Sei sulla pagina 1di 5

ESERCIZI CON LUTIIZZO DELLA PALLA BOBATH PER LE

ALGIE VERTEBRALI
Esercizi di mobilizzazione della colonna vertebrale
1 - Seduti sulla palla. Il busto naturalmente eretto. Le braccia e le spalle sono rilassate, le mani appoggiate
sulle cosce. Le gambe sono leggermente divaricate e flesse, i piedi a terra ben posizionati. Il bacino in
leggera posteroversione (pube in avanti). Iniziare un lento e continuo movimento di rimbalzo sulla palla
mantenendo sempre il bacino a contatto con la stessa e la colonna vertebrale naturalmente eretta.
Finalit: presa di contatto con l'attrezzo, il molleggio sulla palla favorisce la mobilit del tratto sa
cro-lombare della colonna vertebrale, con un'azione di alleggerimento sui dischi intervertebrali; stimolazione
dell'efflusso venoso del sangue al cuore e dell'irrigazione sanguigna; ricerca dell'equilibrio e della
coordinazione del proprio corpo. Questo esercizio pu essere eseguito ogni qualvolta si voglia iniziare
un'attivit motoria con la palla e pu essere eseguito per uno o pi minuti. Al molleggio possono essere
coordinati movimenti di riscaldamento o attivazione degli arti superiori. Successivamente intervallare con una
pausa di riposo respirando in modo rilassato e naturale.

2 - Seduti sulla palla. Il busto naturalmente eretto. Le braccia sono rilassate, le mani appoggiate alle cosce.
Le gambe sono leggermente divaricate e flesse, i piedi a terra ben posizionati. Con la spinta delle gambe
effettuare degli spostamenti lenti e continuati in avanti e dietro del bacino favorendo l'anteroversione e la
retroversione dello stesso. Il busto segue in leggera opposizione lo spostamento del bacino. Espirare nel
movimento di retroversione (spostamento del bacino avanti) e inspirare nel movimento di anteroversione
(spostamento del bacino indietro).
Finalit: mobilizzazione della cerniera lombo-sacrale e delle articolazioni sacro-iliache; decontrazione della
muscolatura lombare. Ripetere l'esercizio per 15/20 secondi.

3 - Seduti sulla palla. Il busto eretto. Le braccia sono in fuori naturalmente distese. Le gambe sono
leggermente divaricate e flesse, i piedi a terra ben posizionati. Il bacino in leggera posteroversione (pube
avanti). Con la spinta delle gambe effettuare degli spostamenti lenti e continui del bacino a destra e a
sinistra.
Finalit: mobilizzazione della cerniera lombo-sacrale e delle articolazioni sacro-iliache e coxo-femorale;
decontrazione dei muscoli della colonna lombare. Ripetere l'esercizio per 15/20 secondi. In una fase
successiva, alternare delle brevi circonduzioni del bacino sulla palla da destra a sinistra e da sinistra a
destra.

Esercizi di allungamento muscolare


4 - Seduti sui talloni a ginocchia leggermente divaricate. Le braccia sono naturalmente distese in avanti con
il palmo delle mani in appoggio sulla palla. Mantenendo la posizione di seduta sui talloni, spingere la palla in
avanti con leggere distensione naturale del busto e delle braccia, mantenere la posizione per alcuni secondi
senza forzare l'addome verso terra, ritornare nella posizione di partenza. Espirare nel movimento di
distensione del busto in avanti, ispirare nel movimento di ritorno.
Finalit: mobilizzazione del cingolo scapolo-omerale e della colonna dorsale; distensione della cifosi dorsale,
allineamento della lordosi lombare, con impegno dei muscoli dorsali. Ripetere l'esercizio lentamente per
10/12 volte.

