Sei sulla pagina 1di 100

GB

RX-V1500

RX-V1500
AV Receiver
Ampli-tuner audio-vidéo

OWNER'S MANUAL
MODE D'EMPLOI
BEDIENUNGSANLEITUNG
BRUKSANVISNING
© 2004 All rights reserved. MANUALE DI ISTRUZIONI
YAMAHA ELECTRONICS CORPORATION, USA 6660 ORANGETHORPE AVE., BUENA PARK, CALIF. 90620, U.S.A.
YAMAHA CANADA MUSIC LTD. 135 MILNER AVE., SCARBOROUGH, ONTARIO M1S 3R1, CANADA
MANUAL DE INSTRUCCIONES
YAMAHA ELECTRONIK EUROPA G.m.b.H. SIEMENSSTR. 22-34, 25462 RELLINGEN BEI HAMBURG, F.R. OF GERMANY
YAMAHA ELECTRONIQUE FRANCE S.A. RUE AMBROISE CROIZAT BP70 CROISSY-BEAUBOURG 77312 MARNE-LA-VALLEE CEDEX02, FRANCE
YAMAHA ELECTRONICS (UK) LTD. YAMAHA HOUSE, 200 RICKMANSWORTH ROAD WATFORD, HERTS WD18 7GQ, ENGLAND
GEBRUIKSAANWIJZING
YAMAHA SCANDINAVIA A.B. J A WETTERGRENS GATA 1, BOX 30053, 400 43 VÄSTRA FRÖLUNDA, SWEDEN
YAMAHA MUSIC AUSTRALIA PTY, LTD. 17-33 MARKET ST., SOUTH MELBOURNE, 3205 VIC., AUSTRALIA Printed in Malaysia WD64200
ATTENZIONE: LEGGERE QUANTO SEGUE PRIMA DI UTILZZARE L’UNITA’.

ATTENZIONE: LEGGERE QUANTO SEGUE PRIMA DI UTILZZARE L’UNITA’.


1 Per assicurarsi le migliori prestazioni dell’unità, leggere 17 Prima di spostare quest’unità, premere il pulsante STANDBY/
questo manuale per intero. Conservarlo poi in un luogo sicuro ON portandolo nella modalità di attesa, quindi, scollegare la
per poterlo riutilizzare al momento del bisogno. spina di alimentazione dalla presa di corrente.
2 Installare questo sistema audio in un luogo ben ventilato, 18 . VOLTAGE SELECTOR (Solo modelli per l’Asia e Generale)
asciutto e pulito, lontano da luce solare diretta, sorgenti di Il selettore di voltaggio VOLTAGE SELECTOR sul pannello
calore, vibrazioni, polvere, umidità e/o temperature estreme. posteriore dell’unitá deve essere impostato per il voltaggio
Per garantire una buona ventilazione, lasciare sempre almeno locale PRIMA di collegarsi all’alimentazione CA. I voltaggi
30 cm di spazio superiormente, 20 cm sulla destra e la sinistra sono:
e 20 cm sul retro dell’unità. Modello Generale
3 Installare quest’unità lontano da elettrodomestici, motori o ................................C.a. da 110/120/220/230-240 V, 50/60 Hz
trasformatori, perché possono causare rombi. Modello per l’Asia ..............C.a. da 220/230-240 V, 50/60 Hz
4 Non esporre quest’unità a variazioni repentine della
AVVERTENZA
temperatura ambiente e non installarle in stanze molto umide
PER RIDURRE IL RISCHIO DI INCENDI E
(ad esempio dove è in uso un umidificatore) per evitare che in
essa si formi condensa, che a sua volta può causare FOLGORAZIONI, NON ESPORRE QUEST’UNITÀ
folgorazioni, incendi, guasti e/o ferite. A PIOGGIA O UMIDITÀ.
5 Evitare di installare l’unità in una posizione dove possa su di
essa possano cadere oggetti o liquidi. Inoltre, non posare su di Questa unità non viene scollegata dalla fonte di
essa: alimentazione CA fintanto che essa rimane collegata
– Altri componenti, dato che possono causare danni e/o lo alla presa di rete, ciò anche se l’unità viene spenta.
scolorimento della superficie dell’apparecchio.
Questo stato viene chiamato modo di standby. In
– Candele o altri oggetti che bruciano, dato che possono
causare incendi, danni all’unità e/o ferite a persone.
questo stato l’unità consuma una quantità minima di
– Contenitori di liquidi, dato che possono cadere e causare corrente.
folgorazioni all’utente e guasti a quest’unità.
6 Non coprire quest’unità con giornali, tovaglie, tende o altro INDICAZIONI CONCERNENTI
per non impedirne la dispersione del calore. Se la temperatura L’APPLICAZIONE DEL D.M. 28.8.95, N. 548
al suo interno dovesse salire, può causare incendi, guasti e/o SI DICHIARA CHE:
ferite.
7 Non collegare quest’unità ad una presa di corrente sino a che l’apparecchio: tipo Ricevitore AV
tutti i suoi collegamenti sono completi. marca YAMAHA
8 Non usare l’unità capovolta. Potrebbe surriscaldarsi e modello RX-V1500
guastarsi. risponde alle prescrizioni dell’art. 2 comma 1 del D.M.
9 Non agire con forza eccessiva su interruttori, manopole e/o 28 agosto 1995, n. 548
cavi.
10 Per scollegare un cavo, tirare la spina e mai il cavo stesso. Fatto a Rellingen, il 9/17/2004
11 Non pulire mai quest’unità con solventi ed altre sostanze Yamaha Elektronik Europa GmbH
chimiche. Essi possono danneggiarne le finiture. Usare Siemensstr. 22-34, 25462
semplicemente un panno soffice e pulito. Rellingen, b. Hamburg Germany
12 Usare solo corrente elettrica del voltaggio indicato
sull’adesivo apposito ad esso affisso. L’uso di voltaggi
superiori è pericoloso e può causare incendi, guasti e/o ferite.
YAMAHA non può venire considerata responsabile di danni
risultanti dall’uso di quest’unità con un voltaggio superiore a
quello prescritto.
13 Per evitare danni dovuti a fulmini, scollegare il cavo di
alimentazione dalla presa durante temporali.
14 Non tentare di modificare o riparare quest’unità. Affidare
qualsiasi riparazione a personale qualificato YAMAHA. In
particolare, non aprirla mai per alcun motivo.
15 Se si prevede di non dover fare uso di quest’unità per qualche
tempo, ad esempio per andare in vacanza, scollegarne la spina
di alimentazione dalla presa di corrente.
16 Prima di concludere che l’unità è guasta, non mancate di
leggere la sezione di questo manuale dedicata alla
“DIAGNOSTICA”.
INDICE

INTRODUZIONE
INTRODUZIONE PROGRAMMI DI CAMPO
CARATTERISTICHE ........................................... 2 DESCRIZIONE DEI PROGRAMMI DEL
PER COMINCIARE .............................................. 3 CAMPO SONORO ...........................................49
Accessori in dotazione............................................... 3 Per film o video ....................................................... 49
Installazione delle batterie nel telecomando.............. 3 Per sorgenti di musica.............................................. 52
COMANDI E LORO FUNZIONE........................ 4
Pannello anteriore ...................................................... 4
Telecomando.............................................................. 6 FUNZIONAMENTO AVANZATO
Uso del telecomando.................................................. 8

PRAPARATIVI
Display del pannello anteriore ................................... 9 USO AVANZATO.................................................53
Pannello posteriore .................................................. 11 Impostazione della modalità OSD ........................... 53
Uso del timer di spegnimento .................................. 53
Regolazione manuale dei livelli dei diffusori.......... 54
PRAPARATIVI Uso del tono di test .................................................. 55
SET MENU ............................................................56
INSTALLAZIONE DIFFUSORI........................ 12 Uso SET MENU ...................................................... 57
Posizionamento dei diffusori ................................... 12 Uso SOUND MENU ............................................... 58
Collegamento diffusori ............................................ 13 Uso di INPUT MENU ............................................. 63

FUNZIONAMENTO
COLLEGAMENTI............................................... 17 Uso di OPTION MENU .......................................... 65
Prima di collegare dei componenti .......................... 17 CARATTERISTICHE DEL

DI BASE
Collegamento di componenti video ......................... 18 TELECOMANDO.............................................68
Collegamento di componenti audio ......................... 21 Area di controllo ...................................................... 68
Collegamento delle antenne..................................... 23 Impostazione dei codici di telecomando.................. 69
Collegamento del cavo di alimentazione................. 24 Programmazione di codici da altri telecomandi
Impostazione dell’impedenza dei diffusori ............. 25 (Learn) ................................................................. 71
Accensione dell’unità .............................................. 25 Cambio del nome di sorgenti di segnale
FUNZIONE DI CONFIGURAZIONE sul display............................................................ 73
AUTOMATICA (AUTO SETUP)................... 26

PROGRAMMI DI
Uso della caratteristica Macro ................................. 74
Introduzione............................................................. 26 Cancellazione di gruppi di funzioni......................... 76

CAMPO
Impostazione del microfono ottimizzatore .............. 26 Cancellazione di una sola funzione ......................... 77
Inizio dell’impostazione .......................................... 27 Controllo di ciascun componente ............................ 79
IMPOSTAZIONE DI BASE................................ 31 ZONE 2/ZONE 3
Uso BASIC MENU ................................................. 31 (MODELLI SOLO PER USA, CANADA,
G.B., EUROPA ED AUSTRALIA)..................80
Collegamenti Zone 2/Zone 3 ................................... 80
FUNZIONAMENTO DI BASE Uso del telecomando Zone 2/Zone 3 ....................... 81

FUNZIONAMENTO
RIPRODUZIONE................................................. 33

AVANZATO
Operazioni di base ................................................... 33 INFORMAZIONI ADDIZIONALI
Scelta di campi sonori.............................................. 34
Operazioni addizionali............................................. 35 MODIFICA DI PARAMETRI DI CAMPO
Scelta delle modalità di ingresso ............................. 40 SONORO ...........................................................83
SINTONIA ............................................................ 41 Cos’è un campo sonoro?.......................................... 83
Sintonia automatica e manuale ................................ 41 Modifica di parametri .............................................. 83
Stazioni preselezionate ............................................ 42 DESCRIZIONE DEI PARAMETRI DEI
Scelta di stazioni preselezionate .............................. 44 CAMPI SONORI ..............................................85
INFORMAZIONI

Cambio di stazioni preselezionate ........................... 44 DIAGNOSTICA ....................................................89


ADDIZIONALI

Ricezione di stazioni RDS ....................................... 45 GLOSSARIO .........................................................94


Cambio della modalità RDS .................................... 45 Formati audio........................................................... 94
Funzione PTY SEEK............................................... 46 Programmi di campo sonoro.................................... 95
Funzione EON ......................................................... 47 Informazioni audio .................................................. 96
REGISTRAZIONE .............................................. 48 Informazioni sul segnale video................................ 97
DATI TECNICI.....................................................98
Italiano

1
CARATTERISTICHE

CARATTERISTICHE
Amplificatore di potenza incorporato a 7 canali Altre caratteristiche
◆ Potenza di uscita RMS minima ◆ YPAO: YAMAHA Parametric Room Acoustic
(0,04% di distorsione armonica complessiva, Optimizer per l’impostazione automatica dei diffusori
20 Hz – 20 kHz, 8 Ω) ◆ Convertitore D/A da 192 kHz/24 bit
Anteriori: 120 W + 120 W ◆ SET MENU per ottimizzare questa unità per un
Centrale: 120 W sistema audio/video
Circondamento: 120 W + 120 W ◆ Prese d’ingresso addizionali a 6 o 8 canali per
Circondamento posteriore: 120 W + 120 W l’ingresso di segnale multicanale discreto
◆ Funzione di visualizzazione sullo schermo, utile per
Caratteristiche di campo sonoro controllare quest’unità
◆ Tecnologia esclusiva YAMAHA per la creazione di ◆ PURE DIRECT per la riproduzione fedele di sorgenti
campi sonori analogiche e PCM
◆ THX Select ◆ Dotato di ingresso / uscita per segnale S-Video
◆ Decodificatore Dolby Digital/Dolby Digital EX ◆ Dotato di ingresso / uscita per segnale Component
◆ Decodificatore DTS/DTS-ES Matrix 6.1, Discrete 6.1, ◆ Uscita Monitor Out con capacità di conversione di
DTS Neo:6, DTS 96/24 segnale video (Video composito ↔
◆ Decodificatore Dolby Pro Logic/Dolby Pro Logic II/ S-Video → Video Component)
Dolby Pro Logic IIx ◆ Prese di segnale audio digitale ottiche e coassiali
◆ Virtual CINEMA DSP ◆ Timer di spegnimento
◆ SILENT CINEMA™ ◆ Modalità di ascolto notturno di musica e film
◆ Telecomando con codici di telecomando preimpostati e
Sofisticato sintonizzatore AM/FM
capacità di apprendimento/macro
◆ Sintonizzatore preselezioni di accesso casuale da 40
◆ Funzione di installazione personalizzata Zone 2/Zone 3
stazioni
(soli modelli per gli USA, il Canada, G.B., Europa e
◆ Sintonizzazione automatica con preselezione
Australia)
◆ Funzione di cambio automatico delle stazioni
preselezionate (editing stazioni preselezionate)
◆ RDS: Capacità di ricezione Radio Data System (Solo
modelli per G.B. ed Europa)

• y indica un suggerimento riguardante un’operazione.


• Alcune operazioni possono venire eseguite usando o i pulsanti dell’unità principale o col telecomando. In casi in cui i nomi dei
pulsanti del telecomando sono differenti da quelli del telecomando, il nome pulsante presente sul telecomando viene dato fra parentesi.
• Questo manuale è stato stampato prima della produzione dell’apparecchio. Il design e i dati tecnici sono soggetti a modifiche senza
preavviso, in parte a causa di migliorie. Il prodotto ed il manuale potrebbero quindi essere leggermente differenti.

Prodotto sotto licenza dalla Dolby Laboratories. “DTS”, “DTS-ES”, “Neo:6” e “DTS 96/24” sono marchi di
“Dolby”, “Pro Logic”, “Surround EX” e il simbolo con la doppia fabbrica della Digital Theater Systems, Inc.
D sono marchi di fabbrica Dolby Laboratories.

“SILENT CINEMA” è un marchio di fabbrica della YAMAHA


THX ed il logo THX sono marchi registrati della THX Ltd.
CORPORATION.
Surround EX è una tecnologia sviluppata congiuntamente da
THX e Dolby Laboratories, Inc. ed è un marchio di fabbrica della
Dolby Laboratories, Inc. Tutti i diritti riservati. Usato dopo
autorizzazione.

2
PER COMINCIARE

PER COMINCIARE
Accessori in dotazione

INTRODUZIONE
Controllare che la confezione ricevuta contenga tutte le parti che seguono.
Telecomando Batterie (4) Cavo di alimentazione Antenna FM interna
SYSTEM
(AAA, R03, UM-4) (Modelli USA, Canada, G.B., Europa, (Modelli USA,
POWER

TV
POWER

AV
STANDBY POWER
Australia, Cina e Corea) Canada, Cina, Corea,
A B INPUT MODE SLEEP Asia e generale)
PHONO TUNER CD MULTI CH IN

V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R

DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD

SELECT

AMP
+ + +
SOURCE
TV VOL


CH


VOL

– TV
Chiave terminali diffusore Microfono ottimizzatore Antenna FM interna
A/B/C/D/E (Modelli per la G.B.,
TV MUTE TV INPUT MUTE

LEVEL SET MENU PURE DIRECT


l’Europa e l’Australia)
TITLE MENU

NIGHT
ENTER AUDIO

TEST ON SCREEN STRAIGHT


RETURN DISPLAY
EFFECT

STEREO

1
HALL

2
JAZZ

3
ROCK

4
Adattatore per
ENTERTAIN MUSIC TV THTR MOVIE antenna da 75 ohm/
5 6 7 8 Antenna a telaio AM
THX STANDARD EXTD. SUR
300 ohm
9 0 +10 ENT.
(modello per la G.B.)
FREQ/RDS EON MODE PTY SEEK START

REC

DISC SKIP

OFF ON MACRO LEARN CLEAR RE–NAME

Note sulle batterie


Installazione delle batterie nel • Se si notano le seguenti condizioni come la gamma di
funzionamento del telecomando diminuisce, l’indicatore non
telecomando lampeggia o la sua luce si affioca, cambiare tutte le batterie del
telecomando.
• Non mescolare batterie vecchie e nuove.
• Non usare insieme batterie di tipo differente, ad esempio
alcaline e al manganese. Leggere attentamente le avvertenze
sulla batteria, dato che batterie diverse possono avere lo stesso
colore e la stessa forma.
2 • Se le batterie perdono, gettarle immediatamente. Non toccare
l’acido da esse uscito e non farlo entrare in contatto con abiti ed
1 altri oggetti. Pulire immediatamente e accuratamente il vano
3 batterie, e solo allora installare batterie nuove.
• Non gettare le batterie assieme ai normali rifiuti domestici;
disfarsene in modo appropriato in accordo con le normative
locali.

Se il telecomando rimane senza batterie per più di 2


minuti o se delle batterie scariche rimangono nel
telecomando, il contenuto della sua memoria viene
1 Premere la porzione e far scivolare via il perduto. Se la memoria viene perduta, inserire batterie
coperchio del vano batterie. nuove, impostare il codice di telecomando e
programmare di nuovo ogni funzione necessaria.
2 Inserire le quattro batterie in dotazione (AAA,
R03, UM-4) orientando le polarità nel modo
Italiano

descritto all’interno del vano batterie stesso.

3 Far scivolare in posizione il coperchio del


vano sino a che non scatta in posizione.

3
COMANDI E LORO FUNZIONE

COMANDI E LORO FUNZIONE

Pannello anteriore

1 2 3 4 5 67 8 9 0
(Modello USA)

VOLUME

INPUT

PURE DIRECT

STANDBY
/ON

PRESET/ PRESET/ TUNING PROGRAM


A/B/C/D/E TUNING TUNING FM/AM MEMORY MODE

TUNER
SPEAKERS MULTI CH INPUT MODE EDIT MAN'L/AUTO FM AUTO/MAN'L MONO TONE CONTROL STRAIGHT
A B INPUT
SILENT CINEMA S VIDEO VIDEO L AUDIO R OPTICAL

YPAO
EFFECT
OPTIMIZER
MIC PHONES VIDEO AUX

RDS MODE
/FREQ EON PTY SEEK

A B C D E F G H MODE START
I J K
L M N O

(Modelli solo per G.B. ed Europa)

1 STANDBY/ON 6 FM/AM
Accende quest’unità o la porta nel modo di attesa. Quando Cambia la banda di frequenza di ricezione da FM a AM.
viene accesa, si sente uno scatto e dopo 6 o 7 secondi essa
7 MEMORY (MAN’L/AUTO FM)
è in grado di produrre suoni.
Memorizza una stazione radio. Per avviare la
Nota sintonizzazione automatica di stazioni preselezionate,
tenere premuto questo pulsante per più di 3 secondi.
Nella modalità di attesa, quest’unità consuma una piccola
quantità di corrente per ricevere i segnali a raggi infrarossi del 8 TUNING MODE (AUTO/MAN’L MONO)
telecomando. Cambia la modalità di sintonizzazione da automatica
2 Selettore INPUT (indicatore AUTO acceso) e manuale (indicatore AUTO
spento).
Sceglie una sorgente di segnale in ingresso audio o video
da riprodurre. 9 Sensore del telecomando
3 PURE DIRECT Riceve i segnali del telecomando.
Disattiva o attiva la modalità PURE DIRECT. Si illumina 0 VOLUME
quando attivato (vedi pagina 37). Controlla il livello di uscita di tutti i canali audio.
4 Display del pannello anteriore Non influenza il livello di REC OUT.
Mostra informazioni sulle condizioni di funzionamento A SPEAKERS A/B
attuali di quest’unità. Ad ogni pressione del pulsante corrispondente, si
5 PRESET/TUNING EDIT accendono o spengono i diffusori anteriori collegati ai
terminali A e/o B del pannello posteriore.
Cambia la funzione di PRESET/TUNING l / h da
quella di scelta dei numeri delle stazioni preselezionate a
quella di sintonizzazione.

4
COMANDI E LORO FUNZIONE

B MULTI CH INPUT ■ Solo modelli per G.B. ed Europa


Sceglie la sorgente collegata alle prese MULTI CH
L RDS MODE/FREQ
INPUT. Se scelta, la sorgente MULTI CH INPUT riceve
la priorità rispetto alla sorgente scelta con INPUT (o i Premere questo pulsante se l’unità sta ricevendo una
stazione RDS se si desidera far cambiare la modalità di

INTRODUZIONE
selettori del telecomando).
visualizzazione fra quella PS, quella PTY, quella RT,
C INPUT MODE quella CT (se la stazione radio offre servizi RDS) e/o
Determina la priorità (AUTO, DTS, ANALOG) del tipo di quella di visualizzazione del display della frequenza
segnale ricevuto quando un componente viene collegato a (vedi pagina 45).
due o più delle prese di ingresso di quest’apparecchio
M EON
(vedi pagina 40).
Premere questo pulsante per scegliere un tipo di
D Presa OPTIMIZER MIC programma radio (NEWS, INFO, AFFAIRS, SPORT) da
Da usare per collegare il microfono in dotazione e mettere in sintonia automaticamente (vedi pagina 47).
riceverne i segnali audio per usarli con la funzione AUTO
N PTY SEEK MODE
SETUP (vedi pagina 26).
Premere questo pulsante per impostare l’unità nella PTY
E A/B/C/D/E SEEK modalità (vedi pagina 46).
Permette di scegliere uno dei 5 gruppi di stazioni
O PTY SEEK START
preselezionate (da A a E).
Premere questo pulsante per iniziare la ricerca di una
F PRESET/TUNING l / h stazione dopo che il tipo di programma desiderato è stato
Sceglie un numero di stazione preselezionata da 1 fino a 8 scelto nella PTY SEEK modalità (vedi pagina 46).
se i due punti (:) vengono visualizzati accanto
all’indicatore di banda di frequenza del pannello del ■ Apertura e chiusura dello sportello del
display anteriore. pannello anteriore
Sceglie la frequenza di sintonizzazione quando i due punti Per usare i controlli dietro lo sportello del pannello
(:) non vengono visualizzati. anteriore, aprire lo sportello premendo piano sulla parte
inferiore del pannello. Se i comandi non sono in uso,
G Presa PHONES (SILENT CINEMA) tenere lo sportello chiuso.
Emette segnali audio per l’ascolto in cuffia. Se si collega
una cuffia, le prese PRE OUT ed i diffusori non emettono
segnale.
Tutti i segnali audio di Dolby Digital e DTS vengono
rimissati in stereo per i canali destro e sinistro della cuffia.
H Prese VIDEO AUX
Riceve i segnali audio e video da una sorgente esterna,
ad esempio un’unità videogiochi. Per riprodurre i segnali
ricevuti da questa presa, scegliere V-AUX come sorgente
in ingresso.
I TONE CONTROL
Usare questo comando per regolare il bilanciamento dei Per aprire, premere piano la parte inferiore del pannello.
bassi e degli acuti per i canali anteriore sinistro/destro e
per il canale centrale (vedi pagina 35).
J PROGRAM
Usare questo comando per scegliere programmi di campo
sonoro o regolare il bilanciamento di bassi/acuti
(insieme a TONE CONTROL).
K STRAIGHT/EFFECT
Attiva e disattiva i campi sonori. Se STRAIGHT viene
selezionato, i segnali in ingresso (a 2 canali o multicanale)
vengono emessi direttamente dai diffusori senza venire
processati.
Italiano

5
COMANDI E LORO FUNZIONE

Telecomando
Questa sezione descrive la funzione di ciascun controllo 3 Selettori di ingresso
del telecomando usato per controllare quest’unità. Per Scelgono la sorgente di ingresso e cambiano l’area di controllo.
azionare alrri componenti, vedere “CARATTERISTICHE
DEL TELECOMANDO” a pagina 68. 4 Display
Mostra il nome del componente sorgente scelto, che potete
1 C quindi controllare.
2 POWER POWER STANDBY
SYSTEM
POWER 5 PRESET +/–
TV AV D Sceglie numeri di stazioni preselezionate quando questa
A B INPUT MODE SLEEP E unità si trova nella modalità del sintonizzatore.
F
PHONO TUNER CD MULTI CH IN
6 A/B/C/D/E
G Sceglie gruppi preselezionati quando questa unità si trova
nella modalità del sintonizzatore.
3 V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R

DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD


7 LEVEL
Sceglie il canale dei diffusori di effetto da regolare e ne
regola i livelli.

4 SELECT H 8 Pulsanti del cursore k / n/ l / h / ENTER


Da usare per scegliere e regolare i parametri di un
5 PRESET
AMP
I programma DSP o voci di SET MENU.
+ + +
TV VOL CH VOL
SOURCE J 9 TEST
Fa emettere il segnale di test per la regolazione dei livelli
– – – TV

dei diffusori.
6 A/B/C/D/E
TV MUTE TV INPUT MUTE K
0 Pulsanti dei programmi di campo sonoro /
LEVEL SET MENU PURE DIRECT

7 TITLE MENU L pulsanti numerici

NIGHT
M Da usare per scegliere programmi di campo sonoro o
digitare numeri.
8 ENTER AUDIO N
Usare i numeri da 1 a 8 per scegliere le stazioni
O
TEST ON SCREEN STRAIGHT preselezionate quando l’unità si trova nella modalità del
9 RETURN DISPLAY P sintonizzatore.
EFFECT

STEREO HALL JAZZ ROCK

1 2 3 4 A MACRO ON/OFF
ENTERTAIN MUSIC TV THTR MOVIE
Attiva e disattiva la funzione di macro.
0 5 6 7 8
B MACRO
THX STANDARD EXTD. SUR

9 0 +10 ENT. Q Usare per programmare una serie di operazioni da


controllare con un solo pulsante (vedi pagina 74).
U
FREQ/RDS EON MODE PTY SEEK START

REC
C STANDBY
Porta quest’unità nella modalità di attesa.
DISC SKIP

R D SYSTEM POWER
A
OFF ON MACRO LEARN CLEAR RE–NAME

S Fa accendere quest’unità.
B t E INPUT MODE
Determina la priorità (AUTO, DTS, ANALOG) del tipo di
segnale ricevuto quando un componente viene collegato a
1 Finestra dei raggi infrarossi due o più delle prese di ingresso di quest’apparecchio
Emette segnali di telecomando a raggi infrarossi. Puntare (vedi pagina 40).
questa finestra sul componente che volete controllare.
F SLEEP
2 Indicatore di trasmissione Attiva il timer di spegnimento.
Lampeggia quando il telecomando sta inviando segnale.
G MULTI CH IN
Sceglie MULTI CH INPUT quando si usa un
decodificatore esterno (o altra unità).

6
COMANDI E LORO FUNZIONE

H SELECT k/n ■ Solo modelli per G.B. ed Europa


Sceglie un altro componente che potete controllare
U Pulsanti di sintonia RDS
indipendentemente dal componente scelto coi selettori
d’ingresso. (Disponibile quando questa unità si trova nella modalità
del sintonizzatore)

INTRODUZIONE
I VOL +/–
FREQ/RDS
Aumenta o diminuisce il livello del volume.
Premere questo pulsante quando l’unità sta ricevendo una
J AMP/SOURCE/TV stazione RDS se si desidera far cambiare la modalità di
Seleziona il componente che si desidera controllare col visualizzazione fra quella PS, quella PTY, quella RT,
telecomando. quella CT (se la stazione radio offre servizi RDS) e/o
AMP: Impostare su questa posizione per utilizzare questa unità. quella di visualizzazione del display della frequenza (vedi
SOURCE: Impostare su questa posizione per utilizzare il pagina 45).
componente selezionato con un ingresso o un pulsante di
EON
selezione.
Premere questo pulsante per scegliere un tipo di
TV: Impostare su questa posizione per utilizzare il televisore.
programma radio (NEWS, INFO, AFFAIRS, SPORT) da
Per impostare i codici di telecomando per i componenti,
mettere in sintonia automaticamente (vedi pagina 47).
vedere pagina 69.
PTY SEEK MODE
K MUTE
Premere questo pulsante per impostare la modalità PTY
Fa tacere la riproduzione. Premere il pulsante di nuovo per
SEEK (vedi pagina 46).
riportare il volume audio al suo livello precedente.
PTY SEEK START
L PURE DIRECT
Premere questo pulsante per iniziare la ricerca di una
Disattiva o attiva la modalità PURE DIRECT (vedi
stazione dopo che il tipo di programma desiderato è stato
pagina 37).
scelto nella modalità PTY SEEK (vedi pagina 46).
M SET MENU
Imposta la modalità SET MENU.
N NIGHT
Attiva o disattiva le modalità di ascolto notturno (vedi
pagina 38).
O ON SCREEN
Sceglie la modalità di visualizzazione sullo schermo
(OSD) che quest’unità usa con il vostro monitor.
P STRAIGHT/EFFECT
Attiva e disattiva i campi sonori. Se STRAIGHT viene
selezionato, i segnali in ingresso (a 2 canali o multicanale)
vengono emessi direttamente dai diffusori senza venire
processati.
Q EXTD. SUR.
Fa passare dalla riproduzione a 5.1 a quella 6.1/7.1 o
viceversa di software multicanale.
R RE-NAME
Utilizzato per cambiare il nome di un ingresso nel display
(vedi pagina 73).
S CLEAR
Utilizzato per cancellare funzioni acquisite con la
funzione di apprendimento e di cambiamento del nome,
oppure per impostare codici di telecomando (vedi
pagina 76).
T LEARN
Italiano

Utilizzato per impostare il codice di telecomando o per


programmare funzioni da altri telecomandi (vedi le
pagine 69 e 71).

7
COMANDI E LORO FUNZIONE

Uso del telecomando


Il telecomando trasmette un raggio infrarosso direzionale.
Durante l’uso, puntare il telecomando sempre
direttamente sul sensore di telecomando dell’unità
principale.

VOLUME

INPUT

PURE DIRECT

STANDBY
/ON

PRESET/ PRESET TUNING PROGRAM


A/B/C/D/E TUNING /TUNING FM/AM MEMORY MODE

TUNER

SPEAKERS MULTI CH INPUT MODE EDIT MAN'L/AUTO FM AUTO/MAN'L MONO TONE CONTROL STRAIGHT
A B INPUT
PHONES S VIDEO VIDEO L AUDIO R OPTICAL

MIC
YPAO
EFFECT

SILENT VIDEO AUX

Circa 6 m 30 30

■ Trattamento del telecomando


• Non versare acqua o altri liquidi sul telecomando.
• Non far cadere il telecomando.
• Non lasciare o custodire il telecomando in ambienti
come i seguenti:
– Luoghi umidi, ad esempio un bagno
– Luoghi ad alta temperatura, ad esempio un
calorifero o una stufa
– Luoghi molto freddi o molto caldi
– Luoghi polverosi

8
COMANDI E LORO FUNZIONE

Display del pannello anteriore

1 2 3 4 5 6 7 8 9

INTRODUZIONE
V–AUX DVR/VCR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER PHONO

96 MATRIX NIGHT SP SILENT YPAO PS PTY RT CT EON AUTO STEREO


24 DISCRETE VIRTUAL AB CINEMA HiFi DSP PTY HOLD MEMORY TUNED dB
THX DIGITAL MUTE VOLUME
ZONE2 96/24
PCM PL PL ZONE3 ft L C R
ZONE4 mS LFE SL SB SR
EX PL x SLEEP dB

0 A B C D E F G H I J K L M NO
P (Modelli solo per USA, Canada, Q (Modelli solo per G.B. ed
G.B., Europa ed Australia) Europa)

1 Indicatori del decodificatore A Indicatore PCM


Quando uno dei decodificatori di quest’unità è in Si illumina quando quest’unità sta riproducendo segnali
funzione, l’indicatore corrispondente si accende. audio digitali PCM (modulazione segnali ad impulso).
2 Indicatori di campo sonoro B Indicatore SLEEP
Si accendono per indicare il campo sonoro DSP attivo. Si illumina mentre la funzione di spegnimento via timer è
Campo sonoro di presenza attiva.
DSP
Posizione di ascolto C Indicatore VIRTUAL
Campo sonoro DSP di Campo sonoro DSP Si illumina quando Virtual CINEMA DSP è attivo (vedi
circondamento sinistro di circondamento
destro
pagina 39).
Campo sonoro DSP di
circondamento posteriore D Indicatore di cuffia
Si illumina durante l’ascolto in cuffia.
3 Indicatore NIGHT
Si illumina quando viene scelta la modalità di ascotto notturno. E Indicatore SP A B
Si illumina a seconda dei diffusori anteriori scelti.
4 Indicatori di sorgente in ingresso Ambedue gli indicatori si accendono quando si scelgono
Una luce indica la sorgente di segnale attualmente attiva. ambedue le coppie di diffusori o quando si usano doppi
5 Indicatore CINEMA DSP collegamenti.
Si illumina quando si sceglie un campo sonoro CINEMA F Indicatore SILENT CINEMA
DSP. Si illumina quando la cuffia è collegata ed un programma
6 Indicatore YPAO di campo sonoro è scelto (vedi pagina 35).
Si illumina durante la procedura di impostazione G Display delle informazioni
automatica e quando le impostazioni automatiche dei Indica il nome del campo sonoro in uso ed altre
diffusori vengono usate senza modifiche. informazioni riguardanti la regolazione o modifica di
7 Indicatore AUTO parametri.
Si illumina quando quest’unità si trova nella modalità di H Indicatore HiFi DSP
sintonizzazione automatica. Si illumina quando si sceglie un campo sonoro HiFi DSP.
8 Indicatore STEREO I Indicatore MEMORY
Si illumina quando quest’unità riceve un segnale stereo Lampeggia per indicare che una stazione può venire
per una trasmissione FM stereo mentre l’indicatore AUTO memorizzata.
è acceso.
J Indicatore TUNED
9 Indicatori di livello VOLUME Si illumina quando una stazione viene messa in sintonia.
Indicano il volume di riproduzione.
Italiano

K Indicatore MUTE
0 Indicatore THX Lampeggia quando la funzione MUTE è attivata.
Si illumina quando un programma THX è stato scelto.

9
COMANDI E LORO FUNZIONE

L Indicatore 96/24
Si illumina quando un segnale DTS 96/24 viene ricevuto
da quest’unità.
M Indicatore LFE
Si illumina quando il segnale ricevuto contiene un segnale
LFE.
N Indicatori dei canali d’ingresso
Indicano i canali componenti del segnale digitale in
ingresso.
O Indicatori dei diffusori di presenza e
circondamento posteriori
Indicano il collegamento di diffusori di presenza e/o di
circondamento posteriori quando si usa l’impostazione
SPEAKERS (pagina 32) o quella SP LEVEL (pagina 60).
P Indicatore ZONE 2/ZONE 3
(Modelli solo per USA, Canada, G.B., Europa
ed Australia)
Si illumina quando Zone 2 o Zone 3 è attivo.
Q Indicatore RDS
(Modelli solo per G.B. ed Europa)
I nomi dei dati RDS offerti dalla stazione RDS ricevuta al
momento si accendono.
EON si accende se una stazione RDS che offre servizi
EON viene ricevuta.
PTY HOLD si illumina durante la ricerca di stazioni nella
modalità PTY SEEK.

