Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO

Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 30 marzo 2016 Anno XXix N. 75 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Torna a crescere lamaro fenomeno dellemigrazione. E simpoverisce il nostro territorio Eseguita lautopsia sul cadavere

Occupazione nellinferno
e la politica pensa ad altro
Il sindacato torna sabato in piazza per il lavoro
di Salvatore Maiorca

vermexio

resce, seppur di poco,


la disoccupazione. E si
attesta sul 24 per cento nella media generale,
mentre la disoccupazione giovanile raggiunge
il 60 per cento. Cresce
poco perch ormai la
patologia della disoccupazione si attestata
su un livello patologico,
oltre il quale c soltanto
la fine, lemigrazione. Ed
emigrazione significa non
soltanto il dramma.

Mense
scolastiche
esito Ok
S

Fatale il pugno
in faccia a Iraci:
Emorragia cerebrale

Game over

Al processo
chiesta condanna
7 anni a Cavarra
N

uova udienza riguardante la


requisitoria al processo Game
over, il pubblico ministero Andrea Ursino, sostituto procuratore alla direzione distrettuale
antimafia, ha sollecitato la condanna a sette anni e sei mesi
di reclusione a carico del siracusano Luigi Cavarra, coinvolto
nelloperazione antimafia.

S
i concluso ieri pomeriggio lesame autoptico eseguito dal medico legale Francesco Coco: emorragia cerebrale, questo il respon-

A pagina cinque

A pagina cinque

Sopra a sinistra, Sebastiano Musso con la vittima Franco Iraci.

i fa chiarezza sui corpi


estranei trovati in alcuni
piatti di riso con lenticchie
distribuiti nelle mense
scolastiche poco pi di
un mese fa: erano graminacee; la loro presenza
legata alla coltivazione del
legume con metodi biologici, cio senza l'uso di
diserbanti. La presenza di
graminacee, in particolare
di avena, pu dipendere
dal metodo di raccolta
delle lenticchie. Questo
l'esito dei controlli effettuati
dell'Istituto zooprofilattico di
Palermo sui campioni prelevati a Siracusa, reso noto
dell'assessore alle Politiche
scolastiche, Valeria Troia.
I controlli, inoltre, hanno
consentito di escludere.

Sono gi pi di 1500 i cittadini che hanno firmato per


chiedere che la spiaggetta di
Calarossa rimanga libera e
gratuita per tutti.

Il presidente del Consiglio co-

munale Santino Armaro, detta


le norme di comportamento
allinterno dellassise e delle
commissioni.

el corso del fine settimana delle festivit


pasquali, prolungato dal
Luned dellAngelo, il Comando Provinciale dei
Carabinieri e Polizia hanno intensificato i servizi di
prevenzione e controllo
del territorio, pasquali.

A pagina tre

A pagina cinque

A pagina tre

A pagina quattro e cinque

calarossa

CONSIGLIO

Decalogo
Raccolte 1500
firme per dire no di Armaro per
i consiglieri
al solarium

A pagina due

so dellautopsia eseguita sul cadavere di Franco Iraci, il titolare di


un autosalone di contrada villaggio Epipoli, deceduto la notte tra
venerd e sabato scorso dopo un litigio con Sebastiano Musso.

Pasqua sicura, le forze


dellordine vigili sul territorio
N

Focus 2
di Salvatore Maiorca

Cresce,

seppur di
poco, la disoccupazione. E si attesta
sul 24 per cento nella media generale,
mentre la disoccupazione
giovanile
raggiunge il 60 per
cento. Cresce poco
perch ormai la patologia della disoccupazione si attestata su un livello
patologico, oltre il
quale c soltanto la
fine, lemigrazione.
Ed emigrazione significa non soltanto
il dramma delle famiglie che si spaccano
perch c qualcuno
della famiglia che se
ne va a cercar lavoro
dove ce n mentre
gli altri restano ad
aspettare. Emigrazione significa anche
riduzione della popolazione residente e, quindi, della
base imponibile per
il Comune. Significa
quindi minor introito tributario per le
casse comunali, che
gi sono al dissesto.
Quindi meno servizi
per la popolazione
che rimane.
E intanto la classe
politica che fa? Litiga.
Il sindaco Giancarlo
Garozzo si rende
autonomo dal suo
grande vecchio Gino
Foti, che sulla poltrona di sindaco lo aveva messo e ora non
riceve nemmeno un
grazie. Garozzo consolida il suo legame
con Matteo Renzi
e si lega al sottosegretario
Davide
Faraone, il palermitano che di Renzi
il plenipotenziario in
Sicilia.
In pratica a Garozzo
di palazzo Vermexio
non glie ne frega pi
nulla. Se non per
lordinaria clientela.
Il suo obiettivo per i
2018 ormai Montecitorio. Alla faccia
dei siracusani.
Ma chi Davide
Faraone? E lunico
sottosegretario
allIstruzione
che,
in spregio alla legge, non ha pubblicato n curriculum
n dati patrimoniali;
resta nel governo
Renzi
nonostante
che sia indagato per
peculato; nel 2008
stato intercettato in casa del boss
mafioso
Agostino
Pizzuto, soprannominato Basettone;
e fa avere alla coo-

Sicilia 30 marzo 2016, mercoled

30 marzo 2016, mercoled

Le amare conferme dei dati


Istat sul lavoro
che non c.
Opere pubbliche inesistenti.
Privati messi
in fuga
da burocrazia
e politica
Una recente manifestazione nella zona
industriale

Disoccupati oltre la met


dei giovani in et da lavoro
E intanto tutto bloccato

La disoccupazione giovanile raggiunge il 60 per


cento mentre si attesta sul 24 per cento la media
generale. Dati ormai consolidati e immodificabili

Intanto la classe politica litiga. Il sindaco Garozzo consolida il suo legame con Matteo Renzi
tramite il sottosegretario Davide Faraone, il
palermitano che di Renzi il plenipotenziario
in Sicilia. Screzi tra Garozzo-Cafeo e Foti.
perativa della moglie,
della quale lui pure
consigliere, i finanziamenti dellIRCAC
(Istituto
Regionale
per il Credito alla Cooperazione).
Marco
Travaglio,
in un articolo dal titolo Chi Davide
Faraone,il renziano
accusato da M5S di
avere rapporti con la
mafia, ha riportato

una interrogazione
parlamentare
del
Movimento 5 Stelle
sulle strane frequentazioni di Faraone,
con tanto di intercettazioni dei Carabinieri.
Ora Faraone ha
messo piede anche
a Siracusa, essendo
il capo del sindaco
Garozzo.
Il tutto alla faccia del

nuovo che avanza e


del vecchio da rottamare.
Ma, oltre che con
Garozzo, Foti pare
che ora abbia screzi
anche con il fedelissimo (forse ex) Giovanni Cafeo, sempre
candidato a tutto e
mai eletto a niente,
gi capo di gabinetto
del sindaco. Da questo ruolo ha dovuto

dimettersi perch indagato per presunta


truffa ai danni del Comune. E accusato di
esser coinvolto in un
giro di fatture false
per due eventi patrocinati dal Comune
nel 2011. Insomma
la grande famiglia
sincrina. Il vecchio
boss perde colpi. Ma
il nuovo che avanza
pare gi peggio del
peggio che finora abbiamo avuto in questa sporca e inetta
politica siracusana.
Intanto il lavoro manca, la disoccupazione cresce, i siracusani prendono il treno
per il Nord.
Stazionaria invece la cassa integrazione. Ma questo
tuttaltro che un buon
segno: vuol dire soltanto che non ci sono
pi attivit lavorative
da sospendere per
una ragionevole attesa di ripresa.
Tutto ci nonostante
ci siamo permessi
il lusso di perdere
un miliardo di euro
dinvestimenti
per
il rigassificatore. E
vabb. Vuol dire che
non vogliamo pi industria. E allora vai
col turismo. Manco
per idea. Bloccato il
progetto per il resort
in contrada Pilliri-

na. Bloccato laltro


progetto di resort a
Ognina. E la societ
che voleva realizzare
questultimo a Ognina andata a farlo a
Cipro. Dove sta gi
lavorando. Evviva.
E le opere pubbliche? Chi le ha viste?
Non si fanno nemmeno i rattoppi ai buchi
delle strade. Di opere pubbliche si vede
soltanto lampliamento della bretella Scala
Greca-Targia. Il che
peraltro significa eloquentemente, seppur
silenziosamente, la
rinuncia al viadotto
ammalorato.
Ma ormai questamministrazione comunale si specializzata nellabbandono di
opere pubbliche. Basti citare il ponte dei
Calafatari: demolito e
non ricostruito. Anzi
il sindaco Garozzo
dice che non lo vuole proprio. E gi. Lui
il padrone di casa
e fa quel che vuole.
Nella generale indifferenza. E non senza
qualche connivenza.
E stato un delitto demolire frettolosamente un ponte che tanti
tecnici affermavano
(e affermano) potesse essere restaurato
e consolidato. E un
delitto
canalizzare
sul ponte Umbertino tutto il traffico in
uscita da Ortigia. E
se scoppiasse una
calamit? Meglio non
pensarci. Almeno per
ora.
Tanto pi delittuoso rinunciare a questo ponte in quanto
oggi, con le moderne
tecnologie, ricostruire un ponte di cos
modesta entit, un
gioco da ragazzi: basta costruire in opera
soltanto le spallette, e
poi vi si installano su
le travi prefabbricate.
Meglio se in acciaio,
in modo da eliminare definitivamente i
problemi di manutenzione del cemento
armato in mare (per
quel poco di mare
che c tra la darsena e il Porto Piccolo)
e avere una struttura
leggera, funzionale,
anche elegante, se la
mano che o fa quella giusta.
Ma qui le cose semplici non le vogliamo.
Per quelle complicate non ci sono i soldi. E allora fermi tutti.
Aspettiamo di trovare
i soldi. E poi magna
magna per amici e
amici degli amici.

vermexio

Chiarezza
sulla refezione
scolastica
in citt

L
incontro di ieri in commissione
politiche sociali con lassessora

Valeria Troia dichiarano i consiglieri comunali Simona Princiotta e Salvo Sorbello servito a
fare in parte chiarezza sullattuale
difficile situazione della refezione
scolastica. Il servizio partito a
gennaio inoltrato, con un ritardo
mai verificatosi in precedenza e
proseguono Princiotta e Sorbel-

Sicilia 3

lo si sono gi registrati numerosi


inconvenienti. Nei giorni scorsi sarebbe stata proposta addirittura ai
bambini della pasta bruciacchiata,
poi per fortuna sostituita, con conseguente lunga attesa prima di poter pranzare.
indispensabile che ci sia certezza che in tutti i passaggi vengano rispettate le norme igieniche e
quindi abbiamo chiesto conferma

SiracusaCity

scritta sul possesso dei requisiti da


parte di tutti gli operatori. Abbiamo
infine chiesto allassessora Troia
concludono Simona Princiotta e
Salvo Sorbello quali misure si
intendano adottare per invertire
una tendenza che vede purtroppo diminuire la partecipazione dei
bambini alla refezione, che costituisce un momento educativo di
fondamentale importanza.

