Sei sulla pagina 1di 18

SOM M ARIO:

Intervento del Sindaco di 2


Pisa

Intervento del Presiden- 3

Navicelli News
te della Provincia di Pisa

Intervento del Presidne- 4


te della Camera di Co-
mercio di Pisa

I numeri dei Navicelli 5


V O L U M E 1 , N U M E R O 1 D A T A 2 0 / 0 4 / 2 0 1 0

Marketing a gonfie vele 5

Intervista ad Anton 6
Francesco Albertoni
Perché Navicelli News
Editoriale del Presidente della Navicelli di Pisa Spa Giovandomenico Caridi
Navicelli: cantieri di idee 7

E' già da diverso tempo l'enorme sviluppo che sta re e supportare la comu-
Yachting Lab: 7
che avevo in mente di interessando l'area dei nicazione tra la Navicelli
realizzare un notiziario Navicelli. Infatti a partire Spa e tutte le Aziende
Il network toscano dei 8 riguardante le nostre ini- dell'area.
ziative e i nostri servizi, Non mancherà lo spazio
Intervista al Prof. 9 come Navicelli Spa e dedicato alle Fiere e più
Francesco Meneguzzo Yachting Lab, e più in in generale a tutti gli e-
generale sulle varie atti- venti che riguarderanno i
Spazio all’arte 10
vità che avvengono nella Navicelli.
nostra area produttiva. Assieme allo staff della
Pubblicazioni e riviste 10
L'area dei Navicelli, come redazione di Navicelli
Normative e 11 molti sanno, è un area News, abbiamo convenu-
problematiche votata, per lo più, alla
inerenti il dragaggio del Veduta aerea dell’area dei to sulla necessità di dedi-
cantieristica navale, nella
canale
quale, oltre a piccole e Navicelli care uno spazio agli ope-
La nautica corre incontro 11 medie attività di ripara- ratori del Canale, sia per
all’ambiente zione e rimessaggio, ven- dai prossimi mesi si co- farli conoscere a chi an-
Il nuovo porto turistico 12
gono prodotti grandi minceranno a insediare cora ignorava la loro esi-
yacht di lusso famosi in nuovi cantieri. Navicelli stenza, sia per dar voce
tutto il mondo. Non solo. News avrà, tra i vari alle loro esigenze e pro-
Inaugurazione del 12
Sono presenti anche una compiti, anche quello di
Consorzio “I navicelli” poste. Sul nostro notizia-
Società che si occupa di tenere aggiornati tutti
logistica e una addetta coloro che sono interes- rio compariranno periodi-
La nautica sostenibile a 13
alla costruzione di grosse sati all’evoluzione camente alcune interviste
bombole per le navi ga- dell’area. ad aziende dell'area.
Un grande successo del 14
battello sui Navicelli siere. Un’altra importante fun-
Giovandomenico Caridi
E' sotto gli occhi di tutti zione è quella di rafforza-
Patto di collaborazione 15
tra Navicelli e Associa- Il Presidente della Navicelli di Pisa Spa
zione Arno Giovandomenico Caridi
L’editoriale
La fiera Mecspe di Parma 16

Visti i buoni risultati otte- I Navicelli: cantieri di idee


La Navicelli membro 16 nuti in questo primo anno
di vita dello Yachting Lab, parchi e delle aree pro- Investire in ricerca su temi
Associazione Arno: pro- 17 tra fiere, percorsi formati- tette, che coniuga econo- fondamentali, quali ambiente,
spettive per il futuro vi, eventi culturali, pro- mia, artigianato e tutela energia e ICT, rappresenta per
getti di ricerca e quant'al- ambientale. la Navicelli Spa una delle leve
Tesi e pubblicazioni 17 tro, ci accingiamo a in- Con Navicelli News ci au- per lo sviluppo futuro
traprendere una nuova spichiamo quindi di forni- dell’area. La crisi che sta col-
La redazione 18 attività: la redazione di un re un servizio di informa- pendo il settore nautico con
notiziario riguardante l'A- zione utile a tutti quelli effetti molto gravi sia sulla
Reg. Tribunale di Pisa Numero 8/09

rea dei Navicelli e il com- che si interessano alle cantieristica, sia sulle aziende
parto nautico. attività svolte lungo il della sub-fornitura, può essere
Navicelli News si inserisce Canale dei Navicelli e di affrontata lavorando
in un più ampio accordo di rendere più immediata la sull’efficienza dell’attività pro-
collaborazione con la rivi- comunicazione tra gli o- duttiva, sulla diversificazione
sta Cosmonautica, che peratori dell'area e il ter- della produzione, sui servizi e
tratta argomenti inerenti ritorio pisano. sull’innovazione del settore, in
all'economia del mare e Andrea Bruscoli particolare in termini di soste-
del territorio, e con Tosca- nibilità ambientale.
na parchi, la rivista dei Continua a pagina 7
PAGINA 2

Il Sindaco del Comune di Pisa Marco Filippeschi

Il Canale dei Navicelli fu voluto da Cosimo È in corso di realizzazione la nuova Dar-


de’ Medici nel ‘500. Oggi, ben lungi sena che porterà nuove funzionalità per
dall’essere solo un elemento nell’ampio i cantieri che si stanno insediando; è
repertorio della nostra storia rappresenta, ormai prossima la ricostruzione della
con il polo della Nautica su di esso svilup- porzione ancora mancante della conca
patosi, una finestra aperta sul futuro di di navigazione dell’Incile che collegherà
Pisa , con ripercussioni positive evidenti il Canale dei navicelli all’Arno e svilup-
sull’Area pisana e sull’Area Vasta perà sinergie tra il nuovo
Costiera. Polo della Nautica e gli sto-
Per questo, aver realizzato un rici rimessaggi in Golena
foglio di notizie per “tenere ag- d’Arno .
giornati tutti coloro che sono Prevediamo inoltre, la realiz-
interessati a ogni evoluzione che zazione di un impianto foto-
avverrà nell’area” è un’iniziativa voltaico all’interno della cas-
più che utile, probabilmente ne- sa cosiddetta di laminazione,
cessaria, e ben si inserisce in un per dare alla vasta area inte-
quadro di iniziative e attività ressata dalla vasca, anche la
che, negli anni, si è andato allargando fino funzione “attiva” di ospitare un impianto
a essere la realtà che oggi conosciamo. di produzione di energia pulita.
Accolgo volentieri l’invito a intervenire, Personalmente attribuisco una particola-
perché il Comune di Pisa, insieme ad altri re rilevanza anche alla prossima co-
soggetti pubblici e privati, è stato tra i pro- struzione di un parcheggio scambiatore
tagonisti di questa evoluzione e di questa a Pisa Sud, con una collocazione prossi-
crescita, con i propri ma al Polo nautico, perché la sua co-
progetti, con i propri struzione sarà facilitata da interessanti
tecnici, con i propri sinergie che nascono da precedenti la-
investimenti e con un vori idraulici e perché offre un elemento
disegno di sviluppo. di continuità tra i Navicelli e la città.
Voglio ricordare il Ho citato gli snodi più importanti, certa-
ripristino e il consoli- mente non tutti. Ci sono anche altri pro-
damento delle sponde getti e risorse individuate e quindi la
del Canale, pensato e sistemazione idraulica di Pisa Sud deve
realizzato con una essere vista come il primo tratto di un
visione adeguata a un intervento più complessivo.
possibile allargamento della navigabilità del Auguro non solo buona lettura, ma an-
sistema circostante di vie d’acqua; la rea- che buon lavoro a tutti noi.
lizzazione del depuratore, le idrovore e la
complessiva sistemazione idraulica dei ba- Marco Filippeschi
cini di Pisa Sud. Momento importante di Sindaco del Comune di Pisa
questo percorso è stato la realizzazione del
sovrappasso che collega la Darsena Pisana
all’Aeroporto Galilei, e infine il Centro ser-
vizi per la nautica, di cui piace ricordare
anche le novità architettoniche.
Tutto ciò ha favorito lo sviluppo dell’area
con cospicui investimenti privati e oggi,
realisticamente, tutti ci aspettiamo un nuo-
vo, significativo impulso del settore nautico
e di attività a esso collegate o complemen-
tari.
Soprattutto però, voglio mettere in eviden-
za le molte cose che, con un nostro ruolo
diretto o indiretto ancora si stanno facendo
in quest’Area.

