Sei sulla pagina 1di 28

Latradizionedell'azioneteatrale(festateatrale)

notoOrfeo,ecelebreilsuolungodolorenell'immaturamortedellasua
sposaEuridice.MorellanellaTraciaiopercomododell'unitdelluogola
suppongomortanellaCampagnafelicepressoallagod'Averno,invicinanza
delqualefinseroiPoetitrovarsiunaspelonca,cheaprivailcammino
all'Inferno.L'infeliceamantemosseapietgliDei,chegliconcesserodi
penetrarnegliElisiperripigliarsilasuadiletta,colpattoperdinonguardarla
finchnonfossetornatosullaTerra.Nonseppeiltenerosposofrenartantogli
affetti,edavendocontravvenutoaldivieto,perdpersempreEuridice.Per
adattarlafavolaallenostrescenehodovutocambiarlacatastrofe.Leggasi
VirgilioallibroIVdelleGeorgiche,alVIdell'Eneide.
Cosirecital'Argomentodell'Orfeonellibrettostampatoperlaprima
esecuzionetenutasinelTheaterbeyderHofburgdiVienna,inoccasione
dellefesteperilgiornoonomasticodell'ImperatoreFrancescoStefanoIdi
AbsburgoLorenaeperl'anniversariodellasuaincoronazione.Leparoledel
CalzabigisonoinformateaunaesibitaEmpfindsamkeitdistampo
roussovianoediderotiano,nell'enfasipostasull'aspettopateticoe
universalmenteumanodelmitodiOrfeo(ilsuolungodolorenell'immatura
mortedellasuasposaEuridice...l'infeliceamantemosseapietgliDei...
nonseppeiltenerosposofrenartantogliaffetti...).Disposizionechenel
librettosarevidentesoprattuttonelladelineazionedelpersonaggiodiEuridice
nellaqualeil
Calzabigi
videperusareleparolediAlfredEinstein
realisticamenteunacreaturaviolenta,pienadipassioneedaccecatadalla
gelosia,unadonnasplendidaeimperiosa,chehal'attitudineeilgestodi
unaGiunoneirataeproprioaquestodesideriodirealismopsicologico,di
umanizzazioneediattualizzazionedelmito,daimputarsilaprotrattascena
dell'incontropateticoecontrastatotraidueprotagonistinelregnodeimorti,
cheoccupadueterzibuonidell'ultimoattodell'opera.
D'altrapartesiavverteanchenellaprosadelCalzabigiun'insistita
preoccupazionediordinerettoricochelospingeagiustificarepercomodo
dell'unitdiluogolospostamentodell'azionenellaCampagnafelicepresso
allagod'Avernoeilcambiamentodellacatastrofedettatadallanecessitdi
adattarlafavolaallenostrescene.Nonsfuggainoltrel'esplicitasceltadella
poesiavirgilianainpiluoghirecuperataattraversoamoroseparafrasicome
idealepuntodiriferimentostilisticoedespressivodellibretto,senzarinunciare
tuttaviaallamediazioneditoniemodidiunamelicaarcadica,taloradischietta
ascendenzametastasiana:

Cercoilmiobencos

inquesteovemor
funestesponde.
Masoloalmiodolor
perchconobbeamor
l'ecorisponde.
[...]
Piangoilmiobencos
seilsoleindoraild,sevanell'onde.
Pietosoalpiantomio
vamormorandoilrio,
emirisponde.
Adattarlafavolaallenostrescene:l'espressionehaunsignificatoprecisosul
pianodrammaturgico,chemeritadiessereapprofonditononfoss'altrocheper
puntualizzarequantaacutacoscienzadelleconvenzionilinguisticheedeiloro
presuppostiideologicifosseimplicitaaquestospettacolo,incautamente
assuntoasimbolodiunaradicaleeversionedelletantovituperate
convenienzeteatralisettecentescheagiustoscornoaltresdegliaffatto
miticiprecorrimentiromanticipernondirewagneriani(!),chenutriteschiere
dicriticigliattribuirono.
OccorrerdunqueanzituttoprecisarecheOrfeoedEuridicenonnacque
comedrammapermusica:illavorosisituavaentrounfilonerelativamente
indipendentedalmelodramma,delqualeabolivamoltedelleconvenzioniperla
buonaragionechemuovevadatutt'altratradizione:quelladell'azioneteatrale.
QuestosottogeneredrammaticoebbeampiadiffusioneaViennaeinaltricentri
europei(Dresda,Stoccarda,ParmaeNapoli,peresempio)neiqualiun'attiva
vitamusicalesiunivaaun'altrettantosolerteattivitteatralenell'ambitodelle
corti:ravvisandosinellasuapiagileenellostessotempofantasiosae
sfarzosastrutturailveicoloidealeperunospettacolodicircostanza,legatoper
tramitipiomenodiretticonl'occasionecelebrativaentrolaqualeveniva
accolto.
OrfeoedEuridicedunquepropriamenteun'azioneoanche,comesidiceva
conefficaceespressione,unafestateatrale:qualetopoidelgenereaccoglieil
soggettomiticolespettacolarisceneinfernali,l'ampioimpiegodelladanza,gli
elaboratipassaggicoralielaraffinataecomplessaorchestrazioneancheil
menorigidoschemaformaledeipezzichiusi,coscomel'eliminazionedei
ritornelliinizialidelleariehasempreinquestoambitoprecedentifrequenti
eillustri.Parimentil'interpenetrazionediariaerecitativoaccompagnato,
l'abolizionedelrecitativoseccosisegnalanoperlaradicalitdellesoluzioni
adottate,nonperilprincipio,anch'essoaccoltosiapureinmisurapilimitata
nellatradizioneprecedente.

Coslatantoconclamatariformadellostilevocalemediantel'adozionediun
cantosillabicoalienodacoloratureevirtuosismi,nonpuesserescissadalla
conservazionedelcarattereastratto,intimamenteantirealisticodeitipivocali,
secondoascendenzesquisitamenteitaliane:ilprimointerpretedelruolodi
Orfeofu,com'noto,ilcastrato
GaetanoGuadagni
.Fermorestando,s'intende,
chesquisitamentegluckianaprescindendodall'inconfondibilemisurastilistica
chesuelementivecchienuovidistendeunpersonalecoloreespressivola
sistematicadeclinazionedrammaticael'interdipendenzadituttiquesti
elementi,secondoquellaconcezioneorganicadelteatromusicalecheGluck
andrinseguito,daAlcesteinpoi,indagandoeapprofondendo.
Quantoprecedepermettedisottolinearequantofosserocarenti,propriosul
pianoformalistico,leragionidiunacriticacheesclusivamentesuquestebasi
giudicavalarilevanzastoricadell'Orfeogluckiano.Ilquale,anostroavviso,
presentabenaltrimotividiinteresse,chetantopichiaramentepossono
esserecompresiquantopisimetteinrelazionequestospettacolosiaconla
tradizionedrammaticomusicaleprecedente,siaconisuccessivisviluppied
esitidell'esperienzadelmusicistaspezzandonecessariamentecomesi
diceval'occultaeinconfessatateleologiadellastoriadelmelodramma,che
vedenellatradizionedelteatroitalianosettecentescounlungoestravagante
errorerispettoallametadesignatadeldrammamusicaleromantico.
LeideedrammaturgichediCalzabigi
Converrdunquelasciarciguidaredaiprotagonistidiquestoavvenimentoche
sottrattobenprestoalsuocontestostoricofucaricatodisignificatichene
occultaronolecaratteristichepiintimeepeculiari.
ConquesteparoleilCalzabigigiuntoallafinedellapropriaparabolaartistica
edesistenzialerievocavanelI784,inunaletterapubblicatasulMercurede
France,gliesordidellapropriacollaborazioneconGluck:
Hopensato,venticinqueanniorsono,chelasolamusicaconvenientealla
poesiadrammatica,inparticolareperidialoghieperleariechechiamiamo
d'azione,fossequellachepis'avvicinaalladeclamazionenaturaleanimata,
energica,hopensatochelastessadeclamazionenonfossecheunamusica
imperfettachenoipotremmonotarlacoscom'setrovassimosegnia
sufficienzaperindicaretantitoni,tanteinflessioni,tantielevamentidellavoce
esuccessiviaddolcimenti,tantesvariatesfumature,cheproducelavoce
declamando.Lamusicacheaccompagnaqualsiasiversononessendodunque,
amioparere,cheunapielaboratadeclamazione,pistudiataearricchita
dall'armoniadegliaccompagnamenti,pensavochestessequituttoilsegreto
percomporreeccellentemusicaperundrammachepilapoesiaera
stringata,energica,appassionata,toccante,armoniosa,epilamusica

