Sei sulla pagina 1di 186

Installazione di Creo 2.

0:
Creo Parametric, Creo
Direct, Creo Layout, Creo
Simulate, e Creo Options
Modeler
Codice build M070

Copyright 2013 PTC Inc. e/o


e/o sue consociate. Tutti i diritti riservati.
I manuali utente, le guide per formazione e la relativa documentazione forniti da PTC Inc. e dalle sue
consociate (a cui ci si riferir collettivamente con il termine "PTC") sono soggetti alle leggi sul copyright degli
Stati Uniti e di altri paesi e sono forniti in base a un contratto di licenza che ne limita la copia, la divulgazione
e l'uso. PTC conferisce all'utente del software dotato di licenza il diritto di effettuare copie stampate della
documentazione se distribuita su supporti elettronici, ma solo per uso interno e personale ed in conformit al
contratto di licenza a cui soggetto il software in questione. Eventuali copie dovranno riportare la nota sul
copyright di PTC e qualsiasi altro avviso di natura proprietaria fornito da PTC. I materiali didattici non
possono essere copiati senza espresso consenso scritto di PTC. La presente documentazione non pu essere
divulgata, trasferita, modificata o convertita con alcun mezzo, compresi i supporti elettronici, trasmessa o resa
pubblica in alcun modo, senza il previo consenso scritto di PTC e non viene concessa alcuna autorizzazione
per l'esecuzione di copie per tali scopi.
Quanto riportato in questa sede ha scopo puramente informativo ed soggetto a modifica senza preavviso; in
nessun caso dovr essere considerato come una garanzia o un impegno da parte di PTC. PTC declina ogni
responsabilit per gli eventuali errori o omissioni in questo documento.
Il software descritto nel presente documento fornito solo in base a un contratto di licenza scritto e contiene
segreti commerciali di notevole importanza e informazioni proprietarie; pertanto protetto dalle leggi sul
copyright vigenti negli Stati Uniti e in altri paesi. Esso non pu essere copiato, distribuito in alcuna forma,
comunicato a terze parti n usato in alcun modo non contemplato nel contratto di licenza senza il previo
consenso scritto di PTC.
L'uso non autorizzato del software o della relativa documentazione perseguibile a norma di legge. La
pirateria informatica rappresenta un atto criminale per PTC e chi se ne renda colpevole viene considerato
conformemente. Gli atti di pirateria perpetrati ai danni di prodotti software PTC non sono tollerati. Coloro che
si rendano colpevoli di tali atti sono perseguiti a norma di legge, sia civilmente che penalmente, con ogni
mezzo consentito, ivi comprese risorse di sorveglianza pubblica e privata. Di conseguenza, PTC utilizza
tecnologie di monitoraggio e individuazione dati per ottenere e trasmettere informazioni relative ad utenti di
copie illegali di software PTC. La raccolta dei dati non viene effettuata per gli utenti di software regolarmente
concesso in licenza da PTC e distributori autorizzati. Se non si dispone di una licenza per la copia del software
PTC installato e non si autorizza la raccolta e la trasmissione di tali dati (anche negli Stati Uniti),
interromperne l'uso e contattare PTC per ottenere una copia del software provvista di licenza valida.
Informazioni importanti relative a copyright, marchi, brevetti e licenze: vedere la finestra Informazioni
su o la nota sul copyright del software PTC.

CLAUSOLA DI LIMITAZIONE DEI DIRITTI PER IL GOVERNO STATUNITENSE


Questo software commerciale per computer e la relativa documentazione sono forniti al governo statunitense
solamente come licenza commerciale limitata, come prescritto dalle normative FAR 12.212(a)-(b) (OTT. '95) o
DFARS 227.7202-1(a) e 227.7202-3(a) (GIU. '95). Nel caso di acquisti avvenuti precedentemente alle clausole
sopra menzionate, l'uso, la duplicazione o la divulgazione da parte del Governo sono soggetti alle limitazioni
descritte nei sottoparagrafi (c)(1)(ii) della Clausola "Rights in Technical Data and Computer Software" DFARS
252.227 -7013 (OTT. '88) o "Commercial Computer Software-Restricted Rights" FAR 52.227 -19(c)(1)-(2)
(GIU. '87), secondo quanto pertinente. 01282013
PTC Inc., 140 Kendrick Street, Needham, MA 02494 USA

Sommario

Cenni preliminari .........................................................................................................5


Preparazione dell'installazione del software PTC ...........................................................9
Contenuto della confezione .................................................................................10
Generazione di licenze ........................................................................................10
Prima di iniziare .................................................................................................. 11
Apertura di un account PTC online ....................................................................... 11
Informazioni sull'Installazione assistita PTC ..........................................................12
Utilizzo dell'Installazione assistita PTC .................................................................14
Contratto di licenza software PTC ........................................................................15
Autenticazione dell'accesso utente.......................................................................16
Installazione rapida per utenti esperti ..........................................................................17
Aggiornamento di PTC License Server .................................................................18
Installazione delle applicazioni Creo .....................................................................18
Posizione di installazione del software ..................................................................19
Configurazione delle licenze per le applicazioni Creo....................................................21
Utilizzo dell'Installazione assistita PTC per le licenze .............................................22
Utilizzo del server manager di licenze ...................................................................22
Verifica dei requisiti di sistema .............................................................................22
Operazioni preliminari .........................................................................................23
Generazione o aggiornamento di licenze ..............................................................24
Installazione delle applicazioni Creo............................................................................29
Prerequisiti di installazione ..................................................................................30
Compatibilit del formato di file.............................................................................30
Installazione delle applicazioni Creo: processo di installazione semplice .................30
Utilizzo dell'agente qualit con le applicazioni Creo................................................34
Personalizzazione dell'installazione delle applicazioni Creo ..........................................35
Personalizzazione di un'installazione....................................................................36
Definizione dei componenti di installazione ...........................................................37
Modifica delle configurazioni di licenza .................................................................39
Configurazione dei collegamenti di Windows.........................................................41
Impostazione delle licenze per Creo Simulate .......................................................41
Completamento dell'installazione e avvio delle applicazioni Creo ..................................43
Completamento dell'installazione .........................................................................44
Installazione e disinstallazione delle applicazioni Creo in modalit invisibile
all'utente .........................................................................................................45
Avvio delle applicazioni Creo ...............................................................................45
Configurazione dell'avvio delle applicazioni Creo...................................................45
Permessi di directory per l'avvio delle applicazioni Creo .........................................47
Installazione di Creo Platform Agent .....................................................................48
Configurazione di un'installazione di Creo Parametric ............................................48
Disinstallazione delle applicazioni Creo ................................................................53

Installazione e utilizzo della Guida di Creo ...................................................................55


Panoramica dell'Help Center................................................................................56
Accesso alla Guida all'interno di un'applicazione Creo ...........................................56
Scelta della posizione di installazione per l'Help Center..........................................56
Installazione dell'Help Center...............................................................................57
Attivazione dell'Help Center da un'unit di rete ......................................................59
Installazione dell'Help Center su un server Web ....................................................59
Visualizzazione dell'Help Center indipendentemente da un'applicazione
Creo ...............................................................................................................61
Disinstallazione dell'Help Center ..........................................................................61
Aggiornamento di un'installazione...............................................................................63
Aggiornamento del server licenze ........................................................................64
Aggiornamento delle applicazioni Creo .................................................................64
Personalizzazione di un'installazione esistente di un'applicazione Creo...................65
Installazione di una release di manutenzione ........................................................66
Appendice A.Software di gestione licenze ...................................................................69
Appendice B.Server manager di licenze lmadmin.........................................................85
Appendice C.Informazioni sull'amministrazione del sistema ..........................................89
Appendice D.Installazione e configurazione dell'agente qualit ................................... 131
Appendice E.Installazione di MKS Platform Components............................................ 139
Appendice F.Installazione delle applicazioni Creo in modalit invisibile
all'utente.............................................................................................................. 141
Appendice G.Utilizzo delle porte di comunicazione da parte delle applicazioni
Creo.................................................................................................................... 155
Appendice H.Tecnologia di calcolo distribuito per Creo Parametric .............................. 161
Appendice I.Suggerimenti per la risoluzione dei problemi............................................ 165
Appendice J.Flusso di lavoro per l'installazione e la configurazione ............................. 171
Indice analitico ........................................................................................................ 183

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Cenni preliminari

Il pacchetto del software di progettazione Creo comprende le applicazioni CAD,


CAM, CAE, CAID e Visualization di PTC. Fornisce la flessibilit necessaria per
aggiungere nuove funzionalit interoperative quali la modellazione 2D, la
modellazione diretta e gli assiemi gestiti da distinte base agli strumenti software. In
questa guida viene descritto come generare e configurare licenze, nonch installare
e gestire le applicazioni Creo (Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo
Simulate e Creo Options Modeler) mediante l'Installazione assistita PTC. Le
istruzioni di configurazione sono inoltre valide per Creo Distributed Services
Manager.
Gli amministratori di sistema che installano le applicazioni Creo per la prima volta
devono avere esperienza nell'installazione di applicazioni e una buona conoscenza
dei sistemi operativi.

Come utilizzare questa guida


In questa guida vengono integrate le descrizioni comando nell'Installazione
assistita PTC e fornite istruzioni di installazione e informazioni di riferimento. Per
generare o aggiornare licenze e quindi installare o riconfigurare le applicazioni
Creo, consultate i capitoli seguenti:
Capitolo
Ruolo
Preparazione dell'instal- Tutti gli utenti
lazione del software
PTC a pagina 9
Installazione rapida per Utenti avanzati
utenti esperti a pagina
17
Configurazione delle

Tutti gli utenti

Informazioni
Viene illustrato il materiale inviato con il software. Viene
inoltre fornita una panoramica
dell'Installazione assistita PTC.
Viene descritto un approccio rapido per gli utenti che hanno gi
installato la gestione licenze e il
software del prodotto.
Viene descritto come generare o

Capitolo
licenze per le applicazioni Creo a pagina 21
Installazione delle applicazioni Creo a pagina
29
Personalizzazione dell'installazione delle applicazioni Creo a
pagina 35
Completamento dell'installazione e avvio delle
applicazioni Creo a pagina 43
Installazione e utilizzo
della Guida di Creo a
pagina 55

Aggiornamento di
un'installazione a pagina 63
Installazione delle applicazioni Creo in modalit invisibile
all'utente a pagina 141

Ruolo

Informazioni
aggiornare le licenze e installare
PTC License Server.
Tutti gli utenti
Viene descritto un processo di
installazione semplice per le applicazioni Creo.
Utenti avanzati
Vengono descritte le opzioni di
personalizzazione avanzate per
l'installazione delle applicazioni
Creo.
Tutti gli utenti
Vengono descritti i passi per
completare l'installazione delle
applicazioni Creo e la procedura
per disinstallarle.
Utenti esperti e ammi- Viene descritto come installare
nistratori di sistema
e accedere alla guida di Creo
Parametric, Creo Simulate, Creo
Direct, Creo Layout e Creo Options Modeler da un computer
host locale, un'unit di rete e un
server Web.
Tutti gli utenti
Vengono descritte le modalit di
aggiornamento delle applicazioni Creo nel sistema.
Amministratori del
Vengono descritte le modalit di
sistema
installazione e disinstallazione
delle applicazioni Creo e dei
componenti client in modalit
invisibile all'utente.

Documentazione correlata
I documenti nella pagina Documentazione di riferimento indicati di seguito
possono risultare utili nell'ambito dell'utilizzo della presente guida:

Installazione di Creo 2.0: Creo Schematics

Installazione di Creo 2.0: Creo View

Installazione di Creo 2.0: Creo Illustrate

FlexNet Publisher License Administration Guide: viene descritto il software di


gestione licenze di terze parti per la distribuzione delle licenze Creo

Installazione e configurazione della versione indipendente di PTC License


Server: viene descritta l'installazione di PTC License Server basato su lmadmin

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Supporto tecnico
In caso di problemi con il software, contattare il servizio di assistenza tecnica PTC
mediante il sito Internet PTC oppure tramite fax o posta elettronica. Potete aprire
una nuova richiesta di supporto o monitorare una richiesta esistente o un SPR
(Software Performance Report) attraverso la pagina Web PTC all'indirizzo https://
www.ptc.com/appserver/cs/portal. Per aprire una nuova richiesta di supporto,
vedete Strumenti di eSupport (eSupport Tools) sulla sinistra.
Per usufruire dell'assistenza tecnica, necessario disporre del numero del contratto
di servizio (SCN, Service Contract Number). Potete trovare questo numero sull'email di conferma della spedizione ricevuta da PTC o contattando l'assistenza
clienti. Vedete la tabella dei contatti nella Guida al supporto clienti.

Documentazione per i prodotti PTC


PTC fornisce documentazione per il download all'indirizzo PTC.com e su DVD.
Sono disponibili i seguenti documenti per Creo Parametric, Creo Direct, Creo
Layout, Creo Simulate e Creo Options Modeler:

Help Center con Guida contestuale, funzionalit di ricerca e link a informazioni


utili.

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo
Simulate e Creo Options Modeler e altri manuali in formato PDF. Per
visualizzare e stampare i manuali in formato PDF, necessario disporre di
Adobe Acrobat Reader.

Dopo aver installato il componente della Guida, premete F1 su un elemento


dell'interfaccia utente per ottenere la Guida contestuale. Per accedere all'Help
Center, fate clic su

Per accedere alla documentazione completa di PTC dal sito PTC.com necessario
disporre di un account utente valido. Selezionate la pagina Nuovo account per
richiedere un account utente o contattare il supporto clienti.

Feedback sulla documentazione


PTC lieta di ricevere suggerimenti e commenti riguardanti la presente
documentazione al seguente indirizzo:
mcad-documentation@ptc.com
Insieme ai commenti, indicate il nome e la versione dell'applicazione. Per i
manuali in linea, indicate il titolo.
inoltre possibile segnalare eventuali problemi relativi alla documentazione
mediante lo strumento online Case Logger. Nella seconda pagina di Case Logger
selezionate un prodotto, una release e una build, quindi fate clic su Help Center /
Documentation dall'elenco Technical Area . Successivamente all'inoltro di tutte le
informazioni viene inviato un numero di richiesta di supporto.

Supporto tecnico

Convenzioni utilizzate nella documentazione


Nella documentazione PTC sono utilizzate le seguenti convenzioni:
Convenzione
Grassetto

Elemento/Voce
Elemento/Voce
Percorsi di menu, opzioni di finestra di dialogo, pulsanti e altri
elementi selezionabili dell'interfaccia utente
Courier
Input dell'utente, messaggi del
sistema, directory e nomi file
Courier con simboli Variabili per cui viene sostituito
un valore appropriato
di minore e
maggiore
(< >)

Esempio
Fate clic su File Nuovo
(New) .
Fate clic su OK .
Processing
completed.
output=
<LOADPOINT>

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

1
Preparazione dell'installazione del
software PTC
Contenuto della confezione ........................................................................................10
Generazione di licenze...............................................................................................10
Prima di iniziare......................................................................................................... 11
Apertura di un account PTC online .............................................................................. 11
Informazioni sull'Installazione assistita PTC .................................................................12
Utilizzo dell'Installazione assistita PTC ........................................................................14
Contratto di licenza software PTC ...............................................................................15
Autenticazione dell'accesso utente .............................................................................16

In questo capitolo vengono descritti i materiali inclusi nella spedizione del


software e viene inoltre fornita una panoramica dell'utilizzo dell'Installazione
assistita PTC per ottenere licenze e installare il software.

Contenuto della confezione


PTC allega al software il seguente materiale:

E-mail di conferma dell'ordine software PTC: prima di ricevere il software


PTC, riceverete un messaggio e-mail contenente tutti i dettagli dell'ordine.

DVD del software e delle guide: nell'ordine sono inclusi uno o pi DVD per
ogni prodotto acquistato, nonch il DVD della guida per le applicazioni Creo:
Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate e Creo Options
Modeler in tutte le lingue supportate.

Generazione di licenze
Sia i nuovi clienti che quelli esistenti possono generare licenze in una delle due
modalit indicate di seguito.

Mediante l'Installazione assistita PTC

Mediante gli strumenti Web di gestione licenze PTC (richiedete il pacchetto


licenze via e-mail).

Nuovi ordini e configurazioni software


Per i nuovi ordini software, configurate la licenza per i prodotti acquistati in uno
dei seguenti modi:

Utilizzate l'Installazione assistita PTC per generare la licenza e installare PTC


License Server.

Contattate direttamente il reparto Gestione licenze PTC per le licenze.

Fate clic sul link Configura nuovo software (Configure New Software) in Gestire
le licenze (License Management) nella pagina PTC Creo eSupport e seguite le
istruzioni.

Release di manutenzione
In caso di aggiornamento del software PTC, possibile utilizzare l'Installazione
assistita PTC per generare un file di licenza. Il processo di generazione delle
licenze si basa sul codice prodotto per la spedizione della release di manutenzione.
In alternativa potrete richiedere copie elettroniche dei pacchetti licenze contattando
direttamente il reparto Gestione licenze PTC o utilizzando la pagina PTC Creo
eSupport e facendo clic su Recupero pacchetti licenza esistenti (Retrieve Existing
License Packs) in Gestire le licenze (License Management) e seguendo le
istruzioni. Il pacchetto licenze di una release di manutenzione contiene tutte le
licenze autorizzate per il sito specificato.

10

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Nota
Il contenuto del pacchetto licenze riflette l'ordine. Se la configurazione cambiata
da una release di manutenzione, rivolgetevi al reparto Gestione licenze PTC per
ottenere un nuovo pacchetto licenze.

Prima di iniziare
Prima di installare il software Creo, verificate che siano soddisfatti i seguenti
prerequisiti:

stato aperto un account online all'indirizzo PTC.com.

stato ricevuto il messaggio e-mail di ordine di conferma del software con il


codice prodotto o il numero d'ordine (SON) per la spedizione. In alternativa,
necessario aver ricevuto il pacchetto licenze via e-mail dal reparto Gestione
licenze PTC.

stato ricevuto il DVD del prodotto nella spedizione software. In caso


contrario, fate clic sul link incluso nel messaggio e-mail di conferma
dell'ordine per scaricare il pacchetto di installazione in una cartella nel
computer locale o di rete.

Sono state controllate le note hardware per il supporto della piattaforma, i


requisiti di sistema e i dettagli sulle schede grafiche supportate in www.ptc.
com/WCMS/files/135225/en/creo2_hw_notes.pdf.

Gli utenti esistenti devono verificare l'eventuale esistenza di un server licenze


FlexNet Publisher disponibile per l'aggiornamento con nuovi codici di licenza.

stato letto il documento DA LEGGERE PRIMA per i prerequisiti di


installazione.

Apertura di un account PTC online


necessario disporre di un account PTC online per generare una licenza e
installare le applicazioni Creo. Per creare un account online, seguite le istruzioni
indicate di seguito.
1. In un computer connesso a Internet passate alla pagina Nuovo account (New
Account).
2. Compilate le caselle vuote.
3. Fate clic su Creazione account (Create Account) . Una pagina di conferma
indica la corretta creazione di un account.
4. Leggete e stampate la pagina di conferma per riferimento futuro. La conferma
di creazione di un account verr inviata al vostro indirizzo e-mail.

Preparazione dell'installazione del software PTC

11

Reimpostazione della password


Se in qualsiasi momento non ricordate la password di PTC.com, attenetevi alle
istruzioni descritte di seguito.
1. Aprite la pagina Reimpostazione della password (Reset Your Password).
2. Digitate il vostro nome utente.
3. Fate clic su Continua (Continue) . Un URL per reimpostare la password verr
inviato al vostro indirizzo e-mail.

Informazioni sull'Installazione assistita


PTC
La procedura Installazione assistita PTC genera le licenze e installa le applicazioni
Creo basate sulle origini licenza che avete fornito. Mediante l'Installazione assistita
PTC, possibile effettuare le operazioni indicate di seguito (la maggior parte delle
quali automaticamente).

Generare o aggiornare licenze bloccate o flottanti al runtime.

Trascinare e rilasciare i file di licenze bloccate o flottanti precedentemente


scaricati.

Scaricare le licenze con nodo bloccato in una posizione specifica. Per le licenze
flottanti, installare PTC License Server.

Identificare le origini licenza elencate in una variabile


PTC_D_LICENSE_FILE impostata sul computer oppure l'eventuale
esecuzione in corso di un server licenze.

Visualizzare un elenco delle applicazioni disponibili in base ai diritti elencati


nel file di licenza.

Scaricare e installare le applicazioni Creo da PTC.com.

Eseguire un'installazione semplice. In alternativa, personalizzare l'installazione


per aggiungere funzionalit e configurazioni specifiche.

Riconfigurare un'installazione esistente.

Per i diagrammi di flusso sulle operazioni di installazione e riconfigurazione,


vedete Flusso di lavoro per l'installazione e la configurazione a pagina 171.

Accesso all'Installazione assistita PTC


possibile accedere all'Installazione assistita PTC dal DVD inviato con il
software. inoltre possibile scaricare l'Installazione assistita PTC dal Web facendo
clic sul link indicato nel messaggio e-mail di conferma dell'ordine software PTC.
Dopo aver scaricato il pacchetto di installazione dal Web, estraete il contenuto in
una cartella nel computer o in una posizione del server di rete a seconda della
modalit di configurazione desiderata per l'installazione.

12

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Privilegi per l'avvio dell'Installazione assistita PTC


Per avviare l'Installazione assistita PTC in Windows dovete disporre di privilegi
elevati assegnati da un amministratore. Inoltre, la modalit di avvio
dell'Installazione assistita varia a seconda dei criteri elencati di seguito.

Il gruppo dei permessi o il token di accesso associato all'account dell'utente


connesso

Le impostazioni UAC di controllo dell'account utente

Le modalit di avvio dell'Installazione assistita vengono riepilogate di seguito.


Token di
accesso
Amministratore

Stato UAC

Tipo di prompt

Risultato

Attivato

Richiesta di
consenso

Amministratore

Disattivato

Nessun prompt

Utente standard

Attivato

Richiesta di
credenziali

Utente standard

Disattivato

Non applicabile

Potete avviare l'Installazione assistita


dopo aver fornito il
consenso.
Potete avviare l'Installazione assistita
con un token di accesso amministrativo completo.
Potete avviare l'Installazione assistita
con un token di accesso amministrativo completo.
Non potete avviare
l'Installazione
assistita.

Avvio dell'Installazione assistita PTC


possibile avviare l'Installazione assistita PTC eseguendo setup.exe dalla
directory radice del DVD o dei file di installazione scaricati. Oltre a utilizzare
inglese come valore di default, possibile eseguire l'Installazione assistita in
francese, tedesco, italiano, spagnolo, cinese semplificato, cinese tradizionale,
coreano, giapponese e russo. Per ulteriori informazioni, consultate la sezione
successiva. In caso di avvio dal DVD, l'Installazione assistita viene avviata
automaticamente se nel computer attivato autorun per l'unit DVD. In caso
contrario, seguite uno dei metodi indicati di seguito.

Preparazione dell'installazione del software PTC

13

Avviate Esplora risorse, passate all'unit DVD e fate doppio clic sull'icona
setup.exe.

A un prompt MS-DOS, digitate <dvd>:\setup.exe, in cui <dvd> la


lettera dell'unit DVD.

Nella barra delle applicazioni, fate clic sul pulsante Start e scegliete Esegui ,
quindi immettete <dvd>:\setup.exe.

Utilizzo dell'Installazione assistita PTC


Oltre a generare e aggiornare licenze, possibile installare alcune applicazioni
Creo mediante l'Installazione assistita PTC. All'avvio verr visualizzata la
schermata di benvenuto nel modo indicato di seguito.

In questa schermata selezionate un'operazione in base ai requisiti di installazione e


fate clic su Succ (Next) per continuare.

Installa o aggiungi nuovo software (Install or add new software)

Riconfigura software esistente (Reconfigure existing software)

Imposta licenza (Setup license)

Man mano che vengono eseguite le varie operazioni, i processi coinvolti vengono
evidenziati nel riquadro sinistro. Per terminare il processo di installazione,
effettuate una delle operazioni riportate di seguito.

14

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Fate clic su Installa (Install) , quindi su Fine (Finish) per completare l'operazione
e chiudere l'Installazione assistita.

Fate clic su Fine (Finish) per chiudere l'Installazione assistita in caso di


generazione o aggiornamento di licenze.

Fate clic su [X] nell'angolo superiore destro dell'Installazione assistita per


interrompere l'operazione e chiudere l'Installazione assistita in qualsiasi fase
dell'installazione.

Contratto di licenza software PTC


Prima di utilizzare l'Installazione assistita PTC per generare licenze o installare il
software, dovete accettare il contratto di licenza software PTC. A tale scopo,
attenetevi alla procedura descritta di seguito.
1. Avviate l'Installazione assistita e selezionate un'operazione nella schermata di
benvenuto.
2. Fate clic su Succ (Next) . Viene visualizzata la schermata Firma contratto di
licenza software (Sign Software License Agreement) .

Il contratto di licenza viene visualizzato nella lingua specificata dalla variabile


di ambiente LANG. In caso di esecuzione dell'Installazione assistita in una
lingua diversa dall'inglese, fate clic su
per aprire un file PDF con il contratto
di licenza in inglese.
3. Leggete e accettate il contratto di licenza.

Preparazione dell'installazione del software PTC

15

Per procedere necessario accettare il contratto di licenza, anche se ne


esiste gi uno. Il contratto di licenza sopra indicato sostituisce il contratto
precedente.

In caso di rifiuto del contratto di licenza, non sar possibile procedere.

4. Fate clic sulla casella di controllo nella parte inferiore della schermata per
confermare che state installando e utilizzando il software conformemente al
contratto di esportazione.
5. Fate clic su

per stampare il contratto di licenza.

Autenticazione dell'accesso utente


In caso di accesso all'Installazione assistita PTC dal Web, dopo che avete accettato
il contratto di licenza software, potrebbe essere visualizzata la schermata di accesso
seguente in qualsiasi momento. Ci avviene nel caso in cui l'accesso utente non sia
gi stato autenticato:

Per l'autenticazione, attenetevi alla procedura descritta di seguito.


1. Digitate il nome utente utilizzando il formato <user name@ptc.com> nella
casella di testo Nome utente (Username) .
2. Digitate la password corrispondente al nome utente nella casella di testo di
Password .
3. Se non ricordate il nome utente e la password, fate clic su Reimposta password
(Reset my password) . Sarete reindirizzati alla pagina di reimpostazione della
password su PTC.com.
4. Fate clic su Accedi (Log in) .
Se necessario, fate clic sul link nella parte inferiore della finestra di dialogo per
creare un nuovo account.

16

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

2
Installazione rapida per utenti
esperti
Aggiornamento di PTC License Server ........................................................................18
Installazione delle applicazioni Creo............................................................................18
Posizione di installazione del software.........................................................................19

Nel presente capitolo viene illustrata una procedura rapida per utenti esperti che
hanno gi installato in precedenza il software di gestione licenze e del prodotto su
un server o un client licenze e su un computer indipendente. Per ottenere istruzioni
di installazione dettagliate sull'utilizzo dell'Installazione assistita PTC, leggete i
capitoli successivi in questa guida. I nuovi utenti possono fare riferimento alla
sezione Installazione delle applicazioni Creo: processo di installazione semplice a
pagina 30.

17

Aggiornamento di PTC License Server


In caso di aggiornamento del software a una release successiva, necessario
aggiornare le licenze PTC. Per maggiori dettagli, vedete Aggiornamento del server
licenze a pagina 64.

Installazione delle applicazioni Creo


Installate un'applicazione Creo per volta in un computer client e nel computer del
server licenze utilizzando il flusso di lavoro descritto di seguito.
1. Avviate l'Installazione assistita PTC.
2. Fate clic su Installa o aggiungi nuovo software (Install or add new software)
nella schermata di benvenuto.
3. Accettate il contratto di licenza software.
4. Configurate un'origine licenza (un file di licenza o un server licenze)
utilizzando le istruzioni nel capitolo Configurazione delle licenze per le
applicazioni Creo a pagina 21. Se avete gi configurato un'origine licenza,
selezionatela dall'area Riepilogo licenza (License Summary) della schermata
Identificazione licenza (License Identification) .
5. Selezionate una o pi applicazioni Creo da installare.
6. Selezionate una cartella per l'installazione. Per effettuare l'installazione in una
cartella diversa da quella di default, digitate il percorso completo o passate alla
cartella per eseguire la selezione.
Per installare pi di un'applicazione Creo in una posizione personalizzata,
accertatevi di installarle in una cartella comune. I file comuni alle applicazioni
vengono installati nella cartella <creo_loadpoint>\Common Files
accessibile a tutte le applicazioni.
7. Personalizzate ogni applicazione Creo utilizzando i passi seguenti oppure fate
clic su Installa (Install) per avviare un'installazione semplice.
a. Fate clic su Personalizza (Customize) dopo aver selezionato
un'applicazione.
b. Definite piattaforme, lingue e altri componenti.
c. Modificate le informazioni di configurazione delle licenze per associare
licenze specifiche al comando di avvio dell'applicazione. Potete associare
pi licenze a un unico nome di comando.
d. Configurate le preferenze dei collegamenti di Windows in base alle
esigenze.
Per i dettagli sul processo di installazione semplice, vedete Installazione delle
applicazioni Creo a pagina 29. Per i dettagli sulla personalizzazione, vedete
Personalizzazione di un'installazione a pagina 36.
8. Fate clic su Fine (Finish) .

18

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Posizione di installazione del software


L'Installazione assistita PTC definisce e installa il software in una directory di
installazione di default che possibile modificare durante l'installazione. Il
percorso di default il seguente:
C:\Program Files\PTC\Creo 2.0\<app_name>
PTC License Server, le applicazioni Creo e tutti i componenti correlati sono
installati in sottodirectory separate della directory PTC.

Nota
Tutte le applicazioni a 32 bit vengono installate in C:\Program Files (X86)
anche se il percorso di installazione specificato C:\Program Files.

Installazione rapida per utenti esperti

19

3
Configurazione delle licenze per le
applicazioni Creo
Utilizzo dell'Installazione assistita PTC per le licenze ....................................................22
Utilizzo del server manager di licenze..........................................................................22
Verifica dei requisiti di sistema ....................................................................................22
Operazioni preliminari ................................................................................................23
Generazione o aggiornamento di licenze .....................................................................24

In questo capitolo viene illustrato come generare o aggiornare licenze mediante


l'Installazione assistita PTC. Vengono inoltre fornite istruzioni per installare PTC
License Server, un software di gestione licenze di terze parti per le applicazioni
Creo. necessario installare PTC License Server prima di installare le applicazioni
Creo, a meno che non abbiate acquistato licenze con nodo bloccato non numerate.
Fate riferimento ai documenti di vendita per il tipo di licenza specifico. Per i
requisiti della versione del server licenze adatti all'installazione, consultate DA
LEGGERE PRIMA.
PTC utilizza FLEXNet Publisher di Flexera Software, Inc. come server licenze.
Consultate Software di gestione licenze a pagina 69 per una panoramica e i
vantaggi del software di gestione licenze. La FlexNet Publisher License
Administration Guide pu essere utile durante l'installazione di PTC License
Server.

21

Utilizzo dell'Installazione assistita PTC


per le licenze
necessario generare o aggiornare le licenze esistenti per utilizzare il software pi
recente di Creo 2.0. Le licenze determinano le applicazioni Creo autorizzate per
l'esecuzione sul computer. L'Installazione assistita consente di eseguire le
operazioni relative alle licenze indicate di seguito.

Generare un nuovo file di licenza in base al codice prodotto

Aggiornare e riutilizzare un file di licenza esistente nel computer o in una


posizione del server remoto

Installare un server licenze singolo o Triad

Utilizzo del server manager di licenze


Il server manager di licenze gestisce un contatto iniziale con il software PTC che
utilizza le licenze di FlexNet e passa la connessione al daemon del fornitore
appropriato. Un server manager di licenze ha i seguenti obiettivi:

avvia e mantiene i daemon del fornitore per la gestione dei diritti di licenza da
software diverso

trasferisce specifiche richieste del software al daemon del fornitore appropriato

Esistono due versioni del server manager di licenze per l'amministrazione delle
licenze:

lmadmin - utilizza un'interfaccia grafica utente (GUI)

lmgrd - utilizza un'interfaccia della riga di comando

PTC attualmente fornisce con i relativi prodotti un server manager di licenze


basato su lmadmin con il daemon del fornitore ptc_d aggiornato alla versione
11.10.1, una sostituzione del server manager di licenze basato su lmgrd fornito
con le versioni precedenti dei prodotti PTC. Se utilizzate un server manager di
licenze basato su lmgrd con il daemon del fornitore ptc_d versione 10.8.x.x, si
consiglia di eseguire la migrazione a lmadmin sebbene non sia necessario.

Nota
Se installate FlexNet Publisher con un server manager di licenze basato su
lmadmin su un sistema operativo Windows a 64 bit, nella cartella C:\Program
Files viene installata una versione a 32 bit di FlexNet Publisher.

Verifica dei requisiti di sistema


Di seguito sono indicati i requisiti di installazione per le applicazioni Creo in
questa guida.

22

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Per installare PTC License Server in ambiente Windows XP, Windows XP x64
e Windows 7, dovete disporre dei privilegi di amministrazione.

necessario che TCP/IP (Transmission Control Protocol/Internet Protocol) sia


installato e configurato correttamente sul sistema Windows prima di installare
il software.

Windows Server 2008 R2 supporta FlexNet Publisher 10.8.10 o versione


successiva. disponibile per l'installazione solo come utilit scaricabile.

Per utilizzare il server manager di licenze basato su lmadmin nelle


piattaforme Windows, necessario installare Microsoft Visual C++ 2005 SP1
Redistributable Package (x86). possibile scegliere di installare il pacchetto
durante il processo di installazione del server licenze.

Operazioni preliminari
Raccogliete tutte le informazioni necessarie indicate di seguito relative
all'installazione.

Controllate i documenti riportati di seguito per le impostazioni di installazione


pi recenti.
Le note hardware per il supporto della piattaforma, i requisiti di sistema e i
dettagli sulle schede grafiche supportate in www.ptc.com/WCMS/files/
135225/en/creo2_hw_notes.pdf
Il documento DA LEGGERE PRIMA del prodotto per eventuali modifiche
alle impostazioni del computer.
Le note hardware del server licenze di FlexNet per i requisiti di
installazione del server licenze in www.ptc.com/WCMS/files/121640/en/
FlexNet_Licensing.pdf

Tenete traccia del codice prodotto inviato via e-mail. Se avete ricevuto un file
di licenza via e-mail, memorizzatelo in una posizione sicura sul disco.

Se avete gi installato PTC License Server basato su lmgrd e scegliete di non


eseguire la migrazione a lmadmin, dovete comunque aggiornare il server
licenze con i codici licenza compatibili con Creo 2.0.

Se avete gi installato il server licenze PTC basato su lmgrd e scegliete di


eseguire la migrazione a lmadmin, eseguire le operazioni descritte di seguito
prima della migrazione.
1. Arrestate eventuali processi o servizi lmgrd in esecuzione sul sistema.
2. Salvate il file license.dat dall'installazione del server licenze esistente
in una posizione sicura.
3. Disinstallate completamente l'installazione precedente.
Per ulteriori informazioni, vedete Migrating from lmgrd to lmadmin della
FlexNet Publisher License Administration Guide.

Configurazione delle licenze per le applicazioni Creo

23

Informazioni sui codici prodotto


Un codice prodotto un numero di serie univoco corrispondente alla licenza
richiesta. Un esempio di codice prodotto BH381111ED12345H4B5CXD. I
codici prodotto non sono trasferibili e possono essere utilizzati da un solo utente su
un solo computer. I codici prodotto vengono in genere forniti da PTC alla
conferma dell'ordine software. possibile utilizzare i codici prodotto per generare
licenze mediante l'Installazione assistita PTC.

