Sei sulla pagina 1di 28

RESISTENZA A TAGLIO

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.1

Capacit portante di una fondazione


F
Wribaltante

Wstabilizzante

mobilitata

La stabilit del complesso terreno-fondazione dipende dalle azioni


tangenziali che si possono mobilitare lungo la superficie di scorrimento e
che si oppongono alla rotazione del volume di terreno

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.2

Muri di sostegno

W
S

mobilitata
La spinta sullopera di sostegno dipende dalle azioni tangenziali che si
possono mobilitare lungo la superficie di scorrimento e che sostengono
il volume di terreno che spinge sullopera
Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria
Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.3

Scavi a parete verticale

mobilitata
Laltezza di autosostentamento dipende dalle azioni tangenziali che si
possono mobilitare lungo la superficie di scorrimento e che
sostengono il volume di terreno potenzialmente instabile

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.4

Azioni tangenziali mobilitate nel terreno

banda di taglio

Problema: determinare la resistenza a taglio mobilitata lungo la superficie di


scorrimento, in funzione dello sforzo normale

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.5

Condizioni drenate
Condizioni drenate: la variazione di stato tensionale avviene molto lentamente rispetto
al tempo necessario per la dissipazione delle sovrappressioni interstiziali
Le pressioni interstiziali assumono il valore imposto dalle condizioni al contorno e
possono essere determinate studianto il processo di filtrazione. Note le pressioni
interstiziali, possibile calcolare le pressioni efficaci e correlarle alle azioni
tangenziali
Banda di taglio
Resistenza a taglio in termini
di pressioni efficaci

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

= ()

1.6

Condizioni non drenate


Condizioni non drenate: la variazione di stato tensionale avviene molto rapidamente
rispetto al tempo necessario affinch lacqua possa uscire dal terreno e dissipare le
sovrappressioni interstiziali
Il volume si mantiene costante (poich lacqua non pu uscire) e le pressioni
interstiziali aumentano o diminuiscono di un valore che non pu essere noto a priori.
Non conoscendo le pressioni interstiziali, non possibile calcolare le pressioni efficaci
e non possibile utilizzare la funzione =()
Si preferisce correlare la resistenza a taglio direttamente alla tensione totale a
condizione di eseguire prove in condizioni non drenate
Banda di taglio

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

Resistenza a taglio in termini


di pressioni totali

= ()

1.7

Apparecchiatura di taglio diretto


acqua v

piastra di carico

cella di carico
C

uw0

campione

telaio rigido
N

T
h
pietra porosa

Lapparecchiatura di taglio diretto consente di investigare la


resistenza mobilitata lungo una superficie di scorrimento
Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria
Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.8

La condizione al contorno per le pressioni


interstiziali
N
acqua v
cella di carico
C

uw0

Laqua interstiziale in comunicazione, attraverso le pietre porose, con lacqua nel


contenitore la cui pressione pu assumersi pari a zero.
In condizioni drenate (equilibrio tra lacqua intertiziale e lacqua allesterno del
provino) la pressione interstiziale nulla e =
Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria
Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.9

Fase di consolidazione
La prima fase della prova consiste nellincrementare la pressione verticale fino al
valore desiderato e misurare lo spstamento verticale v, analogamente alla prova
edometrica

=N/A

t100

log t

v
v

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

dissipazione pressioni
interstiziali

1.10

Fase di taglio
La seconda fase della prova consiste nellimporre uno spostamento orizzontale
relativo h e misurare lo sforzo tangenziale e lo spostamento verticale v

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.11

La velocit della prova di taglio


La prove di taglio deve essere eseguita imponendo una velocit di
spostamento orizzontale relativo sufficientemente lenta da consentire che
lacqua interstiziale possa drenare e dissipare le sovrappresioni interstiziali
Comportamento contraente

Comportamento dilatante

La pressione tende ad aumentare


Lacqua fuoriesce dal provino

La pressione tende a diminuire


Lacqua entra nel provino

trottura = 10 t100
Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria
Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.12