cercassediesprimerlaconvenientemente,secondolasuaveradeclamazione,
sarebbelaveramusicadiquestapoesia,lamusicapereccellenza...Giunsia
Viennanel1761tuttopresodaquesteidee.Unannopitardi,S.E.ilconte
Durazzo
,alloradirettoredeglispettacoliallaCorteImperiale,eoggi
ambasciatoreaVenezia,alqualeavevorecitatoilmioOrfeo,miincaricdi
metterloinscenaperilteatro.Acconsentiiapattochelamusicafosse
compostacomeiovolevo.MimandalloradaGluck,che,midisse,si
presterebbeatutto.Glucknoneraconsideratoalloraesenzadubbioatorto
traipifamosicompositoricomeHasse,Buranello,Jommelli...Nessuno
conoscevalamusicadideclamazione,comeiolachiamo,eperGluckchenon
pronunciavabenelanostralingua,sarebbestatoimpossibiledeclamare
qualcheversounodietroall'altro.GlilessiilmioOrfeo,declamandogliene
parecchibrani,indicandoglilesfumaturecheioponevanelladeclamazione,le
sospensioni,lalentezzaelavelocit,itonidellavoceavoltesforzatiavolte
alleggeriti,dicuiintendevocheeglisivalessenellacomposizione.Lopregai
inoltrediabolireipassaggi,lecadenze,iritornelli,etuttocichesi
introdottodigoticodibarbaro,distravagantenellanostramusica.Gluck
adottlemieidee...Cercaiisegniperindicarealmenoitrattipisalienti
inventaialcunisegnielimisitraunarigael'altraneltestodell'Orfeo.Su
questomanoscritto,incuidoveisegninoneranobastatiavevoscrittolenote,
Gluckcomposelasuamusica...
Lanotasalientediquestotestonontantodiordineastrattamenteesteticoo
teorico:l'ideachelamusicasialaliberazionedelpotenzialefonicoespressivo
implicitoalladeclamazione,eragiunconcettotipicodell'esteticadisegno
classicisticosottesaallapoeticadelmelodrammaitaliano,echegli
Enciclopedistifrancesiavevanorifondatosunuovebasi.Lanovitpiuttosto
nelvigoreconcuisiponel'accentosull'esigenzadiunpiprofondoimpegno
espressivoediunapisoffertaserietmoraledellapoesia,chesivuole
appuntostringata,energica,appassionata,toccante,armoniosa,come
dellamusica,chesiesigelontanadallagratuitdell'arbitrioedellamaniera.La
musicadideclamazione,comelachiamailCalzabigi,ilperfetto
corrispettivodelballettopantomimodiNoverreedi
Angiolini
,chenona
casohacosampioruolonell'OrfeoedEuridice:selaprimaliberale
virtualitsonoredellaparolasenzaoffuscarnelepotenzialitsignificative,il
secondooperaunastilizzazionedelgestochenevalorizza,anzich
disperderne,lacaricasimbolicaadessoconnessa.Nell'unoenell'altrocasoil
riferimentoultimononadunatradizioneformaleoretorica,maadundato
empirico,all'esperienzafondatasullanatura.
LeideedrammaturgichediGluck
Un'importanteletteradiGluck,pubblicataanch'essasulMercuredeFrance,

nelI775,permettediconfermarenonsololasostanzialeveritdelruolocheil
Calzabigisiattribuiva,mal'identitdegliintentiespressivicheguidarono
librettistaecompositorenellacomunericercadiunaumanitautentica,
rifondatasuiliberatoriprincipidellanaturailluministica.
Midovreiancorpirimproverareseacconsentissinellasciarmiattribuire
l'invenzionedelnuovogenered'operaitaliana,ilcuisuccessogiustifical'averla
tentataalSig.Calzabigichevailmeritoprincipale,eselamiamusicaha
avutounqualchesuccesso,credodidoverriconoscerechealuichedevo
riconoscenza,perchluichemihamessonellecondizionidisvilupparele
risorsedellamiaarte.Questoautorepienodigenioeditalento,haseguito
unastradapococonosciutadagliitaliani,neipoemidiOrfeo,diAlcestee
diParide.Questeoperesonopienediquellefelicisituazioni,diqueitratti
terribiliepateticichepermettonoalcompositorediesprimeregrandipassionie
dicreareunamusicaenergicaetoccante.Perquantotalentoabbiaun
compositore,nonscriverchemusicamediocre,seilpoetanonstimolainlui
questoentusiasmo,senzadicuitutteleproduzioniartistichesonodebolie
languonol'imitazionedellanaturailfinericonosciutochetuttidebbono
proporsi.Edanchequelloacuicercoditendere:lamiamusica,sempre
sempliceenaturalenellamisuradelpossibile,miraarealizzarelapigrande
espressioneearnforzareladeclamazionepoetica...
Nellatensionetraquestonuovoidealeumano,primacheartistico(siapure
espresso,alivelloteorico,construmentitradizionali),nelqualesirispecchiava
lacaricarivoluzionariadelladisposizioneidealeilluministica,eleleggi
strutturaliimplicitealgeneredellafestateatraleeallesueproiezionisocalied
ideologiche,risiedeilsensopiintimodell'OrfeoedEuridicegluckiano:
splendidocompromessotraleragionidiunpensieroprogressivoe
progressivononsolosulpianomusicaleeungustoancoralargamentelegato
aimodellidell'ufficialitd'apparatovienneseeabsburgica.
Illietofineel'ideologiadell'Assolutismoilluminato
Daquestopuntodivistanecessarioriconoscerecheilmomentopidiscusso
dell'Orfeo,ilsuolietofine,costituisceunasoluzioneperfettamentecoerente
esolidaleconlasuastruttura.Comehaosservatolucidamente
Ludwig
Finscher
,
l'ideadecisivadellariformadiCalzabigi,eradiporre,alluogodelleabituali
allegorie,odellerazionalisticamenteproblematichedimostrazionidivirt,
passionielementariedumane:proprioquestogenerediriforma,tuttavia,
lasciavainalterata,inlineadiprincipio,l'impalcaturatradizionaledell'azione
teatrale.Conci,peraltro,rimanevaintattaanchelastrutturafondamentale
dellamateria,iltipicorapportogerarchicoframondodeglidiemondodegli

uomini.Illietofine,chefacevapartediquestastruttura,nonvidivenne
tuttaviasemplicementeripresocomeera,mamotivatomedianteunasvolta,
chenellatradizionedellaleggendadiOrfeononsieravistafinoadallora:
l'apparizionediAmoregiall'iniziodell'azioneel'ingiunzionediAmoread
Orfeo,nonsolodinonguardareEuridicelungoilviaggioalregnodeimorti,ma
neanchedichiararnealeiilmotivo.Questosopraggiuntodivieto,eraanzitutto
unamagnificatrovatadalpuntodivistascenico,cheacuivailconflittoe
fornivainoltrelapossibilitdiliberareEuridicedallapassivitdelsuoruolo,
rendendolaunapersonacheattivamentesentivaeagiva,perquantoreso
possibiledall'argomento.Inoltrel'introduzionedellaprimascenadiAmore
avevaconseguenzefondamentali:ilDio,inquestocaso,conducevaluistesso
visibilmentel'azionedalprincipioallafine,complicandolaesciogliendolacon
cilefigureumanedell'azionevivevanoleloroumanepassionisoltanto
nell'ambitodiunalibertristretta.MaalloraAmoresianelladisposizione
scenicachenelsensopiprofondodell'azionenonerapisoltantouna
costruzioneallegoricadicomodo,unDeusexmachina,cheinterveniva
nell'azioneallaconclusionesenzamotivazionealcuna,maeraaddiritturala
personificazionedelnuminosochepresiedealmondodeldrammaedetermina
lastoriadegliuomini.Laconclusionedell'Orfeoconcisoltantoun
momentoparzialemanecessariodiunastrutturamitologicadell'azione,che
restapienamentefedeleallaconcezionefondamentaledellaTragdielyrigue,
dell'Opraballetedell'azioneteatrale,malarinnovadall'interno,colmandola
dell'umanitpropriaalnuovoclassicismoviennese,trasformandol'allegoria
mitologicainunmitologicodrammaumano.Edpropriol'ideaumanitariain
unmondomitologicocherendelaconclusioneconciliatrice,illietofinepi
necessariodiprima:laprovacheAmoreimponeagliamanti,senzaquesto
lietofinenonsarebbesenonatroceeinsensatalasuppostaconclusionedicui
sipreoccupasemprelaprassiteatrale,nontragica,maassurda.Illietofine
daprendersidunquepropriosulserio,nelnuovosensoconferitodaCalzabigi
allatradizionedell'azioneteatrale.
D'altraparte,questotipodiscioglimentodrammatico,asuavoltacollegato
conl'ideologiadell'Assolutismoilluminatoepiprecisamenteconlasua
variantevienneseedabsburgica.
All'incircacomeilmonarcailluminatohaosservato
Kurt

Klinger
ripens
erinnovlaformadellostatoconservandoneilsistema,Gluckriformlo
schemadell'operaseriasenzarinunciarvi.L'operad'arteriflett(forse
consapevolmente?)lafinalitdelsistemadiadeguarsialnuovogiustoconcetto
diumanit,ecifececonl'aiutodellanuovaideologiaingergoteatralesi
direbbeconl'ausiliodiunanuovadrammaturgia.LedecisetendenzediGluck
perlosviluppodrammaticochiaramentedefinito,lapassioneelaschietta
sinceritacuimancava,perdivenireunprogrammaclassico,soltantoil

predominiocategoricodell'eticamasiamogiinquestadirezioneconil
contattoconKlopstocketuttequelleazionieroicheumanizzatedalui
predilette,nonsuperanoinrealtilimitidiunordinemondanobendisposto,
misurato,armonico,degnodifiduciaeirappresentantidiquell'ordine,le
altezze,glidi,sicomportanocomeseavesserofattoproprioilprogramma
educativodegliAbsburgo:amoreversol'umanit...compassione,
consapevolezzachelasignoriasolouncompitoricevutoineredit...chi
umiliagliuominiumiliasestesso.Quell'Olimpocivilizzatoeimborghesito,reca
itrattidellaHofburg,eisuoidiabitanoinestateaSchnbrunn...Nelregno
deipersonaggiumanivienemessainluceunaqualitchespingeadazionie
giquasiarivolte,appellichepremonoconinterrogativiecommuovonoconi
lorodolori,acuisarebbesconvenienteepericolosononporgereascolto.La
decisionediOrfeodipenetrarenell'Ade,einfrangerecosl'ordinenaturale,
potrebbesembrareunaribellionesenonfossecollegataauncomandodivino.
ConcidivienepossibilecheOrfeoedEuridiceregganoallaprovapur
soggiacendovi.Illoroamorechetuttovince,sisvelanellaincapacitdinon
guardarsiinvoltoequestoaprelospazioadunattodigrazia.IlDioriforma,
percosdire,ilsuoverdetto,secondocuiEuridiceall'incrociarsideglisguardi
dovevaesserepersempreperduta,prendendol'atteggiamentodiunamico,
delbuonvicinochealleviaildolore,asciugalelagrimeemeritariconoscenza
conilsuorinnovatodonodellavita.
InOrfeoedEuridicelanuovadrammaturgiagluckianahaun'applicazione
completaeorganica,nelsensochetuttiisuoielementicaratteristicivisono
rilevabilipiomenocompiutamenteaivarilivellidellospettacolo:daquello
librettisticoaquellomusicaleaquellodellarealizzazionemimicaescenica.
Nellostessotempo,tuttavia,lasuaefficaciaindebolitadallamancanzadiun
veronucleotragico.LepigrandioperediGluck,daAlcestealledue
Ifigenie,stringonoiprotagonistinellamorsadisituazionisenzauscita,dalle
qualiaffioraesidefinisce,inunamessaafuocoprogressivaeincalzante,il
loroprofiloumanoneldrammaticoconfrontoconirispettividestini.
Loscioglimento,alqualepresiedeilprovvidenzialeinterventodivino,assume
davverounafunzioneliberatriceecatarticainquantorecuperadauna
prospettivapialtaivaloricheilciecosviluppodeicasiavevanegatoo
infranto.L'interaoperapudiventarecosemblemadellarazionalite
dell'eticitchesifannostrada,vittoriosamente,nell'opaca,predeterminata
necessitdellevicende.Ilsuosvolgimentomimaladrammaticatensionedella
vitamoralecheunprincipiosuperiorediordinedivinogarantisce.Qui
Euridicedevecomunquetornareavivere,perchevidentechelasuamorte
proiettasullacreazioneun'ombrataledaoffuscarnelaluminosaarmonia.
Significativamente,ellasisalva,insostanza,nonattraverso,manonostantela
provaimpostaadOrfeo,perchpossarifulgere,intuttalasuaprovvidenziale

