Sei sulla pagina 1di 39

C

Introduzione

800: Dagli anni Settanta si parla di societ di massa. Si apre con le tre rivoluzioni: industriale,
americana e francese. Nasce lideologia nazionalista, esplodono i conflitti sociali, emergono le
tensioni razziali e di genere.
900: Nasce un nuovo rispetto per le istituzioni democratiche (post 1945 in contrapposizione
ai totalitarismi), una rottura della censura legata alla libert di espressione, sul modo di vivere
le relazioni sociali, razziali, sessuali, ecc, una paura per la morte (desideri di immortalit e
ossessione per lidea di un corpo giovane, sano e in forma con interventi chirurgici).
La Grande Guerra

Nellestate del 1914 si respira unaria di festa ed entusiasmo e lannuncio della Guerra non
viene percepita nel giusto modo, ma si pensa ad una guerra veloce e leggera. Molti volontari,
compresi intellettuali (come Freud) inneggiano alla guerra e partono insieme alle truppe
travolti dal patriottismo.
Molti non avevano un quadro chiaro di quella che sarebbe stata questa Guerra perch lidea
della guerra era legata ancora agli scontri cavallereschi (eserciti di Napoleone). Da aggiungere
che la cultura Occidentale di tipo bellica (letture che parlano con ammirazione di battaglie e
massacri; mascolinit ottocentesca legata alluomo combattente che difende la sua donna), la
difesa della propria patria e lobbligo di sacrificarsi per la comunit nazionale erano doveri a
cui era difficile sottrarsi.
Ma dal numero di morti e di feriti (10.000.000 morti e 30.000.000 feriti e invalidi) si capisce la
gravit di questa guerra. Una guerra che vede contrapposti eserciti che si fronteggiano
scavando trincee nel terreno rafforzate da filo spinato, con nuove armi (fucili a ripetizione,
mitragliatrici, granate , cannoni, bombe a mano, gas asfissianti e aerei da combattimento).
Si fa uso di propaganda (insieme di messaggi trasmessi dai media che sono in grado di
scatenare reazioni emotive e determinati comportamenti su coloro che percepiscono i
messaggi): i nemici vengono descritti come esseri mostruosi e pericolosi che meritano di
essere uccisi senza rimorso, le allucinazioni collettive o le false notizie che si spargono tra i
combattenti senza un fondamento di verit ma credute dai soldati che ne parlano.
Contro le brutalit della Guerra si fanno sentire solo poche voci: alcuni partiti socialisti e
alcuni paesi neutrali che invitano ad abbandonare le armi e impiegarle per una rivoluzione
sociale; da aggiungere anche la contrariet di papa Benedetto XV. Ma non si ha leffetto voluto.

Tra i disagi: le donne vengono impiegate in modo massiccio come forza lavoro, nei paesi in
guerra i governi assumono un controllo quasi completo sul sistema economico (acquisti con
priorit maggiore per i bisogni degli eserciti al fronte a discapito dei mercati civili dove
lofferta scarseggia e i prezzi dei prodotti alimentari aumentano) e ad aggravare la situazione
ci sono le banche centrali che emettono pi soldi per soddisfare le necessit degli eserciti
favorendo quindi linflazione e laumento dei prezzi. questo che porta poi il 1917 ad un anno
di crisi generale che provoca scioperi e manifestazioni un po ovunque.
Fasi della Guerra

Il 28 giugno 1914, a Sarajevo, un nazionalista serbo uccide larciduca austriaco Francesco


Ferdinando. A sua volta LAustria-Ungheria attacca la Serbia ed entrano in funzione i sistemi
di alleanze internazionali: la Triplice Intesa (Francia, Gran Bretagna e Russia, alleate con la
Serbia) e la Triplice Alleanza (Germania, Austria-Ungheria e Impero Ottomano).
- Lesercito tedesco attacca la Francia da una posizione di vantaggio: occupando il Belgio

C
(neutrale) e attaccando quindi la Francia dalla frontiera Belga, ma la controffensiva francese
riesce comunque a bloccarli e a farli ritirare;
- Inizialmente i Russi sembrano riuscire a sondare le linee tedesche e austro-ungariche, ma
nel settembre del 1914 i tedeschi bloccano la loro offensiva e avanzano.

Italia

Nonostante il trattato di alleanza stipulato con la Germania e lAustria-Ungheria, lItalia


(guidata da Salandra) decide di mantenersi neutrale e non partecipare alla guerra perch dice
di non essere stata avvisata prima dellattacco alla Serbia da parte dellimpero austro-
ungarico. Ma i motivi sono altri: lItalia non sicura di riuscire a ottenere Trento e Trieste
come compenso dallAustria-Ungheria con un suo ingresso in guerra, inoltre si preoccupa
delle conseguenze militari perch pensa che lesercito non sia in grado di affrontare unaltra
guerra e a favorire la decisione di essere neutrali c il fatto che lItalia ha una conformazione
geografica poco favorevole; avendo una lunghissima linea costiera sarebbe pi facilmente
attaccabile dalla Marina britannica per esempio.
Anche dopo questa decisione per si vengono a formare due schieramenti: i neutralisti
(liberali, socialisti e cattolici) e larea interventista composta da:
- interventisti democratici di cui fanno parte molti intellettuali e politici che pensano che
lItalia debba agire a fianco per della Francia e Inghilterra in difesa dei valori della
democrazia e contro quelli autoritari;
- interventisti rivoluzionari (Mussolini) che considerano la guerra come un occasione per
abbattere le vecchie istituzioni politiche e sociali;
- interventisti liberali con considerazioni nazional-patriottiche;
- interventisti nazionalisti legato al precedente che vede la guerra come punto cruciale di una
possibile rivoluzione.

Stipulato il patto di Londra che fa allItalia una proposta molto allettante, il 3 maggio 1915
lItalia comunica allAustria la disdetta dalla Triplice Alleanza e le ostilit contro i nuovi
avversari iniziano il 24 maggio sotto il comando del generale Cadorna. Attaccano gli austro-
ungarici con 4 offensive che non portano a buoni risultati, mentre nel 1916 sono gli austro-
ungarici a tentare una controffensiva per punire gli italiani del tradimento.
Durante questanno Salandra si dimette e il governo viene sostituito da uno di coalizione
nazionale presieduto da Boselli.
La Francia subisce terribili offensive dai tedeschi. I tedeschi sconfiggono i russi occupando la
Polonia e lesercito austro-ungarico occupa definitivamente la Serbia. Limpero ottomano
riesce a resistere bene agli attacci delle truppe franco-inglesi. Inoltre i tedeschi diventano
particolarmente efficaci nella guerra tra sottomarini contro la Marina britannica portando
loro molte sconfitte. In particolare quella che fece affondare il transatlantico inglese Lusitania
che aveva a bordo 128 cittadini statunitensi. Da qui la reazione degli Stati Uniti che nellaprile
del 1917 dichiara guerra alla Germania e ai suoi alleati (Wilson alla guida). Questingresso
comunque legato alla tutela degli interessi economici nordamericani in Europa. Ma le truppe
americane necessitano prima di essere ben addestrate per poi arrivare in Europa nella
primavera del 1918.
Intanto nellinverno del 1916-17 si sciopera per la grande stanchezza fisica e psicologica sul
fronte. In particolare in Russia, nel marzo del 1917, scoppia una prima rivoluzione che porta
allabdicazione dello zar e alla nomina di un governo provvisorio e successivamente ancora ad
una seconda rivoluzione.

C
Gli austro-ungarici tentano ancora un attacco in Italia a Caporetto, occupando gran parte del
Veneto finch lesercito italiano si organizza e lavanzata austro-ungarica viene fermata.
Cadorna viene sostituito dal generale Diaz e il governo Boselli viene sostituito da quello di
Vittorio Emanuele Orlando. Da qui si migliorano le condizioni dei soldati al fronte e viene
adottato un buon sistema di propaganda su temi nazional-patriottici.
Oltre lItalia, anche la Francia riesce a reggere bene sullesercito tedesco. Inoltre c larrivo
delle truppe statunitensi con i primi carri armati che fanno arrestare lavanzata tedesca fino al
punto di farla procedere con le trattative per larmstizio. Stessa cosa per lAustria a causa degli
italiani. I francesi costringono alla resa i bulgari e gli inglesi vincono sugli ottomani.
In Germania si arriva ad una pesante crisi politica interna, viene proclamata la Repubblica e
due giorni dopo firmano larmstizio con i rappresentanti delle forze dellIntesa.
Le conseguenze geopolitiche della guerra

La conferenza di pace si apre a Versailles il 18 gennaio 1919 quando ormai la situazione era la
seguente:
- dal 1917 la limpero zarista crolla e la Russia diventa una Repubblica socialista;
- a fine 1918 anche limpero tedesco non esiste pi e la Germania diventa una repubblica
democratica;
- a fine guerra crolla anche limpero austro ungarico;
- idem per quello ottomano.
Dalla conferenza si stabiliscono alcuni punti fondamentali nel primo dopoguerra:
- La Germania deve risarcire i danni ai vincitori e le sue colonie vengono spartite tra Regno
Unito, Francia e Giappone;
- Emerge una Repubblica dAustria e i suoi territori vanno a formare il Regno di Jugoslavia,
Regno di Romania e la Repubblica Cecoslovacchia. Inoltre lItalia ottiene Trento, Trieste e
lIstra;
- La Repubblica socialista russa non viene riconosciuta;
- Costituzione di uno Stato Libero dIrlanda, autonomo dal Regno Unito ottenuto dopo
durissime lotte con limpero britannico, ma con alcune clausole poste dallAssemblea
irlandese (come lesclusione dellUlster dallo Stato Libero). Queste per creano una
spaccatura tra nazionalisti irlandesi favorevoli a queste clausole e tra altri nazionalisti che
ritengono che il trattato sia un tradimento degli ideali indipendentisti repubblicani. Questo
scontro si trasforma in guerra civile che si conclude nel 1923;
- Quando sembra che le potenze dellIntesa stiano tentando di occupare completamente la
Turchia, in Anatolia, Mustaf Kemal, ex ufficiale ottomano, spinto da ideali del nazionalismo
turco raduna le forze armate e acquista grande popolarit. Si impone come forza
politicamente e militarmente dominante, in particolare contro le truppe greche che cercarono
di sopraffare le truppe nazionaliste senza successo. Nel 1922 Mustaf firma un armstizio che
accetta alcune occupazioni ad Istanbul purch tutta la Turchia sia riconosciuta come Stato
indipendente in via di formazione. Nel 1923 viene proclamata la costituzione della Repubblica
di Turchia;
- La mappa politica del Medio Oriente viene ridisegnata basandosi sulla formazione di Stati
indipendenti, ma sottoposti al controllo della Francia o del Regno Unito;
- La Societ delle Nazioni, costituita nel 1920 da Wilson a Ginevra, i cui Stati aderenti si
impegnano a rispettare lintegrit territoriale e lindipendenza politica degli altri Stati
membri. Questorganismo viene in ricorso nel momento di contenzioni internazionali con
apposite conferenze e gli Stati che violano le sue condizioni ricevono sanzioni economiche.
Nonostante questo si presenta da subito come organismo debole.

C
LA RUSSIA RIVOLUZIONARIA

In Russia gli effetti della guerra si sono fatti sentire in maniera drammatica, in termini di
numero di morti. Questo dovuto sia alla scarsa organizzazione dei soldati, mandati allo
sbaraglio dallo zar e dallo stato maggiore sia dai pessimi armamenti che avevano in dotazione.
A gravare la situazione erano anche la produzione agricola e industriale che scarseggiavano e
laumento dei prezzi sui beni alimentari.
San Pietroburgo (ribattezzata dallo zar come Pietrogrado) ospita i palazzi del governo e del
parlamento russo, oltre a diverse industrie (es la Putilov, fabbrica di armi). Allinizio del 1917
molti operai e anche le donne (per celebrare la Giornata internazionale della donna)
scioperano per ottenere aumenti dei salari. Inizialmente il governo non interviene perch
occupato dalla Guerra, ma dopo un po decidono di sparare sulla folla, fino al giorno seguente
quando i soldati decidono di non sparare sulla folla e di non eseguire i comandi. La
manifestazione si trasforma in rivoluzione. Nicola II e suo figlio abdicano.
Successivamente viene nominato un governo provvisorio che sostituisce quello dello zar e che
ha il compito di rinnovare gli assetti istituzionali e di prendere decisioni sulla guerra.
Nonostante questo decide che la Russia continuer a combattere.
Sorgono i soviet (comitati di operai e soldati contro la guerra), quello pi importante il soviet
di Pietrogrado, guidato dai dirigenti socialisti menscevichi e da quelli bolscevichi. Questi
comitati diventano sempre pi potenti e appoggiati e per questo pronti a fronteggiare il
governo provvisorio su ogni questione rilevante.
Lenin, molto noto allora, torna dallesilio a Pietrogrado per rendere note le sue posizioni sulla
Guerra (favorevole alluscita e appartenente al Partito socialdemocratico bolscevico). Le sue
intenzioni sono quelle di far cadere il governo provvisorio e di trasferire il potere ai soviet per
poter poi far uscire la Russia dalla Guerra. Per farlo organizza una forza paramilitare
bolscevica (le Guardie Rosse) composta da operai.
Nel luglio del 1917 a Pietrogrado c un tentativo di rivolta popolare per cercare di impedire
la partenze di truppe per il fronte, ma fallisce. Kerenskij diventa Primo ministro e sfrutta la
situazione arrestando i principali capi bolscevichi per comportamenti antipatriottici, ma
Kornilov, nominato dallo stesso Kerenskij come comandante in capo dellesercito, tenta un
colpo di stato, i capi bolscevichi vengono liberati e gli operai della citt vengono armati, oltre
ad essere potenziate le Guardie Rosse. Anche se Kornilov fallisce nel suo tentativo e viene
arrestato, nellottobre linsurrezione bolscevica ha inizio, viene occupato il Palazzo dInverno
(sede del governo) e vengono arrestati i membri, tranne Kerenskij che riesce a fuggire.
Viene formato un governo che prende il nome di Consiglio dei commissari del popolo,
presieduto da Lenin, da Trotsskij come ministro degli Esteri e Stalin come ministro per le
Questioni nazionali. Inoltre vengono avviate delle trattative di pace con gli Imperi centrali.
Il 25 novembre per, con le elezioni per lAssemblea Costituente, i bolscevichi e i menscevichi
escono di scena per far posto ai social-rivoluzionari moderati. Vengono poste le premesse per
la costruzione di un regime politico dittatoriale a partito unico.
La guerra civile

Dalle trattative di pace con la Germania e lAustria-Ungheria vengono accettate condizioni


molto dure in termini di riorganizzazione territoriale (la capitale viene spostata a Mosca). Il
partito bolscevico decide poi di darsi un nuovo nome per distinguersi dagli altri partiti
socialisti: Partito Comunista.
Ad opporsi ci sono le Armate Bianche, armate controrivoluzionarie determinate a restaurare
il potere dello zar. Inizio della guerra civile.
La Russia bolscevica si trova sottopressione fin quando Trotskij non assume il controllo:
organizza in maniera efficace lArmata Rossa con una disciplina interna molto rigida, il

C
reclutamento si basa sulla coscrizione e sul volontariato, aperto anche alle donne. Alla fine del
1919 le Armate Bianche sono quasi del tutto sconfitte. Agli inizi del 1920 invece c un attacco
polacco (per linsoddisfazione dei confini assegnati allo Stato di Polonia) che viene comunque
contenuto, ma alla fine viene loro ceduto parte della Bielorussia e dellUcraina.
I comunisti al potere

I tratti autoritari e dittatoriali del potere comunista iniziano ad emergere. Per recuperare
leconomia disastrata si attuano rigide regole, la distribuzione dei beni alimentari viene
razionata. La polizia politica (Ceka) uno strumento abbastanza agguerrito.
Lo Stato inizia ad assumere la forma di un organismo burocratico centralizzato e onnipotente:
nel corso del 1918 viene approvata una Costituzione poco democratica e tutto il potere
attribuito ai soviet, il diritto di voto solo agli operai e operaie.
Il terrore rosso mette a tacere tutti gli altri partiti allinfuori di quello comunista e distrugge
ogni opposizione, facendo dello Stato un regime politico a partito unico.

