Sei sulla pagina 1di 7

AUDI TT CLUB ITALIA

NOTIZIARIO
Notiziario 01 2008

Questo Notiziario
viene spedito a
tutti i Soci del Audi
TT Club Italia e
distribuito gratui-
tamente durante le
manifestazioni del
Club.

L’auto dei sogni


la TT e le altre.
di Franco Scuri

Ho una TT, guido una TT, mi piace la TT. Q7 e la Range Rover Sport, anche se nel-
La TT per me è la macchina migliore ma, la vita reale la Rexton XTDi non le fa rim-
se volessi l’auto dei sogni, sarebbe ancora piangere. Certo che l’aerodinamica di que-
la TT? ste auto non è proprio il massimo e poi,
Ho sempre avuto un debole per la Porsche non sono neanche sportive!
356, un mito d’auto, grande disegno e in- Torno ai miei sogni, ci sono auto d’epoca
tuizioni tecniche che solo un grande come che fanno tremare le gambe tanto sono
Ferry Porsche, figlio di Ferdinand, poteva belle. Alcune Bugatti del 1938 o le Merce-
avere. Ma oggi sarebbe scomodissima nel des del 1930 (vedi foto), le Lancia targate
traffico di tutti i giorni. La Lamborghini Pininfarina, sono tutte auto che si posso-
Gallardo è la macchina sportiva che ogni no solo sognare.
driver dovrebbe provare. Così come la Ho una TT, mi piace sognare la TT, puoi
Audi R8, sua diretta parente in tutti i sen- portare la famiglia, senza troppi bagagli,
si. Ma un weekend per una famiglia con a fare un weekend in montagna o al mare.
due figli, anche piccoli, è improponibile E’ veloce e affidabile. E’ bella, molto bella.
con una di queste due topcar. La TT è un auto da sogno.
Voglio allora sognare una macchina veloce
che mi permet-
ta di portare la
famiglia in va-
canza, con an-
che i bagagli...
le mie preferite
sono la Audi
La TT a bagno
TRIMESTRALE DEL TT CLUB 01 2008

Cosa non si fa per la pubblicità


di Redazione

Una rivista inglese non ha trovato di meglio che mettere a


bagno una TT MK2 3.2 litri per delle foto pubblicitarie. La
TT, alla quale non è stato tolto niente, neanche il suo su-
perbo motore, è stata calata in una piscina con una gru e
poi protagonista, insieme ad una avvenente e poco vestita
modella, di una giornata di scatti fotografici. Di certo la TT
e’ stata degna del servizio fotografico al pari della modella.

La TT Pick Up?
Non è un sogno!
di Redazione

Volevate un bagagliaio degno di una famigliare? Eccovi ac-


contentati....

La musica è una compagna per i viaggi lunghi e corti, ti ricorda momenti piacevoli e per-
sone amiche. Da felicità e allegria, voglia di cantare...

La cover musicale del TT Club.


Un mix di musica d’autore per questa nuova compilation da ascoltare sulla TT. Disponibile anche su iTu-
nes Stores: http://www.apple.com/it/itunes/store/

TT 01 2008
1. The Beep Beep Song / Simone White 1:40
2. Time Passages / Al Stewart 6:39
3. Lost Highway / Bon Jovi 4:14
4. Bring on the Night / The Police 4:17
5. City of Blinding Lights (Live At Brooklyn B…5:35
6. Back to Black / Amy Winehouse 4:00
7. Through the Lonely Nights / The Rolling …4:13
8. Tear Down These Houses / Skin 4:09
9. Just Let the Sun / Skin 3:47
10. I'm Not in Love / 10cc 6:04
11. Wake Up Everybody / Harold Melvin & Th…7:32
12. Hard to Say I'm Sorry / Get Away / Chicago 5:04
13. A Salty Dog / Procol Harum 5:36
TRIMESTRALE DEL TT CLUB 01 2008
“Ogni tanto bisogna rinnovarsi, sia come
persone che come spirito. Noi crediamo
che anche il nostro Notiziario debba rin-
novarsi e per questo Vi invitiamo a scri-
verci per darci consigli, idee, cure e
quanto altro per fare di questo piccolo
foglio una grande catena che unisca
tuTTi noi.”
TT Staff

Vuoi collaborare scrivendo degli arti-


coli per il Notiziario del TT Club? Manda
la tua richiesta a: info@audittclub.it

“Sapori&Motori”
le vie del vino con le TT - seconda parte -
A cura di Mario Vacca