misericordia,ildivinoattodigrazia.Laperfezionedelpianosovrannaturale
finisceperporrefuorigiocol'attivapartecipazioneeticadeiprotagonisti.
Tonocontempletivo,nontragico
Glucksurrogaallamancanzadiunaveratensionetragicadellavicenda,
mantenendosifedelealcaratterepispecificodeltestoteatrale:allasua
vocazionefastosamentespettacolareecelebrativa.IltonodiOrfeoed
Euridicenontragicoquantopiuttostoserenamentecontemplativoilsuo
centrofocalesonogliElisi,nonl'Ade.giustodunquecheinnessunmomento
lapassionetocchil'acmedell'intensittragica:ilcelebreronddiOrfeo,Che
farsenzaEuridice,potsembrareambiguosottoilprofiloespressivoachi
leggevailmitodaunaprospettivaromantica,consapevoledeisuoirisvolti
dionisiaci.Ineffettiessoforniscelacorrettacifrasentimentalediunlavoronel
qualenonatortostatoidentificatoilprimomanifestodelneoclassicismo
musicale.Ancheladdovecampeggia,comenellamirabilescenad'apertura,il
sentimentodellamorte,essovieneoffertonellagrandetrenodiacoralesulla
qualesiinserisceilcantod'Orfeoinunatonalitsoaveedolcissima,che
sembrarichiamaregliarcaiciattributiselenicidiEuridice.
Daunapallidachiaritlunareagevoleimmaginareilluminatalaprimascena
dell'opera,l'amenomasolitarioboschettodialloriedicipressi,cheadarte
diradatoracchiudeinunpiccolopianoilsepolcrodiEuridice.Equaletrionfodi
un'iconografiasquisitamentetardorococviennese(siimmaginiil
compiacimentodelleImperialRegieMaestLoro)nelballochevisisvolge:
intornoall'urnad'Euridicepiangonode'Genijcherappresentanodegli
Amorini,etunoinfigurad'Imeneospengelasuafacesimbolodell'unione
coniugaleseparatadallamorte.
NelcivilissimoaldilincuisiavventuraOrfeo,ancheleFurieeiMostrisono
statitoccatidallalucedell'umano,nonhannopersolacapacitdicompatirechi
statoprovatodaldolore.Mal'intensitstraordinariadellaloroapparizione
chelasciaragionesbigottitiipubblicisettecenteschinontravalical'ambito
dellostupendotableau,chiusoinsestessoneimodidiunintermedio
protobarocco.L'ultimasuaeco,giustaladidascaliadellibretto,sidileguaper
entrolescene.
NoncoslamusicadegliElisi,sullaqualesisnodailrecitativodiOrfeo,Che
purociel.Postoalcentroesattodell'opera(propriocomel'ariaPossente
spirto,nellaqualeMonteverdiavevariassuntoilsensodelladivinapotenza
fascinatricedellamusica),neinsiemel'epitomeelasiglaespressiva:lasua
lucesiirradiaperl'interaazioneteatrale,asimboleggiaresolennementela
deliberatasceltadellaserenavarianteapollineadelmito.

Chepurociel!
Chechiarosol!
Chenuovaserenalucequestamai
Chedolcelusinghieraarmonia
formanoinsieme
ilcantardegliaugelli,
ilcorrerde'ruscelli,
dell'aureilsussurrar!
Questoilsoggiorno
de'fortunatieroi.
Quituttospirauntranquillocontento...
Natodaunlungotravaglioessocompareinversionivistosamentepibanali
indueopereprecedentidiGluck,l'Ezioel'Antigono,ilgranderecitativo
checostituisceilcuoredellascenadegliElisielevasolennementelamusica,
emancipatadaognisottimissioneallaparolaeliberataintuttoilsuoautonomo
potenzialeespressivo,aspecchiodiunnuovosentimentodellanaturae
dell'uomo,presagiodimotividestinatiatrovareprecisiefecondiechinel
classlclsmoviennese,dalloHaydndellaCreazioneedelletagionial
BeethovendellaSestasinfonia.
AncoraunavoltaOrfeoedEuridicesvelalasuadoppianaturadiprologoa
unanuovadrammaturgiaediemblemadiun'utopicaconcordanzatrauomo,
natura,societ,fondatasuinuovivaloriteorizzatidalrazionalismoilluministico
egarantitidalpotereassolutoeilluminato.
EsecuzionieprassiesecutivanelSettecento
UnnumerorelativamenteristrettodioperefudatoallestampenelSettecento
lapraticadell'edizione,riservatasindallacomparsadelgenereoperisticoa
spettacoliinqualchemodoeccezionali,talidagarantireunapilunga
permanenzainrepertoriodiquantononfosseconcessoallanormale
produzione(destinata,insensoletteralealconsumodellavivacissimavita
teatraledeltempo),conobbeunapivastadiffusioneaParigieaLondra:qui
conunapimarcatatendenzaallapubblicazionedibranisceltidaglispettacoli
dimaggiorsuccessoinriduzionepercantoepianoforte.Inquestonumero
rientranoambedueleversionidell'OrfeodiGluck,chefuronoquasisubito
pubblicateinpartituraaParigi,appunto,laprimanelI764,lasecondanel
I774.
Sitratta,nell'uncasoenell'altro,dibuonitestimoniovelisirapportialla
mediadelleconsuetudinieditorialidell'epocadellaformaoriginaledei
rispettivispettacoliedelpensierocompositivodiGluck:inognicasoessi
appaionocomefontiincomparibilmentepiautorizzateefededegnedelle

normalicopiemanoscrittecheservivanoditramiteperladiffusionedel
repertoriooperisticocoevo,aperteallepiarbitrariemodificazionie
interpolazionilegateallecontingenzediquestaoquell'esecuzione.
Nonperquestol'Orfeogluckianoebbe,sindallasecondametdel
Settecento,unatradizioneesecutivapiaderenteallesuematricioriginalidi
quantononavvenisseperlamediadellealtreopereavvenne,semmai,
nonostanteilsussidiodellestampechefornivanounbuontestoinunnumero
relativamentealtodiesemplariomogenei,ilcontrario.
Ilfattoinsnondevedestarecomenondestallorasorpresaoscandalo,
percheraprofondamenteconnessaallapraticateatralesettecentescal'idea
dell'operacomeprogettolargamenteapertoall'interventoinunmodoo
nell'altrointegrativo,quandononaddiritturacocreativodegliinterpreti.
Singolareerapiuttostolanoncongruenzadiquestiinterventiestemporaneisu
unastrutturamusicaleedrammaturgicaperpiversi(anchesecertonon
totalmente)estraneaallecorrenticonvenzionaliteatrali.
Nonsoloenontantosiackiaropergliintentiriformatoridellapicedi
GluckeCalzabigi,quantoperchl'Orfeoeracomesivistouno
spettacoloteatralecongegnatosuunoschemadiversodaquellodeldramma
permusica:era,propriamente,un'azioneteatraleediquestogenere
drammatico,destinatoallafestadicorteedotatodiunapropriaspecifica
tradizionestilisticostrutturale,rispecchiavafedelmente,purnellanuova
prospettivariformata,lecaratteristichepitipiche:ilsoggettomitico,le
spettacolarisceneinfernali,l'ampioimpiegodelladanza,glielaboratipassaggi
coralielaraffinataecomplessaorchestrazione,pernonparlaredeidue
elementipivistosamentedeterminatisulpianopratico,ladurata
relativamentemodestaelapresenzainscenaditresolipersonaggi.
Finchl'Orfeorimasenell'ambitodiquestaoquellacorteadempiendoa
funzionisostanzialmenteanalogheaquelleassegnateglioriginariamentenella
Viennaabsburgica,essofurappresentatoinunadimensionesostanzialmente
fedeleall'originale:bastipensareall'esecuzionedelI764,aFrancoforte,nel
quadrodellecelebrazioniperl'incoronazionedell'ArciducaGiuseppe,alla
ripresadel1769(nell'ambitodellospettacolodaltitoloLefested'Apollo
dellostessoGluck)pressolacorteparmense,oaquelladelI774pressoquella
napoletana:ancheseilprotagonista,negliultimiduecasicitati,fuunsoprano,
anzich,comenell'originale,uncontralto.
IlcasodiNapoliparticolarmenteilluminanteperchpermetteditoccarecon
manolatrasformazionocuil'operafusottopostanellostessoanno,allorchil
luogodiesecuzionesispostdalTeatrodicorteal
TeatroSanCarlo
:quila
redazioneoriginaledell'Orfeofugiudicatasemplicementeimproponibile,non