10
COMANDI E LORO FUNZIONE

Pannello posteriore

1 2 3 4 5 6 7 8

INTRODUZIONE
DIGITAL OUTPUT AUDIO AUDIO VIDEO COMPONENT VIDEO RS-232C REMOTE CONTROL OUT
OPTICAL R L R L VIDEO S VIDEO PR PB Y
MD/TAPE IN OUT
DVD
IN
(PLAY) DVD
+12V 15mA MAX.
CD-R MD/TAPE
+ – – +
OUT
(REC) DTV
DTV R A L

DIGITAL INPUT
CD
IN CBL
(PLAY) /SAT
FRONT CENTER
CD-R MONITOR OUT + – – + – +
DVD B
OUT IN
(REC) TUNER

VCR 1 AC OUTLETS
DTV AM
ANT
CD OUT R L

GND SURROUND
CBL/SAT PHONO AC OUTLETS
FRONT + – – +
R L
IN R L
FM ANT
75Ω R L
DVR/
FRONT (6CH)/SB (8CH) VCR 2 UNBAL.
COAXIAL
SURROUND
CD OUT
+
SURROUND ZONE 2 CD-R + – – +
SUB R L
WOOFER CENTER
DVD
R L –

DVR/
VCR 2 SURROUND BACK
/PRESENCE SURROUND BACK SINGLE PRESENCE/ZONE 2
PRE OUT SPEAKERS
SUB
WOOFER CENTER ZONE 3 MONITOR OUT
GND MULTI CH INPUT OUTPUT

(Modello USA)
9 0 A B C D E

1 Prese DIGITAL OUTPUT 9 Prese DIGITAL INPUT


Vedi pagina 21 per dettagli. Vedi le pagine 18, 20 e 21 per maggiori dettagli.
2 Prese audio Component 0 Prese MULTI CH INPUT
Vedi pagina 21 per informazioni sui collegamenti. Vedi pagina 19 per informazioni sui collegamenti.
3 Prese video Component A Prese ZONE 2/ZONE 3 OUTPUT
Vedi le pagine 18 e 20 per informazioni sui collegamenti. (Modelli solo per USA, Canada, G.B., Europa
ed Australia)
4 Terminale RS-232C
Vedi pagina 80 per informazioni sui collegamenti.
(Modelli solo per USA, Canada, G.B., Europa
ed Australia) B Terminali per antenna
Questo è un terminale di espansione per unità esterne. Vedi pagina 23 per informazioni sui collegamenti.
Per maggiori dettagli, consultare il proprio negoziante di
C Prese PRE OUT
fiducia.
Vedi pagina 22 per informazioni sui collegamenti.
5 Prese REMOTE IN/OUT
D Terminali dei diffusori
(Modelli solo per USA, Canada, G.B., Europa
Vedi pagina 13 per informazioni sui collegamenti.
ed Australia)
Vedi pagina 80 per informazioni sui collegamenti. E Terminali dei diffusori PRESENCE/ZONE 2
(Modelli solo per USA, Canada, G.B., Europa
6 Presa CONTROL OUT
ed Australia)
(Modelli solo per USA, Canada, G.B., Europa
ed Australia) Terminali dei diffusori PRESENCE
Vedi pagina 80 per informazioni sui collegamenti. (Altri modelli)
7 AC OUTLET(S) Vedi pagina 14 per informazioni sui collegamenti.
Da usare per alimentare altri componenti A/V (vedi < Solo modelli per l’Asia e Generale >
pagina 24).
Interruttore FREQUENCY STEP
Italiano

8 AC INLET (Modelli solo per USA, Canada, Vedi pagina 23.


G.B., Europa, Australia, Cina e Corea)
VOLTAGE SELECTOR
Collegare il cavo di alimentazione in dotazione (vedi
Vedi pagina 24.
pagina 24) a questa presa.

11
INSTALLAZIONE DIFFUSORI

INSTALLAZIONE DIFFUSORI
Diffusori di circondamento (SR e SL)
Posizionamento dei diffusori I diffusori di circondamento vengono usati per riprodurre i
segnali di effetto e di circondamento. Installarli dietro la
Per ottenere i migliori risultati, posizionare i diffusori
posizione di ascolto, rivolti leggermente verso l’interno e a
come sopraindicato.
circa 1,8 m da terra.

PL PR Diffusori di circondamento posteriori (SBR


C
FL FR e SBL)
I diffusori di circondamento posteriori aiutano i diffusori
di circondamento e rendono più realistici i passaggi sonori
30˚
da davanti a dietro. Installarli direttamente dietro la
posizione di ascolto ed alla stessa altezza dei diffusori di
circondamento. Essi si devono trovare ad almeno 30 cm di
SL
distanza. Essi dovrebbero inoltre essere ad una larghezza
SR
60˚
pari a quella dei diffusori anteriori.
80˚ SR
SL
Subwoofer
SBL SBR L’uso di un subwoofer, ad esempio di un YAMAHA
Active Servo Processing Subwoofer System, è efficace
Oltre 30 cm non solo per riprodurre bassi potenti da qualsiasi canale,
ma anche per ottenere una riproduzione di alta fedeltà
dell’effetto LFE (effetti di bassa frequenza) incluso in
software Dolby Digital e DTS. La posizione del
subwoofer non è molto importante, perché i bassi non
sono molto direzionali. Si consiglia comunque di mettere
1,8 m il subwoofer vicino ai diffusori anteriori. Girarlo
1,8 m leggermente verso il centro della stanza per ridurre le
riflessioni dalle pareti.

Diffusori di presenza (PR e PL)


I diffusori di presenza completano il suono di quelli
anteriori con effetti di ambiente addizionali prodotti da
CINEMA DSP (vedi pagina 49). Questi effetti includono
y suoni che i registi voglio si trovino più indietro dietro lo
Le illustrazioni mostrano l’installazione standard dei diffusori schermo per creare un’ambienza particolare. Questi
raccomandata da ITU-R (vedi pagina 96). Potete usarla per diffusori si devono trovare sul davanti della stanza a circa
riprodurre sorgenti CINEMA DSP, audio multicanale e THX.
0,5 - 1 m al di fuori dei diffusori anteriori, rivolti
Diffusori anteriori (FR e FL) leggermente verso l’interno ed a circa 1,8 m dal suolo.
I diffusori anteriori vengono usati per riprodurre il segnale Nota
principale e gli effetti sonori. Installare questi diffusori ad
uguale distanza dalla posizione ideale di ascolto. La I diffusori di circondamento posteriori e presenza non producono
distanza da ciascun diffusore sui due lati del monitor video il suono contemporaneamente. E’ possibile impostare la priorità
di un set di diffusori in SOUND MENU (vedi pagina 63).
deve essere la stessa.

Diffusore centrale (C)


Il diffusore centrale riproduce i suoni del canale centrale
(dialoghi, canti, ecc.). Se per qualche motivo non fosse
possibile usare un diffusore centrale, è possibile farne a
meno. I risultati migliori richiedono però un sistema
completo. Allineare la facciata anteriore del diffusore
centrale con la facciata anteriore del monitor video. Posare
il diffusore centralmente fra i diffusori anteriori ed il più
vicino possibile al monitor, ad esempio direttamente sopra
o sotto di esso.

12
INSTALLAZIONE DIFFUSORI

■ Disposizione di diffusori dipolari


Per il circondamento THX è possibile utilizzare sia Collegamento diffusori
diffusori dipolari che a irradiazione diretta. Se si scelgono
Controllare di aver collegato correttamente i canali
diffusori dipolari, mettere i diffusori di circondamento e di
sinistro (L), destro (R), “+” (rosso) e “–” (nero). Se i
circondamento posteriori nelle posizioni indicate di in
collegamenti sono difettosi, i diffusori non riproducono
figura seguito.
mentre, se la polarità dei collegamenti non è stata
rispettata, il suono risulta innaturale e privo di bassi.
FL C FR
ATTENZIONE
• Se si usano diffusori da 6 ohm, regolare
l’impedenza dei diffusori di quest’unità sui 6
ohm prima di fare uso di (vedi pagina 25).

PREPARATIVI
• Prima di collegare i diffusori, controllare che
SL SR quest’unità sia spenta.
• Non lasciare che le porzioni denudate dei cavi dei
diffusori si tocchino e non lasciare che tocchino altre
30˚ 30˚
parti in metallo di quest’unità. Ciò potrebbe
SBL SBR
danneggiare sia quest’unità che i diffusori.
• Usare diffusori schermati magneticamente. Se questo
tipo di diffusore crea interferenze con il monitor,
allontanare i diffusori da quest’ultimo.
: Diffusore dipolari
Il cavo di un diffusore consiste di due cavi isolati che
: Direzione di un diffusore corrono parallelamente. Uno è colorato o conformato
differentemente, ed ha ad esempio una striscia, una
scanalatura o una sporgenza. Collegare il cavo con la
stricia (o scnalatura. ecc.) ai terminali “+” (rossi) di
quest’unità o del vostro diffusore. Collegare l’altro cavo ai
terminali “–” (neri).

10 mm

1 2

1 Rimuovere circa 10 mm di isolamento da


ciascun cavo del diffusore.

2 Attorcigliare i conduttori in rame del cavo per


evitare possibili corto circuiti.

3 Allentare la manopola.
La chiave per i terminali dei diffusori in dotazione è
utile per allentare o stringere le manopole.

4 Inserire un filo denudato nel foro sul lato di


ciascun terminale.
Italiano

13
INSTALLAZIONE DIFFUSORI

5 Stringere la manopola per fermare il cavo.

Chiave terminali diffusore


5

4
3

Rosso: positivo (+)


Nero: negativo (–)

■ Collegamento ai terminali dei diffusori


PRESENCE/ZONE 2 o PRESENCE.

1 3

1 Premere la linguetta.

2 Inserire un filo denudato nel foro di ciascun


terminale.

3 Lasciare andare la linguetta per fermare il


cavo.

■ Collegamenti con spinotti a banana


(salvo i modelli per la G.B., l’Europa e l’Asia)
Per prima cosa, stringere la manopola e quindi inserire il
connettore con spinotto a banana nell’estremità del
terminale corrispondente.

Spinotto a banana

(salvo i modelli per la G.B., l’Europa


e l’Asia)

y
E’anche possibile utilizzare spinotti a banana con i terminali dei
diffusori PRESENCE/ZONE 2 e PRESENCE. Aprire la linguetta
e quindi inserire uno spinotto a banana nel foro di ciascun
terminale. Non cercare di chiudere le linguette dopo aver
collegato gli spinotti a banana.

14
INSTALLAZIONE DIFFUSORI

9
10
2
4 1 Diffusori anteriori (A)
7
3 Destro Sinistro

8 5
6 Subwoofer con
amplificatore
incorporato Diffusore Diffusori
centrale anteriori
Disposizione dei diffusori (B)

PREPARATIVI
1 2 3 4

RC-232C

R
+ – – +
L

FRONT CENTER
+ – – + – +

SURROUND
R + – – + L

R L

SUB
+ – – +
R L
WOOFER

SURROUND BACK SINGLE PRESENCE/ZONE 2


PRE OUT SPEAKERS

(Modello USA)

7 8 5 6 9 10

Destro Sinistro Destro Sinistro Destro Sinistro


Diffusori di Diffusori di circondamento Diffusori di presenza
circondamento posteriore

• E’ possibile collegare sia i diffusori di circondamento posteriori che quelli di presenza a questa unità ma essi non emettono il
suono contemporaneamente. E’ possibile impostare la priorità di un set di diffusori in SOUND MENU (vedi pagina 63).
• I diffusori di circondamento posteriore producono il suono del canale di circondamento posteriore incluso in segnale Dolby
Digital EX e DTS-ES e funzionano solo quando il decodificatore Dolby Digital EX, DTS-ES o Dolby Pro Logic IIx è attivato.
• Gli effetti prodotti dai diffusori di presenza vengono creati dai campi sonori DSP. Essi non producono suono quando altri campi
sonori sono attivati.
Italiano

15
INSTALLAZIONE DIFFUSORI

■ Terminali FRONT ■ Terminali CENTER


Collegare a questi terminali una o due coppie di diffusori. Collegare a questi terminali un diffusore centrale.
Se si usa una sola coppia di diffusori, collegarla ai
terminali FRONT A o B. ■ Terminali SURROUND
Collegare a questi terminali dei diffusori di
Nota circondamento.
Il modello per il Canada non può usare due coppie di diffusori ■ Presa SUBWOOFER
contemporaneamente. Collegare a questa presa un subwoofer con amplificatore
Doppi collegamenti incorporato, ad esempio lo YAMAHA Active Servo
Quest’unità permette anche di fare doppi collegamenti con Processing Subwoofer System.
una coppia di diffusori. Usare due paia di cavi per ciascun ■ Terminali SURROUND BACK
diffusore (uno per il woofer ed uno per il tweeter o Collegare a questi terminali dei diffusori di circondamento
midrange). Per fare uso di doppi collegamenti, premere posteriore. Se si collega un solo diffusore di
SPEAKERS A e SPEAKERS B del pannello anteriore in circondamento posteriore, collegarlo ai terminali del
modo che sia SP A che B del pannello anteriore di canale sinistro (L).
quest’unità si illuminino.
■ Terminali PRESENCE
Doppi collegamenti
Collegare a questi terminali dei diffusori di presenza.

Nota
(Modelli solo per USA, Canada, G.B., Europa ed Australia)
Potete anche usare questi terminali per collegare diffusori Zone 2
(vedi pagina 67).
+ – – +
R
A L

FRONT + – – +
B

Quest’unità

16
COLLEGAMENTI

COLLEGAMENTI
Cappuccio antipolvere
Prima di collegare dei componenti Prima di collegare un cavo di fibre ottiche alla presa,
togliere il cappuccio antipolvere dalla presa a fibre ottiche.
ATTENZIONE Non gettare il cappuccio antipolvere. Quando il terminale
a fibre ottiche non è in uso, deve essere sempre coperto dal
Non collegare quest’unità o altri componenti ad una presa cappuccio antipolvere. Il cappuccio antipolvere protegge
di corrente sino a che tutti i collegamenti fra tutti i le delicate fibre ottiche dalla polvere.
componenti del sistema sono stasati completati.

■ Indicazioni dei cavi

PREPARATIVI
Per segnali analogici
Cavi analogici di sinistra L

Cavi analogici di destra R ■ Prese video


Quest’unità possiede tre tipi di prese video. Il
Per segnale digitale collegamento da farsi dipende dalle prese di ingresso
Cavi a fibre ottiche O presenti sul monitor. Il segnale ricevuto attraverso la presa
Cavi coassiali C
S VIDEO di quest’unità viene convertito automaticamente
per l’emissione attraverso le prese VIDEO. Se V CONV.
Per segnali video si trova su “ON” (vedi pagina 66), i segnali ricevuti dalle
Cavi video prese VIDEO possono venire emesso dalle prese S
V
VIDEO e COMPONENT VIDEO. Analogamente, i
Cavi S Video S
segnali ricevuti dalle prese S VIDEO possono anche
V venire emessi dalle prese COMPONENT VIDEO.
V COMPONENT VIDEO
VIDEO S VIDEO
PR PB Y
■ Prese analogiche V

Collegando cavi audio con spinotto alla prese analogiche


di quest’unità, potete ricevere segnali audio analogici da
un componente audio esterno. Collegare le spine rosse alla Presa VIDEO
prese di destra e quelle bianche alle prese di sinistra. Per segnali video compositi convenzionali.

■ Prese digitali Presa S VIDEO


Quest’unità ha spinotti digitali per la trasmissione diretta Per segnali S Video con segnali di luminanza (Y) e
di segnali digitali attraverso cavi a fibre ottiche o cavi crominanza (C) separati in modo da riprodurre colori di
coassiali. Potete fare uso delle prese digitali per ricevere qualità migliore.
segnali PCM, Dolby Digital e bitstream DTS. Se collegate Prese COMPONENT VIDEO
componenti sia alle prese COAXIAL che a quelle
I segnali di formato Component sono separati in
OPTICAL, viene data la priorità ai segnali dalla presa
componenti di luminanza (Y), e differenza di colore (PB,
COAXIAL. Tutte le prese di ingresso digitale sono PR) e producono le immagini migliori al momento
compatibili con segnali da 96 kHz di frequenza di
possibili.
campionamento.
Flusso del segnale in quest’unità
Nota Uscita
Ingresso (MONITOR OUT)
Quest’unità utilizza i segnali digitali ed analogici separatamente.
Per questo, i segnali mandati alle prese analogiche vengono COMPONENT
VIDEO
emessi solo dalle prese analogiche OUT (REC). Analogamente, i
segnali mandati alle prese digitali (OPTICAL o COAXIAL) S VIDEO

vengono emessi solo dalle prese digitali DIGITAL OUTPUT.


VIDEO

Selo quando V CONV. è regolato su ON


(vedi pagina 66)
Italiano

Nota
Quando i segnali vengono ricevuti dalle prese S VIDEO e VIDEO,
i segnali ricevuti dalla presa S VIDEO hanno la priorità.

17
COLLEGAMENTI

Collegamento di componenti video


■ Collegamenti per la riproduzione di DVD

Uscita coassiale

Uscita ottica Uscita video


Lettore DVD

Uscita audio

C O R L

DIGITAL OUTPUT AUDIO AUDIO VIDEO COMPONENT VIDEO


OPTICAL R L R L VIDEO S VIDEO PR PB Y
MD/TAPE
DVD
IN
(PLAY) DVD

CD-R MD/TAPE

OUT
(REC)
Ingresso
DIGITAL INPUT video
CD Monitor
IN
(PLAY) video
CD-R MONITOR OUT
DVD
OUT
(REC) TUNER

AM
ANT
CD

GND M
CBL/SAT PHONO

COAXIAL MAIN/SURROUND BACK FM ANT


SUR
CD 75Ω
UNBAL.

SURROUND ZONE 2 SUB


WOO
DVD

DTV

SUB
WOOFER CENTER ZONE 3 MONITOR OUT
GND MULCH CH INPUT OUTPUT

(Modello USA)

18
COLLEGAMENTI

■ Collegamenti con le prese MULTI CH INPUT


Quest’unità possiede sei prese di ingresso addizionali (sinistra e destra FRONT, CENTER, sinistra e destra SURROUND
e SUBWOOFER) per la ricezione discreta e multicanale di segnale da un lettore multidisco, un decodificatore esterno, un
processore di suono o un preamplificatore.
Regolando MULTI CH INPUT 6ch/8ch su “8ch” (vedi pagina 65), potete usare le prese di ingresso assegnate come
MULTI CH INPUT FRONT (pagina 65) insieme alle prese MULTI CH INPUT in modo da poter ricevere 8 canali.
Collegare le prese di uscita del proprio lettore multiformato o decodificatore esterno alle prese MULTI CH INPUT. Non
mancare di far incontrare le uscite sinistra e destra con i rispettivi ingressi sinistro e destro dei canali anteriori e di
circondamento.

Per segnale in ingresso Per segnale in ingresso


a 6 canali a 8 canali

PREPARATIVI
FRONT(6CH)/SB(8CH) FRONT(6CH)/SB(8CH)
AUDIO AUDIO
R L R L

SURROUND SURROUND IN
(PLAY) DVD

MD/TAPE

DTV

SUB SUB IN CBL


WOOFER CENTER WOOFER CENTER (PLAY) /SAT
MULTI CH INPUT MULTI CH INPUT
CD-R

IN

Uscita Uscita VCR 1


R L R L R L R L
subwoofer subwoofer CD

Uscita Uscita
canale canale IN
centrale centrale Uscita canale di
DVR/
circondamento VCR 2
Lettore Lettore
multiformato/ multiformato/
Decodificatore R
Uscite Uscita di Decodificatore
esterno Uscita canale di
canali circondamento circondament esterno L

anteriori o posteriore Uscite canali


anteriori

Note
• Quando si sceglie MULTI CH INPUT come sorgente di segnale, quest’unità automaticamente spegne il processore di campo sonoro
digitale e non è possibile scegliere programmi di campo sonoro.
• Quest’unità non rimanda i segnali alle prese MULTI CH INPUT per compensare l’assenza di certi diffusori. Prima di usare questa
caratteristica, si raccomanda di collegare almeno un sistema di diffusori per 5.1 canali.
• Se si usano cuffie, vengono riprodotti solo i canali anteriori L/R.

Italiano

19
COLLEGAMENTI

■ Collegamenti per altri componenti video


Televisore via
Uscita ottica cavo o Uscita video
sintonizzatore
satellitare

Uscita audio

O R L

DIGITAL OUTPUT AUDIO AUDIO VIDEO COMPONENT VIDEO


OPTICAL R L R L VIDEO S VIDEO PR PB Y
MD/TAPE
IN
(PLAY)

CD-R MD/TAPE
DTV
OUT
(REC)

DIGITAL INPUT
CD
IN CBL
(PLAY) /SAT

CD-R
CD-R
OUT IN
(REC) TUNER

VCR 1
DVD AM
ANT
CD OUT

GND MA
CBL/SAT PHONO

IN

DVR/
COAXIAL MAIN/SURROUND BACK VCR 2 FM ANT
SURR
CD OUT 75Ω
UNBAL.

SURROUND ZONE 2 CD-R SUB


DVD
WOOF Collegare a un
masterizzatore
DVR/
YAMAHA che emetta
VCR2 segnali OSD
SUB
WOOFER CENTER ZONE 3
GND MULCH CH INPUT OUTPUT

(Modello USA)

C R L R L

Masterizzatore
Ingresso DVD o Ingresso
audio videoregistratore video

Uscita audio Uscita video


Uscita coassiale

■ Prese VIDEO AUX (pannello anteriore)


Usare queste prese per collegare qualsiasi sorgente S VIDEO VIDEO L AUDIO R OPTICAL

video, ad esempio una consolle per videogiochi, a


quest’unità. VIDEO AUX

S V L R O

Uscita ottica

Uscita audio destra (R)


Uscita audio sinistra (L) Consolle per
videogiochi o
Uscita video videocamera
Uscita S-Video

20
COLLEGAMENTI

Collegamento di componenti audio


■ Collegamenti per componenti audio

Registratore
Ingresso ottico
MD o
registratore a
cassette

Uscita audio Ingresso audio

R L R L
O

PREPARATIVI
DIGITAL OUTPUT AUDIO AUDIO
OPTICAL R L R L
MD/TAPE
IN
(PLAY)

CD-R MD/TAPE Ingresso ottico


OUT O
(REC)

DIGITAL INPUT
Uscita ottica CD Uscita audio
IN
O (PLAY)
L
CD-R
R
OUT
(REC)
L
Registrato CD*
Uscita audio DVD R
CD
L Ingresso audio
Lettore CD CBL/SAT PHONO
R
* Alcuni masterizzatori
possono venire collegati
COAXIAL MAIN/SURROUND BACK
alle prese VIDEO CD-R
C CD
(vedi pagina 20).
Uscita coassiale ZONE 2
SURROUND
DVD

DTV Uscita audio


L
SUB
WOOFER CENTER ZONE 3
MULCH CH INPUT OUTPUT R
GND

(Modello USA)

GND
Giradischi

■ Collegamento di un giradischi y
Le prese PHONO servono per il collegamento di un Collegare il proprio giradischi al terminale GND per ridurre il
giradischi con cartuccia a magnete mobile (MM) o a livello di rumore nel segnale. In alcuni casi però la riproduzione è
migliore senza il collegamento con il terminale GND.
bobina mobile (MC) ad alta uscita. Se si possiede un
giradischi con cartuccia MC a bassa uscita, usare un
trasformatore di potenziamento in linea o un amplificatore
di testa MC.
Italiano

21
COLLEGAMENTI

■ Collegamento con un amplificatore esterno Note


Se volete aumentare la potenza che arriva ai diffusori o
• Ciascuna presa PRE OUT emette il segnale dello stesso canale
volete fare uso di un altro amplificatore, collegare un emesso dai terminali dei diffusori corrispondenti. Quando sia i
amplificatore esterno alle prese PRE OUT nel modo diffusori di circondamento posteriori che quelli di presenza
seguente. sono installati su questa unità, i segnali emessi dale prese
SURROUND BACK/PRESENCE PRE OUT possono non
Note
corrispondere ai diffusori corretti.
• Se degli spinotti audio sono collegati alle prese PRE OUT per • Regolare il volume del subwoofer con controllo relativo del
mandare segnale ad un amplificatore esterno, non è necessario subwoofer. Potete anche regolare il livello del volume col
fare uso dei terminali SPEAKERS corrispondenti. Impostare il telecomando (consultare “Regolazione manuale dei livelli dei
volume dell’amplificatore esterno collegato a quest’unità sul diffusori” a pagina 54).
massimo. • Alcuni segnali possono non venire emessi dalla presa
• Il segnale emesso dalle prese FRONT PRE OUT e CENTER SUBWOOFER PRE OUT a seconda delle impostazioni
PRE OUT viene influenzato dalle impostazioni TONE SPEAKER SET (vedi pagina 58) e LFE/BASS OUT (vedi
CONTROL. pagina 59).
• Se SPEAKERS A è disattivato e SP B si trova su ZONE B (vedi
pagina 67), i segnali vengono emessi solo dalle prese FRONT
PRE OUT.

1 R L

FRONT

2
R L

SURROUND

3 SUB
5
WOOFER CENTER
R L
4
SURROUND BACK
/PRESENCE
PRE OUT

1 Prese FRONT PRE OUT


Prese di uscita dei canali anteriori.
2 Prese SURROUND PRE OUT
Prese di uscita dei canali di circondamento.
3 Presa SUBWOOFER PRE OUT
Collegare a questa presa un subwoofer con amplificatore
incorporato, ad esempio un YAMAHA Active Servo
Processing Subwoofer System.
4 Prese SURROUND BACK/PRESENCE PRE
OUT
Prese di uscita dei canali di circondamento posteriore o di
presenza.
5 Presa CENTER PRE OUT
Prese di uscita del canale centrale.

22
COLLEGAMENTI

Collegamento delle antenne


A quest’unità sono accluse un’antenna AM ed una FM
Note
interna. In generale, queste antenne sono sufficienti per
una buona ricezione. Fare attenzione a che ciascuna sia • L’antenna a telaio AM deve trovarsi il più possibile lontana da
collegata al terminale corretto. quest’unità.
• L’antenna AM a telaio deve essere sempre collegata, anche
Antenna a telaio Antenna FM
AM (inclusa) interna (inclusa) quando si usa anche un’antenna AM esterna.
• Un’antenna esterna installata correttamente produce segnale più
COMPONENT VIDEO
chiaro di una interna. Se la ricezione è scadente, installare
VD
PR PB Y
un’antenna esterna. Consultare in proposito il più vicino
rivenditore o centro assistenza YAMAHA.
TV

PREPARATIVI
■ Adattatore per antenna da 75 ohm/
ONITOR OUT

TUNER
300 ohm (modello per la G.B.)
AM
ANT

GND MAIN
1 Aprire il coperchio
FM ANT
75Ω
UNBAL.
SURRO
dell’adattatore per antenna
SUB
da 75 ohm/300 ohm
WOOFE

accluso.

2 Tagliare l’isolamento
Terra (terminale GND) 11 Unità:
esterno del cavo 8
Per ottenere una massima sicurezza con minima mm
interferenza, collegare il terminale GND dell’antenna coassiale da 75 ohm e 6
ad un buon punto di messa a terra. Esso è di solito prepararlo per i
costituito da un paletto in metallo infisso a terra.
collegamenti.
■ Collegamento di un’antenna AM a telaio
3 Tagliare il conduttore e Conduttore
rimuoverlo.
1 Installare l’antenna AM a telaio e quindi
collegarla ai terminali di quest’unità.

4 Inserire il cavo
nella fessura e Fissare Fissare
fissarlo con delle
pinze. Inserire il
filo nella
fessura

5 Far scattare il
coperchio in posizione.

2 Per inserire i fili dell’antenna nei terminali AM ■ Interruttore FREQUENCY STEP


ANT e GND, mantenere premuta la linguetta (solo modelli per l’Asia e Generale)
del terminale. Dato che la distanza fra una stazione 100kHz/10kHz

radio e l’altra è diversa a seconda delle


50kHz/9kHz
aree del mondo, il selettore FM AM
FREQUENCY
FREQUENCY STEP (pannello STEP

posteriore) deve venire regolato a seconda della necessità.


3 Orientare l’antenna AM a telaio in modo da • America Settentrionale, Centrale o Meridionale:
ottenere la migliore ricezione possibile. 100 kHz/10 kHz
Italiano

• Altre aree: 50 kHz/9 kHz


Prima di regolare questo selettore, scollegare il cavo di
alimentazione di quest’unità dalla sua presa.

23
COLLEGAMENTI

Collegamento del cavo di alimentazione


■ Collegamento del cavo di alimentazione
(Modelli USA, Canada, G.B., Europa,
Australia, Cina e Corea)
A collegamenti ultimati, collegare il cavo di alimentazione
alla presa di ingresso corrente alternata di quest’unità,
quindi collegare l’altro capo ad una presa di corrente
alternata di casa.
AC OUTLETS

ATTENZIONE
Non usare altri cavi alimentazione. Usare solo quello in
dotazione. L’uso di cavi diversi potrebbe risultare in
incendi e folgorazioni.

(Altri modelli)
Collegare il cavo di alimentazione ad una presa di corrente
alternata.

■ AC OUTLET(S) (SWITCHED)
Modelli per G.B. e Australia............................. 1 USCITA
(Modello USA)
Modello per la Corea ............................................ Nessuna
Altri modelli....................................................... 2 USCITE
Usare queste uscite di corrente per alimentare altri
componenti attraverso quest’unità. L’alimentazione dalle
prese AC OUTLET(S) viene controllata dall’interruttore
VOLTAGE SELECTOR
STANDBY/ON di quest’unità (o da quelli SYSTEM
POWER e STANDBY). Queste prese di corrente erogano
corrente solo quando quest’unità è accesa. Il consumo
massimo (dei componenti collegati) erogato dalle prese
2
VOLTAGE
SELECTOR AC OUTLET(S) è:
Modelli per l’Asia e generale.................................... 50 W
Altri modelli............................................................. 100 W

■ VOLTAGE SELECTOR
(solo modelli per l’Asia e Generale)
Il selettore VOLTAGE SELECTOR del pannello
posteriore di quest’unità deve trovarsi sulla posizione del
voltaggio di rete in uso localmente PRIMA del
collegamento della spina di alimentazione ad una presa.
I voltaggi sono:
Modello Generale
......................... C.a. da 110/120/220/230-240 V, 50/60 Hz
Modello per l’Asia ........ C.a. da 220/230-240 V, 50/60 Hz

■ Alimentazione della memoria


(Modello generale) Il circuito di alimentazione della memoria previene la
perdita del contenuto della memoria durante la modalità di
attesa di quest’unità. Tuttavia, se il cavo di alimentazione
viene scollegato dalla presa di corrente alternata o se si ha
una caduta di tensione per più di una settimana, i dati in
memoria vengono perduti.

24
COLLEGAMENTI

Impostazione dell’impedenza dei Accensione dell’unità


diffusori Una volta che i collegamenti sono completi, accendere
quest’unità.
ATTENZIONE
1
Se si usano diffusori da 6 ohm, impostare l’impedenza sui
6 ohm prima di accendere quest’unità.
VOLUME

Controllare che quest’unità si trovi nella modalità INPUT

di attesa.
PURE DIRECT

STANDBY
/ON

PRESET/ PRESET TUNING


A/B/C/D/E TUNING /TUNING FM/AM MEMORY MODE
PROGRAM
TUNER

1 Sul pannello anteriore, tener premuto


SPEAKERS
A B
MULTI CH
INPUT
INPUT MODE EDIT

PHONES
MAN'L/AUTO FM
S VIDEO
AUTO/MAN'L MONO
VIDEO L AUDIO R OPTICAL
TONE CONTROL STRAIGHT

PREPARATIVI
YPAO
EFFECT
OPTIMIZER
MIC
SILENT VIDEO AUX

SPEAKERS A e premere STANDBY/ON.


L’indicazione “SP IMP.SET” appare sul display del
pannello anteriore per qualche secondo, quindi (Modello USA)
appare quella “Minimum 8ohms”.
SYSTEM
POWER POWER STANDBY POWER

A
SPEAKERS
TV

A
AV

B INPUT MODE SLEEP


1
STANDBY PHONO TUNER CD MULTI CH IN
/ON

V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R

DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD

SELECT

AMP
+ + +

SP IMP.SET
1 Per accendere quest’unità, premere
STANDBY/ON (o SYSTEM POWER del
telecomando).
Minimum 8ohms SYSTEM
POWER
STANDBY
/ON oppure

2 Premere SPEAKERS A o SPEAKERS B per Pannello Telecomando


scegliere l’impedenza dei diffusori. anteriore

Potete scegliere 6 ohm o 8 ohm.


2 Accendere il monitor collegato a quest’unità.
3 Premere STANDBY/ON per terminare Nota
l’impostazione.
Premere di nuovo STANDBY/ON (o STANDBY del
Quest’unità si porta quindi nella modalità di attesa.
telecomando) per entrare nella modalità di standby.
y
Per impostare l’impedenza dei diffusori potete usare anche SP
IMP.SET (vedi pagina 66).
Italiano

25
FUNZIONE DI CONFIGURAZIONE AUTOMATICA (AUTO SETUP)

FUNZIONE DI CONFIGURAZIONE AUTOMATICA (AUTO SETUP)

Introduzione Impostazione del microfono


Questo ricevitore impiega la tecnologia YAMAHA ottimizzatore
Parametric Room Acoustic Optimizer (YPAO) che
permette di evitare l’impostazione manuale dei diffusori e
una regolazione molto accurata del suono. Il microfono
1 Collegare il microfono ottimizzatore in
ottimizzatore in dotazione raccoglie ed analizza il suono dotazione alla presa OPTIMIZER MIC del
dei vostri diffusori durante l’ascolto. pannello anteriore.

y (Modello USA)
La caratteristica di impostazione base (pagina 31) è utile se si
PRESET/ PRESET TUNING

desidera impostare il sistema velocemente e con uno sforzo TUNER


A/B/C/D/E TUNING /TUNING FM/AM MEMORY MODE

EDIT MAN'L/AUTO FM AUTO/MAN'L MONO

minimo. Tuttavia, si consiglia di utilizzare prima o poi PHONES S VIDEO VIDEO L AUDIO R OPTICAL

l’impostazione automatica per trarre pieno vantaggio dal sistema YPAO


OPTIMIZER
MIC
SILENT VIDEO AUX

YPAO ed ottenere una maggiore fedeltà.


Note
• Tenere presente che è normale che durante la configurazione
automatica l’impianto produca forti suoni.
Note
• Se la configurazione automatica si ferma e visualizza sullo
schermo messaggi di errore, seguire le indicazioni di • Completata la configurazione automatica, non mancare di
diagnostica a pagina 29. scollegare il microfono ottimizzatore.
• Il microfono ottimizzatore è sensibile al calore.
La caratteristica YPAO esegue i seguenti controlli e fa le –Tenerlo lontano dalla luce solare diretta.
regolazioni del caso per darvi i migliori risultati possibile. –Non posarlo su quest’unità.
WIRING
Controllare quali diffusori possedete e la polarità di 2 Posare il microfono ottimizzatore su di una
ciascuno. superficie piana con la testina
onnidirezionale rivolta in alto, nella posizione
DISTANCE
di ascolto normale.
Controlla la distanza di ciascun diffusore dalla posizione
di ascolto e regola la sincronizzazione di riproduzione dei Se possibile, usare un treppiedi (ecc.) per portare il
vari canali. microfono alla stessa altezza delle vostre orecchie nel
momento di ascolto.
SIZE
Controlla la frequenza di riproduzione del diffusore ed Posizione del microfono
imposta la frequenza di crossover di ciascun canale. ottimizzatore
EQUALIZING
Regolare la frequenza ed i livelli dell’equalizzatore
parametrico di ciascun canale per ridurre la colorazione
dei canali e creare un campo sonoro coerente. Questo è
particolarmente importante se si usano diffusori di
differenti marche e dimensioni per alcuni canali o se si
possiede una stanza con caratteristiche acustiche uniche.
La taratura di equalizzazione YPAO include tre parametri
(Frequency, Level e Q factor) per ciascuna delle dieci
bande del suo equalizzatore parametrico (più cinque
bande del subwoofer) in modo da rendere possibile la
regolazione automatica ed estremamente precisa delle
caratteristiche di frequenza.
LEVEL
Controlla e regola il livello del suono (volume) di ciascun
diffusore.

26
FUNZIONE DI CONFIGURAZIONE AUTOMATICA (AUTO SETUP)

Inizio dell’impostazione 4 Premere k / n più volte in modo da scegliere


WIRING, DISTANCE, SIZE, EQUALIZING o
Per ottenere risultati ottimali, far sì che durante la
LEVEL.
configurazione automatica (YPAO) la stanza sia il più
tranquilla possibile. Se ci fosse troppo rumore, i risultati
non sarebbero soddisfacenti. 1 AUTO:MENU
.WIRING;;;;;CHECK
DISTANCE;;;CHECK
y SIZE;;;;;;;CHECK
EQUALIZING;;FLAT
Se il vostro subwoofer può regolare il proprio volume e la LEVEL;;;;;;CHECK
SETUP;;;;;;;AUTO
frequenza di crossover, portare il volume a metà (o poco meno) e START PUSH >
/p : Up/Down

p
portare la frequenza di crossover sul massimo. < / > : Select

CROSSOVER/
VOLUME HIGH CUT

PREPARATIVI
5 Se WIRING, DISTANCE, SIZE o LEVEL sono
scelti, premere l / h per scegliere:
MIN MAX MIN MAX
CHECK Per controllare automaticamente e regolare la voce scelta.
Subwoofer SKIP Per saltare la voce scelta e non fare alcuna
regolazione.

