Sei sulla pagina 1di 29

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Sommario

1. ProduzionediboratodimetileB(OCH3)3.....................................................................................2
1.1

Introduzione..........................................................................................................................2

1.2

Descrizionegeneraledellimpianto.......................................................................................2

2. Unitdirecuperometanolo.........................................................................................................4
3. Stimadellequantitdiliquidopresentinelleapparecchiature...................................................5
3.1

CameradiflashD112............................................................................................................5

3.2

ColonnadidistillazioneC102................................................................................................6

3.3

CondensatoremetanoloE110...............................................................................................8

4. Valutazionedegliindicidirischio...............................................................................................10
4.1

Valutazionedegliindicidirischiototali...............................................................................27

5. Analisidioperabilit(Hazardoperabilityanalisys)....................................................................28
5.1

Introduzione........................................................................................................................28

5.2

ApplicazionedellatecnicaHAZOP.......................................................................................29

6. Analisidiaffidabilit...................................................................................................................64
6.1

Introduzione........................................................................................................................64

6.2

Alberodeiguasti..................................................................................................................66

6.3

Analisilogica........................................................................................................................71

6.4

Analisiprobabilistica...........................................................................................................73

Allegato1:Schededisicurezza..........................................................................................................80
Allegato 2: Esercizinumericisullesorgenti.......................................................................................85
Bibliografia.........................................................................................................................................95

~1~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

1. ProduzionediboratodimetileB(OCH3)3

Introduzione

1.1

Iltrimetilborato(B(OCH3)3),comunementedettoboratodimetile(inappendicevieneallegatala
schedadisicurezza)uncompostoinfiammabileechedecomponeacontattoconlacqua.Viene
prodottoperreazionediesterificazionefraacidoborico(H3BO3)emetanolo(CH3OH):

H3BO3+3CH3OHB(OCH3)3+3H2O

Ilprodottodireazionetrimetilboratoazeotropoconmetanolo(70:30).
Perromperelazeotropopossibileossidareconsolfurodicarboniooppureconacidosolforico,
tuttavia la soluzione pi conveniente dal punto di vista industriale utilizzare un sale quale il
clorurodilitio(LiCl):siformerannoduefasi,unapesanteedunaleggera;ilsalesiaccumulersul
fondocolmetanolo.

Descrizionegeneraledellimpianto

1.2

Reazione

Il reattore R101 un batch caricato inizialmente con metanolo, il quale stoccato nei serbatoi
D101 e D102; in seguito viene aggiunto acido borico attraverso una tramoggia e, una volta nel
reattore, viene scaldato per circa 1 ora; per evitare perdite di metanolo viene posto in testa al
reattoreilcondensatoreE101.Sitrattadiuncondensatorearicadere:nonostantelareazionesia
endotermica,comemisuracautelativasiasportacalore,infattinelleprimafasedicaricadiacido
borico pu verificarsi un aumento non controllato della pressione allinterno del reattore e
conseguentemente della temperatura. Quindi si sfrutta il calore latente di vaporizzazione del
metanolo, il quale, condensando in E101, ricade nel reattore; in questo modo possibile
effettuareunbuoncontrolloditemperatura.
IprodottidireazioneverrannoraffreddatiattraversoloscambiatoreE102estoccatinelD103.

~2~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Separazione

I prodotti di reazione, una volta stoccati, vengono inviati ad un sistema che permetter la
separazionedellazeotropodalmetanoloedallacquaineccesso;questocompostoda:

camera di flash D109, dalla quale escono un liquido, composto da metanolo e acqua
(raffreddatodaE103estoccatoinD105),eunvaporecompostodallazeotropo;

reboilerE104,percreareleduefasinelflash;

colonnadidistillazioneC101,laqualealimentataconilvaporeuscentedalflashedalla
qualeesconounliquido,rinviatoalflash,eunvaporeconcomposizioneazeotropica;

condensatore E105, che condensa lazeotropo in uscita dalla colonna, il quale in parte
raffreddatodaE106estoccatoinD104,einpartericiclatoincolonna.

Rotturaazeotropo

Lazeotropo raccolto in D104 viene inviato al decantatore D117 nel quale viene aggiunto LiCl
attraverso una tramoggia posta sopra lapparecchiatura; il cloruro di litio si lega al metanolo
formando un composto pi pesante, il quale attraverso una pompa dosatrice viene inviato
allessiccatore B101 per conseguente recupero di metanolo e cloruro di litio; il prodotto pi
leggero,iltrimetilborato,vieneinseguitostoccatoinD106.

