Sei sulla pagina 1di 18

III

DOMENICA
DI
PASQUA
Anno C

A cura di Angelo Cannata

Il presente libretto divulgato a soli fini liturgici


vietata ogni forma di commercializzazione

La terza volta che Ges si manifesta ai suoi, dopo la risurrezione, densa


di avvenimenti e di insegnamenti.
Egli si ferma sulla riva del lago a cuocere il pesce per loro, e a presentarsi
ancora come uno che serve, perch il Risorto tutto Amore, Spirito
vivificante. Ed sullamore che interroga Pietro. Non un esame, ma
solo una triplice affettuosa richiesta, alluomo che per tre volte laveva
rinnegato e che ci nonostante doveva essere la prima pietra della sua
Chiesa.
Di fronte alla debolezza di Pietro, soggetto ad alti e bassi, come un po
tutti noi poveri mortali, si erge maestosa e commovente la fedelt
adamantina di Ges alluomo che aveva scelto.
Ma a tutti noi quel dialogo umano fra Ges e Pietro dice anche qualcosa
di estremamente consolante. Ci dice cio che, se erriamo, Ges, una volta
ravveduti, non ricorda il nostro sbaglio e vede in noi solo quello
splendido disegno per il quale Dio ci ha creato. Questa la misericordia
di Dio! Pietro, forgiato dalle umiliazioni della tristissima prova fallita, si
abbandona totalmente a Ges. Come lui, anche noi esaminiamo il nostro
cuore, per potergli dire e ripetere spesso: Signore, tu sai tutto, tu sai che
ti amo (Gv 21,16).
www.lachiesa.it

INDICE:

Canto d'ingresso (V. Tarantino).................................................... pag. 4


Canto d'ingresso (alternativo)(M. Frisina).......................................... 7
Salmo Responsoriale (M. Visconti) .................................................... 9
Salmo Responsoriale (alternativo) (B.V. Modaro) ............................ 10
Canto al Vangelo (B.V. Modaro) ........................................................ 11
Canto alla presentazione dei doni (B.V. Modaro) .............................. 12
Antifona di Comunione ((B.V. Modaro) ............................................ 14
Canti di Comunione ((B.V. Modaro) .................................................. 15
Canto dopo la Comunione (G. Liberto) ............................................. 17

Canto d'ingresso
Voce

Organo

ter -

ma



ra, can - ta

te un

in

teal Si - gno - re da

noal suo



ren

lo - de,

al - le

lu

de

te - gli

glo - riaele
- - va - te la

no - me,

tut - ta la

Org.

Ac- cla

Vincenzo Tarantino

Org.

Solenne

ia.



Con la sua

no,

il

il

con la

suo oc - chio

su - a

na - zio

suo oc - chio

scru - ta

suo - oc - chio

suo oc - chio

que - sto in

lui

le

scru-ta le

lu - i

scru - ta

per

e - sul

lu - i

le

na

e - sul

e - sul

ter

do - mi - na

in e - ter



ni:

per

ni:

per

que - sto in


zio

tia - mo,al - le - lu - ia, al - le

ni:

le - lu

lu - ia, al - le - lu - ia, al

le - lu

ia.

ia.

lu

ia.

tia - mo,al - le - lu - ia, al - le

ni:

in

zio

do - mi - na

tia - mo,al - le - lu - ia, al

que - sto in

ter




lu - i

na - zio

e - sul - tia - mo,al - le

e - sul - tia - mo, in

na

ter

in

in



scru-ta le

do - mi - na

for - za

lu-i

for - za

que - sto in

su - a

per

con la

for - za,

il

no,

for - za

no,

for - za,

il

do - mi - na

su - a

for - za

con la

no,

su - a

for - za,

Con la sua

con la



Con la sua

for - za,



Con la sua

lu

ia.

Perlagran - dezzadella

Org.

Atesi

Org.

prosti

tu - a po - ten - za

tut - ta la

atesi

ter - ra,

pieganoi

tuo-i ne

atecanti

inni,

2. Venite e vedete le opere di Dio,


mirabile nel suo agire sugli uomini.
Egli cambi il mare in terra ferma,
passarono a piedi il fiume.
3. Benedite, popoli il nostro Dio,
fate risuonare la sua lode;
lui che salv la nostra vita
e non lasci vacillare i nostri passi.
4. Entrer nella tua casa con olocausti,
a te scioglier i tuoi voti,
i voti pronunciati dalle mie labbra,
promessi nel momento dell'angoscia.

mi - ci.

can - tial tu - o

no - me.

