Sei sulla pagina 1di 56

FRAGOLA - Contesto produttivo e finalit delle attivit di ricerca

Anche nel corso della campagna 2011 si accertato un particolare interesse, da parte dei mercati interni
nazionali, relativamente al prodotto ottenuto negli areali pedemontani del Piemonte; particolari situazioni
pedoclimatiche favoriscono il raggiungimento di interessanti livelli qualitativi delle produzioni rendendole
particolarmente gradite ai consumatori.
Lanalisi dei flussi di mercato registrati nel 2011 confermano, in particolare, una situazione positiva per la
fragolicoltura precoce primaverile ottenuta, prevalentemente, negli areali collinari del Roero previa forzatura dei cicli
di maturazione e per le produzioni estive ottenute utilizzando cultivar rifiorenti. Per contro si evidenziano, in
particolare nelle aree storiche di produzione della Bisalta, leggere flessioni negli investimenti di fragole unifere a ciclo
di maturazione medio tardivo ( raccolta di giugno) a motivo di ridotti prezzi medi di vendita determinati da una forte
pressione, sui mercati nazionali, di prodotto proveniente dal centro Europa immesso nei canali distributivi a prezzi
contenuti significativamente inferiori ai costi di produzione rilevati a livello locale.
Per contro i positivi riscontri economici registrati in questi ultimi anni utilizzando cultivar rifiorenti hanno
determinato una leggera espansione delle produzioni estive contribuendo, sostanzialmente, a mantenere stabili le
superfici totali investite a livello regionale. Per quanto attiene alle produzioni di fragole estive si evidenzia, a livello
locale, una modifica delle tecniche agronomiche; infatti in questi ultimi anni si sono andate privilegiando impianti di
fragole rifiorenti adottando epoche di piantagione tardo estive utilizzando materiale di propagazione vegetante. Sono
altres in espansione, in particolare nellareale cuneese, coltivazioni di fragola rifiorente in fuori suolo. A livello
locale si optato per ladozione di tecniche di gestione del fuori suolo poco tecnologiche caratterizzate altres da
ridotti costi di gestione rendendo applicabile questa tecnica colturale anche in aziende fragolicole ad indirizzo misto
operanti in diversi ambineti di fondovalle del cuneese. Particolari condizioni climatiche che si riscontrano nelle aree
prealpine del Piemonte consentono di ottenere, nella fase centrale estiva, fragole di elevata qualit ( consistenza
colore lucentezza contenuti zuccherini) significativamente superiori agli standard qualitativi delle produzioni
provenienti dal nord Europa presenti sui mercati italiani nella fase estiva. Le raccolte scalari, a partire dallultima
decade di giugno sino alla fine di ottobre, assicurano, normalmente, interessanti livelli di remunerazione alle aziende
agricole professionali che operano in questi ambienti montani.
In questo contesto produttivo si inserisce quindi questa attivit di ricerca che ormai da anni viene condotta in
Piemonte ( nellambito del progetto di ricerca finanziato dalla Regione Piemonte e inserito nel progetto nazionale
Frutticoltura cofinanziato dal Mi.P.A.F.) essa si pone, attraverso la verifica del comportamento bio-agronomico di
nuovi cloni di fragola unifera e rifiorente, una serie di obiettivi e precisamente:
Verificare le caratteristiche vegeto produttive di alcune nuove variet di fragola ottenute sia da progetti di
ricerca nazionali che esteri.
Valutare ladattabilit di selezioni in avanzata fase di studio di fragola unifera e rifiorenti ottenute
nellambito del programma di miglioramento genetico in atto a livello nazionale al fine di offrire nuove
soluzioni varietali ai fragolicoltori dellareale
Individuare, attraverso valutazioni oggettive dei parametri qualitativi dei frutti, variet di fragola
caratterizzate da elevati standard qualitativi (colore - stabilit di colore nel post raccolta - consistenza della
polpa - alti contenuti aromatici, zuccherini, di acidi organici e di vitamina C ) al fine di migliorare
limmagine e il gusto della fragola piemontese.
Individuare variet di fragola rifiorenti caratterizzate da elevate potenzialit produttive nella fase estivo autunnale in grado di ampliare i calendari di maturazione allinterno dellazienda razionalizzando quindi
lattivit produttiva conferendo, nel contempo, al settore commerciale maggior presenza sui mercati.
Valutare ladattabilit di alcuni cloni di fragola rifiorente a coltivazioni in fuori suolo valutando gli aspetti
produttivi e qualitativi dei frutti e lapplicabilit di questa tecnica su vasta scala.

Verificare, attraverso la conduzione della coltura su suoli non fumigati, la rusticit ed i livelli naturali di
resistenza dei nuovi genotipi di fragola alle malattie dellapparato radicale.

La programmazione delle attivit sperimentali viene annualmente definita nellambito di apposite riunioni del
comitato tecnico costituito allinterno di CreSO il quale vede la partecipazione attiva, al suo interno, sia di operatori
agricoli di settore sia dei tecnici che operatori della filiera commerciale.
Il progetto di ricerca coordinato dal dr. Walther Faedi direttore del C.R.A. Unit di Ricerca per la Frutticoltura
di Forl coordinatore altres del progetto finalizzato Frutticoltura Liste varietali Fragola.

Limpostazione delle verifiche, adottata in questi anni, prevede valutazioni di nuove variet e/o selezioni allinterno di
campi sperimentali di valutazione di I - II livello; annualmente i genotipi migliori vengono saggiati in campi di III
livello on farm (attivit sperimentali/dimostrative condotte nei diversi areali del cuneese presso aziende private). I
risultati scaturiti da questa attivit di confronto hanno contribuito, in questi anni, a uniformare e migliorare limmagine
della produzione locale e, per quanto attiene agli aspetti qualitativi dei frutti, si sono raggiunti lusinghieri risultati tanto
che la produzione piemontese attualmente pu reggere il confronto con le produzioni ottenute in altri areali montani del
nord Italia.

Materiali e metodi
Le verifiche sperimentali sono state impostate, anche nel corrente anno, sia presso il Centro Sperimentale Orticolo di
Boves sia presso alcune aziende di riferimento individuate a livello locale quali punti privilegiati di osservazione.
Presso il Centro Sperimentale Orticolo di Boves, gestito direttamente da CReSO, lattivit di confronto stata condotta
secondo il seguente schema:
Ambiente
sperimentazione

di

Coltura precedente
Terreno

Concimazione

Materiale
propagazione

di

Suolo ubicato a circa 570 metri s.l.m. Coltura di pieno campo con successiva protezione della
vegetazione in fase di ingrossamento pre invaiatura dei primi frutti mediante stesura di telo di
polietilene trasparente sopra la vegetazione (tecnica ormai diffusa nella quasi totalit delle
aziende dellareale )
La prova relativa al confronto di cloni rifiorenti stata impostata, con trapianto tardo invernale,
in unarea del Centro esposta ad est e particolarmente fresca; anche in questo caso si
provveduto a posizionare teli di pacciamatura del suolo in fase di pre trapianto primaverile ed a
proteggere la coltura, durante lintera fase vegetativa, mediante posizionamento di teli plastici al
di sopra della vegetazione.
In linea con quanto si adotta in zona stata impostata, presso il CReSO di Boves, un confronto
varietale utilizzando alcune cultivar rifiorenti reperite sul mercato locale con trapianto tardo
estivo.
Sempre presso il Centro Sperimentale Orticolo di Boves sono state condotte osservazioni su
alcuni cloni di fragola rifiorente allevate in fuori suolo adottando diversi substrati di coltura.
Fagiolo rampicante per produzione di granella secca ( estate 2009 ) .
Brassicacee a ciclo estivo autunnale per le colture rifiorenti ( tardo inverno 2011)
Terreno sabbioso-limoso; reazione sub acida (pH 6,2) con buona dotazione di sostanza organica
ed elementi fertilizzanti.
Per quanto attiene alla prova relativa al confronto dei cloni uniferi il terreno di coltivazione
stato sottoposto, in fase di pre trapianto, alla disinfezione chimica con metam sodio distribuito
in manichetta sotto la pacciamatura.
Il terreno destinato ad ospitare la prova dei cloni rifiorenti non stato sottoposto a disinfezione
chimica; in fase tardo invernale, appena le condizioni climatiche lo hanno reso possibile, si
proceduto alla preparazione del suolo con stesura immediata del film pacciamante. In questa
fase si provveduto a distribuire, sul terreno, gli elementi fertilizzanti di base ( Azoto Fosforo
Potassio e Sostanza Organica) necessari per la coltura.
Pre aratura: letame bovino distribuito alla dose di q. 800/ha.
Post aratura: Nitrophoska Gold alla dose di 350 Kg/ha; Humistim 1 alla dose di 300 Kg/ha.
Questa concimazione stata adottata sia nella prova con materiali uniferi che rifiorenti.
Fertirrigazione condotta in fase di post trapianto, fine autunno, ripresa vegetativa e fioritura
allegagione mediante utilizzo di concimi idrosolubili a titolo diversificato. Gli apporti di
elementi fertilizzanti sono stati regolari e cadenzati durante lintera fase di sviluppo vegetativo /
raccolta.
Cultivar unifere: Piante frigoconservate, messe a disposizione dal gruppo di lavoro e/o reperite
direttamente sul mercato nazionale, messe a dimora in data 22 luglio 2010 (Collezione - Liste
VVV\ e VV\) e 5 agosto 2010 per i materiali saggiati al I livello utilizzando materiale di
propagazione vegetante (cime VVV\ ).
Sempre nellappezzamento di fragola unifera sono state poste a dimora, tra il 15 ed il 24
settembre 2010 utilizzando materiale di propagazione vegetante (cime radicate), alcuni cloni di
fragola rifiorente per una valutazione di produttivit in fase estiva.
Cultivar rifiorenti: per la prova sono stati utilizzati materiali di propagazione frigoconservati
posti a dimora in data 8 aprile 2011 Anche in questo caso i cloni inseriti nella verifica
sperimentale sono stati reperiti sia tramite il gruppo di lavoro che opera a livello nazionale sia
direttamente sul mercato italiano attraverso contatti diretti della struttura CReSO con i maggiori
gruppi di ricerca privati che operano a livello italiano.

#Materiali genetici uniferi inseriti nei campi sperimentali 2008 / 2009


Collezione varietale fragola unifera 2010 2011 parcelle elementari di 30 piante
ALBA
ANTEA
ARGENTERA
AROSA
ASIA
CLERY
DELY
JOLY
SUGAR LIA
CN 02.200.9
CN 04.100.1
CN 04.100.4
Liste varietali unifere e rifiorenti 2009 / 201 valutate come unifere. Parcelle di 10 piante
[ in grassetto le vecchie cultivar un tempo diffuse in zona ]
ALINA ( NF 195 A ) BELRUBI
BETTY
CANDISS
FENELLA
ELSANTA
FIGARO
JUDIBELL
LACADIE
MALWINA
GORELLA
M. MOUTOT
PIRCINQUE
RECORD
ROXANA
SIRYA
SONATA
TECLA
UNICA
VALE
ZETA
APF 9311-1
CF 3128
EM 1232
EM 1248
EM 1281
EM 1315
EM 1396
MG 25.49.2
SJ 011-10
W6Y1-10
W6Y1-8
Selezioni unifere in avanzata fase di studio ottenute nellambito del progetto di ricerca pubblico Mi.P.A.F.
Materiali selezionati a Cuneo (sigla CN), Verona ( VR ) e Cesena [ # cime radicate ]
00.148.5
02.131.4
02.156.15
02.156.21
02.200.4 #
02.330.1
02.48.3
04.228.12
04.256.32
VR 02.312.2
VR 03.43.1 #
VR 04.268.10
CN 04.100.1#
CN 04.104.2#
CN 04.107.4
CN 04.107.4 #
CN 04.9.1 #
CN 05.125.2 #
CN 05.140.12 #
CN 05.140.19 #
CN 05.140.24 #
CN 05.60.11 #
CN 05.63.5 #
CN 05.73.4 #
CN 05.73.9 #
CN 05.76.11
CN 05.76.3 #
CN 05.76.6
CN 06.143.8 #
CN 06.166.3 #
CN 06.97.7 #
CN 07.101.1
CN 07.101.2
CN 07.12.10
CN 07.12.13
CN 07.17.7
CN 07.22.10
CN 07.22.12
CN 07.23.2
CN 07.23.4
CN 07.25.13
CN 07.25.2
CN 07.25.7
CN 07.92.3
CN 07.96.2
T1V7-8
V3Z6-6
W3Z8-3
W7Z6-1
W7Z6-4
Y0Z6-4
Selezioni valutate in I livello materiale di propagazione cime radicate
N. 111 selezioni CN individuate a CN da incroci 2008 .
Materiali genetici rifiorenti inseriti nella prova 2011 coltura in suolo :
Confronto varietale fragola rifiorente trapianto autunnale 2010 cime radicate parcelle di 30 piante
LOUISE ( NF 109 R)
THELMA (NF 102 R )
NF 105 R
EVIE 2
IRMA
MONTEREY
PORTOLA
Collezione variet e selezioni fragola rifiorente 2011 parcelle elementari di 30 piante
CN
04.149.18
CN 04.106.1
05.057.03
CN 05.057.04
Y4Z6-2
FIN 055-55
Y3Z6-5
Y3S9-33
TN 07.077.01 CN 07.014.06
CN 05.057.09
CN 05.057.03
CN 05.057.02
NF 105
NF 111
S7X9-9
S7Y8-35
V2Y4-6
V2Y8-18
ALBION
CAPRI
CRISTAL
ELSINORE
EVESDELIGHT EVIE 2
EVIE 3
FLORIN
IRMA
ISCHIA
KALINDA
LINOSA
LOUISE
MONTEREY
PORTOLA
SAN ANDREAS
SWEET EVE
THELMA
Selezioni rifiorenti 2010 in avanzata fase di studio parcella unica di 10 piante
TN 07.159.05

TN 07.159.07
TN 04.015.23
TN 07.017.18
TN 07.029.2
Selezioni valutate in I livello materiale di propagazione frigoconservato
N 82 selezioni CN incroci 2008 giudicate positivamente nel 2010
Variet valutate in coltura di fuori suolo utilizzando tre substrati differenti
CAPRI
EVIE 2
PORTOLA

TN 07.011.12

Parametri vegeto-produttivi rilevati allinterno delle parcelle:


Allinterno delle parcelle sperimentali, come gi avvenuto nei cicli precedenti, nelle diverse prove condotte nel 2010 2011 sono stati esaminati i seguenti parametri:
Portamento delle piante e omogeneit della parcella ; le valutazioni hanno interessato tutte le parcelle inserite
nei vari campi di confronto.
Suscettibilit delle piante ai principali patogeni: le osservazioni, per i coloni uniferi, sono state condotte sia in
fase autunnale che alla ripresa vegetativa raccolta; sui materiali rifiorenti le valutazioni sono state effettuate
scalarmente durante lintera fase di raccolta

Caratteristiche dei frutti forma, colore (valutazione con colorimetro Minolta Cromameter 200 su campioni di
20 frutti alla terza raccolta), consistenza della polpa mediante (mediante penetrometro con puntale a stella di
6 mm), aromi, contenuti zuccherini e di acidit alla raccolta;
Produzione unitaria a pianta distinta in commerciale e scarto (frutti piccoli, deformati, con marciumi). Questo
parametro stato determinato, esclusivamente, nella prova precoce del Roero e nella valutazione dei cloni
uniferi condotta presso il Centro Sperimentale di Boves.
Epoca media di raccolta (calcolo dellindice di precocit di maturazione dei frutti) determinato mediante
elaborazione dei dati produttivi rilevati nelle singole staccate
Peso medio ponderato dei frutti calcolato su un campione di 20 frutti per ogni staccata.
Giudizio dinsieme del clone: al termine delle osservazioni stato possibile stilare un giudizio di merito dei
cloni in osservazione utile sia per fornire indicazioni ai produttori locali, sia per indirizzare le attivit di
breeding future.
La prova di confronto varietale allestita presso il Centro Sperimentale Orticolo di Boves a fine inverno ( data di
piantagione 8 aprile 2011) ha risentito, significativamente, delle avverse condizioni climatiche che si sono registrate
nellareale nella fase estiva. In fase di pre trapianto, perdurando situazioni di tempo instabile, si sono effettuate le
operazioni di aratura del suolo fresatura e stesura della plastica di pacciamatura su terreno in non perfette condizioni
di umidit determinando un leggero compattamento del suolo. Successivamente le temperature rilevate presso il Centro
di Boves hanno fatto registrare un primo innalzamento a fine aprile per poi stabilizzarsi su livelli medi in linea con le
condizioni climatiche rilevate negli anni presso la stazione di Boves. In fase tardo primaverile inizio estate si sono
registrate temperature inferiori alle medie stagionali con intense e frequenti precipitazioni ( luglio); queste condizioni
hanno rallentato la fase di radicazione delle piante e favorito lo sviluppo di patogeni tellurici. A partire dalla prima
decade di agosto sino a fine settembre, si sono registrati, in tutto lareale di fondovalle del cuneese, significativi
innalzamenti termici con scarse escursioni termiche giornaliere ed assenza di precipitazioni . Questa situazione
metereologica si ulteriormente accentuata allinterno dei tunnel; un ridotto sviluppo dellapparato radicale delle piante
ha determinato il blocco della vegetazione con conseguente contrazione significativa delle raccolte ( a partire dalla
seconda terza decade di agosto) con perdita di qualit dei frutti. Per questo motivo sono state sospese le osservazioni
allinterno delle parcelle sperimentali a partire dalla prima decade di settembre.

Andamento climatico
Presso il CReSO Centro Sperimentale Orticolo di Boves si effettua una rilevazione dei dati metereologici mediante
misurazione con capannina SIAP; tale misurazione viene effettuata a cadenza giornaliera su temperatura, umidit e
precipitazioni.
Nellarea cuneese il ciclo di coltivazione della fragola unifera ha generalmente questa scansione temporale: le piante
sono messe a dimora nel mese di luglio / agosto dellanno precedente a quello della raccolta, e tale raccolta termina nel
mese di giugno successivo. Pare quindi opportuno, ai fini del presente lavoro, riportare landamento climatico del
periodo interessato luglio 2010-giugno 2011 (vedi Figure 1 2 ) e un grafico riportante le temperature registrate nella
fase estiva relative ai cicli di produzione della fragola rifiorente. ( Figura 3 )
Figura 1 Andamento delle temperature massime, minime e piovosit rilevate presso il Centro Sperimentale
Orticolo di Boves. Periodo: luglio 2010- giugno 2011
CReSO Centro Sperim entale per l'Orticoltura
T m ax

giu-11

mag-11

apr-11

mar-11

feb-11

gen-11

dic-10

nov-10

ott-10

set-10

ago-10

280
260
240
220
200
180
160
140
120
100
80
60
40
20
0

Piovosit in mm

T m in

35 C
30 C
25 C
20 C
15 C
10 C
5 C
0 C
-5 C
-10 C
-15 C

lug-10

Temperature

Piovosit

Figura 2 Andamento delle temperature massime, minime e medie rilevate allinterno del tunnel di coltivazione
allestito presso il Centro Sperimentale Orticolo di Boves. Periodo: maggio - giugno 2011 (il data logger stato
posizionato allinterno della vegetazione a partire dalla fase di inizio fioritura sino a termine della raccolta)
60
t max

t media

t min

50

40

30

20

10

15-giu-11

13-giu-11

11-giu-11

9-giu-11

7-giu-11

5-giu-11

3-giu-11

1-giu-11

30-mag-11

28-mag-11

26-mag-11

24-mag-11

22-mag-11

20-mag-11

18-mag-11

16-mag-11

14-mag-11

12-mag-11

10-mag-11

8-mag-11

6-mag-11

4-mag-11

Figura 3 Andamento climatico delle Temperature massime e minime e dellintensit delle precipitazioni
rilevate presso il Centro Sperimentale Orticolo, Boves nel periodo: aprile novembre 2011.
CReSO - Centro Sperimentale per l'Orticoltura
T min

T max

35 C
25 C
20 C
15 C
10 C
5C
0C

01
/0
4
16 /1 1
/0
4
01 /1 1
/0
5
16 /1 1
/0
5
31 /1 1
/0
5
15 /1 1
/0
6
30 /1 1
/0
6
15 /1 1
/0
7
30 /1 1
/0
7
14 /1 1
/0
8
29 /1 1
/0
8
13 /1 1
/0
9
28 /1 1
/0
9
13 /1 1
/1
0
28 /1 1
/1
0
12 /1 1
/1
1/
11

Temperature

30 C

100
90
80
70
60
50
40
30
20
10
0

Piovosit in mm

Piovosit

1. Valutazione di variet unifere


Le attivit di confronto sulle cultivar unifere predisposte presso il Centro di Boves hanno fornito, nel 2011, interessanti
risposte produttive. Nella fase di maturazione si provveduto a rilevare, nelle diverse epoche di maturazione, gli aspetti
produttivi dei singoli cloni.
Periodicamente sono state effettate le raccolte allinterno delle parcelle rilevando le rese di prodotto commerciale e
scarto, il numero di frutti per singola raccolta, le caratteristiche dei frutti sia per quanto attiene agli aspetti esteriori (
forma dimensione colore ) che alle caratteristiche intrinseche dei frutti ( colore della superficie colore della
polpa consistenza ). Successivamente i valori di campo sono stati elaborati e riportati nelle tabelle allegate.
I dati sperimentali scaturiti dalle prove di confronto del 2011 e le osservazioni condotte nei vari areali di produzione
piemontesi ci consentono di definire Liste di orientamento varietale 2011 2012 per il territorio piemontese.

1.1 Aspetti produttivi: COLLEZIONE


Nella collezione erano state inserite le cultivar di riferimento per lareale piemontese accanto ad un limitato numero di
selezioni in avanzata fase di studio e giudicate, negli anni, positivamente per gli aspetti qualitativi e quantitativi.
Nella tabella allegata si riportano i valori delle osservazioni 2011; i cloni di fragola sono inseriti in tabella in ordine
crescente di Indice di precocit .
Tabella 1.1.1 produzioni rilevate allinterno della COLLEZIONE ( cultivar / selezioni inserite in ordine crescente
di epoca di maturazione)
Accessione

Inizio
racc
17-mag
17-mag
17-mag
20-mag
20-mag
17-mag
20-mag
23-mag
23-mag
26-mag
26-mag
26-mag

n.racc.

ALBA
DELY
CLERY
SUGAR LIA
ANTEA
ASIA
JOLY
CN 04,100,1
CN 04,104,2
AROSA
CN 02,200,9
ARGENTERA
media collezione

8
8
8
8
9
10
9
8
7
8
8
8

Fine
racc
3-giu
3-giu
3-giu
6-giu
10-giu
10-giu
10-giu
10-giu
14-giu
14-giu
14-giu
14-giu

Ind. Prec

Comm g

Scarto g

22-mag
22-mag
23-mag
25-mag
26-mag
27-mag
27-mag
30-mag
31-mag
31-mag
5-giu
6-giu

896
451
471
1051
670
1021
608
623
824
861
851
960
774

37
16
19
35
7
65
3
72
3
8
0
5
23

Prod tot
g
933
468
490
1086
677
1086
611
695
827
869
851
965
796

P.M.P.
33,3
21,8
23,6
28,7
27,1
37,7
34,6
30,9
37,4
29,1
23,1
27,1
29,5

Grafico 1.1.2 raffronto tra produzione commerciale a pianta e peso medio ponderato dei frutti

Peso medio ponderato, g

Collezione
40
ASIA

CN 04,104,2
35

JOLY

ALBA

CN 04,100,1

30

SUGAR LIA
AROSA

ANTEA
25
20
400

CLERY
DELY
500

ARGENTERA

CN 02,200,9
600

700

800

900

1000

1100

Produzione com m erciale, g/pianta

Il valore medio di produttivit dei cloni si attesta, in questo contesto sperimentale, attorno ai 770 g / pianta; le maggiori
rese produttive sono state rilevate su SUGAR LIA, ASIA ed ARGENTERA con valori prossimi ai 1000 g / pianta di

prodotto commerciale confermando,, sostanzialmente, i dati dei cicli precedenti ed in particolare le indicazioni scaturite
nelle prove 2010. Per ARGENTERA e SUGAR LIA si evidenzia un valore medio di Peso dei frutti in linea con il dato
medio della collezione mentre ASIA presente, in questo contesto, una pezzatura elevata superiore al valore medio di
campo. .
Rese leggermente superiori al valore medio di campo sono state rilevate, nella prova, per ALBA AROSA con
pezzature medie dei frutti prossime ai valori medi di campo e per le due selezioni CN 02.200.9 ( pezzature medio
contenute dei frutti) e CN 04.104.2 caratterizzata da un calibro medio elevato dei frutti prossimo ai valori di Asia. Una
produttivit inferiore al valore medio di campo si accertata, in questo contesto sperimentale, per ANTEA con
pezzature medio contenute dei frutti. JOLY e la selezione CN 04.100.1 presentano produttivit medio contenuta delle
piante anche se associata a pezzature medio elevate con valori superiori alla media di campo. Landamento climatico
riscontrato nella prova ha determinato una significativa contrazione delle rese e delle pezzature medie dei frutti per
DELY e CLERY.
Grafico 1.1.3 Visualizzazione epoche di raccolta ed Indice di Precocit
Epoche di maturazione Collezione

AL
B

A
DE
LY
CL
SU ER
Y
G
A
R
LI
A
AN
TE
A
AS
IA
J
O
CN
L
04 Y
,1
00
CN
0 4 ,1
,1
04
,
AR 2
CN OS
02 A
AR ,20
0
G
EN ,9
TE
RA

16-giu
11-giu
6-giu
1-giu
27-mag
22-mag
17-mag
12-mag

Nel segmento di maturazione precoce si conferma la cv. ALBA seguita poi, con stesso Indice, da DELY e CLERY.
Nellepoca medio prece di maturazione si colloca la cultivar SUGAR LIA seguita poi, nel segmento medio di
maturazione, da ANTEA ASIA e JOLY. Epoca medio tardiva di maturazione caratterizza poi la cultivar AROSA
mentre un significativo posticipo della fase di raccolta si evidenzia con ARGENTERA ( + 15 gg da Alba e + 6 gg da
Arosa) ) confermando sostanzialmente le indicazioni scaturite nei cicli precedenti. Le selezioni CN in avanzata fase di
studio e inserite nella prova collezione evidenziano unepoca media di maturazione ( CN 04.100.1 ed CN 04.104.2 )
mentre la selezione CN 02.200.9 presenta un Indice di Precocit prossimo ai valori di Argentera.

