Sei sulla pagina 1di 24

3/2009

VIAGGI NEL MONDO DELLA MUTUALIT

PERIODICO DELLA SOCIET NAZIONALE DI MUTUO SOCCORSO CESARE POZZO

ANNO XXXI (189) N. 3 - Giugno 2009

In caso di mancato recapito inviare al CMP/CPO di Milano Roserio


per la restituzione al mittente previo pagamento resi

Via San Gregorio 48 - 20124 Milano

Assemblea Nazionale di Milano


Approvati il Bilancio e le modifiche regolamentari
Ratificate tre prestazioni aggiuntive

Sussidi straordinari per i soci dellAbruzzo


NUOVA SEDE PER LA BIBLIOTECA
BANDI SUSSIDI ALLO STUDIO 2008-2009

giugno

IL TRENO

duemilanove

le nostre sedi
telefono
telefono FS
orari

SEDE
NAZIONALE
20124 MILANO
Via S. Gregorio, 48
02/66726.1
Fax 02/66726313
da luned a gioved
8.30-12.30/13.30-17.30
venerd
8.30-12.30/13.30-16.00
www.mutuacesarepozzo.org
ABRUZZO
65124 PESCARA
Via Grotte del Cavallone, 11
085/4212152
Fax 085/4226442
luned e gioved
15.00-18.30
marted - mercoled venerd 9.00-13.00
66034 LANCIANO (CH)
Via Arco della Posta, 1
c/oCgil
0872/714244
Cell. 3280925092
gioved 16.30-18.30
67039SULMONA(AQ)
Via AlessandroVolta,2b
c/o Dlf
0864/31191
Fax 0864/31522
970/834/367
gioved 16.00-18.00

88046 LAMEZIA TERME


NICASTRO
Via Aldo Moro, 33
c/o Sede Anlafer
0968/25234
Fax 0968/447474
luned e mercoled
10.00-12.00
CAMPANIA
80142 NAPOLI
Via Enrico Cosenz, 13
081/261568
Fax 081/289535
985/885/4675
da luned a venerd
9.00-12.30
luned e mercoled
13.30-17.00
80142 NAPOLI
Stazione Fs
c/o Filt Cgil
313/8274887
mercoled 10.00-12.00
83100 AVELLINO
ContradaValleMecca,14
c/o Cooperativa Aquilone
e Fax 0825/22942
venerd 17.00-18.00

64100 TERAMO
Via Flajani, 6
c/o Sede
Federconsumatori
0861/212233
340/2969270
mercoled 16.00-18.00

82100 BENEVENTO
Piazza Colonna
Stazione FS - c/o Dlf
0824/50398
985/834/444
marted e venerd
9.30-11.30

66054 VASTO (CH)


Via Bengasi
c/o CNA
0873/69000
Fax 0873/370357
338/4899198 - 330/919330
gioved 16.30-18.30

81100 CASERTA
Via Verdi, 23 - c/o Dlf
0823/356646
3389761339
gioved 9.30-11.30

BASILICATA
85100 POTENZA
Viale Unicef
c/oCentroComm.Galassia
0971/58791
Fax 0971/58914
luned e mercoled
9.30-13.00/14.30-17.00
marted e venerd
9.30-13.00
75100 MATERA
Via Nazionale
c/o Stazione Fal Villalongo
gioved 9.00-11.00
CALABRIA
89127 REGGIOCALABRIA
Via Caprera, 8
0965/331960
Fax 0965/814305
da luned a gioved
9.00-12.30/14.00-17.00
venerd
9.00-12.30/14.00-15.00
88100CATANZARO
ViaD.MarincolaPistoia,337
e Fax 0961/753374
luned, mercoled e
venerd 9.30-12.00

giugno

IL TRENO

87100 COSENZA
Via XXIV Maggio, 74/D
0984/412790
da luned a gioved
9.00-12.00
venerd 16.00-18.00

duemilanove

84100 SALERNO
Via San Mobilio, 174
e Fax 089/250740
luned 16.30-18.30
venerd 16.30-18.30
80057 SANTANTONIO
ABATE(NA)
Zona Stabiese
Via Stabia, 170
335/1398209
luned - mercoled venerd 18.00-20.00
80067 SORRENTO
P.zza Matteotti. 1
328/0317017
Michele Cannavacciuolo
luned e venerd
16.30-18.30
EMILIA ROMAGNA
40121BOLOGNA
Via Boldrini, 18/2
051/6390850
Fax 051/6393659
da luned a venerd
9.00-13.00
mercoled 9.00-13.00/
14.00-16.00