NAVICELLI NEWS
PAGINA 3

Il Presidente della Provincia di Pisa Andrea Pieroni

La Provincia di Pisa non può Colgo l’occasione per anticipare


che esprimere il proprio un’iniziativa che, a partire dal settembre
plauso verso questa iniziati- prossimo, proporremo per il secondo
va di comunicazione rivolta anno consecutivo: il progetto di consoli-
agli addetti del settore della damento del rapporto tra nautica e in-
nautica e del suo indotto: dustria del legno, l’ambito manifatturie-
dare diffusa informazione ro che, in tale simbiosi, sta trovando
circa lo sviluppo in atto nuova linfa e prospettive.
dell’area dei Navicelli è un
tassello anch’esso importante nel quadro
delle iniziative avviate nell’ottica di fare del Il percorso – oltre a un “workshop atti-
nostro polo nautico uno dei punti di forza vo” sul tema della progettazione
nel processo di rilancio economico d’interni, esperienza già proposta nella
dell’intero territorio provinciale. prima edizione con ottimi risultati – pre-
vede due interventi mirati a stringere il
Peraltro la Provincia, in qualità di socio del- legame tra la cantieristica e le mae-
la Navicelli Spa, ha essa stessa contribuito, stranze mobiliere locali: un laboratorio
in termini sia finanziari, sia istituzionali, di progettazione d’interni su disegni di
alla gran parte delle iniziative trattate in megayacht forniti dai cantieri pisani e
modo approfondito nelle pagine di questo uno studio per orientare la stessa pro-
notiziario. In particolare, il Piano di marke- gettazione d’interni
ting territoriale elaborato all’applicazione dei ma-
dall’amministrazione individua nella nauti- teriali e delle finiture
ca, e al suo interno soprattutto nella dipor- tipiche dello stile ope-
tistica di lusso, un settore strategico per il rativo delle maestranze
futuro del sistema produttivo provinciale. coinvolte in questa at-
Ciò in virtù della forza d’attrazione di que- tività.
sto comparto verso gli investitori, testimo-
niata da come negli ultimi anni la disponibi-
lità di ampi spazi destinati ad attività indu- Il progetto, che ha co-
striali abbia favorito l’insediamento di nu- me committenti i sog-
merose imprese specializzate in imbarca- getti componenti il Ta-
zioni e navi da diporto. volo Provinciale del Mobile, coinvolge
altre presenze: società I Navicelli e can-
Coerentemente con questa tendenza, la tieri navali a essa consorziati - aziende
Provincia è impegnata quindi nel realizzare del comparto mobile interessate al per-
azioni volte a incentivare ulteriormente corso - Corso di disegno industriale del-
l’attenzione di gruppi nazionali ed esteri la Facoltà di architettura dell’Università
interessati a posizionare capitali nell’area di Firenze - società Isia-Industrial &
dei Navicelli, nella prospettiva di sostenere Communication Design di Firenze.
l’ampliamento e il completamento
dell’intera filiera che gravita attorno alla
cantieristica. Contiamo che questa e le altre iniziative
in corso sappiamo dare un contributo
Veduta all’altezza delle aspettative e dei tra-
aerea di guardi che la nautica pisana legittima-
Marina di mente si è posta nel breve e nel medio
lungo termine.
Pisa Andrea Pieroni
Presidente della Provincia di Pisa

NAVICELLI NEWS
PAGINA 4

Il Presidente della Camera di Commercio di Pisa Pierfrancesco Pacini

La Camera di Commercio di Pisa ap- Una delle strade da percorrere per


prezza e condivide la nuova strategia conseguire una maggiore competiti-
comuni- vità del settore della cantieristica è
cativa sicuramente rappresentata da una
intrapre- nautica sostenibile, oggi resa più
sa dalla accessibile da una ricerca mirata in
Navicelli termini di innovazione letta in chia-
Spa. In ve ecologica, da realizzarsi proget-
un’epoca tando e costruendo imbarcazioni
che vede più leggere, con motori meno inqui-
la comu- nanti che utilizzano carburanti eco-
nicazione logici.
via web
come il mezzo di dialogo più efficace
e immediato, è giunto anche per Le tematiche dell’ambiente e della
questa società rinnovata e in conti- sostenibilità devono essere al cen-
nuo sviluppo, il momento di speri- tro dell’attenzione del distretto nau-
mentare il contatto con i suoi interlo- tico toscano e in particolare di una
cutori attraverso la moderna forma realtà come quella della costa pisa-
della Newsletter. na, collocata in un territorio di
grande pregio paesaggistico,
all’interno del Parco Regionale di
Migliarino - San Rossore - Massa-
ciuccoli, che si fonda sul delicato
equilibrio tra ambiente e attività
economiche.

Questo strumento di comunicazione Lo sviluppo di questo insediamento,


on line meglio di altri consente di oltre ventimila metri quadrati, di
l’utilizzo di un linguaggio diretto e cui almeno la metà destinati a
moderno, adeguato alla dinamicità strutture per la produzione, uffici e
delle imprese tecnologiche, ormai servizi, è comunque improntato a
numerose, insediate lungo il Canale. una forte tutela ambientale.
Esiste infatti un progetto per rende-
Il Canale dei Navicelli è oggi una del- re la zona cantieristica un distretto
le aree industriali più dinamiche e produttivo ecologicamente attrezza-
innovative della costa toscana, gra- to, basato sul progressivo maggior
zie a fattori di carattere infrastruttu- utilizzo di energia rinnovabile.
rale, quali gli ottimi collegamenti
autostradali e ferroviari e la vicinan-
za dell’aeroporto, ma anche in termi- Pierfrancesco Pacini
ni di risorse immateriali, quali il pa- Presidente
trimonio scientifico offerto dalle Uni-
versità, dai centri di ricerca e dai
laboratori avanzati, che hanno con-
tribuito a rendere il polo cantieristico
pisano un centro di eccellenza a li-
vello nazionale e internazionale.

Il futuro completamento del Porto


turistico di Marina di Pisa, che con-
sentirà alla nostra città di affermarsi
come meta del turismo nautico, po-
trà offrire all’area del Canale ulteriori
occasioni di sviluppo.
La Darsena Pisana

NAVICELLI NEWS
PAGINA 5
I numeri dei Navicelli
L'area dei Navicelli si estende su una Attualmente l'area
superficie di 600.000 mq, di cui: presenta: 500
unità di lavoratori
• Sviluppo Navicelli: 480.000 mq e impiegati diretti
• Darsena Pisana: 56.000 mq e 1000 unità di
• Consorzio I Navicelli: 70.000 mq tecnici e laboratori
esterni e vi sono
con la previsione, nel giro di due o 15 cantieri pre-
tre anni, del raggiungimento del mi- senti, 6 dei quali
lione. E' infatti previsto un piano di dediti alla costru-
sviluppo che oltre alla realizzazione zione di mega-
di nuove banchine e di aree destina- yachts.
te ad uffici, permetterà l'insediamen-
to di altre 50 realtà produttive all'in- Piero Pagliaro
terno dell'area con il conseguente
raddoppio degli addetti ai lavori sia
interni che esterni.

Marketing a gonfie vele


Tracciando il punto dell'attività di Marketing Un altro tema rilevante è quello legato
svolta in questo primo periodo di vita del all'internazionalizzazione, ovvero la parteci-
Centro Servizi, ne emerge un quadro di im- pazione a missioni economiche all’estero, al
portanti e impegnative attività intraprese. Lo fine di sottoscrivere accordi e intraprendere
Yachting Lab ha raggiunto infatti significativi rapporti commerciali e istituzionali con le
risultati, sia nella promozione delle proprie realtà e gli operatori locali del settore nauti-
attività, sia per l'intera area co. In questo quadro si colloca la missione
produttiva dei Navicelli. Par- economica in Brasile, promossa da Toscana
ticolarmente importante è Promozione, nel mese di Marzo 2009. Nel
da considerarsi la partecipa- processo di internazionalizzazione dell’area
zione agli eventi fieristici del risulta di fondamentale importanza anche
2009 legati al settore nauti- l’attività di incoming pro-
co, come il Seatec, la Fiera mossa dalla stessa Navicelli
del Lavoro e la 49esima edi- Spa, in collaborazione con
zione del Salone Nautico le istituzioni pisane, che ha
Internazionale di Genova, la portato nel 2008 alla visita
cui partecipazione è avve- di una delegazione thailan-
nuta in modo sinergico con dese che ha illustrato le
Provincia di Pisa, CCIAA di possibilità di insediamento
Pisa, Comune di Pisa, la nelle aree costiere e i van-
Boccadarno Porto di Pisa Spa, Sviluppo Navi- taggi fiscali che offre il go-
celli Srl, Consorzio nautica pisana e i cantieri verno locale alle imprese
navali dell’area, al fine di presentare il territo- del settore nautico che de-
rio pisano nel suo complesso. La scelta stra- cidessero di insediarsi in Thailandia. Inoltre
La sede della la Navicelli Spa, nel settembre del 2009, ha
tegica di partecipare alle fiere rappresentando
Navicelli Spa l’intero territorio pisano è proseguita anche organizzato un meeting di due giorni, pres-
e la costru- nel corso del 2010, a cominciare dal Seatec, so la propria sede, con l’Associazione
zione Onda, la rassegna internazionale sulle tecnologie, la “Russian House for International Scientific
sub-fornitura e il design per imbarcazioni, and Technological Cooperation”,
sede dello un’associazione di scienziati russi del Mini-
yacht e navi. A breve distanza di tempo si è
Yachting stero delle Scienze, con l’obiettivo di colla-
tenuta la prima edizione della mostra mercato
Lab. sull'economia del mare di Grosseto “Avanti borare insieme a un progetto innovativo nel
Tutta”. campo della costruzione degli scafi degli
Gli altri appuntamenti fieristici in programma yacht.
sono la 50esima edizione del Salone Nautico Lo Yachting Lab sta lavorando a importanti
Internazionale di Genova e l'evento fieristico attività di incoming di imprese, sia naziona-
“Eco Navigare” che si colloca all’interno della li, sia europee, oltre ad altre provenienti dal
Fiera dell’Artigianato di Milano. L'obiettivo è Far East, al fine di incentivare gli insedia-
quello di dare maggiore visibilità alle opportu- menti nell’area e completare così la filiera
nità offerte dall'area dei Navicelli e alle impre- produttiva guardando non solo alla cantieri-
se che vi operano. stica, ma anche a tutte le attività di sub-
fornitura.
Andrea Pecori
NAVICELLI NEWS
VOLUME 1, NUMERO 1 PAGINA 6