1.2. Aspetti produttivi: Liste varietali


Accanto alle cultivar maggiormente diffuse nellareale e valutate nella Collezione annualmente vengono predisposte
verifiche varietali inserendo, nelle prove, le cultivar commerciali e/o selezioni in avanzata fase di studio provenienti sia
dallItalia che da altri Paesi dellEuropa e messi a disposizione del gruppo di lavoro dal coordinatore del progetto.
Nella tabella allegata si riportano i valori di produzione e di pezzatura rilevati nella prova; accanto ai materiali genetici
di recente costituzione sono stati confrontati, nella prova, quattro cloni di fragola che, nel recente passato, hanno
caratterizzato la fragolicoltura cuneese. Grazie alla disponibilit di piante ottenuta dal vivaio francese Bourdin stato
possibile inserire nella prova di confronto la cultivar BELRUBI ( utilizzata negli anni 80 nel cuneese ); ELSANTA (
considerata ancora oggi una delle fragole in commercio con le maggiori caratteristiche qualitative dei frutti ),
GORELLA ( cultivar che ha caratterizzato la produzione di fragole nel cuneese per oltre un decennio negli anni 70
caratterizzata altres da una elevata qualit dei frutti) e MADAME MOUTOT ( inserita nei programmi produttivi
aziendali negli anni 60 ).
I singoli materiali sono inseriti in tabella in ordine alfabetico.

Tabella 1.2.1 produzioni rilevate allinterno del campo Liste varietali

ALINA
BELRUBI
BETTY
CANDISS
ELSANTA
FENELLA
FIGARO
GORELLA
JUDIBELL
L'ACADIE
MOUTOT
PIRCINQUE
RECORD
ROXANA
SIRYA
SONATA
TECLA
UNICA
VALE
ZETA

6
6
6
6
7
7
6
5
3
7
7
4
7
6
5
7
6
5
8
7

Inizio
racc
24-mag
24-mag
20-mag
20-mag
20-mag
24-mag
24-mag
20-mag
6-giu
24-mag
24-mag
17-mag
24-mag
27-mag
27-mag
20-mag
24-mag
20-mag
17-mag
20-mag

APF 9311-1
CF 3128
EM 1232
EM 1248
EM 1281
EM 1315
EM 1396
MG 25,49,2
SJ 011-10
W6Y1-10
W6Y1-8
Media liste

3
7
6
7
7
8
8
8
7
5
4

6-giu
24-mag
24-mag
24-mag
20-mag
20-mag
20-mag
17-mag
20-mag
27-mag
27-mag

Accessione

n.racc.

Fine
racc
10-giu
10-giu
6-giu
6-giu
10-giu
14-giu
10-giu
6-giu
14-giu
14-giu
14-giu
27-mag
14-giu
14-giu
10-giu
10-giu
10-giu
3-giu
10-giu
10-giu
14-giu
14-giu
10-giu
14-giu
10-giu
14-giu
14-giu
10-giu
10-giu
10-giu
6-giu

Ind. Prec

Comm g

Scarto g

Prod tot g

P.M.P.

29-mag
30-mag
27-mag
27-mag
28-mag
31-mag
28-mag
25-mag
13-giu
31-mag
2-giu
21-mag
3-giu
1-giu
29-mag
27-mag
28-mag
26-mag
28-mag
26-mag

550
459
640
377
604
740
469
437
96
952
572
178
1254
1166
444
577
585
349
376
824

22
21
140
44
20
25
55
69
0
33
0
26
41
7
0
52
84
24
55
16

572
480
779
421
624
765
524
506
96
985
572
204
1295
1172
444
629
669
373
432
840

30,1
19,1
20,5
20,5
24,9
20,9
22,6
19,7
26,5
22,5
19,7
19,1
31,3
32,2
27,5
21,4
28,4
33,7
24,8
28,1

8-giu
31-mag
31-mag
4-giu
27-mag
30-mag
30-mag
26-mag
28-mag
29-mag
28-mag

689
549
603
1047
675
1008
1008
737
399
571
490
627

0
27
0
188
6
0
50
118
38
0
9
38

689
576
603
1235
681
1008
1058
855
437
571
499
664

24,7
19,2
23,9
25,7
29,2
31,5
19,3
23,6
23,2
32,8
32,0
25,1

Prendendo in esame laspetto della produttivit delle piante emergono, positivamente in questo contesto sperimentale,
le cultivar RECORD e ROXANA confermando i dati scaturiti nel 2010 e cicli precedenti seguite poi dalla cultivar
LACADIE ( 952 g / pianta) e ZETA ( 824 g/pianta). Le vecchie variet di fragola inserite, per la prima volta in questo
contesto sperimentale, hanno evidenziato livelli di produttivit medio contenuti con valori prossimi ( ELSANTA ) o
inferiori al dato medio di campo ( BELRUBI GORELLA e M. MOUTOT).
Produttivit particolarmente contenute sono state rilevate su JUDIBEL ( valori inferiori ai 96 g / pianta); in
PIRCINQUE ( rese di 178 g / pianta); UNICA VALE e CANDISS con rese inferiori ai 400 g di produzione
commerciale a pianta.
Tra le selezioni in avanzata fase di studio provenienti da attivit di breeding condotte in altri Paesi e/o da gruppi di
ricerca privati italiani si segnalano, per produttivit, le selezioni EM 1248 (peso medio dei frutti 25.7 g ) seguita poi da
EM 1315 e EM 1396 con oltre 1000 g / pianta di prodotto commerciale ed un peso medio ponderato dei frutti che si
attesta attorno ai 30 g. Interessante anche, per produttivit la selezione MG 25.49.2 anche se il valore di peso medio del
frutto

Interessanti, per pezzature medio elevate dei frutti anche se associate ad una produttivit medio contenuta delle piante,
sono le due selezioni del CIV Italia ( W6Y1-10 rese medie a pianta prossime al valore medio di campo e W6Y1-8 con
produzioni inferiori ai 500 g / pianta ) valutate per la prima volta nellareale piemontese.
I valori di produzione confrontati con i dati di Peso Medio Ponderato dei frutti sono stati, successivamente, riportati sui
grafici . In allegato si inserisce il grafico relativo alle cultivar commerciali valutate nel campo liste varietali 2011.
Grafico 1.2.2 raffronto rese produttive / peso medio ponderato frutti cultivar inserite nel campo Liste
varietali
Liste varietali

36

Peso medio ponderato, g

34

UNICA
ROXANA
RECORD

32
ALINA
TECLA

30
28
JUDIBELL

26

VALE

24

ZETA

SIRYA
ELSANTA

Media liste

FIGARO

22

SONATA
CANDISS
MOUTOT
PIRCINQUE
GORELLA
BELRUBI

20
18
50

250

450

L'ACADIE
FENELLA
BETTY
650

850

1050

1250

Produzione com m erciale, g/pianta

Il valore medio di campo rilevato allinterno del campo Liste varietali evidenzia un valore inferiore rispetto al
campo collezione; una significativa concentrazione di cultivar si colloca nel quadrante in basso a sinistra del grafico
fatta eccezione, come precedentemente riportato, per ROXANA e RECORD che presentano elevata produttivit
associata a buona pezzatura media dei frutti. Per le quattro cultivar storiche valutate nella prova si evidenzia una ridotta
produttivit delle piante associata a pezzature contenute dei frutti per BELRUBI GORELLA e M. MOUTOT ;
solamente ELSANTA presenta una produzione ed una pezzatura media in linea con i valori medi di campo.
Grafico 1.2.3 raffronto rese produttive / peso medio ponderato frutti selezioni in avanzata fase di studio inserite
nel campo Liste varietali
Liste varietali selezioni
34
W6Y1-10

Peso medio ponderato, g

32

W6Y1-8

EM 1315

30
EM 1281
28
26

APF 9311-1

24
SJ 011-10

EM 1232

EM 1248

MG 25,49,2

22
20

CF 3128

EM 1396

18
50

250

450

650

850

1050

1250

Produzione com m erciale, g/pianta

lanalisi dei valori produttivi e dei pesi medi ponderati dei frutti evidenzia una medio marcata produttivit per alcune
selezioni ( EM 1315 [ produzione commerciale prossima ai 1000 g con Peso Medio Ponderato di c.a 3 g ] seguita poi
da EM 1248 [ rese parcellari superiori ai 1000 g e peso medio ponderato in linea con il valore medio di campo]).

Interessante per produttivit appare altres la selezione EM 1396 anche se le pezzature medie dei frutti si attestano su
valori contenuti
Ridotta produttivit associata a contenuto peso medio dei frutti caratterizza le selezioni SJ011-10 e CF 3128
Le due selezioni del CIV ( W6Y1-8 e W6Y1-10 ) presentano una produttivit delle piante prossima al valore medio di
campo associata ad un elevato Peso Medio Ponderato dei frutti.
Grafico 1.2.4 Indici di precocit rilevato nella prova Liste Varietali riferita a cultivar e selezioni in avanzata
fase di studio
Epoche di maturazione Liste Varietali
16-giu
11-giu
6-giu
1-giu
27-mag
22-mag

12-mag

PIRCINQUE
GORELLA
MG
ZETA
UNICA
BETTY
EM 1281
CANDISS
SONATA
VALE
SJ 011-10
TECLA
W6Y1-8
ELSANTA
FIGARO
W6Y1-10
ALINA
SIRYA
EM 1315
BELRUBI
EM 1396
EM 1232
CF 3128
FENELLA
L'ACADIE
ROXANA
MOUTOT
RECORD
EM 1248
APF 9311JUDIBELL

17-mag

Tra i materiali inseriti nella prova Liste varietali si evidenzia, per spiccata precocit di maturazione, PIRCINQUE
anche se la produttivit delle piante particolarmente scarsa; gli altri materiali genetici si distribuiscono, nel grafico,
con Indici di Precocit compresi tra il 25 maggio ( Gorella ) ed il 1 giugno ( Roxana). In epoca tardiva di maturazione
ritroviamo RECORD - JUDIBELL e due siglati EM 1248 e APF 9311 1
Le due selezioni del CIV W6Y1-8 e W6Y1-10 si collocano nel segmento medio di maturazione in linea con i valori di
Joly e di Arosa.
Per quanto attiene alle vecchie cultivar GORELLA conferma una spiccata precocit di maturazione ( + 3 gg da ALBA /
CLERY ); ELSANTA presenta un Indice di Precocit intermedio in linea con Asia e Joly; BELRUBI si colloca nel
segmento Arosa mentre M. MOUTOT presenta un leggero posticipo di maturazione prossimo al valore di Roxana.

10

1.3. Aspetti produttivi : Selezioni in avanzata fase di studio


Il progetto di miglioramento genetico condotto in questi anni su cultivar unifere ha prodotto, negli anni, una serie di
selezioni interessanti per aspetti produttivi e qualitativi. Nelle tabelle allegate si riportano i valori di produttivit e
caratteristiche dei frutti rilevati sulle selezioni giudicate positivamente nel campo selezione 2011 allestito utilizzando
materiale di propagazione frigoconservato presso il Centro Sperimentale di Boves.
I singoli materiali sono inseriti in tabella in ordine alfabetico.
Tabella 1.3.1 produzioni rilevate allinterno del campo Selezioni in avanzata fase di studio materiale di
propagazione frigoconservato

Accessione

n.racc.

00,148,5
02,131,4
02,156,15
02,48,3
04,228,12
04,256,32
CN 05,76,11
CN 07,17,7
CN 07,22,10
CN 07,92,3
T1V7-8
V5Z6-6
VR 02,312,2
VR 04,268,10
W3Z8-3
W7Z6-1
W7Z6-4
Y0Z6-4
Media selezioni

6
7
7
6
5
6
6
6
7
5
6
5
6
6
7
7
6
6

Inizio racc

Fine racc

Ind. Prec

Comm g

23-mag
19-mag
19-mag
19-mag
19-mag
19-mag
23-mag
19-mag
19-mag
19-mag
27-mag
23-mag
19-mag
19-mag
19-mag
19-mag
23-mag
19-mag

10-giu
10-giu
10-giu
6-giu
3-giu
6-giu
10-giu
10-giu
10-giu
10-giu
14-giu
10-giu
6-giu
10-giu
10-giu
10-giu
10-giu
10-giu

27-mag
27-mag
25-mag
25-mag
25-mag
25-mag
30-mag
24-mag
27-mag
23-mag
5-giu
25-mag
26-mag
23-mag
27-mag
26-mag
28-mag
28-mag

485
908
340
789
520
1011
967
923
1263
517
533
368
732
848
666
668
730
823
727

Scarto g Prod tot g


12
16
12
24
27
48
0
38
45
37
0
0
59
24
0
11
50
47
25

496
925
352
813
547
1059
967
961
1308
554
533
368
791
872
666
679
780
870
752

P.M.P.
30,5
32,5
26,7
29,3
22,5
33,8
30,4
26,7
27,6
22,6
26,7
25,4
30,0
29,7
27,9
29,5
38,8
27,9
28,8

Il dato medio di campo rilevato nel campo selezioni in avanzata fase di studio evidenzia una produttivit medio
elevata superiore al dato riscontrato nella prova Liste varietali. Molti materiali genetici ottenuti in questi anni a livello
nazionale e/o selezionati in loco presentano una maggior adattabilit agli ambineti di coltivazione ed assicurano
interessanti risposte produttive.
Tra le selezioni osservate spicca, per produttivit, la selezione CN 07.22.10 con oltre 1200 g / pianta ed un Peso Medio
Ponderato dei Frutti di 27,6 g in linea con il valore medio di campo. Interessante altres il valore di produzione
raggiunto con 04.256.32 ( 1011 g / pianta e 33,8 di PMP dei frutti). Valori superiori al dato medio di campo e prossimi
ai 900 / 950 g sono stati rilevati per CN 05.76.11 ( 30,4 PMP frutto); CN 07.17.1 ( pezzature leggermente inferiori al
dato medio di campo ); 02.131.4 con calibri elevati superiori al dato medio di campo. Selezioni particolarmente
interessante per produttivit sono VR 05.268.10 ( 848 g / pianta e 29.7 PMP) e la selezione del CIV Y0Z6-4 con 823 g a
pianta ed un PMP di c.a 28 g . Scarsa produttivit si rilevata, in questo contesto sperimentale) su 02.156.15 ( 340 g /
pianta e 26,7 g PMP) seguita poi da V5Z6-6 ( selezione CIV che ha evidenziato solo 368 g / pianta di produzione
associato ad un PMP di 25,4 g ).
Grafico 1.3.2 produzioni e peso medio ponderato dei frutti rilevato nella prova 2011 selezioni in avanzata
fase di studio
Nel grafico a dispersione allegato si evidenzia la distribuzione delle selezioni in base alla produttivit a pianta ed al peso
medio ponderato dei frutti rilevati nella prova 2011. Interessante, per gli aspetti di produttivit e pezzatura dei frutti,
alcune selezioni ottenute nellambito del programma di miglioramento genetico pubblico e selezionate direttamente
nellareale cuneese negli anni addietro. Su tutte, per produttivit, si segnala la selezione CN 07.22.10 con valori di peso
medio prossimi al dato medio di campo. Seguono 05.256.32 con rese a pianta prossime ai 1000 g ed un PMP dei frutti
di 33.8 g superiore al dato medio di campo. Interessanti, per produttivit, appaiono altres le due selezioni CN 05.76.11
e 02.131.4 con pezzature medie superiori al dato medio di campo.

11

Nel quadrante in basso a destra del grafico si collocano le selezioni che manifestano, in questo contesto sperimentale,
una scarsa produttivit associata anche a pezzature medio contenute dei frutti.

Selezioni VVV\

Peso medio ponderato, g

40

W7Z6-4

38
36
34
32
30
28
26
24
22
20
300

00,148,5

W7Z6-1

W3Z8-3
02,156,15
V5Z6-6
T1V7-8
04,228,12
CN 07,92,3
500

700

04,256,32
02,131,4
VR 02,312,2
CN 05,76,11
VR 04,268,10
02,48,3
Y0Z6-4
CN 07,22,10
CN 07,17,7

900

1100

1300

Produzione commerciale, g/pianta

Grafico 1.3.3 raffronto Indice di Precocit delle cultivar inserite nella prova ( materiali inseriti in ordine crescente
di Indice di Precocit)
Epoca di raccolta Selezioni
16-giu
11-giu
6-giu
1-giu
27-m ag
22-m ag

VR

04
,2
C 68
N
,1
07 0
,
C
N 92 ,
07 3
04 ,17
,2 ,7
2
04 8,1
,2 2
5
02 6,3
,1 2
56
,
02 15
,4
8
V ,3
VR 5Z
6
02 -6
,3
12
W ,2
7Z
6
W -1
3Z
0 8-3
C 2,1
N
3
07 1,4
,2
2
00 ,10
,1
4
W 8,5
7Z
6
Y -4
C 0Z
N
05 6-4
,7
6,
T1 11
V7
-8

17-m ag

I valori di Indice di Precocit visualizzati nel grafico evidenziano unepoca precoce di maturazione per le selezioni VR
04.268.10 e CN 07.92.3 ( in linea con gli Indici di Alba e Clery ) Nel segmento medio precoce ( segmento di
maturazione di Sugar Lia ) si collocano alcune selezioni tra cui CN 07.17.7 e 02.48.3 ( caratterizzate da una elevata
produttivit delle piante); VR 02.312.2 ; W7Z6-1 e W3Z8-3 ( media produttivit e media pezzatura); 02.131.4 (
produttivit e pezzatura elevata) e CN 07.22.10 ( elevata produttivit e media pezzatura). Nel segmento medio tardivo (
epoca di maturazione di Arosa) si evidenziano W7Z6-4 ( clone caratterizzato forse da una eccessiva pezzatura media
dei frutti) e Y0Z6-4 ( valori produttivi e di pezzatura in linea con il dato medio di campo). La selezione T1V7-8
evidenzia un ciclo di maturazione tardivo in linea con Argentera e con la sel. CN 02.200.9

12

2.1 Aspetti qualitativi


Per la valutazione dei cloni di fragola assumono particolare importanza gli aspetti qualitativi dei frutti. Anche nel 2011
sono state condotte osservazioni relativamente ad alcuni parametri qualitativi e precisamente: consistenza della polpa
determinata con penetrometro a colonna con puntale a stella di 6 mm; contenuto zuccherino dei succhi determinato
mediante rifrattometro digitale utilizzando una porzione di succo limpido estratto dai frutti del campione per
centrifugazione; acidit titolabile dei succhi determinato con titolazione in NaOH N10 del succo limpido della fragola;
contenuti in Vitamina C determinato su campioni di succhi delle fragole nelle diverse staccate; colore della polpa
determinato mediante Colorimetro ottico sui frutti prelevati direttamente dal campo in diverse epoche di maturazione e
caratterizzati da una fase di piena maturazione.
Le osservazioni sono state condotte in tre epoche distinte ( II - IV e VI raccolta); da parte del personale CReSO si
provveduto a prelevare, in campo, campioni rappresentativi di frutti ad ogni singola raccolta ( 5 frutti di omogenea
pezzatura e maturazione / osservazione) e su questi sono state eseguite, in laboratorio, le analisi qualitative.
Nelle tabelle allegate si riportano i valori medi delle osservazioni rilevate nella prova 2011.
Tabella 2.1.1. caratteristiche qualitative dei frutti cultivar inserite in Collezione - 2011 ( valori medi delle tre
osservazioni)
Clone
ALBA
ANTEA
ARGENTERA
AROSA
ASIA
CLERY
CN 02,200,9
CN 04,100,1
CN 04,104,2
DELY
JOLY
SUGAR LIA
Media

Consistenza
369
351
286
475
307
292
318
329
336
227
307
319
326

Brix
6,4
8,0
7,7
8,6
8,6
8,2
7,2
7,4
7,1
9,5
8,5
8,2
7,9

Acidit
11,40
9,87
13,17
11,09
8,39
7,93
14,18
9,42
9,39
8,25
8,63
9,11
10,07

L
31,82
35,50
36,97
32,81
33,10
31,82
33,96
34,32
36,20
32,91
32,50
32,96
33,74

a
35,95
39,34
38,98
38,41
36,95
36,30
36,02
38,29
41,57
38,78
34,35
36,82
37,65

b
16,77
22,10
24,98
18,32
19,50
17,89
19,32
20,53
24,23
20,17
17,72
18,12
19,97

Chroma
39,67
45,12
46,29
42,56
41,78
40,47
40,87
43,44
48,11
43,72
38,65
41,03
42,64

Vitamina C
600
795
635
670
565
620
940
710
385
645
785
645
666

Per consentire una miglior interpretazione dei dati tabellari si allegano, alla presente, alcune rappresentazioni grafiche
utili per evidenziare differenze di comportamento tra i cloni in osservazione.
Grafico 2.1.2. raffronto tra lIndice Chroma e Lucentezza rilevato nella Collezione 2011
C ollez ione
50,00

CN 04,104,2

48,00

A RGENTERA

C hrom a

46,00
A NTEA

44,00

DEL Y

CN 04,100,1

Media

A ROS A

42,00

A S IA
S UGA R L IA
CL ERY

40,00

CN 02,200,9

A L BA
J OL Y

38,00
31,00

32,00

33,00

34,00

35,00

36,00

37,00

38,00

L um inosit

Una buona tecnica colturale adottata nella prova e particolari situazioni climatiche che si sono registrate nella fase di
maturazione hanno consentito di raggiungere elevati livelli di colorazione e lucentezza nei frutti. La regolarit di

13

prelievo dei campioni in campo e la stabilit nella scelta dei frutti su cui effettuare le analisi nelle tre epoche ci
consentono di formulare alcuni giudizi dinsieme delle cultivar a confronto e di informare correttamente gli operatori di
settore circa le caratteristiche qualitative dei frutti.
I dati colorimetrici ( Luminosit della superficie e Chroma [ intensit della colorazione rosso aranciata dei frutti ]
sintetizzati nel grafico a dispersione ci consentono di esprimere alcune considerazioni di carattere generale.
Nel quadrante in alto a destra del grafico si collocano le selezioni e cultivar caratterizzate da una colorazione rosso
aranciata brillante. I livelli maggiori di Lucentezza sono stati rilevati, nel 2011 , su CN 04.104.2 e su ARGENTERA
confermando le indicazioni emerse nelle prove 2009 2010 . Colorazione rosso aranciata brillante caratterizza altres i
frutti della cultivar ANTEA e della selezione CN 04.100.1 valore questo che si gi evidenziato nelle precedenti
osservazioni.
Le cultivar DELY AROSA ASIA e SUGAR LIA si posizionano nella zona mediana del grafico evidenziando
tonalit medio marcate dei frutti ma brillanti. La selezione CN 02.200.9 presenta, anche in questo contesto sperimentale,
una colorazione medio brillante e marcata con tonalit significativamente pi marcate rispetto alla cv. Argentera che
presenta un ciclo di maturazione simile.
Anche in questo contesto sperimentale tonalit rosso marcate e poco lucenti caratterizzano i frutti di ALBA seguita poi
da CLERY e JOLY confermando le indicazioni scaturite nella prova di confronto varietale condotta nel 2010.
Grafico 2.1.3. contenuti zuccherini e di acidit titolabile rilevati nella Collezione 2011
Confronto tra residuo secco rifrattometrico e acidit titolabile delle
accessioni inserite in Collezione
RSR (Bx)

Acidit titolabile (meq/100 g)

16,0
14,0
12,0
10,0
8,0
6,0
4,0

M
ed
ia

LI
A
G

AR

JO
LY
SU

EL
Y
D

IA

Y
02
,2
00
,9
C
N
04
,1
00
,1
C
N
04
,1
04
,2
N

AS

SA

A
AR

LE
R

AR

EN

TE
R

TE
A
AN

AL
B

2,0

Per quanto concerne i contenuti medi zuccherini determinati mediante rifrattometro digitale nelle tre epoche
evidenziano elevati valori espressi come Brix su DELY ( valore medio 9.5 Brix associato ad una ridotta acidit dei
succhi) confermando le indicazioni scaturite nella prova 2010. Interessanti appaiono poi i valori di contenuto
zuccherino rilevato sui campioni di AROSA ( valore medio 8.6 Brix associato tuttavia ad una medio elevata acidit
dei succhi); ASIA ( 8,6 brix associato ad una contenuta acidit dei succhi); JOLY ( con 8.5 Brix confermando il
dato 2010 associato ad una medio contenuta acidit dei succhi ); CLERY ( 8.2 Brix e ridottissima acidit dei succhi) e
SUGAR LIA ( 8.2 Brix associato ad una media acidit dei succhi).
Per quanto attiene allAcidit dei succhi i maggiori contenuti sono stati rilevati, anche nel 2011, allinterno dei frutti
della selezione CN 02.200.9 ( 14.18 meq/100 g di NaOH N10 associata ad una ridotta presenza di zuccheri) seguita poi
da ARGENTERA ( 13.17 meq/100 g e medio scarsi contenuti zuccherini dei succhi). Questi valori si allineano ai dati
ottenuti nelle prove 2010.
Le due selezioni CN 04.100.1 e CN 04.104.2 presentano, in questo contesto sperimentale, valori di contenuto
zuccherino inferiori alla media di campo ed acidit dei succhi in linea con i valori medi della prova.