29100 PIACENZA
Via Borghetto, 2/I
c/o Associazione Culturale
Citt Comune
da lunedi a venerdi
10.00-11.30
e Fax 0523/336948
Cell. 333/3778249
Palmiro Malacalza
42100 REGGIO EMILIA
Sala dirig. movimento ACT
1 binario Stazione
di Reggio Emilia
cell. 333/3778249
Palmiro Malacalza
1 e ultimo marted
di ogni mese 14.30-16.30
47900 RIMINI
Via Roma, 70
0541/703400
marted e venerd
9.30-12.00
gioved 15.30-17.30
FRIULI
VENEZIA GIULIA
34133 TRIESTE
Via Giustiniano, 8
040/367811
Fax 040/3726001
luned 9.00-12.30/
15.00-18.30
marted, mercoled e
venerd 9.00-12.30
gioved 15.00-18.30
33052 CERVIGNANO DEL
FRIULI (UD)
c/oScalo Fs Cervignano
F. Smistamento Fabbr. 3
accanto alla mensa
ogni 2 gioved del
mese 10.00-12.00
34074MONFALCONE
Via Re Teodorico, 1 - c/o Dlf
0481/44180
cell. 335/7655445
luned 11.00-12.00
gioved 17.00-18.00
33170 PORDENONE
Via San Francesco, 1/c
c/o Cooperativa Itaca
339/2654728
luned 10.00-12.00
gioved 16.00-18.00
33100 UDINE
Via della Cernaia, 2 - c/o Dlf
0432/592145
935/843/2145
luned 15.00-17.00
mercoled e venerd
10.00-12.00
LAZIO
00184 ROMA
Via Cavour, 47
06/47886742
06/4815887
Fax 06/47886743
da luned a gioved
9.00-13.00/13.30-17.30
venerd 9.00-13.00
03032 ARCE
Stazione Fs
c/o Ass. La Lanterna
0776/1721259
345/2298864
marted 15.00-17.00
gioved 9.00-11.00

03043 CASSINO
Via Virgilio, 66
0776/1721259
345/2298864
1 marted del mese
9.00-11.00

22100 COMO
P. le Gerbetto, 1
c/o Staz. Borghi Fnm
e Fax 031/243304
luned e mercoled
15.00-18.00

00053 CIVITAVECCHIA
Viale Baccelli, 204
c/o Dlf
0766/506442
970/855/442
marted e venerd
10.00-12.00

26100 CREMONA
Via Della Vecchia Dogana, 4
c/oAnmic
0372/450681
Fax 0372/800364
marted e gioved
9.00-12.00

01100 VITERBO
Via Trento, 1 - c/o Dlf
0761/342750
marted e venerd
9.30-11.30

21013 GALLARATE
Via Beccaria, 3
c/o Dlf
0331/771627
841/328/428
gioved 15.30-17.30

LIGURIA
16122 GENOVA
Via E. De Amicis, 6/2
010/5702787
Fax 010/5452134
luned e venerd
9.00-12.30
marted e gioved
14.30-17.30
mercoled
9.00-12.30/14.30-16.30
17031 ALBENGA
Stazione Fs - c/o Dlf
0182/541996
821/361
gioved 16.00-18.00
19100 LA SPEZIA
Via F.lli Rosselli, 8
c/o Sms Unione Fraterna
0187/778481
marted 16.00-18.00
17100 SAVONA
P.za delle Nazioni, 7/R
019/807865
marted 16.30-18.30
venerd 10.00-12.00