tantosullabasedellesoluzionistilisticheavanzatechelapartituraproponeva
(echefuronoinlarghissimamisuraconservate),mainconsiderazionedella
noncongruenzadelgenereconilluogodirappresentazione.Chelapeculiare
dimensioneteatraledell'Orfeoponesseprobleminonfacilmenterisolubiliin
relazioneallenormaliconsuetudinideltempo,provatoanchedallafrequenza
delleesecuzioniinformadiconcerto(unaprassianch'essadecisamente
abnorme):daBreslau(1771)aFirenze(1773)adAmburgo(1775/76),aSiena
(1795),etc.PertantoalSanCarlo,sull'esempiodiquantoeragiavvenutoal
TeatroRealedi
Haymarket
aLondranel1770,nel177Ienel1773,ealTeatro
diViadelCocomeroaFirenzenellostesso1771ediquantosarebbeavvenuto
successivamenteinmoltialtriteatriitalianieno,l'Orfeofutrasformatoda
azioneteatraleindrammapermusica.
Cicomportunaserieconsistentedimodficazionilegateall'espansionedella
vicendadall'originalestaticagiustapposizioneditableauxaldinamicodipanarsi
diun'azioneportataavantidaottopersonaggi(corrispondentiasetteruoli
vocali),ambientatainsettescene(anzichincinque,comenell'originale)e
intervallatadatregrandiballi,tuttiindipendenti,secondolaconsuetudine
salvovagamentel'ultimo,dall'azione:comeagevolededurresindaititoli,
AdelediPointieu,LafelicemetamorfosiosianoiPetitsmaitresburlati,
Corodiseguacid'Amore.
Laversioneparigina
Nonsidimentichichequestarappresentazionenapoletana,emblematicadella
rivisitazioneinqualchemodoobbligatachenonsololapartituramalaconcreta
realtspettacolaredell'Orfeonelsuocomplessoconobbe,nelsuoincontro
conlasituazionedelgustoedelleconvenzioniscenicheitalianeoitalianizzanti,
ebbeluogoquasicontemporaneamenteallanuovaversionedellavoroche
Gluckavevapreparatoperlesceneparigine.Laquale,insostanza,nasceva
dall'analoganecessitdiadeguarelospettacoloalloschemaoperistico
franceseatalfineGluckmutilregistrodelprotagonistadalcontralto(primo
interpreteneerastatoilleggendario
Guadagni
)altenore(espressamenteperil
grandeLeGros),aggiunsealcuninuovibranivocaliestrumentalieritoccin
pipuntilastrumentazione,mettendoaprofittol'esperienzadidodicidensi
annidiesperienzecompositive.
Ilfruttopipreziosodiquestarevisione,accantoapaginestilisticamente
perfettemaalquantoneutresottoilprofiloespressivo,sonolostupendoAir
desFuries,trattodalballettoDonJuaneun'ariaconcoriperEuridice,Cet
asileaimableettranquille,entrambinelsecondoatto.Ma,anostroparere,
neanchequestiduemomentieccelsiriesconoaconferireallaversionefrancese
l'unitorganicaelafreschezzainventivadellaredazionediVienna.

Seinunprimomomentolaversionerivedutaebbeunadiffusionelimitata
(corrispondenteall'areanonvasta,agiudicaredalletabelledelLwenberg,di
predominanteinfluenzadelgustoteatralefrancese),conquistallalungail
predominiosullaversioneoriginalenelprocessodidiffusioneeuropea
dell'opera.Losviluppodelladrammaturgiagluckianasierainfatticoncretatoin
unaseriefolgorantedi
tragdielyriques
,dallaversionefrancese
dell'Alceste,all'Armide,alledueIphignies,scheparvenaturale
l'adozionedell'Orfeofrancese,oltretuttopiriccoesfarzosorispettoalpi
lineareprototipoitaliano,inuncertosensoarcaicoedemod.
D'altraparte,propriolarisonanzainternazionaledelladrammaturgiagluckiana
avevacontribuitoarilanciareimodelli,siapureprofondamenteriveduti,della
tradizionedrammaticad'oltralpe,relegandoinunasferatuttosommato
provincialelaproduzioneseriadisegnoitaliano.Lastbutnotleast,mentre
l'Orfeoscomparvebenprestodalrepertorioitaliano,continuadessere
ininterrottamenterappresentatosullescenefrancesi,sommando,soloaParigi,
trail1774eilI848,ben297esecuzioni.
sulmodellofrancese,picongruoconcertefondamentalicaratteristichedella
drammaturgiaromanticachelavorarono,atacerd'altri,autoricomeLiszt(che
necurunarappresentazioneaWeimarnel1854perlaqualecompose
espressamenteunPreludioeunFinale)edHectorBerlioz,chemiseinscena
l'OrfeoaParigiilI9novembre1859,sinoaCamilleSaintSans,autoredi
unarevisionedellapartiturainsiemeconG.Doret(1911).
LaversionediBerlioz
La
versionediBerlioz
,meritaunaspecialemenzionepervarimotivi:in
primoluogoperchessendostatapubblicatasianellaversionepercantoe
pianoforte(Escudier,ParigiI859),siainpartitura(Heinze,LipsiaI866)ebbe
grandediffusioneecostitulabaseperlesuccessiveedizionidiPeters,Novello,
Schirmer,Ricordiinsecondoluogoperchpurfondendoliberamente,ecerto
arbitrariamente,laversionevienneseconquellapariginaepresentandoun
testomusicalevariamenteemendatoemodificatoripristinavailruolo
contraltiledelprotagonista,operandointalmodo(siapureinuntaglio
interpretativocheaccentuaval'elementouniversalmenteumanodiOrfeo,
sullecomponentidistilizzazionesettecentesca)unafondamentaleoperazione
filologica,cheebbein
PaulineViardotGarcia
unavallooltremodoefficacee
convincentesiaalivellovocale,siaalivelloscenico.

LaViardotnelruolodiOrfeo

Certo,irisultatistilisticiedespressividiunincontrocossingolaretraun
direttorerevisoredellagrandezzadiBerlioz(chediGluckfuinqualchemodo
eredespirituale)ediun'interpretecomelaViardotGarcianoneranodestinati
aripetersitantofrequentementenelfuturo:enonsoloperlestravaganti
interpolazionichedirappresentazioneinrappresentazionesioperavanosuun
testodiperstutt'altrochefedeleaquestaoaquelladelleversionioriginali,
quantoperlostile,ingenereviziatodasuperfetazioniromanticoveristedicui
fecero(efanno)tristesfoggiosiaidirettori,sia,ancorpicordialmente,gli
interpretivocali.Aquest'ultimiingenerenegatosalvoeccezionimemorabili
ilsensodellamorbidavocalitsettecentesca,ilsegretodiuncanto
naturalmenteespressivoepursemprefondatosullapurezzadell'emissione,la
levigataeuritmiadelfraseggio,laprecisionedelladizione,laplasticitdel
ritmo.Impresacertononfacile,sestataintempirecenticlamorosamente
fallitaanchedauncantantedellasensibilitedellaculturadiDietrich
FischerDieskau,protagonista(secondopersistentimodelliesecutividi
ascendenzaottocentesca,renitentiall'usodeltravesti)diunaassaimodesta
incisionediscograficadell'operadirettadaKarlRichter.
L'approcciostilisticoinItalia
Ledifficoltdiunapprocciostilisticamentecorrettoconl'Orfeofurono
evidenti,pichealtrove,inItalia,dovepureillavorofuripresoinforma
scenica(dopoqualcheripropostainversionedaconcerto)apartiredalI889(al
TeatroCostanzidiRomaebenprestoneimaggioricentriteatralidelpaese).
ToscaninilodiresseallaScalanelI907(protagonistaMariaGay)nel1924enel
1925(protagonistaFannyAnita),attenendosialleversionicorrenti,anchese
dal1914potevadisporredellabuonaedizionecuratadaHermannAbertperi
DenkmlerderTonkunstinOsterreich,elasciandoneinfineunapiche
opinabileversionediscograficaparziale.
L'interpretazionetoscaninianasicollocavanavrebbepotutofarealtrimenti
all'internodellavulgatavisionestoriograficachefacevadiGluckuneversore
delleconvenzionidelmelodrammasettecentescoeuninconscioprecursoredel
drammamusicaleromanticoewagneriano:ebisognaammetterecheleletture
chesisonodateetuttorasidannodelleoperegluckiane(inparticolare,
vorremmodire,dell'Orfeo),muovendodaquestaprospettivadecisamente
falsa,riesconoallanostracoscienzaculturaleeallanostrasensibilitmusicale
affattoimprobabiliedecisamenteantistoriche.
VerocheesisteinItaliaunoiatovistosofralatradizioneesecutivaesemplata
sumodellicriptoromanticieleacquisizionicritichedegliultimidecenni,che
hannodefinitivamentelegatol'operadiGluckalvastomovimentodipensieroe
digustodell'Illuminismoitalianoedeuropeo,variamenterispecchiatonelle

precedentiesperienzeteoricheemusicaliitalianeefrancesi,dallequaliGluck
difattoinseparabile.
LegenialiintuizionidiunregistacomeLuchinoViscontiediuncoreografo
comeAurelioMilloshannogiavviato,nellarecentestoriadeglispettacoli
gluckianiinItalia,ilsuperamentosulpianodellospettacolodellamanierata
estucchevoleambientazionedell'operainun'Elladericostruitaconla
cartapesta,instileImpero.
D'altraparte,sulpianomusicale,ilrecuperodellapiautenticadimensione
testualeresaormaiagevoledall'ottimaedizionecriticadelleoperediGluck
promossaapartiredal1951dall'InstitutfurMusikforschungdiBerlinoe
pubblicatadallacasaeditriceBareureiterdiKassel.
Esistonodunqueoggituttelecondizioniperchsiripristiniunattivoconfronto
conlarealtespressivadell'OrfeodiGluck.Impresacomepochealtre
delicataeinsidiosa:NonsivuolnullaammonivalostessoGlucknella
PrefazionealParideedElenanelI770perchlamiaarianell'Orfeo,
ChefarsenzaEuridice,mutandosolamentequalchecosanellamaniera
dell'espressionediventiunsaltarellodiburattini.Unanotapiomenotenuta,
unrinforzotrascuratoditempoodivoce,un'appoggiaturafuordiluogo,un
trillo,unpassaggio,unavolatapurovinaretuttaunascenainun'opera
simileenonfanullaononfacheabbellireun'operadellesolite.