Generazione o aggiornamento di licenze


Dopo aver ricevuto un messaggio e-mail da PTC con i numeri d'ordine (SON,
Sales Order Number) o i codici prodotto per l'ordine software, generate o
aggiornate le licenze mediante l'Installazione assistita PTC come descritto di
seguito.
1. Avviate l'Installazione assistita PTC. Viene visualizzata la schermata di
benvenuto.
2. Selezionate Imposta licenza (Setup license) o Installa o aggiungi nuovo
software (Install or add new software) a seconda delle operazioni da eseguire.

Imposta licenza (Setup license) consente di generare o installare le licenze.

Installa o aggiungi nuovo software (Install or add new software) consente di

eseguire le operazioni di generazione o identificazione delle licenze


necessarie prima di poter installare il software.
3. Fate clic su Succ (Next) . Viene visualizzata la schermata Firma contratto di
licenza software (Sign Software License Agreement) .
4. Leggete e accettate il contratto di licenza software e fate clic sulla casella di
controllo nella parte inferiore della schermata per accettare il contratto di
esportazione.
5. Fate clic su Succ (Next) . Viene visualizzata la schermata Identificazione licenza
(License Identification) . L'area Riepilogo licenza (License Summary) mostra le
origini licenza disponibili installate utilizzando la procedura assistita oppure le

24

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

licenze presenti nel computer. La disponibilit di una licenza indicata nella


colonna Stato (Status) .

Utilizzo delle opzioni di Immissione licenza semplice


Utilizzate l'area Immissione licenza semplice (Simple License Entry) nella
schermata Identificazione licenza (License Identification) e attenetevi alla procedura
descritta di seguito.
1. Digitate il numero d'ordine (SON) o il codice prodotto nella casella di testo
corrispondente.
2. Fate clic su Installa licenze (Install Licensing) . Se il numero d'ordine
corrisponde al vostro ordine software, tutte le licenze disponibili che
corrispondono al numero d'ordine vengono generate automaticamente nella
licenza.

Per le licenze con nodo bloccato, un singolo insieme di feature di licenza


con nodo bloccato disponibili viene aggiunto al file di licenza e scaricato
nella cartella All users\application data\ptc\licensing\.

Per le licenze flottanti, tutte le licenze disponibili vengono aggiunte al file


di licenza e il server licenze FlexNet Publisher PTC viene installato.

Il percorso completo del file di licenza o il valore di port@hostname del


server licenze compare nella colonna Origine (Source) dell'area Riepilogo

Configurazione delle licenze per le applicazioni Creo

25

licenza (License Summary) . In quest'area vengono visualizzati tutti i server o i

file di licenza disponibili per l'uso nel computer.


3. Per completare la configurazione della licenza, fate clic su uno dei pulsanti
indicati di seguito in base alle opzioni selezionate nella schermata di
benvenuto:

Fate clic su Fine (Finish) per chiudere l'Installazione assistita se avete


selezionato Imposta licenza (Setup license) .

Fate clic su Succ (Next) se avete selezionato Installa o aggiungi nuovo


software (Install or add new software) per procedere con l'installazione.

Utilizzo delle opzioni di Immissione licenza avanzata


Utilizzate l'area Immissione licenza avanzata (Advanced License Entry) nella
schermata Identificazione licenza (License Identification) per modificare la porta di
default delle licenze e per installare un server licenze Triad come descritto di
seguito.
1. Fate clic su accanto a Immissione licenza avanzata (Advanced License Entry)
per espandere l'area.

2. Digitate il numero d'ordine (SON) o il codice prodotto nella casella di testo


corrispondente.
3. Fate clic su Impostazione ID host (Host ID Setup) per aprire la finestra di
dialogo Impostazione ID host (Host ID Setup) .

26

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Il numero d'ordine o il codice prodotto derivato dal passo precedente compare


nella finestra di dialogo. Vengono visualizzate le colonne ID computer
(Machine ID) , Porta (Port) e Host per il computer locale.
a. Per cambiare la porta di default per una singola licenza, modificate il
numero nella casella di testo Porta (Port) , quindi fate clic su Installa licenze
(Install Licensing) . Infine, andate direttamente all'ultimo passo di questa
sezione.
b. Per le installazioni di server Triad, attenetevi alla procedura descritta di
seguito.
i. Fate clic su

accanto a Server Triad (Triad Server) per espandere l'area.

ii. Fornite l'ID host, il numero di porta e il nome host per gli altri due
server.
iii. Fate clic su Installa licenze (Install Licensing) . Se l'accesso utente non
ancora stato convalidato, potrebbe essere visualizzata una finestra di
dialogo di connessione a PTC.com. In tal caso, fornite le vostre
credenziali e fate clic su Accedi (Log In) .
Il server licenze viene installato e visualizzato nell'area Riepilogo licenza
(License Summary) della schermata Identificazione licenza (License
Identification) .
4. Per completare la configurazione della licenza, fate clic su uno dei pulsanti
indicati di seguito in base alle opzioni selezionate nella schermata di
benvenuto:

Fate clic su Fine (Finish) per chiudere l'Installazione assistita se avete


selezionato Imposta licenza (Setup license) .

Fate clic su Succ (Next) se avete selezionato Installa o aggiungi nuovo


software (Install or add new software) per procedere con l'installazione.

Configurazione delle licenze per le applicazioni Creo

27

Impostazione dell'immissione licenza per i file di


licenza precedentemente generati
Attraverso l'area Riepilogo licenza (License Summary) , potete installare le licenze
utilizzando i file di licenza che avete gi ricevuto attenendovi alla procedura
descritta di seguito.
1. Trascinate e rilasciate il file di licenza oppure digitate il relativo percorso.
2. Fate clic all'esterno dell'area Riepilogo licenza (License Summary) per avviare
l'installazione del server licenze per le licenze flottanti. Per le licenze con nodo
bloccato, questo passo controlla gli ID host del computer locale.

Nota
Le licenze con nodo bloccato che avete specificato attraverso l'area Riepilogo
licenza (License Summary) non rimangono memorizzate nelle sessioni
successive a meno che non le aggiungiate specificamente alla variabile
PTC_D_LICENSE_FILE.
3. Fate clic su
o sui pulsanti
nell'area Riepilogo licenza (License Summary)
per aggiungere o rimuovere le origini licenza nella sessione corrente.

Nota
La rimozione delle origini licenza non comporta l'eliminazione n la
disinstallazione dei file di licenza o del server licenze.
4. Per completare la configurazione della licenza, fate clic su uno dei pulsanti
indicati di seguito in base alle opzioni selezionate nella schermata di
benvenuto:

28

Fate clic su Fine (Finish) per chiudere l'Installazione assistita se avete


selezionato Imposta licenza (Setup license) .

Fate clic su Succ (Next) se avete selezionato Installa o aggiungi nuovo


software (Install or add new software) per procedere con l'installazione.

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

4
Installazione delle applicazioni
Creo
Prerequisiti di installazione .........................................................................................30
Compatibilit del formato di file ...................................................................................30
Installazione delle applicazioni Creo: processo di installazione semplice ........................30
Utilizzo dell'agente qualit con le applicazioni Creo ......................................................34

In questo capitolo vengono fornite informazioni su come installare le applicazioni


Creo: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate e Creo Options
Modeler. Le istruzioni di configurazione sono inoltre valide per Creo Distributed
Services Manager.

29

Prerequisiti di installazione
Per verificare di soddisfare tutti i prerequisiti di installazione, consultate Prima di
iniziare a pagina 11. Installate le applicazioni Creo e Creo Distributed Services
Manager dopo aver ottenuto una licenza e installato PTC License Server. Per
ulteriori informazioni su come ottenere licenze per il software, consultate il
capitolo Configurazione delle licenze per le applicazioni Creo a pagina 21. Potete
installare il software del prodotto su un server o un client licenze, oppure su un
sistema indipendente o su una combinazione dei suddetti sistemi.

Nota
Se si utilizzano licenze con nodo bloccato non numerate, non necessario
installare PTC License Server.

La configurazione delle licenze viene eseguita durante il processo di


installazione. Per installare qualsiasi applicazione Creo, dovete specificare
un'origine licenza.

Compatibilit del formato di file


Potete recuperare file (parti, assiemi, disegni) creati in una release precedente di
un'applicazione Creo utilizzando la versione corrente della stessa applicazione.

Installazione delle applicazioni Creo:


processo di installazione semplice
Mediante l'Installazione assistita PTC possibile installare le applicazioni Creo e
Creo Distributed Services Manager utilizzando un processo di installazione
semplice. inoltre possibile personalizzare l'installazione utilizzando questo
programma. Di seguito viene descritto un processo di installazione semplice.
1. Avviate l'Installazione assistita PTC. Viene visualizzata la schermata di
benvenuto.
2. Fate clic su Installa o aggiungi nuovo software (Install or add new software) .

30

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

3. Fate clic su Succ (Next) . Viene visualizzata la schermata Firma contratto di


licenza software (Sign Software License Agreement) .
4. Accettate il contratto e fate clic sulla casella di controllo nella parte inferiore
della schermata per confermare che state installando il software conformemente
al contratto di esportazione.
5. Fate clic su Succ (Next) . Viene visualizzata la schermata Identificazione licenza
(License Identification) .

Installazione delle applicazioni Creo

31

6. Se non avete ancora ottenuto le licenze o installato PTC License Server, seguite
le istruzioni nel capitolo Configurazione delle licenze per le applicazioni Creo
a pagina 21.
Se avete configurato le licenze, verificate che l'origine licenza desiderata sia
visualizzata nell'area Riepilogo licenza (License Summary) o aggiungerla
mediante uno dei metodi indicati di seguito.

Trascinate un file di licenza valido nella colonna Origine (Source) per una
licenza con nodo bloccato.
Specificate il port@hostname valore del server licenze nella colonna
Origine (Source) per un singolo server licenze flottanti.

Specificate il nome di un membro del server licenze di triade nella colonna


Origine (Source) . L'area Riepilogo licenza (License Summary) viene

popolata automaticamente con le informazioni sul server licenze di triade.


Dopo aver fornito le informazioni di licenza corrette, la disponibilit della
licenza viene visualizzata nella colonna Stato (Status) .
7. Fate clic su Succ (Next) . Viene visualizzata la schermata Selezione applicazioni
(Application Selection) .

32

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

8. Specificate una cartella di installazione oppure mantenete la cartella di default.


9. Selezionate una o pi applicazioni dall'elenco. Prima di eseguire questa
operazione, verificate di installare la versione corretta del software e di
soddisfare i requisiti di spazio su disco.
10. Eseguite uno dei passi descritti di seguito.

Fate clic su Installa (Install) per installare le applicazioni senza alcuna


personalizzazione.

Selezionate le applicazioni e fate clic su Personalizza (Customize) per


personalizzarne le installazioni. Viene visualizzata la schermata
Impostazione personalizzata applicazione (Application Custom Setting) con

le applicazioni selezionate per la personalizzazione nel riquadro sinistro.


Per ulteriori informazioni, consultate il capitolo Personalizzazione
dell'installazione delle applicazioni Creo a pagina 35.

Nota
Non possibile personalizzare alcune applicazioni visualizzate nella
schermata Selezione applicazioni (Application Selection) . Per tali
applicazioni non disponibile il pulsante Personalizza (Customize) .

Installazione delle applicazioni Creo

33

Utilizzo dell'agente qualit con le


applicazioni Creo
L'agente qualit viene installato per default contestualmente alle applicazioni Creo.
Selezionate o deselezionate la casella di controllo nella parte inferiore della
schermata Selezione applicazioni (Application Selection) per attivare o disattivare i
report dell'agente qualit. Per default, i report dell'agente qualit sono sempre
attivati.

L'agente qualit consente di raccogliere e inviare a PTC report sulle prestazioni e


sull'utilizzo delle applicazioni Creo. Prima di fare clic sulla casella di controllo,
leggete le istruzioni nel documento di raccolta dei dati il cui link disponibile nella
parte inferiore della schermata. Consultate Installazione dell'agente qualit a pagina
131 per ulteriori informazioni sugli utilizzi dell'agente qualit.

34

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

5
Personalizzazione dell'installaziodell'installazione delle applicazioni Creo
Personalizzazione di un'installazione ..........................................................................36
Definizione dei componenti di installazione ..................................................................37
Modifica delle configurazioni di licenza ........................................................................39
Configurazione dei collegamenti di Windows ...............................................................41
Impostazione delle licenze per Creo Simulate ..............................................................41

In questo capitolo viene illustrato come personalizzare l'installazione delle


applicazioni Creo. Queste informazioni sono valide anche per Creo Distributed
Services Manager. Alcune funzionalit delle applicazioni in questo capitolo sono
specifiche di singole applicazioni Creo.

35

Personalizzazione di un'installazione
possibile personalizzare l'installazione di un'applicazione Creo utilizzando la
procedura descritta di seguito.
1. Eseguite i passi da 1 a 8 come descritto nella sezione Installazione delle
applicazioni Creo: processo di installazione semplice a pagina 30.
2. Selezionate le applicazioni nella schermata Selezione applicazioni (Application
Selection) e fate clic su Personalizza (Customize) . Viene visualizzata la finestra
di dialogo Impostazione personalizzata applicazione (Application Custom
Setting) . Le applicazioni selezionate per la personalizzazione sono disponibili
nel riquadro sinistro. Le schede di personalizzazione vengono invece
visualizzate nel riquadro destro come illustrato nella figura seguente.

Per installare funzionalit personalizzate utilizzando la scheda Funzionalit


applicazione (Application Features) , vedete Definizione dei componenti di
installazione a pagina 37.

Per modificare le configurazioni di licenza utilizzando la scheda


Configurazione comando (Command Configuration), vedete Modifica delle
configurazioni di licenza a pagina 39.

Per configurare le preferenze dei collegamenti di Windows utilizzando la


scheda Collegamenti (Shortcuts), fate riferimento a Configurazione dei
collegamenti di Windows a pagina 41.

3. Fate clic su un'applicazione nel riquadro sinistro e quindi sulla scheda nel
riquadro destro per continuare.
4. Dopo aver selezionato le opzioni in tutte le schede, eseguite una delle
operazioni descritte di seguito.

36

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Fate clic su OK per completare la personalizzazione e tornare alla


schermata Selezione applicazioni (Application Selection) .

Fate clic su Annulla (Cancel) .

5. Completate l'installazione dell'applicazione Creo. Per i dettagli, vedete


Completamento dell'installazione e avvio delle applicazioni Creo a pagina 43.

Definizione dei componenti di


installazione
Mediante la scheda Funzionalit applicazione (Application Features) possibile
definire i seguenti componenti per l'installazione. Fate riferimento alla colonna
Applicazione (Application) per l'applicazione con cui possibile installare il
componente.
Componente
<application_name>

Applicazione
Tutte le applicazioni
Creo e Creo Distributed Services Manager

Descrizione
Installa l'applicazione Creo e i
relativi componenti. Per default, i componenti vengono
installati in <creo_loadpoint>\
<app_name> e gli script di
avvio in <creo_loadpoint>\
<app_name>\bin.
Opzioni (Options)
Creo Parametric
Installa componenti aggiuntivi, quali ModelCHECK, JRE,
Catalogo componenti di stampo, Creo Plastic Advisor, NCGPOST, VERICUT e Creo
Distributed Batch con Creo
Parametric.
Toolkit API (API Toolkits) Creo Parametric e Creo Installa i file necessari per eseguire i toolkit API (ApplicaDistributed Services
tion Program Interface).
Manager
Interfacce (Interfaces)
Creo Parametric
Installa le interfacce esterne.

Personalizzazione dell'installazione delle applicazioni Creo

37

Componente

Applicazione

Descrizione

Nota
Per installare Interface for
CADDS 5 inoltre necessario
selezionare MKS Platform
Components 9.x
9.x per l'installazione nella schermata SelezioSelezione applicazioni (Application
Selection) . Per ulteriori infor-

Piattaforme (Platforms)

Tutte le applicazioni
Creo e Creo Distributed Services Manager

Lingue (Languages)

Tutte le applicazioni
Creo e Creo Distributed Services Manager

Attiva report agente quaqua- Tutte le applicazioni


lit (Enable Quality
Creo
Agent reporting)

Verification Models

Creo Simulate

Creo Distributed Batch

Creo Simulate

Direct Modeling
Converter

Creo Parametric, Creo


Simulate, Creo Direct

File della Guida in modamoda- Creo Simulate


lit indipendente legacy

38

mazioni, consultate Installazione di MKS Platform


Components a pagina 139.
Selezionate automaticamente
l'architettura del computer come piattaforma di default per
installare i componenti.
Selezionate le lingue per l'installazione. Il software installato in inglese per default e
non pu essere disattivato.
Se attivato, raccoglie le informazioni relative alle applicazioni Creo e altre
informazioni relative al sistema e le invia a PTC. Consultate Installazione dell'agente
qualit a pagina 131 per ulteriori informazioni sull'agente
qualit.
Installa i modelli di verifica
come descritto in Simulation
Verification Guide Help.
Installa questo componente
per eseguire operazioni di calcolo distribuito che includono
importazione/esportazione,
operazioni di stampa e studi di
applicazione di Creo
Simulate.
Installa i file necessari per
convertire e aprire i file di
Creo Elements/Direct.
Installa la Guida relativa a
Creo Simulate in modalit indipendente legacy nella

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Componente

Applicazione

Descrizione
directory di installazione del
prodotto.

Modifica delle configurazioni di licenza


possibile aggiungere, modificare o eliminare una configurazione di licenza
utilizzando la scheda Configurazione comando (Command Configuration) . Nelle
figure in questa sezione vengono illustrate le configurazioni di licenza di default
per Creo Parametric. Per altre applicazioni Creo vengono visualizzate schermate
simili.

Attenetevi alla procedura descritta di seguito.


1. Fate clic su Aggiungi (Add) per aggiungere ulteriori configurazioni. Viene
visualizzata la finestra di dialogo Aggiungi configurazione (Add Configuration) .

Personalizzazione dell'installazione delle applicazioni Creo

39

a. Nella casella Nome configurazione (Configuration Name) specificate un


nome file (*.psf) per le informazioni di configurazione licenza. Per
definire il nome della configurazione necessario utilizzare caratteri
alfanumerici senza spazi.
b. Dall'elenco Tipo di configurazione (Configuration Type) selezionate un tipo
di configurazione.
c. Nella casella Descrizione configurazione (Configuration Description)
digitate una descrizione per ogni configurazione di licenza definita. Queste
informazioni vengono visualizzate all'avvio di Creo Parametric. La
descrizione pu contenere spazi e altri caratteri.
d. Nella colonna Licenze disponibili (Available License(s)) viene visualizzato
l'insieme di tutte le licenze da eseguire, nonch le estensioni di avvio e le
licenze flottanti. Evidenziate la licenza richiesta in questa colonna e
spostatela nella colonna Estensioni di avvio e opzioni flottanti (Startup
extensions and floating options) .
e. Fate clic su OK . La configurazione di licenza appena aggiunta viene
visualizzata nella scheda Configurazione licenza (License Configuration) .
2. Per modificare una configurazione di licenza, selezionatela nella scheda
Configurazione comando (Command Configuration) e fate clic su Modifica

40

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

(Edit) . Per la modifica utilizzate le opzioni nella finestra di dialogo Modifica


configurazione (Edit configuration) .

3. Per eliminare una configurazione di licenza, selezionatela e fate clic su Elimina


(Delete) .

Configurazione dei collegamenti di


Windows
Tramite la scheda Collegamento (Shortcut) possibile configurare le preferenze dei
collegamenti di Windows per le applicazioni Creo. Configurate le impostazioni dei
collegamenti di Windows illustrate nella figura seguente:

Impostazione delle licenze per Creo


Simulate
La scheda Licenze (Licenses) viene visualizzata alla selezione di Creo Simulate .

Personalizzazione dell'installazione delle applicazioni Creo

41

In questa scheda potete configurare le licenze per Creo Simulate. In questa scheda
viene visualizzato un elenco dei tipi di licenza in base alle licenze selezionate.
Digitate un valore nella casella di testo Licenze selezionate (Selected License(s))
per modificare la licenza per il tipo di licenza selezionato.

42

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

6
Completamento dell'installazione e
avvio delle applicazioni Creo
Completamento dell'installazione ................................................................................44
Installazione e disinstallazione delle applicazioni Creo in modalit invisibile
all'utente................................................................................................................45
Avvio delle applicazioni Creo ......................................................................................45
Configurazione dell'avvio delle applicazioni Creo .........................................................45
Permessi di directory per l'avvio delle applicazioni Creo................................................47
Installazione di Creo Platform Agent............................................................................48
Configurazione di un'installazione di Creo Parametric...................................................48
Disinstallazione delle applicazioni Creo .......................................................................53

In questo capitolo viene illustrato come completare l'installazione di


un'applicazione Creo. Queste informazioni sono valide anche per Creo Distributed
Services Manager. Vengono inoltre fornite informazioni per avviare le applicazioni
Creo e configurarne l'avvio. Per consultare la procedura di disinstallazione delle
applicazioni Creo, passate alla fine del capitolo.

43

Completamento dell'installazione
Dopo aver configurato le impostazioni, per completare l'installazione attenetevi
alla procedura riportata di seguito.
1. Fate clic su Prec (Back) e leggete le informazioni per verificare che le
impostazioni siano corrette.
2. Fate clic su Installa (Install) per avviare l'installazione. Nella schermata
Avanzamento dell'installazione (Installation Progress) viene visualizzato lo
stato.

In questa schermata possibile eseguire le operazioni indicate di seguito


mediante i pulsanti a destra e al di sotto degli indicatori di stato:

44

Fate clic su

per interrompere un'installazione.

Fate clic su

per riavviare un'installazione.

Fate clic su Prec (Back) per visualizzare nuovamente le informazioni.

Fate clic su Fine (Finish) per chiudere l'Installazione assistita una volta
installate le applicazioni. inoltre possibile fare clic su [X] nell'angolo
superiore destro dell'Installazione assistita per chiudere il programma di
installazione.

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Installazione e disinstallazione delle


applicazioni Creo in modalit invisibile
all'utente
Potete installare e disinstallare tutte le applicazioni Creo incluse in questa guida in
modalit invisibile all'utente utilizzando gli argomenti della riga di comando. Per
ulteriori informazioni, fate riferimento a Installazione delle applicazioni Creo in
modalit invisibile all'utente a pagina 141.

Avvio delle applicazioni Creo


Dopo aver installato il software di gestione licenze e il software del prodotto,
avviate le applicazioni Creo. possibile eseguire le applicazioni utilizzando il
collegamento definito sul desktop o dal menu Start . Fate clic su Tutti i programmi
PTC Creo e selezionate l'applicazione Creo 2.0 da avviare.

Configurazione dell'avvio delle


applicazioni Creo
In fase di ogni singola configurazione dell'avvio di un'applicazione Creo, vengono
creati un file eseguibile denominato <app>.exe, ad esempio parametric.
exe, e uno o pi file di configurazione (.psf). Il file di configurazione contiene
un'area in cui possibile specificare e impostare variabili di ambiente definite
dall'utente. Queste informazioni definite dall'utente vengono utilizzate durante la
riconfigurazione e l'aggiornamento di applicazioni Creo. Al termine
dell'installazione di un'applicazione Creo verr creato un file di configurazione.
Il file di configurazione viene creato nella directory <creo_loadpoint>
\<app_name>\bin.
Potete eseguire <creo_loadpoint>\<app_name>\bin\<app_name>.
exe per visualizzare un elenco delle configurazioni di avvio disponibili.
Il comando di avvio una combinazione dell'eseguibile d'avvio e del file di
configurazione. Ad esempio,
parametric.exe <filename>.psf
In questo caso, <filename> il nome del file di configurazione.
Segue un esempio di file di configurazione. Il testo contiene le informazioni di
default usate quando si avvia Creo Parametric. Il testo in grassetto che segue la
sezione // USER - PSF rappresenta le informazioni definite dall'utente per l'avvio
di Creo Parametric.

Nota
Modificate solo l'ultima linea di testo del file di configurazione utilizzato come
esempio.

Completamento dell'installazione e avvio delle applicazioni Creo

45

// PTC - PSF file: parametric


//
ENV=PATH+=<creo_loadpoint>%PRO_MACHINE_TYPE%\deflib
ENV=PATH+=<creo_loadpoint>%PRO_MACHINE_TYPE%\lib
ENV=PRO_COMM_MSG_EXE=<creo_loadpoint>%PRO_MACHINE_TYPE%\
OBJ\pro_comm_msg.exe
ENV=CDRS_DATA=<creo_loadpoint>
ENV=PRO_IMAGE_CONVERTER=<creo_loadpoint>%PRO_MACHINE_TYPE%\obj\convert_image.exe
ENV=SPG_DIRECTORY=<creo_loadpoint>
ENV=PROTABLE_DIRECTORY=<creo_loadpoint>\protable
ENV=PROTAB=<creo_loadpoint>%PRO_MACHINE_TYPE%\OBJ\protab.exe
ENV=CLHOME=<creo_loadpoint>\text\pcldata
ENV=CV_ENV_HOME=<creo_loadpoint>%PRO_MACHINE_TYPE%\CV102
ENV=LM_LICENSE_FILE=7788@static
ENV=CREOPMA_FEATURE_NAME=CREOPMA_BASIC
RUN=<creo_loadpoint>%PRO_MACHINE_TYPE%\nms\nmsd.exe -timeout 300
RUN=<creo_loadpoint>%PRO_MACHINE_TYPE%obj\xtop.exe
// USER - PSF
// Add User specific environment or run applications below here
ENV=PRO_LANG=german

Potete impostare il valore di una variabile di ambiente o specificare l'avvio di


un'applicazione di terze parti nella sezione // USER - PSF del file di
configurazione.

Specifica delle variabili di ambiente


Potete utilizzare un file di configurazione per specificare il valore di una variabile
di ambiente nel file di configurazione attenendovi alla procedura descritta di
seguito.

Utilizzate la voce ENV o RUN per specificare il valore di una variabile di


ambiente o per avviare un'applicazione esterna.

Utilizzate il segno di uguale (=) dopo la voce ENV per modificare il valore
esistente della variabile.

Utilizzate i segni pi e uguale (+=) per aggiungere un valore dopo un valore


esistente della variabile.

Utilizzate i segni meno e uguale (-=) per inserire un valore prima di un valore
esistente della variabile.

Utilizzate la voce RUN per eseguire un comando esterno all'avvio.

Lettura dei file di configurazione all'avvio


Un'applicazione Creo legge automaticamente i file di configurazione da diverse
posizioni. Se un'opzione presente in pi file di configurazione, viene applicata
l'impostazione caricata o letta pi di recente.
All'avvio, un'applicazione Creo legge innanzitutto un file di configurazione di
sistema protetto denominato config.sup. Successivamente, cerca e legge i file
di configurazione (config.pro, config.win, menu_def.pro) dalle
diverse directory nell'ordine indicato di seguito.

46

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

1. <creo_loadpoint>\Common Files\<datecode>\text
(creo_loadpoint la directory di installazione dell'applicazione Creo) L'amministratore del sistema potrebbe aver inserito i file di configurazione in
questa posizione per supportare gli standard dell'azienda relativi a impostazioni
di configurazione delle finestre, formati e librerie. Gli utenti che avviano
un'applicazione Creo da questa directory di installazione utilizzano i valori
presenti in questo file.
2. Variabile di ambiente HOME - Potete impostare questa variabile di ambiente in
modo che indichi una directory creata per l'ID di accesso. Potete inserire i file
di configurazione in questa posizione per avviare l'applicazione Creo da
qualsiasi cartella senza dover copiare i file in ciascuna cartella.
3. Directory di avvio - la directory corrente o di lavoro all'avvio di
un'applicazione Creo. Poich i file di configurazione locali (config.pro,
config.win e menu_def.pro) in questa directory sono gli ultimi file da
leggere, sostituiscono tutte le voci delle opzioni dei file di configurazione in
conflitto. Il file config.pro, tuttavia, non sostituisce alcuna voce config.
sup.

Creazione di un file di log per il debug


Il file di log di debug contiene le variabili di ambiente che avete impostato. Potete
eseguire il file eseguibile <app_name>.exe in modalit debug impostando il
valore della variabile di ambiente APPL_STARTUP_LOG su true. Un file di
debug denominato applstarter.log viene creato nell'unit C:\.

Permessi di directory per l'avvio delle


applicazioni Creo
possibile avviare un'applicazione Creo da una directory per la quale non
disponete dei permessi di scrittura solo se viene specificata una directory
alternativa in cui memorizzare i file trail. In caso di avvio di un'applicazione Creo
da una directory senza permessi di scrittura, verr visualizzata la finestra di dialogo
illustrata nell'esempio seguente:

Completamento dell'installazione e avvio delle applicazioni Creo

47

Specificate un'altra directory con i permessi di scrittura. La directory di lavoro


rimane invariata, ma i file trail vengono memorizzati nella nuova directory di
lavoro specificata.

Installazione di Creo Platform Agent


In fase di avvio di un'applicazione Creo viene installata una versione appropriata di
Creo Platform Agent. Creo Platform Agent un componente a livello di sistema di
Creo che funge da broker di collegamento di altri componenti Creo indipendenti.
L'installazione di Creo Platform Agent attiva le funzionalit riportate di seguito.

Richiama il LearningConnector per l'applicazione Creo

Agevola l'integrazione di Windchill SocialLink con le applicazioni Creo

Per le istruzioni relative all'esecuzione di un'installazione invisibile all'utente di


Creo Platform Agent, fate riferimento a Installazione e disinstallazione dei
componenti client in modalit invisibile all'utente a pagina 152.

Configurazione di un'installazione di Creo


Parametric
Dopo aver installato Creo Parametric, possibile eseguire le operazioni descritte di
seguito impostando le opzioni di configurazione prima di avviare Creo Parametric
oppure installando i componenti necessari all'avvio.

Modificate le unit di misura impostando le opzioni di configurazione nel file


config.pro prima dell'avvio di Creo Parametric

Installate utilit opzionali, ad esempio Visualizzatore miniature e Creo View


Express, all'avvio di Creo Parametric

Allocate memoria per eseguire Creo Parametric in piattaforme a 32 bit


impostando l'opzione di configurazione prima o dopo l'avvio di Creo
Parametric

Generate un file traceback.log impostando l'opzione di configurazione prima o


dopo l'avvio di Creo Parametric

Modifica delle unit di misura per Creo Parametric


Potete modificare le unit di misura per l'installazione di Creo Parametric.
Utilizzate le impostazioni nella tabella seguente per aggiornare i valori per le
opzioni di configurazione nel file config.pro:
Opzione di
configurazione
Inglese (English)
Metrico (Metric)
drawing_setup_ <creo_loadpoint>\Common <creo_loadpoint>\Common
file
Files\<datecode>
Files\<datecode>
\text\prodetail.dtl

48

\text\iso.dtl

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Opzione di
configurazione
format_setup_
file
pro_unit_
length
pro_unit_mass
template_
designasm

template_
drawing

template_
sheetmetalpart

template_
solidpart

todays_date_
note_format
tolerance_
standard
tol_mode
weld_ui_
standard

Inglese (English)

Metrico (Metric)

<creo_loadpoint>\Common
Files\<datecode>
\text\prodetail.dtl

<creo_loadpoint>\Common
Files\<datecode>
\text\iso.dtl

unit_inch

unit_mm

unit_pound

unit_kilogram

<creo_loadpoint>\Common
Files\<datecode>
\templates
\inlbs_asm_design.asm

<creo_loadpoint>\Common
Files\<datecode>
\templates\
mmks_asm_design.asm

<creo_loadpoint>\Common
Files\<datecode>
\templates\
c_drawing.drw

<creo_loadpoint>\Common
Files\<datecode>
\templates\
a3_drawing.drw

<creo_loadpoint>\Common
Files\
<datecode>\
templates\
inlbs_part_
sheetmetal.prt

<creo_loadpoint>\Common
Files\
<datecode>\templates\
mmks_part_sheetmetal.prt

<creo_loadpoint>\Common
Files\<datecode>
\templates\
inlbs_part_solid.prt

<creo_loadpoint>\Common
Files\<datecode>
\templates\
mmks_part_solid.prt

%Mmm-%dd-%yy

%dd-%Mmm-%yy

ansi

iso

nominal

nominal

ansi

iso

Controllo delle utilit opzionali


All'avvio di Creo Parametric vengono visualizzati messaggi per l'installazione di
utilit opzionali, come Creo View Express o Visualizzatore miniature. Fate clic su
uno dei seguenti comandi:

Installa ora (Install now) per procedere con l'installazione

Installa in un secondo momento (Install later) per riprendere la sessione senza

installare le utilit

Completamento dell'installazione e avvio delle applicazioni Creo

49

Allocazione di memoria in un sistema Windows a 32


bit per l'esecuzione di Creo Parametric
Quando lavorate con modelli o insiemi di dati di grandi dimensioni in Creo
Parametric su un sistema Windows a 32 bit, pu accadere che venga utilizzata tutta
la memoria disponibile causando una chiusura inaspettata di Creo Parametric. Per
ricevere un preavviso, utilizzate l'opzione di configurazione
proe_memory_buffer_size. In alcune situazioni sar possibile salvare il
lavoro.
Specificate la dimensione in megabyte del buffer di memoria da riservare per
eventuali situazioni di scarsit di memoria. Il valore di default 50 megabyte per
un modello di dimensioni contenute. L'impostazione di default influisce
minimamente sulla memoria disponibile per le altre applicazioni eseguite
contemporaneamente.
Attenetevi alle indicazioni riportate di seguito durante l'impostazione del buffer di
memoria.

L'opzione di configurazione proe_memory_buffer_size viene elaborata


all'avvio di Creo Parametric. Se modificate il valore durante la sessione
corrente, chiudete Creo Parametric e riavviatelo affinch l'opzione di
configurazione abbia effetto.

Se specificate un valore elevato per l'opzione di configurazione


proe_memory_buffer_size, viene rilevata in anticipo un'imminente
situazione di esaurimento della memoria. In tal caso, le possibilit di salvare il
lavoro prima che venga utilizzata tutta la memoria disponibile sono maggiori.

Quando riservate memoria, la memoria virtuale disponibile per le altre


applicazioni eseguite contemporaneamente si riduce. Se specificate un valore
elevato per l'opzione di configurazione proe_memory_buffer_size, si
consiglia di aumentare la dimensione del file di paging della memoria virtuale
nelle impostazioni di sistema.

Utilizzo di un valore pari a zero o diverso da zero per la


dimensione del buffer
Se impostate il valore dell'opzione di configurazione
proe_memory_buffer_size su zero, non verr visualizzato alcun messaggio
di avvertenza.
Se specificate un valore diverso da zero per l'opzione di configurazione
proe_memory_buffer_size, l'utilizzo della memoria viene periodicamente
controllato quando lavorate con un insieme di dati di grandi dimensioni. Se la
dimensione del buffer di memoria riservato in precedenza sufficiente, in
condizioni di scarsit di memoria verranno visualizzati messaggi di avvertenza,
come descritto in seguito.

50

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Per le operazioni che possibile annullare, ad esempio, recupero o rigenerazione,


viene visualizzato un messaggio di errore che indica che la memoria di sistema in
via di esaurimento. Venite inoltre informati che se continuate con l'operazione
corrente, la sessione pu terminare.
Rispondete in uno dei modi descritti di seguito.

Fate clic su Annulla (Cancel) . Salvate il lavoro, uscite da Creo Parametric e


riavviate la sessione.