23900 LECCO
Piazza Lega Lombarda, 1
c/o Dlf
0341/352022
821/216
Fax 0341/361259
marted 11.00-13.00
21016 LUINO
Viale delle
Rimembranze,6
c/o Societ Operaia
di Mutuo Soccorso
e Fax 0332/530737
luned 16.00-18.00
46100 MANTOVA
Viale Pitentino, 1
c/oFAST
0376/400407
933/830/407
gioved 8.30-10.30
27100 PAVIA
P.le Stazione, 10
c/o Dlf
e Fax 0382/539596
luned 15.00-17.00

16043 SESTRILEVANTE
Via Eraldo Fico
c/oPuntoincontroCoop
0185/43206
mercoled 9.30-11.30
18039 VENTIMIGLIA
P.za XX Settembre, 8
c/o Croce Verde Intemelia
0184/235379
marted 16.00-18.00

23100 SONDRIO
Via Lavizzari, 4
c/o Soc. Operaja Sondrio
e Fax 0342/513209
luned
10.00-12.30/17.30-19.00
P.le Bertacchi, 1
c/o Circolo Dlf
e Fax 0342.200195
gioved 14.30-17.00

LOMBARDIA
20125 MILANO
Viale Lunigiana, 19
02/66989923
Fax 02/66989928
luned - marted gioved
9.00-12.30/13.30-17.00
mercoled 9.00-12.30
venerd
9.00-12.30/13.30-15.00
24126 BERGAMO
Via Autostrada, 3
c/o Anmic
035/315339
Fax 035/4247540
luned 15.00-17.00

27058 VOGHERA
Via XX Settembre, 92
c/oSms
e Fax 0383/645149
mercoled 15.00-18.00

25122 BRESCIA
Via Solferino, 6/C
e Fax 030/2400321
luned 10.30-12.30
mercoled 15.00-17.00

MARCHE
60125 ANCONA
Via G. Marconi, 227
071/43437
Fax 071/2149015
luned e gioved
15.00-18.00
marted - mercoled venerd 8.30-12.30
60044 FABRIANO
c/o Ufficio informazioni
Stazione FS
0732/24256
mercoled 9.00-12.00

