Sei sulla pagina 1di 4

Giornalino dei Lavoratori della ferrari – coordinato dalla RSU Fiom-Cgil ferrari Anno III – N.

rsufiomferrari@libero.it – lusvertimerighi@libero.it - Aprile 2010-

Piano industriale FIAT-Ferrari: il ricatto

Fiom-
Fiom-Cgil, primo Per la Ferrari (FIAT) la cassa integrazione
serve a mantenere il bilancio: mentre i lavo-

Sindacato alla ferrari.


ratori prendono meno del 60% del loro sti-
pendio durante i periodi di fermo impianti,
l’azienda mantiene praticamente inalterati i
profitti. Come fa la FIAT-Ferrari? Taglia
Il 7 e 8 Aprile per il rinnovo della RSU, con 12 delegati, la una settimana di costi di lavoro, aumentando
Fiom--Cgil si conferma il primo sindacato alla ferrari con il
Fiom i ritmi durante le settimane lavorative, orga-
40% dei consensi.
consensi. Tra gli operai la Fiom raggiunge il 47%. nizzando sabati di lavoro straordinario in
regime di “volontariato”, producendo
Crescita di consensi tra gli impiegati. Grazie!!!!
all’esterno per fare scorta aggiuntiva, tutto
Abbiamo ottenuto un risultato importante e per nulla questo gestito col pugno di ferro, con minac-
ce quotidiane di licenziamento (alcuni già
facile alla ferrari. Abbiamo impostato il nostro lavoro avvenuti), provvedimenti disciplinari prete-
fuori dalle logiche clientelari ed esaltando il valore stuosi, discriminazioni nei confronti di ope-
della Democrazia per i lavoratori. Abbiamo proposto, rai ed impiegati che alzano la testa.
con uno speciale di “Su la Testa”, una sintesi del la- Ecco la formula uomo!
voro svolto dalla RSU-Fiom-ferrari. Un lavoro come
sempre finanziato e ed elaborato dai lavoratori della
ferrari. Al voto degli amici e dei paesani abbiamo
La nuova RSU-FIOM-FERRARI
contrapposto una visione globale dell’azienda e del
sindacato. Abbiamo parlato delle esigenze di tutti. OPERAI
Ripartiamo da quelle esigenze: 1) innanzi tutto con-
Manzini Daniele (costruzioni sperimentali)
tratto aziendale per dire basta ai colpi di scena della
Palazzi Sauro (verniciatura)
fiat-ferrari. 2) Sostegno ai lavoratori che andranno in
cassa a Maggio con la richiesta di rotazione e abbat-
Parlati Matteo (Ges)
timento degli straordinari. 3) Un piano sulla qualità in Grillenzoni Maurizio (Costruz. sperimentali)
cui siano coinvolti i lavoratori in modo organizzato e Moro Fabrizio (Carrozzeria 8 cl.)
con riconoscimento delle proprie capacità. Valorizza- Adorni Michele (Nuova Meccanica)
zione delle donne al lavoro in Ferrari. 4) Turn-over Todde Nicola (Finizione)
che prevede la graduale conferma a tempo indeter- Fischetti Elvis (Nuova Meccanica)
minato dei precari e il pre-pensionamento degli an- Parente Giovanni (Scaglietti)
ziani. 5) agibilità sindacale in tutta la ferrari con Ventrella Paolo (Fonderia)
l’installazione di bacheche sindacali a patire dalla IMPIEGATI
carrozzeria linea 8 cl. e una sala per le assemblee. 6)
Lusverti Enrico, Teggi Sonia
Democrazia nella scelta degli accordi e dei contratti.
L’azienda ha lavorato per annientarci, per far preva- La rsu-Fiom-ferrari ha rispettato rigorosa-
lere la logica dello scambio di favori, con le intimida- mente le preferenze. Nessun eletto è stato
zioni tra gli impiegati e tra gli operai. Consigliamo allo sostituito per far posto ad altri non eletti.
squalo della fiat di badare più ai problemi di qualità e Anche questo è rispetto per i lavoratori.
a mettere in riga alcuni dirigenti. A fare sindacato ci Anche questa è democrazia.
pensiamo noi. I Lavoratori hanno deciso così!
operai che sono stati trasferiti in in quanto così gli è stato insegnato.
LA QUALITA’ altri reparti per esigenze aziendali. Proprio ultimamente è successo un
Cosa si intende e quanto dovrebbe episodio veramente sconcertante.
PRIMA DI TUTTO durare un addestramento? E soprat- Un capo area ha chiamato a rac-
La ferrari nell’ultimo in- tutto chi dovrebbe farlo? colta tutti gli addetti del suo re-
Questo non è dato saperlo, sembra parto e con fare molto aggressivo
contro ufficiale con la dele- che sia a discrezione dell'azienda. e offensivo li ha accusati di non
gazione trattante, aveva as- Non esistono ufficialmente modi e aver svolto correttamente il pro-
sicurato un superamento termini che lo definiscano e quindi prio lavoro.
delle anomalie qualitative avviene che chiunque possa adde- Non credo che in un'azienda im-
strare un altro operaio senza alcuna portante come questa si debbano
delle vetture prodotte. Per qualifica e competenza. verificare episodi di questo gene-
ora il piano di recupero Ora mi chiedo e vi chiedo, se io re. Credo che bisognerebbe avere
sembra miseramente fallito. sono colui che sta imparando la della professionalità anche da
nuova mansione come posso essere parte dei responsabili nel comu-
La gestione unilaterale del- certo che chi mi insegna ne è capa- nicare eventuali errori.
la qualità non può funzio- ce? Se dovessi commettere degli Se quel lavoro fosse stato fatto ma-
nare. Per la qualità biso- errori perchè l'addestratore non era le per incompetenza dovuta ad un
gna investire sulla proget- poi così qualificato, di chi sarebbe mancato addestramento di chi sa-
la responsabilità? rebbe stata la responsabilità?
tazione interna e sulla for- Credo che l'unica certezza che in La Ferrari dovrebbe cominciare a
mazione. Qui si fa altro. questo momento abbiamo è che se riscoprire il significato di profes-
Alcuni esempi dai reparti... sbagliamo paghiamo e anche a sionalità e competenza, visto che
caro prezzo! pretende professionalità senza però
Vorrei porre la vostra attenzione su Invito le RSU a fare un po' di chia- investire adeguatamente in forma-
un argomento apparentemente ba- rezza riguardo questo argomento zione.
nale e cioè l'addestramento profes- così da evitare spiacevoli conse- Per avere del personale specializza-
sionale. guenze per gente che crede di svol- to bisogna investire in tempo e
L'argomento oggi riguarda molti gere correttamente il proprio lavoro denaro!