Fate clic su OK per continuare. In questo caso Creo Parametric potrebbe


chiudersi non appena si esaurisce la memoria allocata in precedenza.

Per le operazioni che non possibile annullare, viene visualizzato un messaggio


che indica che la memoria di sistema in via di esaurimento. Questa operazione
potrebbe far terminare la sessione. Fate clic su OK per continuare. Dopo aver
completato l'operazione, salvate il lavoro, chiudete l'applicazione Creo e riavviate
la sessione.

Utilizzo di uno switch da 3 GB per l'allocazione della


memoria
In Windows XP possibile utilizzare lo switch di avvio da 3 GB fornito da
Microsoft per migliorare l'allocazione della memoria e aumentare lo spazio
indirizzi della memoria virtuale. Per ulteriori informazioni, fate riferimento a
https://www.ptc.com/appserver/cs/view/solution.jsp?&n=111330.

Generazione di un file traceback.log


traceback.log per Creo
Parametric
In caso di chiusura anomala, se l'opzione di configurazione auto_traceback
impostata su yes, Creo Parametric in grado di generare un file di output della
traccia dello stack contenente le ultime operazioni eseguite. Il valore di default
no. Per default, queste informazioni vengono memorizzate nel file traceback.
log nella directory di avvio. Viene visualizzato il seguente messaggio che indica
la chiusura anomala di Creo Parametric:

In alcuni casi, il file traceback.log pu essere utile al supporto tecnico per


risolvere i problemi che causano la chiusura anomala dell'applicazione. Se fate clic
su Annulla (Cancel) , Creo Parametric viene chiuso senza creare il file
traceback.log. Se fate clic su OK . viene visualizzato il seguente messaggio:

Completamento dell'installazione e avvio delle applicazioni Creo

51

Creo Parametric viene chiuso dopo la creazione del file traceback.log nella
directory di lavoro corrente.

Nota
Se avviate Creo Parametric da una directory per la quale non disponete dei
permessi di scrittura, il file traceback.log viene memorizzato nella directory
specificata mediante la finestra di dialogo Scegli directory di avvio (Choose startup
directory) .

Utilizzo dei modelli CADDS 5 in Creo Parametric


Per importare ed esportare le parti e gli assiemi 3D di CADDS 5 in Creo
Parametric, installate l'interfaccia di CADDS 5 durante l'installazione di Creo
Parametric. A tale scopo, fate clic su Interface for CADDS 5 in Interfacce
(Interfaces) nella scheda Funzionalit applicazione (Application Features) della
schermata Impostazione personalizzata applicazione (Application Custom Setting) .
Per utilizzare questa interfaccia, attenetevi alle seguenti istruzioni.

Dopo aver installato Interface for CADDS 5 con Creo Parametric, un file di
configurazione config_cadds.pro viene salvato automaticamente nella
cartella <parametric_install_path>\text>. Questo file contiene le
opzioni di configurazione le cui impostazioni determinano l'utilizzo
dell'interfaccia di CADDS 5 con Creo Parametric. Segue un esempio di file
config_cadds.pro:
atb_ident_cadds_files yes
cadds_import_layer yes
intf_cadds_import_make_solid yes
intf_cadds_version 14
! extend_cvpath is similar to config-option search_path for Creo Parametric.
! It allows to find user's CADDS 5 objects on import...
! extend_cvpath

Verificate le opzioni di configurazione riportate sopra nel file


config_cadds.pro. Se necessario, copiate le opzioni di configurazione nel
file config.pro locale e aggiornate i valori.

Verificate se i componenti elencati di seguito sono installati:


Interface for CADDS 5
componenti della piattaforma MKS. Consultate Installazione di MKS
Platform Components a pagina 139 per le istruzioni relative
all'installazione.

52

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

PTC Portmapper installato come parte di MKS Platform Components. Fate


clic su Start Pannello di controllo (Control Panel) Programmi e
funzionalit (Programs and Features) per aprire la schermata Disinstalla o
modifica programma (Uninstall or change a program) . Dovete considerare
PTC Portmapper come programma installato.

Disinstallazione delle applicazioni Creo


possibile rimuovere l'installazione di un'applicazione Creo nel Pannello di
controllo seguendo la procedura descritta di seguito.
1. Fate clic su Start Pannello di controllo (Control Panel) Programmi e
funzionalit (Programs and Features) . Viene visualizzata la schermata
Disinstalla o modifica programma (Uninstall or change a program)

2. Nell'elenco delle applicazioni, fate clic sulla release o sul codice build specifico
dell'applicazione da rimuovere.
3. Fate clic su Disinstalla (Uninstall) . Viene visualizzata una finestra di dialogo di
conferma. Alla conferma, l'applicazione Creo viene rimossa.

Nota
Se avete installato pi di un'applicazione Creo, assicuratevi che la cartella
Common Files e il relativo contenuto siano ancora disponibili nella directory di
installazione di Creo.

Completamento dell'installazione e avvio delle applicazioni Creo

53

7
Installazione e utilizzo della Guida
di Creo
Panoramica dell'Help Center ......................................................................................56
Accesso alla Guida all'interno di un'applicazione Creo ..................................................56
Scelta della posizione di installazione per l'Help Center ................................................56
Installazione dell'Help Center .....................................................................................57
Attivazione dell'Help Center da un'unit di rete .............................................................59
Installazione dell'Help Center su un server Web ...........................................................59
Visualizzazione dell'Help Center indipendentemente da un'applicazione Creo ................61
Disinstallazione dell'Help Center .................................................................................61

In questo capitolo viene presentata una panoramica dell'Help Center e viene


spiegato come installare e accedere alla guida di Creo Parametric, Creo Direct,
Creo Layout, Creo Simulate e Creo Options Modeler da un computer host locale,
un'unit di rete e un server Web.

55

Panoramica dell'Help Center


L'Help Center consente di accedere rapidamente alla documentazione e include le
funzioni elencate di seguito.

Guida contestuale organizzata per applicazioni Creo per Creo Parametric, Creo
Direct, Creo Layout, Creo Simulate e Creo Options Modeler.

Funzionalit di ricerca e link a informazioni utili.

Accesso alla Guida all'interno di


un'applicazione Creo
Ogni applicazione Creo avvia la relativa finestra della Guida. L'impostazione della
lingua del browser sul computer host determina la lingua in cui l'Help Center viene
avviato. inoltre possibile configurare l'Help Center per visualizzarlo in un'altra
lingua. Potete accedere agli argomenti della Guida nelle modalit descritte di
seguito.

Per la Guida contestuale, puntate a un elemento dell'interfaccia utente e


premete F1.

Per accedere all'Help Center, fate clic su

Di seguito sono riportate le posizioni da cui possibile accedere all'Help Center a


seconda della posizione di installazione.

PTC.com - Il valore di default se non avete installato l'Help Center. La prima


volta che si accede alla Guida necessario fornire le credenziali utente e
accedere a PTC.com.

Computer host locale - Il valore di default se avete installato l'Help Center, ma


non avete specificato una posizione alternativa da cui accedere alla Guida.

Nota
Quando aggiornate un'applicazione Creo, necessario aggiornare anche la
build corrispondente dell'Help Center. In caso contrario, l'applicazione Creo
accede all'Help Center da PTC.com.

Scelta della posizione di installazione per


l'Help Center
Utilizzando il DVD della Guida, potete installare l'Help Center nella posizione che
preferite, scegliendola tra quelle elencate di seguito.

Computer host locale su cui sono installate le applicazioni Creo.

Unit di rete. Questa posizione utile per la gestione di pi clienti in una rete.

Server Web.

56

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Installazione dell'Help Center


Utilizzando il DVD della Guida fornito, procedete con l'installazione nel modo
descritto di seguito. Potete anche scaricare il DVD della Guida dalla pagina Ordine
o download di aggiornamenti software su PTC.com. Se avete installato l'Help
Center in un'unit di rete, attenetevi alla procedura descritta in Attivazione
dell'Help Center da un'unit di rete a pagina 59 per attivare l'Help Center
dall'applicazione Creo.
1. Avviate Esplora risorse, passate all'unit DVD e fate doppio clic sull'icona
setup.exe. In alternativa, scaricate il DVD come descritto nel paragrafo
precedente. Verr avviata l'Installazione assistita PTC.
2. Eseguite i passi da 1 a 7 come descritto in Installazione delle applicazioni Creo:
processo di installazione semplice a pagina 30.
3. Fate clic sulla casella di controllo Guida Creo (Creo Help) nella schermata
Selezione applicazioni (Application Selection) .

4. Mantenete la cartella di default, ad esempio, C:\Program Files\PTC,


oppure fate clic su
e specificate il percorso completo a una cartella
alternativa.
5. Fate clic su Installa (Install) per installare l'Help Center senza alcuna
personalizzazione.

Installazione e utilizzo della Guida di Creo

57

In alternativa, fate clic su Personalizza (Customize) per aprire la finestra di


dialogo Impostazione personalizzata applicazione (Application Custom
Setting) .

a. Nella scheda Funzionalit applicazione (Application Features) selezionate le


lingue per installare l'Help Center.
b. Nella scheda Collegamenti (Shortcuts) specificate le preferenze di
collegamento per i comandi di avvio della Guida di Creo e altre preferenze
di Windows. Per informazioni su come eseguire queste operazioni, fate
riferimento a Configurazione dei collegamenti di Windows a pagina 41.
c. Nella scheda Avanzato (Advanced) specificate la posizione del server Web
per installare l'Help Center. Per informazioni su come eseguire questa
operazione, fate riferimento a Installazione dell'Help Center su un server
Web a pagina 59.
6. Fate clic su OK .
7. Fate clic su Installa (Install) nella schermata Selezione applicazioni (Application
Selection) . Nella finestra Avanzamento dell'installazione (Installation Progress)
viene visualizzato lo stato dell'installazione. Potete fare clic su Annulla (Cancel)
in qualsiasi momento per annullare l'installazione.
8. Fate clic su Fine (Finish) .

58

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Attivazione dell'Help Center da un'unit di


rete
Per attivare l'Help Center installato in un'unit di rete, necessario configurare
l'applicazione Creo come spiegato nell'esempio riportato di seguito.
1. Se avete installato l'Help Center sul computer machine03din C:\Program
Files\PTC\Creo 2.0\Help, condividete la cartella C:\Program
Files\PTC\Creo 2.0come \\machine03d\Creo 2.0.
2. Su un computer client su cui desiderate accedere all'Help Center, mappate la
cartella condivisa a un'unit locale, ad esempio Q. Dopo la mappatura, la
cartella con i file di installazione della Guida viene visualizzata come Q:
\Help\help\creo_help.
3. Impostate la variabile di ambiente PTC_HELP_CENTER_URL come indicato
di seguito.
a. Fate clic su Start Pannello di controllo (Control Panel) Sistema (System)
Impostazioni di sistema avanzate (Advanced system settings) . Viene
visualizzata la finestra di dialogo Propriet del sistema (System Properties) .
b. Fate clic sulla scheda Avanzate (Advanced) e scegliete Variabili d'ambiente
(Environment Variables) .
c. Fate clic su Nuova (New) nell'area delle variabili dell'utente. Viene
visualizzata la finestra di dialogo Nuova variabile utente .
d. Specificate la variabile di ambiente e il relativo valore nelle caselle elencate
di seguito:

Nome variabile - PTC_HELP_CENTER_URL

Valore variabile - Q:\Help\help\creo_help

e. Fate clic su OK e nuovamente su OK nella finestra di dialogo Propriet


sistema .
Il processo dell'Help Center viene avviato sul computer client.
4. Avviate l'applicazione Creo.

Installazione dell'Help Center su un


server Web
Potete installare l'Help Center su qualsiasi contenitore di servlet, application server
o server Web che supporti gli standard JSP 2.0 e Servlet 2.4. Se utilizzate
Websphere, potete servirvi della relativa interfaccia per installare l'Help Center. Se
utilizzate un contenitore di servlet Tomcat o Jetty, installate l'Help Center nella
directory principale documenti del contenitore di servlet attenendovi alla procedura
seguente.
1. Fate clic su Personalizza (Customize) sullo schermo di Selezione applicazioni
(Application Selection) per aprire la finestra di dialogo Impostazione

Installazione e utilizzo della Guida di Creo

59

personalizzata applicazione (Application Custom Setting) . La scheda


Funzionalit applicazione (Application Features) viene visualizzata per default.

2. Fate clic sulla scheda Avanzato (Advanced) . Viene visualizzata la seguente


schermata:

3. Fate clic sulla casella di controllo Installa in una cartella del server Web (Install
into a Web Server folder) e specificate la directory principale documenti del
contenitore di servlet sul server Web per installare l'Help Center.
4. Fate clic su OK , quindi su Installa (Install) nello schermo Selezione applicazioni
(Application Selection) .
5. Per distribuire i file dell'Help Center nella directory <servlet document
root>\creo_help, impostate la variabile di ambiente
PTC_HELP_CENTER_URL come segue:
a. Fate clic su Start Pannello di controllo Sistema . Si apre una finestra di
dialogo.
b. Fate clic su Impostazioni di sistema avanzate (Advanced system settings) .
Viene visualizzata la finestra di dialogo Propriet del sistema (System
Properties) .
c. Fate clic su Variabili d'ambiente (Environment Variables) .
d. Fate clic su Nuova (New) nell'area delle variabili dell'utente. Viene
visualizzata la finestra di dialogo Nuova variabile utente .

60

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

e. Specificate la variabile di ambiente e il relativo valore nelle caselle elencate


di seguito:

Nome variabile - PTC_HELP_CENTER_URL

Valore variabile - <Help_Center URL>

Ad esempio, per un Help Center installato in un server Web con il


contenitore di servlet Tomcat configurato sul numero di porta 8080,
l'URL dell'Help Center http://<server_name>:8080/
creo_help/.
f. Fate clic su OK e nuovamente su OK nella finestra di dialogo Propriet
sistema .

Visualizzazione dell'Help Center


indipendentemente da un'applicazione
Creo
Per visualizzare l'Help Center su un computer client indipendentemente da
un'applicazione Creo, utilizzate il seguente comando:
<creo_help_install_path>\help\creo_help\creo_help.exe
Un Help Center viene aperto in un browser specifico. La guida contestuale non
supportata.

Disinstallazione dell'Help Center


Potete rimuovere l'Help Center dal computer host locale indipendentemente da
un'applicazione Creo mediante le operazioni descritte di seguito.
1. Fate clic su Start Pannello di controllo (Control Panel) Programmi e
funzionalit (Programs and Features) . Viene visualizzata la schermata
Disinstalla o modifica programma (Uninstall or change a program)

2. Nell'elenco delle applicazioni, fate clic sulla Guida di Creo <release><codice


build>.
3. Fate clic su Disinstalla (Uninstall) . Viene visualizzata una finestra di dialogo di
conferma.
4. Per rimuovere l'Help Center, fate clic su S (Yes) .

Nota
Se avete disinstallato l'Help Center dal computer host o se non avete impostato la
variabile di ambiente PTC_HELP_CENTER_URL, possibile accedere all'Help
Center da PTC.com all'interno di un'applicazione Creo.

Installazione e utilizzo della Guida di Creo

61

8
Aggiornamento di un'installazione
Aggiornamento del server licenze ...............................................................................64
Aggiornamento delle applicazioni Creo........................................................................64
Personalizzazione di un'installazione esistente di un'applicazione Creo .........................65
Installazione di una release di manutenzione ...............................................................66

In questo capitolo vengono descritte le modalit di aggiornamento delle


applicazioni Creo installate nel sistema. Seguite la stessa procedura per aggiornare
Creo Distributed Services Manager. Ogni volta che si desidera aggiornare il
software in uso, necessario aggiornare anche il file di licenza. Nel caso in cui
venga eseguito l'aggiornamento a un nuovo build di Creo della stessa release, non
sono necessari nuovi codici di licenza. In alcuni casi potrebbe essere necessario
aggiornare l'installazione corrente di PTC License Server. Per ulteriori
informazioni, consultate la sezione successiva.

63

Aggiornamento del server licenze


Durante l'aggiornamento del software PTC, potete aggiornare l'installazione
corrente di PTC License Server con le nuove informazioni di licenza. Un
aggiornamento dell'installazione di PTC License Server in genere necessario in
uno dei seguenti scenari:

aggiunta di informazioni di licenza dal nuovo ordine

aggiornamento delle feature di licenza esistenti nel file di licenza con quelle di
una release di manutenzione

Potrebbe essere necessario aggiornare il software del server licenze a seconda della
versione installata. In questi casi, disinstallate con privilegi di amministratore PTC
License Server e seguite le istruzioni indicate nel capitolo Configurazione delle
licenze per le applicazioni Creo a pagina 21 per installare PTC License Server.
Aggiornate PTC License Server utilizzando questo flusso di lavoro:
1. Tenete traccia del codice prodotto ricevuto via e-mail. In alternativa, utilizzate
gli strumenti Web di gestione licenze PTC per richiedere un file di licenza via
e-mail. Salvate il file di licenza in un formato ASCII in una posizione sicura sul
disco.
2. Avviate l'Installazione assistita PTC dall'unit DVD montata o dal pacchetto di
installazione scaricato dal Web. Viene visualizzata la schermata di benvenuto.
3. Fate clic su Imposta licenza (Setup license) , quindi su Succ (Next) . Viene
visualizzata la schermata Identificazione licenza (License Identification) .
4. Digitate il nuovo codice prodotto o numero d'ordine (SON) nella casella di
testo corrispondente e fate clic su Installa licenze (Install Licensing) . In
alternativa, trascinate e rilasciate il nuovo file di licenza nella colonna Origine
(Source) dell'area Riepilogo licenza (License Summary) .
Se un server licenze gi installato o in esecuzione, l'Installazione assistita
sostituisce il file di licenza esistente con il nuovo file. Se non in esecuzione
un server licenze, l'Installazione assistita controlla se il nuovo file di licenza
richiede un server licenze. In tal caso, il server licenze viene automaticamente
scaricato e installato. Per maggiori dettagli, vedete Generazione o
aggiornamento di licenze a pagina 24.
5. Fate clic su Fine (Finish) .
L'Installazione assistita riavvia PTC License Server. Per le installazioni triad, due
dei tre server partner devono essere in esecuzione prima che si possano distribuire
le licenze.

Aggiornamento delle applicazioni Creo


Dopo aver installato le applicazioni Creo di una release specifica, potete eseguire
le operazioni descritte di seguito.

64

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Personalizzare un'installazione esistente: dopo l'aggiornamento, tutti i file


installati in precedenza, inclusi i file nella cartella <creo_loadpoint>
\Common Files\<datecode>, rimangono invariati. I file aggiornati
relativi alla personalizzazione vengono aggiunti alla cartella <datecode>.

Installate una nuova release di manutenzione - Dopo l'installazione, una nuova


cartella <datecode> corrispondente al codice build della release di
manutenzione viene creata nella cartella <creo_loadpoint>\Common
Files. Questa cartella contiene tutti i file della release di manutenzione.
Potete scegliere di mantenere o eliminare la cartella <datecode> precedente
nella cartella <creo_loadpoint>\Common Files. Quando installate una
nuova release di manutenzione, tutte le applicazioni Creo che in precedenza
condividevano la stessa cartella <datecode>vengono automaticamente
riconfigurate in modo da utilizzare i file nella nuova cartella <datecode>.

Personalizzazione di un'installazione
esistente di un'applicazione Creo
La personalizzazione di un'installazione esistente di un'applicazione Creo implica
l'attivazione e la disattivazione del report dell'agente qualit dell'applicazione,
l'aggiornamento o la creazione di comandi di avvio e l'aggiornamento delle
preferenze dei collegamenti di Windows. Non possibile aggiungere o eliminare
funzionalit di un'applicazione durante il processo.
Eseguite nuovamente l'Installazione assistita PTC dal DVD e attenetevi alla
procedura riportata di seguito.
1. Avviate l'Installazione assistita PTC. Viene visualizzata la schermata di
benvenuto.
2. Fate clic su Riconfigura software esistente (Reconfigure existing software) e
quindi su Succ (Next) . Viene visualizzata la schermata Identificazione licenza
(License Identification) .
3. Verificate le informazioni di licenza e aggiornatele, se necessario. Per maggiori
dettagli, vedete Generazione o aggiornamento di licenze a pagina 24.
4. Fate clic su Succ (Next) . Viene visualizzata la schermata Selezione applicazioni
(Application Selection) con un elenco delle applicazioni gi installate.
5. Fate clic su Personalizza (Customize) dopo aver selezionato le applicazioni.
Viene visualizzata la finestra di dialogo Impostazione personalizzata
applicazione (Application Custom Setting) .
6. Selezionate un'applicazione nel riquadro sinistro ed eseguite una delle azioni
descritte di seguito.

Selezionate o disattivate la casella di controllo Attiva report agente qualit


(Enable Quality Agent reporting) nella scheda Funzionalit applicazione

Aggiornamento di un'installazione

65

(Application Features) . Per maggiori dettagli, vedete Definizione dei

componenti di installazione a pagina 37.

Aggiungete, modificate o eliminate una configurazione di licenza


utilizzando la scheda di Configurazione comando (Command
Configuration) . Per maggiori dettagli, vedete Modifica delle configurazioni
di licenza a pagina 39.

Configurate le preferenze dei collegamenti di Windows e le impostazioni


del percorso utilizzando la scheda Collegamenti (Shortcuts) . Per maggiori
dettagli, vedete Configurazione dei collegamenti di Windows a pagina 41.

Fate clic su OK nella schermata Impostazione personalizzata applicazione


(Application Custom Setting) , quindi su Installa (Install) nella schermata
Selezione applicazioni (Application Selection) per personalizzare
l'installazione.

7. Fate clic su Fine (Finish) .

Installazione di una release di


manutenzione
Se avete installato la release F000 di Creo, utilizzate i passi riportati di seguito per
installare una release di manutenzione. Fate riferimento ai capitoli relativi
all'installazione di vari componenti per informazioni dettagliate.
1. Avviate l'Installazione assistita PTC. Selezionate Installa o aggiungi nuovo
software (Install or add new software) nella schermata di benvenuto. Fate clic
su Succ (Next) . Viene visualizzata la schermata Identificazione licenza (License
Identification) .
2. Generate o aggiornate il file di licenza. Se necessario, anche PTC License
Server viene aggiornato in base al file di licenza. Fate clic su Succ (Next) .
Viene visualizzata la schermata Selezione applicazioni (Application Selection) .
3. Selezionate un'applicazione da installare.
4. Specificate una cartella di installazione.
5. Per personalizzare l'installazione di funzionalit di applicazione specifiche,
configurazioni di licenza o preferenze dei collegamenti di Windows, fate clic
su Personalizza (Customize) . Utilizzate la schermata Impostazione
personalizzata applicazione (Application Custom Setting) visualizzata per la
personalizzazione.
6. Dopo aver selezionato tutte le opzioni, fate clic su Installa (Install) nella
schermata Selezione applicazioni (Application Selection) .
7. Fate clic su una delle opzioni indicate di seguito se viene visualizzato un
messaggio per l'installazione di file comuni:

66

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Fate clic su S (Yes) per rimuovere la cartella <datecode> creata in


precedenza (F000 nell'esempio precedente) nella cartella
<creo_loadpoint>\Common Files e procedete con l'installazione.

Fate clic su No per mantenere la cartella <datecode> precedente. Potete


quindi copiare tutte le modifiche dalla cartella <datecode> creata in
precedenza nella cartella <datecode> appena creata all'interno della
cartella <creo_loadpoint>\Common Files.

Nota
Assicuratevi di risistemare la cartella Common Files per mantenere solo le
cartelle attualmente in uso.
8. Fate clic su Fine (Finish) per completare l'operazione e chiudere l'Installazione
assistita.

Aggiornamento di un'installazione

67

Software di gestione licenze

Sistema di licenze PTC ..............................................................................................70


Tipi di licenza ............................................................................................................70
Processo di gestione semplificata delle licenze ............................................................71
Gestione semplificata delle licenze - Vantaggi ..............................................................71
Gestione semplificata delle licenze - Informazioni generali ............................................72
Gestione semplificata delle licenze - Informazioni tecniche............................................72
PTC License Server...................................................................................................75
Vantaggi dell'utilizzo di FlexNet Publisher ....................................................................76
Compatibilit delle licenze con le versioni precedenti grazie a FlexNet Publisher ............76
Esecuzione di FlexNet Publisher con altre applicazioni .................................................77
Parametri di timeout...................................................................................................77
Modifica del parametro di timeout di inattivit ...............................................................78
Disattivazione della finestra di dialogo Regained Network License per Creo
Parametric...................................................................................................79
Utilizzo dell'utilit Ptcflush ..........................................................................................79
Prestito di licenze ......................................................................................................79
Attivazione del prestito delle licenze ............................................................................80
Utilizzo del file <creo_app>_borrow.bat .......................................................................80
Determinazione dello stato delle licenze prese in prestito ..............................................82
Restituzione anticipata di una licenza presa in prestito..................................................82

In questa appendice viene illustrato il software di gestione licenze e vengono


descritti i vantaggi offerti da PTC License Server. La gestione semplificata delle
licenze rivolta agli utenti nuovi ed esistenti.

69

Sistema di licenze PTC


Per utilizzare il software PTC e tutte le applicazioni PTC opzionali, necessario
disporre della relativa licenza. L'assegnazione di una licenza autorizza l'uso del
software installato. PTC supporta le licenze riportate di seguito per i diversi tipi di
prodotto.

Commerciali - Licenze per utilizzare le versioni complete del software PTC per
un periodo di tempo illimitato.

Didattiche - Denominate anche licenze per studenti utilizzate presso gli istituti
scolastici per un periodo di tempo limitato. Gli oggetti creati in una versione
del software didattica o per studenti non sono compatibili con la versione
commerciale dello stesso software

Valutazione - Licenze che limitano l'utilizzo del software a un periodo di tempo


specificato.

Tipi di licenza
Le licenze disponibili variano in base al prodotto PTC e rientrano in uno dei tipi
indicati di seguito.

Licenze con nodo bloccato - Limitano l'utilizzo del software a un determinato


computer (workstation indipendente).

Licenze flottanti - Servite dal server licenze, possono essere utilizzate in


qualsiasi computer collegato in rete. Esistono due tipi diversi di licenze
flottanti.
Licenze per server singolo - Configurate per un unico computer come
server.
Licenze Triad - Configurate per un insieme di tre computer nella stessa rete
che funzionano congiuntamente per gestire un pool di licenze flottanti.
Questa configurazione fornisce backup ridondante nel caso di un guasto del
server. Un file di licenza identico viene utilizzato per ogni partner Triad.

Licenza estesa - Una licenza estesa rende le licenze flottanti disponibili per i
moduli bloccati.

Licenza presa in prestito - Una licenza presa in prestito consente di utilizzare


temporaneamente un computer senza effettuare il collegamento al server
licenze. Per ulteriori informazioni, fate riferimento a Prestito di licenze a
pagina 79.

Per ulteriori informazioni sui tipi di licenza aggiuntivi supportati per il prodotto,
fate riferimento alla documentazione del prodotto.

70

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Processo di gestione semplificata delle


licenze
Grazie alla gestione semplificata delle licenze, Creo consente di configurare,
installare e monitorare facilmente le licenze stesse. Il processo di configurazione
delle licenze caratterizzato dalla massima flessibilit e riduce al minimo la
quantit di numeri del contratto di servizi (SCN, Service Contract Number)
generati. possibile combinare in un unico SCN tutte le licenze e le opzioni Creo.
inoltre possibile assegnare un unico SCN al server licenze desiderato.
Nel file di licenza, ciascun prodotto PTC viene designato con un nome feature
univoco. Il formato del file di licenza si basa su un approccio standard che prevede
l'utilizzo di PTC License Server. Questo formato stato utilizzato da PTC a partire
da Pro/ENGINEER 2001 codice build 2001440. Le licenze semplificate vengono
utilizzate in Pro/ENGINEER Wildfire 2.0 e versioni successive, dal momento che
la gestione semplificata delle licenze richiesta per Pro/ENGINEER Wildfire 2.0 e
le versioni successive.

Nota
La configurazione delle licenze viene eseguita durante il processo di installazione.
Per ulteriori informazioni sulla gestione semplificata delle licenze, inclusi i
vantaggi offerti da tale procedura, visitate la pagina Web www.ptc.com/olm/ls_faq.

Gestione semplificata delle licenze - Vantaggi


La gestione semplificata delle licenze offre i vantaggi descritti di seguito.

Maggiore flessibilit nella gestione delle licenze PTC - Grazie all'integrazione


del processo di configurazione delle licenze all'interno del processo di
installazione, potete modificare l'assegnazione e la configurazione delle
funzioni senza la necessit di contattare il team Gestione Licenze PTC.

Numero inferiore di regole per l'assegnazione delle licenze - Le licenze


vengono assegnate a un sistema mediante un SCN.

Numero stabile di SCN per l'assegnazione delle licenze - Con l'eliminazione


dei requisiti di licenza per gli SCN, viene ridotto considerevolmente il numero
di SCN da gestire. Il cambiamento di licenza non implica in alcun modo la
modifica dell'SCN.

Riduzione dei tempi necessari per l'assegnazione di licenze a prodotti PTC Non necessario gestire pi tipi di licenze assegnate in base alla modalit di
acquisto del prodotto.

Riduzione dei tempi amministrativi necessari per le modifiche delle licenze Con l'utilizzo di nomi feature comuni per le licenze, possibile utilizzare le
licenze su pi server, riducendo in tal modo il numero di aggiornamenti del
sistema client. I nomi feature e i comandi di avvio rimangono uguali.

Processo di gestione semplificata delle licenze

71

Gestione semplificata delle licenze - Informazioni


generali

La gestione semplificata delle licenze integrata in tutte le applicazioni Creo


nonch nei prodotti della famiglia Creo Parametric ed disponibile in Pro/
ENGINEER 2001 con codice build 2001440 e versioni successive.

Nella pagina PTC Creo eSupport utilizzate lo strumento Web per il supporto
delle licenze denominato Riconfigurare le licenze (Reconfigure Software
Licenses) in Gestire le licenze (License Management) per eseguire
l'aggiornamento al nuovo schema di licenze. Questo strumento consente di
consolidare automaticamente le licenze nell'SCN selezionato e restituisce un
file di licenza aggiornato.

Gestione semplificata delle licenze - Informazioni


tecniche

La gestione semplificata delle licenze ha modificato il formato del file di


licenza.

Nota
FlextNet Publisher versione 11.10.1 viene fornito con Creo 2.0. Tuttavia, Creo 2.0
pu utilizzare FlexNet Publisher versione 10.8.x o successiva per la gestione
semplificata delle licenze.

Il processo di gestione semplificata delle licenze ha cambiato il formato della


stringa feature di FlexNet Publisher nel file di licenza nei modi descritti di
seguito.
L'SCN non fa pi parte del nome feature ed stato spostato sotto il tag SN
nella stringa feature.
stata creata una nuova classificazione di licenze flottanti denominata
License Extension per tutti i moduli e le estensioni bloccati. Questa nuova
classificazione viene identificata dalla parola chiave STARTUP nella
stringa Vendor.
Le License Extension sono disponibili per il Check-Out solo in fase di
esecuzione, ovvero quando si avvia una licenza di base. Non possibile
aggiungere o rilasciare l'estensione di licenza all'interno di un'applicazione
Creo.

Di seguito riportato un file di licenza che rappresenta un esempio di licenza


di esecuzione e di bundle di licenza flottante nello schema di semplificazione
delle licenze.
INCREMENT PROE_Engineer ptc_d 33.0 01-nov-2011 1 \
BC24AFC5B76BB74C9366 VENDOR_STRING="VSVER=2.0 \
LO=(0,3,6,7,10,17,32,34,40,45,48,51,55,61,62, \
66,69,71,73,77,97,106,108,115,126,127,128,133,135,137, \
158,163,188,191,210)" \
SUPERSEDE vendor_info="VIVER=1.0 EXTERNAL_NAME=" \
ISSUER=PTC ISSUED=01-sep-2006 NOTICE="PTC_customer" \

72

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

SN=SCN12344,SCN765431 SIGN2="169C A28A \


E97F E96E 0A3E 563B FDEB 4510 829E 4BF4 25D3 2394 \
0444 2FD4 6C23 0168 A8A5 AEBE 54B0 1FF6 B79B DC75 \
2014 A278 33CC 1B90 8647 6A12 F4D6 45BF"
INCREMENT 10108 ptc_d 33.0 01-nov-2011 1 \
1C75006B8512AA3C4EBE VENDOR_STRING="VSVER=2.0 LO=()" \
SUPERSEDE vendor_info="VIVER=1.0 EXTERNAL_NAME=" \
ISSUER=PTC ISSUED=01-sep-2006 NOTICE="PTC_customer" \
SN=SCN12344,SCN765431 SIGN2="1A34 408F 40D4 749F 5980 \
2DFE 15B0 0FAF 0ED7 A5F5 DCEA E318 6529 2E27 A055 \
1A21 F766 D9E1 F7AB BD1F 993E B3B2 2975 E46C 06AC \
6304 25AD E576 9E37 8794"
INCREMENT PROBUNDLE_10108 ptc_d 33.0 01-nov-2011 99999 \
4CF5E08B0EF55FF34082 VENDOR_STRING="VSVER=2.0 \
LO=(6,32,56,91,92,94,104,131)" SUPERSEDE \
ISSUED=01-sep-2006 SIGN2="14A8 7CE3 57D9 1246 D07F \
3610 E235 2120 4322 A874 681C 282B 5449 3150 BC5A \
0867 853D FE8E F8E9 9E29 6CD1 987C 4A8D 0024 BDAA \
AEBC 065B 9530 3AAB 441D"

Utilizzando l'Installazione assistita PTC possibile definire i comandi di avvio


con ulteriori estensioni di licenza oppure opzioni flottanti. La definizione di un
comando di avvio comporta l'impostazione della licenza di esecuzione per
un'applicazione all'avvio. Potete anche specificare opzioni flottanti aggiuntive
da recuperare all'avvio. Questa operazione attiva moduli opzionali aggiuntivi
per una sessione, che altrimenti non verrebbero attivati dalla licenza di
esecuzione. L'impostazione di licenze da recuperare all'avvio comporta la
definizione di una variabile di ambiente <APP>_FEATURE_NAME, dove
<APP> l'abbreviazione del nome dell'applicazione Creo che state
configurando. Ad esempio, CREOPMA_FEATURE_NAME identifica le
licenze da recuperare quando si esegue Creo Parametric. Analogamente,
CREODMA_FEATURE_NAME si riferisce a Creo Direct. Il valore di questa
variabile di ambiente pu corrispondere a un elenco di licenze di esecuzione,
seguito da un elenco tra parentesi di moduli opzionali. Solo una licenza di
esecuzione viene sottoposta a Check-Out; invece, tutte le opzioni dell'elenco
tra parentesi vengono sottoposte a Check-Out. Per la licenza di esecuzione, i
tentativi di Check-Out vengono eseguiti in ordine di elenco, finch non viene
eseguito correttamente il Check-Out di una licenza. Quindi si procede con i
tentativi per l'elenco delle opzioni. Considerate l'esempio seguente:
CREOPMA_FEATURE_NAME=PROE_FLEX3C PROE_FoundationAdv (61
108)
Questo esempio illustra una definizione di variabile di ambiente che identifica
due licenze di esecuzione e due opzioni. Questa variabile di ambiente stabilisce
che Creo Parametric tenter innanzitutto di eseguire il Check-Out della licenza
di esecuzione PROE_FLEX3C; se l'operazione non riesce, si proceder con il
tentativo di Check-Out di PROE_FoundationAdv. Se una delle due operazioni
riesce, l'applicazione tenter il Check_out di entrambe le opzioni, ossia 61
(Web.Link) e 108 (Piping).

