Sei sulla pagina 1di 9

USO DEL

COLORE
CRISTINA RIGUTTO
INDICE
LA RUOTA DEI COLORI .................................................................... 3
COMBINAZIONI DI COLORI .............................................................. 5
Il SIGNIFICATO DEI COLORI ............................................................ 7
ACCESSIBILITÀ .............................................................................. 9

Capitolo: LA RUOTA DEI COLORI

2
LA RUOTA DEI COLORI

gradazione

tonalità

La ruota completa dei colori è formata dalla combinazione dei tre colori
primari: rosso, giallo e blu.
Ogni sezione della ruota contiene una tonalità che viene addizionata al
bianco mano a mano che si scende verso gli anelli più interni della ruota,
o al nero se si procede verso gli anelli più esterni. La tonalità determina
la gradazione del colore, ovvero la sua luminosità.
Capitolo: LA RUOTA DEI COLORI

I colori più chiari vengono definiti freschi quelli più scuri, intensi
La tonalità è il colore reale, è ciò che definisce il colore (es. giallo
canarino) e divide i colori in due categorie:

COLORI CALDI COLORI FREDDI


contengono una componente di giallo e rosso contengono una componente di blu e verde

3
La saturazione è data dalla percentuale di tinta contenuta in un colore e
ne definisce l’intensità. Un colore con un’alta percentuale di una sola
tinta viene definito puro, carico, brillante, saturo. Al contrario un colore
che contiene anche una parte di altri colori viene definito opaco, insaturo.
Un eccesso di colori brillanti può stancare gli occhi, allo stesso modo
troppi colori spenti danno un’immagine sbiadita.

Capitolo: LA RUOTA DEI COLORI

4
COMBINAZIONI DI
COLORI
Il primo colore da scegliere in una presentazione è il colore di sfondo. Si
scelgono da subito gradazione e tonalità: è la tonalità a definire quello
che sarà l’aspetto della presentazione (fresca, intensa).
Quasi tutti i colori si prestano ad essere utilizzati per gli sfondi, sia chiari
che scuri.
I fattori che influenzano la scelta dello sfondo sono due:
 Formalità dell’evento
 Ampiezza della sala
Gli sfondi scuri sono più indicati per presentazioni formali, in locali ampi
e in qualsiasi condizione di illuminazione. Al contrario gli sfondi chiari
sono adatti a presentazioni informali e la definizione risulta migliore in
sale piccole e poco illuminate.
Definito lo sfondo si scelgono i colori degli altri componenti della slide,
(logo, menu di navigazione, testo) partendo dall’area più estesa e
arrivando ai dettagli. Colori chiari, caldi o brillanti danno prestazioni
migliori.
Normalmente in una presentazione, è meglio non superare i quattro
colori sfondo compreso, tra questi uno solo dovrebbe essere il colore
dominante. Se sono necessari più colori bisognerebbe sceglierli tra le
gradazioni del colore dominante (accostamento monocromatico).
Sono da evitare combinazioni di colori stridenti tra loro, a meno che lo
scopo non sia quello di spiazzare, stupire. È bene comunque prima di fare
questo tipo di scelta, pensare a che tipo di pubblico assisterà alla nostra
Capitolo: COMBINAZIONI DI COLORI

presentazione, anziché stupire si potrebbe ottenere l’effetto di infastidire.


Le combinazioni possibili si estendono all’intera ruota dei colori, tuttavia
gli effetti migliori si hanno con l’uso di combinazioni tra colori analoghi o
complementari.
Gli schemi base (vedi tabella) possono essere ulteriormente variati
usando due paia di colori complementari oppure usando tre colori
equidistanti nella ruota.