Nasce la Terza Internazionale (Comintern) dove i partiti aderenti si definiscono comunisti e


difendono le ragioni della Russia rivoluzionaria.
Lenin elabora la Nep (Nuova politica economica) che ravviva gli scambi e i mercati urbani di
beni alimentari. Poi Lenin viene colpito da un ictus nel 1922. Nello stesso anno lo Stato prende
il nome di Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (Urss) e alcuni territori periferici
vengono riaggregrati. Nel 1924 viene approvata una Nuova Costituzione e il potere affidato
dalla Costituzione al Congresso dei Soviet dellUnione.
Nel 1927 Stalin si impone come il principale dirigente del partito comunista e dellUnione
Sovietica.
In questi anni vi sono delle approvazioni di leggi sulla famiglia, sul divorzio e sulle convivenze
accettate, nate dallideale di libert, c pi spazio per realizzare la persona. Inoltre con questa
nuova ristrutturazione delle relazioni familiari, si liberano i giovani dallinfluenza pedagogica
della famiglia per poterli plasmare dallo Stato ai nuovi principi del comunismo.
Lautorit comunista riesce ad imporsi con il ricorso alla violenza (terrore rosso) che incute
un certo timore. Paura di essere considerati nemici (quindi esiliati, incarcerati o uccisi) che
spinge la maggior parte ad assumere solo comportamenti accettati dal regime. Nonostante
questo il sistema comunista offre vantaggi economici e sociali immediati agli operai e
contadini.
Il Comunismo si impone come una religione, un culto. Inoltre vengono limitate fortemente
ogni forma di religione (esproprio degli immobili e terre della Chiesa, divieto
dellinsegnamento e diffusione di libri a tema religioso).







C
Il dopoguerra dellOccidente

Nel dopoguerra si sentono fortemente le conseguenze dello sforzo economico per finanziare
le armi di paesi europei come Francia, Regno Unito e Italia che hanno contratto debiti pesanti
con gli Stati Uniti. Linflazione aumenta anche a causa della sovraproduzione di cartamoneta.
Inoltre aumenta la disoccupazione perch i soldati tornando a casa non hanno pi i posti di
prima perch quelli sono stati occupati dalle donne che hanno lavorato nel corso della Guerra.
La soluzione adottata stata quella di rimandarle a casa per fare spazio al personale maschile.
I flussi commerciali sono fortemente danneggiati anche dalla massiccia concorrenza dei
mercati internazionali. In particolare gli Stati Uniti emergono come potenza mondiale sotto
questo punto di vista.
La Germania deve risarcire tutti i danni ai paesi vincitori ma la somma troppo alta e non ce
la fa, quindi continua a svalutare il marco aumentando le emissioni di cartamoneta.
Linflazione aumenta a livelli mai visti prima quando la Francia, in accordo con lItalia, occupa
la Ruhr, un distretto carbonifero e industriale molto importante per leconomia tedesca.
Nel 1923 la produzione di cartamoneta viene bloccata e vengono aumentate le imposte e si
costringono gli imprenditori e i finanzieri che hanno esportato capitali allestero a farli
rientrare in Germania. Viene poi adottato il Piano Dawes che prevede una stabilizzazione del
marco grazie ad una dilazione dei pagamenti per i risarcimenti e la possibilit alla Germania
di ricevere prestiti internazionali.
Una buona ripresa delleconomia europea si inizia a vedere negli anni dal 1925 al 1929.

Il dopoguerra porta con se un desiderio di dimenticare i disastri vissuti e di novit. Nasce un


nuovo simbolo di femminilit (le garconne e le flapper), ragazze emancipate con tagli di
capelli corti e gonne corte, una nuova sensualit e indipendenza mai viste prima. C un
innovazione del make-up.
In particolare c un romanzo (La garconne di Victor Margueritte) che fa molto scalpore e
successo e ha come protagonista una donna che manifesta questo nuovo profilo di femminilit
che si vendica con il fidanzato, che ha unamante, dandosi a relazioni sentimentali con uomini
e donne e facendo uso di droghe e bevendo.
Tra le attrici emergono Louise Brooks o Rudolph Valentino che trasporta sullo schermo un
nuovo ideale di uomo passionale e romantico, in contrasto con quello precedente di uomo
rude.
La giovent inizia ad essere un modello sociale da imitare. Il medium che promuove questo
modello pi di tutti il cinema, in particolare quello americano che arriva in Europa
mostrando una capacit narrativa straordinaria. Nascita dello star system e dei giornali
specializzati che lasciano informazioni sulla vita privata dei personaggi di successo. Le
produzioni cinematografiche arrivano ad influenzare gli abitanti del Vecchio Continente e i
loro modi di pensare.
Alle donne viene conferito il diritto al voto anche se inizialmente le donne non sono
particolarmente interessate alle trasformazioni politiche.
Il processo di concentrazione imprenditoriale raggiunge livelli alti (monopolio sulle imprese
grandi) e questo porta molti vantaggi dagli aumenti dei salari allalto numero di acquisti di
automobili, radio e nuovi elettrodomestici (anche grazie alla vendita rateale).
Tra il 1921 e il 1924 ci sono nuove leggi che limitano i flussi migratori verso gli Stati Uniti. Le
aggressioni e le discriminazioni verso i neri sono fortemente incoraggiate dal Ku Klux Klan,
unassociazione segreta razzista appoggiata da milioni di bianchi americani, anche contro gli
ispanici, ebrei o immigrati recenti. Lideale maschile di questi gruppi estremi ritorna ad essere
quello delluomo aggressivo e forte. Per questo la figura di Valentino come uomo
neoromantico viene abbandonata (Valentino nato in Italia quindi viene accusato di

C
effeminatezza ) e si cercano nuove star virili. Anche il modello di donna trasgressiva in
ribasso e quello offerto dai mezzi di comunicazione di massa quello di una moglie casalinga,
responsabile della casa e dei figli e pronta ad accogliere sorridente e gentile il marito.
Regno Unito

La situazione nel Regno Unito presenta tre novit:


- conquista dellautonomia dellIrlanda, tranne lUlster, dopo una guerra civile di due anni;
- introduzione del suffragio universale sia per i maschi che per le femmine;
- crisi del partito liberale e ascesa di quello laburista che sostituiscono i liberali come
principali antagonisti dei conservatori, che sono costantemente al governo guidati da Baldwin
e da Churchill. Nel 1929 si forma un governo di coalizione tra i laburisti e quel che resta del
Partito liberale.
Francia

In Francia si susseguono anni di continua instabilit economica e politica (cambiano vari


governi) fino allestate del 1926, quando si ricostruisce un governo conservatore guidato da
Poincar che attua una linea di governo fondata su un aumento della pressione fiscale, sul
taglio delle spese e su un controllo rigido della monetazione.
Il Biennio Rosso

Dopo la Guerra, la Germania come anche gli stati che si sono formati dopo la sconfitta
dellimpero austro ungarico, sono attraversati da guerre civili a causa della crisi istituzionale
(dal passaggio dallimpero alla Repubblica).
Freikorps: Unit militari di volontari pagati dallo Stato con lo scopo di contrastare le
imposizioni date dalle potenze vincitrici e i tentativi di insurrezione dei comunisti o
bolscevichi.
La Repubblica di Weimar

Si tratta dellAssemblea Costituente (1919) da cui viene preparata una Costituzione che
prevede che la Repubblica tedesca conservi la struttura federale del precedente impero, che
sia dotata di un Parlamento eletto a suffragio universale da maschi e femmine e con un
presidente eletto direttamente dal corpo elettorale.
I problemi legati al sistema economico e al risarcimento dei danni vengono risolti attraverso
lattuazione del Piano Dawes e dal Piano Young.
Ad opporsi alla Repubblica sono i comunisti, gli estremisti di destra, ceto medio, alta
borghesia, ma anche un numero di contadini, operai e dai Freikorps che vedono nella
Repubblica una sorta di tradimento politico e tentano una serie di colpi di Stato. Inizialmente
questi falliscono fino a quello organizzato nel 1923 da Adolf Hitler, che poi si unisce al Partito
dei lavoratori tedeschi (partito nazionalista e antisemita. Questo cambia nome in Partito
nazionalsocialista dei lavoratori tedeschi). La Nsdap acquista sempre pi importanza grazie al
finanziamento dei grandi industriali. Vengono creati i Reparti dassalto (SA) che collaborano
al suo colpo di stato. Successivamente Hitler viene arrestato e dopo aver scontato una
condanna breve ritorno riorganizzando il suo partito e candidandosi alle elezioni con la
maggioranza dei voti.

C
Fascismo

Dopo il 1918 lItalia si trova ad affrontare problemi di natura economica e produttiva. A


peggiorare le cose sono alcune novit sul campo politico: vengono approvate due nuove leggi
elettorali che riguardano le elezioni di liste di candidati rappresentati da partiti o gruppi
politici (per una maggiore partecipazione e coinvolgimento politico). Queste nuove regole
favoriscono coloro che hanno una propaganda e dei collegamenti ben radicati sul territorio.
Questo va a discapito dei liberali che invece non sono rappresentati da un partito. Poi c il
Partito Popolare Italiano (PPI) dei cattolici e infine il Partito Socialista Italiano (PSI) molto
vicino allopinione pubblica della Russia Bolscevica e in grado di ricorrere alla violenza per
raggiungere i suoi fini: per poter abbattere lo Stato borghese a favore del proletariato e per
stabilire un nuovo regime comunista (guidato prima da Nitti e poi da Giolitti).
A rendere ancora pi difficile la situazione il malcontento nei confronti del governo per non
aver fatto rispettare gli accordi del patto di Londra (che doveva assegnare vari territori
allItalia, cosa che non ha fatto). Vi una vittoria mutilata.
DAnnunzio acquista una certa importanza per la sua opposizione e per aver marciato e
occupato la citt di Fiume. Il governo cerca in tutti i modi di fermarlo per non dar vita ad un
conflitto internazionale. Inoltre la presenza del PSI incoraggia i sindacati operai e i contadini
a reagire con scioperi e occupazioni nelle fabbriche ottenendo risultati positivi come aumento
dei salari e cos via (imitando il modello della Rivoluzione sovietica).
Gli imprenditori a loro volta per paura ricorrono a forze armate private per intimidire gli
scioperanti e si rivolgono al Movimento dei Fasci di Combattimento, si tratta di un gruppo
politico fondato da Benito Mussolini, ex esponente del PSI ed ex direttore dellAvanti!, che
fonda patriottismo bellicista e ambizioni di riforma sociale, inizialmente. Poi abbandona man
mano i riferimenti alle riforme sociali. Si diffondono cos le squadre dazione fasciste, molto
agguerrite e composte da giovani prevalentemente (indossano camicie nere e simboli
mortuari). Queste iniziano una violenta lotta contro i sindacalisti e i socialisti che causano,
secondo loro, divisione sociale e politica nel paese, quindi infrangono la compattezza
nazionale. Lo fanno ricorrendo alla violenza e a metodi intimidatori (bere olio provocando
diarrea e mostrandoli pubblicamente per rendere nota la loro vergogna).
Lopinione pubblica, soprattutto quella medio e alta borghese, apprezza molto il fascismo
perch lo considera un movimento forte e deciso che capace di mettere a posto i lavoratori e
sindacalisti.
Mussolini e il suo partito crescono a tal punto che i Fasci di Combattimento prendono il nome
di Partito nazionale fascista (PNF) e Mussolini viene acclamato come duce, condottiero. Nel
1922 tenta un colpo di Stato si pu dire, con la marcia su Roma: facendo convergere le
squadre dazione su Roma provenienti da varie parti dItalia occupando uffici pubblici e altro
in alcune importanti citt italiane. Tutto questo per obbligare il governo in carica a dare le
dimissione e per convincere il re a dare a Mussolini lincarico di formare un nuovo governo.
Ci riesce. E in pochissimo tenpo organizza un governo che segna linizio della fine del sistema
liberal democratico e si concedono al governo pieni poteri per il riordinamento del sistema
tributario e per la pubblica amministrazione.
Viene formato il Gran Consiglio del fascismo che collega il partito e lo Stato. Le squadre
dazione fasciste prendono il nome di Milizia volontaria per la sicurezza nazionale, rimanendo
sempre collegati al partito ma ricevendo una legittimazione istituzionale che li affianca
allesercito e ai carabinieri.
Viene attuata una linea politica ed economica con alcune modifiche ( imposte doganali pi
leggere per favorire il mercato internazionale e le materie prime estere).
Questa nuova politica viene accolta dalla maggioranza dellopinione pubblica molto bene, fin
quando Matteotti denuncia i tentativi intimidatori e di violenza da parte dei fascisti per

C
vincere le elezioni e ne chiede lannullamento. Poco dopo Matteotti viene ucciso da un gruppo
di fascisti.
Pian piano il fascismo si fa Stato e diventa un regime politico monopartitico, respingendo ogni
forma di opposizione e aumentando le competenze del capo del governo che pu emanare le
norme di legge. Mussolini promuove una politica favorevole alla crescita demografica.
In accordo con la Chiesa reintroduce linsegnamento cattolico a scuola. Stipula inoltre i Patti
Lateranensi con la Chiesa Cattolica riconoscendola come religione di Stato, facendo varie
concessioni e riconoscendogli varie funzioni che vanno da quelle legate al matrimonio a quelle
legate allinsegnamento nelle scuole, ecc.
Questo non fa altro che accrescere il favore dellopinione pubblica nei confronti del fascismo.
I fascisti sono contro i liberali, socialisti e comunisti perch questi dimostrano atteggiamenti
antinazionali, addirittura guardano alla Russia bolscevica come un modello da omaggiare.
Mentre il fascismo esprime il vero sentimento della nazione.
Vi unintensa sacralizzazione dellazione politica (culto funebre per i caduti della Guerra che
vengono ricordati, tramite lappello dei caduti, per celebrarli e per ricordare che non sono
morti invano; culto della bandiera tricolore e del suo saluto; culto della personalit del
duce).

Civilt in trasformazione
Cina

Nel 1923 il Partito nazionalista cinese, guidato da Sun Yat-sen, ricostruisce a Canton un
governo nazionale che riceve lappoggio del Partito comunista cinese (fondato da intellettuali
marxisti tra i quali Mao Tse-tung). Cresce lautorit politica del Partito comunista e viene
lanciata la Spedizione contro il Nord, per sconfiggere le fazioni militari che detengono il
potere militare e politico nelle province e gli stranieri (giapponesi).
Nel 1928 a Nanchino s iforma un nuovo governo nazionalista che procede ad una
modernizzazione delleconomia e della societ cinese, con lostacolamento di estesi gruppi
criminali. Per finanziare lesercito si tassano pesantemente le attivit commerciali e
produttive urbane.
Mao Tse-tung organizza i contadini per una possibile rivoluzione comunista cinese e cerca di
formare una Repubblica cinese dei soviet. Intanto grava lattacco dei giapponesi, pi forti
dellesercito cinese. Il governo nazionalista sferra 5 campagne di annientamento contro i
comunisti senza successo, ma dopo per cercare di resistere ai giapponesi tenta di allearsi ai
comunisti per creare una comune linea di difesa contro i giapponesi, che sferrano un forte
attacco nel 1937 contro Shanghai e Nanchino.
Giappone

LImpero giapponese punta allespansione territoriale, particolarmente utile per favorire gli
scambi commerciali verso/dallestero che sono una componente importante per leconomia
giapponese, compresa lindustria siderurgica e meccanica, quella tessile, ecc.
Nel 1925 viene introdotto il suffraggio universale maschile e una legge che prevede pene
molto gravi per chi si oppone al sistema dellidentit nazionale (il Kokutai), ovvero linsieme
dei principi che regolano la vita collettiva e che si basano sullassoluta obbedienza
allimperatore e alle autorit politiche, sociali e religiose.
Nel 1932 i responsabili dellesercito giapponese proclamano la formazione del Manciukuo

C
(Stato fantoccio) che viene riconosciuto come Stato autonomo e dipendente dal Giappone.
Questo porta alla condanna dalla Societ delle Nazioni e alla scelta di uscire da essa.
La Cine viene attaccata a fondo per tentare di sottoporla alla dominazione giapponese
conquistando Shanghai e Nanchino dopo massacri e aggressioni di massa.
LIndia

