Sei sulla pagina 1di 24

1/2009

VIAGGI NEL MONDO DELLA MUTUALIT

PERIODICO DELLA SOCIET NAZIONALE DI MUTUO SOCCORSO CESARE POZZO

ANNO XXXI (187) N. 1 - Febbraio 2009

In caso di mancato recapito inviare al CMP/CPO di Milano Roserio


per la restituzione al mittente previo pagamento resi

Via San Gregorio 48 - 20124 Milano

CONVOCATE LE ASSEMBLEE REGIONALI


E NAZIONALE
CONSEGNATI GLI INCENTIVI ALLO STUDIO
Cronache delle cerimonie nelle regioni
VARATO IL DOCUMENTO PROGRAMMATICO
2009-2011

febbraio

IL TRENO

duemilanove

le nostre sedi
telefono
telefono
FS
orari

SEDE
NAZIONALE
20124 MILANO
Via S. Gregorio, 48
02/66726.1
Fax 02/66726313
da luned a gioved
8.30-12.30/13.30-17.30
venerd
8.30-12.30/13.30-16.00
www.mutuacesarepozzo.org
ABRUZZO
65124 PESCARA
Via Grotte del Cavallone, 11
085/4212152
Fax 085/4226442
luned e gioved
15.00-18.30
marted - mercoled venerd 9.00-13.00
66034 LANCIANO (CH)
Via Arco della Posta, 1
c/oCgil
0872/714244
Cell. 3280925092
gioved 16.30-18.30
67039SULMONA(AQ)
Via AlessandroVolta,2b
c/o Dlf
0864/31191
Fax 0864/31522
970/834/367
gioved 16.00-18.00

88046 LAMEZIA TERME


NICASTRO
Via Aldo Moro, 33
c/o Sede Anlafer
0968/25234
Fax 0968/447474
luned e mercoled
10.00-12.00
CAMPANIA
80142 NAPOLI
Via Enrico Cosenz, 13
081/261568
Fax 081/289535
985/885/4675
da luned a venerd
9.00-12.30
luned e mercoled
13.30-17.00
80142 NAPOLI
Stazione Fs
c/o Filt Cgil
313/8274887
mercoled 10.00-12.00
83100 AVELLINO
ContradaValleMecca,14
c/o Cooperativa Aquilone
e Fax 0825/22942
venerd 17.00-18.00

64100 TERAMO
via Flajani, 6
c/o Sede
Federconsumatori
0861/212233
340/2969270
mercoled 16.00-18.00

82100 BENEVENTO
Piazza Colonna
Stazione FS - c/o Dlf
0824/50398
985/834/444
marted e venerd
9.30-11.30

66054 VASTO (CH)


Via Michetti, 63
c/o Centro Servizi Culturali
338/2025128
330/919330
gioved 16.00-18.00

84100 SALERNO
ViaDalmazia,14-c/oDlf
e Fax 089/250740
luned 16.30-18.30
venerd 16.30-18.30

BASILICATA
85100 POTENZA
Viale Unicef
c/oCentroComm.Galassia
0971/58791
Fax 0971/58914
luned e mercoled
9.30-12.30/15.30-18.00
marted e venerd
9.30-12.30
75100 MATERA
Via Nazionale
c/o Stazione Fal Villalongo
gioved 9.00-11.00
CALABRIA
89127 REGGIOCALABRIA
Via Caprera, 8
0965/331960
Fax 0965/814305
da luned a gioved
9.00-12.15/14.00-17.15
venerd 9.00-12.15/
14.00-15.30
88100CATANZARO
ViaD.MarincolaPistoia,337
e Fax 0961/753374
luned e venerd
9.30-12.00
marted 15.00-17.00
febbraio

IL TRENO

87100 COSENZA
Via XXIV Maggio, 74/D
0984/412790
da luned a gioved
9.00-12.00
venerd 16.00-18.00

duemilanove

81100 CASERTA
Via Verdi, 23 - c/o Dlf
0823/356646
3389761339
gioved 9.30-11.30
80057 SANTANTONIO
ABATE(NA)
Zona Stabiese
Via Stabia, 170
335/1398209
luned - mercoled venerd 18.00-20.00
EMILIA ROMAGNA
40121BOLOGNA
Via Boldrini, 18/2
051/6390850
Fax 051/6393659
da luned a venerd
9.00-13.00
mercoled 9.00-13.00/
14.00-16.00
29100 PIACENZA
Via Borghetto, 2/I
c/o Associazione Culturale
Citt Comune
da lunedi a venerdi
10.00-11.30
e Fax 0523/336948
Cell. 333/3778249
Palmiro Malacalza

42100 REGGIO EMILIA


Sala dirig. movimento ACT
1 binario Stazione
di Reggio Emilia
cell. 333/3778249
Palmiro Malacalza
1 e ultimo marted
di ogni mese
14.30-16.30
47900 RIMINI
Via Roma, 70
0541/703400
marted e venerd
9.30-12.00
gioved 15.30-17.30
FRIULI
VENEZIA GIULIA
34133 TRIESTE
Via Giustiniano, 8
040/367811
Fax 040/3726001
luned 9.00-12.30/
15.00-18.30
marted, mercoled e
venerd 9.00-12.30
gioved 15.00-18.30
34074MONFALCONE
Via Re Teodorico, 1
c/o Dlf
0481/44180
cell. 335/7655445
luned 11.00-12.00
gioved 17.00-18.00
33170 PORDENONE
Via San Francesco, 1/c
c/o Cooperativa Itaca
339/2654728
luned 10.00-12.00
gioved 16.00-18.00
33100 UDINE
Via della Cernaia, 2
c/o Dlf
0432/592145
935/843/2145
luned 15.00-17.00
mercoled 10.00-12.00
LAZIO
00184 ROMA
Via Cavour, 47
06/47886742
06/4815887
Fax 06/47886743
da luned a gioved
9.00-17.30
venerd 9.00-13.00
03032 ARCE
Stazione Fs
c/o Ass. La Lanterna
0776/1721259
345/2298864
marted 15.00-17.00
gioved 9.00-11.00
03043 CASSINO
Via Virgilio, 66
0776/1721259
345/2298864
1 marted del mese
9.00-11.00
00053 CIVITAVECCHIA
Viale Baccelli, 204
c/o Dlf
0766/506442
970/855/442
marted e venerd
10.00-12.00

01100 VITERBO
Via Trento, 1 - c/o Dlf
0761/342750
marted e venerd
9.30-11.30
LIGURIA
16122 GENOVA
Via E. De Amicis, 6/2
010/5702787
Fax 010/5452134
luned e venerd
9.00-12.30
marted e gioved
14.30-17.30
mercoled
9.00-12.30/14.30-16.30
17031 ALBENGA
Stazione Fs - c/o Dlf
0182/541996
821/361
gioved 15.30-17.30
19100 LA SPEZIA
Via F.lli Rosselli, 8
c/o Sms Unione Fraterna
0187/778481
marted 16.00-18.00
17100 SAVONA
P.za delle Nazioni, 7/R
019/807865
marted 16.30-18.30
venerd 10.00-12.00
16043 SESTRILEVANTE
Via Eraldo Fico
c/oPuntoincontroCoop
0185/43206
mercoled 9.30-11.30
18039 VENTIMIGLIA
P.za XX Settembre, 8
c/o Croce Verde Intemelia
0184/235379
marted 16.00-18.00
LOMBARDIA
20125 MILANO
Viale Lunigiana, 19
02/66989923
Fax 02/66989928
luned - marted gioved
9.00-12.30/13.30-17.00
mercoled 9.00-12.30
venerd
9.00-12.30/13.30-15.00
25122 BRESCIA
Via Solferino, 6/C
e Fax 030/2400321
luned 10.30-12.30
mercoled 15.00-17.00
22100 COMO
P. le Gerbetto, 1
c/o Staz. Borghi F.N.M.
e Fax 031/243304
luned e mercoled
15.00-18.00
26100 CREMONA
Via Bergamo, 19
c/o Dlf
0372/458818
marted e gioved
9.00-12.00
21013 GALLARATE
Via Beccaria, 3
c/o Dlf
0331/771627
841/328/428
gioved 15.30-17.30

23900 LECCO
Piazza Lega Lombarda, 1
c/o Dlf
0341/352022
821/216
Fax 0341/361259
marted 11.00-13.00
21016 LUINO
Viale delle
Rimembranze,6
c/o Societ Operaia
di Mutuo Soccorso
e Fax 0332/530737
luned 16.00-18.00
46100 MANTOVA
Viale Pitentino, 1
c/oFAST
0376/400407
933/830/407
gioved 8.30-10.30
27100 PAVIA
P.le Stazioni, 10
c/o Dlf
e Fax 0382/539596
luned 15.00-17.00
23100 SONDRIO
Via Lavizzari, 4
c/o Soc. Operaja Sondrio
e Fax 0342/513209
luned
10.00-12.30/17.30-19.00
P.zale Bertacchi, 1
c/o Circolo Dlf
e Fax 0342.200195
gioved 14.30-17.00
27058 VOGHERA
Via XX Settembre, 92
c/oSms
e Fax 0383/645149
mercoled 15.00-18.00
MARCHE
60125 ANCONA
Via G. Marconi, 227
071/43437
Fax 071/2149015
luned e gioved
15.00-18.00
marted - mercoled venerd 8.30-12.30
62012CIVITANOVA
MARCHE
Via F.lli Rosselli, 1
c/o Dlf
e Fax 0733/811269
gioved 16.00-18.00
60044 FABRIANO
c/o Ufficio informazioni
Stazione FS
0732/24256
mercoled 9.00-12.00
61100 PESARO
Via Peschiera, 31
c/o Coop. sociale Dea
0721/412230
venerd 15.30-17.30
60019 SENIGALLIA
Via Bonopera, 55
333.3446461
gioved 16.30-18.30

Prepararsi

Una visione europea

al futuro

di Placido Putzolu

di Giovanni Sica

pagina

pagina

verso la
mutua
d e l
futuro

Sfida a testa alta

Convocazione assemblee

di Rodolfo Margheritino

pagina

pagina

sommario

trac
ce e
perc
orsi

6
Calendario delle

La parola ai soci

assemblee regionali

di Antonio Delle Monache

pagina

pagina

dalle
regioni
alle
uropa

Fratellanza
e solidariet
di Leonardo Cordone
pagina

a t t
u a l
i t

10

Avanti tutta

Casa mutua

di Leonardo Cordone

a cura di Marco Ruggeri

pagina

18

La bacheca
pagina

19

pagina

20

La piazza
a cura di Mara Albertini
pagina

22

Per
io d ic
ll a
o de

Soc

IL TRENO
ie t

naz

io n

a le

ut
di m

oc
uo s

cor

so

Cesare Pozzo

VIAGGI NEL MONDO DELLA MUTUALIT


febbraio

IL TRENO

duemilanove

trac
ce e
perc
orsi

Prepararsi al futuro
N asce sotto i migliori auspici e si preannuncia molto positivo lanno 2009 per la
Cesare Pozzo che, tra laltro, punter ad ulteriori investimenti per la formazione di
alta specializzazione dei quadri e dei tecnici della nostra societ. Due le grandi novit
dinizio anno: lapplicazione dellaccordo con i cugini francesi di Harmonie Mutuelles e lavvio dellattivit della Fondazione Cesare Pozzo. gi iniziato, infatti, il confronto di merito con Harmonie Mutuelles, per avviare anche attraverso forme mutualistiche o societarie comuni, una collaborazione organica con lobiettivo di rafforzare ulteriormente il ruolo e la capacit contrattuale del movimento mutualistico
italiano nellambito della integrazione sanitaria nazionale. Presiedono laccordo le rispettive Federazioni nazionali della Mutualit e lAgenzia per lo sviluppo del comInvestire sulle risorse umane
mercio estero francese Ubi France. La nostra Fondazione Cesare
Pozzo per la mutualit ha ricevuto, invece, dal Prefetto di Milano il
interne, ma anche avvalersi delle competenze esterne
riconoscimento formale attraverso liscrizione nel registro delle persone giuridiche. Siamo particolarmente soddisfatti di aver realizzato, con la costituper raggiungere gli obiettivi
zione della Fondazione, un tassello fondamentale, indispensabile della nostra strategia societaria per promuovere anprefissati
che i valori della mutualit tra le giovani generazioni. Ad
Americo Pagliara larduo compito di guidare la Fondazione. Spetta, invece, al Consiglio di Amministrazione avvalersi
della Fondazione per completare lofferta formativa complessiva. Grazie infatti al nostro progetto formativo, abbiamo riannodato i fili della tradizione e dellinnovazione che
sembravano interrotti. A Foligno, nei prossimi giorni terminer il terzo modulo formativo rivolto ai giovani soci collaboratori (con una significativa partecipazione di donne) di et inferiore a 40 anni. Il nuovo
gruppo di attivisti pronto a scendere in campo, soprattutto per seguire le nuove generazioni, in particolare di ferrovieri e di autoferrotranvieri. Si tratta di un doppio successo
se si considera che a dirigere il corso stato il nostro gruppo di formatori interno costituito tre anni fa dal Consiglio di Amministrazione e che anche nel 2009, malgrado la crisi
economica, lattivit di formazione non conoscer rallentamenti. Per affrontare adeguatamente le sfide che ci attendono occorre per continuare a credere e investire sulle
nostre risorse umane interne, ma anche ricorrere allesterno per arricchire le nostre competenze e professionalit. La Cesare Pozzo ne consapevole e dar il meglio di s per
raggiungere, presto e bene, gli obiettivi prefissati dal Consiglio di Amministrazione nel
documento programmatico per il biennio 2009-2011.
di Giovanni Sica