Un’oasi per quanto bella e tranquilla possa appari- che il nostro amico utilizzerà a tavola, nella scelta
re, potrebbe essere l’ispirazione di un sequel dè di un buon abbinamento tra vino e portate; Una
“Le mie Prigioni” per un appassionato d’auto; Nel- scelta, non casuale, tra V-Power, BluSper, Plus98 o
la stessa maniera in cui un autore immagini la l’ordinaria 95, al pari della preferenza tra un Sas-
scenografia della propria opera, chi, dell’auto ne sicaia, un Chianti Classico, un Barolo o un Rosso
faccia la propria “ragion d’essere” e sia contempo- da Tavola.
raneamente dimorante in questa fantomatica oasi,
potrebbe ritrovasi a viaggiare, piuttosto che con la Vini da tavola
propria amata auto, con le ruote ben piantate a ter- Questa categoria identifica i vini prodotti con uve
ra, con i sogni del pensiero, verso mete esotiche e, autorizzate, senza dover rispettare particolari di-
perché no, verso raduni ed altri eventi del proprio sciplinari di produzione; solitamente si tratta dei
club. Chissà se, durante uno dei “virtuali” viaggi , vini da tavola "veri e propri", cioè quelli generici
il nostro amico non accosti ancora una volta i mo- di qualità più modesta, che possono riportare sul-
tori con i sapori del proprio territorio; Potrebbe l'etichetta la sola indicazione "Vino da tavola" ed il
essere la volta del carburante, di quella piccola nome o la ragione sociale dell'imbottigliatore; fa-
spia arancione del cruscotto che rammenti la sete coltativamente possono riportare l'indicazione del
dei “nostri motori”, cagionando un processo deci- colore (Bianco, Rosato, Rosso), ma non il o i viti-
sionale volto alla scelta del miglior carburante per gni utilizzati e l'anno di produzione. Tuttavia la
il cuore della propria amata, e i chilometri rima- dicitura vino da tavola non è sempre sinonimo di
nenti al prossimo distributore. Lo stesso processo
TRIMESTRALE DEL TT CLUB 01 2008

Raduni Audi TT Club Italia


Formaggi e Vini TT 07 "Canelli è uno dei "santuari" mon-
A cura di Roberto Gallo diali del vino: in pochi altri casi le-
nologia e la viticoltura hanno in-
Canelli è una vera e propria "città del vino", oggi, fluenzato così profondamente il
come nel piu remoto passato, tutto ruota attorno paesaggio, leconomia, la storia, la
al mondo del vino, ben 925 sono gli ettari vitati vita stessa di una comunità.
(pari al 50% dell'intera superficie territoriale), 540 Sulle colline che circondano la città,
le aziende agricole di cui 459 con vite, trentacin- la vigna esiste praticamente da
que le aziende vinicole con industrie spumantie- sempre: dapprima per soddisfare
re di fama internazionale, e poi una cinquantina un fabbisogno strettamente locale,
di aziende eno-meccaniche, sugherifici, laborato- poi, dal basso Medioevo, per ali-
ri di analisi, l'enoteca regionale ed altro ancora. mentare un commercio sempre più
Due vini D.O.C.G., otto vini D.O.C., spumanti, fiorente e diffuso, destinato a di-
vermout ed altri aperitivi, amari ed altri digestivi, ventare ben presto la maggior ri-
grappe ed altri liquori. Poi c'è l'orgoglio cittadino sorsa del territorio.E poi giri l'ango-
di aver dato i natali al primo spumante italiano lo, alzi lo sguardo e c'è la vigna, ci
ed a ben otto cavalieri del lavoro e tutti prove- sono le colline, c'è l'odore della ter-
nienti dal mondo del vino...... e poi c'è il vitigno ra, della campagna che compenetra
moscato (il cui nome completo è "moscato bian- e si amalgama allo spazio urbano.
co di Canelli") che fa da cornice a questa città del C'è un paesaggio agrario tra i più
vino occupando la stragrande maggioranza dei antichi e belli del Nord Italia, frutto
925 ettari vitati del comune. di una permanenza secolare e ca-
La coltura della vite era già largamente diffusa a parbia di molte generazioni conta-
Canelli nell’epoca romana, come testimoniato dai dine, che per secoli, forse per mil-
numerosi ritrovamenti archeologici. Dopo un pe- lenni, si sono consumate sulle me-
riodo di stasi conobbe nuovo impulso a partire desime vigne, sugli stessi poderi
dal XIII^ secolo, quando iniziò ad affermarsi dai confini immutabili. “
sempre più decisamente la coltivazione del Mo- (La civiltà del vino)
scato bianco, che prese poi l’appellativo “ di Ca-
nelli”. Documenti d’archivio dimostrano che già
tra il XVII^ e il XVIII^ secolo la città “esportava”
scienza enologica.
fuori dal territorio comunale la bellezza di venti-
Canelli è ancora oggi il centro principale
mila brente (diecimila ettolitri) di Moscato, arri-
di raccolta e di lavorazione industriale
vando agli inizi del ventesimo secolo al record di
dell’uva moscato bianco di  Canelli  e le
60.000 ettolitri prodotti. Canelli, infatti, tra l'800
industrie canellesi esportano in tutto il
e i primi decenni del '900, visse una vera e pro-
mondo il vino spumante che se ne rica-
pria "età dell'oro", in quell'epoca grazie all'inven-
va. Dal  vitigno d’origine, il “moscato
zione del primo spumante italiano (nato a Canel-
bianco di Canelli”, i pregiati vini che si
li, ad opera dell'industriale Carlo Gancia) conqui-
producono,  erano in passato chiamati
stò i mercati di tutto il mondo. Nel corso dell'800
"Moscato di Canelli"  e "Mo-
sorsero a Canelli decine e
scato champagne". Succes-
decine di industrie enolo-
sivamente,  dopo l’attribu-
giche e grazie al loro lavo-
zione della denominazione
ro, studi scientifici condot-
di origine controllata "Mo-
ti  e alle innovazioni intro-
scato d’Asti" e "Asti Spu-
dotte sia nella coltivazione
mante", quest'ultimo  è
della vite che  nella produ-
chiamato più semplice
zione dei vini,   nacque la
moderna viticoltura e la
TRIMESTRALE DEL TT CLUB 01 2008