Dopo la Guerra lIndia si aspetta dei cambiamenti, delle autonomie da parte del governo
britannico per aver combattuto al loro fianco, ma vengono tuttavia confermate le leggi
eccezionali che negano ogni autonomia e prevedono lincarcerazione per chi si oppone con
delle azioni antigovernative.
Gandhi, di religione ind ed influenzato dal giainismo, elabora una sua teoria politica secondo
cui unazione politica di massa pu essere condotta senza ricorrere alla violenza, ma
attraverso forme di resistenza passiva e pacifica. Cerca anche di coinvolgere invano gli indiani
di religione musulmana.
Allinizio la serie di scioperi che organizza provocano molti morti indiani, ma nonostante
questo Gandhi acquista una certa importanza e va avanti.
Viene arrestato dagli inglesi, ma appena libero organizza la marcia del sale: il sale non si pu
produrre personalmente perch sottoposto al monopolio statale inglese, cos Gandhi
insieme a moltissimi seguaci partono per una spedizione a Dandi (di 400 Km) e arrivati alla
spiaggia Gandhi prende un granello di sale, violando la legge. Il gesto seguito da tutti gli altri.
Dato che i manifestanti sono troppi, il vicer dellIndia propone di sospendere la
manifestazione e offre a Gandhi la possibilit di trovare un accordo col presidente del
Consiglio a Londra. Gandhi accetta ma non riceve nulla in cambio. Anzi viene arrestato di
nuovo. qui che organizza lo sciopero della fame attirando di nuovo su di se lattenzione
dellopinione pubblica indiana e mondiale.
Il Governo britannico decide di introdurre una Costituzione per lIndia che le attribuisce
maggiori autonomie. Ma Gandhi vorrebbe in tutti i modi un India compatta in cui ind e
musulmani possano coesistere in modo pacifico. Lo scetticismo di questi ultimi impedisce
questo.
Il mondo islamico

Dopo la Guerra lImpero ottomano crollato. Resta un islam suddiviso in molte entit statali
sotto il controllo diretto delle potenze occidentali. I pi importanti stati autonomi sono:
- lArabia Saudita (il principale strumento di potere del sovrano il suo esercito. Inoltre il
sovrano al tempo stesso un capo militare e religioso e le strutture di potere si fondano su
relazioni personali alleanze matrimoniali con altri notabili religiosi e laici della Penisola
arabica);
- la Turchia (si forma la Repubblica di Turchia con a capo Mustaf Kemal. Il suo regime
politico diventa poi un sistema autoritario a partito unico, affiancato da una Costituzione e da
una serie di leggi che si avvicinano molto a quelle occidentali (diritto di voto alle donne, parit
dei sessi, islam cessa di essere religione di stato, ecc). Inoltre Kemal costruisce intorno a se
una sorta di culto del grande capo. Molti sono contro questi cambiamenti: i motivi sono di tipo
nazionale e religioso.);
- la Persia (Reza Khan assume il potere e segue il modello della Turchia di Kemal).
In questi paesi regna lidea secondo cui le cause dellindebolimento di tali paesi sia da
attribuire alla penetrazione di idee occidentali. Per il ritorno integrale allislam si rilancia
limportanza del jihad, non solo come lotta morale contro il male, ma come lotta militare
contro gli infedeli.

C
La Palestina

Sin dai primi anni del 900 sempre pi ebrei emigrano verso la Palestina e vi si stabiliscono
formando varie comunit. La reazione si fa sentire: dagli anni 20 si forma un movimento di
opposizione che tenta di dare alla popolazione arabo-palestinese il senso di appartenenza ad
ununica comunit a cui spetta la terra della Palestina (anima nazionalista) e fa richiamo
allislam come suo punto di forza contro i cristiani e gli ebrei (anima religiosa). Negli anni 30
lo sceicco al-Quassam fonda lAssociazione dei giovani musulmani per limitare limmigrazione
degli ebrei e ritrovare la via del vero islam. Questo grazie al ricorso della forza, al via di un
jihad contro ebrei e inglesi.
LAfrica coloniale

Con la sconfitta della Germania, i territori delle ex colonie tedesche vengono spartiti tra i
vincitori. Continuano gli sfruttamenti delle popolazioni locali e vige una legislazione razzista.

Commonwealth: Sistema formale composto da 6 enti statali ( Sudafrica, Canada, Australia,


Nuova Zelanda, Stato Libero dIrlanda e Terranova) autonomi allinterno dellimpero
britannico. Questi ottengono piena autonomia per quanto riguarda la politica estera, anche se
vige limpegno di preferirsi reciprocamente come partner commerciali.

La crisi del 29

Leconomia statunitense della seconda met degli anni 20 molto prospera. Questo dovuto
dalla massiccia produzione e vendita di beni di consumo domestico e privato (automobile,
radio frigo, ecc) e anche dallintroduzione della vendita a rate. Il problema che questo tipo di
mercato tende ad esaurirsi quando ormai tutti o la maggior parte ha acquistato di questi beni.
Inizialmente tutti sono presi dalleuforia di spendere tutti i loro risparmi per acquistare le
azioni delle imprese che in quel momento avevano una forte produzione.
Man mano per il mercato si andava saturando e le azioni perdevano valore e tutti iniziavano
a vendere fino al 21 ottobre del 1929 in cui gli operatori della Borsa di New York arrivarono a
vendere un numero altissimo di azioni che ormai avevano perso di moltissimo il loro valore.
A soffrire di pi di questa crisi sono le banche che si vedono costrette a chiudere per
fallimento dato che non riescono a ridare i soldi indietro ai propri clienti che si ammassano
agli sportelli per paura di perdere tutto. Moltissime imprese chiudono e il tasso di
disoccupazione aumenta insieme alla caduta della domanda.
Le conseguenze ricadono poi anche sulle economie europee che ricevevano i finanziamenti
dallAmerica (Piano Dawes). Per fronteggiare la crisi si passa alla svalutazione della moneta e
allaumento delle tasse doganali.
La crisi una crisi mai vista prima e ha conseguenze sociali e psicologiche devastanti (suicidi).
New Deal

Nel 1929 il presidente degli Stati Uniti era Hoover, che viene colto impreparato dalla crisi e
cerca di risollevare invano la situazione concedendo dei prestiti dal governo federale a delle
banche e aziende, ma fa parecchi tagli alle spese pubbliche e aumenta la pressione fiscale oltre
a non concedere un sussidio richiesto dai disoccupati. Nonostante questo alle successive
elezioni si candida ma perde contro il democratico Roosevelt che propone un New Deal
(Nuovo Patto per gli americani) muovendosi in 4 principali direzioni:
- riordino del sistema bancario, monitorando le banche che seguono politiche creditizie
troppo pericolose;

C
- attuazione di programmi per il sostegno di gruppi sociali in difficolt (disoccupati, poveri,
agricoltori);
- articolato programma di lavori pubblici per la costruzione di strade, scuole, ecc (assunzioni
per milioni di disoccupati);
- costituzione della national Recovery Administration, unagenzia federale che coordina le
relazioni tra imprenditori e sindacati per una migliore gestione dei livelli di produzione,
prezzi e retribuzioni industriali.
Questo piano rid fiducia alla popolazione (diminuzione disoccupati aumento della
domanda e della produzione) e per la prima volta i democratici attirano a se i voti
dellelettorato nero (in precedenza favorevole solo al Partito repubblicano).

Inoltre Roosevelt fa un uso innovativo delle fireside chats (trasmissioni radiofoniche rivolte a
tutta la nazione per spiegare gli effetti e gli indirizzi della sua azione di governo) e lo fa con
uno stile molto amichevole e intimo, come un amico di cui ci si pu fidare.
Tuttavia il New Deal non prende in considerazione i problemi di natura razziale e le donne (la
figura della donna pi diffusa quella della donna casalinga che educa i figli e accoglie il
capofamiglia; in contrasto con la donna indipendente studiata prima).

I Paesi europei invece cercano di fronteggiare la crisi con le democrazie (in particolare la
Francia e il Regno Unito). Nel Regno Unito si forma un governo di coalizione tra i conservatori
e i laburisti. Si procede con i tagli alla spesa pubblica e allaumento della pressione fiscale.
Viene attivato il British Commonwealth che migliora gli scambi commerciali.
I risultati sono modesti anche se il tasso di disoccupazione sempre alto. La situazione
migliora quando si formano due governi conservatori.

In Francia, invece, la situazione instabile perch si susseguono 20 governi, ma vengono


migliorati i meccanismi di controllo statale sulla banca di Francia e aumentati i salari e le
migliorate le condizioni di lavoro.
In entrambi i paesi il tasso di natalit si mantiene sempre basso. Questo dovuto sia al
numero di aborti clandestini sia al fatto che molte donne lavorano, anche se linvito che viene
rivolto loro quello di abbandonare il loro lavoro (in questo modo si da spazio ai disoccupati
uomini) e di stare a casa per educare i figli e dedicarsi ad altre cose.
Le donne delle famiglie medio-altoborghesi accettano linvito generalmente, mentre quelle
della classe medio-bassa si rifiutano perch preferiscono mantenere il loro lavoro che le rende
pi autonome e libere dai condizionamenti imposti dalla famiglia o dal marito.








C
Nazismo e fascismo

La crisi del 29 negli Stati Uniti causa danni economici e non solo enormi un po a tutti i paesi
europei e in particolare alla Germania. Fabbriche chiudono e disoccupati aumentano di molto.
Il tutto si mescola con la rabbia generale, con il voler trovare un tipo di conforto. Un conforto
che fino al 1932 nessun governo riesce a dare. Fino al Partito nazionalsocialista (Nsdap) di
Hitler che riscuote molto successo ed caratterizzato da un nazionalismo estremamente
aggressivo, un razzismo estremo nei confronti dei non ariani (in particolare verso gli ebrei
identificati come i responsabili della situazione in Germania) e il ricorrere in concreti attacchi
fisici per raggiungere un obiettivo o per opporsi ai nemici del popolo tedesco.
Lantisemitismo contro gli ebrei dovuto al fatto che secondo loro gli ebrei sono come dei
senza patria, materialisti e pronti a tradire la nazione che li ospita. Sono le loro caratteristiche
razziali pi che il loro credo ad infastidire Hitler.
Il Partito viene sostenuto in particolare da molti giovani, dalla classe operaia ma anche da ceti
medi, liberi professionisti e studenti: i nazisti possono presentarsi come londa giovane della
politica tedesca, contro i vecchi incapaci che guidano i partiti moderati.
Nel 1933 viene affidato ad Hitler lincarico di Primo ministro e subito inizia a formare un
governo che reprime i comunisti. In pi presenta al Parlamento un decreto che gli dovrebbe
concedere i pieni poteri. Il Parlamento approva e questo segna la fine della Repubblica di
Weimar e la nascita del Terzo Reich nazista.
Quello che si viene a formare un sistema a partito unico (quello di Hitler), regolato da leggi
totalitarie e restrizioni che costringono ai partiti socialisti e cattolici a sciogliersi.
Elementi importanti della Nsdap sono le SA (reparti dassalto) al fianco delle SS (squadre di
protezione) la cui funzione originaria quella di proteggere la persona di Hitler e poi
emergono come il principale braccio operativo del nazismo: alle SS viene affidato il controllo
della Gestapo (polizia segreta di stato) e del servizio segreto, che servono ad intimidire chi
nutre sentimenti critici nei confronti del regime.
Lesercito (la Wehrmacht) viene potenziata e viene reintrodotta la coscrizione obbligatoria.
Leducazione dirige i ragazzi verso una preparazione militare.
La Daf lorganizzazione sindacale nazista che offre buone garanzie di impiego e retribuzioni
accettabili in cambio di un aumento delle ore di lavoro.
La Chiesa luterana a differenza di quella cattolica, che si oppone inizialmente al forte
razzismo, da un solido sostegno al regime nazista.
Grazie ad un vasto piano di lavori pubblici e ad un rilancio dellindustria bellica molti
disoccupati trovano lavoro. A magliorare la situazione economica anche la sospensione
temporanea dei pagamenti verso i paesi vincitori della Prima Guerra concessa alla Germania.
Questo periodo viene sfruttato per potenziare lesercito e preparare il popolo ad un'altra
guerra. Anche la propaganda rimarca continuamente i benefici che deriverebbero dalla
conquista di nuovi territori, come nuove risorse e nuove occasioni di impiego.
Nel 1933 il governo nazista esce dalla Societ delle Nazioni perch pronto a mettere in
discussione le condizioni del trattato di Versailles.

Per realizzare una politica cos ambiziosa di espansione militare c bisogno di una
popolazione numerosa e sana. Quindi Hitler incoraggia molto laumento della natalit
attraverso agevolazioni fiscali e assegni familiari. Daltro canto viene repressa lomosessualit
maschile e vengono applicate misure antinataliste su quegli individui (malati di mente,
disabili) che non assicurano unadeguata riproduzione. Viene accettata leutanasia.
Molti ebrei vengono licenziati da incarichi importanti quali medici, professori, avvocati, ecc.

C
Per poter avere una forte coesione interna del popolo tedesco i rituali collettivi sono
fondamentali. Per questo ci sono le grandi adunate che possono anche essere trasmesse per
radio o al cinema, anche il culto del capo.
Fascismo

Anche in Italia la crisi economica si fa sentire e Mussolini, come Roosevelt e Hitler si affida ad
un piano di lavori pubblici. Per affiancare le grandi banche di investimento il regime crea
lIstituto mobiliare italiano (Imi) sostituito poi dallIstituto per la ricostruzione industriale
(Iri). Inoltre vengono incoraggiati sia consumatori che imprenditori ad avvalersi di risorse e
materie prime italiane prima di tutto.
Lideologia di Mussolini quella di un espansione militare dellItalia, quindi incoraggia anche
lui una politica natalista. Viene risaltato il ruolo materno delle donne e scoraggiata la loro
intenzione di intraprendere carriere professionali e lavorative (a differenza della Germania).
Laborto viene considerato come un crimine contro lo Stato e gli omosessuali vengono
perseguitati.
Quando si sentono pronti si tenta lattacco allEtiopia e lo si fa in modi molto brutali, con luso
di gas asfissianti e con deportazioni di massa della popolazione locale.
La Societ delle Nazioni sanziona economicamente lItalia e questiniziativa, ma viene in aiuto
la Germania che firma insieme allItalia e al Giappone un patto di alleanza (lAsse Roma-
Berlino) antisovietico e con luscita dellItalia dalla SdN.
Una legge vieta i matrimoni con persone di altra razza. Inoltre inizia come in Germania, la
repressione degli ebrei che non vengono riconosciuti come appartenenti alla razza italiana.
Si notano gli stessi rituali collettivi della Germania (adunate e culto del Duce).


Nel resto dEuropa prevalentemente ci sono democrazie, ma nascono anche regimi politici
autoritari di destra che stringono rapporti diplomatici amichevoli con il fascismo e il nazismo.
Guerra civile in Spagna

Un regime di destra che punta al piano dei lavori pubblici per migliorare la situazione
economica si tenta anche in Spagna, ma senza buoni risultati. Ecco perch alle elezioni
dellaprile del 1931 vincono i partiti repubblicani e poi lalleanza formata dai socialisti e
repubblicani di sinistra, eletta dopo lAssemblea Costituente: viene promulgata la Costituzione
che istituisce la Repubblica e introduce il suffragio universale maschile e femminile insieme
alla libert di culto e alla separazione fra Stato e Chiesa. Inoltre vengono espropriate e
ridistribuite le terre incolte. Questo porta numerosi gruppi anarchici ad innumerevoli gesti di
violenza contro le Chiese e conventi.
Nelle prossime elezioni vince lo schieramento di destra che forma un nuovo governo. Cos
socialisti, repubblicani di sinistra, comunisti e anarchici si riuniscono in un Fronte Popolare.
La guerra civile che ne segue caratterizzata da violenze frequenti e brutali contro esponenti
politici, preti e funzionari.
I paesi europei inizialmente decidono di non intervenire, ma poi lItalia e la Germania lo fanno.
LUnione Sovietica aiuta le truppe repubblicane inviando loro materiale bellico e recluta
volontari (gran parte comunisti), ma il Fronte repubblicano spezzato da pesanti rivalit
interne.
Dopo la conquista di Barcellona e Madrid, il nuovo governo di Francisco Franco aderisce
allalleanza stretta in quel momento con lItalia, Germania e Giappone.