reparto, in termini di investimenti tecnici onde miglio-


Tempi duri in finizione… rare i processi lavorativi e la qualità della vita in repar-
Le difficoltà dal punto di vista organizzativo- to. Ormai si assiste a scene quasi grottesche…capi area
produttivo sono ormai evidenti in azienda. Fra i reparti che spingono vetture, che portano mancanti di carroz-
“sofferenti” merita un approfondimento particolare la zeria, la confusione regna sovrana, ci viene solerte cita-
Finizione. A partire dal mese di ottobre 2009 il reparto re il mitico “cavallo pazzo” di qualche tempo fa…
ha subito incisive mutazioni dal punto di vista organiz- oramai la sua figura mistica è stata clonata da vari per-
zativo, si profilava una evoluzione del processo produt- sonaggi che animano la vita in finizione! A ragion di
tivo, razionalizzazione degli interventi sulla vettura al causa la parte lesa la recitano come sempre i lavoratori
fine di ottenere un prodotto qualitativamente superlati- costretti a subire una flessibilità sommessa nella quale
vo. Oggi; aprile 2010 possiamo affermare, senza timori giornalmente si modificano gli avanzamenti di linea, le
reverenziali che questo progetto ambizioso è mesta- mansioni, gli spostamenti vari senza una tangibile spie-
mente fallito. gazione da parte aziendale.
A nostro modesto avviso non si può avviare un proget- Sovente ci suole paragonare la Finizione alla famosa
to smanioso che coordini in maniera efficace quantità- centrale nucleare di Homer Simpson piuttosto che un
qualità prescindendo da una ristrutturazione globale del reparto avanguardistico della mitica Ferrari Auto!!!!