ILTRENO
VIAGGI NEL MONDO
DELLA MUTUALIT

Periodico della
Societ nazionale
di mutuo soccorso
Cesare Pozzo
aderente alla
Fimiv (Federazione
italiana mutualit
integrativa volontaria)
della
Lega nazionale
cooperative e mutue
febbraio

IL TRENO

duemilanove

Giornale fondato da
Giuseppe De Lorenzo
Direzione Redazione
Amministrazione
20124 Milano
Via San Gregorio, 48
Tel. 02/66726.1
Fax 02/66726313
e-mail:
iltreno@mutuacesarepozzo.it

Registrato dal Tribunale


di Milano
al n. 159
del 13 aprile 1979
Direttore responsabile
Placido Putzolu

Capo redattore
Leonardo Cordone
Segretaria
di redazione
Mara Albertini

Direttore editoriale
Giovanni Sica

Progetto grafico
Studio grafico
Orecchio acerbo

Coordinatore editoriale
Antonio Delle Monache

Impaginazione
Franco Armiraglio

trac
ce e
perc
orsi

Una visione europea


L a pi grande societ di mutuo soccorso italiana, la Cesare Pozzo, e il principale raggruppamento di mutue francesi, Harmonie Mutuelles, hanno avviato una fase di collaborazione finalizzata a rafforzare il ruolo, nellambito della integrazione sanitaria, della
mutualit volontaria. questa la strada pi idonea per fronteggiare la competitivit sempre pi agguerrita nel campo della sanit integrativa non solo in Italia, ma anche in Europa. Laccordo, firmato da Giovanni Sica e da Guy Herry, presidente di Harmonie MuAvviato un percorso di
tuelles, con lassistenza delle rispettive associazioni nazionali - Fimiv e
Fnmf (Fderation nationale de la mutualit franaise) - stato avviato
collaborazione con Harmonie Mutuelles, la principale
operativamente il 2 dicembre scorso, alla presenza del consiglio di amministrazione della Cesare Pozzo, che ha condiviso allunanimit la nuova visione strategimutua francese
ca, fortemente innovativa, che parte dalla considerazione che ormai non si pu pi prescindere dal contesto europeo e internazionale. E in tal senso va vista la rinnovata attenzione della Federazione e della Cesare Pozzo allAssociazione internazionale della mutualit (Aim). In Francia, il ruolo delle mutue sanitarie riconosciuto come complementare
al servizio pubblico, talvolta ne sostitutivo. Gli ambiti
di intervento riguardano la malattia, le pensioni, la famiglia, la prevenzione, lassistenza sociosanitaria. Le mutue
francesi sono e restano soggetti non lucrativi, che non
remunerano il capitale, non applicano la selezione del rischio, operano in condizioni di equit e sono portatrici di
quattro valori fondanti: la solidariet che garantisce luguaglianza del trattamento, la libert di adesione e di pensiero, la democrazia che si esprime attraverso il voto, la responsabilit che si manifesta con la partecipazione, la trasparenza e il rigore. Laccordo tra la Cesare Pozzo e Harmonie Mutuelles prevede, nella
prima fase, la realizzazione di uno studio di fattibilit tecnica e giuridica per definire le
azioni prioritarie e le modalit operative comuni, realizzare uno studio sul mercato dellintegrazione sanitaria in Italia, studiare lorganizzazione e la messa in atto di una capacit
di penetrazione dellofferta della Cesare Pozzo nellambito della contrattazione collettiva,
nonch individuare e comunicare gli elementi contrattuali necessari per costruire unofferta specifica. Il gruppo di lavoro misto italo-francese, oltre ad analizzare gli aspetti
giuridici e fiscali, effettuer una valutazione sui possibili nuovi ambiti di intervento, la
ricerca di prestazioni complementari e leventuale costituzione di strumenti di servizio
comuni. Il protocollo prevede il possibile allargamento dellintesa alle maggiori mutue
sanitarie aderenti alla Fimiv.

di Placido Putzolu

Hanno collaborato:

Mara Albertini
Adriana Bax
Fausto Da Ronche
Gabriele Dess
Filippo Di Blasi
Vincenzo Di Michele
Gabriele Di Stasio
Mario Forni
Mario Fratesi
Sara Malacalza
Rodolfo Margheritino
Antonio Nava
Claudio Notari
Santo Russo
Gianluca Santoni
Ezio Spigarelli
Mario Tamalio

Gianni Ursini
Edoardo Verolino
Nicola Vianello
Giuseppe Zicari
Guido Ziniti

Stampa
Fratelli Spada Spa
Ciampino (Roma)
Tiratura
85.000 copie
Febbraio 2009 (187)
Chiuso in redazione
il 31 gennaio 2009

febbraio

IL TRENO

duemilanove

verso la
mutua
d e l
futuro
CONVOCATE DA APRILE LE ASSEMBLEE REGIONALI E A FINE MAGGIO A MILANO QUELLA NAZIONALE

Sfida a testa alta


di Rodolfo Margheritino

I l 2009 sar un anno particolarmente


impegnativo per la nostra Mutua perch,
oltre alla grave crisi economica mondiale,
Al centro del dibattito tra i soci
si profilano allorizle scelte da prendere in relazione ad un futuro con forti incognite, zonte nuovi ostacoli
e nuove sfide. Il confronto pi serrato avverr con le assicuraproblematico e competitivo
zioni, da sempre impegnate a dimostrare
la subalternit del mondo mutualistico al
mondo assicurativo, innanzitutto nella garanzia dei sussidi da erogare.
Il 2 dicembre scorso, nella nostra sede di Milano, stato sottoscritto un importante accordo programmatico con Harmonie Mutuelles e la Fdration Nationale de la Mutualit Franaise, per avviare una collaborazione
organica con lobiettivo di rafforzare ulterior-

mente il ruolo e la capacit contrattuale, nellambito della integrazione sanitaria italiana.


Detta collaborazione dar alla nostra Mutua
nuove energie ed una maggiore capacit finanziaria in previsione del contratto della
mobilit per i lavoratori dei trasporti che potrebbe prevedere la costituzione del fondo
integrativo sanitario.
La gestione di questo fondo sar per la Cesare Pozzo una importante sfida di natura politica che non possiamo perdere perch riguarfebbraio

IL TRENO

duemilanove

da proprio i nostri soci tradizionali, ferrovieri


e autoferrotranvieri. Tuttavia lo sguardo della
nostra Societ orientato anche verso nuovi
e pi ampi confini come dimostrato dalla recente istituzione di una specifica prestazione
per i soci della Mairi che rivolta al mondo
degli immigrati dei paesi africani, al fine di
garantire loro assistenza sanitaria integrativa.
Anche la ridefinizione della nostra struttura
organizzativa si inserisce in questa fase di cambiamento e adeguamento al nuovo che avanza. Citiamo due esempi: la costituzione delle
sei Macroaree della Cesare Pozzo, strutture
sovra regionali finalizzate a sviluppare azioni
sinergiche fra gruppi di regioni, e la suddivisione del Consiglio dAmministrazione in 3
aree operative: Amministrazione, Organizzazione e Promozione e Sviluppo con conseguente riscontro nelle regioni, dove tali funzioni sono affidate ai componenti dei Consigli Regionali. Per rafforzarci, inoltre, stiamo
sperimentando altre vie quali la gestione di
fondi che si occupino di welfare territoriali e
la sottoscrizione di accordi per soci di cooperazione di consumo (Coop). Le prossime
assemblee regionali, concepite proprio come
strumento per assicurare la massima partecipazione dei soci, rappresenteranno il luogo di
discussione su questi argomenti da parte degli
associati. In ogni riunione regionale, oltre ad
eleggere i delegati allassemblea nazionale di
maggio a Milano, sar necessario dibattere
proprio sugli argomenti suddetti, per coinvolgere e sentire tutta la nostra base sociale
sulle iniziative di sviluppo che determineranno il futuro della Cesare Pozzo.
Futuro con forti incognite, problematico e
competitivo, ma siamo convinti che la nostra
decisa azione quotidiana, rafforzata sempre
pi dalla passione e dal senso di appartenenza
che ci contraddistingue da sempre, ci porter
ancora molto lontano.

verso la
mutua
d e l
futuro

P O C H E E S E M P L I C I L E R E G O L E P E R PA RT E C I PA R E A L L E A S S E M B L E E R E G I O N A L I E N A Z I O N A L E

La parola ai soci
di Antonio Delle Monache

I nizia ad aprile la lunga serie delle 19


assemblee regionali dei soci della Cesare
Pozzo nelle quali saranno eletti i delegati alIl socio deve ritirare e
lAssemblea nazioriconsegnare la scheda di partecipazione almeno dieci giorni prima nale ordinaria di
fine maggio a Milano. La parola passa, adesso, democratidella assemblea regionale
camente ai soci che attraverso queste consultazioni partecipano alla vita del nostro
sodalizio e contribuiscono a determinare
le scelte della Mutua. Poche e semplici sono
le principali regole per partecipare alle prossime assemblee regionali e nazionale, vediamole.
Assemblee regionali dei soci
La partecipazione subordinata al ritiro e
alla riconsegna, almeno dieci giorni prima

della data di prima convocazione dellassemblea regionale, della apposita scheda di partecipazione. Alle Assemblee regionali possono partecipare tutti i soci ordinari e convenzionati che risultino iscritti negli elenchi
delle rispettive regioni al 31 dicembre 2008,
che comunque alla data di prima convocazione dellassemblea regionale abbiano maturato sei mesi di anzianit e purch siano in
regola con il pagamento del contributo associativo. Solo per i soci convenzionati sono

previsti dei limiti al diritto di voto rispetto


ad alcuni punti dellOrdine del giorno. La
rappresentanza dei delegati dei soci allAssemblea nazionale viene determinata rispettando la proporzionalit del numero degli
iscritti per regione.
I soci ordinari e i soci convenzionati eleggeranno con votazione separata i propri
rispettivi delegati. Per ciascuna categoria di
soci (ordinari/convenzionati) il quorum dei
delegati rispettivamente eleggibili in ogni
assemblea regionale pari a 1 per ogni 1.000
o frazione pari o superiore a 500 soci iscritti
negli elenchi delle rispettive regioni al 31
dicembre 2008. In ogni caso, al fine della
determinazione del quorum, il numero dei
soci ordinari non cumulabile con il numero dei soci convenzionati. Conseguentemente, il numero dei delegati eleggibili dai soci
ordinari partecipanti alle singole assemblee regionali il seguente: Abruzzo 3, Basilicata 2,
Calabria 4, Campania 6, Emilia Romagna 2,
Friuli Venezia Giulia 2, Lazio 6, Liguria 5, Lombardia 5, Marche 2, Molise 1, Piemonte 7,
Puglia 8, Sardegna 3, Sicilia 9, Toscana 4, Trentino Alto Adige 6, Umbria 1, Veneto 4. Il
numero dei delegati eleggibili dai soci convenzionati, calcolato in base ai criteri sopra
esposti, invece il seguente: Friuli Venezia
Giulia 1, Liguria 1, Trentino Alto Adige 2.
Assemblea nazionale dei delegati
AllAssemblea nazionale ordinaria partecipano i delegati eletti dai soci ordinari e quelli
eletti dai soci convenzionati nelle assemblee
regionali. I soci convenzionati, come previsto dallo Statuto, per i primi tre anni dalla
data della loro iscrizione alla Societ non
hanno diritto di voto per lapprovazione
del bilancio sociale.
Per la disciplina completa delle regole assembleari, si rimanda allo Statuto e al Regolamento Applicativo della Societ.
febbraio

IL TRENO

duemilanove

verso la
mutua
d e l
futuro

Convocazione delle assemblee ordinarie 2009


Assemblea nazionale ordinaria dei delegati
Il Consiglio di Amministrazione della Societ nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo convoca lAssemblea nazionale
ordinaria dei delegati per venerd 22 maggio 2009 alle ore 14 presso la Sede Nazionale della Societ a Milano via San
Gregorio 48 int. 46, in prima convocazione ed, occorrendo, il giorno venerd
29 maggio 2009 alle ore 14.30 in seconda convocazione presso la stessa
Sede Nazionale, per discutere il seguente
Ordine del giorno:
1 - Nomina del Presidente e del Segretario dellAssemblea;
2 - Nomina della Commissione Verifica
poteri e della Commissione elettorale;
3 - Lettura del verbale della Commissio-

ne della verifica poteri per la validit


dellAssemblea;
4 - Relazione finanziaria e morale del
Consiglio di amministrazione sul bilancio consuntivo 2008; relazione del
Collegio Sindacale e relazione di asseverazione, sulla presentazione del Bilancio consuntivo 2008, dibattito e deliberazioni relative;
5 - Eventuali proposte e/o delibere gi
in essere del Consiglio di Amministrazione sulle modifiche del Regolamento; dibattito, deliberazioni e/o ratifiche relative;
6 - Varie ed eventuali.
Lassemblea nazionale ordinaria dei delegati si svolger in due giornate consecutive.
Il presidente Giovanni Sica