Nautica: segnali di ripresa


Intervista al Presidente UCINA Anton Francesco Albertoni

Il decreto incentivi approvato il 19 marzo scorso prese di commercio, il 7% dai ser-


dal Consiglio dei Ministri, stabilisce agevolazioni vizi e il 2% da organizzazioni di
anche alla nautica per un totale di 20 milioni di imprese e non imprese.
euro. Un riconoscimento importante che il pre-
sidente di Ucina Anton Francesco Albertoni at- Dallo studio “Gli italiani e la nauti-
tendeva da tempo. ca ai tempi della crisi dei consumi”
commissionato all’Ispo, Istituto
“Si tratta senza dubbio di un risultato politica- per gli studi sulla pubblica opinio-
mente molto importante per il nostro settore – ne, del Professor Renato Mannhei-
ha dichiarato Albertoni - Per la prima volta ci e' mer è emerso che il 42% degli
stato riconosciuto lo status di comparto indu- Anton Francesco Italiani percepisce l’attività nauti-
striale rilevante per il paese, al pari del tessile e Albertoni ca come espressione di libertà e
della meccanica. Uno status che la nautica ri- Presidente UCINA cultura, smentendo quindi il luo-
vendicava da tempo, forte dei suoi 120 mila go comune di chi la crede uno
addetti, che la collocano al quinto posto fra i status symbol. “Poiché è proprio questa passione
settori trainanti dell'export italiano. Con questo per la nautica e per il mare che ha mosso e muove
provvedimento il comparto potrà ripartire a più tuttora gli imprenditori italiani ad andare avanti e a
livelli: da un lato attraverso il rilancio della pic- credere in questo settore – ha dichiarato il presi-
cola nautica da diporto e dall'altro grazie al con- dente di Ucina - credo che ci siano abbastanza se-
tributo che la cantieristica potrà dare all'occupa- gnali per guardare al futuro con ottimismo, nono-
zione e al mantenimento delle quote di mercato stante le innegabili difficoltà del momento. I dati,
dell’export''. che ci allineano con quasi tutti i settori industriali,
seppur preoccupanti, non ci spaventano, anzi ci fan-
no guardare al futuro con lucidità. Come associazio-
ne ci siamo posti l’obiettivo con questo studio di far
ragionare su quelli che potrebbero essere i nuovi
modelli di consumo nella nautica da diporto.
In futuro dovremo saper seguire i cambiamenti di
un mercato che è in evoluzione, ma che per noi c’è
sempre. La nautica mondiale ha preso uno scosso-
ne, ma quella italiana è riuscita a mantenere le
quote di mercato su tutti i paesi internazionali e le
Una buona notizia che giunge in una fase delica- sue posizioni a livello di esportazioni. Dallo studio è
ta per la nautica. Dagli ultimi dati diffusi alla 49° emersa una cosa molto confortante: solo un intervi-
edizione del Salone nautico di Genova, il 2008 stato su quattro ha risposto che la barca rappresen-
ha chiuso la lunga fase di crescita, che negli ta uno status symbol, mentre la maggioranza si
ultimi dieci anni ha fatto registrare percentuali avvicina al turismo nautico per pura passione,
superiori al 10%. Secondo gli indicatori analiz-
zati nella pubblicazione “La nautica in cifre –
edizione 2009”, la crescita dei primi otto mesi
del 2008 è stata interamente riassorbita dalla
brusca battuta d’arresto dell’ultimo quadrime-
stre. I dati complessivi del comparto si sono così
assestati sugli stessi valori del 2007, con un
fatturato globale di circa 6,18 miliardi di euro e
un contributo al PIL stabile, intorno ai 5,55 mi-
liardi di euro. Ucina ha presentato a Genova il
“Piano della nautica”, un progetto triennale che
attraverso otto azioni sarà in grado di attrarre
tre miliardi di euro di investimenti, generare 15
mila nuovi posti di lavoro e recuperare 450 mi-
lioni di euro di contributi per l’erario. indipendentemente dalle dimensioni
dell’imbarcazione. Questa è la parte sana del mer-
Ucina rappresenta, con 460 soci, oltre l’80% del cato su cui bisogna investire per costruire il futuro”.
comparto nautico italiano, di cui il 67% è com-
posto da imprese di produzione, il 24% da im-

Daniela Salvestroni
VOLUME 1, NUMERO 1 PAGINA 7

I Navicelli: cantieri di idee


Collaborazioni con Centri di Ricer- sviluppato in collaborazione con il ENEL Ricerca. SOMAIN
ca e di Eccellenza presenti sul ter- DSEA (Dipartimento di Sistemi (Sottosistemi e Materiali Inno-
ritorio pisano, il know-how interno Elettrici e Automazione
della Società e i finanziamenti dell’Università di Pisa) si propone
pubblici costituiscono gli ingre- di sviluppare un sistema per
dienti della ricetta per dare linfa l’alimentazione di carichi ausiliari
vitale allo sviluppo del comparto a bordo di imbarcazioni utilizzando
nautico pisano, nonostante la crisi l’idrogeno come vettore energeti-
mondiale. co. Il progetto DATA CENTER YLN,
In tale ambito si collocano i pro- nato all’interno del progetto tran-
getti che vedono attualmente sfrontaliero marittimo Italia—
coinvolti la società. Il progetto Francia denominato MISTRAL allo
FILIERA IDROGENO della regione scopo di attuare una piattaforma vativi per la gestione integrata
Toscana e della Provincia di Pisa integrata per favorire il trasferi- del ciclo di vita delle unità da
mento di know-how tra gli attori diporto) incentrato sullo svilup-
della filiera nautica. APEA NAVI- po di possibili soluzioni tecnolo-
CELLI 2020 (Area Produttiva Eco- giche volte a favore dell’eco-
logicamente Attrezzata) ovvero la sostenibilità dell’imbarcazione
riqualificazione della Darsena at- durante l’intero ciclo di vita,
traverso la realizzazione di infra- dalla produzione allo smalti-
strutture e di servizi in grado di mento. La società sta conti-
coniugare lo sviluppo delle impre- nuando a lavorare alla presen-
L’inaugurazione del Battello sui Navicelli se locali con la riduzione dell'im- tazione di nuovi progetti
patto ambientale delle attività d’innovazione a supporto del
alla presenza del Sindaco di Pisa
produttive. SMART GRIDS NAVI- comparto nautico nell’ottica di
M. Filippeschi e del Presidente della
CELLI (Reti intelligenti di distribu- favorire un riposizionamento
Provincia di Pisa A. Pieroni zione dell’energia) riguardante la delle imprese locali rivolto
ricerca in materia di ottimizzazio- all’eccellenza del prodotto
ne dei flussi di energia elettrica e “yacht” e dei servizi.
termica svolto in collaborazione Marco Magnarosa
con le tre Università toscane ed Vicepresidente

Yachting Lab: la formazione

Uno tra i principali servizi offerti tali fabbisogni. Nella fase suc- to un attivo contributo da par-
dallo Yachting Lab riguarda la cessiva, lo Yachting Lab, conce- te dello Yachting Lab, come a
formazione. In tale ambito risulta de, a tal scopo, le proprie aule
essenziale il continuo aggiorna- attrezzate e le sale riunioni,
mento per quanto riguarda la all'interno delle quali vengono
documentazione e la manualisti- svolti i corsi di formazione. Le
ca, in modo da massimizzare la figure professionali formate so-
resa dell'addestramento del per- no perlopiù legate al settore
sonale. Lo Yachting Lab, in tal nautico e a quello logistico, te-
senso, si mantiene costantemen- nuta conto la vocazione dell'are-
te informato sulle esigenze for- a produttiva di riferimento.
mative delle imprese operanti Fino a oggi sono stati realizzati
nell'area dei Navicelli, e da ciò ne percorsi formativi legati alla
ricava, assieme alle agenzie for- cantieristica manuale, come la esempio il Corso IFTS per la
lettura di disegni tecnici legati formazione di tecnici superiori
all'impiantistica elettrica e i- per l'industrializzazione del
draulica, alla carpenteria nava- Prodotto e del processo.
le, alla meccanica e alla tap- Convegni e workshop tecnico-
pezzeria. Non sono mancati mo- tematici sono periodicamente
duli riguardanti la sicurezza sul organizzati al fine di discutere
cantiere. Inoltre sono stati rea- e condividere esperienze posi-
lizzati corsi di formazione legati tive riguardanti vari aspetti
all'organizzazione snella della del settore.
produzione e altri riguardanti la A.B.
mative, dei corsi che soddisfino meccanica e più in generale la
cantieristica, che hanno ricevu-
VOLUME 1, NUMERO 1 PAGINA 8