Canto d'ingresso
S



Assemblea

alternativo

Org.

Ac - cla - ma-te al Si - gno - re

vo - i

tut - ti del-la

ter

ra

Ac - cla - ma-te al Si - gno - re

vo - i

tut - ti del-la

ter

ra

Ac - cla - ma-te al Si - gno - re

vo - i

an - da - te a

ser - vi - te - lo con

gio - ia

ser - vi - te - lo con

ser - vi - te - lo con

gio - ia

gio - ia

tut - ti del-la

ter

ra

ra

an - da - te a

Lui con e - sul - tan

Lui con e - sul - tan


za.

za.

Ac-cla-

za.

Ac-cla-

an - da - te a

an - da - te a

ter

tut - ti del-la

vo - i

Org.

Ac - cla - ma-te al Si - gno - re

Marco Frisina

Benedici il Signore - 1986

Lui con e - sul - tan

Lui con e - sul - tan

za.

Ac-cla-

Ac-cla-

8
S

ma

ma

ma

ma

Org.

Org.

te

voi

tut

te

voi

tut

te

voi

tut

te

voi

tut

al

Si

ti

al

Org.

gno

Si

Si

gno

al

Si

gno

al

gno

re.

re.

re.

re.

che il Si - gno - re Di
con de - gli in - ni di gra
eter - na la sua mi-se - ri - cor

o.
zia,
dia,

1.E - gli ciha fat -to sia - mo


suo - i
2.i
suo-i
a - tri nel-la
lo - de,
3.la su - a
fe - del-t sies - ten - de

re,
te
re,

ti

ti

1.Ri - co - no-sce - te cheil Si - gno


2.En - tra - te nel - le su - e por
3.Poi - ch
buo-no il Si - gno

ti

su-o
po - po - loe greg-ge del suo pas - co- lo.
be-ne - di - te, lo - da - teil su - o
no - me.
so-pra o - gni
ge - ne - ra - zi - o - ne.

Salmo Responsoriale

Scorrevole

Tie - sal - te - r, Si - gno

Org.

Salmo 29

re,

per - ch mihai ri - sol - le - va

Org.

to.

nonhaipermessoaimieinemicidigio-i - re su di me.

Signore,haifattorisalirelamiavitada-gli in - fe - ri,

Tiesalter,Signore,perchmihairi - sol-le - va - to,

Org.

Mauro Visconti

mihaifattorivivereperchnonscendes-si nel-la fos -sa.

2. Cantate inni al Signore, o suoi fedeli,


3. Ascolta, Signore, abbi piet di me,
della sua santit celebrate il ricordo,
Signore, vieni in mio aiuto!
perch la sua collera dura un istante, la sua bont per tutta la vita.
Hai mutato il mio lamento in danza;
Alla sera ospite il pianto e al mattino la gioia.
Signore, mio Dio, ti render grazie per sempre.

10

Salmo Responsoriale

alternativo

Org.

Tie

Bernardo Vincenzo Modaro

sal- te - r, Si - gno - re, per - ch

mi

hai ri - sol-le

va - to.

(dal salmo29)

liberamente declamando

1.Tiesalter,Signore,perchmihairisolle - vato
2.CantateinnialSignore,osuoife
deli,
3.Ascolta,Signore,abbipietdi
me,

Org.

nonhaipermessoaimieinemicidigioiresudi
dellasuasantitcelebrateilri Signore,vieniinmioa -

me.
cordo,
iuto!


1.Signore,haifattorisalirelamiavitadagli
2.perchlasuacolleraduraunistante,lasuabontpertuttala
3.Haimutatoilmiolamentoin

Org.


mihaifattorivivereperchnonscendessinella
Allaseraospiteilpiantoealmattinola
Signore,mioDio,tirendergrazieper

Org.

inferi,
vita.
danza,

fossa.
gioia.
sempre.

11

Canto al Vangelo



Al

Org.

le

Cri - sto ri

ia.

Al

le

lui

lu

sor - to,

ha sal - va - to

ia.

cheha cre - a - toil



Org.

lu

Org.

Bernardo Vincenzo Modaro

mon - do,

gliuo - mi-ni

nel-la sua mi - se - ri - cor - di - a.