5
Monocromatico Analogo Complementare

Crea un effetto raffinato, Una combinazioni di Colori situati ai lati


ma va usato solo in colori scelti tra quelli opposti, creano un forte
abbinamento con un adiacenti nella ruota contrasto. Da
colore di sfondo permette la creazione di selezionare per
contrastante, pena la schemi armonici presentazioni di forte
scarsa leggibilità. impatto visivo, ma
limitare la scelta a due
soli colori

Capitolo: COMBINAZIONI DI COLORI

6
Il SIGNIFICATO DEI
COLORI
Il bianco è il colore della divinità, della purezza,
dell’innocenza.
Adatto a tutte le presentazioni, Offre la massima leggibilità in
ambienti piccoli

Assenza di luce, notte, ignoto, mistero. Uno sfondo nero si


presta per presentazioni di informatica
Adatto a presentazioni didattiche, o nei settori: tecnologia,
informatica, astronomia. Da evitare nelle presentazioni
mediche e scientifiche

Stimolo, eccitazione, pericolo, amore, sangue, fuoco,


aggressività
Stimola l’attenzione. Non va mai usato per un’intera
presentazione, ma solo per segnalare cambiamenti di
argomento, nuovi capitoli, punti focali. Da evitare nelle presentazioni
aziendali (rosso=deficit), e a quelle mediche (sangue)

Sole, luce, vivacità, estate, ma anche gelosia e tradimento


(Giuda viene rappresentato con un mantello giallo)
Adatto a presentazioni didattiche o che prevedono una forte
vivacità espositiva

Natura, armonia, equilibrio, fertilità. Attenzione alla


gradazione usata, può anche evocare muffa, veleno, malattia
Capitolo: Il SIGNIFICATO DEI COLORI

Adatto alle presentazioni scientifiche purché in gradazioni


scure o brillanti.

Cielo e mare. Nelle gradazioni scure: autorità, successo; nelle


gradazioni chiare: tranquillità, serenità (manto della Madonna)
È il colore “istituzionale” per eccellenza. Si presta a tutte le
presentazioni aziendali soprattutto nelle gradazioni più scure.
È preferibile però usarlo per banner o sezioni della slide e non come
sfondo.

Energia, allegria, tolleranza (le tuniche dei monaci buddisti)

7
Complessità, raffinatezza, sfortuna
Si alla presentazioni di prodotti enologici e gioielli, no per gli
argomenti d’arte. Gli artisti collegano questo colore alla
sfortuna

Terra, fertilità, semplicità. Ma è anche il colore dell’autunno,


quindi tristezza e nostalgia.
Smorza la vitalità dell’arancione, offre una buona leggibilità,
ma non è un colore che risulta particolarmente gradito.
Limitarne l’uso ai banner

Depressione, malinconia, invecchiamento, dignità, maturità,


routine, semplicità
È un colore neutro, acromatico, che si presta a tutti i tipi di
presentazione e che comunica eleganza.

Anche il significato attribuito ai colori è importante nella scelta della


composizione cromatica, lo sfondo non deve inviare un messaggio
contrastante con il topic della presentazione, e allo stesso modo il colore
usato per lo sfondo e quello usato per il testo devono avere significati
omogenei, qualsiasi dissonanza rende il nostro messaggio meno credibile.

Esempio 1) Si vuole dare l’immagine di un’azienda solida presente da


molti anni nel mercato. Caratteri blu notte su sfondo grigio pallido
comunicano solidità, successo, maturità. Topic e colori comunicano lo
stesso messaggio.
Esempio 2) Si vuole presentare una nuova terapia per curare una
Capitolo: Il SIGNIFICATO DEI COLORI

malattia infantile. Sfondo nero, testo giallo. Il giallo comunica vita, il nero
lutto. I colori usati danno segnali contrastanti.

8
ACCESSIBILITÀ
Una buona presentazione deve essere accessibile a tutti, tra il pubblico
potrebbero esserci persone con deficit visivi, dei quali è bene tener conto
nella scelta degli accoppiamenti di colore.
Uno degli accostamenti più comuni, da evitare sempre è rosso/verde.
Questi due colori insieme non sono visibili ai daltonici. Per la verifica degli
abbinamenti di colore, in relazione alle diverse patologie visive, si
rimanda ad un tool gratuito scaricabile da questo indirizzo
http://gmazzocato.altervista.org/colorwheel/wheel.php.

Anche in assenza di deficit visivi la luminosità dei colori viene percepita in


modo diverso in base a come i colori vengono accostati. Un testo blu su
sfondo giallo risulta molto più luminoso, e quindi più visibile, di uno su
sfondo blu. A volte può essere difficile stabilire quale effetto venga
percepito come più luminoso. In questo caso un espediente utile può
essere di trasformare la slide in scala di grigi ed osservarne il contrasto.

Capitolo: ACCESSIBILITÀ