Unione Sovietica di Stalin

Nel 1927 Stalin si impone come il dirigente del Partito Comunista Sovietico e dellUnione
Sovietica stessa. Ricorre allo strumento della pianificazione, cio della definizione di obiettivi
produttivi da raggiungere entro archi di tempo determinati sotto il controllo e la guida degli
organi centrali di governo. Viene messo a punto il primo piano quinquennale, ripetendolo per
altre due volte. I risultati sono buoni infatti la produzione industriale dellindustria
siderurgica, meccanica, estrattiva e elettrica ha uno sviluppo straordinario.
La famiglie contadine tendono a spostarsi nelle citt industriali, la rete ferroviaria viene
potenziata insieme al sistema educativo.
LUnione Sovietica riesce a diventare la terza potenza industriale al mondo.
Per avere i fondi necessari si mantiene il tenore di vita della popolazione molto basso (salari e
condizioni di vita basse).
Si procede con una collettivizzazione completa delle aziende agricole: le aziende dei contadini
vengono gestite, insieme alla loro produzione, in maniera diretta e indiretta dallo stato. Ogni
tipo di rivolta da parte dei contadini viene subito soppressa.
La caratteristica dello stalinismo il governo attraverso la paura e il sospetto: chi ha paura
cerca di conformarsi ai voleri delle autorit; i valori collettivi vengono prima di tutto, anche
prima degli affetti privati (i familiari di un condannato vengono arrestati o deportati se non
comunicano il suo tradimento). Nessuna opposizione ammessa e gli avversari vengono
espulsi, uccidendoli o deportandoli in campi di concentramento.
Emerge il culto della personalit di Stalin e vengono erette statue, gestita la propaganda che
non fa altro che consolidare il suo potere. Abbinata anche la politica natalista con tutti i
divieti annessi (omosessualit, aborto).
Anche le forme di arte astratte vengono scoraggiate.
La Seconda Guerra Mondiale

Una delle cause principali che portano a questa guerra la Germania nazista che mette in
discussione le condizioni del trattato di Versailles e vuole agire a tutti i costi per la sua
espansione territoriale. Inizia tentando di annettere a se lAustria: inizialmente il tentativo di
colpo di stato viene represso, anche a causa di Mussolini, ma dopo che lItalia firma il trattato
di alleanza Asse Roma-Berlino, Mussolini non si oppone pi alla Germania. Cos lesercito
tedesco entra a Vienna con un atto di forza e annette lAustria.
Nessun paese europeo interviene, compreso il governo britannico, e Hitler interpreta questo
comportamento come un gesto di debolezza e vuole conquistare anche i Sudeti (territorio di
confine tra Germania e Cecoslovacchia.
Mussolini, insieme a Chamberlain (Regno Unito), Daladier (Francia) e Hitler, si incontrano a
Monaco e si conclude con il concedere i Suditi alla Germania in cambio della pace sicura.
Ma la Germania non soddisfatta: invade la Cecoslovacchia e chiede al governo polacco di
cedere il corridoio di Danzica che separa la Prussia dalla Germania. Intanto la Francia e il
Regno Unito garantiscono al governo polacco la loro disponibilit nel soccorrere la Polonia in
caso di attacco tedesco.
Nel maggio del 1939 lItalia e la Germania sottoscrivono il patto dacciaio che garantisce
lintervento militare di uno dei due Paesi nel caso in cui laltro si trova impegnato in una
guerra. Viene poi firmato un patto di non aggressione tra Germania e Unione Sovietica in
cambio di concessioni territoriali (compreso parte della Polonia, insieme al corridoio di
Danzica per la Germania). Poco dopo la Germania attacca la Polonia e di conseguenza la
Francia e Regno Unito le dichiarano guerra. LItalia dichiara la sua temporanea neutralit a

C
causa della sua impreparazione militare. I Sovietici da parte loro attaccano la Polonia, gli Stati
baltici e la Finlandia. linizio della seconda guerra mondiale.
La guerra lampo

In poche settimane la Germania conquista Danzica e la Polonia occidentale uccidendo polacchi


ritenuti politicamente pericolosi, in modo da evitare ogni forma di resistenza.
I sovietici trovano un po di difficolt con la Finlandia, la cui indipendenza rimane salva e cede
solo una piccola parte. Contemporaneamente la Germania conquista la Danimarca e la
Norvegia e nel maggio del 1940 attacca la Francia che crolla. Si aggiunge anche Mussolini.
A questo punto interviene il Regno Unito che viene contrastato dallaviazione del governo
nazista che bombarda sia sulle sedi militari che sulla popolazione civile. Ma gli inglesi
riescono a limitare i danni degli attacchi.
Nel frattempo lintenzione di Mussolini quella di svolgere una guerra propria, parallela a
quella tedesca e divergente dagli obiettivi di Hitler, confrontandosi con nemici della loro
portata. I risultati per non sono quelli sperati: dopo lattacco in Egitto lItalia costretta a
chiedere aiuto alle forze tedesche a causa delle truppe britanniche che li stavano facendo
retrocedere. Unaltra sconfitta per gli italiani si verifica in Grecia: gli italiani vengono respinti
in Albania.
Alla fine i territori conquistati vengono spartiti tra lItalia e la Germania.


Viene lanciata lOperazione Barbarossa, unoffensiva nazista contro lUrss micidiale che segue
tre direzioni: dai paesi baltici a Leningrado, da Varsavia verso Mosca e dallUcraina alle
regioni meridionali dellUrss.
Loperazione risulta difficile per i tedeschi sia perch i territori sono molto vasti, e risulta
difficile procurarsi il carburante per i carri armati e i viveri e munizioni per i soldati, sia
perch la popolazione sovietica collabora molto con lArmata Rossa e forma gruppi di
partigiani che resistono bene ai nemici. Quindi i tedeschi cambiano strategia e proseguono
verso il Caucaso per bloccare i rifornimenti di carburante per le armate sovietiche e per
impadronirsene a proprio vantaggio. Inoltre puntano a Stalingrado da dove vengono smistati i
rifornimenti sovietici, ma qui la resistenza forte e i tedeschi sono costretti a fermarsi.
La guerra nel Pacifico

Gli Stati Uniti rimangono neutrali fino alle minacce dei giapponesi. Innanzitutto Roosevelt
decide di dare un sostegno, concedendo materiale bellico, ai paesi che si oppongono alla
Germania. Vengono interrotte le relazioni diplomatiche con Germania e Italia e viene
sottoscritta la Carta Atlantica tra Roosevelt e Churchill per fondare un nuovo ordine
internazionale caratterizzato dal rifiuto di politiche belliciste e aggressive,
dallautodeterminazione dei popoli e dalla libera circolazione di beni e capitali.
Il Giappone occupa definitivamente lIndocina e la Germania incoraggia la loro politica perch
tramite un accordo tra i tre Paesi si riconosce lAsia orientale come sfera di influenza
giapponese e la Germania e lItalia come potenze dominanti in Europa.
Gli Stati Uniti invece impongono lembargo sul petrolio e sullacciaio statunitensi destinati al
Giappone e chiedono al governo giapponese di ritirare le truppe da Cina e Indocina. Come
risposta laviazione giapponese attacca la flotta americana a Pearl Harbor e continua con i suoi
piani di espansione.
Roosevelt (e il Regno Unito) dichiara guerra al Giappone, e quindi anche alla Germania e Italia,
rendendo la guerra davvero mondiale.
Nel frattempo ricostruisce rapidamente la flotta distrutta nel Pacifico. Inoltre la

C
partecipazione alla guerra e la crescita della domanda per il materiale bellico consentono
alleconomia statunitense di crescere e superare gli effetti della crisi.

Il modo di agire del Giappone e della Germania sui territori conquistati molto simile:
sfruttano il territorio per le materie prime e sfruttano la popolazione come forza lavoro. In
particolare la Germania deporta moltissimi in campi di lavoro che si trovano in condizioni
disumane, costretti ai lavori pi duri per evitare che lo facciano i tedeschi (altro punto a
favore del nazismo). Oppure i territori vengono colonizzati da tedeschi.
Per quanto riguarda lo sterminio degli ebrei, inizialmente questi venivano deportati nei ghetti
che avevano condizioni di vita intollerabili e il tasso di mortalit aumentava, poi le SS
effettuavano fucilazioni di massa. Ma la procedura veniva considerata ancora poco efficiente
quindi si penso di deportarli in campi di concentramento per sterminarli fisicamente in massa
grazie alluso di gas: venivano denudati e condotti in locali che sembravano docce collettive,
poi dai condotti veniva fatto uscire un gas tossico. Successivamente i corpi venivano
ispezionati (per denti doro, ecc) e portati in forni crematori.
Le popolazioni non ebree in genere li segnalavano alle autorit, ma cerano anche persone che
li nascondevano nelle loro case. Ci sono stati anche casi di ribellione da parte degli ebrei: il pi
importante fu quello del Ghetto di Varsavia (molti ebrei erano armati e si rifugiavano nei
bunker o rifugi che si trovavano sotto il ghetto). Tuttavia solo pochi riuscirono a fuggire.
Nascono i primi gruppi di resistenza alle truppe nazi-fasciste: De Gaulle ricostruisce una forza
armata francese (Forze Francesi Libere) e nascono gruppi partigiani un po in tutta lEuropa
che vengono repressi duramente dalle forze di occupazione naziste e fasciste procedendo con
aggressioni sulla popolazione civile ed esecuzioni di massa che non tenevano conto dei diritti
delle popolazioni e avevano uno scopo intimidatorio, lo scopo di spezzare i rapporti tra la
popolazione e i gruppi partigiani.
La svolta

Gli Stati Uniti, nel 1942, sono loro ad attaccare i giapponesi: dopo aver ricostruito la flotta e la
loro aviazione nel primo caso (la battaglia del Mar dei Coralli) gli arei che decollano dalle
portaerei attaccano le flotte giapponesi respingendole, nel secondo caso (la battaglia delle
Midway) accade lo stesso affondando 4 portaerei giapponesi e nel terzo caso (la battaglia per
lIsola di Guadalcanal) i marines costringono i giapponesi che si erano gi insediati sullisola a
lasciarla.
A Stalingrado i tedeschi sono costretti ad arrendersi a causa della resistenza sovietica e la
stessa cosa accade in Africa: gli italiani e i tedeschi sono sconfitti dalle truppe britanniche.
Intanto gli anglo-americani preparano i piani per lo sbarco in Sicilia.
LItalia vive un periodo di grande difficolt: unondata di scioperi si presentano nelle
fabbriche del Nord Italia e il regime fascista crolla per un colpo di Stato. Ne segue larresto di
Mussolini e il re nomina Pietro Badoglio come presidente del Consiglio. Questo apre trattative
segrete con gli anglo-americani che si trovano in Sicilia e firma un armstizio.
LItalia vive un periodo di confusione e non sa se arrendersi o continuare a combattere.
Ovunque i reparti dellesercito si sciolgono e i tedeschi, che considerano questo gesto come un
atto di tradimento, deportano molti militari italiani nei campi di concentramento.
Mussolini viene liberato dalla prigione dai tedeschi e annuncia la costituzione di un nuovo
Stato fascista repubblicano (RSI Repubblica sociale italiana) che dispone di un suo esercito e
di forze di polizia e punta alle origini del fascismo.
LItalia divisa in due: nella parte meridionale si trova il Regno del Sud col re e il governo
Badoglio sostenuto dagli ango-americani, al centro nord c la Repubblica di Mussolini
sostenuta dalle truppe naziste.

C
Nasce la Resistenza contro il nazi-fascismo: gruppi armati di studenti, operai e militari che
hanno abbandonato i loro reparti come Giustizia e Libert, le Brigate Garibaldi e le Brigate
Matteotti.

Si forma il Comitato di liberazione nazionale (Cln), formato dagli esponenti di sette partiti, che
inizialmente portano avanti una polemica contro il re, responsabile del successo del fascismo,
e Badoglio, ritenuto indegno di rappresentare un Italia libera. Le cose cambiano quando
Togliatti, dirigente del Pci (Partito comunista italiano), sbarca a Napoli e propone di
abbandonare questa polemica e di far collaborare il Cln con il governo fino alla liberazione
della penisola dal fascismo e dai gruppi nazisti. Si forma il primo governo di unit nazionale e
successivamente Badoglio si dimette e viene sostituito da Bonomi e Vittorio Emanuele III da
suo figlio Umberto di Savoia.
I partigiani vengono spesso repressi dai nazi-fascisti ma la loro guerra sia una guerra
patriottica perch combattono per lallontanamento delle truppe tedesche dalla penisola, sia
di classe perch si ispirano al marxismo.

Roosevelt, Churchill e Stalin si incontrano a Teheran e decidono che lesercito anglo-


americano avviino unoffensiva dalla Francia per tenere lesercito tedesco impegnato su tutti i
fronti. Lo sbarco avviene in Normandia e arrivano a Parigi. La Germania sta per crollare e per i
nazisti non c pi niente da fare. Inoltre le citt tedesche vengono pesantemente bombardate.
Roosevelt, Churchill e Stalin si rincontrano in Crimea per decidere sulla divisione della
Germania e sulla formazione di governi provvisori in altri paesi.
Mussolini viene fucilato insieme alla sua amante e vengono impiccati per i piedi a Piazzale
Loreto dove un anno prima degli esponenti della Repubblica sociale italiana avevano
giustiziato 15 prigionieri politici. Hitler si suicida con sua moglie e la stessa cosa fa il suo
successore insieme alla moglie e i figli.
Il Giappone invece continua ad attaccare le navi statunitensi con i kamikaze. Dopo la morte di
Roosevelt, il nuovo presidente Harry Truman che decide di attaccare le due citt giapponesi
(Hiroshima e Nagasaki) con due bombe atomiche.
Intanto anche lUrss dichiara guerra al Giappone, ma limperatore offre una resa senza
condizioni e viene firmato larmstizio.
La guerra finita. I morti della SGM sono stati 50 milioni.










C
Dopo la Guerra

Onu: Organizzazione delle Nazioni Unitein cui i rappresentanti di 50 nazioni si riunirono per
approvare uno statuto che ha come finalit quella di preservare i diritti, la dignit e i valori
della persona e di mantenere la pace e la sicurezza internazionale conseguendo la
cooperazione internazionale nella risoluzione di problemi (economici, culturali, sociali, ecc).
La sede centrale si trova a New York e il suo organo fondamentale il Consiglio di Sicurezza,
composto dai rappresentati di 5 paesi permanenti (Usa, Urss, Cina, Regno Unito e Francia) e
da 10 membri di altri paesi che sono eletti per mandati temporanei. Questorgano prende
decisioni per i paesi membri e in casi estremi pu autorizzare lintervento delle forze armate.

Dopo la liberazione del nazi-fascismo si susseguono in molti paesi europei violenze e
aggressioni agli ex-nazisti ed ex-fascisti, comprese le aggressioni sessuali verso le donne
tedesche da parte dellArmata Rossa. Inoltre molte donne accusate di aver collaborato con i
nazisti o che hanno avuto relazioni con loro vengono trascinate fuori casa, rasate a zero e
imbrattate le facce per essere derise e insultate.
In Jugoslavia le truppe comuniste procedono con azioni di repressione violente verso i nemici
del comunismo perch vogliono vendicarsi per la precedente occupazione nazifascista della
Jugoslavia e per litalianizzazione dellIstra. Questo porta alla firma del trattato di pace di
Parigi che assegna lIstra e la parte sud di Trieste alla Jugoslavia.
Per risolvere i problemi finanziari dopo la guerra si leconomista Keynes propone di basare le
emissioni monetarie anche sul dollaro che diventa la principale valuta internazionale. Inoltre
vengono costituite: il Fondo monetario internazionale, la Banca internazionale per la
Ricostruzione e lo Sviluppo e il Piano Marshall in modo da aiutare i Paesi colpiti dalla guerra
per poter ricominciare. Molte merci e attrezzature e materiali sono pagate dalla Eca
(Amministrazione della cooperazione economica).

Sia lUrss che gli Usa tendono a scontrarsi perch entrambe le potenze vogliono espandere la
loro influenza nei territori occupati dagli eserciti: in particolare in Turchia e in Grecia agisce
con una certa pressione, ma gli Stati Uniti intervengono e Truman concede aiuti finanziari e
militari ai due paesi per frenare lavanzata comunista che si oppone alla formazione di popoli
liberi (dottrina Truman). Stalin risponde bloccando (non possono entrare treni e automobili)
le tre zone di Berlino affidate allamministrazione degli Usa, Francia e Regno Unito per
costringerli a cedere la loro parte. Questo linizio della Guerra Fredda, una guerra di tensioni
e minacce che non si traduce mai in una guerra vera e propria. Poi i sovietici decidono di
riaprire gli accessi perch gli statunitensi risolvono il problema rifornendo la parte
occidentale della citt organizzando un ponte aereo.
Le tre potenze occidentali riuniscono le tre aree della Germania formando un nuovo Stato (la
Repubblica Federale Tedesca) con una Costituzione democratico-parlamentare, mentre la
parte di Stalin diventa una Repubblica Democratica Tedesca dominata da un unico partito.
Cominform: Organo di coordinamento e di controllo sui partiti comunisti dei paesi satellite.