Mense scolastiche,
lesito dei controlli

Sono stati effettuati dell'Istituto zooprofilattico


che conferma il quadro che si era
delineato subito dopo laccaduto

i fa chiarezza sui
corpi estranei trovati in alcuni piatti di
riso con lenticchie
distribuiti nelle mense
scolastiche poco pi
di un mese fa: erano
graminacee; la loro
presenza legata
alla coltivazione del
legume con metodi
biologici, cio senza
l'uso di diserbanti. La
presenza di graminacee, in particolare di
avena, pu dipendere
dal metodo di raccolta
delle lenticchie. Questo l'esito dei controlli
effettuati dell'Istituto
zooprofilattico di Palermo sui campioni
prelevati a Siracusa,
reso noto dell'assessore alle Politiche scolastiche, Valeria Troia.
I controlli, inoltre,
hanno consentito di
escludere rischi per i
bambini celiaci. Quel
giorno, infatti, solo
due di loro avevano
mangiato il riso con le
lenticchie ma nessuno
nelle scuole interessate dal ritrovamento delle graminacee. In ogni
caso, nel rispetto delle
normative, gli alimenti
per celiaci vengono
cucinati a parte e con
attrezzature diverse
da quelle utilizzate
nel normale ciclo di
preparazione dei pasti.
Il referto dell'Istituto
zooprofilattico afferma l'assessore Troia
conferma il quadro
che si era delineato
subito dopo l'accaduto, circostanza che ci
rassicura sul sistema
dei controlli che regolarmente vengono
effettuati grazie alla
preziosa collaborazione con il Servizio
di igiene degli alimenti e della nutrizione
dell'Asp, diretto dalla
dottoressa Maria Lia
Contrino.
Prosegue l'assessore

Troia: Le verifiche
sono costanti, anzi
sono sempre pi assidue. Le stesse commissioni mensa sono
intervenute ancora
nei giorni scorsi nelle
scuole e nel centro
cottura e i risultati
saranno diffusi prossimamente attraverso
il portale dedicato.
Come fu chiesto da
alcuni genitori e come
sanno le scuole, che
abbiamo provveduto
a informare, ci siamo
rivolti anche ai Nas
dei carabinieri le cui
tecniche sono assimilabili a quelle del Sian;
ci hanno risposto di

Foto repertorio, mensa scolastica.


avere effettuato degli
accertamenti di recente e che non sono state
riscontrate anomalie.

Inoltre, dal 4 aprile


saranno distribuiti i
nuovi men stilati dal
Sian, in conformit con

il capitolato d'appalto
e tenendo conto delle
indicazioni dei dietisti e dei nutrizionisti
dell'Asp, oltre che di
alcuni reclami. L'obiettivo di diversificare i
piatti e di migliorarne
la qualit.
Il pranzo nella scuole
conclude l'assessore Troia come abbiamo sempre sostenuto,
deve essere anche un
momento educativo
per fare in modo che
i bambini conoscano
gli alimenti e comprendano l'importanza di
variare l'alimentazione. In questo senso,
la collaborazione con
il Sian e con le commissioni mensa si sta
rivelando strategica
per il miglioramento
complessivo del servizio.

Il decalogo di Armaro per i consiglieri comunali

Il

presidente del Consiglio comunale Santino Armaro, detta le norme di comportamento allinterno
dellassise e delle commissioni. E ricorda lobbligo di pubblicazione nel sito istituzionale (L.R. n.
11/2015) e maggiore produttivit ed efficienza dei
lavori delle commissioni consiliari.
Vi rinnovo linvito gi inoltrato dal segretario generale
(con nota prot.gen.n. 0202627 del 29/12/15), relativo
allobbligo di pubblicazione nel sito istituzionale di tutte
le informazioni inerenti lattivit delle Commissioni
Consiliari di cui alla L.R. n. 11/2016.
Si ribadisce pertanto che:
1)
tutte le convocazioni delle sedute di Commissioni Consiliari devono essere inviate al Presidente
del Consiglio allindirizzo mail presidenteconsiglio@
comune.siracusa.it;
2)
i verbali delle sedute delle Commissioni
Consiliari vanno redatti e approvati in tempi brevi
e pubblicati secondo quanto previsto allart.21/
bis comma 2 della L.R. n. 11/2015 unitamente agli
ordini del giorno, lorario di inizio e fine dei lavori, le
assenze e le presenze con lindicazione degli orari
di entrata e uscita dei singoli Consiglieri componenti
di Commissione;
3)
le comunicazioni relative alle convocazioni,
devono essere pubblicate con un congruo anticipo
rispetto alla data previsa della seduta, e vanno trasmesse oltre che ai componenti anche a tutti i Consiglieri Comunali e a tutti i mezzi di comunicazione;
4)
le Commissioni vanno convocate, preferibilmente per esprimere i pareri previsti dalla legge e
dai regolamenti o per formulare proposte di iniziativa
consiliare;
5)
sono da evitare possibilmente sopralluoghi
o altre attivit per le quali esistono gli uffici preposti, e

dedicarsi prevalentemente a proporre provvedimenti


di iniziativa consiliare;
6)
venga rispettato quanto previsto allart. 8
comma 3 del Regolamento per il funzionamento del
Consiglio Comunale che recita: i Consiglieri hanno
il dovere di partecipare alle sedute del Consiglio e
delle Commissioni di cui fanno parte;
7)
le sedute di commissioni consiliari, si tengano preferibilmente in un arco tempo temporale
non coincidente con lorario di lavoro dei partecipanti
cos come previsto dalla legge regionale n. 11 del 26
giugno 2015 art. 18 comma 2 lettera b;
8)
che venga rispettato quanto previsto al comma 1 dellart. 11 del Regolamento delle Commissioni
Consiliari che recita le Commissioni tengono di
norma non pi di due adunanze settimanali, fatte salve
le circostanze eccezionali in cui la Commissione si
debba comunque convocare, per tempi determinati
per lassorbimento di obblighi inderogabili;
9)
che venga comunicata lassenza per pi di
quattro sedute consecutive del consigliere componenti
secondo quanto previsto allart 6 del Regolamento
delle Commissioni Consiliari
Inoltre, vi informo ce cos come previsto dallart. 13
Regolamento delle Commissioni Consiliari, al fine di
coordinare le attivit ed armonizzare il programma di
lavoro del Consiglio con quello delle Commissioni, il
sottoscritto ha provveduto a convocare una riunione
per il 29/2/16 alla presenza del Segretario del Comune
Dott.ssa Danila Costa.
Per finire, mi appello al Vs senso di responsabilit
nellesercitare il ruolo di rappresentanti dei cittadini
e delle Istituzioni, a prescindere da una temporanea
appartenenza ad un gruppo politico di maggioranza
o di opposizione.

Nuova struttura
ospedaliera? Armaro
chiede se si tratta
di un argomento attuale

M
i stata recapitata
ieri, una comunicazione

che pretende una risposta


scritta dal presidente del
consiglio comunale in merito ad un atto pubblico, da
me prodotto e depositato
in data 13 gennaio 2015
con protocollo n.22 sono
queste le parole del consigliere di Siracusa Protagonista con Vinciullo, Salvo
Castagnino.
Mi viene espressamente
chiedo dice Castagnino se la mia proposta
sia ancora attuale e quindi
se debba essere ancora
trattata in consiglio comunale. Trovo assurdo come
il presidente del consiglio
pretenda, senza averne i
poteri, di ricevere una risposta scritta. Mi rendo sempre
pi conto che parliamo
di un presidente che non
vive Siracusa e non vive a
Siracusa.
Credo che la mia proposta
non sia nemmeno stata letta aggiunge Castagnino
in quanto la suddetta era
una richiesta allordine del
giorno per realizzazione
della nuova struttura ospedaliera. Mi chiedo come
mai il presidente si permetta sia di assumersi poteri
che non gli competono sia
come mai chiede se sia un
argomento ancora attuale
per essere trattato in consiglio in quanto parliamo di
grossi enigmi sul futuro della nuova azienda ospedaliera nonostante siano stata
stanziate delle somme.
Mi sembra lennesima
azione afferma il consigliere di opposizione che
questo presidente di consiglio comunale stia portando
avanti per tutelare unamministrazione sterile in tutto
e per tutto. Sar mio compito, a questo punto, produrre
gli atti necessari affinch
questo presidente la smetta
di pretendere delle azioni
da parte di un consigliere
comunale che non fa altro
che svolgere la sua attivit.
Sono solo io quando presento un atto o un ordine
del giorno - conclude Castagnino a poter decidere
di ritirarlo e non lui a pretendere una risposta scritta
per verificarne lattualit.
Sar io, nel caso in cui fosse necessario, a ritirarla di
mia spontanea volont e
non proprio questo il caso
in quanto parliamo di un
ospedale che non c e che
bisogna capire il motivo per
il quale non sia sorto senza
che questa amministrazione stia muovendo un dito.

SiracusaCity 12

el corso del fine settimana delle festivit pasquali, prolungato dal


Luned dellAngelo, il
Comando Provinciale dei
Carabinieri ha intensificato i servizi di prevenzione
e controllo del territorio,
pasquali. I militari dellArma hanno conseguito
proficui risultati sia in termini di repressione alla
criminalit comune che
in termini di percezione
della sicurezza, mediante
il potenziamento della vigilanza nei luoghi a maggiore concentrazione di
persone e principalmente di turisti. Nei tre giorni
delle festivit sono state
complessivamente impiegate 130 pattuglie e oltre
260 Carabinieri delle varie
Stazioni del territorio e dei
Nuclei Operativi e Radiomobili.
In sintesi, 5 persone arrestate, 18 denunciate in
stato di libert e 6 persone
segnalate alla Prefettura
quali assuntori di sostanze stupefacenti oltre a 65
sanzioni amministrative
elevate per infrazioni varie
al codice della strada.
Gli interventi
nellhinterland
Siracusano
In particolare, i Carabinieri
di Floridia hanno tratto in
arresto il cittadino di origine italo/magrebina, Christian El Agrebi, di 23 anni,
responsabile del danneggiamento della porta dingresso di un supermercato
allinterno del quale voleva
introdursi
furtivamente.
Allatto dellarresto luomo
si reso responsabile anche di resistenza, violenza
e lesioni a P.U., essendosi
scagliato contro i militari
operanti procurando lievi
lesioni ad uno di essi.
I Carabinieri di Belvedere
hanno tratto in arresto, Lusiana Adamo, siracusana
di 27 anni, nota alle Forze
dellOrdine per i suoi trascorsi, per evasione dagli arresti domiciliari cui
era sottoposta. Inoltre,
nellambito del circondario
del capoluogo, sono state
segnalate alla competente
A.G. quali indagate, nr. 6
distinte persone responsabili di furto aggravato di
energia elettrica, ricettazione di un motociclo di provenienza furtiva, porto illegale
di coltelli di genere vietato.
Denunciato anche un uomo
trovato in possesso di chiavi
o grimaldelli tali da ritenere
che si sarebbero potuti utilizzare per introdursi negli
appartamenti disabitati, approfittando dellassenza dei
residenti per le tradizionali
gite fuori porta il giorno
di Pasquetta. Rilevante
stata la presenza dellArma
presso le localit turistiche
del capoluogo, quali lisola
di Ortigia, la zona archeologica, i siti museali ed il Santuario della Madonna delle
Lacrime, anche con limpiego di militari motociclisti e
della Stazione Mobile, punto di riferimento e di contatto diretto con lArma per la
cittadinanza ed i turisti.
Controllo del territorio
della Compagnia
di Noto nella zona Sud
i Carabinieri della Compagnia di Noto hanno posto
in essere un articolato