Traghettatori

Economia sociale

di solidariet

e concorrenza

di Giovanni Sica

di Placido Putzolu

pagina

verso la
mutua
d e l
futuro

sommario

trac
ce e
perc
orsi

pagina

Continuit

Modifiche al Regolamento

tra generazioni

pagina

10

di Antonio Delle Monache


pagina

Una Mutua in salute


di Sara Pigliapoco
pagina

a t t
u a l
i t

Arrivederci

Casa mutua

Stefania

a cura di Marco Ruggeri

di Mario Fratesi

pagina

pagina

16

13
La piazza

La bacheca
pagina

a cura di Mara Albertini

14

pagina

18

Sussidi allo studio


Bandi 2008-2009
pagina

19

Per
io d ic
ll a
o de

Soc

IL TRENO
ie t

naz

io n

a le

ut
di m

oc
uo s

cor

so

Cesare Pozzo

VIAGGI NEL MONDO DELLA MUTUALIT

giugno

IL TRENO

duemilanove

trac
ce e
perc
orsi

Traghettatori di solidariet
C on lapprovazione unanime della relazione programmatica e finanziaria del Consiglio
di Amministrazione da parte dellAssemblea nazionale dei delegati dei soci di maggio a
Milano, la Cesare Pozzo si appresta a cambiare volto. Ci sono voluti quattro anni di
intenso lavoro e la proficua collaborazione dei dirigenti regionali, dei collaboratori e dei
dipendenti per realizzare il progetto di ammodernamento della nostra complessa impresa sociale. Due le grandi questioni poste allattenzione del dibattito assembleare: la
creazione di un nuovo ramo dimpresa e la governance della Mutua. Entro la fine del
2009 lattivit mutualistica sar scissa in due tronconi: da un lato la Mutua tradizionale con
le sue adesioni individuali; dallaltro, la Mutua dei fondi sanitari integrativi di origine
negoziale. Si tratta di creare un ramo dimpresa dedicato esclusivamente alla gestione dei
Due le grandi questioni poste
fondi sanitari integrativi che sar il completamento della gestione contabile separata che gi da tempo pratichiamo per i fondi sanitari. Si completa
allattenzione del dibattito assembleare: la creazione
cos quanto previsto dal protocollo dintesa siglato a fine 2008 tra la
mutua francese Harmonie Mutuelles e la Cesare Pozzo ed avallato dalle rispettive Fededi un nuovo ramo dimpresa
razioni nazionali: un grande progetto, il primo nel suo campo,
di collaborazione internazionale tra le Mutue europee che ci
e la governance della Mutua
consentir di essere presenti sul mercato italiano dei fondi sanitari collettivi ed individuali con adeguate disponibilit economiche e commerciali ed influenzer, al tempo stesso, il dibattito
politico della Commissione Europea sulla necessit di varare lo
Statuto della Mutualit Europea. Resta da valutare, con la partecipazione auspicabile del Consorzio Mu.Sa. e della Cooperazione sociale, lo strumento giuridico pi appropriato per superare i limiti della legislazione europea alla cooperazione tra le
mutue per unire esperienze, mezzi e capacit allo scopo di servire meglio i soci. Inoltre
lassemblea nazionale ha valutato positivamente lattuale sperimentazione delle Macroaree come risposta progettuale mutualistica in risposta al federalismo sanitario regionale.
Saranno utili per pianificare i fondi sanitari territoriali aperti con nuove prestazioni erogabili sulla base delle richieste e dei comportamenti di consumo sanitario sovraregionale.
Il patto mutualistico dellaiuto reciproco, che intere generazioni di mutualisti hanno rinnovato e consolidato attraverso il progetto storico della Cesare Pozzo, ancora attuale.
Occorre continuare a traghettare questa esperienza di solidariet alle giovani generazioni
che occorre coinvolgere nella gestione diretta della Mutua. Saper innovare nel rispetto
della tradizione sempre stata la forza della Cesare Pozzo ed anche lultima assemblea
nazionale ha dimostrato di essere allaltezza di questo compito.
di Giovanni Sica

ILTRENO
VIAGGI NEL MONDO
DELLA MUTUALIT

Periodico della
Societ nazionale
di mutuo soccorso
Cesare Pozzo
aderentealla
Fimiv (Federazione
italiana mutualit
integrativa volontaria)
della
Lega nazionale
cooperative e mutue

giugno

IL TRENO

duemilanove

Giornale fondato da
Giuseppe De Lorenzo
Direzione Redazione
Amministrazione
20124 Milano
Via San Gregorio, 48
Tel. 02/66726.1
Fax 02/66726313
e-mail:
iltreno@mutuacesarepozzo.it