Latradizionedell'azioneteatrale(festateatrale)
notoOrfeo,ecelebreilsuolungodolorenell'immaturamortedellasua
sposaEuridice.MorellanellaTraciaiopercomododell'unitdelluogola
suppongomortanellaCampagnafelicepressoallagod'Averno,invicinanza
delqualefinseroiPoetitrovarsiunaspelonca,cheaprivailcammino
all'Inferno.L'infeliceamantemosseapietgliDei,chegliconcesserodi
penetrarnegliElisiperripigliarsilasuadiletta,colpattoperdinonguardarla
finchnonfossetornatosullaTerra.Nonseppeiltenerosposofrenartantogli
affetti,edavendocontravvenutoaldivieto,perdpersempreEuridice.Per
adattarlafavolaallenostrescenehodovutocambiarlacatastrofe.Leggasi
VirgilioallibroIVdelleGeorgiche,alVIdell'Eneide.
Cosirecital'Argomentodell'Orfeonellibrettostampatoperlaprima
esecuzionetenutasinelTheaterbeyderHofburgdiVienna,inoccasione
dellefesteperilgiornoonomasticodell'ImperatoreFrancescoStefanoIdi
AbsburgoLorenaeperl'anniversariodellasuaincoronazione.Leparoledel
CalzabigisonoinformateaunaesibitaEmpfindsamkeitdistampo
roussovianoediderotiano,nell'enfasipostasull'aspettopateticoe

universalmenteumanodelmitodiOrfeo(ilsuolungodolorenell'immatura
mortedellasuasposaEuridice...l'infeliceamantemosseapietgliDei...
nonseppeiltenerosposofrenartantogliaffetti...).Disposizionechenel
librettosarevidentesoprattuttonelladelineazionedelpersonaggiodiEuridice
nellaqualeil
Calzabigi
videperusareleparolediAlfredEinstein
realisticamenteunacreaturaviolenta,pienadipassioneedaccecatadalla
gelosia,unadonnasplendidaeimperiosa,chehal'attitudineeilgestodi
unaGiunoneirataeproprioaquestodesideriodirealismopsicologico,di
umanizzazioneediattualizzazionedelmito,daimputarsilaprotrattascena
dell'incontropateticoecontrastatotraidueprotagonistinelregnodeimorti,
cheoccupadueterzibuonidell'ultimoattodell'opera.
D'altrapartesiavverteanchenellaprosadelCalzabigiun'insistita
preoccupazionediordinerettoricochelospingeagiustificarepercomodo
dell'unitdiluogolospostamentodell'azionenellaCampagnafelicepresso
allagod'Avernoeilcambiamentodellacatastrofedettatadallanecessitdi
adattarlafavolaallenostrescene.Nonsfuggainoltrel'esplicitasceltadella
poesiavirgilianainpiluoghirecuperataattraversoamoroseparafrasicome
idealepuntodiriferimentostilisticoedespressivodellibretto,senzarinunciare
tuttaviaallamediazioneditoniemodidiunamelicaarcadica,taloradischietta
ascendenzametastasiana:

Cercoilmiobencos
inquesteovemor
funestesponde.
Masoloalmiodolor
perchconobbeamor
l'ecorisponde.
[...]
Piangoilmiobencos
seilsoleindoraild,sevanell'onde.
Pietosoalpiantomio
vamormorandoilrio,
emirisponde.
Adattarlafavolaallenostrescene:l'espressionehaunsignificatoprecisosul
pianodrammaturgico,chemeritadiessereapprofonditononfoss'altrocheper
puntualizzarequantaacutacoscienzadelleconvenzionilinguisticheedeiloro
presuppostiideologicifosseimplicitaaquestospettacolo,incautamente
assuntoasimbolodiunaradicaleeversionedelletantovituperate
convenienzeteatralisettecentescheagiustoscornoaltresdegliaffatto
miticiprecorrimentiromanticipernondirewagneriani(!),chenutriteschiere
dicriticigliattribuirono.

OccorrerdunqueanzituttoprecisarecheOrfeoedEuridicenonnacque
comedrammapermusica:illavorosisituavaentrounfilonerelativamente
indipendentedalmelodramma,delqualeabolivamoltedelleconvenzioniperla
buonaragionechemuovevadatutt'altratradizione:quelladell'azioneteatrale.
QuestosottogeneredrammaticoebbeampiadiffusioneaViennaeinaltricentri
europei(Dresda,Stoccarda,ParmaeNapoli,peresempio)neiqualiun'attiva
vitamusicalesiunivaaun'altrettantosolerteattivitteatralenell'ambitodelle
corti:ravvisandosinellasuapiagileenellostessotempofantasiosae
sfarzosastrutturailveicoloidealeperunospettacolodicircostanza,legatoper
tramitipiomenodiretticonl'occasionecelebrativaentrolaqualeveniva
accolto.
OrfeoedEuridicedunquepropriamenteun'azioneoanche,comesidiceva
conefficaceespressione,unafestateatrale:qualetopoidelgenereaccoglieil
soggettomiticolespettacolarisceneinfernali,l'ampioimpiegodelladanza,gli
elaboratipassaggicoralielaraffinataecomplessaorchestrazioneancheil
menorigidoschemaformaledeipezzichiusi,coscomel'eliminazionedei
ritornelliinizialidelleariehasempreinquestoambitoprecedentifrequenti
eillustri.Parimentil'interpenetrazionediariaerecitativoaccompagnato,
l'abolizionedelrecitativoseccosisegnalanoperlaradicalitdellesoluzioni
adottate,nonperilprincipio,anch'essoaccoltosiapureinmisurapilimitata
nellatradizioneprecedente.
Coslatantoconclamatariformadellostilevocalemediantel'adozionediun
cantosillabicoalienodacoloratureevirtuosismi,nonpuesserescissadalla
conservazionedelcarattereastratto,intimamenteantirealisticodeitipivocali,
secondoascendenzesquisitamenteitaliane:ilprimointerpretedelruolodi
Orfeofu,com'noto,ilcastrato
GaetanoGuadagni
.Fermorestando,s'intende,
chesquisitamentegluckianaprescindendodall'inconfondibilemisurastilistica
chesuelementivecchienuovidistendeunpersonalecoloreespressivola
sistematicadeclinazionedrammaticael'interdipendenzadituttiquesti
elementi,secondoquellaconcezioneorganicadelteatromusicalecheGluck
andrinseguito,daAlcesteinpoi,indagandoeapprofondendo.
Quantoprecedepermettedisottolinearequantofosserocarenti,propriosul
pianoformalistico,leragionidiunacriticacheesclusivamentesuquestebasi
giudicavalarilevanzastoricadell'Orfeogluckiano.Ilquale,anostroavviso,
presentabenaltrimotividiinteresse,chetantopichiaramentepossono
esserecompresiquantopisimetteinrelazionequestospettacolosiaconla
tradizionedrammaticomusicaleprecedente,siaconisuccessivisviluppied
esitidell'esperienzadelmusicistaspezzandonecessariamentecomesi
diceval'occultaeinconfessatateleologiadellastoriadelmelodramma,che
vedenellatradizionedelteatroitalianosettecentescounlungoestravagante

errorerispettoallametadesignatadeldrammamusicaleromantico.
LeideedrammaturgichediCalzabigi
Converrdunquelasciarciguidaredaiprotagonistidiquestoavvenimentoche
sottrattobenprestoalsuocontestostoricofucaricatodisignificatichene
occultaronolecaratteristichepiintimeepeculiari.
ConquesteparoleilCalzabigigiuntoallafinedellapropriaparabolaartistica
edesistenzialerievocavanelI784,inunaletterapubblicatasulMercurede
France,gliesordidellapropriacollaborazioneconGluck:
Hopensato,venticinqueanniorsono,chelasolamusicaconvenientealla
poesiadrammatica,inparticolareperidialoghieperleariechechiamiamo
d'azione,fossequellachepis'avvicinaalladeclamazionenaturaleanimata,
energica,hopensatochelastessadeclamazionenonfossecheunamusica
imperfettachenoipotremmonotarlacoscom'setrovassimosegnia
sufficienzaperindicaretantitoni,tanteinflessioni,tantielevamentidellavoce
esuccessiviaddolcimenti,tantesvariatesfumature,cheproducelavoce
declamando.Lamusicacheaccompagnaqualsiasiversononessendodunque,
amioparere,cheunapielaboratadeclamazione,pistudiataearricchita
dall'armoniadegliaccompagnamenti,pensavochestessequituttoilsegreto
percomporreeccellentemusicaperundrammachepilapoesiaera
stringata,energica,appassionata,toccante,armoniosa,epilamusica
cercassediesprimerlaconvenientemente,secondolasuaveradeclamazione,
sarebbelaveramusicadiquestapoesia,lamusicapereccellenza...Giunsia
Viennanel1761tuttopresodaquesteidee.Unannopitardi,S.E.ilconte
Durazzo
,alloradirettoredeglispettacoliallaCorteImperiale,eoggi
ambasciatoreaVenezia,alqualeavevorecitatoilmioOrfeo,miincaricdi
metterloinscenaperilteatro.Acconsentiiapattochelamusicafosse
compostacomeiovolevo.MimandalloradaGluck,che,midisse,si
presterebbeatutto.Glucknoneraconsideratoalloraesenzadubbioatorto
traipifamosicompositoricomeHasse,Buranello,Jommelli...Nessuno
conoscevalamusicadideclamazione,comeiolachiamo,eperGluckchenon
pronunciavabenelanostralingua,sarebbestatoimpossibiledeclamare
qualcheversounodietroall'altro.GlilessiilmioOrfeo,declamandogliene
parecchibrani,indicandoglilesfumaturecheioponevanelladeclamazione,le
sospensioni,lalentezzaelavelocit,itonidellavoceavoltesforzatiavolte
alleggeriti,dicuiintendevocheeglisivalessenellacomposizione.Lopregai
inoltrediabolireipassaggi,lecadenze,iritornelli,etuttocichesi
introdottodigoticodibarbaro,distravagantenellanostramusica.Gluck
adottlemieidee...Cercaiisegniperindicarealmenoitrattipisalienti
inventaialcunisegnielimisitraunarigael'altraneltestodell'Orfeo.Su

