Sei sulla pagina 1di 1

PAVIA

Marted 5 marzo 2002

REDAZIONE
 Numero verde 800011792
 Orari per il pubblico: tutti i giorni
dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30
 Abbonamenti: U 0382/46.06.83
 Pubblicit: A. Manzoni & C.
U 0382/43.91.11
Via S. Paolo 16, 8.30-12.30 / 15.00-19.00

CALENDARIO

U S.O.S. EMERGENZA SANITARIA..118

E il 64 giorno dellanno, ne mancano 301


Ricorrenza:
S. Olivia

Polizia................................113
Carabinieri........................112
Vigili del fuoco................115
Vigili urbani...........0382/5451
Polstrada................0382/5121
Polfer....................0382/31795
Questura................0382/5121

Il sole nasce alle 6.59


e tramonta alle 18.10

Servizio ambulanze
Croce Verde.....0382/527777
Croce Rossa.....0382/472351
Belgioioso..........0382/969278
Casorate...............02/9056161
Enel....................0382/530175
Gas (ASM)..........0382/21618

Centro commerciale, arriva il progetto


Luned la presentazione ufficiale
della mega-struttura a Borgarello
di Filiberto Mayda

LA GRANDE
DISTRIBUZIONE
Centro commerciale integrato di opere di interesse
pubblico. Ecco la definizione
che ne viene data. E per spiegare come malgrado le paure dei commercianti e le obiezioni della politica questa
idea sia buona e giusta, le
due societ che intendono costruirlo (in particolare la
grande immobiliare portoghese Sonae Imobiliaria anche
se la presentazione a cura
della Gsc) hanno scomodato fior di esperti: un professore della Bocconi per far comprendere i vantaggi della ricaduta economica per Pavia e
come il piccolo commercio, invece di averne ricadute negative, ne trarr dei vantaggi;
un altro docente universitario, urbanista di fama, per
chiarire la qualit dellintervento, il basso impatto ambientale e altro ancora; e infine uno dei pi importanti
esperti di viabilit, larchitetto Francesco Re, noto per
aver messo mano al Piano
traffico di Parigi. Loccasione
ghiotta per chi contrario
al progetto: non si tratta infatti di una conferenza stampa,
bens di un convegno con annesso dibattito. Insomma, gi
si possono sollevare delle
obiezioni.
In questa vicenda, tuttavia,
aleggia un paradosso. In Provincia di Pavia non era esaurito il contingente, ossia lo
spazio per nuovi insediamenti commerciali? S, ma fa lo
stesso. Nel senso che il nuovo
regolamento della Regione lascia aperte soluzioni alternative. In buona sostanza, tutto
sta nella valutazione che d
del progetto la conferenza dei
servizi. La quale composta
dal Comune di Borgarello,
dalla Provincia e dalla stessa
Regione. Il sindaco di Borgarello, pur avendo pi volte
detto di non conoscere a fondo la questione, assolutamente favorevole (la ricaduta
economica sul Comune sarebbe a dir poco eccezionale); la
Provincia ha gi spiegato di
non essere daccordo, la Regione pronta a dire s. Due a
uno: con questo risultato lautorizzazione ci sarebbe. Ma il
Pirellone chiede lunanimit,
non vuole mettersi contro

IL CASO

Lavori al via
il mese prossimo
PAVIA. Coster 2066 euro (4 milioni di lire) rimuovere il passaggio pedonale rialzato di viale Cremona. Ne ho
parlato con lassessore ai lavori pubblici Giuliano Ruffinazzi, che mi ha detto che
questa la cifra che servir
per togliere il rallentatore e
ripristinare la strada e i lavori dovrebbero iniziare ad aprile, spiega Fabio Castagna,
presidente del quartiere Pavia Est. A met dicembre la
decisione della giunta comunale di rimuovere il manufatto di viale Cremona, dopo i test audiometrici sollecitati dai
cittadini che avevano raccolto numerose firme per protestare contro la rumorosa installazione. Le verifiche avevano riscontrato picchi di rumore al di sopra delle soglie
di accettabilit.
Sono passati quasi cento
giorni, ma il simil-dosso ancora l. Il quartiere chiede
che il passaggio pedonale rialzato venga rimosso quanto
prima dal momento che non

PAVIA. Quattro mesi dopo la prima notizia ufficiosa,


la proposta per un maxi-centro commerciale a Borgarello
(che si dovrebbe chiamare La Nuova Fabbrica: cento milioni di euro gli investimenti previsti) fa un passo avanti.
Luned prossimo, 11 marzo, il progetto sar infatti ufficialmente presentato in un incontro che si terr (dalle
ore 10 in avanti) presso la Camera di Commercio.
lamministrazione provinciale (gi ci saranno le proteste
del Comune di Pavia). E allora, si spera che la politica,
ossia Forza Italia (pronta a sostenere il progetto) e parte di
An convincano lassessore
provinciale al Commercio e
al Territorio, Romano Gandini. Secondo gli operatori saranno i numeri a convincere:
800 posti di lavoro, altrettanti

per lindotto, investimenti


per 100 milioni di euro di cui
una buona parte a favore di
aziende pavesi. Ragioniamo
globalmente, investiamo localmente, garantiscono Sonae e Gsc. Da questo momento inizia la trattiva ufficiale,
in particolare con le associazioni dei commercianti il cui
no sembrava essere stato
definitivo.

