Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO
Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
marted 19 aprile 2016 Anno XXix N. 92 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Per la presunta assegnataria: Bilanci poco floridi, un Durc tutto da rivedere e una fusione in vista La Guardia di Finanza di Siracusa

Bando dIgiene urbana a tinte fosche


lAimeri nei debiti, IGM chiede lesclusione
Lettera al Comune, allAgenzia nazionale Anticorruzione e al Prefetto
Un bando Igiene urbana a

FOCUS

tinte fosche, a quanto pare,


per Aimeri Ambiente srl,
consorziata mandataria di
Ambiente 2.0. Emergerebbe che lazienda avrebbe
bilanci poco floridi, un Durc
tutto da rivedere e una fusione in vista. Un calderone che non lascerebbe ben
sperare per laggiudicarsi
l'appalto sul servizio di igiene urbana di Siracusa in
Ati con la Tech Servizi di
Floridia. Dal versante Igm,
fremono, l'amministratore
Giulio Quercioli scalpita.

Camere
di Commercio
unificate
Molte anomalie

D
opo i fatti emersi a
Siracusa, che hanno eviden-

ziato improprie duplicazioni


di imprese e falsi conclamati,
nonch le contestazioni da
noi esplicitate in merito alle
scelte e alle attivit poste in
essere dal Commissario ad
Acta nominato dal MISE, gli
ulteriori approfondimenti sulla
procedura di costituzione della Camera di Commercio di
Catania, Ragusa e Siracusa
della Sicilia Orientale confermano e rafforzano tutte le
perplessit gi evidenziate in
passato dalle associazioni.
Ad affermarlo sono proprio
i rappresentanti delle trenta
associazioni che da tempo
chiedono chiarezza sulla costituzione della Camera di
Commercio unificata.

rocesso Knock out, la


sentenza di condanna per
presunti esponenti e gregari
stata emessa ieri pomeriggio dopo quattro ore.

A pagina due

A pagina cinque

Knock out

port authority

Sentenza di condanna Conferenza


per dieci persone
delle Regioni
e una assoluzione
conferma Augusta

A pagina quattro

Sequestro preventivo
di 750.000 euro
alla Progema Impianti

referendum

Affluenza bassa
ha votato
il 28 per cento
Siracusa risulta in Sicilia
la citt dove si registrata
una bassa affluenza al referendum sulle trivelle, con
un numero di votanti inferiore alla media nazionale.
Alla fine i siracusani che
hanno votato sono.

seguito verifiche le Fiamme gialle aretusee su delega della Procura ha eseguito un provvedimento di sequestro preventivo sui beni e sui conti dellamministratore pro tempore della Progema Impianti S.r.l.
A pagina quattro

A pagina quattro

Istituzione Libero Consorzio


Una casa senza fondamenta
A

conferenza delle
Regioni e delle Province
Autonome conferma il
giudizio positivo espresso.

breve non vedo


prospettive. Le problematiche restano difficili
da affrontare e il tema
sollevato dai sindacati resta. Non ci sono
buone prospettive, allo
stato attuale, per gli stipendi. A meno che non
arrivino i fondi.

A pagina tre

A pagina cinque

La

Focus 2

D
opo i fatti emersi
a Siracusa, che hanno

evidenziato improprie
duplicazioni di imprese
e falsi conclamati, nonch le contestazioni da
noi esplicitate in merito
alle scelte e alle attivit poste in essere dal
Commissario ad Acta
nominato dal MISE,
gli ulteriori approfondimenti sulla procedura
di costituzione della
Camera di Commercio
di Catania, Ragusa e
Siracusa della Sicilia
Orientale confermano e
rafforzano tutte le perplessit gi evidenziate
in passato dalle associazioni.
Ad affermarlo sono
proprio i rappresentanti
delle trenta associazioni che da tempo chiedono chiarezza sulla costituzione della Camera
di Commercio unificata
e sulle procedure che
qualche
perplessit
hanno creato. Le associazioni ricordano, infatti, come le denunce fin
qui proposte in merito
hanno condotto allapertura di un fascicolo
di indagine da parte
della Procura della Repubblica di Catania.
Occorre sottolineare
che,
incredibilmente
e inspiegabilmente, il
Commissario ad acta
ha negato alle associazioni laccesso agli atti
principali della procedura. E stato comunque
possibile ottenerli attraverso i nostri legali. Dal
loro esame emergono
oggi ulteriori criticit sia
nella gestione della procedura sia nelle dichiarazioni presentate dalle
associazioni in merito
alla consistenza di imprese e lavoratori per
concorrere ai seggi del
consiglio camerale. In
particolare, per ci che
riguarda la gestione
della procedura, si evidenzia che il commissario ha operato tagli di
enorme entit sui dati
degli addetti presentati
dalle associazioni, tagli
dei quali non si comprende la ratio e che
appaiono distribuiti in
maniera estremamente
penalizzante per le sottoscritte associazioni.
Infatti li taglio al numero
di addetti operato nei
nostri confronti risulta
pari a 20.597 a fronte
di soli 3.670 addetti del
principale apparentamento avversario che
ha come prevalente
associazione di riferimento la Confcommercio. E in alcuni settori
di attivit, casualmente
laddove la competizione maggiore, a
quellapparentamento
sono stati addirittura
incrementati gli addetti! Il fatto inquietante
che gi nel 2010, nella
procedura di costituzione della Camera di
Commercio di Catania
(successivamente censurata dal TAR), si era

Sicilia 19 aprile 2016, marted

19 aprile 2016, marted

Camera di commercio, le trenta


associazioni: troppe anomalie
verificata una dinamica analoga e anche
allora incomprensibile:
la storia si ripete?, si
chiedono i rappresentanti delle associazioni che fanno notare

altri gravi regolarit


accertate con scelte
stranamente
sempre
tendenti a penalizzarci:
dallammissione, contraria alla legge, della Confcommercio al
settore cooperazione
allinspiegabile scioglimento dufficio del
nostro apparentamento
nei seggi della piccola
impresa del commercio
e dellindustria, scelta
che nei fatti ci elimina
dalla competizione per
quei seggi.
Le associazioni evidenziano anche loriginalit
procedurale del Commissario.
Questultimo, infatti,
sceglie di non adempiere alle indicazioni
dellAssessorato
Regionale, che ha chiesto
di estendere i controlli
al 100% delle imprese,
e ne controlla solo il
30%. Non solo. Effettua
questo controllo senza pubblicizzare alcun
atto amministrativo che
regolamenti questattivit e, senza alcun contraddittorio - come se
stesse gestendo non
una procedura pubblica
ma una tombola natalizia tra amici - sceglie

il campione in perfetta
solitudine e (nellambito della stessa procedura!) in piena contraddizione con quanto fatto per lindividuazione
del campione del 5%!

Non solo. Dopo avere


completato questa fase
comunica ad alcune
associazioni,
senza
alcuna motivazione a
supporto (non a tutte
e non dato sapere a
quali) lestensione dei
controlli al 100%. E
non contento che fa?
Assegna un termine
di appena 5 giorni
per controllare migliaia di posizioni di
impresa e recuperare
la
documentazione
necessaria a dimostrare leffettiva adesione e il pagamento
del contributo associativo! E ci dopo
che per il controllo del
solo 5% ne aveva assegnati ben 9 e per il
controllo del 30% 21! E
non necessario dire
che non ha dato seguito alla logica richiesta
di concessione di una
proroga nonostante il
fatto che per il controllo
del 30% aveva assegnato una proroga non
richiesta da noi! Quindi, quando altri chiedono la proroga viene
concessa, quando la
chiediamo noi non riceviamo neanche una
risposta! Leffetto che

non tutte le associazioni hanno potuto, ovviamente, completare la


procedura!.
Insomma
comportamenti anomali dei quali
si deciso di dare co-

municazione alle autorit preposte.


Ma non solo.
Come anticipato, infatti, si trovata conferma anche in merito
agli elenchi presentati
dalle associazioni di
categoria. Emerge un
dato
assolutamente
contraddittorio rispetto
allandamento delleconomia negli anni passati. Anni di profonda crisi,
denunciata dalle stesse
associazioni catanesi,
in testa Confcommercio e Confesercenti,
che hanno dichiarato
una vastissima moria di
imprese a causa delle
difficolt delleconomia.
A Catania ad esempio, ma lo stesso vale
per gli altri territori, dal
2010 a oggi il numero
di aziende attive iscritte
al registro delle imprese
si ridotto da 82.365 a
80.131, con un saldo
negativo di 2.234 unit.
E invece cosa emerge dai dati presentati
dalle associazioni per
la costituzione della
super Camera? Che
nella sola Catania
sono state dichiarate
41.024 imprese a fronte delle 32.147 dichia-

rate nel 2010 per il


rinnovo della Camera
di Commercio di Catania. Quindi, mentre le imprese attive
iscritte al registro diminuiscono di 2.234

unit, quelle dichiarate dalle associazioni


crescono di 8.877 unit! E andando pi a fondo si scopre che questi
aumenti sono attribuibili
per il 57% allapparentamento che fa capo
alla Confcommercio e
per il 31% alle due fantomatiche associazioni
FAPI ed EUROMED gi
messisi in luce prepotentemente a Siracusa!
Non solo. Si scoprono ben 17.030 casi nei
quali una impresa
in almeno due elenchi
presentati da diverse
associazioni, a volte in
tre, in quattro e addirittura in cinque elenchi!
Quindi si dovrebbe
credere (dato che per
essere dichiarate le
imprese devono avere
pagato il contributo
associativo che non
pu essere simbolico)
che una piccola impresa paghi 5 volte il
contributo associativo! E perch dovrebbe
farlo? Ed come se,
ad una elezione politica, un cittadino potesse
esprimere il suo voto 2,
3, 4 o 5 volte! Quasi il
70% di queste duplicazioni si trovano negli

elenchi del raggruppamento che fa capo a


Confcommercio oppure
a FAPI o EUROMED.
Quali controlli sono
stati fatti dal Commissario in base alle
precise
indicazioni
che la circolare MISE
39517 del 7 marzo
2014 dispone in merito alle duplicazioni?,
si chiedono a questo
punto i rappresentanti
delle associazioni, che
si domandano anche:
che controlli ha messo
in atto per verificare il
possesso dei requisiti
delle associazioni per
partecipare alla procedura?
Sono domande rafforzate dal fatto che i dati
confermano un numero straordinariamente
significativo di aziende
che hanno disconosciuto la loro appartenenza
alle associazioni che le
hanno dichiarate come
proprie iscritte. E la
questione non riguarda
solo FAPI e EUROMED
ma anche associazioni
di primaria importanza.
In pochissimi giorni,
infatti, e solo facendo
leva sulla conoscenza
diretta, su un campione quindi estremamente ridotto, sono
stati gi riscontrati oltre 50 casi di aziende
in queste condizioni.
E sono in corso accertamenti
anche
sul numero enorme
di sedi duplicate,
25.964, diverse delle
quali appaiono estremamente sospette.
Anche di tutto ci si
dar informazione agli
enti preposti affinch
si possa fare piena e
assoluta chiarezza su
un processo di cos
grande importanza per
leconomia del territorio, chiedendo anche
di verificare leventuale
sussistenza di un disegno preordinato. Ma
oltre alla richiesta di
necessaria chiarezza,
la riflessione di fondo
che noi proponiamo,
alla luce delle gravissime criticit emerse,
relativa alla necessit
di avere, nel pi breve
tempo possibile, una
Camera con organi pienamente legittimati. Ed
chiaro che insistere
pervicacemente su una
procedura palesemente viziata allungher,
inevitabilmente, i tempi.
Ci domandiamo allora: non necessaria
una riflessione di merito sulle regole e sul
futuro, a tutela del territorio e del suo sviluppo?, concludono
le associazioni.
Nelle foto: in alto a sinistra il commissario
ad acta, Alfio Pagliaro, a fianco, la Camera di Commercio di
Siracusa, sotto da sinistra, la Camera di Commercio di Catania e a
fianco quella di Ragusa.