questomanoscritto,incuidoveisegninoneranobastatiavevoscrittolenote,
Gluckcomposelasuamusica...
Lanotasalientediquestotestonontantodiordineastrattamenteesteticoo
teorico:l'ideachelamusicasialaliberazionedelpotenzialefonicoespressivo
implicitoalladeclamazione,eragiunconcettotipicodell'esteticadisegno
classicisticosottesaallapoeticadelmelodrammaitaliano,echegli
Enciclopedistifrancesiavevanorifondatosunuovebasi.Lanovitpiuttosto
nelvigoreconcuisiponel'accentosull'esigenzadiunpiprofondoimpegno
espressivoediunapisoffertaserietmoraledellapoesia,chesivuole
appuntostringata,energica,appassionata,toccante,armoniosa,come
dellamusica,chesiesigelontanadallagratuitdell'arbitrioedellamaniera.La
musicadideclamazione,comelachiamailCalzabigi,ilperfetto
corrispettivodelballettopantomimodiNoverreedi
Angiolini
,chenona
casohacosampioruolonell'OrfeoedEuridice:selaprimaliberale
virtualitsonoredellaparolasenzaoffuscarnelepotenzialitsignificative,il
secondooperaunastilizzazionedelgestochenevalorizza,anzich
disperderne,lacaricasimbolicaadessoconnessa.Nell'unoenell'altrocasoil
riferimentoultimononadunatradizioneformaleoretorica,maadundato
empirico,all'esperienzafondatasullanatura.
LeideedrammaturgichediGluck
Un'importanteletteradiGluck,pubblicataanch'essasulMercuredeFrance,
nelI775,permettediconfermarenonsololasostanzialeveritdelruolocheil
Calzabigisiattribuiva,mal'identitdegliintentiespressivicheguidarono
librettistaecompositorenellacomunericercadiunaumanitautentica,
rifondatasuiliberatoriprincipidellanaturailluministica.
Midovreiancorpirimproverareseacconsentissinellasciarmiattribuire
l'invenzionedelnuovogenered'operaitaliana,ilcuisuccessogiustifical'averla
tentataalSig.Calzabigichevailmeritoprincipale,eselamiamusicaha
avutounqualchesuccesso,credodidoverriconoscerechealuichedevo
riconoscenza,perchluichemihamessonellecondizionidisvilupparele
risorsedellamiaarte.Questoautorepienodigenioeditalento,haseguito
unastradapococonosciutadagliitaliani,neipoemidiOrfeo,diAlcestee
diParide.Questeoperesonopienediquellefelicisituazioni,diqueitratti
terribiliepateticichepermettonoalcompositorediesprimeregrandipassionie
dicreareunamusicaenergicaetoccante.Perquantotalentoabbiaun
compositore,nonscriverchemusicamediocre,seilpoetanonstimolainlui
questoentusiasmo,senzadicuitutteleproduzioniartistichesonodebolie
languonol'imitazionedellanaturailfinericonosciutochetuttidebbono
proporsi.Edanchequelloacuicercoditendere:lamiamusica,sempre

sempliceenaturalenellamisuradelpossibile,miraarealizzarelapigrande
espressioneearnforzareladeclamazionepoetica...
Nellatensionetraquestonuovoidealeumano,primacheartistico(siapure
espresso,alivelloteorico,construmentitradizionali),nelqualesirispecchiava
lacaricarivoluzionariadelladisposizioneidealeilluministica,eleleggi
strutturaliimplicitealgeneredellafestateatraleeallesueproiezionisocalied
ideologiche,risiedeilsensopiintimodell'OrfeoedEuridicegluckiano:
splendidocompromessotraleragionidiunpensieroprogressivoe
progressivononsolosulpianomusicaleeungustoancoralargamentelegato
aimodellidell'ufficialitd'apparatovienneseeabsburgica.
Illietofineel'ideologiadell'Assolutismoilluminato
Daquestopuntodivistanecessarioriconoscerecheilmomentopidiscusso
dell'Orfeo,ilsuolietofine,costituisceunasoluzioneperfettamentecoerente
esolidaleconlasuastruttura.Comehaosservatolucidamente
Ludwig
Finscher
,
l'ideadecisivadellariformadiCalzabigi,eradiporre,alluogodelleabituali
allegorie,odellerazionalisticamenteproblematichedimostrazionidivirt,
passionielementariedumane:proprioquestogenerediriforma,tuttavia,
lasciavainalterata,inlineadiprincipio,l'impalcaturatradizionaledell'azione
teatrale.Conci,peraltro,rimanevaintattaanchelastrutturafondamentale
dellamateria,iltipicorapportogerarchicoframondodeglidiemondodegli
uomini.Illietofine,chefacevapartediquestastruttura,nonvidivenne
tuttaviasemplicementeripresocomeera,mamotivatomedianteunasvolta,
chenellatradizionedellaleggendadiOrfeononsieravistafinoadallora:
l'apparizionediAmoregiall'iniziodell'azioneel'ingiunzionediAmoread
Orfeo,nonsolodinonguardareEuridicelungoilviaggioalregnodeimorti,ma
neanchedichiararnealeiilmotivo.Questosopraggiuntodivieto,eraanzitutto
unamagnificatrovatadalpuntodivistascenico,cheacuivailconflittoe
fornivainoltrelapossibilitdiliberareEuridicedallapassivitdelsuoruolo,
rendendolaunapersonacheattivamentesentivaeagiva,perquantoreso
possibiledall'argomento.Inoltrel'introduzionedellaprimascenadiAmore
avevaconseguenzefondamentali:ilDio,inquestocaso,conducevaluistesso
visibilmentel'azionedalprincipioallafine,complicandolaesciogliendolacon
cilefigureumanedell'azionevivevanoleloroumanepassionisoltanto
nell'ambitodiunalibertristretta.MaalloraAmoresianelladisposizione
scenicachenelsensopiprofondodell'azionenonerapisoltantouna
costruzioneallegoricadicomodo,unDeusexmachina,cheinterveniva
nell'azioneallaconclusionesenzamotivazionealcuna,maeraaddiritturala
personificazionedelnuminosochepresiedealmondodeldrammaedetermina

lastoriadegliuomini.Laconclusionedell'Orfeoconcisoltantoun
momentoparzialemanecessariodiunastrutturamitologicadell'azione,che
restapienamentefedeleallaconcezionefondamentaledellaTragdielyrigue,
dell'Opraballetedell'azioneteatrale,malarinnovadall'interno,colmandola
dell'umanitpropriaalnuovoclassicismoviennese,trasformandol'allegoria
mitologicainunmitologicodrammaumano.Edpropriol'ideaumanitariain
unmondomitologicocherendelaconclusioneconciliatrice,illietofinepi
necessariodiprima:laprovacheAmoreimponeagliamanti,senzaquesto
lietofinenonsarebbesenonatroceeinsensatalasuppostaconclusionedicui
sipreoccupasemprelaprassiteatrale,nontragica,maassurda.Illietofine
daprendersidunquepropriosulserio,nelnuovosensoconferitodaCalzabigi
allatradizionedell'azioneteatrale.
D'altraparte,questotipodiscioglimentodrammatico,asuavoltacollegato
conl'ideologiadell'Assolutismoilluminatoepiprecisamenteconlasua
variantevienneseedabsburgica.
All'incircacomeilmonarcailluminatohaosservato
Kurt

Klinger
ripens
erinnovlaformadellostatoconservandoneilsistema,Gluckriformlo
schemadell'operaseriasenzarinunciarvi.L'operad'arteriflett(forse
consapevolmente?)lafinalitdelsistemadiadeguarsialnuovogiustoconcetto
diumanit,ecifececonl'aiutodellanuovaideologiaingergoteatralesi
direbbeconl'ausiliodiunanuovadrammaturgia.LedecisetendenzediGluck
perlosviluppodrammaticochiaramentedefinito,lapassioneelaschietta
sinceritacuimancava,perdivenireunprogrammaclassico,soltantoil
predominiocategoricodell'eticamasiamogiinquestadirezioneconil
contattoconKlopstocketuttequelleazionieroicheumanizzatedalui
predilette,nonsuperanoinrealtilimitidiunordinemondanobendisposto,
misurato,armonico,degnodifiduciaeirappresentantidiquell'ordine,le
altezze,glidi,sicomportanocomeseavesserofattoproprioilprogramma
educativodegliAbsburgo:amoreversol'umanit...compassione,
consapevolezzachelasignoriasolouncompitoricevutoineredit...chi
umiliagliuominiumiliasestesso.Quell'Olimpocivilizzatoeimborghesito,reca
itrattidellaHofburg,eisuoidiabitanoinestateaSchnbrunn...Nelregno
deipersonaggiumanivienemessainluceunaqualitchespingeadazionie
giquasiarivolte,appellichepremonoconinterrogativiecommuovonoconi
lorodolori,acuisarebbesconvenienteepericolosononporgereascolto.La
decisionediOrfeodipenetrarenell'Ade,einfrangerecosl'ordinenaturale,
potrebbesembrareunaribellionesenonfossecollegataauncomandodivino.
ConcidivienepossibilecheOrfeoedEuridiceregganoallaprovapur
soggiacendovi.Illoroamorechetuttovince,sisvelanellaincapacitdinon
guardarsiinvoltoequestoaprelospazioadunattodigrazia.IlDioriforma,
percosdire,ilsuoverdetto,secondocuiEuridiceall'incrociarsideglisguardi