1 Accendere quest’unità ed il monitor video. Nota


Controllare che l’indicazione OSD sia accesa (vedi Se si usano diffusori THX, impostare SIZE su SKIP e
pagina 53). controllare che “SMALL” o “SMLx2” sia scelto in
SPEAKER SET (pagina 58) e che 80Hz (THX) sia scelto in
CROSS OVER (pagina 60).
2 Impostare AMP/SOURCE/TV su AMP, quindi
premere SET MENU per passare a SET Se EQUALIZING è scelto, premere l / h per
MENU. scegliere:
AMP
SET MENU
FRONT Per regolare la risposta in frequenza di
quindi MENU ciascun diffusore in accordo col suono
SOURCE
prodotto da diffusori anteriori.
TV
Raccomandato se i propri diffusori
anteriori sono di qualità molto
superiore agli altri.
3 Premere k / n il modo da scegliere AUTO FLAT Per fare una media della risposta in
frequenza di tutti i diffusori.
SETUP, quindi premere h una volta in modo
Raccomandato se tutti i diffusori sono
da raggiungere il menu principale.
di qualità simile.
LOW Per fare una media della risposta in
frequenza di tutti i diffusori, dando la
ENTER priorità all’accuratezza dei bassi.
MID Per fare una media della risposta in
frequenza di tutti i diffusori, dando la
priorità all’accuratezza dei medi.
HIGH Per fare una media della risposta in
frequenza di tutti i diffusori, dando la
priorità all’accuratezza degli acuti.
SET MENU

SKIP Per saltare la voce scelta e non fare
. ;AUTO SETUP
;MANUAL SETUP alcuna regolazione.
/p : Up/Down
p

< / > : Enter


6 Premere n per scegliere SETUP, quindi l /
h per scegliere:
AUTO Per eseguire automaticamente l’intera
procedura di impostazione automatica.
STEP Per impostare una pausa di conferma
Italiano

fra ciascuna impostazione della


ENTER
procedura di impostazione automatica.
RELOAD Per tornare al valori dell’ultima
impostazione automatica.

27
FUNZIONE DI CONFIGURAZIONE AUTOMATICA (AUTO SETUP)

y
7 Premere n per scegliere START PUSH i, • Premere k / n più volte per spostarsi da un’indicazione
all’altra.
quindi h.
• Se non siete soddisfatti dei risultati ottenuti o volete regolare
Durante l’impostazione automatica ciascun diffusore manualmente i vari parametri, usare i parametri di
produce forti suoni e WAIT appare. configurazione manuale (vedi pagina 58).

Nota Note
Se “E-10:OTHER ERROR” appare durante l’impostazione, • Se si cambiano diffusori, la posizione dei diffusori o la loro
riprendere la procedura dalla fase 3. disposizione nell’ambiente di ascolto, eseguire di nuovo AUTO
SETUP per tarare il sistema nuovamente.
• Nei risultati DISTANCE, la distanza visualizzata potrebbe
Se si è scelto “AUTO” nella fase 6 essere superiore a quella reale con certi tipi di subwoofer.
L’indicazione RESULT appare per qualche secondo dopo • Nei risultati EQUALIZING, dei valori differenti possono venire
ciascun controllo, quindi inizia l’impostazione del impostati per la stessa banda per raggiungere una regolazione
parametro successivo. L’indicazione RESULT:EXIT più accurata.
appare una volta che tutte le voci sono state impostate.
y
Potete visualizzare ciascun risultato premendo k una volta e h Se si è scelto “RELOAD” nella fase 6
più volte prima di uscire. Premere n per tornare all’indicazione Appare l’indicazione RESULT:EXIT.
RESULT:EXIT. y
Potete visualizzare ciascun risultato premendo k una volta e h
8 Per attivare le modifiche fatte, premere l / h più volte prima di uscire. Premere n per tornare all’indicazione
per scegliere SET, quindi premere n per RESULT:EXIT.
uscire dall’impostazione.
Per cancellare la procedura di impostazione 8 Premere l / h per scegliere “SET”, quindi n
automatica, premere l / h per scegliere per uscire.
CANCEL, quindi premere n per uscire
dall’impostazione.

Se si è scelto “STEP” nella fase 6


L’indicazione RESULT appare dopo ciascun controllo.

8 Premere l / h per far visualizzare


RESULT:EXIT, quindi l / h per scegliere:
NEXT Quindi premere n per procedere e controllare la
voce successiva.
EXIT Quindi premere n per abbandonare
l’impostazione automatica.

RESULT:WIRING RESULT:EQUALIZI.
FRONT L;;;;;;;OK EQ;;;;;FRONT L
63Hz;;;-2.0dB
125Hz;;;-5.0dB
500Hz;;;;;;0dB
630Hz;;;;;;0dB
1.0kHz;;;;;;0dB
3.15kHz;;;+3.0dB
/ : Up/Down 10.0kHz;;;+1.0dB
p
p

</> : Back/Next / : Up/Down


p
p

RESULT:DISTANCE1 RESULT:LEVEL 1
. FRONT L;;;;3.20m . FRONT L;;;+5.0dB
CENTER;;;;;3.30m CENTER;;;;-4.5dB
FRONT R;;;;2.90m FRONT R;;;+5.5dB
PRES L;;;;;1.70m PRESENCE;;-3.0dB
PRES R;;;;;1.50m
/ : Up/Down / : Up/Down
p
p

p
p

</> : Back/Next </> : Back/Next

RESULT:SIZE 1
FRONT L;;;;;;LRG

/ : Up/Down
p
p

</> : Back/Next

28
FUNZIONE DI CONFIGURAZIONE AUTOMATICA (AUTO SETUP)

■ Diagnostica della configurazione automatica

Prima della configurazione automatica


Messaggio di errore Causa Rimedio

Connect MIC! Il microfono ottimizzatore non è collegato. • Collegare il microfono ottimizzatore in dotazione alla
presa OPTIMIZER MIC del pannello anteriore.

Unplug HP! La cuffia è collegata. • Scollegare la cuffia.

Durante l’impostazione automatica


Premere l / h per far comparire le informazioni dettagliate su errori individuali. Scegliere “RETRY” per ripetere
dall’inizio l’impostazione automatica.

PREPARATIVI
Messaggio di errore Causa Rimedio

E-1:NO FRONT SP Il segnale dei canali anteriori sinistro e destro • Scegliere i diffusori anteriori con SPEAKER A o B.
non viene rilevato. • Controllare i collegamenti dei diffusori anteriori
sinistro e destro.

E-2:NO SURR.SP Non viene rilevato il segnale del canale di • Controllare i collegamenti dei diffusori di
circondamento. circondamento.

E-3:NO PRES. SP Non viene rilevato il segnale del canale di • Controllare i collegamenti de diffusore di presenza.
presenza.

E-4:SBR->SBL Viene rilevato solo il segnale del canale di • Collegare il diffusore di circondamento posteriore ai
circondamento posteriore destro. terminali LEFT SURROUND BACK SPEAKERS se
si possiede un solo diffusore di circondamento
posteriore.

E-5:NOISY Il rumore di fondo è eccessivo. • Provare a fare l’impostazione automatica in un


ambiente tranquillo.
• Spegnere tutti gli elettrodomestici che producono
interferenze, oppure spostarli dal microfono
ottimizzatore.

E-6:CHECK SURR. I diffusori di circondamento posteriore sono • Se si usano diffusori di circondamento posteriore,
collegati, ma quelli di circondamento sinistro e usare anche quelli di circondamento.
destro no.

E-7:NO MIC Il microfono ottimizzatore era scollegato al • Collegare il microfono ottimizzatore in dotazione alla
momento della configurazione automatica. presa OPTIMIZER MIC del pannello anteriore.

E-8:NO SIGNAL Il microfono ottimizzatore non rileva segnali di • Controllare il microfono ottimizzatore.
test. • Controllare i collegamenti e la posizione dei diffusori.

E-9:USER CANCEL La configurazione automatica è stata cancellata • Ripetere la configurazione automatica.


dall’utente.

E-10:OTHER ERROR Si è verificato un errore interno. • Ripetere la configurazione automatica.


Italiano

29
FUNZIONE DI CONFIGURAZIONE AUTOMATICA (AUTO SETUP)

Dopo la procedura di impostazione automatica


Premere l / h per far comparire le informazioni sulle avvertenze individuali.
Messaggio di avvertenza Causa Rimedio

W-1:OUT OF PHASE La polarità dei diffusori non è corretta. Questo • Controllare la polarità (+ o –) dei diffusori.
messaggio potrebbe apparire con certi diffusori
anche se sono collegati normalmente.

W-2:OVER 24m La distanza fra un diffusore e la posizione di • Avvicinare il diffusore alla posizione di ascolto.
(80ft) ascolto supera i 24 m.

W-3:LEVEL ERROR La differenza di volume fra i diffusori è • Riposizionare i diffusori in modo che tutti si trovino
eccessiva. (Non viene fatta alcuna correzione di in condizioni simili.
livello.) • Controllare i collegamenti dei diffusori.
• Usare diffusori di qualità simile.
• Regolare il volume di uscita del subwoofer.

W-4:SWFR PHASE La polarità di fase del subwoofer non è corretta. • Se il subwoofer possiede un selettore di fase,
scegliere la fase opposta del subwoofer.

W-5:VOL ERROR Il risultato può non essere corretto perché il • Ripetere la configurazione automatica. Non cambiare
volume è stato modificato durante la procedura il volume durante la procedura di impostazione
di impostazione automatica. automatica.

• Se appaiono le schermate ERROR o WARNING, controllare la causa del problema e quindi ripetere la configurazione automatica.
• Se appare un’avvertenza W-1, W-4 o W-5, le correzioni vengono fatte, ma possono non essere ottimali.
• Se appare un’avvertenza W-2 o W-3, non viene fatta alcuna correzione.
• Se si verifica più volte un errore E-10, entrare in contatto con un centro assistenza YAMAHA qualificato.

30
IMPOSTAZIONE DI BASE

IMPOSTAZIONE DI BASE
Con la procedura di impostazione automatica i parametri Se k viene premuto mentre AUTO SETUP è scelto o
basilari del sistema vengono impostati (pagina 26). se n viene premuto mentre MANUAL SETUP è
L’impostazione di base è utile per impostare il sistema scelto, SET MENU si chiude. Premere SET MENU
velocemente o per chi vuole regolare manualmente alcuni per fare riaprire SET MENU.
parametri nella procedura di impostazione automatica.
y 3 Premere l / h per passare a BASIC MENU.
Per configurare manualmente l’unità in modo più preciso, usare i
parametri di SOUND MENU (pagina 58) invece di usare BASIC
MENU.
4 Se ROOM è scelto, premere l / h per
modificare l’impostazione:

PREPARATIVI
Nota Scegliere le dimensioni della stanza in cui si sono
L’alterazione di qualsiasi parametro in BASIC MENU reimposta installati i diffusori. Le dimensioni delle stanze
tutti i parametri in SOUND MENU. vengono definite grossolanamente in questo modo:
[Solo modelli per gli U.S.A. ed il Canada]
Uso BASIC MENU S (piccola) 16 x 13 ft, 200 ft2 (4,8 x 4,0 m, 20 m2)
M (media) 20 x 16 ft, 300 ft2 (6,3 x 5,0 m, 30 m2)
SELECT
L (grande) 26 x 19 ft, 450 ft2 (7,9 x 5,8 m, 45 m2)

+ + +
AMP [Altri modelli]
SOURCE
TV VOL


CH


VOL

– TV
S (piccola) 3,6 x 2,8 m, 10 m2
TV MUTE
A/B/C/D/E
TV INPUT MUTE
1 M (media) 4,8 x 4,0 m, 20 m2
L (grande) 6,3 x 5,0 m, 30 m2
LEVEL SET MENU PURE DIRECT
TITLE MENU

2-9
NIGHT
ENTER AUDIO

TEST ON SCREEN STRAIGHT


RETURN DISPLAY
EFFECT

1 BASIC MENU 1/2


.ROOM: S[ML
SWFR:[YESNONE
PRESENCE;;;;NONE
1 Impostare AMP/SOURCE/TV su AMP, quindi SPEAKERS;;;;7spk

premere SET MENU per passare a SET MENU.


AMP
SET MENU
SOURCE
quindi MENU

TV
5 Premere n per scegliere SWFR, quindi l / h
per scegliere:
YES Se si possiede un subwoofer.
2 Premere k / n più volte in modo da scegliere
NONE Se non si possiede un subwoofer.
MANUAL SETUP, quindi premere l / h per
impostare la categoria desiderata.
6 Premere n per scegliere PRESENCE, quindi
l / h per scegliere:

quindi YES Se si possiedono diffusori di presenza.


ENTER ENTER
NONE Se non si possiedono diffusori di presenza.

 SET MENU
;AUTO SETUP
. ;MANUAL SETUP

/p : Up/Down
p

< / > : Enter


Italiano

31
IMPOSTAZIONE DI BASE

7 Premere n per scegliere SPEAKERS, quindi 8 Terminate le impostazioni, premere n, quindi


l / h per scegliere il numero di diffusori premere l / h per scegliere:
collegati a quest’unità.
SET Per applicare le modifiche fatte.
Le scelte disponibili variano a seconda CANCEL Per cancellare l’impostazione.
dell’impostazione PRESENCE:
Impostazione PRESENCE 1 BASIC MENU 2/2
Scelte
NONE . [SET CANCEL
YES
ROOM SIZE=MEDIUM
Anteriori
L C R
2 — — SL SB SR sinistro e destro

Anteriori
L C R
3 — — SL SB SR sinistro e Se si sceglie “SET”, si sentirà un segnale di test
destro, Centrale provenire da ciascun diffusore.
Presenza Anteriori
L R L C R
sinistro e sinistro e
4 destro,
SL SB SR
destro,
9 Premere n per scegliere CHECK OK?, quindi
Anteriori Circondamento l / h per scegliere:
sinistro e destro sinistro e destro
YES Per uscire dall’impostazione nel caso i suoni di
Presenza Anteriori test fossero soddisfacenti.
L C R L C R
sinistro e sinistro e
SL SB SR NO Per regolare il livello di ciascun diffusore (vedi
destro, destro,
5 pagina 60).
Anteriori Centrale,
sinistro e Circondamento
destro, Centrale sinistro e destro 1 BASIC MENU 2/2
Presenza Anteriori . CHECK OK?;;;;YES
L R L C R
SL SR
sinistro e destro, SL SB SR sinistro e destro,
Anteriori Centrale,
6 sinistro e destro, Circondamento
Circondamento sinistro e destro,
sinistro e destro Circondamento
posteriori (se “NO” viene scelto)
Presenza Anteriori
L C R L C R
sinistro e destro, sinistro e destro,
SL SR
Anteriori
SL SB SR
Centrale, B)SPEAKER LEVEL
- +
sinistro e destro, Circondamento . FR
7 C
Centrale, sinistro e destro, SL
Circondamento Circondamento
sinistro e destro posteriori
sinistro e destro
Presenza sinistro
L C R
SL SB SR
e destro,
Anteriori sinistro
e destro, Centrale, Alimentazione della memoria
8 Circondamento
— —
Il circuito di alimentazione della memoria previene la
sinistro e destro, perdita del contenuto della memoria durante la
Circondamento modalità di attesa di quest’unità. Tuttavia, se il cavo di
posteriore*
alimentazione viene scollegato dalla presa di corrente
Presenza sinistro alternata o se si ha una caduta di tensione per più di
L C R
e destro,
SL SB SR una settimana, i dati in memoria vengono perduti. In
Anteriori sinistro
e destro, Centrale, tal caso, ripetere la regolazione.
9 Circondamento — —
sinistro e destro,
Circondamento
posteriore sinistro
e destro*
* I diffusori di circondamento posteriori e presenza non
producono il suono contemporaneamente. E’possibile
impostare la priorità di un set di diffusori in SOUND MENU
(vedi pagina 63).

32
RIPRODUZIONE

RIPRODUZIONE

Operazioni di base 4 Scegliere la sorgente in ingresso.


Usare INPUT (o premere uno dei selettori d’ingresso
del telecomando) in modo da attivare l’ingresso
1 4 6 desiderato.

VOLUME
PHONO TUNER CD MULTI CH IN
INPUT
INPUT

PURE DIRECT
V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R
STANDBY
/ON

oppure
DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD
PRESET/ PRESET TUNING
A/B/C/D/E TUNING /TUNING FM/AM MEMORY MODE
PROGRAM
TUNER
SPEAKERS MULTI CH INPUT MODE EDIT MAN'L/AUTO FM AUTO/MAN'L MONO
A B INPUT TONE CONTROL STRAIGHT
PHONES S VIDEO VIDEO L AUDIO R OPTICAL

MIC
YPAO
EFFECT

SILENT VIDEO AUX

Pannello anteriore Telecomando


(Modello USA)
Il nome della sorgente di segnale e della modalità di
3 7 ingresso attuali appaiono sul display del pannello
anteriore e sul monitor video per qualche secondo.
1 V–AUX DVR/VCR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER PHONO

FUNZIONAMENTO
TV MUTE TV INPUT MUTE

SYSTEM
LEVEL SET MENU PURE DIRECT SP
POWER POWER STANDBY POWER A dB
TITLE MENU
VOLUME

DVD AUTO
TV AV
L R
NIGHT

DI BASE
A B INPUT MODE SLEEP
ENTER AUDIO

PHONO TUNER CD MULTI CH IN TEST ON SCREEN STRAIGHT


RETURN DISPLAY

Sorgente di segnale scelta Modalità di ingresso


4
EFFECT
V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R
STEREO HALL JAZZ ROCK

7
1 2 3 4
DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD
ENTERTAIN MUSIC TV THTR MOVIE

5 6 7 8

SELECT
THX

9
STANDARD

0 +10
EXTD. SUR

ENT. 5 Iniziare la riproduzione o scegliere una


6 AMP
FREQ/RDS

REC
EON MODE PTY SEEK START

stazione radio con il componente sorgente


+ + +
TV VOL CH VOL
SOURCE DISC SKIP

OFF ON MACRO LEARN CLEAR RE–NAME


del segnale.
– – – TV

A/B/C/D/E Consultare in proposito il manuale del componente.


7
TV MUTE TV INPUT MUTE

LEVEL SET MENU PURE DIRECT


TITLE MENU

6 Regolare il volume come desiderato.


1 Per accendere quest’unità, premere VOLUME

STANDBY/ON (o SYSTEM POWER del


+
telecomando).
oppure VOL
SYSTEM

STANDBY
POWER –
/ON oppure
Telecomando
Pannello anteriore
Pannello anteriore Telecomando

2 Accendere il monitor collegato a quest’unità.

3 Premere SPEAKERS A o B del pannello


anteriore.
Ciascuna pressione accende o spegne i diffusori
corrispondenti.
SPEAKERS
A B

Se si usano doppi collegamenti, scegliere sia A che B.


Italiano

33
RIPRODUZIONE

7 Scegliere, se lo si desidera, campo sonoro. Scelta di campi sonori


Usare PROGRAM (o impostare AMP/SOURCE/TV
su AMP, quindi premere più volte un selettore dei ■ Operazione col pannello anteriore
campi sonori) in modo da scegliere un campo sonoro.
VOLUME

Vedi pagina 49 per maggiori dettagli sui campi INPUT

sonori. STANDBY
/ON
PURE DIRECT

STEREO HALL JAZZ ROCK


PROGRAM AMP
1 2 3 4 A/B/C/D/E
PRESET/
TUNING
PRESET
/TUNING FM/AM MEMORY
TUNING
MODE
PROGRAM
TUNER
SPEAKERS MULTI CH INPUT M MODE EDIT MAN'L/AUTO FM AUTO/MAN'L MONO
A B INPUT TONE CONTROL STRAIGHT
PHONES S VIDEO VIDEO L AUDIO R OPTICAL

SOURCE ENTERTAIN MUSIC TY THTR MOVIE


oppure 5 6 7 8
YPAO
MIC

SILENT VIDEO AUX


EFFECT

TV THX STANDARD EXTD. SUR

9 0 +10 ENT.

Pannello anteriore Telecomando (Modello USA)


PROGRAM

Nota Girare PROGRAM per scegliere il programma


Se quest’unità rileva segnali Dolby Digital, il seguente display desiderato.
appare per qualche secondo. Ciò indica che il livello del segnale Il nome del programma desiderato appare sul display del
viene corretto sui –27 dB (il valore raccomandato per THX). pannello anteriore e sul monitor video.
DialNorm;;+4dB PROGRAM

V–AUX DVR/VCR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER PHONO

SP
A HiFi DSP dB
VOLUME

JAZZ CLUB L R

Nome del programma

34
RIPRODUZIONE

■ Operazione con il telecomando


AMP
Operazioni addizionali
+ + +
TV VOL CH VOL
SOURCE
AMP/SOURCE/TV
– –
A/B/C/D/E
– TV
■ Per regolare i toni
TV MUTE

LEVEL
TV INPUT MUTE

SET MENU PURE DIRECT


TONE CONTROL Potete usare questo comando per
TITLE MENU

NIGHT
regolare il bilanciamento dei
ENTER AUDIO
bassi e degli acuti per i canali
TEST ON SCREEN STRAIGHT
RETURN DISPLAY
EFFECT
anteriore sinistro/destro e per il
STEREO

1
HALL

2
JAZZ

3
ROCK

4
Selettori di canale centrale.
campo
Premere TONE CONTROL del
ENTERTAIN MUSIC TV THTR MOVIE
PROGRAM
5 6 7 8
THX STANDARD EXTD. SUR
sonoro
9 0 +10 ENT. pannello anteriore più volte per
scegliere TREBLE o BASS.
Portare AMP/SOURCE/TV su AMP, poi premere Scegliere TREBLE, quindi girare
uno dei selettori di campo sonoro più volte sino a PROGRAM in una direzione o
scegliere un programma desiderato. l’altra per aumentare o diminuire la risposta agli acuti.
Il nome del programma desiderato appare sul display del Scegliere BASS, quindi girare PROGRAM in una
pannello anteriore e sul monitor video. direzione o l’altra per aumentare o diminuire la risposta ai
bassi.
AMP
STEREO

1
HALL

2
JAZZ

3
ROCK

4 Per abbandonare la regolazione dei toni, premere TONE


SOURCE ENTERTAIN MUSIC TV THTR MOVIE CONTROL più volte sino a scegliere BYPASS.
5 6 7 8

FUNZIONAMENTO
TV THX STANDARD EXTD. SUR
Note
9 0 +10 ENT.

DI BASE
• Se si aumentano o diminuiscono in modo estremo gli acuti o i
bassi, il volume dei diffusori di circondamento può non essere
V–AUX DVR/VCR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER PHONO pari a quello dei diffusori anteriori sinistro/destro e centrale.
SP
A HiFi DSP dB
VOLUME • TONE CONTROL non funziona se THX (pagina 49) o PURE
JAZZ CLUB L R

DIRECT (pagina 37) sono scelti, o se MULTI CH INPUT è in uso.


• TONE CONTROL non funziona per una cuffia. Per regolare il bilanciamento
Nome del programma di bassi ed acuti in cuffia, usare HP TONE CTRL (pagina 62).

y ■ Per far tacere la riproduzione


Scegliere un programma di campo sonoro a piacere, e non sulla Premere il pulsante MUTE del telecomando.
MUTE
base del suo nome. L’indicatore MUTE lampeggia sul display
del pannello anteriore.
Note
Per riprendere la riproduzione
• Scelta una sorgente di segnale in ingresso, quest’unità sceglie audio, premere di nuovo MUTE (o premere VOL –/+).
automaticamente l’ultimo campo sonoro usato con essa. L’indicatore MUTE scompare dal display.
• Se MULTI CH INPUT è attivo, non è possibile scegliere alcun
campo sonoro. y
Potete regolare il livello di silenziamento (vedi pagina 62).

■ Per l’ascolto in cuffia


(“SILENT CINEMA”)
“SILENT CINEMA” permette di riprodurre musica
multicanale o film, compresi quelli di formato di
circondamento Dolby Digital e DTS, attraverso normali
cuffie. “SILENT CINEMA” viene attivato
automaticamente quando si collega una cuffia a PHONES
durante l’ascolto di segnale con i programmi di campo
sonoro CINEMA DSP o HiFi DSP. Se viene attivato,
l’indicatore “SILENT CINEMA” si illumina sul display
del pannello anteriore.
Note
• Quest’unità non può venire portata nella modalità “SILENT
CINEMA” se MULTI CH INPUT viene scelto come sorgente di
Italiano

segnale in ingresso.
• “SILENT CINEMA” non funziona quando si seleziona PURE
DIRECT o un programma stereo a 2 canali, oppure se ci si trova
in modalità STRAIGHT.

35
RIPRODUZIONE

■ Scelta di MULTI CH INPUT Decodificatore (scegliere con l / h)


Premere MULTI CH INPUT in modo che “MULTI CH Potete scegliere uno delle seguenti modalità a seconda del
INPUT” appaia sul display del pannello anteriore e sul formato del software riprodotto.
monitor video. PLIIxMovie
MULTI CH Per la riproduzione di segnale Dolby Digital o DTS a 7.1
INPUT MULTI CH IN
canali con il decodificatore Pro Logic IIx per film.
oppure
PLIIxMusic
Per la riproduzione di segnale Dolby Digital o DTS a 6.1/
Pannello anteriore Telecomando 7.1 canali con il decodificatore Pro Logic IIx per musica.
EX/ES
Per la riproduzione di segnale Dolby Digital a 6.1/7.1
canali con il decodificatore Dolby Digital EX. I segnali
DTS vengono riprodotti con 6.1/7.1 canali usando il
decodificatore DTS-ES.
Nota EX
Se “MULTI CH INPUT” appare sul display del pannello Per riprodurre segnali Dolby Digital o DTS a 6.1/7.1
anteriore e/o sul monitor video, non è possibile riprodurre canali con il decodificatore Dolby Digital EX.
alcun’altra sorgente di segnale. Per scegliere una differente
Off (OFF)
sorgente di segnale con INPUT (uno dei selettori d’ingresso),
premere MULTI CH INPUT per far sparire “MULTI CH INPUT” Per riprodurre segnali Dolby Digital o DTS a 5.1 canali.
dal display del pannello anteriore o dal monitor video. y
Se SURR B L/R SP si trova su “LRGx1” o “SMLx1” (vedi
■ Per godere del software multicanale con pagina 59), il canale di circondamento posteriore viene emesso
circondamento a 6.1/7.1 canali dai terminali dei diffusori di sinistra SURROUND BACK.
Se si collegano uno o due diffusori di circondamento
Note
posteriori, usare questa caratteristica per ottenere la
riproduzione a 6.1/7.1 canali di sorgente multicanale • Alcuni dischi compatibili con la modalità a 6.1 canali non
usando decodificatori Dolby Pro Logic IIx, Dolby Digital possiedono un segnale (flag) che quest’unità possa rilevare
EX o DTS-ES. automaticamente. Per riprodurre questi dischi con 6.1 canali,
scegliere decodificatori (PLIIxMovie, PLIIxMusic, EX/ES o
Impostare AMP/SOURCE/TV per scegliere la EX) manualmente.
modalità AMP, quindi premere EXTD. SUR del • Nei seguenti casi la riproduzione a 6.1 canali non è possibile
telecomando per passare dalla riproduzione 5.1 a anche se EXTD. SUR viene premuto:
– Se SURR L/R SP o SURR B L/R SP si trova su “NONE”
quella 6.1/7.1. (vedi pagina 59).
EXTD. SUR
– Se una sorgente di segnale collegata alla presa MULTI CH
ENT.
INPUT viene riprodotta.
– Se la sorgente del segnale riprodotto non contiene segnali per i
canali di circondamento destro e sinistro.
Per scegliere un decodificatore, premere l / h – Se una sorgente Dolby Digital KARAOKE sta venendo
più volte quando l’indicazione PLIIxMovie (ecc.) riprodotta.
– Se 2ch Stereo o PURE DIRECT viene scelto.
viene visualizzata.
• Se quest’unità viene spenta, la modalità di uscita AUTO fa
Auto (AUTO) ritorno.
• Se il decodificatore DTS-ES viene applicato ai segnali DTS 96/
Quando un segnale (flag) riconoscibile da quest’unità
24, questa unità decodifica i segnali DTS 96/24 utilizzando il
viene ricevuto, essa sceglie il decodificatore migliore per
decoder DTS-ES Matrix.
la riproduzione a 6.1/7.1 canali. • Il decodificatore Pro Logic IIx non è disponibile quando SURR
Se quest’unità non riconosce alcun flag o nessun flag è B L/R SP si trova su “NONE” (vedi pagina 59).
presente nel segnale, la riproduzione automatica a 6.1/7.1 • “PLIIxMovie” non può venir scelto se SURR B L/R SP si trova
canali non è possibile. su “LRGx1” o “SMLx1” (vedi pagina 59).

36
RIPRODUZIONE

■ Uso di software a 2 canali con ■ Ascolto di suono ad alta fedeltà con


circondamento PURE DIRECT
I segnali ricevuti da sorgenti a 2 canali possono venire PURE DIRECT permette di bypassare i decodificatori ed i
riprodotti su più canali. processori DSP di questa unità oltre a disattivare i circuiti
video permettendo di godere della massima fedeltà sonora
Scegliere un decodificatore usando il comando
possibile da sorgenti analogiche e PCM.
STANDARD del telecomando.
Premere PURE DIRECT in modo da attivare la
STANDARD

0 modalità omonima.
Il pulsante si illumina ed il display del pannello anteriore
si spegne automaticamente.
È possibile scegliere una delle seguenti modalità a
seconda del tipo di software riprodotto e delle proprie PURE DIRECT
PURE DIRECT
preferenze personali.
oppure
PRO LOGIC SUR. STANDARD
Processamento standard per sorgenti Dolby Surround. Pannello anteriore Telecomando
PRO LOGIC SUR. ENHANCED
Processamento potenziato CINEMA DSP per sorgenti y
Dolby Surround. Il display del pannello anteriore si accende temporaneamente
quando viene eseguita una funzione.

FUNZIONAMENTO
PRO LOGIC IIx Movie*
Processamento Dolby Pro Logic II/IIx per film. Per cancellarla, premere PURE DIRECT una

DI BASE
seconda volta.
PRO LOGIC IIx Music*
L’indicatore attorno al pulsante del pannello anteriore si
Processamento Dolby Pro Logic II/IIx per musica. spegne e le impostazioni precedenti vengono riprese.
PRO LOGIC IIx Game* Note
Processamento Dolby Pro Logic II/IIx per videogiochi.
• Per evitare rumori inattesi, non riprodurre CD con codifica DTS
DTS Neo:6 Cinema in questa modalità.
Processamento DTS per film. • Se si ricevono segnali multicanale (Dolby Digital e DTS)
quest’unità sceglie automaticamente l’ingresso analogico
DTS Neo:6 Music corrispondente. (Scegliendo quella DTS come modalità di
Processamento DTS per musica. ingresso, non si sente alcun suono.)
• Il subwoofer non produce alcun suono.
* Usare il parametro PLII/PLIIx per scegliere il decodificatore Pro • Le impostazioni TONE CONTROL (pagina 35) e SET MENU
Logic II o Pro Logic IIx (vedi pagina 88). (pagina 56) non funzionano.
• Le seguenti operazioni sono impossibili durante la modalità
Nota PURE DIRECT:
Il decodificatore Pro Logic IIx non è disponibile quando SURR B – commutazione del programma di campo sonoro
L/R SP si trova su “NONE” (vedi pagina 59). – visualizzazione delle indicazioni OSD
– regolazione dei parametri SET MENU
– tutte le funzioni video (conversione video, ecc.)
• PURE DIRECT viene cancellato automaticamente quando
quest’unità viene portata in modalità di attesa.
Italiano

37
RIPRODUZIONE

■ Ascolto di suono ad alta fedeltà con ■ Modalità di ascolto notturno


Direct Stereo Le modalità di asolto notturno sono studiate per
Direct Stereo permette di bypassare i decodificatori ed i migliorare l’ascoltabilità a basso volume di notte.
processori DSP di questa unità permettendo di godere del Scegliere NIGHT:CINEMA o NIGHT:MUSIC a seconda
suono ad alta fedeltà da sorgenti PCM a 2 canali e del materiale audio riprodotto.
analogiche.
Premere NIGHT del telecomando più volte per
y scegliere la modalità cinema o musica.
L’uso di questa operazione viene raccomandato quando si Durante l’ascolto notturno, l’indicatore NIGHT del
desidera un suono stereo ad alta fedeltà assieme alla riproduzione
pannello anteriore si accende.
di una sorgente video. In caso contrario, si raccomanda PURE
DIRECT per la massima fedeltà sonora possibile (vedi NIGHT

pagina 37). AUDIO

Ruotare PROGRAM (o premere ripetutamente Telecomando


STEREO) per selezionare DIRECT STEREO.
Il display del pannello anteriore si affioca • Scegliere NIGHT:CINEMA durante la visione di film
automaticamente. per ridurre la gamma dinamica della loro colonna
PROGRAM
STEREO

1
HALL

2
JAZZ

3
ROCK

4
sonora e rendere l’ascolto di dialoghi più facile a basso
ENTERTAIN MUSIC TV THTR MOVIE
volume.
oppure 5 6 7 8
• Scegliere NIGHT:MUSIC durante l’ascolto di sorgenti
THX STANDARD EXTD. SUR

9 0 +10 ENT. musicali in modo da rendere tutti i suoni ugualmente


Pannello anteriore Telecomando
udibili.
• Scegliere OFF se non si vuole usare questa funzione.
Premere l / h per regolare il livello dell’effetto
mentre NIGHT:CINEMA o NIGHT:MUSIC è
Direct Stereo
visualizzato.
Note Questo regola il livello di compressione.
• Per evitare rumori inattesi, non riprodurre CD con codifica DTS
in questa modalità.
• Se si ricevono segnali multicanale (Dolby Digital e DTS),
quest’unità sceglie automaticamente l’ingresso del segnale ENTER

analogico. (Scegliendo quella DTS come modalità di ingresso,


non si sente alcun suono.)
• Il subwoofer non produce alcun suono.
• Le impostazioni TONE CONTROL (pagina 35) e SET MENU Telecomando
(pagina 56) non sono efficaci.
Effect.Lvl:MID
• Scegliere “MIN” per una compressione minima.
• Scegliere “MID” per una compressione standard.
• Scegliere “MAX” per la compressione massima.
y
Le regolazioni NIGHT:CINEMA e NIGHT:MUSIC vengono
memorizzate separatamente.

Note

• Non potete fare uso delle modalità di ascolto notturno con la


modalità PURE DIRECT o MULTI CH INPUT o quando le
cuffie sono collegate (anche se l’indicatore NIGHT si accende
quando PURE DIRECT è scelto).
• Le modalità di ascolto notturno possono variare in efficacia a
seconda della sorgente in ingresso scelta e delle impostazioni di
circondamento audio usate.

38
RIPRODUZIONE

■ Rimissaggio in 2 canali ■ Riproduzione di sorgenti video in


Anche sorgenti multicanale possono venire rimissate e sottofondo
riprodotte con solo 2 canali. Potete combinare immagini da una fonte video coi suoni
di una fonte audio. Ad esempio, potete ascoltare musica
Girare PROGRAM (o premere STEREO del
classica mentre si riproduce un panorama da una sorgente
telecomando) per scegliere 2ch Stereo.
video sul monitor video.
PROGRAM STEREO HALL JAZZ ROCK

1 2 3 4
ENTERTAIN MUSIC TV THTR MOVIE
Scegliere una sorgente video con un selettore
oppure 5 6 7 8 d’ingresso, quindi sceglierne una audio.
THX STANDARD EXTD. SUR

9 0 +10 ENT.
Sorgenti audio
Pannello anteriore Telecomando
PHONO TUNER CD MULTI CH IN

V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R

2ch Stereo DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD


Sorgenti video

Nota
Potete usare un subwoofer con questo programma se “SWFR” o
Nota
“BOTH” è scelto in LFE/BASS OUT.
Per riprodurre una sorgente audio collegata alle prese MULTI CH
■ Ascolto di segnale in ingresso non INPUT insieme ad una sorgente video, scegliere prima la

FUNZIONAMENTO
processato sorgente video e quindi premere MULTI CH INPUT.
In modalità STRAIGHT, il segnale a due canali stereo

DI BASE
viene emesso dai soli diffusori anteriori destro e sinistro.
Le sorgenti multicanale vengono decodificare nei canali
appropriati senza alcun effetto addizionale.
Premere STRAIGHT/EFFECT in modo da
scegliere STRAIGHT.
STRAIGHT STRAIGHT

oppure EFFECT
EFFECT

Pannello anteriore Telecomando

Per riattivare gli effetti sonori, premere STRAIGHT/


EFFECT di nuovo in modo che “STRAIGHT” scompaia
dal display.