Ecco dove
sorger
il centro
commerciale
di Borgarello
e il progetto
di massima
della maxi
struttura

Dar lavoro a ottocento persone


Pi di 100 negozi e unarea di vendita su 45.000 metri quadri
PAVIA. Ottocento posti di lavori, di cui la met destinati alle donne. E questo dato, per ora presunto, che le societ Gsc Srl e Sonae
metteranno sul piatto delle trattative. Nella bozza di progetto aggiustata nella sua seconda versione vengono indicate nel dettaglio le caratteristiche del centro

commerciale La Nuova Fabbrica, nome che, in qualche modo, lascia pensare ad una sorta di sostituzione della grande distribuzione in luogo della fabbrica che non
ci sar pi, ossia la Erc. Dal punto
di vista urbanistico nessun problema, dopo le modifiche adottate dallamministrazione di Borgarello.

LA SCHEDA

Una multinazionale
del maxi-commercio
PAVIA. Sonae Imobiliaria (www.sonaeimobiliaria.com) una delle pi importanti
societ, o forse sarebbe meglio dire multinazionali, che si occupano della realizzazione e
gestione di centri commerciali. In Italia la sede operativa di Milano attiva solo da un anno, ma ha gi messo in piedi due corpose iniziative: la prima appunto quella di Borgarello, laltra sulla quale vi una certa riservatezza riguarda una centro commerciale (senza ipermercato, quindi di pi modeste dimensioni) allinterno di un centro cittadino. Con due sedi in Portogallo (Lisbona e
Porto), dove ci sono gli uffici centrali, la So-

nae presente anche in Spagna, Grecia, Germania e Brasile. Al momento il progetto pi


importante in corso a San Paolo del Brasile, sta realizzando quello che sar probabilmente il pi grande centro commerciale del
mondo. In Europa la sua opera di punta il
Centro Colombo di Lisbona che ha recentemente ricevuto il premio per il miglior centro commerciale europeo. Con 120mila metri
quadrati di superficie commerciale su 3 piani, 90mila metri quadrati di parcheggio, 200
negozi, 40 ristoranti, una multisale con 12
schermi e una piscina olimpica, nel 2001 ha
avuto pi di 32 milioni di visite.

Coster duemila euro al Comune


rimuovere il dosso di viale Cremona
Il dosso
di viale
Cremona
(troppo
rumoroso)
sar
tolto
il mese
prossimo
Una
operazione
che coster
alle casse
del Comune
non meno
di duemila
euro

in linea con il codice della


strada n con il piano di azzonamento acustico determinato da questa sesta amministrazione, afferma Castagna.
Il passaggio pedonale rialzato era stato realizzato allo scopo di ridurre la velocit dei
mezzi e cos mettere in sicurezza la trafficata arteria stradale. Dai residenti del quartie-

re non stato accolto bene,


soprattutto da quanti vi abitano a ridosso, poich quel tratto di viale Cremona diventato pi rumoroso per lo stridere dei freni dei veicoli e per il
fracasso del carico degli autoarticolati. Dalle numerose
riunioni in quartiere, alla presenza dellassessore al traffico Fabio Zucca, sono sorti

dubbi e perplessit sulla regolarit del manufatto. Infatti,


anche se i tecnici del Comune
non hanno mai voluto definirlo dosso, secondo il codice della strada una tale realizzazione non potrebbe essere posizionata su strade in cui passano anche mezzi di soccorso.
Dopo la decisione di eliminare il simil-dosso, per cercare di risolvere il problema della velocit dei veicoli lufficio
traffico dellamministrazione
comunale ha studiato una
speciale segnaletica stradale.
Si tratta di un pannello luminoso composto da tre segnali,
uno di pericolo, laltro di velocit e la scritta rallentare,
che solcher quel tratto di
strada e infatti il supporto metallico a cui sar sospeso in
via di ultimazione. Per coloro che abitano accanto al passaggio pedonale la situazione
diventa giorno per giorno esasperante per questo chiediamo un rapido intervento,
conclude Fabio Castagna.
Carmen Morrone

Nel progetto gi fissata la


massima edificazione possibile, sulla scorta del Piano regolatore comunale: 90mila metri quadrati di superficie fondiaria, 45mila metri di superficie coperta e 50mila metri di
superficie di pavimento. Oltre ai circa 100 milioni di euro necessari per la costruzione totale del centro commerciale, un notevole investimento sar fatto anche per migliorare la situazione viabilistica
della zona: gli operatori si sono infatti impegnati a concorrere economicamente alla
realizzazione della tangenziale di Certosa (attualmente al
terzo lotto esecutivo) per un
importo di circa 2 milioni e
mezzo di euro.
Allinterno del centro com-

merciale troveranno spazio


altre attivit oltre al centinaio di negozi (si punta ad un
livello qualitativo medio-alto)
e allipermercato vero e proprio: un parco verde attrezzato, un centro fieristico (che
sar donato al Comune di
Borgarello che poi lo dar in
gestione) di 5mila mq (raddoppiabile), un centro servizi
(600 mq) un centro congressi
(800 posti), larchivio fotografico Chiolini, un archivio cinematografico e una galleria
di arte moderna. Ci sar poi
unampia area per il tempo libero con una multisala cinematografica, un caff letterario, un teatro ristoro, una stazione per il divertimento.
Secondo i promotori delliniziativa, in particolare il centro congressi (insieme alla fiera) dovrebbe risolvere un problema tutto di Pavia, permettendo (anche grazie alla vicinanza con il capoluogo) di accogliere congressi e convegni
legati alla medicina e alla farmacologia, facendo cos perno sulla presenza del Policlinico San Matteo.