Sicilia 30 marzo 2016, mercoled

30 marzo 2016, mercoled

Pasqua sicura 2016. Importante


impegno dei carabinieri
servizio di controllo del
territorio nellambito dei
vari comuni di competenza finalizzato alla prevenzione dei reati, con
particolare riguardo ai
reati contro il patrimonio,

zona periferica di Rosolini, hanno organizzato un


mirato servizio con personale in abiti civili al fine
di riscontrare le informazioni acquisite. Nel corso
del servizio i militari han-

ne stradale nel corso dei


quali 2 persone sono
state colte alla guida dei
rispettivi veicoli sprovvisti
di patente di guida perch mai conseguita: per
loro, alla luce della re-

controllato alla guida


dellautovettura di propriet della madre, a cui
veniva ritirata la patente,
veniva anche segnalato
alla Prefettura di Siracusa
quale assuntore di so-

A fianco, pattuglia
a Marzamemi
Sotto, Corrado
Latino
e controlli
nella zona Nord.

al rispetto delle norme in


materia di codice della
strada nonch al fenomeno delluso di sostanze
stupefacenti ed alcolici tra
i pi giovani.
Nel corso dellarticolato
servizio, che da sabato scorso alla mattinata
odierna ha visto impiegate, sulle diverse fasce
orarie, sono stati effettuati
numerosi controlli al fine
di verificare il rispetto delle norme che disciplinano
la circolazione stradale,
sottoponendo numerosi
automobilisti ad accertamenti con apparato etilometrico, eseguendo una
serie di mirate perquisizioni finalizzate alla ricerca
di sostanze stupefacenti
ed armi, al ritrovamento di
oggetti provento di delitto
ed al contrasto dei reati
contro il patrimonio.
In particolare, sabato notte, a Rosolini, i Carabinieri
dellaliquota operativa del
N.O.R.M. hanno tratto in
arresto in flagranza del reato di detenzione ai fini di
spaccio di sostanze stupefacenti Latino Corrado,
classe 1965, gi noto alle
forze dellordine per i suoi
precedenti di polizia. I Carabinieri, raccogliendo le
segnalazioni di alcuni cittadini che hanno riferito di
insoliti via vai di persone
nei pressi di una stalla in

no notato Corrado Latino


giungere sul posto ed accingersi ad entrare allinterno della stalla: pertanto, hanno proceduto ad
un controllo di polizia nei
suoi confronti. Da subito
luomo si mostrato particolarmente insofferente
al controllo dei Carabinieri i quali hanno pertanto
proceduto a perquisizione
personale
rinvenendo,
allinterno del marsupio,
2 dosi di cocaina dal
peso di circa un grammo.
Si procedeva, pertanto,
ad estendere la perquisizione alla stalla ove,
allinterno di un locale
adibito a cameretta, i militari rinvenivano ulteriori
4 grami del medesimo
stupefacente, un bilancino elettronico di precisione, materiale vario per
il confezionamento della
sostanza nonch la somma di 345 euro ritenuta
provento di pregressa
attivit di spaccio, il tutto
sottoposto a sequestro in
attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso.
Larrestato, stato quindi
condotto presso la propria abitazione al regime
degli arresti domiciliari in
attesa della celebrazione
del rito direttissimo presso il tribunale di Siracusa.
Particolarmente incisivi
i controlli alla circolazio-

cente modifica normativa


di settore, considerata la
recidiva nellultimo biennio, scatta una denuncia
a piede libero per la specifica ipotesi di reato prevista dallarticolo 116 del
codice della strada. Sono
state altres contestate
complessive 13 sanzioni
amministrative per violazione di norme del codice della strada tra cui, in
particolare, 1 per guida
senza casco con relativo
fermo amministrativo del
ciclomotore per 60 giorni,
6 per circolazione con veicolo sprovvisto di copertura assicurativa obbligatoria, con relativo sequestro
amministrativo del mezzo
e 4 per omessa revisione
del veicolo.
Particolare attenzione
stata dedicata al borgo
di Marzamemi, localit
che negli ultimi anni ha
registrato un incremento
esponenziale delle presenze di turisti, con picchi
di presenza nei periodi
festivi quale quello appena trascorso. In questo
ambito i militari della Stazione di Pachino hanno
proceduto a segnalare
alla Procura della Repubblica presso il Tribunale
di Siracusa F. A., 29 anni,
quale indagato per il reato di guida sotto linfluenza dellalcool. Il giovane,

stanza stupefacente in
quanto, sul tappetino del
veicolo, stato rinvenuto
un involucro di carta stagnola contenente circa 2
grammi di marijuana.
Ad Avola, i militari dellAliquota Radiomobile del
N.O.R.M hanno deferito in stato di libert per
il reato di guida sotto
linfluenza dellalcool ai
sensi dellarticolo 186
comma 2 del codice della strada S. B., 30 anni;
i Carabinieri della locale
Stazione hanno deferito
a piede libero V. S. 34
anni: luomo, a seguito di
perquisizione personale
e domiciliare, stato trovato in possesso di circa
10 grammi di marijuana e
4 di hashish.
A Palazzolo Acreide, i militari della locale Stazione
hanno segnalato allautorit giudiziaria quale
indagato per il reato di
ricettazione C. A. 45 anni:
luomo, a seguito di mirata attivit info-investigativa, a seguito di perquisizione domiciliare, stato
trovato in possesso di un
televisore e di un decoder
risultati provento di furto
denunciato nelle scorse
settimane alla locale Stazione dei Carabinieri.
A Pachino, i militari della
locale Stazione hanno
deferito allautorit giudi-

ziaria per il reato di porto di armi od oggetti atti


ad offendere D. A. 35
anni: luomo, a seguito
di perquisizione personale e veicolare, stato
trovato in possesso di un
frustino da fantino con
degli spunzoni metallici applicati lungo tutto il
corpo delloggetto. Inoltre stato segnalato alla
Prefettura di Siracusa un
uomo di 40 anni, trovato
in possesso di 2 grammi
di Hashish.
Anche a Rosolini i Carabinieri hanno segnalato
alla Prefettura due giovani 23 anni, in quanto
trovati ciascuno in possesso di circa 1 grammo
di hashish.
Serrati controllo
della Campagnia
di Augusta
nel Zona Nord
Anche i militari della
Compagnia di Augusta
nel corso dei servizi
preventivi e di contrasto
hanno tratto in arresto
due persone.
In particolare a Carlentini,
i militari della locale Stazione Carabinieri hanno
tratto in arresto Carmelo Di Carro, lentinese di
41 anni,, in esecuzione
dellordinanza con cui, lo
scorso 23 marzo, il Tribunale di Enna ne ha disposto la detenzione domiciliare dovendo espiare un
anno di reclusione per
reati contro il patrimonio.
I militari della Stazione
Carabinieri di Lentini,
hanno tratto in arresto,
per resistenza a pubblico ufficiale e violazione
degli obblighi inerenti alla
sorveglianza
speciale,
Cirino Fichera, lentines,
25 anni, sottoposto a sorveglianza speciale di p.s.
con obbligo di soggiorno.
Luomo, contravvenendo alle prescrizioni della
misura di prevenzione a
cui sottoposto, si era
recato presso labitazione del vicino di casa ove,
per futili motivi, aveva
minacciato i militari della
stazione e del nucleo cinofili di Nicolosi (CT) che
stavano conducendo una
perquisizione domiciliare.
Inoltre, nei comuni di
competenza della Compagnia di Augusta, sono
state deferite alla competente A.G., nr. 5 distinte
persone responsabili di
favoreggiamento
personale allo spaccio di
stupefacente, di detenzione ai fini di spaccio
di sostanza stupefacente, della violazione delle
prescrizioni della sorveglianza speciale di P.S.
e della omessa denuncia
di detenzione armi a seguito di trasferimento del
luogo di detenzione; altri
3 soggetti sono stati segnalati alla Prefettura di
Siracusa uso personale
di sostanza stupefacenti ai sensi dellart. 75
D.P.R. 309/90.
Nel corso dei servizi che
hanno portato alle diverse denunce a piede libero, sono state sottoposti
a sequestro 3 fucili cal.
12 e stupefacente corrispondente a 5 grammi
di hashish e 3 grammi di
cocaina.

Sicilia 5

SiracusaCity

Iraci sarebbe stato colpito in maniera violenta al volto

Eseguita lautopsia sul cadavere


di Franco Iraci: emorragia cerebrale
Luomo sarebbe morto a seguito del grosso trauma
subito nellimpatto violento della manata di Musso
S
i concluso ieri pomeriggio lesame autoptico eseguito dal medico legale Francesco Coco:

emorragia cerebrale, questo il responso dellautopsia eseguita sul cadavere di Franco Iraci, il
titolare di un autosalone di contrada villaggio Epipoli, deceduto la notte tra venerd e sabato scorso dopo un litigio con Sebastiano Musso, il libero
professionista e body guard, oggi detenuto in carcere con laccusa di omicidio preterintenzionale.
Lesame autoptico stato eseguito allobitorio
dellospedale Umberto primo di Siracusa dal
medico legale Francesco Coco, che ha ricevuto
formale incarico dal pubblico ministero Davide
Lucignani, che sta coordinando le indagini. Al
capo della vittima, il dottor Coco ha riscontrato
unemorragia cerebrale post traumatica, che ha
provocato, di fatto, la morte quasi immediata dello sfortunato Iraci. In buona sostanza, luomo sarebbe morto a seguito del grosso trauma subito
nellimpatto violento della manata che Musso ha
sferrato al capo della vittima al culmine del litigio.
Un colpo poderoso, diretta conseguenza del suo
fisico imponente e della sua forza erculea, in questa circostanza non saputa dosare al punto da
essere letale per lamico. Il medico legale non ha
riscontrato alcuna lesione e nemmeno escoriazioni alla testa della vittima, segno che non vi sia
stato alcun trauma dovuto alla caduta al suolo e
quindi nessun elemento compatibile con la battuta del capo al suolo. Secondo quanto ricostruito dal consulente del pubblico ministero, quindi,
Iraci sarebbe stato colpito in maniera violenta al
volto (se con una manata o con un pugno poco
importa) e, condizionato dal forte trauma subito,
man mano che gli sono mancate le forze, si
accasciato a terra perdendo i sensi ed entrando
in coma dal quale non si pi svegliato. Inutile
il soccorso da parte del terzo amico, presente al
momento del litigio e del sanitario del 118, che

In foto, Daniele Stivala.