5 - Decubito prono con l'addome in appoggio sulla palla. Braccia naturalmente distese in alto con le mani in
appoggio a terra. Gambe distese leggermente divaricate con i piedi in appoggio a terra. Mantenere questa
posizione per almeno 40 secondi ricercando un allungamento muscolare completo. Respirare naturalmente
Finalit: distensione della cifosi dorsale, allineamento e scarico della lordosi lombare e del rachide cervicale;
allungamento muscolare dei lunghi del dorso

Esercizi di tonificazione muscolare


6 - Decubito supino. Le braccia sono distese in fuori, con il palmo delle mani in appoggio a terra. Le gambe
sono flesse e divaricate con i piedi leggermente ruotati all'interno in presa sulla palla. Espirando sollevare da
terra la palla accentuando la flessione della gambe e la retroversione del bacino, fino a portare le ginocchia
avanti all'addome. Mantenere la posizione per alcuni secondi fino a espirazione completa ritornando poi in
posizione di base. All'inizio il soggetto mantiene la posizione solo per qualche secondo, successivamente il
tempo di mantenimento della posizione pu essere gradatamente aumentato
Finalit: iperestensione del tratto lombo-sacrale distensione del rachide cervicale. Tonificazione del retto
dell'addome e dei muscoli adduttori della coscia. E' importante espirare lentamente con il rachide lombare
disteso, ben aderente a terra.

7 - Decubito supino. Le mani sono dietro la nuca non incrociate, le gambe flesse leggermente divaricate in
appoggio sulla palla. Espirando, sollevare da terra capo e spalle, trattenendo con le gambe la palla.
Mantenere la posizione per pochi secondi poi, inspirando, ritornare nella posizione di base.
Finalit: mantenimento e miglioramento del tono muscolare e dell'elasticit del retto dell'addome; particolare
concentrazione nell'atto espiratorio che coinvolge efficacemente gli addominali quali muscoli espiratori
ausiliari secondari; iperestensione con mobilizzazione del rachide cervicale e tonificazione degli estensori del
collo. Ripetere l'esercizio lentamente 8/10 volte.

8 - Decubito supino. Le braccia sono distese in fuori, con il palmo delle mani in appoggio a terra. Le gambe
sono flesse e leggermente divaricate con le piante dei piedi in appoggio sulla palla, inspirando sollevare
lentamente il bacino dal suolo. Espirando ritornare al suolo, appoggiando progressivamente il rachide
dorsale, il rachide lombare e il bacino.
Finalit: mobilit della colonna lombare e dorsale; tonificazione dei muscoli glutei e dei flessori ed estensori
degli arti inferiori. Ripetere l'esercizio 8/10 volte

9 - Posizione semi-raccolta. Le gambe sono piegate e divaricate, i piedi ben posizionati a terra. Il rachide
dorso-lombare in appoggio sulla palla. Il busto come un piano inclinato. Le braccia sono flesse con le
mani il appoggio alle anche. Inspirando, spingere in avanti il bacino allineando i fianchi alla stessa altezza
delle spalle e appoggiare il capo e le spalle sulla palla. Mantenere la posizione per alcuni secondi con la
contrazione dei muscoli glutei. Espirando, decontrarre i glutei, riportare il bacino verso il basso, sollevare il
capo e le spalle dalla palla e ritornare in posizione di base.
Finalit: massaggio del rachide vertebrale; mobilizzazione delle articolazioni coxo-femorale e lombo-sacrale;
stiramento dei muscoli pettorali e apertura a ventaglio delle coste; mantenimento del tono muscolare degli
addominali e dei dorsali; lavoro isometrico sui muscoli glutei. Ripetere l'esercizio lentamente 10/12 volte

10 - Stazione eretta. La palla posizionata tra una parete (o spalliera) e il dorso. Appoggiarsi alla palla
esercitando una leggera pressione. Le gambe sono leggermente piegate e divaricate, i piedi a terra ben
posizionati e pi avanti dell'addome. Accentuare il piegamento delle gambe allineando le ginocchia ai piedi
senza superare con il bacino le ginocchia stesse. Mantenere per alcuni secondi la posizione raggiunta.
Ritornare alla posizione di base esercitando una maggiore pressione del rachide vertebrale spingendolo
sulla palla. Espirare piegando le gambe, ispirare nel movimento di ritorno.
Finalit: massaggio del rachide vertebrale: mobilizzazione dell'articolazione coxo-femorale con particolare
lavoro di tonificazione dei muscoli della coscia (quadricipite) e della gamba (gastrocnemio, gemelli). Ripetere
l'esercizio lentamente per 10 volte.

Posizione di rilassamento e scarico vertebrale


11- Decubito supino. Le braccia sono distese in fuori, con il palmo delle mani in appoggio a terra. Le gambe
sono flesse e leggermente divaricate in appoggio sulla palla. Respirare naturalmente.
Finalit: Scarico e rilassamento della colonna vertebrale