Utilizzando l'Installazione assistita PTC possibile definire i comandi di avvio


con ulteriori estensioni di licenza oppure opzioni flottanti. Quando aggiungete

Gestione semplificata delle licenze - Informazioni tecniche

73

estensioni di licenza oppure opzioni flottanti a un comando di avvio, viene


assegnato un valore alla variabile <APP>_FEATURE_NAME. A seconda
dell'applicazione Creo installata, questo valore pu essere
CREOPMA_FEATURE_NAME, CREODMA_FEATURE_NAME o
CREOSIM_FEATURE_NAME. Questa variabile definita nel comando di
avvio dell'applicazione.

Se, durante una sessione, viene persa una licenza e cercate di ripristinare la
licenza di esecuzione, viene effettuato il tentativo di riacquisire la licenza di
esecuzione e tutte le altre opzioni specificate nel comando di avvio
dell'applicazione Creo.

Il risultato dell'utilit Ptcstatus fornisce la posizione dell'SCN nel file di


licenza. Sono disponibili due modalit di utilizzo dell'utilit Ptcstatus:

Modalit normale - L'utilit Ptcstatus viene eseguita nella riga di comando


senza argomenti.
ptcstatus

Modalit dettagliata - L'utilit Ptcstatus viene eseguita nella riga di comando


con l'argomento -v.
ptcstatus -v
Il risultato seguente mostra la differenza tra le due modalit dell'utilit
Ptcstatus:

Modalit normale Ptcstatus


Displaying status for license file: 7788@static
License Server: static
ptc_d FlexNet Publisher version: 10.8.10
License

In Use

Free

PROE_Engineer

Uncounted,
Locked

Foundation_Adv

Pro/SURFACE *

Behavioral_Modeler

Pro_Plastic_Advisor

Tool_Design_Set*

* = License Extensions - Available only on startup


^ = Borrowed License

Modalit dettagliata Ptcstatus


Displaying status for license file: 7788@static
License Server: static
ptc_d FlexNet Publisher version: 10.8.10

74

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Free

Version Expiration Date

SCN

PROE_Engineer Uncounted

33.0

Locked to
00-11-22-33-44-5512345

Foundation_Adv

33.0

Pro/SURFACE *

33.0

Behavioral_Modeler

33.0

Pro_Plastic_Advisor 0

33.0

Tool_Design_Set*

33.0

License

In Use

Potete specificare un nome per la licenza al posto del nome di default


modificando il valore dell'attributo EXTERNAL_NAME nella stringa feature del
file di licenza.
Ad esempio, per modificare la feature PROE_Engineer in
My_License_Name in un file di licenza, specificate il valore dell'attributo
EXTERNAL_NAME come mostrato nei file originali e modificati.
File di licenza originale:
INCREMENT PROE_Engineer ptc_d 33.0 01-nov-2011 1 \
BC24AFC5B76BB74C9366 VENDOR_STRING="VSVER=2.0 \
LO=(0,3,6,7,10,17,32,34,40,45,48,51,55,61,62, \
66,69,71,73,77,97,106,108,115,126,127,128,133,135,137, \
158,163,188,191,210)" SUPERSEDE vendor_info="VIVER=1.0 \
EXTERNAL_NAME=" ISSUER=PTC ISSUED=01-sep-2006 \
NOTICE="PTC_customer" SN=SCN912344,SCN765431 SIGN2="169C A28A \
E97F E96E 0A3E 563B FDEB 4510 829E 4BF4 25D3 2394 \
0444 2FD4 6C23 0168 A8A5 AEBE 54B0 1FF6 B79B DC75 \
2014 A278 33CC 1B90 8647 6A12 F4D6 45BF"

File di licenza modificato:


INCREMENT PROE_Engineer ptc_d 33.0 01-nov-2011 1 \
BC24AFC5B76BB74C9366 VENDOR_STRING="VSVER=2.0 \
LO=(0,3,6,7,10,17,32,34,40,45,48,51,55,61,62, \
66,69,71,73,77,97,106,108,115,126,127,128,133,135,137, \
158,163,188,191,210)" SUPERSEDE vendor_info="VIVER=1.0 \
EXTERNAL_NAME=My_License_Name ISSUER=PTC ISSUED=01-sep-2006 \
NOTICE="PTC_customer" SN=SCN12344,SCN765431 SIGN2="169C A28A \
E97F E96E 0A3E 563B FDEB 4510 829E 4BF4 25D3 2394 \
0444 2FD4 6C23 0168 A8A5 AEBE 54B0 1FF6 B79B DC75 \
2014 A278 33CC 1B90 8647 6A12 F4D6 45BF"

Notate il nuovo testo dopo l'attributo EXTERNAL_NAME nel file di licenza


modificato. Con questa modifica, il risultato dell'utilit Ptcstatus visualizza il
nuovo nome, My_License_Name, invece di PROE_Engineer.

PTC License Server


Il software di gestione licenze FlexNet Publisher di Flexera Software Inc.
integrato nel software PTC. Per ulteriori informazioni, consultate la pagina www.
flexerasoftware.com.

PTC License Server

75

Nota
FlextNet Publisher versione 11.10.1 viene fornito con Creo 2.0. Tuttavia, Creo 2.0
pu utilizzare FlexNet Publisher versione 10.8.x o successiva per la gestione
semplificata delle licenze.

Vantaggi dell'utilizzo di FlexNet Publisher


L'utilizzo di FlexNet Publisher per la gestione delle licenze offre i vantaggi elencati
di seguito.

Soluzione basata su un unico server - FlexNet Publisher in grado di gestire il


software PTC e le applicazioni di altri fornitori senza conflitti. Non possibile
combinare in un singolo file di licenza PTC con quello di altri produttori.

Recupero immediato della licenza - Se si verifica un'interruzione anomala del


software concesso in licenza (ad esempio, se il sistema si spegne), il server
licenze FlexNet Publisher richiede automaticamente la licenza PTC.

Maggiore flessibilit - Gli amministratori di sistema possono assegnare o


rifiutare le licenze in base al nome utente, al nome host, al nome visualizzato o
all'indirizzo IP. Per ulteriori informazioni, consultate Managing the Options
File della FlexNet Publisher License Administration Guide.

Memorizzazione centralizzata delle licenze - I clienti PTC possono


memorizzare le licenze PTC relative a tutti i prodotti PTC in un singolo file per
ciascun server licenze.

Pi licenze con un singolo comando - Per eseguire pi licenze del software


PTC in base alla relativa disponibilit possibile utilizzare un unico comando.

Prestito di licenze - Utilizzando FlexNet Publisher 8.6 o versione successiva,


possibile prendere in prestito le licenze da un server licenze ed eseguire
un'applicazione concessa in licenza su un client remoto senza essere connessi
al server licenze.

Compatibilit delle licenze con le versioni


precedenti grazie a FlexNet Publisher
I server licenze FlexNet Publisher sono compatibili con le applicazioni PTC che
utilizzano server licenze FLEXlm. Una licenza di Creo Parametric 2.0, ad esempio,
consente di eseguire il software Pro/ENGINEER 2001 poich entrambe le release
utilizzano lo stesso server licenze PTC.

Nota
Per eseguire la release corrente di Creo, necessario installare FlexNet Publisher
10.8.x o versione successiva. FlextNet Publisher versione 11.10.1 viene fornito con
Creo 2.0.

76

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Esecuzione di FlexNet Publisher con altre


applicazioni
possibile utilizzare FlexNet Publisher per eseguire sia prodotti PTC sia altre
applicazioni. Ogni applicazione che utilizza FLEXlm o FlexNet Publisher dispone
di un server manager di licenze corrispondente (lmgrd) o (lmadmin) e di un
daemon del fornitore. Il server manager di licenze avvia il daemon del fornitore, ad
esempio ptc_d, che controlla l'utilizzo delle licenze.
Non possibile unire una licenza PTC con un file di licenza di altri fornitori. Ad
esempio, non combinate in un singolo file di licenza le stringhe feature PTC con
quelle di altri produttori, dato che cos facendo si invalideranno le licenze.
Se tutte le applicazioni o i daemon del fornitore sono FLEXlm 6.1 o versioni
successive, lmgrd o lmadmin pu elaborare pi file di licenza. Ci vale anche
nel caso che gli ID host siano diversi (purch i file di licenza facciano riferimento
allo stesso nodo). Per ulteriori informazioni, consultate Managing Licenses in
Multiple Software Publishers della FlexNet Publisher License Administration
Guide.

Parametri di timeout
I parametri di timeout abilitano le comunicazioni tra i client licenze e i server
licenze in modo che possano rilasciare le licenze quando richiesto.
Potete riconfigurare il parametro TIMEOUTALL all'interno di un intervallo
specificato, come descritto nella sezione successiva, Modifica del parametro di
timeout di inattivit a pagina 78.
Parametro di
timeout
Timeout di inattivit
(TIMEOUTALL)

Valore
(Value)
120 minuti
(default)

Descrizione
Questo parametro impedisce che una licenza rimanga inattiva per troppo tempo. Se il
client licenze rimane inattivo per un periodo specifico, la licenza pu essere prelevata
dal server licenze e trasferita a un altro
client. Per le applicazioni Creo, il valore di
default di timeout di inattivit 120
minuti.
L'attivit misurata in base alle selezioni
dei menu attivi.

Aggiornamento
della licenza

1 minuto

Come valore di default pu essere impostato un valore qualsiasi compreso tra 20 minuti (valore minimo) e infinito (valore
massimo).
L'aggiornamento della licenza viene eseguito a intervalli di un minuto. Quando selezionate un comando dopo tale intervallo,

Esecuzione di FlexNet Publisher con altre applicazioni

77

Parametro di
timeout

Valore
(Value)

Tentativi di
convalida

Nessuno

Descrizione
il client licenze comunica con il server licenze. Sia il client sia il server devono essere attivi. Se il server licenze non viene
trovato, il client licenze non potr pi utilizzare la licenza. Se il client licenze non
viene trovato, il server richiede la licenza
di un altro client.
La prima volta che il client licenze non riesce a convalidare la propria licenza, l'interfaccia utente grafica dell'applicazione
viene congelata. Vengono immediatamente
fornite le tre seguenti opzioni:
Fate clic su Riprova (Retry) per richiedere
una licenza da un server attivo.
Fate clic su Salva i file (Save Files) .

Avvio

10 secondi

Fate clic su Esci (Exit) per chiudere l'applicazione senza salvare i file.
All'avvio di una sessione, il client licenze
richiede una licenza e ha a disposizione 10
secondi per la convalida della richiesta.

Modifica del parametro di timeout di inattivit


possibile impostare il parametro TIMEOUTALL in modo da definire la durata del
periodo di inattivit consentito a una licenza prima di essere prelevata dal server.
Per modificare il parametro di timeout di inattivit di default, necessario
aggiornare il file delle opzioni di FlexNet Publisher, ptc.opt in <ptc
License Server loadpoint>/FLEXnet Publisher/licensing;
l'impostazione di default del timeout di inattivit di 120 minuti. Modificate il
parametro di default TIMEOUTALL 7200 sostituendo 7200 secondi (120 minuti)
con un altro valore in secondi.
Il valore minimo 20 minuti (1200 secondi), mentre il valore massimo
indeterminato. Per impostare un valore indeterminato come valore di default,
rimuovete il parametro TIMEOUTALL dal file ptc.opt. Se impostate un valore
minimo inferiore a 20 minuti, il sistema lo imposta automaticamente su 20 minuti.

78

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Disattivazione della finestra di dialogo


Regained Network License per Creo
Parametric
A partire da Pro/ENGINEER 2000i, potete disattivare la finestra di dialogo
Regained Network License utilizzando un'opzione di configurazione. Nel file

config.pro, impostate l'opzione suppress_license_loss_dialog su


yes. Il valore di default no. Se perdete o riacquistate la licenza di rete per
l'esecuzione di Creo Parametric, viene visualizzato un messaggio di stato ma
nessuna finestra di dialogo.

Utilizzo dell'utilit Ptcflush


L'utilit Ptcflush viene utilizzata solo quando non possibile chiudere
un'applicazione del client licenze e la connessione TCP/IP fra il server licenze e il
client non viene interrotta. Questa situazione si verifica in genere quando un client
viene chiuso in modo anomalo o non risponde, non tuttavia obbligatorio
utilizzare l'utilit Ptcflush.
Potete utilizzare l'utilit Ptcflush una volta ogni 10 minuti. La sintassi da rispettare
la seguente:
% ptcflush feature_name hostname port handle
Il comando ptcstatus consente di visualizzare le informazioni di <feature
host porthandle> e di copiarle e incollarle nel prompt dei comandi per
l'esecuzione di Ptcflush.
Ad esempio, per allineare una licenza in uso, digitate % ptcflush
PROE_Engineer titan 7788 101 utilizzando il nome della feature e non il
nome definito dall'utente se avete assegnato un alias.

Prestito di licenze
Con il prestito delle licenze per tutte le piattaforme supportate, potete eseguire le
applicazioni Creo sui client senza essere collegati al server licenze. Sul server
licenze deve essere in esecuzione FlexNet Publisher 10.8.x o versione successiva e
deve essere utilizzato il pacchetto licenze aggiornato alla versione 33 o a una
versione successiva. Con il prestito delle licenze possibile eseguire le operazioni
descritte di seguito.

Scegliere da un pool di licenze disponibili

Specificare la data di scadenza della licenza

Lavorare in remoto su progetti e modelli di fabbricazione

Se viene visualizzata la parola chiave BORROW nella stringa feature del file di
licenza, possibile prendere in prestito la licenza. Se la parola chiave non
presente, contattate il reparto Gestione licenze PTC per rigenerare il file di licenza
di una licenza prestabile. Segue un esempio di file di licenza con parola chiave
BORROW:
Disattivazione della finestra di dialogo Regained Network License per Creo
Parametric

79

INCREMENT PROE_Engineer ptc_d 33.0 01-nov-2011 1 \


BC24AFC5B76BB74C9366 VENDOR_STRING="VSVER=2.0 \
LO=(0,3,6,7,10,17,32,34,40,45,48,51,55,61,62, \
66,69,71,73,77,97,106,108,115,126,127,128,133,135,137, \
158,163,188,191,210)" SUPERSEDE vendor_info="VIVER=1.0 EXTERNAL_NAME=" \
ISSUER=PTC ISSUED=01-sep-2006 BORROW=264 NOTICE="PTC_customer" \
SN=SCN12344,SCN765431 SIGN2="123F 6758 5955 8D78 \
F718 4995 3F6F EA5B F56A 2759 6A9A F6B3 773A F2B9 \
0F31 0219 EC28 6D28 0345 4971 B5C4 8835 7E88 28A6 \
7581 8191 BB82 CB3D 8BF8 8282"

Attivazione del prestito delle licenze


Potete attivare il prestito delle licenze utilizzando uno dei metodi descritti di
seguito.

Eseguire un file batch disponibile nella directory \<creo_loadpoint>


\<app_name>\bin

Specificare nella riga di comando l'argomento relativo al prestito delle licenze


come indicato nel manuale FlexNet Publisher License Administration Guide

Nota
Per un'eventuale restituzione anticipata di una licenza presa in prestito, impostate la
variabile di ambiente PRO_ALLOW_EARLY_RETURN prima di prendere in
prestito la licenza dal server licenze. Per ulteriori informazioni, consultate la
sezione Restituzione anticipata di una licenza presa in prestito a pagina 82.

Utilizzo del file <creo_app>_borrow.bat


<creo_app>_borrow.bat
Per attivare il prestito delle licenze, utilizzate il file <creo_app>_borrow.bat
con l'applicazione Creo come indicato di seguito.
1. Spostatevi nella directory \<creo_loadpoint>\<app_name>\bin ed
eseguite il file <creo_app>_borrow.bat. Viene visualizzata una finestra
di dialogo in cui potete specificare una configurazione di avvio.

80

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

2. Nell'area Configurazioni di avvio (Startup Configurations) selezionate la


configurazione di avvio desiderata.
3. Specificate il numero di giorni in cui desiderate usufruire del prestito delle
licenze.
La data d'inizio del prestito delle licenze quella attuale. La data finale dipende
dal numero di giorni specificato.

Nota
Per default la durata massima del prestito di 5 giorni. Se utilizzate la variabile
di ambiente LM_BORROW_DURATION=0-14, potete prendere in prestito
una licenza per un massimo di 14 giorni.
4. Fate clic su Inizio (Start) per avviare l'applicazione Creo in modo da poter
prendere licenze in prestito.
5. Dopo aver avviato l'applicazione Creo, potete includere ulteriori opzioni
flottanti con la licenza presa in prestito.
Tutte le licenze sottoposte a Check-Out durante la sessione vengono prese in
prestito dal server licenze e memorizzate nella cache del computer. Ciascuna
licenza viene creata sul sistema locale nel registro dell'utente corrente.
6. Chiudete l'applicazione Creo.
7. Disconnettetevi dal server licenze e utilizzate la licenza presa in prestito,
riavviando l'applicazione nello stesso computer e accedendo con lo stesso
nome utente.

Utilizzo del file <creo_app>_borrow.bat

81

Nota
possibile prendere in prestito pi licenze con date di scadenza distinte in un
computer client. A ogni avvio di un'applicazione Creo utilizzando una licenza
presa in prestito, l'applicazione verifica e rimuove eventuali licenze prese in
prestito scadute dal computer client. Potete prendere nuovamente in prestito le
licenze, se necessario.

Determinazione dello stato delle licenze prese in


prestito
Potete eseguire il comando Ptcstatus per visualizzare le seguenti informazioni sullo
stato delle licenze prese in prestito:

Licenze che sono state prese in prestito

Scadenza di ogni licenza presa in prestito

Informazioni relative alla licenze prese in prestito sul server

Informazioni relative alle licenze prese in prestito sul sistema locale

Restituzione anticipata di una licenza presa in


prestito
La restituzione anticipata delle licenze prese in prestito va organizzata prima
dell'attivazione del prestito delle licenze. Prima di prendere in prestito una licenza
dal server, dovete impostare la variabile di ambiente
PRO_ALLOW_EARLY_RETURN su true per poterla restituire anticipatamente. Se
la restituzione anticipata delle licenze avviene di frequente, impostate la variabile
di ambiente in modo definitivo tramite la finestra di dialogo Propriet del sistema
(System Properties) .

Nota
L'impostazione della variabile di ambiente PRO_ALLOW_EARLY_RETURN non
influisce su una licenza non presa in prestito.
Per la procedura di restituzione anticipata delle licenze prese in prestito, consultate
la sezione "Returning a Borrowed License Early" del manuale FlexNet Publisher
License Administration Guide.

Utilizzo dell'utilit lmutil lmborrow


Per la restituzione anticipata di una licenza presa in prestito, potete utilizzare la
sottofunzione lmborrow con l'utilit Flexnet lmutil. L'utilit lmutil si trova
in C:\Program Files\PTC\Creo 2.0\Common Files\M020
\x86e_win64\obj.
Prima di eseguire l'utilit lmutil lmborrow, potete eseguire il seguente
comando in una shell dei comandi per verificare lo stato della licenza presa in
prestito:

82

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

lmutil lmborrow -status


In base all'output del comando determinate gli argomenti opzionali per l'utilit
lmutil lmborrow. Fate riferimento alla tabella riportata di seguito. Per
utilizzare l'utilit lmutil lmborrow, aprite una shell dei comandi e digitate il
seguente comando al prompt:
lmutil lmborrow -return [-fqdn][-c license_file_list] [-d
display] feature
Gli argomenti opzionali sono racchiusi tra parentesi quadre nella sintassi del
comando precedente. Per una descrizione degli argomenti, fate riferimento alla
tabella riportata di seguito.
Argomento
-fqdn

-c license_file_list

-d display

feature

Utilizzo dell'utilit lmutil lmborrow

Descrizione
Indica l'utilizzo di un nome di dominio completo
(FQDN) anzich di un nome di host semplice.
Per determinare il formato del nome di host utilizzato per il prestito della licenza, utilizzate il comando lmutil lmstat.
Specifica il server licenze da cui stata presa in
prestito la licenza. Nella maggior parte dei casi
sufficiente specificare il valore port@hostname del server.

Nota
Potete evitare l'uso di questo argomento impostando la variabile LM_LICENSE_FILE. Impostate la variabile come
LM_LICENSE_FILE=port@hostname per puntare al server utilizzato per il prestito della licenza.
Visualizza il nome del sistema. Questo argomento
necessario solo se il nome del sistema visualizzato diverso da quello utilizzato per attivare il
prestito.
Assegna un nome alla feature di licenza presa in
prestito da restituire in anticipo. Per un elenco
delle feature di licenza presa in prestito, utilizzate
il comando lmborrow -status.

83

Server manager di licenze


lmadmin
Panoramica di lmadmin come client della GUI..............................................................86
Differenze tra lmgrd e lmadmin ...................................................................................86
Installazione del server licenze PTC basato su lmadmin ...............................................86
Utilizzo dell'interfaccia Web di FlexNet License Administrator ........................................87
Controllo delle impostazioni del server manager di licenze ............................................87
Riconfigurazione del daemon del fornitore ...................................................................88

Questa appendice contiene informazioni di base su lmadmin, un server manager


di licenze basato sul Web, nonch informazioni sulla migrazione da lmgrd a
lmadmin.

85

Panoramica di lmadmin come client della


GUI
Il server manager di licenze lmadmin supporta un client dell'interfaccia utente
grafica (GUI) con connessione HTTP. Fornisce un'interfaccia amministrativa
basata sul Web ed compatibile con i file di licenza e i daemon del fornitore creati
con FlexNet Publisher 9.2 e versioni successive. Utilizzate lmadmin per le
attivit elencate di seguito.

Eseguire le configurazioni del server e le funzioni di amministrazione.

Avviare il server manager di licenze senza alcuna opzione di configurazione.

Configurare direttamente il daemon del fornitore e il server manager di licenze


senza modificare i file di licenza.

Importare i file di licenza esistenti.

Supportare pi daemon del fornitore con un unico processo lmadmin.

Visualizzare lo stato dei diritti di licenza.

Visualizzare gli avvisi e monitorare lo stato dei vari processi, ad esempio


scadenza della licenza o licenze non disponibili.

Per ulteriori informazioni, consultate il capitolo lmadmin GUIbased License


Server Manager della FlexNet Publisher License Administration Guide.

Differenze tra lmgrd e lmadmin


Il server manager di licenze lmadmin comprende tutte le feature del server
manager di licenze lmgrd. Di seguito sono illustrate le differenze tra i due server
manager di licenze.
lmgrd
Utilizza un'interfaccia della riga di comando.
Le impostazioni di configurazione vengono conservate per
tutte le sessioni.

lmadmin
Supporta un client della GUI con connessione
HTTP.
Le impostazioni di configurazione si basano sulle sessioni.

Per ulteriori informazioni, consultate il capitolo Migrating from lmgrd to lmadmin


della FlexNet Publisher License Administration Guide.

Installazione del server licenze PTC


basato su lmadmin
Seguite le istruzioni fornite nella sezione Generazione o aggiornamento di licenze
a pagina 24 per installare il server licenze PTC basato su lmadmin. Dopo aver
installato il server licenze, potete configurare le impostazioni di amministrazione
del server licenze utilizzando l'interfaccia Web di FlexNet License Administrator.

86

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Utilizzo dell'interfaccia Web di FlexNet


License Administrator
Il server licenze basato su lmadmin utilizza l'interfaccia Web di FLEXnet License
Administrator. Questa interfaccia sostituisce l'utilit lmtools utilizzata dal server
licenze basato su lmgrd. Potete avviare l'interfaccia facendo clic su Yes alla fine
dell'installazione di PTC License Server. In alternativa, nel menu di avvio di
Windows fate clic su Tutti i programmi PTC PTC License Server PTC
FLEXnet Admin License Server Web Interface per aprire l'interfaccia. Utilizzando
FLEXnet License Administrator, potete controllare lo stato del server, avviare e
arrestare il server oppure riconfigurare il server.
L'interfaccia Web di FLEXnet License Administrator include due pagine
principali: le pagine Dashboard e Administration . Fate clic sul pulsante Help per
informazioni sugli elementi dell'interfaccia di FLEXnet License Administrator.

Dashboard - Visualizza qualsiasi avviso e l'attivit in corso del server manager

di licenze.

Administration - Fornisce strumenti di configurazione per il sistema di gestione

del server licenze. La combinazione nome utente/password di default admin/


admin per la pagina protetta da password. Al primo accesso viene chiesto di
modificare queste credenziali. Il presente documento contiene solo le
informazioni generali per le schede Server Configuration e Vendor Daemon
Configuration nella pagina Administration . Fate clic su una scheda per aprire le
pagine corrispondenti.

Controllo delle impostazioni del server manager di


licenze
Un amministratore del server pu utilizzare le opzioni nella pagina Server
Configuration per controllare le impostazioni del server manager di licenze.

Utilizzo dell'interfaccia Web di FlexNet License Administrator

87

Riconfigurazione del daemon del fornitore


Un amministratore del server pu utilizzare la scheda Vendor Daemon
Configuration per verificare se il server sia in esecuzione e riconfigurare il daemon
del fornitore.
Se PTC License Server stato installato correttamente, Running viene
visualizzato nella colonna Status .

88

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Informazioni sull'amministrazione
del sistema
Directory temporanee ................................................................................................91
Utilit di gestione del sistema......................................................................................91
Utilit di Creo ............................................................................................................91
Utilit di FlexNet Publisher .........................................................................................92
Modalit grafiche supportate ......................................................................................92
Informazioni generali sui plotter ..................................................................................92
Utilizzo dello strumento ModelCHECK Metrics con Creo Parametric ..............................93
Requisiti per l'installazione .........................................................................................94
Installazione dello strumento ModelCHECK Metrics .....................................................95
Database per lo strumento Metrics ..............................................................................98
Utilizzo dei caratteri ................................................................................................. 104
Supporto per i caratteri OpenType............................................................................. 106
Supporto per i caratteri UNICODE............................................................................. 106
Caratteri di sistema disponibili per le voci di menu ...................................................... 107
Set di caratteri ASCII esteso ..................................................................................... 107
Visualizzazione della tavolozza dei simboli di testo in Creo Parametric ........................ 107
Esportazione dei simboli speciali in IGES .................................................................. 108
Definizione dei caratteri............................................................................................ 108
Parametri di testo .................................................................................................... 109
Parametri di carattere .............................................................................................. 113
Comandi di definizione............................................................................................. 113
Definizione dei caratteri ASCII .................................................................................. 114
Definizione dei caratteri pieni .................................................................................... 115
Definizione di caratteri speciali.................................................................................. 116
Definizione del carattere LATIN_1 ............................................................................. 117
Modifica dei caratteri o creazione di nuovi caratteri ..................................................... 118
Modifica di un file di caratteri..................................................................................... 118
Creazione di un file di caratteri definito dall'utente....................................................... 119
Memorizzazione di un nuovo carattere ...................................................................... 119
Impostazione del carattere come default.................................................................... 119
Creazione o personalizzazione di un font................................................................... 119
Codec di compressione AVI...................................................................................... 124
Esportazione dei dati in formato PDF ........................................................................ 124
Requisiti del browser ............................................................................................... 125
Requisiti del browser ............................................................................................... 125
Avvio di un'applicazione Creo mediante un browser esterno........................................ 126
Apertura di un file PDF dal browser di Creo................................................................ 126
Stampa di un file PDF .............................................................................................. 126

89

Utilizzo di Creo View Express per aprire oggetti Creo.................................................. 126


Apertura di oggetti Creo da Esplora risorse ................................................................ 127
Protezione JavaScript .............................................................................................. 128
gestione dei diritti..................................................................................................... 128

Questa appendice tratta gli aspetti di amministrazione generale del sistema,


comprese le utilit di gestione del sistema e le impostazioni di configurazione.

90

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Directory temporanee
Le applicazioni Creo utilizzano una directory temporanea definita dall'ambiente di
sistema per memorizzare le parti. Potete modificare la posizione della directory
temporanea impostando la variabile di ambiente corrispondente nella finestra di
avvio delle applicazioni Creo prima di eseguire l'applicazione. Questa variabile di
ambiente TMP.

Utilit di gestione del sistema


La presente sezione descrive brevemente le utilit per Creo Parametric, Creo
Simulate, Creo Direct, Creo Layout e FlexNet Publisher. I file elencati nelle due
tabelle successive sono installati nella directory bin della directory di
installazione. Per ulteriori informazioni, fate riferimento al documento FlexNet
Publisher License Administration Guide.

Utilit di Creo
Potete eseguire i comandi di Creo elencati di seguito dalla directory
\<creo_loadpoint>\<app_name>\bin quando il server licenze in
esecuzione. La directory di installazione la directory nella quale installato il
software.
Comando
Funzione
Restituisce l'ID host PTC, con la formattazione richiesta, utiptchostid
lizzato per i codici licenza di FlexNet Publisher.
Esegue Creo Parametric. Pu essere definito dall'utente.
parametric
direct
simulate
layout
optionsmodeler
ptcflush

ptcstatus
ptcborrow

Esegue Creo Direct. Pu essere definito dall'utente.


Esegue Creo Simulate. Pu essere definito dall'utente.
Esegue Creo Layout. Pu essere definito dall'utente.
Esegue Creo Options Modeler. Pu essere definito
dall'utente.
Rilascia le licenze. Questo comando pu essere necessario in
caso di problemi di rete. Precedentemente, questa utilit era
chiamata proflush.
Visualizza informazioni sull'uso corrente e la disponibilit
delle licenze.
Attiva il prestito delle licenze.

e
<creo_app_
borrow>

Directory temporanee

91

Utilit di FlexNet Publisher


Se avete installato il server licenze PTC basato sul server manager di licenze
lmgrd, potete eseguire i comandi elencati di seguito dalla directory
\<flexnet_loadpoint>\bin quando il server licenze in esecuzione.
Comando

Funzione
Esegue l'utilit PTC License Management tools
lmtools.bat. Le funzioni comprendono la configurazione del servizio FlexNet Publisher per il cliente, l'avvio e
l'arresto dei server licenze lmgrd, lo stato dei server e delle
licenze, nonch alcuni strumenti di diagnostica. L'icona disponibile in Start Tutti i programmi PTC License Management tools avvia l'interfaccia utente grafica Lmtools.
Fornisce argomenti opzionali per il controllo dello stato del
server e delle licenze. Fate riferimento alla FlexNet Publisher License Administration Guide.
Spegne un processo avviato sul server licenze per la manutenzione amministrativa del server licenze. Potete inoltre
utilizzare il pannello di controllo FLEXnet per interrompere un processo del server licenze.
Avvia un processo del server licenze. Potete inoltre utilizzare il pannello di controllo FLEXnet per avviare un processo del server licenze. Consultate Using License
Administration Tools nella FlexNet Publisher License Administration Guide.

lmtools

lmutil

ptcshutdown

ptcstartserver

Utilit Lmtools
Con FLEXlm 7.0 e versioni successive, il programma lmtools.bat viene
aggiunto alla directory di installazione del server licenze. Il programma
lmtools.bat esegue l'utilit PTC License Management tools avviata dal menu
Start Tutti i programmi PTC License Server tools . Fra le funzionalit sono
compresi l'avvio e l'arresto del server licenze dalla scheda Avvia (Start) /Arresta
(Stop) /Rileggi (ReRead) .

Modalit grafiche supportate


Per le informazioni sul supporto grafico, fate riferimento alle Note per la
configurazione dell'hardware PTC disponibili all'indirizzo www.ptc.com/WCMS/
files/135225/en/creo2_hw_notes.pdf.
Impostate l'opzione di configurazione graphics per specificare l'ambiente
grafico opzionale specifico della piattaforma. Il valore di default opengl.

Informazioni generali sui plotter


Il software fornito da PTC in grado di scrivere file di tracciato in formato plotter.
possibile specificare un comando plot nel file config.pro. Il collegamento
fisico, tuttavia, dipende dal computer e dai fornitori dei plotter, esperti di hardware

92

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

e software. A seconda della configurazione hardware, il software del sistema


potrebbe richiedere una configurazione diversa. In caso di difficolt, rivolgetevi al
centro di assistenza clienti del vostro fornitore hardware.

Nota
Le applicazioni Creo descritte nella presente guida non supportano alcuna
interfaccia HPIB.

Utilizzo dello strumento ModelCHECK


Metrics con Creo Parametric
Lo strumento ModelCHECK Metrics un'utilit basata sul Web che consente di
tenere traccia della qualit dei dati, degli standard e delle metodologie ottimali
rilevanti per i dati di Creo Parametric. Questo strumento utilizza l'output dei file di
metrica di ModelCHECK per calcolare i trend di qualit e consente di
rappresentare graficamente i risultati dell'analisi ModelCHECK. Sebbene non
siano necessarie licenze specifiche, durante l'installazione dello strumento un
amministratore deve avere a disposizione un eseguibile e una licenza di Creo
Parametric.

Nota
Non possibile installare lo strumento ModelCHECK Metrics mediante
l'Installazione assistita PTC.
Utilizzando lo strumento ModelCHECK possibile svolgere le operazioni
seguenti:

Generare una rappresentazione dei trend di progettazione.

Definire obiettivi di qualit in base a controlli, errori e avvertenze.

Definire controlli critici per il monitoraggio e la visualizzazione del numero di


errori, unitamente ad avvertenze per questi controlli.

Generare un report dei controlli che restituiscono errori.

Definire gli obiettivi di qualit in base a ogni controllo ed evidenziare


l'avanzamento verso gli obiettivi. Valutare i risultati utilizzando indicatori.
Visualizzare i risultati relativi a un utente, gruppo di utenti o organizzazione.

Applicare gli standard e le metodologie ottimali per ottenere una migliore


qualit dei dati.

Specificare il livello di esperienza di un utente utilizzando codici colore


specifici.

Definire ci che verr visualizzato all'utente come informazioni generali


durante la navigazione all'interno dello strumento ModelCHECK Metrics.

Visualizzare informazioni rappresentate in forma di diagrammi e grafici.

Controllare la qualit dei modelli ricercando errori ModelCHECK specifici.

Risolvere i problemi mediante misure e addestramento adeguati.

Utilizzo dello strumento ModelCHECK Metrics con Creo Parametric

93

Per ulteriori informazioni, consultate la Guida in linea di ModelCHECK in Creo


Help Center.

Requisiti per l'installazione


possibile installare lo strumento ModelCHECK Metrics, purch si utilizzi una
configurazione supportata della workstation o del server. Per un elenco delle
piattaforme supportate, consultate il documento all'indirizzo www.ptc.com/
WCMS/files/135225/en/creo2_hw_notes.pdf. Non necessario eseguire
ModelCHECK per accedere allo strumento, ma occorre disporre di un server Web

94

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

per accedere alle informazioni dello strumento Metrics. Dopo l'installazione e


l'avvio dello strumento Metrics, potrete vedere i risultati di ModelCHECK
utilizzando Mozilla 1.6 o versione successiva, oppure Internet Explorer 6.0.

Installazione dello strumento ModelCHECK Metrics


Per installare lo strumento ModelCHECK Metrics, installate e configurate il server
Tomcat, create una file di configurazione del contesto corretto e quindi distribuite
lo strumento Metrics. Prima di iniziare, attenetevi alla procedura descritta di
seguito.

Installate j2sdk-1_4_2_xx mediante un'installazione locale o scaricatelo da


www.oracle.com/technetwork/java/index.html.

Installate Tomcat per Java Web Services Developer Pack da un sistema locale o
scaricatelo da www.oracle.com/technetwork/java/index.html.