■ Virtual CINEMA DSP


Virtual CINEMA DSP permette di usare programmi
CINEMA DSP senza diffusori di circondamento. Vengono
creati diffusori virtuali per riprodurre un campo sonoro
naturale.
Se si imposta SURR L/R SP su “NONE”, Virtual
CINEMA DSP si attiva automaticamente quando si
seleziona un campo sonoro CINEMA DSP.
Nota
Virtual CINEMA DSP non si attiva anche se SURR L/R SP viene
portato su “NONE” (vedi pagina 59) nei casi che seguono:
– Se MULTI CH INPUT viene usato come sorgente in ingresso.
Italiano

– Quando le cuffie sono collegate alla presa PHONES.

39
RIPRODUZIONE

■ Visualizzazione di informazioni sul


Scelta delle modalità di ingresso segnale in ingresso
Potete visualizzare il tipo, il formato e la frequenza di
Quest’unità possiede una grande varietà di prese
campionamento del segnale attualmente ricevuto.
d’ingresso. Per scegliere il segnale in ingresso desiderato,
fare quanto segue.
1 Scegliere una sorgente in ingresso.
1 Scegliere la sorgente in ingresso. PHONO TUNER CD MULTI CH IN

V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R

PHONO TUNER CD MULTI CH IN


INPUT

DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD

V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R


oppure
DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD

2 Premere AMP/SOURCE/TV in modo da


Pannello anteriore Telecomando
scegliere la modalità AMP, quindi premere
STRAIGHT/EFFECT in modo che
2 Premere INPUT MODE per scegliere una “STRAIGHT” appaia sul display.
modalità di ingresso. Nella maggior parte dei AMP
STRAIGHT
casi, utilizzare AUTO. SOURCE quindi
TRANSMIT
SYSTEM TV EFFECT
POWER POWER STANDBY POWER

INPUT MODE TV AV

A B INPUT MODE SLEEP


oppure
PHONO TUNER CD MULTI CH IN

3 Premere k / n in modo da far visualizzare le


Pannello anteriore Telecomando
seguenti informazioni sul segnale in
ingresso.

V–AUX DVR/VCR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER PHONO

SP
A dB
VOLUME ENTER

DVD AUTO L R

Modalità di ingresso

(Formato) Display del formato del segnale. Se


AUTO Sceglie automaticamente i segnali in
quest’unità non trova segnale digitale,
ingresso nel seguente ordine:
passa automaticamente alla ricerca di
1) Segnali digitali*
segnale analogico.
2) Segnali analogici
in Numero di canali sorgente nel segnale
DTS Sceglie solo i segnali digitali codificati in
in ingresso. Ad esempio, una colonna
DTS. Se non vengono ricevuti segnali
sonora multicanale con 3 canali
DTS, non viene riprodotto alcun segnale.
anteriori, 2 di circondamento ed LFE
ANALOG Vengono scelti solo segnali analogici. Se
viene visualizzata con “3/2/LFE”.
non vengono ricevuti segnali analogici,
fs Frequenza di campionamento. Se
non viene riprodotto alcun segnale.
quest’unità non è in grado di rilevare la
* Se quest’unità rileva un segnale Dolby Digital o DTS, il
decodificatore passa automaticamente al programma di frequenza di campionamento, appare
campo sonoro adatto. l’indicazione “Unknown”.
rate Bit rate. Se quest’unità non è in grado
y di rilevare il valore bit rate, appare
• Potete determinare la modalità di ingresso predefinita scelta
l’indicazione “Unknown”.
dall’unità quando si accende (vedi pagina 64).
• Per la riproduzione di CD o LD codificati in DTS si flg Dati di flag codificati in segnali DTS o
raccomanda la modalità DTS. Dolby Digital che fanno cambiare
automaticamente il decodificatore di
Nota quest’unità.
Se i dati di uscita digitali del lettore sono stati processati in
qualsiasi modo, potreste non essere in grado di eseguire la Nota
decodifica DTS anche se fra quest’unità ed il lettore è presente un
Il display indica “3/2/LFE” anche quando si riproducono sorgenti
collegamento digitale.
DTS-ES Discrete 6.1 che includono 3 canali di circondamento.

40
SINTONIA

SINTONIA

Sintonia automatica e manuale 4 Premere PRESET/TUNING l / h una volta


per iniziare la sintonizzazione automatica.
Ci sono 2 metodi di sintonia, uno automatico ed uno
Premere h per passare ad una frequenza superiore o
manuale.
l per passare ad una frequenza inferiore.
La sintonia automatica funziona bene quando i segnali
ricevuti sono forti e non ci sono interferenze. PRESET/ VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TU
AUTO
TUNING SP
A TUNED

■ Sintonizzazione automatica A~~AM~1530 kHz


1 Se una stazione è in sintonia, l’indicatore TUNED si
accende e la frequenza della stazione appare sul
INPUT
VOLUME
display del pannello anteriore.
PURE DIRECT

■ Sintonia manuale
STANDBY
/ON

TUNER
A/B/C/D/E
PRESET/
TUNING
PRESET
/TUNING FM/AM MEMORY
TUNING
MODE
PROGRAM
Se il segnale della stazione desiderata è debole, passare
SPEAKERS
A B
MULTI CH
INPUT
INPUT MODE

YPAO
MIC
EDIT

PHONES
MAN'L/AUTO FM
S VIDEO
AUTO/MAN'L MONO
VIDEO L AUDIO R OPTICAL
TONE CONTROL STRAIGHT

EFFECT
alla sintonia manuale. La sintonizzazione manuale di una
stazione in FM fa passare automaticamente alla modalità

FUNZIONAMENTO
SILENT VIDEO AUX

di ricezione monoaurale in modo da far aumentare la

DI BASE
(Modello USA) qualità del segnale.
4 32 3
1 Scegliere TUNER e la banda di frequenza da
1 Girare INPUT in modo da scegliere TUNER ricevere secondo le fasi 1 e 2 di
come sorgente di ingresso. “Sintonizzazione automatica”.
INPUT

2 Premere TUNING MODE (AUTO/MAN’L


MONO) in modo che l’indicatore AUTO
scompaia dal display del pannello anteriore.
TUNING
Pannello anteriore MODE AUTO
Scompare
AUTO/MAN'L MONO

2 Premere FM/AM per scegliere la banda di Se i due punti (:) appaiono sul display del pannello
ricezione. anteriore, questa unità si trova nella modalità
“FM” o “AM” appaiono sul display del pannello PRESET e la sintonizzazione non è possibile.
anteriore. Premere PRESET/TUNING (EDIT) per disattivarli.
FM/AM
oppure VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TU
PRESET
/TUNING SP
A

EDIT A~~AM~1440 kHz


3 Premere TUNING MODE (AUTO/MAN’L
MONO) in modo che l’indicatore AUTO si
accenda sul display del pannello anteriore. 3 Premere PRESET/TUNING l / h per mettere
TUNING in sintonia la stazione manualmente.
MODE AUTO
Per continuare la ricerca, tener PRESET/
Si accende TUNING
AUTO/MAN'L MONO premuto il pulsante.
Se i due punti (:) appaiono sul display del pannello
anteriore, questa unità si trova nella modalità
PRESET e la sintonizzazione non è possibile.
Premere PRESET/TUNING (EDIT) per disattivarli.
Italiano

PRESET VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TU


/TUNING SP AUTO
A

EDIT A~~AM~1440 kHz

41
SINTONIA

Note
Stazioni preselezionate
• Tutti i dati in un numero di preselezione vengono cancellati se
■ Preselezione automatica di stazioni in in esso viene memorizzata una nuova stazione.
FM • Se il numero delle stazioni preselezionate non raggiunge il 40
(E8), la preselezione automatica si è fermata dopo aver trovato
Per memorizzare stazioni FM potete usare la caratteristica
tutte le stazioni disponibili.
di preselezione automatica. Essa permette a quest’unità di
• La preselezione automatica preseleziona solo stazioni in FM di
mettere in sintonia automaticamente stazioni in FM dal sufficiente chiarezza. Se la stazione da memorizzare è debole,
segnale forte e memorizzarne sino a 40 (8 stazioni per 5 metterla in sintonia manualmente e quindi memorizzarla con la
gruppi, da A1 a E8) in ordine. Potete quindi richiamare procedura vista in “Preselezione manuale di stazioni”.
qualsiasi stazione preselezionata scegliendone il numero.
Opzioni di preselezione automatica
VOLUME
Potete scegliere il numero di preselezione automatica in
INPUT
cui una stazione in FM viene memorizzata e/o decidere di
PURE DIRECT

STANDBY
/ON
iniziare la sintonia procedendo poi verso il basso.
PRESET/ PRESET TUNING
Premendo MEMORY nella fase 3:
1 Premere A/B/C/D/E, quindi PRESET/TUNING l / h
A/B/C/D/E TUNING /TUNING FM/AM MEMORY MODE
PROGRAM
TUNER
SPEAKERS MULTI CH INPUT MODE EDIT MAN'L/AUTO FM AUTO/MAN'L MONO
A B INPUT TONE CONTROL STRAIGHT
PHONES S VIDEO VIDEO L AUDIO R OPTICAL

MIC
YPAO

in modo da scegliere il numero di preselezione nel


EFFECT

SILENT VIDEO AUX

quale la prima stazione deve venire memorizzata. La


preselezione automatica si ferma quando le stazioni
1 32 (Modello USA)
sono state memorizzate fino a E8.
2 Premere PRESET/TUNING (EDIT) in modo da far
spegnere i due punti (:) e quindi premere PRESET/
1 Premere FM/AM per scegliere la banda FM. TUNING l in modo da iniziare la scansione verso
FM/AM
frequenze più basse.

Alimentazione della memoria


Il circuito di alimentazione della memoria previene la
2 Premere TUNING MODE (AUTO/MAN’L perdita di dati memorizzati anche quando quest’unità
MONO) in modo che l’indicatore AUTO si viene portata nella modalità di attesa, il cavo di
accenda sul display del pannello anteriore. alimentazione viene scollegato o si hanno cadute di
TUNING
MODE AUTO tensione in casa. Tuttavia, se l’alimentazione cessa per
Si accende
oltre una settimana, il contenuto della memoria di
AUTO/MAN'L MONO preselezione viene perso. In tal caso, la preselezione di
stazioni radio deve venire ripetuta.
3 Mantenere premuto MEMORY (MAN’L/AUTO
FM) per oltre 3 secondi.
Il numero di preselezione e gli indicatori MEMORY
e AUTO lampeggiano. Dopo circa 5 secondi, la
preselezione automatica inizia dalla frequenza
visualizzata, procedendo verso l’alto.
MEMORY

MAN'L/AUTO FM

V–AUX DVR/VCR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER PHONO

SP AUTO
A MEMORY dB
VOLUME

A1:FM 87.5 MHz L R

Quando la preselezione automatica è completa, il


display del pannello anteriore mostra la frequenza
dell’ultima stazione preselezionata.

42
SINTONIA

■ Preselezione manuale di stazioni


Potete memorizzare manualmente sino a 40 stazioni FM o 4 Premere PRESET/TUNING l / h per
AM (8 stazioni per 5 gruppi, da A1 a E8). scegliere un numero di stazioni
preselezionate (da 1 a 8) mentre l’indicatore
INPUT
VOLUME
MEMORY sta lampeggiando.
STANDBY
/ON
PURE DIRECT
Premere h per scegliere un numero di preselezione
più alto.
SPEAKERS MULTI CH INPUT MODE
TUNER
A/B/C/D/E
PRESET/
TUNING
PRESET
/TUNING

EDIT
FM/AM MEMORY

MAN'L/AUTO FM
TUNING
MODE

AUTO/MAN'L MONO TONE CONTROL


PROGRAM Premere l per scegliere un numero di preselezione
A B INPUT STRAIGHT

più basso.
PHONES S VIDEO VIDEO L AUDIO R OPTICAL

MIC
YPAO
EFFECT

SILENT VIDEO AUX

PRESET/
TUNING

(Modello USA)
3 4 2,5

1 Mettere in sintonia una stazione. V–AUX DVR/VCR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER PHONO

SP

Per quanto riguarda le modalità di sintonizzazione, A MEMORY TUNED dB


VOLUME

consultare pagina 41. C3:AM 630 kHz L R

V–AUX DVR/VCR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER PHONO

SP
A TUNED dB
VOLUME

A :AM 630 kHz L R


5 Premere MEMORY (MAN’L/AUTO FM) del

FUNZIONAMENTO
pannello anteriore mentre l’indicatore
Messa in sintonia una stazione, il display del pannello

DI BASE
MEMORY sta lampeggiando.
anteriore mostra la frequenza della stazione ricevuta.
La banda di frequenza e la MEMORY
frequenza appaiono sul
2 Premere MEMORY (MAN’L/AUTO FM). display del pannello anteriore MAN'L/AUTO FM

L’indicatore MEMORY lampeggia per circa 5 insieme al gruppo di


secondi. preselezione ed al numero
MEMORY che avete scelto.
MEMORY
MAN'L/AUTO FM V–AUX DVR/VCR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER PHONO

SP
A TUNED dB
VOLUME
Lampeggia
C3:AM 630 kHz L R

Indica che la stazione visualizzata è stata


3 Premere A/B/C/D/E più volte per scegliere un
gruppo di stazioni preselezionate (da A a E)
6 Ripetere le fasi da 1 a 5 per memorizzare altre
mentre l’indicatore MEMORY sta
stazioni.
lampeggiando.
La lettera del gruppo appare. Controllare che sul Note
display del pannello anteriore appaiano i due punti • Tutti i dati in un numero di preselezione vengono cancellati se
(:). in esso viene memorizzata una nuova stazione.
A/B/C/D/E • La modalità di ricezione (stereo o manuale) viene memorizzata
insieme alla frequenza di una stazione.

V–AUX DVR/VCR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER PHONO

SP
A MEMORY TUNED dB
VOLUME

C :AM 630 kHz L R


Italiano

43
SINTONIA

Scelta di stazioni preselezionate Cambio di stazioni preselezionate


Potete mettere in sintonia una stazione preselezionata Potete scambiare la posizione assegnata a due stazioni
semplicemente scegliendo il numero in cui è stata preselezionate. L’esempio che segue descrive la procedura
memorizzata. per scambiare fra loro le stazioni “E1” e “A5”.

VOLUME
VOLUME

INPUT
INPUT

PURE DIRECT
PURE DIRECT
STANDBY
/ON STANDBY
/ON

PRESET/ PRESET TUNING


A/B/C/D/E TUNING /TUNING FM/AM MEMORY MODE PRESET/ PRESET TUNING
PROGRAM A/B/C/D/E TUNING /TUNING FM/AM MEMORY MODE
TUNER PROGRAM
TUNER
SPEAKERS MULTI CH INPUT MODE EDIT MAN'L/AUTO FM AUTO/MAN'L MONO
A B INPUT TONE CONTROL STRAIGHT SPEAKERS MULTI CH INPUT MODE EDIT MAN'L/AUTO FM AUTO/MAN'L MONO TONE CONTROL
PHONES S VIDEO VIDEO L AUDIO R OPTICAL A B INPUT STRAIGHT
PHONES S VIDEO VIDEO L AUDIO R OPTICAL
MIC
MIC
YPAO
EFFECT YPAO
EFFECT
SILENT VIDEO AUX
SILENT VIDEO AUX

(Modello USA) (Modello USA)


1 2 1,3 1,3 2,4
2 + + +
AMP

TV VOL


CH


VOL


SOURCE

TV
1 Scegliere una stazione preselezionata “E1”
TV MUTE
A/B/C/D/E
TV INPUT MUTE
usando A/B/C/D/E e PRESET/TUNING l / h.
1 Vedere “Scelta di stazioni preselezionate”.

Quando si esegue quest’operazione col


2 Mantenere premuto PRESET/TUNING (EDIT)
per oltre 3 secondi.
telecomando, premere prima TUNER per portare
Gli indicatori “E1” e MEMORY lampeggiano sul
il telecomando in modalità del sintonizzatore.
display del pannello anteriore.

1 Scegliere il gruppo di stazioni preselezionate PRESET


/TUNING CR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER

SP
premendo A/B/C/D/E. A MEMORY TUNED

La lettera del gruppo di stazioni preselezionate


EDIT
E1:FM 87.5 MHz
appare sul display del pannello anteriore e cambia
ogni volta che si preme il pulsante.
3 Scegliere una stazione preselezionata “A5”
A/B/C/D/E A/B/C/D/E
usando A/B/C/D/E e PRESET/TUNING l / h.
oppure TV INPUT
Gli indicatori “A5” e MEMORY lampeggiano sul
Pannello anteriore Telecomando display del pannello anteriore.
V–AUX DVR/VCR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER PHONO

SP
A MEMORY TUNED dB

2
VOLUME

Premere PRESET/TUNING l / h (o PRESET A5:FM 90.6 MHz L R

+/– del telecomando) per scegliere un


numero di stazione preselezionata (da 1 a 8).
Il gruppo di stazioni preselezionate appaiono sul 4 Premere di nuovo PRESET/TUNING (EDIT).
display del pannello anteriore insieme alla banda di Le stazioni memorizzate nelle due memoria si
frequenza ed alla frequenza, mentre l’indicatore scambiano di posto.
TUNED si illumina. PRESET
/TUNING

PRESET EDIT
PRESET/
TUNING +
oppure CH

Pannello V–AUX DVR/VCR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER PHONO

anteriore Telecomando SP
A TUNED dB
VOLUME

EDIT E1-A5 L R

VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER

SP
A TUNED

E1:FM 87.5 MHz

44
SINTONIA

Ricezione di stazioni RDS Cambio della modalità RDS


Quello RDS (Radio Data System) è un sistema di In quest’unità sono disponibili quattro modalità di
trasmissione dati usato da stazioni in FM di molti paesi. visualizzazione di dati RDS. Gli indicatori à PS, PTY, RT
La funzione RDS ha luogo all’interno di reti di dati. e/o CT corrispondenti ai servizi RDS offerti dalla stazione
Quest’unità riceve vari dati RDS, ad esempio PS (nome ricevuta si accendono sul display del pannello anteriore.
servizio programma, “Program Service name”), PTY (tipo Premere RDS MODE/FREQ (o FREQ/RDS del
programma, “Program Type”), RT (testi radio, “Radio telecomando) più volte per visualizzare i vari dati RDS
Text”), CT (ora esatta, “Clock Time”), EON (altre reti offerti dalla stazione radio nel modo visto di seguito.
potenziate, “Enhanced Other Networks”) insieme al
RDS MODE
normale segnale di stazioni RDS. /FREQ
PS
■ PS Modalità (Program Service name):
Pannello
Il nome della stazione RDS ricevuta viene visualizzato. anteriore PTY
■ PTY Modalità (Program Type):
oppure
Una stazione RDS può appartenere a 15 tipi diversi. RT
NEWS Notizie
FREQ/RDS

AFFAIRS Attualità CT

FUNZIONAMENTO
INFO Informazioni generali Telecomando

DI BASE
Modalità di
SPORT Sports visualizzazione
della frequenza
EDUCATE Educazione

DRAMA Drammi y
Quando si esegue quest’operazione col telecomando, premere
CULTURE Cultura
prima TUNER per portare il telecomando in modalità del
SCIENCE Scienza sintonizzatore.

VARIED Divertimento leggero Note


POP M Pop • Non premere RDS MODE/FREQ sino a che indicatore RDS si
illumina sul pannello anteriore. Prima di ciò non è possibile
ROCK M Rock cambiare la modalità anche premendo il pulsante. Questo
Middle-of-the-road music perché quest’unità non ha ancora finito di ricevere i dati RDS.
M.O.R. M • I dati RDS non offerti dalla stazione non possono venire scelti.
(easy-listening)
• Quest’unità non può utilizzare una sorgente di dati RDS se
LIGHT M Musica classica leggera questa non è sufficientemente forte. In particolare, la modalità
RT richiede una grande quantità di dati ed è possibile che la
CLASSICS Classica seria
modalità RT non venga visualizzata anche quando le altre
OTHER M Altra musica modalità RDS (PS, PTY, ecc.) lo sono.
• I dati RDS possono non venire ricevuti affatto in condizioni di
■ RT Modalità (Radio Text): ricezione scadente. In tali casi, premere TUNING MODE in
Le informazioni sui programmi (ad esempi il titolo di un modo che l’indicatore AUTO scompaia dal display del pannello
brano, il nome di un cantante, ecc.) della stazione RDS anteriore. Ciò imposta la modalità di ricezione manuale, ma i
dati RDS possono venire visualizzati quando si imposta la
ricevuta viene visualizzato con un massimo di 64 caratteri
modalità RDS.
alfanumerici, compresa la umlaut. Se si usano altri • Se l’intensità di un segnale viene indebolita da interferenze
caratteri per i dati RT, vengono visualizzati con trattini. durante la ricezione di una stazione RDS, il servizio dati RDS
potrebbe interrompersi improvvisamente, nel qual caso
■ CT Modalità (Clock Time): l’indicazione “...WAIT” appare sul display del pannello
L’ora esatta viene visualizzata ed aggiornate ogni minuto. anteriore.
Se il flusso di dati viene accidentalmente interrotto,
potrebbe apparire l’indicazione “CT WAIT”.

■ EON Modalità (Enhanced Other


Networks):
Italiano

Vedere “Funzione EON” a pagina 47.

45
SINTONIA

Funzione PTY SEEK 2 Premere PRESET/TUNING l / h (PRESET +/–


sul telecomando) per scegliere il programma
Se si sceglie il tipo di programma desiderato, quest’unità
desiderato.
cerca automaticamente le stazioni RDS preselezionate che
lo offrono. Il tipo di programma desiderato appare sul display del
pannello anteriore.
1 PRESET/
TUNING

VOLUME

INPUT

PURE DIRECT

STANDBY

Pannello anteriore
/ON

SPEAKERS MULTI CH INPUT MODE


TUNER
A/B/C/D/E
PRESET/
TUNING
PRESET
/TUNING FM/AM MEMORY
TUNING
MODE
RDS MODE
/FREQ EON PTY SEEK
PROGRAM oppure
EDIT MAN'L/AUTO FM AUTO/MAN'L MONO MODE START
A B INPUT TONE CONTROL STRAIGHT
PHONES S VIDEO VIDEO L AUDIO R OPTICAL

MIC
YPAO
EFFECT

SILENT VIDEO AUX


PRESET

+
CH

(Modello per –
l’Europa) 2 3
Telecomando
PRESET
AMP
+ + +
SOURCE
TV VOL CH VOL

– – –
3
TV

TV MUTE
A/B/C/D/E
TV INPUT MUTE
2 Premere PTY SEEK START per dare l’inizio
LEVEL
TITLE
SET MENU

MENU
PURE DIRECT
alla ricerca fra le stazioni RDS
ENTER
NIGHT
AUDIO
preselezionate.
TEST

RETURN
ON SCREEN

DISPLAY
STRAIGHT Il tipo di programma scelto lampeggia e l’indicatore
STEREO

1
HALL

2
JAZZ

3
EFFECT

ROCK

4
PTY HOLD si illumina sul display del pannello
ENTERTAIN

5
MUSIC

6
TV THTR

7
MOVIE

8
anteriore mentre la ricerca ha luogo.
THX STANDARD EXTD. SUR

9 0 +10 ENT.
PTY SEEK
FREQ/RDS

REC
EON MODE PTY SEEK START

1, 3
MODE START
DISC SKIP

Pannello anteriore
PTY HOLD
y
oppure Si accende
Quando si esegue quest’operazione col telecomando, premere
prima TUNER per portare il telecomando in modalità del
MODE PTY SEEK START
sintonizzatore.

Telecomando
1 Premere PTY SEEK MODE per impostare la
modalità PTY SEEK.
Il tipo di programmi della stazione ricevuta o Per cancellare la ricerca, premere nuovamente PTY
l’indicazione “NEWS” lampeggia sul display del SEEK START.
pannello anteriore. • Quest’unità ferma la ricerca quando trova una
PTY SEEK
stazione che trasmette il programma del tipo
cercato.
MODE START
• Se la stazione non è quella cercata, premere PTY
Pannello anteriore SEEK START. La ricerca di una stazione che offra
lo stesso programma riprende.
oppure

Lampeggia
MODE PTY SEEK START

Telecomando

Per uscire da PTY SEEK, premere nuovamente PTY


SEEK MODE.

46
SINTONIA

Funzione EON
Questa funzione usa i dati del servizio EON delle stazioni
di reti RDS. Se si sceglie un programma del tipo
desiderato (NEWS, INFO, AFFAIRS o SPORT),
quest’unità cerca automaticamente tutte le stazioni RDS
memorizzate che hanno in programma trasmissioni del
tipo voluto e passa automaticamente alla stazione
obiettivo una volta che tale trasmissione ha inizio.
Nota
Questa funzione può venire usata solo quando una stazione RDS
che offre un servizio EON sta venendo ricevuta. Se tale stazione è
ricevuta, l’indicatore EON del display del pannello anteriore si
accende.

1 Controllare che sul display del pannello


anteriore appaia l’indicatore EON.
Se l’indicatore EON non è acceso, mettere in sintonia
un’altra stazione RDS in modo da far accendere

FUNZIONAMENTO
l’indicatore EON.

DI BASE
2 Premere EON per scegliere il programma
desiderato (NEWS, INFO, AFFAIRS, SPORT).
Il nome del tipo di programma desiderato appare sul
display del pannello anteriore.
RDS MODE
/FREQ EON

Pannello anteriore

oppure
EON

Telecomando

• Se una stazione RDS preselezionata inizia la


trasmissione del tipo di programma desiderato,
quest’unità lo riproduce automaticamente.
(L’indicatore EON lampeggia.)
• Se la trasmissione termina, quest’unità torna alla
stazione precedente o ad un altro programma della
stessa stazione.

■ Per cancellare la funzione


Premere EON più volte sino a che nessun tipo di
programma è visualizzato dal display del pannello
anteriore.
Italiano

47
REGISTRAZIONE

REGISTRAZIONE
Regolazioni di registrazione e altre operazioni eseguite dai
Note
componenti di registrazione. Consultare in proposito il
manuale dei componenti. • Quando quest’unità si trova nella modalità di attesa, non potete
registrare fra un componente e un altro collegati ad essa.
• L’impostazione di TONE CONTROL, VOLUME, SPEAKER
1 2 LEVEL (pagina 60) e dei programmi non influenza la
registrazione.
VOLUME
• Una sorgente di segnale collegata alle prese MULTI CH INPUT
INPUT
di quest’unità non può venire registrata.
STANDBY
/ON
PURE DIRECT

• I segnali S Video e video compositi passano attraverso circuiti


separati di quest’unità. Quindi, se si registra o duplica un
SPEAKERS MULTI CH
INPUT
INPUT MODE
TUNER
A/B/C/D/E
PRESET/
TUNING
PRESET
/TUNING

EDIT
FM/AM MEMORY

MAN'L/AUTO FM
TUNING
MODE
RDS MODE

AUTO/MAN'L MONO
/FREQ EON PTY SEEK

MODE START TONE CONTROL


PROGRAM
segnale video, se il componente sorgente è collegato in modo da
A B STRAIGHT

produrre solo un segnale S-video (o solo composito), potete


PHONES S VIDEO VIDEO L AUDIO R OPTICAL

MIC
YPAO
EFFECT

SILENT VIDEO AUX

registrare solo un segnale S-video (o solo composito) sul vostro


VCR.
(Modello USA) • I segnali digitali arrivati alle prese DIGITAL INPUT non
vengono emessi dalle prese AUDIO OUT (L/R) per la
registrazione. Analogamente, i segnali analogici AUDIO IN
SYSTEM
(L/R) non vengono mandati alla presa DIGITAL OUTPUT.
POWER POWER STANDBY POWER

TV

A
AV

B INPUT MODE SLEEP


1 Quindi, se il componente origine del segnale produce solo
segnale digitale (o solo analogico), potete registrare solo
PHONO TUNER CD MULTI CH IN

segnale digitale (o solo analogico).


V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R
2 • Un segnale in ingresso non può venire emesso attraverso lo
DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD
stesso canale REC OUT. (Ad esempio, il segnale emesso da
VCR 1 IN non viene mandato a VCR 1 OUT.)
• Prima di registrare dischi, CD, programmi radio ecc., consultare
le leggi in vigore nel proprio paese. La registrazione di
1 Accendere quest’unità e gli altri componenti
materiale protetto da diritti d’autore viola le leggi in vigore.
interessati.
Se si riproduce un segnale video protetto dalla
duplicazione, l’immagine non sarà di buona qualità.
2 Scegliere il componente sorgente del
segnale da registrare.
INPUT PHONO TUNER CD MULTI CH IN
■ Note sulla registrazione di segnale DTS
Il segnale DTS è un bitstream digitale. Tentando di
V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R

oppure registrare digitalmente un bitstream DTS si registra solo


DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD
rumore digitale. Per registrare segnale DTS con
quest’unità è necessario fare quanto segue.
Per DVD e CD codificati col metodo DTS, se il lettore è
Pannello anteriore Telecomando compatibile con il formato DTS, seguire le istruzioni per
l’uso per far sì che un segnale analogico venga emesso dal
3 Iniziare la riproduzione (o scegliere una lettore.
stazione radio) con il componente sorgente
del segnale.

4 Dare inizio alla registrazione con il


componente apposito.
y
Prima di effettuare la registrazione vera e propria, farne sempre
una di prova.

48
DESCRIZIONE DEI PROGRAMMI DEL CAMPO SONORO

DESCRIZIONE DEI PROGRAMMI DEL CAMPO SONORO


Quest’unità possiede un certo numero di precisi decodificatori digitali che permettono la riproduzione multicanale da quasi
qualsiasi sorgente di segnale (stereo o multicanale). Quest’unità possiede anche un chip YAMAHA di processamento di campo
digitale (DSP) che contiene vari programmi di campo digitale utilizzabili per migliorare l’ascolto. La maggior parte dei
programmi di campo sonoro sono precise simulazioni di ambienti acustici reali trovati in famose sale da concerto, teatri e cinema.
y
Le modalità YAMAHA CINEMA DSP sono compatibili con tutte le sorgenti di segnale Dolby Digital, DTS e Dolby Surround. Impostare la modalità
AUTO (vedi pagina 40) in modo da permettere a quest’unità di passare automaticamente al decodificatore digitale adatto al segnale al momento ricevuto.
Note
• I programmi di campo sonoro DSP di quest’unità ricreano ambienti acustici reali sulla base di accurate misurazioni fatte in appunto
tali ambienti. Potreste quindi notare una variazione dell’intensità dei riflessi provenienti dal davanti, dal retro, dalla sinistra e dalla
destra.
• Scegliere un campo sonoro a seconda delle preferenze senza badare al suo nome.

Per film o video


Per la riproduzione di film o video potete utilizzare i seguenti campi sonori. I campi sonori contrassegnati con “MULTI”
possono venire utilizzati con sorgenti multicanale, ad esempio DVD, TV digitale, ecc. Quelli contrassegnati con “2-CH”
possono venire utilizzati con sorgenti a 2 canali (stereo) come programmi TV, videocassette, ecc.

Programma Caratteristiche Sorgenti

STEREO: Rimissa le sorgenti multicanale riducendole a solo 2 canali (sinistro e destro) o riproduce
2ch Stereo sorgenti a due canali così come sono.

MUSIC VIDEO Questo programma produce un’atmosfera entusiasmante, dandovi la sensazione di trovarvi ad
un concerto jazz o rock.

PROGRAMMI DI
ENTERTAINMENT: Questo programma aggiunge un senso di profondità e spazialità ai suoni di videogiochi.

SONORO
Game

CAMPO
TV THEATER: Questo programma viene messo a disposizione per riprodurre sorgenti video monoaurali, ad
Mono Movie esempio vecchi film. Questo programma produce un riverbero ottimale per dare profondità al
suono usando solo un campo sonoro di presenza.

TV THEATER: Nonostante il campo sonoro di presenza sia relativamente ristretto, quello di circondamento
Variety/Sports produce l’ambiente sonoro di una grande sala da concerto. Questo effetto migliora la visione di
programmi televisivi come i notiziari, gli show di varietà, i programmi musicali e i programmi
sportivi.

MOVIE THEATER: Processamento CINEMA DSP. Questo programma ricrea il campo sonoro estremamente
Spectacle ampio di un cinema per pellicole a 70 mm. Esso riproduce esattamente il campo sonoro fino
nei dettagli, rendendo sia la porzione video che quella audio estremamente reali. Esso è
MULTI
l’ideale per qualsiasi sorgente video codificata con i sistemi Dolby Surround, Dolby Digital o
2-CH
DTS (particolarmente film con produzioni grandiose).

MOVIE THEATER: Processamento CINEMA DSP. Questo programma riproduce chiaramente gli effetti di dialogo
Sci-Fi e sonori delle ultime tecnologie usate per film di fantascienza, creando uno spazio cinematico
ampio e profondo nel silenzio completo. Potete riprodurre film di fantascienza in uno spazio
sonoro virtuale che include software codificato con i sistemi Dolby Surround, Dolby Digital e
DTS dei tipi più avanzati.

MOVIE THEATER: Processamento CINEMA DSP. Questo programma è ideale per riprodurre con precisione il
Adventure suono delle pellicole a 70 mm e delle colonne sonore multicanale più avanzate. Il campo
sonoro viene creato in modo che sia simile a quello dei più moderni cinema, così che i riverberi
del campo sonoro stesso siano il più ridotti possibile.

MOVIE THEATER: Processamento CINEMA DSP. Questo programma di campo sonoro serve per la riproduzione
General di pellicole a 70 mm e colonne sonore multicanale ed è caratterizzato da un campo sonoro
morbido ed esteso. Il campo sonoro di presenza è relativamente stretto. Esso si estende
spazialmente tutto attorno e verso lo schermo, contenendo l’effetto di eco delle conversazioni
Italiano

senza perdere di chiarezza.

THX: Processamento THX per sorgenti multicanale. Le sorgenti a 2 canali vengono decodificate da
THX Cinema PRO LOGIC, PRO LOGIC II, PRO LOGIC IIx o DTS Neo:6 prima del processamento THX.

49
DESCRIZIONE DEI PROGRAMMI DEL CAMPO SONORO

Programma Caratteristiche Sorgenti

THX: Processamento THX per sorgenti Dolby Digital e Dolby Digital EX. Questo programma è
THX Surr. EX utilizzabile sono quando sono presenti diffusori di circondamento destro e sinistro e quando la
sorgente di segnale fornisce segnali per i canali di circondamento posteriori.

THX: Processamento THX per sorgenti DTS-ES.


dts ES + THX
DOLBY DIGITAL: Processamento standard a 5.1 canali per sorgenti Dolby Digital.
SUR. STANDARD
DOLBY DIGITAL: Processamento CINEMA DSP potenziato per sorgenti Dolby Digital.
SUR. ENHANCED
q D+PLIIxMovie: Processamento standard a 7.1 canali per sorgenti Dolby Digital.
SUR. STANDARD
q D+PLIIxMovie: Processamento CINEMA DSP potenziato a 7.1 canali per sorgenti Dolby Digital.
SUR. ENHANCED
DOLBY D EX: Processamento standard a 6.1 canali per sorgenti Dolby Digital.
SUR. STANDARD
DOLBY D EX: Processamento CINEMA DSP potenziato a 6.1 canali (Dolby Digital EX) per sorgenti Dolby
SUR. ENHANCED Digital.

DTS: Processamento standard a 5.1 canali per sorgenti DTS.


SUR. STANDARD
DTS: Processamento migliorato CINEMA DSP per DTS e per sorgenti 96 kHz/24-bit.
SUR. ENHANCED
MULTI
DTS 96/24: Processamento standard a 5.1 canali per sorgenti DTS a 96 kHz/24-bit.
SUR. STANDARD
DTS+PLIIx Movie: Processamento standard a 7.1 canali (Dolby Pro Logic IIx) per sorgenti DTS.
SUR. STANDARD
DTS+PLIIx Movie: Processamento CINEMA DSP potenziato a 7.1 canali (Dolby Pro Logic IIx) per sorgenti DTS.
SUR. ENHANCED
DTS+DOLBY EX: Processamento standard a 6.1 canali (Dolby Digital EX) per sorgenti DTS.
SUR. STANDARD
DTS+DOLBY EX: Processamento CINEMA DSP potenziato a 6.1 canali (Dolby Digital EX) per sorgenti DTS.
SUR. ENHANCED
DTS ES Mtrx6.1: Processamento standard a 6.1 canali (DTS-ES Matrix) per sorgenti DTS.
SUR. STANDARD
DTS ES Mtrx6.1: Processamento migliorato CINEMA DSP (DTS-ES Matrix) per DTS e per sorgenti 96 kHz/
SUR. ENHANCED 24-bit.