Registrato dal Tribunale


di Milano
al n. 159
del 13 aprile 1979
Direttore responsabile
Placido Putzolu

Capo redattore
Leonardo Cordone
Segretaria
di redazione
Mara Albertini

Direttore editoriale
Giovanni Sica

Progetto grafico
Studio grafico
Orecchio acerbo

Coordinatore editoriale
Antonio Delle Monache

Impaginazione
Franco Armiraglio

trac
ce e
perc
orsi

Economia sociale e concorrenza


L e imprese delleconomia sociale non debbono andare soggette alla stessa interpretazione delle regole di concorrenza delle altre imprese e necessitano di un
quadro giuridico certo, basato sul riconoscimento dei loro specifici valori, che
permetta loro di operare su un piano di parit rispetto alle altre imprese.
quanto ha affermato il Parlamento europeo il 19 febbraio, nellapprovare quasi
allunanimit il Rapporto sulleconomia sociale della Commissione per loccupazione e gli affari sociali, relatrice leuroparlamentare Patrizia Toia. Cooperative, mutue, associazioni, imprese, organizzazioni sociali e fondazioni, secondo il
documento, contribuiscono a un modello economico sostenibile in cui gli individui sono pi importanti del capitale. Patrizia Toia, intervenuta allassemblea
Importante risoluzione del
di bilancio della Cesare Pozzo, ha ricordato come la risoluzione del Parlamento Ue chieda alla Commissione di riaprire il
Parlamento Europeo per dare una misura al valore aggiunto
dossier sullo statuto della mutua europea e ha ripreso con enfasi il tema della libert dimpresa e della concorrenza, particolarmente sentito,
sociale che le mutue esprimono
nel nostro paese, nel settore della sanit integrativa. A tale riguardo, afferma la
risoluzione, occorre dare una misura al valore aggiunto sociale che le mutue
esprimono, non quantificabile con i comuni sistemi di
contabilit, ben sapendo che il modello di impresa che
esse rappresentano non pu essere identificato n sulla
base delle sue dimensioni, n del settore di attivit, bens
sulla base del rispetto di valori comuni come il primato
della democrazia, della partecipazione degli attori sociali,
della persona e degli obiettivi sociali sul capitale, la difesa
e lapplicazione dei principi di solidariet e responsabilit,
la conciliazione degli interessi degli utenti con linteresse
generale, il controllo democratico da parte dei suoi membri. Come le altre
imprese, anche le mutue devono essere concorrenziali ed affrontare le sfide poste dalla mondializzazione delleconomia, dallinternazionalizzazione degli scambi, dalle concentrazioni o dalle innovazioni tecnologiche. Sebbene la libert di
svolgere determinate attivit in forma mutualistica sia riconosciuta in molti stati
membri e sebbene le mutue beneficino della libert di stabilimento prevista dal
trattato, la diversit delle disposizioni nazionali in materia ostacola in pratica lo
sviluppo dellattivit mutualistica su scala europea. Si tratta di un importante pronunciamento che va ricordato in tutte le occasioni, laddove questo nostro valore aggiunto sociale non viene sufficientemente considerato.

di Placido Putzolu

Hanno collaborato:
Mara Albertini
Antonio Delle
Monache
Mario Fratesi
Luciano Giorgetti
Giacomo Lucia
Rodolfo Margheritino
Cosimo Mellone
Sara Pigliapoco
Marco Ruggeri
Santo Russo
Gianluca Santoni
Franco Tossani
Gianni Ursini

Stampa
Fratelli Spada Spa
Ciampino (Roma)

Foto di
Bonaventura Pelucchini

Tiratura
85.000 copie
Giugno 2009 (189)
Chiuso in redazione
il 15 giugno 2009

giugno

IL TRENO

duemilanove

verso la
mutua
d e l
futuro
ASSEMBLEA NAZIONALE: APPROVATI IL BILANCIO 2008 E LE MODIFICHE REGOLAMENTARI

Continuit tra generazioni


di Antonio Delle Monache

T raghettatori di solidariet tra generazioni, questo lo slogan che questanno ha caratterizzato lassemblea nazionale dei deletradizionale da quella dei fondi
gati dei soci che si
sanitari e la definitiva introduzione delle sulle Macroaree sono tenuta a Milano il 29 e
30 maggio nel salone
liberty della storica Casa dei Ferrovieri.
i prossimi obiettivi della Mutua
Uno slogan ripreso dal presidente Giovanni
Sica nella relazione programmatica e finanziaria del Consiglio di Amministrazione ricordando che la storia e la longevit della
nostra Mutua gi sinonimo di garanzia e
di continuit del progetto mutualistico dei
suoi valori intergenerazionali, ma anche del
suo patrimonio sempre pi accresciuto nel
tempo. Giovanni Sica ha concluso il suo
intervento affidando, a nome del CdA,
Separazione dellattivit

allassemblea dei delegati un disegno strategico ampio, complesso e anche urgente


da avviare considerato il contesto sociale,
economico e politico del nostro Paese. E
cio quello di procedere ad una separazione dellattivit tradizionale da quella dei fondi sanitari e di istituire una nuova governance basata sulle Macroaree.
Al vice presidente Diego Lo Presti spettato il compito di illustrare i dati del Bilancio
di Missione (che sar pubblicato integralmengiugno

