Sei sulla pagina 1di 2

GEOMETRIA ANALITICA

La DISTANZA TRA 2 PT uguale alla radice quadrata della differenza delle ascisse al quadrato pi la
differenza delle ordinate al quadrato sqrt((x2-x1)+(y2-y1))
La CIRCONFERENZA il luogo dei punti del piano equidistanti da un punto fisso detto centro.
Pd(P, C)=r
delta<0
C (-/2;-/2)
r = sqrt((/2)+(/2))
(x - x0) + (y - y0) = r equazione della circonferenza di centro C(x0; y0) e di raggio r.
x + y = r equazione della circonferenza di centro O(0; 0) e di raggio r.
x + y + x + y + equazione canonica della circonferenza; equazione di 2 grado in x e y,
mancante del termine contenente il prodotto xy e con i coefficienti di x e y uguali a 1.
La PARABOLA il luogo geometrico dei punti di un piano equidistanti da un punto fisso F (detto fuoco) e
da una retta data d (detta direttrice).
P(x,y) d(P,F)=d(P,d) d(F,d)=2m
delta=0
y = ax equazione della parabola di vertice lorigine O e asse di simmetria coincidente con lasse y.
a>0
concavit verso lalto
a<0
concavit verso il basso
vertice
O(0,0)
asse di simmetria
s: x=0 (asse y)
y - y0 = a(x - x0) equazione della parabola con asse di simmetria parallelo allasse y e vertice in
V(x0 ;y0).
y = ax + bx + c equazione della parabola con asse di simmetria parallelo allasse y
a>0
concavit verso lalto
a<0
concavit verso il basso
vertice
V(-b/2a;-delta/4a)
assi di simmetria s1: x=-b/2a
s2: y=-b/2a
x = ay + by + c equazione della parabola con asse di simmetria parallelo allasse x.
a>0
concavit verso destra
a<0
concavit verso sinistra
vertice
V(-delta/4a;-b/2a)
asse di simmetria
s: y=-b/2a
LELLISSE il luogo dei punti di un piano per i quali costante la somma delle distanze da due punti fissi
detti fuochi.
P F1P+F2P=2a a>0 F1F2=2c
F1(-c; 0) F2(c; 0)
P(x; y)
delta<0
(x / a) + (y / b) = 1 equazione dellellisse riferita al centro e agli assi di simmetria, cio simmetrica
rispetto agli assi x e y e allorigine O(0 ;0) con i fuochi sullasse x.
(x / b) + (y / a) = 1 equazione dellellisse riferita al centro e agli assi di simmetria, cio simmetrica
rispetto agli assi x e y e allorigine O(0 ;0) con i fuochi sullasse y.
((x - x0) / a) + (y - y0) / b) = 1 equazione dellellisse riferita a delle parallele ai suoi assi di simmetria
di centro (x0;y0) e di semiassi a e b
mx + ny + px + qy + r = 0 mn>0 equazione dellellisse riferita a delle parallele ai suoi assi di
simmetria; equazione di 2 grado in x e y, mancante del termine contenente il prodotto xy e con i coefficienti
di x e y concordi (mn>0).
LIPERBOLE il luogo dei punti del piano per i quali costante la differenza delle distanze tra due punti fissi
detti fuochi
P|PF2-PF1|=2a a>0
F2F1=2c
F(sqrt(a+ b))
delta>0
(1) (x / a) - (y / b) = 1 equazione delliperbole riferita al centro e agli assi di simmetria cio simmetrica
rispetto ad essi. Ponendo a sistema lequazione y=0 dellasse x con la (1) si ottiene x = a, lasse x interseca
quindi liperbole nei punti A1(a; 0) e A2(0; a) chiamati vertici delliperbole. Gli asintoti delliperbole sono rette

che non intersecano mai liperbole, ma ad essa si avvicinano indefinitamente a mano a mano che ci si
allontana dallorigine ed hanno queste equazioni y =(b/a)x e y=-(b/a)x; lequazione complessiva degli asintoti
(x/a)-(y/b)=0
mx + ny + px + qy + r = 0 mn<0 equazione delliperbole con assi di simmetria paralleli agli assi
coordinati; equazione di 2 grado in x e y, mancante del termine contenente il prodotto xy e con i coefficienti
di x e y discordi (mn<0).
((x - x0) / a) - (y- y0) / b) = 1 equazione delliperbole con assi di simmetria paralleli agli assi
coordinati e centro O(0 ; 0); lequazione complessiva degli asintoti y-y0=b/a(x-x0).
GONOMETRIA

L ampiezza di un arco lampiezza dellangolo al centro corrispondente.


Il grado la 360 parte della circonferenza usata come unit di misura.
Il radiante larco che rettificato uguale al raggio della circonferenza alla quale larco appartiene (fig.1).
Il campo di esistenza linsieme di tutti quei numeri reali per cui esiste la funzione ed reale.
La circonferenza goniometrica la circonferenza avente il centro nellorigine degli assi e il raggio = 1.
Il seno di un angolo il rapporto tra la distanza di un punto P, del secondo lato, dalla retta del primo e la
distanza dello stesso punto dal vertice O (fig.2); nella circonferenza goniometrica lordinata di P; il suo
campo di esistenza varia da -a +il condominio da 1 a 1.
Il coseno di un angolo il rapporto tra la proiezione , sulla retta del primo lato, di un segmento OP scelto
sul secondo e il segmento OP stesso; nella circonferenza goniometrica lascissa di P (fig.2).
La tangente di un angolo il rapporto tra la distanza di un punto P, sul secondo lato, dalla retta del primo e
la proiezione, sempre sulla retta del primo lato, del segmento OP scelto sul secondo (fig.2); negli archi di 90
e 270 non definita la tangente.
sen = HP/OP
cos=OH/OP
tg=HP/OH
cosec=OP/HP
sec=OP/OH
cotg=OH/HP
Unequazione goniometrica unequazione in cui figurano funzioni goniometriche, cio quando la x
compare nellargomento della funzione goniometrica. Es. senx=1/2
Prima relazione fondamentale: cos+ sen= 1