Per gli impiegati: lusvertimerighi@libero.it


Ringraziamo tutti gli impiegati che ci hanno votato in queste elezioni della RSU. Anche durante queste elezioni
abbiamo riscontrato delle forti pressioni dell’azienda sull’orientamento del voto degli impiegati ma anche degli
operai. Noi, ci riteniamo delegati sindacali di tutti i lavoratori, a prescindere dalle ideologie, abbiamo tutti biso-
gno di tutti voi per poterci confrontare sui temi importanti che ci attendono nei prossimi anni per migliorare il
nostro posto di lavoro e rendere l’azienda davvero più competitiva. Suggerimenti, proposte e critiche sono ciò che
ci aspettiamo e che vogliamo raccogliere. Anche gli impiegati possono dare un contributo importante Sulla base
di ciò, abbiamo deciso di aprire un indirizzo e-mail. Ci potete scrivere a: lusvertimerighi@libero.it
Per affrontare i prossimi anni è necessario essere uniti e non aver paura di esprimere le proprie opinioni. I delegati
impiegati eletti con la Fiom, e tutta la rsu-Fiom Ferrari sono a vostra disposizione. Non isolatevi!
provvedimenti, l’Ue ha lanciato, in coincidenza con l’8
Donne al lavoro marzo 2010, una nuova campagna contro i divari sala-
riali. Oltre a verificare l’implementazione dell’attuale
legislazione, verrà lanciata una nuova campagna infor-
I dati più recenti dell’Unione europea mostrano che le mativa in tutti i 27 paesi dell’Ue per svelare le cause
donne guadagnano in media il 18% meno degli uomi- del divario salariale, inclusi gli stereotipi e la segrega-
ni, un divario che persiste nonostante gli sforzi fatti zione nel mercato del lavoro. In un certo senso si po-
per eliminarlo. Il differenziale salariale di genere mi- trebbe dire che le donne stanno nuotando controcor-
sura la differenza nella retribuzione oraria media lorda rente per colmare il differenziale salariale. Nonostante
di uomini e donne, e questo 18% prescinde dal diverso le donne abbiano fatto grandi passi in avanti nel dare
numero di ore lavorate. Questo significa che le donne continuità ai loro percorsi lavorativi (poche e brevi
dovrebbero guadagnare intorno a un quinto in più l’ora pause per la maternità) e nel conseguire alti livelli
solo per poter raggiungere la paga attuale della loro d’istruzione (tre quinti dei laureati sono donne) ci sono
controparte maschile. Per molti dei paesi l’Ue è stata ancora molti fattori che giocano contro. Il decentra-
la principale fonte legislativa sul tema della parità – a mento nella contrattazione salariale e la promozione
partire da un singolo articolo nel trattato del 1957, suc- della contrattazione su base individuale implicano un
cessivamente declinato in numerose direttive a partire allontanamento da soluzioni contrattate collettivamen-
dalla metà degli anni ’70. Questi fondamentali pro- te in cui le donne beneficiavano di accordi che tende-
gressi legislativi stabilirono che pagare salari diversi a vano a ridurre i differenziali salariali. La contrattazio-
uomini e donne per lo stesso lavoro o per lavori dello ne salariale su base individuale è inoltre associata a
stesso valore è illegale; ma dopo un iniziale migliora- una diminuzione della trasparenza – premi individuali
mento non si osservano progressi significativi nelle e incentivi legati alla performance – rafforzando la
ultime decadi. Per incoraggiare i governi a prendere segretezza sui salari da parte di alcuni dipendenti.