La Storia di Audi
Con la più ripida curva di vendite nella storia
dell'azienda, la vettura dà il via ad una trionfale
Ascolta, è Audi (1991-1999) campagna commerciale, dimostrandosi uno dei
maggiori successi della Casa automobilistica dei
quattro anelli. Insieme ai modelli A6 e A8 e
alle versioni sportive della serie S, alla fine de-
gli anni '90 A4 riporta la produzione a sfiorare
quota 500.000 unità. E le riviste specializzate
arrivano a titolare: "Audi corre in corsia; in
corsia di sorpasso".

Le competizioni sportive

Dal 1994 Audi partecipa anche al Campionato


italiano Superturismo, con Audi 80 Compe-
A cura di Audi Italia tition quattro® prima e Audi A4 quattro®
Forte dei successi commerciali appena ottenuti, poi, vincendolo ininterrottamente, grazie a
Audi non si accontenta più di innovare le pro- Dindo Capello ed Emanuele Pirro, fino al
prie autovetture solo in materia di motorizza- 1996. In quell'anno Audi conquista altri 6 titoli
zioni e trasmissioni. Intende, infatti, costruire costruttori in Europa ed in Australia.
anche automobili più leggere, più solide e resi- Alla fine degli anni '80, Audi presenta la sua
stenti rispetto alle tradizionali con chassis rea- trazione quattro® sui circuiti ovali degli Stati
lizzato in acciaio. Nel 1993 fa il suo debutto un Uniti. Nel 1988 Hurley Haywood, a bordo del-
prototipo in alluminio: il suo nome è ASF (Audi la Audi 200 quattro®, conquista il titolo nel
Space Frame), che esordisce sul mercato l'anno combattutissimo campionato TransAm, nel
successivo con la nuova Audi A8, una vettura quale Audi si assicura la vittoria di 8 gare.
con telaio in alluminio particolarmente rigido ed Con la V8 quattro® Audi torna in Europa, do-
insensibile alla corrosione. ve, anche nel popolarissimo DTM, si impone
Un'altra sfida che Audi intraprende nell'ultimo con la trazione integrale. Nel 1990 Hans-Joa-
decennio del secolo è quella relativa alla tutela chim Stuck si laurea campione al primo tenta-
e al rispetto dell'ambiente: la soluzione che la tivo, dopo aver battuto una agguerrita concor-
casa di Ingolstadt presenta al salone di Ginevra renza. L'anno successivo Audi e' la prima Casa
è la Audi 100 duo. Dotata di un motore classi- automobilistica a difendere con successo il tito-
co all'anteriore e di un motore elettrico integra- lo DTM, imponendosi nuovamente con Frank
to sull'asse posteriore, la nuova vettura può Biela. Questi trionfi sono solo l'inizio di un de-
utilizzare due differenti propulsori per affronta- cennio di successi ininterrotti nelle categorie
re diverse condizioni di guida: il motore a ben- turismo.
zina è adatto ad una guida sportiva veloce e ai Con l'esordio su pista di Audi A4 quattro®, la
percorsi in salita, mentre il motore elettrico è Casa di Ingolstadt inizia a scrivere un ulteriore
l'ideale per la guida in città e le andature co- capitolo della sua lunga storia sportiva: la vet-
stanti. Una proposta innovativa che troverà la tura Superturismo derivata dalla produzione di