dovevaesserepersempreperduta,prendendol'atteggiamentodiunamico,
delbuonvicinochealleviaildolore,asciugalelagrimeemeritariconoscenza
conilsuorinnovatodonodellavita.
InOrfeoedEuridicelanuovadrammaturgiagluckianahaun'applicazione
completaeorganica,nelsensochetuttiisuoielementicaratteristicivisono
rilevabilipiomenocompiutamenteaivarilivellidellospettacolo:daquello
librettisticoaquellomusicaleaquellodellarealizzazionemimicaescenica.
Nellostessotempo,tuttavia,lasuaefficaciaindebolitadallamancanzadiun
veronucleotragico.LepigrandioperediGluck,daAlcestealledue
Ifigenie,stringonoiprotagonistinellamorsadisituazionisenzauscita,dalle
qualiaffioraesidefinisce,inunamessaafuocoprogressivaeincalzante,il
loroprofiloumanoneldrammaticoconfrontoconirispettividestini.
Loscioglimento,alqualepresiedeilprovvidenzialeinterventodivino,assume
davverounafunzioneliberatriceecatarticainquantorecuperadauna
prospettivapialtaivaloricheilciecosviluppodeicasiavevanegatoo
infranto.L'interaoperapudiventarecosemblemadellarazionalite
dell'eticitchesifannostrada,vittoriosamente,nell'opaca,predeterminata
necessitdellevicende.Ilsuosvolgimentomimaladrammaticatensionedella
vitamoralecheunprincipiosuperiorediordinedivinogarantisce.Qui
Euridicedevecomunquetornareavivere,perchevidentechelasuamorte
proiettasullacreazioneun'ombrataledaoffuscarnelaluminosaarmonia.
Significativamente,ellasisalva,insostanza,nonattraverso,manonostantela
provaimpostaadOrfeo,perchpossarifulgere,intuttalasuaprovvidenziale
misericordia,ildivinoattodigrazia.Laperfezionedelpianosovrannaturale
finisceperporrefuorigiocol'attivapartecipazioneeticadeiprotagonisti.
Tonocontempletivo,nontragico
Glucksurrogaallamancanzadiunaveratensionetragicadellavicenda,
mantenendosifedelealcaratterepispecificodeltestoteatrale:allasua
vocazionefastosamentespettacolareecelebrativa.IltonodiOrfeoed
Euridicenontragicoquantopiuttostoserenamentecontemplativoilsuo
centrofocalesonogliElisi,nonl'Ade.giustodunquecheinnessunmomento
lapassionetocchil'acmedell'intensittragica:ilcelebreronddiOrfeo,Che
farsenzaEuridice,potsembrareambiguosottoilprofiloespressivoachi
leggevailmitodaunaprospettivaromantica,consapevoledeisuoirisvolti
dionisiaci.Ineffettiessoforniscelacorrettacifrasentimentalediunlavoronel
qualenonatortostatoidentificatoilprimomanifestodelneoclassicismo
musicale.Ancheladdovecampeggia,comenellamirabilescenad'apertura,il
sentimentodellamorte,essovieneoffertonellagrandetrenodiacoralesulla
qualesiinserisceilcantod'Orfeoinunatonalitsoaveedolcissima,che

sembrarichiamaregliarcaiciattributiselenicidiEuridice.
Daunapallidachiaritlunareagevoleimmaginareilluminatalaprimascena
dell'opera,l'amenomasolitarioboschettodialloriedicipressi,cheadarte
diradatoracchiudeinunpiccolopianoilsepolcrodiEuridice.Equaletrionfodi
un'iconografiasquisitamentetardorococviennese(siimmaginiil
compiacimentodelleImperialRegieMaestLoro)nelballochevisisvolge:
intornoall'urnad'Euridicepiangonode'Genijcherappresentanodegli
Amorini,etunoinfigurad'Imeneospengelasuafacesimbolodell'unione
coniugaleseparatadallamorte.
NelcivilissimoaldilincuisiavventuraOrfeo,ancheleFurieeiMostrisono
statitoccatidallalucedell'umano,nonhannopersolacapacitdicompatirechi
statoprovatodaldolore.Mal'intensitstraordinariadellaloroapparizione
chelasciaragionesbigottitiipubblicisettecenteschinontravalical'ambito
dellostupendotableau,chiusoinsestessoneimodidiunintermedio
protobarocco.L'ultimasuaeco,giustaladidascaliadellibretto,sidileguaper
entrolescene.
NoncoslamusicadegliElisi,sullaqualesisnodailrecitativodiOrfeo,Che
purociel.Postoalcentroesattodell'opera(propriocomel'ariaPossente
spirto,nellaqualeMonteverdiavevariassuntoilsensodelladivinapotenza
fascinatricedellamusica),neinsiemel'epitomeelasiglaespressiva:lasua
lucesiirradiaperl'interaazioneteatrale,asimboleggiaresolennementela
deliberatasceltadellaserenavarianteapollineadelmito.
Chepurociel!
Chechiarosol!
Chenuovaserenalucequestamai
Chedolcelusinghieraarmonia
formanoinsieme
ilcantardegliaugelli,
ilcorrerde'ruscelli,
dell'aureilsussurrar!
Questoilsoggiorno
de'fortunatieroi.
Quituttospirauntranquillocontento...
Natodaunlungotravaglioessocompareinversionivistosamentepibanali
indueopereprecedentidiGluck,l'Ezioel'Antigono,ilgranderecitativo
checostituisceilcuoredellascenadegliElisielevasolennementelamusica,
emancipatadaognisottimissioneallaparolaeliberataintuttoilsuoautonomo
potenzialeespressivo,aspecchiodiunnuovosentimentodellanaturae
dell'uomo,presagiodimotividestinatiatrovareprecisiefecondiechinel

classlclsmoviennese,dalloHaydndellaCreazioneedelletagionial
BeethovendellaSestasinfonia.
AncoraunavoltaOrfeoedEuridicesvelalasuadoppianaturadiprologoa
unanuovadrammaturgiaediemblemadiun'utopicaconcordanzatrauomo,
natura,societ,fondatasuinuovivaloriteorizzatidalrazionalismoilluministico
egarantitidalpotereassolutoeilluminato.
EsecuzionieprassiesecutivanelSettecento
UnnumerorelativamenteristrettodioperefudatoallestampenelSettecento
lapraticadell'edizione,riservatasindallacomparsadelgenereoperisticoa
spettacoliinqualchemodoeccezionali,talidagarantireunapilunga
permanenzainrepertoriodiquantononfosseconcessoallanormale
produzione(destinata,insensoletteralealconsumodellavivacissimavita
teatraledeltempo),conobbeunapivastadiffusioneaParigieaLondra:qui
conunapimarcatatendenzaallapubblicazionedibranisceltidaglispettacoli
dimaggiorsuccessoinriduzionepercantoepianoforte.Inquestonumero
rientranoambedueleversionidell'OrfeodiGluck,chefuronoquasisubito
pubblicateinpartituraaParigi,appunto,laprimanelI764,lasecondanel
I774.
Sitratta,nell'uncasoenell'altro,dibuonitestimoniovelisirapportialla
mediadelleconsuetudinieditorialidell'epocadellaformaoriginaledei
rispettivispettacoliedelpensierocompositivodiGluck:inognicasoessi
appaionocomefontiincomparibilmentepiautorizzateefededegnedelle
normalicopiemanoscrittecheservivanoditramiteperladiffusionedel
repertoriooperisticocoevo,aperteallepiarbitrariemodificazionie
interpolazionilegateallecontingenzediquestaoquell'esecuzione.
Nonperquestol'Orfeogluckianoebbe,sindallasecondametdel
Settecento,unatradizioneesecutivapiaderenteallesuematricioriginalidi
quantononavvenisseperlamediadellealtreopereavvenne,semmai,
nonostanteilsussidiodellestampechefornivanounbuontestoinunnumero
relativamentealtodiesemplariomogenei,ilcontrario.
Ilfattoinsnondevedestarecomenondestallorasorpresaoscandalo,
percheraprofondamenteconnessaallapraticateatralesettecentescal'idea
dell'operacomeprogettolargamenteapertoall'interventoinunmodoo
nell'altrointegrativo,quandononaddiritturacocreativodegliinterpreti.
Singolareerapiuttostolanoncongruenzadiquestiinterventiestemporaneisu
unastrutturamusicaleedrammaturgicaperpiversi(anchesecertonon
totalmente)estraneaallecorrenticonvenzionaliteatrali.

Nonsoloenontantosiackiaropergliintentiriformatoridellapicedi
GluckeCalzabigi,quantoperchl'Orfeoeracomesivistouno
spettacoloteatralecongegnatosuunoschemadiversodaquellodeldramma
permusica:era,propriamente,un'azioneteatraleediquestogenere
drammatico,destinatoallafestadicorteedotatodiunapropriaspecifica
tradizionestilisticostrutturale,rispecchiavafedelmente,purnellanuova
prospettivariformata,lecaratteristichepitipiche:ilsoggettomitico,le
spettacolarisceneinfernali,l'ampioimpiegodelladanza,glielaboratipassaggi
coralielaraffinataecomplessaorchestrazione,pernonparlaredeidue
elementipivistosamentedeterminatisulpianopratico,ladurata
relativamentemodestaelapresenzainscenaditresolipersonaggi.
Finchl'Orfeorimasenell'ambitodiquestaoquellacorteadempiendoa
funzionisostanzialmenteanalogheaquelleassegnateglioriginariamentenella
Viennaabsburgica,essofurappresentatoinunadimensionesostanzialmente
fedeleall'originale:bastipensareall'esecuzionedelI764,aFrancoforte,nel
quadrodellecelebrazioniperl'incoronazionedell'ArciducaGiuseppe,alla
ripresadel1769(nell'ambitodellospettacolodaltitoloLefested'Apollo
dellostessoGluck)pressolacorteparmense,oaquelladelI774pressoquella
napoletana:ancheseilprotagonista,negliultimiduecasicitati,fuunsoprano,
anzich,comenell'originale,uncontralto.
IlcasodiNapoliparticolarmenteilluminanteperchpermetteditoccarecon
manolatrasformazionocuil'operafusottopostanellostessoanno,allorchil
luogodiesecuzionesispostdalTeatrodicorteal
TeatroSanCarlo
:quila
redazioneoriginaledell'Orfeofugiudicatasemplicementeimproponibile,non
tantosullabasedellesoluzionistilisticheavanzatechelapartituraproponeva
(echefuronoinlarghissimamisuraconservate),mainconsiderazionedella
noncongruenzadelgenereconilluogodirappresentazione.Chelapeculiare
dimensioneteatraledell'Orfeoponesseprobleminonfacilmenterisolubiliin
relazioneallenormaliconsuetudinideltempo,provatoanchedallafrequenza
delleesecuzioniinformadiconcerto(unaprassianch'essadecisamente
abnorme):daBreslau(1771)aFirenze(1773)adAmburgo(1775/76),aSiena
(1795),etc.PertantoalSanCarlo,sull'esempiodiquantoeragiavvenutoal
TeatroRealedi
Haymarket
aLondranel1770,nel177Ienel1773,ealTeatro
diViadelCocomeroaFirenzenellostesso1771ediquantosarebbeavvenuto
successivamenteinmoltialtriteatriitalianieno,l'Orfeofutrasformatoda
azioneteatraleindrammapermusica.
Cicomportunaserieconsistentedimodficazionilegateall'espansionedella
vicendadall'originalestaticagiustapposizioneditableauxaldinamicodipanarsi
diun'azioneportataavantidaottopersonaggi(corrispondentiasetteruoli
vocali),ambientatainsettescene(anzichincinque,comenell'originale)e

