Sei sulla pagina 1di 25

Atomi, numero atomico e massa atomica

Gli elementi o sostanze elementari, inscindibili mediante processi chimici in sostanze


pi semplici, sono rappresentati mediante simboli, tipicamente di una o due lettere, e
sono costituiti da particelle dette atomi. Gli atomi sono i costituenti base della
materia.
Queste particelle possiedono una struttura discreta e i costituenti, aventi rilevanza dal
punto di vista chimico, sono i protoni e i neutroni, presenti nel nucleo, parte centrale
dellatomo, e gli elettroni che orbitano intorno al nucleo:
Protone carica elettrica +1 (+1,602210-19 C) massa 1,67262 10-24 g
Neutrone carica elettrica 0, massa 1,67493 10-24 g
Elettrone carica elettrica -1 (-1,602210-19 C) massa 9,10938 10-28 g
Ogni atomo identificato dal numero di protoni e neutroni che contiene.
Il numero di protoni contenuti nel nucleo di un atomo viene definito come numero
atomico (Z) e in un atomo neutro uguale al numero di elettroni. Il numero atomico Z
definisce lidentit chimica dellatomo.
La somma del numero di protoni e di neutroni contenuti nel nucleo di un atomo viene
definito come numero di massa atomica (A)
Numero di
massa atomica

Numero
atomico

A
Z

Isotopi
I nuclei degli atomi possono contenere neutroni in numero
differente.
Atomi con uguale numero atomico Z ma differente numero di
massa atomica A sono definiti isotopi.
I singoli isotopi di un elemento si rappresentano mediante il
simbolo dellelemento con laggiunta, in alto a sinistra, del
numero di massa.
Un esempio dato dallatomo di idrogeno che esiste in tre
diversi isotopi.
1
1

idrogeno

2
1

deuterio

3
1

tritio

Scala dei pesi atomici


Ricordando la massa di protoni, elettroni e neutroni
Massa elettrone: 9,10938 x 10-28 g
Massa protone: 1,67262 x 10-24 g
Massa neutrone: 1,67493 x 10-24 g
Si pu evincere che la massa di un singolo nuclide ha un ordine di grandezza compreso
tra 10-22 e 10-24 g.
Per evitare questi numeri cos piccoli si preferisce esprimere la massa atomica
relativamente a quella del nuclide 12C cui stata attribuita una massa convenzionale
pari a 12 (numero esatto, vale a dire con un numero infinite di cifre significative).
Dire che il nuclide 16O ha massa relativa uguale a 15,9994 significa che la sua massa
pari a 15,9994 volte quella di 1/12 del nuclide 12C.
Se si definisce una nuova unit di misura, lunit di massa atomica, come:
1 uma= 1/12 della massa del nuclide 12C= 1,6742310-24g
La massa di un nuclide pu essere espressa in maniera assoluta:
m (16O)= 15,9949 uma*

*detta anche Dalton, D

Massa atomica e relazione con labbondanza


relativa degli isotopi
La massa atomica di un elemento riportata nella tavola periodica una massa
media che tiene conto dellabbondanza relativa degli isotopi dellelemento.
Esempio
Il cloro esiste in 2 differenti isotopi:

35

Cl
37
Cl

massa atomica (uma)

Abbondanza relativa

34,96885

0,75771

36,96590

0,24229

La massa atomica del cloro si ottiene moltiplicando ogni massa isotopica per la sua
abbondanza relativa e moltiplicando i valori ottenuti.

Massa atomica del cloro= 0,7577134,96885+0,2422936,96590=35,453

Esercizi
a) Il ferro costituito da quattro isotopi:
54Fe (53,9396 uma, 5,82%)
56Fe (55,9349 uma, 91,66%)
57Fe (56,9354 uma, 2,19 %)
58Fe (57,9333 uma, 0,33 %)
Qual la sua massa atomica media?
b) La massa atomica del rame, Cu, 63,54 uma. Quali sono le
abbondanze percentuali dei suoi due isotopi 63Cu e 65Cu aventi
masse atomiche di, rispettivamente, 62,9296 e 64,9278 uma?

Sostanze pure
Le sostanze pure che esistono in natura o che
possono essere preparate artificialmente
derivano dalla combinazione in diversi rapporti
o, se i rapporti sono uguali, dalla diversa
disposizione nello spazio di uno o pi degli
elementi chimici della tavola periodica

Sostanze elementari
Sono costituite da atomi della stessa specie.
Possono essere formate da:
Atomi isolati, come ad esempio i gas nobili
Molecole discrete, dove per molecola si intende un
gruppo definito di atomi chimicamente legati (es.: N2,
O2,P4)
Insieme continuo di atomi legati covalentemente tra
loro (es.: il carbonio nel diamante o nella grafite)
Insieme continuo di atomi legati tra loro attraverso un
legame di tipo metallico (es.: Cu, Zn, etc.)