Cari colleghi della ferrari io sono uno dei tanti cas-


Salute e Sicurezza sintegrati delle leghe leggere (fonderia). Mi rendo
conto che stiamo facendo di tutto per farci mettere i
Si è verificato un incidente, medica sembra fosse pre- piedi in testa dall'azienda. Siamo troppo isolati e non
pochi giorni dopo Pasqua, sente anche il capo-team. aiutiamo la RSU. E’ inutile che vi dica come, perchè
un infortunio in Carrozze- Il lavoratore è stato manda-
già dovreste saperlo. Intanto iniziamo noi ad essere più
ria, sulla linea 8 cl. to a casa e rassicurato sul
Un lavoratore, inciampan- suo stato di salute. Il giorno compatti ed essere più vicini al sindacato senza distin-
do su uno scatolone lascia- dopo avrebbe potuto ri- zione delle sigle. Poi se ci sarà da fare qualche lotta
to in uno spazio non con- prendere il lavoro senza non allontaniamoci. Se si organizzasse un sit in fuori i
sentito ha sbattuto la testa problemi.
contro un carrello facendo- La mattina successiva, in- cancelli per bloccare gli straordinari cerchiamo di es-
si male al ginocchio e ad vece, il lavoratore, ancora sere sempre più persone possibili. Fin quando saranno
un gomito, rompendosi per dolorante chiama in azien- i soliti ignoti a fare questo, non otterremo mai molto.
giunta gli occhiali. da e decide di mettersi in Ho saputo che l'azienda non vuole pagare l'integrazio-
Il lavoratore è stato pronta- permesso per quel giorno.
mente accompagnato in Ecco, uno degli esempi con ne ed i ratei sulla 13a. Sapete cosa significa? Che se
infermeria a piedi cui l’azienda riesce ad evi- non ci muoviamo faremo la fine di maserati, cioè mol-
(nonostante l’urto al ginoc- tare un alto numero di in- te persone si ritroveranno con una 13a ribassata di
chio) e durante la visita fortuni. qualche centinaio di euro, e si troveranno con meno
ferie e permessi. Noi facciamo cassa ed altri reparti si
Per fare chiarezza sul trattamento della malattia vi abboffano di straordinario. Secondo me ‘sta cosa non è
proponiamo uno specchietto sintetico normale. So che forse il mio discorso non fa una grin-
Anzianità fino a 3 anni: 6 mesi di malattia ogni 3 anni. Pri- za come diceva un vecchio amico ricordate che i c...i
mi 2 mesi retribuiti al 100%, altri 4 mesi retribuiti al 50% cambiano ma i c..li sono sempre gli stessi, cioè i no-
Anzianità da 3 a 6 anni: 9 mesi di malattia ogni 3 anni. stri. Non facciamo i supereroi, qui dentro siamo solo
Primi 3 mesi retribuiti al 100%, altri 6 mesi al 50% numeri è quando pescano fanno un'ammucchiata,
Anzianità oltre 6 anni: 12 mesi di malattia ogni 3 anni. Pri- prendono tutt'insieme e non fanno a chi figlio e chi
mi 4 mesi al 100%, altri 8 al 50% figliastro. Intanto vi saluto, sperando che alla prossima
Questi periodi vengono prolungati in caso di malattia lunga occasione di protesta saremmo molti di più.
Per malattie fino a 5 giorni, verificatisi per 7 volte in 3 anni, i (Un collega della fonderia)
giorni di malattia vengono conteggiati doppi
X xv Congresso N a zi o n a l e Fiom-Cgil come categorie il rifiuto di applicare l’accordo separa-
Il documento politico del Segretario Nazionale uscente to siglato nell’aprile dalla confindustria e Cisl e Uil
della Fiom, Gianni Rinaldini, è approvato a larga che di fatto indebolisce il ruolo dei contratti collettivi. I
maggioranza. Il xxv Congresso della Fiom Nazionale metalmeccanici, iscritti e non iscritti al sindacato han-
da ragione al documento 2 di cui il segretario Rinaldini no subito l’accordo derivato dai nuovi assetti contrat-
è stato uno dei primi firmatari. Anche la rsu-ferrari, tuali. Un accordo firmato da Fim e Uilm, senza alcun
presente al congresso, ha votato e sostenuto in questi mandato dai lavoratori. Allora, è giusto pensare che
mesi l’impostazione del documento 2. I contenuti del l’antagonismo contro queste aggressioni al mondo del
documento, infatti, parlano di accantonare la concerta- lavoro sia forte e proponga un modo alternativo di ve-
zione perché non più praticabile. La confindustria e il dere il sindacato e la società. Da qui parte la necessità
governo stanno promuovendo nel paese una serie di di lottare per la Democrazia nei posti di lavoro. Siano i
leggi ed accordi che mirano alla frantumazione della lavoratori a decidere, con referendum vincolante sui
contratto nazionale e all’indebolimento delle tutele. contratti. Tocca ai lavoratori ascoltare le diverse ver-
Pensate solo a quello che stanno combinando il gover- sioni e poi scegliere. Noi vogliamo un sindacato che
no insieme a Cisl e Uil sull’art. 18. Non è possibile rappresenti principalmente i lavoratori attivi e consape-
allearsi con chi, in un momento di crisi strutturale voli. Non vogliamo un sindacato che lasci decidere
dell’economia e dell’occupazione si preoccupa di li- solo agli iscritti e ai vertici del sindacato. Per dare voce
cenziare e indebolire il mondo del lavoro invece di a questa necessità imprescindibile, la Fiom sta racco-
tutelarlo. È necessario, quindi, un ritorno al sindacato gliendo in tutta Italia delle firme per una proposta di
antagonista, alla coerenze delle proprie posizioni come legge popolare sulla rappresentanza.
CGIL. Innanzi tutto assumendo come confederazione e Antagonismo e democrazia per tutelare i lavoratori!

