso alla festa del
ventennale, ricca di incontri
di letteratura, musica, poesia. Lunga vita alla Dante
e auguri alla sua presidente
e a tutti i soci che in questi
anni l'hanno sostenuta, perch di sapere ne abbiamo
bisogno, tutti essendo cibo
della mente.

era una lacrima


ribelle
domenica
notte nello sguardo
di uno dei tanti tifosi
anziani che al pari
dei giovani affollavano corso Matteotti
e Piazza Archimede
in attesa che spuntasse il pullman dei
giocatori reduci dalla
partita di Rende che
aveva sancito la promozione della squadra del cuore. Eppure quegli occhi lucidi
che non avevano mai
visto prima nulla del
genere a livello di festeggiamenti sportivi
a Siracusa e che ora
continuavano disperatamente a lottare
con quella lacrimuccia che non voleva
saperne di restare
nella sacca di competenza, comera accaduto in tante altre
occasioni, compreso
quel maledetto pomeriggio in cui un
certo
Mammarella
con una punizione
millimetrica promuoveva il Lanciano e
bocciava il Siracusa.
O come quel fortunato pomeriggio in cui il
barcellonese Biondo, allultimo secondo dellultima partita,
con quel gol rifilato
allo Scordia, consentiva al Siracusa
di essere promosso
in serie D. O come
quando, con qualche
amico della sua ormai quasi veneranda
et, ricordava i tempi
beati della serie B,
popolata degli eroi
di allora. O, infine,
come ora che gli anni

Quella lacrima sul viso


dei sostenitori anziani

Domenica sera alla parata finale cerano anche loro, richiamati dalla fede incrollabile nei colori azzurri,venuta mai
meno anche nei momenti bui della sua storia

Un tifoso azzurro avanti negli anni.

cominciano a pesare
e la domenica diventata per lui una
fatica immane, scalare i gradoni e rag-

giungere il suo posto


in tribuna, per via di
unartrosi che non gli
consente pi tanta libert di movimento.

Ma la fede fede e
quando abbraccia i
destini di una squadra diventa una forza inesauribile che

Campionato Regionale Under 11 di tennis

Matteo Covato il campione regionale Under 11

M
atteo Covato ha vinto per il secondo
anno consecutivo il Campionato Regionale Under 11 di tennis. Il campionato
assoluto siciliano si svolto allo Sporting
club di Taormina che ha attribuito il titolo
di campione siciliano Under 11 ed valso
come qualificazione ai campionati italiani.
Il rosolinese Matteo Covato ha battuto in
finale Matteo Romano del TC Palermo 2
con un perentorio 6/4 6/2.
Il Match ha visto Matteo Covato subito
sotto per 4/1, ma la sua solidit mentale
e sopratutto la capacit di variare tattica
di gioco gli hanno permesso di inanellare

una serie positiva di ben sei game consecutivi che gli hanno permesso di vincere il
primo set 6/4 e di iniziare con il piede giusto il secondo set. Il ragazzo ha mostrato
un infinito repertorio di soluzioni tecniche
capaci di non dare punti di riferimento
all'avversario. Palle corte, colpi anticipati
capaci di rubare il tempo all'avversario,
grandi rotazioni in costruzioni tendenti
a fare accorciare l'avversario , un solido
servizio e una grande preparazione atletica hanno fatto la differenza e gli hanno
permesso di chiudere il secondo set con
un secco 6/2 .

non ti consente di
allontanartene neanche nei momenti bui
che prima o poi capitano a tutti. Ora quegli occhi lucidi cercavano fra la folla i suoi
beniamini che oggi
avevano nomi diversi di quelli di un tempo, ma conservavano lo stesso colore di
maglia, quellazzurro
che pur col cambiare
di moda, di colori e di
stile era rimasto immutato e immutabile.
Ma quello di oggi era
un giorno diverso. Il
giorno della rivincita
su un destino che
quattro anni or sono
aveva negato nel
giro di pochi giorni,
prima la promozione
in B, raggiunta sul
campo e anmullata
da un regolamento
infame, e poi, addirittura, la permanenza in Lega Pro, cancellata dallassenza
di un documento
bancario,
meglio
noto come fidejussione. Ma ad una
lacrima,
vivaddio,
di tanto in tanto si
pu pure concedere
il permesso di libera uscita. E cos fu.
Mentre attorno era
tutto un baluginare
di luci, di suoni e di
canti, perch la notte siracusana aveva
ormai indossato gli
abiti della festa e
non voleva saperne
di passare la mano
allalba radiosa che
bussava alle porte di
una nuova settimana.
Armando Galea