14

Grafico 2.1.4. consistenza media dei frutti rilevati nella Collezione 2011

Consistenza Collezione
500
450

Kg/cm2

400
350
300
250
200
150

M
ed
ia

JO
LY
AR
LI
A

AR

SU

LE
R
Y
02
,2
0
C
0,
N
9
04
,1
00
C
,1
N
04
,1
04
,2
D
EL
Y

IA

AS

SA

O
AR

TE
R

EN

AN

AL
B

TE
A

100

Accessioni

I maggiori livelli di consistenza della polpa sono stati rilevati, anche nel 2011, su AROSA confermando,
sostanzialmente,le indicazioni scaturite negli anni precedenti; frutti caratterizzati da una consistenza medio elevata
caratterizzano, in questo contesto sperimentale, sia ALBA che ANTEA.
Anche nel 2011 una ridotta consistenza della polpa stata accertata sui frutti della selezione DELY mentre tutte le
altre cultivar osservate non si discostano, per consistenza, dal dato medio di campo.
Grafico 2.1.5. contenuto in Vitamina C rilevato nella Collezione 2011
Vitam ina C delle accessioni inserite in Collezione
1000

ppm

800
600
400

M
ed
ia

LI
A
G

AR

JO
LY
SU

02
,2
00
,9
N
04
,1
00
C
,1
N
04
,1
04
,2
D
EL
Y

Y
LE
R

IA
AS

SA

A
AR

C
C

AR

EN

TE
R

TE
A
AN

AL
B

200

Accessioni

Lanalisi dei contenuti in Vitamina C effettuati sui succhi dei frutti di fragola nelle tre epoche (utilizzando lo strumento
RQflex 2 - Merck ) ha evidenziato elevata concentrazione in Vitamina C nei succhi della Selezione CN 02.200.9
marcatamente pi elevati rispetto al valore medio di campo seguita poi da ANTEA e JOLY I minori livelli di contenuto
in vitamina C sono stati accertati, in questo contesto sperimentale, sui frutti della selezione CN 04.104.2.
Considerando che il secondo anno che si effettuano queste determinazioni qualitative sui succhi si ritiene opportuno
evidenziare come i dati siano da intendersi provvisori e necessitino di ulteriori conferme nel prossimo ciclo colturale.

15

Tabella 2.2.1. caratteristiche qualitative dei frutti cultivar inserite nel campo Liste Varietali - 2011
Clone
ALINA
APF 9311-1
BELRUBI
BETTY
CANDISS
CF 3128
ELSANTA
EM 1232
EM 1248
EM 1281
EM 1315
EM 1396
FENELLA
FIGARO
GORELLA
JUDIBELL
LACADIE
MALWINA
MG 25,49,2
MOUTOT
PIRCINQUE
RECORD
ROXANA
SIRYA
SJ 011-10
SONATA
TECLA
UNICA
VALE
W6Y1-10
W6Y1-8
ZETA
Media

Consistenza
395
345
256
355
228
325
247
339
318
255
229
234
220
305
215
223
301
300
303
153
415
227
258
246
237
349
314
303
249
319
447
390
291

Brix
7,7
7,6
8,9
7,5
8,4
6,6
8,1
6,1
5,7
7,7
7,2
7,1
8,1
8,3
7,7
9,7
7,1
12,4
7,5
7,3
7,5
6,7
5,8
8,9
8,8
8,9
5,9
6,5
7,6
6,2
5,9
6,4
7,6

Acidit
15,52
14,35
12,31
8,55
9,63
11,13
10,56
8,48
8,53
11,26
10,33
8,77
8,09
9,59
10,07
14,11
8,57
17,96
8,92
9,09
10,38
10,11
8,44
10,44
10,44
10,56
7,68
12,21
11,09
12,25
11,14
9,57
10,63

L
34,22
32,65
32,20
32,84
34,14
35,41
32,98
32,04
34,83
33,69
34,85
32,06
34,12
36,88
32,42
35,98
33,06
30,92
32,47
34,89
31,42
35,06
32,61
32,32
34,88
34,13
33,22
34,25
35,45
31,54
32,05
34,37
33,56

a
37,74
37,63
36,99
35,21
33,24
35,84
35,22
35,32
35,24
35,91
37,31
36,51
39,92
38,36
36,18
38,79
30,86
31,71
35,75
38,32
35,88
39,16
34,23
35,06
38,36
35,81
35,83
37,50
37,34
35,97
35,11
38,02
36,26

b
20,24
20,08
16,96
18,68
17,19
21,06
18,91
17,58
21,01
19,59
20,57
18,05
22,89
24,06
19,37
21,79
17,95
14,40
17,14
22,90
16,09
21,92
18,09
18,60
20,88
21,01
18,91
20,44
22,89
17,60
18,42
20,77
19,56

Chroma
42,82
42,65
40,69
39,86
37,42
41,57
39,97
39,45
41,03
40,90
42,61
40,73
46,02
45,28
41,03
44,49
35,70
34,83
39,64
44,64
39,33
44,88
38,71
39,69
43,68
41,52
40,51
42,71
43,80
40,04
39,65
43,32
41,22

Vitamina C
1230
990
890
640
880
640
790
800
740
810
870
560
740
970
865
490
640
1010
1050
850
800
740
920
700
590
850
960
740
700
810
630
803

Nella tabella vengono riportate alcune indicazioni relative agli aspetti qualitativi di frutti di MALWINA; considerando
lepoca tradiva di maturazione che contraddistingue questa cultivar e landamento climatico rilevato nella prova in fase
tardiva di maturazione ( piovosit abbondante con sviluppo significativo di marciumi sui frutti) non stato possibile
recuperare tutti i dati di produzione. Tuttavia su alcuni campioni abbastanza rappresentativi della produzione sono state
effettuate analisi qualitative finalizzate alla determinazione di contenuti zuccherini e di acidit dei succhi nonch degli
aspetti colorimetrici.

16

Grafico 2.2.2. raffronto tra lIndice Chroma e Lucentezza rilevato nelle Liste Varietali 2011

L is te
46,00

C hrom a

44,00

FIGA RO

REC ORD

MOUTOT

S J 011-10 V A L E
NF195A (A L INA )
A PF 9311-1
UNIC A EM 1315

42,00

Media

C F 3128
S ONA TA
EM
1248
EM 1281

GOREL L A
EM 1396
BEL RUBI
W6Y 1-10

40,00

W6Y1-8SIRYA

TECLA

EL S A NTA
B ETTY

PIRC INQUE

EM 1232

MG 25,49,2
ROX A NA

38,00
C A NDIS S

36,00
30,00

31,00

32,00

33,00

34,00

35,00

36,00

37,00

38,00

L um inosit

Nel quadrante in alto a destra del grafico si collocano le cultivar caratterizzate da colorazione rosso chiaro brillante. I
livelli maggiori di Lucentezza sono stati rilevati su FIGARO ; RECORD ; VALE e sulla vecchia cultivar di fragola
MADAME MOUTOT un tempo utilizzata in zona. Un folto gruppo di cloni evidenzia valori di Luminosit della
superficie e Chroma prossimi o superiori ai valori medi di campo; tra queste citiamo ALINA; UNICA e SONATA in
associazione ad alcune selezioni in avanzata fase di studio.
Nel quadrante in basso a destra del grafico si collocano molte selezioni e cultivar inserite nella prova. Tra queste
citiamo ROXANA - SYRIA e PIRCINQUE. Valori di Luminosit inferiori alla media di campo sono stati rilevati, per
quanto attiene ai cloni di fragola un tempo diffusi nellareale cuneese, su GORELLA e BELRUBI mentre ELSANTA
si attesta su livelli prossimi ai valori medi di campo.
Significativo, per elevata intensit di colorazione rossa della superficie esterna dei frutti anche se con valori di
Luminosit superiori al dato medio di campo caratterizzai frutti di CANDISS
Grafico 2.2.3.. contenuti zuccherini e di acidit titolabile rilevati nelle Liste varietali 2011
Confronto tra residuo secco rifrattom etrico e acidit titolabile delle accessioni inserite nelle Liste
RSR (Bx)

Acidit titolabile (meq/100 g)

20,0
18,0
16,0
14,0
12,0
10,0
8,0
6,0

Media

ZETA

W6Y1-8

W6Y1-10

VALE

TECLA

UNICA

SONATA

SJ 011-10

SIRYA

RECORD

ROXANA

PIRCINQUE

MOUTOT

NF195A(ALINA)

MALWINA

MG 25,49,2

L'ACADIE

JUDIBELL

GORELLA

FIGARO

EM 1396

FENELLA

EM 1315

EM 1281

EM 1248

EM 1232

ELSANTA

CF 3128

CANDISS

BETTY

APF 9311-1

2,0

BELRUBI

4,0

I maggiori livelli di contenuto zuccherino dei succhi sono stati rilevati su MALWINA ( 12,4 Brix valore questo
associato ad una marcata acidit dei succhi [ 17.96 meq/100 g di NaOH N10]). Valori superiori al dato medio di campo

17

sono stati rilevati su JUDIBELL ( 9.7 brix associato ad una marcata acidit dei succhi); BELRUBI SYRIA
SONATA con valori medi prossimi a 8.9 brix ed elevata acidit dei succhi; CANDISS , FIGARO, ELSANTA e
FENELLA con contenuti zuccherini superiori al valore medio di campo.
Tra le cultivar diffuse un tempo nellareale si evidenzia come GORELLA, giudicata molto bene nei panel test per gli
aspetti qualitativi non evidenzia particolari valori di contenuto zuccherino ( dato medio delle tre osservazioni 7.7 )
associato tuttavia ad una media acidit dei succhi ( 10.07 meq/100 g di NaOH N10). I frutti di M. MOUTOT presentano
valori di concentrazione zuccherina prossima al dato medio di campo associato ad una ridotta acidit dei succhi.
I valori inferiori di contenuto zuccherino sono stati accertati, in questo contesto sperimentale, su EM 1248; ROXANA
TECLA ( confermando entrambi il dato del 2010) e sulla selezione W6Y1-8 con valori medi inferiori a 6 Brix.
Grafico 2.2.4. consistenza della polpa rilevata nelle Liste varietali 2011

Consistenza Liste
500
450
400

Kg/cm2

350
300
250
200
150

AP

93
BE 11LR 1
BE UB
C TT I
AN Y
C DIS
F
EL 31 S
S 28
A
EM NT
A
EM 123
2
EM 124
8
EM 128
1
EM 131
5
FE 13
9
N 6
E
FI LL
G GA A
O R
R O
J U EL
D LA
L' IB E
A
C L
M AD L
A
L
M W IE
G IN
25 A
N
F1 M ,49
O
95 U ,2
A( TO
A
PI L IN T
R
C A)
I
R NQ
EC U
R O E
O R
XA D
N
SI A
SJ R
Y
0 A
SO 11N 10
A
TE TA
C
U LA
N
IC
A
W VA
6 Y LE
1
W -10
6Y
1ZE 8
T
M A
ed
ia

100

Accessioni

Per quanto attiene ai valori di consistenza della polpa si evidenziano valori medio elevati / elevati per i frutti della
selezione W6Y1-8 ( 447 Kg/cm 2 ) seguita poi da PIRCINQUE ALINA e ZETA con valori prossimi a 400 Kg/cm 2 ; i
valori pi contenuti di consistenza sono stati, per contro, rilevati su M. MOUTOT con 153 Kg/cm 2 . Tra le vecchie
cultivar inserite nella prova si segnalano, per scarsa consistenza dei frutti, BELRUBI ( 256 Kg/cm 2 ); ELSANTA ( 247
Kg/cm 2 ); GORELLA ( 215 Kg/cm 2 ) .
Grafico 2.2.5. contenuto in Vitamina C rilevato nella prova Liste Varietali 2011
Vitam ina C delle accessioni inserite nelle Liste
1400
1200

ppm

1000
800
600

ZETA

Media

W6Y1-8

VALE

W6Y1-10

TECLA

UNICA

SONATA

SIRYA

SJ 011-10

ROXANA

RECORD

PIRCINQUE

MOUTOT

NF195A(ALINA)

MG 25,49,2

L'ACADIE

MALWINA

JUDIBELL

GORELLA

FIGARO

EM 1396

FENELLA

EM 1315

EM 1281

EM 1248

EM 1232

ELSANTA

CF 3128

BETTY

CANDISS

APF 9311-1

200

BELRUBI

400

Lanalisi dei contenuti in Vitamina C effettuati sui succhi dei frutti nelle diverse epoche di osservazione ha evidenziato
elevata concentrazione in ALINA seguita poi da M. MOUTOT , MG 25.49.2 ; APF 9311-1 ; FIGARO ( in
controtendenza rispetto al dato 2010); UNICA e SYRIA I minori contenuti in Vitamina C sono stati rilevati su
JUDIBELL; SONATA; LACADIE e CF 3128. Considerando che il secondo ciclo di valutazione di questi parametri

18

si ritiene opportuno evidenziare come i dati siano da intendersi provvisori e necessitino di ulteriori conferme nel
prossimo ciclo colturale.
Tabella 2.3.1. caratteristiche qualitative dei frutti rilevate allinterno del campo Selezioni in avanzata fase di
studio anno 2011
Clone
00,148,5
02,131,4
02,156,15
02,48,3
04,228,12
04,256,32
CN 05,76,11
CN 07,17,7
CN 07.22.10
CN 07,92,3
T1V7-8
V5Z6-6
VR 02.312.2
VR 04,268,10
W3Z8-3
W7Z6-1
W7Z6-4
Y0Z6-4
Media

Consistenza
460
275
352
309
330
281
418
301
374
413
453
320
311
311
340
382
309
197
341

Brix
8,0
6,6
7,6
8,1
7,4
6,6
8,4
6,4
6,3
8,3
8,6
9,0
7,0
6,8
7,7
5,9
7,0
7,8
7,4

Acidit
9,15
11,89
9,43
9,60
8,69
10,43
4,99
8,61
8,77
7,73
6,85
6,21
11,59
10,71
11,71
7,65
7,73
7,92
8,87

L
36,80
33,88
34,62
36,45
31,77
34,52
35,78
35,15
31,88
32,48
36,17
34,50
32,94
31,73
33,00
33,15
35,10
37,32
34,29

a
37,17
36,77
39,71
36,88
38,68
37,79
39,88
39,41
38,55
35,09
35,59
37,76
34,91
37,18
34,23
36,42
39,14
39,26
37,47

b
24,26
19,52
21,30
22,31
18,10
22,04
21,94
22,16
19,43
17,91
21,60
19,35
17,70
17,00
17,93
18,88
20,81
24,97
20,40

Chroma
44,39
41,63
45,06
43,10
42,70
43,75
45,52
45,21
43,17
39,40
41,63
42,43
39,14
40,89
38,64
41,02
44,33
46,53
42,70

Per una valutazione immediata dei risultati delle analisi si riportano, in successione, i grafici a dispersione relativi agli
aspetti colorimetrici rilevati sui cloni in osservazione.
Grafico 2.3.2. raffronto tra lIndice Chroma e Lucentezza rilevato nelle Selezioni in avanzata fase di studio
2011

S elez ioni
47,00
Y 0Z 6-4

46,00
CN 07,17,7

45,00

C hrom a

00,148,5

W7Z 6-4

44,00

04,256,32

CN 07,22,10

43,00

CN 05,76,11

02,156,15

02,48,3

Media

04,228,12

V 5Z 6-6

42,00

02,131,4

41,00

T1V 7-8

W7Z 6-1

V R 04,268,10

40,00
CN 07,92,3

39,00

V R 02,312,2
W3Z 8-3

38,00
30,00

31,00

32,00

33,00

34,00

35,00

36,00

37,00

38,00

L um inosit

19

Lanalisi dei parametri colorimetrici effettuata sulle selezioni in avanzata fase di studio valutate nel 2011 ci consente di
esprimere alcune considerazioni di carattere generale relativamente al colore dei frutti.
Nel quadrante in alto a destra del grafico si collocano le selezioni caratterizzate da frutti lucenti con colorazione rosso
aranciata. Tra queste spiccano le selezioni Y0Z6-4 ( valori di Luminosit e Chroma molto distanti dal dato medio di
campo); 00.148.5 ; 02.48.3 ( interessanti per i valori di Indice di Luminosit con valori medi di Chroma superiori al
dato medio di campo. Giudizio positivo, per la colorazione si esprime altres per CN 05.76.11 ; CN 07.17.7 e per la
selezione 02.156.15 e W7Z6-4 materiali questi che si collocano tutti al di sopra dei valori medi di campo.
Le selezioni 04.256.32; V5Z6-6 e 02.131.4 presentano valori di colorazione prossimi ai valori medi di campo.
Nel quadrante in basso a destra del grafico si segnalano, per tonalit rosso cupa dei frutti, le selezioni W3Z8-3 ; VR
02.312.2 e CN 07.92.3. Intermedie le caratteristiche colorimetriche di W7Z6-1 ; VR 04.268.10; 04.228.12 e CN
07.22.10
Grafico 2.3.3. raffronto tra i contenuti zuccherini e di acidit titolabile riscontrati nel campo Selezioni in
avanzata fase di studio 2011 .

Confronto tra residuo secco rifrattometrico e acidit titolabile delle


accessioni inserite nelle Selezioni
RSR (Bx)

Acidit titolabile (meq/100 g)

14,0
12,0
10,0
8,0
6,0

Media

Y0Z6-4

W7Z6-4

W7Z6-1

W3Z8-3

VR 04,268,10

VR 02,312,2

V5Z6-6

T1V7-8

CN 07,92,3

CN 07,22,10

CN 07,17,7

04,256,32

04,228,12

02,48,3

02,156,15

02,131,4

00,148,5

2,0

CN 05,76,11

4,0

Lanalisi dei contenuti zuccherini dei succhi riscontrati nelle prove evidenzia livelli elevati per le selezioni V5Z6-6 ( 9
brix associato a ridottissima acidit dei succhi [ 6.21 meq/100g NaOH N10]); seguono poi, in ordine decrescente;
T1V7-8 ( 8,6 Brix 6.85 meq/100g NaOH N10); CN 05.76.11 ( 8.4 Brix );; CN 07.92.3 ( 8.3 brix e media acidit);
02.48.3 e 00.148.5 con valori di contenuto zuccherino dei succhi prossimo a 8 brix.
I livelli pi contenuti di zucchero nei succhi stato accertato per W7Z6-1 ( 5.9 Brix ) seguita poi da CN 07.22.10 e
CN 07.17.7 ( 6.3 / 6.4 brix).
Grafico 2.3.4. consistenza della polpa rilevata nella verifica Selezioni in avanzata fase di studio 2011 .
Consistenza Selezioni
500
450

350
300
250
200
150
100

00
,1
48
02 ,5
,1
3
02 1,4
,1
56
,1
5
02
,4
8
04
,
,2 3
28
04 ,12
,2
C 5 6,
N
3
05 2
,7
6
C
,1
N
1
0
C 7,1
N
7,
7
07
,2
2,
C
10
N
07
,9
2
T1 ,3
V7
V5 8
VR Z6
-6
0
VR 2 ,3
1
04 2,2
,2
68
,1
0
W
3Z
83
W
7Z
6W 1
7Z
6Y0 4
Z6
-4
M
ed
ia

Kg/cm2

400

Accessioni

20

I dati riportai in tabella e nel grafico evidenziano, tra le selezioni osservate una spiccata consistenza per i frutti della
selezione T1V7-8 seguita poi da CN 05.76.11 e CN 07.92.3
Ridotti valori di consistenza sono stati rilevati, per contro, su Y0Z6-4; 02.131.4; 04.256.32; 02.48.3 ; VR 02.312.2 e
VR 04.268.10 con valori prossimi o inferiori a 300 Kg / cm 2

2.4 Evoluzione dei contenuti zuccherini dei succhi rilevati nelle diverse staccate - 2011
nelle tabelle precedenti sono stati riportati i valori medi di contenuto zuccherino rilevato su campioni rappresentativi di
frutti prelevati, in tre epoche, allinterno delle parcelle.
Nel 2011 si ritenuto opportuno effettuare, sulle cultivar inserite nel campo Collezione ( ALBA - ANTEA AROSA
- ASIA CLERY DELY - JOLY e SUGAR LIA ) e su due vecchie variet di fragola ( GORELLA ed ELSANTA )
un tempo diffuse negli areali cuneesi e caratterizzate da elevati standard qualitativi, una determinazione, ad ogni singola
staccata, dei contenuti zuccherini dei succhi. Per questa determinazione sono stati utilizzati, ad ogni raccolta, 5 frutti
rappresentativi ed omogenei del lotto sottoposto a controllo; i frutti sono stati centrifugati e sui succhi limpidi stata
effettuata la lettura.
Si riportano ora, in tabella, i dati produttivi ed i valori di contenuto zuccherino riscontrati nelle analisi di laboratorio.
2.4.1 Produzione e contenuto zuccherino rilevati nella prova
ALBA
Prod g

ANTEA

Brix Totale
zuccheri

Prod
g

brix

AROSA

Totale
zuccheri

Prod g

brix

ASIA

Totale
zuccheri

Prod g

brix

CLERY
Totale
zuccheri

Prod
g

brix

Totale
zuccheri

17-5

2063

7,4

152,66

73

7,4

5,40

366

8,0

29,28

20-5

1594

5,8

92,45

280

6,8

19,04

1180

8,2

96,76

1545

7,3

112,79

24-5

3070

5,6

171,92

1944

7,5

145,80

2306

7,9

182,17

1604

7,8

125,11

27-5

1770

5,9

104,43

2207

7,3

161,11

3477

7,9

274,68

1826

7,7

140,60

613

7,9

48,43

31-5

287

7,3

20,95

1545

9,0

139,05

1151

7,8

89,78

2137

8,3

177,37

515

8,5

43,78

03-6

180

6,9

12,42

474

8,8

41,71

1528

7,6

116,13

1893

8,2

155,23

68

10,1

6,87

248

8,8

21,82

366

8,0

29,28

06- 6

1380

6,9

95,22

503

9,6

48,29

10-6

695

8,6

59,77

295

10,5

30,98

14-6

375

7,4

27,75

17-6

167

11,1

8964

554,84

6698

528,54

61,9 g zuc / Kg prod

78.9

g zuc. / Kg prod

Prod
g

brix

DELY

8773

brix

Totale
zuccheri

17-5

961

8,1

77,84

20-5

1198

8,6

103,03

150

24-5

1176

9,3

109,37

1252

27-5

825

9,6

79,20

31-5

210

10,5

03-6

144

10,9

g zuc / Kg prod

77.7

JOLY

Prod g

18,54
681,87

81.9

SUGAR LIA

Totale
zuccheri

Prod g

brix

Totale
zuccheri

7,9

11,85

1980

6,8

8,2

102,66

2965

7,8

1569

7,4

116,11

2928

8,6

22,05

2456

8,3

203,85

1153

15,70

473

7,4

35,00

1117

176

10,6

18,66

367

10510

06- 6

10213

836,80

5077

395,53

g zuc / Kg prod

77.9

g zuc / Kg prod

ELSANTA
Totale
zuccheri

GORELLA

Prod
g

brix

Prod
g

brix

Totale
zuccheri

134,64

124

9,1

11,28

950

8,5

80,75

231,27

1444

7,9

114,08

1813

7,6

137,79

251,81

1860

7,1

132,06

754

9,6

72,38

7,6

87,63

1602

6,8

108,94

795

6,8

54,06

9,6

107,23

587

7,8

45,79

61

6,6

4,03

9,0

33,03

421

12,1

50,94

845.61

6038

10-6
14-6
17-6

TOT

4514

407,18

6076

488,13

90,2 g zuc / Kg prod

80.3

g zuc / Kg prod

80.5

g zuc / Kg prod

76.7

463,08
g zuc / Kg prod

4373

349,01

79.8

g zuc / Kg prod

21

I valori di contenuto zuccherino rilevati nelle diverse staccate sono stati associati alle produzioni parcellari; i dati
produttivi sono stati moltiplicati per il contenuto zuccherino / 100 ottenendo un valore di zuccheri presente nelle
produzioni.
I dati sono stati poi sommati tra loro e riportati al contenuto medio zuccherino / Kg di prodotto commerciale.
Il dato evidenzia un elevato apporto zuccherino per DELY ( 90.2 g / 1 Kg di prodotto) seguita poi da ASIA SUGAR
LIA e JOLY con valori superiori a 80 g / Kg di prodotto. Interessante il dato cumulato di GORELLA ( 79.8 g / Kg)
anche se si evidenzia come nelle ultime staccate il valore di contenuto zuccherino tende a ridursi a causa di un blocco di
vegetazione rilevato nella parcella e generalizzato alle diverse piante con frutti che maturano con pezzature contenute e
scarsa qualit organolettica.
In ultima posizione si colloca ALBA con circa 62 g/ Kg di zuccheri ; in penultima posizione troviamo ELSANTA con
valori di 76,7 g/kg di prodotto.
2.4.2 Evoluzione del contenuto zuccherino rilevato nella prova nel 2011.

13

ALBA

ANTEA

AROSA

ASIA

CLERY

DELY

JOLY

SUGAR LIA

ELSANTA

GORELLA

12
11
10
9
8
7
6

16-giu

14-giu

12-giu

10-giu

8-giu

6-giu

4-giu

2-giu

31-mag

29-mag

27-mag

25-mag

23-mag

21-mag

19-mag

17-mag

Il grafico evidenzia lanomalo comportamento di ALBA con una significativa flessione dei contenuti zuccherini dei
frutti nelle staccate centrali nelle quali si concentra maggiormente la produzione. Per quanto attiene ai frutti di
GORELLA si evidenzia una flessione marcata dei frutti nelle staccate terminali tanto da penalizzare il valore finale
stimato di contenuto per Kg di prodotto commerciale.
Per contro DELY manifesta un costante incremento del tenore zuccherino nelle diverse staccate raggiungendo valori
elevati a fine ciclo produttivo. Per gli altri materiali si evidenziano curve abbastanza regolari anche se particolari
situazioni climatiche rilevate nel corso della fase di raccolta ( periodi piovosi con carenza di luminosit per un tempo
prolungato) determinano delle leggere flessioni nei contenuti zuccherini dei frutti.

3. Giudizi sintetici cultivar unifere inserite nelle prove 2010


Le valutazioni condotte nel 2011 presso il Centro Sperimentale di Boves e le osservazioni allargate condotte
anche nel 2011 presso alcune aziende di riferimento per lareale ci consentono di esprimere alcuni giudizi sintetici
relativamente alle variet e selezioni osservate.
In particolare si riportano indicazioni relativamente ai punti di forza ed ai punti di debolezza che
caratterizzano le diverse accessioni osservate nellambito della presente ricerca. I dati sopra riportati ed i giudizi che
verranno di seguito formulati dovrebbero consentirci di indirizzare la fase delle scelte colturali puntando,
significativamente, a migliorare gli aspetti di qualit dei frutti.

