Sei sulla pagina 1di 32
Seminario: Elementi strutturali in acciaio;
Seminario:
Elementi strutturali in acciaio;

I futuri obblighi di marcatura dei manufatti Dalla Iso 3834 alla EN 1090

Relatore:

Ing. Filippo Lago Certification Product Manager Distretto Nord est RINA Services Spa

IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA’ IN SALDATURA (UNI EN ISO 3834:2006)
IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA’ IN
SALDATURA
(UNI EN ISO 3834:2006)

L’obiettivo dell’incontro è quello di trasmettere i concetti base della norma UNI EN ISO 3834:2006 “Requisiti di qualità per la saldatura per fusione di materiali metallici”; e delineare il nuovo scenario che si presenterà quando entrerà in vigore la marcatura CE obbligatoria. La UNI EN ISO 3834:2006, integra la serie UNI EN ISO 9001, nel momento in cui la realizzazione dei prodotti prevede l’impiego del “Processo da sottoporre a validazione” di Saldatura strutturale per i centri di trasformazione; ciò è previsto dal DM 14/01/2008 che impone l’obbligatorietà di tale certificazione.

IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA’ IN SALDATURA (UNI EN ISO 3834:2006)
IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA’ IN
SALDATURA
(UNI EN ISO 3834:2006)

La norma UNI EN ISO 3834 guida il costruttore nella gestione del proprio processo di fabbricazione mediante saldatura, analizzando i requisiti di qualità della saldatura a fusione su materiali metallici indipendentemente dal tipo di prodotto saldato. Può essere applicata nelle seguenti circostanze:

In situazioni contrattuali;

In applicazione di codici standard normativi.

La norma UNI EN ISO 3834 si compone di cinque parti:

Parte 1 – Criteri per la selezione degli idonei livelli dei requisiti di qualità:

Parte 2 – Requisiti di qualità complessivi; Parte 3 – Requisiti di qualità standard; Parte 4 – Requisiti di qualità elementari; Parte 5 – Documenti applicabili.

IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA’ IN SALDATURA (UNI EN ISO 3834:2006) Tutte le
IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA’ IN
SALDATURA
(UNI EN ISO 3834:2006)
Tutte le fasi del processo di fabbricazione mediante saldatura vengono prese in considerazione dalla norma UNI EN ISO
3834, vale a dire:

Revisione dei requisiti contrattuali e regolamentari;

Revisione dei requisiti tecnici;

Subappalto;

Personale di saldatura;

Personale ispettivo e di collaudo;

Attrezzatura;

Personale NDT;

Attività di saldatura e accessorie;

Parti di consumo di saldatura;

Stoccaggio dei metalli affini;

Trattamenti di riscaldamento post saldatura;

Ispezione e collaudo;

Non conformità e azioni correttive;

Regolazione e conferma;

Identificazione e tracciabilità;

Registrazioni di qualità.

EN 1090-1 / CE CPD 89/106/CE ENTRERA’ IN VIGORE LUGLIO 2014
EN 1090-1 / CE CPD 89/106/CE
ENTRERA’ IN VIGORE LUGLIO 2014
SCOPO Questo Standard Europeo specifica i requisiti per la valutazione di conformità delle caratteristiche
SCOPO
Questo Standard Europeo specifica i requisiti per la
valutazione di conformità delle caratteristiche
prestazionali per componenti strutturali in acciaio e
alluminio; come anche per KIT piazzati nel mercato come
prodotti da costruzione i componenti possono essere usati
direttamente o nei lavori di costruzione o come
componenti strutturali nella forma di Kit.
Direttiva 89/106/CE (CPD) - Regolamento nr. 305/2011 (CPR) Serie EN 1090 "Esecuzione di strutture di
Direttiva 89/106/CE (CPD) - Regolamento nr. 305/2011 (CPR)
Serie EN 1090 "Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
Ai sensi della Direttiva 89/106/CEE (CPD) e del Regolamento nr. 305/2011 (CPR) qualunque prodotto da
Ai sensi della Direttiva 89/106/CEE (CPD) e del Regolamento nr.
305/2011 (CPR) qualunque prodotto da costruzione (e quindi anche
i componenti strutturali prefabbricati) deve essere realizzato in
conformità ad una norma armonizzata per potere essere marcato
CE.
Per i componenti strutturali prefabbricati
la norma è la EN 1090-1.
La norma EN 1090 "Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
La norma EN 1090
"Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"

EN 1090-1:2009+A1 “Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio – Parte 1: Requisiti per la valutazione di conformità dei componenti strutturali” Edizione novembre 2011

Pubblicata sulla GUUE del 17/12/2010

Edizione novembre 2011 Pubblicata sulla GUUE del 17/12/2010 Scadenza periodo di coesistenza: 01/07/2012 Proroga fino al:

Scadenza periodo di coesistenza: 01/07/2012

Proroga fino al: 01/07/2014

sulla GUUE del 17/12/2010 Scadenza periodo di coesistenza: 01/07/2012 Proroga fino al: 01/07/2014 Marcatura CE volontaria

Marcatura CE volontaria

La norma EN 1090 "Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
La norma EN 1090
"Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
EN 1090-1 _ INDICE Introduction 1.Scope 2.Normative references 3.Terms, definitions and abbreviations 4.Requirements
EN 1090-1 _ INDICE
Introduction
1.Scope
2.Normative references
3.Terms, definitions and abbreviations
4.Requirements
5.Evaluation methods
6.Evaluation of conformity
7.Classification and designation
8.Marking
La norma EN 1090 "Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
La norma EN 1090
"Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
EN 1090-1 _ INDICE Annex A Guidelines for preparation of the component specification Annex B
EN 1090-1 _ INDICE
Annex A
Guidelines for preparation of the component specification
Annex B
Assessment of factory production control
Annex ZA
Clauses of this European Standard Addressing the provisions of EU
Construction Products Directive (CPD)
La norma EN 1090 "Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
La norma EN 1090
"Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
Requisiti per la valutazione di conformità dei componenti strutturali: EN 1090-1 Regole tecniche di fabbricazione:
Requisiti per la valutazione di conformità dei componenti strutturali: EN 1090-1
Regole tecniche di fabbricazione: EN 1090-2 (acciaio); EN 1090-3 (alluminio)
EN 1090-2:2008+A1
“Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio - Parte 2: Requisiti tecnici per
strutture di acciaio” - Edizione agosto 2011
EN 1090-3:2008
” Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio - Parte 3: Requisiti tecnici per
le strutture di alluminio” - Edizione giugno 2008
La norma EN 1090 "Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
La norma EN 1090
"Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
EN 1090-2 (acciaio) – EN 1090-3 (alluminio) Per il costruttore: Una guida per la scelta
EN 1090-2 (acciaio) – EN 1090-3 (alluminio)
Per il costruttore:
Una guida per la scelta di modalità operative, in tutte le fasi della propria
attività, dall’approvvigionamento dei materiali al montaggio, tali da garantire un
elevato standard di qualità ed ottenere la possibilità di marcare CE i propri
manufatti
Per il progettista:
Una guida per la compilazione di un capitolato tecnico che garantisca al
committente la fornitura di un prodotto di elevato standard di qualità
Per il direttore lavori ed il collaudatore:
Una guida per l’esecuzione di controlli sulle opere
La norma EN 1090 "Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
La norma EN 1090
"Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
Procedura richiesta dalla norma EN 1090-1 per l’attestazione di conformità Marcatura CE - Sistema 2+
Procedura richiesta dalla norma EN 1090-1 per l’attestazione di conformità
Marcatura CE - Sistema 2+
Produttore:
Prove di tipo iniziali
Controllo del processo di produzione in fabbrica
Prove a campione sul prodotto in produzione
Organismo Notificato:
Certificazione del Controllo del processo di produzione in fabbrica basato su
Valutazione iniziale
Sorveglianza continua
La norma EN 1090 "Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
La norma EN 1090
"Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
Il fabbricante deve attuare e mantenere un sistema FPC che assicuri che i prodotti immessi
Il fabbricante deve attuare e mantenere un sistema
FPC che assicuri che i prodotti immessi sul mercato
posseggano le caratteristiche prestazionali
dichiarate (par. 6,3 dell EN 1090-1).
La norma EN 1090 "Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
La norma EN 1090
"Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"

Requisito essenziale

Caratteristiche prestazionali

Paragrafi EN 1090-1

1

Tolleranze sulle dimensioni e la forma

4.2; 5.3

1

Saldabilità

4.3; 5.4

1

Tenacità, resistenza all’urto

4.4; 5.5. – 4.8; 5.10

1

Capacità portante

4.5.1; 4.5.2; 5.6.2

1

Deformazione agli stati limiti di servizio

4.5.5

1

Resistenza a fatica

4.5.1; 4.5.3; 5.6.2

2

Resistenza al fuoco

4.5.1; 4.5.4; 5.7

2

Reazione al fuoco

4.6; 5.8

3

Rilascio di cadmio e suoi composti

4.7; 5.9

3

Emissione di radioattività

4.7; 5.9

 

Durabilità delle caratteristiche prestazionali

4.9; 5.11

La norma EN 1090 "Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
La norma EN 1090
"Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio"
Organismo Notificato: Emissione certificato del FPC Produttore: Dichiarazione di conformità/di prestazione
Organismo Notificato:
Emissione certificato del FPC
Produttore:
Dichiarazione di conformità/di prestazione
(Regolamento CPR)
Marcatura CE manufatti
Marcatura CE ai sensi della norma EN 1090-1 Iter di certificazione
Marcatura CE ai sensi della norma EN 1090-1
Iter di certificazione
Verifica di I Certificazione Verifiche di sorveglianza: la frequenza delle visite di sorveglianza deve essere
Verifica di I Certificazione
Verifiche di sorveglianza:
la frequenza delle visite di sorveglianza deve essere in accordo al § B.4 “Frequenza
dell’ispezione” della norma EN 1090-1 ed in particolare la frequenza delle verifiche
dipende dalla classe di esecuzione della struttura