Assemblee regionali ordinarie dei soci


Il Consiglio di Amministrazione della
Societ nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo convoca, altres, ed invita i soci
a partecipare allAssemblea regionale ordinaria dei soci che si svolger nella regione di appartenenza, nelle date e localit indicate nel calendario pubblicato nella
pagina a fianco, e che avr come Ordine
del giorno:
1 - Nomina del Presidente e del Segretario dellAssemblea;
2 - Nomina della Commissione elettorale;
3 - Nomina della Commissione verifica
poteri;
4 - Relazione del Presidente regionale su:
a) Consuntivo programmatico regionale;
b)Esame bilancio consuntivo 2008
regionale e nazionale; dibattito e
conclusioni
febbraio

IL TRENO

duemilanove

5 - Esame eventuali proposte e/o delibere del Consiglio di amministrazione di modifica al regolamento; dibattito e conclusioni;
6 - Elezione dei delegati alla Assemblea
Nazionale Ordinaria;
7 - Varie ed eventuali.
La partecipazione comunque subordinata al ritiro e alla riconsegna, almeno 10 giorni prima della data di
prima convocazione dellassemblea
regionale, della apposita scheda di
partecipazione.
Si ricorda ai soci convenzionati che ai
sensi dellart. 8.2 secondo capoverso
dello Statuto, per i primi tre anni dalla
data della loro iscrizione alla Societ, non
hanno diritto di voto per lapprovazione del bilancio sociale.
Il presidente Giovanni Sica

verso la
mutua
d e l
futuro

Calendario delle assemblee regionali dei soci


ABRUZZO

LIGURIA

SARDEGNA

Pescara
Presso la sede regionale
via Grotte del Cavallone, 11
in prima convocazione
sabato 18 aprile 2009 ore 8.30
in seconda convocazione
domenica 19 aprile 2009 ore 9.00

Genova
Presso Sala Blu del Dlf Genova Principe
via Andrea Doria, 9
in prima convocazione
venerd 8 maggio 2009 ore 9.00
in seconda convocazione
sabato 9 maggio ore 9.30

Santu Lussurgiu (OR)


Presso Salone ex Monte Granatico
via Tribuna
in prima convocazione
venerd 17 aprile 2009 ore 9.00
in seconda convocazione
sabato 18 aprile 2009 ore 9.30

BASILICATA

LOMBARDIA

SICILIA

Rivello (PZ)
Presso la Sala Convegni Miramonti
localit Molingiuolo - s.s. 585 Km. 24
in prima convocazione
sabato 16 maggio 2009 ore 9.30
in seconda convocazione
domenica 17 maggio 2009 ore 10.00

Milano
Presso Salone Liberty Il Treno
via San Gregorio, 46
in prima convocazione
sabato 9 maggio 2009 ore 9.00
in seconda convocazione
domenica 10 maggio 2009 ore 9.30

Palermo
Presso la sede regionale
via Torino, 27/D
in prima convocazione
sabato 16 maggio 2009 ore 9.00
in seconda convocazione
domenica 17 maggio 2009 ore 9.30

CALABRIA

MARCHE

TOSCANA

Reggio Calabria
Presso Cinema Dlf
via N. Bixio - p.zza Stazione FS
in prima convocazione
venerd 15 maggio 2009 ore 8.30
in seconda convocazione
sabato 16 maggio 2009 ore 9.30

Ancona
Presso Ristorantino Dlf
via De Gasperi
in prima convocazione
venerd 8 maggio 2009 ore 9.00
in seconda convocazione
sabato 9 maggio 2009 ore 9.30

Firenze
Presso Circolo Ricreativo
Dipendenti Difesa
via Jacopo da Diaccetto, 3/B
in prima convocazione
sabato 9 maggio 2009 ore 9.30
in seconda convocazione
domenica 10 maggio 2009 ore 10.00

CAMPANIA

MOLISE

Napoli
Presso Hotel Ramada
via Galileo Ferraris, 40
in prima convocazione
venerd 8 maggio 2009 ore 9.00
in seconda convocazione
sabato 9 maggio 2009 ore 9.30

Termoli
Presso Sala Riunioni
Ospedale S. Timoteo
via Garibaldi, 67/69
in prima convocazione
venerd 1 maggio 2009 ore 9.30
in seconda convocazione
sabato 2 maggio 2009 ore 10.00

TRENTINO ALTO ADIGE

PIEMONTE VALLE DAOSTA

UMBRIA

Torino
Presso Cral Gtt
via Avondo, 26
in prima convocazione
venerd 15 maggio 2009 ore 9.00
in seconda convocazione
sabato 16 maggio 2009 ore 9.30

Foligno
Presso sede regionale
via Nazario Sauro, 4/B
in prima convocazione
venerd 17 aprile 2009 ore 9.00
in seconda convocazione
sabato 18 aprile 2009 ore 9.30

PUGLIA

VENETO

Bari
Presso Auditorium Circoscrizione
Picone Poggiofranco
stradella del Caff, 26/A
in prima convocazione
venerd 15 maggio 2009 ore 8.30
in seconda convocazione
sabato 16 maggio 2009 ore 9.00

Valproto (VI)
Presso Ristorante Dai Gelosi
via Piave, 74
in prima convocazione
sabato 16 maggio 2009 ore 9.00
in seconda convocazione
domenica 17 maggio 2009 ore 9.30

Bolzano
Presso la sede regionale
piazza Verdi, 15 int. 4
in prima convocazione
venerd 15 maggio 2009 ore 9.00
in seconda convocazione
sabato 16 maggio 2009 ore 9.30

EMILIA ROMAGNA
Bologna
Presso Hotel Europa
via Boldrini, 11
in prima convocazione
marted 12 maggio 2009 ore 9.00
in seconda convocazione
mercoled 13 maggio 2009 ore 9.30

FRIULI VENEZIA GIULIA


Cividale del Friuli (UD)
Presso Somsi
foro Giulio Cesare 15
in prima convocazione
venerd 8 maggio 2009 ore 9.00
in seconda convocazione
sabato 9 maggio 2009 ore 9.30

LAZIO
Roma
Presso la sede regionale
via Cavour, 47
in prima convocazione
venerd 15 maggio 2009 ore 9.00
in seconda convocazione
sabato 16 maggio 2009 ore 9.30

febbraio

IL TRENO
TRENO

duemilanove

dalle
regioni
alle
uropa
C O N S E G N AT E I N T U T TA I TA L I A 3 . 1 4 7 S U S S I D I A L L O S T U D I O A I S O C I E A I FA M I L I A R I

Fratellanza e solidariet
di Leonardo Cordone

molto difficile sintetizzare in poche righe quello che avvenuto nel corso delle
41 cerimonie per la consegna dei 3.147
Dalle regioni una grande
sussidi allo studio ai soci e
dimostrazione di vitalit intellettuale, di apertura sociale, ai familiari che si sono
svolte in tutta Italia tra dicembre e gennaio scorso.
di convivenza civile
Si corre il rischio di omettere o di non
dare il giusto rilievo a fatti, iniziative, pare di concretezza operativa
tecipazioni, testimonianze, emozioni che
hanno caratterizzato le singole manifestazioni e che hanno interessato migliaia di
soci, ma anche decine di illustri ospiti che

hanno condiviso uno dei momenti pi


alti delle attivit svolte dalla Cesare Pozzo. Uniniziativa quella dellassegnazione
dei sussidi allo studio che si ripete da
tanti anni e che sempre di pi viene apprezzata dai soci in quanto esprime lessenza dei valori dellattivit mutualistica
svolta dal Sodalizio e cio la fratellanza
e la solidariet.
Da ognuna delle 41 manifestazioni sono
venuti messaggi, riflessioni, esempi, profebbraio

IL TRENO

10

duemilanove

poste, richieste che hanno dato un ulteriore valore aggiunto alla gi significativa iniziativa dalla Mutua che si trasformata in
una occasione, a vario modo, di confronto e di riflessione tra genitori e figli, tra
cittadini ed istituzioni, tra persone e societ civile, tra giovani e meno giovani generazioni, tra soci e Sodalizio.
A tal proposito ricordiamo i richiami alla
meritocrazia venuti dalla Basilicata; ai doveri, dal Trentino; alla cultura e legalit,
dalla Calabria; alla storia del declino del
lavoro nelle miniere, dalla Sardegna; agli
esempi da dare ai giovani, dalla Campania; al sostegno delle associazioni di volontariato, dalla Lombardia e dalla Sicilia; alla fedelt da 60 anni al Sodalizio da
parte del socio Albino Fiorentini, dallEmilia Romagna; alle emozioni e alla
commozione dei genitori, dal Lazio; alla
crescita culturale dei soci, dal Molise; alle
difficolt che incontrano le giovani generazioni, dallAbruzzo; al coinvolgimento
dei giovani nel Sodalizio, dal Friuli; alle
possibilit di collaborazione con le istituzioni locali, dalla Liguria; al ruolo meritorio svolto della Cesare Pozzo nel welfare, dalle Marche; allimportanza della
nostra assistenza sanitaria integrativa, dal
Piemonte; alla necessit di moltiplicare i
nostri sforzi in questo periodo di crisi economica, dalla Puglia; al ponte ideale tra
le generazioni, dalla Toscana; alla attualit dei valori del mutuo soccorso, dallUmbria; al grande consenso e partecipazione registrati in Veneto.
Da tutte le regioni venuta una grande
dimostrazione di vitalit intellettuale, di
apertura sociale, di convivenza civile, di
concretezza operativa che conferma la
validit e attualit del nostro patrimonio
di valori, tradizioni e cultura.

dalle
regioni
alle
uropa

62 140

26

43

20 66

Medie inf.

25

18

50

84

11

11

36

14

18

24

69

22

88

19

Medie sup.

33

14

81

79

13

14

35

15

26

17

19

92

21

89

26

13

Universit

53

22

88 125

12

19

62

21

42

31

19

36 149

39

23

73 284 401

53

74 194

71 118

73

51 156 418 141 466 110

86

Totale

164

eto
To ta
le

96

Ve n

60

ria

19

ino

Alto

17

Umb

32

Tren
t

21

To s c
a

ia

na

egna

61

Sicil

Sard

30

53 161

RIEPILOGO

Adig

s ta
V. d
Ao
Pug

lia

Piem

onte

Mol

ise

ia
Mar

che

Lom

bard

Ligu

ria

Lazi

17

agna
li Ve
nezi
a G.

ia R
om

65 113

Friu

19

Cam

53

Emil

pani

bria

a
Cala

licat
Basi

Elementari

Abru

zzo

Sussidi allo studio assegnati

960

18

536

23 28

646

41 1005

61 153 3147

Oltre 400 persone hanno


fatto da cornice alla cerimonia di consegna dei sussidi
allo studio a 164 giovani
abruzzesi.
La cerimonia, svoltasi presso lauditorium De Cecco a
Pescara, stata introdotta
da una relazione del presidente regionale Vincenzo Di
Michele che, dopo aver richiamato i valori fondanti
della mutualit e messo in
rilievo la loro attualit alla
luce della pesante crisi economica, ha fatto il bilancio
di un anno di attivit della
Mutua in Abruzzo.
Di Michele ha, quindi, ringraziato tutti coloro che hanno
collaborato e sostenuto il Consiglio regionale abruzzese invitandoli a non fare mancare il
loro impegno e sostegno.