Il Gip Consiglio ha convalidato gli arresti domiciliari

Arresti domiciliari
per il siracusano Stivala

Sopra, Sebastiano Musso con la vittima Franco Iraci

non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Lautopsia sar adesso completata con
alcuni esami di laboratorio come quello istologico e soprattutto quello tossicologico. Lo stesso
esame di laboratorio sar eseguito nei confronti
di Sebastiano Musso, con lobiettivo di verificare
se i due amici fossero in condizioni psicofisiche
alterate nel momento in cui hanno ingaggiato il
diverbio, sfociato poi in aggressione dallepilogo
imprevedibile e soprattutto tragico per lautosalonista. La salma di Iraci sar consegnata questa
mattina ai familiari per la celebrazione dei funerali. Sui social network, intanto, sinfittiscono gli
interventi, i commenti, i messaggi di cordoglio
ma anche di rabbia e di costernazione per una
tragedia che avrebbe potuto essere evitata se
solo fosse emerso il buonsenso e quella lucidit che venuta meno e che costata la vita al
povero Iraci.

Raccolte 1500 firme per dire no! Conclusione del processo il 6 ottobre

Processo Game over chiesta


Calarossa: irregolare
laffidamento a un privato condanna a 7 anni per Cavarra
Sono gi pi di 1500 i cittadini che hanno
firmato per chiedere che la spiaggetta di Calarossa rimanga libera e gratuita per tutti. Lo
comunica il Coordinamento cittadino che da
mesi si mobilitato per evitare che uno dei
pochi tratti di mare rimasti accessibili delle
nostre coste venga anchesso dato in gestione ad un privato.
Nei prossimi giorni comunica il portavoce
del coordinamento, avvocato Salvatore Borgia i fogli della petizione saranno consegnati al Sindaco di Siracusa affinch desista dal
proposito di affidare in gestione la spiaggetta
al privato. Ci anche perch proprio questa
procedura di affidamento appare viziata da
numerosi errori ed illegittimit. Tali vizi
prosegue il portavoce sono stati riassunti
nella lettera che si allega e che il Coordinamento Cittadino Calarossa insieme a ITALIA
Nostra, al Comitato Quartieri fuori dal Comune, al Comitato per il parchi e la valorizzazione del patrimonio ambientale di Siracusa, al
Laboratorio Fareambiente e allassociazione
Democratici per la Citt, ha indirizzato alle
autorit competenti. Confidiamo pertanto
conclude che il Sindaco accolga le richieste
di questi cittadini, a cominciare da quella, di
riaprire immediatamente il cancelletto di accesso alla spiaggetta, come pi volte richiesto dal Comitato negli ultimi mesi ma finora
rimasto chiuso, a fronte anche dellimpegno
formalmente assunto nellultima riunione del
Consiglio di Circoscrizione di Ortigia, e purtroppo non rispettato.

uova udienza riguardante la requisitoria al


processo Game over, il pubblico ministero Andrea Ursino, sostituto procuratore alla direzione
distrettuale antimafia, ha sollecitato la condanna
a sette anni e sei mesi di reclusione a carico del
siracusano Luigi Cavarra, coinvolto nelloperazione antimafia denominata Game over. Il processo,
giunto alla discussione, si sta celebrando dinanzi al
tribunale penale di Siracusa (presidente, Giuseppina Storaci; a latere, Fabio Ceraolo e Anna Pappalardo), dopo la decisione della corte d'appello di
Catania che ha accolto l'appello proposto dall'avvocato Antonio Lo Iacono contro la legittimit della
sentenza pronunciata dal tribunale di Siracusa, difformemente composto, con la quale era stato condannato a quindici anni di reclusione Luigi Cavarra.
Per il difensore, il rribunale non aveva consentito
a Cavarra il legittimo diritto alla difesa per cui riteneva nulla la sentenza pronunciata dal collegio
penale. I giudici di secondo grado hanno annullato
la sentenza limitatamente alla posizione di Cavarra, mentre la lhanno confermata per le posizioni di
Massimo Guarino e Luigi Micieli. Il nuovo processo
si concluso in breve tempo anche a seguito della volont espressa dal difensore di Luigi Cavarra,
che ha prestato il consenso alla rinnovazione degli
atti del dibattimento. Lo stesso difensore ha quindi
prodotto una dichiarazione sottoscritta dal suo assistito con la quale ammette la propria responsabilit
in ordine alle accuse di estorsione, minacce e lesioni nei confronti di un imprenditore del settore dei
videogiochi, dalle cui dichiarazioni scaturita loperazione portata a termine dai poliziotti della squadra
mobile di Siracusa.
Il Tribunale ha rinviato la conclusione del processo
all'udienza del 6 ottobre prossimo, quando ci sar
prima l'arringa difensiva dell'avvocato Lo Iacono e
subito dopo la lettura del dispositivo di sentenza.

Il gip del tribunale di Siracusa, Michele Consiglio ha


convalidato larresto al siracusano Daniele Stivala, di
29 anni disponendone la meno afflittiva misura cautelare degli arresti in casa dopo avere raccolto lammissione in parte delle proprie responsabilit, alla presenza del pubblico ministero che ha coordinato le relative
indagini. Luomo stato arrestato gioved della scorsa
settimana da militari del comando provinciale della
Guardia di Finanza di Catania che gli contestano il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Lindagato ha
affidato la sua difesa allavvocato Francesco Villardita.
Daniele Stivala stato sottoposto a un controllo lungo
la strada mentre si trovava alla guida della sua Lancia
Lybra. All'interno della vettura, fermata da una pattuglia delle fiamme gialle del nucleo di polizia tributaria
lungo la strada statale 385 nei pressi del centro abitato di Lentini, sono stati trovati quindici chilogrammi di
hashish del tipo pakistano.
La droga sequestrata, che ha un valore di mercato stimato in circa 150mila euro, era suddivisa in sedici panetti ed era stata nascosta nelle intercapedini laterali
del bagagliaio posteriore della vettura e negli alloggiamenti delle casse acustiche degli sportelli posteriori e
anteriore sinistro. Per gli inquirenti, il presunto corriere
della droga avrebbe trasportato il carico destinato molto probabilmente a servire le piazze locali per il consumo di stupefacenti.
L'uomo, dopo la contestazione del reato, era stato tradotto nella casa circondariale di contrada Cavadonna,
che ha lasciato subito dopo essersi sottoposto alludienza di convalida dinanzi al giudice per le indagini
preliminari.

Controllo del territorio, la Polizia


denuncia sei persone e due minori
Anche in occasione delle
festivit pasquali, gli Agenti
delle Volanti della Questura
di Siracusa hanno garantito un efficace controllo del
territorio.
Ieri, di fronte allospedale
Umberto I scoppiata una
rissa tra quattro nigeriani,
ma il tempestivo intervento degli Agenti ha impedito
che la rissa degenerasse.
I quattro nigeriani coinvolti,
O.B. 20 anni, D.J. 31 anni,
E.O. 35 anni e M.F. 38 anni,
sono stati tutti denunciati
per il reato di rissa aggravata. Nella circostanza,
gli agenti hanno rinvenuto
una catena lunga circa un
metro, usata da uno dei
denunciati per aggredire gli
altri.
Nel pomeriggio, due minorenni croate, 15enni, sono
state notate dagli agenti in

corso Gelone. Gli Agenti,


insospettiti dal loro atteggiamento, si sono avvicinati per
identificarle e le due ragazze cercavano di liberarsi di
due cacciaviti e di darsi alla
fuga. Al controllo, le due ragazze, trovate in possesso
di oggetti atti allo scasso,
risultavano con precedenti e con numerosi alias. Le
minori, pertanto, sono state
denunciate per i reati di porto di oggetti atti allo scasso,
minacce e false attestazioni
sulla propria identit e sono
state affidate ad una comunit.
Gli Agenti, infine, nellambito dei quotidiani controlli ai
soggetti sottoposti a misure
limitative della libert personale, hanno denunciato due
persone per inosservanza
agli obblighi cui sono sottoposti.

Nel

Siracusano 6

30 MARZO 2016, MERCOLED

Sicilia 30 MARZO 2016, MERCOLED

La dea, fra
le pi venerate dellOlimpo, a
seconda
degli attributi dea
della natura, dellagricoltura
(agrotera),
dellallevamento
Artemision Scala Greca

Benvenuti da Nord
Qui vi accoglie Artemide

di Laura Cassataro

Spesso le divinit greche

avevano diverse prerogative come nel caso di Artemide. La dea, fra le pi


venerate dellOlimpo, a
seconda degli attributi dea
della natura, dellagricoltura (agrotera), dellallevamento. E pothnia theronsignora degli animali.
E anche protettrice della
caccia notturna e diurna,
dei naviganti, dei viaggiatori e commercianti
terrestri, della vita e della
morte, della fertilit e dei
parti, della guerra. Doveroso quindi per tutti i Greci
renderle omaggio. I corinzi
di Siracusa che intraprendevano il viaggio dalla citt
verso nord per raggiungere
ad esempio Megara, Lentini, Catania si fermavano
presso un santuario rupestre
di Artemide ubicato a breve
distanza dalla Porta Scea
che probabilmente faceva
parte dellHexapylon, antico e monumentale ingresso con sei aperture, dove
convergevano le principali
arterie stradali. Si trattava
di un vero e proprio nodo
stradale frequentatissimo,
come le numerose e profonde carraie nella zona di
Targia testimoniano. Ma
alla dea officiavano anche i
pescatori del borgo del Trogilo, il proasteion. Larcheologo Paolo Orsi nel 1900
aveva individuato questo
luogo di culto in particolare
in due grotte che si aprono lungo la balza rocciosa

I corinzi di Siracusa che intraprendevano il viaggio dalla citt verso nord per raggiungere
ad esempio Megara, Lentini, Catania si fermavano presso un santuario rupestre di Artemide
contigua alla vecchia strada
provinciale sostituita poi
dalla statale 115. Nellinterno della pi grande (la prima per chi esce da Siracusa
verso nord), presente un
tratto di acquedotto greco
con relativo pozzo di attacco della fine del VI - inizi
del V secolo a.C., che cadde
in disuso nel secolo successivo durante il quale lantro
cominci a essere sacralizzato. Una conca sul piano
di calpestio restitu ossa
combuste e frammenti di

Sebastiano

Monieri Editore lieto di


annunciare la pubblicazione del libro
Lo Stemma di Priolo
Gargallo - Storia, Simboli, Fede,
nuova opera della
studiosa Giovanna
Marino. Dalla storia del territorio del
Comune di Priolo
Gargallo, all'analisi
dello stemma della
sua Municipalit, nel
quale trionfano l'araldica della nobile
famiglia che ha fondato l'insediamento
moderno, i Marchesi
Gargallo di Castel
Lentini e quella repubblicana di una
orgogliosa comunit.
Il volume sar presentato ufficialmente

terrecotte votive come teste


muliebri, asce, fiaccole, barchette, cani, pantere, capre
che indussero Orsi a identificare lo speco come Artemision. Allesterno insiste
unara rettangolare di 3,70
x 2,10 metri ricavata nel
banco roccioso e una panca
di uso votivo lunga quasi 7
metri originariamente dipinta in rosso sulla quale si
poggiavano le offerte, nonch alcuni sedili scalpellati
in roccia. Il Santuario fu
riutilizzato nel periodo bi-

zantino e medievale come


abitazione per poi divenire
rifugio di animali e ricettacolo di spazzatura nellera
moderna. La grotta vicina,
dove Orsi riport in luce resti di un edificio rettangolare, faceva parte dello stesso
santuario. La valenza archeologica ma anche paleontologica (per la presenza
di ossa fossilizzate di mammiferi estinti) dellArtemision nonch la presenza di
lembi di necropoli, latomie
di superficie, carraie, mura

dionigiane restituiscono un
quadro topografico estremamente importante per
la storia della citt. Adesso
che i lavori per il raddoppio
della carreggiata allingresso nord di Siracusa volgono
al termine, ci sembrerebbe
doveroso, nellottica di una
riqualificazione anche culturale del sito, segnalarlo
con opportuni cartelli clamorosamente troppo assenti
per una citt Unesco. Quale
migliore benvenuto per i
visitatori di tutto il mondo!
E per noi cittadini rappresenterebbero un costante
sollecito a non perderne la
memoria.