22

3.1. Pregi e difetti delle variet unifere giudicate positivamente negli ambienti pedemontani del
cuneese, nel quadriennio / biennio 2008e 2011 ( evidenziate le cultivar proposte per la Lista di
Orientamento Varietale 2011)
Cultivar
ALBA

Punti di forza
o
o
o
o
o
o
o

o
DELY

o
o
o
o
o
o
o
o

CLERY

o
o

o
o

SUGAR LIA

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

Precoce epoca di maturazione ( 0 gg ) . Elevata


produttivit.
Interessante per la colorazione rosso vivo brillante
dei frutti al momento dello stacco.
Interessante per la forma conico allungata dei frutti in
linea con le esigenze del mercato.
Pezzature elevate dei frutti con valori prossimi ai 30 g /
frutto
Buona consistenza della polpa del frutto
Regolare pezzatura anche nelle staccate terminali
Buone risposte degli impianti anche nel II anno di
piantagione
Agevole lo stacco
Piante di elevata vigoria vegetativa; fogliame ben
sviluppato regolare
Fiori ampi, portati allaltezza delle foglie
Frutto primario ampio e globoso
Forma conico allungata regolare nelle staccate centrali
e terminali.
Colorazione rosso aranciato brillante superiore ai
valori di Alba
Elevati contenuti zuccherini dei frutti con ottimo
rapporto con lacidit titolabile ; elevato aroma dei
frutti
Stacco agevole
Epoca di maturazione precoce (Indice di precocit
simile in linea con Alba)
Interessante per lepoca precoce di maturazione che la
contraddistingue. ( + 1 / 2 gg di Indice di Precocit
rispetto ad Alba)
Evidenzia, qualora si utilizzino materiali di
propagazione idonei e ottimali epoche di piantagione,
medio elevate produttivit anche su suoli stanchi e non
sottoposti a disinfezione.
Presenta frutti a forma regolare conico allungato con
superficie resistente e ottima colorazione rosso
brillante
Qualit organolettiche dei frutti elevate con ottimo
rapporto tra zuccheri ed acidit .
Agevole lo stacco dei frutti
Variet a epoca di maturazione intermedia ( + 3 / 4 gg
rispetto ad Alba).
Buona consistenza della polpa
Interessanti i contenuti zuccherini che si rilevano sui
frutti con regolare acidit
Frutto di forma conicoarrotondato regolare. Pezzature
medie dei frutti prossimi ai 29 g
Elevata produttivit delle piante
Buona tenuta del frutto nel post raccolta
Stacco dei frutti particolarmente agevole
Colore rosso molto brillante anche in situazioni di
eccesso di calore e di insolazione
Frutto particolarmente aromatico ed apprezzato dai
consumatori.

Punti di debolezza
o

o
o
o

o
o
o
o
o

o
o
o

o
o

La fioritura molto precoce pertanto si pu


accentuare la presenza di deformato nei
primi stacchi.
Medio buone caratteristiche organolettiche
dei frutti ( manca di aroma se raccolta in
stadio di non completa maturazione)
Frutti zuccherini medio scarsi con forte
oscillazione nelle diverse staccate
In fase di post raccolta tende a perdere
leggermente in lucentezza

Contenuta resistenza della superficie alle


manipolazioni
Perdita di tenuta dei frutti in presenza di
elevate temperature
Medio contenuta produttivit delle piante
La pezzatura media dei frutti si attesta
attorno ai 22 g
significativamente
inferiore al valore di Alba
Significativa flessione delle pezzature nelle
staccate terminali

E necessario utilizzare materiale di


propagazione di elevata qualit per
raggiungere gli obiettivi della produzione
La pezzatura media dei frutti tende a
contrarsi nelle staccate terminali. Valore
medio di campo prossimo ai 24 g / frutto
Medio contenuta produttivit delle piante

Evidenzia, nelle prime raccolte, calibri


eccessivi mentre, nelle staccate terminali i
frutti presentano calibri medio piccoli.
Per esaltare la potenzialit produttiva delle
piante necessario effettuare trapianti
anticipati
utilizzando
materiale
di
propagazione frigoconservato di elevato
calibro.
Piante di elevata vigoria ; grappoli medio
lunghi

23

ANTEA

o
o
o
o
o

AROSA

o
o
o
o
o
o
o

ASIA

o
o
o
o
o

JOLY

o
o
o
o
o
o

CN 02.200.9

o
o
o
o

ARGENTERA

o
o
o
o
o
o
o

Cultivar caratterizzata da epoche di maturazione media


( + 3 / 4 gg da Alba)
Presenta frutti di forma conicoallungato, regolare
interessante per la forma e colore per il mercato
piemontese
Colore rosso aranciato brillante
Buona consistenza della polpa anche in situazioni di
stress ambientale
Le piante evidenziano una scarsa suscettibilit ad
Oidio.
Scarsa suscettibilit delle piante alloidio
Piante di medio elevata vigoria con habitus intermedio.
Epoca di maturazione intermedia ( + 6 / 7 gg rispetto
ad Alba)
Interessante per la forma allungata dei frutti, lelevata
consistenza e la buona tenuta alla sovramaturazione.
Colorazione rosso vivo della superficie dei frutti con
buona stabilit del colore nella fase avanzata di
maturazione.
Frutto molto consistente che permette una maggior
elasticit nelle raccolte.
Produttivit medio elevata con pezzature medie dei
frutti prossimi ai 30 g .
Presenta frutti a forma
conico allungato
particolarmente apprezzati dal mercato.
Elevata produttivit delle piante
Frutti caratterizzati da una colorazione rosso carico
brillante.
Ciclo di maturazione medio ( + 5 / 7 gg da Alba) ,
adatta anche a coltivazione in ambiente forzato
Frutti caratterizzati da elevati contenuti zuccherini; ;
acidit equilibrata; elevato aroma dei frutti.

Piante di elevata vigoria vegetativa e buona rusticit.


Epoca di maturazione intermedia ( + 6 7 gg rispetto
ad Alba)
Grappoli robusti portati allaltezza delle foglie.
Frutto leggermente scanalato con calice ampio
Colorazione tendenzialmente rosso marcata medio
brillante dei frutti
Medio elevati contenuti zuccherini dei frutti ; media
acidit dei succhi.
Elevato calibro dei frutti nelle diverse staccate
Cicli di maturazione tardivi ( + 10 12 gg rispetto ad
Alba)
Elevata produttivit e media pezzatura dei frutti sia
utilizzando piante frigoconservate che vegetanti
Colorazione rosso medio carico con tonalit superiori
ad Argentera
Medio marcata consistenza della polpa
Media qualit organolettica dei frutti
Pianta di buona vigoria vegetativa caratterizzata da
cicli di maturazione tardivi ( + 12 / 15 gg da Alba)
Presenta frutti di forma conico regolare nelle varie
raccolte; agevole lo stacco.
Colorazione rosso aranciata dei frutti anche in sovra
maturazione
Frutti di buona consistenza ed ottima resistenza della
superficie esterna anche in situazioni di elevate
temperature
Produttivit medio elevata con pezzature medie dei
frutti prossime ai 25 g

o
o
o
o
o

o
o
o
o

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

o
o
o

o
o
o
o

Maturazione scalare
Piante che evidenziano una marcata
suscettibilit alla rottura dei grappoli
Evidenzia, nel periodo di osservazione,
produttivit medie delle piante
Marcato
calo dei calibri nei frutti
secondari.
Grappoli lunghi ricadenti nellinterfila con
ostacolo alle operazioni colturali .

Evidenzia una marcata suscettibilit ai


marciumi al colletto delle piante.
La pianta manifesta una marcata
suscettibilit a oidio sia su foglia che su
frutto.
Medio scarse caratteristiche qualitative se
raccolta in fase di pre piena maturazione
Evidenzia una riduzione dei calibri a partire
da secondo terzo stacco.

Frutti che evidenziano calici con sepali


reflessi di medie elevate dimensioni poco
attraenti.
Evidenzia una marcata suscettibilit a
Colletotrichum acutatum.
Difetta per una consistenza della polpa
medio scarsa; bagna in superficie nelle fasi
di raccolta
Grappoli lunghi ricadenti nellinterfila
Fogliame coprente e prostrato sui grappoli.
Stacco poco agevole dei frutti
Medio marcata suscettibilit ad oidio
Frutto leggermente achenioso con acheni
giallo; leggere fessurazioni al calice
Medio contenuta produttivit delle piante
Colorazione che tende a divenire rosso
cupo in fase avanzata di maturazione
Media produttivit delle piante ( valori
inferiori ad Arosa)

Elevata acidit dei succhi


Grappoli
medio
lunghi
ricadenti
nellinterfila
Medio scarsa presenza di zuccheri nei
succhi

Marcata flessione dei calibri dei frutti nelle


staccate terminali .
Frutto tendenzialmente acidulo medio
aromatico
In
particolari
situazioni ambientali
evidenzia una colorazione rosato / aranciata
Medio marcata suscettibilit dei frutti a
botritis cinerea

24

3.2. Pregi e difetti delle variet valutate nelle Liste nel 2011:
Clone

ALINA

BELRUBI

Punti di forza

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

Epoca di maturazione intermedia


Elevata pezzatura dei frutti
Colorazione rosso aranciato brillante
Elevata consistenza della polpa
Marcati contenuti di Vitamina C nei succhi
Scarsa emissione di stoloni durante la fase di
fioritura
Fogliame ben coprente
Pianta vigorosa con fogliame denso ben coprente
Epoca intermedia di maturazione
Elevati contenuti zuccherini dei succhi associati ad
una medio elevata acidit

Punti di debolezza

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

BETTY

CANDISS

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

ELSANTA

o
o
o
o
o
o
o
o

FENELLA

o
o
o
o
o

FIGARO

o
o
o
o
o
o
o
o
o

Pianta regolare grappoli portati allaltezza delle


foglie
Produttivit che si attesta su valori medi
Frutto primario scanalato
Elevata qualit dei frutti
Colorazione rosso medio marcata medio brillante
Ciclo medio di maturazione
Medio marcata consistenza dei frutti
Grappoli medio corti
Ciclo di maturazione medio precoce
Medio elevati contenuti zuccherini dei succhi e di
acidit
Forma conico allungato regolare

Pianta regolare con fogliame medio coprente


Grappoli ben protetti dal fogliame
Produttivit delle piante che si attesta su valori
medi
Media pezzatura dei frutti rilevata nella prova
Epoca intermedia di maturazione
Frutto conico corto regolare.
Colorazione rosso aranciato medio brillante ( valori
prossimi ai valori medi di campo)
Medio elevata qualit dei frutti con interessanti
contenuti zuccherini e di acidit dei succhi
Parcella omogenea
Elevata produttivit delle piante
Ciclo medio tardivo di maturazione
Medi contenuti zuccherini dei frutti con medio
contenuta acidit
Colorazione rosso medio aranciato brillante dei
frutti
Buona lucentezza della superficie dei frutti
Pezzatura media dei frutti
Ciclo di maturazione medio
Frutto conico arrotondato
Residuo secco rifrattometrico medio associato ad
una media acidit dei succhi
Media consistenza della polpa
Elevati contenuti in Vitamina C dei succhi
Colorazione rosso aranciato brillante dei frutti
Buona aromaticit dei succhi

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

Ridotta produttivit delle piante


Elevata presenza di mal bianco sia su foglia che su
frutto
Frutto primario scanalato
Calice di eccessive dimensioni
Medio scarsi contenuti zuccherini della polpa
associati ad elevata acidit dei succhi
Medio contenuta produttivit delle piante
Pezzatura contenuta dei frutti
Frutto allungato con calice reflesso
Fessurazioni al colletto con alterazione di colore in
fase di piena maturazione
Elevata suscettibilit delle piante al mal bianco con
alterazioni anche su frutto in piena fase di raccolta
Colorazione rosso cupo marcato poco attraente
Consistenza medio contenuta dei frutti
Frutto primario deformato con stacco poco agevole
Significativo calo delle pezzature entro le staccate
con valori contenuti di Peso Medio Ponderato
Marcata presenza di mal bianco sia su foglia che su
frutto
Piante poco omogenee Contenuti livelli zuccherini e di acidit dei succhi
Elevata suscettibilit delle piante al mal bianco
Acheni prominenti
Scarsa qualit dei frutti
Ridotta produttivit delle piante confermando il
dato rilevato nel 2010
Pezzature medio contenute dei frutti
Colorazione rosso cupo di media luminosit
Medio scarsa consistenza dei frutti
Frutto acheniosi
Colletto liscio
Ridotta produttivit delle piante
Ridotta consistenza dei frutti
Elevata suscettibilit delle piante al mal bianco con
alterazioni sia su foglie che sui frutti
Marcata suscettibilit delle piante ai patogeni
tellurici

Marcata suscettibilit delle piante al mal bianco


con danno anche sui frutti
Frutto primario globoso deforme e poco lucente
Acheni gialli molto prominenti sul frutto con
deprezzamento qualitativi
Medio contenuta pezzatura dei frutti
Grappoli molto corti con difficolt nello stacco
Ridotta consistenza della polpa
Grappoli corti con fiori portati sotto le foglie
Ridotta fioritura
Produttivit inferiore al dato medio di campo
Frutto primario deforme e sdoppiato
Grappoli medio corti con difficolt nello stacco
Scarsa regolarit di sviluppo delle piante allinterno
della parcella

25

GORELLA

o
o
o
o
o
o

Frutto caratterizzato da elevati standard qualitativi (


contenuti zuccherini ed aromatici)
Buon equilibrio tra contenuto zuccherino e acidit
dei succhi
Frutto secondario conico corto medio regolare
Epoca di maturazione medio precoce
Colorazione rosso medio marcato con superficie
poco luminosa.
Medio elevati contenuti in Vitamina C dei succhi

o
o
o
o
o
o
o

JUDIBELL

o
o
o
o

LACADIE

o
o
o
o
o

MALWINA

o
o

Ciclo tardivo di maturazione con significativo


posticipo del valore di Indice di Precocit
Elevata pezzatura media dei frutti
Medi contenuti zuccherini associati ad una marcata
acidit dei succhi
Colorazione rosso brillante aranciato

Fiori portati al di sotto del fogliame , grappoli


medio corti
Buona lucentezza del frutto
Media consistenza della polpa
Elevata produttivit delle piante confermando i
valori rilevati nei cicli precedenti
Cicli di maturazione medio tardivi
Cicli di maturazione tardivi con forte scalarit
nelle staccate
Buone aspetti qualitativi dei frutti con marcati
contenuti zuccherini associati ad elevata acidit dei
succhi

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

M.
MOUTOT

PIRCINQUE

o
o

o
o
o

RECORD

o
o
o
o
o
o

Produttivit delle piante che si attesta su valori


medi
Colorazione rosso aranciato chiaro brillante
Elevati contenuti in Vitamina C dei succhi
Cicli di maturazione medio tardivi tardivi

Precoce epoca di maturazione


Medi contenuti zuccherini dei succhi associati ad
una medio elevata acidit dei succhi
Medio marcata presenza di Vitamina C nei succhi

Elevata copertura fogliare della vegetazione


Cicli di produzione tardivi
Elevata produttivit delle piante
Elevata pezzatura media dei frutti
Colorazione molto brillante della superficie anche
in situazioni di elevata temperatura.
Le piante evidenziano una ridotta suscettibilit al
mal bianco

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

Medio contenuta produttivit delle piante con


valori inferiori al dato medio di campo
Pezzatura medio contenuta dei frutti con
significativa flessione dei calibri nelle staccate
terminali
Frutto primario globoso scanalato
Marcata suscettibilit delle piante al mal bianco
con alterazioni sia su foglia che sui frutti.
Frutti che in particolare situazioni evidenziano una
marcata acheniosit
Scarsa consistenza e tenuta del frutto in post
raccolta
A maturazione avanzata i frutti assumono una
tonalit cupa
Piante piccole con difficolt ad individuare i frutti
al di sotto del fogliame
Produttivit contenuta e non sufficiente
Fogliame con diffusa clorosi
Marcata suscettibilit ad Oidio
Medio scarsa consistenza della polpa
Frutto achenioso
Ridotti contenuti dei succhi in Vitamina C
Significativi cali delle pezzature medie nelle
diverse raccolte
Valori di pezzatura media dei frutti inferiore al dato
medio di campo
Frutto achenioso
Calice reflesso con fessurazioni allattaccatura
Colore cupo rosso marcato poco brillante
Ridotti contenuti zuccherini e di acidit dei succhi
Difficolt di gestione della cultivar allinterno del
campo prova per il ciclo significativamente
posticipato di maturazione
Elevata suscettibilit delle piante ad attacchi di
Botrytis cinerea
Frutti rotondeggianti, scarsa qualit e caratteristiche
commerciali
Colorazione rosso cupa dei frutti
Elevata suscettibilit delle piante ai patogeni
tellurici con fallanze in parcella
Frutto fortemente scanalato
Forma del frutto non ottimale
Ridottissima consistenza della polpa
Pezzatura medio contenuta dei frutti
Acheni sporgenti con forte deprezzamento del
frutto
Ridotti contenuti di zuccheri e acidit dei succhi
Elevata emissione di stoloni
Ridotta produttivit delle piante con valori poco
interessanti
Marcato calo delle pezzature nelle staccate centrali
Frutto eccessivamente croccante allassaggio
Colorazione rosso cupo marcato con scarsa
luminosit della superficie
Colore tendente al chiaro con scarsa intensit di
tonalit
Ridotte caratteristiche qualitative dei frutti con
medio contenuti zuccherini
Scarsa
resistenza
della
superficie
alle
manipolazioni
Forma rotondeggiante non ottimale
Polpa poco consistente con valori medio contenuti
rilevati nel biennio..
Frutti a forma cuneiforme - conico globosa poco
accattivante e poco agevole il posizionamento nei
cestini.

26

ROXANA

o
o
o

SIRYA

SONATA

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

TECLA

UNICA

VALE

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

ZETA

o
o
o
o
o
o
o
o

Elevata vigoria delle piante


Buona produttivit dei soggetti
Interessante per lelevata rusticit che caratterizza
le piante tanto da essere proposta nelle aziende
biologiche e/o laddove si rende necessario
effettuare il ristoppio di fragola.
Forma conico allungata dei frutti abbastanza
regolare nelle diverse staccate
Cicli di maturazione medio tardivi.
Agevole lo stacco
Frutto asciutto resistente alle manipolazioni
Piante caratterizzate da una elevata copertura
fogliare
Fogliame lucente disteso ben coprente
Cicli medio tardivo di maturazione
Pezzatura medio elevata dei frutti
Frutto conico allungato
Medio elevato Residuo Secco rifrattometrico
Media qualit dei frutti
Epoca di maturazione media
Pianta sana di elevata vigoria a portamento
assurgente
Produttivit medio contenuta
Colorazione rosso medio molto brillante
Elevati contenuti zuccherini e buon contrasto con
lacidit dei succhi
Polpa medio consistente
Produttivit delle piante che si attestano su valori
prossimi alla media di campo
Colorazione interessante dei frutti
Frutto primario scanalato
Frutto dolce con assenza di acidit
Elevata pezzatura dei frutti
Ciclo di maturazione medio precoce
Medio elevata consistenza della polpa
Piante vigorose con elevata copertura fogliare
Media Lucentezza dei frutti
Elevata rusticit delle piante ai patogeni del suolo
Ciclo di maturazione medio precoce
Frutti di una colorazione rosso brillante
Buona consistenza dei frutti
Pezzature medio elevate dei frutti
Frutto di ottimo aspetto
Forma conico allungata tendente allappiattito
Colorazione rosso medio aranciato brillante
Elevata acidit dei succhi
Media consistenza della polpa
Frutto
primario
tendenzialmente
appiattito
scanalato, secondario conico allungato
Colorazione rosso aranciata brillante
Epoca medio precoce di maturazione
vata consistenza della polpa e buona resistenza alle
manipolazioni
Buon equilibrio zuccheri / acidi
Colorazione rosso aranciata brillante dei frutti

Elevata produttivit delle piante


Epoca medio precoce di maturazione
Medio elevata pezzature dei frutti
Colorazione rosso medio aranciato medio
brillante
Media consistenza della polpa
Medio elevata consistenza della polpa
Elevata acidit dei succhi
Buona rusticit della pianta ai patogeni del suolo

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

o
o
o
o
o
o

Superficie delicata
Scarsi contenuti aromatici dei frutti
Ridotta presenza di zuccheri nei succhi
Grappoli lunghi ricadenti nellinterfila
La colorazione dei frutti, in situazioni di elevate
temperature e forte insolazione, assume tonalit
rosso scuro.
La superficie del frutto particolarmente delicata.
La polpa caratterizzata da una scarsa consistenza.
Colorazione rosso cupa dei frutti
Produttivit che, in questa situazione sperimentale,
si attesta su valori medio contenuti
Colorazione rosso medio cupo del frutto
Consistenza medio contenuta dei frutti
In fase avanzata di maturazione i frutti assumono
tonalit colorimetriche elevate e poco attraenti per
il mercato
Frutto primario particolarmente deformato
Grappoli lunghi ricadenti nellinterfila
Ridotte pezzature dei frutti in particolare nelle
staccate terminali
Marcata suscettibilit delle piante al mal bianco
Polpa di medio scarsa consistenza
Forma del frutto irregolare nel primario e conico
arrotondato nel secondario

o
o
o
o
o

Grappoli lunghi ricadenti nellinterfila


Rotture dei grappoli in fase di raccolta
Medio scarsi contenuti zuccherini dei succhi
Frutto tendenzialmente achenioso
Medio contenuta qualit organolettica dei frutti

Elevata suscettibilit delle piante al mal bianco


dellapparato fogliare
Grappoli che in piena maturazione si ripiegano
verso il suolo
Frutto primario tende a deformare
Ridotta produttivit delle piante
Ridotti contenuti zuccherini dei succhi
Piccioli fogliari eccessivamente lunghi ricadenti sui
grappoli ostacolando le operazioni di raccolta.
Produttivit delle piante medio contenuta
Forte calo delle pezzature nelle diverse staccate
Poco agevole lo stacco
Scarsa aromaticit dei frutti con contenuti medio
scarsi di zuccheri
Marcato calo delle pezzature nelle diverse staccate
Produttivit medio scarsa delle piante
Media contenuta regolarit nella forma nei primi
stacchi
Fessurazioni al colletto
Rotture di colore anche su calice
Elevata emissione di stoloni
Poco agevole lo stacco
Medi contenuti zuccherini ed aromatici dei frutti
Rotture di colore allinterno della parcella
Scarsa regolarit dei frutti

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

27

APF 9311-1

CF 3128

o
o
o
o
o
o
o

Grappoli medio corti con fiori portati al di sotto


delle foglie
Colorazione rosso medio marcata
Cicli di maturazione tardivi
Frutti di medio elevata consistenza
Interessante la forma e le dimensioni dei frutti
Colorazione rosso intenso brillante in fase di
piena maturazione
Epoca media di maturazione
Media consistenza della polpa

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

EM 1232

EM 1248

o
o
o
o
o

o
o
o
o
o

EM 1281

o
o
o
o
o
o
o
o

EM 1315
VV \

EM 1396

MG 25.49.2

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

o
o
o

Media produttivit delle piante


Medio elevata pezzatura dei frutti
Epoca intermedia di maturazione
Frutto conico allungato colorazione brillante
Medio elevata consistenza della polpa

Buona lucentezza della superficie del frutto in


assenza di mal bianco
Colorazione rosso medio aranciata brillante
Ciclo di maturazione tardivo
Buona produttivit delle piante
Medio elevata pezzatura dei frutti

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

Interessante la qualit della pianta


Frutto cuneiforme regolare
Agevole lo stacco
Buona lucentezza del frutto in assenza di oidio
Media produttivit dei soggetti
Pezzatura elevata dei frutti con buona stabilit dei
calibri nelle staccate
Cicli medio precoci di maturazione
Media concentrazione di zuccheri nei succhi;
medio marcato aroma
Forma conico corta ( segmento di Elsanta)
Interessante per la colorazione del frutto tendente
al rosso chiaro brillante anche in fase avanzata di
maturazione
Buone caratteristiche organolettiche dei frutti
Elevata produttivit delle piante
Pezzatura elevata dei frutti
Ciclo di maturazione medio precoce
Pianta compatta
Bel frutto tendente al conico corto
Assenza di deformato in parcella
Elevata produttivit delle piante
Epoca media di maturazione
Grappoli corti portati sulla pacciamatura
Assenza di oidio sulle piante

Elevata produttivit delle piante


Ciclo medio precoce di maturazione
Pezzatura che si attesta su valori prossimi al valore
medio di campo

o
o

o
o
o

o
o
o
o
o
o
o
o

o
o

Produttivit medio contenuta delle piante


Medie pezzature dei frutti
Presenta alcuni fiori privi di antere
Leggera perdita di Luminosit dei frutti
Elevata acidit dei succhi associata a contenuti
medio scarsi di zuccheri
Presenza di rotture di colore su frutto e calice
Frutto primario scanalato
Ridotti contenuti zuccherini dei succhi
Grappoli con imbrunimenti riconducibili a P.
cactorum
Marcato calo delle pezzature nelle staccate
terminali
Produzione medio contenuta delle piante
Colorazione cupa a piena avanzata
Grappoli lunghi ricadono nellinterfila con ostacoli
alla raccolta
Frutti acheniosi
Stacco poco agevole
Acheni numerosi e marcati
Apici fessurati
Elevata presenza di Oidio, a fine ciclo, su foglia
Ridotti contenuti zuccherini dei succhi
Superficie delicata scarsa tenuta alle
manipolazioni
Colorazione rosso cupo marcata in fase di raccolta
Frutto con scarso sapore
Elevata suscettibilit delle piante ad Oidio
Frutto primario deforme
Acheni marcati affioranti
Frutto primario globoso rotondeggiante tende a
deformare
Frutti acheniosi
Medio scarsa qualit dei frutti confermando il
valore del 2010
Colorazione tendente al rosso cupo in afse di piena
maturazione
Marcata suscettibilit delle piante al Mal Bianco
Medio contenuta consistenza della polpa nelle varie
fasi di raccolta