Nella finale di Caltanissetta ha battuto il Kelona Palermo

LAlbatro Siracusa si conferma


campione regionale Under 16
L

Albatro
Teamnetwork
Siracusa si conferma per il secondo anno consecutivo campione regionale nella categoria
under 16 maschile. A Caltanissetta ha battuto in finale il Kelona Palermo con il punteggio
di 29-24 (primo tempo 15-8).
Partita dominata sin dallinizio
dai ragazzi allenati da Luigi
Rudilosso, che si portano subito sul 4-1, incrementando
celermente il vantaggio grazie
ad una difesa impenetrabile e
ad un attacco attento ed efficace. Allintervallo Albatro avanti
di 7 reti. Nel secondo tempo il
tecnico siracusano gestisce la
squadra per contenere la reazione dei palermitani, che non
riescono mai ad impensierire
gli aretusei. Anzi, sono loro ad
esaltarsi, sfruttando soprattutto
le ripartenze e raggiungendo 11
gol di margine. Nel finale, lieve

e fisiologico calo dellAlbatro, ma


la gara non mai stata in discussione. Poi la festa, con il tecnico
Rudilosso, il dirigente Giacomo
Corsico e il centinaio abbondante
di entusiasti genitori e supporters
che hanno seguito la squadra fino
al Pala Carelli di Caltanisetta. In
semifinale lAlbatro aveva addirittura inflitto uno scarto di 20 reti
ai padroni di casa della Vis Nova
Caltanisetta, superati 32-12.
Il successo finale ha detto il
presidente Vito Laudani - premia gli sforzi che la nostra associazione sta dedicando al settore giovanile. Dopo la vittoria
dellUnder 16 femminile e il terzo
posto della formazione Under12
maschile, esultiamo per i nostri
ragazzi classe 2000/2001, che
formano lossatura della squadra
e che gi conta Alessio Lo Bello
e Umberto Bronzo nel giro della
nazionale cosi come le nostre

ragazze dellunder 16 femminile


Alessia Intagliata e Beatrice Pugliara. Grande merito al tecnico
Luigi Rudilosso, che ha lavorato
impiegando questi ragazzi anche nel campionato di serie B.
Un gruppo compatto, che fa del
gioco di squadra la propria forza
e che ci fa guardare al futuro con
grande fiducia.
Domenica prossima altro appuntamento importante per le giovanili dellAlbatro. La squadra under 14 maschile del tecnico Lillo
Gelo, coadiuvato da Andrea Cuzzup, sar impegnata nelle finali

Sport
Per le allieve
del Centro Fin
Melilli, primo
posto al Trofeo
Tutti in piscina

Sicilia 11

regionali nel campo di Petrosino


contro il Giovinetto Marsala, il Kelona Palermo e il Mascalucia
Questi i protagonisti del successo della compagine aretusea:
Alessio Lo Bello (classe 2000),
Umberto Bronzo (2000) Simone
Serra (2000), Mattia Cimmino
(2000), Luca Mandolfo (2000),
Lorenzo Santoro (2001), Matteo
Giuffrida (2001), Gabriele Nobile
(2000), Nicol Argentino (2001)
Semi e Omar Rakkez (entrambi
2001), Matteo Zito (2002), Joachim Gelo (2002), Gabriele Sortino (2003), Marco Santoro (2005).