Lapresentazionesarvenerd1aprilealleore10,20pressolaBibliotecaComunalediPrioloGargallo

Lo Stemma di Priolo Gargallo


Storia, Simboli, Fede

presso la
Biblioteca Comunale di
Priolo Gargallo, in via
Castel Lentini Venerd 1 aprile ore 10,20.
Interverranno:il Sindaco di Priolo Antonello Rizza, l'Assessore alla Cultura di
Priolo Deianira Munda, Maria Luisa Vanacore, Domenico Mignosa,
Luigi Carta, Tommaso Gargallo. Moderer l'evento Rossella
Marchese. Saranno
presenti:
l'Autrice,
l'Editore ed il Pianista
Massimiliano Zaffiro, interprete del brano musicale "Priolo
Gargallo" di G. Luporini.

Dimissioni online
LOrdine dei consulenti del lavoro:
Il servizio deve
essere gratuito

Il pin per le dimissio-

ni on line non prevede


il pagamento di alcun
obolo. Cos il presidente dell'Ordine dei
consulenti del lavoro,
Antonino Butera. Con
lentrata in vigore della norma che regola le
dimissioni on line - ha
spiegato Butera - alcune
associazioni sindacali
starebbero richiedendo
ai lavoratori sprovvisti
di pin, che si presentino
allo sportello per rassegnare le dimissioni, oboli per tessere sindacali o
pagamento di diritti.
La legge prevede che
il servizio sia reso gratuitamente - ha aggiunto
Butera - nelle modalit
espresse dal decreto legislativo, Al fine di agevolare i lavoratori che,
sprovvisti di proprio pin
devono risolvere per dimissione o dimissione
giusta causa il proprio
rapporto di lavoro.
LOrdine dei Consulenti
del Lavoro ha informato
che una commissione di
certificazione contratti e
conciliazione svolge, tra
le proprie funzioni, anche quella di ricevere le
dimissioni dei lavoratori
per poi inoltrarle telematicamente. A garantire il servizio, gratuito,
sono almeno due professionisti che lavorano
nellambito del Diritto
del Lavoro.
Butera ha fornito ulteriori istruzioni. Il lavoratore che intende rassegnare le dimissioni invia
una mail allindirizzo
dimissioni@consulentidellavoro.sr.it indicando
tutti i dati salienti del
rapporto di lavoro che
intende risolvere, allegando
possibilmente
in il modello unilav
necessario per lidentificazione del datore di
lavoro ed entro 5 gg dalla mail sar convocato
presso la sede dellOrdine - ha concluso - per
essere assistito in tutte
le forme per assolvere
alladempimento".

Sicilia 7

Nel

Si tratta di un ripensare la citt dai piccoli e dalle periferie

Modica, la Pasqua continua con


due appuntamenti nel segno della bellezza

Siracusano
CITT

Nuovo ospedale di
Siracusa,
Vinciullo:
giorno 9 iniCon il presidente della Fondazione CON IL SUD zio lo sciopero
e larcivescovo di Palermo Crisci ranni 2016
della fame

Pasqua a Modica la Ma-

ronna vasavasa: un abbraccio della Madre al Figlio,


un abbraccio corale della
piazza che segue partecipe
la trasformazione del lutto
in gioia. Pasqua da qualche
anno diventa a Modica anche la festa Crisci ranni.
Preparata dal cammino con
le scuole: si sono coinvolti questanno pi di 2000
bambini e ragazzi della
scuola dellinfanzia e primaria che hanno preparato
plastici e cartelloni sulla
piazza, esposti nella chiesa di San Paolo ogni sera
dalle 17 alle 20 fino al 3
aprile. I giovani della scuola media superiore hanno
partecipato alla scrittura
creativa, con cui hanno
vissuto lesperienza di una
piazza viva.
Ora ci si prepara ai due importanti appuntamenti del
1 e 2 aprile, che diventano
anche la festa dei cantieri
educativi, esperienza che
dopo Crisci ranni, avviato
sei anni fa a Modica si
diffusa nel territorio arrivando a sette cantieri (gli
altri sono a Siracusa, Noto,
Pozzallo, Scicli, Pachi-

stato pubblicato

sul sito del Dipartimento dellAgricoltura della Regione


Siciliana, lelenco
degli allevatori
che hanno diritto
allincentivo per
lacquisto di capi
di bestiame per il
miglioramento della
razza. Lo comunica lOn. Vincenzo
Vinciullo, Presidente
della Commissione Bilancio e
Programmazione
allARS.
Questa decreto
frutto di un mio
emendamento alla
Finanziaria del 2015
e, sempre con mio
emendamento, stato rifinanziato anche

no, Ispica) promossi dalla


Fondazione di comunit
Val di Noto con il sostegno
della Fondazione CON IL
SUD. Si tratta di un ripensare la citt dai piccoli e
dalle periferie, di un ripensarla come dice il nome
di alcuni di questi cantieri
a misura di sguardo.
-
Venerd 1 aprile alle 18 nellauditorium
Pietro Floridia di Piazza
Matteotti a Modica vi sar
il primo appuntamento:
un Convegno sul tema di
questanno La piazza
si incontra e si racconta
che si svilupper nella
forma di un dialogo tra i
giovani, studiosi che sono
appassionati lettori del no-

stro territorio e del nostro


tempo (Paolo Nifos e Antonio Sichera) e il presidente di Fondazione CON
IL SUD Carlo Borgomeo,
impegnato da anni sul versante del lavoro giovanile,
di un meridionalismo militante che impegni il Sud a
diventare protagonista del
proprio riscatto.
-
Sabato 2 aprile sar poi il giorno della
grande festa educativa, che
inizier nellAtrio comunale alle 15,30 per i bambini e i ragazzi, spostandosi nelle piazzette adiacenti
per confluire poi linvito
rivolto a tutti: alle famiglie, ai giovani, agli anziani - alle 17 in piazza Mat-

teotti. Sar rappresentata


dagli Hobby Actors La
veccia re li fusa, riadattata da Dada Iacono. Quindi
sar il momento del rito
che verr introdotto da
don Corrado Lorefice, arcivescovo di Palermo. Si
continuer con momenti
di festa per i bambini animati dai Clown dottori di
Ci ridiamo su e con la
degustazione di cibi tipici
preparati da insegnanti e
studenti dellIstituto Principi Grimaldi.
Le materie prime sono
offerte dai produttori dei
gruppi di acquisto solidale Crisci ranni. La sera,
dedicata in particolare ai
giovani, ci sar musica con
il complesso Tiempu persu, ed anche musica interetnica.
Cos sempre pi la Pasqua
a Modica diventa Pasqua
che si innerva nella vita di
ogni giorno, dandole il sapore bello delle grandi tensioni civiche ed educative
che trasfigurano le nostre
citt e le aiutano a ritrovare quellanima che d forza soprattutto alle nuove
generazioni.

Questa decreto frutto di un mio emendamento alla Finanziaria del 2015

Vinciullo: pubblicato il decreto a favore


degli allevatori che hanno acquistato capi di bestiame

per il 2016.
Sono 64 gli allevatori
siciliani che riceveranno un contributo
e di questi ben 17 in
provincia di Siracusa.
Un risultato importante, ha concluso
lOn. Vinciullo, perch la prima misura
che, negli ultimi anni,
indirizzata nei confronti degli allevatori
che ogni giorno superano ostacoli di ogni
genere per riuscire
a mantenere le loro
stalle.

Cos

come ho preannunciato, giorno 9, qualora il


Direttore Generale dellASP
di Siracusa e il Sindaco di
Siracusa non avranno definito la procedura relativa alla
scelta dellarea dove costruire il nuovo ospedale, al fine
di costringerlo a farlo, sar
costretto a iniziare, alle ore
9, presso lospedale Umberto
di Siracusa, lo sciopero della
fame. Lo dichiara lOn. Vincenzo Vinciullo, Presidente
della Commissione Bilancio
e Programmazione allARS.
Sia chiaro, a me interessa sapere dove il Comune intende
realizzare la struttura, qualsiasi soluzione mi va bene perch il rischio concreto che
arrivano le risorse e noi non
siamo ancora in grado di stabilire con esattezza cosa fare.
Ricordo, ha proseguito lOn.
Vinciullo, che il finanziamento di 110 milioni gi stato
previsto e approvato dalla
Commissione Sanit, di cui
facevo parte, il 30 dicembre
2010.
Il progetto stato presentato
al Comune di Siracusa Settore Pianificazione Edilizia
Privata il 27 /10/2011, con
protocollo 12898.
Da quella data ad oggi non
pervenuta alcuna risposta e
siccome non possiamo continuare ad attendere o entro
giorno 9 ci fanno sapere cosa
vogliono fare o inizier questo sit-in presso lingresso
dellospedale di Siracusa e
fin da adesso invito quanti
pi cittadini possibile a unirsi
a questa forma di protesta.
Comune e ASP, ha concluso
lOn. Vinciullo, hanno quindi
altri 10 giorni di tempo per
trovare una soluzione.