Nuova Meccanica: sciopero degli straordinari Vorremmo fare un chiarimento circa l’inesattezza di
Appena viene accertata la settimana di cassa integrazio- alcune affermazioni scritte su un volantino della Uilm e
ne per le solite aree tecnologiche, parte il lavoro straor- distribuito dai delegati della Uilm-ferrari il 6 aprile 2010,
dinario il sabato. Questa volta, però, si è detto basta, giorno precedente alle elezioni per il rinnovo della RSU-
Ferrari. Tra le altre cose, nel volantino si afferma che il lavo-
proclamando lo sciopero degli straordinari. Non è am-
ratore della Ferrari, licenziato il 2 Aprile 2010, fosse un i-
missibile che si faccia cassa integrazione e si chieda ai scritto alla Fiom. Secondo quanto scritto nel volantino, il
lavoratori della Meccanica di correre e di fare straordi- lavoratore, sebbene iscritto alla Fiom, non si sarebbe fidato
nario. Questo metodo è in condivisibile ed umiliante per dell’organizzazione e avrebbe ricorso all’assistenza della
i lavoratori. Questo metodo, che spreme i lavoratori e li Uilm. Tutto questo è davvero inesatto e falso. Il lavoratore in
butta via quando non servono, e il cuore del piano pro- questione, da oltre 6 mesi aveva tolto la tessera sindacale. Il
duttivo del 2010 in ferrari e rappresenta la cifra del nuo- lavoratore licenziato, si è fatto assistere dalla Uilm ma non
vo piano industriale della fiat presentato da Marchionne. aveva alcuna tessera.
Lavoro senza regole, con capi e capetti a spingere e a A nostro avviso, non è opportuno far passare un messaggio
intimidire chi fa sciopero per i propri diritti. così distorto tra lavoratori. C’è stato un licenziamento, che si
poteva evitare ma l’azienda è stata inflessibile e a nostro
Non sarà più tollerato in meccanica lavoro straordinario
avviso precipitosa. Non tirate in ballo la Fiom. Il problema è
per fare scorta. Non sarà tollerato perché non dobbiamo un altro. Vogliamo credere che ciò che ha scritto la Uilm, il
nulla ad una azienda che si rifiuta di pagare i ratei per i giorno precedente alle elezioni in Ferrari, sia stato un errore
lavoratori in cassa e si rifiuta di pagare una integrazione e non la strumentalizzazione di un fatto gravissimo, solo per
sulla cassa. fini elettorali. Sarebbe opportuno, pertanto, che la Uilm Mo-
L’azienda sta tirando per il collo i lavoratori in difficoltà dena e la Uilm-ferrari smentissero il comunicato del 6-4-
e non si rende conto che la qualità del prodotto non pre- 2010
scinde anche da un rapporto costruttivo con i lavoratori. (RSU-FIOM-FERRARI)

Rispondiamo all’artico pubblicato sul giornalino della fim-cisl il 6 Aprile 2010, giorno precedente alle elezioni della
RSU. Un lavoratore chiede alla Fiom trasparenza circa un comunicato in cui si è scritto che l’azienda ha perso una causa in
tribunale. Secondo il lavoratore la sentenza dice qualcosa di diverso da ciò che abbiamo scritto sul comunicato del 22-2-2010.
Sinceramente, non capiamo dove sia la mancanza di trasparenza. Caro lavoratore, dove hai preso le informazioni per la ricer-
ca sulla sentenza? Hai preso naturalmente i dati dal nostro comunicato. Se c’èra qualcosa da nascondere avremmo scritto la
data della sentenza? Probabilmente no. Inoltre, sul provvedimento abbiamo riportato le parole della sentenza in cui la Ferrari
è condannata a pagare la maggiore trattenuta. Vorremmo non ti sfuggisse, soprattutto in un periodo come questo,l’importanza
di una mancata conferma del provvedimento disciplinare della ferrari-auto. Il senso sindacale è che i lavoratori non devono
credere che l’azienda sia un giudice infallibile e collerico. Anche l’organizzazione per cui avresti votato capisce sicuramente
il senso di questa sentenza nel contesto attuale, perché mette in serio dubbio la capacità aziendale di valutare la disciplina.
P.S. se vuoi soddisfare completamente la tua curiosità su questa vicenda giudiziaria, chiedi alla fim. Due dei candidati alle
ultime elezioni della fim hanno assistito all’episodio che ha prodotto il provvedimento. Se la memoria ancora li aiuta, ti rac-
conteranno della negligenza di un capo team e delle sue bugie successive alla negligenza. Fidati, è una sentenza importante
per tutti.