Sei sulla pagina 1di 12

Paul KRUGMAN e Robin WELLS

MICROECONOMIA

I modelli economici:
trade-off e scambio

IL COMMERCIO
NELLECONOMIA
GLOBALE
Tratto da Feenstra e Taylor,
International Trade

Globalizzazione

Flussi internazionali di beni e servizi


Flussi di persone e imprese
Diffusione della cultura e delle idee tra Paesi
Stretta integrazione dei mercati finanziari

Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

Il commercio nelleconomia globale


Le importazioni sono lacquisto di beni o servizi da un
altro Paese.
Le esportazioni sono la vendita di beni o servizi ad altri
Paesi.
Merci: comprendono i prodotti manifatturieri, minerari e
agricoli.
Esportazioni di servizi: comprendono servizi
commerciali come eBay, viaggi, assicurazioni e trasporti.

Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

Il commercio nelleconomia globale


Perch i Paesi commerciano?
Possono ottenere dai Paesi esteri prodotti pi
economici o di maggiore qualit rispetto a quelli
prodotti internamente.
Il fatto che la Germania fosse il maggiore esportatore di beni
nel 2005 mostra la superiorit della sua tecnologia nella
produzione di beni manufatti di alta qualit.
La Cina produce beni a costo inferiore rispetto alla maggior
parte dei Paesi industrializzati.

Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

Le domande a cui rispondere


Perch questi flussi internazionali sono cos
comuni?
Quali sono le conseguenze di questi flussi per i
Paesi coinvolti?
Quali azioni intraprendono i governi per rendere i
Paesi pi o meno aperti al commercio, alle
migrazioni e agli investimenti diretti esteri?

Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

I fondamenti del commercio mondiale


La bilancia commerciale di un Paese la
differenza tra il valore totale delle esportazioni e il
valore totale delle importazioni.
Normalmente si considerano sia i beni che i servizi
Non ci preoccuperemo del saldo della bilancia
commerciale: ipotizzeremo che le importazioni siano
pari alle esportazioni.

Si ha un avanzo (surplus) commerciale quando


un Paese esporta pi di quanto importa.
Si ha un disavanzo (deficit) commerciale
quando un Paese importa pi di quanto esporta.
Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

La mappa del commercio mondiale


Nel 2000, hanno attraversato i confini nazionali
circa 6.600 miliardi di dollari di beni.
Nella figura 1.2, lo spessore delle linee misura il
commercio: pi spessa la retta, maggiore il
commercio.
Discutiamo dei maggiori gruppi di Paesi che
commerciano e di come il commercio influenza tali
aree.

Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

La mappa del commercio mondiale


Il commercio mondiale di beni nel 2000 (in miliardi di $)

Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

La mappa del commercio mondiale


Quota di commercio mondiale di alcune regioni nel 2000

Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

Il rapporto tra commercio internazionale e PIL


Rapporto commercio/PIL nel 2005
%&''#()*&+!,-.
!,-.
/01
/'*2*"(3*1

!"#$#
!"#$%&"#$%'()#*+
1*234)*
7*)2*#8)*
:#$;3<)*
>?)@@3<*
>?3@)*
("<3*%832%>B8
C*#)D*<E*
F3<D*#)*
H"<?3$)*
(*#*8*
I#8"#34)*
()#*
J3#3@B32*
1344)E"
7B<E;)*

,-.
,,,
/9
=0
AA.
A.
A,
50
50
5=
59
55
5,
5,
5,

,/0
,56
,//
,65==
59A
/00
.9A
.G/0.
.0A
,G,,9
.0/
.G..,5/=0
5=5

!"#$#
!"##$%
+,%-.%
!1-.234.$52
891:$%
;5%<$%
=9%.:$%
+">%?9$:%
A9-1.5$.%
A"#59%<$%
;.>$%
C9%#$<1
D%E$#5%.
8$%,,2.13
+5%5$34.$5$

%&''#()*&+!,-.
!,-.
/01
/'*2*"(3*1
&'
&'
&'
&'
&(
&(
&*
&&
&@
&@
/6
/'
/*
/7

()*
/0/&*
&0/67
&/*
/0(&7
&0//
&*@
/'7
(@/
('B
(6*
///
*0B@)
/&0*BB

Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

Le barriere al commercio internazionale


Per barriere commerciali si intendono tutti i
fattori che influenzano la quantit di beni e servizi
trasportati oltre i confini nazionali.
Le barriere al commercio si modificano nel tempo
al variare delle politiche, della tecnologia, etc.
Si possono osservare eventi importanti che hanno
influenzato il commercio.

Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

Le barriere al commercio internazionale


La prima et delloro del commercio
internazionale
18901913
Finisce allo scoppio della prima guerra mondiale
Significativi miglioramenti nei trasporti
Navi a vapore e ferrovie

Il Regno Unito ha registrato il pi alto rapporto


commercio/PIL, pari al 30%

Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

Le barriere al commercio internazionale


Il periodo tra le guerre
19131920: diminuzione del commercio per lEuropa e
lAustralia a causa della prima guerra mondiale e del
dopoguerra.
Dopo il 1920 il coefficiente si ridusse in altri Paesi e
leffetto fu accentuato dalla Grande depressione,
iniziata nel 1929.
Gli USA imposero dazi elevati, i dazi Smoot-Hawley, a
giugno 1930, ad un livello pari a circa il 60%.

Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

Le barriere al commercio internazionale


Il periodo tra le guerre
Il declino nelleconomia mondiale spinse gli Alleati ad
incontrarsi dopo la seconda guerra mondiale per
sviluppare delle politiche volte a mantenere bassi i
dazi.
Accordo Generale sui Dazi e sul Commercio (GATT), poi
divenuto Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC)

Conclusione dazi elevati riducono la quantit di


commercio e impongono costi consistenti ai Paesi
coinvolti.

Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

Le barriere al commercio internazionale


La seconda et delloro del commercio
internazionale
Dopo la seconda guerra mondiale, alcuni Paesi
riuscirono a riportare rapidamente il commercio ai livelli
raggiunti prima del conflitto.
La fine della seconda guerra mondiale, la riduzione dei
dazi da parte del GATT e il miglioramento dei trasporti
contribuirono allaumento del commercio.
Nel 1956 stata inventata la tecnica della containerizzazione

Il commercio mondiale crebbe costantemente dopo il


1950 e molti Paesi hanno superato i livelli massimi
raggiunti prima della prima guerra mondiale.
Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

Le barriere al commercio internazionale


Figura 1.3 Commercio di beni e servizi in rapporto al PIL

Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor

Le barriere al commercio internazionale


Figura 1.4 Dazi mondiali medi, 1860 - 2000

Copyright 2008 Worth Publishers International Trade Feenstra/Taylor