Sei sulla pagina 1di 18

Universit degli studi di Firenze

A.A. 2010/2011
Corso di Laurea in Scienze della Formazione Continua e Tecnologie dellIstruzione
Curriculum Tecnologie dellIstruzione
Corso di Filosofia e Teoria dei Linguaggi
I semestre 2010
Prof.Prof.
Firrao
Francesco
Paolo Paolo
Firrao
Francesco

Mente, linguaggio e societ


a cura di Antonio Luciano

Firenze, 18 febbraio 2011

Mente,linguaggio,societ

John R.Searle
LA METAFISICA DI BASE:
REALTA' E VERITA'

LA VISIONE ILLUMINISTICA:REALTA'
INTELLIGIBILITA
VISIONE ILLUMINISTICA
Dal 600 fino ai primi del xx secolo una
persona colta poteva pensare di poter
conoscere i meccanismi che dermina
Il funzionamento dell'universo perch:
Riv.Copernicana,Newton(meccanica)
Elettromagnetismo e Darwin.

Universo aveva un certo SENSO


con una sorta di intelligibilit e
sempre pi comprensibile grazie
al costante aumento della
conoscenza a disposizione.

Le persone potevano addirittura


credere che la conoscenza scientifica
fosse perfettamente compatibile con
la fede religiosa se non addirittura
una sua conferma.

Tale credenza rendeva necessaria


una distinzione tra 2 domini metafisici
Cartesio ne dette la nota formulazione.

Mentale o
Spirituale
(religione)
Fisico o
Materiale
(scienza)

METODO di J.Searle
ANOMALIE DELLA TEORIA ILLUMINISTICA
Il mondo non divenuto incomprensibile
Nel XX secolo una serie di eventi intellettuali
+ difficile comprenderlo,oggi necessario
e non solo intaccarono l'ottimismo corrente
essere + intelligenti e conoscere mote + cose.
sia riguardo la natura delle cose sia rispetto
aalla nostra capacit di comprendere tale natura. J.S. Intende spiegare perch le precedenti
argomentazioni non sono concincenti.
VISIONE POSTMODERNA:
1-catastrofe 1 guerra mondiale
2-teoria della relativit
3-crisi della matematica
4-Freud (limitatezza della razionalit)
5-meccanica quantistica
6-Kuhn e feyerabend
7-Wittgenstein

Postmoderni
Si considerano i
destabilizzatori della
visione illuministica=
SFIDA POSTMODERNA

2-non considerata confutazione della


fisica tradiz. Ma una sua estensione
3-non considerata una seria teoria
scientifica.
4-L'0sservatore non crea la realt che
osserva.

Posizione di Searle

Accetta la visione illuministica egli ritiene che l'universo esista


indipendentemente dalle nostre menti e ritiene che possiamo
riuscire a comprenderne la natura entro i limiti posti dalle nostre
capacit evolutive.

IL MONDO E' 1 e non 3


-Parag.1-La visione illuministica:

mentale
fisico
culturale

INTRODUZIONE ALLA FILOSOFIA


Libro diverso da esposizione generale delle grandi
questioni filosofiche ne una Storia della filosofia.
Quindi la sintesi fatta da un'analista perch Searle
un filosofo analitico che riduce in minime parti i
problemi filosofici e ne analizza gli elementi costitutivi

1 mondo fatto da diverse


parti apparentemente
scollegate tra loro.

1 spiegazione di come queste parti


sono in relazione tra loro e come
esse si integrano in un'unit coerente

UN TUTTO COERENTE

Searle vuole spiegare come funzionano


alcune parti essenziali della mente,
linguaggio e realt sociale e in che modo
essi si formano.