Risposta dei terreni ad elevata porosit


Argille normalmente consolidate o sabbie sciolte

h
h
v
La resistenza si incrementa monotonicamente fino al raggiungimento di un
valore ultimo
Il volume diminuisce fino a raggiungere un valore costante
Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria
Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.13

Risposta dei terreni a bassa porosit


Argille sovra-consolidate o sabbie dense

h
h
v
La resistenza si incrementa fino a raggiungere un valore di picco per poi
decresecere raggiungere un valore ultimo
Il volume inizialmente diminuisce per poi aumentare fino a raggiungere un
valore costante
Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria
Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.14

Interpretazione microstrutturale del


comportamento volumetrico
Terreni sciolti
I grani si dispongono formando una struttura
aperta
Per effetto del taglio, i grani scorrono luno
sullaltro e il terreno tende ad addensarsi

Terreni addensati
I grani si dispongono formando una struttura
addensata
I grani tendono a scavalcare quelli sottostanti per
poter scorrere per effetto dellazione di taglio

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.15

Superficie ideale di rottura a dente di


sega

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.16

Componenti dellangolo di resistenza al taglio


N*

T = N * sin + T * cos

T*

N = N * cos T * sin

T*
= tan cr
*
N

tan + tan cr
T N * sin + N * tan cr cos
= *
=
= tan ( + cr )
*
N N cos N tan cr sin 1 tan cr tan

p = + cr
Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria
Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.17

Un modello per la resistenza a taglio dei


terreni
N
T

Energia fornita al
campione

y
x

Energia dissipata
per attrito

T dx N dy = (N dx)

dy
=+

dx
coefficiente di attrito
Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria
Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

dilatanza
1.18

Comportamento contraente

<

dy

=+

dx
x
x
y

dy
<0
dx

dy
=0
dx

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.19

Comportamento dilatante

<

>

/


max

dy

dx max

dy

=+
dx

x
y
dy
<0
dx

dy
>0
dx

dy
=0
dx

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.20

Effetto della pressione verticale sulla


resistenza a taglio

Lincremento della pressione verticale


tende a sopprimere la dilatanza
v crescente

x
v crescente

x
y

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.21

Risultati di una serie di prove di taglio diretto

resistenza di picco

resistenza ultima
v

La resistenza di picco converge verso la resistenza ultima ad alte pressioni verticali


Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria
Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.22

Inviluppi di rottura

resistenza di picco

resistenza ultima
v

I dati di resistenza ultima si dispongono su di una retta passante per lorigine

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.23

Criterio di resistenza di Mohr-Coulomb

= c + tan

Nel mezzo ideale di Mohr-Coulomb, e c sono costanti

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.24

Criterio di resistenza di
Mohr-Coulomb adattato ai terreni

resistenza di picco

resistenza ultima
v
La resistenza ultima rappresentabile da una retta
La resistenza di picco linearizzabile a tratti
Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria
Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.25

Il parametro angolo di attrito


Langolo di attrito un parametro del modello e NON del terreno

resistenza di picco

ultimo
resistenza ultima
v

Langolo di attrito ultimo pu essere considerato un valore caratteristico del


terreno
Langolo di attrito di picco dipende dallintervallo di pressioni nel quale
eseguita linterpolazione lineare
Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria
Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.26

Il parametro coesione c
La coesione un parametro del modello e NON del terreno

resistenza di picco

resistenza ultima
v

La coesione tipicamente nulla per la resistenza ultima


La coesione di picco dipende dallintervallo di pressioni nel quale eseguita
linterpolazione lineare e rappresenta lintercetta dellinviluppo lineare pi
che une vera coesione
Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria
Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.27

Limite delle prove di taglio diretto

Non possibile investigare la resistenza in condizioni non drenate,


poich non possibile impedire che lacqua esca o entri nel campione

Non si ha controllo dello stato tensionale e di deformazione

Universit degli Studi di Trento - Facolt di Ingegneria


Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino)

1.28