cronaca

La Capitaneria
di Porto soccorre
a Vendicari
33 migranti

lle ore 2,10 della notte di sabato


la Capitaneria di Porto di Siracusa
localizzava in collaborazione del
comando provinciale dei Carabinieri di Siracusa, un luogo di sbarco di migranti in zona Vendicari,
ed inviava in zona la motovedetta CP 323 e contestualmente un
mezzo nautico messo a disposizione dal circolo nautico Avarino

Sicilia 3

di Marzamemi. A causa dei bassi


fondali, la situazione che si presentava ai soccorritori risultava alquanto difficile in quanto i migranti
si trovavano sullisolotto di Vendicari e per procedere al recupero
degli stessi ci si e dovuto avvalere
inizialmente del natante per poterli trasbordare sulla motovedetta CP 323. Alla fine del trasbordo

SiracusaCity

sul suddetto mezzo della guardia


costiera venivano contati n 13
uomini 10 donne e 10 bambini di
cui 2 neonati tutti in buono stato di
salute e sedicenti Iracheni Somali
e Afghani. Completate con successo le operazioni di trasbordo
si procedeva allo sbarco a terra
di tutti i migranti presso il porto di
Augusta.

Conferenza delle Regioni conferma


Augusta sede dellAutorit portuale

Chiesto listituzione di un tavolo


tecnico in maniera tale che si possa ragionare sui tempi e modalit

a conferenza
delle Regioni e delle
Province Autonome
conferma il giudizio positivo espresso sullo schema di
Decreto Legislativo
recante Riorganizzazione, Razionalizzazione e Semplificazione della disciplina concernente
le Autorit Portuali,
di cui alla legge 28
gennaio 1994, n.84,
a condizione che
vengano approvati
da parte del Governo
alcuni emendamenti
che non mettono
in discussione lAutorit Portuale di
Augusta che, cos
cos come ampiamente detto, inglober anche quella
di Catania, lo afferma lon. Vincenzo
Vinciullo, presidente
della Commissione
Bilancio e Programmazione allArs.
In particolare, la
Conferenza ha chiesto listituzione di
un tavolo tecnico in
maniera tale che si
possa ragionare sui
tempi e sulla modalit dellentrata in
vigore della norma,
cos come del raggiungimento degli
obiettivi precipui del
Piano Strategico Nazionale della Portualit e della Logistica,
redatto in attuazione
dellart.29 del dl 12
set 2014, n.133 e
convertito con modificazione dalla legge
11/11/2004, n.164,
Sblocca Italia.
La conferenza,
nellesaminare lart.6
Autorit di Sistema Portuali, conferma la necessit
di mantenerne 15
e poi, soprattutto,

che poi quello che


interessa noi, che
sede della AdSP la
sede del porto centrale individuato nel
Regolamento UE n.
1315/2013 del Parlamento Europeo e
del Consiglio dell11
dicembre 2013.
Questo ci che interessa, ha continuato lon. Vinciullo, che
anche la Conferenza
delle Regioni e delle
Province Autonome
ha ritenuto corretto

Una delle banchine del porto di Augusta.

quello che dico da


sempre e cio che
non devono essere
le raccomandazioni,

le spinte politiche
e le influenze dei
potentati di turno a
determinare la scel-

ta della sede della


Autorit Portuale,
quanto, invece, il
rispetto della Legge,

perch sub lege libertas. Al Presidente Crocetta, quindi,


e ai suoi Assessori
linvito ad astenersi
da qualsiasi tipo di
intervento normativo e legislativo che
possa mettere in
discussione ci che
stato stabilito anche
dalla Conferenza
Unificata in quanto,
pur nel rispetto delle
competenze delle
Regioni a Statuto
Speciale, le stesse competenze non
possono confliggere
con quanto stabilito
dalla Comunit Europea.
Quindi - ha concluso
lOn. Vinciullo - sia
chiaro che ogni tipo di
intervento che vada
nel senso opposto
rischia di trasformarsi in un conflitto che
vedr la Regione Siciliana soccombente
di fronte ai diritti reali
e ampiamente riconosciuti del porto di
Augusta.

Il naufragio dellaprile scorso, il relitto con 700 morti


ad Augusta verr recuperato dalla Marina

Il

relitto verr recuperato dalla Marina militare, la


conferma arrivata dalla
Procura di Catania, titolare dell'inchiesta. Il natante
verr sollevato con un pallone aerostatico e spruzzato con azoto liquido. Finora
recuperate 169 salme
Arriver
nel
porto
di
Augusta il relitto del natante carico di migranti che un
anno fa ha fatto naufragio a
largo della Libia, causando
oltre 700 vittime, per quella che considerata la pi
grande tragedia nel Mediterraneo fra i viaggi della
speranza. Il peschereccio
stato individuato a circa
400 metri di profondit. La
notizia stata confermata
anche dalla Procura di Catania, titolare dell'inchiesta,
che spiega come la "Marina militare avvalendosi di
apparecchiature messe a
disposizione da una ditta
all'uopo incaricata, provveder al recupero dell'imbarcazione affondata e delle
salme che giacciono all'interno". Il recupero del barcone gestito da strutture
governative, con il ministero della Difesa in prima li-

nea, in coordinamento con


strutture locali. Secondo
quando si apprende, il natante una volta recuperato e trasferito nel porto di
Augusta, dovrebbe essere
sollevato con un pallone
aerostatico e spruzzato
con dell'azoto liquido per la
conservazione e infine trasferito in un capannone.
In una nota la Procura distrettuale di Catania, titolare dell'inchiesta sul
naufragio, avvenuto il 18
aprile 2015, ricorda che
"proprio in questi giorni,
peraltro, sta per iniziare
l'ultima e pi impegnativa fase delle operazioni di

recupero delle salme dei


migranti e dell'imbarcazione naufragata". "Infatti, tali
operazioni volte per motivi
umanitari dal Governo Italiano e delegate alla Marina militare e all'ufficio del
Commissario straordinario
per le persone scomparse
- sottolinea il procuratore
Michelangelo Patan - sino
ad oggi hanno consentito il
recupero di 169 salme, e in
quest'ultima fase, la Marina Militare, avvalendosi di
apposite apparecchiature
messe a disposizione da
una ditta incaricata, provveder al recupero dell'imbarcazione affondata e

delle salme che giacciono


all'interno". Un recupero
complesso e articolato,
ammette la stessa Procura
di Catania nel riconoscere
"il ruolo di punto di riferimento per il Governo italiano della Marina Militare
per l'approntamento delle
modalit di intervento". "E'
previsto - spiega il procuratore Patan - il ricorso a
tecnologie avanzate, e un
coordinamento per le complesse attivit di recupero:
basti pensare che il relitto
affondato a una profondit
di circa 370 metri e che le
centinaia di salme, ancora
in esso imprigionate da un
anno, devono essere recuperate senza compromettere la pubblica igiene e
l'incolumit degli operatori". La Procura distrettuale
di Catania ricorda che in
seguito al naufragio aveva
subito avviato indagini e,
sul piano dell'inchiesta, "al
fine di accertare con esattezza la dinamica del sinistro, inoltre, con l'indispensabile ausilio della Marina
Militare, era stata effettuata un'ispezione subacquea
del relitto.

SiracusaCity 4

19 aprile 2016, marted

Sicilia 19 aprile 2016, marted

La Guardia di Finanza aretusea


sequestra beni per 750.000 euro

Igiene urbana: 112 mln


euro di debiti per Aimeri
e Igm chiede lesclusione

Sui conti correnti dellamministratore pro tempore della Progema


Impianti srl, societ siracusana

seguito verifiche
le
Fiamme
gialle
aretusee su delega della Procura ha
eseguito un provvedimento di sequestro
preventivo sui beni e
sui conti dellamministratore pro tempore della Progema
Impianti S.r.l, societ
siracusana, operante
nel settore dellimpiantistica civile ed
industriale.
Lattivit
delegata
alla Guardia di Finanza, a seguito di
unaccurata
analisi
documentale in riscontro alle risultanze delle Banche
dati in uso al Corpo,
permetteva di segnalare alla Autorit
Giudiziaria lamministratore per lomesso
versamento dellIVA
dovuta per gli anni di
imposta dal 2007 al
2011 per un valore di
3.200.000 nonch
per lomesso versamento delle ritenute
certificate rilasciate
dai sostituti di imposta per gli stessi
anni, per un importo
di tributi non pagati
pari a 1.650.000.
LAttivit, che trae
origine dal controllo
automatizzato

della
dichiarazione
dei redditi effettuato dallAgenzia delle
Entrate di Siracusa,
ha evidenziato delle irregolarit consistenti, tra laltro,
nellomesso versamento dellIva dovuta allErario, per gli
anni di imposta 2007
e 2010, per un importo di 1.800.000 di
euro.
La Procura della Repubblica di Siracusa,
avuta la cognizione
del fatto reato, delegava la Compagnia di Siracusa ad
eseguire specifiche
attivit finalizzate al
riscontro di eventuali
ed ulteriori violazioni
di rilevanza penale:
omessi versamenti di
Iiva dovuta e omessi
versamenti di ritenute certificate, anche
in anni successi a
quelli gi oggetto di
comunicazione
da
parte dellAgenzia, e
ad una complessiva
e contestuale proposta per ladozione di
misure ablative: sequestro
preventivo
di beni di cui consentita la confisca
per equivalente per
un valore corrispondente al vantaggio