Lo scorso saba-

to nella piscina
comunale di Patern, si svolto
il trofeo di nuoto sincronizzato
Tutti in piscina.
Le allieve di nuoto sincronizzato
del "Centro Fin
Melilli"
hanno
conquistato
il
loro primo podio.
Alla
manifestazione hanno partecipato
undici
delle atlete preparate dall'insegnate
Cristina
Salemi "Cat.
Giovanissime,
es. B, allieve",
posizionandosi
al 3 posto nel" libero combinato"
con la squadra
formata da: Bosco Maria Rita,
Brancato Noemi,
Giordano
Anastasia, La Rosa
Giorgia, Lombardo Chiara e Perticone Benedetta, sfiorando il
podio nel singolo (4 posto) con
l'atleta La Rosa
Giorgia.
Le
atlete
che
hanno partecipato al trofeo sono:
Blancato
Noemi, Bosco Maria
Rita,
Giordano
Anastasia,
Morello
Ludovica,
Perticone Benedetta,
Morello
Annalisa,
Monterosso
Giulia,
Sgarellino
Roberta, Lombardo
Chiara e Veca
Vittoria, La Rosa
Giorgia.
Tale
risultato
premia
l'impegno e la perseveranza di queste giovanissime
atlete - si legge
in una nota del
Centro Fin - e
della loro insegnante,
dimostrando che lo
sport un'ottima
palestra di vita,
perch educa e
fa comprendere
ai giovani che i
risultati si possono
ottenere
solo impegnandosi.

Societ 12

Sicilia 11 maggio 2016, mercoled

Ias: chiesto un incontro con lassessore


Lo Bello e con il commissario Irsap Brandara

stata inoltrata,
allAssessore Regionale alle Attivit
Produttive, Mariella
Lo Bello e al Commissario ad acta
dellIrsap
Maria
Grazia
Brandara,
una richiesta di incontro per conoscere il futuro del
depuratore di reflui
industriali in Priolo,
gestito da Ias spa.
La richiesta parte
dai rappresentanti
istituzionali del territorio (deputazione
regionale, sindaci
dei comuni limitrofi societ, societ
Ias S.p.A., organizzazioni
Sindacali
provinciali di categoria, Rsu della
societ Ias S.p.A.)
che nei giorni scorsi, in occasione di
una riunione, hanno espresso una
volont
unanime
affinch limpianto
possa avere una
continuit di gestio-

Spettacoli

La richiesta parte dai rappresentanti istituzionali del territorio (deputazione regionale, sindaci dei comuni limitrofi
societ Ias S.p.A., organizzazioni Sindacali provinciali di categoria, Rsu della societ Ias S.p.A.)

ne affrontando lesigenza dellammodernamento con la


pianificazione degli
investimenti e che
si possa definire un
nuovo sistema di
regole di governance, di gestione e di

organizzazione per
una maggiore efficienza per il miglioramento dei risultati fin oggi ottenuti e
nel raggiungimento
di nuovi obbiettivi,
anche
attraverso
un nuovo piano in-

Sicilia 11 maggio 2016, mercoled

Film su Video 66 Genitori in trappola; Vieni avanti cretino su Telesudest

Velvet serie tv su Rai 1, The Voice su Rai 2


Oblivion film su Italia 1, Fuoco amico su Canale 5
La prima serata di Rai Uno alle
20.30 propone la
serie tv "Velvet" La
terza stagione della
soap spagnola che
ha fatto innamorare
l'Italia. Verso la fine
degli anni cinquanta
la Galleria Velvet,
un lussuoso grande
magazzino di Madrid, fa da sfondo
alla nascente storia
d'amore tra Ana, una
sarta di umili origini
che aspira a diventare stilista.
Prima serata su Rai
Due, del talent show
"The Voice of Italy"
alle ore 21:15, in
queste spettacolari
puntate dal vivo, i
Talenti di ciascuna
squadra hanno la
possibilit di esibirsi sul palco in veri e

dustriale. Da qui
la richiesta dellincontro, nata per
chiedere allAssessore regionale alle
Attivit Produttive
e al commissario
ad acta dellIrsap,
di conoscere il fu-

turo della gestione


dellimpianto di depurazione e vista la
strategicit, anche
di interesse pubblico, se ci sono
le condizioni, nel
pieno rispetto delle
normative vigenti,
per avere una continuit di gestione
con la societ Ias
spa considerando
che una societ
con maggioranza
pubblica e senza
fini di lucro.
Inoltre, vista la vetust dellimpianto
e lesigenza di intervenire in tempi
brevi con degli investimenti per mantenerne la piena
funzionalit, si vuole avere pi chiaro
un quadro degli interventi pi immediati e quali siano
in programma per il
prossimo futuro, in