Il network toscano dei Centri Servizi : un anno di lavoro

Siamo già a un anno di lavoro del Network to- Sarà uno strumento utile per condividere politi-
scano dei Centri Servizi per la nautica costitui- che comuni per un settore strategico dello svi-
to ufficialmente il 23 febbraio 2009 a Viareg- luppo Regionale, soprattutto in una fase difficile
come questa, in cui è fondamentale rilanciare i
gio. Il protocollo d’intesa firmato dai vari as-
progetti di innovazione per far uscire dalla crisi il
sessori appartenenti alle cinque province co- settore più forte e competitivo.
stiere (per Pisa Graziano Turini) , dei Presidenti
delle Società a capo dei Centri Servizi e dell'as- Il network ha già avviato impor-
sessore regionale Ambrogio Brenna, definisce tanti progetti di ricerca, come
gli obiettivi SOMAIN, nell’ottica di favorire
del Network . un riposizionamento del settore
e nuove opportunità di crescita
per i cantieri. Dovrà quindi servi-
re a offrire servizi qualificati alla
nautica e non disperdere risorse
pubbliche in mille rivoli e in logiche campanilisti-
che di area, ma a favore di un settore che è il
fiore all’occhiello della capacità manifatturiera.
Tale rete, voluta della Regione Toscana, e dalle La Toscana per la nautica rappresenta una fetta
Province Costiere, è composta dalla Navicelli significativa del mercato mondiale e sicuramen-
di Pisa Spa (Yachting LAB), dal Polo Tecnologi- te livelli qualitativi di prodotto tra i migliori al
co Magona, da Navigo Scarl, dal Consorzio ZIA mondo.
e dal Centro Servizi per l'innovazione e il Tra-
Occorre lavorare per mantene-
re questo posizionamento di
leadership del settore sfruttan-
do anche i progetti di ricerca
che permettono di mantenere e
sferimento Tecnologico e ha lo scopo di condi- migliorare tale qualità sia in
termini di processi produttivi,
videre e trasferire il proprio know-how territo-
sia di sicurezza, e di innovazio-
riale alle imprese operanti nel campo della
ne di prodotto. Ogni Centro Servizi dovrà carat-
nautica, oltre a strutturare assieme progetti di terizzare le proprie attività in modo da specializ-
ricerca per il comparto nautico toscano. zare le proprie competenze e metterle a disposi-
zione di tutto il settore nautico toscano. La Na-
vicelli Spa, con i suoi progetti di innovazione
Sono in fase di realizzazione importanti servizi tecnologica per l’imbarcazione sia in termini di
a supporto di processi di trasferimento tecnolo- sostenibilità, sia in termini di tecnologie ICT in-
gico e di innovazione accompagnati a un conti- terne alle imbarcazioni, intende lavorare per
nuo stimolo a favore di accordi tra imprese e specializzare sempre più la sua attività e per
utilizzare tutte le importanti competenze degli
legami innovativi di partnership tra gli attori
altri Centri Servizi, mettendole a disposizione
della nautica. Il Network ha inoltre il compito delle imprese nautiche dell’ area dei Navicelli e
di favorire l'integrazione con altre realtà im- della provincia di Pisa.
prenditoriali e istituzionali e con progetti di Marco Magnarosa
network italiani e internazionali. E’ stato Daniela Gennusa
un’importante risultato voluto fortemente della
Istituzioni locali e dei Centri Servizi della Nauti-

NAVICELLI NEWS
VOLUME 1, NUMERO 1 PAGINA 9

A proposito di Apea: intervista al Prof. Francesco Meneguzzo

Il significato di Area APEA e aree verdi, dall’efficienza e- deve essere realizzata attraver-
i vantaggi nergetica degli edifici alla ri- so l'architettura delle smart
che può duzione di rumori e di emis- grids, ovvero delle reti elettri-
apportare sioni. I vantaggi ambientali che intelligenti, che funzionano
al territorio sono tangibili sia per chi lavo- attraverso nodi che scambiano
spiegati dal ra all'interno dell'Area, sia per energia all'interno della rete in
Prof. Fran- le aree circostanti, special- maniera efficiente e precisa,
cesco Me- mente per quanto riguarda la evitando sprechi e minimizzan-
neguzzo, salute. Non di se- do i percorsi della tra-
Prof. Francesco esperto di condaria impor- smissione e della di-
Meneguzzo energia e tanza è la riduzio- stribuzione dell'energia
innovazio- ne dei costi, diretti elettrica. Questo fa si
ne, scien- e indiretti, per che le varie sotto-aree
ziato e ricercatore del CNR tutta la comunità. della rete elettrica sia-
di Firenze. Sul fronte energe- no meno vulnerabili a “ APEA è
tico le cose sono situazioni di scarsità e l'acronimo di
Qual'è il significato di più complesse, in black out, rendendo le
APEA? quanto le possibi- varie sotto-zone semi- Area Produttiva
lità offerte oggi indipendenti tra loro.
APEA è l'acronimo di Area dalla tecnologia e Ecologicamente
Produttiva Ecologicamente dalle risorse locali Perché è stata indi- Attrezzata e
Attrezzata e rappresenta un per quanto riguar- viduata l'area dei
concetto introdotto a livello da le energie rinnovabili, pre- Navicelli per realizzare rappresenta un
europeo negli anni passati. vedono grosse agevolazioni un’Area APEA?
In Italia è stata recepita in per la realizzazione di questo concetto
maniera parziale, inizial- tipo di interventi, che si vanno Prima di tutto è un’Area ad al- introdotto a
mente dall'Emilia Romagna, a coniugare con le agevolazio- tissimo valore simbolico, in
ma poi è stata fatta propria ni in conto energia e quelle quanto in essa vengono svolte livello europeo
dal Ministero dell'Ambiente fiscali di natura statale. In attività artigianali storiche di
per la tutela del Territorio e altri casi sono possibili contri- grande prestigio, che hanno negli anni
del mare del precedente buti all'investimento e al fun- saputo sopportare la crisi eco- passati. “
governo, incentivando que- zionamento che portano a un nomica mondiale in maniera
sto tipo di iniziative e met- risparmio fino al 70% dei costi più brillante rispetto ad altri
tendo a disposizione dei energetici e all’abbattimento distretti produttivi. Quindi si
fondi. La Regione Toscana dei costi di produzione a se- tratta di una classe di produzio-
ha accolto questa iniziativa, conda del tipo di lavorazione e ni che deve essere indubbia-
lanciando successivamente mente sostenuta, perché rap-
un bando, all'inizio del presenta un’eccellenza dell'Ita-
2009, a cui la Navicelli Spa lia, della Toscana e della Pro-
è stata invitata a partecipa- vincia di Pisa. Una volta realiz-
re. zati, gli interventi previsti dal
progetto APEA porteranno d
Quali sono i vantaggi nel una maggiore competitività,
realizzare un’Area APEA? all'abbattimento dei costi di
produzione, a una maggiore
I vantaggi di avere un’area sicurezza e anche a una sorta
APEA sono riscontrabili sia a di certificazione dell'Area, cosa
livello locale, sia più in ge- molto importante anche per
nerale in tutto il territorio. l'immagine a livello internazio-
Dal punto di vista ambienta- di processi industriali adottati. nale.
le il vantaggio è quello di In secondo luogo, su scala
eseguire una serie di inter- molto più grande, vi sono dei A.B.
venti che vanno dalla mobi- vantaggi per quanto riguarda
lità, alla realizzazione di la sicurezza energetica, che
VOLUME 1, NUMERO 1 PAGINA 10

Spazio all’arte:”Razze di Razza” dell’artista Stefano Pilato

Dal giugno 2008, mese in cui è stata inaugura- A un anno dall'inaugurazione torni a
ta la struttura che ospita lo Yachting Lab, fino esporre negli spazi dell'Onda.
a oggi, si sono susseguite numerose esposi- “RAZZEDIRAZZA” è la seconda mostra
zioni artistiche. L'iniziativa di ospitare opere che espongo qui, dopo “MARE NO-
di pittura e scultura negli spazi all'interno STRUM”, quella allestita in occasione
dell'edificio denominato Onda, nasce dall’idea dell'inaugurazione.
del Presidente della Navicelli Spa Giovando- Che tipo di mostra presenti questa
menico Caridi, che ha voluto creare un perfet- volta?
to connubio tra arte e ambiente lavorativo. In E' il primo evento espositivo in cui pre-
questo modo lo Yachting Lab, oltre che fucina sento razze, totani e sommergibili, rea-
tecnico-scientifica per la nautica, diviene luo- lizzati interamente con materiale di re-
go di arte e cultura, nel quale, oltre alle pre- cupero. Sono un tema che mi affascina,
sentazioni di libri, riviste scientifiche e appro- soprattutto per le forme dei soggetti.
fondimenti a tema, si possono conoscere e Infatti razze, mante, torpedini e totani
apprezzare artisti locali e di altre zone d'Ita- sono, per la loro plasticità e la loro ele-
lia. Le opere esposte si fondono perfettamen- ganza, incorniciati, solitari e in gruppi,
te nella moderna struttura, a forma di onda, spesso inseguiti e scortati da sommergi-
progettata dall'architetto Roberto Pasqualetti. bili. Il mio interesse nasce dalla curiosi-
L’artista livornese Stefano Pilato realizza le tà e dalla voglia di trovare gli oggetti e i
sue originalissime opere mediante l'assem- contenitori più adatti per assemblarli in
blaggio di materiali riciclati, come legno, latta forme goffe, caricaturali, che ricordano
e ferro. questi mezzi subacquei.
A.B.