12

Canto alla presentazione dei doni


U - ni

Org.

Org.

ta

tial - l'of - fer

re

vi

il

vi

ta,

la

po - nia -

gio

iai

do - lo

d'a - mo

mo

su

que - stoal-

se - gni

no,

Cri - sto,

di

la

- ta

pa - ne

Org.

Bernardo Vincenzo Modaro

ri,

il

re!

13

S
C

Co - me

S
C

S
C

che spar - so

taun

Cri - sto,

gra - no


ven

sol

pa

ne,

nei

ma - ci

cam - pi,

na - to

di -

co - s

no

re - den

nel suoa - mo - re for - mia - moil suo

2. Come Cristo si offr sulla croce


e sconfisse per sempre la morte,
cosi noi che mangiamo il suo corpo
vittoriosi vivremo la Pasqua.
3. Come l'uva raccolta dai tralci
sotto il torchio diventa buon vino
cos noi attraverso il dolore
siamo uniti al fratello che soffre.

cor - po.

ti

da -

14

Antifona di Comunione
Solo
Calmo.

Bernardo Vincenzo Modaro

3 3


Dis- se Ge - s

Org.

Org.

gia - te

Org.

Assemblea

le

pre - seil

lu - ia.

pa - ne

lo

le

ro.

lu

te, man-

e lo die - de

ve - ni


Al

te

Al

ve - ni

suoi di - sce-po - li

ai

ia.

15

Canto di Comunione

Ass.:

Org.

Do - ve

vi pa - ti

Org.

ree ri - sor - ge-re

per

tu

ci

la

vi

ta,

Cri - sto Si - gno - re.



dar

Al - le - lu - ja.

1.La

Org.

M: Bernardo Vincenzo Modaro


T: Nino Fazio

pa - ro

Al - le - lu - ia.

la

cian - nun - zia

il

do

no

d'a -

16

mo -

S
C

Org.

ree di



ver - te

Org.

ta:

la

fa

di



dim.

2. Il pane ricolmo di Spirito


dono di grazia per noi:
risorto ti offri ai fratelli
per liberarli da ogni male.

no

cro - ce

1.la

ver - te

vi

cro

ce ci

ci

sal - va, ci

fa di

la tu - a

no - i

sal

chie

la tu - a

vae con -

vae con -

3. Il calice santo e glorioso


dono di vita per noi:
tu sei pastore pietoso
che ci raduna in un sol corpo.

sal

sa.

chie - sa.

4; Mangiamo il tuo pane donato,


uniti beviamo al tuo calice:
tu apri la nostra mente
perch gustiamo la tua Pasqua.

Canto dopo la Comunione


Giuseppe Liberto
(O fonte della luce - ESP 2002)

Org.

gno - re,

Org.

Pa -


to

ria

squa

del - la mia
3

Sal-va - to - re del mon -

Org.

Ritornello

vi

Pa -

squa del

mio Si -

ta!

Can - to

rall.

do, Ge - s Ri - sor

la

tua vit -

to.

Strofa

1.Nel si 2.Ro - to 3.Nel se 4.O Ma -

1.len- zio
2.la - ta
3.pol- cro
4.e - stro,


Org.

Org.

te;
re;
me:
de!

1.lo 2.ma 3.vol 4.Pa -

ra
sti
to
squa

che
dal
tuo
le

sva mio
pro tue

im - pal - li sen - to la
o - lio flu Non mi la -

di vo en scia -

sce
ce
te,
re,

per
per
di
mi

il
se chi
ri -

sce
re,
mo.
ghe;

la
l'ha
Non
mio

ru - gia - da
spo - sta - ta

mir-ra,
Si - gno-re,

ni cuo fu pia -

Org.

1.men
2.nie
3.no
4.fe

del - la not-te
fu
la pie-tra
hoav-ver-ti - toil
o - ra toc-co

vin
guir
t'a
ge

sol - ve
bian-co
a - loe
nu - tri



gi la
for - te
bal - sa pre - sto

lu co mo
si

na
me
di
fa

nuo quan vi se -

len - ta Giar - di mail tuo


la
mia

va,
do
ta
ra,

tra - sco mi chiatu sul


la tua

si dis cer - toil


non
Dio che

ce tiin
ma
ne -

re
ca
og
ra

del
poal
gi
la

So
mon span vi
-

le.
do!
di.
ta.