Nel

Siracusano 8

Il cuore batte
forte anche
quando sta bene
E questo lo slogan messo in campo dalla Lidap,
la Lega italiana
contro i disturbi
d'ansia, da agorafobia e da attacchi
di panico, per lanciare la campagna
nazionale "Ansia
e sport". Una iniziativa che vede
quale testimonial
ufficiale Stefano
Pantano, tre volte
campione
mondiale di scherma.
A sostenere la
campagna Ansia e
sport anche L'Ordine
nazionale
psicologi,
Uisp,
Cisspat e Mipeb.
In Italia secondo
gli ultimi dati sono
oltre due milioni le persone che
soffrono di ansia.
Uno stato fortemente "invalidante" che determina
conseguenze, talvolta anche gravi,
nella vita familiare, sociale e lavorativa del sogget-

Ansia&Sport

to. La Lidap da ricerche e studi che risultati per le vitanni impegnata ad confermano come time di ansia sono
aiutare le persone l'attivit fisica, se state rappresentate

Una iniziativa che vede quale testimonial ufficiale Stefano


Pantano, tre volte campione mondiale di scherma
interessate da questo male oscuro
punta quest'anno
al binomio ansia e
sport, forte di una
serie di indagini,

praticata sistematicamente abbia effetti benefici e importanti. Ad oggi


le cure che hanno
prodotto maggiori

da un intervento
farmacologico e
psicoterapeutico
da attuare gi con
i primi sintomi,
prima di arrivare

alla cronicizzazione. Se dunque la


diagnosi precoce
dell'ansia un elemento fondamentale nella cura, la
pratica dello sport
fornisce un ulteriore
strumento
di intervento che
vede protagonista
lo stesso soggetto
affetto dal disturbo. Lo sport risulta
utile nella "cura"
dell'ansia "se praticato senza eccessi
e con regolarit"
sottolinea la Lidap. Secondo studi
scientifici pu avere infatti funzioni
utili alla prevenzione ma anche di
contenimento dei
sintomi
dell'ansia. Attraverso lo
sport le persone
ansiose hanno un
maggiore senso di
autoefficacia e di
padronanza corporea: "stimola ad
interpretare - viene sottolineato le modificazioni
fisiologiche percepite nel corpo
durante gli esercizi (come sudorazione, tachicardia) come effetti
dell'attivit fisica
piuttosto che sintomi di un possibile stato ansioso".
Tachicardia,
sudorazione, respiro

Ha festeggiato il suo compleanno circondata dallaffetto dei suoi cari

Amministrazione festeggia la centenaria Sebastiana


Di Natale con la consegna di una targa ricordo

Amministrazione comunale ha voluto ricordare i cento anni della signora


Sebastiana Di Natale con la consegna
di una targa ricordo.
E toccato al consigliere Cosimo Burti,
delegato dal Sindaco, portare gli auguri della citt alla
signora Di Natale
che ha festeggiato il
suo centesimo compleanno in un noto
locale cittadino circondata dallaffetto
dei suoi cari.

Sicilia 9

30 MARZO 2016, MERCOLED

Sicilia 30 MARZO 2016, MERCOLED

in affanno sono
infatti manifestazioni dell'ansia di
un soggetto. Lo
sport ha inoltre la
funzione di rilassare la tensione
muscolare e aiutare a dormire. "La
sua azione positiva
- spiega Seby La
Spina, presidente della Lidap - si
esercita sulla circolazione sanguigna,
sull'attivit
neuronale, sull'aumentato rilascio di
endorfine, sostanze
che aiutano a sopportare meglio il
dolore e influiscono positivamente
sullo stato d'animo
degli ansiosi minato dal continuo
stato di malessere". Positivo poi
l'effetto dello sport
su autoefficacia e
fiducia in se stessi,
con il raggiungimento di obiettivi, anche piccoli,
e la fiducia nelle
proprie capacit.
"L'attivit fisica va
praticata con costanza - dice Sebastiano Gelsomino,
Lidap Siracusa Questo non significa trascorrere ore
praticando sport.
Ma dare una giusta
dimensione
allo
sport come "terapia": 20 minuti tre
o quattro volte la
settimana sono una
giusta base di partenza". Da solo lo
sport non cura l'ansia. E lo testimonia
il fatto che molti
sportivi impegnati
in attivit agonistiche anche di alto
livello soffrono di
disturbi di ansia o
attacchi di panico.
Ma lo sport ha importanti effetti benefici sui sintomi
dell'ansia, ed il suo
inserimento "nei
protocolli terapeutici" unitamente a
psicoterapia e farmacoterapia contribuisce a rendere
a pi ampio spettro
e pi efficace la
cura.

Nel

Siracusano

Sono

lultima di
quattro figli, nata nel
1943 in un paese di
campagna del Nord
Italia, dove la mia
famiglia era sfollata per sfuggire ai
bombardamenti che
infuriavano a Milano e alla mancanza
di cibo causata dalla
guerra. Poco dopo,
siamo dovuti ritornare a Milano, dove
mio padre Enrico era
un ingegnere elettronico, e mia madre
Matilde si occupava
delle tante necessit familiari. Ricordo
che la mia famiglia
era piuttosto infelice; persone che non
andavano daccordo,
piene di profondi
conflitti e risentimenti ma obbligate a vivere insieme. Ognuno tentava di sfuggire
a questambiente, e
mia madre trov pi
gratificante andare
ad insegnare francese alla scuola media.
Avevo circa dieci
anni quando i miei
genitori si separarono; mio padre e i
miei fratelli andarono via e io rimasi
con mia madre e mia
sorella. Nonostante
fosse pi tranquilla,
la nostra vita familiare non mi sembrava certo piacevole,
e cos io passavo pi
tempo possibile fuori
di casa, con amiche,
amici e compagni di
scuola. La disciplina scolastica che mi
costringeva a stare
seduta per ore, non si
addiceva alla mia indole vivace e, a parte laspetto sociale
della vita scolastica,
in classe per lo pi
mi annoiavo. Tuttavia dovetti seguire
la decisione di mio
padre, secondo cui
leducazione umanistica era la migliore,
e frequentai il liceo
classico, invece che
studiare lingue moderne, come avrebbe
preferito mia madre.
Fin dallinfanzia e
per tutta la scuola superiore, le mie
migliori
amiche
erano due gemelle,
Giovanna e Giulietta. Negli anni della
formazione lalleanza del nostro trio mi
dava il senso di una

Serena Luce: la mia


vita per un ideale

solidariet femminile e di un appoggio


incrollabile, intimit emotiva, piacere,
forza e un bel po di
libert di movimento.
Insieme discutevamo
la nostra vita familiare, le relazioni, il
fatto che essere donne si dimostrava uno
svantaggio sociale,
e come difenderci
dalle attenzioni indesiderate per poter
usufruire delle molte
occasioni stimolanti
che la vita cittadina aveva da offrirci:
film, concerti, dibattiti e visite ai musei.
Molto presto mi resi
conto della mancanza
di rispetto che spesso
faceva seguito allinizio
dellapertura
sessuale ai coetanei.
E quando uscivo non
mi piaceva sentirmi
considerata una preda sessuale, esposta a
toccamenti indesiderati sullautobus, uomini che si esibivano per le strade o mi
seguivano rivolgendomi apprezzamenti
osceni. Riflettendo
su tutto ci, arrivai
alla conclusione che
lalternativa era essere considerata una
donna o una persona.
Decisi che per me era
meglio essere considerata una persona,

e per molto tempo


respinsi le avances
sessuali, e coltivai
le amicizie sia con
i ragazzi che con le
ragazze. Intorno al
1964, seguendo la
tradizione intellettuale della mia famiglia,
mi iscrissi allUniversit Statale di Milano, dove mi laureai
in filosofia. In quel
periodo mio padre,
lautorit che aveva
determinato molto di
ci che mi era concesso di fare, mor,
lasciandomi unindipendenza economica
che mi concedeva

una nuova libert di


scelta. Ben presto ne
feci uso per iniziare a
realizzare il mio desiderio di viaggiare, un
aspetto della mia vita
che rimasto sempre
importante per me.
Durante una vacanza
in Francia incontrai
Agathe, una ragazza
della mia et che mi
invit ad andare a trovarla a Parigi, dove
viveva con sua sorella. Ne nacque una
profonda amicizia:
ogni inverno io andavo a trovarla a casa
sua e in estate lei mi
raggiungeva nellap-

In alto, Serena Luce; Sopra Diana Alstad

partamento che la mia


famiglia aveva sulla
Riviera Ligure. Imparammo a parlare correntemente entrambe
le nostre lingue, e mescolando le due creammo un nostro dialetto segreto. Vivendo
con lei nel Quartiere
Latino, ebbi la possibilit di fare esperienza di uno stile di
vita molto diverso da
quello pi conservatore di Milano. Dopo
Parigi, la swinging
London dei tempi di
Mary Quant mi offr
unulteriore occasione dimmergermi in
unaltra cultura, ricca
di immagini di una
femminilit anticonformista e colorata.
Nel 1967 il movimento
studentesco
arriv nella mia Universit. Per la prima
volta mi coinvolsi
nella politica, partecipavo alle riunioni
e
alloccupazione
dellUniversit, e nel
1968 ero pienamente
impegnata nel gruppo
Marxista-Leninista
del Movimento Studentesco.
Unaltra
figura di donna centrale nella mia vita
stata Anna, mia amata cognata e migliore
amica fino alla sua
morte nel 1977. Con
lei andai a New York
nel 1970, dove poi
fui introdotta al movimento femminista.
Durante quel soggiorno, conobbi Anselma
DellOlio e Diana
Alstad, due femministe che sapevano li-

taliano. Con loro ebbi


lopportunit di parlare del Movimento
delle Donne nella mia
lingua, cosa che mi
permetteva di comunicare in maniera pi
fluida e profonda. La
relazione con Diana
si rivel molto significativa, in quanto mi
spinse a penetrare pi
a fondo nelle finalit
e nella filosofia del
Movimento. Stimolata dal suo suggerimento di scrivere la
mia tesi di dottorato
sul Movimento, andai a visitare gruppi e
raccogliere documenti da portare con me
a Milano. Ritornata a
casa nella primavera
del 70, sentii lesigenza di crearmi un
ambiente sociale pi
rispondente alle mie
nuove
inclinazioni
femministe. Per farlo,
raccontavo alle donne che incontravo la
mia esperienza con le
femministe newyorkesi e dopo un po ne
invitai alcune a casa
mia. L sedute in cerchio, proposi di prendere la parola a turno,
come avevo visto fare
nei gruppi americani, e dire che cosa le
aveva spinte a venire
alla riunione. Ci ritrovammo a condividere i nostri disagi e le
nostre esperienze di
donne; a voler continuare questi incontri
che diedero origine a
LAnabasi (la Risalita), il primo gruppo di autocoscienza
femminile, a Milano
aperto solo alle donne; una cosa che a
quel tempo si rivel
essere una proposta rivoluzionaria e
non poco allarmante.
Nel settembre 1970,
mentre ero a Roma,
casualmente attraverso unintervista pubblicata su una rivista,
venni a sapere che
Anselma
dellOlio
era a Roma e mi misi
in contatto con lei.
Capit che in quello
stesso periodo anche Diana si trovasse a Roma con due
amiche femministe;
anche lei vide lintervista e chiam Anselma; e fu cos che ci
trovammo di nuovo
tutte tre insieme.
Continua/1