Configurate la variabile di ambiente CATALINA_HOME in modo che faccia


riferimento alla directory di livello superiore dell'installazione di Tomcat:
tomcat50-jwsdp. Questa variabile di ambiente identifica la directory di
installazione di Tomcat e invia le informazioni al server.

Impostate JAVA_HOME sulla directory di installazione j2sdk-1_4_2_xx in


modo che faccia riferimento a Tomcat nel percorso Java. Se non impostate
correttamente questa variabile, Tomcat non sar in grado di gestire
correttamente le pagine JSP (Java Server Pages).

Nota
Nella variabile deve essere indicata la directory di installazione di Java
Development Kit (JDK) e non la sottodirectory bin.

Installate il server Web per visualizzare i diagrammi e i grafici da archiviare e


visualizzare nello strumento ModelCHECK Metrics. possibile utilizzare
Internet Information Services (IIS) o scaricare il server Web da www.apache.
org.

Avvio del server Tomcat e distribuzione dello strumento


Metrics
Dopo avere installato il server Tomcat, assicuratevi che nel file tomcat50jwsdp\conf\tomcat-users.xml siano presenti tutte le impostazioni
necessarie per accedere allo strumento Metrics. Segue un esempio di file
tomcat-users.xml:
<?xml version='1.0' encoding='utf-8'?>
<tomcat-users>
<role rolename="tomcat"/>
<role rolename="role1"/>
<role rolename="manager"/>
<role rolename="admin"/>
<user username="tomcat" password="tomcat" roles="tomcat"/>
<user username="both" password="tomcat" roles="tomcat,role1"/>
<user username="role1" password="tomcat" roles="role1"/>

Installazione dello strumento ModelCHECK Metrics

95

<user username="admin" password="admin" roles="admin,manager"/>


</tomcat-users>

Nel file di esempio sopra riportato, i ruoli vengono definiti da Tomcat Web Server
Administration Tool .

1. Avviate Tomcat utilizzando tomcat50-jwsdp\bin\startup.bat.


2. Aprite un browser e digitate http://<machine_name>:port/admin,
dove machine_name il nome del computer con l'installazione di Tomcat.
3. Nella schermata successiva immettete un nome utente e digitate la password di
admin.
4. Utilizzando Tomcat Web Server Administration Tool create una nuova origine
dati, fornendo i dettagli del database da utilizzare per lo strumento Metrics, e
salvate le modifiche. Come database per lo strumento Metrics utilizzate Oracle
o MS Access.

Nota
Le informazioni contenute nella nuova origine dati devono corrispondere a
quelle fornite nel file new_admin.xml utilizzato per distribuire lo strumento
Metrics.
5. Accertatevi di avere creato il file di configurazione del contesto, denominato
new_admin.xml, per consentire la distribuzione dello strumento Metrics.
Per ulteriori informazioni, consultate File di configurazione del contesto a
pagina 96.
6. Nella finestra Tomcat Web Application Manager , immettete il percorso del file
di configurazione del contesto (new_admin.xml) e del file WAR
(new_admin.war) nell'area Deploy .
7. Per avviare lo strumento Metrics, fate clic su Deploy .
8. Aprite un browser. Specificate il nome del server in cui viene distribuito lo
strumento Metrics, unitamente alla porta e a new_admin come nome dello
strumento.

Nota
possibile immettere un nome qualsiasi per lo strumento, purch
corrispondente al nome specificato nel file di configurazione del contesto.
File di configurazione del contesto
Il file new_admin.xml un file di configurazione del contesto necessario per la
distribuzione dello strumento ModelCHECK Metrics. I file new_admin.xml e
new_admin.war sono memorizzati nella directory seguente:
$PTCSRC/modchk/mc_admin/new_admin/dist/
Nome parametro
dbname
dbtype

96

Descrizione
Nome database
Tipo di database, ad esempio Oracle o MS
Access

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Nome parametro
adminserver
Adminport
Imagedir
ImagedirLink
collect_mc_db_
interval

Descrizione
Nome del server per lo strumento Metrics
Tipo del numero di porta del server per lo strumento Metrics
Percorso della directory delle immagini
Collegamento alla directory delle immagini per
l'archiviazione dei grafici
Intervallo di tempo, espresso in ore, per l'aggiornamento del database di ModelCHECK (minimo un'ora)

necessario specificare il percorso della directory delle immagini nel file


new_admin.xml. I grafici generati sono memorizzati nella directory delle
immagini. Il valore immesso per Imagedir nel file new_admin.xml deve
corrispondere al valore contenuto nella variabile DocumentRoot del file di
configurazione del server Web. Segue un esempio di file di configurazione del
contesto:
<Context path="/new_admin" docBase="new_admin.war" debug="5"
reloadable="true" crossContext="true" privileged="true">
<Resource name="jdbc/mcadmin" scope="Shareable"
type="javax.sql.DataSource" />
<ResourceParams name="jdbc/mcadmin">
<parameter>
<name>maxWait</name>
<value>50000</value>
</parameter>
<parameter>
<name>maxActive</name>
<value>100</value>
</parameter>
<parameter>
<name>password</name>
<value>yourpass</value>
</parameter>
<parameter>
<name>url</name>
<value>jdbc:oracle:thin:@machine1:1521:mcadmin</value>
</parameter>
<parameter>
<name>driverClassName</name>
<value>oracle.jdbc.driver.OracleDriver</value>
</parameter>
<parameter>
<name>maxIdle</name>
<value>100</value>
</parameter>
<parameter>
<name>username</name>
<value>yourpass</value>
</parameter>
</ResourceParams>
<ResourceLink name="jdbc/mcadmin" global="mcadmin"/>
<Manager
className="org.apache.catalina.session.PersistentManager"

File di configurazione del contesto

97

debug="0" saveOnRestart="false"
maxActiveSessions="-1"
minIdleSwap="-1" maxIdleSwap="-1" maxIdleBackup="-1">
<Store className="org.apache.catalina.session.FileStore" />
</Manager>
<Parameter name="dbname" value="mcadmin" />
<Parameter name="dbtype" value="oracle" />
<Parameter name="adminserver" value="machine1" />
<Parameter name="adminport" value="80" />
<Parameter name="imagedir"value="d:\projects\mcadminwork\admingraphs" />
<Parameter name="imagedirLink" value="admingraphs"/>
</Context>

Nel file indicato in precedenza, il valore di Imagedir d:\projects


\mcadminwork\admingraphs; pertanto, se come server Web stato
configurato Apache, il valore di DocumentRoot sar d:\projects
\mcadminwork.

Database per lo strumento Metrics


Lo strumento ModelCHECK Metrics basato sul Web consente di generare grafici e
report in base ai file delle metriche scritti dopo ogni sessione da ModelCHECK.
Per inizializzare il database di ModelCHECK necessario creare le seguenti
tabelle:

mc_database

trng_database

user_database

Utilizzate Oracle o MS Access per creare la tabella di database. Dovrete inoltre


creare una tabella denominata processedfiles per i file elaborati. Questi file
garantiscono il corretto completamento delle tabelle di database con i dati dei file
delle metriche .txt, consentono di evitare ripetuti inserimenti e garantiscono che
le tabelle del database siano aggiornate.
L'utilit della riga di comando create_mcadmin_db.jar disponibile in
$PTCSRC/modchk/mc_admin/new_admin/dist/ consente di completare
le tabelle di database con le informazioni dei file delle metriche .txt. L'utilit
legge e interpreta i dati dei file di metriche e aggiorna automaticamente le relative
tabelle di database. Ogni riga di un file di metriche viene inserita correttamente
nelle corrispondenti tabelle di database. I nomi dei file delle metriche .txt e la
data di inclusione del relativo contenuto nelle tabelle di database vengono scritti
simultaneamente nella tabella di database processedfiles per fare in modo
che le informazioni non si ripetano nelle tabelle. Segue un esempio di tabella
processedfiles (sintassi per Oracle):
CREATE TABLE processedfiles
(filename VARCHAR(256),
mergedate DATE);
INSERT INTO processedfiles VALUES('jsmith_200503091600.txt',
to_timestamp('2002-01-11 11:14:07','YYYY-MM-DD HH24:MI:SS'));

98

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Uso di create_mcadmin_db.jar
create_mcadmin_db.jar per l'aggiornamento delle
tabelle del database
1. Impostate la variabile di ambiente CLASSPATH sul percorso del file
create_mcadmin_db.jar come illustrato di seguito.
set CLASSPATH=<path to file_1>;<path to file_2>
Ad esempio:
set CLASSPATH=d:\wildfire\modchk\mc_admin\new_admin
\dist\
create_mcadmin_db.jar;d:\wildfire\modchk\mc_admin\
new_admin\dist\classes111.jar

Nota
necessario il file di classi 111.jar per eseguire manualmente l'utilit
create_mcadmin_db.jar quando viene utilizzato un database Oracle.
2. Aggiornate la tabella user_database utilizzando il comando riportato di
seguito.
<java home> <class name to update user_database>
<database type> <database driver> <database url>
<username> <password> <path to CSV file>
dove il file CSV caratterizzato dalle informazioni di esempio e dalla struttura
seguenti:
usr1,Devid,Boon,K,CADQA,23453,3380,09-04-2000,QA,
d:\projects\devid
usr2,Alan,Donald,Y,CADDESIGN,23367,3181,
10-02-2000,DESIGN,d:\projects\alan

Uso di create_mcadmin_db.jar per l'aggiornamento delle tabelle del database

99

Nota
Il comando precedente deve essere eseguito manualmente. Il comando
aggiorna la tabella user_database in base alle informazioni del file CSV.
Ad esempio:

Per i database Oracle, utilizzate il seguente comando:


$JAVA_HOME/bin/java com.ptc.usersdb.McUsersCreator
oracleoracle.jdbc.driver.OracleDriverjdbc:oracle:
thin:@machine1:1521:admin user1userpass d:\wildfire
\user.txt

Per i database Microsoft Access, utilizzate il seguente comando:


$JAVA_HOME/bin/java com.ptc.usersdb.McUsersCreator
msaccesssun.jdbc.odbc.JdbcOdbcDriver jdbc:odbc:
adminuser1 userpass d:\wildfire\user.txt
Di seguito riportato un esempio di tabella user_database:

3. Aggiornate la tabella mc_database utilizzando il comando riportato di


seguito.
<java home> <class name to update mc_database> <database
type> <database driver> <database url> <username>
<password>

La tabella mc_database viene aggiornata automaticamente alla


distribuzione del file new_admin.war. Per ulteriori informazioni, consultate
Avvio del server Tomcat e distribuzione dello strumento Metrics a pagina
95. Se necessario, potete anche eseguire il comando di cui sopra
manualmente. Indipendentemente dalla modalit di esecuzione, la tabella
mc_database viene aggiornata con le informazioni di tutti i file delle
metriche nelle posizioni specificate nella tabella user_database.

Quando l'elaborazione di un file di metriche completa, il nome del file


viene aggiunto alla tabella processedfiles.
Ad esempio:

Per i database Oracle, utilizzate il seguente comando:


$JAVA_HOME/bin/java com.ptc.metricsdb.
McMetricsCollector oracleoracle.jdbc.driver.
OracleDriver jdbc:oracle:thin:@machine1:1521:admin
user1userpass

100

Per i database Microsoft Access, utilizzate il seguente comando:

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

$JAVA_HOME/bin/java com.ptc.metricsdb.
McMetricsCollector msaccess sun.jdbc.odbc.
JdbcOdbcDriver jdbc:odbc:adminuser1 userpass
Di seguito riportato un esempio di tabella mc_database:

Segue un esempio di tabella processedfiles:

Database delle metriche


Il database delle metriche, mc_database, consente di generare grafici e report
per i dati ModelCHECK.
Seguono i campi dati archiviati nella tabella mc_database:

UserId - ID utente

date_n_time DATE - Data e ora

mdlname - Nome modello

mdltype - Tipo di modello

checktag - Tipo di controllo

chkstat - Stato di controllo

info1 - Informazioni

mcmode - Modalit ModelCHECK

Segue un esempio di tabella mc_database (sintassi per Oracle):


CREATE TABLE mc_database
(UserId VARCHAR(256),
date_n_time DATE,
mdlname VARCHAR(256),
mdltype VARCHAR(5),
checktag VARCHAR(256),
chkstat VARCHAR(10),
info1 VARCHAR(256),

Database delle metriche

101

mcmode VARCHAR(20));
INSERT INTO mc_database VALUES('jsmith', to_date('03-042005 11:14:07','MM-DD-YYYYHH24:MI:SS'), 'rim.prt','PRT',
'BURIED_FEAT', 'ERR','Feature id 8','Interactive');
Per ulteriori informazioni, consultate la Guida in linea di ModelCHECK nell'Help
Center.

Database di addestramento
Il database di addestramento, trng_database, consente di generare grafici e
report per l'addestramento degli utenti ModelCHECK. Seguono i campi dati
archiviati nella tabella trng_database:

UserId - ID utente

CourseId - ID corso di addestramento

CourseName - Nome corso di addestramento

CourseDate DATE - Data corso di addestramento

provider - Fornitore corso di addestramento

instructor - Nome dell'istruttore del corso di addestramento

location - Sede corso di addestramento

cost - Investimento totale per l'addestramento

grade - Voto ottenuto

Segue un esempio di tabella trng_database (sintassi per Oracle):


CREATE TABLE trng_database
(UserId VARCHAR(256),
CourseId VARCHAR(256),
CourseName VARCHAR(256),
CourseDate DATE,
provider VARCHAR(256),
instructor VARCHAR(256),
location VARCHAR(256),
cost VARCHAR(256),
grade VARCHAR(256));
INSERT INTO trng_databaseVALUES
('austin','101','Fundamentals of Drawing',to_date('200201-11','YYYY-MM-DD'), 'PTC',
'JackWebb','Dallas','1500','Good');

102

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Per ulteriori informazioni, consultate la Guida in linea di ModelCHECK in Creo


Help Center.

Database utenti
Il database utenti, user_database, consente di generare grafici e report dalle
informazioni sugli utenti di ModelCHECK.
Seguono i campi dati archiviati nella tabella user_database:

UserId - ID utente

lastname - Cognome

firstname - Nome

middlename - Secondo nome

group_b - Gruppo a cui appartiene l'utente

phone - Numero di telefono

extension - Numero interno

parametricdate DATE - Data in cui l'utente ha eseguito ModelCHECK in


base al quale sono stati creati i file delle metriche

info1 - Informazioni

Segue un esempio di tabella user_database (sintassi per Oracle):


CREATE TABLE user_database
(UserId VARCHAR(8),
lastname VARCHAR(256),
firstname VARCHAR(256),
middlename VARCHAR(256),
group_b VARCHAR(256),
phone
VARCHAR(20),
extension
VARCHAR(20),
parametricdate DATE,
info1 VARCHAR(256),
location VARCHAR(256));
INSERT INTO user_database VALUES('jsmith','smith','john','VP', 'designer1',
'4082131', '3182', to_timestamp('2000-01-11
11:14:07','YYYY-MM-DD HH24:MI:SS'), 'aviation',
'/net/machine1/usr3/jsmith/mc_metrics');
INSERT INTO user_database VALUES('dwells',wells,'David','K', 'designer2',
'4053182', '3481', to_timestamp('2001-01-11
11:14:07','YYYY-MM-DD HH24:MI:SS'), 'sqlstar',
'/net/machine2/usr2/dwells/demo/mc_metrics');
INSERT INTO user_database VALUES('asewell','Sewell','Annie','P ', 'designer3',
'4082725', '3192', to_timestamp('1997-01-11
11:14:07','YYYY-MM-DD HH24:MI:SS'), 'explosive',
'/net/machine1/usr3/asewell/mc_metrics');

Per ulteriori informazioni, consultate la Guida in linea di ModelCHECK in Creo


Help Center.

Database utenti

103

Utilizzo dei caratteri


Con il software PTC fornisce 42 caratteri TrueType di altri produttori e i caratteri
PTC di default. Inoltre, potete anche utilizzare qualsiasi carattere TrueType
disponibile con Windows. I caratteri TrueType di altri produttori comprendono 13
stili diversi. Se state eseguendo un'applicazione Creo in cinese tradizionale o
cinese semplificato, potete utilizzare due caratteri TrueType supplementari:

Cinese tradizionale

Monotype Hei Medium

Monotype Sung Light

Cinese semplificato

Monotype HeiGB Medium

Monotype SungGB Light

I nuovi caratteri sono elencati nei disegni di dettaglio e nello Sketcher. L'elenco dei
caratteri PTC seguito dai caratteri di altri produttori forniti da Agfa Corporation.
I caratteri TrueType vengono memorizzati nella cartella <creo_loadpoint>
\Common Files\<datecode>\text\fonts. Potete cambiare la posizione
di default includendo i caratteri in un'altra cartella e impostando il valore
dell'opzione di configurazione pro_font_dir. Le applicazioni Creo utilizzano i
caratteri nella cartella specificata dall'opzione di configurazione pro_font_dir.
Nella tabella seguente sono elencati i caratteri TrueType e i nomi corrispondenti,
ed specificato se il carattere supporta la crenatura. La crenatura controlla lo
spazio fra determinate coppie di caratteri per migliorare l'aspetto della stringa di
testo ed una caratteristica del carattere.
Supporta la
Nome carattere
Nome file
crenatura
No
Blueprint MT
bluprnt.ttf
Blueprint MT Bold

bluprntb.ttf

No

cgomg.ttf

S
S
S
S
No

CG Omega Bold

cgomgb.ttf

No

CG Omega Bold Italic

cgomgbi.ttf

No

CG Omega Italic

cgomgbit.ttf

No

CG Times

cgtime.ttf

No

CG Times Bold

cgtimebd.ttf

No

CG Times Bold Italic

cgtimebi.ttf

No

CG Century Schoolbook
CG Century Schoolbook Bold
CG Century Schoolbook Bold Italic
CG Century Schoolbook Italic
CG Omega

104

schlbk.ttf
schlbkb.ttf
schlbkbi.ttf
schlbki.ttf

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Nome carattere
CG Times Italic

Nome file
cgtimeit.ttf

Supporta la
crenatura
No

garamdi.ttf

S
S
S
S
S
No

Garamond Halbfett

garamdb.ttf

No

Garamond Antiqua

garamd.ttf

No

Garamond Kursiv Halbfett

garamdbi.ttf

No

Garth Graphic

gargra.ttf

Garth Graphic Black

gargrabl.ttf

Garth Graphic Bold Italic

gargrabi.ttf

Garth Graphic Italic

gargrai.ttf

Grotesque MT

grotesq.ttf

No

Grotesque MT Bold

grotesqb.ttf

No

CG Triumvirate
CG Triumvirate Bold
CG Triumvirate Bold Italic
CG Triumvirate Condensed Bold
CG Triumvirate Italic
Garamond Kursiv

Microstyle Extended
Microstyle Extended Bold
Neographik MT
SackersEnglishScript

trium.ttf
triumb.ttf
triumbi.ttf
triumcb.ttf
triumi.ttf

neograph.ttf

S
S
S

sackengs.ttf

No

microex.ttf
microexb.ttf

sparton4.ttf

S
S
S
S
S

Spartan One Two MT

sparton12.ttf

Spartan One Two MT Bold

sparton12b.ttf

Symbol

symbol.ttf

No

CG Triumvirate Inserat

triin.ttf

No

Shannon
Shannon Bold
Shannon Extra Bold
Shannon Oblique
Spartan Four MT

shanno.ttf
shannob.ttf
shannoeb.ttf
shannoo.ttf

Se necessario, potete acquistare caratteri True Type e Open Type aggiuntivi. Per
ulteriori informazioni, contattate Monotype Imaging all'indirizzo www.fonts.com.
Nelle applicazioni Creo vengono utilizzate due categorie di caratteri.

Utilizzo dei caratteri

105

Caratteri specifici delle applicazioni Creo - Questi caratteri vengono


visualizzati nell'area grafica delle applicazioni Creo e definiscono i caratteri
alfanumerici e altri caratteri speciali in file di testo. Nei file di testo, potete:
Cambiare l'aspetto di un carattere o di un simbolo esistente.
Aggiungere nuovi simboli.
Creare nuovi caratteri.
Caratteri hardware - Questi caratteri vengono visualizzati nelle intestazioni
delle finestre delle applicazioni. Sono specifici del tipo di sistema e della
lingua impostata.

Supporto per i caratteri OpenType


Le applicazioni Creo forniscono ulteriore supporto per i caratteri OpenType basati
su Unicode per il supporto plurilingue. I caratteri OpenType offrono caratteristiche
di layout e un set di caratteri espanso. In Creo Parametric, potete utilizzare questi
caratteri nello Sketcher per definire la geometria da testo di sketch e nei disegni di
dettaglio per inserire note sul disegno. I caratteri OpenType contengono
informazioni di crenatura. Potete abilitarle o disabilitarle per regolare la spaziatura
fra le lettere.

Nota
PTC non fornisce caratteri OpenType per l'uso generico con le applicazioni Creo.

Supporto per i caratteri UNICODE


Potete inserire o leggere caratteri e simboli di una lingua diversa utilizzando
caratteri True Type, Open Type o alcuni caratteri PTC specifici. Quando utilizzate
caratteri True Type o Open Type, assicuratevi di installare e memorizzare questi
caratteri su tutti i computer locali in cui desiderate recuperare disegni contenenti
testo in pi lingue. Potete quindi impostare il valore dell'opzione di configurazione
pro_font_dir in questa directory in modo che un'applicazione utilizzi questi
caratteri.
Il supporto del testo in altre lingue disponibile anche mediante alcuni caratteri
PTC. Nella tabella riportata di seguito sono indicati i caratteri e le lingue
supportate.

font_chinese_cn

Lingua supportata
Cinese semplificato

font_chinese_tw

Cinese tradizionale

font_hebrew

Ebraico

font_japanese

Giapponese

font_korean

Coreano

font_latin

Inglese, francese, tedesco, italiano, spagnolo

Nome carattere

106

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Tutti questi caratteri sono memorizzati in <creo_loadpoint>\Common


Files\<datecode>\text all'interno della cartella relativa alla lingua
corrispondente. Questi caratteri, inoltre, sono copie dei file di caratteri "font"
disponibili in ciascuna lingua. Lo scopo di questi caratteri consentire l'accesso
non ambiguo nelle varie lingue per tutti i caratteri PTC di default attualmente
indicati con il termine "font". Se il testo viene visualizzato nel carattere font,
per poterlo visualizzare in modo corretto e coerente in tutte le lingue necessario
modificarlo in modo da utilizzare il carattere "font_<locale>" pertinente.

Caratteri di sistema disponibili per le voci


di menu
Per specificare il carattere delle voci di menu, impostate l'opzione menu_font del
file di configurazione. Questa opzione indica il nome del file del carattere,
supportato da X-server che esegue le applicazioni Creo. I caratteri si trovano nel
Pannello di controllo in Caratteri . Il carattere per le intestazioni delle finestre delle
applicazioni Creo stabilito dalle impostazioni del gestore delle finestre.

Set di caratteri ASCII esteso


ASCII il carattere di default in tutte le applicazioni Creo. I caratteri ASCII sono
disponibili per la modifica. anche possibile sostituire un carattere ASCII con uno
personale e impostarlo come default.
Il set di caratteri ASCII utilizzato negli Stati Uniti e nell'Europa occidentale
fornito da Creo grazie a una combinazione di due file di caratteri, ascii.src e
latin_1.src.

Nota
I caratteri fino al numero 146 sono definiti in ascii.src. I caratteri rimanenti
vengono definiti in latin_1.src.
Per utilizzare i caratteri European LATIN_1, attenetevi a una delle procedure
descritte di seguito.

Assicuratevi che la tastiera sia impostata sulla lingua prescelta. Ogni


impostazione di lingua associata a un set specifico dei caratteri ASCII
LATIN_1.

Utilizzate una sequenza di tasti specifica del sistema operativo per generare il
carattere desiderato. Se necessario, rivolgetevi al fornitore hardware per
ulteriori informazioni.

Visualizzazione della tavolozza dei


simboli di testo in Creo Parametric
Per visualizzare la tavolozza Simbolo testo (Text Symbol) :

Caratteri di sistema disponibili per le voci di menu

107

1. Aprite un disegno e selezionate Inserisci (Insert) Nota (Note) per creare una
nota.
2. Selezionate una posizione sul disegno in cui inserire la nota. Viene visualizzata
la tavolozza Simbolo testo (Text Symbol) .
3. Fate clic su un simbolo nella tavolozza.
In alternativa, potete creare un nuovo simbolo. I simboli speciali sono generati in
Creo Parametric mediante i caratteri ASCII standard.
Per utilizzare i simboli speciali nelle note dei disegni, attenetevi alla seguente
procedura:
1. Immettete la sequenza CTRL+A.
2. Immettete i caratteri ASCII corrispondenti al simbolo speciale.
3. Immettete la sequenza CTRL+B.
Quando create un nuovo simbolo, dovrete ridefinire un carattere esistente in base al
nuovo simbolo o creare un carattere speciale. Potete aggiungere nuovi simboli
speciali al file di caratteri special.src definendone la rappresentazione grafica.

Esportazione dei simboli speciali in IGES


I simboli speciali e i relativi caratteri ASCII corrispondenti sono mappati alla
tabella di caratteri IGES 1001, a eccezione di Eccentricit totale e Condizione di
materiale minimo, che sono comunque supportati dalla tabella 1003. L'opzione del
file di configurazione use_iges_font_1003 determina quale tabella di
caratteri IGES invia dati a IGES. Per assegnare un carattere ASCII a un nuovo
simbolo, selezionate un carattere dalla tabella di caratteri 1001 o 1003. Utilizzate
1001 o 1003 in modo esclusivo quando prevedete che il disegno possa essere
successivamente esportato in IGES. Per ulteriori informazioni sulle tabelle dei
caratteri IGES, fate riferimento alla documentazione IGES.

Definizione dei caratteri


Creo definisce i caratteri mediante due serie di parametri:

Parametri di testo - Le impostazioni di una casella di definizione del carattere e


altri parametri utilizzati da tutti i caratteri.

Parametri di carattere - La singola definizione di ciascun carattere (vale a dire il


modo in cui viene tracciato ciascun carattere).

Le righe di commento nei file di origine della definizione del carattere sono
precedute dal carattere "#". Questi parametri non definiscono l'effettiva dimensione
dei caratteri. Stabiliscono le coordinate relative per la digitazione del carattere nelle
finestre grafiche. possibile controllare la dimensione effettiva del testo e dei
simboli utilizzando le opzioni appropriate in un'applicazione Creo. Nel caso di
Creo Parametric, potete modificare la dimensione effettiva del testo solo nei
disegni.

108

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Parametri di testo
I parametri di testo per un determinato tipo di carattere vanno specificati una sola
volta, all'inizio del file del carattere e vengono utilizzati per tutte le definizioni di
caratteri nel file.

Nota
Un'eccezione rappresentata dai caratteri proporzionali, quali i caratteri Iso, Leroy
e Cal_grek, per i quali necessario indicare una larghezza specifica per ciascun
carattere. I parametri seguenti definiscono una casella di caratteri con una griglia
(dove <n> un numero intero):

height<n> - Definisce il numero totale di spazi della griglia in direzione


verticale. L'altezza massima 63.

width<n> - Definisce il numero totale di spazi della griglia in direzione


orizzontale. La larghezza massima 63.

gap<n> - Definisce il numero totale di spazi della griglia tra la caselle dei
caratteri.

xextent<n> - Definisce il numero massimo di spazi della griglia in direzione


orizzontale.

ascender<n> - Definisce il numero di spazi della griglia sopra il carattere


indicato per l'inserimento di caratteri speciali quali l'accento grave e quello
acuto.

base_offset<n> - Attiva l'allineamento di caratteri. L'offset base posiziona la


casella di testo in relazione a una baseline comune, in modo che le definizioni
dei caratteri tracciati siano visualizzate in modo corretto le une rispetto alle
altre.

spec_height<n> - Definisce l'altezza di un carattere senza ascender al di sopra


della baseline.

ics (intercharacter spacing) - Attiva e disattiva l'effetto della larghezza del


singolo carattere nella spaziatura orizzontale.

Se impostate ics su 1, ogni definizione di carattere deve contenere


un'impostazione di larghezza singola per determinare la posizione del carattere
successivo.

Se ics non viene specificato, il sistema presuppone che sia pari a 0 e ignora
quindi le impostazioni della larghezza singola.

Se ics = 0, il sistema utilizza la spaziatura fissa dei caratteri.

Se ics = 1, il sistema utilizza la spaziatura dei caratteri a larghezza


proporzionale.

codeset - Identifica un tipo di carattere. I valori di codeset hanno il seguente


significato:

0 - Set di caratteri principali alfanumerici (ad esempio ascii.src,


filled.src o leroy.src).

Parametri di testo

109

2 - Set di caratteri estesi (ad esempio latin_1.src).

4 - Set o palette di caratteri speciale (ad esempio special.src).

Nota
I caratteri pieni hanno lo stesso codeset dei caratteri ASCII. Pertanto nel file
font.ndx possono esistere solo gli uni o gli altri.

polygons - Attiva il riempimento dei caratteri.

Se lo impostate su 1, tutti i poligoni chiusi nelle definizioni dei caratteri


saranno pieni (consultate la sezione Definizione dei caratteri pieni a pagina
115).

Se non specificate questo parametro, il sistema utilizza il valore di default 0.

fixed_width<n> - Pu essere 0 o 1.

Se impostato su 1, il carattere indipendente dall'opzione


text_width_factor nel file di configurazione del disegno.

Se impostato su 0, potete controllare la larghezza del carattere mediante


l'opzione text_width_factor oppure modificando manualmente la
larghezza del testo.

La figura riportata di seguito illustra i parametri di testo che definiscono un


carattere.

110

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Quando modificate i parametri di testo, considerate il modo in cui il carattere sar


visualizzato nel testo con altri caratteri. I caratteri utilizzati nella stessa riga di testo
(ad esempio ASCII e LATIN_1 per le lingue europee o ASCII e i caratteri speciali)
devono essere compatibili. La modifica di un solo carattere potrebbe creare
incoerenze nell'aspetto e nel posizionamento.
Ad esempio, la modifica del valore base_offset in cima al file dei caratteri
influisce sul posizionamento di tutti i caratteri in relazione alla baseline del testo,
come illustrato nella figura seguente.

Parametri di testo

111

Oltre al parametro width, in ciascuna definizione dei caratteri pu essere utilizzato


un parametro width singolo. Utilizzate il parametro width singolo per creare una
distanza orizzontale variabile tra i caratteri. In questo caso, se il parametro ics = 1,
la larghezza singola per ciascun carattere sostituisce la larghezza riportata all'inizio
del file. Se ics = 0, il sistema ignora i parametri width singoli. Nella figura
seguente riportato l'effetto del parametro ics sul calcolo della larghezza del
carattere.

Nella figura seguente riportato l'effetto del parametro fixed_width sul calcolo
della larghezza del carattere.

112

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Parametri di carattere
Al di sotto della sezione dei parametri di testo, il file dei caratteri contiene una
singola definizione per ciascun carattere. Una definizione di carattere contiene le
informazioni seguenti:

Prima riga - Un carattere ASCII tra virgolette doppie, che rappresenta il


carattere da disegnare. Per i caratteri principali pieni e ASCII, si tratta del
carattere stesso. I caratteri speciali utilizzano anche i caratteri ASCII per
rappresentarli. I caratteri LATIN_1 utilizzano codici decimali ed esadecimali
che rappresentano il carattere.

Seconda riga (facoltativa) - Valore di larghezza singola (utilizzato solo se ics


attivato).

Il resto del file consiste in comandi di definizione del disegno, descritti nella
sezione che segue.

Comandi di definizione
La definizione di disegno dei caratteri e dei simboli speciali nei file dei caratteri
viene eseguita mediante i comandi riportati di seguito (dove <X> e <Y> sono
numeri interi):

[m<X>, <Y>] - Questo comando sposta una penna immaginaria nel punto
della griglia (X, Y).

[d<X>, <Y>] - Questo comando traccia una linea dalla posizione corrente al
punto della griglia (X, Y).

Per ciascun carattere, potete utilizzare massimo 63 punti della griglia per creare
caratteri e simboli. Creo offre valori ottimali, consentendo un'adeguata
definizione dei caratteri con una griglia minima. Immettete i caratteri centrati o
giustificati a sinistra al'interno di una casella di caratteri, a seconda di come
decidete di disegnarli. La figura seguente illustra la giustificazione del testo.

Potete modificare un file di caratteri per alterare l'aspetto di qualsiasi carattere.


Considerate la definizione del carattere ASCII per il carattere "A", sia nella forma
originale che in quella modificata.

Parametri di carattere

113

Se modificate i parametri di testo senza modificare i parametri di carattere, l'aspetto


dei caratteri cambier. Se ad esempio modificate l'altezza della griglia dal valore di
default di 16 a 20, i caratteri appariranno pi piccoli. Poich il carattere stato
inizialmente definito con un valore massimo della griglia di 16, il rapporto
originale stato 16/16. Dopo la modifica, il rapporto 16/20. Pertanto, la nuova
altezza del testo risulta essere l'80% dell'altezza originale.

Definizione dei caratteri ASCII


Utilizzate i parametri riportati di seguito per definire i caratteri ASCII.

codeset: 0

height: 16

114

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

width: 16

base_offset: 4

gap: 0

La figura seguente illustra il modo in cui sono mappati i caratteri ASCII. I caratteri
ASCII sono definiti in una casella dei caratteri costituita da 16x16 spazi della
griglia. Tutti i caratteri hanno una larghezza modificabile e sono centrati nella
casella dei caratteri.

Definizione dei caratteri pieni


Utilizzate i parametri di testo riportati di seguito per definire un carattere pieno:

codeset: 0

height: 63

width: 48

base_offset: 16

gap: 0

polygons: 1

ics: 1

Nei caratteri pieni, i caratteri sono mappati entro 63 spazi della griglia verticale.
Tuttavia, la larghezza di ciascun carattere diversa. Il parametro ics (impostato su
1) indica al sistema di ignorare il parametro width globale all'inizio del file. Per
mappare un carattere, il sistema utilizzer invece la larghezza del singolo carattere,
che precede la definizione di ciascun carattere.
Definite il profilo di un carattere pieno tracciando dei poligoni (loop chiusi).
Quando il parametro polygons all'inizio di un file di caratteri impostato su 1,
l'applicazione Creo riempie di colore tutti i poligoni chiusi tracciati nella
definizione di un carattere.

Definizione dei caratteri pieni

115

Definizione di caratteri speciali


Utilizzate i parametri di testo riportati di seguito per definire un carattere speciale:

codeset: 4

height: 38

width: 36

xextent: 63

spec_height: 24

base_offset: 8

ascender: 6

fixed_width: 1

ics: 1

gap: 4

Nei caratteri speciali, tutti i caratteri sono definiti in 38 spazi della griglia verticale.
Ciascun carattere ha una larghezza singola dichiarata davanti alla definizione. Per
impostare la spaziatura tra le caselle dei caratteri, il parametro "gap" viene
impostato su 4. La figura riportata di seguito illustra la definizione del carattere
speciale.

116

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Definizione del carattere LATIN_1


Utilizzate i parametri di testo riportati di seguito per definire il carattere LATIN_1:

codeset: 2

height: 40

width: 32

xextent: 63

spec_height: 24

base_offset: 8

ascender: 8

fixed_width: 0

ics: 0

gap: 0

Il carattere LATIN_1 definito in una casella di caratteri di 40x32 spazi della


griglia. Tutti i caratteri hanno una larghezza costante e sono centrati nella casella
dei caratteri. Nella riga racchiusa tra virgolette doppie sopra la definizione del
carattere riportato il codice decimale ed esadecimale che rappresenta il carattere,
come indicato di seguito:
code <decimal> <hex>
La figura seguente illustra il modo in cui sono mappati i caratteri LATIN_1.