Recuperometanolo

Ilmetanoloelacqua,inuscitadalflashD109,vengonoinviatidalserbatoioD105adunsistemadi
separazionesimileaquelloprecedentementedescrittoin2.2,compostoda:

camera di flash D112, dalla quale escono un liquido, composto da acqua (inviata al
trattamentoacque),eunvaporecompostodametanoloeacqua;

reboilerE109,percreareleduefasinelflash;

colonnadidistillazioneC102,laqualealimentataconilvaporeuscentedalflashedalla
qualeesconounliquido,rinviatoalflash,eunvapore,compostodametanoloquasipuro;

~3~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

condensatore E110, che condensa il metanolo in uscita dalla colonna, il quale in parte
raffreddatodaE111estoccatoinD102,einpartericiclatoincolonna.

2. Unitdirecuperometanolo

AllingressodellacameradiflashD112cunacorrentechecontienetrecomponenti:metanolo,
acqua e acido borico; dato che la quantit ponderale di acido borico in alimentazione (124kg)
moltoinferioreaquelladimetanoloeacqua(rispettivamente5610kge1395kg),sitrascuralacido
borico.Ilfeedentraadunatemperaturadi298Keadunapressionedi1atm(costanteintuttala
camera),conlaseguentecomposizioneponderale:Xm=0.801eXw=0.199;lafasevaporegenerata,
composta dal 83% in peso di metanolo e dal 17% in peso di acqua, lascia il flash ad una
temperaturadi344K;statoverificatocheilliquidopresenteoccupalacameraperunaltezzapari
a1.2m,masoprattuttochenellecondizioniinizialiilliquido,cheraggiunge2.723m,nonraggiunga
ilbocchellodialimentazione,postoa3mdalfondo.AllacameradiflashannessoilreboilerE109,
allinternodelqualeconfluisconovaporeperquantoriguardaillatomantelloemetanoloeacqua
latotubi.
Il vapore in uscita dal flash viene inviato ad un ciclone (ciclone che si ritiene sia necessario per
eliminareleimpurezzediacidoborico,ilqualeallostatoliquidoallatemperaturadi344K)ein
seguitoallacolonnadidistillazioneC102:questaunacolonnaapiatti(npiatti=25)dicirca15mdi
altezzae1.5mdidiametrocheoperaapressioneatmosferica.Intestaallacolonnasiottieneun
flussodivaporea337KchevieneinviatonelmantellodelcondensatoreE110allinternodelquale
scorreacquaditorrelatotubi;ivaporiinuscitadalcondensatorevengonoraccoltinelserbatoio
D114,mentreilcondensato,percaduta,vieneraccoltonelserbatoiosottostanteD113,inviatoin
partealD102einparteutilizzatocomeriflussodaalimentareallinternodellacolonna.

~4~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

3. Stimadellequantitdiliquidopresentinelleapparecchiature

3.1

CameradiflashD112

La valutazione della quantit di metanolo presente nellunit di flash stata eseguita facendo
riferimentoaidatidiimpiantochecisonostatiforniti.
Lacameradiflashunapparecchiaturamunitadisostegnichepoggianosulpianoditerra;haun
diametroc=1.67medunaltezzaHc=4,5m.
Secondo i dati di processo in nostro possesso laltezza occupata dal liquido nella camera
Hl=1.2m;quindiHg=3.3m(altezzarelativaalgaspresentenellunit).
Hc=Hl+Hg
LatemperaturadialimentazioneTf=298K,lapressioneP=1atm;intalicondizionilalimentazione
sitrovaallostatoliquido.
Ilprocessopuesserestudiatoinregimestazionario,anchesenellarealtoperativanoncos:
esistonodellefasitransitoriedicaricadelleapparecchiature.
Ildimensionamentodelleapparecchiaturecoinvoltestatoeffettuatoinriferimentoalleportatee
concentrazionimassimechegiungonopressotaleunitdiimpianto.
Lalimentazione liquida che giunge alla camera di flash Fc=28500 kg/h; la cui composizione
ponderalerisultaessere:xm=0.8eXw=0.2.
Lacameradiflashprendeparteadunsistemadievaporazioneacircolazioneforzata,laltezzadel
liquido iniziale Hl,i=2.7m. Il bocchello di alimentazione posto sulla sommit della camera,
mentre lingresso del vapore proveniente dal circuito di evaporazione laterale, posizionato ad
unaltezzaparia3.5mdallivellodelsuolo.
La densit della miscela metanoloacqua in fase liquida alla temperatura di 338K (Teb del
metanolo)l=452.6kg/m3mentreladensitdellamiscelainfasevapore,aquellatemperatura,
v=1.05kg/m3.
NellacameradiflashilliquidooccupaunvolumeVl=2.63m3eilvaporeVv=7.22m3.
Dal momento che il componente chiave il metanolo, si calcolano le quantit, in massa, di tale
sostanza,contenutenelflash:

Metanolopresenteinfaseliquida=2.63452.60.7=833.24kg

~5~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Metanolopresenteinfasevapore=7.221.050.8=6.065kg

Metanolototalepresentenellacameradiflash=839.28kg

(x=0.7 una stima: corrisponde alla frazione in peso di metanolo presente nella fase liquida
contenutanelflash;stessoragionamentostatoeffettuatoriguardolassunzionedix=0.8perla
composizioneinmetanolodellafasevapore).

3.2

ColonnadidistillazioneC102

Analogamentealcasoprecedenteilcalcolodelliquidopresenteincolonnastatoeseguitograzie
aldimensionamentodellacolonna,checistatofornito,einseguitoallestimeeffettuateriguardo
ilbattentediliquidosuciascunpiatto,lalunghezzadelcanaledidowncomerelaconcentrazione
mediadimetanolopresenteincolonna,sianellafaseliquidacheinquellavapore.

Fig.1SchemacolonnadidistillazioneapiattimetanoloacquaC102

La colonna dedicata alla distillazione metanoloacqua presente sullimpianto dedicato alla


produzionedelboratodimetilehaunaltezzaH=15meundiametro=1.5m.
Il numero dei piatti presenti nellapparecchiatura, secondo il dimensionamento che ci stato
fornitoN=25.

~6~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

IdowncomershannoformacilindricalacuisezioneAd=0.015m2;sistimataunalunghezzadel
canaledidowncomersparia0.45m.
Ilbattenteliquidosu ognipiattohl=0.05m;siritienesiaunaquantitsufficientediliquidoper
garantireuncorrettofunzionamentodellacolonna,evitandoilflooding.
Sul fondo della colonna deve esserci una quantit di liquido sufficiente a garantire una portata
continuaalreboiler.
DalP&IDdellimpiantosipunotarecomeilprodottodicodaliquidouscentedallacolonnanon
raggiungaimmediatamenteilreboiler,ma,inassenzadicircolazioneforzata,raggiungeilflash.
Lacolonnainfattiposizionatasuunpianopostoadunaltezzadicirca6mdalpianoditerra.Per
gravitilliquidodicodasiunisceallalimentazionenellacameradiflash.
Pergarantireunaportatadiliquidocostanteallacameradiflashsufficientemantenereillivello
diliquidoalbottomadunaltezzaL=1mdalfondocolonna.
InfattilaportataWuscentedalfondodellacolonnaadunregimestazionariocircaW4000kg/h,
ovvero1.1kg/s.Volendomantenereunaportatacostantealreboilerancheinassenzadiliquidoin
colonnaperuntempoparia10sufficienteavereincolonna1.1x600=666.67kgdiliquido.
Siverificainfatticometalequantitsiapresente.
Procedendoquindiconlastimadellaquantitinmassadiliquidoincolonnasipuricavare:
25Ac0.05+25Ad0.45+1Ac4.5m3
Ilvolumetotaledellacolonna:Vtot=Ac15=26.4m3.
Perdifferenzailvolumeoccupatodallafasevaporerisultaessere:21.9m3.
Questultimo calcolo solo unapprossimazione del volume occupato dal vapore. Poich si
interessatiaconoscerelaquantitdimetanolopresentenellapparecchiaturalerrorecommesso
nonpoicosrilevanteinquantolaquantitprincipaledimetanololatroviamonellafaseliquida.
LacolonnadidistillazioneoperatraTbottom=373KeTtop=338KaP=1atm.
Ledensitdellefasiliquidoevaporedellamiscelametanoloacquasonogistatestimate:
m,l=452.6kg/m3
m,v=1.05kg/m3
Assumendo una concentrazione media in colonna xmet,l=0.765 , concentrazione media relativa al
metanolo in fase liquida (xbottom=0.54 , xtop=0.99) e xmet,v=0.85 la concentrazione media di
metanoloinfasevaporesiottiene:

quantitmetanoloinfaseliquida:4.5452.60.765=1560kg

~7~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

quantitmetanoloinfasevapore:21.91.050.85=19.5kg

quantitmetanolototaleincolonna:1580kg

3.3

CondensatoremetanoloE110

Inquestocasononsidisponediundimensionamentodelloscambiatoremasolodellaportatadi
vaporeiningressoataleapparecchiatura.
LaportatadivaporeF=5165kgaTin=337KeP=1atm.
Si considerato il condensatore totale per ricavare una stima del volume occupato dal fluido
condensante.
Il fluido di raffreddamento acqua di torre, che scorre allinterno dei tubi del condensatore a
fasciotubiero.

337K

Metanolo

337K
308K

Acquaditorre
303K

Fig.2Schemaipotizzatocondensatore

Latemperaturadiuscitadelmetanolostataipotizzata,coscomelatemperaturadiingressoe
uscitadellacqua.
Lalimentazione contiene esclusivamente metanolo. (nella realt ci sono tracce di acqua e acido
borico).
Tml=31.434
Q=V=cpacqua(T2T1),doveVlaportatadivapore

~8~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

=57891.8kg/hportatadiacquaalcondensatore
ritenendoinprimaapprossimazioneU=500W/m2K
Q=V=UATml
A=NtubiLtde
Ipotizzandode=20mmeLt=2m
SiricavaquindidalPerrymetOH=3.52107J/kmol=1100.5kJ/kg
Q=51651100.5=1.2106kJ/h
A=21.2m2
Ntubi=21.2/(20.02)170
Lareaoccupatadaitubisullasezione170de2/4=0.053m2
SisceglieAshell=0.5m2
Dacuidshell=0.8m
Sipucosiottenereunvolumeshell:Vshell=(0.50.053)2=0.9m3
Seconsideriamounapercentualeoccupatadalliquidoparial50%delvolumetrovato,eilrestante
50%dalvaporecondensantesiha:

quantitmetanoloinfaseliquida:0.45452.6=203.7kg

quantitmetanoloinfasevapore:0.451.05=0.47kg

quantitmetanolototalenelcondensatore:204.2kg

~9~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

4. Valutazionedegliindicidirischio

Lavalutazionedegliindicidirischiostataeseguitafacendoriferimentoalseguentedecreto:

DECRETODELPRESIDENTEDELCONSIGLIODEIMINISTRI31MARZO1989(GUn.093SUPPL.ORD.
del21/04/1989)APPLICAZIONEDELL'ART.12DELDECRETODELPRESIDENTEDELLAREPUBBLICA
17MAGGIO1988,N.175,CONCERNENTERISCHIRILEVANTICONNESSIADETERMINATEATTIVIT
INDUSTRIALI.ECOLOGIA

Gliindicidirischiocheseguonosonostaticalcolatiperletreapparecchiaturepresentinellunitdi
recupero metanolo presente allinterno dellimpianto di produzione del borato di metile: la
cameradiflash,lacolonnadidistillazionemetanoloacquaeilcondensatoredimetanolo.

~10~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

IMPIANTO:Produzionedelboratodimetile

UNITA:Flashdelmetanolo

SOSTANZE:Metanolo,acqua,acidoborico

INFORMAZIONISUPLEMENTARI

PRESSIONE:1atmTEMPERATURA:347K

FATTORESOSTANZA(rif.paragrafo2.3):16

SOSTANZAOMISCELACHIAVE:Metanolo

~11~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Rif.Par.