Siracusa risulta in Sicilia


la citt dove si registrata una bassa affluenza al
referendum sulle trivelle,
con un numero di votanti
inferiore alla media nazionale. Alla fine i siracusani che hanno votato
sono il 28 per cento degli
aventi diritto nelle 123 sezioni di Siracusa.
Questi i dati definitivi:
In totale si sono recati
a votare 27.145 elettori
(13.336 maschi e 13.809
femmine) pari al 28,01.
I SI sono stati 24.493 pari
al 90,85% ed i NO pari al
9,15%.
72 sono state le schede
bianche, 107 quelle nulle
e 5 i voti nulli, pari a 184
voti non validi.
In Sicilia colpisce in controtendenza il dato di
Sciacca, unico centro a
superare il quorum con
un numero di votanti pari
al 53 per cento. In Sicilia
tra i votanti i S sfiorano il

Lo stabilimento della Progema Impianti Srl.


economico tratto dai
soggetti a seguito
delle condotte illecite
riscontate.
Il Procuratore della
Repubblica,
Dottor
Francesco
Paolo
Giordano, che ha coordinato le indagini,
ha richiesto al G.I.P.
di Siracusa, Dott.
Giuseppe Tripi, sulla
base delle modifiche
introdotte dal D. Lgs.
158/2015 che ha innalzato la soglia di
punibilit degli artt.
10 bis e 10 ter del D.
Lgs. 74 /2000, con
conseguente depenalizzazione
delle
omissioni per importi inferiori alle nuove

soglia di punibilit,
lemissione del provvedimento di sequestro preventivo, finalizzato alla confisca
per equivalente, per
un valore complessivo di 750.000 euro,
che stato eseguito
sui beni e sui conti
dellindagato.
Lattivit della Guardia di Finanza si
pone a tutela della
sana
imprenditoria
al fine di prevenire e reprimere ogni
condotta illecita che
possa danneggiare
il sistema economico
e laffermazione del
principio di equit fiscale.

Siracusa affluenza bassa al referendum:


ha votato il 28 per cento aventi diritto

90 per cento.
I votanti in provincia di Trapani sono stati il 33 per
cento, in quella di Catania
il 29 per cento. A Palermo
citt ha votato il 29 per cento; a Caltanissetta il 28; ad
Agrigento il 28; a Messina il
29; a Ragusa il 29; a Enna
il 32.
Chapeau a Renzi. Ha rischiato e ha vinto. Pi di
tutti ha vinto, per, il partito
dell'astensionismo, quello
che anche questa volta ha
dimostrato di non credere
pi nello strumento referendario e che nelle ultime tornate elettorali si rivelato
crescente lo afferma lon.
Marika Cirone.
Errore di proporzioni gigantesche stata la strumentalizzazione del limitato quesito referendario

da parte di un variegato
e improbabile fronte anti
renziano. I tanti che ci
hanno provato e in particolare il Movimento 5
Stelle hanno da riflettere.
Resta sul campo l'urgenza di offrire al Paese
una aggiornata strategia
energetica nazionale e
alla Regione Sicilia, di
recuperare un gap evidente in materia di piano energetico regionale.
Da questo punto di vista
c' molto lavoro da fare
per ambientalisti e non.
Il mio Si rimane vivo e
vegeto a fianco di quelle comunit istituzionali, politiche, associative
che rivendicano il diritto
alla condivisione delle
scelte di futuro.

n bando Igiene urbana a tinte fosche, a quanto pare, per Aimeri Ambiente srl, consorziata
mandataria di Ambiente 2.0. Emergerebbe che
lazienda avrebbe bilanci poco floridi, un Durc
tutto da rivedere e una fusione in vista. Un calderone che non lascerebbe ben sperare per laggiudicarsi l'appalto sul servizio di igiene urbana
di Siracusa in Ati con la Tech Servizi di Floridia.
Dal versante Igm, fremono, l'amministratore Giulio Quercioli scalpita, in quanto a conoscenza
dellintricata faccenda, tanto da aver comunicato,
lo scorso 14 aprile, al Comune, all'Agenzia nazionale Anticorruzione e al prefetto Armando Gradone alcuni dati riguardanti la societ lombarda.
In occasione dell'approvazione del bilancio 2014
dell'Aimeri Ambiente (gruppo Biancamano), la
societ di revisione incaricata di certificarne il bilancio nella relazione (Mazars) il 7 maggio dello
scorso anno avrebbe riscontrato numerose criticit e incertezze idonee a ingenerare dubbi significativi sulla capacit di continuare a operare,
dichiarando di non essere in grado di esprimere
un giudizio.
Nonostante i vari bilanci trimestrali risultati in rosso, si associa un indebitamento finanziario netto
di 112,5 milioni. I vertici societari di Aimeri ritengono che il presupposto di continuit aziendale
non sia compromesso e per superare la fase
complessa fanno affidamento sul piano industriale messo a punto, che prevede un nuovo accordo
di ristrutturazione del debito con le banche (dopo
quello gi siglato a inizio 2014), alle quali nel frattempo stata chiesta una tregua sul pagamento
degli interessi (standstill).
I revisori per hanno segnalato debiti finanziari
per 110,8 milioni di euro e tributari per 73 milioni,
oltre a perdite per 9,3 milioni a fronte di un patrimonio netto di 2,2 milioni di euro. Una situazione
non certo blillante, nonostante la societ abbia
iscritto in bilancio crediti commerciali pari a 144,1
milioni di euro - al lordo del fondo svalutazione
crediti - che si aggiunge a un drastico calo del
23% sul fatturato. Lo scorso 14 aprile, infatti, il
Cda di Biancamano (che controlla proprio la Aimeri) avrebbe dovuto definire la ristrutturazione
del debito e attendeva la delibera di approvazione del progetto di bilancio di esercizio e del
bilancio consolidato al 31 dicembre 2015. Ma il
provvedimento stato rinviato al 9 giugno, al momento in cui saranno certi gli esiti di negoziazione dell'accordo di ristrutturazione del debito che
consentirebbe anche alla Aimeri di mantenere un
patrimonio netto positivo.
Una quadro, a quanto sembra, a tinte fosche
sulla continuit aziendale della societ Aimeri,
cui si aggiungerebbe anche la mole di oltre 70
procedure esecutive mobiliari al Tribunale di Milano, che - a detta dell'amministratore Igm, Giulio
Quercioli - rende controverso qualsiasi giudizio
sul possesso in concreto di quello stato di salute
necessario a gestire, anche solo temporaneamente, un appalto complesso e oneroso quale
quello relativo al servizio di igiene urbana a
Siracusa.

SiracusaCity

Non ci sono buone prospettive, allo stato attuale, per gli stipendi

Istituzione Libero Consorzio


Una casa senza fondamenta

Confronto serrato ieri mattina fra i parlamentari


siracusani, il commissario Lutri e i sindacati
A

Sopra, l'amministratore dellIGM, Giulio Quercioli.

Sicilia 5

breve non vedo prospettive. Le problematiche restano difficili da affrontare e il tema


sollevato dai sindacati resta. Non ci sono buone prospettive, allo stato attuale, per gli stipendi. A meno che non arrivino i fondi annunciati. Non vedo, altrimenti, cosa si potr fare
Questo lamaro commento del Commissario
Lutri al termine dellincontro con i parlamentari e i rappresentanti sindacali in Sala Giunta.
Quasi quattro ore di confronto fra deputati,
rappresentanti sindacali e Commissario.
Stiamo lavorando per accompagnare il Libero Consorzio fino al momento delle elezioni.
Per devo dirvi che sono stati azzerati i trasferimenti dello Stato, mentre le competenze
sono rimaste e il personale in servizio; - ha
continuato Lutri - lassessore Baccei, nel
corso di alcune riunioni, ci ha dato dei suggerimenti di razionalizzazione delle entrate: ci
ha chiesto unazione incisiva nel campo delle
entrate per quanto riguarda Rc auto, Tosap
e imposta provinciale di trascrizione. Contestualmente ci stato chiesto di razionalizzare lorario di lavoro, di internalizzare alcuni
servizi, in particolare quello che offriamo ai
diversamente abili, il che ci permetterebbe di
risparmiare circa un milione e duecentomila
euro; la riduzione degli incarichi dirigenziali,
di puntare sulla mobilit e il prepensionamento. Per quanto riguarda le partecipate, lindicazione quella di mantenere il rapporto con
Siracusa Risorse e di uscire dalle altre, fatta
eccezione per la Sac. Indicazioni anche per
quanto riguarda i canoni attivi e passivi, ma
questo lavoro abbiamo cominciato a svilupparlo gi da qualche tempo.
Due le richieste che voglio inoltrare - ha proseguito Lutri alla deputazione: sostenere
una politica che ci consenta di sopravvivere:
e mi riferisco alla possibilit di usufruire di
quei fondi nazionale gi distribuiti alle Regioni

a statuto ordinario; chiedere al Governo nazionale che il contributo alla finanza pubblica
che il Libero Consorzio deve erogare, slitti di
un paio danni.
Per quanto riguarda questultimo aspetto,
il deputato nazionale Pippo Zappulla ritiene che la proposta debba essere formulata
diversamente e deve essere avanzata dal
Governo regionale; ha definito pi semplice
discutere con Roma della prima proposta.
Lassessore regionale Bruno Marziano ha
accennato in particolare alla vicenda dei
mutui che sono stati contratti ha detto - per
sostenere la spesa corrente, per lacquisto
di stabili che hanno consentito e consentono un risparmio sulle spese di affitto. Adesso ha aggiunto Marziano la Regione
ha approvato la legge e quindi chiederemo
che finalmente arrivino i 478 milioni di euro
(scuole e viabilit). Un accenno di Marziano
anche ai Consorzi Universitari: Non Baccei che deve dare indicazioni in proposito,
ma gli assessorati agli Enti locali e alla Formazione e istruzione.
Tra gli interventi anche quello dellon. Enzo
Vinciullo il quale ha chiarito che da qui a giugno dovrebbero arrivare, al Libero Consorzio Comunale, circa nove milioni di euro.
Situazione, comunque, che al momento resta molto pesante.
Da un lato quindi il realismo e il confronto con i numeri impietosi del Commissario
Lutri, dallaltra deputazione e sindacati che
hanno preso consapevolezza della gravit
della situazione. Presenti alla riunione otto
deputati: Sofia Amoddio, Maria Marzana,
Pippo Zappulla, Marika Cirone De Marco,
Giuseppe Sorbello, Enzo Vinciullo, Stefano
Zito e lassessore regionale Bruno Marziano
in un confronto aperto con i rappresentanti
sindacali confederali e provinciali.