IL TRENO

duemilanove

te sul prossimo numero di questo giornale),


mentre il presidente del Collegio Sindacale
Francesco De Paolo ha letto la relazione sul
bilancio consuntivo del 2008. Il dottore commercialista e revisore contabile Ferdinando
Matera ha invece esposto i criteri e le verifiche dellasseverazione del bilancio sociale
2008. Da parte sua il direttore dellOfferta
Mutualistica Marco Ruggeri ha presentato
le modifiche al Regolamento Applicativo
dello Statuto proposte dal CdA. Il responsabile dellufficio Comunicazione Esterna,
Marco Grassi, ha illustrato in dettaglio i nuovi
strumenti e le azioni di comunicazione commerciale per il 2009 della Cesare Pozzo.
Diversi ed autorevoli gli ospiti italiani e stranieri intervenuti: Maurizio Ampollini, direttore del Centro di servizi per il volontariato della provincia di Varese (Cesvov); Federico Bendinelli, presidente del Campa di
Bologna; Pietro Giovannini, direttore della
Societ di mutua assistenza di Modena;
Americo Pagliara, presidente della Fondazione Cesare Pozzo, Placido Putzolu, presidente della Fimiv; Luc Roger e Patrick
Hugon, in rappresentanza della mutua francese Harmonie Mutuelles; Gianfranco Rossato, consigliere di amministrazione del
Consorzio Mu.Sa.; Kulmie Samantar, responsabile relazioni internazionali della Federazione delle mutue francesi; Patrizia
Toia, europarlamentare del PD.
Venticinque sono stati, infine, gli interventi
dei delegati sugli argomenti allordine del
giorno e quelli proposti nella relazione di
apertura del presidente Sica.
Lassemblea nazionale si conclusa con lapprovazione da parte dei delegati dei soci del
bilancio consuntivo 2008, di alcune modifiche al Regolamento e con la ratifica di tre
nuove prestazioni aggiuntive che pubblichiamo in dettaglio nelle pagine seguenti.

verso la
mutua
d e l
futuro

I protagonisti dellassemblea nazionale


A cura di Giacomo Lucia, Rodolfo Margheritino e Cosimo Mellone dellArea Organizzazione

L assemblea nazionale dei delegati dei soci stata


aperta il pomeriggio del 29 maggio da Franco Paglia
nella veste di socio con pi anni di iscrizione al Sodalizio presente ai lavori. Le prime votazioni hanno determinato la nomina di Ascanio Pagni a presidente
dellAssemblea e di Anna Simonutti a segretario dellAssemblea. Quindi sono stati nominati i componenti delle due commissioni: Pietro Toller, Antonio Russo e Nicola Vianello nella Commissione Verifica Poteri e Sebastiano Baudo, Fabio M. Capparoni e Guido Santoni nella Commissione Elettorale. Presenti allassemblea 78 soci delegati su un totale di 81 designati
nelle assemblee regionali. Interessanti sono alcuni dati
sui delegati elaborati dallArea Organizzazione. Ap-

pena 10 sono le donne delegate (12%) contro 71 uomini (88%). La divisione per et conta 6 delegati con
unet fino a 35 anni, 58 delegati con unet tra 36 e 60
anni e 17 con oltre 60 anni. Sulla base dellanzianiet di
iscrizione alla Mutua: il 15% iscritto da meno di 10
anni, il 30% da pi di 10 anni, il 34 % da pi di 20 anni
e il 21% da pi di 30 anni. Mentre per categorie di
appartenenza i delegati sono: 26 ferrovieri, 26 pensionati, 16 autoferrotranvieri, 9 cittadini, 1 marittimo
e 3 altre categorie. Infine la divisione per incarichi nella Mutua vede: 37 membri dei Consigli regionali, 25
collaboratori, 10 iscritti, 4 responsabili di Presidio
territoriale, 3 delegati con incarichi nazionali, 1 formatore e 1 promotore.