Forme non ottimale conico corto rotondeggiante


Medio contenuti zuccherini bilanciati da una medio
scarsa acidit
Medio scarsa consistenza della polpa

Pianta compatta
Forte calo delle pezzature nelle staccate terminali;
valore di peso medio poco interessante
Poco agevole lo stacco
Colorazione tendente, in fase di piena maturazione,
al rosso cupo; poco luminosa la superficie
Acheni infossati
Superficie medio delicata
Consistenza della polpa medio scarsa
Scarso aroma dei frutti con contenuti zuccherini e
di acidit ridotti ed inferiori al dato medio di campo
Eccessiva produzione di stoloni in fase di pre
raccolta
Frutti tendono a deformare con forti scanalature
Colore cupo, scarsa lucentezza della superficie

28

SJ 011-10

W6Y1-10

Media consistenza della polpa

o
o
o
o
o

Agevole lo stacco
Ciclo di maturazione medio precoce
Media pezzatura dei frutti
Colorazione rosso aranciata dei frutti
Medio marcati contenuti zuccherini dei succhi

o
o
o

Colorazione intensa dei frutti


Elevata pezzatura dei frutti
Frutto primario cuneiforme regolare, secondario
conico allungato
Epoca medio precoce di maturazione
Medio elevata consistenza della polpa

o
o

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

o
o

W6Y1-8

o
o
o
o

Frutti caratterizzati da una intensa colorazione


Frutto primario cilindrico scanalato, secondario
conico allungati
Superficie dura del frutto con buona resistenza alle
manipolazioni
Polpa croccante di elevata consistenza
Elevata pezzatura dei frutti
Epoca medio precoce di maturazione

o
o
o
o

Apici deformi
Acheni prominenti
Ridotti contenuti zuccherini dei frutti
Scarsa produttivit delle piante
Ridottissima emissione di stoloni
Frutto globoso corto / rotondeggiante poco
attraente
Medio scarsa consistenza della polpa
Frutto achenioso di ridotta qualit
Forte calo delle pezzature nelle staccate terminali
Grappoli tendenzialmente allungati ricadenti
nellinterfila
Marcata presenza di oidio su foglie
Leggera presenza di deforme
Produttivit delle piante inferiore al dato medio di
campo
Colorazione rosso medio carico, scarsa luminosit
della superficie
Ridotti contenuti zuccherini con elevata acidit dei
succhi
Ridotta produttivit delle piante con valori inferiori
al dato medio di campo
Leggere presenze di deforme sui frutti primari
Colorazione rosso carico con ridotta Luminosit
della superficie
Ridotti contenuti zuccherini dei succhi associati ad
una media acidit

3.3 Pregi e difetti della selezione in avanzata fase di studio valutate positivamente nel 2011
Clone

00.148.5

Punti di forza

o
o
o
o
o
o

02,131,4
VV

o
o
o
o
o
o
o
o
o

02.156.15

o
o
o
o
o

02.48.3

o
o
o
o
o
o

Punti di debolezza

Grappoli corti raccolti al di sotto della vegetazione


Frutto conico corto
Epoca medio precoce di maturazione
Pezzatura medio elevata dei frutti
Colore rosso brillante della superficie dei frutti con
ottima lucentezza
Contenuti zuccherini e di acidit in linea con i valori
medi di campo
Elevata consistenza della polpa
Frutto secondario di ottimo aspetto
Agevole lo stacco
Frutto con superficie asciutta regolare
Buona la colorazione e la lucentezza del frutto
Elevata pezzatura
Buona produttivit
Cicli medio precoci di maturazione
Agevole lo stacco

o
o
o
o

Produttivit medio contenuta delle piante


Arrossamenti del fogliame
Pezzatura medio contenuta
Marcati cali di pezzatura tra le staccate

o
o

Frutto primario regolare di ottimo aspetto


Pezzatura media in linea con i valori di campo
Ciclo precoce di maturazione
Colorazione rosso aranciato brillante dei frutti
Medio elevati contenuti in zuccheri e acidit dei
succhi
Media produttivit della pianta
Cicli di maturazione precoci
Pezzature regolari e con ottimi calibri nelle diverse
staccate
Frutto secondario medio regolare conico allungato
Colorazione rosso brillante tendente al rosso aranciato
Medio elevati contenuti zuccherini e di acidit dei
succhi

o
o
o
o
o

Grappoli medio lunghi ricadenti nellinterfila


A fine ciclo si sono accertate presenze di piante
collassate nella parcella
Frutto spugnoso con scarsa resistenza della
superficie
Ridotta consistenza della polpa
Qualit organolettiche medio scarse
Ridotta presenza di zuccheri nei succhi associata ad
una elevata acidit
Parcella poco omogenea
Ridotta produttivit delle piante non sufficiente
Medio scarsa consistenza della polpa
Rotture di colore sul fogliame
Marcato calo delle pezzature nelle staccate
terminali
Grappoli fiorali allungati ricadenti nellinterfila
Frutto primario tende a deformare
Caratteristiche qualitative poco interessanti dei
frutti ( acheni evidenti, ridotti contenuti aromatici,
difetti di colorazione [ colora a chiazze] )
Ridotta consistenza della polpa

o
o
o
o

o
o
o
o

29

04,228,12

04,256,32

o
o
o
o
o

VV \

o
o
o

CN
04,104,2

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

CN
04.100.1

CN
05,76,11
VV \

CN 07.17.7
VV \

CN
07.22.10
VV

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

Frutto primario conico regolare


Epoca precoce di maturazione
Frutto di ottimo aspetto forma
Medio buone caratteristiche qualitative dei frutti
Stacco agevole

Frutto primario e secondario a forma conico allungato


regolare
Buona produttivit delle piante con calibri medio
elevati dei frutti
Colorazione rosso intenso con apice regolare
Buona consistenza dei frutti in fase di piena
maturazione
Cicli di maturazione medio precoci
Colorazione rosso brillante tendente al rosso chiaro
Frutto di ottimo aspetto
Elevati contenuti di acidit dei succhi
Frutto di ottimo aspetto
Elevate caratteristiche qualitative dei frutti con aroma
di fragolina selvatica
Produttivit medio elevata delle piante
Elevata pezzatura dei frutti
Epoca intermedia di maturazione
Colorazione rosso aranciata tendente al chiaro

Interessante la qualit del frutto secondario


Produttivit medio elevata delle piante
Marcata pezzatura media dei frutti con buona tenuta
dei calibri entro le staccate
Ciclo medio di maturazione
Pianta vigorosa di media regolarit
Elevati contenuti zuccherini e di acidit dei succhi
Frutti a forma conico allungata regolare
Pianta rustica con ridotta suscettibilit ai patogeni
fogliari
Frutto di ottimo aspetto, regolare
Produttivit elevata delle piante
Pezzature elevate dei frutti
Frutto primario di ottima forma e colorazione
Tonalit dei frutti rosso aranciato brillante
Superficie asciutta
Ciclo di maturazione intermedio( segmento di Arosa)
Elevati aspetti qualitativi dei frutti ; marcati contenuti
zuccherini associati ad una scarsa acidit ( conferma
i dati precedenti)
Medio elevata consistenza della polpa
Stacco agevole
Frutto di ottimo aspetto, forma conico allungato
regolare
Pezzatura medio elevata
Buona produttivit delle piante
Colorazione rosso aranciato brillante
Ciclo di maturazione precoce ( segmento di Clery
Dely ) in controtendenza rispetto alle osservazioni
condotte nei cicli precedenti
Leggera rifiorenza accertata in parcella
Frutto di ottima forma ed aspetto ( conico regolare)
Elevata protezione del fogliame sulla vegetazione
Buona / elevata produttivit
Medio elevata pezzatura dei frutti
Ciclo medio di maturazione

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

Grappoli tendenzialmente allungati


Produttivit inferiore al valore medio di campo
Marcato calo delle pezzature dei frutti nelle diverse
raccolte
Colorazione non ottimale dei frutti con presenza di
tonalit violacee in fase di piena maturazione
Scarsa luminosit della superficie
Elevata presenza di stoloni in campo
Piante che in fase avanzata di maturazione tendono
ad aprirsi
Medio agevole lo stacco
Grappoli corti con alcune difficolt nello stacco
iniziale
Ridotti contenuti zuccherini dei succhi
Scarsa consistenza della polpa

o
o
o
o

Elevata suscettibilit delle piante al mal bianco con


alterazioni su foglie e frutti
Superficie esterna del frutto delicata
Cuore cavo
Grappoli lunghi ricadenti nellinterfila con ostacolo
alle operazioni di raccolta
Poco agevole lo stacco
Frutto primario deformato.
In situazioni di ridotta luminosit la colorazione
tende a ridursi significativamente con scarsa qualit
Medi contenuti zuccherini e di acidit dei succhi
Media consistenza della polpa
Ridotta presenza di Vitamina C nei succhi
Frutto primario deformato
Colorazione tendente allaranciato chiaro poco
interessante
Medio scarsa consistenza della polpa
Ridotti contenuti zuccherini e di aciditd ei succhi
Grappoli medio lunghi ricadenti nellinterfila
Stacco poco agevole

o
o

Superficie dei frutti delicata


Pianta di medio contenute dimensioni

o
o
o

A fine ciclo le piante tendono a divaricarsi


Frutto con apice bianco e leggermente achenioso
Medi contenuti zuccherini dei succhi con bilanciati
valori di acidit
Superficie delicata con presenza di ammaccature
Polpa di medio scarsa consistenza

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

o
o
o
o
o
o

Manca di Luminosit sui frutti


Medio scarsi contenuti zuccherini dei succhi;
medio elevata acidit
Piante che a fine raccolta collassano

30

CN 07.92.3
rivedere

T1V7-8
VV\

o
o
o
o
o
o
o
o

Elevata consistenza della polpa


Frutto di ottimo aspetto della forma
Colorazione rosso aranciato poco brillante
Frutto di ottimo aspetto conico regolare
Stacco agevole
Superficie asciutta
Ciclo precoce di maturazione
Medio elevata consistenza del frutto

Frutto di ottimo aspetto ( primario cuneiforme,


secondario conico regolare)
Ciclo di maturazione tardivo interessante per lareale
( segmento produttivo di Record Argentera)
Fogliame verde scuro lucente ben coprente
Medio elevata pezzatura dei frutti
Colorazione rosso carico brillante con ottima
Luminosit della superficie
Elevati contenuti zuccherini dei succhi
Elevata consistenza della polpa
Frutti di ottima forma , colore e lucentezza con valori
prossimi al dato medio di campo
Media pezzatura dei frutti
Media consistenza della polpa
Elevati contenuti zuccherini dei succhi con scarsa
acidit
Frutto primario e secondario a forma conico allungato
regolare, ottimo aspetto
Cicli di maturazione medio precoci ( segmento di
Sugar Lia Joly )
Frutto conico regolare
Medio elevata pezzatura dei frutti
Cicli di maturazione medio precoci
Produttivit medio elevata ( valore in linea con il dato
medio di campo superiore ai valori rilevati nel 2010)
Marcata acidit dei succhi
Stacco medio agevole

o
o
o

Ridotto carico produttivo


con una media
produttivit ( dato in controtendenza rispetto ai
valori dei cicli precedenti)
Elevata emissione di stoloni
Marcata suscettibilit ad Oidio
Rotture di colore sia su foglia che su frutto
Marcato calo delle pezzature entro le staccate
Pezzature medio contenute dei frutti
Colorazione tendente a tonalit rosso cupe poco
interessanti
Produttivit delle piante medio contenuta
Grappoli medio lunghi ricadono nellinterfila
Scarsa acidit

o
o
o

Evidenzia cali di pezzatura tra le staccate


Media suscettibilit delle piante al mal bianco
Ridotta produttivit delle piante

Pianta di vigoria medio contenuta, fogliame


bolloso, grappoli medio corti con difficolt negli
stacchi
Ridotta consistenza dei frutti in fase di maturazione
Ridotti contenuti zuccherini dei succhi
Parcella disomogenea di vigore e sviluppo
Colorazione tendente a tonalit rosso cupo media
lucentezza della superficie

Pianta rada con poco fogliame


Frutto primario conico regolare allungato
Colorazione ottimale anche in fase avanzata di
maturazione
Grappoli medio lunghi
Epoca precoce di maturazione ( tra Alba e Sugar Lia)
Produttivit elevata
Pezzatura interessante
Marcata acidit dei succhi
Colorazione rosso intenso dei frutti tende a perdere
in luminosit
Medio elevata produttivit delle piante
Pezzatura medio elevata in linea con il dato medio di
campo
Medi contenuti zuccherini e di acidit dei succhi
Media consistenza

o
o

o
o
o
o

V5Z6-6
VV

o
o
o
o
o
o
o
o

VR
02,312,2
Rivedere

o
o
o
o
o
o

VR
04,268,10

o
o
o
o
o
o
o
o
o

W3Z8-3
Rivedere

o
o
o
o

o
o
o
o
o
o
o

o
o
o
o

o
o
o
o

o
o
o
o

W7Z6-1
VV

o
o
o
o
o
o
o

Frutti di ottima forma (primario cilindrico allungato,


secondario conico allungato)
Calice ampio regolare
Buona tolleranza al mal bianco sui frutti
Frutto di ottimo aspetto
Produttivit prossima ai valori medi di campo
Elevata pezzatura media dei frutti
Epoca medio precoce di maturazione

o
o

Elevata emissione di stoloni in parcella


Frutti che in fase avanzata di maturazione perdono
di luminosit
Scarsi contenuti zuccherini dei frutti ; ridotta
consistenza della polpa
Grappoli medio lunghi coperti dalle foglie
Stacco medio agevole
Medio scarse caratteristiche organolettiche dei
frutti

Evidenzia danni da mal bianco sia su foglia che sui


frutti
Poco agevole lo stacco
Frutto che tende ad assumere una colorazione
chiara biancastra in prossimit del colletto
Tonalit di colorazione rosso cupo marcato poco
lucente
Stacco poco agevole
Ridotti contenuti zuccherini con scarsa acidit dei
succhi

31

W7Z6-4
Rivedere

o
o
o
o
o
o

Y0Z6-4
VV

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

Colorazione rosso medio aranciato


Medio marcata consistenza della polpa
Fiori portati al di sopra del fogliame
Buon carico produttivo
Pezzatura elevata
Elevata lucentezza della superficie dei frutti con
tonalit rosso aranciate regolari
Stacco agevole
Forma regolare conico allungata
Medio marcata croccantezza della polpa
Epoca media di maturazione
Produttivit che si attesta su valori medi
Pezzature medio interessanti dei frutti
Agevole lo stacco
Frutti caratterizzati da unottima lucentezza della
superficie
Colorazione rosso aranciata
Pianta sana con buona tolleranza ai patogeni fogliari
Frutto primario scanalato secondario a forma conico
allungata regolare

o
o
o
o

o
o
o

Pezzature elevate nelle prime staccate con calibri a


volte poco commerciali
Medio scarse caratteristiche qualitative dei frutti
Medi contenuti zuccherini dei succhi
Polpa poco consistente

Rotture di colore sui frutti e sul fogliame


Medi contenuti zuccherini con scarsa acidit dei
succhi
Ridotta consistenza della polpa

3.4 Selezioni valutate al I livello e giudicate positivamente nel 2011


CN 05.140.24
CN 07.101.1
CN 07.101.2
CN 07.23.4
CN 07.25.13
CN 08.028.2
CN 08.043.7
CN 08.053.3
CN 08.053.8
CN 08.054.20
CN 08.054.3
CN 08.061.5
CN 08.062.3
CN 08.064.11
CN 08.064.27
CN 08.064.28
CN 08.065.7
CN 08.067.2
CN 08.067.5
CN 08.068.3
CN 08.069.3
CN 08.069.6
CN 08.073.1
CN 08.074.2

Rivedere
Clone caratterizzato da cicli di maturazione tardivi; frutto conico allungato ottime caratteristiche
VV
Frutto scanalato, interessante qualit dei frutti VV
Pianta di ottimo sviluppo, grappoli medio lunghi; frutti di ottima qualit con elevati contenuti
zuccherini VVV
Pianta regolare, vigoria elevata. Cicli di maturazione tardivi VV\
Elevata consistenza dei frutti, elevate caratteristiche qualitative. Frutto di ottimo aspetto VV
Tardiva Rivedere
Frutto regolare, ottima vigoria vegetativa. Elevati contenuti zuccherini dei frutti
Frutti di colore rosso aranciato ; elevata consistenza dei frutti, dolce Rivedere
Caratterizzata da una media rifiorenza; elevata consistenza frutti
Frutto di ottimo aspetto, media qualit Rivedere
Elevate caratteristiche dei frutti; frutto globoso media qualit commerciale Rivedere
Frutto conico allungato, buona produttivit, scarsa consistenza della polpa Rivedere
Elevate caratteristiche dei frutti. Rivedere
Buona qualit Rivedere
Frutto globoso, duro, bel colore Rivedere
Elevata qualit dei frutti , VV
Bel colore, elevati contenuti zuccherini dei frutti Rivedere
Elevata produttivit delle piante ; frutto globoso schiacciato, frutto secondario regolare VV
Pianta regolare, scarsa consistenza frutti rivedere
Grappoli lunghi, poca copertura fogliare
Rivedere per le buone caratteristiche qualitative dei frutti
Colore interessante, forma conico rotondeggiante
Tradiva, elevate caratteristiche qualitative dei frutti Rivedere

32

4 - Valutazione di variet rifiorenti in ambiente montano - 2011 trapianto primaverile


Nel periodo estivo si ottengono buone risposte commerciali con la produzione di fragole rifiorenti. Lattivit di
confronto varietale impostata al fine di individuare delle cultivar con buone potenzialit produttive in particolare a
partire da fine giugno / luglio e agosto che risultano essere i periodi di commercializzazione pi remunerativi.
La prova stata condotta presso il Centro Sperimentale Orticolo con valutazioni produttive e qualitative dei singoli
cloni inseriti nella prova.
I trapianti di fine inverno, di norma adottati in zona, hanno fatto registrare alcuni aspetti negativi con conseguente
blocco di sviluppo delle piante e contrazione delle rese parcellari. Infatti in fase di fine inverno necessario effettuare,
per non posticipare eccessivamente la fase di trapianto, laratura del terreno in condizioni di elevata umidit con
conseguente compattamento del suolo. Inoltre in fase estiva, con linnalzamento delle temperature, si evidenzia un
blocco di sviluppo delle piante con riduzione delle produzioni e perdita di qualit delle piante.
Nel 2011 dopo la fase di trapianto si sono registrati innalzamenti termici rilevanti; per favorire la radicazione si sono
effettuati ripetuti interventi di adacquamento delle piante in campo. Successivamente, in fase di pre fioritura ( giugno) si
sono riscontrate situazioni anomale su tutto lareale con temperature medio contenute ed elevata piovosit sino alla
terza decade di luglio. Successivamente si sono rilevati significativi innalzamenti termici su tutto lareale e le piante,
caratterizzate da una scarsa radicazione, hanno ben presto evidenziato un blocco generalizzato nello sviluppo delle
piante andando a ridurre significativamente la produzione a pianta. .
Per arginare queste situazioni ambientali negative sono state avviate, a livello territoriale, esperienze di trapianto nella
fase tardo estiva utilizzando piante vegetanti. Nel 2010 si ritenuto opportuno effettuare una prima valutazione
impostando una piccola prova con trapianto tardo estivo.
Parallelamente, considerando che le produzioni rifiorenti vengono gestite, ormai da molte aziende, ricorrendo a sistemi
di produzione in fuori suolo si ritenuto opportuno avviare nel 2011 una prova di confronto varietale direttamente
presso il Centro Sperimentale di Boves utilizzando tre cultivar e confrontando tre diversi substrati di coltura.
I dati produttivi, riportati nelle tabelle allegate, sono quindi stati condizionati da queste situazioni ambientali e non ci
consentono di esprimere un giudizio ponderato dei cloni inseriti nelle verifiche sperimentali.

4.1 Aspetti produttivi rilevati nella prova


Tabella 4.1.1 rese produttive rilevate nella prova 2011 Collezione varietale - liste varietali e selezioni in
avanzata fase di studio trapianto aprile 2011 utilizzando materiale di propagazione frigoconservato
Accessione

n.racc.

Inizio racc

Fine racc

Ind. Prec

Comm g

Scarto g

Prod tot g

P.M.P.

04,149,18

13

7-lug

5-set

22-lug

04,149,18

13

7-lug

5-set

26-lug

258

75

333

17,6

228

111

339

04,149,18

7-lug

5-set

16,0

25-lug

204

124

328

14,6

ALBION

14

7-lug

5-set

24-lug

230,00

103,33

333,33

16,07

3-ago

112

40

152

ALBION

13

7-lug

5-set

14,7

29-lug

125

70

195

15,5

ALBION

13

7-lug

5-set

1-ago

128

92

220

15,6

31-lug

121,67

67,33

189,00

15,27

CAPRI (Y3S7-80)

13

7-lug

5-set

2-ago

242

145

387

13,2

CAPRI (Y3S7-80)

13

7-lug

5-set

30-lug

208

157

365

13,1

CAPRI (Y3S7-80)

13

7-lug

5-set

30-lug

214

136

349

13,2

31-lug

221,33

146,00

367,00

13,17

CN 04,106,01

13

7-lug

5-set

29-lug

98

80

178

11,4

CN 04,106,01

13

7-lug

5-set

28-lug

127

94

221

11,3

CN 04,106,01

13

7-lug

5-set

26-lug

114

117

231

12,3

27-lug

113,00

97,00

210,00

11,67

CN 05,057,03

13

7-lug

5-set

31-lug

89

74

163

12,3

CN 05,057,03

13

7-lug

5-set

25-lug

130

113

243

14,8

CN 05,057,03

13

7-lug

5-set

25-lug

168

104

272

14,1

27-lug

129,00

97,00

226,00

13,73

CN 05,057,04

13

7-lug

5-set

30-lug

141

79

220

14,3

CN 05,057,04

13

7-lug

5-set

27-lug

159

119

278

14,7

CN 05,057,04

13

7-lug

5-set

27-lug

136

92

227

15,1

28-lug

145,33

96,67

241,67

14,70

33

Accessione

n.racc.

Inizio racc

Fine racc

Ind. Prec

Comm g

Scarto g

Prod tot g

P.M.P.

CRISTAL

13

7-lug

5-set

2-ago

114

126

240

12,0

CRISTAL

13

7-lug

5-set

7-ago

82

101

183

11,5

CRISTAL

12

11-lug

5-set

6-ago

94

131

225

11,9

5-ago

96,67

119,33

216,00

11,80

ELSINORE

13

7-lug

5-set

29-lug

174

148

322

14,9

ELSINORE

13

7-lug

5-set

2-ago

208

124

332

13,7

ELSINORE

13

7-lug

5-set

31-lug

184

100

283

15,0

31-lug

188,67

124,00

312,33

14,53

Y4Z6-2

12

11-lug

5-set

4-ago

154

86

240

15,4

Y4Z6-2

13

7-lug

5-set

3-ago

180

114

294

14,5

Y4Z6-2

13

7-lug

5-set

31-lug

170

129

299

16,1

2-ago

168,00

109,67

277,67

15,33

EVES'DELIGHT

12

11-lug

5-set

3-ago

147

69

216

14,0

EVES'DELIGHT

13

7-lug

5-set

30-lug

153

65

218

14,1

EVES'DELIGHT

13

7-lug

5-set

4-ago

131

76

207

14,5

2-ago

143,67

70,00

213,67

14,20

EVIE 2

13

7-lug

5-set

29-lug

326

152

478

18,4

EVIE 2

13

7-lug

5-set

31-lug

368

151

518

15,2

EVIE 2

13

7-lug

5-set

2-ago

314

188

502

15,4

31-lug

336,00

163,67

499,33

16,33

EVIE 3

13

7-lug

5-set

31-lug

182

152

334

12,3

EVIE 3

13

7-lug

5-set

2-ago

147

146

293

10,6

EVIE 3

13

7-lug

5-set

2-ago

151

125

276

11,0

1-ago

160,00

141,00

301,00

11,30

FIN 005-55

12

7-lug

5-set

27-lug

31

40

71

10,1

FIN 005-55

13

7-lug

5-set

28-lug

68

37

105

9,9

FIN 005-55

13

7-lug

5-set

4-ago

65

47

112

10,8

30-lug

54,67

41,33

96,00

10,27

FLORIN

13

7-lug

5-set

12-ago

45

54

99

9,5

FLORIN

12

11-lug

5-set

11-ago

69

61

130

9,4

FLORIN

13

7-lug

5-set

7-ago

81

110

191

10,3

10-ago

65,00

75,00

140,00

9,73

IRMA

13

14-lug

5-set

2-ago

145

79

225

12,9

IRMA

13

11-lug

5-set

30-lug

162

133

295

13,1

IRMA

13

7-lug

5-set

2-ago

207

149

356

10,0

1-ago

171,33

120,33

292,00

12,00

ISCHIA (SV9-9)

13

7-lug

5-set

31-lug

230

76

307

13,3

ISCHIA (SV9-9)

13

7-lug

5-set

29-lug

202

88

290

13,7

ISCHIA (SV9-9)

13

7-lug

5-set

26-lug

210

84

294

14,9

28-lug

214,00

82,67

297,00

13,97

Y3Z6-5

12

11-lug

5-set

30-lug

292

139

431

16,0

Y3Z6-5

13

7-lug

5-set

1-ago

275

126

400

15,5

Y3Z6-5

13

7-lug

5-set

31-lug

227

134

361

15,4

31-lug

264,67

133,00

397,33

15,63

Y3S9-33

13

7-lug

5-set

13-ago

134

70

204

13,4

Y3S9-33

13

7-lug

5-set

8-ago

145

74

219

13,2

Y3S9-33

13

7-lug

5-set

10-ago

122

75

197

13,7

10-ago

133,67

73,00

206,67

13,43

3-ago

72

88

160

11,8
10,9

KALINDA

13

7-lug

5-set

KALINDA

13

7-lug

5-set

8-ago

46

182

228

KALINDA

13

7-lug

5-set

28-lug

86

90

175

12,3

2-ago

68,00

120,00

187,67

11,67

34

n.racc.