Argomento

Campodei

Fattore

Giustificazione

valori

adottato

parametriscelti

0/20

0/30

60/100

30/250

25/75

75/150

75/125

0/150

200/1500

0/150

2.4.1RISCHISPECIFICIDELLESOSTANZE
2.4.1.1
2.4.1.2

Sostanzeossidanti
Formazionedigascon
acqua
Caratteristichedi

2.4.1.3

miscelazionee
dispersione

2.4.1.4

2.4.1.5

2.4.1.6

Riscaldamento
spontaneo
Polimerizzazione
spontanea
Suscettibilitdi
accensione
Tendenzaa

2.4.1.7

decomposizione
esplosivagassosa

2.4.1.8

2.4.1.9

2.4.1.10

Suscettibilita
detonazionegassosa
Esplosivitinfase
condensata
Altricomportamenti
insoliti

2.4.2RISCHIGENERALIDIPROCESSO
Questaoperazione
Manipolazionee
2.4.2.1

cambiamentisolodi

comportailcambiamento
10/50

10

statofisico

distatofisicoinsistemi
chiusicheutilizzano
tubazionidiprocessofisse

2.4.2.2.1

2.4.2.2.2

Caratteristichedi
reazione
Reazioniinprocessi
discontinui(batch)

25/50

10/60

~12~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

2.4.2.2.3

2.4.2.3
2.4.2.4

Molteplicitdireazioni
odiprocessi
Trasferimentodelle
sostanze
Contenitoritrasportabili

25/75

0/150

10/100

2.4.3RISCHIPARTICOLARIDIPROCESSO
2.4.3.1

Bassapressione

50/150

2.4.3.2

Altapressione

0/160

2.4.3.3

Bassatemperatura

0/100

2.4.3.4

Temperaturaelevata:

0/35

2.4.3.4.1

Sostanzechimiche
infiammabili

2.4.3.4.2

Resistenzadeimateriali

0/25

2.4.3.5

Corrosione&erosione

0/400

10

0/60

0/100

20/300

25/450

40/100

30/70

0/400

0/100

2.4.3.6

2.4.3.7

2.4.3.8

Perditedagiuntie
guarnizioni
Vibrazioni,carichiciclici,
ecc.
Processo/reazione
difficiledacontrollare

Questofattoresiriferisce
aglieffettiesterni

Funzionamento
2.4.3.9

entro/vicinocampo
infiammabilit

2.4.3.10

2.4.3.11

2.4.3.12

2.4.3.13

Rischiodiesplosione
superioreallamedia
Rischiodiesplosionedi
polveri/nebbie
Ossidantiadalta
potenza

Suscettibilit
allaccensione

~13~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Iliquidiorganicipossono
2.4.3.14

Rischielettrostatici

10/200

10

essereconsideratiarischio
minimo

2.4.4RISCHIDOVUTIALLEQUANTITA
TotalesostanzaintonnellateK=0,840
FattorequantitQ=6
2.4.5RISCHICONNESSIALLAYOUT
AltezzainmetriH=5
AreadilavoroinmetriquadratiN=3
2.4.5.3

Progettazionestruttura

0/200

2.4.5.4

Effettodomino

0/250

50/150

0/100

2.4.5.5
2.4.5.6

Caratteristichesottoil
suolo
Drenaggiosuperficiale

Eimportantelesistenzadi
unadeguatoaccessoperle
2.4.5.7

Altrecaratteristiche

50/250

50

operazioniantincendio.
Nonconoscendolereali
condizionisiattribuitoun
fattoreminimo

2.4.6RISCHIPERLASALUTEINCASODIINCIDENTE
0/100s=78
Indiceintrinsecodi
2.5.1

tossicitperciascuna
sostanzapresente

0,947

nellattivitindustriale
Quantit
Ripartizionedelle
2.5.2

quantitnellevarie
unitinesameper
ciascunasostanza

Frazioneponderalemetanolo
0,801
Frazioneponderaleacqua
0,199

~14~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Valutazionedegliindicidirischiodelflashdelmetanolo
B=16
M=0
m=0
P=10
S=20
K=0,840
Q=6
L=58
H=5
N=3
s=78

4,48

1,30

100

100

100

273
300

100

26,12

100

100

100

2,88

0,2

10,98

100

976,5

~15~

0,947

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

IMPIANTO:Produzionedelboratodimetile

UNITA:Colonnadidistillazionemetanoloacqua

SOSTANZE:Metanolo,acqua,acidoborico

INFORMAZIONISUPLEMENTARI

PRESSIONE:1atmTEMPERATURA:342K(Tmedia)

FATTORESOSTANZA(rif.paragrafo2.3):16

SOSTANZAOMISCELACHIAVE:Metanolo

~16~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Rif.Par.