Egli vuole
fare
FILOSOFIA

LE POSIZIONI PREDEFINITE

(Default position)

Sono quelle visioni che asumiamo in modo ACRITICO


cio in modo tale ch qualsiasi allontanamento da esse
richiede uno sforzo cosciente e un'argomento convincente

In genere sono verosimilmente + corrette della loro


alternativa(imbarazzante
per le filosofie ed i filosofi)

1-C' un mondo reale che esiste indipendentemente


dalle nostre esperienze e dal nostro linguaggio
2-Accesso percettivo a questo mondo tramite i nostri sensi(tatto e vista)
3-Parole del linguaggio significati chiari in virt dei loro significati.Le
parole possono essere usate per riferirsi e per parlare di oggetti reali nel mondo.
4-Enunciato Veri o Falsi asseconda che corrispondano o meno
a come sono le cose cio ai fatti del mondo.
5-Causazione una relazione reale tra gli oggettti e gli eventi del mondo
una relazione per cui un fenomeno la causa ne causa un'altro effetto
La storia della filosofia consiste in una serie di attacchi
alle Posizioni Predefinite i filosofi attaccano ci che
chiunque altro darebbe per scontato

ATTACCO

Prende avvio con il mettere in evidenza


I rompicapo e i paradossi della posizione
predefinita

Che la pos.pred.viene
abbandonata e viene
sostituita da qualche
nuova concezione
rivoluzionaria perch
non si pu accettare
la teoria ed altre cose
insieme.

J.S. Crede che le Pos. Pred siano VERE e che gli attacchi rivolti
contro di essi siano sbagliati perch per Searle inverosimile
pensare che le p.p. Avrebbero potuto sopravvivere per secoli(alla
storia dell'umanit) se Fossero state false.Per questo NON

vuol Dire che tutte le posizioni predefinite sono VERE.

Forse la posiz.pred.pi famosa


quella secondo cui ognuno di noi
consiste di 2 entit separate.

DUALISMO

CORPO
MENTE/ANIMA

2 parti
Che sono
UNITE
Durante la nostra
vita ma indipenden-ti nel senso che le
nostre menti anime
possano distaccarsi
dai nostri corpi e
continuare ad esistere
come entit coscienti
anche con la fine
del corpo.

J.S.pensa sia Falsa


perch teoria assurda.
-Paragrago 3-Le posizioni predefinite

DIFFERENZA
tra
Senso Comune

Posizione predefinita
Sono molto + fondamentali del
Senso comune=SFONDO.
Lo SFONDO =ci che precede
tali opinioni.(trattano di questioni
Metafisiche di base come l'esistenza
del mondo esterno o realt della
causazione)

Nozione molto chiara ossia


QUESTIONEche riguarda
credenza ampiamente
sostenuta e solitamente non
messa in discussione.
Il senso comune una
questione di opinione comune
tipo l'educazione e le norme
comportamentali.

I + interessanti scontri filosofici emergono da


uno scontro netto o da un'incompatibilt logica
tra due prop.definite un esempio di Searle quello
del libero arbitrio ed il determinismo causale

REALTA' E VERITA':LA POSIZIONE PREDEFINITA


TRA LE

Posizioni predef.che formano il nostro SFONDO cognitivo,forse,


La + fondamentale l'insieme di presupposizioni che riguardano:

REALTA'

VERITA'

Quando Agiamo,pensiamo o parliamo=RELAZIONE tra pensieri


Discorsi e cos al di fuori di noi

Tali presupposizioni quando lo SFONDO in funzione sono precedenti rispetto


alle teorie ossia quando danno per scontate parecchie cose ossia che:

Che Esiste un Mondo Reale totalmente indipendente


dagli esseri umani e da ci che essi pensano o dicono
riguardo ad esso e che gli ENUNCIATI sugli oggetti
e lo stato delle cose del mondo sono VERI o FALSI a
seconda che le cose siano effettivamente ci che noi
diciamo che sono.

Questo perch do per


scontato che uno
enunciato sia Vero
solo se c' qualcosa
di indipendente dallo
enunciato stesso in virt
del quale o a causa del
quale dico che vero.