DTS ES Disc6.1: Processamento standard a 6.1 canali (DTS-ES Discrete) per sorgenti DTS.
SUR. STANDARD
DTS ES Disc6.1: Processamento CINEMA DSP potenziato (DTS-ES Discrete) per sorgenti DTS.
SUR. ENHANCED
DTS 96/24 ES: Processamento standard a 6.1 canali (DTS-ES Matrix) per sorgenti DTS a 96 kHz/24-bit.
SUR. STANDARD

50
DESCRIZIONE DEI PROGRAMMI DEL CAMPO SONORO

Programma Caratteristiche Sorgenti

PRO LOGIC: Processamento standard per sorgenti Dolby Surround.


SUR. STANDARD
PRO LOGIC: Processamento CINEMA DSP potenziato per sorgenti Dolby Surround.
SUR. ENHANCED
PRO LOGIC IIx: Processamento Dolby Pro Logic IIx per film.*
PLIIx Movie
PRO LOGIC II: Processamento Dolby Pro Logic II per film.*
2-CH
PLII Movie
PRO LOGIC IIx: Processamento Dolby Pro Logic IIx per videogiochi.*
PLIIx Game
PRO LOGIC II: Processamento Dolby Pro Logic II per videogiochi.*
PLII Game
DTS: Processamento DTS per film.
Neo:6 Cinema

* Potete scegliere il processamento Pro Logic IIx o Pro Logic II usando il parametro PLII/PLIIx a pagina 88.

PROGRAMMI DI
SONORO
CAMPO
Italiano

51
DESCRIZIONE DEI PROGRAMMI DEL CAMPO SONORO

Per sorgenti di musica


Potete scegliere uno dei seguenti campi sonori per riprodurre musica da CD, stazioni radio in FM/AM, cassette, ecc.

Programma Caratteristiche Sorgenti

CONCERT HALL Processamento HiFi DSP. Una sala da concerto classica rettangolare da circa 1700 posti. I suoi
pilastri e decorazioni producono riflessi estremamente complessi che, a loro volta,
arricchiscono e riempiono il suono.

JAZZ CLUB Processamento HiFi DSP. Questo è un campo sonoro che ricrea l’atmosfera di un posto in
prima fila al “The Bottom Line”, un famoso jazz club di New York. Ci sono circa 300 posti a
sinistra e destra in un campo sonoro che offre suono vibrante e realistico. MULTI
ROCK CONCERT Processamento HiFi DSP. Il programma ideale per musica rock vivace e dinamica. I dati per 2-CH
questo programma sono stati registrati nei locali rock più “caldi” di Los Angeles. La posizione
dell’ascoltatore è vicino al centro, sulla sinistra della sala.

ENTERTAINMENT: Processamento HiFi DSP. Questo programma ricrea l’ambiente acustico di un locale disco nel
Disco cuore di una grande città. Il suono è denso e molto concentrato. Possiede una grande energia ed
“immediatezza”.

q D+PLIIxMusic: Processamento Dolby Digital e Dolby Pro Logic IIx standard per musica.
SUR. STANDARD
q D+PLIIxMusic: Potenziamento DSP per il sistema Dolby Digital e processamento Dolby Pro Logic IIx per
SUR. ENHANCED segnale musicale.
MULTI
DTS+PLIIx Music: Processamento DTS e Dolby Pro Logic IIx standard per musica.
SUR. STANDARD
DTS+PLIIx Music: Potenziamento DSP per il sistema DTS e processamento Dolby Pro Logic IIx per segnale
SUR. ENHANCED musicale.

STEREO: Riproduzione a 2 canali (sinistro e destro).


2ch Stereo
STEREO: Da usare per riprodurre segnale stereo con i soli diffusori anteriori destro e sinistro senza alcun
Direct Stereo processamento.

STEREO: Usato per riprodurre con tutti i diffusori segnale stereo (in stereo). Questo permette di ottenere
7ch Stereo un campo sonoro maggiore, una funzione quindi ideale per feste, ecc.
2-CH
PRO LOGIC IIx: Processamento Dolby Pro Logic IIx per musica.*
PLIIx Music
PRO LOGIC II: Processamento Dolby Pro Logic II per musica.*
PLII Music
DTS: Processamento DTS per musica.
Neo:6 Music

* Potete scegliere il processamento Pro Logic IIx o Pro Logic II usando il parametro PLII/PLIIx a pagina 88.

52
USO AVANZATO

USO AVANZATO

Impostazione della modalità OSD Uso del timer di spegnimento


Potete visualizzare i messaggi di quest’unità su di un Usare questa caratteristica per impostare automaticamente
monitor video. Se si visualizzano il menu SET MENU e i la modalità di attesa di quest’unità dopo che un certo
parametri di campo sonoro su di un monitor, le opzioni ed periodo è trascorso. Lo spegnimento via timer è utile per
i parametri disponibili sono molto più facilmente visibili potersi addormentare durante la riproduzione o la
che sul pannello anteriore. registrazione. Lo spegnimento via timer inoltre spegne
automaticamente tutti i componenti esterni collegati alle
1 Accendere il monitor collegato a quest’unità. prese AC OUTLET(S).

■ Uso del timer di spegnimento


2 Se desiderato, premere più volte ON
SCREEN in modo da cambiare la modalità POWER POWER
TRANSMIT

STANDBY
SYSTEM
POWER

OSD. TV AV

2
A B INPUT MODE SLEEP

La modalità OSD cambia nel ON SCREEN


PHONO TUNER CD MULTI CH IN

seguente ordine: visualizzazione DISPLAY V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R

completa, visualizzazione DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD

abbreviata e visualizzazione spenta.


SELECT

Visualizzazione completa
Mostra sempre le impostazioni dei parametri di
campo sonoro ed il contenuto del display del pannello 1 Scegliere una sorgente di segnale ed iniziare
anteriore. la riproduzione con il componente scelto.
Visualizzazione abbreviata
Mostra in breve il contenuto del display del pannello 2 Premere SLEEP più volte per
SLEEP
anteriore in fondo allo schermo ogni volta che si impostare il tempo desiderato.
accende quest’unità. Ad ogni pressione di SLEEP, il
Visualizzazione spenta display del pannello anteriore cambia
Vengono visualizzate solo le operazioni eseguite con nel modo indicato di seguito.
ON SCREEN. Le visualizzazioni OSD appaiono se si L’indicatore SLEEP lampeggia mentre si cambia la
usa SET MENU o la caratteristica di segnale di test, quantità di tempo impostata per lo spegnimento via
anche se la modalità OSD si trova su “Display off”. timer.

FUNZIONAMENTO
SLEEP 120 min. SLEEP 90 min.

AVANZATO
P08 Sci-Fi
SLEEP OFF SLEEP 30 min. SLEEP 60 min.
.DSPLEVEL;;;;0dB
P.INITDLY;;16ms
P.ROOMSIZE;;1.0

S.INITDLY;;20ms
S.ROOMSIZE;;1.0 V–AUX DVR/VCR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER PHONO

SP
A dB
P08MOVIE THEATER VOLUME

Sci-Fi
SLEEP 120min
L R
SLEEP

Visualizzazione completa Visualizzazione abbreviata


L’indicatore SLEEP si illumina sul pannello anteriore
ed il display torna al programma di campo sonoro
Note visualizzato.
• Il segnale OSD non viene emesso dalla presa REC OUT e non V–AUX DVR/VCR2 VCR 1 CBL/SAT DTV DVD MD/TAPE CD–R CD TUNER PHONO

viene registrato. SP
A dB
VOLUME

• Quando vi sono segnali video component in ingresso, la


CONCERT HALL
L R
SLEEP

visualizzazione breve non viene inviata alle prese


COMPONENT VIDEO MONITOR OUT.
• Potete far sì che le indicazioni OSD si accendano (su sfondo
grigio) o siano spente quando una sorgente video non viene
Italiano

riprodotta (o il componente sorgente è spento) usando


DISPLAY SET (vedi pagina 65).

53
USO AVANZATO

■ Disattivazione del timer di spegnimento


Premere SLEEP più volte sino a che “SLEEP OFF” Regolazione manuale dei livelli
appare sul display del pannello anteriore. dei diffusori
Dopo qualche secondo, “SLEEP OFF” scompare, e
l’indicatore SLEEP si spegne. Potete regolare il livello di uscita di ciascun diffusore
SLEEP durante l’ascolto di musica. Questo è anche possibile
durante la riproduzione di sorgenti attraverso le prese
MULTI CH INPUT.
y Tenere presente che quest’operazione ha la priorità sulle
L’impostazione del timer di spegnimento può anche venire regolazioni di livello fatte in “AUTO SETUP”
cancellata premendo STANDBY sul telecomando (o STANDBY/ (pagina 26), “Livello diffusori” (pagina 60) e “Uso del
ON del pannello anteriore), portando quest’unità nella modalità tono di test” (pagina 55).
di attesa.
AMP
+ + +
TV VOL


CH


VOL


SOURCE

TV
1
A/B/C/D/E
TV MUTE TV INPUT MUTE

2
LEVEL SET MENU PURE DIRECT
TITLE MENU

NIGHT
ENTER AUDIO

TEST ON SCREEN STRAIGHT


RETURN DISPLAY

3
EFFECT

1 Portare AMP/SOURCE/TV su AMP.

2 Premere LEVEL più volte per scegliere il


diffusore da regolare.
FRONT L Livello del diffusore anteriore sinistro
CENTER Livello del diffusore centrale
FRONT R Livello del diffusore anteriore destro
SUR.R Livello del diffusore di circondamento
destro
SUR.B.R Livello del diffusore di circondamento
posteriore destro
SUR.B.L Livello del diffusore di circondamento
posteriore sinistro
SUR.L Livello del diffusore di circondamento
sinistro
SWFR Livello del subwoofer
PRES Livello del diffusore di presenza
y
Premuto LEVEL, potete anche scegliere il diffusore
premendo k / n.

3 Premere l / h per regolare il livello di uscita


dei diffusori.
La gamma di controllo va da +10 dB a –10 dB.

54
USO AVANZATO

Uso del tono di test 6 Premere k / n più volte per scegliere il


diffusore(i) dal quale emettere il segnale di
Il bilanciamento del volume dei diffusori può venire fatto
prova.
manualmente servendosi del tono di test prodotto da
quest’unità. Tenere presente che quest’operazione ha la TEST FRONT Diffusori anteriori
priorità sulle regolazioni di livello fatte in “AUTO TEST PRESENCE Diffusori di presenza
SETUP” (pagina 26), “Livello diffusori” (pagina 60) e TEST PRES L Diffusore di presenza sinistro
“Regolazione manuale dei livelli dei diffusori” TEST PRES R Diffusore di presenza destro
(pagina 54). Usare il tono di test per regolare il livello dei
diffusori in modo che il loro volume sia identico quando 7 Premere l / h per regolare il volume dei
udito dalla posizione di ascolto.
diffusori di presenza.
Nota
Non è possibile attivare il segnale di test se alla presa PHONES è 8 Premere TEST alla fine della regolazione.
collegata una cuffia. Scollegare la cuffia dalla presa PHONES. Il tono di test cessa.

+ + +
AMP
y
TV VOL


CH


VOL


SOURCE

TV
1 • Se si usa un misuratore SPL (livello pressione suono) tenuto a
TV MUTE
A/B/C/D/E
TV INPUT MUTE
braccia tese e rivolto verso l’alto in modo che esso si trovi nella
LEVEL
TITLE
SET MENU

MENU
PURE DIRECT posizione di ascolto. Col misuratore impostato sui 70 dB e su C
4,7 NIGHT
SLOW, tarare ciascun diffusore sui 75 dB.
ENTER AUDIO
• Prima di produrre il tono di test, portare sempre il volume a
TEST ON SCREEN STRAIGHT
3,6
2,5,8 RETURN DISPLAY
EFFECT
0 dB.

1 Portare AMP/SOURCE/TV su AMP.

2 Premere TEST.
L’unità produce un tono di test.

3 Premere k / n più volte per scegliere il


diffusore da regolare.
TEST LEFT Diffusore anteriore sinistro
TEST CENTER Diffusore centrale
TEST RIGHT Diffusore anteriore destro
TEST SUR. R Diffusore di circondamento

FUNZIONAMENTO
destro

AVANZATO
TEST SUR. B. R Livello del diffusore di
circondamento posteriore
destro
TEST SUR. B. L Diffusore di circondamento
posteriore sinistro
TEST SUR. L Diffusore di circondamento
sinistro
TEST SUBWOOFER Subwoofer

4 Premere l / h per regolare il volume dei


diffusori.

5 Premere TEST alla fine della regolazione.


Se PRESENCE SP in SPEAKER SET si trova su
“YES” (vedi pagina 59), passare alla fase 6 per
regolare il volume dei diffusori di presenza.
Italiano

Se PRESENCE SP in SPEAKER SET è impostato su


“NONE”, il tono di test si interrompe.

55
SET MENU

SET MENU
I seguenti parametri del menu SET MENU permettono di regolare una varietà di caratteristiche del sistema e
personalizzarne il funzionamento. Cambiare le impostazioni predefinite (indicate in grassetto sotto ciascun parametro) a
seconda delle caratteristiche del proprio ambiente di ascolto.

■ AUTO SETUP
Da usare per specificare quali parametri dei diffusori la configurazione automatica regola automaticamente e per avviare
poi la configurazione automatica (vedi pagina 26).

■ MANUAL SETUP
Da usare per regolare manualmente i diffusori e le impostazioni del sistema.
BASIC MENU
Da usare per impostare velocemente ed automaticamente i parametri base del sistema (vedi pagina 31).
SOUND MENU
Da usare per regolare manualmente qualsiasi diffusore, cambiare la qualità ed i toni del suono prodotto dal sistema o
compensare dei ritardi prodotti dal processamento del segnale video quando si usano monitor a cristalli liquidi o
proiettori.
y
La maggior parte dei parametri descritti in SOUND MENU sono impostati automaticamente quando si esegue la configurazione
automatica (vedi pagina 26). Potete usare SOUND MENU per fare altre regolazioni, ma raccomandiamo di usare prima di tutto la
configurazione automatica.

Voce Caratteristiche Pagina


Sceglie le dimensioni per ciascun diffusore, i diffusori di riproduzione del segnale a bassa
A)SPEAKER SET frequenza e la frequenza di crossover.
58

B)SPEAKER LEVEL Regola il livello di uscita di ciascun diffusore. 60

C)SP DISTANCE Regola il tempo di ritardo di ciascun diffusore. 60

D)GRAPHIC EQ Regola il livello di uscita di ciascun diffusore. 61

E)LFE LEVEL Regola il livello di uscita del canale LFE per segnale Dolby Digital o DTS. 61

F)DYNAMIC RANGE Regola la gamma dinamica di segnali Dolby Digital e DTS. 61

G)LOW FRQ. TEST Adatta il livello del subwoofer a quello degli altri diffusori. 62

H)HP TONE CTRL Regola il bilanciamento dei toni della cuffia. 62

I)AUDIO SET Personalizza le impostazioni audio generali di quest’unità. 62

Da la priorità o ai diffusori di circondamento posteriore o ai diffusori di presenza quando ambedue


J)PR/SBch SELECT le coppie di diffusori sono presenti. 63

INPUT MENU
Da usare per riassegnare ingressi ed uscite digitali, scegliere la modalità di ingresso, dare un altro nome agli ingressi e
specificare impostazioni per ingressi dall’esterno.

Voce Caratteristiche Pagina

A)I/O ASSIGNMENT Assegna prese a seconda del componente da utilizzare. 63

B)INPUT MODE Sceglie la modalità di ingresso iniziale di una particolare sorgente di segnale. 64

C)INPUT RENAME Cambia il nome degli ingressi. 64

Imposta la direzione dei segnali mandati ai canali centrale, del subwoofer e di circondamento per
D)MULTI CH INPUT la sorgente di segnale da collegare alle prese MULTI CH INPUT. 65

56
SET MENU

OPTION MENU
Da usare per regolare le impostazioni opzionali del sistema.

Voce Caratteristiche Pagina


Regola le impostazioni di OSD ed il display del pannello anteriore oltre a convertire i segnali
A)DISPLAY SET videoand the front panel display and converts video signals.
65

B)MEMORY GUARD Blocca i parametri dei campi sonori ed altre impostazioni di SET MENU. 66

C)PARAM. INI Inizializza i parametri di un gruppo di campi sonori. 66

D)SP IMP. SET Sceglie l’impedenza dei diffusori. 66

E)ZONE SET Specifica la posizione dei diffusori collegati ai terminali SPEAKERS B. 67

F)ZONE2 SET* Imposta la modalità Zone 2. 67

G)ZONE3 SET* Imposta la modalità Zone 3. 67

* (Modelli solo per USA, Canada, G.B., Europa ed Australia)

Uso SET MENU 1 Impostare AMP/SOURCE/TV su AMP, quindi


premere SET MENU per passare a SET
Usare il telecomando per raggiungere e controllare i vari
MENU.
parametri.
AMP
AMP
+ + + SET MENU
SOURCE
SOURCE
TV VOL CH VOL
quindi MENU
– – – TV

TV MUTE
A/B/C/D/E
TV INPUT MUTE 1 TV

LEVEL SET MENU PURE DIRECT


TITLE MENU

2,3,4 ENTER
NIGHT
AUDIO

TEST ON SCREEN STRAIGHT


2,3,5
RETURN

STEREO HALL
DISPLAY

JAZZ
EFFECT

ROCK
2 Premere k / n in modo da scegliere AUTO
1 2 3 4
SETUP o MANUAL SETUP, quindi premere
5 ENTERTAIN

5
MUSIC

6
TV THTR

7
MOVIE

8
THX SURROUND SUR. BACK l / h per impostare la categoria desiderata.
9 0 +10 ENT.

y
Potete modificare i parametri SET MENU mentre l’unità sta
riproducendo suono. ENTER
quindi ENTER

FUNZIONAMENTO
Nota

AVANZATO
Non potete modificare alcuni parametri di SET MENU mentre
quest’unità si trova in modalità di ascolto notturno per film o
musica. SET MENU
. ;AUTO SETUP
;MANUAL SETUP

/ : Up/Down
p
p

< / > : Enter

Nota
Se k viene premuto mentre AUTO SETUP è scelto o se n
viene premuto mentre MANUAL SETUP è scelto, SET
MENU si chiude. Premere SET MENU per fare riaprire
SET MENU.

3 Premere k / n più volte in modo da scegliere


Italiano

un menu, quindi premere l / h in modo da


raggiungere la voce del menu desiderata.
Ripetere questa operazione per raggiungere ed
entrare nella modalità di impostazione desiderata.

57
SET MENU

4 Premere l / h più volte per cambiare Uso SOUND MENU


l’impostazione della voce da regolare.
Da usare per regolare manualmente un parametro dei diffusori o
compensare per ritardi di processamento del segnale video
5 Per abbandonare l’operazione, premere k / n durante l’uso di monitor o proiettori a LCD. La maggior parte
sino a che il menu scompare o premere uno dei parametri di SOUND sono impostati automaticamente
dei selettori dei programmi di campo sonoro. quando si esegue la configurazione automatica (vedi pagina 26).

2 SOUND MENU 1/3


STEREO HALL JAZZ ROCK

1 2 3 4 . A)SPEAKERSET
B)SPEAKERLEVEL
ENTER oppure ENTERTAIN MUSIC TY THTR MOVIE C)SPDISTANCE
5 6 7 8 D)GRAPHICEQ
 /p : Up/Down

p
THX STANDARD EXTD. SUR
< / > : Enter
9 0 +10 ENT.

■ Impostazione dei diffusori A)SPEAKER SET


Alimentazione della memoria Da usare per impostare manualmente qualsiasi parametro dei diffusori.
Il circuito di alimentazione della memoria previene la
perdita del contenuto della memoria durante la y
Se non si è soddisfatti dei bassi prodotti dai propri diffusori,
modalità di attesa di quest’unità. Tuttavia, se il cavo di
potete cambiarne le impostazioni come preferite.
alimentazione viene scollegato dalla presa di corrente
alternata o se si ha una caduta di tensione per più di
Nota
una settimana, i dati in memoria vengono perduti. In
tal caso, ripetere la regolazione. Impostare qualsiasi diffusore THX su SMALL (SML).

Diffusore centrale CENTER SP


Opzioni: NONE, SML, LRG

CENTER SP

NONE [SML LRG

• Scegliere “NONE” se non si possiede un diffusore


centrale. Quest’unità dirige tutti i segnali del canale
centrale ai diffusori anteriori sinistro e destro.
• Scegliere “SML” se si possiede un diffusore centrale di piccole
dimensioni. Quest’unità dirige tutti i segnali di bassa frequenza
del canale centrale ai diffusori scelti con LFE/BASS OUT.
• Scegliere “LRG” se si possiede un diffusore centrale di
grandi dimensioni. Quest’unità dirige l’intera gamma
del canale centrale al diffusore centrale.
Diffusori anteriori FRONT SP
Opzioni: SMALL, LARGE

FRONT SP

[SMALL LARGE

• Scegliere “SMALL” se si possiedono diffusori anteriori di piccole


dimensioni. Quest’unità dirige tutti i segnali di bassa frequenza del
canale anteriore ai diffusori scelti con LFE/BASS OUT.
• Scegliere “LARGE” se si possiedono diffusori anteriori di grandi
dimensioni. Quest’unità dirige l’intera gamma dei segnali dei canali
anteriori destro e sinistro ai diffusori anteriori destro e sinistro.

58
SET MENU

Diffusori di circondamento sinistro e destro


Nota
SURR L/R SP
Opzioni: NONE, SML, LRG Se si sceglie “LRGx1” o “SMLx1”, collegare il diffusore ai
terminali dei diffusori SURROUND BACK.
SURR L/R SP Diffusori di presenza PRESENCE SP
Opzioni: NONE, YES

PRESENCE SP
NONE [SML LRG

• Scegliere “NONE” se non si possiedono diffusori di


circondamento. Questo porta l’unità nella modalità Virtual
[NONE YES
CINEMA DSP (vedi pagina 39) ed imposta automaticamente
la modalità dei diffusori di circondamento posteriori (SURR
B L/R SP) su “NONE”. • Scegliere “YES” se si possiedono diffusori di presenza.
• Scegliere “SML” se possedete diffusori di circondamento • Scegliere “NONE” se non si possiedono diffusori di
sinistro e destro di piccole dimensioni. I segnali di bassa presenza.
frequenza del canale di circondamento vengono quindi LFE/bass out LFE/BASS OUT
mandati ai diffusori scelti con LFE/BASS OUT. I segnali di bassa frequenza (bassi) possono venire
• Scegliere “LRG” se si possiedono diffusori di circondamento mandati ad un subwoofer e/o ai diffusori anteriori sinistro
di sinistra e destra di grandi dimensioni o se ai diffusori di e destro, a seconda delle caratteristiche del vostro sistema.
circondamento è collegato un subwoofer posteriore. L’intera Questa impostazione determina anche il percorso dei
gamma di frequenze del canale di circondamento viene quindi segnali LFE (effetti di bassa frequenza) presenti in segnale
mandata ai diffusori di circondamento sinistro e destro. Dolby Digital o DTS.
Diffusori di circondamento posteriore SURR B L/ Opzioni: SWFR (subwoofer), FRNT, BOTH
R SP Raccomandazione di THX: SWFR
Opzioni: LRGx2, LRGx1, SMLx2, SMLx1, NONE
LFE/BASS OUT
SURR B L/R SP

[SWFR FRNT BOTH

SMLx1 [SMLx2
• Scegliere “SWFR” se possedete un subwoofer. I
• Scegliere “LRGx2” se si possiedono 2 diffusori di segnali LFE e di bassa frequenza da altri canali
circondamento posteriori di grandi dimensioni. Quest’unità vengono mandati al subwoofer nel modo specificato
manda l’intera gamma del canale di circondamento dalle impostazioni dei diffusori.

FUNZIONAMENTO
posteriore ai diffusori di circondamento posteriori. • Scegliere “FRNT” se non si usano subwoofer. LFE ed i

AVANZATO
• Scegliere “LRGx1” se si possiede un diffusore di segnali di bassa frequenza di altri canali vengono
circondamento posteriore di grandi dimensioni. mandati ai diffusori anteriori a seconda delle
Quest’unità manda l’intera gamma del canale di impostazioni dei diffusori (ed anche se si sono
circondamento posteriore al diffusore di impostati i diffusori anteriori su SML).
circondamento posteriore sinistro. • Scegliere “BOTH” se si possiede un subwoofer e si
• Scegliere “SMLx2” se si possiedono 2 diffusori di vogliono emettere i segnali di bassa frequenza dei
circondamento posteriori di piccole dimensioni. I canali anteriori sia dai diffusori anteriori che dal
segnali di bassa frequenza dei canali di circondamento subwoofer. I segnali LFE e di bassa frequenza da altri
posteriori vengono quindi mandati ai diffusori scelti canali vengono a loro volta mandati al subwoofer nel
con LFE/BASS OUT. modo specificato dalle impostazioni dei diffusori.
• Scegliere “SMLx1” se si possiede un diffusore di Usare questa funzione per rinforzare i segnali di bassa
circondamento posteriore di piccole dimensioni. I frequenza usando il subwoofer quando si riproducono
segnali di bassa frequenza del canale di circondamento sorgenti di segnale come i CD.
posteriore vengono diretti ai diffusori scelti con LFE/
BASS OUT ed il resto dei segnali vengono mandati al
diffusore di circondamento posteriore sinistro.
Italiano

• Scegliere “NONE” se non si possiede un diffusore di


circondamento posteriore. Quest’unità dirige tutti i
segnali del canale di circondamento posteriore ai
diffusori di circondamento sinistro e destro.

59
SET MENU

Cross over CROSS OVER ■ Distanza diffusori C)SP DISTANCE


Usare questa caratteristica per scegliere una frequenza di Usare questa caratteristica per impostare manualmente la
crossover (taglio di frequenze) per tutti i segnali di bassa distanza di ciascun diffusore e regolare il ritardo applicato
frequenza. Tutte le frequenze al di sotto della frequenza ai rispettivi canali. Idealmente, ciascun diffusore deve
scelta vengono mandate al subwoofer. trovarsi alla stessa distanza dalla posizione di ascolto. Ciò
Opzioni: 40Hz, 60Hz, 80Hz (THX), 90Hz, 100Hz, però non è sempre possibile. Una certa quantità di ritardo
110Hz, 120Hz, 160Hz, 200Hz deve venire applicata al suono di ciascun diffusore in
Raccomandazione di THX: 80Hz modo che tutti i suoni arrivino alla posizione di ascolto
allo stesso tempo.
CROSS OVER
C)SP DISTANCE
. UNIT;;;;;;meters
FRONTL;;;;3.00m
FRONTR;;;;3.00m
FREQ;;;80Hz(THX) CENTER;;;;;3.00m
/p : Up/Down

p
< / > : Adjust

■ Livello diffusori B)SPEAKER LEVEL


Usare queste impostazioni per bilanciare manualmente i Unità UNIT
livelli dei diffusori fra il diffusore anteriore sinistro (o di
Opzioni: meters (m), feet (ft)
circondamento sinistro) e ciascun diffusore scelto in
Impostazione iniziale:
SPEAKER SET (pagina 58).
Solo modelli per gli USA ed il Canada: feet (ft)
Opzioni: Da –10,0 dB a +10,0 dB
Altri modelli: meters (m)
• Scegliere “meters” per impostare le distanze dei
B)SPEAKER LEVEL diffusori in metri.
- +
. FR • Scegliere “feet” per impostare le distanze dei diffusori
C
SL in piedi.
Distanze dei diffusori
Opzioni: da 0,3 a 24,00 m
• FR regola il bilanciamento dei diffusori anteriori • FRONT L regola la distanza del diffusore anteriore
destro e sinistro. sinistro. Impostazione iniziale: 3.0 m
• C regola il bilanciamento dei diffusori anteriore • FRONT R regola la distanza del diffusore anteriore
sinistro e centrale. destro. Impostazione iniziale: 3.0 m
• SL regola il bilanciamento dei diffusori anteriore • CENTER regola la distanza del diffusore centrale.
sinistro e di circondamento sinistro. Impostazione iniziale: 3.0 m
• SBL* regola il bilanciamento dei diffusori di • SURR L regola la distanza del diffusore di
circondamento sinistro e di circondamento posteriore circondamento sinistro. Impostazione iniziale: 3.0 m
sinistro. • SURR R regola la distanza del diffusore di
• SBR* regola il bilanciamento dei diffusori di circondamento destro. Impostazione iniziale: 3.0 m
circondamento sinistro e di circondamento posteriore • SB L* regola la distanza del diffusore di
destro. circondamento posteriore sinistro. Impostazione
• SR regola il bilanciamento dei diffusori di iniziale: 2.10 m
circondamento sinistro e di circondamento destro. • SB R* regola la distanza del diffusore di
• SWFR regola il bilanciamento dei diffusori anteriore circondamento posteriore destro. Impostazione
sinistro e del subwoofer. iniziale: 2.10 m
• PRES regola il bilanciamento dei diffusori anteriori e • SWFR regola la distanza del subwoofer. Impostazione
di presenza. iniziale: 3.0 m
• PRES L regola la distanza del diffusore di presenza
* SB appare se si è scelto un solo diffusore di circondamento
sinistro. Impostazione iniziale: 3.0 m
posteriore in SURR B L/R SP (pagina 59).
• PRES R regola la distanza del diffusore di presenza
y destro. Impostazione iniziale: 3.0 m
Se si usa un misuratore SPL (livello pressione suono) tenuto a * “SURR B” appare se si è scelto un solo diffusore di
braccia tese e rivolto verso l’alto in modo che esso si trovi nella
circondamento posteriore in SURR B L/R SP (pagina 59).
posizione di ascolto. Col misuratore impostato sui 70 dB e su C
SLOW, tarare ciascun diffusore sui 75 dB.

60
SET MENU

■ Equalizzatore grafico D)GRAPHIC EQ Diffusore SPEAKER


Usare questa caratteristica per scegliere l’equalizzatore Da scegliere per regolare il livello di uscita del diffusore LFE.
parametrico (PEQ) o grafico (GEQ).
Cuffia HEADPHONE
Scelta di un equalizzatore EQ SELECT Da scegliere per regolare il livello di uscita in cuffia LFE.
Opzioni: PEQ, GEQ
Nota
D) GRAPHIC EQ A seconda delle impostazioni di LFE LEVEL, alcuni segnali
. EQ SELECT....PEQ possono non venire emessi dalla presa SUBWOOFER PRE OUT.

/ : Up/Down
■ Gamma dinamica F)DYNAMIC RANGE
p
p

</> : Select
Da usare per scegliere la qualità di compressione della
gamma dinamica da applicare ai diffusori o alla cuffia.
• Scegliere “PEQ” per fare uso dell’equalizzatore scelto Questa impostazione è efficace solo quando quest’unità
dall’impostazione automatica. decodifica segnale Dolby Digital o DTS.
• Selezionare “GEQ” per regolare l’equalizzatore grafico a 7 Opzioni: MIN (minimo), STD (standard), MAX
bande incorporato (vedere “Equalizzatore” in basso). (massimo)

Equalizzatore
Utilizzarlo per far corrispondere la qualità tonale dei F)DYNAMIC RANGE
diffusori centrale, di circondamento sinistro e destro e di . SP: MIN STD[MAX
HP: MIN STD[MAX
circondamento posteriori sinistro e destro con quella dei
/ : Up/Down

p
p
diffusori anteriori sinistro e destro. </> : Select
Opzioni: Da –6 a +6 (dB)

D)GRAPHIC EQ
. CHANNEL;;FRONT L
- +
Diffusore SP
63Hz 0dB Da scegliere per regolare la compressione dei diffusori.
160Hz 0dB
400Hz 0dB
1kHz 0dB Cuffia HP
2.5kHz 0dB
6.3kHz 0dB
16kHz 0dB Da scegliere per regolare la compressione della cuffia.

Potete regolare le 7 banda di frequenza: 63Hz, 160Hz, • Scegliere “MIN” se ascoltate spesso a basso volume.
400Hz, 1kHz, 2.5kHz, 6.3kHz, 16kHz • Scegliere “STD” per altri usi.
■ Livello effetti di bassa frequenza E)LFE • Scegliere “MAX” per tenere al massimo la gamma
dinamica.
LEVEL
Da usare per regolare il livello di uscita del canale LFE

FUNZIONAMENTO
(effetti di bassa frequenza) a seconda della capacità del
proprio subwoofer o delle proprie cuffie. Il canale LFE

AVANZATO
trasporta effetti speciali di bassa frequenza che vengono
aggiunti solo a certe scene. Questa impostazione è efficace
solo quando quest’unità decodifica segnale Dolby Digital
o DTS.
Opzioni: Da –20 a 0 (dB)

E)LFE LEVEL
. SPEAKER;;;;;;0dB
HEADPHONE;;;;0dB

/ : Up/Down
p
p

</> : Adjust
Italiano

61
SET MENU

■ Test delle basse frequenze G)LOW FRQ. ■ Controllo dei toni in cuffia H)HP TONE
TEST CTRL
Usare questa caratteristica per regolare il livello di Da usare per regolare la quantità di bassi ed acuti
ingresso del subwoofer in modo che sia adatto a quello riprodotti in cuffia.
degli altri diffusori. Opzioni: Da –6 a +6 (dB)

G)LOW FRQ.TEST H)HP TONE CTRL


. TEST TONE;;;;OFF . BASS
OUTPUT;FRONT L/R TRBL
FRQ;;;;;;;;;88Hz - +
0dB
/ : Up/Down
</> : Adjust

• Usare BASS per regolare il livello di uscita dei bassi in


1 Premere l / h per impostare TEST TONE su cuffia.
ON e regolare VOL –/+ in modo da poterne • Usare TRBL per regolare il livello di uscita degli acuti
sentire il suono. in cuffia.
Non aumentare troppo il volume. Se non viene udito
alcun tono di test, abbassare il volume, portare ■ Impostazione audio I)AUDIO SET
quest’unità nella modalità di attesa e controllare che Da usare per personalizzare le impostazioni audio generali
tutti i collegamenti siano corretti. di quest’unità.
Il generatore di toni produce un rumore di banda
ridotta centrato su una frequenza specifica grazie ad I)AUDIO SET
un filtro passa basso, oltre che da un rumore a banda . AUDIO MUTE;;MUTE
larga. AUDIO DELAY;;0ms
DIALG.LIFT;;;OFF
/ : Exit

p
p
</> : Select
2 Premere n per andare a OUTPUT e quindi l /
h per scegliere il diffusore da paragonare al
subwoofer.
Opzioni: FRONT L/R, FRONT L, CENTER, Silenziamento MUTE
FRONT R, SUR.R, SBR*, SBL*, SUR.L, SWFR, Da usare per determinare di quanto la funzione di
PRESENCE silenziamento abbassa il volume.
* “SB” appare se si è scelto un solo diffusore di Opzioni: MUTE, –20 dB
circondamento posteriore in SURR B L/R SP • Scegliere “MUTE” per far cessare del tutto la
(pagina 59). produzione di suono.
• Scegliere “–20 dB” per ridurre il volume attuale di
3 Premere n per passare a FRQ e premere l / 20 dB.
h per scegliere la frequenza da usare. Audio Delay AUDIO DELAY
Opzioni: Da 35 a 250 (Hz), WIDE Da usare per ritardate l’emissione del suono e
Iniziale: 88 Hz sincronizzarla con l’immagine video. Ciò può essere
necessario se si usano certi monitor a cristalli liguidi o
4 Regolare il volume del subwoofer con i proiettori.
controlli del subwoofer in modo che sia Opzioni: Da 0 a 240 (ms)
adatto a quello del diffusore a cui lo state Sollevamento dialogo DIALG.LIFT
paragonando. Da usare per attivare o disattivare il parametro
y DIALG.LIFT (vedere pagina 88). Questo parametro
Potete usare il tono di test non solo per regolare il livello del regola l’altezza dei suoni dei canali anteriori e centrale
subwoofer, ma anche per controllare le caratteristiche di risposta (dialoghi, voci, ecc.) assegnando alcuni elementi dei
alle basse frequenze del vostro ambiente di ascolto. I suoni di canali anteriori e centrale ai diffusori di presenza.
bassa frequenza sono influenzati in modo particolare dalla Opzioni: ON, OFF
posizione dell’ascoltatore, dalla posizione dei diffusori, dalla loro • Scegliere “ON” per attivare l’effetto DIALG.LIFT.
polarità e da altri fattori.
• Scegliere “OFF” per disattivare l’effetto DIALG.LIFT.