“Opera di Stefano
Pilato, in arte Pesce
Fresco”
Pubblicazioni e Riviste

La Navicelli Spa intende promuovere l'intera area an-


che attraverso collaborazioni e progetti editoriali con
importanti riviste ed editori di settore, legati princi-
palmente al mondo della nautica, della cultura,
dell'ambiente e del territorio. La decisione di far cono-
scere il Canale attraverso l'editoria, non è solo dettata
dalla volontà di migliorare la percezione del valore del
proprio territorio agli occhi della comunità locale, ma
anche dalla volontà di diffondere maggiormente lo
sviluppo crescente del polo nautico pisano a livello
sovralocale.
In questa rubrica troveranno perciò spazio tutte le
pubblicazioni di maggior rilievo finora promosse, ri-
guardanti il Canale dei Navicelli.

Di seguito le pubblicazioni recenti:


“Nautica, n°10” Locus, Rivista di cultura del territorio
Felici Editore, dicembre 2008
“Il Canale dei Navicelli, un legame d'acqua tra Pisa e
Livorno”, Marcella Previti, Edizioni ETS, gennaio
2009
“Il Canale dei Navicelli. Storia della via d'acqua fra
Pisa e Livorno”, Pacini Editore, dicembre 2009
“Aree Protette e Nautica Sostenibile”, a cura di Renzo
Moschini, Edizioni ETS, 2009

NAVICELLI NEWS
VOLUME 1, NUMERO 1 PAGINA 11

Normative e problematiche inerenti il dragaggio del Canale

Il dragaggio del Canale dei Navicelli per la Società, in quanto il rispet- mento dei materiali derivanti
rappresenta un importante attività to della normativa sullo smalti- dall’attività di dragaggio.
per la piena fruizione dei vantaggi mento dei fanghi derivanti dal Riguardo al Canale dei Navicelli,
portati dal Canale tra i quali, ovvia- dragaggio richiede adempimenti le indagini analitiche eseguite
mente, la molto costosi. Il dragaggio del sui sedimenti hanno dimostrato
navigabi- Canale viene realizzato seguendo che questi materiali non posso-
lità. un progetto esecutivo, all'interno no essere riutilizzati facendo
del quale viene pianificato lo ricorso alle procedure semplifi-
smaltimento dei fanghi. E’ oppor- cate di cui al sopra citato Decre-
E' compi- tuno sottolineare che i fanghi di to Ministeriale. E' quindi neces-
to della dragaggio, in base alla normativa sario provvedere allo smalti-
Navicelli vigente, costituiscono dei rifiuti mento di essi, come rifiuti, in
Una Draga in azione S p a (Codice CER 17.05.06), che pos- idonei impianti autorizzati, op-
provve- sono essere recuperati e riutiliz- pure prevedere la realizzazione
dere pe- zati se rispondenti a quanto ri- di una serie di impianti di trat-
riodicamente a effettuare le attività chiesto nel D.M. 5 febbraio 1998 tamento rifiuti che consentano
di dragaggio del Canale. Purtroppo e successive modifiche ed inte- di ottenere, al termine delle
la poca chiarezza del quadro nor- grazioni (s.m.i.). In aggiunta a operazioni, materiali recupera-
mativo e l'ingombrante burocrazia ciò, il Collegato alla Finanziaria bili da poter riutilizzare in attivi-
non hanno reso, e continuano a 2007, specificatamente all’Art. 1 tà di ripristino morfologico o
non favorire, l'espletamento di Comma 996, modifica l’Art. 5 del- altri interventi compatibili.
tale attività. la legge 84/1994 sul “Riordino
Le attività di dragaggio richiedono della legislazione in materia por- Ilaria Lotti
un importante impegno finanziario tuale”, aggiungendo ulteriori 5
commi che disciplinano il tratta-

La nautica corre incontro all'ambiente

Al Salone Nautico di Genova, tale direzione va considerata la gli esempi di best practice no-
si è tenuto un convegno dal realizzazione dell'imbarcazione strani, come la Twin Disc, che ha
titolo “La nautica corre incon- “Sunrise One”, a cura del Diparti- realizzato un motore ibrido a
tro all'ambiente”, dedicato mento di Scienze per l'Architettura impatto
all'ecologia, tematica già da e del Dipartimento di Ingegneria ambien-
molto tempo al centro dell'at- navale di Genova. La barca, co- tale ri-
tenzione nell'ambito nautico. struita in maniera interamente so- dotto, il
Infatti è emersa la posizione stenibile e alimentata utilizzando Gruppo
di preminenza di questo tema energie rinnovabili, ha il compito di Azimut-
rispetto a molti altri settori dimostra- Benetti,
industriali e alle normative re come che con
attualmente vigenti. Come eco- il proprio Centro Ricerca e svi-
affermato da Antimo Di Marti- sostenibi- luppo ha contribuito a realizzare
no, consigliere di UCINA, at- lità e nau- un motore a idrogeno molto per-
tualmente soltanto il 9% di tica vada- formante, e il Ferretti Group,:
una barca risulta essere real- no di pari Andrea Frabetti ha illustrato il
mente riciclabile e ciò è cau- passo. E' funzionamento di un sistema di
sato dalle molteplici comples- stata inol- propulsione ibrida altamente
sità delle sue componenti. tre avanzata l’ipotesi di mettere a innovativo, in grado di far anda-
Luigi Scarpati, manager della disposizione delle industrie alcune re un’ imbarcazione sopra i 20
Marine Division del RINA, ha strutture in grado di riciclare i ma- metri con zero emissioni. Infine
evidenziato i numerosi passi teriali di scarto, in modo da elimi- è stata presentata da Massimo
avanti compiuti dal Registro nare progressivamente le odierne Franchini, della Franchini Inter-
Navale Italiano nell'ambito discariche. Il riciclaggio potrebbe national, una tecnica sottovuoto
della “green economy”, affer- diventare, dunque, un'importante per produrre vetroresina me-
mando che a oggi sono state leva per creare nuove imprese e diante un processo che impedi-
previste delle certificazioni e posti di lavoro, come è stato affer- rebbe la dispersione di solventi
un “Green Passport” al fine di mato dal capo della Segreteria tec- nell'aria.
favorire i produttori di mate- nica del Ministero dell'Ambiente,
riali riciclabili, come ad esem- Luigi Pellagi e da Mario Malinconico A.B.
pio la plastica riciclata. In dell'ICTP-CNR. Non sono mancati
VOLUME 1, NUMERO 1 PAGINA 12