Inizio racc

Fine racc

Ind. Prec

Comm g

Scarto g

Prod tot g

P.M.P.

LINOSA (Y4S74)

13

7-lug

5-set

31-lug

218

64

282

17,0

LINOSA (Y4S74)

13

7-lug

5-set

2-ago

225

70

295

17,4

LINOSA (Y4S74)

13

7-lug

5-set

1-ago

205

76

281

17,6

1-ago

216,00

70,00

286,00

17,33

Accessione

LOUISE (NF 109)

13

7-lug

5-set

3-ago

131

79

209

14,8

LOUISE (NF 109)

13

7-lug

5-set

1-ago

136

58

194

14,1

LOUISE (NF 109)

13

7-lug

28-lug

16-lug

51

14

64

13,5

27-lug

105,83

50,28

155,78

14,13

MONTEREY

13

7-lug

5-set

9-ago

150

130

280

12,7

MONTEREY

13

7-lug

5-set

7-ago

144

161

305

13,2

MONTEREY

12

11-lug

5-set

14-ago

123

147

270

12,9

10-ago

139,00

146,00

285,00

12,93

NF 105R

13

7-lug

5-set

13-ago

64

76

140

12,6

NF 105R

13

7-lug

5-set

14-ago

81

81

162

11,7

NF 105R

13

7-lug

5-set

NF 111R

12

NF 111R
NF 111R

11-ago

96

86

182

11,3

12-ago

80,33

81,00

161,33

11,87

11-lug

5-set

22-ago

142

106

247

10,7

13

7-lug

5-set

14-ago

107

84

190

11,3

12

11-lug

5-set

17-ago

93

79

172

11,0

17-ago

114,00

89,67

203,00

11,00

PORTOLA

12

7-lug

5-set

30-lug

251

178

429

16,2

PORTOLA

13

7-lug

5-set

2-ago

280

168

448

15,5

PORTOLA

13

7-lug

5-set

4-ago

269

116

385

14,5

PORTOLA

13

7-lug

5-set

6-ago

260

103

363

14,4

2-ago

265,00

141,25

406,25

15,15

S7Y8-35

13

7-lug

5-set

9-ago

111

70

181

12,9

S7Y8-35

13

7-lug

5-set

6-ago

137

77

215

13,7

S7Y8-35

13

11-lug

5-set

7-ago

146

83

229

13,9

7-ago

131,33

76,67

208,33

13,50

76

261

13,7
13,5

S7X9-9

13

7-lug

5-set

3-ago

185

S7X9-9

13

7-lug

5-set

8-ago

174

85

259

S7X9-9

13

7-lug

5-set

7-ago

189

112

301

14,1

6-ago

182,67

91,00

273,67

13,77

SAN ANDREAS

13

7-lug

5-set

7-ago

135

82

218

16,3

SAN ANDREAS

13

7-lug

5-set

8-ago

122

77

199

15,6

SAN ANDREAS

13

7-lug

5-set

11-ago

152

101

253

14,3

8-ago

136,33

86,67

223,33

15,40

SWEET EVE

13

7-lug

5-set

4-ago

99

102

201

13,1

SWEET EVE

13

7-lug

5-set

10-ago

104

156

259

11,9

SWEET EVE

13

7-lug

5-set

4-ago

93

107

200

10,5

6-ago

98,67

121,67

220,00

11,83

THELMA (NF 102)

13

7-lug

5-set

5-ago

65

55

120

11,4

THELMA (NF 102)

13

7-lug

5-set

11-ago

82

91

173

12,0

THELMA (NF 102)

13

7-lug

5-set

10-ago

108

122

230

11,1

8-ago

85,00

89,33

174,33

11,50

V2Y4-6

13

7-lug

5-set

10-ago

67

38

105

12,5

V2Y4-6

13

7-lug

5-set

7-ago

40

50

90

11,8

V2Y4-6

13

7-lug

5-set

7-set

50

43

93

10,4

18-ago

52,33

43,67

96,00

11,57

35

n.racc.

Inizio racc

Fine racc

Ind. Prec

Comm g

Scarto g

Prod tot g

P.M.P.

V2Y8-18

13

7-lug

5-set

9-ago

67

76

143

11,4

V2Y8-18

13

7-lug

5-set

10-ago

69

79

149

11,7

V2Y8-18

12

11-lug

5-set

7-ago

93

68

161

12,4

8-ago

76,33

74,33

151,00

11,83

Accessione

TN 07,077,01 rif

13

7-lug

5-set

7-ago

122

70

192

15,0

TN 07,015,13 rif

13

7-lug

5-set

5-ago

225

93

318

14,0

CN 07,014,06 rif

13

7-lug

5-set

8-ago

151

79

230

14,5

CN 05,057,09 rif

13

7-lug

5-set

2-ago

197

69

266

18,9

Molti materiali sono stati valutati adottando uno schema sperimentale con tre replicazioni, alcune selezioni, per
mancanza di materiale di propagazione, sono state confrontate in parcella singola.
I valori di campo evidenziano una ridotta produttivit delle piante maggiormente accentuata per alcune cultivar ( es
CRISTAL, FIN -, FLORIN , KALINDA, NF 105 R, NF 111R, SWEET EVE, THELMA e V2Y4-6 con valori inferiori
o prossimi a 100 g / pianta) in relazione alle avverse situazioni pedoclimatiche verificatesi sia in fase di post trapianto
che nella fase centrale estiva. Al termine delle staccate si evidenziava una ridottissima emissione di radici giovani dal
rizoma con conseguente difficolt di prelievo di acqua e soluzioni nutritive dal suolo; per favorire lo sviluppo era
pertanto necessario procedere ad irrigazioni frequenti con conseguente sviluppo di patogeni tellurici agenti di
alterazioni al colletto.
Grafico 4.1.2. Peso medio Ponderato ed Indice di Precocit rilevate nella prova 2011 Cultivar commerciali
e selezioni in avanzata fase di studio
I cicli di maturazione registrati nella prova hanno risentito delle particolari condizioni climatiche / fitopatologiche sopra
menzionate; in particolare i significativi innalzamenti termici registrati nella fase di fine maggio / inizio giugno hanno
ridotto la fase di radicazione e di sviluppo delle piante in fase di inizio fioritura confermando una situazione gi
evidenziatasi nel ciclo precedente. Successivamente il significativo innalzamento termico registrato a fine luglio inizio
agosto, dopo una fase perturbata, ha determinato un blocco della vegetazione associato ad una forte contrazione
dellallegagione con conseguente raccorciamento dei cicli di maturazione.
Per questo motivo le raccolte sono state sospese alla prima decade di settembre per una scarsa attivit produttiva
registrata nelle parcelle e per una qualit scadente dei frutti determinata da un blocco vegetativo generalizzato sulle
piante.
P.M.P.

20-ago
15-ago
10-ago
5-ago
31-lug
26-lug
21-lug
16-lug

04,149,18
LOUISE ( NF 109)
CN 04,106,1
CN 05,57,03
CN 05,57,04
ISCHIA ( SV9-9)
ALBION
ELSINORE
CAPRI
Y3Z6-5
EVIE 2
EVIE 3
IRMA
LINOSA (Y4S7-4)
EVE'S DELIGHT
Y4Z6-2
PORTOLA
SAN ANDREAS
CRISTAL
SWEET EVE
S7X9-9
S7Y8-35
V2Y8-18
THELMA ( NF 102)
FLORIN
Y3S9-33
MONTEREY
NF 105 R
NF 111 R
V2Y4-6
media(

20
18
16
14
12
10
8
6
4
2
0

Ind. Prec

11-lug

36

Dal grafico emerge un significativo prolungamento dei cicli di raccolta per le selezioni NF 105 R, NF 111R e V2Y4-6
con oltre 112 gg di posticipo rispetto al valore medio di campo.
Grafico 4.1.3. Produzione commerciale e scarto rilevate nella prova 2011
Prod tot g

MONTEREY
EVE'S DELIGHT
CN 05,57,04
EVIE 3
Y4Z6-2
IRMA
S7X9-9
ELSINORE
ISCHIA ( SV9-9)
LINOSA (Y4S7-4)
CAPRI
04,149,18
Y3Z6-5
PORTOLA
EVIE 2
media

Scarto g

V2Y4-6
FLORIN
V2Y8-18
NF 105 R
THELMA ( NF 102)
CRISTAL
SWEET EVE
LOUISE ( NF 109)
CN 04,106,1
NF 111 R
ALBION
CN 05,57,03
S7Y8-35
Y3S9-33
SAN ANDREAS

Comm g
550
500
450
400
350
300
250
200
150
100
50
0

I valori produttivi rilevati nella prova evidenziano, anche in questo ciclo colturale, interessanti risposte per le cultivar
PORTOLA ed EVIE 2 confermando sostanzialmente le indicazioni emerse nei cicli precedenti e per la selezione Y3Z65. Alcuni materiali genetici inseriti nel confronto non hanno fornito risultati soddisfacenti con produzioni
significativamente contenute ( V2Y4-6; FLORIN; NF 105R; THELMA; CRISTAL; SWEET EVE; LOUISE; CN
04.106.1; NF 111R ed ALBION) confermando, sostanzialmente per alcune cultivar commerciali, i valori rilevati nel
2010.
Tabella 4.1.4. Produzioni rilevate nella prova 2011 Selezioni ottenute nellambito del progetto di ricerca
pubblico

CN 08,051,4
CN 08,052,18
CN 08,052,19
CN 08,053,1
CN 08,054,1
CN 08,054,10
CN 08,054,14
CN 08,054,18
CN 08,062,5
CN 08,063,17
CN 08,064,2
CN 08,065,1
CN 08,065,5
CN 08,173,1
CN 08,173,3
CN 08,173,5
CN 08,173,9
CN 09,081,2
TN 07,011,12
TN 07,159,07

Inizio racc

Fine racc

Ind. Prec

Comm g

Scarto g

Prod tot g

P.M.P.

7-lug
11-lug
7-lug
11-lug
7-lug
7-lug
11-lug
14-lug
7-lug
7-lug
11-lug
7-lug
7-lug
7-lug
7-lug
7-lug
7-lug
7-lug
7-lug
11-lug

5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set
5-set

30-lug
5-ago
26-lug
8-ago
14-ago
28-lug
9-ago
9-ago
5-ago
30-lug
4-ago
2-ago
9-ago
3-ago
2-ago
5-ago
4-ago
1-ago
2-ago
8-ago
4-ago

171
247
266
275
234
375
126
284
198
251
321
192
264
331
258
216
369
347
351
339
270,75

165
274
134
216
181
185
67
171
163
197
169
182
121
136
142
183
220
125
175
196
170,10

335
520
400
491
415
560
192
455
361
448
490
374
385
467
400
399
590
472
526
535
440,75

12,5
14,0
14,3
12,4
11,4
12,3
13,0
13,8
12,9
14,9
15,8
13,1
13,2
14,7
15,8
12,0
15,6
13,3
13,8
14,1
13,65

37

Grafico 4.1.5. Indice di Precocit rilevate nella prova 2011 Selezioni ottenute nellambito del progetto di
ricerca pubblico
Si riportano, nelle tabelle allegate, i valori rilevati nella prova relativamente ad alcune selezioni ottenute da unattivit
di breeding condotta nellambito del progetto Miglioramento genetico fragola nelle annate precedenti. Anche in
questo caso i dati di campo hanno risentito delle anomale situazioni ambientali registrate nella fase estiva su tutto
lareale prealpino del cuneese.

Grafico 4.1.6. Produzione commerciale e scarto / Peso Medio Ponderato dei frutti
Selezioni ottenute nellambito del progetto di ricerca pubblico
Comm g

Prod tot g

CN 08,054,1 RIF

CN 08,054,18 RIF

CN 08,065,5 RIF

CN 08,054,14 RIF

TN 07,159,07 RIF

CN 08,053,1 RIF

CN 08,052,18 RIF

CN 08,173,5 RIF

Ind. Prec

CN 08,062,5 RIF

CN 08,173,9 RIF

Fine racc

CN 08,064,2 RIF

CN 08,173,1 RIF

TN 07,011,12 RIF

CN 08,173,3 RIF

CN 08,065,1 RIF

CN 09,081,2 RIF

CN 08,063,17 RIF

CN 08,051,4 RIF

CN 08,054,10 RIF

14-set
4-set
25-ago
15-ago
5-ago
26-lug
16-lug
6-lug
26-giu
16-giu
6-giu

CN 08,052,19 RIF

Inizio racc

rilevate nella prova 2011

P.M.P.

700

18,0

600

16,0
14,0

500

12,0

400

10,0

300

8,0
6,0

200

4,0

CN 08,054,10

CN 08,173,9

TN 07,011,12

CN 09,081,2

TN 07,159,07

CN 08,173,1

CN 08,064,2

CN 08,054,18

CN 08,053,1

CN 08,052,19

CN 08,065,5

CN 08,173,3

CN 08,063,17

CN 08,052,18

CN 08,054,1

CN 08,173,5

CN 08,062,5

CN 08,065,1

0,0

CN 08,051,4

2,0

CN 08,054,14

100

Su questi materiali si sono raggiunti livelli produttivi medio elevati superiori, in alcuni casi, anche ai valori di
produttivit rilevati su cultivar commerciali e/o selezioni in avanzata fase di studio. Su tutte spiccano le ottime
performance produttive della selezione CN 08.054.10 ;CN 08.173.9 ; TN 07.011.12 e CN 09.081.12.
Le minori rese produttive sono state, per contro, rilevate su CN 08.054.14 e CN 08.051.4

38

4.2 Aspetti qualitativi dei frutti


Nelle fasi centrali di raccolta sono stati rilevati alcuni parametri qualitativi sui frutti e precisamente:
Consistenza determinata mediante penetrometro a colonna con puntale a stella da 6 mm
Brix dei succhi rilevata con rifrattometro digitale Atago
Acidit titolabile espressa come NaOH N/10 determinata mediante titolazione dei succhi
Colorimetria della superficie mediante utilizzo di colorimetro Minolta Chromameter 200
Le analisi sono state condotte su campioni rappresentativi della produzione a cadenza periodica quindicinale. In totale,
sui cloni di fragola rifiorente, sono state condotte tre osservazioni . Sono state sottoposte a valutazione dei parametri
qualitativi sia le cultivar inserite nella collezione varietale che nelle liste e le selezioni in avanzata fase di studio presenti
nel campo prova 2011
Nelle tabelle allegate si riportano i valori medi delle tre osservazioni di campo.
Tabella 4.2.1 Aspetti qualitativi dei frutti di fragola rifiorente rilevati nella prova 2011 dati medi delle tre
osservazioni.
Clone

Consistenza
(Kg/cm^2)

Residuo secco
Rifrattometrico
(Brix)

Acidit
titolabile
(meq/100g)

Indice
Luminosit

Indice a

Indice b

Indice
Chroma

04,149,18
CN 04,106,01
CN 05,057,02
CN 05,057,03
CN 05,057,04
CN 05,057,09
CN 07.014.06
FIN 005-55
NF 105R
NF 111R
S7X9-9
S7Y8-35
TN 07,015,13
TN 07,077,01
V2Y4-6
V2Y8-18
Y3S9-33
Y3Z6-5
Y4Z6-2
ALBION
CAPRI
CRISTAL
ELSINORE
EVE'S DELIGHT
EVIE 2
EVIE 3
FLORIN
IRMA
ISCHIA
KALINDA
LINOSA
LOUISE
MONTEREY
PORTOLA
SAN ANDREAS
SWEET EVE
THELMA

297
284
341
214
242
395
379
396
308
390
345
313
343
310
396
263
290
347
403
381
340
453
296
343
320
345
349
362
413
377
403
408
379
455
417
407
401

6,8
7,6
9,6
7,5
7,5
7,6
7,9
7,3
9,8
8,2
10,3
8,6
8,0
7,8
8,0
8,4
8,3
7,9
9,3
8,6
8,0
7,9
9,0
8,3
7,0
7,2
8,6
7,5
8,4
9,7
9,1
7,2
9,4
7,2
7,3
8,1
8,5

12,04
12,53
13,41
11,06
12,14
11,85
9,91
13,69
15,98
11,64
13,03
11,73
11,98
12,92
11,88
11,96
13,51
10,77
11,56
12,99
10,38
15,47
11,45
11,09
12,02
12,77
13,99
11,94
13,75
14,60
11,39
13,51
13,51
12,77
12,46
13,10
13,69

28,90
30,31
31,31
34,00
30,22
29,62
32,20
30,31
30,78
32,38
30,83
33,07
31,71
30,98
33,11
34,30
31,69
34,40
32,75
29,67
29,41
25,78
32,07
30,05
30,15
32,79
36,32
33,41
32,84
32,92
30,34
35,30
29,74
31,02
30,63
33,14
33,28

33,30
37,33
36,58
38,81
34,95
32,67
37,74
33,44
36,11
35,55
38,75
37,64
33,09
34,43
37,17
39,04
33,29
38,50
37,48
35,46
36,53
31,63
37,66
33,58
34,98
38,15
39,09
36,44
38,88
39,32
39,94
39,31
36,51
35,82
36,16
36,38
38,34

17,37
19,00
20,30
21,08
19,22
14,98
19,13
16,79
18,28
19,84
19,39
20,40
17,18
15,96
20,53
20,90
16,91
20,91
20,45
16,42
17,55
14,02
19,58
17,05
16,38
21,02
24,28
18,49
21,00
21,51
21,04
23,18
16,44
18,43
17,44
19,02
21,71

37,55
41,88
41,83
44,16
39,88
35,94
42,31
37,41
40,47
40,71
43,32
42,81
37,28
37,95
42,46
44,28
37,34
43,81
42,69
39,08
40,52
34,59
42,45
37,66
38,62
43,56
46,02
40,86
44,19
44,82
45,14
45,64
40,04
40,28
41,42
41,05
44,06

Media

354

8,2

12,55

31,67

36,49

19,00

41,19

39

Grafico 4.2.2 Consistenza media della polpa

500
450
400
350
300
250
200
150
100
50
0

CN 05,057,03
CN 05,057,04
V2Y8-18
CN 04,106,01
Y3S9-33
ELSINORE
04,149,18
NF 105R
TN 07,077,01
S7Y8-35
EVIE 2
CAPRI
CN 05,057,02
TN 07,015,13
EVE'S DELIGHT
EVIE 3
S7X9-9
Y3Z6-5
FLORIN
IRMA
KALINDA
MONTEREY
CN 07,014,06
ALBION
NF 111R
CN 05,057,09
FIN 005-55
V2Y4-6
THELMA
LINOSA
Y4Z6-2
SWEET EVE
LOUISE
ISCHIA
SAN ANDREAS
CRISTAL
PORTOLA

Consistenza (Kg/cm^2)

I valori riportati nella tabella e nel grafico allegato evidenziano livelli elevati di consistenza dei frutti per CRISTAL e
PORTOLA ; le minori consistenze sono state riscontrate su CN 05.057.03 e CN 05.057.04.
Grafico 4.2.3 Contenuti zuccherini e di acidit dei succhi

I maggiori contenuti zuccherini dei succhi associati a marcata acidit sono stati rilevati nella prova, su frutti della
selezione S7X9-9 , NF 105R, KALINDA , CN 05.057.02 e MONTEREY. Per contro 04.149.18, EVIE2, EVIE 3
evidenziano ridotti contenuti zuccherini dei succhi associati tuttavia ad elevata acidit.
Livelli elevati di acidit dei succhi sono stati riscontrati su CRISTAL, NF 105R e KALINDA.

40

Grafico 4.2.4 Colorazione dei frutti cultivar commerciali


Collezione
46,00

FLORIN

ISCHIA
THELMA
EVIE 3
ELSINORE
SWEET EVE
SAN ANDREAS
Media
IRMA
CAPRI
PORTOLA
MONTEREY
ALBION
EVIE 2

44,00

Chroma

LOUISE

KALINDA

LINOSA

42,00
40,00
38,00

EVE'S DELIGHT

36,00
CRISTAL

34,00
25,00

27,00

29,00

31,00

33,00

35,00

37,00

Luminosit

Il controllo relativo agli aspetti colorimetrici dei frutti consente di esprimere alcune considerazioni sui cloni posti a
confronto.
Il raffronto tra il parametro L ( luminosit) e Chroma evidenzia, per una colorazione rosso aranciata dei frutti le
cultivar FLORIN LOUISE, THELMA, IRMA e KALINDA seguite poi da ISCHIA, EVIE 3 ed ELSINORE.
Colorazione rosso aranciato anche se con media luminosit caratterizza i frutti di LINOSA.
PORTOLA , SAN ANDREAS, CAPRI e MONTEREY si posizionano su livelli intermedi mentre CRISTAL
evidenzia una tonalit rosso cupo dei frutti con scarsa luminosit della superficie.
Grafico 4.2.5. Colorazione dei frutti selezioni in avanzata fase di studio

Collezione siglati

45,50

V2Y8-18
CN 05,057,03

Chroma

43,50
41,50

S7X9-9
CN 04,106,01

CN 05,057,02

Media
NF 111R

NF 105R

39,50
37,50

CN 05,057,04

TN 07,077,01
FIN 005-55
Y3S9-33
TN 07,015,13

04,149,18

CN 05,057,09

35,50
28,00

Y3Z6-5

S7Y8-35
V2Y4-6

Y4Z6-2
CN 07,014,06

29,00

30,00

31,00

32,00

33,00

34,00

35,00

Luminosit

Nel quadrante in alto a destra del grafico si collocano le selezioni caratterizzate, in questo contesto, da una
colorazione rosso aranciata brillante dei frutti Su tutte spiccano V2Y8-18 , Y3Z6-5 e la selezione CN 05.057.03
Interessante altres la colorazione dei frutti di S7-8-35 , V2Y4-8 e Y4Z6-2
Nel quadrante in basso a destra si posizionano alcune selezioni tra queste CN 05.057.09 con tonalit di colore rosso
cupo poco lucente; 04.149.18 ; FIN 005-55 ; TN 07.077.01; Y3S9-33 e TN 07.015.13 con intensit elevata di
colorazione.

41

4. 3 Valutazione di variet rifiorenti in ambiente montano.


2011 trapianto autunnale cime radicate
Per migliorare le performance produttive di cloni di fragole rifiorenti da alcuni anni si vanno effettuando, anche se
ancora a scopo sperimentale, trapianti tardo estivi di piante di fragole neutral day vegetanti ottenute da vivai
specializzati del nord Italia. In sostanza la piantagione di queste fragole viene anticipata allanno precedente alla fase di
raccolta evitando trapianti nel fine inverno quando, su terreni freddi ed umidi, si evidenziano forti problematiche
fitosanitarie con difficolt di radicazione.
Nellautunno 2010 si ritenuto opportuno avviare una prima valutazione del comportamento di piante di fragola
rifiorente trapiantata in autunno; a fine settembre sono state poste a dimora alcune piante di cultivar rifiorenti su terreno
pacciamato adottando le tecniche di gestione del fragole unifero in fase invernale. Il 15 settembre sono state trapiantate
cime radicate di IRMA; il 24 settembre sono state poste a dimora ulteriori piante vegetanti di PORTOLA,
MONTEREY, LOUISE, THELMA, NF 111R, NF 105R
La stagione tardo autunnale invernale trascorsa con susseguirsi di periodi piovosi / nevosi a periodi soleggiati; le
piante hanno superato brillantemente momenti di gelo marcato ( dicembre ) con minime di 14 / -15C ed assenza di
copertura nevosa.
In fase di ripresa vegetativa non si riscontravano morie delle piante; ad inizio fioritura ( maggio) si provveduto, in due
epoche distinte, ad asportare i grappoli fiorali presenti sulle giovani piantine al fine di favorire laccestimento delle
piante e la radicazione.
Programmando una produzione a partire dalla seconda terza decade di giugno sono stati sospesi gli interventi di
potatura dei grappoli fiorali in maggio inoltrato.
4.3.1

Valori produttivi rilevati nella prova

Accessione
105 R
111 R
IRMA
LOUISE (109 R)
MONTEREY
PORTOLA
THELMA (102 R)
media

n.racc.
17
17
19
19
18
19
19

Inizio racc
27-giu
27-giu
21-giu
21-giu
24-giu
21-giu
21-giu

Fine racc
30-ago
30-ago
30-ago
30-ago
30-ago
30-ago
30-ago

Ind. Prec
24-lug
4-lug
17-lug
12-lug
14-lug
14-lug
8-lug
13-lug

Comm g
192
221
509
129
300
428
135
273,4

Scarto g
108
41
134
76
93
92
59
86,1

Prod tot g
300
262
642
205
393
520
189
358,7

P.M.P.
13,1
17,1
18,9
14,8
17,6
19,9
13,5
16,4

I dati riportati in tabella evidenziano ottime risposte produttive per le cultivar IRMA ( 509 g di commerciale a pianta
con un valore di Peso Medio Ponderato di 18.9 g) e PORTOLA ( 428 g/pianta con un Peso Medio Ponderato di 19.9 g).
4.3.2

Grafico Indice di Precocit rilevato nella prova


Inizio racc

Fine racc

Ind. Prec

14-set
25-ago
5-ago
16-lug
26-giu
6-giu

me
di a

10
5R

IRM
A

TO
LA
PO
R

EY
TE
R
MO
N

10
9R
)
LO
U

ISE
(

)
EL
MA
(1 0
2R
TH

11
1R

17-mag

Dal grafico non si evidenziano particolari differenze dei cicli di produzione dei materiali inseriti nella prova. La
selezione NF 111R , caratterizzata da una medio contenuta produttivit, concentra significativamente le staccate nella
prima fase di raccolta per poi mantenere una produzione limitata durante lintero arco di rilevazione. La selezione NF
105 R, per contro, presenta un valore di Indice di precocit posticipato di 11 gg rispetto al valore medio di campo.

42

4.3.3

grafico Produzione a pianta e Peso medio Ponderato dei frutti rilevato nella prova
Comm g

Prod tot g

P.M.P.