Nota
DIALG.LIFT appare solo se PRESENCE si trova su “YES” (vedi
pagina 31).

62
SET MENU

■ Scelta del canale di presenza/di


circondamento posteriore J)PR/SBch Uso di INPUT MENU
SELECT
Da usare per riassegnare gli ingressi ed uscite digitali,
I diffusori di circondamento posteriori e presenza non scegliere la modalità di ingresso o rinominare gli ingressi.
producono il suono contemporaneamente. Potete scegliere
di dare la priorità agli uni o agli altri diffusori durante la
riproduzione di sorgenti con canali di circondamento 3 INPUT MENU
. A)I/OASSIGNMENT
posteriore utilizzando i programmi CINEMA DSP. B)INPUTMODE
C)INPUTRENAME
Opzioni: PRch, SBch D)MULTI CH INPUT
/p : Up/Down

p
< / > : Enter

J)PR/SBch SELECT
PRch [SBch
■ Assegnazione ingressi/uscite A)I/O
/ : Exit
ASSIGNMENT
p
p

</> : Select
Potete assegnare le prese a seconda del componente da
usare se le impostazioni iniziali di quest’unità non
corrispondono alle vostre necessità. Cambiare i seguenti
• Scegliere “PRch” per usare i diffusori di presenza parametri per riassegnare le rispettive prese ed in effetti
anche quando i segnali del canale di circondamento collegare più componenti al sistema.
posteriore vengono ricevuti. I segnali del canale di Una volta che gli ingressi sono stati riassegnati, potete
circondamento posteriore vengono emessi dai diffusori scegliere il componente corrispondente usando INPUT del
di circondamento. pannello anteriore o i selettori d’ingresso del telecomando.
• Scegliere “SBch” per usare i diffusori di
circondamento posteriore quando un segnale di Nota
circondamento posteriore viene rilevato in un Le impostazioni predefinite vengono visualizzate fra parentesi
programma CINEMA DSP. I segnali di presenza nell’OSD.
vengono emessi dai diffusori anteriori.
CMPNT-V IN per le prese COMPONENT VIDEO
INPUT [A] e [B]
Opzioni: DVD, V-AUX, DVR/VCR 2, VCR 1, CBL/SAT,
DTV, CD-R

CMPNT-V INPUT
. [A];;;;; DVD
( DVD )
[B];;;;; DTV
(DTV)

FUNZIONAMENTO
OPTICAL OUT per le prese OPTICAL OUTPUT (1) AVANZATO
e (2)
Opzioni: MD/TAPE, CD-R, CD, PHONO, V-AUX, DVR/
VCR 2, VCR 1, CBL/SAT, DTV, DVD

OPTICAL OUT
. (1);;;;;MD/TAPE
(MD/TAPE )
(2);;;;; CD-R
(CD-R)
Italiano

63
SET MENU

OPTICAL IN per le prese OPTICAL INPUT (3), (4), ■ Cambio del nome di un ingresso
(5) e (6) C)INPUT RENAME
Opzioni: CD, PHONO, DVR/VCR 2, VCR 1, CBL/SAT, Usare questa caratteristica per cambiare il nome di un
DTV, DVD, MD/TAPE, CD-R ingresso nell’indicazione OSD e sul pannello anteriore.

OPTICAL IN C)INPUT RENAME


. (3);;;;; CD DVD -> DVD
( CD )
(4);;;;; DVD
(DVD )
(5);;;;; DTV </> : Position
(DTV ) / : Character

p
p
COAXIAL IN per le prese COAXIAL INPUT (7), (8)
e (9) 1 Premere un selettore d’ingresso per
Opzioni: CD, PHONO, V-AUX, DVR/VCR 2, VCR 1, scegliere l’ingresso il cui nome volete
CBL/SAT, DTV, DVD, MD/TAPE, CD-R cambiare.

COAXIAL IN 2 Portare AMP/SOURCE/TV su AMP.


. (7);;;;; CD
( CD )
(8);;;;; DVD
(DVD )
(9);;;;;DVR/VCR2
3 Premere l / h per mettere una
(DVR/VCR2) sottolineatura _ nello spazio o carattere che
volete modificare.

Note 4 Premere k / n per scegliere un carattere da


usare e l / h per passare al carattere
• Non potete scegliere una voce specifica più di una volta per un
particolare tipo di presa. successivo.
• Se collegate componenti sia alla presa COAXIAL che a quelle • Potete usare un massimo di 8 caratteri per nome.
OPTICAL, viene data la priorità ai segnali dalla presa • Premere n per cambiare il carattere nell’ordine
COAXIAL. seguente, oppure premere k.
Da A a Z, spazio, da 0 a 9, spazio, da a a z, spazio
■ Modalità di ingresso B)INPUT MODE #, *, +, ecc.
Usare questa caratteristica per designare la modalità di
ingresso per sorgenti di segnale collegate alle prese
DIGITAL INPUT quando si accende quest’unità (per 5 Ripetere le fasi da 1 a 4 per cambiare il nome
dettagli sulle modalità di ingresso, vedi pagina 40). di altri ingressi.
Opzioni: AUTO, LAST
6 Premere più volte h per usare da INPUT
B)INPUT MODE RENAME.
[AUTO LAST

/ : Exit
p
p

</> : Select

• Scegliere “AUTO” per permettere a quest’unità di


rilevare automaticamente il tipo di segnale in ingresso e
scegliere di conseguenza la modalità di ingresso adatta.
• Scegliere “LAST” per portare quest’unità
automaticamente a scegliere l’ultima modalità di
ingresso usata per tale sorgente di segnale.

Nota
L’ultima impostazione per il pulsante EXTD. SUR non verrà
richiamata anche quando “LAST” viene selezionato.

64
SET MENU

■ Ingresso multicanale D)MULTI CH INPUT


Usare questa caratteristica per impostare la direzione dei Uso di OPTION MENU
segnali mandati ai canali centrale, del subwoofer e di
circondamento quando un componente di circondamento è
collegato alle prese MULTI CH INPUT. Se si riceve un 4 OPTION MENU1/2
segnale ad 8 canali da un decodificatore esterno, usare . A)DISPLAYSET
B)MEMORYGUARD
questa caratteristica per scegliere le prese da assegnare ai C)PARAM.INI
D)SP IMP. SET
segnali anteriori addizionali. /p : Up/Down

p
< / > : Enter

D)MULTI CH INPUT
. [6CH 8CH ■ Impostazione del display A)DISPLAY SET
(FRNT/SB-> FRNT)
CENTER ->CENTER
SWFR -> SWFR
SL/SR
( ---
-> SL/SR
-> SB )
A)DISPLAY SET
</> : Select . DIMMER;;;;;;;;;0
/ : Up/Down
p
p

OSD SHIFT;;;;;;0
GRAY BACK;;;AUTO
V CONV.;;;;;;;ON
CMPNT OSD;;;;;ON
/ : Up/Down

p
p
6ch/8ch </> : Select

Questa impostazione viene usata per scegliere il numero di


canali ricevuti da un decodificatore esterno.
Opzioni: 6ch, 8ch Dimmer DIMMER
Da usare per impostare la luminosità del display del
Nota pannello anteriore.
Se ZONE2 AMP (pagina 67) è impostato su “ON”, nessun suono Opzioni: Da –4 a 0
viene emesso dai diffusori di circondamento posteriori anche se si
Spostamento dell’OSD OSD SHIFT
seleziona “8ch”. In questo caso, selezionare “6ch” ed impostare
l’uscita del decodificatore esterno su 6 canali. Da usare per spostare la posizione verticale delle
indicazioni OSD.
FRNT Opzioni: Da +5 (basso) a –5 (alto)
Scegliendo “8ch” potete scegliere delle prese audio • Premere h per sollevare le indicazioni OSD.
analogiche alle quali i segnali per canali anteriori da un • Premere l per abbassare le indicazioni OSD.
decodificatore esterno devono venire mandati.
Opzioni: DVD, DTV, CBL/SAT, VCR 1, DVR/VCR 2, Sfondo grigio GRAY BACK
MD/TAPE, CD-R, CD, V-AUX Scegliendo “AUTO” per le indicazioni sullo schermo si
visualizza uno sfondo grigio quando non è presente alcun
CENTER segnale video.
Da usare per scegliere dove i segnali ricevuti dalla presa Se “OFF” è selezionato, l’informazione può essere
CENTER devono venire mandati. visualizzata sullo schermo solo quando vi è un segnale

FUNZIONAMENTO
Opzioni: CENTER, FRONT video in ingresso.
• Scegliere “CENTER” per mandare i segnali al

AVANZATO
Opzioni: AUTO, OFF
diffusore centrale.
• Scegliere “FRONT” per mandare i segnali ai diffusori Nota
anteriori sinistro e destro. Se GRAY BACK è impostato su “OFF”, l’informazione non può
essere visualizzata quando vi sono colo segnali component in
SWFR ingresso.
Da usare per scegliere dove i segnali ricevuti dalla presa
SUBWOOFER devono venire mandati.
Opzioni: SWFR, FRONT
• Scegliere “SWFR” per mandare i segnali al subwoofer.
• Scegliere “FRONT” per mandare i segnali ai diffusori
anteriori sinistro e destro.
SL/SR
Da usare per scegliere dove i segnali ricevuti dalle prese
SURROUND devono venire mandati.
Opzioni: SL/SR, FRONT
• Scegliere “SL/SR” per mandare i segnali ai diffusori di
Italiano

circondamento.
• Scegliere “FRONT” per mandare i segnali ai diffusori
anteriori sinistro e destro.

65
SET MENU

Conversione video V CONV. ■ Inizializzazione dei parametri C)PARAM.


Usare questa caratteristica per attivare e disattivare la INI
conversione di segnali compositi (VIDEO) in segnali S-Video e Usare questa caratteristica per inizializzare i parametri di
Component. Questo vi permette di emettere segnali video ciascun programma di campo sonoro entro un gruppo di
convertiti dalle prese S VIDEO o COMPONENT VIDEO anche programmi di campo sonoro. Quando si inizializza un
quando non viene ricevuto alcun segnale S-Video o Component gruppo di programmi di campo sonoro, tutti i valori dei
dall’esterno. Questa caratteristica converte il segnale S-Video in parametri entro tale gruppo tornano al loro valore iniziale.
segnali Component se non si ricevono segnali Component. Premere il tasto numerico corrispondente al programma di
Opzioni: ON, OFF campo sonoro che volete inizializzare.
• Scegliere “OFF” per non convertire alcun segnale. Un asterisco (*) accanto ad un numero di programma
• Scegliere “ON” per convertire segnali compositi in significa che i valori dei parametro non sono quelli
segnali S-Video o Component, o convertire segnali predefiniti.
S-Video in segnali Component.
Note C)PARAM. INI
1 2 3 *4
• I segnali video convertiti vengono emessi solo dalle prese MONITOR
*5 6 7 8
OUT. Durante la registrazione si devono fare fra i vari componenti
9 *0
collegamenti video dello stesso tipo (composito o S-Video).
• Quando si converte segnale video composito o segnale S-Video
da un VCR in segnali video component, la qualità
dell’immagine può a volte scadere a seconda del VCR. Note
Component OSD CMPNT OSD • Non potete tornare automaticamente alle impostazioni
Usare questa caratteristica per attivare o disattivare le indicazioni precedenti dei parametri una volta inizializzato un gruppo di
OSD vie le prese COMPONENT VIDEO MONITOR OUT durante programmi di campo sonoro.
• Non potete inizializzare separatamente programmi di campo
l’uso del SET MENU, i toni di test o le funzioni di parametro.
sonoro.
Opzioni: ON, OFF
• Non potete inizializzare alcun gruppo di programmi quando
• Scegliere “ON” per emettere i segnali OSD dalle prese MEMORY GUARD si trova su ON.
COMPONENT VIDEO MONITOR OUT.
• Scegliere “OFF” se non si vogliono emettere i segnali ■ Impostazione dell’impedenza dei
OSD dalle prese COMPONENT VIDEO MONITOR diffusori D)SP IMP.SET
OUT. Da usare per impostare l’impedenza dei diffusori.
Opzioni: 6ohms, 8ohms
Nota
SET MENU funziona anche quando si seleziona “OFF”.
D)SP IMP.SET
■ Protezione della memoria B)MEMORY Minimum 8ohms

GUARD
Usare questa caratteristica per prevenire modifiche / : Exit
p
p

</> : Select
accidentali ai valori del parametri dei programmi DSP e
altre impostazioni del sistema.
Opzioni: OFF, ON

B)MEMORY GUARD
[OFF ON

/ : Exit
p
p

</> : Select

Scegliere “ON” per proteggere:


• Parametri dei programmi DSP
• Tutte le voci di SET MENU
• Livello di tutti i diffusori
• La modalità di visualizzazione sullo schermo (OSD)
Nota
Se MEMORY GUARD si trova su “ON”, non è possibile fare uso
del tono di test o di alcun’altra caratteristica del menu SET
MENU.

66
SET MENU

■ Impostazione delle zone E)ZONE SET Amplificatore Zona 2 ZONE2 AMP


Usare per scegliere come amplificare i diffusori della
ZONE 2.
E)ZONE SET
Opzioni: ON, OFF
SP B;;;;;;MAIN
• Scegliere “OFF” se non si possiedono diffusori Zone 2
o se si collegano i diffusori Zone 2 attraverso un
/ : Exit

p
p
</> : Main amplificatore esterno collegato alle prese ZONE 2
OUTPUT di quest’unità.
• Scegliere “ON” per usare l’amplificatore interno di
SPEAKERS B SP B quest’unità se si collegano i diffusori Zone 2
direttamente ai terminali dei diffusori PRESENCE/
Da usare per specificare la posizione dei diffusori collegati
ZONE 2 di quest’unità.
ai terminali SPEAKERS B.
Opzioni: MAIN, ZONE B ■ Impostazione Zona 3 G)ZONE3 SET
• Scegliere “MAIN” per attivare o disattivare (Modelli solo per USA, Canada, G.B., Europa ed
SPEAKERS A e B quando i diffusori collegati ai Australia)
terminali SPEAKERS B sono installati nella stanza di
ascolto principale.
• Scegliere “ZONE B” se i diffusori collegati ai terminali G)ZONE3 SET
SPEAKERS B si trovano invece in un’altra stanza. Se OUTPUT VOL;;VAR.

SPEAKERS A viene portato su OFF e SPEAKERS B


/ : Exit

p
p
su ON, tutti i diffusori, incluso il subwoofer della </> : Select
stanza di ascolto principale, tacciono e l’unità emette
suono dai soli diffusori SPEAKERS B.
Note
Volume di uscita OUTPUT VOL
• Se si seleziona “ZONE B” e si collegano cuffie alle prese Da usare per scegliere come il controllo del volume
PHONES di quest’unità, il suono viene emesso sia dalla cuffia influenza le prese ZONE 3 OUT.
che da SPEAKERS B. Opzioni: VAR., FIX
• Se un programma DSP viene scelto, l’unità si porta
• Scegliere “VAR.” per regolare il volume ZONE 3 OUT
automaticamente nella modalità Virtual CINEMA DSP.
simultaneamente con VOL –/+ del telecomando.
■ Impostazione Zona 2 F)ZONE2 SET • Scegliere “FIX” per fissare ZONE 3 OUT il livello del
(Modelli solo per USA, Canada, G.B., Europa ed volume su di un livello standard.
Australia)

F)ZONE2 SET

FUNZIONAMENTO
OUTPUT VOL;;VAR.
ZONE2 AMP....OFF

AVANZATO
/ : Up/Down
p
p

</> : Select

Volume di uscita OUTPUT VOL


Da usare per scegliere come il controllo del volume
influenza le prese ZONE 2 OUTPUT.
Opzioni: VAR., FIX
• Scegliere “VAR.” per regolare il volume ZONE 2
OUTPUT simultaneamente con VOL –/+ del
telecomando.
• Scegliere “FIX” per fissare ZONE 2 OUTPUT il livello
del volume su di un livello standard.
Italiano

67
CARATTERISTICHE DEL TELECOMANDO

CARATTERISTICHE DEL TELECOMANDO


Oltre a controllare quest’unità, il telecomando può anche controllare altri componenti audi o video fabbricati da
YAMAHA ed altri fabbricanti. Per controllare questi componenti, è necessario impostare i codici di controllo del
rispettivo fabbricante. Questo telecomando possiede anche una caratteristica di Apprendimento che gli permette di
imparare funzioni di altri telecomandi a raggi infrarossi.

Area di controllo
■ Controllo di quest’unità ■ Controllo di altri componenti
Le aree ombreggiate qui sotto possono venire usate per Le aree adombrate che seguono possono venire usate per
controllare quest’unità dopo aver impostato AMP/ controllare altri componenti. Ciascun pulsante ha una
SOURCE/TV su AMP per attivare la modalità AMP. funzione differente a seconda del componente scelto per il
controllo. Scegliere il componente da controllare
premendo un selettore d’ingresso o SELECT k/n. Il nome
POWER POWER STANDBY
SYSTEM
POWER del componente scelto appare nel display.
TV AV

A B INPUT MODE SLEEP


I pulsanti nelle linee I pulsanti A/B ed i selettori SYSTEM

PHONO TUNER CD MULTI CH IN tratteggiate invece d’ingresso cambiano la POWER

TV
POWER

AV
STANDBY POWER

controllano funzione dell’area di A B INPUT MODE SLEEP


V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R
quest’unità in controllo componenti POWER POWER

DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD


qualsiasi modalità nell’illustrazione che segue. PHONO TUNER TVCD MULTI
AV CH IN

(SYSTEM * Potete usare i pulsanti A/B


V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R

POWER, per controllare componenti,


Display SELECT STANDBY, che siano collegati a DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD

SLEEP, INPUT quest’unità o meno.


PRESET
AMP
MODE, VOLUME Impostazione predefinita:
AMP/SOURCE/ + + + SELECT

TV VOL CH VOL
SOURCE +/–, MUTE, PURE A...Lettore dischi a laser
TV DIRECT e B...Piastra registratore
– – – TV
PRESET
Impostare su A/B/C/D/E STRAIGHT/ SELECT k/n cambia il + + +
AMP

AMP per TV MUTE TV INPUT MUTE


EFFECT). componente controllato TV VOL CH VOL
SOURCE

controllare LEVEL
TITLE
SET MENU

MENU
PURE DIRECT
senza cambiare la sorgente – – – PRESET
TV

quest’unità. d’ingresso di quest’unità. TV MUTE


A/B/C/D/E
TV INPUT
+
MUTE
+
NIGHT
Impostare su ENTER AUDIO LEVEL
TV VOL
SET MENU
CH
PURE DIRECT

SOURCE per TITLE



MENU

TEST ON SCREEN STRAIGHT A/B/C/D/E
utilizzare il RETURN DISPLAY TV MUTE TVNIGHT
INPUT

componente STEREO HALL JAZZ


EFFECT

ROCK
Display ENTER
LEVEL
AUDIO
SET MENU

TITLE MENU
selezionato con 1 2 3 4 TEST ON SCREEN STRAIGHT
RETURN DISPLAY
un pulsante di ENTERTAIN

5
MUSIC

6
TV THTR

7
MOVIE

8
EFFECT
ENTER
NIGHT
AUDIO

selezione di THX STANDARD EXTD. SUR


STEREO

1
HALL

2
JAZZ

3
ROCK

4
ingresso. 9 0 +10 ENT.
ENTERTAIN MUSIC
TEST

RETURN
TV THTR MOVIE
ON SCREEN

DISPLAY

Impostare su TV FREQ/RDS EON MODE PTY SEEK START Component 5 6


STEREO
7
HALL
8
JAZZ ROCK

per controllare il REC


area di controllo THX SURROUND
1 SUR. BACK
2 3 4
9 0 +10 ENT.
televisore. DISC SKIP
Potete controllare sino a ENTERTAIN MUSIC TV THTR MOVIE
FREQ/RDS EON 5
MODE PTY SEEK START6 7 8
OFF ON MACRO LEARN CLEAR RE–NAME 14 differenti componenti
THX STANDARD EXTD. SUR
impostando i codici di REC
9 0 +10 ENT.

telecomando appropriati DISC SKIP


FREQ/RDS
CHP/INDEX
EON MODE PTY SEEK START
OFF ON MACRO LEARN CLEAR RE–NAME
(vedi pagina 79). REC

DISC SKIP

68
CARATTERISTICHE DEL TELECOMANDO

■ Controllo di componenti opzionali (area


OPTN) Impostazione dei codici di
OPTN è un’area di controllo opzionale programmabile telecomando
con funzioni di telecomando indipendentemente da
qualsiasi sorgente di segnale. Quest’area è utile per Potete controllare altri componenti impostando i codici
programmare comandi da utilizzare solo come parte di dei fabbricanti adatti. I codici possono venire impostati
una funzione macro o per componenti che non possiedono per ciascuna area di comando.
un codice di telecomando valido. La tabella che segue mostra i componenti predefiniti
Per selezionare l’aria di controllo OPTN premere (Library: categorie di componenti) ed il codice di
ripetutamente n fino a che OPTN non appare nel display. telecomando per ciascuna area di ingresso.
Note
Impostazioni di base codice di telecomando
• Non è possibile impostare un codice di telecomando per
quest’area. Vedi pagina 71 per programmare i pulsanti utilizzati Categoria
Area di Codice base
entro questa area di controllo componenti. (Categoria
controllo YAMAHA*
• L’area OPTN non può venire usata se AMP1Z viene scelto nella component)
categoria degli amplificatori (vedi pagina 70). A LD 2200
B TAPE 2700, (2701)
PHONO TV –
2600, (0203, 1203,
TUNER TUNER
1358, 2601)
CD CD 2300, (2301)
MULTI CH 2102, (0517, 0566,
DVD
INPUT 0572, 2100, 2101)
V-AUX VCR –
CBL/SAT CABLE –
MD/TAPE MD 2500, (2501, 2502)
CD-R CD-R 2400
DTV TV –
VCR 1 VCR –
DVR/VCR2 DVR 2807
2102, (0517, 0566,
DVD DVD
0572, 2100, 2101)

FUNZIONAMENTO
* Codici YAMAHA addizionali disponibili sono forniti tra

AVANZATO
parentesi.
Nota
Potrebbe non essere possibile controllare il proprio componente
YAMAHA anche se un codice di telecomando YAMAHA fosse
preimpostato come sopraelencato. In tal caso, provare
l’impostazione di un altro codice di telecomando YAMAHA.

1 Impostare AMP/SOURCE/TV su SOURCE.


AMP

SOURCE

TV
Italiano

69
CARATTERISTICHE DEL TELECOMANDO

2 Premere un selettore d’ingresso per 4 Premere ENTER.


scegliere la sorgente di segnale da Il codice a quattro cifre impostato per il componente
impostare. selezionato appare nel display.
A B INPUT MODE SLEEP Nota
PHONO TUNER CD MULTI CH IN Se non fosse stato impostato alcun codice, “0000” appare
sul display.
V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R

DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD


5 Premere i pulsanti numerici per introdurre il
codice di telecomando a quattro cifre per il
componente che si desidera utilizzare.
3 Mantenere premuto LEARN per circa tre Per un elenco completo dei codici di telecomando
disponibili, vedere “ELENCO CODICI DI
secondi usando una penna a sfera o un altro
TELECOMANDO” alla fine di questo manuale.
oggetto simile.
Il nome della categoria (es. “L:DVD”) ed il nome del STEREO HALL JAZZ ROCK

1 2 3 4
componente selezionato (es. “DVD”) appaiono ENTERTAIN MUSIC TY THTR MOVIE

alternatamente nel display. 5 6 7 8


THX STANDARD EXTD. SUR

9 0 +10 ENT.

LEARN

6 Premere ENTER per impostare il numero.


“OK” appare nel display se la l’impostazione ha
avuto successo.
y “NG” appare nel display se l’impostazione ha avuto
Se si desidera impostare un altro componente, premere il
successo. In questo caso, ripartire dalla fase 3.
pulsante di selezione di ingresso o SELECT k/n per
selezionare il componente. y
Se di seguito si desidera impostare un altro codice per un
Note altro componente, premere il pulsante di selezione
• Non dimenticare di mantenere premuto LEARN per almeno dell’ingresso o SELECT k/n per selezionare il componente
3 secondi, altrimenti il processo di apprendimento ha inizio. e quindi ripetere le fasi da 4 a 6.
• Se non si completa ciascuna delle seguenti fasi entro 30
secondi, il modo di impostazione viene cancellato 7 Premere LEARN un’altra volta per
automaticamente. In tal caso, premere LEARN un’altra volta.
abbandonare la modalità di configurazione.
Per cambiare categoria (categoria LEARN
componente), premere l / h. Potete
impostare una differente categoria di
componenti.
Categorie di componenti: L:DVD, L:DVR, L:LD,
L:CD, L:CDR, L:MD, L:TAP (cassetta), L:TUN
(sintonizzatore), L:AMP*, L:TV, L:CAB (cavo),
L:SAT (satellite), L:VCR
* Il codice della categoria amplificatori (L:AMP) è
preimpostato su “AMP1” (2000) per controllare
quest’unità. Comunque, è possibile commutare
introducendo uno 3 codici seguenti, se necessario.

Funzione Codice
AMP1 Per controllare quest’unità 2000
Per controllare le caratteristiche
ZONE 2 o ZONE 3. (Modelli solo per
AMP1Z 2001
USA, Canada, G.B., Europa ed
Australia)
Per controllare sintonizzatori/
amplificatori di altri fabbricanti
NO 2004
utilizzando il telecomando di questa
unità

70
CARATTERISTICHE DEL TELECOMANDO

8 Premere uno dei pulsanti ombreggiato di Programmazione di codici da altri


seguito per vedere se potete controllare il telecomandi (Learn)
vostro componente. Se sì, il codice di
telecomando impostato è corretto. Utilizzare la funzione di apprendimento se si desidera
programmare funzioni non incluse fra quelle dei codici di
TRANSMIT
THX

9
STANDARD

0 +10
EXTD. SUR

ENT.
telecomando, oppure se il codice di telecomando non è
SYSTEM
POWER

TV
POWER

AV
STANDBY POWER
FREQ/RDS EON MODE PTY SEEK START
disponibile. Potete programmare qualsiasi pulsante
A B INPUT MODE SLEEP
REC
dell’area di controllo componenti del telecomando (vedi
DISC SKIP
pagina 68). I pulsanti possono venire programmati
PHONO TUNER CD MULTI CH IN
OFF ON MACRO LEARN CLEAR RE–NAME indipendentemente per ciascun componente.
V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R

DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD


Nota
Questo telecomando si serve di raggi infrarossi. Se un altro
telecomando fa anch’esso uso di raggi infrarossi, le sue funzioni
y possono venire apprese. Tuttavia, potreste non essere in grado di
Se il fabbricante del vostro componente usa più di un fare apprendere alcuni segnali speciali o molto lunghi.
codice, provare ciascuno di essi sino a trovare quello giusto. (Consultare in proposito le istruzioni per l’uso dell’altro
Note telecomando).

• “ERROR” appare nel display se si preme un pulsante non


indicato nella fase rispettiva o se si preme per errore più di un
1 Portare AMP/SOURCE/TV su SOURCE.
pulsante contemporaneamente. AMP

• Il telecomando in dotazione non contiene tutti i codici possibili SOURCE

per tutti i componenti audio e video in commercio (inclusi i


TV
componenti YAMAHA). Se il funzionamento non è possibile
con nessuno dei codici di telecomando, programmare una nuova
funzione di telecomando utilizzando la caratteristica di
apprendimento Learn (vedere “Programmazione di codici da 2 Premere un selettore d’ingresso per
altri telecomandi (Learn)”) oppure utilizzare il telecomando
scegliere un componente sorgente del
fornito in dotazione al componente.
• La funzione programmata utilizzando la funzione di segnale.
apprendimento possiede la priorità sulle funzioni con codice di A B INPUT MODE SLEEP

telecomando.
PHONO TUNER CD MULTI CH IN

V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R

DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD

FUNZIONAMENTO
AVANZATO
3 Mettere questo telecomando a circa 5 - 10 cm
dall’altro su di una superficie in piano in
modo che i due trasmettitori di telecomando
siano rivolti l’uno contro l’altro.
PHONO

POWER
V-AUX
DTV

TV
A
CBL/SAT

POWER
TUNER
VCR 1

AV
B

TRANSMIT
DVR/VCR2

MD/TAPE

INPUT MODE

STANDBY
CD
MULTI CH IN

POWER
SYSTEM
SELECT

SLEEP
CD-R
DVD

Da 5 a 10 cm
Italiano

71
CARATTERISTICHE DEL TELECOMANDO

4 Premere LEARN con una penna a sfera o 7 Premere LEARN un’altra volta per
altro oggetto simile. abbandonare la modalità di apprendimento.
“LEARN” ed il nome del componente scelto (es. LEARN
“DVD”) appaiono alternatamente sul display.

Note
LEARN
• “ERROR” appare nel display se si preme un pulsante non
indicato nella fase rispettiva o se si preme per errore più di un
pulsante contemporaneamente.
• Questo telecomando può apprendere circa 200 funzioni. A
Note seconda del segnale appreso però, “FULL” può apparire nel
• Non mantenere premuto LEARN. Se lo si tiene premuto display prima di avere appreso 200 funzioni. In tal caso,
per più di 3 secondi, il telecomando si porta nella modalità cancellare funzioni non necessarie per far posto a quelle nuove.
di impostazione dei codici di telecomando. • L’apprendimento potrebbe non essere possibile nei seguenti
• Se non si completa ciascuna delle seguenti fasi entro 30 casi:
secondi, il modo di apprendimento viene cancellato – Se le batterie del telecomando di quest’unità o dell’altra sono
automaticamente. In tal caso, premere LEARN un’altra volta. quasi scariche.
– Se la distanza fra i due telecomandi è eccessiva o
insufficiente.
5 Premere il pulsante nel quale volete – Se i trasmettitori di raggi infrarossi non sono rivolti l’uno
memorizzare la nuova funzione. verso l’altro ad un angolo corretto.
“LEARN” appare nel display. – Se il telecomando è esposto a luce solare diretta.
– Se la funzione da programmare è continua o rara.
PHONO

POWER
LEVEL

V-AUX
RETURN

TITLE
TEST

TV MUTE

TV VOL

DTV

TV
A
+

A/B/C/D/E

CBL/SAT

POWER
TUNER
PRESET

VCR 1
TV INPUT
ENTER

AV
CH

B
+

TRANSMIT
DVR/VCR2

MD/TAPE

INPUT MODE
ON SCREEN

SET MENU

STANDBY
DISPLAY

MENU

CD
MUTE

VOL

+

MULTI CH IN
STRAIGHT

PURE DIRECT
EFFECT

POWER
SYSTEM
SELECT
NIGHT

SLEEP
CD-R
AUDIO

DVD
SOURCE

AMP
TV

6 Mantenere premuto il pulsante che si


desidera programmare sull’altro
telecomando sino a che “OK” appare nel
display.
“NG” appare nel display se l’apprendimento non ha
avuto successo. In questo caso, ripartire dalla fase 5.
PHONO

POWER
V-AUX
DTV

TV
A
CBL/SAT

POWER
TUNER
VCR 1

AV
B

TRANSMIT
DVR/VCR2

MD/TAPE

INPUT MODE

STANDBY
CD
MULTI CH IN

POWER
SYSTEM
SELECT

SLEEP
CD-R
DVD

y
• Se si desidera programmare un’altra funzione, ripetere le
fasi 5 e 6.
• Se di seguito si desidera impostare un’altra funzione per
un altro componente, premere il pulsante di selezione
dell’ingresso o SELECT k/n per selezionare il
componente e quindi ripetere le fasi da 3 a 6.

72
CARATTERISTICHE DEL TELECOMANDO

Cambio del nome di sorgenti di 5 Premere l / h per portare il cursore presso


segnale sul display la posizione successiva.

Potete cambiare il nome predefinito di una sorgente di


segnale che appare sul display del telecomando ed usarne
uno differente. Ciò è utile se si è impostata quell’uscita su ENTER

di un componente differente da quello predefinito.

1 Portare AMP/SOURCE/TV su AMP o


SOURCE. 6 Premere ENTER per impostare il nuovo
AMP nome.
SOURCE “OK” appare nel display se la l’impostazione del
TV nome ha avuto successo.
“NG” appare nel display se la l’impostazione del
nome non ha avuto successo. In questo caso, ripartire
dalla fase 4.
2 Premere un selettore d’ingresso per
scegliere il componente sorgente da y
Se di seguito si desidera impostare un nuovo nome per un
cambiare di nome.
altro componente, premere il pulsante di selezione
Il nome del componente scelto appare sul display. dell’ingresso o SELECT k/n per selezionare il componente
A B INPUT MODE SLEEP e quindi ripetere le fasi da 4 a 6.
PHONO TUNER CD MULTI CH IN

V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R


7 Premere RE-NAME per abbandonare la
modalità di impostazione del nome.
DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD

RE-NAME

3 Premere RE-NAME con una penna a sfera o


altro oggetto simile. Nota
RE-NAME “ERROR” appare nel display se si preme un pulsante non
indicato nella fase rispettiva o se si preme per errore più di un
pulsante contemporaneamente.
Nota
Se non si completa ciascuna delle seguenti fasi entro 30

FUNZIONAMENTO
secondi, il modo di apprendimento viene cancellato

AVANZATO
automaticamente. In tal caso, premere RE-NAME un’altra
volta.

4 Premere k / n per scegliere ed impostare un


carattere.
Premendo n si cambia il carattere nella sequenza
seguente: Da A a Z, da 1 a 9, 0, + (più), – (trattino), ;
(punto e virgola), / (barra), e spazio.
(Premendo k si cambia il carattere in ordine inverso.)

ENTER
Italiano

73
CARATTERISTICHE DEL TELECOMANDO

Uso della caratteristica Macro


La caratteristica Macro rende possibile eseguire una serie di operazioni alla pressione di un singolo pulsante. Ad
esempio, per riprodurre un CD è di solito necessario accendere i vari componenti, scegliere l’ingresso del lettore CD e
premere il pulsante di riproduzione. La caratteristica Macro permette di eseguire tutte queste operazioni alla sola
pressione del pulsante macro CD. I pulsanti elencati come pulsanti Macro sono impostati in fabbrica con dei programmi
Macro. Potete anche creare i vostri macro (vedi pagina 75).

Premere un pulsante Macro. Per trasmettere automaticamente questi segnali in ordine.


CD SYSTEM
POWER CD
(area CD)

Pulsanti Macro Primo Secondo Terzo


STANDBY STANDBY
— —

SYSTEM SYSTEM
POWER POWER
— —

A
— — —

B
— — —

PHONO PHONO

TUNER TUNER (*3) —

CD CD
(area CD) (*2)

MULTI CH IN MULTI CH IN

V-AUX V-AUX

CBL/SAT CBL/SAT

SYSTEM
POWER

MD/TAPE
MD/TAPE
(area MD/TAPE) (*2)
(*1)
CD-R CD-R
(area CD-R) (*2)

DTV DTV

VCR 1 VCR 1
(area VCR 1) (*2)

DVR/VCR2
DVR/VCR2
(area DVR/VCR 2) (*2)

DVD DVD
(area DVD) (*2)

*1 Potete alimentare alcuni componenti (inclusi componenti YAMAHA) collegati a quest’unità collegandoli alle prese AC OUTLET(S)
del pannello anteriore di quest’unità. (L’accensione potrebbe non essere sincronizzata con quella di quest’unità a seconda dei casi. Per
maggiori dettagli, consultare le istruzioni per l’uso del componente collegato.)
*2 La riproduzione può venire iniziata con qualsiasi registratore MD, lettore CD, masterizzatore, lettore DVD o masterizzatore DVD
YAMAHA compatibile con i telecomandi. Se si usano macro per controllare altri componenti, dovete programmare il pulsante di
riproduzione dell’area di controllo di tale componente (vedi pagina 71) o impostare il codice di telecomando (vedi pagina 69).
*3 Se TUNER viene scelto come sorgente di segnale in ingresso, quest’unità riproduce l’ultima stazione ricevuta prima che venisse
spenta.

74
CARATTERISTICHE DEL TELECOMANDO

■ Uso dei macro ■ Programmazione di Macro


Pulsanti Macro
Potete programmare i vostri Macro ed usare la
caratteristica Macro per trasmettere vari comandi di
TRANSMIT telecomando in ordine alla pressione di un solo pulsante.
SYSTEM
POWER

TV
POWER

AV
STANDBY POWER

FREQ/RDS EON MODE PTY SEEK START


Prima di provare a memorizzare un macro, controllare di
A B INPUT MODE SLEEP
REC aver impostato i codici di telecomando o eseguito le
PHONO TUNER CD MULTI CH IN
DISC SKIP

OFF ON MACRO LEARN CLEAR RE–NAME


operazioni di apprendimento. Si sconsiglia di tentare di
V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R
controllare via macro funzioni continuate come il
DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD
controllo del volume.