Nellaprile del 1949 a Washington i rappresentanti di alcuni paesi europei e non firmano il
trattato Nord Atlantico (Patto Atlantico) secondo il quale un attacco ai Paesi membri viene
considerato un attacco anche verso tutti gli altri. Il trattato prevede anche la formazione della
Nato come organismo di coordinamento militare tra i paesi aderenti.

Negli Stati Uniti inizia una persecuzione anticomunista che serve ad individuare i comunisti
per poi giustiziarli. Si serve della Cia , che coordina i servizi di spionaggio, di informazione e di

C
sostegno allazione militare statunitense nel mondo, e lFBI, la polizia federale che svolge
servizio di spionaggio interno.

Nel Regno Unito nel 1945 alle elezioni i conservatori di Churchill perdono contro i laburisti
che puntano poi al Welfare State (Stato di benessere) che ha come obiettivo il raggiungimento
di un livello di benessere e di protezione sociale garantita per tutti i suoi cittadini, con sussidi
e assegni familiari, assicurazioni contro malattie infortuni e assistenze mediche gratuite, ecc.
Questo per comporta un costo notevole che viene ammortizzato con una forte tassazione
progressiva. Cos alle prossime elezioni sono i conservatori a vincere con un governo
nuovamente presieduto da Churchill.

Diversa la situazione in Francia che dopo vari cambi e rotture costituzionali si vuole un
rinnovamento della Costituzione eleggendo unAssemblea Parlamentare.
I partiti che si impongono sono 3: Moviemento repubblicano popolare, il Partito socialista e il
Partito comunista. Insieme formano un governo di coalizione presieduto da Charles De Gaulle
che poi da le dimissioni quando non riesce a far valere il suo punto di vista nel dare al
presidente ampi poteri (come negli Stati Uniti) in contrapposizione con i partiti che
preferiscono dotare il presidente di scarsi e limitati poteri.

La Germania beneficia del Piano Marshall e quindi non dovuta a riparare i danni causati
dalla guerra. UnAssemblea Costituente redige una Costituzione della Repubblica Federale
Tedesca e le elezioni per il Parlamento premiano soprattutto i partiti cristiano-democratici.

In Italia vengono formati governi provvisori di larga coalizione anche tra socialisti e
comunisti. Si forma un governo presieduto da Parri, poi da De Gasperi che organizza le
elezioni nelle quali si elegge lAssemblea Costituente e si tiene un referendum istituzionale per
decidere se la nuova Italia dovr essere una monarchia o una repubblica. Viene scelta la
Repubblica e primeggiano tre partiti: Democrazia cristiana, il Partito socialista e il Partito
comunista. La coabitazione difficile. Inoltre Marshall pressa De Gasperi affinch si liberi dei
socialisti e dei comunisti. De Gasperi per non perdere gli aiuti economici americani decide di
costituire un nuovo governo sempre presieduto da lui, ma senza ministri comunisti o
socialisti.
Il Parlamento di tipo bicamerale, diviso in una Camera dei Deputati e in un Senato, entrambi
eletti a suffragio universale. Il suo potere di tipo legislativo e ha il diritto di eleggere il
presidente della Repubblica (che a sua volta pu eleggere il presidente del Consiglio).
La Costituzione prevede anche una Corte costituzionale che verifica la coerenza delle leggi
approvate dal Parlamento con i principi e le leggi stabilite dalla Costituzione stessa.
La contesa politica giocata tra la Democrazia cristiana e le opposizioni di sinistra (socialisti e
comunisti) che si uniscono nel Fronte popolare. La prima vince le elezioni.
Successivamente un giovane anticomunista cerca di uccidere Togliatti e i comunisti
percepiscono lattacco come un tentativo per eliminare il Partito comunista. Cos ci sono
scontri, blocchi, assalti e qualche morto.
NellUrss il sistema del terrore funziona ancora bene e permette una rapida ricostruzione
degli apparati industriali e un potenziamento degli armamenti (la bomba a idrogeno). Tutto
questo a discapito dei lavoratori e dei loro salari (comprese le misure di sicurezza sul lavoro
che sono assenti e le emissioni di gas e combustibili il cui problema viene ignorato).

In Cina la guerra civile si combatte tra i cinesi nazionalisti e quelli comunisti. Gli ultimi a
differenza dei primi riescono a ricevere il sostegno dalle masse contadine perch requisiscono
le terre possedute dai ricchi e vengono redistribuite ai contadini poveri.

C
Inizialmente la guerra volge a favore dei comunisti che entrano a Pechino, e qui Mao Tse-tung
proclama la nascita della Repubblica popolare cinese. Questa procede subito alla
nazionalizzazione delle banche e delle grandi e medie imprese. Inoltre la Cina e lUrss
stipulano un trattato di amicizia e di mutua assistenza. Intanto la Corea del Nord viene
occupata dai comunisti e dallArmata Rossa sovietica, mentre al sud dallesercito statunitense.
Quindi la Corea viene divisa in due parti.
Nel giugno del 1950 le truppe nord coreare invado la Corea del Sud per tentare di annetterla,
cos Truman con lintervento dellOnu manda delle truppe che respingono inizialemente i
nordcoreani, ma questi ricevono i rinforzi militari dalla Cina comunista e riescono a
contrattaccare respingendo a loro volta i sudcoreani e le truppe americane che avviano una
serie di trattative che si concludono pi tardi quando i contendenti si accordano nel ristabilire
i confini tra le due Coree.
In India procede lo scontro tra ind e musulmani e si decide di attuare una divisione
(Partition) del territorio indiano con uno Stato ind e uno musulmano: il governo britannico
delinea due regioni distinte, una a occidente (Pakistan per lo Stato musulmano) e una ad
oriente (resto dellIndia (Unione Indiana) per lo Stato ind). Ma gli scontri interreligiosi e
terribili disagi continuano ad esserci. Si aggiungono le migrazioni degli ind dallo Stato
musulmano e viceversa.
Gandhi cerca di mettere fine a questi scontri cedendo una parte delle risorse patrimoniali che
il governo dellUnione Indiana possiede, ma questo gesto viene visto negativamente da alcuni
ind e addirittura un estremista uccide Gandhi per questo, per aver tradito, secondo loro, gli
interessi dellIndia.
Viene eletta unAssemblea Costituente e redatta una Costituzione che pone le fondamenta per
uno Stato indiano laico e democratico.
In Egitto lopposizione tra due gruppi distinti: i membri della Fratellanza musulmana, che
vogliono uno Stato islamico, e il Comitato degli ufficiali liberi che vogliono un nuovo Egitto
moderno e laico e ci riescono instaurando una dittatura militare laica e vagamente socialista.

Nel 1947 in Palestina viene approvata la creazione di due stati: quello ebraico di Israele e
quello arabo di Palestina. Gli scontri si presentano e un anno dopo viene proclamata la nascita
dello Stato di Israele che viene riconosciuto dagli Stati Uniti, Urss e altri paesi, nonostante la
Lega Araba sia intenzionata a opporsi. Infatti questi attaccano il territorio di Israele e ha inizio
una vera e propria guerra che si conclude con la vittoria degli israeliani che riescono ad
ampliare anche i loro confini territoriali.








C
Democrazie occidentali e comunismo tra il 1950 e il 1970

Nonostante i numerosi danni provocati dalla guerra lItalia e la Germania hanno una crescita
economica miracolosa. Questo fenomeno pu essere spiegato dalla crescita della spesa
statale per gli armamenti attuata dagli Stati Uniti, di conseguenza tutte le industrie che
vendono macchine, pezzi, ecc hanno prodotto di pi. Un altro elemento il Piano Marshall che
da prestiti che vengono impiegati per la costruzione delle strade, reti di trasporto, edifici e
impianti industriali danneggiati durante la guerra. Inoltre vengono fondate la Comunit
europea del carbone e dellacciaio (Ceca), la Comunit economica europea (Cee) e un Mercato
europeo comune (Mec) favorendo la circolazione di merci attraverso un abbassamento delle
barriere doganali. Un contributo allindustrializzazione dato anche dalla costruzione di
centrali nucleari per lenergia elettrica.
Maggiori posti di lavoro portano alla migrazione di persone provenienti da ex colonie europee
e non, ma ci sono anche migrazioni interne (le grandi citt si estendono a macchia dolio con
persone che si trasferiscono dal centro in periferie per il basso costo delle abitazioni).
Le strutture educative vengono migliorate e rese pi tecniche per preparare i giovani al
lavoro, a diventare operai e professionisti.
Aumentando i salari aumenta anche la voglia di comprare, fare shopping, acquistare beni di
consumo tecnologici, automobili, televisori, elettrodomestici, che hanno un costo pi basso. Si
apre lera del consumismo.
Il televisore e il cinema in particolare sono innovazioni importanti perch danno informazioni
e rompono le barriere dellimmaginario, si pu sognare di essere altrove, nel tempo e nello
spazio. Il mondo diventa villaggio globale.
Con le automobili, scooter, aerei, ecc cresce la domanda per il petrolio e per nuovi giacimenti.
In questo periodo la produzione del petrolio dominata da 7 compagnie principali, ma tra i
60 e 70 si creano nuove compagnie nazionali che concorrono con le 7 e nasce
lOrganizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio (Opec) che crea un coordinamento tra i
massimi paesi produttori non occidentali di petrolio per contrastare il dominio delle 7
compagnie.
Laumento delle nascite (baby boom) dovuto ad un miglioramento del sistema sanitario
(diminuzione della mortalit perinatale), introduzione di programmi di vaccinazione, redditi
maggiori ed entusiasmo alla fine della guerra.

Ma ci sono anche lati negativi: il movimento politico dei neri dAmerica che vengono
discriminati in tutti i settori in contrapposizione del fatto che lAmerica un paese di libert,
del benessere e del progresso. Questo continua fin quando Rosa Parks, una donna di colore
del Montgomey, si siede su un sedile di un pullman riservato ai bianchi e si rifiuta di scendere
nonostante le minacce fin quando non viene arrestata. Nasce la comunit nera di Montgomery
che si organizza per boicottare i servizi pubblici, andando a lavorare a piedi. Alla guida del
movimento si pone Martin Luther King.
Nelle elezioni presidenziali del 60 vince il democratico Kennedy contro il repubblicano Nixon.
Kennedy affronta il problema della discriminazione razziale e si impegna in politica estera: la
corsa allo spazio tra gli Usa e i Sovietici per le imprese spaziali (lancio di missili, satelliti e
sbarco sulla luna Nasa che studia e sperimenta veicoli spaziali).
Durante il governo di Kennedy c anche un avvicinamento tra Cuba e lUrss. Fidel Castro ha
un orientamento filosovietico.
Inoltre Kennedy decide di intervenire in Vietnam: aumenta i finanziamenti e laiuto tecnico
allesercito del Vietnam del Sud in guerra con la parte nord (comunisti).

Dopo la morte di Kennedy, che viene ucciso da un cecchino a Dallas, la presidenza passa a

C
Lyndon B. Johnson che dichiara illegale le discriminazioni in ogni campo e crea anche la
Commissione per le Pari Opportunit di Impiego (Eeoc) che combatte le discriminazioni sul
mondo del lavoro. Tuttavia nasce un movimento di attivisti neri che vogliono conquistare
nuovi spazi anche ricorrendo alla violenza. Il clima si incattivisce e Martin Luther King viene
ucciso.

Intanto gli Stati Uniti intervengono nella guerra in Vietnam bombardando le basi dei Viet Cong
(comunisti) nellarea del Nord per distruggere le basi di azione e scoraggiare la popolazione
civile, ma questi non solo resistono e passano anche ad un contrattacco contro pi di cento
citt sudvietnamite e uccidendo molti americani.
I soldati americani che vanno a combattere non sono pi volontari ma vengono chiamati
dallesercito e quei pochi che tornano indietro lo fanno con gravi mutilazioni o ne escono
profondamente traumatizzati.
Johnson non si ricandida pi alle prossime elezioni e viene eletto Nixon che porta alla ritiro
delle truppe americane dal Vietnam e viene firmato larmistizio. Il Vietnam del Sud cade sotto
lennesima offensiva delle truppe comuniste.
Verso la fine degli anni 50 la Francia vive un periodo di crisi (anche a causa degli scontri tra
francesi e algerini). Si decide di conferire lincarico di capo di governo a De Gaulle (che si era
ritirato prima). De Gaulle redige una nuova Costituzione e attribuisce un peso maggiore al
presidente della Repubblica, che viene eletto direttamente dal corpo elettorale, pu nominare
il Primo ministro, pu sciogliere le Camere e proporre referendum.
De Gaulle viene eletto presidente della Quinta Repubblica e attua una vigorosa politica estera
oltre a potenziare gli armamenti (bomba atomica). Inoltre si oppone allingresso del Regno
Unito nella Cee perch lo considera troppo legato agli Usa.

Il Regno Unito per poter puntare ancora al Welfare State fa ancora tagli alle spese sanitarie,
riprivatizza lindustria siderurgica, ma nonostante questo il bilancio statale sempre in
deficit. Quindi alle prossime elezioni rivincono i laburisti e il Presidente del Consiglio Harold
Wilson.
In Germania il Partito socialdemocratico (Spd) abbandona la sua impostazione marxista e
rivoluzionaria, acquistando consensi elettorali. La coalizione precedente (partiti cristiano-
democratico, cristiano-sociale e liberale) cambia in partiti cristiano-democratico, cristiano-
sociale e socialdemocratico.

In Italia il partito di maggioranza relativa la Democrazia cristiana alla quale si aggregano


partiti minori, mentre il Partito comunista (sisnistra) viene sempre escluso. Si viene a formare
un bipartitismo imperfetto (due grandi partiti di orientamento opposto Dc e Pci che non si
alternano mai alla guida del governo).
I tre cicli del sistema politico italiano:
1) dal 1948 al 1957 si formano coalizioni centriste, tra Dc e i partiti repubblicano, liberale o
socialdemocratico che vanno incontro ai contadini privi di terra (riforma agraria
espropriazione e redistribuzione delle terre; Cassa per il Mezzogiorno (coordinare
finanziamenti per la costruzione di dighe, centrali elettriche, strade,ecc); Fiat e Alfa Romeo;
Eni; autostrade);
2) dal 1957 al 1960 la Dc si orienta verso la formazione di maggioranze di centro-destra
(Movimento sociale italiano (Msi) portatore degli ideali del passato regime fascista). Questo
provoca critiche dai partiti di sinistra che vedono ci come ad un tradimento degli ideali della
Repubblica. Viene formato un governo da Tambroni, ma dopo una rivolta popolare a Genova
si dimette;
3) il Partito socialista assume posizioni pi moderate e dal 1963 al 1968 i ministri socialisti

C
entrano a far parte dei governi di coalizione guidati da Aldo Moro. Le riforme pi significative
riguardano la nazionalizzazione dellenergia elettrica con lEnel e la costituzione della scuola
media unificata, che permette di dare laccesso a qualunque tipo di scuola superiore e
lobbligo scolastico sale fino a 14 anni. La disoccupazione diminuisce e i salari aumentano e si
hanno molte migrazioni di persone o famiglie intere che si spostano dal sud al nord
industrializzato, ma lintegrazione non facile.

Nel 1953 dopo la morte di Stalin, il potere sovietico viene ereditato da Nikita Chruscv che
cambia profondamente la struttura sovietica: denuncia il sistema della repressione e il culto
della personalit di Stalin. Molti iniziano a pensare che possibile conquistare nuovi spazi di
libert: in Polonia ci sono scioperi tra operai che chiedono retribuzioni migliori, in Ungheria si
protesta contro le condizioni economiche e la mancanza di libert imposta dal sistema
comunista. Inoltre nel 1961 molti tedeschi che si trovavano a vivere nella parte comunista di
Berlino (Germania dellEst) migrano verso la parte ovest. Questo viene visto come una perdita
di consensi verso il regime comunista, cos la Germania comunista, con laccordo del governo
sovietico, decidono di costruire un muro dotato di postazioni di guardia che circondi tutta la
parte occidentale di Berlino. Tutto in una sola notte e chiunque cerca di forzare il blocco viene
colpito dalle guardie di frontiera.
Negli Usa nasce una controcultura, quella degli hippies, gruppi di giovani universitari che
portano capelli lunghi, blue jeans e magliette molto colorate, hanno costumi e relazioni
sessuali molto liberi, sono contro la famiglia e la scuola, contro la guerra nel Vietnam. Inoltre
si diffonde la musica rock, nata dallincrocio tra il blues afroamericano e la canzone popolare
anglo-irlandese o la canzone tradizionale di protesta americana. Gli argomenti trattati nelle
canzoni non sono esclusivamente legati allamore, ma anche al sesso, le droghe,
linsoddisfazione verso le famiglie e le istituzioni, oppure il dolore e le insicurezze di essere
giovani. Sin dalle origini il rock si pone come un linguaggio musicale di opposizione e di
protesta.
Anche se Nixon definisce il movimento di questi studenti come un movimento di fannulloni
antipatriottici, questo contagia anche lEuropa (in Francia per esempio) e seguono scontri con
la polizia. Inoltre acquista anche una connotazione politica perch simpatizza per la sinistra
estrema e punta ad un tipo di comunismo utopistico e libertario.