intervallatadatregrandiballi,tuttiindipendenti,secondolaconsuetudine
salvovagamentel'ultimo,dall'azione:comeagevolededurresindaititoli,
AdelediPointieu,LafelicemetamorfosiosianoiPetitsmaitresburlati,
Corodiseguacid'Amore.
Laversioneparigina
Nonsidimentichichequestarappresentazionenapoletana,emblematicadella
rivisitazioneinqualchemodoobbligatachenonsololapartituramalaconcreta
realtspettacolaredell'Orfeonelsuocomplessoconobbe,nelsuoincontro
conlasituazionedelgustoedelleconvenzioniscenicheitalianeoitalianizzanti,
ebbeluogoquasicontemporaneamenteallanuovaversionedellavoroche
Gluckavevapreparatoperlesceneparigine.Laquale,insostanza,nasceva
dall'analoganecessitdiadeguarelospettacoloalloschemaoperistico
franceseatalfineGluckmutilregistrodelprotagonistadalcontralto(primo
interpreteneerastatoilleggendario
Guadagni
)altenore(espressamenteperil
grandeLeGros),aggiunsealcuninuovibranivocaliestrumentalieritoccin
pipuntilastrumentazione,mettendoaprofittol'esperienzadidodicidensi
annidiesperienzecompositive.
Ilfruttopipreziosodiquestarevisione,accantoapaginestilisticamente
perfettemaalquantoneutresottoilprofiloespressivo,sonolostupendoAir
desFuries,trattodalballettoDonJuaneun'ariaconcoriperEuridice,Cet
asileaimableettranquille,entrambinelsecondoatto.Ma,anostroparere,
neanchequestiduemomentieccelsiriesconoaconferireallaversionefrancese
l'unitorganicaelafreschezzainventivadellaredazionediVienna.
Seinunprimomomentolaversionerivedutaebbeunadiffusionelimitata
(corrispondenteall'areanonvasta,agiudicaredalletabelledelLwenberg,di
predominanteinfluenzadelgustoteatralefrancese),conquistallalungail
predominiosullaversioneoriginalenelprocessodidiffusioneeuropea
dell'opera.Losviluppodelladrammaturgiagluckianasierainfatticoncretatoin
unaseriefolgorantedi
tragdielyriques
,dallaversionefrancese
dell'Alceste,all'Armide,alledueIphignies,scheparvenaturale
l'adozionedell'Orfeofrancese,oltretuttopiriccoesfarzosorispettoalpi
lineareprototipoitaliano,inuncertosensoarcaicoedemod.
D'altraparte,propriolarisonanzainternazionaledelladrammaturgiagluckiana
avevacontribuitoarilanciareimodelli,siapureprofondamenteriveduti,della
tradizionedrammaticad'oltralpe,relegandoinunasferatuttosommato
provincialelaproduzioneseriadisegnoitaliano.Lastbutnotleast,mentre
l'Orfeoscomparvebenprestodalrepertorioitaliano,continuadessere
ininterrottamenterappresentatosullescenefrancesi,sommando,soloaParigi,
trail1774eilI848,ben297esecuzioni.

sulmodellofrancese,picongruoconcertefondamentalicaratteristichedella
drammaturgiaromanticachelavorarono,atacerd'altri,autoricomeLiszt(che
necurunarappresentazioneaWeimarnel1854perlaqualecompose
espressamenteunPreludioeunFinale)edHectorBerlioz,chemiseinscena
l'OrfeoaParigiilI9novembre1859,sinoaCamilleSaintSans,autoredi
unarevisionedellapartiturainsiemeconG.Doret(1911).
LaversionediBerlioz
La
versionediBerlioz
,meritaunaspecialemenzionepervarimotivi:in
primoluogoperchessendostatapubblicatasianellaversionepercantoe
pianoforte(Escudier,ParigiI859),siainpartitura(Heinze,LipsiaI866)ebbe
grandediffusioneecostitulabaseperlesuccessiveedizionidiPeters,Novello,
Schirmer,Ricordiinsecondoluogoperchpurfondendoliberamente,ecerto
arbitrariamente,laversionevienneseconquellapariginaepresentandoun
testomusicalevariamenteemendatoemodificatoripristinavailruolo
contraltiledelprotagonista,operandointalmodo(siapureinuntaglio
interpretativocheaccentuaval'elementouniversalmenteumanodiOrfeo,
sullecomponentidistilizzazionesettecentesca)unafondamentaleoperazione
filologica,cheebbein
PaulineViardotGarcia
unavallooltremodoefficacee
convincentesiaalivellovocale,siaalivelloscenico.

LaViardotnelruolodiOrfeo
Certo,irisultatistilisticiedespressividiunincontrocossingolaretraun
direttorerevisoredellagrandezzadiBerlioz(chediGluckfuinqualchemodo
eredespirituale)ediun'interpretecomelaViardotGarcianoneranodestinati
aripetersitantofrequentementenelfuturo:enonsoloperlestravaganti
interpolazionichedirappresentazioneinrappresentazionesioperavanosuun
testodiperstutt'altrochefedeleaquestaoaquelladelleversionioriginali,
quantoperlostile,ingenereviziatodasuperfetazioniromanticoveristedicui
fecero(efanno)tristesfoggiosiaidirettori,sia,ancorpicordialmente,gli
interpretivocali.Aquest'ultimiingenerenegatosalvoeccezionimemorabili
ilsensodellamorbidavocalitsettecentesca,ilsegretodiuncanto
naturalmenteespressivoepursemprefondatosullapurezzadell'emissione,la
levigataeuritmiadelfraseggio,laprecisionedelladizione,laplasticitdel
ritmo.Impresacertononfacile,sestataintempirecenticlamorosamente
fallitaanchedauncantantedellasensibilitedellaculturadiDietrich
FischerDieskau,protagonista(secondopersistentimodelliesecutividi
ascendenzaottocentesca,renitentiall'usodeltravesti)diunaassaimodesta
incisionediscograficadell'operadirettadaKarlRichter.

L'approcciostilisticoinItalia
Ledifficoltdiunapprocciostilisticamentecorrettoconl'Orfeofurono
evidenti,pichealtrove,inItalia,dovepureillavorofuripresoinforma
scenica(dopoqualcheripropostainversionedaconcerto)apartiredalI889(al
TeatroCostanzidiRomaebenprestoneimaggioricentriteatralidelpaese).
ToscaninilodiresseallaScalanelI907(protagonistaMariaGay)nel1924enel
1925(protagonistaFannyAnita),attenendosialleversionicorrenti,anchese
dal1914potevadisporredellabuonaedizionecuratadaHermannAbertperi
DenkmlerderTonkunstinOsterreich,elasciandoneinfineunapiche
opinabileversionediscograficaparziale.
L'interpretazionetoscaninianasicollocavanavrebbepotutofarealtrimenti
all'internodellavulgatavisionestoriograficachefacevadiGluckuneversore
delleconvenzionidelmelodrammasettecentescoeuninconscioprecursoredel
drammamusicaleromanticoewagneriano:ebisognaammetterecheleletture
chesisonodateetuttorasidannodelleoperegluckiane(inparticolare,
vorremmodire,dell'Orfeo),muovendodaquestaprospettivadecisamente
falsa,riesconoallanostracoscienzaculturaleeallanostrasensibilitmusicale
affattoimprobabiliedecisamenteantistoriche.
VerocheesisteinItaliaunoiatovistosofralatradizioneesecutivaesemplata
sumodellicriptoromanticieleacquisizionicritichedegliultimidecenni,che
hannodefinitivamentelegatol'operadiGluckalvastomovimentodipensieroe
digustodell'Illuminismoitalianoedeuropeo,variamenterispecchiatonelle
precedentiesperienzeteoricheemusicaliitalianeefrancesi,dallequaliGluck
difattoinseparabile.
LegenialiintuizionidiunregistacomeLuchinoViscontiediuncoreografo
comeAurelioMilloshannogiavviato,nellarecentestoriadeglispettacoli
gluckianiinItalia,ilsuperamentosulpianodellospettacolodellamanierata
estucchevoleambientazionedell'operainun'Elladericostruitaconla
cartapesta,instileImpero.
D'altraparte,sulpianomusicale,ilrecuperodellapiautenticadimensione
testualeresaormaiagevoledall'ottimaedizionecriticadelleoperediGluck
promossaapartiredal1951dall'InstitutfurMusikforschungdiBerlinoe
pubblicatadallacasaeditriceBareureiterdiKassel.
Esistonodunqueoggituttelecondizioniperchsiripristiniunattivoconfronto
conlarealtespressivadell'OrfeodiGluck.Impresacomepochealtre
delicataeinsidiosa:NonsivuolnullaammonivalostessoGlucknella
PrefazionealParideedElenanelI770perchlamiaarianell'Orfeo,
ChefarsenzaEuridice,mutandosolamentequalchecosanellamaniera

dell'espressionediventiunsaltarellodiburattini.Unanotapiomenotenuta,
unrinforzotrascuratoditempoodivoce,un'appoggiaturafuordiluogo,un
trillo,unpassaggio,unavolatapurovinaretuttaunascenainun'opera
simileenonfanullaononfacheabbellireun'operadellesolite.