MACRO ON/OFF MACRO Note


• Il macro predefinito di un pulsante non viene cancellato del
tutto dalla memorizzazione di un altro. Esso torna ad essere
1 Portare MACRO ON/OFF su ON. disponibile una volta che il macro programmato viene
cancellato.
• Non è possibile aggiungere un nuovo segnale (fase del macro)
2 Premere un pulsante Macro. ad un macro predefinito. Programmando un macro se ne cambia
Note la struttura.

• Finito l’uso della caratteristica Macro, portare MACRO ON/


OFF su OFF.
1 Portare AMP/SOURCE/TV su AMP o
• Se il telecomando sta eseguendo un programma Macro, non SOURCE.
accetta la pressione di alcun altro pulsante sino a che il macro è AMP

terminato (l’indicatore di trasmissione smette di lampeggiare). SOURCE


• Continuare a puntare il telecomando verso il componente che il
TV
macro controlla sino a che il macro è finito.

2 Premere MACRO con una penna a sfera o


altro oggetto simile.
“MCR ?” appare nel display.
MACRO

Nota
Se non si completa ciascuna delle seguenti fasi entro 30

FUNZIONAMENTO
secondi, il modo di apprendimento viene cancellato
automaticamente. In tal caso, premere MACRO un’altra

AVANZATO
volta.

3 Premere il pulsante macro da usare per


avviare l’esecuzione del macro.
Il nome del pulsante macro (es. “M:DVD”) ed il
nome del componente selezionato (es. “DVD”)
appaiono alternatamente nel display.
A B INPUT MODE SLEEP

PHONO TUNER CD MULTI CH IN

V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R

DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD


Italiano

Nota
“AGAIN” appare sul display se si preme un pulsante diverso
da un pulsante di macro.

75
CARATTERISTICHE DEL TELECOMANDO

4 Premere nell’ordine i pulsanti delle funzioni Cancellazione di gruppi di funzioni


da includere nel macro.
Potete cancellare in una volta tutte le modifiche fatte ad
Si possono usare sino a 10 fasi (10 funzioni).
un gruppo di funzioni, ad esempio le funzioni apprese, i
Impostate 10 fasi, “FULL” appare ed il telecomando
nomi di componenti modificati ed i codici di telecomando
abbandona automaticamente la modalità macro.
impostati.
SYSTEM
POWER

TV
POWER

AV
STANDBY POWER

MCR 2: AV POWER 1 Portare AMP/SOURCE/TV su AMP o SOURCE.


2
A B INPUT MODE SLEEP
AMP

PHONO TUNER CD MULTI CH IN SOURCE

V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R


TV

DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD

1 MCR 1: DVD
2 Premere CLEAR con una penna a sfera o
FREQ/RDS EON MODE PTY SEEK START
altro oggetto simile.
REC
“CLEAR” appare nel display.
DISC SKIP
3 MCR 3: h
OFF ON MACRO LEARN CLEAR RE–NAME
CLEAR

Nota
Se non si completa ciascuna delle seguenti fasi entro 30
secondi, il modo di cancellazione viene cancellato
Indica il numero di automaticamente. In tal caso, premere CLEAR un’altra volta.
fasi impostate per
un macro
3 Premere k / n per impostare la modalità di
cancellazione.
Lampeggia alternatamente in
modo da permettervi di L:DVD (L: nome di un componente)
impostare la fase successiva
Cancella tutte le funzioni apprese nell’area di
controllo di un componente. Premere un selettore
d’ingresso per scegliere un componente sorgente
Nota del segnale.
L:AMP Cancella tutte le funzioni apprese nell’area di
Per cambiare il componente sorgente del segnale, premere controllo di quest’unità.
SELECT k/n. Premendo i selettori d’ingresso si programma L:ALL Cancella tutte le funzioni apprese.
una fase macro, mentre SELECT k/n cambia solo il M:ALL Cancella tutti i macro programmati.
componente scelto e ne attiva l’area di controllo sul RNAME Cancella tutti i nomi di ingresso modificati.
telecomando.
FCTRY Cancella tutte le funzioni del telecomando,
riportandolo alle funzioni predefinite.
5 Premere MACRO di nuovo se la sequenza di
operazioni desiderata è completa. 4 Mantenere premuto CLEAR di nuovo per 3
secondi circa.
Nota “WAIT” appare nel display. Se la cancellazione ha
“ERROR” appare nel display se si preme un pulsante non avuto successo, “C:OK” appare sul display.
indicato nella fase rispettiva o se si preme per errore più di CLEAR
un pulsante contemporaneamente.

Alimentazione della memoria y


Se il telecomando rimane senza batterie per più di 2 Una volta cancellata una funzione appresa, il pulsante torna
minuti o se delle batterie scariche rimangono nel automaticamente alla sua impostazione di fabbrica (o
telecomando, il contenuto della sua memoria viene all’impostazione di una certa marca, se è stata fatta
l’impostazione dei codici di telecomando).
perduto. Se la memoria viene perduta, inserire batterie
nuove, impostare il codice di telecomando e Nota
programmare di nuovo ogni funzione necessaria.
“L:ALL” e “FCTRY” possono richiedere circa 30 secondi
per terminare.

76
CARATTERISTICHE DEL TELECOMANDO

5 Premere CLEAR per abbandonare la Cancellazione di una sola funzione


modalità di cancellazione.
■ Cancellazione di una funzione appresa
CLEAR
Potete cancellare una funzione appresa per un certo
pulsante in ogni area di controllo.
Note
1 Portare AMP/SOURCE/TV su SOURCE.
• “C:NG” appare nel display se la cancellazione non ha avuto
AMP
successo. In questo caso, ripartire dalla fase 3.
• “ERROR” appare nel display se si preme un pulsante non SOURCE

indicato nella fase rispettiva o se si preme per errore più di un TV

pulsante contemporaneamente.

2 Premere un selettore d’ingresso per


scegliere la sorgente di segnale che contiene
la funzione da cancellare.
Il nome del componente scelto appare sul display.
A B INPUT MODE SLEEP

PHONO TUNER CD MULTI CH IN

V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R

DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD

3 Premere LEARN con una penna a sfera o


altro oggetto simile.
“LEARN” ed il nome del componente scelto (es.
“DVD”) appaiono alternatamente sul display

LEARN

FUNZIONAMENTO
Note

AVANZATO
• Non mantenere premuto LEARN. Se lo si tiene premuto
per più di 3 secondi, il telecomando si porta nella modalità
di impostazione dei codici di telecomando.
• Se non si completa ciascuna delle seguenti fasi entro 30
secondi, il modo di apprendimento viene cancellato
automaticamente. In tal caso, premere LEARN un’altra
volta.
Italiano

77
CARATTERISTICHE DEL TELECOMANDO

■ Cancellazione di una funzione macro


4 Mantenere premuto CLEAR con una penna a E’ possibile cancellare la funzione programmata per un
sfera o altro oggetto simile, quindi premere il certo pulsante macro.
pulsante da cancellare per circa 3 secondi.
“C:OK” appare nel display se la cancellazione ha 1 Portare AMP/SOURCE/TV su AMP o
avuto successo. SOURCE.
FREQ/RDS EON MODE PTY SEEK START
AMP

REC SOURCE

DISC SKIP
TV
OFF ON MACRO LEARN CLEAR RE–NAME

2 Premere MACRO con una penna a sfera o


altro oggetto simile.
y “MCR ?” appare nel display.
• Se si desidera cancellare un’altra funzione, ripetere la fase
4. MACRO

• Una volta cancellata una funzione appresa, il pulsante


torna automaticamente alla sua impostazione di fabbrica
(o all’impostazione di una certa marca, se è stata fatta). Nota
Se non si completa ciascuna delle seguenti fasi entro 30
5 Premere CLEAR per abbandonare la secondi, il modo di apprendimento viene cancellato
modalità di cancellazione. automaticamente. In tal caso, premere MACRO un’altra
volta.
Il telecomando ritorna alla modalità di
apprendimento.
3 Mantenere premuto CLEAR con una penna a
6 Premere LEARN di nuovo per uscire dalla sfera o altro oggetto simile, quindi premere il
modalità. pulsante da cancellare per circa 3 secondi.
“C:OK” appare nel display se la cancellazione ha
Note avuto successo.
• “C:NG” appare nel display se la cancellazione non ha avuto DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD

successo. In questo caso, ripartire dalla fase 4.


• “ERROR” appare nel display se si preme un pulsante non REC

indicato nella fase rispettiva o se si preme per errore più di un DISC SKIP

OFF ON MACRO LEARN CLEAR RE–NAME


pulsante contemporaneamente.

y
• Se si desidera cancellare un’altra funzione, ripetere la fase 3.
• Una volta cancellata una funzione programmata, il pulsante
torna automaticamente alla sua impostazione di fabbrica (o
all’impostazione di una certa marca, se è stata fatta).

4 Premere CLEAR per abbandonare la


modalità di cancellazione.
Il telecomando ritorna alla modalità di
programmazione macro.

5 Premere MACRO di nuovo per uscire dalla


modalità.
Note
• “C:NG” appare nel display se la cancellazione non ha avuto
successo. In questo caso, ripartire dalla fase 3.
• “ERROR” appare nel display se si preme un pulsante non
indicato nella fase rispettiva o se si preme per errore più di un
pulsante contemporaneamente.

78
CARATTERISTICHE DEL TELECOMANDO

Controllo di ciascun componente


Una volta impostati i vari codici di marca, potete usare questo 1 TRANSMIT
SYSTEM
TV VOL CH VOL
SOURCE

– – – TV

2
POWER POWER STANDBY POWER

telecomando per controllare tutti i componenti del vostro sistema. TV AV A/B/C/D/E


TV MUTE TV INPUT MUTE

Tenere presente che alcuni pulsanti possono non funzionare A B INPUT MODE SLEEP

LEVEL SET MENU PURE DIRECT


TITLE MENU

correttamente. Usare i selettori d’ingresso per scegliere il PHONO TUNER CD MULTI CH IN

6 0
NIGHT

componente da controllare. Il telecomando passa V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R ENTER AUDIO

automaticamente alla modalità di controllo di quel componente. 7 A


TEST ON SCREEN STRAIGHT
DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD
RETURN DISPLAY
EFFECT

STEREO HALL JAZZ ROCK

1 2 3 4
SELECT
8 ENTERTAIN

5
MUSIC

6
TV THTR

7
MOVIE

8
PRESET

B
AMP THX STANDARD EXTD. SUR

+ + + 9 0 +10 ENT.

3
SOURCE

9
TV VOL CH VOL
FREQ/RDS EON MODE PTY SEEK START

– – – TV

REC
A/B/C/D/E
TV MUTE TV INPUT MUTE
DISC SKIP

4 5
LEVEL SET MENU PURE DIRECT OFF ON MACRO LEARN CLEAR RE–NAME

TITLE MENU

NIGHT
ENTER AUDIO

TEST ON SCREEN STRAIGHT

Televisore via Registratore


Lettore DVD/
cavo/ MD/ Registratore
Masterizzatore VCR TV Lettore LD Lettore CD Sintonizzatore
Sintonizzatore Masterizzatore di nastri
DVD
satellitare CD
1 AV POWER Accensione *1 Accensione *1 Accensione *1
Accensione
Accensione *1 Accensione *1 Accensione *1 Accensione *1 Accensione *1
videoregistratore *3

2 TV POWER Accensione televisore *2 Accensione televisore *2 Accensione televisore *2 Accensione *1 Accensione televisore *2 Accensione televisore *2 Accensione televisore *2 Accensione televisore *2 Accensione televisore *2

3 TV VOL + Volume televisore + *2 Volume televisore + *2 Volume televisore + *2 Volume + Volume televisore + *2 Volume televisore + *2 Volume televisore + *2 Volume televisore + *2 Volume televisore + *2
TV VOL – Volume televisore – *2 Volume televisore – *2 Volume televisore – *2 Volume – Volume televisore – *2 Volume televisore – *2 Volume televisore – *2 Volume televisore – *2 Volume televisore – *2
CH + Canale televisore + *2 Canale + Canale + Canale + Canale televisore + *2 Canale televisore + *2 Canale televisore + *2 Canale televisore + *2 PRESET +
CH – Canale televisore – *2 Canale – Canale – Canale – Canale televisore – *2 Canale televisore – *2 Canale televisore – *2 Canale televisore – *2 PRESET –
TV INPUT/ Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso Ingresso
Ingresso Direzione A/B A/B/C/D/E
A/B/C/D/E televisore *2 televisore *2 televisore *2 televisore *2 televisore *2 televisore *2
TV MUTE Silenziamento TV *2 Silenziamento TV *2 Silenziamento TV *2 Silenziamento Silenziamento TV *2 Silenziamento TV *2 Silenziamento TV *2 Silenziamento TV *2 Silenziamento TV *2

4 TITLE Titolo Titolo Titolo Titolo

5 MENU Menu Menu Menu

6 ENTER Ingresso menu Selezione menu Selezione menu


k Menu su Menu su Menu su
n Menu giù Menu giù Menu giù
l Menu sinistra Menu sinistra Menu sinistra
h

FUNZIONAMENTO
Menu destra Menu destra Menu destra

7 RETURN Ritorno Ritorno Ritorno Ritorno

AVANZATO
8 1-9, 0, +10 Pulsanti numerici Pulsanti numerici Pulsanti numerici Pulsanti numerici Pulsanti numerici Pulsanti numerici Pulsanti numerici
Stazioni
preselezionate (1-8)

9 ll Ricerca Ricerca Ricerca VCR Ricerca VCR Ricerca Ricerca Ricerca Ricerca
FREQ *4
all’indietro all’indietro indietro *3 indietro *3 all’indietro all’indietro all’indietro all’indietro
Ricerca in Ricerca in Ricerca VCR Ricerca VCR Ricerca in Ricerca in Ricerca in Ricerca in
hh EON *4
avanti avanti avanti *3 avanti *3 avanti avanti avanti avanti
b Salto all’indietro Capitolo/salto all’indietro Salto all’indietro Salto all’indietro Direzione indietro PTY MODE *4
a Salto in avanti Capitolo/Salto in avanti Salto in avanti Salto in avanti Direzione avanti PTY START *4
Salto di disco (lettore)
REC/ Registrazione Registrazione Salto di un
DISC SKIP Registrazione Registrazione Registrazione Registrazione
VCR *3 VCR *3 disco
(registratore)
s Arresto Arresto Arresto VCR *3 Arresto VCR *3 Arresto Arresto Arresto Arresto
e Pausa Pausa Pausa VCR *3 Pausa VCR *3 Pausa Pausa Pausa Pausa
h Riproduzione Riproduzione Riproduzione VCR *3 Riproduzione VCR *3 Riproduzione Riproduzione Riproduzione Riproduzione

0 AUDIO Audio Audio

A DISPLAY Display Display Display Display Display Display

B ENTER Invio Invio/richiamo Invio/pulsanti numerici


Italiano

*1 Questo pulsante funziona solo se il telecomando originale del componente possiede un pulsante POWER.
*2 Questi pulsanti possono controllare il vostro televisore senza cambiare di ingresso se il codice di telecomando è impostato in DTV o PHONO.
Se il codice di telecomando del televisore è impostato sia in DTV che in PHONO, viene data la priorità al segnale nell’area DTV.
*3 Questi pulsanti possono operare il VCR senza commutare l’ingresso su VCR 1 se il codice di telecomando è impostato su VCR 1.
*4 Questi pulsanti funzionano solo per i modelli per G.B. ed Europa.

79
ZONE 2/ZONE 3 (MODELLI SOLO PER USA, CANADA, G.B., EUROPA ED AUSTRALIA)

ZONE 2/ZONE 3
(MODELLI SOLO PER USA, CANADA, G.B., EUROPA ED AUSTRALIA)
Quest’unità permette di configurare un sistema audio a più stanze. Le caratteristiche Zone 2 e Zone 3 permettono di impostare
questa unità in modo da riprodurre separate fonti in ingresso nella stanza principale, in una seconda stanza (Zone 2) e in una terza
stanza (Zone 3). E’ possibile controllare questa unità da una seconda o terza stanza utilizzando il telecomando fornito in dotazione.

Alla seconda ed alla terza stanza vengono inviati solo segnali analogici. Qualsiasi fonte che si desideri ascoltare nella
seconda o terza stanza deve essere collegata utilizzando le prese di ingresso analogico (AUDIO L/R) di questa unità.

Collegamenti Zone 2/Zone 3


Per utilizzare la funzione multistanza di questa unità sono necessari i componenti seguenti.
• Un ricevitore di segnali infrarossi nella seconda e/o terza stanza.
• Un trasmettirore di infrarossi nella stanza principale. Questo trasmettitore invia i segnali ad infrarossi del telecomando
nella seconda e/o terza stanza alla stanza principale) a un lettore CD o DVD, per esempio).
• Un amplificatore e diffusori per la seconda e/o terza stanza di ascolto.
y
• Dato che esistono molti possibili modi di collegare ed usare quest’unità all’interno di una configurazione a più stanze, si raccomanda di
consultare in proposito il più vicino rivenditore o centro assistenza YAMAHA per farsi dire i collegamenti Zone 2/Zone 3 più adatti al
proprio caso.
• Alcuni modelli YAMAHA possono collegarsi direttamente alla presa CONTROL OUT di quest’unità. Se possedete questi tipi di prodotto,
potreeste non aver necessità di un trasmettitore ad infrarossi. Potete collegare nel modo illustrato sino a sei componenti YAMAHA.

OUT IN OUT IN CONTROL OUT

Quest’unità

■ Esempio di configurazione del sistema e di collegamenti


Uso di amplificatori esterni
Per fare uso di un amplificatore esterno nella zona Zone 2, impostare ZONE2 AMP su “OFF” in SET MENU.
ZONE 3 AUDIO OUT
ZONE 2 AUDIO OUT

SP OUT

Amplificatore Amplificatore
MONITOR OUT

Lettore CD Quest’unità
(o altro componente) Telecomando Telecomando
MAIN
SISTEMA ZONE 2
AUDIO IN ZONE 3
Ricevitore segnali a Ricevitore segnali a
raggi infrarossi raggi infrarossi
Emettitore di
raggi infrarossi

Stanza principale Seconda stanza Terza stanza

REMOTE OUT ZONE 2 REMOTE IN


ZONE 3 REMOTE IN

Note
• Se non si usa la stanza principale, abbassare il volume nella stanza principale con quest’unità. Regolare il volume della zona Zone 2/
Zone 3 usando l’amplificatore della seconda/terza stanza.
• Per evitare rumori indesiderati, NON FARE USO della caratteristica Zone 2/Zone 3 con CD di tipo DTS.

80
ZONE 2/ZONE 3 (MODELLI SOLO PER USA, CANADA, G.B., EUROPA ED AUSTRALIA)

Uso dell’amplificatore interno di quest’unità


Per utilizzare l’amplificatore interno di quest’unità, impostare ZONE2 AMP su ON in SET MENU (vedi pagina 67).

R L

PRESENCE/ ZONE 2

Seconda stanza

Quest’unità

■ Per controllare la zona Zone 2/Zone 3


Uso del telecomando Zone 2/Zone 3
Il telecomando in dotazione può venire usato per controllare 1 Premere SELECT k più volte per far
Zone 2/Zone 3. Potete persino scegliere la sorgente di comparire l’indicazione “ZONE 2” o “ZONE
segnale ed i componenti di controllo che si trovano nella 3” nel display.
stanza principale dalla seconda/terza stanza a prescindere
dalle condizioni di ascolto nella stanza principale.
SELECT
■ Per attivare la modalità Zone del
telecomando
Sarà possibile commutare la modalità del telecomando da
una stanza all’altra ed utilizzare il selettore di ingresso
STANDBY, SYSTEM POWER, MUTE e VOLUME +/–
per controllare la stanza selezionata. oppure

1 Ripetere le fasi 1 a 3 della procedura


“Impostazione dei codici di telecomando” a 2 Premere SYSTEM POWER per attivare
pagina 69. l’alimentazione di Zone 2 o Zone 3.

2 Premere l / h per scegliere “L:AMP”. 3 Premere un selettore d’ingresso per


scegliere la sorgente di segnale da ascoltare
nella seconda/terza stanza.

FUNZIONAMENTO
ENTER Il display mostra l’indicazione “2: del nome

AVANZATO
dell’ingresso selezionato” o “3: del nome
dell’ingresso selezionato” se il telecomando si trova
nella modalità Zone 2/Zone 3.

3 Premere ENTER. A B INPUT MODE SLEEP

“2000” appare nel display. PHONO TUNER CD MULTI CH IN

V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R

4 Introdurre il numero di codice “2001”.


DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD

5 Premere ENTER per impostare il numero.


“OK” appare nel display se la l’impostazione ha
avuto successo. Nota
Il segnale che arriva a V-AUX e a PHONOnon può venire
6 Premere LEARN per completare mandato alla zona Zone 2/Zone 3.
l’impostazione di Zone.
Italiano

Il telecomando è in grado di controllare quest’unità


dalle zone Zone 2 o Zone 3.
LEARN

81
ZONE 2/ZONE 3 (MODELLI SOLO PER USA, CANADA, G.B., EUROPA ED AUSTRALIA)

■ Impostazione delle modalità accensione


4 Potete controllare l’unità da Zone 2 o Zone 3 e attesa
usando il selettore d’ingresso STANDBY, SYSTEM POWER e STANDBY funzionano in modo
SYSTEM POWER, MUTE e i pulsanti VOLUME differente a seconda della modalità scelta visualizzata dal
+/–. display.
• Se la modalità normale Zone 2 o Zone 3 viene scelta,
POWER POWER STANDBY
SYSTEM
POWER
potete portare l’unità principale, Zone 2 o Zone 3, nella
SELECT
TV

A
AV

B INPUT MODE SLEEP


modalità di accensione/attesa individualmente.
PHONO TUNER CD MULTI CH IN
+ + +
AMP

SOURCE
• Quando la modalità System viene scelta o quando
TV VOL CH VOL

V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R – – – TV


* “AMP1” viene scelto come codice della categoria di
amplificatori (L:AMP), potete accendere o portate in
A/B/C/D/E
TV MUTE TV INPUT MUTE
DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD

LEVEL SET MENU PURE DIRECT


TITLE MENU
modalità di attesa l’unità principale, Zone 2 e Zone 3,
* VOLUME +/– può venire usato solo se OUTPUT VOL è
simultaneamente.
impostato su VAR. in SET MENU (vedi pagina 67). SYSTEM POWER/
Display a LCD
STANDBY
5 Premere SELECT k/n per abbandonare la Porta l’unità
principale in
modalità Zone 2/Zone 3. Modalità
Nome del componente modalità di
normale* accensione o di
Note attesa
• La sorgente in Zone 2 e la sorgente disponibile per la Porta Zone 2 in
Modalità Zone “ZONE2” o “2: nome
registrazione sono sempre le stesse. modalità di
2 del componente”
• “ZONE2” o “ZONE3” appare sul display solo se k viene accensione o attesa
premuto e “SYSTM” solo se n viene premuto. Porta Zone 3 in
Modalità Zone “ZONE3” o “3: nome
modalità di
3 del componente”
accensione o attesa
Porta tutto (l’unità
principale, Zone 2,
Modalità
“SYSTM” Zone 3) in modalità
System di accensione o di
attesa

* “MAIN” appare per qualche secondo quando SYSTEM


POWER o STANDBY viene premuto.

■ Considerazioni particolari per software


DTS
Il segnale DTS è un bitstream digitale. Se si tenta di
mandare il segnale DTS alla seconda stanza/terza, si sente
solo del rumore digitale (che potrebbe danneggiare i
diffusori). Per questo, durante la riproduzione di dischi
DTS è necessario tenere presente quanto segue.
Per DVD codificati con DTS
Alla seconda o terza stanza può venire mandato solo
segnale audio analogico a 2 canali.
Usare il menu del disco per impostare le uscite audio
sinistra e destra a 2 canali missate del lettore DVD sulla
modalità per colonne sonore PCM o Dolby Digital.
Per CD codificati con DTS
Per evitare rumori indesiderati, NON FARE USO della
caratteristica Zone 2/Zone 3 con CD di tipo DTS.

82
MODIFICA DI PARAMETRI DI CAMPO SONORO

MODIFICA DI PARAMETRI DI CAMPO SONORO

Cos’è un campo sonoro? Modifica di parametri


Un fattore significativo per la creazione di toni ricchi e I valori dei parametri impostati in fabbrica producono sonorità
pieni di un concerto dal vivo sono le onde sonore riflesse di buon livello. Nonostante non sia necessario modificarli, è
dalle pareti della stanza. Oltre a produrre tali particolari possibile cambiare alcuni dei parametri per rispondere meglio
timbriche dal “vivo”, questi riflessi ci permettono di dire alle esigenze del proprio ambiente di ascolto.
dove si trova il musicista, le dimensioni della stanza e la SYSTEM
TV MUTE

LEVEL
TV INPUT

SET MENU
MUTE

PURE DIRECT
POWER POWER STANDBY POWER

sua forma. TV AV
TITLE MENU

NIGHT
4,5
A B INPUT MODE SLEEP
ENTER AUDIO

■ Elementi di un campo sonoro PHONO TUNER CD MULTI CH IN


TEST

RETURN
ON SCREEN

DISPLAY
STRAIGHT

EFFECT
2
In qualsiasi ambiente, oltre ai suoni diretti che vanno V-AUX CBL/SAT MD/TAPE CD-R
STEREO

1
HALL

2
JAZZ

3
ROCK

direttamente alle nostre orecchia dagli strumenti musicali,


DTV VCR 1 DVR/VCR2 DVD
ENTERTAIN

5
MUSIC

6
TV THTR

7
MOVIE

8 3
ci sono due tipi di riflessioni sonore che vanno a comporre SELECT
THX

9
STANDARD

0 +10
EXTD. SUR

ENT.

un campo sonoro. FREQ/RDS EON MODE PTY SEEK START

AMP
REC
+ + +
Primi suoni riflessi TV VOL


CH


VOL


SOURCE

TV
1 DISC SKIP

OFF ON MACRO LEARN CLEAR RE–NAME

I suoni riflessi raggiungono le nostre orecchie molto A/B/C/D/E

rapidamente (a 50 ms – 100 ms dal suono diretto) dopo


essersi riflesse su di una sola superficie, ad esempio un 1 Portare AMP/SOURCE/TV su AMP.
muro. I primi suoni riflessi aiutano ad aggiungere AMP

chiarezza al suono diretto. SOURCE

Riverbero TV

Il riverbero è costituito da suoni riflessi da più di una


superficie - ad esempio pareti, soffitto e fondo della stanza
- che arrivano così a miscelarsi per formare un continuo 2 Accendere il monitor video e premere ON
“alone” sonoro. Questi suoni non sono direzionali e SCREEN più volte per scegliere la modalità
diminuiscono la chiarezza del suono diretto.
di visualizzazione completa.
Il suono diretto, i primi riflessi ed i riverberi che seguono ON SCREEN

DISPLAY
presi nel loro insieme ci aiutano a determinare le
dimensioni e forma soggettive della stanza, e sono queste
informazioni che i processori di campo sonoro digitali
riproducono per creare campi sonori. 3 Scegliere il programma di campo sonoro da
regolare.
Se si riesce a creare i primi riflessi ed il riverbero che li
segue nella propria camera, si potrebbero ricostruire un STEREO HALL JAZZ ROCK

certo ambiente e le sue caratteristiche. L’acustica della 1 2 3 4

vostra stanza verrebbe a trasformarsi in quella di una sala ENTERTAIN

5
MUSIC

6
TV THTR

7
MOVIE

8
da concerto, da ballo o di quasi qualsiasi altro ambiente. THX STANDARD EXTD. SUR

9 0 +10 ENT.
Questa possibilità di creare campi sonori è esattamente
quello che YAMAHA ha realizzato col suo processore di
campo sonoro digitale.
INFORMAZIONI
ADDIZIONALI

N° di programma Nome del programma

P04 ROCK CONCERT


DSP LEVEL;;;;0dB
Cursore > INIT.DLY;;;;15ms
ROOM SIZE;;;;1.0
LIVENESS;;;;;;;5
REV.TIME;;;;1.6s
REV.DELAY;;120ms
Italiano

Parametri Valori dei parametri

83
MODIFICA DI PARAMETRI DI CAMPO SONORO

4 Premere k / n per
scegliere i parametri.
ENTER

5 Premere l / h per
cambiare il valore di un
parametro.
ENTER

Quando si imposta un
parametro su di un valore che
non sia quello di fabbrica,
accanto ad esso sul monitor appare un asterisco (*).

6 Ripetere le fasi 3 e 5 quante volte necessario


per cambiare altri parametri.

Note
• I parametri disponibili possono venire visualizzati a seconda del
programma in più di una pagina OSD. Per scorrere le pagine,
premere k / n.
• Se MEMORY GUARD viene regolato su “ON” non è possibile
modificare i valori dei parametri. Se volete cambiare i valori dei
parametri, impostate MEMORY GUARD su “OFF” (vedi
pagina 66).

Alimentazione della memoria


Il circuito di alimentazione della memoria previene la
perdita di dati memorizzati anche quando quest’unità
viene portata nella modalità di attesa, il cavo di
alimentazione viene scollegato o si hanno cadute di
tensione in casa. Tuttavia, se l’alimentazione viene
tagliata per più di una settimana, i parametri tornano ai
loro valori di fabbrica. Se ciò accade, riprogrammarli
dall’inizio.

■ Ritorno ai valori predefiniti dei parametri


Per reinizializzare certi parametri
Scegliere il parametro da riportare al valori predefiniti, poi
premere l / h più volte sino a che l’asterisco (*) accanto
al nome del parametro scompare dal monitor.
Reinizializzazione di tutti i parametri
Usare PARAM.INI (vedi pagina 66).

84
DESCRIZIONE DEI PARAMETRI DEI CAMPI SONORI

DESCRIZIONE DEI PARAMETRI DEI CAMPI SONORI


Potete regolare i valori di certi parametri dei programmi di campo sonoro in modo che questi vengano ricreati
accuratamente nel proprio ambiente di ascolto. Non tutti i parametri che seguono sono presenti in tutti i programmi.

■ DSP LEVEL
Funzione: Questo parametro regola il livello di tutti i gli effetti sonori DSP entro una gamma ridotta.
Descrizione: A seconda dell’acustica della stanza di ascolto, il parametro DSP può venire aumentato o diminuito a
seconda del livello del suono diretto.
Gamma di controllo: –6 dB – +3 dB

■ INIT. DLY/P. INIT. DLY (Ritardo iniziale)


Funzione: Questo parametro cambia la distanza apparente dalla sorgente del suono dalla superficie riflettente
regolando il ritardo fra il suono diretto e il suo primo riflesso sentito dall’ascoltatore.
Descrizione: Più basso il valore e più vicina sembra essere la superficie di riflesso alla sorgente del suono. Più alto il
valore, più lontana essa diviene. Per una stanza piccola è più adatto un valore basso. Per una stanza
grande è più adatto un valore alto.
Gamma di controllo: 1 – 99 msec
Suono originale
Primi suoni
riflessi
Livello
Livello

Livello
Tempo Tempo Tempo
INIT. DLY INIT. DLY INIT. DLY

Sorgente del
suono

Superficie
riflettente

Valore piccolo = 1 ms Valore grande = 99 ms

■ ROOM SIZE/P. ROOM SIZE (Dimensioni della stanza)


Funzione: Questo parametro regola le dimensioni apparenti del campo sonoro di circondamento. Più grande il
valore e più grande diviene il campo sonoro di circondamento.
Descrizione: Dato che il suono viene riflesso ripetutamente in tutta la stanza, più grande essa è e più lungo il tempo
che trascorre fra la ricezione del suono riflesso originale e le riflessioni successive. Controllando il
tempo trascorso fra una riflessione e l’altra, è possibile cambiare le dimensioni apparenti della stanza
virtuale. Cambiando questo parametro da uno a due si raddoppia la lunghezza apparente della stanza.
Gamma di controllo: 0,1 – 2,0

Suono originale
INFORMAZIONI
ADDIZIONALI

Primi suoni
Livello
Livello
Livello

riflessi

Tempo Tempo Tempo

Sorgente del
suono
Italiano

Valore piccolo = 0,1 Valore grande = 2,0

85
DESCRIZIONE DEI PARAMETRI DEI CAMPI SONORI

■ LIVENESS
Funzione: Questo parametro regola la riflettività delle pareti virtuali cambiando la velocità di decadimento delle
prime riflessioni.
Descrizione: Le prime riflessioni di un suono sorgente decadono molto più rapidamente in una stanza con pareti
acusticamente assorbenti che in una con pareti riflettenti. Una stanza con pareti acusticamente
assorbenti viene detta “inerte”, mentre una con pareti riflettenti viene detta “attiva”. Il parametro
LIVENESS permette di regolare la velocità di decadimento delle prime riflessioni e quindi la “attività”
della stanza.
Gamma di controllo: 0 – 10
Suono originale
Attiva

Livello
Livello

Livello
Inerte

Tempo Tempo Tempo

Suono riflesso Forte suono


debole riflesso

Valore piccolo = 0 Valore grande = 10

■ S. INIT. DLY (Ritardo iniziale di circondamento)


Funzione: Questo parametro regola il ritardo fra il suono diretto e il primo riflesso sul lato di circondamento del
campo sonoro. Potete regolare questo parametro solo quando almeno i due canali anteriori e due canali
di circondamento sono in uso.
Gamma di controllo: 1 – 49 msec

■ S. ROOM SIZE (Dimensioni stanza di circondamento)


Funzione: Questo parametro regola le dimensioni apparenti del campo sonoro di circondamento.
Gamma di controllo: 0,1 – 2,0

■ S. LIVENESS (Attività di circondamento)


Funzione: Questo parametro regola la riflettività apparente delle pareti virtuali del campo sonoro di
circondamento.
Gamma di controllo: 0 – 10

■ SB INI. DLY (Ritardo iniziale di circondamento posteriore)


Funzione: Questo parametro regola il ritardo fra il suono diretto e il primo riflesso sul lato di circondamento
posteriore del campo sonoro.
Gamma di controllo: 1 – 49 msec

■ SB ROOM SIZE (Dimensioni stanza di circondamento posteriore)


Funzione: Questo parametro regola le dimensioni apparenti del campo sonoro di circondamento posteriore.
Gamma di controllo: 0,1 – 2,0

■ SB LIVENESS (Attività di circondamento posteriore)


Funzione: Questo parametro regola la riflettività apparente delle pareti virtuali del campo sonoro di
circondamento posteriore.
Gamma di controllo: 0 – 10

86
DESCRIZIONE DEI PARAMETRI DEI CAMPI SONORI

■ REV.TIME (Tempo di riverbero)


Funzione: Questo parametro regola il tempo necessario perché un suono di riverbero denso decada di 60 dB (ad
1 kHz). Esso cambia le dimensioni apparenti dell’ambiente acustico su di una gamma estremamente
ampia.
Descrizione: Più lungo è il tempo di riverbero e più “viva” sembra la stanza di ascolto. Più breve è il tempo di
riverbero e più “attutita” sembra la stanza di ascolto.
Gamma di controllo: 1,0 – 5,0 sec
Riverbero Suono originale Riverbero
Primi suoni riflessi

60 dB 60 dB 60 dB

REV.TIME REV.TIME REV.TIME

Sorgente del Riverbero Riverbero


suono breve lungo

Valore piccolo = 1,0 s Valore grande = 5,0 s

■ REV.DELAY (Ritardo di riverbero)


Funzione: Questo parametro regola la differenza di tempo fra l’inizio del suono diretto e quello del riverbero.
Descrizione: Maggiore il valore e più tardi inizia il riverbero. Un riverbero tardivo fa sembrare la stanza più grande.
Gamma di controllo: 0 – 250 msec
Livello

Suono originale

(dB)

60 dB

Riverbero
Tempo

REV.DELAY REV.TIME

■ REV. LEVEL (Livello di riverbero)


Funzione: Questo parametro regola il volume del riverbero.
Descrizione: Maggiore il valore e più forte il riverbero.
Gamma di controllo: 0 – 100%
Livello

Suono originale
INFORMAZIONI
ADDIZIONALI

REV. LEVEL
Italiano

Tempo

87
DESCRIZIONE DEI PARAMETRI DEI CAMPI SONORI

■ DIALG.LIFT (Sollevamento dialogo)


Funzione: Questo parametro regola l’altezza dei suoni dei canali anteriori e centrale assegnando alcuni elementi
dei canali anteriori e centrale ai diffusori di presenza.
Descrizione: Più grande il valore del parametro è più alta la posizione del suono dei canali anteriori e centrale.
Opzioni: 0/1/2/3/4/5, impostazione iniziale su 3.