DELEGAZIONI REGIONALI
ABRUZZO
Vincenzo Di Michele
Loredana Palumbo
Renzo Re
BASILICATA
Giuseppe Santochirico
Enrico Tramutola
CALABRIA
Antonio Chirico
Alfredo Fusaro
G. Francesco Nicita
Giovanni A. Rocca
CAMPANIA
Mario Abagnale
Luigi Accurso
Alfonso Cuomo
Giosu Giangregorio
Antonio Russo
Giovanni Sica
EMILIA ROMAGNA
Fausto Bacchi
Sauro Corona
FRIULI VENEZIA GIULIA
Marino Rota
Paolo Sartori

LAZIO
Daniela Bentivoglio
Fabio Massimo Capparoni
Gianpiero Coletti
Franco Fini
Roberto Mezzetti
Giuseppe Proietti
LIGURIA
Giuseppe Bottino
Francesco Coniglio
Filippo Di Blasi
Giovanni Pullia
Loredana Vergassola
LOMBARDIA
Maurizio Bassini
Mariano Chierchia
Salvatore Gentile
Marino Santillo
Nicola Vianello
MARCHE
Guido Mantoni
MOLISE
Salvatore Casertano

PIEMONTE VALLE DAOSTA


Aurelio Baglione
Antonio Cavallaro
Antonio Costamagna
Gaetano De Ruvo
Giuseppe Gelsomino
Mario Tamalio
Guido Ziniti
PUGLIA
Rocco DAloia
Gerarda De Feudis
Nicolasante De Feudis
Michele Greco
Francesco Paolo Loconsole
Daniela Malerba
Nicola Marcotriggiani
Angelo Marzano
SARDEGNA
Ignazio Floris
Maria Marina Mariani
Antonia Nuvoli
SICILIA
Salvatore Balbo
Sebastiano Baudo
Salvatore Garraffa
Giacomo Costa
Sergio De Domenico

Giacomo Lucia
Giuseppe Marotta
Antonino Pavone
Salvatore Ponzini
TOSCANA
Donatella Arrighini
Riccardo Cerchiai
Giovanni Meccheri
Gianluca Santoni
TRENTINO ALTO ADIGE
Ascenzio Leotta
Ornella Pasetto
Renzo Polato
Pietro Toller
Giuseppe Zago
UMBRIA
Ezio Spigarelli
VENETO
Massimo Gianesini
Giuliano Girotto
Elisabetta Pin
Enrico Sorrentino

giugno

IL TRENO

duemilanove

verso la
mutua
d e l
futuro

C O N T I N UA N O A N C H E N E L L A N N O 2 0 0 8 I R I S U LTAT I P O S I T I V I D E L B I L A N C I O D E L L A C E S A R E P O Z Z O

Una Mutua in salute


di Sara Pigliapoco

Due indici particolarmente

I l bilancio della Cesare Pozzo relativo

allesercizio 2008 approvato dai delegati dellAssemblea nazionale di Milano, disignificativi: lincremento delle
mostra, come per gli anni
passati, unindiscussa soliimmobilizzazioni materiali e finanziarie e laumento
dit. Ci si evince in primis dallattivo patrimoniale; infatti, le imdi 1 milione e 800mila euro
mobilizzazioni materiali ed immateriali si
sono leggermente incrementate, nonostante
del patrimonio netto
la quota di ammortamento dellesercizio, in
seguito allesecuzione di importanti lavori
strutturali avvenuti sullimmobile di Via San
Gregorio, che avranno termine nel corso
dellanno 2009.
Per quanto riguarda lammontare delle immobilizzazioni finanziarie, questo aumentato di oltre 1 milione e 200 mila euro, nonostante landamento dei mercati non sia
stato particolarmente positivo nel corso di

tutto il 2008. Grazie alla consueta prudenza degli amministratori, il rendimento stato
comunque superiore allanno precedente di
circa 230 mila euro. Il portafoglio costituito quasi completamente da obbligazioni
e titoli di stato e copre interamente la riserva tecnica relativa allex art.17.
I crediti sono costituiti per oltre l80% da
contributi di competenza dellesercizio 2008,
gi riscossi per circa il 90% nei primi tre
mesi del 2009.
giugno

