Sei sulla pagina 1di 25

Alimentazione Anti-Aging

parma 4-11-2011
IMPIEGO PRATICO E SINERGICO DI
MOLECOLE E FITO ESTRATTI PER
CONTRASTARE CONCRETAMENTE
L'INVECCHIAMENTO
PSICO-FISIOLOGICO
Dott. Alessandro Gelli
Vitaminologo-Centro Internazionale di Vitaminologia -Fondaz.
Prof.A. FidanzaDocente e ricercatore in performance psico-fisica
Docente corso specializzazione post laurea ( ISS-Istituto
Superiore di Sanita') in erboristeria e piante medicinali

Quale l'approccio migliore?

Monodisciplinare?

Multidisciplinare?

Generalizzato?

Personalizzato?

Multidisciplinare Personalizzato
l'optimum

Tiene in considerazione a 360 la psicofisiologia del soggetto


Valuta le comorbidit

Mira alla risoluzione o rallentamento della


progressione delle patologie correlate
biotipizzato sui 4 psico-biotipi morfologici e
loro combinazioni

UN APPROCCIO MONODISCIPLINARE
CONDUCE AL FALLIMENTO DELLA
STRATEGIA ANTI-AGING

STRATEGIA INTEGRATIVA
ANTIAGING

SI AVVALE DI:

Vitamine

Macromolecole (aminoacidi e derivati, OKG,


ecc...)
Fitoestratti
Sostitutivi ormonali quando necessario ed
effettivamente indicato

VITAMINE.......

ACE (note antiossidanti, protettive per le


mucose e rafforzamento sistema immunitario e
molto altro)
ACIDO PANTOTENICO-B5 (rinnova pelle,
antirughe, costituente del Coenzima A, nel
modello animale la carenza determina
dermatite con incanutimento) favorisce la
vitalit

......VITAMINE

PIRIDOSSINA per il trofismo e mantenimento


della massa muscolare poich stimola la sintesi
proteica, quindi contro la sarcopenia et indotta
e per la corretta conduzione nervosa, a
dosaggio appropriato ha un effetto stimolante
sul SNC

TIAMINA per un buon metabolismo glucidico,


utile nel diabete e Sindrome metabolica, per
una buona efficienza della conduzione nervosa

B1 B5 B6
In associazione aiutano a sopportare
maggiormente lo stress fisico, psichico ed il
surmenage, sono anti fatica e migliorano la
vitalit

...VITAMINE
ACIDO LIPOICO O TIOTTICO (pseudovitamina liposolubile)
E' normalmente prodotto dal nostro corpo,ma la capacit di
produzione diminuisce di molto dopo i 50 anni di et.
Ed per questo che necessario inserirlo fra i nutrienti anti age!

E' uno degli antiossidanti (anti radicali liberi) pi


potenti che esista.
E' pi potente dell'associazione di vitamina C ed E ed in alcuni
casi riesce, entro certi limiti, a sopperire ad una loro carenza.

......VITAMINE
.......ACIDO LIPOICO O TIOTTICO

Azione protettiva sul cervello per riduzione dei radicali liberi

Attivit antiaterogena poich riduce il deposito delle lipoproteine

favorisce la sintesi del GLUTATIONE

Rigenera la vitamina E

Ottimo ausilio contro alcune patologie cutanee quali:


infiammazioni, reazioni autoimmuni, psoriasi, acne,
invecchiamento cutaneo e la calvizie androgenetica poich una
delle concause per il suo sviluppo pare sia una reazione locale
autoimmunitaria.
CONTRO I DANNI DA RADIAZIONI

.....VITAMINE
...ACIDO LIPOICO

Una soluzione di acido lipoico al 5% protegge la pelle


dallossidazione, e insieme alla sua forma ridotta (acido
diidrolipoico) pu prevenire e ridurre gli effetti dellaging e del
photoaging da raggi solari.
Attiva localmente il metabolismo cellulare agendo direttamente
sul ciclo di Krebs favorendo il trofismo del tessuto.
azione insulino simile, molto attivo nel controllo della glicemia
(in alcuni diabetici l'assunzione di 200/800 mg frazionato durante
il giorno ha ridotto del 30-40% la normale dose d'insulina).
limita il processo di glicazione (controllabile nei diabetici con il
dosaggio della 'emoglobina glicosilata), attraverso il quale lo
zucchero del sangue reagisce con le proteine dei tessuti,
danneggiandole e portando ad invecchiamento precoce, danni
renali, arteriosclerosi, retinopatie, etc. QUINDI UTILE ANCHE
NEGLI SPORTIVI E INCORSO DI DIETE DIMAGRANTI