C
I mondi postcoloniali

In paesi come Africa, America Latina e Medio Oriente, le maggiori potenze occidentali (in
primis gli Usa) cercano in tutti i modi di mantenere il loro dominio su di loro.
I processi di decolonizzazione si ispirano a ideologie quali il nazionalismo, comunismo o la
democrazia rappresentativa. Anche nellIslam postcoloniale si sviluppano tra i 50 e i 70 Stati
laici che optano per regimi autoritari insieme a correnti di pensiero e movimenti politici che si
avvicinano molto a quelli occidentali.
In Asia si contrappongono Stati come il Giappone o lIndia che si dotano di strutture politiche
democratiche e uneconomia che si fonda sul libero mercato, e larea restante dominata dal
comunismo (Corea del Nord e dopo anche quella del Sud, ex Indocina, Laos e Cambogia.
Giappone

Dopo la guerra il Giappone sotto il controllo degli Stati Uniti. Nella vita politica ci si basa su
regole democratiche e sul pluralismo. Il partito di rilevanza il Partito liberaldemocratico,
mentre quello socialista in opposizione e quello comunista ha una presenza pi simbolica.
Il Giappone diventa presto una delle massime potenze economiche mondiali, grazie al fatto
che gli Usa non richiedono il pagamento dei danni di guerra, anzi, avviano un programma di
sostegno economico con i giapponesi. Inoltre forniscono macchine, manufatti e componenti
vari agli Usa.
Ma la conflittualit sociale marcata anche qui dal diffondersi di un movimento studentesco
(lo Zengakuren) e di unaltra associazione (lo Zenkyoto).
India

Dopo la morte di Gandhi lIndia affidata a Nehru (leader principale del Partito del
Congresso) che vuole fare dellIndia la pi grande democrazia del mondo: viene costituita una
Costituzione, un sistema rappresentativo democratico e si stabilisce leguaglianza giuridica di
tutti i cittadini e dei sessi. Oltre a una riforma agraria e alla costruzione di varie infrastrutture.
Il Partito del Congresso si impone come unico partito politico nazionale perch tutti gli altri
hanno solo un radicamento locale. Questo partito composto sia da moderati (favorevoli al
nazionalismo ind) sia da quelli di ispirazione socialdemocratica.
Dopo la morte di Nehru, la direzione del governo viene affidata a sua figlia, Indira Gandhi che
adotta uno stile politico decisamente autoritario. Decide di far intervenire lesercito indiano
nella guerra di indipendenza contro il Pakistan, che viene poi battuto e si forma il nuovo Stato
indipendente del Bangladesh. Questo provoca una rottura con gli Stati Uniti che arano alleati
al Pakistan e la Gandhi stringe un accordo di amicizia e collaborazione con lUnione Sovietica
per dotare lesercito indiano di armi atomiche.
Nel 1977 il Partito del Congresso viene battuto da un nuovo partito, il Janata Party.
Cina

In Cina con Mao Tse-Tung, viene avviato un piano quinquennale che prevede la
nazionalizzazione delle miniere e delle industrie pesanti. La crescita industriale viene
incoraggiata pi di quella agricola.
Firma un trattato di collaborazione con lUnione Sovietica e il Tibet viene definitivamente
annesso alla Cina. Successivamente per si chiudono i rapporti diplomatici con lUrss perch
Mao decide di seguire una via pi autonoma e indipendente.
Mao lancia un nuovo piano economico che non ha risultati positivi: si procede ad una
collettivizzazione delle aziende agricole con lobiettivo di raddoppiare la produzione agricola

C
e industriale ma si ottiene il contrario e molti muoiono per denutrizione.
Lallontanamento dallUrss permette per lammissione allOnu.
A causa dellinsuccesso del suo piano economico, Mao deve fronteggiare una forte
opposizione interna e per farlo organizza una rivoluzione culturale: invita tutti i giovani (figli
e filgie di operai, di contadini e soldati) esortandoli a lasciare le loro scuole per sferrare
attacchi ai dirigenti del partito tutte le volte in cui il loro comportamento sia giudicato
sbagliato. Moltissimi giovani accolgono linvito e vengono chiamate guardie rosse e il
Libretto rosso di Mao (raccolta di citazioni e aforismi suoi) diventa il loro testo sacro. Mao il
loro idolo. La rivoluzione culturale decolla anche perch riceve lappoggio dal ministro della
Difesa e dallesercito.
Una volta che gli obiettivi sono stati raggiunti e Mao ha eliminato i suoi principali oppositori,
lui stesso vuole fermare il movimento che ormai fuori controllo. Per farlo interviene
lesercito.
America Latina

Quando il contagio comunista sembra trasmettersi in America Latina, gli Stati Uniti cercano di
coordinarla e controllarla il pi possibile: lo fa sfruttando i prodotti agricoli e materie prime
dei paesi dellAmerica centro-meridionale, oltre ad addestrare forze armate pronti a compiere
colpi di stato autoritari ogni volta che levoluzione politica sembra prendere direzioni
sfavorevoli agli interessi statunitensi.
Cuba

A cuba la vita politica controllata da Batista che guida il paese con tecniche dittatoriali.
Fidel Castro, insieme ad altri suoi seguaci, tentano pi volte un attacco per abbattere il regime
di Batista. Ci riescono man mano quando sempre pi persone delle aree circostanti
simpatizzano per Castro e si forma un esercito di guerriglieri. Inoltre Castro conquista il
sostegno delle masse popolari con la promessa di una riforma agraria che viene realizzata
immediatamente ai danni dei grandi proprietari terrieri locali e ai danni della United Fruit
(impresa statunitense nel settore della coltivazione e commercializzazione della frutta
esotica) che porta ad un distacco dagli Stati Uniti e un avvicinamento e ad una piena adesione
del governo cubano al modello comunista che intreccia rapporti commerciali e diplomatici
con lUrss.
Le conseguenze sono due: il governo di Casto si trasforma in una dittatura comunista che
affida allesercito il compito di reprimere ogni critica mossa contro il regime. Inoltre lisola
diventa un modello e un esempio per tutti quei gruppi indipendentisti e antistatunitensi che si
trovano in America Latina.
Ernesto Che Guevara: nasce in Argentina e si unisce al movimento di Fidel Castro
partecipando allabbattimento del regime di Batista. Diventa ministro dellindustria del nuovo
governo cubano, ma vuole continuare con le esperienze rivoluzionarie per sollevare lAmerica
Latina dai condizionamenti statunitensi. Viene catturato e giustiziato in Bolivia quando cerca
di organizzare nuclei di guerriglia contro la dittatura militare che governava il paese.
La sua morte avviene proprio durante il movimento studentesco di protesta in Europa, che lo
sceglie proprio come uno dei suoi simboli fondamentali.
Africa

Gran parte dellAfrica si trova sotto il dominio coloniale, ma sembra durare poco perch i
movimenti indipendentisti sono determinati a lottare contro i poteri coloniali, oltre al fatto
che le potenze europee non dispongono pi cos tante risorse per controllare aree diventate
difficili da gestire.

C
La maggior parte dei paesi africani conquista lindipendenza e costruisce Stati composti da
gruppi etno-linguistici molto differenti che hanno spesso il carattere di dittature autoritarie e
presentano quindi parecchie lotte interne. Inoltre le potenze occidentali cercano in tutti i
modi di assicurarsi lo sfruttamento delle loro risorse economiche.

In Kenya una setta indipendentista, i Mau Mau, combatte contro le autorit coloniali inglesi,
che alla fine si orienta verso il riconoscimento dellindipendenza.
Il Congo belga ottiene lindipendenza dal Belgio, ma a causa degli interessi americani verso i
giacimenti minerari ne scaturisce una dura guerra civile che si conclude con la formazione di
un governo dittatoriale favorevoli agli interessi americani e belgi.
In Nigeria accade la stessa cosa, ma la guerra civile si conclude con la ricomposizione
dellunit dello Stato africano.
In Sudafrica invece c un forte regime razzista verso i neri. Anche lAnc (African National
Congress) viene messo fuori legge e passa dalla tecnica di protesta non violenta alla lotta
armata (il maggiore dei suoi leader viene incarcerato, Nelson Mandela). In particolare in
Rhodesia si introduce legalmente la segregazione razziale e si priva la popolazione nera di
ogni diritto politico.
Islam

Tra i paesi dellIslam si rinnova lo spirito contro i regimi laici. In particolare in Egitto, che si
impegna in una serie di conflitti contro lo Stato di Israele, si rianimano gruppi islamici radicali
che mettono in discussione lo Stato laico egiziano.
In Libia viene costruito uno Stato indipendente nella forma di una monarchia costituzionale e
la corona viene affidata ad Amir Idris. Vengono poi scoperti importanti giacimenti di petrolio
e in base a come vengono gestite le ricchezze che derivano dal petrolio, molti considerano che
il regime di Idris sia corrotto, venduto agli occidentali e quindi non cura gli interessi del
popolo libico. Quindi la monarchia viene interrotta da un colpo di Stato militare organizzato
dal gruppo dei Liberi Ufficiali presieduto da Gheddafi che organizza poi una dittatura militare
di ispirazione islamica modellata dal Corano.

Il Marocco e la Tunisia conquistano la loro indipendenza dalla Francia: in Marocco si forma


una monarchia costituzionale conservando una legislazione molto tradizionalista, mentre in
Tunisia ci si basa sul dominio di un unico partito ( il Destur) e lo Stato molto laico (parit dei
diritti tra uomini e donne, proibizione della poligamia e matrimoni e divorzi sottoposti ai
tribunali civili); la situazione economica decolla con lo sviluppo del turismo dagli anni 70.

La liberazione dellAlgeria pi complicata a causa della lunga guerriglia con i francesi, che
alla fine gli concedono lindipendenza. Da qui si instaura una dittatura militare di
orientamento socialista e con una struttura laica, che va in contrasto con gli ulema locali che si
oppongono alla laicizzazione dello Stato.

Gli elementi che accendono i contrasti economici, politici e religiosi in Medio Oriente sono: la
formazione dello Stato ebraico di Israele e la valorizzazione economica dellarea del Canale di
Suez, in Iran e Iraq (dove vengono scoperti ricchissimi giacimenti petroliferi).
Dopo la guerra in Iran, il Primo ministro Mohammed Mosadeq, realizza la nazionalizzazione
della Anglo-Iranian Oil Company, che controlla lestrazione e la commercializzazione del
petrolio iraniano. Le potenze occidentali ostacolano la cosa e viene organizzato un colpo di
Stato che rovescia il governo.
Il regime che ne segue si occidentalizza e prosegue con un programma di modernizzazione del

C
paese. Gli ayatollah (una delle massime autorit islamiche sciite) si oppongono a
questoccidentalizzazione e contro la dipendenza economica dallOccidente.

In Iraq invece un colpo di stato organizzato da un gruppo di giovani ufficiali nazionalisti che
abbattono la monarchia. Sale al potere il Partito Baath guidato anche da Saddam Hussein che
instaura una dittatura militare inizialmente di ispirazione socialista e nazionalizza i
giacimenti di petrolio.

Negli anni 50 e 60 il paese leader dellarea islamica lEgitto, governato da una dittatura
militare di impostazione vagamente socialista con a capo Nasser.
Lintenzione di Nasser quella di abbattere Israele per allontanare ogni presenza occidentale
dallarea. Ma prima deve crescere economicamente e militarmente.
Inizialmente nel suo progetto di costruzione della diga di Assuan sul Nilo, gli Stati Uniti e il
Regno Unito sono disposti a finanziare in parte il progetto. Poi quando gli Stati Uniti si
accorgono che lEgitto importa armi dallUnione Sovietica, si ritirano dal progetto.
Nasser procede con la nazionalizzazione del Canale di Suez. Questo spinge la Francia e il
Regno Unito ad intervenire contro lEgitto. Si aggiunge anche il governo israeliano dopo che
Nasser decide di chiudere il Canale di Suez e anche il Golfo di Aqaba per le navi israeliane.
I tre paesi procedono con una dura azione verso lEgitto che viene sconfitto, e viene occupata
gran parte del Sinai. Per lUrss interviene minacciando azioni di guerra contro il Regno Unito,
Francia e Israele. Anche gli Stati Uniti condannano liniziativa e chiedono il ritiro delle forze
anglo-franco-israeliane. Il ritiro avviene e lEgitto ne esce rafforzato e vengono formati gruppi
di guerriglieri palestinesi che compiono attacchi terroristici entro i confini di Israele.
Israele regisce duramente attaccando di sorpresa lEgitto, Giordania e Siria nella guerra dei
Sei Giorni.
La tensione tra Israele e i paesi vicini sale sempre di pi. Anche dopo la morte di Nasser, sale
al poter Sadat, ma continuano gli attacchi terroristici, ma lesercito israeliano risce a
contrattaccare e la guerra del Kippur si conclude con lIsraele che mantiene il controllo del
Golan e della Striscia di Gaza.
Le conseguenze che questa breve guerra porta sono:
- rinascita del radicalismo islamico allinterno dellEgitto;
- durante la guerra lOpec, sostenendo Egitto e Siria, aumenta il prezzo per il petrolio in modo
da danneggiare i paesi occidentali (filoisraeliani). Questo shock petrolifero acquista una
rilevanza mondiale perch capovolge i rapporti economici tra Occidente e aree che pochi anni
prima erano considerate economicamente e politicamente arretrate.








Stagflazione: Doppia tendenza della stagnazione economica (diminuzione della produzione e


aumento della disoccupazione) e dellinflazione (incremento dei prezzi).
Le cause sono legate a quando Nixon, dopo che il dollaro era diventata la moneta di
riferimento per gli scambi internazionali, sospende la convertibilit del dollaro in oro. Il
dollaro viene svalutato e riprende linflazione perch i prezzi dei beni tendono a salire. Si
aggiunge laumento del prezzi del petrolio dai paesi dellOpec.
La differenza tra le altre crisi economiche che in questo caso anche se la produzione
diminuisce i prezzi non diminuiscono con essa.
Gli Usa si trovano in difficolt e si susseguono varie presidenze. Nixon costretto a dimettersi
dopo lo scandalo di Watergate (sede di unorganizzazione politica del Partito democratico):
Nixon ha inviato 5 uomini in quelledificio a spiare gli esponenti politici democratici per conto
del Partito repubblicano e ha utilizzato lFbi per organizzare campagne di disinformazione
atte a screditare i suoi avversari politici.
Nixon viene sostituito da Gerald Ford e poi da Carter. Questultimo riesce, grazie ad un
trattato di pace tra Egitto e Israele a porre fine al loro stato di guerra.
Ma c un evento che lo segna negativamente: in Iran il regime dello shah, sostenuto dagli Stati
Uniti, stato abbattuto da una rivolta e 53 statunitensi vengono catturati e tenuti come
ostaggi. Alle prossime elezioni Carter viene battuto da Ronald Reagan che risolve la questione.
Nel frattempo in Europa si parla di anni di piombo ad indicare un periodo di continui attacchi
terroristici politici (terrorismo nazionalista e terrorismo eversivo di estrema destra e di
estrema sinistra. Questi attentati rispetto a quelli del passato, servono ad intimidire e le
vittime coinvolte non sono solo persone specifiche (bomba in mezzo alle folle), non si fa una
distinzione tra amici e nemici.
In Irlanda, in particolare lUltester, composto da una maggioranza di protestanti e una
minoranza cattolica. Inizia lo scontro tra le due parti: si forma la Ulster Volunteer Force, un
corpo paramilitare protestante che attacca i cattolici, mentre la Irish Republican Army, che
lorganizzazione di difesa e attacco dei cattolici. Questo continua in modo violento fino
allemergere di Gerry Adams, che vuole far abbandonare le iniziative militari e terroristiche e
cerca di far avviare trattative col Regno Unito e ci riesce.
In Spagna le azioni terroristiche sono compiute dallEta (Paese Basco e Libert), un
organizzazione paramilitare che ha come obiettivo lindipendenza del Paese Basco dalla
Spagna. Ma non ci riesce.