La pena pi severa per Linguanti

sarebbero aggiunti in seguito il business della collocazione di macchinette video-poker e


lo spaccio di sostanze stupefacenti.
Il modus operandi per le estorsioni era caratterizzato da una procedura consolidata.
La vittima veniva prima minaccia con la collocazione di bottiglie di benzina o cartucce
di pistola davanti lesercizio commerciale, di
carcasse di animali davanti la residenza, lesplosione di colpi di arma da fuoco allindirizzo del negozio o dellabitazione, lincendio di
mezzi. Contestualmente venivano effettuate
telefonate anonime con il suggerimento di
cercarsi lamico buono, a cui seguiva la
visita dei componenti del clan. Dalle investigazioni emerso che il settore del traffico
degli stupefacenti a Cassibile sarebbe stato
gestito in prima persona da Salvatore Galiffi,
avvalendosi di Giuseppe Floridia, Massimo
Galiffi, Giuseppe DAlterio e Vincenzo Morale in qualit di fornitore.

Processo Knock out, condanna


per 10 persone e una assoluzione
P

rocesso Knock out, la sentenza di condanna per presunti esponenti e gregari


stata emessa ieri pomeriggio dopo quattro
ore e mezza di camera di consiglio. Dieci
le condanne e una sola lassoluzione nei
confronti degli imputati alla sbarra. La pena
pi severa a 16 anni di reclusione stata inflitta a carico di Antonino Linguanti, ritenuto
a capo dellorganizzazione e tra i principali
soggetti coinvolti nelloperazione antimafia,
denominata Knock out portata a termine
dai carabinieri del nucleo Investigativo del
comando provinciale di Siracusa, su disposizione della Direzione distrettuale antimafia
di Catania, scattata l8 maggio 2013. Sentenza dura anche nei confronti di Salvatore Galiffi condannato a 11 anni e mezzo. 9
anni e mezzo sono stati inflitti nei confronti
del siracusano Giuseppe Floridia; 7 anni ad
Antonino Fabio; 4 anni Leonardo Vicario;
6 anni Salvatore Battaglia; 3 anni e 4 mesi
Giuseppe Olanda; 3 anni 2 mesi, invece,
msono stati irrogati a Massimo Galiffi , un
anno e mezzo Giuseppe DAlterio; un anno
e mezzo allavolese Vincenzo Morale. Lunica sentenza di assoluzione riguarda Alexei
Kataneze.
La svolta nelle indagini maturata la mattina del 10 aprile di quellanno, quando, alla
stazione carabinieri di Cassibile, si presentava Sebastiano Troia, il quale confessava
di essere uno degli esecutori materiali dellomicidio di Salvatore Giacona. Iniziava cos
la sua collaborazione, che ha permesso agli
inquirenti di individuare a Cassibile una presunta organizzazione dedita alle estorsioni a
commercianti e piccoli imprenditori locali. Si

Due minorenni denunciati per


resistenza a pubblico ufficiale

Nel corso della notte decorsa i Carabinieri


dellAliquota Radiomobile della Compagnia
di Siracusa, durante un servizio di controllo del territorio, insospettiti da due ragazzi a
bordo di uno scooter, hanno intimato loro di
fermarsi per un controllo, ma il conducente
alla vista dei Carabinieri, si dato alla fuga
percorrendo a forte velocit la via Calabria.
E iniziato cos un inseguimento per le vie
della citt fino a quando, giunti alla rotonda
di largo L. Russo, i due hanno imboccato la
rotonda contromano incuranti del pericolo
per se stessi e per gli automobilisti per poi
fare lo stesso alla rotonda di via L. Cassia.
Linseguimento continuato fino a quando i
Carabinieri non sono riusciti a fermare i due
identificandoli in due minori di 17 anni.

Carabinieri arrestano Antonio Carmelo Triscari

Palazzolo, tenta di violentare


una ragazza: arrestato
Stava

facendo jogging alla villa comunale di


Palazzolo Acreide, quando un giovane, nascosto
dietro il cespuglio, con la forza lavrebbe costretta ad
appartarsi contro la sua volont. La donna riuscita, per, a divincolarsi e a allertare i carabinieri, che
hanno arrestato il presunto autore dellaggressione.
I carabinieri della locale stazione hanno arrestato
Antonio Carmelo Triscari di 21 anni, incensurato, disoccupato. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la donna stata notata dai carabinieri in stato
di agitazione. Correva in loro direzione e faceva ampi
gesti per richiamare la loro attenzione. La ragazza,
in evidente stato di choc, ha raccontato quanto poco
prima le era accaduto. Mentre era intenta a correre
lungo il tragitto interno alla villa comunale, sarebbe
stata aggredita alle spalle da un ragazzo il quale,
con lintento di costringerla a consumare un rapporto sessuale, cercava di trascinarla in una zona appartata del parco. La pronta reazione della giovane
ha permesso di mettere in fuga luomo che, grazie
alle indicazioni della vittima e di alcuni passanti che
poco prima avevano notato un ragazzo allontanarsi
di corsa fuori dalla villa, stato identificato dai militari. Dopo aver tranquillizzato la donna ed averla
condotta al presidio territoriale di emergenza essere
sottoposta alle cure dei sanitari, i carabinieri hanno
avviato le ricerche del presunto autore del reato rintracciandolo poco dopo in uno dei vicoli del paese.
Alla vista dei militari il giovane avrebbe ammesso le
proprie responsabilit.
Triscari stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Siracusa. Deve rispondere
del reato di violenza sessuale.

La Polizia denuncia 2 persone


a Pachino e cinque a Siracusa

Nel Gli agenti della Polizia di

Stato, in servizio al Commissariato di Pachino, a seguito


di attivit investigativa, hanno
denunciato in stato di libert,
un giovane di 19 anni, per il
reato di danneggiamento aggravato.
Il giovane, nel corso di unassemblea allinterno di un Istituto scolastico, accendeva,
con conseguente esplosione,
un petardo che provocava
lemissione di una notevole
quantit di fumo generando
panico tra i presenti e danneggiando la pavimentazione. In un successivo intervento sempre a Pachino gli
agenti in servizio al Commissariato hanno denunciato un
uomo, di 46 anni, per il reato
di falso ideologico commesso
da privato in atto pubblico. A
seguito di un intervento per
un incidente autonomo nel
quale unautovettura, per un
errore di manovra, impattava

contro la facciata di un edificio, luomo si presentava


negli uffici di Polizia dichiarando di essere lui lautista
del veicolo che in realt era,
nelloccorso, guidato da una
donna.
A Lentini alle ore 03.25 circa della notte decorsa, gli
agenti in servizio al Commissariato sono intervenuti in
via Martiri della Residenza,
a Carlentini, per lincendio di
una Fiat 500. Intervenuti i Vigili del Fuoco.
Nel capoluogo, nella giornata di ieri, agenti in servizio
alle Volanti della Questura di
Siracusa hanno denunciato, nellambito dei quotidiani
controlli a coloro che in citt
sono sottoposti a misure restrittive della libert personale, quattro persone per violazione di dette misure. Inoltre,
gli Agenti hanno denunciato
un uomo per violazione di
leggi in materia di armi.

Nel

Siracusano 6

19 aprile 2016, MARTED

Sicilia 19 aprile 2016, MARTED

Le lezioni, che
si sono svolte
nel corso della
mattinata di
domenica, sono
state tenute da
professionisti
del settore che
hanno illustrato
i fondamenti
pratici e teorici
delle rispettive
discipline
In foto, la Latomia
dei Cappuccini

Mens sana in corpore sano


alla Latomia dei Cappuccini

Vivere la Latomia dei

Cappuccini. E linvito
che la Erga ha rivolto
a tutti i siracusani. Una
modalit sempre diversa di fruire dello spazio
con liniziativa Mens
sana in corpore sano.
La Latomia si presenta infatti come il luogo
ideale dove ossigenare
corpo e mente. Erga
invita a partecipare a
lezioni gratuite di yoga,
pilates, tai chi e meditazione zen.
Le lezioni, che si sono
svolte nel corso della
mattinata di domenica, sono state tenute da
professionisti del settore che hanno illustrato
i fondamenti pratici e
teorici delle rispettive
discipline.
Il Maestro Antonio Casciaro per Tai Chi.
Il Tai Chi Chuan un'
arte marziale raffinata
e una forma di meditazione in movimento. Si
basa sui principi della
medicina tradizionale
cinese. Il lavoro svolto
per eliminare le rigidit fisiche e mentali, e
il lento lavoro che assumono i movimenti,
ne fanno una tecnica
psico-corporea adatta
a tutte le et. Le implicazioni del suo modo
di costruire la forza
e gestire l'energia ne
fanno anche una cura
per patologie fisiche e
neurologiche, nonch
una forma di esercizio

La Latomia si presenta infatti come


il luogo ideale dove ossigenare corpo e mente
spirituale.
La Maestra Stefania
Rossitto con il Maestro
Indiano Swami Ananda
Saraswati per yoga.
Il metodo di Yoga stato concepito da Swami
Ananda Saraswati ed
ispirato alla tradizione.
Il metodo comprende
quindi una serie di posizioni fisiche chiamate
asana, tecniche di respirazione (pranayama),
tecniche di purificazione sia fisiche che men-

Difficile

come
dichiara
lOn.le
Marika Cirone Di
Marco - non commentare con rabbia
l'ennesima ammissione di impotenza
da parte dei Governi
nazionale e regionale in materia di bonifiche.
Come nelle commedie degli imbrogli
succede che, condannato per una ennesima procedura
d'infrazione, il Ministero Economia e
Finanza avanzi richiesta di rivalsa a
12 Comuni siciliani
per l'ammontare di
pi di 5 milioni di
euro. I Comuni di
Augusta, Priolo, S.
Filippo del Mela,

tali, la meditazione, e
lo studio dei testi tradizionali. Yoga Vidya
mira a promuovere
benessere psicofisico
e uno stile di vita sano
ed armonioso, secondo
i principi dello Yoga e
del Vedanta.
Il Maestro Alejandro
Buchelli per meditazione Zen.
La meditazione zen
una forma meditativa
ascrivibile al Buddhismo giapponese. Zazen

un termine composto
da za (da seduti) e
zen, parola giapponese,
che, attraverso il cinese
e il pali, risale al sanscrito dhyna, che sta
per contemplazione.
Zazen quindi la meditazione da seduti.
Utile per ritrovare pace
e serenit, con la pratica
della meditazione zen
si allontanano lansia e
lo stress. Pratica Zen
per trovare l'essenziale
dentro noi stessi.Studio

quotidiano con esercizi


di respirazione e meditazione in movimento
per purificare l'esistenza
L'insegnante di pilates
Flavia D'Aquila.
Il metodo Pilates un
sistema di allenamento
sviluppato all'inizio del
900. I principi basilari del Pilates che sono
sei: la concentrazione,
massima attenzione e
concentrazione in ogni
esercizio; il controllo
su ogni parte del corpo,
non si devono effettuare
movimenti sconsiderati
e trascurati.