Il nuovo porto turistico di Marina di Pisa

Nel 2014 il porto turistico di Marina prof. Paolo Sammarco, mentre dale. L’area interessata dal proget-
di Pisa sarà una realtà. Il progetto per la parte architettonica al prof. to ha una superficie di 20 ettari e
esecutivo prevede l’investimento di Aimaro Isola di Torino e la zona retro porto prevede circa
100 milioni di euro complessivi a ca- all’architetto Francesco Capolei di 50 mila metri quadrati di edificato:
rico della Boccadarno Porto di Pisa Roma. La Boccadarno Porto di 30 mila di residenze e 20 mila di
Spa, la società che ha acquistato i Pisa Spa è composta dal Gruppo attività commerciali, artigianali e
terreni dalla FIAT. I lavori hanno a- Marianelli, dal Gruppo Panchetti e turistiche, tra cui un albergo, che
vuto inizio il 9 ottobre 2007 con la dal Gruppo Picchiotti, imprenditori verranno gestite dalla
demolizione degli ex stabilimenti Mo- pisani nel settore turistico, navale società. La struttura
tofides, per passare poi nel settem- e delle costruzioni. La società è ricettiva, con 80 ca-
bre 2008 all’opera di bonifica del ter- guidata da un consiglio di ammi- mere, avrà una forma
reno, affidata con una gara alla so- nistrazione presieduto da Stefano esagonale e sorgerà in
cietà Teseco Spa, per un importo di Bottai, di cui fanno parte i consi- mezzo all’acqua, nella
13 milioni di glieri Enrico Barachini e Paolo vecchia impronta del fortino co-
euro. Le opere Carrozza. La profondità del porto struito dai Lorena a difesa della
marittime è di 4 metri e mezzo e sono pre- costa, demolito negli anni ’30 per
prenderanno il visti circa 475 posti barca, desti- l’espansione della fabbrica di idro-
via nel mese di nati ad accogliere imbarcazioni da volanti Cmasa. La demolizione delle
aprile e il pro- 8 fino a 50 metri, che si aggiun- vecchie case abbandonate di via
getto prevede geranno ai 3 mila esistenti nei 50 Maiorca ha risparmiato, per il loro
due anni di piccoli rimessaggi sulla riva sini- valore storico, Villa Romboli, dove
tempo per la stra del fiume Arno. Il bacino por- soggiornarono Gabriele D’Annunzio
realizzazione del porto e altri due tuale, che sorgerà alla foce del ed Eleonora Duse tra il 1889 e i
anni per il completamento dell’area. fiume, si aprirà direttamente in primi del ‘900, e la casa colonica
L’incarico è stato affidato, per la par- mare con una imboccatura rivolta costruita nel 1859 in via della Fo-
te marittima, alla società di servizi a sud ovest. Dal porto i turisti ce,in cui ha vissuto la famiglia Cec-
specializzata nel campo potranno raggiungere Pisa, di- cherini, i fondatori di Marina di Pi-
dell’ingegneria idraulica Modimar di stante 10 km circa, e quindi sa. Saranno restaurate, così come
Roma, che si avvale della collabora- l’aeroporto internazionale G. Gali- è già stato fatto per la Dogana vec-
zione del prof. Alberto Noli e del lei e la grande viabilità autostra- chia.

Inaugurazione del Consorzio “I Navicelli”

Lo scorso 13 Marzo è stato i- l'area denominata "Ex Piaggio" per la sua capacità di porsi come
naugurato, presso la Darsena posta nella parte settentrionale un motore di sviluppo per l'eco-
Pisana, l'insediamento indu- del comparto e attraversata dal nomia locale. Il Presidente della
striale del consorzio “I Navicel- viadotto della S.G.C. Firenze Pisa Cna Toscana Valter Tamburini
li”. Il Consorzio, promosso dal Livorno nel tratto terminale di ha posto in evidenza il coraggio
Cna di Pisa e costituito da tre- raccordo all'autostrada, e da una degli imprenditori locali come
dici soci per un' area di 70mila piccola area in prossimità della elemento fondamentale per l'u-
mq, ha come scopo quello di S.S. Aurelia all'ingresso della Dar- scita dalla crisi economica.
dare un ulteriore impulso al sena Pisana, con una superficie Per quanto riguarda lo sviluppo
polo della nautica pisana. rispettivamente di 49.770 mq e futuro dell'area, si prevedono
Nell'area sorgono ben 17 lotti 21.800 mq per complessivi altri 56 mila mq di proprietà del-
produttivi per un totale di 71.570 mq. la Cna di Pisa. La potenzialità
36mila mq, di cui 20 mila al Durante la cerimonia di inaugura- dell'area è confermata anche
coperto. Sono in arrivo a breve zione, alla presenza del Presiden- dall'interesse di società estere,
tre cantieri navali, tra cui i via- te della Navicelli Spa Giovando- che hanno espresso il loro inte-
reggini Overmarine e Sail Divi- menico Caridi, il Sindaco di Pisa resse ad aprire un centro di pro-
sion di Riccardo Benetti, oltre Marco Filippeschi ha evidenziato duzione di motori a combustione
alle aziende di servizi e di for- come l'impegno e gli investimenti interna.
niture per la nautica, anche se delle istituzioni e dei privati siano
alcuni capannoni sono ancora fondamentali per superare questo Marco Sammataro
da destinare a causa della crisi periodo di crisi e per tenere insie-
economica. L'area è circondata me il grande sviluppo della nauti-
da parcheggi, verde pubblico, ca. Il pensiero di Filippeschi è sta-
strade e aree di stoccaggio. to condiviso dal Presidente della
L'investimento è stato di 30 Provincia di Pisa Andrea Pieroni, il
milioni di euro, di cui 10 milioni quale ha sottolineato anche l'im-
per le opere di urbanizzazione, portanza della Navicelli Spa, so-
che in particolare riguardano cietà costituita da enti pubblici,

NAVICELLI NEWS
VOLUME 1, NUMERO 1 PAGINA 13

La nautica sostenibile a Pisa

ToscanaParchi ha partecipato petenze della provincia, i raccordi alla ‘Nautica sostenibile.


nell’aprile dello scorso anno a Par- con la regioni e l’area livornese. A Pisa abbiamo già due riviste,
coLibri, presso la stazione Leopolda Se per un lungo periodo la ricerca ToscanaParchi e Cosmonautica,
di Pisa, dedicando una spazio alla di intese, che risultassero che, sia pure con proiezioni di-
nautica sostenibile, ai progetti in “ecosostenibili” e quindi soddisfa- verse, dedicano a questi proble-
corso di attuazione dagli insedia- centi per i diversi protagonisti e mi un’attenzione non esclusiva-
menti lungo il ca- ruoli fu più croce che delizia, oggi mente locale. Ora alle due rivi-
nale, al porto di si può ragionevolmente sostenere ste cartacee si aggiunge questa
Marina di Pisa, e che il peggio è passato. Certo i on-line, che arricchirà ulterior-
al libro della Col- problemi e le difficoltà non manca- mente questo impegno. Sono
lana editoriale no, ma ormai quella conflittualità, in aumento inoltre gli istituti e
sulle aree naturali che per tanti anni è stata inesauri-
protette— Edizioni bile fonte di polemiche e rimpalli
ETS— poi presen- di responsabilità, possiamo dire
tato e discusso che sta alle nostre spalle.
con l’assessore
regionale Berto- Ed è per questa condizione non di
lucci nella sede della Navicelli Spa. bonaccia, ma di concreta e co-
struttiva collaborazione - specie in
Abbiamo avuto la conferma dello una situazione nazionale e inter-
straordinario rilievo e ruolo che nazionale, i cui tanto i problemi
questi temi hanno nella realtà pisa- economici quanto quelli ambientali
na e toscana, una regione che, tornano alla ribalta per il loro in-
insieme a Liguria e Sardegna, fa treccio- che è forse giunto il mo-
parte del Santuario dei cetacei con mento di farla uscire da un ambito gli ambienti del mondo della
Francia e Principato di Monaco. La locale pur così significativo. ricerca, della nostra Università e
straordinarietà di questa realtà in della Scuola Superiore
costante crescita non è data però La nautica è tornata anche di re- Sant’Anna che guardano con
unicamente dalla sua notevole di- cente a essere assunta come pre- interesse crescente, d’intesa
mensione e qualità economico- testo per operazioni anche norma- con la Navicelli Spa, al mondo
produttiva. tive che ripropongono ipotesi e della nautica.
soluzioni che qui per tanti anni
Qui di non meno eccezionale e per abbiamo considerato toppe peg-
molti versi unico, anche nel pano- giori del buco, a cominciare dal Ecco a queste attualissime te-
rama non soltanto nazionale, è che ruolo delle regioni. E siccome i matiche vorremmo dedicare un
questo complesso di attività è si- risultati ci hanno dato ragione non evento annuale nazionale, che,
tuato e collocato all’interno o in potremmo certo sostenerle oggi. a differenza di quello ben mag-
contiguità di un parco regionale giore di Genova, permettesse di
che ha da poco celebrato il suo mettere in vetrina in particolare
trentennale, il cui territorio ha a quello che il mondo della ricer-
sua volta un eccezionale valore ca, della cultura, dell’ informa-
naturalistico e paesaggistico dalla zione e dell’editoria sta già fa-
Tenuta di San Rossore alle dune, cendo e ha in animo di fare per
all’Arno. una nautica sostenibile.