Lonorevole Vittoria DIncecco, parlamentare ed assessore alle politiche sociali del


Comune di Pescara, ha sottolineato come la societ attuale sia caratterizzata dalla mancanza di punti di riferimento credibili, carenza

particolarmente grave per


le difficolt che incontrano
le giovani generazioni. Per
Vittoria DIncecco la storia,
i valori e la concretezza
operativa della Cesare
Pozzo rappresentano una
certezza ed un concreto

punto di riferimento. Ha quindi elogiato ed incoraggiato i


mutualisti a continuare su
questa strada.
Sono poi intervenuti i consiglieri regionali Camillo Sulpizio e Marinella Sclocco, lassessore comunale Antonio
Blasioli ed il segretario regionale Filt Luigi Scaccialepre. Tra i premiati i gemelli
Alessio e Manuela Faiella,
Anita e Amedeo Di Berto unitamente al loro fratello maggiore Riccardo, il socio Claudio Tucci, diplomato, unitamente al figlio Simone Pio
(per le elementari), stato
poi consegnato un riconoscimento a Tommaso Del
Roio, il pi giovane tra i collaboratori abruzzesi, appena ventenne.
Vincenzo Di Michele

presidente regionale Antonio


Russo ha rivolto un breve
saluto agli invitati, congratulandosi per il buon numero dei
sussidi consegnati e sottolineando limportanza di manifestazioni, come questa della Cesare Pozzo, che rinsaldano i legami tra le diverse

generazioni dei soci e fra


questultimi e i giovani studenti. Russo ha, inoltre, colto loccasione per riaffermare la
capacit della Mutua, sia a livello nazionale che locale, di
adeguarsi ad una realt socio-economica mutevole.
Edoardo Verolino

ABRUZZO

Elogi ed incoraggiamenti

Sono state quattro le cerimonie per la consegna dei sussidi allo studio che si sono
svolte in Campania. La prima,
in ordine cronologico, si tenuta ad Avellino: una festa
semplice ma gioiosa dove
sono stati premiati 33 studenti.
La seconda si svolta a Salerno, nei locali del Dopolavoro ferroviario, dove sono stati
53 i ragazzi che si sono aggiudicati i sussidi allo studio.
Alla cerimonia hanno partecipato il consigliere comunale, Pasquale Amoroso, presidente della commissione Trasporti, che ha portato il saluto della Municipalit, Lucio De
Santis, vice presidente del
Dopolavoro ferroviario e Luciano Vito, segretario provinciale della Filt-Cgil.
Nella cerimonia di Beneven-

to, invece, sono stati premiati 49 studenti alla presenza dellonorevole Costantino Boffa, membro della
Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, il
quale ha ricordato ai ragazzi limportanza degli studi
scolastici e rivolto parole di
incoraggiamento a proseguire su questa virtuosa strada non solo per se stessi,
ma anche per dare un esempio positivo agli altri giovani.
La manifestazione finale si
svolta al teatro il Piccolo
annesso al Dopolavoro ferroviario di Napoli Campi Flegrei, dove si tenuta, come
consuetudine, la premiazione
degli studenti delle province
di Napoli e Caserta. Prima dello spettacolo teatrale allestito
in onore dei 266 premiati, il

febbraio

11

CAMPANIA

Un esempio per i giovani

IL TRENO

duemilanove

dalle
regioni
alle
uropa

LAZIO

Emozioni ed allegria
Si tenuta a Roma al Teatro Italia la
cerimonia per la consegna dei sussidi
allo studio organizzata dal Consiglio regionale del Lazio. Il neo presidente regionale, Fabio Capparoni, al suo debutto come anfitrione della manifestazione, vinto il primo momento demozione partito alla grande con la
consegna dei sussidi allo studio, accompagnati da un piccolo e simbolico
dono del Consiglio regionale diversificato secondo le varie fasce det.
La premiazione iniziata con la consegna dei riconoscimenti ai 62 giovani
laureati, quindi sono stati letti alcuni
messaggi inviati da alcune personalit
che a causa dei disastrosi eventi meteorologici che hanno colpito Roma,
non hanno potuto partecipare alla manifestazione. Ricordiamo in particolare
i saluti del sindaco di Roma e degli am-

ministratori delegati di TramBus Spa e


di Ferrovie dello Stato che da sempre
sono vicini alla Cesare Pozzo.
La premiazione continuata con i 35
studenti che hanno conseguito la maturit ed i 36 ragazzi della scuola media inferiore.
stato quindi il Mago Leonard, ad
intrattenere, in maniera divertente e
coinvolgente il pubblico presente. Il valente illusionista, nonostante la sua giovanissima et ha trasportato grandi e
piccini, per circa unora, con la destrezza dei suoi ingegnosi giochi di prestigio, nel magico mondo della fantasia.
Con la premiazione dei 61 alunni che
hanno conseguito la licenza elementare e un brindisi finale si conclusa la
manifestazione, tra la commozione dei
genitori e lallegria dei ragazzi.
Claudio Notari

LIGURIA

Coinvolte le istituzioni
In Liguria si sono svolte due
manifestazioni: a Savona,
presso la sala soci dellIpercoop Il Gabbiano, dove
intervenuto, in rappresentanza della Municipalit, lassessore e nostro socio Rosario
Tuv, e a Genova dove,
presso la sala del Dopolavoro ferroviario, hanno portato
il loro saluto il sindaco Marta
Vincenzi, lassessore regionale alla Sanit Claudio Montaldo e il presidente di Legacoop Liguria Claudio Pontiggia. Erano inoltre presenti la
presidente del Dlf, Rosaria
Augello, ed il presidente del
Centro oncologico di Genova
Sestri Ponente dottor Guglielmo Valenti.
Sono stati premiati 71 studenti e sono stati consegnati a due

soci gli attestati per i 40 anni di


iscrizione alla Cesare Pozzo.
Grande soddisfazione del
nuovo Consiglio regionale per
il coinvolgimento delle istituzioni che per troppo tempo
sono state lontane dalla nostra realt. Nei loro interventi
la presidente regionale Loredana Vergassola e il vice presidente Filippo Di Blasi hanno
ripercorso brevemente la storia del Sodalizio, in particolare limpegno per lelevazione
culturale dei soci, e tratteggiato lattualit del mutuo soccorso in Liguria. Il sindaco
Marta Vincenzi si complimentata per lefficacia della
manifestazione nel rendere
visibile il ruolo della Cesare
Pozzo e ha parlato di concrete possibilit di collaborazio-

ne, anche in ambito culturale,


con il Comune, mentre lassessore Claudio Montaldo, si
soffermato criticamente
sulle proposte dellattuale governo nel campo della sanit,
giudicando molto importante
il lavoro svolto dalle mutue

integrative sanitarie. Il presidente di Legacoop Liguria ha,


infine, confermato limportanza di sostenere le attivit della mutualit e la realizzazione
di progetti di rete assistenziali
nei territori.
Filippo Di Blasi

alla Cultura Ia Gessa, la quale ha sottolineato la validit


della manifestazione per lalto valore pedagogico che riveste e per lo stimolo che
infonde ai giovani a proseguire nel loro percorso formativo. La decisione del
Consiglio regionale di scegliere Carbonia come sede
della manifestazione stata
presa per dare lopportunit
ai partecipanti di conoscere
un centro che ha rivestito
una particolare importanza
nella vita socio-economica e
culturale della Sardegna e
che rappresenta una parte
significativa della storia dellIsola che non bisogna dimenticare soprattutto in questo periodo di crisi economi-

ca ha affermato nel corso


del suo intervento la presidente regionale Antonia Nuvoli, sottolineando, altres, le
pesanti condizioni di vita dei
minatori e il declino del lavoro nelle miniere.
Carbonia, nata per lo sfruttamento dei giacimenti di carbone del Sulcis, fu costruita
fra il 1936 e il 1938 in un territorio ricco di storia, i cui siti
archeologici ne sono la testimonianza. La grande miniera di Serbariu, chiusa negli anni Sessanta a causa
della concorrenza internazionale, ospita oggi il Museo del
Carbone che illustra la storia
del carbone, delle miniere e
della vita dei minatori.
Gabriele Dess

Una storia da ricordare


SARDEGNA

Si svolta a Carbonia, nel


salone Velio Spano della locale scuola media, la manifestazione della consegna
dei sussidi allo studio agli
studenti sardi. Alla cerimonia

febbraio

IL TRENO

12

duemilanove

hanno partecipato una nutrita rappresentanza di soci e


di loro familiari provenienti da
tutta la Sardegna. Per le istituzioni cittadine ha partecipato allevento lassessore

dalle
regioni
alle
uropa

A Piacenza il socio pi anziano


va. Ospiti donore lassessore
comunale Anna Padullo, lassessore provinciale Paolo Rebaudengo, il consigliere comunale Lina Delli Quadri, il presidente del Quartiere Navile
Claudio Mozzanti, il consigliere del Dlf Fulvio Saiano e la
direttrice della Banca Popolare Emilia Romagna Franca Merzech che nei loro interventi
hanno sottolineato limportanza dellistruzione e della cultura e rilevato limportanza sociale dello spirito cooperativo
e del mutuo soccorso. Agli studenti premiati sono stati consegnati gadgets offerti dalla
Banca Popolare dellEmilia Romagna e dalla ditta Fratelli Carli.
seguito il sorteggio di alcuni

prodotti alimentari e di soggiorni premio offerti dallagenzia


viaggi Il Treno del Dopolavoro
ferroviario e di biglietti gratuiti
per lutilizzo delle piscine termali del circuito Mare della
Salute. A Piacenza la manifestazione, organizzata e condotta dal rappresentante provinciale Palmiro Malacalza, si
tenuta al Centro commerciale
Farnesiana. Nel suo intervento introduttivo Malacalza ha ricordato le varie traversie per
trovare la nuova sede di via
Borghetto e manifestato la
sua preoccupazione per laumento delle richieste di sussidi per malattie oncologiche,
concludendo con una nota
positiva per la stipula dell ac-

cordo con lEmilceramica.


Quindi sono stati ricordati i soci
e i familiari scomparsi nel corso dellanno: Vincenzo Nuzzello e Antonia Trotta. Si passati
poi alla premiazione dei ragazzi e alla consegna dei riconoscimenti ai soci pensionati. Piacenza detiene il record nazionale del socio con pi anni
discrizione alla Mutua: Albino
Fiorentini che da 60 anni iscritto alla Cesare Pozzo. Sono stati
premiati anche i soci Sergio
Cencini e Giorgio Cammi iscritti, invece, da 38 anni. A tutti i
ragazzi premiati stato consegnato anche un omaggio
della Banca di Piacenza.
Antonio Nava
Sara Malacalza

EMILIA ROMAGNA

In Emilia Romagna si sono svolte due manifestazioni per la


consegna dei sussidi allo studio: una a Bologna, per i soci
delle province di Bologna, Ferrara, Modena e Rimini, e laltra
a Piacenza per i soci delle province di Parma, Reggio Emilia
e Piacenza. A Bologna la cerimonia stata organizzata nella prestigiosa sala Madrid dellhotel Europa elevando il livello qualitativo dell accoglienza
rispetto agli anni precedenti.
In apertura, il presidente regionale Fausto Bacchi, ha ricordato lattualit dei valori
della solidariet e del reciproco aiuto e la validit dellattivit della Cesare Pozzo nel
campo della sanit integrati-

Sostegno ed incoraggiamento
na e dalla Banca delle Marche. Come negli anni precedenti la partecipazione di studenti e familiari stata numerosa a dimostrazione che liniziativa di sostegno e di
incoraggiamento della Cesare
Pozzo a favore dellelevazione culturale dei ragazzi molto gradita ai soci. Il Sindaco di
Ancona ha messo in rilievo il
ruolo meritorio che, in un periodo di crisi economica e con
le sempre pi marcate carenze del welfare, svolge la Cesare Pozzo.
Mario Fratesi

MARCHE

La cerimonia per la consegna


dei sussidi allo studio si tenuta presso la Sala consiliare
del Comune di Ancona. I premi
sono stati consegnati dal sindaco Fabio Sturani e dalla neo
presidente regionale Stefania
Barchiesi. Ai 72 premiati provenienti da tutta la regione, tra
cui i due soci Patrizia Talevi e
Fabio Riberti, insieme ai sussidi, sono stati consegnati alcuni libri acquistati dal Consiglio regionale marchigiano oppure messi gentilmente a disposizione dalla Regione
Marche, dal Comune di Anco-

Pi contatti con i giovani


Ferrovie dello Stato. Il presidente regionale Giovanni Di Girolamo, nellintervento di saluto, ha posto laccento sulla importanza che il Consiglio regionale molisano d alla
crescita culturale dei propri
associati e, soprattutto, alla
volont di stabilire sempre pi
contatti con i giovani figli dei
soci. Alla manifestazione era
presente lassessore comunale alle Finanze Antonio Battista
che ha portato il saluto del sindaco Giuseppe Di Fabio, impossibilitato a partecipare.
Adriana Bax
febbraio

13

MOLISE

Sono stati 51 i sussidi allo studio consegnati agli studenti


molisani nella sala del Dopolavoro ferroviario di Campobasso. La festa, come ogni anno,
ha incontrato lapprezzamento dei soci e dei loro familiari,
in quanto consente di potere
condividere con i parenti e gli
amici della Mutua la soddisfazione per il raggiungimento
degli obiettivi scolastici dei propri figli. La manifestazione
stata loccasione per presentare anche il nuovo vice presidente regionale Salvatore
Casertano, macchinista delle

IL TRENO

duemilanove

dalle
regioni
alle
uropa

La prima volta a Gorizia


FRIULI VENEZIA GIULIA

Si svolta per la prima volta a


Gorizia, presso il Dopolavoro
dellAzienda di Trasporto Pubblico, la manifestazione regionale per la consegna dei sussidi allo studio. Il presidente
regionale Marino Rota ha aperto la cerimonia ringraziando le
autorit e le istituzioni locali che
hanno collaborato alla buona
riuscita della manifestazione.
Rota si altres soffermato
sulle nuove opportunit che la
Mutua offre, in particolar modo
sulla Tutela Inidoneit, sulle
convenzioni dirette ed infine
sulla costituzione della Fondazione Cesare Pozzo. Ha
inoltre rivolto un invito ai ragaz-

zi a collaborare allattivit mutualistica anche tramite lutilizzo dei nuovi e moderni strumenti informatici. Il vice presidente nazionale Diego Lo Pre-

sti ha portato il saluto della presidenza nazionale sottolineando il buon andamento del
nostro Sodalizio registrato negli ultimi anni nel campo dei fon-

di sanitari integrativi e limportanza sociale della tutela professionale offerta dalla Cesare Pozzo ai soci. Nel corso
della cerimonia sono stati consegnati complessivamente 74
sussidi allo studio. Come ogni
anno, sono stati premiati i soci
che vantano 40 anni discrizione alla Mutua. La manifestazione si conclusa con i giochi di prestigio del mago Felix, un macchinista delle Ferrovie con la passione per la
prestidigitazione, che ha portato ai numerosi bambini e ragazzi ed ai loro genitori, un
soffio dallegria.
Gianni Ursini