Composti
Derivano dalla combinazione in determinati
rapporti di almeno due elementi differenti.
Possono essere costituiti da:
Molecole discrete (es.: CO2, H2O, CH4)
Concatenazione di atomi (es.: SiO2)
Composti ionici, dove per ioni si intendono atomi
o gruppi di atomi che hanno perduto uno o pi
elettroni (detti cationi) o li hanno acquistati
(anioni) e che sono tenuti insieme da forze di
natura elettrostatica (es.: NaCl, CaCl2, Na2SO4,
etc.)

Notazione simbolica delle sostanze elementari


e dei composti: formule chimiche
Formula minima
Indica quali sono gli elementi che costituiscono la
sostanza e in che rapporto gli atomi di questi elementi vi
si trovano. In altre parole, specifica una prima
fondamentale propriet di una sostanza, la composizione
chimica. detta anche formula empirica.
Esempi: NaCl, SiO2, HO, P2O5 etc.
Per i composti ionici o quelli costituiti da concatenamenti
continui di atomi (metalli o solidi covalenti) la formula
minima corrisponde al massimo dellinformazione che si
pu dare sul composto con una formulazione semplice

Notazione simbolica delle sostanze elementari


e dei composti: formule chimiche
Formula molecolare:
Nel caso in cui la sostanza elementare o il composto sia
costituita da molecole discrete, possibile definire la
formula molecolare come quella che indica il numero
esatto degli atomi di ciascun elemento nella molecola.
La formula molecolare pu coincidere o meno con la
formula minima.
Esempi:
CO2, formula molecolare e minima coincidono
H2O2, la formula molecolare differente da quella
minima che sarebbe HO.

Peso molecolare e peso formula


La massa molecolare di un composto molecolare
data dalla somma dei pesi atomici di tutti gli
atomi presenti in una molecola della sostanza
Qualora nel composto non sia possibile
individuare una molecola discreta, gli si assegna
una massa formula pari alla somma dei pesi
atomici di tutti gli atomi che compaiono nella
formula chimica della sostanza

Peso molecolare e peso formula


Il peso molecolare di una sostanza di questo dato dalla somma dei pesi
atomici degli elementi contenuti in una molecola della sostanza
Esempi:
Peso molecolare CO2=12,0112 uma+215,9994 uma=44,0100 uma
Peso molecolare NH3= 14,0067 uma+31,0079 uma=17,0304 uma

Quando un composto non formato da molecole discrete si pu definire il


peso formula della sostanza come la somma dei pesi atomici degli elementi
che compaiono nella formula della sostanza
Esempi
Peso molecolare NaCl=22,9898 uma+35,453 uma=58,443 uma
Peso formula SiO2=28,09 uma+215,9994 uma=60,09 uma

Concetto di mole
Una mole definita come la quantit di una determinata
sostanza che contiene un numero di atomi, molecole o unit
formula della sostanza in questione, pari al numero di atomi
contenuti in 12 g di 12C.
Questo numero detto numero di Avogadro, NA, ed pari a
6,0221367 x 1023 secondo le pi recenti misurazioni.
Il termine mole si riferisce quindi a un ben definito numero di
cose: cos come se parliamo di una dozzina di uova capiamo che
stiamo parlando di dodici uova, se ci riferiamo a una mole di
etanolo bisogna intendere che ci riferiamo a 6,022 x 1023
molecole di etanolo.
I chimici hanno adottato il concetto di mole per trattare in
maniera pi conveniente lenorme numero di molecole o atomi
contenuti nei campioni con cui hanno a che fare. Si pensi solo
che 10 g di etanolo contengono circa 1,3 x 1023 molecole!

Il concetto di mole

Relazione tra mole e peso molecolare


La convenienza nel definire la mole come il numero di
atomi contenuti in 12 g di 12C risiede nel fatto che da
questo consegue che il peso di una mole di una qualsiasi
sostanza, espresso in grammi, numericamente uguale
al peso molecolare (o peso formula) della sostanza in
esame. la mole offre un metodo pratico per determinare
il numero di atomi e molecole in un campione
misurandone la massa, consente cio di collegare il
mondo macroscopico con quello delle particelle

m( g )
N (mol )
M ( g / mol )

Dove N il numero di moli, m la massa


in grammi e M la massa molare
dellelemento o composto considerato

Utilit del concetto di mole


Si consideri la reazione

C + O2

CO2

A livello microscopico la reazione esprime il concetto che un atomo di


carbonio reagisce con una molecola di ossigeno per dare una
molecola di anidride carbonica.
altres vero che una mole di atomi di carbonio reagisce con una mole di
molecole di ossigeno per dare una mole di anidride carbonica.
Diventa quindi estremamente semplice passare dal microscopico al
macroscopico, vale a dire dal numero di atomi alla massa in grammi delle
sostanze in questione:
1 mol di C= 12,01 g