E la sua eccezionalità sta non solo Renzo Moschini


in questa contiguità di ambienti e
attività anche molto diverse, ma
nel fatto che da anni ormai la ge-
stione di questo territorio avviene
sulla base di strumenti e sedi di
pianificazione, a partire da quella Per tutte queste ragioni abbiamo
sovraordinata del parco e del suo pensato che Pisa può svolgere, in
piano, che l’architetto Cervellati un momento tanto delicato e tra-
definì appunto delle acque. Un pia- vagliato per l’economia e per
no che incrocia ed è integrato con l’ambiente, un ruolo nazionale,
quello del Comune di Pisa, le com- dando vita a un evento dedicato
VOLUME 1, NUMERO 1 PAGINA 14

Il grande successo del battello sui Navicelli

Grande successo per l’iniziativa proposta Livorno – Canale dei Navicelli – Porto di Mari-
nella scorsa primavera dalla Navicelli Spa, in na di Pisa, al fine di offrire ai passeggeri delle
collaborazione con “Il Navicello – Servizi navi da crociera che sbarcano a Livorno la
Fluviali Srl”, 3MT Grifone Vacanze, Linnea possibilità di raggiungere il centro della città
Soc. coop. e Consorzio Nautica Pisana, che di Pisa, attraverso una piacevole gita in bat-
ha visto la sperimentazione, durante tutto il tello tra storia e natura. L’iniziativa si colloca
mese di marzo 2009, di gite in battello lungo all’interno di un piano di rilancio del turismo
il Canale dei Navicelli. Il percorso prevedeva pisano, rispondendo a una forte richiesta di
la partenza dalla Darsena Pisana e arrivo a autenticità e tipicità territoriali da parte dei
Tombolo: in tal modo è stato possibile os- turisti stranieri e non.
servare gli yachts prodotti dai cantieri che A. P.
sorgono lungo il canale e il tipico paesaggio
floro – faunistico del nostro territorio, impre-
ziosito dalla presenza del Parco Naturale di
San Rossore Migliarino Massaciuccoli.
L’inaugurazione è avvenuta il 7 Marzo 2009
alla presenza delle istituzioni locali, e per
tutto il mese sono state effettuate gite per
scolaresche, cittadini e varie autorità, ri-
scontrando una grande soddisfazione. La
sperimentazione del servizio ha riguardato il
solo mese di Marzo e ha fatto registrare la
presenza di circa 2.000 persone, tra alunni e
“ gruppi organizzati. Attualmente è in fase di
realizzazione un servizio di navetta con
l’obiettivo di rendere ancora più suggestivo il
percorso attraverso nuovi collegamenti, gra-
zie alla prossima apertura dell’Incile d’Arno
e al conseguente circuito navigabile Porto di

L’inaugurazion
e del
battello sui
Navicelli alla
presenza del
Sindaco di Pisa
M. Filippeschi
e del
Presidente

“ Cartolina di Pisa,
quartiere di Porta
a Mare,
primo decennio del
XX secolo.”
VOLUME 1, NUMERO 1 PAGINA 15

Patto di collaborazione tra Navicelli Spa e Associazione Arno


Partirà a breve la prima attività prendere conoscenza dei proces- co, a parità d’intensità produtti-
di collaborazione tra due dei si aziendali rilevanti per la quali- va, nonché la conseguente ridu-
principali attori del panorama tà, per l’ambiente e per la sicu- zione dei costi energetici per le
nautico toscano, la Navicelli rezza. imprese.
Spa e l’Associazione Arno, volta Tali informazioni, insieme alle Il check-up formativo, svolto
a sancire la convenzione firma- prescrizioni di riferimento, po- mediante somministrazione di
ta in data 26/10/09, la quale tranno in seguito essere utilizza- appositi questionari, è finalizzato
stabiliva un reale rapporto di te per la progettazione di un all’effettuazione di una reale
collaborazione tra i due sogget- preliminare Sistema di Gestione mappatura dei fabbisogni forma-
ti, finalizzato al trasferimento Integrato, sviluppato attraverso tivi, in modo da potervi ricalcare
di conoscenze e attività di ri- la predisposizione del relativo dei percorsi formativi che soddi-
cerca e supporto tecnologico- programma di interventi neces- sfino le carenze professionali
metodologico nell’ambito della sari per rendere conforme il si- presenti in azienda.
gestione sostenibile delle aree stema aziendale esistente alle Il check-up sulla connettività ha
produttive e dell’insediamento, norme di riferimento (UNI EN come scopo quello di individuare
e successivo sviluppo, delle ISO 9001:2008,UNI EN ISO le necessità di connettività per
nuove attività. 14001:2004,OHSAS 18001 E dati, fonia e altri servizi nell’area
D.lgs.81/08). dei rimessaggi, che va da Bocca
Durante tale attività di check-up D’Arno a San Piero a Grado.
verranno affrontati anche i temi Obiettivo è l’individuazione della
legati alla privacy e il D.Lgs soluzione di connettività più a-
231/01 "Disciplina della respon- datta allo scenario morfologico e
sabilità amministrativa delle per- alle esigenze dell’area, ipotiz-
sone giuridiche, delle società e zando sia una copertura tramite
delle associazioni anche prive di tecnologie wireless, sia tramite
personalità giuridica”. sistemi di connettività cable a-
Il check-up energetico serve a datti (ADSL, xDSL, etc).
tracciare un profilo preliminare In caso di copertura wireless,
delle situazioni di fabbisogno viste le caratteristiche morfologi-
energetico, elettrico e termico, che, è ipotizzabile l’installazione
incluse le relative modalità di di due ponti radio lungo l’area
Tale attività consiste uso finale, che caratterizzano gli interessata, che permetteranno
nell’effettuazione di alcuni operatori dell’area. Operativa- il collegamento a larga banda in
check-up finalizzati alla valuta- mente è previsto un sopralluogo tutta la zona di Bocca d’Arno e
zione dello stato dell’arte delle e una valutazione delle utenze lungo tutto il Viale G. D’annunzio
aziende insediate lungo la gole- energetiche esistenti, a cui se- fino alla rotonda di San Piero a
na d’Arno, nell’ottica di succes- guirà un esame delle caratteri- Grado. Tali collegamenti potran-
sivi interventi di miglioramento. stiche attinenti alle principali no essere sviluppati con diffe-
I check-up previsti sono di fonti utilizzatrici (macchine, im- renti tecnologie wireless, a se-
quattro tipologie: pianti, edifici, etc). Infine si pro- conda delle specifiche esigenze,
• aziendale cederà con una valutazione della delle necessità di connettività e
contabilità energetica relativa- della densità delle aree da copri-
• energetico mente ai dati storici ,estratti da re, in termini di utenti e utilizzo
• formativo bollette e fatture me-
• connettività datate di almeno dio.
Il check-up aziendale serve a 2-3 anni. Tali atti-
tracciare un profilo preliminare vità consentiranno
degli schemi funzionali e delle un’analisi esausti-
metodologie operative normal- va dei profili di
mente utilizzati nell'espleta- consumo.
mento delle attività e quindi Gli obiettivi di
degli schemi organizzativi a- questo check-up
ziendali. Operativamente sono prevedono, oltre a
previsti incontri (in media due un miglioramento
giorni per azienda) durante i delle prestazioni
quali il personale della Navicelli ambientali del
Spa reperirà le informazioni comparto produttivo insediato
relativamente a strutture orga- nell’area, soprattutto in termini Ilaria Deverio
nizzative, responsabilità e mo- di emissioni inquinanti, la dimi-
dalità operative, allo scopo di nuzione del fabbisogno energeti-

NAVICELLI NEWS
VOLUME 1, NUMERO 1 PAGINA 16

La Fiera Mecspe di Parma

PARMA – Una vetrina dove far co- Spa, il prof. Sergio Micheli di dei fanghi, che di fatto frena le
noscere le potenzialità e gli obietti- Na.Vi.Go. – Centro per potenzialità dei nostri porti e di
vi di alcuni dei principali distretti l’innovazione e lo sviluppo della conseguenza del tessuto pro-
nautici italiani. Nautica Toscana (Viareggio), duttivo locale, e l’ innovazione,
Con questa finalità, il 25 marzo l’arch. Giovanna Rivetti del Con- soprattutto in chiave eco-
scorso, si sono dati appuntamento sorzio Navale Marchigiano e l’ing. sostenibile, per il riposiziona-
all’interno della Fiera di Parma ME- Livio Marchesini di DiTe Nave – mento sui mercati dei prodotti
CSPE, i rappresentanti di alcune tra Distretto Tecnologico Navale e della nautica “made in Italy”.
le più importanti aree produttive Nautico del Friuli Venezia Giulia. L’incontro si è concluso con
nazionali della nautica. La tavola rotonda, moderata dal l’augurio,del dott. Napodano di
La Gior- dott. Napodano, direttore di Nau- un maggiore confronto tra le
nata Tech, ha sollevato i problemi le- varie realtà italiane di eccellen-
dedicata gati al settore nautico affrontando za nel campo della nautica e di
alla temi spesso comuni tra i vari di- una collaborazione tra i vari
Nautica stretti e che per questo motivo distretti di confrontarsi su pro-
è stata potrebbero trovare, in azioni co- blemi spesso comuni, pur nella
un im- muni, possibili soluzioni. specificità del territorio e del
portante Il Vicepresidente della Navicelli tessuto economico e istituziona-
momento d’incontro e confronto Spa Marco Magnarosa, ha eviden- le circostante. Solo attraverso
organizzato con il contributo di ziato come il settore abbia biso- una condivisione del patrimonio
NauTech, rivista di settore edita gno di “risposte immediate alla di esperienze è possibile contri-
dal Gruppo Tecniche Nuove Spa. crisi, ma anche e soprattutto stra- buire a diversificare e coordina-
I rappresentanti dei distretti, invi- tegiche”. Le due tematiche fonda- re le attività e gli sforzi.
tati a portare a conoscenza le loro mentali, per cui occorrono finan- Simone Pistolesi
realtà produttive, sono stati l’ing. ziamenti e volontà politiche e im-
Maco Magnarosa della Navicelli prenditoriali, sono lo smaltimento

