Sei sulla pagina 1di 5

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE "STUDENTI BOCCONI EQUAL STUDENTS"

TITOLO I - DENOMINAZIONE
Articolo 1
E' costituita un'associazione denominata Studenti Bocconi Equal Students
(qui di seguito Associazione).

TITOLO II FINALITA DELLASSOCIAZIONE


Articolo 2
LAssociazione ha carattere ricreativo, formativo e culturale e non persegue
fini di lucro.
L'Associazione opera in relazione allUniversit Commerciale Luigi Bocconi,
rivolgendosi a tutti i suoi studenti, dottorandi, docenti, dipendenti e
dirigenti, senza alcuna esclusione e includendo anche coloro che hanno gi
conseguito un diploma o una laurea presso la predetta Universit.
LAssociazione pu stabilire collaborazioni con istituzioni e associazioni
universitarie ispirate ai medesimi principi.
LAssociazione regolata dal presente statuto e la sua struttura
democratica.
Articolo 3
"LAssociazione promuove il rispetto delle molte identit presenti nella
nostra Universit e nei luoghi in cui viviamo, luguaglianza di tutti ed ha lo
scopo di diffondere una cultura del rispetto delle diversit, di orientamento
sessuale, di genere, di abilit, di etnia, religione e cultura creando spazi di
condivisione per sensibilizzare, approfondire, dialogare e discutere sul tema
in tutti i suoi aspetti culturali, economici, manageriali, etici, giuridici, sociali
e storici.
Articolo 4
La finalit di cui allart. 3 raggiunta sar conseguita attraverso
lorganizzazione e la promozione di attivit che permettano l'incontro e il
confronto tra le persone, tra cui:
1)
2)
3)
4)
5)

Conferenze, dibattiti e gruppi di lettura e discussione;


Cineforum, proiezione di film e documentari;
Presentazioni di libri;
Organizzazione di aperitivi, concerti, mostre e spettacoli;
Supporto e orientamento dei soci rispetto alle associazioni affini

presenti sul territorio.


Lo svolgimento di unattivit non esclude le altre e queste potranno essere
accorpate a seconda delle esigenze per organizzare un unico evento.
Le attivit dellAssociazione sono aperte a tutti gli studenti, il corpo docente,
i collaboratori ed il personale amministrativo dellUniversit Commerciale
Luigi Bocconi, nonch a tutte le persone interessate agli argomenti
affrontati di volta in volta.
Eventuali proventi derivanti dalle attivit dellAssociazione non possono
essere divisi tra i soci, ma devono essere reinvestiti nello svolgimento delle
future attivit dellassociazione.

TITOLO III - SOCI


Articolo 5
LAssociazione aperta a chiunque ne condivida le finalit. Tutti gli studenti,
il corpo docente ed il personale amministrativo dellUniversit Commerciale
Luigi Bocconi possono diventare soci.
Non previsto il pagamento di nessuna quota associativa.
E' previsto il versamento una quota associativa dell'ammontare di 20 euro,
requisito necessario per essere iscritti a libro soci, e godere degli onori e
degli oneri che questo fatto implica (a seguire).
Tutti i soci godono degli stessi diritti e possono partecipare e collaborare a
tutte le iniziative promosse dallAssociazione ed intervenire alle assemblee
associative.
Ogni socio ha diritto a esprimere un voto, che pu esercitare direttamente o
per delega scritta, per lapprovazione e le modificazioni dello statuto e delle
delibere assembleari.
Ogni socio ha il diritto di essere parte del gruppo di facebook "Studenti BEStORGANIZZAZIONE". Solo i soci e i decani hanno diritto di farne parte.
(https://www.facebook.com/groups/177159425661519/)
Gli ex-soci (alumni Bocconi) che desiderano proseguire la propria attivit di
socio BESt possono farlo acquisendo la carica di decano BESt.
Requisiti necessari sono essere stato socio BESt per almeno un semestre ed il
versamento di una ulteriore quota dell'ammontare di 20 euro.
I decani BESt hanno identici diritti dei soci BESt.
Gli ex-soci non hanno diritto di voto ma possono partecipare alle
discussioni. Su autorizzazione del Presidente dellAssemblea dei soci, essi
possono anche prendere la parola ed esprimere il proprio parere.
I soci e i decani hanno il diritto di essere informati sulle attivit svolte
dallassociazione e il dovere di controllare le attivit svolte dallAssociazione.
I soci e i decani hanno lobbligo di rispettare le norme del presente statuto.

Tutti i soci e i decani possono svolgere attivit di volontariato allinterno


dellAssociazione, collaborando attivamente allorganizzazione e alla
promozione delle attivit indicate per il raggiungimento delle finalit
dellAssociazione.
I soci e i decani che desiderano svolgere attivit di volontariato devono
eseguire gli incarichi ricevuti nel rispetto dello statuto e delle delibere
assembleari.
Tutte le prestazioni fornite dai soci e i decani sono a titolo gratuito.