COENZIMA Q10 o UBICHINONE


(lipide)

Azione protettiva antiossidante del muscolo, soprattutto


cardiaco tanto da essere somministrato nel post infarto

naturalmente presente nei mitocondri


Viene assorbito in maniera efficace se assunto insieme ai
lipidi

L'utilizzo delle statine ne riduce le concentrazioni


endogene
Agisce in sinergia con le vitamine del gruppo B

GLUTATIONE
costituito da acido glutammico, cisteina e glicina
fa parte di un gruppo di enzimi ad azione antiossidante, chiamati
glutatione perossidasi.
La particolare composizione chimica trivalente, conferisce al glutatione
un'elevata capacit di ossidarsi o ridursi, proteggendo le proteine gli altri
composti ossidabili dall'azione deleteria dei radicali liberi.

contrasta l'invecchiamento, Rinforza le difese immunitarie, preserva


l'integrit dei globuli rossi e del cristallino, protegge l'organismo dalle
radiazioni ionizzanti, dai metalli pesanti da alcool, tabacco, droghe e da
patologie neuro degenerative come il morbo di Alzheimer.

Tuttavia affinch il glutatione possa espletare tali azioni,


fondamentale che esso sia supportato da adeguati quantitativi di
selenio, Vitamina B2 e Vitamina PP o meglio la sua forma acida,
acido nicotinico.

...GLUTATIONE
Problemi nell'assorbimento intestinale tramite assunzione per
os del glutatione , portano a considerare l' assunzione dei suoi
precursori.
Lintestino umano contiene delle quantit sufficienti dell' enzima, la
gamma-glutamiltranspeptidasi, che degrada il glutatione che viene
ingerito.
Come per altre molecole distrutte a livello gastrico o intestinale, c'
da sperare nell'assorbimento sub-linguale.
Con l'assunzione dei precursori COME LA CISTEINA c' una
concreta speranza di aumentare i quantitativi endogeni di
glutatione, in modo abbastanza economico.
L'N-ACETIL CISTEINA UTILIZZABILE COME PRECURSORE.
ANCHE UN ANTIDOTO CONTRO ALCUNI FARMACI
(PARACETAMOLO) E CHEMIOTERAPICI. In ambito militare
usato contro le radiazioni.

RESVERATROLO
tra verit e leggenda

antiossidante polifenolico non flavonoide presente nella buccia


degli acini d'uva e di altre piante

ed una delle fitoalessine che viene prodotta naturalmente


dalla piante come agente funghicida e battericida
scoperto studiando in Francia il paradosso francese, ossia
una minore aterogenicit in una popolazione del Sud della
Francia dedita ad un'alimentazione ricca in grassi e al vino
rosso.
ASSOCIATO A RIDUZIONE DELL'ATEROGENICITA' PER
RIDUZIONE LDL, CARDIOPROTEZIONE......

MA..........

RESVERATROLO
Supponendo di assumere una dose ben lontana da quelle testate in
laboratorio (300mg/Kg), per esempio 50 mg al giorno di resveratrolo
(indipendentemente dal peso del soggetto), occorrerebbe bere
parecchi litri di vino, come evidenziato in questa tabella:
Vino

Contenuto Massimo di
resveratrolo (mg/litro)

vino/litri/die equivalente a 50 mg di
resveratrolo

Vino
bianco

1,8

27,7

Vino
rosato

3,5

14,2

Vino
rosso

12,5

Succo
d'uva
rossa

8,7

5,7

.....RASVERATROLO

L'assunzione di vino rosso a scopo anti-aterogeno, a conti fatti


pu risultare fallimentare o sconveniente per la salute del
fegato, a causa della notevole quantit di alcool per arrivare ad
ottenere sufficienti quantit di resveratrolo.
IL RASVERATROLO HA INOLTRE UNA BASSISSIMA
BIODISPONIBILITA', RAPIDAMENTE METABOLIZZATO E
NELL'ORGANISMO SI RITROVA IN TRACCE
Quattro litri di vino al giorno sono sufficienti per distruggere
anche il fegato pi efficiente.
Infatti gli studi condotti sul' paradosso francese antiaterogeno
del resveratrolo non hanno tenuto in considerazione gli
effetti pro-steatosi epatica e relative possibile sequele
(cirrosi,
insufficienza
epatica,
ecc...)