Argomento

Campodei

Fattore

Giustificazione

valori

adottato

parametriscelti

0/20

0/30

60/100

30/250

25/75

75/150

75/125

0/150

200/1500

0/150

2.4.1RISCHISPECIFICIDELLESOSTANZE
2.4.1.1
2.4.1.2

Sostanzeossidanti
Formazionedigascon
acqua
Caratteristichedi

2.4.1.3

miscelazionee
dispersione

2.4.1.4

2.4.1.5

2.4.1.6

Riscaldamento
spontaneo
Polimerizzazione
spontanea
Suscettibilitdi
accensione
Tendenzaa

2.4.1.7

decomposizione
esplosivagassosa

2.4.1.8

2.4.1.9

2.4.1.10

Suscettibilita
detonazionegassosa
Esplosivitinfase
condensata
Altricomportamenti
insoliti

2.4.2RISCHIGENERALIDIPROCESSO
Questaoperazione
Manipolazionee
2.4.2.1

cambiamentisolodi

comportailocambiamento
10/50

10

statofisico

distatofisicoinsistemi
chiusicheutilizzano
tubazionidiprocessofisse

2.4.2.2.1

2.4.2.2.2

Caratteristichedi
reazione
Reazioniinprocessi
discontinui(batch)

25/50

10/60

~17~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

2.4.2.2.3

2.4.2.3
2.4.2.4

Molteplicitdireazioni
odiprocessi
Trasferimentodelle
sostanze
Contenitoritrasportabili

25/75

0/150

10/100

2.4.3RISCHIPARTICOLARIDIPROCESSO
2.4.3.1

Bassapressione

50/150

2.4.3.2

Altapressione

0/160

2.4.3.3

Bassatemperatura

0/100

2.4.3.4

Temperaturaelevata:

0/35

2.4.3.4.1

Sostanzechimiche
infiammabili

2.4.3.4.2

Resistenzadeimateriali

0/25

2.4.3.5

Corrosione&erosione

0/400

10

0/60

0/100

20/300

25/450

40/100

30/70

0/400

0/100

2.4.3.6

2.4.3.7

2.4.3.8

Perditedagiuntie
guarnizioni
Vibrazioni,carichiciclici,
ecc.
Processo/reazione
difficiledacontrollare

Questofattoresiriferisce
aglieffettiesterni

Funzionamento
2.4.3.9

entro/vicinocampo
infiammabilit

2.4.3.10

2.4.3.11

2.4.3.12

2.4.3.13

Rischiodiesplosione
superioreallamedia
Rischiodiesplosionedi
polveri/nebbie
Ossidantiadalta
potenza
Suscettibilit
allaccensione

~18~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Iliquidiorganicipossono
2.4.3.14

Rischielettrostatici

10/200

10

essereconsideratiarischio
minimo

2.4.4RISCHIDOVUTIALLEQUANTITA
TotalesostanzaintonnellateK=1,580
FattorequantitQ=10
2.4.5RISCHICONNESSIALLAYOUT
AltezzainmetriH=21
AreadilavoroinmetriquadratiN=3
Labasediquesta
2.4.5.3

Progettazionestruttura

0/200

30

apparecchiatura
posizionataadunaaltezza
di6m
ILrapportotralaltezzaela

2.4.5.4

Effettodomino

0/250

50

dimensioneinferioredella
basedellunitmaggiore
di3

2.4.5.5
2.4.5.6

Caratteristichesottoil
suolo
Drenaggiosuperficiale

50/150

0/100

Eimportantelesistenzadi
unadeguatoaccessoperle

2.4.5.7

Altrecaratteristiche

50/250

50

operazioniantincendio.
Nonconoscendolereali
condizionisiattribuitoun
fattoreminimo

2.4.6RISCHIPERLASALUTEINCASODIINCIDENTE
0/100s=78

~19~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Indiceintrinsecodi
2.5.1

tossicitperciascuna
sostanzapresente

0,947

nellattivitindustriale

Quantit
Ripartizionedelle
2.5.2

quantitnellevarie
unitinesameper
ciascunasostanza

Frazioneponderalemetanolo
0,80
Frazioneponderaleacqua
0,20

~20~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Valutazionedegliindicidirischiodellacolonnadidistillazionemetanoloacqua
B=16
M=0
m=0
P=10
S=20
K=1,580
Q=10
L=154
H=21
N=3
s=78