Definizione del carattere LATIN_1

117

Modifica dei caratteri o creazione di nuovi caratteri


1. Modificate un file esistente o create un nuovo file .src che si trova in
<creo_loadpoint>\Common Files\<datecode>\text
\<language>.
2. Compilate il file di caratteri mediante il comando compile_font.
3. Il nuovo carattere pu essere reso disponibile agli altri utenti o solo localmente.

Modifica di un file di caratteri


1. Copiate il file di caratteri .src appropriato nella directory di lavoro. I file .
src si trovano in <creo_loadpoint>\Common Files\<datecode>
\text\<language>.
2. Modificate il file del carattere.
3. Copiate il file indice appropriato dall'area <creo_loadpoint>\Common
Files\<datecode>\text\<language> nella directory di lavoro.
4. Copiate il comando compile_font nell'area di lavoro.
5. Per compilare il carattere, immettete il comando seguente per ciascun file che
desiderate modificare: compile_font fontfilename.src
fontfilename.fnt

118

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Nota
Se modificate le definizioni ASCII, l'aspetto del carattere di default viene
modificato in ogni applicazione Creo.

Creazione di un file di caratteri definito dall'utente


1. Definite un nuovo carattere in un file con estensione .src. Salvate il nuovo
carattere nella directory di lavoro.
2. Create un file indice che includa il file del nuovo carattere, accertandovi che
questo contenga caratteri con codici univoci.
3. Copiate il comando compile_font nell'area di lavoro.
4. Immettete il comando seguente per ciascun file di caratteri creato:
compile_font fontfilename.src fontfilename.fnt
5. Ricompilate i caratteri definiti dall'utente ogni volta che installate una nuova
release principale di Creo.
Potete includere questi caratteri definiti dall'utente nei disegni, come caratteri di
default o supplementari.

Memorizzazione di un nuovo carattere


1. Memorizzate il file indice aggiornato con i file .src e .fnt nella directory
locale, se il nuovo carattere destinato all'uso personale.
2. Per renderlo disponibile anche agli altri utenti, inserite un riferimento al
carattere nell'indice e memorizzate l'indice e i file sorgente nella directory
<creo_loadpoint>\Common Files\<datecode>\text
\<language>. Memorizzate il file .fnt nella directory seguente:
<creo_loadpoint>/Common Files/<datecode>/
<machine_type>/text/<language>

Impostazione del carattere come default


1. Rinominate il file in ascii.src.
2. Ricompilate il file ascii.src utilizzando il comando compile_font per
creare un file ascii.fnt locale.

Creazione o personalizzazione di un font


1. Copiate o create i file sorgente del carattere nella directory di lavoro locale. In
questo esempio, saranno copiati e rinominati i caratteri ASCII per i simboli
speciali e il default principale.
cp /usr/pro/text/usascii/ascii.src custom.src
(carattere principale, codeset 0)

Creazione di un file di caratteri definito dall'utente

119

cp/usr/pro/text/usascii/special.src symbols.src
(carattere di simboli speciali, codeset 4)
2. Modificate i file sorgente perch includano le definizioni necessarie e le
modifiche apportate.
vi custom.src
vi symbols.src
3. Copiate lo script compile_font dalla directory <creo_loadpoint>/
Common Files/<datecode>/<machine_type>/obj alla stessa
directory di lavoro locale.
cp /usr/pro/i486_nt/obj/compile_font
4. Compilate i file di caratteri.
compile_font custom.src custom.fnt
compile_font symbols.src symbols.fnt
5. Create un nuovo file indice che includa un riferimento ai file di caratteri
compilati. Il nome del file indice non deve coincidere necessariamente con
quello del carattere principale. Se il carattere personalizzato creato non un
carattere principale (set di codici 0), assicuratevi di includere un carattere con
set di codici 0 nel file indice. In questo esempio, il file indice del nuovo
carattere fa riferimento a entrambi i file personalizzati (principale e simboli
speciali).
myfont.ndx (new customized .ndx file)
custom (new custom primary font (codeset 0))
latin_1 (system extended ASCII font(codeset 2))
symbols (new special symbols font (codeset 4))
Questo file indice fa riferimento soltanto ai nuovi simboli speciali
personalizzati e utilizza il carattere principale di default del sistema.
myfont2.ndx (new customized .ndx file)
ascii (system default primary font (codeset 0))
latin_1 (system extended ASCII font (codeset 2))
symbols (new special symbols font (codeset 4))
Potete utilizzare il nuovo carattere nei seguenti modi:

Per utilizzare il carattere come carattere supplementare a livello globale,


posizionate i file .src e .ndx nella directory <creo_loadpoint>
\Common Files\<datecode>\text\<language>.

Quindi inserite i file .fnt compilati nella directory <creo_loadpoint>/


Common Files/<datecode>/<machine_type>/text/
<language>.

120

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

mv custom.src symbols.src myfont.ndx/usr/pro/text/


usascii
mv custom.fnt symbols.fnt/usr/pro/i486_nt/text/usascii

Per impostare il nuovo carattere come default del sistema, rinominate la


sorgente principale e il carattere compilato (set di codici 0) rispettivamente in
ascii.src e ascii.fnt. Il file del carattere di sistema font.ndx
presenta gi un riferimento al file ASCII e pertanto non deve essere modificato.
Individuate i nuovi file ascii.src e ascii.fnt nelle directory
appropriate (vedete la sezione precedente che descrive l'uso del carattere come
carattere supplementare a livello globale). Il sistema sovrascrive i file originali
ascii.src e ascii.fnt, a meno che non li abbiate rinominati in
precedenza.
All'avvio successivo di un'applicazione Creo, il nuovo carattere personalizzato
verr utilizzato come carattere di default del sistema.
mv custom.src /usr/pro/text/usascii/ascii.src
mv custom.fnt/usr/pro/i486_nt/text/usascii/ascii.fnt

Personalizzazione della tavolozza dei simboli di testo per


Creo Parametric
In Creo Parametric potete personalizzare i caratteri e aggiungere simboli e caratteri
alla tavolozza Simbolo testo (Text Symbol) dal file dei caratteri speciali. inoltre
possibile sostituire, riordinare o rimuovere simboli utilizzando il file di layout della
tavolozza Simbolo testo (Text Symbol).
Aggiunta di nuovi simboli alla tavolozza Simbolo testo (Text Symbol)
1. Personalizzate il file dei caratteri speciali, special.src, utilizzando il
metodo descritto nella sezione Utilizzo dei caratteri in Creo Parametric a
pagina 104.
2. Aggiungete una definizione per ogni nuovo simbolo da inserire nella tavolozza
Simbolo testo (Text Symbol) e associate un codice ASCII al simbolo.
3. Create nuove immagini per ciascuno dei simboli definiti nel file dei caratteri
speciali personalizzato.
4. Salvate le immagini come sp_#.gif, dove # corrisponde al codice ASCII
dell'immagine definita nel file dei caratteri speciali. Ad esempio, potete salvare
un'immagine con nome sp_133.gif, dove 133 il codice ASCII associato
all'immagine.
5. Memorizzate tutti i file di immagine nella directory <creo_loadpoint>/
Common Files/<datecode>/text/resource.
6. Definite un file di layout della tavolozza Simbolo testo (Text Symbol) e
salvatelo nella directory di lavoro. Per ulteriori informazioni, consultate la

Personalizzazione della tavolozza dei simboli di testo per Creo Parametric

121

sezione successiva, Creazione di un file di layout della tavolozza Simbolo testo


(Text Symbol) a pagina 122.
7. Nel file config.pro impostate il valore dell'opzione di configurazione
custom_text_symbol_palette_file in modo che si riferisca al
percorso completo del file di layout della tavolozza Simbolo testo (Text
Symbol) personalizzata. Ad esempio, per un file denominato
my_custom_palette.txt e salvato nella directory D:
\my_parametric\my_custom_palette.txt, impostate l'opzione di
configurazione come indicato di seguito:
custom_text_symbol_palette_file D:\my_parametric
\my_custom_palette.txt
Impostando questo percorso, in Creo Parametric la tavolozza Simbolo testo
(Text Symbol) verr visualizzata in base alle impostazioni presenti nel file di
layout personalizzato.
8. Create o modificate un disegno in una nuova sessione di Creo Parametric e
verificate la presenza della tavolozza Simbolo testo (Text Symbol)
personalizzata.
Creazione di un file di layout della tavolozza Simbolo testo (Text Symbol)
Dopo avere creato file di immagine per i simboli definiti nel file dei caratteri
speciali, create un file di layout della tavolozza Simbolo testo (Text Symbol)
attenendovi alla seguente procedura:
1. Create un file con estensione .txt nella directory di lavoro, ad esempio
my_custom_palette.txt.
2. Specificate un numero intero nella prima riga del file. Questo numero intero
rappresenta il numero di colonne della tavolozza Simbolo testo (Text Symbol) .
3. Specificate numeri interi in tutte le altre righe del file. Questi numeri
rappresentano i codici ASCII dei simboli per la tavolozza Simbolo testo (Text
Symbol) . I numeri interi devono essere compresi fra 32 e 255.
Separate i codici ASCII su ogni riga con uno spazio. L'ordine dei codici ASCII
nel file rappresenta l'ordine dei simboli nella tavolozza Simbolo testo (Text
Symbol) . Per ulteriori informazioni, consultate Esempi di file di layout della
tavolozza Simbolo testo (Text Symbol) a pagina 124.
Codici ASCII per i simboli GTOL
I codici ASCII per i simboli GTOL sono basati sulle impostazioni dell'opzione di
configurazione di dettaglio gtol_symbols_same_size. Se impostate il valore
su no, per identificare i caratteri speciali da utilizzare verranno utilizzati i codici
ANSI. Se impostate l'opzione su yes, per identificare i caratteri speciali nella
tavolozza Simbolo testo (Text Symbol) verranno utilizzati i codici ISO. I codici
ANSI e ISO per i simboli GTOL sono riportati nella tabella seguente.
Simbolo GTOL
Diritto
122

Codice ANSI
33

Codice ISO
133

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Simbolo GTOL
Piatto
Circolare
Cilindro (Cylinder)
Linea profilo
Superficie profilo
Angolare
Perpendicolare
Parallelo
Posizione (Position)
Concentrico
Circolare eccentrico
Eccentrico totale
Simmetrico

Codice ANSI
99
101
103
107
100
97
108
102
106
114
104
34
105

Codice ISO
136
138
140
146
137
135
147
139
145
148
141
134
144

In un disegno di Creo Parametric i simboli TOLLG contenuti nella tavolozza


Simbolo testo (Text Symbol) cambiano se si modifica il valore dell'opzione di

configurazione di dettaglio gtol_symbol_same_size.


Indicazioni per la personalizzazione del file di layout della tavolozza
Simbolo testo (Text Symbol)
Gli amministratori devono verificare che il file di layout della tavolozza Simbolo
testo (Text Symbol) sia personalizzato correttamente e che tutte le voci contenute
nel file siano valide. In caso di personalizzazione non corretta, la tavolozza
Simbolo testo (Text Symbol) verr visualizzata in Creo Parametric utilizzando le
impostazioni di default senza che compaia un messaggio di avvertenza.
Seguono indicazioni per personalizzare il file di layout della tavolozza Simbolo
testo (Text Symbol):

Quando create le immagini, accertatevi che l'altezza e la larghezza non


superino rispettivamente i 16 e i 24 pixel.

Il file deve contenere solo numeri interi. Tutti i numeri non interi vengono
trattati come spazi.

Specificate codici ASCII compresi fra 32 e 255.

Non duplicate i codici ASCII.

Posizionate su ogni riga un numero di codici ASCII pari al numero intero


specificato nella prima riga del file. Di seguito riportato un esempio
approssimativo di come si presenta la tavolozza Simbolo testo (Text Symbol) in
Creo Parametric.

Utilizzate con cautela i codici ASCII per le opzioni dtl. Questi simboli inseriti
in un disegno risultano diversi fra la codifica ANSI e la codifica ISO, a seconda
del valore impostato nell'opzione di configurazione di dettaglio
gtol_symbols_same_size.

Indicazioni per la personalizzazione del file di layout della tavolozza Simbolo testo
(Text Symbol)

123

Esempi di file di layout della tavolozza Simbolo testo (Text Symbol)

Se specificate #1.15 nella prima riga del file di layout della tavolozza
Simbolo testo (Text Symbol), il carattere di campitura (#)) viene ignorato.
Nella tavolozza Simbolo testo (Text Symbol) viene visualizzata una colonna. Il
separatore decimale (.) dopo l'1 viene ignorato. Come primo codice ASCI
viene adottato il numero intero 15, il quale viene per ignorato. Nella tavolozza
Simbolo testo (Text Symbol) vengono visualizzati esclusivamente i codici
ASCII compresi fra 32 e 255.

I file 1 e 2 rappresentano la stessa tavolozza Simbolo testo (Text Symbol) di


Creo Parametric:
File 1
File 2
3

60

60 61 62

61

35 37 68

62

65 66 70

35

75

37
68
65
66
70
75

Codec di compressione AVI


Potete catturare un file AVI utilizzando i codec di compressione di terze parti
installati sul sistema. PTC non fornisce codec che supportano il formato di
compressione AVI. Quando tentate di catturare un file AVI nelle condizioni
riportate di seguito, viene visualizzato un messaggio di avvertenza e il processo
viene chiuso in modo anomalo:

Non avete installato correttamente o non disponete della licenza dei codec di
compressione sul sistema Windows.

Il codec installato difettoso.

Il codec non funziona con le impostazioni di compressione specificate.

Esportazione dei dati in formato PDF


Per esportare disegni di modelli in formato PDF (Portable Document Format),
possibile utilizzare l'interfaccia per PDF da Creo Parametric. L'interfaccia per PDF
offre avanzate funzionalit di navigazione, ricerca e presentazione. Le licenze di
questa applicazione possono essere indipendenti o flottanti.
L'interfaccia per PDF consente di svolgere le seguenti operazioni:

124

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Inserire nel file PDF i dati dei parametri di Creo Parametric in forma di
metadati nei quali possibile eseguire ricerche.

Modificare il tipo di carattere, il colore, lo stile e la risoluzione dell'output PDF.

Inserire nel file PDF il testo e i valori numerici dei disegni di Creo Parametric
in forma di contenuti selezionabili e nei quali possibile eseguire ricerche.

Inserire segnalibri per i livelli, fogli, zone, note indicatrici ed etichette di


revisione di Creo Parametric.

Controllare i diritti di accesso e protezione del file PDF.

Per ulteriori informazioni, consultate la Guida in linea dell'interfaccia di Creo


Parametric, disponibile in Creo Help Center.

Requisiti del browser


Nella presente sezione vengono descritti i requisiti del browser di Creo per tutte le
applicazioni Creo. Per informazioni sul supporto del browser Web per le
applicazioni Creo, consultate il documento all'indirizzo www.ptc.com/WCMS/
files/135225/en/creo2_hw_notes.pdf. Per informazioni relative all'Help Center,
consultate Installazione e utilizzo della Guida di Creo a pagina 55.

Requisiti del browser


Il browser delle applicazioni Creo utilizza il motore di rendering di Internet
Explorer. Per attivarlo per default, assicuratevi che nel computer sia installato
Internet Explorer 6.0 con Service Pack 1 e versioni superiori o Internet Explorer
7.0. In alternativa, potete configurare l'applicazione Creo per l'uso di un browser
basato su Mozilla. Le applicazioni Creo gi presentano una versione incorporata
del browser e non possono utilizzare altre versioni installate nel computer.
Il browser Creo utilizza il motore di Internet Explorer nella modalit In processo
(In-Process). In ogni caso, con l'architettura multiprocesso di Internet Explorer o
del browser incorporato basato su Mozilla in Windows, possibile eseguire il
browser incorporato nella modalit Non in processo (Out-of-process). Il che
significa che possibile eseguire Internet Explorer o il browser basato su Mozilla
come processo separato dal processo delle applicazioni Creo.
Potete specificare se desiderate che il browser di Creo utilizzi il motore di
rendering di Internet Explorer o quello basato su Mozilla. Prima di avviare
un'applicazione Creo, impostate uno dei valori riportati di seguito sull'opzione di
configurazione windows_browser_type nel file config.pro.

ie_in_process - Specifica che il browser di Creo utilizza il motore di


Internet Explorer nello stesso processo dell'applicazione Creo. Si tratta
dell'impostazione di default in un sistema operativo Windows a 64 bit.

ie_in_sep_process - Specifica che l'applicazione Creo utilizza il motore


di Internet Explorer in un processo figlio separato avviato dal processo

Requisiti del browser

125

dell'applicazione Creo. Si tratta dell'impostazione di default in un sistema


operativo Windows a 32 bit.

mozilla_based_browser - Specifica che il browser di Creo utilizza il


motore di rendering basato su Mozilla in un processo figlio separato avviato
dal processo dell'applicazione Creo.

Avvio di un'applicazione Creo mediante un browser


esterno
Per avviare un'applicazione Creo da un browser esterno, registrate un'applicazione
di supporto nella directory bin. L'applicazione di supporto verr installata
automaticamente quando installate l'applicazione Creo. Questa applicazione,
<app_name>.exe, viene inoltre definita Programma di avvio dell'applicazione
Creo. Per registrare l'applicazione di supporto, necessario registrare i file con
estensione .pha.

Apertura di un file PDF dal browser di


Creo
possibile visualizzare un file in formato PDF con il browser di Creo utilizzando
Adobe Acrobat Reader. In Windows, Adobe Acrobat Reader disponibile come
plug-in.

Stampa di un file PDF


possibile visualizzare un file in formato PDF con il browser di Creo utilizzando
Adobe Acrobat Reader. Per stampare il file in formato PDF, selezionate l'icona
Stampa di Adobe Acrobat Reader anzich l'icona Stampa (Print) del browser di
Creo.

Utilizzo di Creo View Express per aprire


oggetti Creo
Di seguito sono riportati gli oggetti Creo che potete aprire utilizzando Creo View
Express.
Estensione file
.asm
.dft
.dgm

Tipo di file
File di assieme
File 2D
File di diagramma

.pic

File di disegno
File di formato
File di immagine

.prt

File di parte

.rep

File di report

.drw
.frm

126

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

.mfg

Tipo di file
File di fabbricazione

.sec

File di sezione Sketcher

Estensione file

In Windows, fate doppio clic su un file con estensione PVX registrata per aprire il
file in Internet Explorer.

Apertura di oggetti Creo da Esplora


risorse
Se Creo View Express non installato, possibile aprire un oggetto Creo
direttamente da Esplora risorse in una sessione di Creo. In Esplora risorse gli
oggetti Creo vengono visualizzati con un'icona PTC. Fate doppio clic su un
oggetto in Esplora risorse per aprirlo in una sessione di Creo.
Se Creo View Express installato, quando fate doppio clic su un oggetto Creo in
Esplora risorse, l'oggetto viene aperto in Internet Explorer solo per la
visualizzazione. Fate clic con il pulsante destro del mouse sull'oggetto e
selezionate l'applicazione Creo in cui aprire l'oggetto.
possibile aprire oggetti nei seguenti formati:
Estensione del file
.asm
.dgm

Tipo di file
File di assieme
File di diagramma

.lay

File di disegno
File di formato
File di layout

.mfg

File di fabbricazione

.drw
.frm

.prt

File di annotazione
File di parte

.sec

File di sezione Sketcher

.mrk

Se durante una sessione di Creo fate doppio clic su un oggetto in Esplora risorse,
questo viene automaticamente caricato in una nuova finestra della stessa sessione
di Creo. La nuova finestra diventa attiva.
Se fate doppio clic su un oggetto in Esplora risorse quando non vi alcuna
sessione attiva di Creo, viene visualizzata la finestra di dialogo del file di
configurazione di avvio dell'applicazione Creo. Vi viene richiesto di selezionare un
file dall'elenco di file di configurazione disponibili. Una volta selezionato il file di
configurazione di avvio, viene avviata una sessione di Creo utilizzando il file di
configurazione selezionato. L'oggetto selezionato viene caricato nella sessione di
Creo.

Apertura di oggetti Creo da Esplora risorse

127

Se vi sono pi sessioni delle applicazioni Creo in esecuzione, l'oggetto selezionato


viene caricato nella sessione avviata per prima.

Protezione JavaScript
In Creo viene utilizzato un ponte JavaScript per consentire al codice JavaScript
contenuto in una pagina HTML visualizzata di interagire con l'applicazione Creo.
Ad esempio, i report visualizzati mediante il comando Info feature (Feature info) ,
gli elenchi del contenuto delle cartelle e le nuove registrazioni di connessione
utilizzano tutti il ponte JavaScript per fini di protezione.
Un'applicazione Creo attiva automaticamente il ponte JavaScript solo dalle pagine
generate dall'applicazione o da Windchill Solutions. Nel caso in cui una pagina
generata da una fonte differente tenti di accedere all'applicazione Creo tramite il
ponte JavaScript, viene visualizzato un messaggio di avvertenza e l'operazione
viene interrotta.
Effettuate una delle seguenti operazioni:

Se l'indirizzo URL visualizzato nel messaggio si riferisce a una fonte non


sicura, contattate l'amministratore di sistema ed evitate di accedere nuovamente
alla pagina.

Se l'indirizzo URL visualizzato nel messaggio si riferisce a una fonte sicura,


come ad esempio PTC Windchill Solution, contattate l'assistenza tecnica.

gestione dei diritti


Rights Management Extension consente di controllare l'accesso alla propriet
intellettuale della vostra azienda. La propriet intellettuale pu comprendere
informazioni di progettazione riservate, memorizzate all'interno di parti, assiemi o
disegni Creo. Per controllare l'accesso a tali informazioni, potete applicare una
serie di regole a questi oggetti Creo. Tali oggetti rimangono protetti dalle regole
anche dopo che vengono distribuiti o scaricati. Gli oggetti Creo ai quali sono state
applicate le regole sono definiti oggetti protetti da DRM. Le regole per il controllo
dei diritti di accesso agli oggetti protetti da DRM valgono per tutti gli utenti, sia
interni che esterni al firewall.
Gli amministratori possono essere definire le regole nel server Adobe LiveCycle
Rights Management ES (policy server) tramite un'interfaccia Web. Possono inoltre
definire le figure riportate di seguito.

128

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Publisher che possono applicare queste regole ai file nell'applicazione Creo.

Utenti che possono accedere agli oggetti protetti da DRM.

Per ulteriori informazioni sulla definizione delle regole e la specifica degli utenti o
dei gruppi di utenti, consultate la Guida in linea di Adobe.
Dopo la definizione delle regole da parte degli amministratori, gli utenti possono
eseguire in un'applicazione Creo le operazioni DRM elencate di seguito.

Aprire un oggetto protetto da DRM dopo avere eseguito l'autenticazione presso


il policy server. Gli utenti possono quindi utilizzare l'oggetto in base ai diritti
definiti nella regola corrente dell'oggetto.

Applicare o rimuovere le regole dagli oggetti Creo. Per poter effettuare questa
operazione, necessario disporre di una licenza DRM.

Connessione al policy server allo scopo di verificare i dettagli delle regole.

Generare un report di tutti gli oggetti protetti da DRM nella sessione corrente.

Per ulteriori informazioni, consultate la Guida in linea relativa a Digital Rights


Management di Creo Parametric disponibile in Creo Help Center.

gestione dei diritti

129

Installazione e configurazione deldell'agente qualit


Panoramica ............................................................................................................ 132
Installazione dell'agente qualit ................................................................................ 132
Configurazione dell'agente qualit ............................................................................ 132
Preferenze .............................................................................................................. 133
Filtri dati.................................................................................................................. 133
Dati in sospeso........................................................................................................ 134
Ultimo invio ............................................................................................................. 135
Utilizzo dell'agente qualit ........................................................................................ 136
Disinstallazione dell'agente qualit............................................................................ 137

Questa appendice contiene informazioni sull'agente qualit.

131

Panoramica
L'agente qualit un'applicazione che raccoglie e invia i report a PTC sulle
prestazioni e sull'utilizzo delle applicazioni Creo. Riporta inoltra le informazioni
sul sistema di un utente e consente a PTC di migliorare la qualit dei propri
prodotti.

Nota
L'agente qualit solo un'applicazione a 32 bit.

Installazione dell'agente qualit


L'agente qualit viene installato per default contestualmente a qualsiasi
applicazione Creo. Il report dell'agente qualit viene attivato per default per tutte le
applicazioni Creo. Deselezionate la casella di controllo nella parte inferiore della
schermata Selezione applicazioni (Application Selection) per disattivare questo
processo. possibile utilizzare una singola installazione dell'agente qualit per
tutte le applicazioni Creo per cui stato attivato il report dell'agente qualit.

Nota
In fase di personalizzazione di un'applicazione Creo, se deselezionate la casella di
controllo Attiva report agente qualit (Enable Quality Agent reporting) nella
schermata Impostazione personalizzata applicazione (Application Custom Setting) ,
questa selezione sostituisce la selezione effettuata nella schermata Selezione
applicazioni (Application Selection) . In questo caso il report dell'agente qualit non
attivato.
Potete installare l'agente qualit su un computer host o in un percorso di rete in
base a dove state installando l'applicazione Creo. Se state eseguendo
un'applicazione Creo da un computer host remoto o da un percorso di rete,
impostate l'opzione di configurazione quality_agent_path in config.pro
per accedere all'agente qualit. Specificate il percorso di installazione completo
dell'agente qualit, ad esempio <creo_loadpoint>\%PRO_MACHINE_TYPE
%\obj\qualityagent.exe, come valore dell'opzione di configurazione.

Configurazione dell'agente qualit


Dopo aver installato l'agente qualit, possibile configurarlo in base ai requisiti
dell'azienda. Per aprire la finestra di dialogo Agente qualit (Quality Agent) ,
selezionate il percorso di installazione o utilizzate un collegamento creato in
precedenza.

132

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Le schede della finestra di dialogo precedente visualizzano le impostazioni


configurabili.

Preferenze
Se si dispone dei permessi di scrittura alla cartella e ai file di installazione
dell'agente qualit, specificate la frequenza per la raccolta e il trasferimento delle
informazioni sul prodotto e sul sistema a PTC utilizzando la scheda Preferenze
(Preferences) . Impostate la frequenza su Ogni mese (Monthly) , Ogni tre mesi
(Quarterly) o Ogni due anni (Biannually) .

Nota
Un utente senza i permessi di scrittura alla cartella di installazione pu visualizzare
le preferenze ma non pu modificare le impostazioni.

Filtri dati
Se disponete dei permessi di scrittura alla cartella e ai file di installazione
dell'agente qualit, fate clic sulla scheda Filtri dati (Data Filters) . Selezionate le
informazioni specifiche di cui occorre bloccare il trasferimento a PTC.

Preferenze

133

Nota
Non potete filtrare le informazioni che PTC considera obbligatorie. Le relative
caselle di controllo non sono disponibili.
Le preferenze e i filtri di dati personalizzati vengono memorizzati in <All User
Profiles>\Application Data\PTC\QualityAgent\Filters.

Dati in sospeso
Per ogni applicazione Creo installata, potete visualizzare le informazioni raccolte
sul prodotto e sul sistema nella scheda Dati in sospeso (Pending Data) .

134

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Nella scheda dell'applicazione attiva, fate clic su un pulsante per eseguire le azioni
descritte di seguito.

Invia ora (Send Now) - Invia le informazioni sul prodotto e sul sistema al

database tramite un protocollo di comunicazione protetta https. Ad esempio, se


la scheda Creo Direct attiva, invia le informazioni sul prodotto e sul sistema
per Creo Direct al database.

Invia via e-mail (Send via e-mail) - Invia un report in formato ASCII come

allegato a un'e-mail a un tecnico di supporto PTC designato. Ad esempio, se la


scheda Creo Direct attiva, potete inviare un report per Creo Direct a un
tecnico di supporto PTC o al vostro indirizzo e-mail.

Ultimo invio
Per ogni applicazione Creo installata potete visualizzare nella scheda Ultimo invio
(Last Sent) le ultime informazioni sul prodotto e sul sistema raccolte e inviate a
PTC.

Ultimo invio

135

Fate clic su Invia via e-mail (Send via e-mail) per inviare un report aggregato in
formato ASCII. Il report viene inviato come allegato a un'e-mail a un tecnico di
supporto PTC designato o al vostro indirizzo e-mail.

Utilizzo dell'agente qualit


L'agente qualit raccoglie automaticamente le informazioni correlate alle
informazioni sull'applicazione e sul sistema e le trasferisce a PTC. Il trasferimento
delle informazioni basato sulle impostazioni del filtro nella scheda Filtri dati (Data
Filters) e sulle impostazioni della frequenza nella scheda Preferenze (Preferences) .
Per ogni sessione, l'agente qualit verifica la presenza di nuovi dati prima del
trasferimento. Le informazioni vengono automaticamente crittografate e trasferite
utilizzando la metodologia SSL.
Come utente di un'applicazione Creo, potete aprire la finestra di dialogo Agente
qualit (Quality Agent) per visualizzare i dati in sospeso da trasferire a PTC nella
scheda Dati in sospeso (Pending Data) . Potete fare clic sul pulsante Invia via e-mail
(Send via e-mail) per inviare il report delle informazioni sul sistema e correlate
all'applicazione Creo in formato ASCII come allegato a un'e-mail a un tecnico di
supporto PTC designato e al vostro indirizzo e-mail. Sia l'utente sia il supporto
tecnico PTC possono quindi rivedere contemporaneamente le informazioni.

136

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Disinstallazione dell'agente qualit


Potete rimuovere l'agente qualit indipendentemente da un'applicazione Creo
attenendovi alla procedura descritta di seguito.
1. Fate clic su Start Pannello di controllo (Control Panel) Programmi e
funzionalit (Programs and Features) . Viene visualizzata la schermata
Disinstalla o modifica programma (Uninstall or change a program)

2. Nell'elenco delle applicazioni, fate clic su Agente qualit PTC (PTC Quality
Agent) .
3. Fate clic su Disinstalla (Uninstall) . Viene visualizzata una finestra di dialogo di
conferma.
4. Fate clic su S (Yes) per rimuovere l'agente qualit.

Disinstallazione dell'agente qualit

137

Installazione di MKS Platform


Components
Panoramica ............................................................................................................ 140
Installazione di MKS Platform Components ............................................................... 140

Questa appendice contiene informazioni sull'installazione dei componenti della


piattaforma MKS da utilizzare con i modelli CADDS 5.

139

Panoramica
necessario installare MKS Platform Components 9.x con il componente Interface
for CADDS 5 durante l'installazione di Creo Parametric per utilizzare gli assiemi e
le parti CADDS 5 in Creo Parametric. MKS Platform Components 9.x
un'applicazione di terze parti che supporta le funzioni riportate di seguito.

Simula un ambiente UNIX sui sistemi operativi Windows a 32 bit e 64 bit.

Emula i comandi UNIX sui sistemi operativi Windows.

Installa il servizio Portmapper per garantire l'interoperabilit tra CADDS 5 e


Creo Parametric.

Copia i file di avvio e le librerie necessari per utilizzare i file CADDS 5 in una
directory di installazione distinta.

Installazione di MKS Platform


Components
Installate i componenti della piattaforma MKS utilizzando le istruzioni descritte di
seguito.
1. Eseguite i passi da 1 a 7 come descritto nella sezione Installazione delle
applicazioni Creo: processo di installazione semplice a pagina 30.
2. Fate clic sulla casella di controllo MKS Platform Components 9.x nella
schermata Selezione applicazioni (Application Selection) .
3. Fate clic su Installa (Install) . Nella finestra Avanzamento dell'installazione
(Installation Progress) vengono visualizzate le informazioni sull'avanzamento
dell'installazione.
4. Fate clic su Fine (Finish) per completare l'operazione e chiudere l'Installazione
assistita.
Al termine dell'installazione, consultate Utilizzo dei modelli CADDS 5 in Creo
Parametric a pagina 52 prima di iniziare.

140

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Installazione delle applicazioni


Creo in modalit invisibile
all'utente
Linee guida e vantaggi di un'installazione invisibile all'utente ....................................... 142
Strategie per la distribuzione di massa delle applicazioni Creo .................................... 143
Flusso di lavoro per un'installazione invisibile all'utente............................................... 143
Sintassi dei comandi per un'installazione invisibile all'utente........................................ 145
Individuazione dei file XML ....................................................................................... 146
Modifica dei file XML................................................................................................ 146
Modifica del nodo PROPERTY ................................................................................. 146
Modifica del nodo SHORTCUT ................................................................................. 148
Modifica del nodo PSF ............................................................................................. 148
Modifica del nodo QUALITY_AGENT ........................................................................ 149
Modifica del nodo LANGUAGE ................................................................................. 150
Modifica del nodo PLATFORM.................................................................................. 150
Modifica del nodo PACKAGE.................................................................................... 151
Modifica dei nodi CDSECTION ................................................................................. 151
Disinstallazione delle applicazioni Creo in modalit invisibile all'utente ......................... 151
Installazione e disinstallazione dei componenti client in modalit invisibile
all'utente.................................................................................................... 152
Installazione dell'agente qualit e di MKS Platform Components in modalit invisibile
all'utente.................................................................................................... 154
Aggiornamento del file del Registro di sistema ........................................................... 154

Questa appendice per gli amministratori del sistema relativa solo a Windows.
Vengono fornite informazioni su come eseguire un'installazione invisibile all'utente
delle seguenti applicazioni: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo
Simulate e Creo Options Modeler. Le istruzioni per utilizzare gli argomenti della
riga di comando sono inoltre valide per Creo Distributed Services Manager.

141

Linee guida e vantaggi di un'installazione


invisibile all'utente
Le applicazioni Creo installate per la prima volta utilizzando l'Installazione
assistita PTC possono essere reinstallate durante le sessioni di installazione
successive in modalit invisibile all'utente (non grafica e non interattiva). Il
processo di installazione invisibile all'utente con gli argomenti della riga di
comando utilizza un file XML con le impostazioni di configurazione specifiche
dell'applicazione. Un file XML indipendente viene memorizzato per ciascuna
applicazione Creo installata. Per eseguire un'installazione invisibile all'utente,
immettete il percorso del file XML corrispondente come argomento durante
l'esecuzione di setup.exe dalla directory radice del DVD al prompt dei
comandi. Per ulteriori informazioni, fate riferimento a Sintassi dei comandi per
un'installazione invisibile all'utente a pagina 145.
Tenete presenti i seguenti punti relativi a un'installazione invisibile all'utente.

Non possibile utilizzare il file XML indipendente di una release precedente o


di una release di manutenzione per un'installazione invisibile all'utente nei casi
indicati di seguito.
La release principale da installare e la release dell'applicazione per generare
il file XML non sono uguali.
L'applicazione Creo, la lingua, la piattaforma o il pacchetto selezionato non
presente nel DVD.
I prerequisiti per l'installazione dell'applicazione Creo non sono soddisfatti.

necessario eseguire l'Installazione assistita esclusivamente dal DVD alla


prima installazione delle applicazioni Creo.

Non possibile generare e scaricare una licenza o installare PTC License


Server in modalit invisibile all'utente. Il programma di installazione non in
grado di connettersi all'indirizzo PTC.com in modalit invisibile all'utente.
Pertanto, le origini licenza devono essere gi accessibili a tutti i computer sui
quali verr successivamente eseguito il software applicativo. Il processo di
installazione invisibile all'utente non convalider alcuna licenza n tenter di
accedere alle origini licenza.

Non possibile copiare un'installazione esistente durante l'esecuzione di


un'installazione invisibile all'utente.