VERITA' PER CORRISPONDENZA


Per la quale un enunciao Vero se le
cose nel mondo sono come l'enunciato
sostiene e Falso se altrimenti.Quindi gli
enunciati sono Veri se corrispondono
descrivono e si adattano a come le cose
sono realmente nel mondo e False se
non lo fanno.

MONDO REALE=REALISMO ESTERNO


(che asserisce l'esistenza
Del mondo reale)

-Paragrafo 4-Realt e Verit:la posizione predefinita

FENOMENI
FENOMENIdel
delMONDO
MONDO

DIPENDENTI
dalla
Mente
(denaro,calcio,feste)

INDIPENDENTI
Dalla
Esiste indipendentemente
Mente(universo)
da
Che gi esisteva prima di
noi e esistevo gi dopo di
noi.

REALISMO ESTERNO
Guardare oggetti=percepire
parlare=usare parole per riferirsi a cose
che pensiamo=cose reali

Cosicch il Realismo
sta alla base di tutte
queste attivit ossia
Teoria pensiero=linguaggiio
E Verit come corrispondenza

-Paragrafo 4-Realt e Verit:la posizione predefinita

Pensatori che vogliono negare


queste teorie trovano imbarazante
dover ammmettere il Realismo esterno
e alcuni in maniera subdola o esplicita
dichiarano che il realismo o mondo reale
una COSTRUZIONE SOCIALE.

-Costruzionismo sociale
-Pragmatismo
-Relativismo
-Postmodernismo

STRUTTURA LOGICA presentata da ANTIREALISTI


1-Realismo esterno vero=esiste un mondo reale indipendentemente
da noi e dai nostri interessi.
2-Se esiste un mondo reale esiste in modo in cui il mondo realmente.
c' un mondo oggettivo in cui le cose sono nel mondo.
3-Se c' un modo in cui le cose sono realmente allora dovremmo essere
in grado di dire come esse sono.
4-Se poissiamo dire come le cose sono allora le cose che diciamo sono
Oggettivamnte Vere o False in relazione al nostro successo o fallimento
nel dire come esse sono.

-Paragrafo 4-Realt e Verit:la posizione predefinita

IDEALISMO

SCETTICISMO

Perci il mondo mera


apparenza.Differenza tra
Berkley(ide unica realt)
e Kant (oltre le apparenze
vi fosse una realt di cose
in s al di l delle apparenze
delle quali non si pu avere
alcuna conoscenza.

Perch una risposta all'idealismo.


Lo sceticismo si basa sulla pretesa
che possiamo conoscere com' il
mondo e che possiamo anche avere
l'evidenza + perfetta possibile della
esistenza di 1 mondo esterno ma
continuare ad essere in errore.

Aspetto attraente dell'idealismo:


Risolve il problema rimuovendo L'ABISSO tra
Evidenza e Realt cosicch l'evidenza coincida
Con la realt(idee).

(Rende possibile
Lo sceticismo)

L'idealismo ha preso origine dall'incapacit


di trovare risposte allo scetticismo di
Cartesio.
Spiegazione sul perch negare il
Realismo

-Paragrafo 4-Realt e Verit:la posizione predefinita

Perch le forme di antirealismo poggiano


sul soddisfare un basilare bisogno di
potere.E' pericoloso pensare se non
disgustoso accettare di essere completamente in balia del mondo reale.

Meno preoccupazioni circa lo scetticismo

PROSPETTIVISMO
E' l'idea secondo la quale
la nostra conoscenza
della realt non mai
non mediata.

Quindi poich non possiamo


Avere una conoscenza non mediata
allora,forse,questi non esiste
ed inutile parlarne.

Ha stiepidito
la posizione
Antirealista.
Asserendo che se
Il mondo un
costrutto sociale allora
costruiamoci il mondo
che vogliamo

-Paragrafo 4-Realt e Verit:la posizione predefinita

QUATTRO SFIDE AL REALISMO


Prosepettivismo:se la realt per
conoscerla la si deve conoscere
da 1 punto di vista ci non nega
il realismo.
Nessuna
incompabilit

L'errore credere che per


conoscere la realt in se stessa
bisogna che essa non venga
conosciuta da nessun punto
di vista.