8,43

1,30

100

100

100

273
300

100

23.34

100

100

100

3,98

0,2

18.5

100

976,5

~21~

0,947

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

IMPIANTO:Produzionedelboratodimetile

UNITA:Condensatoreditestadelmetanolo

SOSTANZE:Metanolo,acqua,acidoborico

INFORMAZIONISUPLEMENTARI

PRESSIONE:1atmTEMPERATURA:337K

FATTORESOSTANZA(rif.paragrafo2.3):16

SOSTANZAOMISCELACHIAVE:Metanolo

~22~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Rif.Par.

Argomento

Campo

Fattore

Giustificazione

deivalori

adottato

parametriscelti

0/20

0/30

60/100

30/250

25/75

75/150

75/125

0/150

200/1500

0/150

2.4.1RISCHISPECIFICIDELLESOSTANZE
2.4.1.1
2.4.1.2

Sostanzeossidanti
Formazionedigascon
acqua
Caratteristichedi

2.4.1.3

miscelazionee
dispersione

2.4.1.4

2.4.1.5

2.4.1.6

Riscaldamento
spontaneo
Polimerizzazione
spontanea
Suscettibilitdi
accensione
Tendenzaa

2.4.1.7

decomposizione
esplosivagassosa

2.4.1.8

2.4.1.9

2.4.1.10

Suscettibilita
detonazionegassosa
Esplosivitinfase
condensata
Altricomportamenti
insoliti

2.4.2RISCHIGENERALIDIPROCESSO
Questaoperazione
Manipolazionee
2.4.2.1

cambiamentisolodi

comportailocambiamento
10/50

10

statofisico

distatofisicoinsistemi
chiusicheutilizzano
tubazionidiprocessofisse

2.4.2.2.1

2.4.2.2.2

Caratteristichedi
reazione
Reazioniinprocessi
discontinui(batch)

25/50

10/60

~23~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

2.4.2.2.3

2.4.2.3
2.4.2.4

Molteplicitdireazioni
odiprocessi
Trasferimentodelle
sostanze
Contenitoritrasportabili

25/75

0/150

10/100

2.4.3RISCHIPARTICOLARIDIPROCESSO
2.4.3.1

Bassapressione

50/150

2.4.3.2

Altapressione

0/160

2.4.3.3

Bassatemperatura

0/100

2.4.3.4

Temperaturaelevata:

0/35

2.4.3.4.1

Sostanzechimiche
infiammabili

2.4.3.4.2

Resistenzadeimateriali

0/25

2.4.3.5

Corrosione&erosione

0/400

10

0/60

0/100

20/300

25/450

40/100

30/70

0/400

0/100

2.4.3.6

2.4.3.7

2.4.3.8

Perditedagiuntie
guarnizioni
Vibrazioni,carichiciclici,
ecc.
Processo/reazione
difficiledacontrollare

Questofattoresiriferisce
aglieffettiesterni

Funzionamento
2.4.3.9

entro/vicinocampo
infiammabilit

2.4.3.10

2.4.3.11

2.4.3.12

2.4.3.13

Rischiodiesplosione
superioreallamedia
Rischiodiesplosionedi
polveri/nebbie
Ossidantiadalta
potenza

Suscettibilit
allaccensione

~24~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Iliquidiorganicipossono
2.4.3.14

Rischielettrostatici

10/200

10

essereconsideratiarischio
minimo

2.4.4RISCHIDOVUTIALLEQUANTITA
TotalesostanzaintonnellateK=0,204
FattorequantitQ=2
2.4.5RISCHICONNESSIALLAYOUT
AltezzainmetriH=7
AreadilavoroinmetriquadratiN=2
Labasediquesta
2.4.5.3

Progettazionestruttura

0/200

30

apparecchiatura
posizionataadunaaltezza
di6m

2.4.5.4
2.4.5.5
2.4.5.6

Effettodomino
Caratteristichesottoil
suolo
Drenaggiosuperficiale

0/250

50/150

0/100

Eimportantelesistenzadi
unadeguatoaccessoperle

2.4.5.7

Altrecaratteristiche

50/250

50

operazioniantincendio.
Nonconoscendolereali
condizionisiattribuitoun
fattoreminimo