In Germania la Raf (Frazione dellArmata Rossa) un gruppo terroristico di estrema sinistra


che ha un orientamento marxista-rivoluzionario e ha come obiettivo una rivoluzione
comunista. La Raf riesce a sequestrare e uccidere uomini politici e imprenditori tedeschi, ma
incapace di conquistarsi un sostegno politico presso lopinione pubblica tedesca.

In Italia, invece, il terrorismo politico si gioca tra gruppi di estrema destra e gruppi di estrema
sinistra. Quelli di estrema destra ricorrono spesso alle bombe in luoghi pubblici molto
frequentati cercando di associare questi atti di violenza a gruppi o partiti di sinistra per
indirizzare il voto verso quelli di destra. Ma questo non accade.
Tra i gruppi terroristici di sinistra ci sono le Brigate Rosse, i Nuclei Armati Proletari e i Prima
Linea. Questi colpiscono magistrati, funzionari o giornalisti ferendoli gravemente o
uccidendoli. Lo fanno per formare un vasto partito armato che sia in grado di rovesciare le
istituzioni repubblicane e compiere la rivoluzione proletaria.
Enrico Berlinguer (del Pci), che si distacca dal terrorismo delle Brigate Rosse, tenta d itrovare

C
un accordo tra il Partito comunista e quello della Democrazia cristiana per attuare una
politica pi riformista.
Aldo Moro, presidente della Dc, favorevole a questa cosa e decide di includere il Pci nella
maggioranza di governo. Si forma cos un governo presieduto da Andreotti. Ma il giorno stesso
in cui il governo si presenta in Parlamento le Brigate Rosse compiono un agguato e uccido
Moro (prima lo tengono prigioniero e poi lo uccidono) insieme ad altre persone che si
trovavano nella sua auto.
Inizia il declino per il gruppo terroristico di sinistra che gi dagli inizi degli anni 80 non ha pi
rilievo. Stessa cosa per il Pci.
Allinizio degli 80 come se la politica italiana tornasse indietro: il segretario del Partito
socialista italiano (Craxi) animato da un sentimento anticomunista e il progetto quello di
riformare una maggioranza di centro-sinistra che includa insieme la Dc, il Psi e altri partiti
minori di centro (Partito socialdemocratico, il repubblicano e il liberale).

Gli anni 70 non sono solo anni negativi, ma portano con se un nuovo movimento femminista:
nascono organizzazioni in cui le donne rimettono in discussione le loro relazioni rispetto a
quelle maschili (estensione dei diritti politici e strutture educative totalmente aperte anche
alle ragazze).
Nel frattempo si verificano anche rivolte pacifiche che abbattono le dittature di destra in
Portogallo, Grecia e Spagna.
In Portogallo gruppi di guerriglieri si scontrano contro il regime dittatoriale, che cerca di
resistere il pi possibile, anche finanziando molte risorse per questa guerra (questo fa
perdere i voti intorno al regime). Lo scontro finisce quando un gruppo di militari democratici
compiono un colpo di stato rovesciando il regime. La popolazione civile contenta e scende
nelle strade offrendo garofani ai militari della rivolta e inserendoli nelle canne dei fucili
(rivoluzione dei garofani). Viene proclamata lindipendenza delle colonie africane e viene
convocata unAssemblea Costituente per scrivere una Costituzione democratica.

In Grecia c il tentativo di annettere Cipro: cosa che non si realizza perch a Cipro vive una
minoranza turca contraria a questannessione. Anche dopo il colpo di stato lannessione non si
realizza e Cipro viene divisa in due zone indipendenti (una greca-cipriota e una turco-
cipriota). Emerge una crisi dovuta al timore per una probabile guerra contro la Turchia, che
poi viene risolta con una cessione pacifica del potere a Karamanlis. Questo assume lincarico
di capo del governo provvisorio. Decade la monarchia e viene approvata dal Parlamento la
nuova Costituzione della Repubblica greca.
In Spagna invece, dopo la morte di Franco, succede Juan Carlos di Borbone che favorisce il
passaggio dalla dittatura ad un istituzione democratica. Procede con referendum, vengono
ricostruiti sindacati e partiti politici e viene convocata unAssemblea Costituente.
La maggioranza approva questo passaggio ma comunque vengono compiuti attentati,
sequestri e omicidi dai gruppi estremisti di sinistra e di destra. Oltre al colpo di Stato che
fallisce.

Durante la crisi economica (stragflazione) c chi pensa che per migliorare sarebbe opportuno
sacrificare il Welfare State che viene addirittura criticato.
Nel Regno Unito la situazione disastrosa (disoccupazione e prezzi aumentano e la
produzione cala). Ma alle elezioni del 1979 il Partito conservatore britannico viene guidato da
una donna, Margaret Thatcher. La prima donna a emergere come leader sulla scena europea.
Vuole eliminare la crisi anche a costo di sacrificare il Welfare State.
Favorisce gli imprenditori lasciando loro pi libert di azione e diminuendo la loro pressione
fiscale perch per lei sono soggetti fondamentali nel campo economico, coloro che producono

C
effettivamente la ricchezza nel paese.
Inoltre fa dei tagli ai finanziamenti per il sistema Welfare e attua un ampio piano di
privatizzazioni di aziende possedute o gestite dallo Stato rivendendole a compagnie o
imprenditori privati.
La sua linea politica viene imitata da Reagan, negli Usa, che procede in modo molto simile con
il ridimensionamento del Welfare, eliminazione di norme limitanti alliniziativa
imprenditoriale, labbassamento del livello di imposizione fiscale e il controllo della
circolazione monetaria (innalzamento del tasso di interesse per contenere linflazione).
I risultati di entrambi sono positivi (il tasso di inflazione viene contenuto, il Pil cresce, nuovi
sviluppi tecnologici e prezzo del petrolio scende). anche vero che si allarga il divario tra i
gruppi sociali con reddito alto e gruppi poveri, la disoccupazione non decresce pi di tanto.
Inoltre negli Usa restano solo due sistemi sanitari a carico dello Stato; per il resto ogni
cittadino costretto a pagarsi unassicurazione privata.
Si ritorna quindi a porre lattenzione al miglioramento degli elementi essenziali del Welfare
State.
Nel 2008 il Partito Democratico vince candidando alla presidenza Barack Obama che segna la
totale eguaglianza giuridica della popolazione nera e di quella bianca allinterno degli Usa. Con
Obama si ritorna allaumento della tassazione dei redditi pi elevati, vengono sanzionate le
imprese inquinanti e viene rilanciato il sistema sanitario statale.
Lo shock petrolifero colpisce durissimamente anche lEuropa comunista, che inizia a puntare
a nuovi ideali politici. Il sistema economico si rivela molto inefficiente, la produzione
industriale e lagricoltura peggiora le sue prestazioni. La situazione aggravata dallinvasione
dellAfghanistan da parte dellUnione Sovietica che si trova a combattere una guerra civile, a
causa delle divisioni interne e di gruppi di resistenza armata (finanziati dagli Usa per i loro
interessi contro i sovietici) che combattono una guerra santa in base ai principi islamici e
contro linstaurazione del comunismo.
I sovietici hanno la peggio e il costo della guerra si abbatta sulla gi fragile economia dellUrss
e fa diminuire i consensi verso il suo regime.
Nell 80 in Polonia ci sono una serie di scioperi nelle fabbriche a causa dellaumento dei prezzi
dei beni alimentari. Si aggiunge anche la catastrofe di Chernobyl (esplode un reattore nella
centrale nucleare che provoca molti danni in termini di salute nei paesi limitrofi).
Nel 1985 c una svolta quando il segretario del Pcus diventa Michail Gorbacv che rinnova e
liberalizza il sistema politico ed economico sovietico introducendo innovazioni tecnologiche e
migliorando la qualit degli impianti. Fa approvare una nuova Costituzione. Diventa
presidente dellUnione Sovietica, ma perde il controllo quando alcuni Stati, da tempo occupati
dallUrss, chiedono lautonomia o lindipendenza (Lituania, Lettonia ed Estonia).
Nel 1991 viene eletto Eltsin come presidente della Repubblica Russa, ma viene sciolto quando
arriva la fine dellUrss (Russia, Ucraina e Bielorussia proclamano lindipendenza costituendo
la Confederazione degli Stati indipendenti (Csi).

Nella Germania Est avvengono 2 eventi particolari: il 9 novembre 1989 viene autorizzata
lapertura dei passaggi da Berlino Est a Berlino Ovest. Sembra inutile continuare a tenere
chiuse le frontiere. Cos i cittadini di entrambe le parti cominciano ad abbattere il Muro di
Berlino. La citt si riunifica e le due parti della Germania si ricompongono in un unico Stato, la
Repubblica Federale di Germania
In Romania invece labbattimento del comunismo pi violento, ma riesce e viene trasmesso
anche a Bucarest.

C
Anche se adesso si dovrebbero sperimentare istituzioni libere e democratiche, il periodo
pieno di scontri a sfondo etnico-religioso. La corruzione politica e la malavita organizzata
dilagano.
La Federazione Russa (nel 2000 presieduta da Putin) intraprende una violenta guerra contro
la Cecenia.
La Cecoslovacchia si divide in Repubblica Ceca e la Slovacchia.
Il crollo degli stati comunisti coinvolge la stabilit della Jugoslavia: la Slovenia, Croazia,
Macedonia e Bosnia-Erzegovina dichiarano la loro piena indipendenza dalla Jugoslavia,
ottenuta dopo durissimi scontri.

Dopo questo periodo si procede allunificazione di vari Stati europei in una unit istituzionale
sovranazionale: inizialmente viene formata la Comunit europea del carbone e dellacciaio
(Ceca) con 6 nazioni, poi la Comunit economica europea (Cee) e la Comunit europea
dellenergia atomica (Ceea). Man mano sempre pi paesi aderiscono e nel 1993 questa
comunit prende il nome di Unione Europea.
Il Parlamento europeo viene eletto a suffragio universale diretto dai cittadini dei paesi
membri.
Viene stipulato il Trattato di Maastricht che prevede lintroduzione di una moneta unica
(euro) e di una Banca Comune Europea, iniziative comuni di politica estera e lo status di
cittadino europeo per tutti i cittadini dei paesi membri.
Gli organi fondamentali dellUnione sono:
- Commissione Europea (potere esecutivo);
- Consiglio dellUnione Europea (articolato in sezioni: Affari internazionali, Economia,
Politiche sociali, Trasporti, ecc; ha il compito di concludere accordi internazionali tra lUnione
e altri paesi ed esercita in parte il potere legislativo);
- Parlamento Europeo (potere legislativo: ha solo il compito di approvare o respingere il testo
di legge elaborato dal Consiglio dei Ministri);
- Consiglio Europeo (composto dai capi di Stato o di governo dei paesi membri);
- Corte di Giustizia Europea (si occupa delle contenzioni tra uno Stato membro e lUE in
merito alle norme approvate);
- Banca Centrale Europea (delinea e mette in esecuzione la politica monetaria degli Stati
membri).
La politica italiana dal 1980 a oggi

Dagli anni 80 prende piede la criminalit organizzata (mafia e camorra) che ostacolano le
imprese con lestorsione o si impegnano nel commercio della droga. La lotta contro di loro
condotta da Carlo Alberto Dalla Chiesa, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, tutti uccisi da
organizzazioni mafiose.
Nei primi anni 80 il governo guidato da Spadolini, poi passa a Bettino Craxi del Psi.
Il Pci, soprattutto dopo il crollo del sistema comunista sovietico, decide di mutare i suoi ideali
di riferimento, anche se molti conservano i valori e gli ideali comunisti. Nel 1991 il Pci si
scioglie e si fonda un nuovo partito (il Pds) Partito Democratico della Sinistra (che nel 98
assume il nome di Democratici di Sinistra (Ds)). Invece la parte dellex Pci che non abbandona
gli ideali comunisti fonda il Partito della rifondazione comunista (Prc).
Dopo lo scandalo di Tangentopoli, in cui una parte delle tangenti venivano intascate da
esponenti politici per uso proprio, i partiti coinvolti scompaiono e si formano piccole
formazioni politiche. Una grande parte degli elettori non vogliono pi un sistema elettorale
proporzionale, ma vorrebbero un sistema maggioritario tra due grandi partiti che si
contrappongono. Nel 91 nasce la Lega del Nord con Umberto Bossi a favore degli interessi
economici dei ceti medi e imprenditoriali dellItalia settentrionale.

C
Nel 94 invece Silvio Berlusconi d vita ad un partito completamente nuovo, Forza Italia.
Il partito di Fini (Msi) cambia nome in Msi-Alleanza Nazionale, abbandonando i suoi
riferimenti ideologici fascisti e si trasforma in un partito democratico di destra.
Questo fa in modo che ci sia un sistema bipolare tra due coalizioni: quella di centro destra
(chiamata Polo delle libert, poi Casa delle libert) composta da Forza Italia, Alleanza
Nazionale, Lega del Nord e vari raggruppamenti ex-democristiani, mentre quella di centro-
sinistra (che prende il nome di Ulivo) composta dal Ds, Prc e da formazioni post-
democristiane, liberaldemocratiche e socialdemocratiche (compresa la Margherita).
Successivamente Margherita e Ds confluiscono nel Partito Democratico (Pd) con Veltroni
come segretario, mentre sul fronte opposto Berlusconi si pone a capo del partito il Popolo
delle Libert (Pdl).
Nel 2008 il governo di centro sinistra diretto da Prodi subisce un voto di sfiducia e si
dimette. Cos concorrono Berlusconi con il Pdl e Lega del Nord da un lato, e Antonio di Pietro
con Pd e Italia dei Valori (Idv) dallaltro. Si presentano poi lUdc (Unione di Centro) di Casini,
gruppi di estrema destra e di estrema sinistra.
Berlusconi presiede il nuovo governo nel 2008.



















C
Il dominio del monitor

Si impone la potenza ipnotica dei televisori e dei computer. La Tv prima nelle case americane
e poi in quelle euroccidentali che accoglie lamericanizzazione della cultura europea con
format e megaproduzioni cinematografiche statunitensi.
Con la tv viene marginalizzata limportanza del giornalismo stampato: le vicende e le guerre si
seguono in diretta, gli spettatori hanno la sensazione di stare in mezzo agli eventi. Si
aggiungono i Pc che negli anni 80 vengono acquistati da parecchi grazie alle dimensioni e ai
prezzi contenuti. Inoltre con internet la metafora del villaggio globale diventa molto di pi di
una metafora: con internet si pu entrare in contatto con ogni punto del mondo in tempo
reale, anche con il posto pi sperduto e lontano.

Hanno un loro ruolo nella televisione le pubblicit che durano sempre pi tempo. C chi
considera le pubblicit come un interazione forte nel sistema di mercato, ma c anche chi
ritiene che le pubblicit impongono una sorta di schiavit psicologica sugli spettatori. Sono in
grado di entrare nellimmaginario di tutti raccontando brevi storie di grande impatto visivo in
modo da convincere potenziali consumatori ad acquistare il prodotto specifico.
Capita che alcuni prodotti siano presentati attraverso la costruzione di storie che raffigurano
famiglie felici o figure di erotismo o di sensualit. Questi simboli sono in contatto con ci che
accade dallaltra parte del monitor, nella vita reale.
In particolare, fino agli anni 60, il modello di famiglia era di tipo gerarchico (autorit del
capofamiglia mai messa in discussione e i rapporti tra genitori e figli era spesso molto formale
e duro), ma la situazione cambia dai protagonisti del baby boom, persone nate tra i 50 e i 60
che non vogliono ripetere lo stesso errore dei genitori e creare un solco tra loro e i propri figli.
Quindi si diffonde il modello romantico della famiglia felice, sempre pi richiamato dal cinema
e dalla TV. Le famiglie che non si uniformano a questo modello vengono guardate con
disprezzo dalle altre.
Negli anni 70 si sviluppa la rivoluzione sessuale: cambia il modello nei confronti dei rapporti
sessuali prematrimoniali e gli elementi che determinano questo netto cambiamento sono
levoluzione delle tecniche anticoncezionali (pillola anticoncezionale) e i movimenti giovanili
che polemizzano il proibizionismo tradizionalista delle famiglie.
Gli effetti portano a vivere in modo libero la propria sessualit, non legata pi esclusivamente
alla riproduzione, si tollerano identit sessuali diverse (omosessualit). Inoltre si diffonde
lidea secondo cui il matrimonio non deve fondarsi solo sulla passione romantica, ma si deve
basare anche su una totale passione erotica. Questo tipo di matrimonio si rivela molto fragile
rispetto a quelli precedenti perch la passione tende a svanire e diminuisce la stabilit nelle
coppie che sono spinte a divorziare facilmente grazie ad una legislazione tollerante sul
divorzio come risoluzione di un rapporto in crisi.
Emergono tre nuovi tipi di famiglie:
- famiglie ricostituite, nelle quali almeno una persona viene da un matrimonio precedente;
- convivenze di fatto che pu essere vista come un matrimonio di prova prima della
celebrazione del matrimonio stesso o come un unione di una coppia che non intende sposarsi
perch magari sfiduciata da tale istituzione o perch preferiscono avere pi spazio per
dedicarsi alle attivit professionali;
- unione permanenti di coppie omosessuali, regolarizzate in vari Stati.
A combattere la battaglia etica contro queste tendenze soprattutto la Chiesa cattolica che
disapprova gli atti sessuali fuori lambito della riproduzione e anche altri fattori che
danneggiano listituzione tradizionale della famiglia.