Inoltre, Russo e Cristofaro


hanno auspicato un proficuo
coinvolgimento dei giovani
premiati per ricevere il loro
contributo didee, proposte,
conoscenze e per un costante e continuo rinnovamento della Cesare Pozzo.
Molto significative e toccanti sono state le dichiarazioni
dei giovani laureati fatte nel
corso della premiazione, che
hanno centrato le varie problematiche che affliggono la
Calabria e i calabresi.
A Catanzaro la professoressa Anna Maria Caruso, docente dellistituto Maresca,
ha manifestato il proprio
compiacimento per liniziativa della Cesare Pozzo e per
i risultati conseguiti dai ra-

gazzi, quindi ha proposto


alcune sue riflessioni sul legame tra la cultura, la solidariet e la legalit.
In apertura e in chiusura
della manifestazione di Catanzaro, il nostro socio e

maestro pianista Salvatore


Cataletto, la violinista Elisa
Pizzi e la loro allieva Raffaella Coppola hanno eseguito alcuni brani di musica
classica.
Santo Russo

sineo e il presidente della Fondazione Cesare Pozzo, Americo Pagliara ed altri rappresentanti di associazioni, delle
Soms, dei sindacati e del Dopolavoro ferroviario. Il vice
presidente regionale Maurizio
Bassini, ricordando nel suo
intervento le origini della mutualit e la storia della Cesare
Pozzo, ha messo in rilievo la

continuit storica della solidariet che caratterizza la manifestazione dellassegnazione


dei sussidi allo studio che ha
visto anche la significativa
premiazione da parte di Fabio
Cristofaro, il pi giovane consigliere regionale, di tre soci
veterani lombardi: Ernesto De
Zan iscritto dal 1949, Luigi
Bossi iscritto dal 1954 e Laerte Ruggeri iscritto dal 1951.
Questo ultimo con poche parole riuscito a dare una toccante testimonianza di fedelt
e di attaccamento alla Mutua.
Per sottolineare la continuit
che deve esistere fra anziani
e giovani, ai tre soci veterani
stato affidato il compito di
premiare i ragazzi delle scuole elementari. Nel corso della
stessa manifestazione il Consiglio regionale ha assegnato
il premio Giuseppe De Lorenzo Lombardia a due meritevoli
associazioni di volontariato: le

cooperative sociali Il Piccolo


Girasole di Sondrio e Santa
Federici di Casalmaggiore per
le attivit svolte rispettivamente a favore dei minori e delle
persone portatrici di handicap.
Spazio anche allintrattenimento con i fratelli Maurizio e Daniela Mottola, studenti del conservatorio e figli di un nostro
Socio, che, alla chitarra e al
pianoforte, hanno offerto una
esibizione musicale, e al prestigiatore Budin che ha coinvolto i presenti in un magico
divertimento.
Il presidente regionale, Nicola Vianello, ha ringraziato i
soci Ilaria Depinto, Agata Furnari, Rossana Miglioli, Marino
Santillo, Giuseppe Ferrero,
Salvatore Gentile, Manfredo
Pavesi Negri che volontariamente si sono impegnati per
la buona riuscita della manifestazione.
Nicola Vianello

Cultura, solidariet e legalit


CALABRIA

In Calabria le manifestazioni
di consegna dei sussidi allo
studio sono state organizzate a Reggio Calabria, Cosenza e Catanzaro.
Nei loro interventi il presidente Santo Russo ed il vice
presidente Giuseppe Cristofaro, dopo aver ricordato le
motivazioni della istituzione
dei sussidi allo studio da parte della Mutua, si sono soffermati sul tema della cultura in rapporto al diritto di cittadinanza ed alla pratica del
mutuo soccorso, augurando ai neo dottori di potersi
inserire prontamente nel
mondo del lavoro e, possibilmente, in Calabria per poter contribuire allo sviluppo
della regione.

Continuit storica
LOMBARDIA

Si svolta a Milano presso il


Salone Liberty del Circolo Ferrovieri Martiri di Greco la cerimonia di consegna dei sussidi allo studio assegnati ai soci
e ai figli dei soci della Lombardia. Alla premiazione hanno
partecipato il presidente onorario Ascanio Pagni, i consiglieri di amministrazione Giovanni Cicciotti, Armando Mes-

febbraio

IL TRENO

14

duemilanove

dalle
regioni
alle
uropa

In Piemonte le manifestazioni
per la consegna dei sussidi allo
studio si sono svolte al Dopolavoro ferroviario di Torino e
nella storica sede della Societ operaia di Cuneo, alla presenza delle autorit locali. Alla
cerimonia di Cuneo ha partecipato lassessore comunale alla
Cultura Alessandro Spedale,
mentre il presidente della Provincia di Cuneo Raffaele Costa ha inviato un caloroso messaggio di auguri. A Torino il saluto delle istituzioni stato portato dallassessore provinciale alla Cultura Umberto DOttavio e dallassessore regionale
allIstruzione Gianna Pentenero, che hanno espresso il loro
apprezzamento per liniziativa
della Cesare Pozzo a favore
della cultura e partecipato alla
premiazione consegnando i riconoscimenti agli studenti. Festeggiati speciali per i loro 50

anni di iscrizione alla Mutua,


sono stati i soci Pierino Alemanno, Paolo Barla, Giuseppe
Manzi, Francesco Maina, ai
quali stato consegnato un
simpatico ricordo. Oltre ai sussidi allo studio i giovani premiati hanno ricevuto simpatici oggetti ricordo e libri offerti dal
Consiglio regionale piemonte-

se, dal Gruppo Trasporti Torinesi, dai Comuni e dalle Province di Cuneo, di Alessandria
e di Novara, dalla Regione Piemonte e dalla Cooperativa
odontoiatrica Il Gruppo Azzurro che ha celebrato il suo decimo anniversario di collaborazione con la Cesare Pozzo. Nel
corso del suo intervento il pre-

sidente regionale Gaetano Deruvo non ha mancato di illustrare le ultime novit sulle prestazioni offerte dalla Mutua, sottolineando anche il carattere
fortemente innovativo delle attivit della Cesare Pozzo che
vedono il Sodalizio sempre pi
protagonista nella assistenza
sanitaria integrativa.
Infine Deruvo ha ringraziato i
soci e i familiari che si sono
prodigati per la buona riuscita delle manifestazioni piemontesi ed in particolare Antonio, Giampiero, Giuseppe,
Giovanni, Ilario, Aldo, Sebastiano, Paris, Luigi, Tina, Maria, Sabina, Graziella, Marina,
Eva, Enza, Rosy, Antonietta,
Silvia. Da ricordare, infine, la
simpatica esibizione del Mago
Budin, molto apprezzata da
grandi e piccini.
Mario Tamalio
Guido Ziniti

la Cesare Pozzo in un momento di recessione come quello


attuale e quanto sia importante coltivare la solidariet fra la
gente e lattenzione ai loro bisogni. In Regione, ha poi evidenziato, sono stati superati
gli 8.300 iscritti (seconda regione italiana per numero
soci), di cui ben 5.000, accanto ai lavoratori dei trasporti,
delledilizia e dellamministrazione provinciale, appartengono al mondo della cooperazione dove storicamente
nato il concetto del collaborare in modo intelligente al fine
comune. Ha concluso invitando i giovani premiati della
scuola superiore e delluniversit, terminati gli studi, ad
avvicinarsi al nostro mondo
mutualistico per poter cos
scoprire di persona quanto
sia gratificante poter essere

di aiuto al prossimo anche in


queste forme.
Prima di procedere alle premiazione, il sindaco di Bolzano, ha ricordato quanto sia
importante per la societ il concetto di dovere, che per i ragazzi quello di portare a termine limpegno scolastico.
Per tutti poi un dovere an-

che la solidariet: per i ragazzi aiutare il proprio compagno, per gli adulti aderire
alle associazioni di volontariato. Infine Spagnolli ha elogiato la nostra Mutua ed il suo
operato ultracentenario, indicandola come esempio
concreto di solidariet.
Mario Forni

sociale stata messa in rilievo nei servizi sulla manifestazione trasmessi dalla emittente televisiva locale TRG che

ha dato grande rilevanza alle


attivit della Cesare Pozzo
nellUmbria.
Ezio Spigarelli

PIEMONTE VALLE DAOSTA

Apprezzamento delle autorit

A Bolzano si tenuta nella


sede della Raiffeisenverband
la cerimonia per la consegna
dei sussidi allo studio. La manifestazione ha coinvolto 86
studenti del Trentino Alto Adige con le loro famiglie. La premiazione stata preceduta da
un breve spettacolo di magia
che ha catturato lattenzione
degli spettatori pi giovani, divertendo, nello stesso tempo,
anche i pi grandi. Ha preso
poi la parola il presidente regionale Pietro Toller dando il
benvenuto ai premiati, ai loro
familiari, al sindaco di Bolzano
Luigi Spagnolli, allassessore
comunale alla Cultura Primo
Schnsberg, ed al responsabile del Personale della Raiffeisenverband Christian Tanner. Il presidente regionale Pietro Toller, ha sottolineato, quindi, limportanza dellattivit del-

TRENTINO ALTO ADIGE

Doveri e societ

Si svolta a Foligno presso la


sala conferenze dellhotel Poledrini la cerimonia per la consegna dei sussidi allo studio. Il
salone allestito per la manifestazione per tutto il pomeriggio stato completamente
riempito da quasi tutti i 61 ragazzi premiati e dai loro familiari. La cerimonia stata aperta dal neo presidente regionale Ezio Spigarelli che ha ricordato ai giovani e ai loro accompagnatori i motivi e i valori
che portarono un gruppo di
lavoratori nel 1887 a costituire la nostra societ di mutuo
soccorso, rilevando lattualit

di quelle ragioni che consentono alla Cesare Pozzo anche


oggi di svolgere una importante funzione sociale.
Spigarelli ha ricordato le finalit
e i vari tipi di tutela offerta dalla
Mutua, con un approfondimento particolare sulle ultime novit dei nuovi sussidi introdotti di
recente dal Consiglio di Amministrazione. Si svolta quindi
la premiazione dei ragazzi con
la consegna del sussidio allo
studio e di un gadget offerto
dal Consiglio regionale. Una
iniziativa importante non solo
per i giovani, ma anche per i
loro genitori, la cui valenza

UMBRIA

Valori ancora attuali

febbraio

15

IL TRENO

duemilanove

dalle
regioni
alle
uropa

Un ponte ideale
TOSCANA

Anche questo anno si sono


svolte a Firenze e a Pisa le
manifestazioni per la consegna dei sussidi allo studio. A
Firenze la cerimonia stata
presenziata dal presidente
regionale Gianluca Santoni,
mentre a Pisa stato il consigliere regionale Giovanni
Meccheri a condurre le vari
fasi della premiazione. Entrambi hanno ricordato limportanza di un impegno costante per la diffusione dei
valori della solidariet soprattutto in questo periodo di
grande crisi economica che
sta colpendo in modo particolare le famiglie dei lavoratori e i giovani disoccupati.