Ammissione di impotenza da parte dei Governi nazionale e regionale in materia di bonifiche

Comuni, capri espiatori


di inefficienze

Cammarata, Siculiana,
Racalmuto,
Leonforte, Patern,
Monreale, Mistretta
e Cerda divengono
i capri espiatori di

inefficienze e manifeste
incapacit
che si rincorrono su
inesauribili carteggi
da Palermo a Roma,
gettando nello scon-

forto e nella confusione amministrazioni e comunit. Tanto


pi si prova sconforto
quando questo trattamento riservato a Comuni come
Augusta e Priolo, che
rincorrono da decenni bonifiche e risanamento ambientale e
vedono insidiati giorno dopo giorno salute
e occupazione. Fare
chiarezza subito, evitando che al danno si
aggiunga la beffa,
all'origine della mia
richiesta urgente di
audizione dei Sindaci
e del Governo regionale in Commissione
legislativa Territorio
e Ambiente.

Adriano Prosperi:
Delitto e perdono

arissimi soci ed amici. la conferenza di cui


in allegato, proposta
all'Associazione, dal nostro collaudato e fedele
amico Giuseppe Testa,
rappresenta un evento.
Adriano Prosperi uno
storico non nuovo ad
una rilettura critica della
storia moderna e contemporanea che sta da
alcuni combattendo una
battaglia contro coloro
che credono che il mestiere di storico stia diventando inutile, spesso
se diventa cassa di risonanza del sentire comune. La continua scoperta
di nuovi documenti che
illuminano le vicende
lasciate in sospeso o
dubbie della storia, gli
hanno consentito di vederlo esposto in prima
fila contro l'ambigua e
costante attenzione dei
media sui fatti attuali,
sempre per autonomo
di fronte ad una sottile
omologazione che conferisce ai fatti attuali ed
anche a quelli passati
una versione conforme
ai meccanismi del potere. Adriano Prosperi,
nel volume che andiamo a presentare, dopo
anni di insegnamento in
Calabria, poi a Bologna
ed infine alla Normale
di Pisa, si occupato
a lungo di storia della
Chiesa, della vita religiosa in Europa all'epoca della riforma e della
controriforma, e ha
esaminato non solo la
storia dell'inquisizione
romana, ma anche i movimenti ereticali durante
il '500. Nondimeno si
dedicato a diversi aspetti dell'attualit religiosa
e laica dalle colonne di
Repubblica, dove intervenuto molte volte in
difesa dei diritti civili e
religiosi, raccolti nel volume Cause perse. Un
diario civile (Einaudi,
2010). Tutto ci impone uno studio ampio ed
una Vostra forte partecipazione all'iniziativa, tanto pi che la
prima volta che questo
illustre studioso visita
la terra di Archimede.
Memori tutti di Theodor
Mommsen, secondo cui
la prima capacit dello
storico di leggere i fatti presenti alla luce del
passato, di fornire cio
una chiave di lettura di
lungo periodo alle vicende attuali.
Cordiali saluti.
Il presidente
Avv. Giuseppe Moscatt

Sicilia 7

Nel

In uno studio di Legambiente la tratta ferroviaria Siracusa Ragusa Gela classificata tra le dieci peggiori dItalia

Gennuso: Treni nel sud est della Sicilia?


Siamo ancora ai tempi del far west

Governo siciliano non allaltezza di risolvere i problemi infrastrutturali


della Sicilia, ma di badare a riempire di amici i posti del sottogoverno

reni nel sud est della Sicilia? Siamo ancora ai tempi


del far west, peccato che non
ci sia la locomotrice a carbone.
Ironia, ma tanta rabbia nelle parole del parlamentare
allArs, on. Pippo Gennuso
che critica aspramente Trenitalia per non avere fatto
nulla per ammodernare una
tratta obsoleta e che rischia
pure di essere anche cancellata. Gennuso se la prende
pure con il governo siciliano,
non allaltezza di risolvere i problemi infrastrutturali
della Sicilia, ma di badare a
riempire di amici i posti del
sottogoverno.
In uno studio di Legambiente afferma Gennuso
la tratta ferroviaria Siracusa
Ragusa Gela stata classificata tra le dieci peggiori
dItalia. E non a torto, aggiungo. Si tratta di 181 chilometri che sono un calvario.
Ci troviamo di fronte a un
tragitto non elettrificato, a
binario unico e che vede un
solo treno collegare le due
citt. Chi ha la necessit di
prendere il treno deve accontentarsi di vetture preistoriche cariche di amianto con

LAssociazione

Italiana
per la Ricerca sul Cancro
con la propria attivit di
raccolta fondi, sostiene in
Italia oltre il 40% della spesa per i progetti di ricerca
scientifica contro il cancro.
Per tale importante attivit umanitaria e sociale,
la Delegazione AIRC di
Siracusa, guidata dalla
Consigliera
Regionale
Nella Giallongo Coffa, ha
promosso anche questanno, insieme alle delegazioni AIRC della provincia, la
lotteria pro AIRC Vincere
con la Ricerca.
Lestrazione aperta al
pubblico e si svolger il 20
aprile alle ore 17,00 presso
il Grand Hotel Villa Politi
di Siracusa.
Fra i premi un buono viaggio del valore di tremila
euro per due persone e gioielli.

In foto, On.le Pippo Gennuso


sedili sconquassati e privi di
qualsiasi confort. Anche per i
treni c unItalia a due velocit. Sui binari del Nord corrono i vari Italo e Freccia
rossa, mentre in Sicilia Trenitalia piazza vetture che andrebbero rottamate.
Nelle province di Siracusa
e Ragusa prosegue il par-

lamentare - non hanno neppure una funzione sociale,


perch i pendolari costretti
a viaggiare su questa tratta
per cause di forza maggiore,
sono 500 al giorno, dei quali
il 95% si muove da Modica.
Pozzallo verso Siracusa e viceversa.
Poi sono anche spariti i ser-

vizi pi elementari come le


biglietterie nelle stazioni ad
eccezione di Siracusa e Gela,
perch a Modica stata
soppressa. Infine va rilevato come gli attuali tempi di
percorrenza dei treni in questa linea, siano addirittura
superiori a quelli di 20 anni
fa malgrado siano pochissimi i treni che la percorrano e
sono stati realizzati interventi di miglioramento dell'infrastruttura.
Secondo Gennuso non
solo la tratta Siracusa Ragusa Gela ad essere un
disastro, ma anche il collegamento ferroviario con
Catania. Trenitalia dice
ancora Gennuso continua
ad offendere lintelligenza
dei siciliani. Ho appreso
che sono stati programmati
degli interventi da realizzare
in estate sulla linea Siracusa
Catania. Ma era proprio il
caso che la societ li programmasse in estate? Mi
auguro che ci sia un rinvio a
dopo lestate, perch linterruzione potrebbe provocare
disagi a tanti turisti che da
maggio in poi arriveranno a
Siracusa in occasione degli
spettacoli classici.

Fra i premi un buono viaggio del valore di tremila euro per due persone e gioielli

Lotteria pro AIRC


Vincere con la ricerca

Siracusano
INCONTRI

Tot Cuffaro a Siracusa


presenta il suo libro L'uomo un mendicante che
crede di essere un re

Si svolto, presso il Santuario Madonna delle Lacrime di Siracusa, l'incontro promosso da Peppe
Germano (vicepresidente
ANAVES) per presentare
l'ultima fatica letteraria di
Tot Cuffaro "L'uomo
un mendicante che crede
di essere un re". L'invito
di Peppe Germano stato raccolto da tantissime
persona, un vero bagno
di folla per l'ex Presidente
della Regione Tot Cuffaro, almeno 400 i presenti
che hanno ascoltato gli interventi dei vari relatori in
attesa che Cuffaro prendesse la parola. Oltre un'ora di
intervento coinvolgente, in
alcuni passi doloroso fino
al drammatico, in altri divertente ma sempre seguito e applaudito. Cuffaro ha
puntato l'indice contro uno
Stato che, tradendo i propri principi costituzionali,
non rieduca il detenuto ma
lo sfianca, lo punisce e lo
ghettizza. Non si sottrae
ad una analisi lucida della
societa e della politica del
nostro tempo e nella quale
il "nuovo" Cuffaro non capisce ed anche per questo
non vorr ruoli e cariche
politiche ma si limiter ad
aiutare il prossimo e le persone che soffrono. Cuffaro
ha detto, per sottolineare
la vergognosa situazione
carceraria, che le norme
europee impongono per
l'allevamento dei maiali
7 mq ad animale, mentre
per i detenuti a quanto pare
sono "sufficienti 2 mq" a
testa. Il 30 maggio partir
come medico volontario in
Burundi presso l'ospedale
che finanzi da Presidente
della Regione Sicilia.
Almeno un centinaio le
copie dei libri venduti ed
autografate da Cuffaro;
l'intero ricavato andr in
beneficenza.
Durante la giormata Aretusea Cuffaro ha rilasciato
una lunga intervista alla
nota trasmissione televisiva "Le Iene" di Italia 1 che
la mander in onda domenica sera.
L'ex Presidente Cuffaro
ha confidato ai fedelissimi
che torner a Siracusa per
le Rappresentazioni Classiche.

