Sei sulla pagina 1di 9

27 Parole che non esistono nella nostra lingua,

ma che vorremmo nella Lingua Italiana !


(h ttp: // ww w.radiocors ar a.or g/n ews /2 7-p aro le- che- in- ita lian o- non- es is to no- ma -ch e- vo rr em mo -n ella - lingu aitaliana )

Nel linguaggio corrente non raro trovare parole "prese in prestito" da altre
lingue, spesso e volentieri a discapito del loro equivalente in Lingua Italiana; Un
processo di sostituzione in rapida ascesa e se vogliamo inevitabile, complice
senz'altro anche lo sviluppo di internet, contro cui i puristi della Lingua Italiana
storcono da tempo il naso. Ma pu anche accadere che non sia possibile esprimere un
concetto nella nostra lingua, e che allora diventi inevitabile utilizzarne una straniera.
Ecco a voi un elenco di 27 parole intraducibili, provenienti da altre lingue, che
sarebbe bello cominciare ad usare anche nella nostra lingua.
1. Forelsket (norvegese): la sensazione che provi la prima volta che ti innamori.
2. Cafun (portoghese del Brasile): l'atto di passare delicatamente la mano tra i
capelli di qualcuno.
3. Dpaisement (francese): provare nostalgia per non poter essere nel proprio
Paese.
4. Tartle (scozzese): il momento imbarazzante quando si dimentica il nome di
qualcuno subito dopo le presentazioni.
5. Waldeinsamkeit (tedesco): la sensazione di essere da solo in mezzo agli alberi.
6. Mamihlapinatapai (lessico Yahgan): guardarsi reciprocamente negli occhi
sperando che l'altra persona faccia qualcosa che entrambi desiderano ardentemente,
ma che nessuno dei due vuole fare per primo.
7. Pana Poo (hawaiano): grattarsi la testa per ricordarsi qualcosa.
8. Hopppolla (islandese): saltare nelle pozzanghere.
9. Kalsariknnit (finlandese): ubriacarsi da solo a casa.
10. Pochemuchka (russo): una persona che fa troppe domande.
11. Pena ajena (spagnolo messicano): la sensazione di provare imbarazzo per
l'azione di qualcun altro.
12. Kaapshljmurslis (lettone): la sensazione di essere compresso nei mezzi di
trasporto.
13. Haaveilla (finlandese): sognare ad occhi aperti.
14. Jayus (indonesiano): una barzelletta raccontata talmente male che non fa ridere.
15. Ya'aburnee (arabo): la speranza che la persona che ami viva pi a lungo di te,
cos da risparmiarti il dolore di vivere senza di lei.

16. Schadenfreude (tedesco): la gioia procurata dalla disgrazia di qualcun altro.


17. Layogenic (filippino): una persona attraente ma soltanto da lontano.
18. Saudade (portoghese): un sentimento di nostalgico rimpianto, di malinconia, di
gusto romantico della solitudine, accompagnato da un intenso desiderio di qualcosa di
assente.
19. Wanderlust (tedesco): un profondo desiderio di viaggiare e di esplorare il
mondo.
20. Komorebi (giapponese): la luce del sole quando filtra attraverso i rami degli
alberi.
21. Mangata (svedese): il riflesso della luna nel mare.
22. Voorpret (olandese): il sentimento di eccitazione prima di un grande evento.
23. Sobremesa (spagnolo): Il tempo trascorso dopo un pasto a chiacchierare con la
persona con cui abbiamo mangiato.
24. Handschuhschneeballwerfer (tedesco): una persona che usa dei guanti per
lanciare una palla di neve.
25. Gigil (filippino): l'urgenza di strizzare e toccare qualcosa di carino.
26. Vybafnout (ceco): spaventare qualcuno urlando buh.
27. Sternenglanz (tedesco): lo splendore delle stelle.