Alcuni vantaggi di un'installazione invisibile all'utente vengono descritti di seguito.

possibile distribuire in massa in modo efficiente le applicazioni Creo in


un'azienda di grandi dimensioni.

possibile utilizzare tutte le impostazioni di configurazione, ad esempio


percorso di installazione, elenco di origini licenza e comandi di avvio, per
installare un'applicazione Creo da un file XML.

142

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Strategie per la distribuzione di massa


delle applicazioni Creo
Un amministratore pu adottare una delle seguenti strategie per eseguire la
distribuzione di massa delle applicazioni Creo e dei componenti client, come Creo
View Express, Visualizzatore miniature e Creo Platform Agent in un'azienda di
grandi dimensioni.

Eseguite un'installazione invisibile all'utente delle applicazioni Creo su tutti i


computer client. Per ulteriori informazioni, fate riferimento a Flusso di lavoro
per un'installazione invisibile all'utente a pagina 143. Potete scegliere di
installare i componenti client in ciascun computer client. Per ulteriori
informazioni, fate riferimento a Installazione e disinstallazione dei componenti
client in modalit invisibile all'utente a pagina 152.

Fornite ai computer client un accesso alle applicazioni installate su un


computer accessibile da un'unica rete. Per la configurazione client, attenetevi
alla procedura descritta di seguito.
1. Se necessario, installate i componenti client in ciascun computer client. Per
ulteriori informazioni, fate riferimento a Installazione e disinstallazione dei
componenti client in modalit invisibile all'utente a pagina 152.
2. Aggiornate la voce del Registro del sistema per ciascuna applicazione Creo
su ogni computer client utilizzando il file created.reg. Per maggiori
dettagli, fate riferimento a Aggiornamento del file del Registro di sistema a
pagina 154.

Copiate una singola installazione prototipo su ciascun computer client. Per la


configurazione client, attenetevi quindi alla procedura descritta di seguito.
1. Se necessario, installate i componenti client in ciascun computer client. Per
ulteriori informazioni, fate riferimento a Installazione e disinstallazione dei
componenti client in modalit invisibile all'utente a pagina 152.
2. Aggiornate la voce del Registro del sistema per ciascuna applicazione Creo
su ogni computer client utilizzando il file created.reg. Per maggiori
dettagli, fate riferimento a Aggiornamento del file del Registro di sistema a
pagina 154.

Nota
Se avete installato le applicazioni Creo nel computer locale utilizzando il
processo di installazione invisibile all'utente, non dovete aggiornare il file
del Registro di sistema.

Flusso di lavoro per un'installazione


invisibile all'utente
Un amministratore di sistema pu seguire il flusso di lavoro descritto di seguito per
un'installazione invisibile all'utente di una o pi applicazioni Creo su un percorso
di rete o su un computer client.

Strategie per la distribuzione di massa delle applicazioni Creo

143

1. Eseguite un'installazione standard del prodotto con la configurazione che


desiderate utilizzare per le installazioni successive.
a. Aprite una shell dei comandi ed eseguite setup.exe dalla directory
radice del DVD. Verr avviata l'Installazione assistita PTC.
b. Nella schermata di benvenuto fate clic su Installa o aggiungi nuovo software
(Install or add new software) .
c. Nella schermata Identificazione licenza (License Identification) eseguite una
delle operazioni riportate di seguito.

Trascinate un file di licenza con nodo bloccato o flottante nell'area


Riepilogo licenza (License Summary) .

Immettete l'indirizzo port@host del server licenze in esecuzione.

Nota
Il download di un file di licenza o l'installazione di PTC License Server
deve essere eseguito in una sessione di installazione separata.

Un'origine licenza non viene convalidata durante il processo di


installazione invisibile all'utente. Di conseguenza, necessario
garantire la precisione dell'elenco di origini licenza configurato nei
comandi (file .psf) per avviare le applicazioni Creo.

La specifica delle origini licenza designata in un file XML. Pu essere


sostituita utilizzando un argomento della riga di comando durante il
processo di installazione invisibile all'utente. Per ulteriori informazioni,
fate riferimento a Sintassi dei comandi per un'installazione invisibile
all'utente a pagina 145.

d. Selezionate le applicazioni da installare, personalizzate l'installazione e


specificate tutte le altre configurazioni specifiche del sito.
e. Fate clic su Installa (Install) per avviare l'installazione.
f. Fate clic su Fine (Finish) per chiudere l'Installazione assistita.
Un file XML indipendente per ciascuna applicazione Creo installata
memorizzato con un'estensione .p.xml in <creo_loadpoint>
\<app_name>\bin\pim\xml. Quando si installano applicazioni come
Creo Parametric, viene installata la cartella Common Files. Il file XML per
questa cartella viene memorizzato nella posizione seguente:
<creo_loadpoint>\Common Files\<date_code>
\bin\pim\xml\creobase.p.xml.
2. Copiate uno o pi file XML in una posizione temporanea sul disco, ad esempio
D:\temp\ptc, e modificatelo in base alle esigenze. Per informazioni su
come modificare i diversi nodi di un file XML, fate riferimento a Modifica dei
file XML a pagina 146.
3. Eseguite un'installazione invisibile all'utente delle applicazioni Creo desiderate
utilizzando la sintassi dei comandi come descritto nella sezione successiva.

144

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Sintassi dei comandi per un'installazione


invisibile all'utente
Per eseguire un'installazione invisibile all'utente di un'applicazione Creo, aprite una
shell dei comandi ed eseguite setup.exe dalla directory radice del DVD nel
modo descritto di seguito.
<dvd>:\setup.exe xml <path to the .xml file stored in a
temporary location>
Dove dvd la lettera dell'unit DVD o la posizione dell'immagine DVD scaricata.
Di seguito sono riportati gli argomenti che potete utilizzare con setup.exe
durante un'installazione invisibile all'utente.
Sintassi dei comandi
Descrizione
setup.exe <nessun
Esegue il programma di installazione in modo
argomento>
interattivo.
setup.exe help
Visualizza tutti gli argomenti da utilizzare con il
programma di installazione.
setup.exe v
Visualizza la versione del programma di
installazione.
setup.exe xml <fiEsegue un'installazione invisibile all'utente in
le1> xml <file2>.... base alle istruzioni nei file XML specificati.
setup.exe xml <fi[Facoltativo] Sostituisce la destinazione specifile1> [-destination
cata nel file XML.
<directory>]
setup.exe xml <fi[Facoltativo] Sostituisce l'origine licenza specifile1> [-licensesource
cata nel file XML.
<string>]
setup.exe xml <fi[Facoltativo] Sostituisce gli spazi vuoti nel perle1> [-translate_lp_
corso di installazione nel file XML.
path_space
<character>]
setup.exe xml <fi[Facoltativo] Sostituisce l'elenco di feature di lile1> [-licfeat_regen] cenza specificato nel file XML. L'elenco di default viene rigenerato verificando l'elenco di
origine delle licenze cos come viene generato in
origine da un'installazione iniziale. Senza questo
argomento, viene utilizzato l'elenco di feature di
licenza di default del file XML.
setup.exe xml <fi[Facoltativo] Antepone i nomi di feature di lile1> [-licfeat_prefe- cenza preferiti all'elenco di feature di licenza di
rence <string>]
default. Specificate i nomi preferiti tra virgolette
o come elenco separato da spazi senza parentesi.
Senza questo argomento, l'elenco di feature di licenza di default viene utilizzato senza
modifiche.
Sintassi dei comandi per un'installazione invisibile all'utente

145

Prendete in considerazione l'esempio di esecuzione di un'installazione invisibile


all'utente Creo Parametric con file comuni. Aprite una shell dei comandi e
immettete il seguente comando:
E:\setup.exe xml D:\temp\ptc\pma.p.xml xml D:\temp
\ptc\creobase.p.xml

E - La lettera dell'unit

D:\temp\ptc\pma.p.xml - La posizione del file <app_name>.p.xml

D:\temp\ptc\creobase.p.xml - La posizione del file XML per la


cartella Common Files

Individuazione dei file XML


I file XML per ciascuna applicazione Creo installata vengono creati durante
un'installazione successiva delle applicazioni Creo. Il percorso e il nome file sono
indicati di seguito.
File di applicazione
File di applicazione
Creo

Nome file
<app_name>.p.xml

Cartella Common
Files

creobase.p.xml

Posizione file
<creo_loadpoint>\
<app_name>\bin\
pim\xml
<creo_loadpoint>\
Common Files\<date_code>\
bin\pim\xml

Ad esempio, se avete installato Creo Parametric, il file XML pma.p.xml


memorizzato in <creo_loadpoint>\parametric\bin\pim\xml. Il file
XML della cartella Common Files memorizzato in <creo_loadpoint>
\Common Files\<date_code>\bin\pim\xml\creobase.p.xml.

Modifica dei file XML


Potete modificare e personalizzare solo i file XML elencati nella tabella della
sezione precedente con le impostazioni richieste per le installazioni future. In
questi casi, copiate i file XML in una posizione temporanea e modificate i nodi nei
file XML utilizzando un editor di testo o un editor XML. Nelle sezioni seguenti
sono descritti i diversi nodi nel file XML che possono essere modificati.

Nota
PTC consiglia di non modificare i file XML a meno che non sia strettamente
necessario.

Potete modificare solo i nodi documentati nelle successive sezioni.

I nodi nel file XML possono essere diversi per le diverse applicazioni Creo.

Modifica del nodo PROPERTY


Potete modificare i seguenti attributi nome del nodo PROPERTY:
146

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

INSTALLBASE
Utilizzate l'attributo nome INSTALLBASE per modificare il percorso principale
per l'installazione delle applicazioni Creo nella sessione corrente. Il valore di
default in genere la cartella PTC nella cartella Program Files.

Prima della modifica dell'attributo nome INSTALLBASE, il nodo PROPERTY


viene visualizzato come illustrato di seguito:
<PROPERTY name="[INSTALLBASE]">"F:Program Files\PTC"</PROPERTY>

Dopo la modifica dell'attributo nome INSTALLBASE, il nodo PROPERTY


viene visualizzato come illustrato di seguito:
<PROPERTY name="[INSTALLBASE]">"[PROGRAMFILES]\PTC"</PROPERTY>

La variabile [PROGRAMFILES] nell'esempio precedente rappresenta la


posizione del programma di default su un computer locale. Potete utilizzare
questa variabile al posto del percorso assoluto F:\Program Files per
rendere la posizione del programma di default accessibile su tutti i computer.
Per un'applicazione a 32 bit in esecuzione su un computer a 64 bit, potete
inoltre utilizzare la variabile [PROGRAMFILESx86] come illustrato nel
seguente esempio:
<PROPERTY name="[INSTALLBASE]">"[PROGRAMFILESx86]\PTC"</PROPERTY>

La variabile [PROGRAMFILESx86 rappresenta la posizione del programma


di default per un'applicazione a 32 bit su un computer a 64 bit.

LP e CREOCOMMONFILES
La modifica consentita dei valori delle propriet di LP e CREOCOMMONFILES si
limita al cambiamento o alla rimozione di spazi vuoti. Ad esempio, potete
cambiare Creo 2.0 in Creo_2.0 o Creo2.0. Analogamente, potete cambiare
Common Files in Common_Files o CommonFiles. Non dovete modificare
alcun altro aspetto dei percorsi LP o CREOCOMMONFILES. Prima della modifica
dei valori delle propriet, il nodo PROPERTY viene visualizzato come indicato di
seguito.
<PROPERTY name="[LP]">[INSTALLBASE]/Creo 2.0/Parametric</PROPERTY>
<PROPERTY name="[CREOCOMMONFILES]"[INSTALLBASE]/Creo 2.0/Common Files
</PROPERTY>

Dopo la modifica dei valori delle propriet LP e CREOCOMMONFILES, il nodo


PROPERTY viene visualizzato come indicato di seguito.
<PROPERTY name="[LP]">[INSTALLBASE]/Creo_2.0/Parametric</PROPERTY>
<PROPERTY name="[CREOCOMMONFILES]"[INSTALLBASE]/Creo_2.0/Common_Files
</PROPERTY>

LP e CREOCOMMONFILES

147

Nota
L'attributo CREOCOMMONFILES viene utilizzato da tutte le applicazioni Creo
installate nella directory di installazione comune. Quando modificate questo
attributo in un file XML, accertatevi di modificare il valore dell'attributo nei
file XML di tutte le singole applicazioni installate nella stessa directory di
installazione.

Potete utilizzare l'argomento della riga di comando


translate_lp_path_space per rimuovere gli spazi vuoti anzich
modificare manualmente gli attributi nome LP e CREOCOMMONFILES. Per
ulteriori informazioni su translate_lp_path_space, fate riferimento a
Sintassi dei comandi per un'installazione invisibile all'utente a pagina 145.

Modifica del nodo SHORTCUT


Un nodo SHORTCUT rappresenta le definizioni di collegamento associate a
determinati nodi di pacchetto. Un nodo SHORTCUT viene elaborato per creare
collegamenti per un pacchetto in fase di installazione. In un nodo SHORTCUT,
necessario modificare solo l'attributo create per ciascun sottonodo
PROGRAMSMENU, STARTMENU, DESKTOPe QUICKLAUNCH. Un valore Y
impostato per l'attributo create crea i collegamenti.
Di seguito mostrato un nodo SHORTCUT di esempio in un file XML che crea un
collegamento solo nel menu dei programmi:
<SHORTCUT allusers="Y" id="pma_shortcut">
<NAME>Creo Parametric [VERSION]</NAME>
<ICON>[LP]/install/nt/parametric.ico</ICON>
<INDEX>0</INDEX>
<PATH>[LP]/bin/parametric.exe</PATH>
<WIN7APPID>PTC.Creo_Parametric</WIN7APPID>
<PROGRAMSMENU create="Y" installed="Y">PTC Creo</PROGRAMSMENU>
<STARTMENU create="N"/>
<DESKTOP create="N"/>
<QUICKLAUNCH create="N"/>
</SHORTCUT>

Modifica del nodo PSF


Un nodo PSF rappresenta le configurazioni di licenza create nella finestra di
dialogo Personalizza (Customize) dell'Installazione assistita. I singoli nodi PSF
vengono creati nel file XML per ciascuna delle configurazioni create in questa
finestra di dialogo. Il file *.psf risultante viene utilizzato per l'installazione delle
variabili di ambiente appropriate e per indicare gli eseguibili da eseguire. Potete
modificare i seguenti sottonodi del nodo PSF:
Sottonodo
LICENSE_IDENTIFIERS

148

Valore
Fornisce un elenco di origini licenza separate
da punto e virgola. Le origini licenza possono essere file di licenza con nodo bloccato o
identificatori port@host basati sul server.

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Sottonodo
FEATURE_NAME

DESCRIPTION

Valore
Fornisce un elenco di feature di licenza di
esecuzione FLEXnet separate da spazi. L'elenco di feature seguito da un elenco di opzioni aggiuntive racchiuse tra parentesi.
Scegliete le opzioni da acquisire all'avvio.
Identifica la definizione di esecuzione di
PSF che deve essere utilizzata dal programma wrapper del software, (ad esempio parametric.exe) nel caso siano presenti
pi definizioni di esecuzione di PSF. Il programma wrapper del software apre quindi
una finestra di dialogo contenente un elenco
delle descrizioni per l'avvio del profilo di definizione di avvio.

Di seguito sono mostrati un nodo PSF di esempio e i relativi sottonodi in un file


XML:
<PSF dest="[LP]/bin/parametric.psf" id="parametric" installed="Y"
name="parametric" source="psf_templates.xml>
<EXE>parametric.exe</EXE>
<LICTYPE name="CreoPma"><Creo Parametric</LICTYPE>
<PREFIX>CREOPMA PROE</PREFIX>
<DESCRIPTION>Creo Parametric (default)</DESCRIPTION>
<LICENSE_IDENTIFIERS>7788@localhost</LICENSE_IDENTIFIERS>
<FEATURE_NAME>CREOPMA_CUSTOMER ()</FEATURE_NAME>
<DFOR_PATH>%PRO_DIRECTORY%\libs\dfor\lib</DFOR_PATH>
<CV_ENV_HOME>%PRO_DIRECTORY%\%PRO_MACHINE_TYPE%\CV140</CV_ENV_HOME>
</PSF>

Modifica del nodo QUALITY_AGENT


Il nodo QUALITY_AGENT rappresenta le impostazioni dell'agente qualit per
un'applicazione Creo installata. Potete modificare il seguente attributo del nodo
QUALITY_AGENT:
Attributo
enable

Valore (Value)
Attiva o disattiva la creazione di report dell'agente qualit per un'applicazione Creo. Ad
esempio, se questo attributo impostato su
Y, la creazione di report dell'agente qualit
attivata.

Nota
Se l'attributo richiesto impostato su Y, non
necessario modificare il valore dell'attributo di attivazione in N. In tal caso, un'applicazione Creo non funzioner a causa delle
impostazioni in conflitto.
Modifica del nodo QUALITY_AGENT

149

Di seguito mostrato un nodo QUALITY_AGENT di esempio in un file XML:


<QUALITY_AGENT enable="Y" keyname="QualityAgentOptIn" required="N"/>

Modifica del nodo LANGUAGE


Nota
La modifica dei nodi LANGUAGE, PLATFORM e PACKAGE non trascurabile. Per
modificare questi nodi, necessario modificare manualmente i nodi CDSECTION.
Al contrario, PTC consiglia di eseguire graficamente un'installazione basata su
modello con la lingua, la piattaforma e le impostazioni di pacchetto obbligatorie.
Un nodo LANGUAGE rappresenta le lingue supportate sui supporti DVD per
l'installazione di un'applicazione Creo. I singoli nodi LANGUAGE vengono creati
nel file XML per ciascuna delle lingue supportate. Potete modificare il seguente
attributo del nodo LANGUAGE:
Attributo
Valore (Value)
install
Impostate questo attributo su Y o N in base al
percorso di installazione dell'applicazione
Creo in tale lingua. Se l'attributo required
impostato su Y non modificate l'attributo
install.
Di seguito riportato un nodo LANGUAGE di esempio in un file XML:
<LANGUAGE install="Y" installed="N" name="usascii"
required="Y">English</LANGUAGE>
<LANGUAGE install="N" installed="N" name="japanese">Japanese</LANGUAGE>

Modifica del nodo PLATFORM


Un nodo PLATFORM rappresenta i sistemi operativi supportati sui supporti DVD
per l'installazione di un'applicazione Creo. I singoli nodi PLATFORM vengono
creati nel file XML per ciascuno dei sistemi operativi supportati. Potete modificare
il seguente attributo del nodo PLATFORM:
Attributo
install

Valore (Value)
Impostate questo attributo su Y o N in base al
percorso di installazione dell'applicazione
Creo per un dato sistema operativo. Almeno
una voce della piattaforma deve avere l'insieme di attributi install impostato su Y.

Di seguito riportato un nodo PLATFORM di esempio in un file XML:


<PLATFORM install="N" installed="N" name="i486_nt">Windows 32 bit</PLATFORM>
<PLATFORM install="Y" installed="N" name="x86e_win64">Windows 64 bit</PLATFORM>

150

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Modifica del nodo PACKAGE


I nodi PACKAGE in un file XML rappresentano i pacchetti obbligatori e opzionali
selezionati per un'applicazione Creo nella finestra di dialogo Personalizza
(Customize) dell'Installazione assistita. Un file XML pu contenere molti nodi
PACKAGE. Potete modificare il seguente attributo del nodo PACKAGE:
Attributo
install

Valore (Value)
Per un nodo PACKAGE specifico, impostate
questo attributo su Y o N in base al percorso
di installazione del pacchetto con l'applicazione Creo. Per un pacchetto padre con pi
pacchetti figlio, impostate l'attributo install del pacchetto padre su Y per installare qualsiasi pacchetto figlio.

Di seguito riportato un nodo PACKAGE di esempio in un file XML:


<PACKAGE hidden="N" install="Y" label="ModelCHECK name="modelcheck"
parent="creooptions" required="N">
</PACKAGE>

Modifica dei nodi CDSECTION


Modificate il nodo CDSECTION solo se desiderate modificare i nodi LANGUAGE,
PLATFORM o PACKAGE. Controllate i seguenti attributi prima di modificare i nodi
CDSECTION:

Per ciascun nodo LANGUAGE, individuate i nodi CDSECTION con l'attributo


della lingua che riflette la lingua appropriata.

Individuate quindi i nodi CDSECTION con l'attributo della piattaforma che


riflette il sistema operativo appropriato.

Infine individuate i nodi CDSECTION con l'attributo nome che riflette il


pacchetto da installare con l'applicazione Creo.

Se tutti gli attributi dei nodi descritti in precedenza devono essere presi in
considerazione per l'installazione, impostate l'attributo install del nodo
CDSECTION su Y. In caso contrario, impostate l'attributo su N.
Di seguito riportato un nodo CDSECTION di esempio in un file XML:
<CDSECTION install="Y" installed="Y" location="[CREOCOMMONFILES]/[SHIPCODE]"
name="ModelCHECK" size="7126314>

Disinstallazione delle applicazioni Creo in


modalit invisibile all'utente
Potete disinstallare le applicazioni Creo in modalit invisibile all'utente
immettendo il seguente comando per ciascuna applicazione in una shell dei
comandi:
<creo_loadpoint>\<app_name>\bin\uninstall.exe -quiet

Modifica del nodo PACKAGE

151

Ad esempio, per disinstallare Creo Parametric in modalit invisibile all'utente,


immettere il seguente comando:
D:\>"C:\Program Files\PTC\Creo 2.0\Parametric\bin\uninstall.exe" -quiet

necessario accedere alla directory di installazione di ciascuna applicazione Creo


per disinstallarla in modalit invisibile all'utente. Se installata la cartella Common
Files, disinstallando l'ultima applicazione Creo che fa riferimento alla cartella
Common Files, tale cartella viene rimossa automaticamente.

Installazione e disinstallazione dei


componenti client in modalit invisibile
all'utente
I programmi di installazione (MSI) dei componenti client si trovano nella directory
di installazione di Creo:

Creo Platform Agent

Visualizzatore miniature

Creo View Express

Questi componenti vengono in genere installati alla prima esecuzione di


un'applicazione Creo su un computer client. Per evitare di ripetere questo processo,
gli amministratori possono eseguire un'installazione invisibile all'utente dei
componenti dopo avere installato le applicazioni Creo sui computer client. Per
eseguire i programmi di installazione per ciascuno di questi componenti, fate
riferimento alle seguenti sezioni per la sintassi della riga di comando.
Creo Platform Agent
Aprite una shell dei comandi e immettete un comando per installare o disinstallare
Creo Platform Agent in modalit invisibile all'utente.

Installate Creo Platform Agent nella posizione di default utilizzando il seguente


comando:
"C:\Program Files\PTC\Creo 2.0\Common Files\<date_code>\install\addon
\creoagent_32_64.msi" /passive

Disinstallate Creo Platform Agent installato nella posizione di default


utilizzando il seguente comando:
msiexec /uninstall "C:\Program Files\PTC\Creo 2.0\Common Files\<date_code>
\install\addon\creoagent_32_64.msi" /passive

Visualizzatore miniature
Aprite una shell dei comandi e immettete un comando per installare o disinstallare
il Visualizzatore miniature in modalit invisibile all'utente.

Installate il Visualizzatore miniature utilizzando il seguente comando:


"C:\Program Files\PTC\Creo 2.0\Common Files\<date_code>\install\addon

152

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

\Thumbviewer_32_64.msi" /passive

Disinstallate il Visualizzatore miniature utilizzando il seguente comando:


msiexec /uninstall "C:\Program Files\PTC\Creo 2.0\Common Files\<date_code>
\install\addon\Thumbviewer_32_64.msi" /passive

Creo View Express


Per eseguire un'installazione invisibile all'utente di Creo View Express, attenetevi
alla procedura descritta di seguito.
1. Accedete alla cartella C:\Program Files\PTC\Creo 2.0\Common
Files\<datecode>\install\addon\pvx32_64\ in cui sono stati
scaricati i file di installazione.
2. Distribuite l'applicazione utilizzando l'eseguibile di Creo View Express come
indicato nell'esempio seguente:
start /w CreoSetup.exe /vADDLOCAL="ALL" /qn

Nell'esempio precedente:

/qn installa l'applicazione in modalit invisibile all'utente

start /w avvia l'applicazione dal prompt dei comandi e attende che


l'applicazione venga chiusa

Se non avete specificato la propriet APPLICATIONFOLDER, viene utilizzato il


percorso di installazione di default. Per ignorare questo percorso, specificate la
propriet APPLICATIONFOLDER al prompt dei comandi come indicato
nell'esempio riportato di seguito.
start /w CreoSetup.exe /vADDLOCAL=ALL APPLICATIONFOLDER=c:\ptc\CreoViewExpress /qn

Per disinstallare Creo View Express in modalit invisibile all'utente, accedete alla
cartella C:\Program Files\PTC\Creo 2.0\Common Files
\<datecode>\install\addon\pvx32_64\pvexpress\. Immettete il
seguente comando in una shell dei comandi:
start /w msiexec.exe /x CreoView_Express_32_64.msi /qn

Nota
La sola esecuzione del file the CreoView_Express_32_64.msi non installa
completamente Creo View Express a meno che non vengano soddisfatti
determinati prerequisiti software. Microsoft C++ Runtimes, OpenGL 1.1 o
versione successiva e Arbortext IsoView (facoltativo) sono necessari per installare
ed eseguire Creo View Express direttamente tramite il file MSI.
Per ulteriori informazioni sull'installazione e sulla disinstallazione di Creo View
Express in modalit invisibile all'utente, fate riferimento al capitolo 7,
Distribuzione di Creo View e personalizzazione dell'installazione, in Installazione
di Creo 2.0: Creo View.

Installazione e disinstallazione dei componenti client in modalit invisibile all'utente

153

Installazione dell'agente qualit e di MKS


Platform Components in modalit
invisibile all'utente
Per installare l'agente qualit e MKS Platform Components in modalit invisibile
all'utente, copiate i file qualityagent.xml e mkscomponents.xml trovati
nella cartella <creo_dvd>\pim\xml\ del computer in uso. Impostate
l'attributo "install=" della voce MSI su "Y" e, al prompt dei comandi,
eseguite l'installazione in modalit invisibile all'utente.

Aggiornamento del file del Registro di


sistema
Un elenco delle modifiche del Registro di sistema apportate dall'Installazione
assistita PTC durante l'installazione prototipo viene registrato sul computer in cui
sono installate le applicazioni Creo. Il file si trova nella posizione seguente:
<creo_loadpoint>\<app_name>\bin\pim\xml\created.reg

Utilizzate questo file per effettuare le modifiche di configurazione client


(modifiche del Registro di sistema) su un computer client sul quale non stato
eseguito il processo di installazione invisibile all'utente. Ad esempio, pu essere il
computer client che esegue il software da un'installazione di rete. Oppure, pu
essere il computer che ha ricevuto una copia dell'installazione.
Di seguito mostrata la posizione di default del file del Registro di sistema per
alcune applicazioni Creo:
C:\Program Files\PTC\Creo 2.0\Parametric\bin\pim\xml\created.reg

(Creo Parametric)
C:\Program Files\PTC\Creo 2.0\Direct\bin\pim\xml\created.reg

(Creo Direct)
Per apportare modifiche alla configurazione nel computer client, aprite il file
created.reg memorizzato nel computer in cui sono installate le applicazioni
Creo. Eseguite quindi uno dei passi descritti di seguito.

Unite le voci di questo file con un altro file utilizzato nel computer client.

Aprite la finestra di dialogo Editor del Registro di sistema (Registry Editor) e


fate clic su File Importa (Import) per importare le voci del file nel computer
client.

154

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Utilizzo delle porte di comunicaziocomunicazione da parte delle applicazioni Creo


Utilizzo delle porte di comunicazione......................................................................... 156
Utilizzo della porta di comunicazione di PTC License Server ....................................... 158

La presente appendice contiene informazioni sulle porte di comunicazione


utilizzate dalle varie applicazioni Creo e dalla applicazioni client correlate.

155

Utilizzo delle porte di comunicazione


Molte delle applicazioni Creo utilizzano un protocollo di comunicazione TCP/IP
per comunicare tra loro o con altre applicazioni client. necessario che tali
applicazioni siano registrate nel firewall. Il protocollo TCP/IP utilizza una porta
come punto finale di comunicazione nel sistema operativo del computer host. Una
porta associata all'indirizzo IP del computer host e viene identificata per ciascun
protocollo e indirizzo IP da un numero a 16 bit noto come numero di porta.
Il numero di porta per una comunicazione TCP/IP pu essere allocato da
un'applicazione Creo. In questi casi possibile utilizzare una variabile di ambiente
per configurare il numero di porta. Se il sistema operativo alloca dinamicamente un
numero di porta nel computer host, non potete modificarne il valore.
Di seguito viene presentata la modalit di allocazione di una porta di
comunicazione per le varie applicazioni Creo e client.
Applicazione
Nmsd - Servizio nomi PTC utilizzato dalle applicazioni Pro/TOOLKIT
asincrone e da Distributed Services
Manager per la connessione a Creo
Parametric. Questa applicazione
viene eseguita nella workstation
client e utilizza lo stesso protocollo
di comunicazione TCP/IP host per
tutti i processi della workstation. Il
numero di porta di default 1239.
pro_comm_msg.exe
- Facilita la comunicazione tra l'eseguibile xtop.exe e le applicazioni Pro/TOOLKIT asincrone.

Nota
L'eseguibile xtop.exe fa riferimento a tutte le applicazioni Creo
desktop.

Impostazione variabile di ambiente


Impostate PTCNMSPORT tramite Pannello di
controllo (Control Panel) Sistema (System)
Impostazioni di sistema avanzate (Advanced system settings) Variabili d'ambiente
(Environment Variables) .

Nota
Non potete impostare questa variabile di ambiente nel file .psf.

Un numero di porta pu essere allocato da


un'applicazione Creo o impostato
dinamicamente.

6000 - Cambiare questo valore specificando un valore per la variabile di ambiente PRO_COMM_
MSG_COMPAT_PORT. Viene allocata la
prima porta non utilizzata con il valore
PRO_COMM_MSG_COMPAT_
PORT o 6001, a seconda del valore
maggiore.

2 porte dinamiche - Impossibile configurare i valori delle porte assegnati dopo


averli allocati.
PTC Portmapper - Se installato, co- Non supportata.
munica le informazioni sulle porte
tra Pro/TOOLKIT e un'applicazione
Creo. Se non installato, viene utilizzato il file di Registro di

156

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Applicazione
Windows per memorizzare i valori
delle porte. Questa applicazione
viene eseguita nella workstation
client e utilizza lo stesso protocollo
di comunicazione TCP/IP host per
tutti i processi della workstation.
xtop.exe - Effettua una connessione a creoagent, nmsd e
pro_comm_msg per aprire alcune
porte allocate dinamicamente. Questa applicazione utilizza lo stesso
protocollo di comunicazione TCP/
IP host per tutti i processi di una
workstation.
creoagent.exe
- Utilizza le porte allocate dinamicamente per la connessione a tutte
le applicazioni Creo. Questa applicazione utilizza lo stesso protocollo
di comunicazione TCP/IP host per
tutti i processi di una workstation
client.
Applicazioni Pro/TOOLKIT asincrone - Utilizzano le porte allocate
dinamicamente per la connessione
a pro_comm_msg.exe in una
workstation client.
Convertitori - Utilizzano porte allocate dinamicamente per la connessione ad applicazioni Creo desktop
in una workstation client.
CreoView - Utilizza porte allocate
dinamicamente per la connessione
a plug-in del browser, a nmsd e a
comm_brk_svc.exe in una
workstation client.
comm_brk_svc.exe
- Utilizza porte allocate dinamicamente per supportare la comunicazione tra xtop.exe, software
CAD di terze parti e sessioni di
Creo View.
Creo Distributed Services Manager
- Utilizza protocolli di

Utilizzo delle porte di comunicazione

Impostazione variabile di ambiente

Non supportata.

Non supportata.

Non supportata.

Non supportata.

Non supportata.

Non supportata.

Impostate PTCNMSPORT tramite Pannello di


controllo (Control Panel) Sistema (System)
Impostazioni di sistema avanzate

157

Applicazione
comunicazione TCP/IP tra pi
workstation.

Impostazione variabile di ambiente


(Advanced system settings) Variabili d'ambiente (Environment Variables) per configu-

rare il numero di porta di default.


L'eseguibile dbatchc.exe necessario impostare lo stesso valore per il
l'interfaccia client dbatch esenumero di porta in tutte le workstation di
guita in una workstation client. servizio.
L'interafaccia comunica con l'utilit di gestione dei servizi
dsq.exe situata in un'altra
workstation.

L'eseguibile del servizio dbatch


dbatchs.exe viene eseguito
in una workstation di servizio.

L'eseguibile dsq.exe utilizza


una porta dinamica per comunicare con dbatchc.exe e pi
processi di dbatchs.exe.
Ciascuna workstation di servizio esegue nmsd.exe.

Utilizzo della porta di comunicazione di PTC License


Server
PTC License Server viene eseguito in un server designato e necessita di una
comunicazione TCP/IP a doppio senso tra la workstation client e il server. La porta
di default 7788 viene utilizzata dai server manager di licenze lmgrd e
lmadamin. Il daemon del fornitore ptc_d seleziona dinamicamente una porta
disponibile. Potete designare un valore di porta diverso da quello di default per
lmgrd, lmadamin e ptc_d utilizzando le procedure descritte nelle sezioni che
seguono. Dopo avere designato i valori di porta corretti per queste applicazioni,
dovete registrarli nel firewall. In caso contrario, non sar possibile completare le
transazioni per le licenze.

Impostazione di una nuova porta di default nel server


possibile adottare procedure diverse per cambiare il numero di porta di default
nel server designato per lmgrd e lmadmin. Se state eseguendo lmgrd come
server manager di licenze, attenetevi alla procedura descritta di seguito.
1. Accedete alla cartella <license_server_manager_loadpoint >
\licensing.
2. Aprite il file license.dat in un editor di testo.
3. Alla fine della stringa che inizia con SERVER, sostituite il numero di porta
7788 con quello della porta aperta desiderata.

158

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

4. Salvate e chiudete il file.


5. Arrestate e riavviate il processo del server licenze utilizzando l'utilit lmtools.
6. Modificate i file Creo 2.0\app\bin\*.psf e Creo 2.0\app\bin\*.
bat per cambiare il riferimento di LM_LICENSE_FILE= o
PTC_D_LICENSE_FILE = in modo da riflettere il nuovo port@hostname
per il server.
Se state eseguendo lmadmin come server manager di licenze, attenetevi alla
procedura descritta di seguito per cambiare la porta di default nel server designato.
1. Eseguite i passi precedenti 1-4.
2. Arrestate il servizio lmadmin_ptc.
3. Accedete alla cartella <license_server_manager_loadpoint>
\conf.
4. Aprite il file server.xml in un editor di testo.
5. Nella stringa che inizia con licenseServer, sostituite la porta di
riferimento 7788 con la porta desiderata corrispondente alla stringa SERVER
nel file license.dat.
6. Accedete alla cartella <license_server_manager_loadpoint>\bin.
7. Riavviate il servizio lmadmin_ptc.
8. Modificate i file Creo 2.0\app\bin\*.psf e Creo 2.0\app\bin\*.
bat per cambiare il riferimento di LM_LICENSE_FILE= o
PTC_D_LICENSE_FILE = in modo da riflettere il nuovo port@hostname
per il server.