EXC

Classe di esecuzione Intervalli tra le ispezioni del Controllo della Produzione di Fabbrica (FPC) a
Classe di esecuzione
Intervalli tra le ispezioni del
Controllo della Produzione di Fabbrica (FPC)
a seguito delle ITT (anni)
EXC 1 e EXC 2
1 – 2 – 3 – 3
EXC 3 e EXC4
1 – 1 – 2 – 3 – 3
Classi di conseguenza, categorie di servizio, categorie di produzione
Marcatura CE ai sensi della norma EN 1090-1 Iter di certificazione
Marcatura CE ai sensi della norma EN 1090-1
Iter di certificazione
Il Sistema del Controllo della Produzione di Fabbrica (FPC) deve essere soggetto ad una verifica
Il Sistema del Controllo della Produzione di Fabbrica (FPC) deve essere soggetto ad una verifica
almeno ogni tre anni.
Tuttavia, in relazione alle non conformità rilevate durante le verifiche, può essere necessario
richiedere una frequenza maggiore delle verifiche ispettive rispetto a quanto previsto dalla
precedente tabella e gli aspetti da considerare che possono giustificare un incremento di tale
frequenza sono:
carenze delle prestazioni e delle valutazioni dei saldatori e degli operatori o delle prove di
qualifica;
carenze delle procedure di saldatura e delle prove di produzione della saldatura;
documenti di ispezione dei materiali incompleti o errati;
carenze delle disponibilità delle norme, delle specifiche e dei regolamenti per la produzione;
carenze delle conoscenze tecniche del coordinatore di saldatura;
presenza di difetti significativi nei prodotti.
Marcatura CE ai sensi della norma EN 1090-1 Iter di certificazione
Marcatura CE ai sensi della norma EN 1090-1
Iter di certificazione
Inoltre può essere richiesta una verifica di sorveglianza supplementare per uno dei seguenti motivi: nuove
Inoltre
può
essere
richiesta
una
verifica
di
sorveglianza
supplementare per uno dei seguenti motivi:
nuove linee di produzione o rilevante modifica di quelle esistenti;
cambiamento del coordinatore di saldatura;
nuovi processi di saldatura, materiali base e relative WPQR;
nuove importanti attrezzature.
EN 1090-1 : ITT / ITC campionamento
EN 1090-1 : ITT / ITC campionamento
EN 1090-1 : ITT / ITC campionamento
EN 1090-1 : ITT / ITC campionamento
EN 1090-1 : FPC Factory production Control
EN 1090-1 : FPC Factory production Control
Deve contenere riferimenti/procedure a : - risorse/personale; - Attrezzature; - Processo di progettazione (se
Deve contenere riferimenti/procedure a :
- risorse/personale;
- Attrezzature;
- Processo di progettazione (se applicabile);
- Componenti utilizzati;
- Procedure di valutazione di conformità;
- Gestione non conformità
- Specifica di Prodotto
EN 1090-1 : FPC Factory production Control, Campionamento test prodotto

EN 1090-1 : FPC Factory production Control, Campionamento test prodotto

EN 1090-1 : FPC Factory production Control, Campionamento test prodotto
EN 1090-2 : Definizione EXECUTION CLASSES (annex B)
EN 1090-2 : Definizione EXECUTION CLASSES (annex B)
EN 1090-2 : Definizione EXECUTION CLASSES (annex B)
EN 1090-2 : Definizione EXECUTION CLASSES (annex B)
EN 1090-2 : EXECUTION CLASSES - Saldatura
EN 1090-2 : EXECUTION CLASSES - Saldatura
EN 1090-2 : EXECUTION CLASSES - Saldatura
EN 1090-2 : EXECUTION CLASSES - Saldatura
EN 1090-2 : EXECUTION CLASSES - Saldatura
EN 1090-2 : EXECUTION CLASSES - Saldatura
EN 1090-2 : EXECUTION CLASSES - Requisiti
EN 1090-2 :
EXECUTION CLASSES
- Requisiti

Annex A

EN 1090-2 : EXECUTION CLASSES - Requisiti Annex A
EN 1090-2 : EXECUTION CLASSES - Requisiti
EN 1090-2 :
EXECUTION CLASSES
- Requisiti

Annex A

EN 1090-2 : EXECUTION CLASSES - Requisiti Annex A
GRAZIE PER L’ATTENZIONE

GRAZIE PER L’ATTENZIONE