TITOLO IV ORGANI DELLASSOCIAZIONE


Articolo 6
Sono organi dellassociazione:
1)
2)
3)
4)

LAssemblea
Il Consiglio
Il Responsabile
Comitato Scientifico

Articolo 7
LAssemblea composta da tutti i soci e i decani ed lorgano sovrano
dellAssociazione.
LAssemblea convocata almeno una volta lanno entro il mese di aprile per
verificare le attivit svolte, eleggere i membri scaduti del Consiglio e dare le
linee programmatiche dellAssociazione.
Il Responsabile, il Vice-Responsabile, il Segretario e il Tesoriere, che sono
membri del Consiglio non decani, sono eletti dallAssemblea, salvo che
questultima ne deleghi, interamente o in parte, lelezione al Consiglio
stesso.
L'Assemblea convocata in via ordinaria dal Responsabile; in via
straordinaria, essa convocata su richiesta della maggioranza del Consiglio
Direttivo o da un numero di soci e decani pari al 10%.
LAssemblea convocata tramite avviso inviato per posta elettronica a tutti i
soci e decani. Si presume ricevuta la convocazione recapitata allindirizzo
indicato dal socio nel modulo di iscrizione allAssociazione.
LAssemblea validamente costituita in prima convocazione con la presenza
di almeno la met pi uno dei soci e decani, in seconda convocazione
qualunque sia il numero dei presenti.
Ogni socio ha diritto ad un solo voto e sono ammesse al massimo due
deleghe per socio o decano.

LAssemblea prima di iniziare deve nominare un proprio presidente, diverso


dal Responsabile dellAssociazione. Esso ha il compito di: leggere lordine del
giorno in apertura di Assemblea; accogliere interrogazioni, interpellanze,
mozioni ed emendamenti; mantenere lordine nel corso delle sedute e curare
che ogni singolo socio possa esprimere le proprie opinioni indisturbato;
curare che venga rispettato lordine del giorno; controllare i risultati delle
votazioni conteggiate dal Segretario; dare lettura dei risultati delle mozioni
approvate e del testo definitivo di tutte le deliberazioni adottate
dallAssemblea.
Segretario dellAssemblea il Segretario dellAssociazione; in caso di sua
vacanza, lAssemblea, su indicazione del Responsabile della stessa, procede
a conferire lincarico ad un socio.
Le riunioni dell'assemblea vengono riassunte in un verbale redatto dal
Segretario, sottoscritto dal Responsabile e raccolte in un libro verbali
dell'Assemblea, a cui si allegano le deliberazioni e gli altri documenti
emanati.
Esso conservato dal Segretario ed ogni socio o decano pu consultarlo.
Inoltre un estratto del verbale deve essere comunicato ai soci e decani
tramite posta elettronica nei giorni seguenti allAssemblea.
Articolo 8
Il Consiglio costituito da un minimo di sette ad un massimo di quindici
membri dispari, scelti tra i soci dellAssemblea, che restano in carica un anno
e, in caso di recesso anticipato, saranno sostituiti dai soci che nellultima
assemblea abbiano conseguito un numero di voti immediatamente inferiore a
quello dei soci eletti. Il Consiglio, ove delegato dallAssemblea, designa nel
suo ambito il Responsabile, il Vice-Responsabile, il Segretario, il Tesoriere ed
affida, anche di propria iniziativa, ulteriori incarichi ritenuti necessari.
Il Responsabile convoca il Consiglio almeno una volta ogni due mesi tramite
posta elettronica.
Il Consiglio pu deliberare solo se presente pi della met dei suoi
componenti e delibera a maggioranza dei presenti; in caso di parit prevale il
voto del Presidente.
Il Consiglio Direttivo, nei limiti di quanto stabilito dall'Assemblea, investito
dei pi ampi poteri per decidere sulle iniziative da assumere e sui criteri da
seguire per il conseguimento della finalit dellAssociazione, per lattuazione
delle delibere programmatiche assembleari e per la direzione ed
amministrazione dell'associazione.
E' sua facolt redigere regolamenti per la disciplina dell'attivit
dell'Associazione, i quali dovranno essere sottoposti allAssemblea per
lapprovazione
Articolo 9
Il Responsabile ha la rappresentanza dell'Associazione, convoca e presiede il

Consiglio e convoca l'Assemblea dei soci. In caso di sua assenza sostituito


dal Vice-Responsabile. Pu delegare per mansioni tecniche e funzioni di
rappresentanza altri membri del Consiglio oppure altri soci.
Articolo 10
Il Segretario redige i verbali dell'assemblea dei soci e decani, delle riunioni
del Consiglio e gli altri libri associativi, nonch svolge tutte le altre mansioni
di segreteria che gli sono affidate dal Consiglio.
Il Tesoriere tiene la contabilit e la cassa secondo le indicazioni impartite dal
Consiglio.
Articolo 11
Le cariche degli organi dellassociazione sono elettive e gratuite.
Articolo 12
Il Comitato Scientifico composto da docenti, anche di universit straniere,
ovvero da personalit di rilievo nel campo intellettuale, economicoscientifico e giuridico. Il numero dei componenti del Comitato Scientifico
varia da un minimo di tre a un massimo di nove persone. E compito del
Comitato Scientifico dare il proprio avvallo, anche in via informale e
individuale, alle iniziative promosse dallAssociazione. I componenti del
Comitato Scientifico sono proposti dal Consiglio, approvati dallAssemblea e
la loro nomina si perfeziona con laccettazione da parte del singolo
componente.

TITOLO V - REVISIONE DELLO STATUTO E SCIOGLIMENTO


Articolo 13
Eventuali modifiche del presente statuto dovranno essere
dall'Assemblea con una maggioranza di due terzi dei presenti.

deliberate

Articolo 14
Lo scioglimento dell'Associazione deliberato dall'Assemblea con il voto
favorevole di almeno tre quarti degli associati.

TITOLO VI - DISPOSIZIONI FINALI


Articolo 15
Per tutto quanto non contemplato nel presente statuto, trovano applicazione
le norme stabilite dal Codice Civile e dalla normativa vigente.