GINSENG
Gli sono stati attribuiti effetti miracolosi sul ringiovanimento ma di
fatto da considerarsi a tutti gli effetti:
un tonico del sistema nervoso,
iperattivante,
fa aumentare la concentrazione e l'efficienza
EFFETTI COLLATERALI
insonnia, ansia, tachicardia e l'aumento della pressione
arteriosa nei soggetti gi predisposti.
DA ASSUEFAZIONE

RHODIOLA ROSEA
titolata in Rosavin
e relazione con la SEROTONINA

azioni anti age


in stretto rapporto con i livelli di serotonina (5 idroxytriptamina), ne stimola infatti la produzione, favorendo cos un
MIGLIORE UMORE

Nell'organismo il triptofano pu essere trasformato in niacina e 60 mg


dell'aminoacido sono equivalenti a 1mg di niacina, quindi corretto
esprimere il fabbisogno della vitamina Niacina Equivalenti (N.E.) dove 1
N.E. uguale a 1 mg di niacina o 60 mg di triptofano alimentare.
Una carenza di niacina porta una carenza di triptofano da cui carenza di
serotonina e melatonina.
La niacina quindi una importane e ancor poco considerata vitamina con
azione anti-AGING.

l'estratto titolato in rosavin ha un effetto attivante le lipasi


adipocitarie del grasso viscerale e addominale.
Ha quindi un EFFETTO DIMAGRANTE LOCALIZZATO

URTICA DIOICA e ZINCO

azione combinata per la salute della prostata per inibizione


della 5-alpha reduttasi

L' urtica contiene steroli che inibiscono la conversione del


testosterone in DHT che uno dei responsabili
dell'ipertrofia prostatica benigna.
favorisce il rilasciamento del muscolo detrusore della vescica,
migliorando il mitto (getto) urinario e riducendo il residuo
vescicale post-minzionale

GINGKO BILOBA

un antiossidante - scavenger dei radicali liberi,


inibisce la perossidazione lipidica delle membrane e quindi
protegge il cervello e il sistema nervoso dai danni
provocati dai radicali liberi, e ci pu aiutare a controllare
gli effetti dell'invecchiamento, del declino cognitivo e
mnemonico.
Ha la capacit di diminuire la viscosit del sangue inibendo il
fattore attivante le piastrine (platelet activating factor -PAF) e
protegge le arterie, le vene e i capillari dai danni ossidativi
aiutando a regolare il loro tono e la loro elasticit

SUMA O PFAFFIA

Il principio attivo pi noto beta-ectisterone


per lo pi utilizzata come tonico, afrodisiaco e adattogeno.
in grado di aumentare la resistenza alla fatica, la capacit di
concentrazione e come immunostimolante in grado di trattare l'
affaticamento psico/fisico.

AGLIO E CAPSICUM
utili alleati nella lotta al declino fisico,
L'AGLIO per il suo contenuto di
aglicina un potenziatore del
sistema immunitario ed antiipertensivo ED ANTIATEROGENO,
IlCAPSICUM per il suo contenuto di
capsaecina

un
potente
vasodilatatore e anti aterogeno,
termogenico;
assunti quotidianamente nella dieta
si sono rilevelati validi alleati.

TRIBULUS TERRESTRIS

Pu aumentare le performance maschili che dopo gli anta


iniziano e scemare, aumenta l'LH con conseguente aumento di
libido e del testosterone circolante.

Proprio per questa sua pecualirit va associato a fitoestratti (quali


urtica dioica e serenoa repens) e zinco che aiutano a ridurre la
conversione del testosterone in DHT per l'imitare l'effetto
ipertrofizzante sulla prostata.

ALTRO
NUMEROSI FITOESTRATTI, AMINOACIDI E
MOLECOLE SONO UTILI NELL'ANTI AGING E
POSSONO IN SINERGIA CONTRASTARE
L'AVANZARE DELL'INVECCHIAMENTO

L'ELISIR DI LUNGA VITA NON STATO


SCOPERTO MA
una consolidata preparazione ed esperienza nel
campo anti aging pu rendere l'utente
soddisfatto dei risultati concretamente e
scientificamente possibili.
PER I MIRACOLI CI STIAMO ATTREZZANDO
GRAZIE!