C
La violenza contro le donne una pratica che si diffonde largamente. Il primo dei paesi con un
alto numero di stupri e violenze sulle donne la Romania, poi la Finlandia, Norvegia,
Lussenburgo, Danimarca e la Svezia.
Gli aggressori sono spesso uomini con buona istruzione e una buona collocazione
professionale, non necessariamente analfabeti che vivono in periferie degradate.
Uno dei motivi di queste violenze pu essere attribuito al materiale pornografico: immagini e
storie che offrono una rappresentazione dellincontro sessuale come una relazione anaffettiva
nella quale il soggetto maschile dispone del corpo della donna come se si trattasse di un puro
oggetto. Pone il dominio maschile su quello femminile. Molti uomini possono farsi
condizionare da questo tipo di immaginario pornografico.
Negli ultimi anni tutti i paesi dellUE hanno adottato misure legislative pi severe contro
questi reati e sono in corso campagne di sensibilizzazione rivolte allopinione pubblica.

Nasce e si sviluppa sempre di pi il culto della giovent e della bellezza come valori assoluti,
imposto dal cinema, dalla pubblicit e dallo sport. Viceversa le persone anziane diventano un
problema da nascondere, sentono sempre pi su di loro questa specie di stigma sociale. Ed
qui che entra in gioco il mercato che propone strumenti per nascondere la vecchiaia con diete,
cure termali, cosmesi e chirurgia estetica.
Il vero motivo di questo culto una sincera paura della morte. La morte la si vuole rimuovere,
negare e dimenticarla il pi presto possibile.
Con gli straordinari miglioramenti della scienza medica le morti infantili vengono quasi del
tutto eliminate, quindi la morte viene associata quasi esclusivamente alla vecchiaia, con la fine
di un percorso.
Esistono tipi di riti per allontanare la morte: quello di provare a se stessi che si vivi
nonostante ci sono stati morti sconosciuti o lontani da noi (come spettatori di telegiornali che
danno quotidianamente queste notizie), quello di ricordare icone mortuarie come vittime di
una morte precoce (Lady Diana; ricordarsi a se stessi che si ancora in vita a differenza sua)
oppure quello relativo a come vengono trattate le morti nei film e nei videogiochi (nel primo
caso esiste il lieto fine (la morte esiste ma non riguarda i protagonisti del film) e nel secondo
caso se il personaggio muore pu tranquillamente tornare in vita per proseguire il gioco).
Soprattutto dopo la seconda guerra mondiale iniziano a formarsi nuovi movimenti pacifisti
guidato dal timore della guerra, di una guerra che pu portare alla morte propria o a quella
dei propri cari. La pace diventa un bene primario.









C
Scenari della globalizzazione

Il processo di globalizzazione punta sin dallinizio ad unintegrazione sempre pi stretta fra i


mercati e le stutture produttive occidentali ed extraoccidentali, una superiorit produttiva,
economica e tecnologica dellOccidente sul resto del mondo e anche una superiorit di
carattere militare.
I Paesi pi coinvolti sono: america del Nord, Europa, Asia meridionale e sud-orientale.
Ma a parte lintegrazione dei mercati, quello che si verifica realmente una superiorit
economica d iaree emergenti rispetto a quelle nordamericane ed europee e la superiorit
politica e militare dellOccidente subisce sfide significative.
La crescita demografica in Europa e in Asia cambia: nel primo caso decresce (anche a causa
delle tecniche anticoncezionali) e nel secondo caso aumenta enormemente.

Dagli anni 80 in Occidente ci si direziona verso due aspetti: la flessibilit (legata ai nuovi
apprendistati per i giovani lavoratori che vengono assunti con contratti temporanei e salari
pi bassi, costretti a continui cambiamenti) e la delocalizzazione della produzione industriale
(molte imprese occidentali trovano conveniente aprire impianti di produzione in parti del
mondo dove la forza lavoro costa pochissimo; avvento della societ post-industriale con lera
del computer che stravolge il modo di impiegare la forza lavoro). Un altro aspetto importante
sono le politiche di deregulation (eliminazione di regole relative alle attivit imprenditoriali):
che comprendono anche quelle regole contro linquinamento, di conseguenza non si tenuto
conto degli effetti ecologici come linquinamento marino e atmosferico (effetto serra e buco
dellozono).
Il Giappone dopo la seconda guerra mondiale diventa una delle migliori potenze economiche
mondiale e riesce a superare lo shock petrolifero attraverso un forte processo di innovazione
e di investimenti nella ricerca informatica e tecnologie high tech applicate a sistemi
produttivi. Successivamente la Thailandia, Malaysia, Indonesia, Corea del Sud, Taiwan,
Singapore e Hong Kong (le tigri asiatiche) negli ultimi 20 anni hanno registrato una crescita
economica stupefacente, anche superiore al Giappone, Stati Uniti e paesi europei. Cosa resa
possibile anche grazie al tipo di rapporto finanziario con gli Usa.

In Cina dopo la morte di Mao, si impone Deng Xiaoping sul Partito comunista che introduce
profonde riforme che liberalizzano radicalmente le attivit economiche, intrecciando legami
di cooperazione e di scambio economico con i paesi occidentali, che portano la Cina al centro
dei processi di globalizzazione. Ma si verificano comunque contrasti fermati dal regime, anche
molto violentemente, da parte di orientamenti democratici. Inoltre ci sono zone molto
popolate che vivono bene come Shangai e Pechino, ma anche zone rurali che rasentano la
povert.
Anche il Laos e il Vietnam seguono le stesse manovre cinesi avendo buoni risultati.
In Cambogia, invece si impone il regime comunista dei Khmer rossi che agisce molto
duramente contro i sostenitori del precedente regime, le propriet terriere vengono
collettivizzate. Il regime comunista vietnamita sferra un attacco contro la Cambogia e viene
insediato un governo comunista filo vietnamita. Poi si tengono le elezioni per unAssemblea
Costituente che reintroduce la monarchia costituzionale e si impone il Partito comunista
cambogiano di orientamento moderato che mette fuori legge i Khomer rossi.
Anche la Cambogia apre il suo mercato agli investimenti esteri ma larga parte della
popolazione vive in condizioni di povert, il grado di alfabetizzazione ancora basso mentre
la mortalit infantile aumenta.

C
Dopo lassassinio di Indira Gandhi in India succede suo figlio, Rajiv Gandhi, che orienta il
Partito del Congresso verso una politica neoliberista. Durante il suo dominio lIndia partecipa
alla guerra civile in Sri Lanka, ma durante questa viene ucciso.
Intanto in Kashmir scoppiano gravi scontri tra ind e musulmani.
Nasce il nuovo partito Bharatiya Janata Party (Partito del popolo indiano), partito
conservatore che ha un acceso nazionalismo ind.
Le politiche neoliberiste di Rajiv continuano ad essere adottate e dal 1991 le imprese
pubbliche vengono privatizzate, gli scambi commerciali liberalizzati e gli investimenti
stranieri incoraggiati. La crescita si nota. I settori pi importanti sono quello industriale e
quello dei servizi. Ma nonostante ci lIndia resta ancora un paese in via di sviluppo, con
contrasti drammatici al suo interno.

NellAfrica sub-sahariana si rimane ai margini dei processi di globalizzazione per via dei
continui scontri e regimi razzisti che si instaurano (soprattutto in Ruanda, Somalia e
Rhodesia). Fin quando Frederik De Klerck, dirigente del National Party (principale partito
sudafricano) legalizza lAfrican National Congress (Anc), libera molti carcerati neri condannati
per reati politici (tra cui Nelson Mandela) e approva una nuova Costituzione che riconosce
luguaglianza di tutti i cittadini, neri e bianchi.
Tuttavie le tensioni sociali e le differenze sociali continuano.
In America Latina ci si libera dei cicli dittatoriali e vengono introdotte le istituzioni
democratica. Inoltre si tenta di attuare politiche neoliberisti e altri piani come negli altri paesi,
ma si presentano gravi crisi finanziarie. Da queste ne deriva una dipendenza dagli aiuti
finanziari soprattutto da parte degli Stati Uniti.
World Trade Organization (Wto): Organizzazione mondiale per il commercio, che regola i
rapporti tra gli Stati membri (che sono 150) favorendo la massima libert di circolazione di
capitali e merci.

G8: organismo in cui si incontrano annualmente i rappresentanti dei governi degli 8 paesi pi
sviluppati (Usa, Giappone, Germania, Francia, Regno Unito, Italia, Canada e Russia); un
momento di discussione comune su principali questioni internazionali, economiche, politiche
e militari.
Dagli anni 90 gli interventi americani (Bush e Clinton) sono stati presentati come iniziative
volte a perseverare la pace o a diffondere la democrazia, ma anche a controllare in maniera
indiretta aree economicamente strategiche (soprattutto nel contesto mediorientale) per la
grande concentrazione di giacimenti petroliferi.

Intanto nel Medio Oriente e nel Golfo Persico, dove ha origine una nuova crisi mondiale, dopo
la guerra di Kippur e la pace tra Israele ed Egitto, le prospettive di pace vengono interrotte
dalluccisione del presidente egiziano Sadat da parte di islamici radicali che lo considerano un
venduto a Israele e allOccidente.
In Libano scoppia un grave conflitto a causa dei tantissimi profughi palestinesi. Interviene la
Siria, che vuole impadronirsi del Libano, e anche Israele che vuole liberarsi dei palestinesi,
attaccando Beirut. Inoltre Israele colonizza la Striscia di Gaza e la Cisgiordania, che provoca
una forte ribellione da parte dei palestinesi (Intifada).
In Iran si forma uno Stato integralmente islamico e le sue norme fondamentali si basano sulla
Sharia e sul predominio politico ed etico delle lite religiose. La Repubblica islamica assume
subito una posizione antioccidentale e antiamericana; impone alle donne di coprirsi con un
velo in pubblico.

C
LIraq, invece, contro la nascita dellIran islamico. In esso vige un sistema autoritario guidato
da Saddam Hussein. Questultimo decide di attaccare lIran per ben due volte, anche per
impadronirsi dei pozzi petroliferi. In entrambe le volte fallisce, anzi alla seconda volta
intervengono le Nazioni Unite con lappoggio dellUrss che bombardano il territorio iraniano
invaso dallIraq e parte di questo, per evitare che il controllo iracheno si estenda su tutta la
penisola arabica.
Il successo conseguito contro lIraq sembra fare degli Stati Uniti la superpotenza mondiale.
Inoltre Bush e poi dopo Clinton cercano in tutti i modi con degli accordi di rappacificare i
rapporti tra israeliani e palestinesi, ma nonostante questo i conflitti continuano ancora.
In Afghanistan in corso la guerra tra i comunisti, sostenuti dalle occupazioni sovietiche, e le
formazioni guerrigliere che combattono la guerra santa musulmana contro di loro. La guerra
viene vinta da questi ultimi e gli anni che seguono sono anni di caos e scontri tra diversi
gruppi, finch nel 1996 non si impongono il gruppo islamico radicale dei talebani che riescono
ad assumere il controllo di quasi tutto lAfghanistan. Viene cosituito lEmirato islamico di
Afghanistan e le leggi vengono basate integralmente sulla Sharia (le donne indossano il burqa
che le copre totalmente e a differenza di quelle iraniane, non possono lavorare ne frequentare
scuole se non quelle di istruzione religiosa).

Fino agli anni 80 i conflitti sono solo locali, ma dagli 80/90 in poi si inizia a formare un
movimento musulmano radicale globale. Abdallah Yusuf Azzam, nel corso della guerra contro
i sovietici sviluppa lidea di una lotta contro tutti i trasgressori dellislam, un jihad globale che
si basa su una massima disponibilit al martirio. Uno dei suoi discepoli Osama bin Laden,
che ha migliori capacit organizzative e insiste sulla necessit di intraprendere una lotta
contro gli Stati Uniti, Israele, lOccidente e tutti i nemici dellIslam perch secondo lui in
corso una sorta di congiura mondiale contro lislam, a capo dei quali stanno gli Stati Uniti.
Quindi la jihad non diventa solo un dovere spirituale, ma lunico e serio strumento di
sopravvivenza dellislam.
Per Osama il martirio non semplicemente un suicidio, ma una gloriosa morte in battaglia e si
organizzano operazioni martirio contro la popolazione civile israeliana (terroristi imbottiti di
bombe si lasciano esplodere in luoghi affollati di civili nemici). Il gesto mostra che i
musulmani, anche se hanno uninferiorit tecnologica rispetto a molti paesi, hanno una
moralit e una volont che gli occidentali, innamorati della vita e degli agi, non hanno. Anche
le donne partecipano a questesperienza.
Lattentato che si ricorda in modo pi amaro e triste quello dell11 settembre 2001 in cui
degli aerei vengono dirottati verso le torri gemelle, il Pentagono e forse verso la Casa Bianca
uccidendo moltissimi civili.
Bush jr, da poco eletto presidente, organizza un attacco in Afghanistan abbattendo il regime
talebano, ma non riesce a trovare bin Laden. Successivamente progetta un attacco allIraq, non
essendo appoggiato dallOnu, e si conclude due mesi dopo con la cattura di Saddam e la sua
condanna a morte.
Come in Afghanistan, anche in Iraq, la situazione non si tranquillizza perch sorgono
continuamente gruppi che continuano a compiere azioni di guerriglia o attentati verso gli
occupanti.
Con il progetto della Road Map for Peace si cerca di liberare gli insediamenti israeliani sulla
Striscia di Gaza e in Cisgiordania per favorire i palestinesi. Il progetto sembra far progressi ma
viene bloccato con la morte di Arafat, presidente dellAnp favorevole al progetto, e con le
prossime elezioni che portano alla vittoria il gruppo radicale di Hamas, che dichiara di non
volere recedere dalluso della violenza per riconquistare le terre perdute in Palestina. Inizia
un lungo periodo di scontri tra il gruppo di Hamas, i Palestinesi e gli Israeliti che alla fine
(2009) si ritirano da Gaza, lasciando un territorio devastato.

C
Dagli anni 80 fino al 1999 landamento del prezzo del petrolio si mantenuto abbastanza
stabile. Dal 2003 in poi il prezzo aumenta rapidissimamente, accompagnato dallaumento dei
prezzi delle materie prime e dalla diminuzione della produzione.
Rispetto alla crisi economica degli anni 70, questa ha un grave elemento in pi: la crisi delle
banche e agenzie di investimento americane che arrivano a dichiarare bancarotta; molte
aziende produttive in difficolt vendono i loro titoli e azioni, mentre molte altre tentano di
fronteggiare la crisi riducendo i posti di lavoro.
Sia il governo americano che quelli europei stanno elaborando piani di interventi e di
salvataggio con la concessione di prestiti speciali o con la nazionalizzazione delle imprese in
difficolt.
Barack Obama intende cambiare radicalmente la rotta dellazione economica degli Stati Uniti.
Lobiettivo primario quello di aumentare le entrate del bilancio federale attraverso un
incremento della pressione fiscale sui redditi molto elevati, una tassazione elevata per le
imprese pi inquinanti e una riduzione importante del bilancio militare. Inoltre si punta ad
una riorganizzazione del sistema sanitario.
In maniera pratica si parla di un ritiro della gran parte delle truppe americane impegnate in
Iraq.