Nel corso delle cerimonie


sono stati premiati anche, per
la loro lunga appartenenza
alla Mutua, alcuni soci anziani creando un ponte ideale
tra le generazioni di coloro
che hanno sostenuto fino ad
ora la Cesare Pozzo e le generazioni che rappresentano il futuro del Sodalizio. Alla
cerimonia di Pisa hanno partecipato Andrea Bianchi in
rappresentanza dellAvis e
Vittorio Citernesi, vice presidente del Dopolavoro ferroviario, che hanno portato il
saluto delle loro associazioni. Diversi sono stati i gadget
offerti agli studenti premiati
dalla Provincia e dal Comune

di Pisa, dallAvis, dalla Banca Intesa Sanpaolo di Pisa e


dalla Banca di Credito Cooperativo della Versilia e della
Lunigiana di Pietrasanta. Un
particolare ringraziamento

va ai soci collaboratori per


limpegno prodigato nellorganizzazione e allo svolgimento delle manifestazioni.
Gianluca Santoni

quale ha coniato per loccasione lo slogan: Pi siamo,


meglio stiamo!. Un momento
di particolare intensit stata la premiazione del socio
Ambrogio Fasano per la sua
lunga iscrizione al Sodalizio,
nel quale ha ricoperto diversi importanti incarichi. Durante la manifestazione, infine,
intervenuta la poetessa

Vita Corallo che ha recitato


alcune sue composizioni in
vernacolo.
Analoghe cerimonie si sono
svolte anche nelle province
di Brindisi e Foggia, alle quali
hanno preso parte lintero
Consiglio regionale pugliese
e i referenti territoriali locali
della Mutua.
Giuseppe Zicari

parire addirittura anche dei


premi, per poi farli ricomparire. Il Mago Lucas invece, allauditorium di Vicenza, ha

coinvolto il pubblico e i premiati in entusiastici giochi di


magia.
Fausto Da Ronche

Pi siamo, meglio stiamo


PUGLIA

Una grande partecipazione


di pubblico ha contraddistinto anche questo anno le premiazioni per i sussidi allo studio svoltesi in diverse citt
della Puglia. La prima cerimonia si tenuta a Lecce il 7
dicembre presso lAssociazione culturale Citt del Tempo; la seconda, invece, a Taranto l8 dicembre presso la
storica sala del Dopolavoro
ferroviario, dove sono intervenuti, oltre al consigliere di
amministrazione, Cosimo
Mellone, che ha illustrato i
progetti del CdA, anche il
consigliere regionale Rocco
DAloia, che ha invitato gli
studenti a credere nella Cesare Pozzo, e infine, il responsabile territoriale Domenico Sillitti, che ha voluto rimarcare il concetto di solidariet. La cerimonia stata
allietata dalla esibizione dal

coro della Solidariet/Auser


di Taranto, diretto dal maestro Francesco Vitale. Il 18
dicembre stata la volta di
Bari dove, presso la Terza
Circoscrizione Picone-Poggiofranco, si svolta, la premiazione degli studenti neomaturati e neo-laureati. Mentre il 21 dicembre, presso la
scuola Azzarita di Bari-San
Paolo, si era svolta la cerimonia di premiazione degli
studenti delle scuole elementari e medie inferiori. Nel corso del suo intervento il presidente regionale, Paolo Francesco Loconsole, ha sottolineato la necessit di moltiplicare gli sforzi affinch, in
questo periodo di crisi economica, il Sodalizio possa
raggiungere traguardi ancora pi ambiziosi.
Da ricordare anche lintervento di Nicola Marcotriggiani, il

Sempre maggiore consenso


VENETO

Si sono svolte, in contemporanea il 14 dicembre, le due


cerimonie di consegna dei
sussidi allo studio del Veneto: a Mestre, nello storico Cinema Dante, per i soci dellarea orientale, a Vicenza allauditorium Canneti in Lev
degli Angeli, per larea occidentale.
Nella gremita sala del cinema
Dante, tra circa 200 persone,
il presidente regionale Pietro
Salvador ha consegnato complessivamente 93 premi. Mentre, oltre 90 persone, tra parenti e amici, hanno seguito
allauditorium Canneti, la presentazione delliniziativa da
parte di Gianfranco Rossato
febbraio

IL TRENO

16

duemilanove

e la premiazione degli studenti


da parte del consigliere e amministratore regionale Giuliano
Girotto che ha consegnato ai
ragazzi, per i diversi cicli di
studio, un totale di 58 sussidi.
Sia a Mestre e sia a Vicenza
si registrata una grande partecipazione di soci e familiari
alle cerimonie che dimostra il
sempre maggiore consenso
che gode questa iniziativa della Cesare Pozzo.
Nelle corso delle due manifestazioni non sono mancati
momenti ludici e di divertimento: a Mestre, il Mago G., con i
suoi giochi di prestigio, ha allietato i pi piccoli, ma anche i grandi facendo scom-

dalle
regioni
alle
uropa

Grazie agli organizzatori locali


nale Antonino Barbera, la consigliere provinciale Antonella
Pollina, il capo Area dellAst
Salvatore Tranchida.
A Caltanissetta, oltre al vice
presidente del Dopolavoro ferroviario Antonio Matraxia,
intervenuto anche Rosario
Amico, presidente uscente del
Dlf, che per tanti anni stato
presente alle nostre cerimonie. A Catania sono state particolarmente gradite le esibi-

zioni musicali dei soci Nazareno Ramaci e di Gaspare


Renna. Ricordiamo, infine, la
preziosa collaborazione dei
responsabili e dei collaboratori locali della Mutua in Sicilia
che hanno organizzato con
tanta passione le diverse manifestazioni, facendo un particolare riferimento ai due new
entry di Agrigento: Santo e
Rosalinda Bellanca.
Leonardo Cordone

SICILIA

RFI Giovanni Bologna, il dirigente di Trenitalia Fabio Lo


Sciuto, il cabarettista Gianni
Nanfa, il vice presidente nazionale Giacomo Lucia, il consigliere di amministrazione
Remo Santini e il presidente
regionale Sebastiano Baudo.
Sono stati presenti anche alcuni rappresentanti dellassociazione Onlus Apurimac che
hanno fatto conoscere le loro
attivit per lo sviluppo integrale delle popolazioni del Sud del
mondo.
A Messina hanno preso parte
alla cerimonia lassessore alla
Pubblica Istruzione Salvatore
Magazz, il rettore dellAccademia delle Belle Arti Mediterranea Eugenio Caratozzolo,
il docente di Beni Culturali ed
Ambientali Domenico Venuti e
il responsabile della Caronte
& Tourist, Tiziano Minuti.
A Trapani sono intervenuti lassessore comunale Roberto
Costanza, il consigliere comu-

Sicilia

Sono stati 466 gli studenti siciliani che hanno ricevuto i


sussidi allo studio della Cesare Pozzo nel corso di sei affollate cerimonie che si sono
tenute a Messina, Catania,
Agrigento, Palermo, Caltanissetta e Trapani. Nel corso delle stesse manifestazioni sono
state consegnate le targhe ricordo ai soci con pi anni di
iscrizione alla Mutua: a Messina a Rosario Micali, a Ragusa
a Rosario Cannizzaro, a Siracusa a Cirino Vecchio, ad Agrigento ad Antonino Riggio, a
Catania ad Antonino Marletta,
a Palermo a Giuseppe Scherma, a Trapani a Biagio Arcieri,
a Caltanissetta ad Aldo Diforti.
Come ogni anno le manifestazioni hanno visto la partecipazione delle autorit locali, di
personalit e di esponenti di
associazioni. A Palermo sono
intervenuti: lassessore provinciale ai Beni Culturali Giuseppe Faraone, il dirigente di

In nome della meritocrazia


BASILICATA

crazia: un piacere riconoscere il merito che questi giovani hanno dimostrato, conseguendo i loro importanti
obiettivi di studio. La Cesare
Pozzo ancora una volta sottolinea che coloro i quali si
impegnano in nome delletica
personale e pubblica, possono e devono essere premiati, non solo attraverso
sussidi economici, ma anche
e soprattutto attraverso pubblici riconoscimenti, quale
vuole essere la nostra manifestazione.
Gabriele Di Stasio

RASSEGNA STAMPA

In Basilicata, nelle due cerimonie che si sono tenute a


Matera e Potenza, sono stati
consegnati complessivamente 73 sussidi allo studio
cos ripartiti: 19 agli scolari
che hanno conseguito la licenza elementare, 18 agli
alunni che hanno conseguito la licenza di scuola media
inferiore, 14 agli studenti che
hanno conseguito la maturit, 22 ai laureati in diverse
discipline. Il tema sul quale il
presidente regionale Tramutola si soffermato stato
ancora una volta la merito-

ABRUZZO Gioved 8 Gennaio 2009

Marted 16 Dicembre 2008

Sussidi del Cesare Pozzo,


marted la cerimonia di consegna
al Piccolo di piazzale Tecchio
Marted 16 Dicembre 2008

febbraio

17

IL TRENO

duemilanove

att
ual
it
VARATO DAL CDA IL DOCUMENTO PROGRAMMATICO PER IL BIENNIO 2009-2011

Avanti tutta
di Leonardo Cordone

A pochi mesi dallassemblea nazionale di


Bolzano, in attuazione delle indicazioni finali
venute dai delegati dei soci, la Cesare Pozzo si
Le linee programmatiche,
dotata di un Documento
elaborate dalle tre Aree funzionali, sono state condivise programmatico per il biennio 2009-2011. Si tratta della
definizione di un processo di riorganizzaziodai Consigli regionali
ne e di programmazione al quale hanno contribuito le diverse Aree funzionali del Consiglio di Amministrazione: lArea Organizzazione che ha introdotto un nuovo livello territoriale e definito un pi efficiente sistema di ruoli
e competenze nell organizzazione mutualistica; lArea Promozione e Sviluppo che ha regolato il miglioramento dei servizi ai soci, il

radicamento del Sodalizio nelle categorie tradizionali e lo sviluppo quantitativo e qualitativo della Mutua tra le altre categorie di lavoratori; lArea Amministrazione del Personale ha
contribuito con un documento sulla Nuova
Organizzazione di Lavoro (Nol) che riguarda loperativit degli uffici sia centrali che periferici per supportare lo sforzo organizzativo messo in campo da tutte le strutture della
societ.
Perno di questa nuova impostazione orgafebbraio

IL TRENO

18

duemilanove

nizzativa sono le sei Macro aree, di cui si


dotata dal 1 gennaio di questanno la Cesare
Pozzo (delle quali abbiamo riferito ampiamente nel numero precedente de Il Treno), che
permettono di realizzare un pi efficiente svolgimento delle attivit regionali attraverso queste nuove e pi ampie strutture operative sovra regionali. Ci, contrariamente a quello che
potrebbe sembrare a prima vista, rafforza il
ruolo politico e rappresentativo delle regioni
numericamente pi piccole, e, allo stesso tempo, consente di gestire le attivit specialistiche
comuni a pi territori, realizzando una razionalizzazione delle risorse umane ed un risparmio economico. Nello specifico le Macro aree
svilupperanno iniziative comuni di marketing
e progetti formativi; di ricerca e promozione
degli accordi collettivi e dei fondi integrativi
sanitari; della segnalazione di strutture sanitarie territoriali idonee da convenzionare; del
mantenimento e allargamento di una serie di
alleanze e rapporti con la societ civile, con le
associazioni economiche e sindacali, con il
mondo delle imprese e delle istituzioni pubbliche; della riorganizzazione territoriale dei
presidi e degli sportelli solidali.
Un progetto di promozione e sviluppo del
Sodalizio non pu prescindere dalla rimodulazione organizzativa delle strutture territoriali
supportata da una nuova organizzazione del
lavoro degli uffici e dei dipendenti, basata su
azioni di formazione mirate a migliorarne le
conoscenze e le competenze interne e sullassunzione di quadri intermedi capaci di implementare il know how aziendale. E proprio
su questi elementi di valutazione si basato il
Consiglio di Amministrazione per elaborare
il Documento programmatico per il biennio
2009-2011 che stato completamente condiviso, nel corso della Conferenza delle Regioni di dicembre scorso a Sassone, dai Consigli regionali.

Lettera

NOTIZIE BREVI DALLE REGIONI

In considerazione dellimpegno svolto nel


Sodalizio dai soci anziani, scrivo per sottolineare lindifferenza della Mutua in favore di iniziative a favore degli anziani
mutualisti come ad esempio quella organizzata dalle Ferrovie dello Stato LAnziano della Rotaia. Perch non istituire
anche nella Cesare Pozzo una giornata
dedicata allAnziano Mutualista?
Lidea si sposa felicemente con la data di
fondazione del 1 Maggio come la nostra giornata della memoria. Infatti, indiscutibile che gli anziani siano custodi e
portatori viventi della memoria storica del
Sodalizio. Dedicare a loro una giornata,
magari regolamentandola per anzianit,
sarebbe un saggio sostegno morale dal
significato molto gratificante.
Antonio Paolucci

Lombardia

Campania

Lo sportello solidale di Brescia


aperto dalle 10.30 alle 12.30.
Rimangono invariati i giorni di
presenziamento.
Il Centro Radiologico Buenos Aires di Milano si dotato di una
nuova apparecchiatura digitale di
ultima generazione in grado di fornire immagini ad alta definizione
per tutti gli esami radiologici con
miglioramento delle potenzialit
diagnostiche. stata eliminata la
fase di sviluppo e fissaggio delle
pellicole radiografiche e quindi
luso di prodotti chimici inquinanti. Lesecuzione delle prestazioni
pi veloce riducendo i tempi di attesa del paziente.

stata aperta una sede a Napoli, allinterno della Stazione


FS, presso la Filt-Cgil. presenziata il mercoled dalle 10
alle 12. Il numero di telefono
3138274887. Lo sportello solidale di Caserta rimane aperto
solo il gioved dalle 9.30 alle
11.30 e oltre al recapito telefonico attuale anche contattabile
al nuovo numero 3389761339.

Risponde il presidente Giovanni Sica

Toscana

Da diversi anni, in molte regioni, alle cerimonie


per la consegna dei sussidi allo studio stata abbinata anche la premiazione dei soci anziani. Unoccasione questa che mette insieme studenti e anziani mutualisti in ununica manifestazione di solidariet per testimoniare la continuit che deve esistere tra le diverse generazioni che rappresentano
da un lato il passato e il futuro del Sodalizio. Ricordo, solo come esempio, le premiazioni di
Romano Siviero (50 anni di iscrizione) lanno
scorso a Trento, quella di Albino Fiorentini (socio da 60 anni) questanno a Piacenza, ma anche
quella del 1 agosto scorso di Antonino DAndrea (iscritto da 55 anni), in una manifestazione
organizzata ad hoc, a Messina, che hanno avuto
risalto pure sul giornale Il Treno.
Comunque, porter la tua proposta al Consiglio di Amministrazione per valutare se istituire una Giornata per il socio anziano o per
istituzionalizzare la contestuale premiazione
degli studenti e dei soci anziani nel corso di
tutte le cerimonie per la consegna dei sussidi
allo studio.