La Navicelli Spa è socio dell’ Unii

Con la prossima apertura dell’Incile all’UNII per-


d’Arno, che ripristinerà il collega- mette di
mento tra il Canale dei Navicelli e il partecipare, congiuntamente agli
fiume Arno, e la realizzazione del altri soci, a progetti europei rela-
Porto di Marina di Pisa, si verrà a tivi alla navigazione interna, con
creare un circuito d’acqua di grande l’obiettivo di ricevere finanzia-
interesse turistico e commerciale. A menti per gli interventi infra-
tal proposito, dal 2009 la Navicelli strutturali e non. Durante
Spa è divenuta socio dell’UNII, l’ultima assemblea dei soci
l’Unione Navigazione Interna Italia- dell’UNII è stata decisa la costi-
na, con sede a Marghera (Venezia). tuzione della Sezione Toscana,
L’UNII ha come finalità lo sviluppo “Il logo dell’Unii (Unione con sede presso la Navicelli Spa,
della navigazione interna, commer- che sarà sancita in occasione del
Navigazione Interna Italiana)”.
ciale e turistica, e promuove ed prossimo convegno sulle
effettua ricerche per lo sviluppo del “Autostrade del Mare”, organiz-
settore, intrattiene rapporti con le Autorità zato dalla stessa Navicelli Spa, in collaborazio-
Nazionali, Regionali e Locali, con gli organi- ne con UNII, nella sede della società. Il conve-
smi e gli operatori nazionali e internazionali gno si pone l’obiettivo di mostrare i vantaggi
del settore, contribuendo all’elaborazione economici, ambientali e legati alla sicurezza,
di piani e programmi. Inoltre promuove nel passare dal trasporto delle merci su gom-
ogni iniziativa rivolta alla realizzazione di ma a quello su nave. In questo contesto, il ri-
Piani Nazionali, Interregionali e Regionali pristino del trasporto merci sul Canale dei Na-
connessi alla navigazione interna e portua- vicelli si colloca al centro del convegno, e può
le, al traffico mercantile e turistico, solleci- rappresentare un integrazione alla già esisten-
tando la collaborazione degli Enti associati te Autostrada del Mare Tirreno.
e delle Autorità competenti. L’affiliazione
A.P.
VOLUME 1, NUMERO 1 PAGINA 17

Associazione Arno: prospettive per il futuro


Un' importante iniziativa della Re- ni da diporto, assistite da una
gione Toscana, avviata nella pas- trentina di aziende che lì operano una accordo con la Navicelli
sata legislatura e che dovrà essere oramai da alcuni decenni. Spa, che ha concesso la dispo-
proseguita in quella appena inizia- Mentre in altre aree simili si va a nibilità di uno spazio all'interno
ta, è la costituzione della disciplinare la presenza delle a- della
"Piattaforma Logistico Costiera", un ziende lungo le sponde dei canali e sede e
grande accordo tra gli Enti Pubblici dei fiumi, così come si è fatto per la mes-
ed Economici di Pisa e Livorno, che il Magra, permangono sull'Arno sa a
permetterà di connettere le infra- ancora ombre e incertezze sul fu- punto
strutture logistico portuali della turo delle imprese. di pro-
costa al cuore della Toscana, con la Per contribuire a una maggiore getti
verticale dell'Alta Velocità, e da celerità nella predisposizione di legati
Firenze la penetrazione nei traffici atti in favore delle attività nauti- all'e- Golena d’Arno
mercantili del Nord Europa. che, che ne definiscano un chiaro nergia,
Un progetto ambizioso che ha biso- quadro normativo, è nata l'asso- alla connettività , alla formazio-
gno di consistenti finanziamenti, ciazione Arno con l'intento tra l'al- ne e all’innovazione.
sia per attrarre ulteriori investi- tro di favorire un forte coordina- Il Presidente e il Vice Presidente
menti, anche privati, nel settore mento tra i numerosi Enti compe- sono rispettivamente Gustavo
della logistica e dell'industria, tali tenti sull'area. La nuova Associa- Elmi e Roberto Galli, mentre il
da essere da soli volano di svilup- zione, che riunisce 12 aziende, Consiglio è composto da Riccar-
po, sia per dare ulteriore forza alla intende esprimere in modo unita- do Giusti tesoriere,Tommaso
vocazione nautica dell'area dei Na- rio i legittimi interessi dell'intera Grilli e Mauro Renzetti. I soci
vicelli dando vita a un vero e pro- categoria, sotto l'aspetto della tu- aderenti sono: Cantiere Fontani,
prio "sistema" di canali (Incile pisa- tela sindacale e di quella impren- La Fornacina, Nautica la Vallen-
no, Navicelli e Scolmatore) che ditoriale, professionale e culturale, tina, Marina Arnovecchio srl,
vanno a incrociare con il futuro proponendosi come interlocutore Marine 1, Nautica Service, Can-
Porto di Marina di Pisa e il Porto di autorevole nelle sedi istituzionali tiere Capocchi, RG Nautica, San
Livorno. sulle materie di interesse della Ranieri Boat Service, Nautica
All'interno di questo sistema non si categoria e di quelle collegate alla San Piero e Albamarina.
puntano abbastanza i riflettori sulla nautica da turismo.
riva sinistra dell'Arno dove sono Uno dei primi atti dell'Associazione Gustavo Elmi
ormeggiate circa 3.000 imbarcazio- Arno è stato la sottoscrizione di

Tesi ed elaborati

All'interno dello “Yachting Lab” vengono yacht da 35 metri”


svolte continuamente attività di tirocinio e • Ilaria Deverio:
di tesi. Questo testimonia il forte legame “Sviluppo di un
e il costante rapporto di collaborazione tra Sistema di Gestione Ingrato Qualità-
la nostra struttura e il mondo dell'Istru- Sicurezza-Ambiente in una Società di Servizi
zione e della Ricerca. Gli elaborati prodotti per la Nautica. Caso Navicelli di Pisa Spa”
dai tirocinanti e dai tesisti sono molto “ All’ interno
spesso utilizzati per realizzare e migliora- • Daniela Pisano: “Realizzazione di un'ana-
lisi comparativa per la definizione delle diver- dello Yachting
re i servizi dello “Yachting Lab”, oltre che
a massimizzare l'efficienza organizzativa se attività di un centro servizi per il settore Lab vengono
interna. della nautica”
In questa rubrica verranno pubblicati i • Marco Rosson: “Analisi di fattibilità di un svolte
titoli degli elaborati e gli autori corrispon- incubatore per la nautica pisana” continuamente
denti. • Antonio Palumbo: “Analisi del trasporto di
Di seguito gli elaborati dei primi due anni merci pericolose e dell'arrivo e delle partenze attività di
di attività: di navi all'interno del Canale dei Navicelli” tirocinio e di
• Ilaria Bonaventuri: “Sviluppo dei ser- • Marco Sammataro: “Analisi delle poten-
vizi del Piano di Marketing interno allo zialità e scenario competitivo del Canale dei stage”.
Yachting Lab” Navicelli”
• Andrea Pecori: “Processo di interna- • Riccardo Merlini: “Sviluppo di un sistema
zionalizzazione della nautica” di gestione per la sicurezza basato sullo stan-
• Giacomo Giustizieri: “F.L.Y. - Fashion dard BS OHSAS 18001:2007. Caso Navicelli
Lighting Yacht - Nuove frontiere tecnolo- S.p.a.”
giche della luce negli interni di un motor-
VOLUME 1, NUMERO 1 PAGINA 18

ONDA 2008
Editore
Spa Navicelli
Presidente
Navicelli News Giovandomenico Caridi
Reg. Tribunale di Pisa Numero 8/09
Vicepresidente
Marco Magnarosa
La Redazione Consigliere

Indirizzo Via della Darsena 3 Walter Tamburini


56121 Pisa Direttore Responsabile
Tel.: 050-26158 Andrea Bruscoli
Fax: 050-46478 Grafica ed impaginazione
e-mail: info@navicelli.it Nicola Varrese
info@yachtinglab.it
Redazione
Sito web: www.navicelli.it
Paolo Cini
www.yachtinglab.it
Ilaria Deverio
Daniela Gennusa
Hanno collaborato a questo numero: Ilaria Lotti
Marco Filippeschi Sindaco di Pisa Patrizia Mammini
Andrea Pieroni Presidente della Provincia di Pisa
Renzo Moschini
Pierfrancesco Pacini Presidente della Camera di
Piero Pagliaro
Commercio di Pisa
Francesco Meneguzzo Andrea Pecori
Gustavo Elmi Gaetano Petrizzo
Simone Pistolesi
Daniela Salvestroni
Chiuso in redazione il 19/04/2010 Marco Sammataro

NAVICELLI NEWS