Per 7ch Stereo


Funzione: Questi parametri regolano il livello del volume di ciascun canale nella modalità stereo a 7 canali.
Gamma di controllo: 0 – 100%

■ CT LEVEL (Livello canale centrale)


■ SL LEVEL (Livello di circondamento sinistro)
■ SR LEVEL (Livello di circondamento destro)
■ SB LEVEL (Livello di circondamento posteriore)
■ PL LEVEL (Livello di presenza)
■ PR LEVEL (Livello di presenza destro)

Per PRO LOGIC IIx Music e PRO LOGIC II Music


■ PANORAMA
Funzione: Questo parametro estende l’immagine dei canali stereo anteriori ai diffusori di circondamento
avvolgendo in essa l’utente.
Opzioni: OFF/ON, impostazione iniziale su OFF.

■ DIMENSION
Funzione: Questo parametro regola gradualmente il campo sonoro o verso il retro o in avanti.
Gamma di controllo: –3 (verso il retro) a +3 (verso il davanti), impostazione iniziale su STD (standard).

■ CENTER WIDTH
Funzione: Questo parametro regola in varia misura l’immagine centrale da tutti e tre i diffusori anteriori. Un valore
più alto regola l’immagine verso i diffusori anteriori sinistro e destro.
Gamma di controllo: 0 (suono del canale centrale emesso solo dal diffusore centrale) a 7 (suono del canale centrale emesso
solo dai diffusori anteriori destro e sinistro), impostazione iniziale su 3.

Per PRO LOGIC IIx Music, Movie e Game


■ PLII/PLIIx (Pro Logic II/Pro Logic IIx)
Funzione: Cambia il tipo di decodifica Pro Logic da usare. La decodifica PLII crea un suono da 5.1 canali da
sorgenti a 2 canali. La decodifica PLIIx crea un suono a 6.1/7.1 canali da sorgenti a 2 canali.
Opzioni: PLII, PLIIx

Per DTS Neo:6 Music


■ C. IMAGE (Immagine centrale)
Funzione: Questo parametro regola in varia misura l’immagine centrale da tutti e tre i diffusori anteriori.
Gamma di controllo: 0 – 1,0

Per THX Cinema


■ DEC (2ch Scelta decodificatore)
Funzione: Questo parametro viene usato per riprodurre sorgenti a due canali usando THX Cinema.
Opzioni: PRO LOGIC / PLII Movie / Neo:6 Cinema

88
DIAGNOSTICA

DIAGNOSTICA
Se quest’unità non funziona a dovere, consultare la sezione del manuale che segue. Se il problema che avete non viene
trattato o se i rimedi proposti non servono, portare quest’unità nella modalità di attesa, scollegare il cavo di alimentazione
ed entrare in contatto col rivenditore autorizzato o centro assistenza YAMAHA più vicino.

■ Problemi di carattere generale

Consultare
Problema Causa Rimedio
pagina
Quest’unità non si Il cavo di alimentazione non è collegato o Collegare bene il cavo. —
accende se il la spina non è bene inserita.
pulsante STANDBY/
ON (o SYSTEM Il valore dell’impedenza non è corretto. Impostare il valore dell’impedenza adatto ai propri 25
POWER) viene diffusori.
premuto, o si porta
Il circuito di protezione del sistema si è Controllare che tutti i fili di quest’unità e dei vari 13–16
immediatamente nella
attivato. diffusori siano ben collegati e che nessuno di essi ne
modalità di attesa
tocchi un altro.
subito dopo esser
stata accesa. Quest’unità è stata esposta a forti scariche Portare quest’unità nella modalità di attesa, scollegare —
elettriche (ad esempio fulmini o elettricità il cavo di alimentazione, ricollegarlo dopo 30 secondi
statica). e riprendere l’uso di quest’unità.

Le visualizzazioni La modalità OSD è impostata su Scegliere invece la modalità di visualizzazione 53


sullo schermo non “DISPLAY OFF”. abbreviata o completa.
appaiono.
GRAY BACK del menu SET MENU si Impostare GRAY BACK su “AUTO” in modo da far 65
trova su “OFF”, ed al momento non si sempre comparire le indicazioni OSD.
riceve alcun segnale video.

Mancata riproduzione Ingresso scelto scorretto o collegamenti Collegare bene i cavi. Se il problema persiste, i cavi 18–21
scorretti. potrebbero esser difettosi.

Il microfono ottimizzatore è collegato. Scollegare il microfono ottimizzatore. —


La modalità d’ingresso viene portata su Impostare la modalità d’ingresso “AUTO”. 40
“DTS” o “ANALOG”.

Non si è scelta una sorgente di segnale Scegliere una sorgente di segnale adatta con INPUT, 33
adatta. MULTI CH INPUT o un selettore d’ingresso.

I collegamenti dei diffusori non sono Rifarli correttamente. 13


corretti.

I diffusori anteriori da usare non sono stati Scegliere i diffusori anteriori con SPEAKERS A e/o 33
scelti correttamente. B.

Il volume è abbassato. Alzare il volume. —


Il suono è silenziato. Premere MUTE o un qualsiasi tasto di funzione di 35
quest’unità per cancellare la modalità di
silenziamento e regolare il volume.
INFORMAZIONI
ADDIZIONALI

La modalità di ingresso si trova su Impostare la modalità d’ingresso “AUTO” o “DTS”. 40


“ANALOG” durante la riproduzione di un
segnale DTS.

Dei segnali che quest’unità non può Riprodurre una sorgente i cui segnali sono —
riprodurre vengono ricevuti da un riproducibili.
componente esterno, ad esempio: un CD-
ROM.

Nessuna immagine L’uscita e l’ingresso video usano tipi Attivare la funzione di conversione video. 66
differenti di prese video.
Italiano

89
DIAGNOSTICA

Consultare
Problema Causa Rimedio
pagina
La riproduzione audio Il circuito di protezione è stato attivato da Controllare che il selettore dell’impedenza sia 25
cessa un corto circuito o altro. regolato correttamente.
improvvisamente.
Controllare che i fili dei diffusori non si tocchino fra —
loro e quindi riaccendere quest’unità.

Il timer di spegnimento ha spento Accendere quest’unità e riprodurre di nuovo la —


quest’unità. sorgente di segnale.

Il suono è silenziato. Premere MUTE per cancellare la modalità di 35


silenziamento.

Funziona il diffusore Collegamenti dei cavi scorretti. Collegare bene i cavi. Se il problema persiste, i cavi 13
di un solo lato. potrebbero esser difettosi.

Bilanciamento regolato scorrettamente in Regolare le impostazioni di SPEAKER LEVEL. 60


SET MENU.

Solo il diffusore Durante la riproduzione di segnale


centrale produce monoaurale con un programma CINEMA
volumi accettabili. DSP, esso viene mandato al canale
centrale, mentre quelli anteriori ed di
circondamento emettono effetti sonori.

I diffusori di effetto I programmi di campo sonoro vengono Premere STRAIGHT/EFFECT per attivarli. 39
non producono spenti.
suono.
Si sta usando una sorgente di segnale o Scegliere un altro programma di campo sonoro. 34
una combinazione di programmi che non
produce suono da tutti i canali.

Il diffusore centrale Il livello di uscita del diffusore centrale è Aumentare il livello del diffusore centrale. 60
non produce suono. regolato sul minimo.

CENTER SP del SET MENU si trova su Scegliere la modalità appropriata al proprio diffusore 58
“NONE”. centrale.

Uno dei programmi HiFi DSP (salvo Scegliere un altro programma di campo sonoro. 34
quello 7ch Stereo) è stato scelto.

I diffusori di Il livello di uscita dei diffusori di Aumentare il livello dei diffusori di circondamento. 60
circondamento non circondamento è regolato sul minimo.
producono suono.
SURR L/R SP del SET MENU si trova su Scegliere l’impostazione adatta ai diffusori di 59
“NONE”. circondamento sinistro e destro.

Una sorgente monoaurale o stereo sta Premere STRAIGHT/EFFECT per attivare i campi —
venendo riprodotta con STRAIGHT. sonori.

I diffusori di I diffusori di presenza sono stati scelti. Scegliere i diffusori di circondamento posteriore con 63
circondamento PR/SBch SELECT.
posteriore non
producono suono. SURR L/R SP del SET MENU si trova su Se i diffusori di circondamento sinistro e destro sono 59
“NONE”. regolati su “NONE”, quelli di circondamento
posteriori vengono anch’essi regolati automaticamente
su “NONE”. Scegliere l’impostazione adatta ai
diffusori di circondamento sinistro e destro.

SURR B L/R SP del SET MENU si trova Selezionare “SMLx1”, “SMLx2”, “LRGx1” o 59
su “NONE”. “LRGx2”.

Il subwoofer non LFE/BASS OUT del menu SET MENU si Scegliere “SWFR” o “BOTH”. 59
produce suono. trova su “FRNT” quando un segnale
Dolby Digital o DTS viene riprodotto.

LFE/BASS OUT del menu SET MENU si Scegliere “BOTH”. 59


trova su “SWFR” o “FRNT” quando un
segnale a 2 canali viene riprodotto.

Il segnale riprodotto non contiene


frequenze bassissime.

90
DIAGNOSTICA

Consultare
Problema Causa Rimedio
pagina
Delle sorgenti Dolby I componenti collegati non sono stati Impostare correttamente il componente —
Digital o DTS non regolati in modo da emettere segnali consultandone il manuale.
possono venire digitali Dolby Digital o DTS.
riprodotte.
(L’indicatore Dolby La modalità d’ingresso viene portata su Impostare la modalità d’ingresso “AUTO” o “DTS”. 40
Digital o DTS del “ANALOG”.
display del pannello
anteriore non si
accende.)

Si sente un “ronzio”. Collegamenti dei cavi scorretti. Collegare bene gli spinotti audio. Se il problema —
persiste, i cavi potrebbero esser difettosi.

Nessun collegamento dal giradischi al Collegare il cavo di messa a terra del giradischi al 21
terminale GND. terminale GND di quest’unità.

Il livello del volume è Il disco analogico viene riprodotto su di Il giradischi deve venire collegato a quest’unità 21
basso durante la un giradischi a cartuccia MC (bobina attraverso un amplificatore MC.
riproduzione di un mobile).
disco analogico.

Il volume non può Il componente collegato alle prese OUT Accendere tale componente. —
venire aumentato o il (REC) di quest’unità è spento.
suono è distorto.

Gli effetti sonori non Non è possibile registrare gli effetti


possono venire sonori.
registrati.

Una sorgente non può Il componente sorgente non è collegato Collegare la sorgente alle prese DIGITAL INPUT. 18–21
venire registrata alle prese DIGITAL INPUT di
digitalmente usando quest’unità.
la presa DIGITAL
OUTPUT. Alcuni componenti non possono registrare
le sorgenti di segnale Dolby Digital o
DTS.

Una sorgente non può Il componente sorgente non è collegato Collegare la sorgente alle prese analogiche AUDIO 18–21
venire registrata alle prese AUDIO IN di quest’unità. IN.
analogicamente
usando la presa
AUDIO OUT.

I parametri di campo MEMORY GUARD del SET MENU si Scegliere “OFF”. 66


sonoro ed alcune trova su “ON”.
altre impostazioni di
quest’unità non
possono venire
cambiati.

Quest’unità non Il microprocessore interno si è bloccato a Scollegare il cavo di alimentazione dalla presa e —
funziona causa di una scarica elettrica, ad esempio ricollegarlo di nuovo dopo 30 secondi.
correttamente. un fulmine o elettricità statica eccessiva, o
a causa di un’alimentazione di voltaggio
INFORMAZIONI
ADDIZIONALI

troppo basso.

“CHECK SP WIRES” I cavi dei diffusori sono in corto. Controllare che i collegamenti dei diffusori siano 13
appare sul display del corretti.
pannello anteriore.
Italiano

91
DIAGNOSTICA

Consultare
Problema Causa Rimedio
pagina
Ci sono rumori ed Quest’unità è troppo vicina alle macchina Allontanare quest’unità da quelle macchine. —
interferenze dovuti a digitali o ad radiofrequenza.
macchine digitali o a
radiofrequenza.

L’immagine è La sorgente video usa segnali codificati


disturbata. per evitare la duplicazione.

C’è rumore durante la La visualizzazione OSD può essere Scegliere OFF del CMPNT OSD. 66
visualizzazione OSD. disturbata se la visualizzazione OSD viene
visualizzata attraverso collegamenti video
Component.

Quest’unità si porta La temperatura interna diviene troppo alta Attendere per circa 1 ora che quest’unità si raffreddi e —
improvvisamente ed il circuito di sicurezza si attiva quindi riaccenderla.
nella modalità di automaticamente.
attesa.

■ Sintonizzatore

Consultare
Problema Causa Rimedio
pagina
Ricezione stereo in FM Le caratteristiche delle trasmissioni Controllare i collegamenti dell’antenna. 23
disturbata. stereo in FM possono causare questo Provare un’antenna FM direzionale di alta
problema se l’emittente è troppo qualità.
lontana o se le caratteristiche di
ingresso dell’antenna sono scadenti. Usare il metodo manuale di sintonizzazione. 41

C’è distorsione e la Ci sono interferenze da percorsi Regolare la posizione dell’antenna in modo —


ricezione non migliora multipli. da eliminare le interferenze da percorsi
neppure con una buona multipli.
FM antenna FM.

La stazione desiderata Il segnale è troppo debole. Provare un’antenna FM direzionale di alta 23


non è ricevibile con la qualità.
sintonizzazione
automatica. Usare il metodo manuale di sintonizzazione. 41

Le stazioni già Quest’unità non è stata alimentata per Preselezionare le stazioni una seconda volta. 42
preselezionate non molto tempo.
possono più venire
messe in sintonia.

La stazione desiderata Il segnale è debole o i collegamenti Controllare i collegamenti dell’antenna AM —


non è ricevibile con la dell’antenna scadenti. a quadro ed orientarla nel modo migliore.
sintonizzazione
automatica. Usare il metodo manuale di sintonizzazione. 41

AM Ci sono continui crepitii Rumori dovuti a fultimi, luci a Usare un’antenna esterna ed un filo di terra. —
e sibili. fluerescenza, motori, termostati ed Questo aiuta, ma è difficile eliminare tutto il
altri apparecchi elettrici. rumore.

Si sentono ronzii e Un televisore limitrofo è in uso. Allontanare quest’unità dal televisore. —


sibili.

92
DIAGNOSTICA

■ Telecomando

Consultare
Problema Causa Rimedio
pagina
Il telecomando non Distanza o angolazione scorretta. Il telecomando funziona entro 6 m e a non più di 30 8
funziona o funziona gradi dal pannello anteriore.
male.
La luce solare diretta (da una lampada a Cambiare la posizione di quest’unità. —
fluorescenza o altro) colpisce il sensore di
telecomando di quest’unità.

Le batterie sono indebolite. Sostituire tutte le batterie. 3


AMP/SOURCE/TV è regolato in modo Impostare AMP/SOURCE/TV in modo corretto. —
scorretto. Quando si utilizza questa unità, impostare nella
posizione AMP. Quando si utilizza il componente
selezionato col pulsante di selezione di ingresso,
impostare nella posizione SOURCE. Quando si
utilizza il televisore nell’area DTV o PHONO,
impostare nella posizione TV.

Il codice di telecomando non è stato Impostare correttamente il codice di telecomando. 69


impostato correttamente.
Provare un altro codice della stessa marca. 69
Anche se il codice di telecomando è Programmare le funzioni necessarie 71
impostato correttamente, alcuni modelli indipendentemente nei pulsanti programmabili con la
possono non rispondere al telecomando. funzione di apprendimento.

Il telecomando non La batterie di questo telecomando o Sostituire le batterie. 3


“apprende” nuove dell’altro sono scariche.
funzioni.
La distanza fra i due telecomandi è Mettere i telecomandi alla distanza giusta. 71
eccessiva o insufficiente.

La codifica o modulazione dei segnali L’apprendimento non è possibile. —


dell’altro telecomando non è compatibile
con quelle di questo.

La memoria è esaurita. Cancellare altre funzioni non necessarie per fare 76


posto a quelle nuove.

INFORMAZIONI
ADDIZIONALI
Italiano

93
GLOSSARIO

GLOSSARIO
■ Dolby Surround
Formati audio Il sistema Dolby Surround impiega un sistema di
registrazione a 4 canali che riproduce effetti sonori
■ Dolby Digital realistici e dinamici. Ci sono i 2 canali anteriori destro e
Il sistema Dolby Digital è un sistema di circondamento sinistro (stereo), un canale centrale per i dialoghi
digitale che vi dà un audio multicanale completamente (monofonico) ed un canale di circondamento per effetti
indipendente. Esso fornisce 5 canali audio a tutta gamma, speciali (monofonico). Il canale di circondamento
3 canali anteriori (sinistro, centrale e destro) e 2 canali riproduce suono entro una gamma ridotta di frequenze.
stereo di circondamento. Con un canale addizionale Il sistema Dolby Surround viene usato con praticamente
specialmente per gli effetti di basso chiamato LFE (effetti tutte le videocassette e i dischi laser, e con molte
di bassa frequenza), il sistema ha in tutto 5.1 canali (quello trasmissioni televisive o via cavo. Il decodificatore Dolby
LFE viene contato come 0.1 canale). Usando segnale Pro Logic che quest’unità incorpora usa un sistema di
stereo a 2 canali per i diffusori di circondamento, è processamento digitale dell’immagine che stabilizza
possibile ottenere effetti sonori di movimento e automaticamente il volume di ciascun canale per
circondamento più accurati di quanto sia possibile con enfatizzare gli effetti sonori e la loro direzionalità.
Dolby Surround. La gamma dinamica ampia (dal volume
massimo e quello minimo) riprodotta dai 5 canali a tutta ■ DTS 96/24
gamma e l’orientamento preciso generato usando il DTS 96/24 offre una qualità audio senza precedenti per
processamento digitale dei suoni fornisce agli ascoltatori l’audio multicanale di segnale DVD-Video, ed è
livello finora mai visti di eccitazione e realismo. pienamente compatibile con i decodificatori DTS. Il
numero “96” indica una frequenza di campionamento da
■ Dolby Digital EX 96 kHz (il doppio dei consueti 48 kHz). “24” indica una
Dolby Digital EX crea 6 canali di uscita a tutta banda da lunghezza di parola di 24 bit. DTS 96/24 offre una qualità
sorgenti a 5.1 canali. Ciò viene fatto con un decodificatore equivalente all’originale a 96/24, e sonoro a 96/24 a 5.1
matriciale che produce 3 canali di circondamento dai 2 canali con video di massima qualità e movimento naturale
della registrazione originale. Per ottenere i migliori per colonne sonore di programmi musicali e film su DVD-
risultati possibile, Dolby Digital EX deve venire usato con Video.
colonne sonore registrate col sistema Dolby Digital
Surround EX. Con il canale addizionale è possibile ■ DTS (Digital Theater Systems)
produrre suoni in movimento più dinamici e realistici, in Digital Surround
particolare con scene con suoni che “volano sopra” o Il sistema di circondamento digitale DTS è stato
“volano attorno” l’ascoltatore. sviluppato per sostituire le colonne sonore analogiche di
film con suono digitale a 6 canali e sta guadagnando di
■ Dolby Pro Logic II popolarità nei cinema di tutto il mondo. Digital Theater
Dolby Pro Logic II è una tecnologia avanzata usata per Systems Inc. ha sviluppato un sistema analogo per
decodificare una grande quantità di programmi Dolby l’ascolto in casa, rendendo possibile il godere della
Surround preesistenti. Questa nuova tenologia permette la profondità e spazialità del suono DTS anche senza uscire.
riproduzione di 5 canali con 2 canali anteriori, uno destro Questo sistema produce suono praticamente privo di
ed uno sinistro, 1 canale centrale e 2 canali di distorsione da suono a 6 canali (canali sinistro destro e
circondamento, uno destro ed uno sinistro (invece di 1 centrale, 2 canali di circondamento più un canale LFE
solo canale di circondamento come avviene per la considerato pari a 0.1 canali, ad esempio un subwoofer,
tecnologia Pro Logic convenzionale). Oltre alla modalità pari a 5.1 canali). Quest’unità include un decodificatore
Movie, le modalità Music e Game sono inoltre disponibili DTS-ES che permette la riproduzione di 6.1 canali
per la riproduzione di sorgenti a 2 canali. aggiungendo un canale di circondamento posteriore ad un
■ Dolby Pro Logic IIx sistema a 5.1 canali preesistente.
Dolby Pro Logic IIx è una nuova tecnologia che permette ■ Neo:6
la riproduzione multicanale 6.1 o 7.1 di sorgenti a 2 canali Neo:6 decodifica sorgenti convenzionali a 2 canali per la
o multicanale. C’è una modalità Music per musica, una riproduzione a 6 canali. Esso permette la riproduzione con
Movie per film ed una Game per videogiochi. canali a tutta gamma con una separazione superiore,
paragonabile a quella dei segnali digitali discreti. Sono
disponibili due modalità; quella “Music” per musica e
quella “Cinema” per film.

94
GLOSSARIO

■ PCM (Linear PCM)


Quello Linear PCM è un formato di segnale in cui il Programmi di campo sonoro
segnale audio analogico viene digitalizzato, registrato e
trasmesso senza compressione. Esso viene usato ■ CINEMA DSP
prevalentemente in CD e DVD. Il sistema PCM impiega Dato che i sistemi Dolby Surround e DTS erano stati
una tecnica particolare per il campionamento di segnale progettati originariamente per l’uso in cinema, il loro
analogico, dividendolo in piccoli segmenti. Con una effetto è maggiore in un cinema dotato di molti diffusori e
tecnica chiamata “pulse code modulation” (modulazione progettato per ottenere effetti acustici. In casa, invece, le
codice ad impulsi), il segnale analogico viene codificato dimensioni dell’ambiente, il materiale delle pareti, il
sotto forma di impulsi e quindi modulato per la numero dei diffusori e così via possono differire
registrazione. considerevolmente e causare differenze nella resa
acustica. Sulla base di dati misurati in ambienti reali,
YAMAHA CINEMA DSP usa una tecnologia di campo
sonoro originale YAMAHA per combinare i sistemi Dolby
Pro Logic, Dolby Digital e DTS e riprodurre l’esperienza
visiva ed acustica di un cinema a casa vostra.

■ SILENT CINEMA
YAMAHA ha sviluppato un algoritmo DSP per cuffie che
produce un suono naturale e realistico.
I parametri per cuffia sono stati fissati per ciascun campo
sonoro in modo che tutti i programmi di campo sonoro
sono riproducibili accuratamente anche in cuffia.

■ Virtual CINEMA DSP


YAMAHA ha sviluppato un algoritmo Virtual CINEMA
DSP che permette di riprodurre campi sonori di
circondamento DSP anche senza i diffusori di
circondamento usando cosiddetti diffusori virtuali.
E’ anche possibile usare il sistema Virtual CINEMA DSP
usando un sistema a solo due diffusori che non include un
diffusore centrale.

INFORMAZIONI
ADDIZIONALI
Italiano

95
GLOSSARIO

■ Processamento THX Cinema


Informazioni audio THX è un gruppo di standard e tecnologie stabilite dalla
casa di produzione cinematografica di fama mondiale
■ ITU-R Lucasfilm Ltd. THX è nata dal desiderio personale di
ITU-R è il settore per la comunicazione radio della ITU George Lucas di rendere la riproduzione della colonna
(International Telecommunication Union). La ITU-R sonora di un film a casa vostra o al cinema il più vicina
raccomanda una posizione standard dei diffusori usata in possibile a quella che il regista intendeva fosse.
molti ambienti di ascolto professionali, come per studi di Le colonne sonore di film vengono missate in speciali
masterizzazione. cinema chiamati “dubbing stages” e progettate per la
riproduzione in cinema dotati di simili attrezzature. La
■ Canale 0.1 LFE
colonna sonora pronta viene quindi registrata direttamente
Questo canale riproduce esclusivamente segnali a bassa
su disco LD, videocassetta, DVD, ecc. e non viene
frequenza. La gamma di frequenze che accetta va da
cambiata per la riproduzione in casa.
20 Hz a 120 Hz. Questo canale viene di solito contato
Gli ingegneri THX hanno sviluppato tecnologie esclusive
come 0.1 canali perché si limita a rinforzare i bassi, a
che permettono di tradurre accuratamente i suoni da un
differenza degli altri 5/6 canali di un sistema Dolby
ambiente come quello di un cinema in quello a casa
Digital o DTS di sistemi a 5.1/6.1 canali, che riproducono
vostra, eliminando gli errori tonali e spaziali che si creano.
tutte le frequenze.
In quest’unità, se l’indicatore THX è attivo, le
■ Frequenza di campionamento e numero caratteristiche THX vengono aggiunte automaticamente
di bit di quantizzazione alle modalità Cinema (ad esempio THX Cinema e THX
Quando si digitalizza un segnale audio analogico, il Surround EX).
numero di volte che viene campionato per secondo viene Decorrelazione adattiva (Adaptive Decorrelation)
chiamato frequenza di campionamento, mentre il grado di In un cinema un grande numero di diffusori di
accuratezza nella conversione del livello del suono in un circondamento contribuisce a creare un suono di
valore numerico viene chiamato il numero di bit di circondamento completo, ma in casa si possiedono di
quantizzazione. solito solo due diffusori. Ciò può far sì che i diffusori di
La gamma di frequenze riproducibili viene determinata circondamento suonino come una cuffia, senza profondità
dalla frequenza di campionamento, mentre la gamma e invilluppo. I suoni di circondamento inoltre collassano
dinamica viene determinata dal numero di bit di nel diffusore più vicino mano a mano che ci si allontana
quantizzazione. In principio, più alta la frequenza di dalla posizione di ascolto. Adaptive Decorrelation cambia
campionamento e più alta la gamma delle frequenze leggermente il momento e la fase di riproduzione di un
riproducibili, e più alto il numero dei bit di quantizzazione canale di circondamento rispetto all’altro. Questo espande
e più alta la qualità del suono. la posizione di ascolto e crea – con due soli diffusori la –
stessa ampiezza di circondamento spaziale ottenuta in un
cinema.
Riequalizzazione
Il bilanciamento tonale di una colonna sonora è troppo
luminoso e duro se la riproduzione avviene attraverso
sistemi audio da casa perché essa era stata intesa per la
riproduzione in cinema con impianti molto diversi. La
riequalizzazione fa riprendere il bilanciamento tonale
corretto per la riproduzione di una colonna sonora a casa
propria.
Adattamento dei timbri (Timbre Matching)
L’orecchio umano cambia la nostra percezione di un
suono a seconda della direzione da cui esso proviene. In
un cinema, un grande numero di diffusori di
circondamento fa sì che le informazioni di circondamento
siano ovunque. In casa, si possiedono solo due diffusori
sui lati della testa. La caratteristica di adattamento dei
timbri (Timbre Matching) filtra l’informazione che va a
diffusori di circondamento in modo da avvicinarne le
caratteristiche tonali a quello del suono prodotto dai
diffusori anteriori. Questo assicura passaggi senza
soluzione di continuità fra i diffusori anteriori e di
circondamento.

96
GLOSSARIO

■ THX Select
Prima di poter essere certificato come THX Select, un Informazioni sul segnale video
componente Home Theater deve passare una serie di test
di qualità e performance rigorosi. Solo allora può fregiarsi ■ Segnale video Component
del logo THX Select, che garantisce che i prodotti Home In un sistema di segnale Component, il segnale video
Theatre che acquistate vi posano dare le prestazioni viene separato in segnale Y di luminanza e segnali PB e PR
promesse per anni ed anni. Le caratteristiche richieste da di crominanza. Il colore viene riprodotto più fedelmente
THX Select coprono ogni aspetto del prodotto, incluse con questo sistema dato che i segnali sono tutti
l’amplificazione di potenza, la preamplificazione ed il indipendenti. Il segnale Component viene anche chiamato
controllo, oltre a centinaia di altri parametri sia digitali che a “differenza di colore” perché il segnale di luminanza
analogici. viene sottratto da quello di colore.
Per la riproduzione di segnale Component è necessario un
■ THX Surround EX monitor dotato di ingressi Component.
THX Surround EX - Dolby Digital Surround EX è stato
sviluppato in collaborazione dalla Dolby Laboratories e ■ Segnale video composito
dalla THX Ltd. Il segnale video composito è composto da tre elementi: il
In un cinema, le colonne sonore codificate con la colore, la luminosità e la sincronizzazione. Una presa per
tecnologia Dolby Digital Surround EX possono riprodurre video composito trasmette questi tre segnali insieme.
un canale extra aggiunto durante il missaggio del
■ Segnale S-video
programma. Questo canale, chiamato di circondamento
Con il sistema S-video, il segnale video viene trasmesso
posteriore, situa dei suoni dietro l’ascoltatore
normalmente con un cavo a spinotti già separato in
complementando quelli anteriore sinistro, anteriore
segnale Y di luminanza e segnale C di crominanza con un
centrale, anteriore destro, circondamento sinistro,
cavo S-video. Usando una presa S VIDEO si eliminano le
circondamento destro e del subwoofer. Questo canale
perdite di segnale e si ottengono una riproduzione e
addizionale permette di creare immagini acustiche più
registrazione di qualità superiore.
dettagliate dietro all’ascoltatore e porta maggiore
profondità, ambienza e localizzazione al suono.
Le confezioni dei film creati con Dolby Digital Surround
EX, quando immessi sul mercato consumatori possono
portare messaggi che ne confermano la presenza. Un
elenco di film che possiedono questa caratteristica può
esser trovato nel sito Web della Dolby www.dolby.com.
Una lista dei titoli DVD disponibili che possiedono questa
caratteristica può esser trovato nel sito Web www.thx.com.
Solo i ricevitori e controller che portano il logo THX
Surround EX e si trovano nella modalità THX Surround
EX riproducono correttamente questi segnali.
Questo prodotto può anche attivare la modalità THX
Surround EX durante la riproduzione a 5.1 canali di
materiale che non sia Dolby Digital Surround EX. In tali
casi, le informazioni mandate ai canali di circondamento
posteriore dipendono dal film e possono essere piacevoli o
meno a seconda della colonna sonora e dei gusti
individuali.
INFORMAZIONI
ADDIZIONALI
Italiano

97
DATI TECNICI

DATI TECNICI
SEZIONE AUDIO SEZIONE VIDEO
• Potenza di uscita RMS minima per i canali anteriori, centrale, di • Tipo di segnale video ..................................................... PAL/NTSC
circondamento e circondamento posteriore
• Rapporto segnale/rumore ........................................................ 60 dB
Da 20 Hz a 20 kHz, 0,04% di DAC, 8 Ω ............................ 120 W
• Risposta in frequenza (MONITOR OUT)
• Potenza massima (EIAJ)
Composito, S-video ............................. Da 5 Hz a 10 MHz, –3 dB
[modelli per Australia, Cina, Corea, Asia e Generale]
Component .......................................... Da 5 Hz a 60 MHz, –3 dB
1 kHz, 10% di DAC, 8 Ω .................................................... 170 W
• Potenza dinamica (IHF) SEZIONE FM
[modelli per USA, Canada, Cina, Australia, Asia, Corea e Generale] • Gamma di sintonia
8/6/4/2 Ω ....................................................... 155/195/250/330 W [Modelli per USA e Canada] ...................... Da 87,5 a 107,9 MHz
• Potenza standard di uscita DIN [modelli per G.B. ed Europa] [Modelli per Asia e Generale]
1 kHz, 0,7% di DAC, 4 Ω ................................................... 170 W ............................................ Da 87,5/87,50 a 108,0/108,00 MHz
[Altri modelli] ......................................... Da 87,50 a 108,00 MHz
• Potenza di uscita IEC [modelli per G.B. ed Europa]
1 kHz, 0,04% di DAC, 8 Ω ................................................. 125 W • Sensibilità utilizzabile (IHF) ................................ 1,0 µV (11,2 dBf)

• Fattore di smorzamento (IHF) • Rapporto segnale/rumore (IHF)


Da 20 Hz a 20 kHz, 8 Ω................................................... 140 o più Mono/Stereo ............................................................. 76 dB/70 dB

• Risposta in frequenza • Distorsione armonica (1 kHz)


CD nei canali anteriori L/R ................ Da 10 Hz a 100 kHz, –3 dB Mono/Stereo ................................................................ 0,2%/0,3%

• Distorsione armonica complessiva (DAC) • Separazione stereo (1 kHz) ..................................................... 42 dB


Da PHONO a REC OUT (da 20 Hz a 20 kHz, 1 V) ............0,02% • Risposta in frequenza ..................... Da 20 Hz a 15 kHz +0,5, –2 dB
CD, ecc. ai canali anteriori L/R (da 20 Hz a 20 kHz, 60 W, 8 Ω) .... 0,04%
• Rapporto segnale/rumore (IHF-A Network) SEZIONE AM
PHONO (5 mV) ai canali anteriori L/R • Gamma di sintonia
[Modelli per la GB, l’Europa e l’Australia] ...........................81 dB [Modelli per USA e Canada] ...........................Da 530 a 1710 kHz
[Altri modelli] .......................................................................86 dB [Modelli per Asia e Generale] ........ Da 530/531 a 1710/1611 kHz
Da CD (250 mV) a diffusori anteriori L/R, Effetti Off .......100 dB [Altri modelli] ..................................................Da 531 a 1611 kHz
• Rumore residuo (IHF-A Network) • Sensibilità utilizzabile ........................................................300 µV/m
Diffusori anteriori L/R ......................................... 150 µV o meno
DATI GENERALI
• Separazione canali (1 kHz/10 kHz)
PHONO (terminato) a diffusori anteriori L/R ........... 60 dB/55 dB • Alimentazione
CD (terminato 5.1 kΩ) a diffusori anteriori L/R ........60 dB/45 dB [Modelli per USA e Canada] ........................ C.a. da 120 V/60 Hz
[Modello per l’Australia] .............................. C.a. da 240 V/50 Hz
• Controllo dei toni (diffusori anteriori L/R) [Modello per la Cina] ................................... C.a. da 220 V/50 Hz
Potenziamento/riduzione BASS .................................±6 dB/50 Hz [Modello per la Corea] ................................. C.a. da 220 V/60 Hz
Frequenza di turnover dei bassi (BASS) .............................350 Hz [Modelli per USA e Canada] ........................ C.a. da 230 V/50 Hz
Potenziamento/riduzione TREBLE..........................±6 dB/ 20 kHz [Modello Generale] .....C.a. da 110/120/220/230-240 V, 50/ 60 Hz
Frequenza di turnover degli acuti (TREBLE) ....................3,5 kHz [Modello per l’Asia] ................. C.a. da 220/230-240 V, 50/ 60 Hz
• Uscita cuffie .............................................................. 150 mV/100 Ω • Consumo
• Sensibilità/impedenza d’ingresso [Modelli per USA e Canada] ..................................500 W/630 VA
PHONO ................................................................... 3,5 mV/47 kΩ [Altri modelli] ...................................................................... 500 W
CD, ecc. ................................................................. 200 mV/47 kΩ • Consumo in modalità di attesa
MULTI CH INPUT ............................................... 200 mV/47 kΩ [Modelli per Asia e Generale ] (C.a. da 240 V/50 Hz)
• Livello/impedenza di uscita .............................................................................. 0,8 W o meno
REC OUT.............................................................. 200 mV/1,2 kΩ [Altri modelli]........................................................... 0,5 W o meno
PRE OUT .................................................................. 1,0 V/500 Ω • Prese di servizio
SUBWOOFER .......................................................... 2,0 V/500 Ω [Modelli per USA e Canada]
ZONE 2 OUTPUT .............................. 2 (per un totale di 100 W/0,8 A al massimo)
(Modelli solo per USA, Canada, G.B., Europa [Modelli per G.B. e Australia]
ed Australia ].......................................................... 1,0 V/1,2 kΩ ......................................... 1 (per un totale di 100 W al massimo)
ZONE 3 OUTPUT [Modelli per Cina ed Europa]
(Modelli solo per USA, Canada, G.B., Europa ........................................ 2 (per un totale di 100 W al massimo)
ed Australia ].......................................................... 1,0 V/1,2 kΩ [Modelli per Asia e Generale]
.......................................... 2 (per un totale di 50 W al massimo)
• Dimensioni (L x A x P) .................................435 x 171 x 433,5 mm
• Peso ....................................................................................... 15,5 kg

98