Impostazione di una porta per il daemon di un fornitore non


di default
possibile adottare procedure diverse per l'impostazione di una porta per il
daemon di un fornitore non di default in lmgrd e lmadmin. Se state eseguendo
lmgrd come server manager di licenze, attenetevi alla procedura descritta di
seguito.
1. Accedete alla cartella <license_server_manager_loadpoint >
\licensing.
2. Aprite il file license.dat in un editor di testo.
3. Aggiungete la parola chiave port=52727 (o un numero qualsiasi maggiore
di 2000) alla fine della stringa che inizia con DAEMON. In questo modo si
designa la porta di attesa desiderata per il daemon ptc_d.
4. Salvate e chiudete il file.
5. Arrestate e riavviate il processo del server licenze utilizzando l'utilit lmtools.
Se state eseguendo lmadmin come server manager di licenze, attenetevi alla
procedura descritta di seguito per impostare una porta per il daemon di un fornitore
non di default.

Impostazione di una porta per il daemon di un fornitore non di default

159

1. Eseguite i passi precedenti 1-4.


2. Arrestate il servizio lmadmin_ptc.
3. Accedete alla cartella <license_server_manager_loadpoint>
\conf.
4. Aprite il file server.xml in un editor di testo.
5. Nella stringa che inizia con DAEMON, sostituite port=0 con la porta
desiderata corrispondente alla stringa DAEMON nel file license.dat.
6. Riavviate il servizio lmadmin_ptc.

Aggiornamento dei computer client per la nuova porta di


comunicazione del server licenze
Se avete cambiato la porta del server manager di licenze di lmgrd o lmadmin,
dovete aggiornare i computer client per ottenere una licenza.
1. Per ciascuna applicazione Creo installata, accedete alla cartella bin nella
directory di installazione di Creo. Ad esempio, se Creo Parametric una delle
applicazioni installate, accedete alla cartella <creo_loadpoint>
\Parametric\bin.
2. Eseguite il file reconfigure.exe per aprire l'Installazione assistita PTC.
L'opzione Riconfigura software esistente (Reconfigure existing software)
selezionata per default.
3. Fate clic su Succ (Next) . Viene visualizzata la schermata Identificazione licenza
(License Identification) .
4. Fate clic su
nell'area Riepilogo licenza (License Summary) per rimuovere il
riferimento al server precedente.
5. Digitate il valore port@hostname corrispondente al nuovo server nella
colonna Origine . Ad esempio, il numero di porta e il nome host possono essere
7788@myhostname. Fate clic su
per aggiungere nuove origini licenza.
6. Fate clic su Succ (Next) .
7. Fate clic su Installa (Install) , quindi su Esci (Exit) .

160

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Tecnologia di calcolo distribuito


per Creo Parametric
Panoramica del calcolo distribuito ............................................................................. 162
Interazioni tra controller e agente .............................................................................. 162
Funzioni supportate ................................................................................................. 162
Configurazione di workstation per il calcolo distribuito................................................. 163

Questa appendice fornisce informazioni sulla tecnologia di calcolo distribuito


utilizzata in Creo Parametric per ottimizzare le prestazioni dell'hardware esistente.

161

Panoramica del calcolo distribuito


Creo Parametric utilizza la tecnologia di calcolo distribuito per eseguire operazioni
intensive a livello di calcolo aumentando l'hardware esistente. La tecnologia di
calcolo distribuito utilizza gli elementi riportati di seguito.

Una sessione di Creo Parametric o il controller.

Workstation collegate in rete.

Un daemon in esecuzione su ciascuna workstation utilizzata.

Uno o pi agenti in esecuzione sulle workstation, che possono essere sessioni


di Creo Parametric eseguite come processi server.

Un task o un insieme di operazioni.

Nota
Il calcolo distribuito pu essere applicato solo a studi di progetto multiobiettivo.

Interazioni tra controller e agente


In Creo Parametric possibile ottimizzare la distribuzione dei task utilizzando la
tecnologia di calcolo distribuito. Il controller comunica con il daemon di ciascuna
workstation e determina le medie di carico. Le sessioni agente vengono
automaticamente avviate in base al carico medio e al numero di processori. Gli
agenti vengono avviati una sola volta per ogni task di calcolo distribuito e non per
ogni singola operazione. La comunicazione dei dati viene ottimizzata, poich i dati
(modelli, informazioni, istruzioni) vengono trasferiti a ciascun agente tramite il
daemon in modo estremamente efficace. Nessun file viene copiato in una
workstation prima dell'esecuzione di un'operazione. Man mano che altre
operazioni sono inviate allo stesso agente, vengono inseriti nel flusso solo i dati
divergenti rispetto alle operazioni precedenti. Se, tuttavia, i dati utilizzati
nell'operazione sono identici, non vengono trasferiti nuovamente.

Funzioni supportate
La tecnologia di calcolo distribuito supporta le seguenti funzioni:

Le workstation multiprocessore sono ottimizzate in modo da implementare un


processo agente su ogni singolo processore (a seconda del carico medio del
sistema.

Le workstation eseguono attivit di calcolo distribuito, a meno che il carico di


lavoro del processore non superi il 20%.

I task vengono trasferiti alle workstation in base alle condizioni reali descritte
di seguito.
Le workstation devono essere online.
Il carico medio sulle workstation deve rientrare nell'intervallo consentito. Il
carico medio viene calcolato nel tempo e non tramite una singola
misurazione in uno specifico momento.

162

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Se una workstation si spegne durante l'esecuzione di un calcolo distribuito,


il task in corso non viene interrotto. Il controller rileva infatti il problema e
invia l'operazione a un altro agente
Se pi utenti eseguono operazioni di calcolo distribuito, le workstation
vengono utilizzate in base all'effettiva disponibilit Se su una workstation
vengono eseguite operazioni inviate da un determinato controller, tale
workstation non disponibile per altre sessioni.
Dopo che il controller ha completato il task, la workstation nuovamente
pronta per ricevere un'altra operazione da parte di un altro controller.

Nota
Se le workstation sono protette da firewall, si consiglia di non eseguire
operazioni di calcolo distribuito.

Configurazione di workstation per il


calcolo distribuito
Gli amministratori di sistema possono configurare le workstation dopo
l'installazione di Creo Parametric attenendosi alla procedura descritta di seguito.
1. Nelle workstation disponibili, scegliete quelle da utilizzare nelle sessioni di
calcolo distribuito.
2. Eseguite lo script dcadsetup su ciascuna workstation utilizzata. Questo
script avvia un processo daemon necessario per il calcolo distribuito. Non sono
richieste altre operazioni di configurazione.
3. Per arrestare il processo daemon, impedendo cos che una workstation venga
utilizzata per sessioni di calcolo distribuito, eseguite lo script
dcadshutdown.
4. In alternativa, l'amministratore di sistema pu registrare il comando
dcadsetup nello script di avvio di una workstation. Questo comando
consente alla workstation di eseguire il calcolo distribuito dopo l'arresto e il
riavvio.

Configurazione di workstation per il calcolo distribuito

163

Suggerimenti per la risoluzione dei


problemi
Suggerimenti generali per la correzione degli errori .................................................... 166
Informazioni in linea................................................................................................. 166
Elenco per la risoluzione dei problemi ....................................................................... 166
Impossibile avviare il software .................................................................................. 166
L'icona Xtop scompare nella barra delle applicazioni .................................................. 166
Informazioni di comando Ptcstatus inattendibili .......................................................... 167
Licenze non valide................................................................................................... 167
FlexNet Publisher non si avvia (configurazioni Triad) .................................................. 168
Problemi di visualizzazione dello strumento ModelCHECK Metrics .............................. 168

In questa appendice sono riportati i problemi che si verificano pi frequentemente


durante l'installazione del software e di PTC License Server. Questa appendice
presenta inoltre le tecniche pi comuni per la correzione degli errori e menziona
altre fonti informative disponibili sul sito Web PTC.

165

Suggerimenti generali per la correzione


degli errori
Il file ptc.log registra le attivit del server licenze ed disponibile in
\FLEXnet Admin License Server\logs\. Questo file contiene
informazioni utili da controllare in caso si verificassero problemi.

Informazioni in linea
Sul sito Web all'indirizzo www.ptc.com/support/index.htm sono disponibili
numerose informazioni per principianti ed esperti, nonch servizi di supporto per le
licenze e gli ordini. Nella pagina Supporto tecnico sono disponibili strumenti
online e altri servizi di assistenza. Potete eseguire una ricerca nella knowledge base
di oltre 14.000 documenti tecnici o scaricare i documenti di riferimento. Per
informazioni sulle variabili di ambiente per la diagnostica di FlexNet Publisher,
consultate la FlexNet Publisher License Administration Guide.

Elenco per la risoluzione dei problemi


Esaminate l'elenco seguente per identificare il problema riscontrato. Le
informazioni vengono presentate nel formato seguente:
Sintomo: descrive il problema.
Causa: elenca le possibili cause del problema.
Soluzione: offre informazioni dettagliate sulla sua risoluzione.

Impossibile avviare il software


Sintomo: quando tentate di avviare il software PTC, viene visualizzata la finestra
MS-DOS con il messaggio seguente: Cannot find
<Installation_Directory>\<mc_type>\filename.
Causa: il sistema PATH, una variabile di ambiente, non stato impostato su
<Installation_Directory>\bin o contiene un'impostazione inesatta o un
errore di sintassi.
Soluzione: controllate il sistema PATH.

L'icona Xtop scompare nella barra delle applicazioni


Sintomo: l'icona Xtop appare rapidamente e quindi scompare dalla barra delle
applicazioni.
Causa: le impostazioni della configurazione di rete non sono corrette.
Soluzione: assicuratevi che le impostazioni di rete siano conformi alla tecnica
consigliata per la configurazione di una workstation per l'esecuzione
dell'applicazione Creo.

166

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Individuate un file nella directory di avvio denominato std.out e controllate se


presenta riferimenti a errori di rete. Se viene visualizzata la riga
ExceptionCode Was -1073741819, assicuratevi che sia installato il driver
per scheda grafica pi recente. La versione pi recente di questo driver
disponibile nel sito Internet del produttore. In alternativa, possibile impostare
l'opzione graphics win32_gdi su config.pro.

Informazioni di comando Ptcstatus inattendibili


Sintomo: sui sistemi Windows per la release 20 di Pro/ENGINEER e per le release
successive, il comando ptcstatus restituisce il seguente messaggio:
Displaying status for license file 77880@ptc Warning(-15):
Cannot connect to license servers (-15, 10; 10061).
Causa: il server licenze non in esecuzione o il client non riesce a stabilire la
comunicazione.
Soluzione: verificate che il server manager di licenze e i daemon ptc_d siano in
esecuzione. Il problema di rete presente se il client licenze tenta di eseguire il
ping del server mediante il nome host e questo non d esito.

Licenze non valide


Sintomo: ricevete il messaggio di errore Invalid license.
Causa: le informazioni di licenza sono imprecise.
Soluzione: tornate alla finestra Editor di licenze FLEXnet (FLEXnet license editor) e
assicuratevi che le informazioni immesse corrispondano esattamente a quelle
visualizzate nel pacchetto licenze. Se non viene visualizzata alcuna licenza, tornate
a Editor di licenze FLEXnet (FLEXnet license editor) ed assicuratevi che il testo non
sia evidenziato.
Se tutte le licenze dell'elenco sono invalid, accertatevi che l'Host_ID PTC nel
pacchetto licenze corrisponda a quello incluso in Editor di licenze FLEXnet
(FLEXnet license editor) . Ad esempio, una stringa server e una stringa daemon
rappresentano un server unico. Tre stringhe server e stringa riga daemon
rappresentano una configurazione triad con tolleranza per gli errori. Rimuovete
tutte le righe che non fanno riferimento all'HOST_ID PTC.
Le stringhe Increment non devono presentare righe in bianco. Verificate che tutti i
caratteri di continuazione (\) siano presenti alla fine di ogni riga, eccetto l'ultima.
Se alcune licenze sono valide e altre non valide, individuate le righe dei nomi delle
feature non valide nella finestra File di licenza (License File) e correggetele.
Rimuovete il testo estraneo, quale l'intestazione e il pi di pagina, nel caso abbiate
ricevuto i codici di licenza per posta elettronica. In alternativa, potete eliminare le
licenze non valide dalla finestra Editor di licenze FLEXnet (FLEXnet license editor) .

Informazioni di comando Ptcstatus inattendibili

167

FlexNet Publisher non si avvia (configurazioni Triad)


Sintomo: non possibile avviare PTC License Server dopo l'installazione e la
configurazione di un server Triad.
Causa: non stato soddisfatto il seguente requisito: due dei tre server partner della
configurazione triad devono essere in esecuzione (quorum) prima di poter
distribuire le licenze.
Soluzione: passate a una finestra di shell o a un prompt dei comandi e modificatelo
in <FLEXnet_Installation_Directory>\bin. Immettete il comando
ptcstartserver.

Problemi di visualizzazione dello strumento


ModelCHECK Metrics
possibile che si verifichino problemi di visualizzazione di grafici e report nel
browser Internet Explorer o Mozilla mentre utilizzate lo strumento ModelCHECK
Metrics. Seguono le possibili cause del problema e le soluzioni:
Causa: nel file di configurazione new_admin.xml non specificato il percorso
della directory delle immagini. Se specificato, potrebbe non essere corretto.
Soluzione: verificate la posizione della directory delle immagini e il percorso
specificato nel file di configurazione new_admin.xml. Se il percorso del file
new_admin.xml risulta errato, specificate il percorso corretto e avviate di nuovo
lo strumento Metrics.
Causa: il server Web Apache non attivo e in esecuzione o non disponibile.
Soluzione: verificate che il server Web Apache sia attivo e in esecuzione e, se
necessario, avviatelo. Prima di avviare il server, verificate che il percorso della
directory delle immagini esista e sia valido.
Causa: il percorso DocumentRoot non impostato in modo corretto nel file
Apache\conf\httpd.conf. Soluzione: specificate il percorso
DocumentRoot correttamente. Se il problema persiste, specificate la posizione
della directory delle immagini in modo che corrisponda al percorso
DocumentRoot.
Causa: lo strumento Metrics visualizza l'errore di esaurimento dei pool di
connessione.
Soluzione: controllate i valori di Max. Active Connections , Max. Idle Connections e
Max. Wait for Connection nella pagina Data Sources di Tomcat Web Server
Administration Tool. Aumentate il valore di Max. Active Connections e Max. Idle
Connections e riavviate lo strumento Metrics.

Nota
Fate clic su Commit Changes in Tomcat Web Server Administration Tool dopo
avere modificato le informazioni nella pagina Data Sources .

168

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Causa: le informazioni specificate nella pagina Data Sources di Tomcat Web


Server Administration Tool non corrispondono a quelle specificate nel file di
configurazione new_admin.xml. Soluzione: verificate che le informazioni
corrispondano.
Causa: la posizione della directory delle immagini specificata nel file di
configurazione new_admin.xml non corrisponde alla posizione specificata nel
percorso DocumentRoot del file Apache\conf\httpd.conf. Soluzione:
verificate che i percorsi siano identici nei due file.
Causa: i parametri relativi alla visualizzazione dei grafici non sono impostati nel
file di configurazione new_admin.xml. Soluzione: controllate il file di
configurazione new_admin.xml e impostate i seguenti parametri con i valori
corrispondenti:

dbname - Nome del database

dbtype - Tipo di database utilizzato, ad esempio Oracle o Microsoft Access

imagedir - Posizione o percorso della directory delle immagini

imagedirLink - Collegamento alla directory delle immagini in cui vengono


memorizzate le immagini di grafici e report nello strumento Metrics.

Problemi di visualizzazione dello strumento ModelCHECK Metrics

169

Flusso di lavoro per l'installazione


e la configurazione
Flusso di lavoro per generare licenze per applicazioni Creo ........................................ 172
Flusso di lavoro per installare applicazioni Creo ......................................................... 173
Flusso di lavoro per riconfigurare applicazioni Creo .................................................... 174

In questo capitolo vengono forniti flussi di lavoro semplici per generare licenze e
installare e riconfigurare applicazioni Creo. Il flusso di lavoro viene visualizzato
come diagramma di flusso per ogni singolo processo. Se avete ricevuto un file di
licenza via e-mail dal reparto Gestione licenze PTC, utilizzate questo file, anzich i
codici prodotto per le licenze. Successivamente all'installazione sar possibile
configurare l'installazione di applicazioni come Creo Parametric per unit di
misura o standard di disegno.

171

Flusso di lavoro per generare licenze per


applicazioni Creo

172

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Flusso di lavoro per installare applicazioni


Creo

Flusso di lavoro per installare applicazioni Creo

173

Flusso di lavoro per riconfigurare


applicazioni Creo

174

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Glossario

Termine
Definizione
Application Program Interfa- Un insieme di standard o convenzioni in base alle
ce (API)
quali i programmi possono richiamare servizi di
specifici sistemi operativi o servizi di rete.
autenticazione
Accesso a un server sicuro allo scopo di verificare
l'identit dell'utente.
blocco licenza
Si riferisce a un modulo opzionale usato con un
prodotto particolare, che potrebbe disporre di licenza bloccata o flottante. Se un modulo opzionale
presenta un blocco licenza rispetto a una licenza
con nodo bloccato, potr essere usato solo sul sistema autorizzato. Se un modulo opzionale presenta un blocco licenza rispetto a una licenza flottante,
potr essere usato su qualsiasi sistema della rete
(unitamente a tale licenza).
client licenze
Sistema o sessione software che richiede l'uso di
una licenza fornita da un altro sistema o da un'altra
sessione software.
codice build
Numero univoco che identifica la versione specifica del software PTC. Il codice build riportato lungo il dorso della custodia del DVD.
comando di avvio
Il comando usato per avviare un prodotto software
installato. Il comando di avvio viene creato durante
l'installazione ed associato ad almeno una licenza. I moduli presenti su stringhe feature distinte
possono inoltre essere associati al comando di avvio. Quando eseguite un comando di avvio, le licenze e i moduli associati vengono
automaticamente concessi in licenza d'uso all'utente che ha eseguito il comando di avvio.
Creo Direct
Applicazione di progettazione meccanica automatizzata tridimensionale che consente di creare e
modificare i progetti 3D rapidamente e facilmente
attraverso interazione diretta con la relativa
geometria.
Creo Layout
Applicazione di progettazione meccanica bidimensionale per l'elaborazione di concetti mediante sezioni trasversali 3D e dati 2D esistenti. Una
connessione dati nativa a Creo Parametric consente

175

Termine

Creo Options Modeler

Creo Parametric

Creo Parametric J-Link

Creo Parametric Pro/Web.


Link

Creo Parametric TOOLKIT

Creo Parametric VB API

Creo Plastic Advisor

Creo Simulate

Creo View Express

daemon del server manager


di licenze lmgrd

176

Definizione
una rapida transizione dal concetto 2D alla progettazione 3D.
Si tratta di un'applicazione che include determinate
feature di modellazione della configurazione e di
modellazione parametrica.
Applicazione di progettazione meccanica automatizzata tridimensionale che fornisce progettazione
di prodotti associativa e interoperativa e un sistema
di modellazione ingegneristico.
Toolkit basato su Java che consente agli sviluppatori di creare applicazioni Java per l'accesso a una
sessione di Creo Parametric.
Creo Parametric Web.Link consente di interagire
con Creo Parametric utilizzando un browser Web.
Grazie a questa funzione possibile creare una pagina Web personalizzata da utilizzare per automatizzare e velocizzare alcuni aspetti del vostro
processo di ingegneria.
API che consente l'aggiunta di funzionalit a Creo
Parametric utilizzando il linguaggio di programmazione C.
Toolkit basato su Visual Basic che consente agli
sviluppatori di creare applicazioni VB.NET o VBA
per l'accesso a una sessione di Creo Parametric.
Creo Plastic Advisor simula riempimenti stampo
per parti a iniezione plastica e fornisce ai progettisti accesso facile e immediato a feedback e consigli
affidabili di fabbricazione.
Applicazione CAE (Computer Aided Engineering).
Consente di simulare il comportamento fisico di un
modello e di comprendere e migliorare le prestazioni meccaniche del progetto. Potete direttamente
calcolare le sollecitazioni, le deviazioni, le frequenze, i percorsi di trasferimento di calore e altri fattori, che mostrano il comportamento di un modello
in un'esercitazione o nel mondo reale utilizzando
questa applicazione.
Un'applicazione PTC utilizzata per visualizzare e
annotare tutti i tipi di dati dei prodotti digitali, nonch per interagirvi e collaborare su tali dati. una
versione ridotta di Creo View.
Daemon del server manager di licenze FlexNet Publisher (lmgrd o lmadmin) in esecuzione sul server licenze e funzionante con il daemon del

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Termine

daemon name_service
(nmsd)
daemon PTC

directory di installazione
directory di installazione

file di licenza

file trail
FlexNet Publisher
gestione licenze
ID host PTC

informazioni sulla licenza


Installazione assistita PTC
installazione invisibile
all'utente
licenza

Glossario

Definizione
fornitore PTC. Questo daemon non gestisce l'uso
delle licenze. Il daemon lmgrd o lmadmin avvia
i daemon del fornitore, crea i riferimenti al daemon
appropriato e comunica con altri daemon del server
manager di licenze sulla rete (nel caso di installazioni Triad).
Processo daemon che abilita la comunicazione remota tra Creo Parametric e altre applicazioni PTC.
Daemon del fornitore PTC (ptc_d) in esecuzione
sul server licenze e funzionante con il daemon
FlexNet Publisher. Questo daemon gestisce l'uso
delle licenze leggendo i dati dal file di licenza
PTC. Il daemon PTC contiene inoltre le informazioni di autenticazione per la sicurezza delle licenze PTC.
La directory di installazione del software PTC. Anche detta directory di installazione.
Directory di installazione del software. Un esempio
della directory di installazione di Creo Parametric
C:\Program Files\PTC\Creo 2.0.
File license.txt presente nell'unit disco di
ciascun utente durante l'installazione e la configurazione di FlexNet Publisher. Questo file contiene
le informazioni utilizzate da FlexNet Publisher per
autorizzare l'uso del software.
Un file trail registra le procedure eseguite dall'utente finale durante una sessione di Creo.
Il software di gestione licenze utilizzato per distribuire le licenze.
La struttura organizzativa PTC responsabile per le
attivit di installazione.
Numero identificativo univoco del vostro sistema.
Si tratta dello stesso numero utilizzato in PTClm,
denominato ID CPU. Definito anche indirizzo del
computer.
Dati del pacchetto licenze PTC utilizzati da FlexNet per autorizzare l'uso del software.
Utilit con menu, finestre di dialogo e schermate
per ottenere licenze e installare applicazioni Creo.
Il processo di installazione del software utilizzando
gli argomenti della riga di comando.
Una licenza garantisce il permesso per un utente di
eseguire un prodotto PTC.

177

Termine
licenza bloccata numerata

licenza commerciale
licenza con nodo bloccato

licenza con nodo bloccato


non numerata

licenza di esecuzione

licenza di valutazione
licenza didattica

licenza flottante

modalit invisibile all'utente

ModelCHECK

nome feature

178

Definizione
Bench una licenza bloccata venga gestita dal server licenze FlexNet Publisher, il suo utilizzo limitato ai sistemi per i quali stata acquistata una
licenza. Il server licenze consente di utilizzare solo
il numero massimo di licenze ottenute.
Licenza che si ottiene quando si acquista il software PTC per scopi commerciali.
Una licenza che pu essere usata solo su un sistema o nodo specifico. Le licenze con nodo bloccato
sono limitate a un ID host specifico o all'ID CPU.
Se la licenza con nodo bloccato non corrisponde
all'ID CPU del computer su cui in esecuzione il
software, la licenza non pu essere utilizzata sul
computer. Le licenze con nodo bloccato possono
essere numerate o non numerate.
Una licenza con nodo bloccato il cui permesso all'uso viene gestito dall'applicazione PTC e non dal
server licenze. In ogni momento, su ciascuna
workstation pu essere avviato un numero indefinito di sessioni con licenza con nodo bloccato non
numerata.
Questa opzione richiama una licenza associata a
una specifica applicazione PTC, come ad esempio
Creo Parametric. Le licenze flottanti sono disponibili per l'uso su qualsiasi sistema host in rete in un
sito specifico. Vedere licenza flottante.
Una licenza che consente a un utente di usare un
prodotto software per un periodo di tempo limitato.
Licenza utilizzata negli istituti didattici denominata
anche licenza per studenti. una licenza a tempo
determinato.
Licenza che pu essere usata da pi di un sistema.
Le licenze flottanti vengono distribuite dal server
licenze in esecuzione su un sistema. Tale sistema
denominato server licenze. Vedere licenza di
esecuzione.
Una modalit non grafica per installare e disinstallare il software utilizzando gli argomenti della riga
di comando.
Strumento di produttivit del software per Creo Parametric che analizza parti, disegni e assiemi e indica alcune tecniche corrette di modellazione Creo
Parametric.
Il nome della feature indica il nome della licenza

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Termine

numero dell'installazione

opzione blocco licenza

prefisso del prodotto

prestito licenze

Pro/BUNDLE

propriet intellettuale
PTC Application Manager

release di manutenzione
richiesta della release di
manutenzione
riconfigurazione

riconfigurazione hardware
Rights Management
Extension

Glossario

Definizione
richiesta dall'applicazione. composto dal prefisso
del prodotto e dall'ID di configurazione (ad esempio, PROE_Engineer).
Numero utilizzato dal sistema di gestione degli ordini PTC prima del 20 ottobre 1997 per identificare
ogni singola installazione software.
Un modulo opzionale del software PTC bloccato
rispetto a una licenza PTC. Quando avviate correttamente una licenza, tutte le opzioni blocco licenza
ad essa associate verranno rese disponibili.
Questo prefisso standard corrisponde a un prodotto
particolare. Questo prefisso di prodotto pu essere
utilizzato come prefisso all'interno di un nome di
feature, ad esempio PROE_Engineer_12345,
in cui 12345 l'ID di configurazione.
Una funzionalit di FlexNet Publisher. consente di
prendere in prestito le licenze da un server ed eseguire un'applicazione concessa in licenza su un
client remoto senza la necessit di effettuare il collegamento al server.
Un tipo di modulo opzionale flottante che composto da vari moduli opzionali esistenti. Il sistema
di licenze PTC riconosce questo nuovo tipo di licenza come singola entit.
Informazioni di propriet riservata contenute nei file di dati di Creo.
Utilit visualizzata come barra degli strumenti che
consente agli utenti di avviare e chiudere altre applicazioni durante una sessione di Creo Parametric.
Aggiornamento a una release principale del software PTC.
Richiesta di software PTC di post-produzione che
contenga gli aggiornamenti dopo una nuova
revisione.
Il processo di modifica della configurazione software (spostamento di moduli da una licenza a
un'altra).
Il processo di modifica di un aspetto dei sistemi attualmente mappati all'ID di configurazione.
Tecnologia di controllo dell'accesso che impedisce
la copia o l'accesso alle informazioni di propriet
intellettuale contenute nei file di Creo Parametric.
Vedere anche Propriet intellettuale.

179

Termine
server licenze

server triad

software di gestione licenze


stringa daemon

Definizione
Un sistema o un processo che distribuisce le licenze ai client. Ad esempio, se si avvia Creo Parametric sul sistema A che richiede la licenza al server
licenze B, il sistema B risulta essere il server licenze. Il server licenze tiene traccia del numero di licenze in uso. Un amministratore del sistema pu
utilizzare un server licenze per controllare le licenze definendo alcune restrizioni su una particolare
funzione.
Una configurazione di tre server licenze sulla stessa rete, che funzionano congiuntamente per gestire
un pool di licenze flottanti.
Vedere FlexNet Publisher.
Una voce nel file di licenza che definisce

il nome del daemon PTC, corrispondente a un


programma software personalizzato che assegna/rifiuta le licenze flottanti PTC leggendo le
informazioni dal file di licenza;

il percorso in cui risiede il file eseguibile, ovvero la directory di installazione di FlexNet


Publisher

il percorso del file di opzioni di FlexNet Publisher, contenente vari parametri operativi
La stringa feature o increment una voce nel file
di licenza che descrive il prodotto che l'utente
autorizzato a utilizzare, nonch eventuali prodotti
software opzionali associati a tale licenza. Di seguito viene riportato un esempio di stringa feature:

stringa feature

INCREMENT PROE_Engineer ptc_d 33.0 01-jan-2011


1\
BC24AFC5B76BB74C9366
VENDOR_STRING="VSVER=2.0 \
LO=(0,3,6,7,10,17,32,34,40,45,
48,51,55,\
61,62,66,69,71,73,77,97,106,108,115,126,\
127,128,133,135,137,158,163,188,191,210)"\
SUPERSEDE vendor_info="VIVER=1.0 \
EXTERNAL_NAME=" \
ISSUER=PTC ISSUED=01-sep-2006 \
NOTICE="PTC_customer" SN=SCN12344,SCN765431\
SIGN2="169C A28A E97F E96E 0A3E
563B FDEB\
4510 829E 4BF4 25D3 2394 0444 2FD4 6C23 0168\
A8A5 AEBE 54B0 1FF6 B79B DC75 2014 A278 33CC\
1B90 8647 6A12 F4D6 45BF"\

stringa increment
stringa server

180

Vedere stringa feature.


Una voce nel file di licenza che identifica il server

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

Termine
Strumento Metrics di
ModelCHECK

Visualizzatore di miniature

Glossario

Definizione
o i server che distribuiscono il software.
Una utilit basata sul Web che consente di tenere
traccia della qualit dei dati, degli standard e delle
metodologie ottimali. Questo strumento utilizza
l'output dei file di metrica di ModelCHECK per
calcolare i trend di qualit e consente di rappresentare graficamente i risultati dell'analisi
ModelCHECK.
Utilit disponibile solo in Windows per la visualizzazione di miniature di oggetti al di fuori di Creo
Parametric.

181

Indice analitico

A
Agente qualit, 131
configurazione, 132
disinstallazione, 137
impostazione dei filtri, 133
impostazione delle preferenze,
133
utilizzi, 136
visualizzazione delle
informazioni, 134
visualizzazione delle ultime
informazioni inviate, 135
Applicazioni Creo
avvio, 43, 45
compatibilit, 30
completamento
dell'installazione, 43
disinstallazione, 151
personalizzazione, 35
rimozione dell'installazione, 53
specifica dei permessi delle
directory, 47

C
carattere
casella, 113
definizioni, 113
Modifica, 113
parametri, 113
caratteri delle applicazioni Creo,
104
Caratteri OpenType, 106
caratteri testo
creazione, 108
definizione, 108
definizione ASCII, 114
definizione LATIN_1, 117
Codec di compressione, 124

collegamenti
creazione per applicazioni Creo,
41
collegamenti per programmi in
Windows per applicazioni Creo,
41
Collegamento in rete
risoluzione dei problemi, 79
comandi
Installazione assistita PTC, 65
ptcflush, 76, 79, 91
ptchostid, 91
ptcstatus, 91
compatibilit
formato file, 30
componenti client
installazione e disinstallazione
in modalit invisibile all'utente
, 152
componenti della piattaforma
MKS
installazione, 140
panoramica, 139
configurazione
workstation per il calcolo
distribuito, 163
controller e agente, interazioni,
162
Creo
aggiornamento, 64
requisiti del browser, 125
Utilit, 91
Creo View Express, 126

D
definizione dei caratteri
carattere Latin, 117
caratteri ASCII, 114
caratteri speciali, 116

183

comandi di definizione, 113


parametri di carattere, 113
parametri di testo, 109
Definizione dei caratteri ASCII,
114
definizione dei caratteri pieni, 115
definizione dei componenti, 37
definizione del carattere LATIN_1
, 117
disinstallazione
Applicazioni Creo, 53
distribuzione di massa
strategia di installazione, 143
documentazione
convenzioni, 5

F
file del Registro di sistema
aggiornamento, 154
File di configurazione del contesto
, 96
FlexNet Publisher
compatibilit con le versioni
precedenti, 76
restrizioni, 77
vantaggi, 76
FlexNet Publisher License
Administration Guide, 76
Formato PDF (Portable Document
Format), 124
esportazione, 124

da una posizione
personalizzata, 59
installazione locale, 55

I
icona Xtop, 166
installazione
Applicazioni Creo, 29
Creo Distributed Batch, 37
Direct Modeling Converter, 37
installazione di aggiornamento,
64
Pro/CDT, 37
Pro/FEM-POST, 37
requisiti TCP/IP in Windows,
21
strumenti di interfaccia, 37
toolkit API, 37
Verification Models, 37
Installazione assistita PTC, 9
installazione di aggiornamento, 64
installazione invisibile all'utente
flusso di lavoro, 143
linee guida e vantaggi, 141
sintassi dei comandi, 145
Interazioni
controller e agente, 162
interfaccia per PDF, 124
Interfaccia Web di FlexNet
License Administrator, 87

L
G
generazione del file traceback.log,
51
gestione dei diritti, 128
autenticazione, 128
policy, 128

H
Help Center
abilitazione della guida
contestuale

184

licenza con nodo bloccato, 69


licenze
aggiornamento, 77
aggiornamento dei codici, 63
estese, 69
flottanti, 69
prese in prestito, 69
licenze estese, 69
Licenze flottanti, 69
licenze prese in prestito, 69
lmadmin
panoramica, 85

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler

lmgrd e lmadmin
differenze, 86
lmtools, utilit, 92

M
ModelCHECK, 93
modifica
Creo, 65

N
Nodi CDSECTION
modifica, 151
Nodo LANGUAGE
modifica, 150
Nodo PACKAGE
modifica, 151
Nodo PLATFORM
modifica, 150
Nodo PROPERTY
modifica, 146
Nodo PSF
modifica, 148
Nodo QUALITY_AGENT
modifica, 149
Nodo SHORTCUT
modifica, 148

P
Panoramica licenze PTC, 69
parametri di testo, 109
ponte JavaScript, 128
porte di comunicazione
utilizzo, 155
prestito licenze, 69, 79
attivazione, 80
determinazione dello stato, 82
panoramica, 79
restituzione anticipata, 82
propriet intellettuale, 128
protezione JavaScript, 128
PTC License Server
panoramica, 75

Indice analitico

R
requisiti
Windows, 21
requisiti del browser
Creo, 125
Windows, 125
requisiti del browser Web, 125
restrizioni
FlexNet Publisher, 76
risoluzione dei problemi
esecuzione del software, 166
guasto nel collegamento di rete,
79
licenze non valide, 167
suggerimenti, 165
utilit ptcflush
sintassi, 79

S
semplificazione delle licenze
informazioni generali, 72
informazioni tecniche, 72
panoramica, 71
vantaggi, 71
server Tomcat, 95
simboli
speciali, 108
strumenti di interfaccia,
installazione, 37
Strumento Metrics di
ModelCHECK, 93
database, 98
distribuzione, 95
installazione, 95

T
TCP/IP, 79
requisiti di installazione, 21
tecnologia di calcolo distribuito,
161
testo
caratteri, 113
larghezza, 109
offset base, 109

185

parametri, 109
modifica, 109
Tipi di licenza, 69
traceback.log
generazione, 51

U
Utilit
Creo, 91
gestione del sistema, 91
lmtools, 92
lmutil, 92
ptcflush, 79
ptcshutdown, 92
ptcstartserver, 92
Utilit di gestione del sistema, 91
utilit opzionali
controllo, 49
utilit ptcflush
utilizzo, 79

W
Windows
creazione di collegamenti per
programmi per applicazioni
Creo, 41
directory temporanea, 90
requisiti del browser, 125
workstation per il calcolo
distribuito
configurazione, 163

X
XML, file
individuazione, 146
modifica, 146

186

Installazione di Creo 2.0: Creo Parametric, Creo Direct, Creo Layout, Creo Simulate, e
Creo Options Modeler