sua evoluzione avanzata nel modello Audi A4 serie rappresenta l'eccellenza nella sua classe e
Duo III del 1996, ancora più leggero e di facile colleziona una serie di vittorie senza preceden-
utilizzo. za. Il veterano Biela vince nel 1995 la Coppa
A metà del decennio, tutte le energie e le risor- del mondo Superturismo. Il momento in asso-
se dei tecnici Audi si concentrano sullo sviluppo luto più emozionante per i successi sportivi
della berlina che prenderà il posto di Audi 80, prende vita nel 1996, quando Audi riesce a
uno dei maggiori successi in fatto di vendite e conquistare ben sette titoli tra l'Australia e il
di gradimento degli ultimi decenni. Un consenso Sudafrica. Anche in Italia Audi riesce a confer-
difficile da replicare: alla fine di ottobre del marsi competitiva e vincente: nel 1994 e 1995
1994 è presentata a Berlino la A4, erede diret- è Emanuele Pirro il trionfatore nel Superturi-
ta del modello affermatosi negli anni ottanta, smo italiano con Audi A4 quattro®, e nel
che cambia nome per adeguarsi una nuova 1996 la sua importante eredità viene accolta
terminologia adottata dalla Casa. Il successo di con successo dal compagno di squadra Dindo
questa vettura supera ogni aspettativa, soprat- Capello
tutto se commisurata al calibro della progenitri-
ce: Audi A4 è infatti accolta dalla clientela in - fine quarta parte -
termini di entusiasmo e consensi imprevedibili.

Dal sito di Audi Italia : www.audi.it


Rapporti del cambio
TRIMESTRALE DEL TT CLUB 01 2008

teoria, tecnica e suggerimenti - seconda parte -


A cura di Franco Scuri

Sacrifichiamo un poco di tiro in 3° e 4° ma Se poi magari su una pista in tante curve il


d'altronde se non facciamo così l'auto ci si pian- motore rimane sempre in bilico tra 2° e 3° po-
ta dopo ogni curva lenta e non ce lo possiamo trete allungare la 2° se volete fare quelle curva
permettere... in 2° (e di conseguenza allungate un poco an-
Notate comunque che nonostante le modifi- che la 3°) altrimenti accorciate un poco sia 2°
che rispettiamo sempre la teoria per cui una che 3° se volete affrontare quelle curve in 3°.
marcia più alta va sfruttata di più?
Inoltre se la marce sono ben rapportate lo P.S. in tutto questo discorso... si parla sem-
vediamo a occhio nel grafico a fianco (quello pre di motori a benzina e non diesel, per cui le
con le lineette che indicano le marce), le lineet- cose cambierebbero parecchio
te devono essere distanziate in modo uniforme,
sempre più vicine al salire delle marce, mai due ULTIMO CENNO TEORICO
marce vicinissime distanziate un abisso da Cosa diavolo sono quei numeri che caratte-
quelle precedenti/successive. rizzano ogni marcia? Se il nostro motore è a
7.000 giri in 3° e la 3° è caratterizzata dal nu-
mero 2.02 nel grafo delle marce vuol dire che
la 3° riduce di 2.02 volte i giri del motore. Se
poi il rapporto finale ha numero 3.6 vuol dire
che riduce di 3.6 volte la velocità dall'albero
secondario del cambio alla ruota..
Quindi:

7.000 giri/min = giri dell'albero motore


7.000 giri/min * 1/2.02 = giri dell'albero
secondario del cambio = 3.465 giri/min circa
3.465 giri/min * 1/3.6 = giri delle ruote
trainanti = 962 giri/min circa
Se conosciamo la circonferenza esterna (in
metri) del pneumatico e la moltiplichiamo * 962
otteniamo la velocità della ruota in metri/min,
PRECISAZIONI dividiamo per 1.000 e otteniamo la velocità in
Insisto tanto sui rapporti perché sono il km/min, moltiplichiamo per 60 e otteniamola
modo più veloce per guadagnare secondi sui velocità in km/h.
tempi sul giro. Sospensioni, alettoni ecc. sono il
modo per adattare al 100% l'auto alle proprie
esigenze ma richiedono tempo e parecchia Critiche e suggeri-
dimestichezza, il cambio capite due cose si menti sono ben accet-
mette a posto subito e con quali vantaggi! ti per migliorare la
Questi rapporti sono pensati per uscire leggibilità e i punti in
sempre col motore in tiro dalle curve, vi ac- cui non si capisce be-
corgerete che i cambi marcia saranno più ra- ne cosa voglio dire,
pidi e ravvicinati, il motore "urlerà " sempre e così facciamo una bel-
i tempi sul giro continueranno a calare... la argomentazione
Sono pensati soprattutto ai tempi sul giro, completa a riguardo.
perché se a voi piace derapare e divertirvi a
scapito della prestazione migliore allora si-
stemerete i rapporti in modo leggermente di-
verso, questi sono rapporti ottimi per la miglior
traiettoria possibile in ogni curva...
Calendario Raduni ed EvenTTi 2008
TRIMESTRALE DEL TT CLUB 01 2008

26 gennaio
Assemblea dei Soci del TT Club
Robecco sul Naviglio (MI)
AUDI TT CLUB ITALIA 17 febbraio
TT Reale - prima parte
IL SITO WEB DEL TT CLUB Venaria Reale (TO)
Il sito del TT Club Italia è il posto dove trovare la maggio
maggior parte di informazioni riguardo al Club e alle sue
iniziative. In www.audittclub.it troviamo la pagina iniziale Su e giù per le Dolomiti con le TT
con tutte le sezioni che il sito raggruppa. Val Gardena (BZ)
8 giugno
Notizie TT
TT Reale - seconda parte
Questa pagina è la vera protagonista della vita sociale
del Club: qui vengono pubblicati tutti gli articoli e le Racconigi (CN)
notizie che riguardano la TT e gli eventi del Club. giugno

Chi Siamo Acqui TTerme


In questa pagina sono pubblicati i nomi dei Soci Acqui Terme (AL)
Fondatori e dei Soci Onorari e il link alla pagina di tutti i settembre
Soci Ordinari. TT Army (Base NATO)
Iscrizioni Busto Arsizio (VA)
E’ la pagina dove sono scritte le modalità di iscrizione ottobre
al Club, dove si possono scaricare i documenti dello Le TT e l’altra Rossa
Statuto societario, del Codice Etico del Club, delle Borgo Panigale (BO)
domande d’iscrizione e di rinnovo.
14 dicembre
Raduni TT Pranzo degli auguri di Natale
Tutti i raduni e gli eventi del Club sono qui elencati Cascina Bosco Delizia - Casterno (MI)
con i link alle pagine dedicate.

La Storia
La prima parte della storia della TT viene raccontata in
questa pagina. E’ in corso di aggiornamento. Collaboratori e amici della TT
Speciali
Nel corso degli anni, il Club ha realizzato un diverso RAOUL FALZONI
numero di speciali riguardanti vari aspetti della TT. E’ Uomo di sport e
sempre utile dargli uno sguardo per trovare cose conoscitore di
interessanti. automobili, Raoul
fa parte del
Gallery TT Consiglio
Sono molte le immagini e le foto inviateci dagli amici Direttivo del TT
della TT. Non sempre artistiche, sempre interessanti. Club dal gennaio
2007. Idee originali e tanta simpatia.
TT Racing
La pagina Racing sarà curata dalla nostra Jessyka GIUSEPPE MOTTA
Amendola, pilota di formula Junior e Kart. Qui si
troveranno le notizie sui corsi di guida sicura e del Prima ha
Campionato Regolarità Auto Moderne della CSAI. costretto un figlio
a comprarsi una
Per informazioni sul sito: TT, poi l’ha
info@audittclub.it voluta anche lui!
Il nostro Beppe
ama la buona
tavola, il buon vino e la bella compagnia.
Unico.