Sei sulla pagina 1di 1

@lfa Il Sole-24 Ore

La formazione deve essere contestualizzata concretamente nella realtà aziendale

La collaborazione crea un senso di appartenenza


È sopravvissuto alla bolla speculativa
della net economy e copre oltre l'8%
del totale della spesa della formazione.
ma Roberto Alessandrini, Senior Advisor di
AchieveGlobal (Italia). Se la formazione
non viene contestualizzata concretamente
progettazione del corso da erogare a distan-
za: "Per creare quel senso di appartenenza
- spiega Alessandrini - è utile fare prima un
menti online e sessioni d'aula, ma inserire il
training a distanza all'interno di un più am-
pio progetto di formazione che coinvolge
grato di conoscenza e apprendimento, che
si traduce in risultati di business, secondo
una virtual collaboration continua. Ne na-
uno schema di layout completamente aper-
to (per esempio, audio o video a seconda
delle esigenze). Infine, la fase di delivery o
Questo il dato di ANEE sul peso dell'e-lear- nella realtà aziendale, non è efficace: va "needs assessment" (anche elettronico) su tutta l'azienda, secondo moduli flessibili, da sce così un flusso di sapere senza interru- erogazione, prevede la modalità (o la combi-
ning, nel 2003. Un mercato maturo, quindi, agganciata allo specifico ambiente e alla tutti i soggetti. Ciò consente di dividere in assemblare di volta in volta a seconda delle zione, di conoscenza Business to Em- nazione di modalità) più adatta alle esigen-
e consolidato nonostante la forte crisi che, particolare operatività degli utenti. Ma non cluster i diversi bisogni sui quali modellare i esigenze specifiche. Un gestione possibile, ployee che permette di sfruttare appieno il ze del cliente: CD o DVD, Internet o Intra-
poco dopo la sua "nascita", ha investito il basta: va creato e sostenuto anche un sen- percorsi formativi. Ogni azione avrà una però, solo se viene garantita la tracciabilità valore del sapere". Concretamente, come net, etc. Il valore aggiunto di un approccio
settore ICT. Abbastanza maturo per poter so di appartenenza della formazione alla sua struttura, sue logiche e problematiche dell'erogazione dei percorsi formativi: "Non si traduce questo approccio nella progetta- simile è, ovviamente, l'elevata flessibilità
riflettere su quali sono le sue potenzialità realtà dell'azienda utente. specifiche per i differenti cluster. Si crea si può fare formazione a distanza - spiega zione? "Nello specifico di uno strumento nella ricerca e costruzione di percorsi speci-
ancora non espresse: su cosa, in sostanza, Nell'e-learning, poi, è necessario supera- così un mix tra soluzioni tradizionali e non, ancora Alessandrini - senza sapere cosa è formativo multimediale - conclude Alessan- fici; la creazione di un vero e proprio stru-
non ha funzionato e su quali modalità si re anche il senso di isolamento che gli uten- che può prevedere anche del "coaching on accaduto lungo il percorso, senza monitora- drini - i contenuti vengono frammentati se- mento di Internal Knowledge (con un'archi-
potranno rivelare vincenti per il futuro. ti visto che non si trovano fisicamente con i the job" (per mettere in pratica quanto ap- re cosa è stato utilizzato quando e con quali condo il maggiore livello di dettaglio possibi- viazione "intelligente" dei contenuti).
1 La forza propri colleghi all'interno un contesto forma- preso man mano che la formazione conti- risultati. Con l'e-learning le nuove compe- le, e ogni frammento viene gestito, elabora- Infine, questo percorso permette di non
della customizzazione tivo. In qualsiasi tipo di formazione, e tanto nua) e dei focus group online, per verificare tenze acquisite vengono messe in pratica to e customizzato singolarmente. avere alcun vincolo sul tipo di formato utiliz-
Un primo punto di forza (quando c'è) o più in quella a distanza, è utile creare occa- il livello di apprendimento strada facendo". più velocemente e, in un certo senso, obbli- Ogni frammento entra in un Multimedia zabile: nel Multimedia Database possono
debolezza (quando manca) è la customizza- sioni di collaborazione allievo-tutor e, a 1 Tracciabilità gano l'azienda ad aggiornare altrettanto ve- database che consente di catalogare, e ge- essere inseriti elementi di testo, video, suo-
zione: "I corsi a catalogo non hanno funzio- monte, tra gli allievi, in modo da creare un anche per la formazione locemente i propri prodotti e servizi. La trac- stire successivamente, ogni pezzo della for- ni, immagini etc. Elementi utilizzabili, quin-
nato, se si eccettuano quelli per la formazio- senso di appartenenza all'ambito formati- Una simile accezione delle blended solu- ciabilità della formazione è una condizione mazione. La fase di editing - l'aggregazione di, tanto nell'e-learning quanto nell'aula tra-
ne tecnica ai programmi informatici, affer- vo". Tale esigenza ha delle ricadute nella tion, quindi, non significa solo alternare mo- imprescindibile per creare un sistema inte- dei singoli contenuti - viene fatta seguendo dizionale".

SPECIALE E-LEARNING