Societ 10

30 marzo 2016, mercoled

Sicilia 30 MARZO 2016, MERCOLED

Noto Smart City diventa tesi


di laurea alla Sapienza di Roma

oto Smart City


diventa tesi di laurea e alla Facolt di
Economia della Sapienza di Roma, il
netino Giuseppe Puzzo ottiene il massimo
dei voti (con lode) in
Tecnologie e Gestione dellInnovazione.
Un lavoro per il quale si complimentato
anche il sindaco di
Noto Corrado Bonfanti che in appendice ai quattro capitoli
della tesi di laurea di
Puzzo, ha risposto ad
alcune domande del
laureando sulla percezione e i benefici
di una citt Smart
ma anche sui dati registrati dal primo cittadino per quanto riguarda il Catasto on
line (Noto il primo
Comune in Italia ad
aver adottato il Portale del cittadino),
il bike sharing per la
diminuzione di CO2
nellatmosfera e la
raccolta differenziata
porta a porta.
In questi anni abbiamo cercato di avviare
tutte le iniziative per
rendere la nostra citt
pi accessibile, pi
gestibile e facile sotto
tutti i punti di vista.
Questa organizzazione ha visto lavvio di
alcune procedure di
carattere informatico
e di riorganizzazione della macchina
amministrativa che
hanno dato servizi
aggiuntivi ai nostri
concittadini e facilitato laccesso ai dati
e la identificazione
della loro posizione
nellambito dellamministrazione con la
possibilit di azzerare i costi e i tempi
necessari per ottenere informazioni. Lo
abbiamo fatto ha
sottolineato il sindaco Corrado Bonfanti
- in ambito di banca
dati per la tassazione
dellImu e della Tari,
nellambito di servizi
anagrafici per i cittadini, in termini di
sicurezza, logistica,
con la realizzazione

Il sindaco Bonfanti: Tante iniziative per una citt pi vivibile e accessibile. Plaudo al lavoro
di un nostro concittadino che ci aiuter a far conoscere di pi la Citt Smart

di un ufficio centrale
che permetta facilit di informazioni e
variet in unico contesto.
Iniziative importanti
in questi mesi portate

o visita il territorio.
Sono felice che tutto
ci abbia dato spunto
per la stesura di una
tesi di laurea di un
nostro concittadino,
altro elemento fon-

tesi Il Comune di
Noto Un esempio
di Smart City? Secondo approfonditi
studi poi evidenziati
nellintroduzione del
lavoro effettuato da

pur avendo il potenziale per fornire trasformazioni positive


all'umanit, devono
fronteggiare sfide e
minacce che rischiano di compromettere

Iniziative importanti in questi mesi portate


avanti dallamministrazione
comunale come
anche la comunicazione interna e le iniziative per i turisti

In alto, il sindaco Corrado Bonfanti e Giuseppe


Puzzo con la tesi di laurea;

avanti dallamministrazione comunale


come anche la comunicazione interna e le
iniziative per i turisti:
Con Infopoint per
esempio e laccesso
internet libero ancora il primo cittadino -, ma anche con il
bike sharing e altre
attivit che ci hanno visto protagonisti
nella semplificazione dei processi per
la comunit che vive

damentale per far conoscere ancora di pi


le iniziative della nostra amministrazione e i benefici che i
concittadini possano
ottenere.
Limportanza quella di ottenere sempre
di pi una consapevolezza dei servizi
offerti per il cittadino
con maggiore celerit e semplicit.
Ma cosa ha trattato,
nello specifico, la

Giuseppe Puzzo, il
numero degli abitanti nelle citt crescer
sempre di pi fino a
raggiungere il 70%
della
popolazione
mondiale entro il
2050.
Questi dati danno
prova di come le citt
siano il fulcro dell'economia, della ricerca, dell'innovazione,
della partecipazione,
della cultura e dell'istruzione. Le citt,

la loro stessa sostenibilit. proprio da


queste criticit che
nasce la necessit di
intraprendere nuovi
approcci di pianificazione, progettazione, finanziamento,
gestione e funzionamento delle infrastrutture urbane e dei
servizi, che prende
il nome di Smart
City.
Il concetto di Smart
City si basa princi-

palmente su sei assi


fondamentali quali
l'economia, la popolazione, i sistemi di
governance, la mobilit, l'ambiente e
la qualit della vita
afferma Giuseppe
Puzzo nella sua approfondita e dettagliata introduzione
della tesi di laurea -.
Partendo da questi
sei pilastri, le citt
devono avere la capacit di individuare
soluzioni innovative per la gestione
di infrastrutture di
trasporto, per un approvvigionamento
energetico pulito, per
creare una nuova coscienza critica nel cittadino e porsi sempre
come obiettivo finale
la tutela dell'ambiente.
Questo lavoro si
posto come obiettivo
quello di dimostrare
come le Smart City
siano il punto di incontro tra innovazione e sostenibilit con
l'idea che alla base di
una citt intelligente, ci sia un'adeguata
innovazione tecnologica, che aiuti a risolvere i problemi legati
ad un numero sempre
crescente di abitanti
in citt.
Partendo da questi
presupposti e lanalisi di diverse metropoli che sono Citt
Smart in Italia (Bologna, Milano, Genova,
Roma) si scoperto
come anche una piccola realt (ma gi
molto
conosciuta)
del Meridione come
Noto sia diventata
un esempio pratico
e virtuoso di Smart
City: nel terzo e quarto capitolo della tesi
di laurea sono state
evidenziate infatti,
iniziative intraprese
dal Comune, servizi offerti al cittadino
e una indagine empirica per valutare
la consapevolezza e
il grado di preparazione dei cittadini di
Noto sulla tematica
di Smart City.

Per la societ giovanile siracusana si profila uno sbocco importante

Una

notizia destinata a far colpo nellambito del


calcio
giovanile
siracusano e delle scuole calcio in
particolare che
la Pantanelli Sport
sarebbe sul punto
di stipulare un importante accordo di
collaborazione con
la Juventus, per la
gestione di un vivaio sotto legida della
societ bianconera. Il capolavoro di
diplomazia che ha
consentito alla Pantanelli di entrare nel
novero delle dieci societ siciliane
chiamate a far parte di unestesa rete
vivaistica nazionale, stata opera di
Paolo Giuliano che
ha condotto in gran
segreto la complessa trattativa entrata
nel vivo solo in questi ultimi giorni con
linvito da parte della Juventus di far
partecipare lattuale staff tecnico della
Pantanelli (formato
da Aloschi, Bonaccorso, Culotti, Faraci, Forcellini, Miceli,
Salomone, Spinaci
e Sbriglio) ad una
serie di stage formativi che si terranno a Torino con
la supervisione del
coordinatore dellarea tecnica giovanile
della Juve,
Stefano
Baldini.
Ma lassistenza di
una grande societ
come la Juventus
non poteva fermarsi alla formazione

Pantanelli Sport in orbita Juventus


nel quadro di un ambizioso progetto

La benemerita attivit della societ partendo dalle


categorie Piccoli Amici, pulcinied esordienti abbraccia
anche la categoria giovanissini e allievi regionali

Lo staff tecnico da sx a dx : Salomone, Faraci, Miceli, Aloschi, Tavarelli.


Seduti: Forcellini, Culotti, Sbriglio, Spinaci, Bonaccorso

dei preparatori. Ed
ecco infatti emergere la figura del
tutor che affiancher i tecnici per la

soluzione di ogni
problemi
legato
alla preparazione.
Ancora quindi un
exploit da parte del-

la Pantanelli dopo
quelli di Runza e
Patania passati alle
giovanili della Sampdoria, di Lorenzo

Ultimi accorgimenti ieri prima dellimportante gara di di oggi ad Aversa

Gli azzurri in pullman alla volta della Campania

Ultimo allenamento in sede per gli


azzurri ieri pomeriggio al De Simone. Ventuno i convocati per la sfida di mercoledi ad Aversa.
Rifinitura per gli azzurri nel pomeriggio al De Simone. Ultimi accorgimenti prima dellimportante gara di
mercoledi ad Aversa nel recupero
della 32esima giornata.
Al termine, Andrea Sottil ha diramato la seguente lista di calciatori: Viola, DAlessandro, Porcaro,

Santamaria, Vindigni, Chiavaro,


Barbiero, Dentice, Palermo, Giordano, Baiocco, Spinelli, Sibilli, Savanarola, Catania, Longoni, Dezai,
Arena, Gallon, Ricciardo e Trofo.
Non fanno parte il terzo portiere
Serenari, Orefice in fase di recupero, linfortunato Marino e Marghi in
permesso societario.
Questa mattina la comitiva azzurra
partir in pullman alla volta della
Campania.

Russo alla Juve,


di Simone Melluzzo, di Sergio Corso
e di Michelangelo
Amore al Parma,
di Tonino Di Mauro,
di Salvatore Mozzicato e di Dario De
Luca al Catania,
ove ha esordito in
B Tino Parisi, altro
elemento
proveniente dalla Pantanelli. E ancora di
Giuseppe Spicuglia
al Chievo e di Salvatore
Pannuzzo
alla Roma.
Ora il salto di qualit che fa approdare la Pantanelli
in orbita Juventus
grazie ad una preziosa opera preparatoria che ha conferito alla societ
siracusana buona
visibilit presso i
grandi club, grazie
alla sua buona organizzazione e alla
lungimiranza
dei
suoi dirigenti che
si sono resi conto
dellimportanza di
intrattenere buoni
rapporti con i grandi club, gli unici che
al giorno doggi
possono
permettersi il lusso di valorizzare i giovani,
lanciando i pi meritevoli.
E per quanto riguarda la Juve,
non si guadagnano
cos tante finali, lultima laltra sera al
Viareggio, se non
si dispone di una
grande organizzazione. La stessa di
cui la Pantanelli fa
ora parte.
Armando Galea

Vinci: Gruppo dalle qualit eccelse. Laudani: Sognare si pu

Albatro Teamnetwork
Siracusa insuperabile
Possiamo fare ancora meglio, per abbiamo dimostrato
di avere grandi qualit. E soddisfatto il tecnico Peppe Vinci
per latteggiamento e lo spirito
mostrato dai suoi ragazzi nel vittorioso match interno di sabato
sera contro la corazzata Junior
Fasano. LAlbatro Teamnetwork
Siracusa si imposto con un largo 34-28 al termine di un match
in cui stato sempre avanti nel
punteggio. Lallenatore aretuseo
tesse le lodi del gruppo ma sa
che i suoi hanno ancora margini
di miglioramento. Non stata
la partita perfetta ma poco ci
mancato prosegue Vinci - . La
qualit di questa squadra non si
discute e, contro i pugliesi, si
vista tutta. Abbiamo vinto perch
siamo entrati in campo concen-

trati e con la voglia di imporci di


forza anche nel risultato. Dobbiamo crederci, possiamo arrivare in
alto perch non vedo fenomeni
in giro e io ho sempre detto che
lavversario dellAlbatro lAlbatro
stesso. Un successo, quello di
due giorni fa, che ha consentito
agli aretusei, sostenuti da oltre
500 tifosi, di consolidare il secondo posto nella poule playoff del
girone C di serie A di pallamano.
Ci siamo accomodati meglio e
ora aggiunge Vinci siamo padroni del nostro destino. A Fasano
sabato prossimo ce landremo a
giocare, possiamo sperare infatti in qualcosa in pi. Certo, sar
dura perch lo Junior avr voglia
di riscatto e poi in casa, come noi,
non sbaglia mai. Mantenendo calma e nervi saldi per possiamo

cercare di fare risultato. Adesso


comunque sar importante mantenere questa mentalit per il
prosieguo della stagione. Anche
il presidente Vito Laudani non lesina lodi a giocatori e staff tecnico.
La partita stata preparata nel
migliore dei modi. Le due squadre
dice - si conoscono, per, quando ci sono gare che si giocano sul
filo dellequilibrio, i particolari sono