SFIDE
al
REALISMO

L'errore che ci che non nega che


esiste una realt
indipendente
prima
L'errore
.
della nostra descrizione.
LA PAROLA NON E'=AI FATTI

Le parole sono
inventate.
ERRORE
le parole non
devono corrispondere ai fatti.

Abbiamo bisogno di avere un


vocabolario per esporre o
descrivere i fatti e che senza
un vocabolario non vi sono fatti.

I FATTI SONO RADICATI IN SCHEMI


CONCETTUALI.

IL Mondo esiste
a prescindere
Confutazione di J.S.

E non esiste una realt dei fatti


se non relativamente ad uno
schema concettuale dice
l'antirelalista e perci non esiste
un mondo reale se non relativamente ad un mondo concettuale.

Quine

Esempio dell'h
(altezza)
In cm ma
anche in piedi
che sono la
stessa cosa.

COERENTE PERCHE'
SONO ENTRAMBE
VERE.

Ci che spetta a noi decidere se accettare o respingere


la teoria che esistono ad esempio gli Dei ma questo non
vuol dire che essi esistono.La teoria VERA o FALSA in
relazione che essi esistano o meno indipendentemente
dalla nostra accettazione o dal nostro rifiuto della teoria.

-Paragrafo 5-Quattro sfide al realismo

SCETTICISMO,CONOSCENZA E REALTA'
Se esiste una realt indipendentemente
da noi=LA REALTA' E'INCONOSCIBILE
Nel senso che lo SCETTICISMO
Dice che se
Ma una fallacia genetica perch
Non vi alcuna incoerenza perch
questo non dimostra che vedo una
realt.

Le cose in s rimane al di l
delle nostra possibilit di
conoscenza
Se percepisco il mondo con sensi non
vedo realmente il mondo come
Esempio:
Se dico che 2+2=4 e do una
spiegazione causale non vuol
dire che 2+2 non fa 4

QUINIDI SE PERCEPISCO LE COSE


COME SONO

SE ho un ILLUSIONE come faccio a dire


Che vedo il vero? Perci il Realismo percettivo
Falso dice lo scettico.

=Hume rispose :-Pigiatevi un bulbo oculare


J.S. Risponde che una volta rifiutata l'idea che tutto ci che
percepiamo sono le nostre percezioni non abbiamo alcuna base
epistemica per negare il mondo relae o realismo esterno.Quindi
se non vedo la realt quando non c' illusione non la vediamo
anche quando c'(realt)ma la realt la vedo cmq perch se
la spiegazione causale vale per la realt vale anche per l'allucinazione

Perch non vero


che la realt esiste
perch la percepisco
ma essa esiste a
prescindere.

C'E' QUALCHE GIUSTIFICAZIONE PER IL REALISMO ESTERNO?


Il realismo esterno
Non una
teoria.Non
un opinione non
una rivendicazione
(se esiste o no quella
cosa) ma una
presupposizione
del modo in cui
noi comprendiamo
tali rivendizazioni.

Qualsiasi negazione o affermazione circa il mondo


reale presuppone vi sia un modo in cui le cose sono
indipendentemente dalle nostre affermazioni o ipotesi

GIUSTIFICAZIONE
Per il
REALISMO ESTERNO
C' un modo in cui le cose sono a
Prescindere dalle nostre rappresentazioni

Ogni tentativo
di comprendere
il mondo
presuppone che
esso esista e vi
sia un modo in
cui le cose
effettivamente
vanno.

Non ha senso chiedersi se esiste un mondo a


prescindere dalle nostre rappresentazioni perch
ogni tentativo presuppone ci che si tenta di
giustificare.

Il REALISMO ESTERNO non una teoria indimostrabile in senso generale


bens la struttura all'interno della quale possibile elaborare teorie.