funzione delle scelte di gestione che


verranno fatte.
Infine,
considerando
che
Ias
spa e la propriet
dellimpianto sono
in capo ad Irsap e
visto che Irsap sta
attraversando una
fase di riorganizzazione di cui non si
conoscono i tempi
di conclusione, nelle more della sua
riorganizzazione,
per tutti i rappresentanti del territorio che hanno scritto all'assessore Lo
Bello e al commissario Brandara, sarebbe opportuno,
per avere un interlocutore certo con
tempi di interlocuzione pi veloci,
che il commissario
ad acta sia delegato per affrontare
e definire le attivit
di Ias e del futuro
dellimpianto di depurazione.

propri concerti.
In onda su Rai3
alle 21.15 "Chi l'ha
visto" La storica
trasmissione di servizio pubblico dedicata alla ricerca di
persone scomparse
e ai misteri ancora
insoluti, ricostruzioni filmate e le telefonate in diretta.
Rete 4 alle 21.15
presenta il film
"Don Camillo Monsignore... ma non
troppo" Don Camillo e Peppone hanno
lasciato il paesello e
vivono a Roma: uno
e' senatore, l'altro
monsignore di Curia.
Sesta puntata su
Canale 5 alle 21,11
della serie tv "Fuoco
amico" Dorrico ha
fatto perdere le proprie tracce. Enea,

Samira e Fedora
sono prigionieri nelle sue mani.
Film su Italia Uno
alle 21.10 "Oblivion Nel 2077,
dopo alcune decine
d'anni di una guerra
che ha reso la Terra un pianeta arido
e devastato, il veterano Jack (Tom
Cruise) e' uno degli
ultimi sopravvissuti.
Riparatore di droni,
Jack ha il compito di
recuperare dalla superficie terrestre le
ultime risorse vitali.
Questa sera in tv
su Video 66 canale
286 in prima serata
alle 21 trasmetteremo il Genitori in
trappola Annie e
Hallie sono due gemelle divise fin da
piccole in seguito

Cinema a Siracusa Indirizzi utili a Siracusa


AURORA - Belvedere
(0931-711127) ore 18:30 20:30
RACE
PLANET VASQUEZ (0931/414694)
ore 16:00 18:00
CAPITAN AMERICA: CIVIL WAR
ore 18:00 20:00 21:00
ZONA D'OMBRA
ODEON - Avola
(0957833939) ore 19:30 21:30
IL DIAVOLO E' TORNATO
alla separazione dei
genitori. Si incontrano casualmente a
un campo estivo e
si danno da fare per
far reincontrare i
genitori. In seconda
serata alle 23.30 Fa
la cosa giusta In
un quartiere "nero"
di Brooklyn, tutto
sembra tranquillo. I
disordini razziali di
quindici, venti anni
prima sembrano dimenticati. Ma basta
una giornata di cal-

TAXI: Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino


T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980
PRONTO INTERVENTO:
Soccorso pubblico di emergenza 113;
Carabinieri (pronto intervento) 112;
Polizia di Stato (pronto intervento) 495111;
Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311;
Guardia di Finanza 66772; Croce Rossa 67214;
Municipio 451111; Prefettura 729111;
Provincia 66780; Tribunale 494266; Enel 803500;
Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116;
Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021;
Ospedali 724111; Centro antidroga 757076;
Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids
(telefono verde) 167861061;
Ente Comunale assistenza 60258

do torrido per esacerbare gli animi


Per la programmazione tv su Telesudest canale 678
in prima serata alle
21.30 trasmetteremo Vieni avanti
cretino Le disavventure di un povero
sfortunato uscito di
galera: scambia un
gabinetto dentistico
per una casa chiusa,
trova e perde lavoro
come guardiacaccia,
cameriere, garagista

e persino perito elettronico. Alle 23.45


in onda Acqua e
sapone Una giovanissima top model
arriva a Roma per
lavoro. La madre le
cerca un precettore
e lo trova nella persona di un illustre
sacerdote. Ma un
bidello con un espediente si sostituisce
al prelato. Tra la ragazzina e l'impostore nasce un tenero
sentimento.