La sede regionale di Firenze aperta dal luned al venerd dalle 9 alle


12 e il luned e mercoled dalle 14
alle 17. Lo sportello solidale di Pistoia ha cambiato lindirizzo; quello
nuovo : Stazione FS presso la Sala
Personale Viaggiante. Rimangono
invariati i recapiti telefonici e lorario di presenziamento.
Liguria

La sede regionale di Genova


aperta il luned e venerd dalle 9 alle
12.30, il marted e gioved dalle
14.30 alle 17.30 e il mercoled dalle
9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30.
Veneto

Il Punto assistenza soci di Villa


Lattes a Vicenza aperto il marted dalle 16.30 alle 18.30, tel.
3495578760, al quale risponde
Giuliano Trevisan.

Puglia

I nuovi orari della sede regionale di


Bari sono: luned, mercoled e gioved dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17;
marted e venerd dalle 9 alle 13. Il
presidio territoriale di Foggia
aperto invece il luned, marted,
mercoled e venerd dalle 10 alle
12, il gioved dalle 15 alle 17. Inoltre, stata aperta una nuova sede a
Barletta in via Monfalcone, 62, tel.
0883534139 che riceve il marted
e gioved dalle 10 alle 12.
Soggiorno a Chianciano

La sede regionale della Toscana


promuove anche per lanno 2009
due soggiorni, della durata di
sette giorni, alle Terme di Chianciano dal 6 al 13 giugno e dal 5
al 12 settembre. La formula
quella degli scorsi anni e cio
quella del tutto compreso: pensione completa, ingressi agli stabilimenti termali, sera al cinema,
gita nei dintorni, percorso alle
terme sensoriali. Per informazioni rivolgersi alla sede regionale
della Toscana - tel. 055211806.
Franco Tossani

la

19

febbraio

BACHECA

IL TRENO

duemilanove

LE NOSTRE CIFRE
(Dicembre 2008)
Anno

2008

2007

Iscritti
Nuovi iscritti (da gennaio)

86.284
9.024

81.515
6.759

Salute pi
Nuove adesioni (da gennaio)

11.430
1.258

10.769
1.994

Salute single

1.462

1.298

Partner

6.398

5.850

933

833

Tutela figli
Sussidi erogati (in euro)

11.490.956 10.701.403

Pratiche

85.301

78.776

Fatture rimborsate
163.773
142.361
(Salute pi, grandi interventi, chirurgia oculistica, ecc.)

ISCRITTI 2004-2008
Dicembre

2004

77.389

2005

77.028

2006

78.442

2007

81.515

2008

86.284

CONTRIBUTI ASSOCIATIVI
Per ciascuna delle prestazioni base o aggiuntive indichiamo
limporto dei contributi associativi e la possibile frequenza
di pagamento.
annuale
semestrale
mensile (*)
Base
Tutela globale
228,00
114,00
19,00
Prima tutela
162,00
81,00
13,50
A quattro
120,00
Aggiuntive
Salute pi
204,00
102,00
17,00
Salute single
96,00
48,00
8,00
Partner
72,00
36,00
6,00
Tutela figli
84,00
42,00
7,00
Professionale (la prestazione viene concessa a titolo gratuito)
(*)Il pagamento mensile vale solo per i soci che hanno la trattenuta a ruolo

MODALIT VERSAMENTO CONTRIBUTI


Oltre alla trattenuta in busta paga, per dipendenti di aziende
convenzionate, i mezzi per versare i contributi associativi
sono il bollettino postale e il Rid.
Bollettino postale
Nel primo caso i soci possono utilizzare i bollettini postali
premarcati, inviati direttamente dalla Societ al domicilio delliscritto e gi compilati in tutte le sue parti. Il numero di
conto corrente postale da utilizzare per il versamento dei
contributi associativi 36252203, intestato alla Societ nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo, via San Gregorio,
48 - 20124 Milano.
RID
Nel secondo caso, che raccomandiamo, i soci possono contattare le sedi regionali per sottoscrivere il Rid bancario o
postale, che sicuramente il mezzo pi comodo e meno
oneroso.

PAGAMENTI SUSSIDI E ACCREDITO IN C/C BANCARIO

DOCUMENTI IN
LINGUA STRANIERA

Ogni singolo sussidio deve essere richiesto entro e non oltre 365 giorni. Le richieste avanzate dopo tale termine non verranno evase. Per il pagamento dei sussidi
consigliabile chiedere laccredito sul proprio conto corrente bancario, per motivi
di sicurezza (smarrimenti o disguidi), ma soprattutto perch il mezzo pi veloce
per ottenere i rimborsi. Negli altri casi i sussidi vengono erogati con assegni di
traenza spediti a casa del socio. Per ottenere laccredito occorre indicare il nominativo dellintestatario (nel caso di pi intestatari indicare tutti i nominativi), la
denominazione della banca destinataria, lindirizzo dellagenzia e il codice IBAN:
ABI

CAB

Numero conto corrente

A cura di Marco Ruggeri

I T
Codice Codice CIN
Paese Controllo

Nei casi in cui obbligatorio allegare la traduzione di documenti scritti in


lingua straniera, allegando la ricevuta fiscale, ne
verr rimborsato il costo
fino ad un massimo di 30
euro per ogni sussidio richiesto.

febbraio

IL TRENO

20

duemilanove

REGOLE E REGIME FISCALE DEI CONTRIBUTI ASSOCIATIVI E DELLE RELATIVE DETRAZIONI


Anche questanno nulla cambiato per i contributi associativi versati dai soci alle societ di mutuo soccorso, cos come
nulla cambiato per quanto riguarda il regime fiscale delle
spese sanitarie rimborsate. Il legislatore fiscale, riconoscendo la valenza sociale della attivit delle societ di mutuo
soccorso, ha previsto per i contributi ad esse versate una
detrazione dimposta del 19 per cento per importi non
superiori a 1.291,14 euro. Ricordiamo altres che il beneficio fiscale concesso a condizione che: a) i contributi siano
versati a societ di mutuo soccorso che operano esclusivamente nei settori di cui allart.1 della legge 15/4/1886 n.
3818; b) che gli importi siano versati tramite banca o ufficio
postale, ovvero mediante i sistemi di pagamento previsti
dallart. 23 del D. Lgs n. 241/97. Il Decreto legislativo prevede, altres, la possibilit al Ministero delle Finanze di stabilire altre modalit di pagamento, atte sempre a tutelare lamministrazione e a facilitare lattivit di controllo. Di particolare interesse per il nostro Sodalizio il pagamento delle
quote associative tramite la trattenuta in busta paga. In questo caso la Societ di mutuo soccorso rilascia al socio unapposita attestazione. Allo stato attuale, non possibile portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi contributi
associativi pagati con sistemi diversi da quelli sopra richiamati; ad esempio con versamenti in contanti direttamente
alla societ di mutuo soccorso.

Per quanto riguarda i rimborsi di spese mediche, preliminarmente occorre osservare che per le spese mediche, diverse da quelle indicate nellart. 10 del Tuir, ossia
dalle spese mediche e di assistenza specifica a favore dei
portatori di handicap, per le quali vige un particolare
regime fiscale, il contribuente pu usufruire di una detrazione dimposta del 19 per cento per la parte che
eccede 129,11 euro delle spese stesse.
La norma richiede che per essere indicate nella dichiarazione dei redditi, tali spese devono essere sostenute dal
contribuente, ossia pagate direttamente dallo stesso. Si considerano, per altro, sostenute del contribuente anche le spese
rimborsate a fronte di contributi o premi per i quali non
spetta la detrazione dimposta, oppure non siano detraibili dallimponibile.Per esempio spese rimborsate in forza
di polizze sanitarie di origine assicurativa.
Pertanto, le spese mediche rimborsate dalle societ di
mutuo soccorso non possono essere indicate quali oneri
detraibili nella dichiarazione dei redditi dei soci, in quanto sia i contributi associativi che i contributi versati ai
fondi sanitari sono agevolati. Ovviamente, detraibile,
nei limiti sopra ricordati, la parte della spesa non rimborsata. Ricordiamo che per i fondi sanitari occorre
prestare una particolare attenzione a quanto indicato dal
datore di lavoro nel modello Cud.

DOCUMENTI DA ALLEGARE
AI MODULI

SOCI E SUSSIDI ANNO 2008 (in euro)


Iscritti
3.292
1.532
4.014
6.751
2.284
2.356
6.167
6.234
5.352
2.130
785
7.150
8.090
3.418
8.674
4.103
8.260
1.402
4.290
86.284

Sussidi
645.394
193.238
595.309
912.467
210.956
326.497
964.425
533.328
663.993
300.936
106.593
935.073
1.443.978
484.864
1.391.442
528.783
547.108
192.398
514.176
11.490.956

A cura di Marco Ruggeri

Tutti i documenti devono essere in originale o fotocopie autenticate dalle nostre sedi.
I seguenti documenti possono essere sostituiti con il modulo per la dichiarazione di notoriet da autenticare presso
le nostre sedi Regionali:
Lo stato di famiglia attestante il grado di parentela
con il socio.
La dichiarazione sostitutiva di atto notorio, comprovante la mancanza di reddito personale superiore al
limite massimo previsto dalle vigenti norme fiscali per
essere considerati a carico.
La residenza.
Comunque la Societ pu richiedere al socio o direttamente agli enti competenti tutta la documentazione che
riterr opportuna, a conferma della validit del sussidio
richiesto.

Regione
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte Valle dAosta
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Veneto
Totale

febbraio

21

IL TRENO

duemilanove

NASCITE
Il Cr Abruzzo e i soci
di Fossacesia
esprimono vivissime
felicitazioni alla socia
collaboratrice, neo
mamma, Monica
Paolucci e
al pap Stefano
Luciani per la nascita
del primo erede Luca
Ettore.
Congratulazioni
anche alle nonne Iole
ed Elvira, nonch a
nonno Antonio
Paolucci.
Pap Nicola Lasala,
nostro socio, la
mamma Niska
Boscolo annunciano
con gioia la nascita
di Michele.
Felicitazioni per il
lieto evento dal Cr
Veneto.
nato Diego!
Felicitazioni dal
presidio territoriale di
Catanzaro al socio
Angelo Mazza,
dipendente delle
Ferrovie della
Calabria, ed alla
moglie Luigia.
nata Valentina!
Alla mamma Chiara
Montrucchio e al
pap Fabrizio gli
auguri vivissimi di
tanta felicit dai
colleghi della
Cooperativa Gruppo
Azzurro e dal Cr del
Piemonte e Valle
dAosta.

a cura di Mara Albertini

Per la gioia di
mamma Rina e pap
Paolo Scaletta nata
Viviana. Vivissimi
auguri dal Cr
Abruzzo.
La famiglia del socio
Cesare Massai, della
Lfi di Arezzo, stata
allietata dalla nascita
di Sara. Alla mamma
Silvia, al pap e alla
sorellina Giulia gli
auguri dei colleghi,
del rappresentante,
dei soci e del Cr
Toscana.
nata Giada! Al
nonno Matteo Ceddi
gli auguri vivissimi
dai soci e dal Cr del
Piemonte e Valle
dAosta.
Pap Francesco
Ulisse Mallamo e
mamma Rosaria
Modica annunciano
con gioia la nascita
del piccolo Davide.
Felicitazioni dal Cr
Calabria ai neo
genitori.
Il Cr Abruzzo e i soci
di Fossacesia,
esprimono vivissime
felicitazioni alla socia
Marcella Luciani, al
febbraio

IL TRENO

22

duemilanove

consorte Emiliano e
al fratellino Danilo
per la nascita di
Dalila che ha
arricchito la famiglia.
nato Paolo Tusini
nipote di Aurelio
Conte, nostro socio,
e di Emilia Ciavarella.
I nonni augurano ai
genitori e al nipotino
un felice, magico e
prosperoso 2009.
Il pap Gianluca
Giuliani, dipendente
Trambus, Deposito
Porta Maggiore e la
mamma Cinzia
Alfieri annunciano
con gioia la nascita
di Giulia.
nato Mauro per la
gioia di pap Luigi
Bruno, dipendente
delle Ferrovie della
Calabria, e di
mamma Giuseppina.
Felicitazioni ai neo
genitori dal presidio
territoriale di
Catanzaro.
arrivato Simone
Armando ad allietare
la casa del socio
Romano Luca e di
mamma Daniela.
Tantissimi auguri dal
presidio territoriale di
Catanzaro ai neo
genitori.
nato Giovanni! Al
pap nostro socio
Paolo Meozzi, della
Lfi di Arezzo, e alla
mamma Elena
vanno le felicitazioni
del Cr Toscana e di
tutti i colleghi.
Con viva emozione i
soci del deposito
locomotive di Verona
ed il Cr Veneto
partecipano alla gioia
di Raffaele Castaldo
e Katiuscia Sodano
per la nascita della
piccola Sara
augurando tanta
serenit e felicit.
Mamma Maria
Tadiello, nostra
socia, pap Pietro
Federico Sacchi
annunciano con gioia
la nascita di Martina.
Felicitazioni per il
lieto evento da
Legacoop Veneto e
dal Cr Veneto.
Il pap Andrea
Tessaro, nostro
socio, la mamma
Federica Messina e
la piccola Beatrice
sono lieti di
annunciare la nascita
di Pietro.
Felicitazioni dal Cr
Veneto.
Lorenzo Amadon
annuncia la nascita
del fratellino

Federico! Il Cr del
Piemonte e Valle
dAosta, a nome dei
soci, festeggia il
lieto evento e
augura loro, al pap
Davide, alla
mamma Veronica
Ziniti e ai nonni
Guido e Graziella un
futuro di tanta
felicit.
nata Ludovica!
Auguri vivissimi ai
neo genitori Fabio
Di Cocco, nostro
socio, e mamma
Daniela, al nonno
Domenico
Salvatore, nostro
socio, dal Cr
Abruzzo.