Sport
LOrtigia Maschile lavora
in vista della
ripresa del
campionato

Sicilia 11

importanti. E noi abbiamo vinto


proprio perch in settimana abbiamo prestato cura ai dettagli. I
tecnici e i ragazzi hanno lavorato
sodo, raccogliendo i frutti di allenamenti duri e intensi. Abbiamo
giocato a grandi livelli, riscattando
qualche partita sotto tono giocata
in precedenza. Aspettavamo questa risposta dal gruppo. E lecito
adesso sognare.

poco pi di due settimane dalla ripresa del


massimo campionato
italiano di pallanuoto,
fermo per lo svolgimento dei tornei pre-olimpici, i biancoverdi hanno
ricominciato a lavorare
alla Caldarella.
Dopo i due giorni di riposo concessi in occasione della Santa Pasqua, infatti, i ragazzi
si sono ritrovati questa
mattina in Cittadella.
La squadra al completo, quindi, riprender i
consueti doppi allenamenti, mentre, il mancino Damjan Danilovic,
che ha tolto la stecca
al dito della mano sinistra, nei prossimi giorni
inizier un programma
riabilitativo per il quale
non si conoscono ancora i tempi di recupero.
La partita contro il Sori,
in programma nellanticipo serale di Venerd
15 Aprile, pu rappresentare un vero banco
di prova per gli aretusei che, a causa delle
squalifiche piovute nel
post-gara contro lAcquachiara, rischiano di
giocarla in formazione
assai
rimaneggiata.
Non ancora arrivato, infatti, lesito del ricorso presentato dalla
societ del Presidente
Vancheri e, per questo
motivo, bisogner preparare al meglio limpegno contro i liguri.
Nello scorso weekend,
la squadra di Gino Leone ha effettuato due
test amichevoli contro
il Telimar Palermo, venuto a Siracusa per allenarsi con gli aretusei.
Sono stati due giorni
utili per riprendere il
ritmo partita e mettere
minuti sulle gambe
ha commentato il tecnico siracusano. Nelle
scorse settimane, infatti, la squadra ha nuotato tanto e lavorato
molto sul piano atletico,
quindi abbiamo ritenuto
utile doverci confrontare con unaltra squadra
e, grazie sempre allimpegno della societ,
credo che lo rifaremo
qualche giorno prima
della ripresa, anche se
non stato ancora deciso nulla.

Societ 12

Sicilia 30 marzo 2016, mercoled

Progetto legalit a Pachino, lestorsione


senzaltro quella che assume maggiore rilevanza

C
ontinua il progetto avviato dalla Polizia di Sta-

to in collaborazione con
Radio Giovani Stereo per
una comunicazione pi al
passo coi tempi e vicina
alle giovani generazioni. Grande riscontro ha
avuto il progetto da parte
dei radioascoltatori con
oltre 5mila visualizzazioni nellultimo incontro.
Nella giornata di ieri 25
MARZO, sulle frequenze
di RGS 95.6 ed in replica in data odierna alle
ore 12.00, Il Dirigente del
Commissariato di PS Pachino, Dott. Paolo Arena,
ha affrontato le problematiche legate al potere
estorsivo mafioso.
Tra le diverse attivit illegali realizzate dal crimine
organizzato lestorsione
senzaltro quella che
assume una rilevanza
maggiore perch racchiude un intrinseco
duplice significato: da
un lato, evoca la necessit/capacit di offrire
un bene prezioso che
la protezione; dallaltro,
rende manifesta la forza
di intimidazione cui sa
giungere lorganizzazione su un dato territorio.
Il sistema estorsivo la

Spettacoli

Un momento dellincontro della Polizia di Stato e i giovani.


modalit fondamentale
a livello locale attraverso
cui la mafia esercita la
sua "signoria" interferendo sullarticolazione dei
processi economici, sottraendo capitali e risorse alle forze produttive,
condizionando lo sviluppo economico delle aree
e regolando il controllo
del territorio.
La violenza o la minaccia
devono essere dirette a
coartare la volont della vittima in modo che
compia un atto di disposizione patrimoniale
positivo (la donazione di

una somma di danaro) o


negativo (la remissione
di un debito). Il potere di
autodeterminazione della vittima non viene interamente annullato, ma
limitato in maniera considerevole: il soggetto passivo si trova nell'alternativa di fare conseguire
all'autore del reato il vantaggio ingiusto o di subire il danno minacciato. In
reati come lestorsione,
diventa fondamentale la
partecipazione dellassociazione antiracket.
Quando un commerciante riceve una richiesta

intimidatori ed arroganti,
con lassociazione si riconquistano questi spazi,
con levidente vantaggio
di una situazione ambientale pi favorevole
ai testimoni dellaccusa.
Fondamentale anche
la costituzione di parte civile dellassociazione, del
comune, delle vittime:
un segnale di forza, trasmette limmagine di solidi testimoni.
Quanto alle garanzie per
chi collabora con le istituzioni, stato istituito
presso il Ministero dellInterno il Fondo antiracket

Sicilia 30 marzo 2016, mercoled

Film su Video 66 Quel mostro di suocera; I pappagalli Telesudest

Velvet l'uomo dell'anno serie tv su Rai 1, The voice of Italy su Rai 2


Un'impresa da Dio su Italia 1, Fuoco amico serie tv su Canale 5
La prima serata di
Rai Uno alle 20.30
propone la serie tv
"Velvet" La terza
stagione della soap
spagnola che ha fatto
innamorare l'Italia.
Prima serata su
Rai Due, del talent
show "The Voice of
Italy" alle ore 21:15,
in queste spettacolari puntate dal vivo,
i Talenti di ciascuna squadra hanno la
possibilit di esibirsi sul palco in veri e
propri concerti.
In onda su Rai3
alle 21.15 "Chi l'ha
visto" realizzato in
diretta da studio con
il contributo di filmati appositamente
realizzati o di repertorio con l'intervento
telefonico dei tele-

estorsiva e non ha ancora maturato la decisione


di denunciare, il confronto con lassociazione di grande rilevanza
poich il responsabile, a
sua volta, si confronter subito con le Forze di
Polizia al fine di concordare come sviluppare il
rapporto con la vittima
e per attivare un percorso investigativo. Inoltre
nella fase processuale,
se gli spazi del tribunale sono materialmente
occupati dai familiari ed
amici degli imputati con
comportamenti spesso

per il ristoro dei danni


subiti da chi denuncia e
dunque per far ripartire
lattivit imprenditoriale. E stata prevista la
figura di un Commissario Antiracket a livello
nazionale che presiede
il Comitato di solidariet per le vittime dellestorsione e dellusura
chiamato a vagliare le
istanze presentate alla
Prefettura per lelargizione. I Requisiti essenziali
richiesti sono che la vittima svolga unattivit imprenditoriale o comunque economica, abbia
subito un danno come
conseguenza dellestorsione, e collabori con le
Istituzioni per larresto
degli estorsori. La redazione di RGS, al termine
dellincontro ha donato
una targa ricordo al Dirigente del Commissariato quale segno di riconoscenza per il percorso di
legalit avviato in questi
mesi e che vedr quasi
certamente i suoi frutti
in futuro. Lestorsione
si pu vincere con la
volont e la certezza di
non essere soli: cedere
alle pretese estorsive
significa essere schiavi
per sempre.

spettatori che intervengono.


Rete 4 alle 21.15
presenta il film "Il curioso caso di Benjamin Button" Basato
su un breve racconto
del 1922 di Francis
Scott Fitzgerald, il
film racconta la storia
di Benjamin Button
che nasce vecchio
e ringiovanisce col
passare del tempo.
Prima puntata su
Canale 5 alle 21,11
della serie tv "Fuoco
amico" Afghanistan.
Il capitano Enea De
Santis militare capace e carismatico,
e' a capo di un reparto scelto della
Task Force 45, un
gruppo di intervento
speciale dell'esercito italiano. Durante

un'operazione, Enea
salva un bambino e
lo porta con se' alla
base militare.
Film su Italia Uno
alle 21.10 "Un'impresa da Dio" L'ex
anchorman
Evan
Baxter, da poco eletto al Congresso degli
Stati Uniti d'America, si ritrova la vita
sconvolta
quando
Dio gli appare per
affidargli una missione: costruire una
nuova Arca, proprio
come fece No. Inizialmente
Baxter
fa di tutto per non
arrendersi alla prospettiva di costruire
un'arca, anche per
colpa delle cose negative che avrebbe
portato al suo lavoro
al Congresso, ma fi-

Cinema a Siracusa Indirizzi utili a Siracusa


AURORA - Belvedere
(0931-711127) ore 18:30 20:30
BROOKLYN
PLANET VASQUEZ (0931/414694)
ore 16:00 18:00
KUNG FU PANDA 3
ore 18:00 20:00 21:00
BATMAN V SUPERMAN: DAWN OF JUSTICE'"
ODEON - Avola
(0957833939) ore 19:30 21:30
BATMAN V SUPERMAN: DAWN OF JUSTICE'"

nalmente cede.
Questa sera in tv
su Video 66 canale
286 in prima serata
alle 21 trasmetteremo il Quel mostro
di suocera Charlie
incontra Kevin, l'uomo perfetto che vuole sposarla. Subito.
Ma Viola, la madre
di lui, non perfettamente d'accordo.
Mai. In seconda serata alle 23.30 Se fossi lei La storia - ora

TAXI: Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino


T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980
PRONTO INTERVENTO:
Soccorso pubblico di emergenza 113;
Carabinieri (pronto intervento) 112;
Polizia di Stato (pronto intervento) 495111;
Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311;
Guardia di Finanza 66772; Croce Rossa 67214;
Municipio 451111; Prefettura 729111;
Provincia 66780; Tribunale 494266; Enel 803500;
Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116;
Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021;
Ospedali 724111; Centro antidroga 757076;
Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids
(telefono verde) 167861061;
Ente Comunale assistenza 60258

buffissima, ora commovente - di due sorelle che non hanno


null'altro in comune
che la medesima taglia di scarpe. A parte questo, in fatto di
valori, obiettivi e stile di vita, sono grandi amiche ma anche
agli antipodi.
Per la programmazione tv su Telesudest
canale 678 in prima
serata alle 21.30 trasmetteremo I pap-

pagalli. La giornata
di alcune serventi di
un condominio romano alle prese con
amori, delusioni, e
inganni domenicali..
Alle 23.45 in onda
Senza
esclusione
di colpi Un marine
americano esperto in
arti marziali vuole cimentarsi nel kumit,
una feroce gara che
si tiene annualmente
a Hong Kong, tra assi
del kung-fu