700

25

600

20

500
400

15

300

10

200
5

100

IR
M
A

PO

RT

OL
A

EY
NT
ER

R
11
1

TH

M
O

EL
M
A

10
5

(1
02

R)
(1
09
UI
SE
LO

R)

Il grafico evidenzia una significativa produttivit di IRMA e PORTOLA . Il raffronto tra i dati del campo allestito a fine
inverno utilizzando materiale di propagazione frigoconservato conferma, in questo contesto sperimentale, una maggior
produttivit delle piante associato ad interessanti Pesi Medi Ponderati dei frutti. Inoltre il dato di Indice di Precocit
ricavato dallelaborazione dei valori produttivi evidenzia una significativa concentrazione della produzione nei mesi di
luglio / agosto periodo in cui si verificano le maggiori quotazioni di prodotto. In questo contesto sperimentale le due
cultivar THELMA e LOUISE non evidenziano particolari attitudini produttive con valori significativamente inferiori al
valore medio di campo.

Durante la fase di raccolta sono state effettuate cinque analisi / tesi su campioni rappresentativi di frutti,
prelevati periodicamente in campo dal personale tecnico del CReSO, finalizzati alla determinazione di alcuni parametri
qualitativi dei frutti quali colore consistenza della polpa e contenuti zuccherini e di acidit dei succhi.
Nella tabella allegata si riportano i valori medi delle singole osservazioni effettuate in campo nel 2011.

4.3.4

Tabella caratteristiche qualitative dei frutti

Clone
105 R
111R
IRMA
LOUISE
MONTEREY
PORTOLA
THELMA
Media

Consistenza
432
334
227
283
369
299
397
334

(RSR)
Brix
7,5
7,3
8,4
8,6
9,5
7,0
8,7
8,2

Acidit
titolabile
(meq/100g)
11,10
12,50
9,71
15,37
12,40
13,77
15,36
12,9

L
33,49
33,45
34,63
35,34
32,07
33,18
36,96
34.2

Chroma
41,32
36,30
43,80
45,14
40,62
41,75
46,14
42.2

43

4.3.5

Grafico relativo ai valori di consistenza media dei frutti

I valori di consistenza media della polpa pi elevati sono stati accertati sui frutti della selezione NF 105R seguita poi da
THELMA e MONTEREY. Interessante, in questo contesto sperimentale, il dato relativo a PORTOLA ed alla selezione
NF 111R con valori medi prossimi al dato medio di campo. Una ridotta consistenza della polpa caratterizza, per contro,
i frutti di IRMA .
4.3.6

Grafico relativo ai contenuti zuccherini e di acidit dei succhi

Confronto tra residuo secco rifrattometrico e acidit titolabile


delle accessioni inserite in collezione (campo unifere)
(RSR)

Brix

Acidit titolabile (meq/100g)

18,0
16,0
14,0
12,0
10,0
8,0
6,0
4,0
2,0
THELM A

105 R

111R

IRM A

LOUISE

M ONTEREY

P ORTOLA

M edia

Per quanto attiene ai contenuti zuccherini i valori medi pi elevati rispetto al valore medio di campo sono stati accertati
su MONTEREY seguita poi da THELMA LOUISE ed IRMA. Per contro valori contenuti di residuo secco
rifrattometrico sono stati accertati su PORTOLA ( 7 Brix); NF 111R ( 7,3 Brix) ed NF 105R ( 7,5 Brix).
4.3.7

Grafico relativo agli aspetti colorimetrici dei frutti ( Luminosit e Chroma ) rilevati nella prova.

Per verificare i livelli di colorazione dei frutti sono stati sottoposti ad analisi campioni rappresentativi di frutti prelevati,
periodicamente in campo direttamente dal personale del CReSO. Il prelievo stato condotto sempre dalla stessa persona
ed i frutti sono stati prelevati allo stesso grado di maturazione. Successivamente si provveduto a rilevare lintensit di
colorazione della superficie mediante strumento ottico ( Colorimetro Cromameter 200) ed a elaborare i valori medi di
a* e b* ottenendo lIndice Chroma .
I dati tabellari sono stati visualizzati nel grafico a dispersione allegato alla presente.

44

Collezione campo unifere


46,00
LOUISE

Chroma

44,00

IRMA

42,00
40,00

THELMA

Media

PORTOLA
105 R
MONTEREY

38,00
36,00

111 R

34,00
31,00

32,00

33,00

34,00

35,00

36,00

37,00

Luminosit

I frutti delle cultivar THELMA LUOISE ed IRMA si posizionano nel quadrante in alto a destra del grafico
confermando, sostanzialmente, i valori rilevati nella prova a trapianto primaverile anche se si sono accertati valori medi
di Luminosit superiori al dato ottenuto nel trapianto primaverile.
Nella parte in basso a destra del grafico si colloca MONTEREY confermando il valore della prova con trapianto
primaverile mentre PORTOLA si colloca su valori medi. Rispetto al dato riscontrato nella verifica a trapianto
primaverile si registrano incrementi di c.a 2 punti sia dellIndice Luminosit che dellIndice Chroma . Tonalit
tendenzialmente cupe caratterizzano i frutti della selezione NF 111 R mentre i frutti di NF 105R evidenziano valori di
Luminosit e Chroma prossimi ai dati di Portola.

4. 4 Confronto fragola rifiorente in fuori suolo


2011 trapianto primaverile piante frigoconservate diversi substrati di coltura
La coltivazione della fragola rifiorente in fuori suolo si andata diffondendo in alcune aziende fragolicole dellareale
cuneese; in questi anni sono state messe a punto, a livello aziendale, tecniche di coltivazione a basso impatto
ambientale con un ridotto ricorso a sistemi informatici e/o a sofisticate linee di fertilizzazione. Nelle aziende dellareale
cuneese sono in atto, attualmente, coltivazioni estivo autunnali di fragola rifiorente effettuate con trapianti primaverili di
piante frigoconservate in canaline rialzate dal suolo riempite con substrati organici ( miscela tra compost ottenuto da
verde urbano e perlite) mentre la distribuzione dellacqua e degli elementi fertilizzanti avviene utilizzando apposite
manichette autocompensanti gi utilizzate nelle produzioni a terra.
In linea con quanto avviene presso le strutture aziendali locali stata allestita, presso il Centro di Boves, una prova di
confronto tra tre cultivar di fragola neutral day ( CAPRI, EVIE 2 e PORTOLA) con diversi substrati organici.
o Trapianto effettuato in data 15 aprile 2011 utilizzo di piante frigoconservate delle tre cultivar
o Posizionamento del materiale di propagazione allinterno di vaschette in materiale plastico dal volume di 9.46
litri
o Schema sperimentale adottato: blocco randomizzato con quattro replicazioni; due vaschette per replicazione
per cultivar di complessive 6 piante
o Substrati utilizzati: Tesi 1 : 50% di Torba + 50% di Perlite ( tesi aziendale); Tesi 2 : 50% terriccio Agri
Newtech + 50% Perlite. Tesi 3 50% digestato + 50% perlite. La tesi 3 ha subito evidenziato problemi di
fitotossicit tanto da indurci ad abbandonare la prova ed a confrontare, nelle vaschette, alla data del 28 aprile
una tesi contenete 30% torba + 70% perlite.
o Apporti di elementi fertilizzanti ed acqua effettuati utilizzando gocciolatoi ( 2 per vaschetta); apporti
settimanali, in vasca , di elementi fertilizzanti ( NPK 14+11+22+8CaO alla dose di 500 g / settimana
+Magnesio attivo alla dose di 50g in 300 litri di acqua )
o Frequenza degli adacquamenti: durante lintera fase colturale sono state adottate queste frequenze di
irrigazione. Aprile maggio giugno quattro interventi giornalieri di 1 minuto ( ore 10 12 14 16) per un
totale di litri 0.18 / giorno a pianta. Luglio agosto settembre ottobre cinque interventi di 1 minuto ( ore
10 12 14 16 17 ) per un totale di 0.22 litri / giorno a pianta.
o Durante il ciclo colturale non si sono effettuati interventi di difesa
o Le raccolte sono iniziate, per le Tesi 1 e Tesi 2 , il 17 giugno e sono terminate il 2 novembre 2011 con 34
raccolte scalari. Per la Tesi 3, avendo dovuto sostituire il terriccio il 28 aprile per la fitotossicit del digestato
le raccolte sono iniziate il 30 giugno e sono terminate il 2 novembre ( n stacchi 30 ).

45

Ad ogni singola raccolta sono stati conteggiati e pesati i frutti in ogni parcella e si provveduto a determinare
la presenza di scarto ( piccolo deforme e/o marcio). I dati produttivi sono stati elaborati e si determinato sia
un valore di Indice di Precocit sia un valore di Peso Medio Ponderato dei frutti.
Nelle tabelle e grafici allegati si riportano i valori di campo.
4.4.1 Produzione parcellare e media rilevata nelle Tesi 1 e Tesi 2 nel 2011
Accessione

Tesi

CAPRI
CAPRI
CAPRI

50% Torba +
50 % Perlite
(Agrilit 3)

n.racc.

Inizio racc Fine racc

Ind. Prec Comm g Scarto g Prod tot g

P.M.P.

35

17-giu

2-nov

16-ago

491

138

629

13,3

34

17-giu

2-nov

23-ago

446

171

617

13,3

34

17-giu

2-nov

20-ago

460

157

618

14,5

33

21-giu

2-nov

21-ago

458

135

593

15,0

18-giu

2-nov

20-ago

463,75

150,25

614,25

14,03

31

21-giu

2-nov

22-ago

486

190

676

14,4

34

17-giu

2-nov

27-ago

549

207

756

14,1

34

17-giu

2-nov

20-ago

606

169

775

15,2

34

30-giu

2-nov

20-ago

430

145

575

13,4

21-giu

2-nov

22-ago

517,75

177,75

695,50

14,28

34

17-giu

2-nov

15-ago

740

57

797

18,8

34

17-giu

2-nov

16-ago

689

87

775

16,4

34

21-giu

2-nov

14-ago

645

138

783

16,1

33

21-giu
19-giu

2-nov
2-nov

20-ago
16-ago

610
671,00

126
102,00

736
772,75

15,9
16,80

34

17-giu

2-nov

14-ago

523

139

663

14,3

34

17-giu

2-nov

13-ago

658

174

832

15,0

CAPRI

34

17-giu

2-nov

12-ago

591

168

759

14,9

CAPRI

34

CAPRI

EVIE 2
EVIE 2
EVIE 2

50% Torba +
50 % Perlite
(Agrilit 3)

EVIE 2

PORTOLA
PORTOLA
PORTOLA

50% Torba +
50 % Perlite
(Agrilit 3)

PORTOLA

CAPRI
CAPRI

50% Newtech
+ 50 % Perlite

21-giu

2-nov

13-ago

558

169

727

15,3

18-giu

2-nov

13-ago

582,50

162,50

745,25

14,88

34

17-giu

2-nov

18-ago

626

156

782

14,9

34

17-giu

2-nov

15-ago

667

140

807

15,1

EVIE 2

34

17-giu

2-nov

14-ago

564

188

753

15,5

EVIE 2

34

EVIE 2
EVIE 2

50% Newtech
+ 50 % Perlite

17-giu

2-nov

22-ago

598

199

797

16,3

17-giu

2-nov

17-ago

613,75

170,75

784,75

15,45

34

17-giu

2-nov

13-ago

748

77

825

17,1

34

17-giu

2-nov

12-ago

744

97

841

16,9

PORTOLA

34

17-giu

2-nov

11-ago

745

80

824

17,7

PORTOLA

34

17-giu

2-nov

15-ago

751

107

858

17,7

17-giu

2-nov

12-ago

747,00

90,25

837,00

17,35

PORTOLA
PORTOLA

50% Newtech
+ 50 % Perlite

46

La produzione commerciale a pianta ed il peso medio ponderato dei frutti sono stati sottoposti ad analisi della varianza.
4.4.2

Tabella Analisi della varianza della produzione a pianta


Variet

Substrato di coltivazione

Capri

50% Torba + 50 % Perlite


(Agrilit 3)
50% Torba + 50 % Perlite
(Agrilit 3)

Evie 2

Capri
Portola
Evie 2
Portola

50% Newtech + 50 %
Perlite
50% Torba + 50 % Perlite
(Agrilit 3)
50% Newtech + 50 %
Perlite
50% Newtech + 50 %
Perlite

Produzione totale a
pianta media (g)
614,2

Test di Duncan

695,5

bc

745,3

bc

772,8

bcd

784,8

cd

837,0

a*

*= i valori seguiti dalla stessa lettera non differiscono fra loro statisticamente, secondo il test di Duncan (P0,05)
Come si pu osservare dalla tabella soprastante la variet Portola coltivata su substrato 50% Newtech + 50 % Perlite
ha riscontrato la produzione maggiore, con valori medi significativamente superiori a quelli di gran parte delle altre
tesi. Per contro, la variet Capri su 50% Torba + 50 % Perlite (Agrilit 3) ha mostrato la produttivit pi contenuta.
4.4.3.

Tabella Analisi della varianza del peso medio ponderato del frutto
Variet

Substrato di coltivazione

Capri

50% Torba + 50 % Perlite


(Agrilit 3)

Evie 2

Capri
Evie 2
Portola
Portola

50% Torba + 50 % Perlite


(Agrilit 3)
50% Newtech + 50 %
Perlite
50% Newtech + 50 %
Perlite
50% Torba + 50 % Perlite
(Agrilit 3)
50% Newtech + 50 %
Perlite

Peso medio ponderato del


frutto (g)
14,03

Test di Duncan

14,28

ab

14,88

ab

15,45

16,80

17,35

a*

*= i valori seguiti dalla stessa lettera non differiscono fra loro statisticamente, secondo il test di Duncan (P0,05)
Dal punto di vista del peso medio ponderato dei frutti si pu osservare che Portola, coltivata su entrambi i substrati,
mantiene un peso medio pi elevato, discostandosi significativamente dalle altre tesi mentre non si evidenziano
differenze significative, per quanto attiene alla pezzatura dei frutti, allevando Portola sui due substrati. .

4.4 .4 Produzione parcellare e media rilevata nelle Tesi 3 ( 30% torba + 70% perlite) nel 2011
La prova era stata impostata prendendo in considerazione tre substrati differenti ( 50% torba + 50% perlite; 50%
compost Agrinewtech + 50% perlite e 50% digestato + 50% perlite ) confrontando tre cultivar di particolare interesse
per lareale.

47

La verifica che prevedeva lutilizzo di digestato ha manifestato, subito dopo la fase di messa a dimora delle piante, una
marcata fitotossicit con blocco di sviluppo delle piante. A questo punto si ritenuto opportuno sostituire il substarto
con una miscela di 30% torba e 70% perlite effettuando un nuovo trapianto.
Per tale motivo le staccate su questa tesi sono state posticipate di c.a 13 gg; sono state mantenute stabili tra le tesi la
frequenza delle irrigazioni e gli apporti minerali alla coltura. Il dato della Tesi 3 pertanto non pu essere confrontato
con i dati produttivi delle altre due tesi.
In tabella si riportano i valori rilevati nelle quattro replicazioni adottando questo substrato di coltivazione.

Accessione
CAPRI
CAPRI
CAPRI
CAPRI

Tesi

n.racc. Inizio racc Fine racc Ind. Prec Comm g Scarto g Prod tot g P.M.P.
29
4-lug
2-nov
20-ago
403
182
585
13,8
30% Torba + 70
29
4-lug
2-nov
24-ago
442
182
623
14,3
% Perlite (Agrilit
29
4-lug
2-nov
24-ago
435
143
578
14,6
3)
29
4-lug
2-nov
21-ago
426
183
609
14,4
4-lug
2-nov
22-ago 426,50 172,50
598,75
14,28

EVIE 2
EVIE 2
EVIE 2
EVIE 2

30% Torba + 70
% Perlite (Agrilit
3)

29
29
29
29

4-lug
4-lug
4-lug
4-lug
4-lug

2-nov
2-nov
2-nov
2-nov
2-nov

24-ago
20-ago
19-ago
21-ago
21-ago

469
482
491
447
472,25

207
195
161
164
181,75

667
677
652
610
651,50

13,2
14,0
14,4
14,0
13,90

PORTOLA
PORTOLA
PORTOLA
PORTOLA

30% Torba + 70
% Perlite (Agrilit
3)

29
29
29
28

4-lug
4-lug
4-lug
4-lug
4-lug

2-nov
2-nov
2-nov
2-nov
2-nov

17-ago
20-ago
18-ago
24-ago
19-ago

539
574
519
534
541,50

144
143
90
75
113,00

683
723
609
609
656,00

16,0
16,3
16,8
16,4
16,38

Anche in questo contesto produttivo emerge, comunque, per produttivit delle piante e per pezzatura media dei frutti la
cv PORTOLA . Interessante per produttivit anche EVIE 2 anche se si registrano cali di pezzatura meno marcati nelle
altre due tesi. CAPRI conferma, in questo contesto produttivo, la medio contenuta produttivit delle piante mentre, a
differenza di quanto emerso nelle Tesi 1 e Tesi 2 si registrano lievi incrementi di calibro dei frutti commerciali.
4.4.5

Caratteristiche qualitative dei frutti rilevati nella prova in fuori suolo

Campo

Clone

Consistenza

(RSR)
Brix

Acidit
titolabile
(meq/100g)

Chroma

50% Torba + 50 %
Perlite (Agrilit 3)

CAPRI

438

9,0

13,92

33,00

41,07

50% Newtech + 50 %
Perlite

CAPRI

370

8,5

13,48

32,85

41,97

30% Torba + 70 %
Perlite (Agrilit 3)
50% Torba + 50 %
Perlite (Agrilit 3)

CAPRI

420

8,3

13,00

34,54

43,10

EVIE 2

276

7,8

15,59

31,72

37,58

50% Newtech + 50 %
Perlite

EVIE 2

261

7,5

14,49

32,12

39,08

30% Torba + 70 %
Perlite (Agrilit 3)
50% Torba + 50 %
Perlite (Agrilit 3)

EVIE 2

266

7,8

14,15

33,81

40,22

PORTOLA

373

6,2

14,95

31,82

39,64

50% Newtech + 50 %
Perlite

PORTOLA

289

7,5

17,02

32,12

41,27

PORTOLA
Media

361
339

7,5
7,8

14,15
14,53

32,33
32,70

42,02
40,64

30% Torba + 70 %
Perlite (Agrilit 3)

48

Nella tabella si riportano i valori medi delle letture effettuate allinterno delle tre tesi ( Tesi 1 : 50% torba + 50% perlite
; Tesi 2: 50% compost Agrinewtech + 50% perlite); Tesi 3: 30% torba e 70 % perlite) relativamente alla consistenza
dei frutti, colorazione della superficie e contenuti zuccherini e di acidit dei succhi.
4.4.6

Consistenza media dei frutti nella prova in fuori suolo


Consistenza Fuori Suolo (Tesi 1; Tesi 2 ; Tesi 3 )
500

Kg/cm^2

400

300

200

100
CAPRI

CAPRI

CAPRI

EVIE 2

EVIE 2

EVIE 2

PORTOLA PORTOLA PORTOLA

Media

Accessioni

I maggiori valori di consistenza della polpa sono stati rilevati su CAPRI con leggere variazioni entro le tre tesi di
substrato. In posizione intermedia si colloca PORTOLA mentre EVIE 2 manifesta, anche adottando questa tecnica
colturale, una significativa perdita di tenuta dei frutti rispetto alla prova di pieno campo condotta in parallelo a Boves.
Non si evidenziano, dai dati, differenze significative tra i substrati di coltura ; la maggior variazione di durezza della
polpa si riscontrata su PORTOLA allinterno della tesi Agrinewtech + perlite
4.4.7

Colore dei frutti rilevati nella prova in fuori suolo


Fuori suolo ( Tesi 1 ; Tesi 2 ; Tesi 3 )
44,00
CAPRI

43,00

Chroma

42,00

PORTOLA

CAPRI

CAPRI

PORTOLA

41,00

Media
40,00
39,00

EVIE 2
PORTOLA
EVIE 2

38,00
EVIE 2
37,00
31,50

32,00

32,50

33,00

33,50

Luminosit

34,00

34,50

35,00

Le verifiche condotte allinterno della Tesi 3 ( 30% torba + 70% perlite) evidenziano una colorazione rosso aranciata
per i frutti di CAPRI ed EVIE 2 con una maggior Luminosit della superficie rispetto ai frutti delle medesime cultivar
allevate sugli altri due substrati.
In generale CAPRI presenta i frutti con colorazione pi brillante e con valori di Indice Chroma pi elevati; EVIE 2
presenta, nel contesto sperimentale, una colorazione pi cupa con una scarsa Luminosit della superficie in particolare
nelle tesi condotte utilizzando, come substrato sia 50% torba + 50% perlite sia 50% compost Agrinewtech + 50% torba.

49

4.4.8

Contenuti zuccherini e di acidit dei succhi rilevati nella prova in fuori suolo
Confronto tra residuo secco rifrattometrico e acidit titolabile
delle accessioni inserite in fuori suolo Tesi 1 ;
(RSR)

Brix

Acidit titolabile (meq/100g)

18,0
16,0
14,0
12,0
10,0
8,0
6,0
4,0

M
ed
ia

TO
LA
PO

TO
LA
PO

TO
LA

2
PO

EV

IE

2
EV

IE
EV

IE

I
C

AP

I
R
AP
C

AP

2,0

I valori tabellari evidenziano una media concentrazione di zuccheri nei succhi; i livelli maggiori di concentrazione si
riscontrano sui frutti della cultivar CAPRI seguita poi da EVIE 2 e PORTOLA.
CAPRI evidenzia un buon equilibrio zuccheri / acidi mentre sui frutti di PORTOLA si evidenzia una netta
predominanza della componente acidula dei succhi.
I tre substrati di coltura, stando ai dati in possesso, non sembrano condizionare i contenuti di acidit e zuccheri dei
succhi.

4.5. Giudizi sintetici dei materiali osservati nel 2011


4.5.1 Pregi e difetti delle variet rifiorenti
cultivar proposte in Lista nel 2011)
Clone

ALBION

o
o
o
o
o
o

CAPRI
VV\

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

CRISTAL

o
o
o
o

valutate nella collezione e nel triennio 2009 2011 (evidenziate le

Punti di forza
Grappoli corti
Buona tolleranza ad Oidio delle piante
Medio elevata pezzatura dei frutti
Si conferma, anche per il 2011 una elevata
consistenza della polpa
Buon sapore ed aroma dei frutti
Contenuti zuccherini mediamente superiori ai valori
medi
Media acidit dei succhi
Frutti a forma regolare di ottimo aspetto
Forma concio corto globoso; consistente e
aromatico.
Superficie asciutta; medio elevata / elevata
consistenza della polpa
Si evidenzia una maggior consistenza e contenuti
zuccherini dei frutti nelle produzioni in fuori
suolo
Colore rosso medio brillante con tonalit prossime
ai valori medi di campo
Medio marcata rifiorenza delle piante con buona
produttivit; elevata concentrazione delle staccate
nel mese di luglio.
Conferma, nel triennio, una buona produttivit delle
piante ed una buona qualit dei frutti
Medio buona adattabilit a coltivazioni in fuori
suolo
Contenuti di Zuccheri in linea o leggermente
superiori al valore medio di campo
Elevata consistenza dei frutti con valori tendenti
alleccesso
Medi contenuti zuccherini dei frutti
Elevata presenza di acidit dei succhi
Media attitudine a rifiorire nella fase centrale estiva

o
o
o
o

o
o
o
o
o

o
o
o

Punti di debolezza
Le piante hanno confermato, anche nel 2011, una
produttivit medio scarsa
Medio scarsa vigoria vegetativa dei soggetti
Media rifiorenza nella fase centrale estiva
Colorazione rosso cupo dei frutti con ridotta luminosit
della superficie

Medio elevata pezzatura dei frutti


Piante poco omogenee
Medio marcata suscettibilit dei soggetti ad attacchi di
oidio
Grappoli leggermente lunghi ricadenti nellinterfila
Medio marcata variazione dei calibri sui grappoli in
particolare nelle raccolte di fine agosto

Scarsa produttivit delle piante associata a pezzature


medio contenute dei frutti non rispondenti alle esigenze
del mercato
Eccesso di croccantezza della polpa tendenti alleccesso.
Scarsa Lucentezza della superficie dei frutti con tonalit
rosso cupo poco lucente

50

ELSINORE

o
o
o
o

EVES
DELIGHT

o
o

EVIE 2

VV
o
o
o
o

EVIE 3

o
o
o

Conferma, anche in questo contesto, una medio


buona
produttivit
delle piante
anche se
landamento climatico del 2011 ha determinato un
blocco generalizzato di sviluppo con contrazione
significativa delle rese unitarie a pianta
Frutto a forma conico allungato il primario; conico
corto il secondario
Pezzatura media dei frutti rilevata nel triennio
Colore dei frutti rosso aranciato. Valori prossimi al
dato medio di campo
Nel 2011 si sono rilevati contenuti zuccherini
superiori al dato medio di campo valori questi
associati a ridotta acidit dei succhi
Elevata consistenza della polpa
Conferma, anche in questi contesti sperimentali ,
una buona qualit organolettica dei frutti con
interessanti contenuti zuccherini esaltati da una
medio contenuta acidit dei succhi
Colorazione rosso medio marcato della superficie.
Nel 2011 il dato di campo evidenzia una Luminosit
inferiore al dato medio di campo ed un valore di
Indice Chroma medio marcato.
Elevata produttivit delle piante con marcata
concentrazione degli stacchi nei primi mesi estivi
confermando le indicazioni scaturite dalle
precedenti osservazioni.
Interessante il dato produttivo nella verifica in
fuori suolo
Presenta, alle osservazioni di campo, piante molto
rustiche con media tolleranza ad attacchi di Mal
bianco
Elevata vigoria vegetativa dei soggetti
Presenta frutti conici corto nei primari regolari nella
forma e nelle dimensioni

Produttivit delle piante medio elevata nel biennio


2009 2010
Nel 2011 a fronte di una ridotta produttivit si sono
accertati significativi incrementi di consistenza dei
frutti
Colorazione dei frutti rosso aranciato brillante;
buona stabilit della colorazione tra le raccolte.