1 mol di O2= 32,00 g

1 mol di CO2= 44,01 g

Quindi 12,01 g di C reagiscono con 32,00 g di ossigeno molecolare per


dare 44,01 g di anidride carbonica

Dal punto di vista molecolare a


quello molare
Visione
molecolare

1 molecola (44,01 uma) contiene:


1 atomo di C (12,01 uma)
2 atomi di O (2 x 16,00 uma= 32,00 uma)

CO2

Visione molare

1 mol di CO2 (44,01 g) contiene:


1 mol di C (12,01 g)
2 mol di O (2 x 16,00 g= 32,00 g)

Esercizi
dato un campione di 28,56 g di metanolo, CH3OH.
Calcolare il numero di moli ed il numero di molecole di
metanolo presenti.

Calcolare il numero di grammi di NH3 contenuto in 2,845


moli di NH3
Quante moli di N2 e quante moli di atomi di azoto sono
contenute in un campione di 12,9 g di azoto?

Composizione percentuale in peso degli


elementi in un composto
Se A un elemento appartenente a un determinato
composto, la sua percentuale in peso nel composto
dato dalla massa di A in una data massa di composto,
diviso la massa del composto, moltiplicato per 100
% A= (massa di A/massa totale) x 100
Applicando il concetto di mole si pu determinare
facilmente la composizione percentuale in peso degli
elementi in un composto conoscendone la formula
chimica

Calcolo composizione percentuale


dalla formula
Si calcoli la composizione percentuale dei vari
elementi nella formaldeide, la cui formula
molecolare CH2O.
Prima strategia: si consideri una mole di composto
Il peso di una mole di CH2O 30.0 g.
30.0 g di CH2O contengono:
1 mol di C pari a 12,0 g
%C= (12,0 g/30,0 g) x 100 =40,0 %
2 mol di H pari a 2x1,01 g=2,02 g %H=(2,02 g/30,0 g)x100=6,7 %
1 mol di O pari a 16,0 g
%O= (16,0 g/30,0 g) x 100= 53,3 %

Calcolo composizione percentuale


dalla formula
Si calcoli la composizione percentuale dei vari elementi
nella formaldeide, la cui formula molecolare CH2O.
Seconda strategia: si considerino 100 g di composto
Il peso molecolare di CH2O 30,0 g/mol
In 100 g 3,33 mol di CH2O quindi:
3,33 mol di atomi di C= 3,33 x 12,01 g= 40,0 g e % C= 40,0
%
6,66 mol di H= 6,66 x 1,01 g= 6,67 g % H 6,67
3,33 mol di O= 3,33 x 16,00 g= 53,28 g %O= 53,28

Calcolo della formula minima dalla


composizione percentuale
In generale, quando si scopre un nuovo composto
chimico, il primo passo nella determinazione della
formula chimica del composto determinare la
composizione percentuale degli elementi che lo
costituiscono.
La composizione percentuale viene determinata
attraverso un procedimento in cui il composto viene
bruciato in atmosfera di ossigeno in modo che tutti gli
elementi costituenti vengano trasformati negli ossidi
derivati; tali ossidi attraverso una serie di procedure,
possono essere raccolti separatamente e pesati in modo
da determinate il peso degli elementi da cui derivano.

Strumento per analisi elementari

Supponendo che il composto sia costituito esclusivamente da carbonio


idrogeno e ossigeno possibile calcolare la formula minima del composto
misurando le quantit raccolte nel primo tubo ad u (che raccoglie acqua e da
cui possiamo determinare la quantit di idrogeno) e nel secondo (che raccoglie
CO2 e da cui possiamo determinare la quantit di carbonio. Ricaviamo il peso
dellO infine per differenza.

Calcolo della formula minima dalla


composizione percentuale
Un composto organico A, contenente soltanto C, H e O ha dato
allanalisi i seguenti risultati: C, 55,81 %, H 7,02 %; O, 37,17%.
Determinare la formula minima del composto.
Soluzione
Si considerino 100 g di composto:
55,81 g di C
moli di C 55,81g/12,011 g/mol=4,646 mol
7,02 g di H
moli di H 7,02g/1,008 g/mol=6,96 mol
37,17 g di O
moli di O 37,17g/16,00 g/mol=2,323 mol

continua

da slide precedente

Tenuto conto che nellespressione della formula minima il


coefficiente relativo a ogni atomo deve essere intero e il pi
piccolo possibile, dividiamo le moli ottenute per il numero di
moli minore (le moli di O in questo caso, pari a 2,323)
Si ottiene:
4,646/2,323= 2,000 C
6,96/2,323=3,00 H
2,323/2,323=1,000 O
La formula minima C2H3O