2.4.6RISCHIPERLASALUTEINCASODIINCIDENTE
0/100s=78
Indiceintrinsecodi
2.5.1

tossicitperciascuna
sostanzapresente

0,947

nellattivitindustriale
Quantit
Ripartizionedelle
2.5.2

quantitnellevarie
unitinesameper
ciascunasostanza

Frazioneponderalemetanolo
0,99
Frazioneponderaleacqua
0,01

~25~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Valutazionedegliindicidirischiodelcondensatoreditestadelmetanolo
B=16
M=0
m=0
P=10
S=20
K=0,204
Q=2
L=89
H=7
N=2
s=78

1,63

1,30

100

100

100

273
300

100

21,18

100

100

100

3,18

0,2

8,03

100

976,5

~26~

0,947

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Valutazionedegliindicidirischiototali

4.1

B=16
M=0
m=0
P=10
S=20
K=2,624
Q=18
L=301
H=21
N=35
s=78

1,20

1,30

100

100

100

273
300

100

131,10

100

100

100

5,69

0,2

24,2

100

976,5

~27~

0,947

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

5. Analisidioperabilit(Hazardoperabiltyanalisys)
5.1

Introduzione

Lanalisi di operabilit (HAZOP) una tecnica qualitativa di identificazione dei pericoli; in


particolare, essa pone in esame la funzione svolta dai diversi elementi che costituiscono un
impianto e, partendo dalla funzione, crea un collegamento logico DEVIAZIONE CAUSA
CONSEGUENZA.Loscopoquellodicostruiresequenzeincidentaliapartiredaguastisemplicifino
adeventiincidentalisignificativi(topevent).
Perapplicarequestotipodianalisi,bisognasuddividerelimpiantoinuncertonumerodisistemie
sottosistemi. Da questa divisione, si individuano alcuni punti caratteristici, detti nodi, che si
classificano in esterni e interni. I primi rappresentano i punti in cui un generico sistema si
interfaccia con uno adiacente; mentre i secondi corrispondono a strumenti, apparecchiature o
connessionidilineechepossonodarluogoaeventiincidentali.
Una volta eseguita questa suddivisione, si applica lanalisi ad ogni sistema e sottosistema. La
procedura prevede la formulazione di una serie di interrogazioni sulla base di parole guida.
Lunione di una parola guida e di una variabile di processo identifica una deviazione. Le parole
guidaelevariabiliconsideratenellaHAZOPsonoindicatediseguito.

Paroleguida
Nessuno,non,niente

Deviazionegenerata
Negazionedellindicazioneprogettualesulnodo

Minore,menodi

Diminuzionedellavariabilenelnodo

Maggiore,pidi

Aumentodellavariabilenelnodo

Partedi

Cambiamentodellacomposizionenelnodo

Piche

Cambiamentodicomposizionedisostanzeestraneenelnodo

Inverso,contrario
Altro

Oppostodellindicazioneprogettualenelnodo
Altreoperazionidiversedallindicazioniprogettualinelnodo
Tabella1Paroleguida

~28~

Processodiproduzionedelboratodimetile:unitdirecuperometanolo

Flusso/Portata

Tempo

Frequenza

Miscelazione

Temperatura

Composizione

Viscosit

Addizione

Pressione

pH

Voltaggio

Separazione

Livello

Velocit

Informazioni

Reazione

Tabella2Variabilidiprocesso

Per ogni deviazioni individuate, poi, si rintracciano tutte le possibili cause e conseguenze, ed
eventualmentesipropongonomodifichealloschemadellimpianto.

5.2 ApplicazionedellatecnicaHAZOP

Latecnicaprecedentementedescrittadeveessereapplicataallimpiantodiproduzionedelborato
di metile; in particolare, si prende in considerazione il sistema di separazione, costituito dalla
colonnadidistillazioneC102edalcondensatoreE110.
Inodiesterniindividuatisono:

C102lineasfiati

E110uscitafluidodiprocesso

E110lineasfiati

E110ingressoutility(acquaditorre)

E110uscitautility

Percomodit,siscegliedidividereinduepartiilcondensatore,ciodianalizzareseparatamenteil
latotubieillatomantello.
Si riporta di seguito lanalisi HAZOP effettuata sul sistema di separazione descritto seguendo la
modulisticageneralmenteadottata.

~29~