o
o
o

o
o
o
o
o

o
o
o
o
o
o
o
o

o
o
o
o
o

FLORIN

o
o
o
o
o

IRMA

o
o
o
o
o
o

ISCHIA
VV

o
o
o
o
o
o
o
o

Pianta di buona vigoria


Frutto conico con colorazione rosso aranciato e
brillante. (elevato livello di lucentezza della
superficie).
Colorazione rosso aranciato molto brillante della
superficie
Residuo secco rifrattometrico medio elevato con
valori superiori al dato medio di campo
Medio marcata consistenza della polpa con valori
superiori ai dati rilevati nei precedenti cicli
Buona capacit di rifiorire nei mesi estivi.
Elevata vigoria vegetativa delle piante
Medio elevata produttivit delle piante con trapianti
primaverili.
Elevata produttivit nella prova autunnale
utilizzando materiale di propagazione vegetante
Elevata concentrazione della produzione nei mesi
centrali estivi
Colorazione dei frutti rosso chiaro con interessante
valore di Lucentezza della superficie
Medio marcata produttivit delle piante con buona
concentrazione delle raccolte nel mese di luglio
Medio elevata pezzatura dei frutti
Superficie asciutta del frutto
Ottima colorazione con interessanti livelli di
Lucentezza della superficie
Frutto conico medio allungato
Elevata presenza di zuccheri nei succhi
Medio marcata acidit dei succhi
Marcata consistenza della polpa

o
o
o
o

o
o
o
o
o
o
o
o
o

Nel 2011 si sono evidenziate presenze di piante collassate


allinterno delle parcelle
Le piante confermano, anche nel presente ciclo colturale,
una spiccata suscettibilit ad attacchi di Mal bianco con
alterazioni sia sulle foglie che sui frutti
Medio scarso aroma e qualit organolettica dei frutti
Scarsa acidit dei succhi
Medio scarsa consistenza della polpa (valori molto simili
nel triennio di osservazione)

Ridotta produttivit delle piante


Medio contenuta pezzatura media dei frutti
Epoca di maturazione leggermente posticipata
Frutto rotondeggiante achenioso con medio marcata
presenza di deforme
Piante suscettibili allAntracnosi

Colorazione rosso carico poco lucente con valori di Indice


Chroma e Luminosit inferiori ai dati rilevati nei
precedenti cicli colturali.
Grappoli medio lunghi
Pezzatura medio contenuta dei frutti in linea comunque
con il valore medio di campo
Frutto rotondeggiante nelle staccate terminali con ridotta
qualit commerciale
Marcata riduzione dei calibri nelle staccate terminali
Frutti poco aromatici
Polpa poco consistente.
Nel 2011 si sono evidenziate presenze di piante collassate
allinterno delle parcelle
Nel 2011 si sono evidenziati valori produttivi medio scarsi
inferiori ai dati del biennio precedente
Elevate presenze di scarto
Medio scarsa pezzatura dei frutti
Medio scarsa consistenza della polpa con superficie poco
resistente alle manipolazioni
Medio contenuti livelli zuccherini della polpa associati a
elevata presenza di acidit titolabile dei succhi
Grappoli lunghi ricadenti nellinterfila Raccolta poco
agevole
Ridotta produttivit delle piante
confermando le
indicazioni dei cicli precedenti
Ridotta pezzatura media dei frutti non interessante per il
mercato locale
Medio contenuta acidit dei succhi
Scarsa aromaticit dei succhi

Grappoli eccessivamente lunghi ricadenti nellinterfila


con difficolt nelle raccolte
Pezzature medio contenute dei frutti
Polpa mediamente consistente; forte perdita di consistenza
nella fase centrale estiva con T elevate
Colorazione poco omogenea al colletto nelle staccate
terminali con decolorazioni evidenti sui frutti
Medio scarsa qualit organolettica dei frutti
Ridotti contenuti zuccherini dei succhi associata tuttavia
ad una ridotta acidit
Grappoli medio lunghi con fiori
frutti portati
nellinterfila
Medio scarsa rifiorenza in fase terminale estiva
Nel 2011 si sono evidenziate alcune piante con sintomi di
collasso

51

KALINDA
LINOSA
Rivedere

o
o
o
o
o
o
o

LOUISE
NF 109 R

o
o
o
o

MONTEREY

o
o
o
o

Elevati contenuti zuccherini dei succhi associati a


marcata acidit
Elevata consistenza della polpa
Colorazione rosso aranciata dei frutti molto brillante
Medio elevata produttivit delle piante
Pezzatura elevata dei frutti con valori, nel 2011,
superiori ai dati medi di campo
Marcata consistenza della polpa
Elevati contenuti zuccherini dei frutti associati a
ridotta acidit
Colorazione rosso aranciata brillante dei frutti
Medio elevata pezzatura dei frutti sia nella verifica
primaverile che tardo estiva allestita utilizzando
materiale di propagazione vegetante
Buona elevata consistenza della polpa
Colorazione rosso brillante aranciato con marcata
Luminosit della superficie
Frutto di forma conico allungato
Elevata consistenza della polpa; superficie asciutta
Elevati contenuti zuccherini dei frutti associati a
marcata acidit
Buona concentrazione delle raccolte in luglio /
agosto

o
o
o

Produttivit significativamente contenuta


Marcata incidenza di scarto nella parcella
Pezzatura medio contenuta dei frutti

o
o
o

Frutti a forma conico arrotondata


Medio marcata suscettibilit della piante al mal bianco
Presenza contenuta di piante con sintomi di collasso in
fase centrale estiva
Medio contenuta emissione di grappoli fiorali in fase
centrale estiva

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

PORTOLA
VVV

o
o
o
o
o
o
o
o
o

S. ANDREAS
VV

o
o
o
o
o
o

SWEET EVE

o
o
o

THELMA
NF 102 R

o
o
o

Medio elevata produttivit delle piante


con
trapianto primaverile.
Buona adattabilit a trapianti autunnali ed a
coltivazioni in fuori suolo con rese elevate delle
piante
Pezzatura medio interessante dei frutti
Forma ottimale del frutto per lincassettamento
Medio elevata consistenza della polpa
Acidit titolabile e contenuto zuccherino bilanciato
anche se leggermente inferiore ai valori medi di
campo
Colorazione rosso aranciato brillante molto
attraente durante tutte le staccate questo dato si
conferma anche nella prova in fuori suolo
Buona regolarit nella forma e dimensione dei frutti
nelle diverse raccolte
Facile lincassettamento con buona qualit
commerciale
Pianta molto sviluppata con fogliame verde scuro
Marcata rifiorenza delle piante ; grappoli portati
allaltezza delle foglie
Pezzatura medio elevata dei frutti con buona
stabilit dei calibri entro le staccate
Medio elevata consistenza della polpa con buona
qualit dei frutti anche nella fase centrale estiva.
Nel 2011 si sono accertati medi
contenuti
zuccherini dei bilanciati da una ridotta acidit
Colorazione rosso aranciato mediamente brillante;
buona regolarit della colorazione entro le staccate
Elevata consistenza della polpa dei frutti con valori
tendenti alleccessivo
Elevati contenuti zuccherini dei frutti associati a
media acidit dei succhi
Colorazione rosso aranciato brillante con
interessanti indici di lucentezza e Chroma

Consistenza medio elevata della polpa


Medio elevati contenuti zuccherini dei succhi
associati ad elevata acidit
Colorazione rosso brillante aranciato dei frutti

o
o
o
o
o
o

Produttivit medio contenuta delle piante anche nella


prova con trapianto autunnale utilizzando materiale di
propagazione vegetante
Ridotti contenuti zuccherini dei succhi associati ad una
medio marcata acidit
Piante poco regolari nello sviluppo vegetativo
Medio scarsa produttivit delle piante
Elevata incidenza di scarto in parcella
Pezzature medio contenute dei frutti
Medio marcata suscettibilit delle piante ad attacchi di mal
bianco con danni anche ai frutti
Grappoli medio lunghi con fiori portati al di sopra delle
foglie ; poco agevole la raccolta.
Colorazione rosso medio carico con luminosit della
superficie inferiore ai valori di Portola
Leggere abrasioni superficiali sui frutti in raccolta con
livelli marcati di maturazione
Scarsa regolarit di vigoria vegetativa delle piante in
parcella in particolare utilizzando materiale di
propagazione frigoconservato
Medio contenuto aroma dei frutti se lo stacco si effettua
in fase di non piena maturazione
Piante poco sviluppate e poco coprenti
Presenza di eziolature sui frutti a luglio per eccesso di
insolazione
Contenuti zuccherini medio contenuti rilevati anche nella
prova in fuori suolo associati tuttavia ad una media
acidit dei succhi

o
o
o

Produttivit medio contenuta delle piante


Superficie delicata in fase di raccolta
Grappoli medio lunghi

Ridotta produttivit delle piante confermando il dato


rilevato precedentemente
Pezzatura significativamente contenuta dei frutti in linea
con le precedenti osservazioni
Elevata suscettibilit delle piante al mal Bianco con
alterazioni su foglie e frutti
Presenza, allinterno delle parcelle, di piante collassate
Scarsa protezione del fogliame sui frutti
Frutti ovoidali poco interessanti per il mercato locale
Produttivit contenuta con significativa incidenza di scarto
dato confermato anche nella verifica condotta con
trapianto autunnale di piante cime radicate
Pezzatura contenuta dei frutti poco interessante per il
mercato locale

o
o
o
o
o
o
o

52

4.5.2 Pregi e difetti delle selezioni in avanzata fase di studio valutate nel triennio 2009 2011 :
Clone

Punti di forza

Punti di debolezza

Selezioni in avanzata fase di studio valutate positivamente


04.149.18

o
o
o
o

Media emissione di fiori in fase estiva


Pianta di elevata vigoria
Medio elevata produttivit delle piante
Pezzatura medio elevata dei frutti

o
o
o
o

CN
04.106.01

o
o
o

Media emissione dei fiori in fase estiva


Medio amracta aciditd ei succhi
Colorazione caratterizzata da un indice Chroma medio
elevato ( tonalit aranciate dei frutti)

CN 05.57.3

o
o
o

Frutto di ottima forma ( conico allungato regolare)


Buona tenuta della superficie alle manipolazioni
Scarsa acidit dei succhi con bilanciamento dei contenuti
non ottimali degli zuccheri
Colorazione rosso aranciato brillante dei frutti
Buona tolleranza delle piante al mal bianco

o
o

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

CN 05.57.4
rivedere
CN 05,57,2

o
o
o
o

o
o
o
o
o

CN 05,57,9
VV\

o
o
o
o
o

CN 07,14,6
VV

FIN 005-55

NF 105 R

o
o
o
o
o
o
o
o

o
o
o
o

Medio buona produttivit delle piante


Pezzatura medio interessante dei frutti
Elevati contenuti di acidit dei succhi
Colore rosso medio aranciato dei frutti prossimi ai valori
medi di campo

Nel 2011 non stato possibile effettuare una


determinazione produttiva nella parcella a motivo della
scarsa regolarit di sviluppo delle piante
Medio buona capacit delle piante a rifiorire
Media consistenza dei frutti
Elevati contenuti zuccherini dei succhi associati a marcata
acidit
Colorazione rosso medio dei frutti prossimi ai valori
medi di campo

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

Medio buona produttivit delle piante


Elevata pezzatura dei frutti con valori significativamente
superiori al dato medio di campo
Buone caratteristiche dei frutti sia per quanto attiene alla
forma che alla colorazione
Consistenza elevata della polpa
Elevata tolleranza delle piante ai principali patogeni
fogliari
Buona emissione di fiori nella fase centrale estiva
Produttivit medio elevata delle piante
Pezzature medie prossime al valore medio di campo
Elevata consistenza della polpa
Medio elevata emissione di fiori nella fase estiva
Elevata tolleranza delle piante ai principali patogeni
Colorazione rosso brillante dei frutti con buona
Luminosit della superficie
Consistenza dei frutti leggermente superiore al dato medio
di campo

Forma ottimale dei frutti


Colorazione medio brillante
Elevati contenuti zuccherini dei succhi associati ad una
elevata acidit nella prova con trapianto primaverile
Colorazione medio buona ( valori di indice Chroma e

o
o
o

o
o

Frutto sferoidale
Scarsa consistenza della polpa
Ridotti contenuti zuccherini dei succhi associati ad un
valore di acidit medio
Colorazione tendente al rosso cupo con scarsa
Luminosit della superficie poco accattivante
Produttivit medio scarsa delle piante con ridotte
pezzature dei frutti
Forma conico arrotondato sferoidale del frutto
Ridotti contenuti zuccherini dei succhi con valori medi
inferiori al dato medio di campo
Contenuti valori di Luminosit della superficie
Pezzature medio contenute dei frutti
Produttivit medio scarsa delle piante
Grappoli medio lunghi
Consistenza medio scarsa della polpa
Ridotti contenuti zuccherini dei succhi
Tendenza dei frutti ad incupire, nel colore, in
sovramaturazione
Elevata presenza di piante collassate allinterno delle
parcelle
Riduzione dei calibri nelle staccate terminali
Ridotta consistenza della polpa
Medio contenuti zuccheri nei succhi
Piante poco vigorose e mediamente bloccate nella fase
centrale di raccolta
Medio contenuta lucentezza della superficie
Grappoli eccessivamente lunghi ricadenti nellinterfila
Medio ridotta pezzatura dei frutti con pezzature non
omogenee allinterno delle staccate
Grappoli eccessivamente lunghi ricadono nellinterfila
Ridotta consistenza dei frutti
Alterazioni della superficie con le manipolazioni
Frutti con collo liscio decolorato ( assomiglia al
frutto di Irma)
Frutti poco regolari
Scarsa tolleranza della vegetazione ai patogeni fogliari
Grappoli eccessivamente lunghi ricadenti nellinterfila
con ostacolo alla raccolta
Contenuti zuccherini inferiori al dato medio di campo
Colorazione dei frutti rosso cupo con scarsa Luminosit
della superficie

o
o
o

Blocco di vegetazione in parcella


Frutto poco regolare nelle diverse staccate
Contenuti zuccherini medio scarsi associati tuttavia ad
una ridotta acidit dei succhi

o
o
o
o
o

Presenza di piante collassate


Produttivit scarsa non interessante
Ridotta pezzatura media dei frutti
Ridotti contenuti zuccherini dei succhi
Colorazione tendente al rosso cupo con medio scarsa
luminosit della superficie
Frutti scoperti, scarsa protezione della vegetazione
Pianta di ridotta vigoria
Produttivit contenuta e poco interessante anche nel
trapianto autunnale utilizzando materiale vegetante
Pezzatura significativamente contenuta ed inferiore al

53

NF 111 R

o
o
o
o
o

S7X9-9
VV

o
o
o
o
o
o
o

S7Y8-35
VV\

o
o
o
o
o
o
o

TN
07,015,13
VV\

o
o
o
o
o

o
o
o
o
o
o
o
o

Elevata pezzatura media dei frutti


Elevata emissione di fiori

V2Y8-18

Buona tolleranza delle piante al mal bianco


Medio elevata emissione di fiori nella fase centrale estiva
Nella prova con trapianto autunnale il valore di
produttivit e di pezzatura dei frutti tende a migliorare
sensibilmente
Elevata consistenza dei frutti nelle due prove
Medi contenuti zuccherini nella verifica con trapianto
primaverile
Colorazione dei frutti che si attesta su valori medi
Elevata emissione di fiori nella fase estiva
Produttivit medio elevata delle piante
Pezzatura media dei frutti
Frutto di forma conico arrotondata cuneiforme nel
primario
Medi valori di consistenza della polpa
Elevati contenuti zuccherini dei frutti associati ad una
media acidit dei succhi
Colore rosso aranciato del frutto
Piante regolari per sviluppo vegetativo
Produttivit che si attesta su valori medio elevati con
significativa concentrazione nella prima fase estiva
Pezzature elevate dei frutti commerciali rilevati nella
prova
Significativi valori di contenuto zuccherino nei succhi
Colore rosso brillante regolare con piante ben sviluppate
Buona tolleranza delle piante al mal bianco
Produttivit medio elevata delle piante
Pezzatura medio buona dei frutti
Buona qualit dei frutti
Buona Luminosit della superficie
Consistenza dei frutti che si attesta su valori medi di
campo
Medi contenuti zuccherini associati a una medio scarsa
acidit dei succhi
Assenza quasi totale di alterazioni patologiche sul
fogliame
Elevata rifiorenza in fase estiva
Buona pezzatura dei frutti
Media regolarit della parcella
Elevata rifiorenza delle piante in fase centrale estiva
Marcata tolleranza delle piante ai principali patogeni
Elevata acidit

TN 07,077,1

Luminosit prossimi ai dati medi di campo)


Nella verifica con trapianto autunnale si evidenzia un
significativo miglioramento del valore di consistenza della
polpa

o
o
o
o

Medio contenuti valori di indice Chroma della


superficie

Nella parcella si sono accertate, a met agosto, forti


blocchi di sviluppo vegetativo delle piante
Conseguentemente il valore di produttivit delle piante
ha risentito di questa anomala situazione
Ridotta acidit della polpa
Superficie che tende a divenire opaca con piante in fase
di blocco vegetativo
Media consistenza della polpa
Colorazione rosso intenso con valori tendenti al cupo
Parcella poco omogenea

o
o
o
o
o
o

o
o
o
o
o
o
o
o
o

Y3Z6-5
VV\

o
o
o
o
o
o
o

Y2Y4-6

o
o

Y2Y8-18

o
o
o
o

Frutti a forma conico arrotondata conico regolare di


ottimo aspetto
Produttivit medio elevata delle piante
Pezzatura interessante dei frutti con buona stabilit dei
calibri entro le staccate
Elevata consistenza della polpa
Scarsa acidit dei succhi tale da bilanciare la ridotta
concentrazione di zuccheri nei succhi
Elevata emissione di fiori nella fase centrale estiva
Colorazione interessante rosso aranciato con elevata
Luminosit della superficie
Elevata consistenza della polpa
Medi contenuti zuccherini dei succhi associati a ridotta
acidit
Colorazione rosso aranciato brillante dei frutti
Elevata emissione di fiori nella fase centrale estiva
Elevati contenuti zuccherini associati a scarsa acidit dei
succhi
Colorazione rosso aranciato brillante dei frutti con buona
luminosit della superficie

valore medio di campo nelle due prove


Consistenza della polpa medio scarsa
Nella verifica con trapianto autunnale si sono rilevati
valori di contenuto zuccherino dei succhi non
sufficienti
Produttivit medio contenuta delle piante nella verifica
con trapianto tardo invernale / primaverile utilizzando
materiale di propagazione frigoconservato
Pezzatura contenuta dei frutti

o
o
o

o
o
o
o
o
o
o
o

Presenza di piante bloccate allinterno della parcella


Produttivit medio contenuta delle piante
Medio contenuta consistenza della polpa
Scarsa concentrazione zuccherina dei succhi
Colorazione rosso cupa dei frutti con ridotta
Luminosit della superficie
Produttivit che si attesta su valori inferiori alla media
di campo
Frutto globoso e achenioso di scarsa qualit
Piante caratterizzate da una ridotta copertura fogliare
Elevata presenza di Oidio sulle foglie in fase centrale
estiva
Piante che non coprono molto i frutti
Alcune piante, allinterno della parcella, che tendono a
bloccarsi
Contenuti zuccherini medio contenuti

Pianta che evidenzia uno scarso sviluppo vegetativo


con scarsa copertura della produzione
Ridotta produzione delle piante
Scarsi valori di pezzatura dei frutti
Ridotta vigoria vegetativa delle piante
Scarsa protezione della produzione
Produttivit molto contenuta delle piante
Pezzatura medio scarsa dei frutti
Consistenza ridotta della polpa

54

Y3S9-33

Y 4Z6-2
VV\

o
o
o

o
o
o
o
o
o
o
o

Media pezzatura dei frutti


Elevati contenuti zuccherini e di acidit dei succhi
Elevati valori di Luminosit della superficie

Frutto conico allungato di ottimo aspetto


Frutti regolari
Produttivit medio elevata delle parcelle
Pezzatura elevata dei frutti con buona regolarit dei calibri
entro le staccate
Elevata consistenza della polpa
Elevati contenuti zuccherini dei succhi associati ad una
medio scarsa acidit
Buona aromaticit dei frutti
Colorazione rosso aranciato brillante con marcata
Luminosit della superficie

o
o
o
o
o
o
o

Piante poco sviluppate, scarsa copertura della


produzione
Produttivit medio contenuta delle piante
Medio marcata flessione dei calibri nelle staccate
terminali
Consistenza medio marcata della polpa
Colorazione rosso cupo dei frutti in piena maturazione
Presenza di piante bloccate in fase di raccolta
Frutto che tende leggermente ad incupire in fase di
sovramaturazione

4.5.3 Selezioni valutate positivamente al I livello


CN 08.051.4

CN
08.052.18

o
o
o
o
o

CN
08.052.19

o
o
o
o

CN
08.052.20

o
o

CN
08.052.22

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

CN 08.053.1
CN 08.054.1

CN
08.054.10
CN
08.054.14
CN
08.054.18
CN 08.062.5
CN 08.62.8
CN 08.63.17

CN 08.064.2

CN 08.065.1
CN 08.065.5

Buona concentrazione delle produzioni nella prima fase di


raccolta
Pianta vigorosa buona regolarit di sviluppo
Buona produttivit
Pezzatura medio elevata dei frutti
Frutto conico allungato
Pianta di elevata vigoria vegetativa e scarsa suscettibilit
ai patogeni
Media emissione di fiori nella fase estiva
Buona produttivit delle piante
Media pezzatura
Concentrazione delle raccolte nella prima fase estiva

o
o

Medio contenuta produttivit delle piante


Ridotta pezzatura dei frutti

Elevata concentrazione di prodotto non commerciale

Ridotta consistenza della polpa

Elevata rifiorenza
Pianta rustica con scarsa presenza di alterazioni fogliari
e/o radicali
Media rifiorenza
Pianta sana
Buona qualit dei frutti
Elevata emissione di grappoli fiorali in fase estiva
Elevata produttivit
Pianta sana di ottimo aspetto
Frutto a forma conico regolare
Elevata emissione di grappoli fiorali in fase estiva
Buona produttivit
Pianta con marcata tolleranza ai patogeni fogliari
Molto produttiva con pezzature interessanti dei frutti
Media emissione di grappoli nel periodo estivo
Buona concentrazione delle produzioni nella prima fase
estiva
Pianta tollerante al mal bianco anche a fine ciclo
Elevata emissione di grappoli fiorali in fase estiva

Media omogeneit dei calibri con flessione delle


pezzature nelle staccate terminali

Media suscettibilit delle piante ai patogeni tellurici

o
o

Marcata incidenza di produzione di scarto


Pezzatura medio contenuta dei frutti

o
o
o
o
o

Pezzature medio contenute dei frutti


Ridotta pezzatura dei frutti
Marcate variazioni di calibro entro le staccate
Produzione posticipata nella fase centrale estiva
Scarsa omogeneit di sviluppo delle piante allinterno
della parcella

Medio contenuta produttivit con pezzature medio


scarse

o
o

Produttivit medio contenuta


Ciclo di maturazione posticipato

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

Frutto di ottimo aspetto sia nella forma che nel colore


Buona tolleranza della pianta ai patogeni dellapparato
aereo
Media pezzatura dei frutti
Pianta tollerante ai principali patogeni fogliari
Buona emissione di grappoli fiorali in fase estiva
Medio interessante la pezzatura nelle prime staccate
Pianta sana
Medio elevata emissione di fiori in fase estiva
Buon habitus vegetativo
Interessante i valori di peso medio dei frutti
Elevata vigoria
Media emissione di fiori in fase estiva
Pianta di ottimo vigore ed habitus vegetativo
Elevata emissione di grappoli fiorali in fase estiva
Elevata produttivit delle piante
Interessante peso medio dei frutti
Pezzatura media dei frutti
Buona emissione di grappoli nella fase estiva

o
o
o

Scarsa produttivit con cali significativi delle pezzature


medie
Cicli di maturazione medio posticipati
Pezzatura non sempre regolare

Medio contenuta produttivit delle piante

Indice di precocit medio tardivo

Buona rifiorenza delle piante

o
o
o
o

Ridotta produttivit delle piante


Elevata incidenza di scarto
Riduzione dei calibri nelle staccate terminali
Pezzatura medio contenuta dei frutti

o
o
o
o

55

CN 08.168.5
CN 08.173.1
CN 08.173.3
CN 08.173.5
CN 08.173.9

CN 09.81.2
CN 09.135.1

TN
07.011.12
TN
07.159.07

Medio elevata produttivit

o
o
o
o
o
o
o
o

o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o
o

Elevata concentrazione zuccherina dei succhi


Buona emissione di grappoli in fase estiva
Elevata produttivit delle piante
Interessanti valori di peso medio ponderato dei frutti
Frutto di ottima forma e colorazione
Elevata pezzatura media dei frutti
Media emissione di grappoli nella fase estiva
Elevate caratteristiche qualitative dei frutti ( forma
colore e consistenza )
Elevata emissione di grappoli fiorali in fase estiva
Elevata produttivit delle piante
Marcate pezzature medie dei frutti
Pianta tollerante ai patogeni fogliari
Assenza di alterazioni riconducibili a patogeni tellurici
Buona produzione
Interessante peso medio dei frutti
Media emissione di grappoli fiorali in fase estiva
Bella pianta
Elevata tolleranza ai patogeni
Buone caratteristiche dei frutti
Elevata emissione di grappoli nella fase estiva
Medio elevata produttivit delle piante
Buona rifiorenza in fase centrale estiva

o
o
o

Interessante qualit dei frutti


Buona produttivit
Elevata pezzatura media dei frutti

Indice di Precocit posticipato con


concentrate nella seconda met dellestate
Frutto primario concio arrotondato

produzioni

o
o
o
o

A fine ciclo le piante evidenziavano un forte blocco


nello sviluppo determinato da situazioni pedoclimatiche
non ottimali.
Media produttivit delle piante
Presenza di piante bloccate in parcella a fine ciclo
Medio contenuta produttivit delle piante
Pezzatura medio scarsa dei frutti

Indice di Precocit medio tardivo

o
o

Pianta che tende a collassate


Perdita di pezzatura nelle staccate terminali

Media omogeneit di calibro entro le staccate

Ridotta pezzatura dei frutti con forte contrazione nei


calibri nelle staccate terminali
Frutto conico arrotondato
Scarsa rifiorenza nella fase estiva

o
o

56