Nel

Siracusano 8

Formalmente, alla Galleria Montevergini


bi-personale di Jano Sicura e Franco Lippi
Sabato

30 aprile alle ore 19.00


nella
Galleria
d'arte contemporanea Montevergini, in Via Santa
Lucia alla Badia 1 (Ortigia),
sar inaugurata
la bi-personale
Formalmente
di Jano Sicura e
Franco Lippi, a
cura di Nino Portoghese e Annibale Vanetti.
L'inaugurazione
sar
preceduta da un'azione
scenica dal titolo
Trasversale a cura di
Giannella D'Izzia, con Giorgia
Matarazzo, Barbara Corso, Lina
Lombardo, Carlos Anguilera.
La mostra itinerante, promossa e organizzata
dall'Associazione
L'arco e la fonte di Siracusa,
fa parte di un
progetto
di
scambi artisticoculturali internazionali tra l'Italia e l'Argentina
che ha ricevuto
il patrocinio, tra
gli altri, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione
internazionale,
dell'Ambasciata della Repubblica Italiana in
Argentina, del
Ministerio
de
Cultura
Buenos Aires Ciudad e il sostegno dei Rotary
Club
Siracusa
Monti Climiti e
Siracusa Ortigia.
La mostra rester a Siracusa
fino al 29 maggio (visite: da
marted a domenica, ore 9.0013.00 e 16.00-

La mostra itinerante, organizzata nell'ambito di un progetto di scambi artistico-culturali


tra l'Italia e l'Argentina, far tappa anche a Trapani, Buenos Aires e La Plata

In foto, Galleria Montevergini

20.00, ingresso dal 17 settembre CLA Museo de


libero), per poi al 18 ottobre, la Arte Contempotrasferirsi al Mu- mostra sar ospi- ranea Latinoa-

La mostra rester a Siracusa fino al 29 maggio


(visite: da marted a domenica, ore 9.00-13.00
e 16.00-20.00, ingresso libero), per poi trasferirsi al Museo d'arte contemporanea San Rocco
di Trapani dal 19 giugno al 20 agosto
seo d'arte contemporanea San
Rocco di Trapani dal 19 giugno
al 20 agosto. Poi,

19 aprile 2016, MARTED

Sicilia 19 aprile 2016, MARTED

tata al Museo de
Artes Plasticas
Eduardo Sivori
di Buenos Aires;
quindi al MA-

mericano di La
Plata dal 5 novembre al 3 dicembre.
Formalmente

allude alla forma


che la mente degli artisti impone al caos della
materia e del colore, rielaborandola nelle opere
d'arte.
In mostra i dipinti e le sculture di due artisti
accomunati, pur
nella diversit,
dall'esperienza
dell'emigrazione: diretta per
Jano Sicura, formatosi in Germania; indiretta,
vissuta attraverso il racconto dei
suoi avi, nel caso
di Franco Lippi,
argentino dalle
origini italiane.
Il primo - scrive
Nino Portoghese nel catalogo
- coniuga la sua
matrice mediterranea legata agli
elementi primordiali del fuoco
e del metallo ad
un segno espressionistico mitteleuropeo carico
di tensioni emotive originarie.
Il secondo ha
fatto, del suo
mestiere di artista, un andar per
mare
gettando
scandagli alla ricerca di una verit della pittura
che ci riveli, alfine, a noi stessi.
Per Annibale Vanetti le crisalidi

solide e ferrose
di Jano Sicura
vivono in una
dimensione altra dello spaziotempo, misteriosa e sospesa.
Sono come apparizioni capaci
di trattenere in
s ogni riflesso
luminoso,
stati embrionali di
una vita nascosta
e segreta che, tragicamente, non
vuole rivelarsi,
germi di forme
di vita mai nate
ma solo poeticamente immaginate in infiniti
mondi
ancora
possibili.
Artisticamente intrigante la loro
giustapposizione
ai nuovi lavori
di Franco Lippi
che - continua
Vanetti - sono
Pieni di sole e
intrisi
dacqua
marina, pronti
per varcare la
distanza Atlantica ed approdare
in terra di Sicilia e sembrano
nati da un sogno
di rinascita :
quello di un ritorno a nuova
luce mediterranea permeata di
colori squillanti
ed irrequieti e
filtrata da un cristallino liquido
amniotico fonte
di nuova vita.

Sicilia 9

Nel

Invischiato in lungaggini burocratiche il progetto di restauro non riesce ad essere approvato

Siracusano
territorio

Scandalo Qualunquemente, mancate


bonifiche e prossima
apertura discarica

Vecchi ospedali aretusei: dallospedale


di santa Maria della Piet allUmberto I I
Un complesso convenutale, gi adibito ad orfanotrofio, divenne
la nuova sede ospedaliera nel 1876, quello delle Cinque Piaghe

di Laura Cassataro

er sanare il deficit economico della Sanit dellepoca,


il 13 agosto del 1374, il vescovo Enneco De Alemannia
in accordo con il governo, decide di riunire i vecchi ospedali ortigiani - San Marciano,
San Nicol, Santa Anastasia
e San Paolo in ununica
struttura: Santa Maria della Piet, prope maiorem
syracusanam ecclesiam. Si
trattava di un ospedale per
soli uomini retto amministrativamente dal Senato. Un
Ospedale detto degli Incurabili venne eretto nel 1555
sotto la protezione di Santa In foto, Ospedale delle Cinque Piaghe allo stato attuale
Lucia. Nello stesso anno verr istituito un ospedale fem- del convento di Via delle spedale delle Cinque piaghe
minile denominato di Santa Vergini ebbero lincarico di verr rifatto su progetto di
Caterina e di Santa Lucia. accudire i malati svolgen- Alberto Broggi e Domenico
Questa la situazione sino do il compito di infermiere. Pistone nellambito di una
a quando, nel 1591, LO- Si stava formando il nucleo riqualificazione urbana delspedale di San Giovanni di dellospedale civico intito- lo spazio antistante. Dopo
Dio in piazza Duomo riu- lato in un secondo momen- la demolizione di una parte
nir i nosocomi siracusani, to ad Umberto I, monarca dellex convento di Santa
come ci informa il canonico soprannominato re buono Lucia, verr creata la piazNunzio Agnello. Il vescovo per limpegno personale di zetta San Rocco (ex piazza
Giovanni Castellano Oro- soccorso dimostrato durante Cesare Battisti, gi piazza
sco dar allordine dei Fate- lepidemia di colera a Napoli dellOspedale) agli inizi del
Bene-Fratelli lincarico di del 1884. Agli inizi del XX 1912. Veniva cos posta in
gestire dellospedale, sancito secolo il prospetto dellO- evidenza la facciata in stile
con atto notarile dato presso
lo studio del notaio Giovanni
Partexano. Al Senato lonere
di provvedere ai salari per il
medico, il chirurgo, il notaro, il barbiere, la lavandaia,
laromataro. Annessi allospedale saranno la Chiesa
della Madonna di Loreto, il
convento e laromateria. Nel
XIX secolo, oltre allapertura
di un ospedale per le meretrici, viene adibito ad ospedale militare lex-convento di
Santa Teresa. Dopo il 1869,
gli ammalati civili furono
ospitati presso questa struttura. La toponomastica antica
ne ricorda la sua esistenza:
via Ospedale, oggi via Santa
Teresa. Un altro complesso
convenutale, gi adibito ad
orfanotrofio, diventer la
nuova sede ospedaliera nel
1876, quello delle Cinque
Piaghe con lannessa chiesa
di San Rocco. Le suore ospedaliere di carit della Misericordia e della Santa Croce

neogotico che, rifacendosi al


precedente, ricorda anche il
Tre-Quattrocentesco Palazzo
Montalto sino a riproporne la
stella di Davide nella bifora
centrale. Con questa nuova
ristrutturazione urbanisticoarchitettonica verr accolto
fra le mura del nosocomio
il re Vittorio Emanuele III in
visita a Siracusa. LOspedale delle Cinque piaghe
(nella tradizione locale il
vecchio ospedale) rester in
uso sino agli anni Cinquanta del XX secolo quando,
fuori da Ortigia, sorger la
nuova omonima struttura
ospedaliera, con un primo
monoblocco costruito nel
1953 e successivi ampliamenti negli anni Settanta.
Lo stato di degrado in cui
versa tutto il complesso, che
include anche lex convento di Montevergine a cielo
aperto, sotto gli occhi di
tutti, cittadini e turisti di tutto
il mondo. Invischiato in lungaggini burocratiche il progetto di restauro non riesce
ad essere approvato, mentre
la vegetazione spontanea fa
da padrona, le murature si
sgretolano, le fessurazioni si

n seguito alle recenti notizie


riguardanti la richiesta avanzata dal Sostituto Procuratore della Repubblica, dott.
ssa Margherita Brianese al
GIP del Tribunale di Siracusa
che ha fissato al prossimo 17
maggio l'udienza preliminare
riguardante il rinvio a giudizio
per 19 persone tra cui il sindaco Antonello Rizza, gli ex
assessori Beniamino Scarinci
e Giuseppe Pinnisi e altri 16
indagati, il Partito Socialista
Italiano chiede il commissariamento del Comune e l'indizione al pi presto di nuove
elezioni che riportino il paese
nella legalit e nel buon governo.
I Socialisti, inoltre, esprimono tutta la loro rabbia per la
recente decisione di destinare
presso la discarica Fmg ben
30 mila metri cubi di rifiuti di
cui non si conosce la natura,
come se non bastasse il gi
grave inquinamento del territorio, deplorando che sia stata
calpestata la volont popolare
espressa il 21 aprile 1991 con
il referendum che diede il risultato del 99% di NO a qualsiasi tipo di discarica.
Il tutto avvenuto senza neppure informare e consultare
i cittadini, indice questo della mala gestio dell'amministrazione del paese.Infine, la
rivalsa del Ministero dell'Economia e delle Finanze nei
confronti del Comune per la
somma di 800 mila euro per
non aver rispettato i termini
previsti per la bonifica della
penisola Magnisi dalle tonnellate di ceneri di pirite, cos
come richiesto e denunciato
dai Socialisti con comizi e interrogazioni parlamentari, dimostra ancora una volta l'inettitudine di chi governa Priolo
Gargallo. Ma non solo, il Comune dovr sborsare ulteriori
400 mila euro ogni sei mesi
sin quando l'intera area non
verr integralmente bonificata,
anche se si cerca di scaricare
interamente sulla Regione la
responsabilit per la mancata
programmazione che non
stata inviata n in tempi utili,
n successivamente
Per tutte queste ragioni, i Socialisti insistono per il commissariamento di un Comune
che rischia di fallire per l'incapacit di chi amministra.
Dal Congresso Nazionale del
PSI a Salerno il 15 aprile 2016.

