Sei sulla pagina 1di 1

Per vincere il Premio Attila 2015, baster lultimo posto in classifica nazionale sindaci (Il Sole24Ore) di

gradimento dei concittadini?

Rita Rossa ci sta tentando da anni di vincere il Premio Attila ma non va mai oltre il secondo posto. Eppure
nel suo curriculum enumera il feeling con Solvay e il Premio Attila Carlo Cogliati, la solidariet al Premio
Attila Angelo Riccoboni, la nomina del Premio Attila Bruno Binasco al vertice della Slala. Ora vi ha aggiunto
il viaggio a Genova allo stadio di Marassi, in auto e autista a spese del Comune, per assistere al Tim Cup
Genoa Alessandria. Niente di paragonabile con lAirbus A340-500 di Matteo Renzi. E neppure con le creste
di carburate Amag di Lorenzo Repetto e con i riffa raffa di Maurizio Grassano pluricondannato e
ovviamente onorevole. Potrebbero essere concorrenti nel 2016 Massimo Berruti, Paolo Lantero e Davide
Sandalo?

A Tortona ad esempio la Corte dei Conti contesta 34.529 euro utilizzati negli anni 2010 e 2011 su scontrini
per spese non di rappresentanza a fini istituzionali. Non ho mai abusato dei rimborsi. Se non sono errori
delleconomo Osvaldo Fagioli, ammette lex sindaco Massimo Berutti oggi consigliere regionale per Forza
Italia sono pronto a rifondere le cifre. Tra le spese istituzionali troviamo, pranzi e alimenti vari, cibarie e
vino, cene per volontari di festival musicali e tornei di bridge, rinfreschi per mostre, catering per
manifestazioni estive, buffet natalizio, schede di pedaggi autostradali, acquisti cellulare, viacard, libro,
funerale per congiunto di dirigente comunale, spese viaggio per progetti europei, rimborso multe, treni e
bus a Roma per la celebrazione della Madonnina di Monte Mario ecc.
A Ovada ad esempio Procura e Corte dei conti indagano su un buco di 80 mila euro nei diritti di segreteria
del settore Urbanistica dellufficio tecnico. Il sindaco deve dimettersi: era lui lassessore allUrbanistica
chiede lopposizione. Insinuazioni verso i dipendenti. E solo diffamazione contro di me ribatte Paolo
Lantero insieme al PD che chiarir tutto in Commissione speciale.
A Casale Monferrato ad esempio la Procura ha incriminato lex presidente del Consiglio comunale Davide
Sandalo (PD) per concussione in concorso con il capo ufficio economato arrestato in flagranza con le
mazzette di una cooperativa vincitrice di appalti comunali per scuole e istituti per disabili. Per questi
unguenti di lubrificazione degli ingranaggi Sandalo gi agli arresti domiciliari. Ribadisce la sua totale
estraneit ai fatti addebitati. Per ora. Perch c un altro pacchetto di fatti da addebitare, relativi a case di
riposo ad esempio, che la Guardia di Finanza ha consegnato alla Procura.