ALLORI
Congratulazioni
vivissime alla neo
dottoressa Maria
Colaianni, figlia del
socio Stefano, per
aver conseguito la
laurea in Scienze
delleducazione
allUniversit di Bari
con 110 e lode e
plauso accademico.
Complimenti
vivissimi al neo
dottore e nostro
socio Antonio Di
Michele dal
personale della Gtm
e dal Cr Abruzzo per
il conseguimento
della laurea.
Congratulazioni dal
Cr Veneto alla
dottoressa Chiara
Da Ronche, figlia
del socio Fausto,
macchinista di
Trenitalia, per aver
brillantemente
conseguito la laurea
specialistica in
Scienze e Tecniche
del Teatro
allUniversit Iuav
di Venezia.
Ha conseguito la
laurea specialistica in
Ingegneria gestionale
Annarita Loseto,
figlia di Nicola
agente delle Ferrovie
Appulo Lucane.
Congratulazioni dai
genitori e dal fratello
alla neo dottoressa.
Congratulazioni dal
pap Attilio, dalla
mamma Loredana ed
dal fratello Raffaele,
alla neo dottoressa
Anna Pedale per
aver conseguito la
laurea in Ingegneria
informatica e
dellautomazione
allUniversit
Politecnico delle
Marche.
Si brillantemente
laureata
allUniversit di
Palermo in Scienze

psicologiche
Giovanna
Diliberto, figlia del
socio Enrico Capo
tecnico di RFI del
tronco di Augusta.
Congratulazioni alla
neo dottoressa dal
Cr Sicilia.
Congratulazioni
vivissime al neo
dottore Giuseppe
Tatarella, figlio del
socio Salvatore, per
aver conseguito
brillantemente la
laurea triennale in
Scienze del
turismo allUniversit
La Sapienza di
Roma, con 110 e
lode. Auguri da
mamma Caterina,
dal pap, dai fratelli
Anna e Mario e da
tutti gli amici.
Congratulazioni alla
neo dottoressa
Elisabetta
Calandro, figlia del
socio Raffaele della
stazione Fs di
Brindisi, per aver
conseguito la laurea
in Conservazione dei
beni culturali con 110
e lode.
Congratulazioni
vivissime alla neo
dottoressa Sabrina
Scognamiglio,
figlia del socio
Liberato, per aver
conseguito la laurea
di II livello in
Managment
aziendale
internazionale con
110 e lode.

FIORI
DARANCIO
Il 23 agosto 2008 si
sono uniti in
matrimonio Anna
Chierchia, figlia del
socio Giuseppe, ed
Enrico Alfano.
Felicitazione ai
novelli sposi dal Cr
Campania.

PER NON
DIMENTICARE
Il Cr Puglia, i
collaboratori, le
impiegate e i soci
esprimono le pi
sentite condoglianze
al socio macchinista
di Trenitalia
Francesco Cantore
per il decesso della
moglie Elena.
Il Cr Toscana e i
soci esprimono le
pi sentite
condoglianze al
socio Marcello
Mascalchi,
responsabile dello
sportello soldale di
Arezzo, per la
scomparsa della
cara mamma.

I colleghi
dellAutolinee
regionali pubbliche
abruzzesi e il Cr
Abruzzo, esprimono
le pi sentite
condoglianze al socio
Rocco Del Romano
per la scomparsa del
caro padre Tonino.
scomparsa, dopo
una lunga malattia,
Giselda mamma di
Adriana, moglie del
presidente del Cr
Veneto Pietro
Salvador. Il CdA, il
Cr Veneto ed i
collaboratori,
stringendosi attorno
alla famiglia,
esprimono le pi
sentite condoglianze.
Il presidente
nazionale e il CdA
della Cesare Pozzo,
esprimono sentite
condoglianze a
Nicolasante De
Feudis, vice
presidente del Cr
Puglia, per la perdita
della cara mamma
Carmela.
mancata allaffetto
dei suoi cari Palmina
De Luca, moglie del
socio Gennaro
Diodati. Le pi
sentite condoglianze
da parte dei soci,
dirigenti e
collaboratori del Cr
Lazio.
Il Cr Piemonte e
Valle dAosta si
stringe
affettuosamente al
socio Lorenzo
Bussolo della Lega
delle Cooperative del
Piemonte, per la
perdita del caro pap
e pore le pi sentite
condoglianze.
I colleghi
dellAutolinee
regionali publiche
abruzzese e il Cr
Abruzzo esprimono le
pi sentite
condoglianze alla
nostra socia Giuliana
Cesari per la perdita
della cara mamma
Clara.
Allet di 61 anni,
dopo una lunga
malattia sopportata
con grande dignit, ci
ha lasciati il socio
Ernesto Biamonte,
capostazione in
pensione delle
Ferrovie della
Calabria. Salvatore
Cristofaro, i
responsabili del
presidio territoriale di
Catanzaro, il Cr
Calabria esprimono
le pi sentite
condoglianze alla
moglie Sara e ai figli
Antonio e Giuseppe.

PIEMONTE
VALLE DAOSTA
10128 TORINO
Via Sacchi, 2 bis
011/545651
011/5579272
Fax 011/5189449
959/23835
luned - marted
e gioved
8.30-12.30/14.30-17.00
mercoled 8.30-12.30
venerd
8.30-12.30/14.30-16.00
15100 ALESSANDRIA
c/o Dlf
0131/252079
959/32440
marted e gioved
9.00-11.00
11100 AOSTA
Strada Paravera, 3
c/o Dlf
0165/44117
339/8529637
marted 9.00-12.00
gioved 15.00-18.00
28041 ARONA
Via Largo Duca di Aosta, 1
c/o Dlf
e Fax 0322/240270
3395073994.
marted 9.00-11.30
12100 CUNEO
Via XXIV Maggio
c/o Dlf
0171/690458
959/42356
marted e venerd
10.00-12.00
28100 NOVARA
Via L. da Vinci, 16/A
c/o Dlf
0321/692698
959/55407
marted e venerd
10.00-12.00
10043 ORBASSANO
Via Giolitti, 6
339/8802801
338/1927025
marted e gioved
16.30-18.00
PUGLIA
70122 BARI
Via Beata Elia
di San Clemente, 223
e Fax 080/5211661
080/5243662
Fax 080/5730206
luned - mercoled
e gioved
9.00-13.00/15.00-17.00
marted e venerd
9.00-13.00

70051BARLETTA
Via Monfalcone,62
0883/534139
marted e gioved
10.00-12.00
72100 BRINDISI
Via Appia Scalo merci
c/o Pal. D.C.O.
0831/560213
luned e venerd
9.30-12.30
71100 FOGGIA
Via Campanile, 11
e Fax 0881/776729
lunedi - martedi
mercoledi e venerdi
10.00-12.00
giovedi 15.00-17.00
73100 LECCE
Via A. Diaz, 56
0832/244865
mercoled 10.30-12.30
gioved 16.00-18.00
venerd 10.30-12.30
74100 TARANTO
Via Mercantile, 13
c/o Dlf
099/4704465
luned 8.30-10.30
mercoled 16.30-18.30
venerd 8.30-10.30
SARDEGNA
07100 SASSARI
Corso Vico, 2
079/236394
Fax 079/2010241
da luned a gioved
9.00-12.00
venerd 10.00-12.00/
16.00-18.30

92100AGRIGENTO
Via delle Torri, 1
c/o Dlf
0922/25269
807/59
mercoled 16.00-18.00
93100CALTANISSETTA
Via A. De Gasperi
c/o Dlf
0934/531379
Fax 0934/584552
856/379
marted - gioved
10.00-12.00
95131CATANIA
Via DAmico, 160
095/530113
luned - mercoled venerd 9.00-12.00
marted - gioved
16.00-18.30
98123 MESSINA
Via La Farina, isol. 278
090/770119
904/804/6748
da luned a gioved
9.00-12.00
venerd 9.00-12.00
16.00-18.00
97015 MODICA (RG)
Via Dente Crocicchia, 7
c/o Giorgio Bellia
333.3133691
0932/945578
gioved 9.00-12.00
96100 SIRACUSA
Via Reno, 39 c/o Dlf
0931/463531
luned - mercoled venerd 9.00-12.00

09100 CAGLIARI
Via Mameli, 47
e Fax 070/658418
da luned a gioved
9.00-12.00
venerd 10.00-12.00/
16.00-18.00

91100 TRAPANI
P.za Ciaccio Montalto
c/o Autostazione Ast
Stazione Fs
0923/23222
da luned a sabato
9.00-12.00

08100 NUORO
Localit Prato Sardo
0784/290803
marted e gioved
16.00-18.30

TOSCANA
50123 FIRENZE
Via degli Orti Oricellari, 34
055/211806
055/2658106
Fax 055/296981
da luned a venerd
9.00-12.00
luned e mercoled
14.00-17.00

09170ORISTANO
Via Sardegna, 126
mercoled 16.30-18.30
gioved 10.30-12.30
SICILIA
90133 PALERMO
Via Torino, 27/D
091/6167012
Fax 091/6177524
904/804/3913
da luned a gioved
9.00-12.30/15.00-17.00
venerd 9.00-12.30

52100 AREZZO
Via Guido Monaco, 65
0575/401054
luned - marted gioved 10.30-12.30
mercoled - venerd
16.00-18.00
54033 CARRARA
c/o Legacoop
3357440098
c/o Cgil
3356733899
mercoled 17.00-19.00

57023 CECINA
P.za Stazione, 1
c/o Dlf
335/7658061
gioved 16.00-17.30
53044 CHIUSI
Via F. Filzi, 7
Stazione c/o Dlf
venerd 9.30-11.30
58100 GROSSETO
Via Mameli, 24 - c/o Dlf
348/1153025
mercoled 9.00-12.00
57121 LIVORNO
Stazione FS c/o Cgil
329/4151127
sabato 9.30-11.00
56100 PISA
Via F. Corridoni, 92
050/2200210
marted 15.30-17.30
mercoled - venerd
9.30-12.30
51100 PISTOIA
Stazione Fs
Sala Personale
viaggiante
313/8273245
328/8396816
marted 16.00-18.00
53100 SIENA
P.le F.lli Rosselli
348/1153023
luned 16.00-18.00
gioved 11.00-12.00
TRENTINO
ALTO ADIGE
39100BOLZANO
Piazza Verdi, 15 int. 4
0471/300189
Fax 0471/309589
da luned a venerd
9.00-12.000
pomeriggio su
appuntamento

06124 PERUGIA
P.za Vittorio Veneto, 1
c/o Dlf
345/3989804
marted 10.00-12.00
gioved 16.00-18.00

le nostre sedi

MOLISE
86100 CAMPOBASSO
Via Garibaldi, 67/69
0874/482004
Fax 0874/494098
da luned a venerd
8.30-13.30
marted e gioved
15.00-17.30

05100 TERNI
P.za Dante, 2
c/o Filt-Cgil
e 0744/494475
813/475
luned 16.00-18.00
venerd 10.00-12.00
VENETO
30171 MESTRE
VENEZIA
Via Dante, 106
041/926751
Fax 041/5387659
934/834/4122
luned 14.30-17.30
da marted a venerd
9.00-12.00
35100 PADOVA
Via Jacopo DAvanzo, 4
c/o Dlf
049/8224443
049/656037
Fax 049/8763815
934/842/4443
luned e mercoled
9.00-13.00
37138 VERONA
P.zale XXV Aprile
c/o Stazione Fs
Porta Nuova
045/8004857
Fax 045/8022570
933/3608
luned e marted
8.30-12.30
36100 VICENZA
c/osalaRsuStazioneFs
333/1641093
0444/547484
Fax 0444/321720
mercoled 10.00-12.00

39012 MERANO SINIGO


c/oMemc
3472303868
mercoled
16.00-18.00
38100 TRENTO
Via Andrea Pozzo, 4
c/o Atrio Stazione
Autocorriere
0461/233437
da marted a gioved
9.00-12.00
venerd 14.30-17.30
UMBRIA
06034FOLIGNO
Via Nazario Sauro, 4/B
0742/342086
Fax 0742/349043
luned 15.30-18.30
da marted a venerd
8.30-12.30

febbraio

23

IL TRENO

duemilanove

IL TRENO In caso di mancato recapito inviare al CMP/CPO di Milano Roserio per la restituzione al mittente previo pagamento resi.
Periodico della Societ nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo - 20124 Milano - Via San Gregorio 48 - Registrato dal Tribunale di Milano al n. 159 del 13.4.1979

febbraio

IL TRENO

24

duemilanove