Culto 10

di Roberto Tondelli
Nel suo recente libro
Let del caos il
giornalista F. Rampini illustra lo stato incipientemente caotico
del mondo pur senza
esprimere
giudizi.
Descrive uno stato di
fatto. Non curioso
che il mondo globalizzato e cos esatto
nelle sue piccole icone del computer e nei
precisi grafici economici sia in stato di
confusione?
Nel testo biblico la
parola confusione,
confondere richiama
il termine babel che
deriva da un verbo
significante confondere. Il riferimento
proprio alla famosa, ma in fondo poco
nota, torre di Babele, grandioso monumento
incompiuto
voluto dalla tecnica
delluomo, che con
presunzione pensa di
costruire una citt e
una torre la cui cima
tocchi il cielo. Ma
i costruttori finiscono per incartarsi nel
loro progetto. Non
sintendono fra loro.
Cessano quindi di
costruire la citt, che
sar chiamata Babele,
perch l il Signore
confuse la lingua di
tutta la terra (Genesi
11,3 ss.).
Ogni tanto ci riproviamo a costruire la
citt globale e la torre
altissima. Il risultato
sempre lo stesso, perch costruiamo con
la tecnica (mattoni
e bitume) ma escludiamo Dio.
Un aspetto di questo
stato di confusione
riguarda purtroppo
la quasi totalit delle
famiglie. Per secoli
stato detto e anzi
si insistito sulla indissolubilit del matrimonio (anche se i
grandi del mondo
hanno sempre fatto
come a loro parso e piaciuto). Da
decenni la societ
cambiata, il numero
di famiglie sfasciate

Famiglie
fondate bene

Per tentare di uscire dal caos occorre fondare la famiglia su Cristo, che veracit di rapporti
tra moglie e marito e figli. Solo Cristo ha ogni autorit in cielo e sulla terra
cresce, come cresce il
numero di risposati e
conviventi (quelli che
solo una generazione fa si chiamavano
concubini); ora che
la situazione ha rag-

con una realt diversa da quella che fu


anche se non poi cos
diversa come sembra.
vero che lo spirito
stesso dellEvangelo
di Cristo deve spin-

to giusto cambiare o
trascurare la norma
evangelica di Cristo
Ges per integrare
situazioni famigliari
che originano da fornicazione.

re senza Dio, o come


se Dio non ci fosse?
Per, quanti vogliono
avvicinarsi o riavvicinarsi a Cristo vanno
consigliati
amorevolmente a tenere in

Le cose strane
che oggi si odono
ci indicano che
tornare a Cristo,
avvicinarsi a
Cristo, convertirsi a Cristo cosa
molto diversa
che tornare alla
chiesa e convertirsi alla chiesa

giunto un evidente
stato confusionario,
si sentono dire cose
strane, ben distanti
dal principio di indissolubilit matrimoniale che aveva
regolato (e forse rovinato?) la vita di molte
generazioni.
certo giusto osservare come e quanto
la societ cambiata
(in peggio?). certo
necessario misurarsi

gere persone di comprovata esperienza


famigliare ad attivarsi
per curare la famiglia ferita o malata.
Secondo il Vangelo
infatti solo chi ha dimostrato di saper curare bene la propria
famiglia pu aspirare
alla
indispensabile
cura spirituale e morale di altre famiglie
(1 Timoteo 3,2-5).
Tuttavia non affat-

Sport
Baiocco, Giordano, Barbiero, Savanarola e Vindigni, ma che bravi: tutti disponibili Post gara
Frattese, mercoled, Le dichiarazioni
Quanti, dopo Siraperde o pareggia ad
cusa-Leonfortese,
Aversa, a Cava popensavano di rifarsi
trebbe bastare il pari. di Andrea
di una partita decisaSe invece la Frattese
mente bruttina, scorvince, il Siracusa sar Sottil e Amedeo
rendo i risultati della
costretto a tentare
domenica alla ricerca
il tutto e per tutto, ridi qualcosa di interesservandosi di tirare Marghi
sante per la classifica
le somme al triplice
degli azzurri, sono
19 aprile 2016, marted

Sicilia 19 aprile 2016, MARTED

Un aspetto rilevante della nuova realt


sociale che a molte
famiglie formate da
risposati in seconde
o ennesime nozze,
accompagnati e riaccompagnati, non interessa affatto ricevere
un aiuto morale spirituale che si fondi sul
consiglio di Cristo.
Forse lo sfascio famigliare conseguenza
dellabitudine a vive-

grande considerazione ci che Cristo richiede. Per esempio:


Chi divorzia da sua
moglie tranne che
per causa di fornicazione e ne sposa unaltra, la rende
adultera. E chi sposa
una donna divorziata [o un divorziato]
commette adulterio
(Matteo 5,32). Anche
questo brano va certo
letto nel suo contesto,

considerando
bene
tutti gli altri brani che
riguardano problemi
famigliari (es. Matteo 19,1 ss; 1 Corinzi
7; ecc.). Ma alla fine
bisogna
scegliere
la strada stretta che
porta a salvezza, non
quella larga, seguita
da molti, che porta
a perdizione. Non si
deve cambiare il Vangelo per adattarsi alla
societ. Occorre invece insegnare la norma
del Signore affinch
molti o pochi possano
convertirsi a Cristo,
cambiando modo di
pensare e agire. Ci
difficile? Certo che lo
. La conversione, il
ravvedimento cosa
difficile, costosa. Ma
proprio questa la
strada stretta indicata
da Cristo. Rimarremo in pochi perch
la maggior parte della
gente si estranea da
Dio e si allontana dal
Suo Consiglio? Non
importa. La fiducia in
Dio conosce il rischio
e il valore di rimanere
da soli o in pochi. Accadde anche a Ges
(Giovanni 6,66).
Le cose strane che
oggi si odono (ben diverse da quelle che si
dicevano e si ordinavano ieri) ci indicano
che tornare a Cristo,
avvicinarsi a Cristo,
convertirsi a Cristo
cosa molto diversa
che tornare alla chiesa e convertirsi alla
chiesa. Se si vuol tentare di uscire dal caos
occorre fondare la famiglia su Cristo stesso, che veracit di
rapporti, sincerit vicendevole tra moglie
e marito e figli. Solo
Cristo ha ogni autorit
in cielo e sulla terra
(Matteo 28,18) (Chiesa del Signore Ges
Cristo Via Modica,
3 - di fronte ingresso
Istituto F. Insolera
mercoled e venerd
ore 19.30, conversazioni bibliche; domenica ore 10.30, culto
al Signore info:
340.4809173 email:
cnt2000@alice.it).

stati costretti a pazientare almeno fino a


mercoled sera, quando si conoscer il risultato del recupero
Aversa-Frattese nella
speranza che i nero
stellati accusino una
battuta darresto, legata alle residue motivazioni dei locali a
trovare il guizzo buono per tentare di superare in classifica il
Due Torri, e aspettare
buone notizie da Noto
dove sar impegnato
duramente il Reggio.
Certo, le cose sarebbero andate meglio
se la Sarnese avesse fermato sul pari la
squadra di Stefano
Liquidato, ma se cos
non stato vuol dire
che bisogner soffrire
fino allultimo secondo
e sperare che i nero
stellati perdano qualche battuta. Purtroppo
gli errori si pagano a
caro prezzo e se oggi,
nella classifica avulsa, la Frattese precede gli azzurri, vuol
dire che il Siracusa
in questa situazione
ci ha messo abbondantemente del suo.
E intanto, trascorsa
la giornata di riposo,
il Siracusa tornato
al lavoro in vista della
partita di domenica a
Cava de Tirreni. Lat-

Mezza squadra al rientro


Siracusa in buona salute

Ma lattenzione, prima che dalla preparazione alla partita


di domenica a Cava d Tirreni, attratta dal risultato
del recupero di Aversa che si giocher domani alle 17

Occhi ancora puntati sullAugusto Bisceglia di Aversa.

mosfera, alla ripresa


degli allenamenti
distesa, miracolo dei
rientri di Baiocco, di
Giordano e di Barbie-

ro dalla squalifica e di
Vindigni e Savanarola dagli infortuni, ma
formazione,
ovviamente, in alto mare,

in attesa di capire il
tipo di partita che il
Siracusa sar chiamato a fare domenica
prossima. Se infatti la

Sicilia 11

fischio di chiusura di
Cavese-Frattese, ultima di campionato. E
non sarebbe neanche
la prima volta che il
Siracusa vince allultimo respiro, visto
che a testimoniarlo ci
sono due stadi particolarmente fortunati
per il Siracusa: quello del Vomero per lo
spareggio coi Cantieri
Navali risoltosi alla
monetina e il DAlcontres di Barcellona
con limpresa dello
scorso
campionato
firmata dal barcellonese Biondo. Se
poi il Siracusa vorr
metterci, com auspicabile, del suo, la
conquista della promozione sar ancora
pi bella.
Armando Galea

Domenica si procurato la frattura del setto nasale

Intervento chirurgico per Emanuele Trofo

Emanuele

Trofo dovr sottoporsi ad un intervento. Questa


mattina il centrocampista salentino verr operato allospedale
Umberto I per la frattura del setto nasale. E rimasto stoicamente in campo per tutta la gara.
Tanta la voglia di giocare dopo
mesi di panchina. Ma alla fine il
responso arrivato e lo scontro
di gioco con Calabrese della

Leonfortese nella prima frazione di gioco gli costato caro.


Emanuele Trofo si procurato
la frattura del setto nasale ed
stato ricoverato nel reparto di
otorinolaringoiatria dellospedale Umberto I di Siracusa.
Verr operato dal dottor Michele
Mur. Al coraggioso centrocampista gli auguri di tutta la societ
per un pronto ritorno in campo.

Vincendo in trasferta con il risultato finale di 13-7

Superlativa Ortigia femminile


fa fuori la Roma Waterpolo
VDopo le battute darresto subite nelle gare
precedenti, lOrtigia rosa
ritrova il successo vincendo in trasferta contro
la Roma Waterpolo con
il risultato finale di 13-7.
Questo pomeriggio, al
Foro Italico, le aretusee
hanno sfoderato una prova maiuscola, gestendo
al meglio la gara sotto il
profilo della concentrazione.
Le ragazze di Valentina
Ayale, nonostante il primo svantaggio, giocano
con convinzione e riescono a pareggiare, prima
con Mascari e poi con
Cassone, per poi chiu-

dere avanti il primo tempo grazie alla doppietta di


Alessandra Battaglia (24). Le biancoverdi, per,
sono costrette a giocare i
tre tempi successivi senza
lesperta Grazia Sparacio,
allontanata dallarbitro per
proteste.
LOrtigia incrementa il
vantaggio nella seconda frazione di gioco, che
vede protagonista anche
il portiere Federica Ignaccolo, autrice di una parata
su un rigore di Angiulli, e
chiude il secondo tempo
con un +5 di scarto (4-9).
Nel terzo e nel quarto tempo, infine, le siracusane
amministrano il gioco,

contenendo bene le avversarie in difesa e andando a segno nuovamente


con Alessandra Battaglia,
match winner dellincontro
con 4 reti, Rella, Amato e
Mascari (tripletta per lei).
Anche se non abbiamo
giocato a ritmi alti, siamo
riuscite a mantenere la

concentrazione e a giocare come sappiamo ha


commentato
Valentina
Ayale al termine dellincontro. Abbiamo portato
a casa una prestazione
soddisfacente e tre punti fondamentali sia per la
classifica che per il morale
della squadra.

ndrea Sottil soddisfatto della prova dei suoi, un


ulteriore passo in avanti in
attesa delle ultime tre sfide
verit.
E stata una partita giocata bene - spiega il tecnico
azzurro - nella prima parte
potevamno fare meglio,
soprattutto in velocit. E
anche vero che oggi avevamo in campo elementi
nuovi, e qualcuno che rientrava come Orefice. La
squadra ha rischiato poco,
ha creato tanto. Unaltra
prestazione di spessore,
abbiamo gestito bene la
gara, bene cos.
Il dato pi confortante la
terza partita consecutiva
senza prendere reti.
La tabella dei gol subiti
per me molto importante - continua Sottil - sono
contento per Marghi e per
Trofo che si sono fatti trovare pronti. Bene anche
Spinelli che ha dato grande equilibrio davanti alla
difesa. Le sbavature di
Orefice?
Loro hanno tentato di rendersi pericolosi solo su nostri disimpegni errati, Orefice era da tempo fuori, ma
in quella fase della gara si
era smesso di giocare. E
vero che con Longoni abbiamo ritrovato la qualit
in mezzo,ma non avevo
dubbi. E un giocatore bravissimo, che fisicamente
sta bene e sa interpretare
al meglio certi movimenti
fra le linee. Adesso Cava
de Tirreni con sei punti di
vantaggio.
Ci penseremo da martedi, siamo a + 6, mancano
tre partite alla fine ci prepareremo nel migliore dei
modi.
Fra i pi positivi Amedeo
Marghi. Lesterno toscano ha disputato unottima
gara.
Non giocavo da tempo
- ammette il difensore - e
rispetto
allallenamento
la gara tuttaltra cosa.
Sono andato in crescendo e sono contento della
chance che mi ha dato il
mister.
Marghi ha messo lo zampino nellazione che ha portato alla seconda rete.
Sapevamo che fosse una
gara difficile, la Leonfortese unottima squadra
e in settimana era stata
privata di tre punti per la
penalizzazione. Sono contento per il mio contributo
nellazione della rete che ci
ha dato la tranquillit. Se
rester a Siracusa?
Sono del Genoa, e sono
venuto sei mesi in prestito, accettando questa sfida per giocare in anticipo
rispetto ai miei compagni
della Primavera. Sono
contento della scelta che
ho fatto, nonostante qualche difficolt iniziale, e a
giugno dovrei rinnovare il
contratto con i rossobl.
Spero che il prestito si allunghi e che possa rimanere a Siracusa per crescere
ancora soprattutto se approderemo in Lega Pro.

SiracusaCity 12

Sicilia 19 aprile 2016, marted

La gestione della migrazione


soluzioni oltre i confini nazionali

roseguono i lavori del convegno


La Gestione della
Migrazione Soluzioni oltre i confini
nazionali,
organizzato da Ortygia
Business
School
in
collaborazione
con LSE Istitute
of Global Affairs.
Il convegno, che
ospitato nella sede
di Ortygia Business
School in via Roma
124 a Siracusa,
riunisce
eminenti
accademici e politici nazionali ed
internazionali allo
scopo di maturare
soluzioni
concrete alla grande sfida che la gestione
delle
migrazioni
rappresenta
per
lEuropa.
Quella
della migrazione
una materia dove
convergono
con
particolare
forza
posizioni politiche,
economiche, umanitarie e giuridiche
e per comprenderne a fondo la complessit indispensabile adottare un
approccio sistemi-

Spettacoli

Sopra, un momento del convegno presso la sede di Ortygia Business School.

co. La giornata di
ieri ha visto lapertura dei lavori da
parte di Lucrezia
Reichlin (London
Business
School
(LBS) e Ortygia
Business School);
Erik Berglf (Direttore IGA, London
School of Economics) e del Sindaco di Siracusa
Giancarlo Garozzo
e gli interventi, tra

gli altri, di Peter


Sutherland, Rappresentante Speciale del Segretario
Generale delle Nazioni Unite per le
migrazioni e di Jeromin Zettelmeyer,
capo
economista del Ministero
dellEconomia
e
dellenergia tedesco. Le sessioni di
marted 19 Aprile
saranno dedicate

lo scopo di creare
un ponte tra Europa e Mediterraneo
che,
attraverso
la costruzione di
competenze manageriali, favorisca lo
sviluppo e la crescita
economica
dei paesi dellarea,
agendo da catalizzatore per iniziative
di business e dialogo economico tra
le culture. Ortygia

Sicilia 19 aprile 2016, marted

Film su Video 66 Superfantagenio; Stella di fuoco su Telesudest

Una pallottola nel cuore 2 serie tv su Rai 1, Ballar su Rai 3


X-Men 2 su Italia 1, Best of me film su Canale 5

Serie tv nella prima serata di Rai Uno


alle 21.20 "Una pallottola nel cuore 2"
La seconda stagione
ara' composta, come
la prima, di quattro puntate. Quattro
cold case che verranno riaperti dal protagonista, il cronista di
nera del Messaggero
Bruno Palmieri.
Show su Rai 2 alle
21.20 con "Made in
Sud" Condotto da
Gigi e Ross, Fatima
Trotta e Elisabetta
Gregoraci, ha come
protagonisti cabarettisti e attori del Sud
Italia, talvolta affiancati anche da comici
del nord.
La serata di Rai 3
alle 21,15 propone il
programma di attualit e politica "Bal-

allesplorazione di
possibili soluzioni a
livello locale, regionale, nazionale e
globale allo scopo
di definire un pacchetto di possibili
politiche di intervento per indirizzare i policy maker e
la ricerca futura.
Sebbene
ancora
in fase di start up,
Ortygia Business
School nasce con

Business School
si fonda infatti sul
forte
coinvolgimento del settore
industriale; questo
modello ha lobiettivo di fornire agli
studenti un accesso privilegiato alle
aziende operanti
nellarea, oltre a
favorire
opportunit di networking
e di business tra
talenti
del
Sud
Europa, Africa e
Medio Oriente per
valorizzare e far
prosperare questi
territori. Siracusa,
per vicinanza geografica e storia,
collocata in modo
ideale per accogliere un progetto di integrazione
economica tra le
due sponde del
Mediterraneo.
La Gestione della
Migrazione Soluzioni oltre i confini
nazionali sponsorizzato da Be.
Think, Solve, Execute S.p.a., e Fondation pour l'Egalit des Chances
en Afrique.

lar" condotto da
Massimo Giannini
In onda su Rete 4
alle 21.15 il il film
Quo vadis Sotto
la dittatura dell'imperatore Nerone il
valoroso
ufficiale
romano Marco Vinicio conosce la cristiana Licia e se ne
innamora. In seguito a questo incontro
Marco comincia ad
avere dubbi sulla
fede e ad opporsi anche alla follia tirannica di Nerone.
Prima tv su su Canale 5 alle 21.20 del
film "Best of me"
Amanda e Dawson si
innamorano ai tempi
del liceo e vivono
una grande storia
d'amore nonostante
le differenze sociali.
Amanda appartiene

alla ricca borghesia


mentre Dawson vive
ai margini della citta'
con un padre violento e tre fratelli.
Film su Italia 1
alle 21.10 "X-Men
2" L'Accademia dei
Mutanti e' attaccata
da forze nemiche,
ma gli X-Men sono
impegnati nella caccia a un mutante
assassino che vuole attentare alla vita
del Presidente. La
notizia dell'assalto
provoca una violenta protesta nei confronti dei mutanti da
parte dell'opinione
pubblica.
Questa sera in tv su
Video 66 canale 286
in prima serata alle
21 trasmetteremo il
Superfantagenio
l, un ragazzino di

Cinema a Siracusa Indirizzi utili a Siracusa


AURORA - Belvedere
(0931-711127) ore 18:30 20:30
NEMICHE PER LA PELLE
PLANET VASQUEZ (0931/414694)
ore 16:00 18:00
IL LIBRO DELLA GIUNGLA
ore 18:00 20:00 21:00
VELOCE COME IL VENTO
ODEON - Avola
(0957833939) ore 19:30 21:30
UN PAESE QUASI PERFETTO

Miami, lavora da un
robivecchi. Un giorno, lucidando una
vecchia
lampada,
gli appare un gigantesco Genio pronto
ad esaudire i suoi
desideri. In seconda serata alle 23.30
Senza tregua New
Orleans. Alcune persone sono scomparse
e nessuno sa che fine
abbiano fatto. Chance deve cercare un ex
soldato e scopre che
qualcuno organizza

TAXI: Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino


T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980
PRONTO INTERVENTO:
Soccorso pubblico di emergenza 113;
Carabinieri (pronto intervento) 112;
Polizia di Stato (pronto intervento) 495111;
Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311;
Guardia di Finanza 66772; Croce Rossa 67214;
Municipio 451111; Prefettura 729111;
Provincia 66780; Tribunale 494266; Enel 803500;
Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116;
Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021;
Ospedali 724111; Centro antidroga 757076;
Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids
(telefono verde) 167861061;
Ente Comunale assistenza 60258

una caccia umana.


Per la programmazione tv su Telesudest canale 678
in prima serata alle
21.30 trasmetteremo
Stella di fuoco Un
uomo bianco, rimasto vedovo, sposa
un'indiana e rifiuta
poi di combattere contro il popolo
della sua seconda
moglie. Durante una
sua assenza, la donna si reca all'accampamento pellerossa

per convincere i capi


alla pace, ma al ritorno viene uccisa.
Alle 23.45 in onda
Fino allultimo respiro Se la vita non
ha senso, il giovane
Belmondo la vive
seguendo i suoi impulsi, che sono criminali: ruba un'auto,
uccide un poliziotto,
va a Parigi e, agganciata sbrigativamente una bella turista
americana, se la porta a letto.