IL TRENO

duemilanove

I ratei e risconti attivi sono per la maggior


parte rappresentati da interessi attivi su titoli maturati al 31 dicembre 2008, ma che
verranno riscossi nellesercizio 2009.
Il patrimonio netto si incrementato di 1
milione e 800 mila euro per un considerevole aumento degli accantonamenti alle riserve, dando particolare rilevanza al fondo
garanzia sussidi fondi sanitari, accantonando
ben 350 mila euro ed istituendo un nuovo e
cospicuo fondo che stato indicato come
fondo sviluppo, pari a 952 mila euro.
Per quanto riguarda il fondo ex art.17, questanno la rivalutazione stata fatta utilizzando il tasso del 3%, aumentandolo cos
rispetto agli ultimi esercizi in cui la percentuale adottata era del 2,875%.
Passando al capitolo riguardante i fondi rischi, in questo esercizio se ne sono incrementati alcuni esistenti e creati di nuovi.
Nello specifico: il fondo rischi su titoli presente in bilancio al 31 dicembre 2007, pari a
685 mila euro, stato sciolto per ammortizzare parte delle perdite dovute alle forti oscillazioni del mercato; il fondo stesso stato
comunque incrementato nuovamente per
euro 604 mila. Inoltre, sono stati creati due
nuovi fondi: un fondo rischi welfare territoriale, prevalentemente legato al fondo Coopliguria, ed un fondo tutela inidoneit a garanzia della nuova ed importante neonata prestazione, che appunto la tutela inidoneit.
I debiti per sussidi sono costituiti per la
maggior parte da sussidi liquidati nei primi
tre mesi del 2009; limporto rimanente
formato da una stima di sussidi di competenza dellesercizio 2008, che si suppone di
liquidare durante tutto il 2009.
Le altre voci di debito comprendono i fornitori, collaboratori ed erario per ritenute
fiscali e previdenziali su dipendenti e collaboratori.

verso la
mutua
d e l
futuro

Per quanto riguarda il conto economico, i


contributi associativi sono aumentati, rispetto allesercizio precedente, di circa 2 milioni
e 788 mila euro, sia per effetto dellaumento
della quota associativa che per lintroduzione di alcuni importanti fondi integrativi sanitari, di cui nel bilancio si trovano apposite
voci sia per i contributi che per i sussidi.
Limporto dei sussidi di competenza passa

da un importo di euro 11 milioni e 200 mila


del consuntivo 2007 ad una somma di euro
12 milioni 322 mila a consuntivo 2008.
La percentuale complessiva dei sussidi erogati sullammontare dei contributi del 61%,
ma con il 59% relativo ai sussidi tradizionali e il 71% per quello dei fondi sanitari.
Le spese di gestione restano sostanzialmente
invariate nellimporto complessivo.

DATI DI SINTESI (in migliaia di euro)


DATI PATRIMONIALI
ATTIVO

2008

2007

2006

Immobilizzazioni Materiali e Immateriali


Partecipazioni
Titoli
Totale immobilizzazioni Finanziarie
Crediti
Disponibilit liquide
Ratei e Risconti attivi

15.043
2.430
59.957
62.387
1.800
2.366
1.118

15.031
3.140
57.998
61.138
1.851
1.259
1.022

15.597
3.084
57.719
60.803
1.791
652
849

Totale Attivit

82.714

80.301

79.692

Riserve Mutualistiche
Riserve facoltative
Totale patrimonio netto
Fondo sussidio ex art.17
Riserve tecniche
Fondi Rischi
Fondo TFR
Debiti per sussidi da liquidare
Altri
Debiti
Ratei e Risconti passivi

19.527
4.608
24.135
47.617
47.617
2.549
624
6.096
1.555
7.651
138

18.677
3.656
22.333
48.729
48.729
2.280
562
4.953
1.313
6.266
131

18.336
3.656
21.992
48.905
48.905
1.994
505
4.925
1.295
6.220
76

Totale Passivit

82.714

80.301

79.692

20.703
- 12.322
8.381
- 4.753
- 1.605
689
604
730
- 3.264
382
1.618
534

17.914
- 11.200
6.714
- 4.753
- 1.641
- 669
- 832
- 1.181
- 1.971
409
1.389
1.354

17.043
- 10.800
6.243
- 4.388
- 1.432
- 655
- 250
- 482
- 3.211
466
2.823
404

PASSIVO

DATI ECONOMICI
Contributi
Sussidi
Margine mutualistico
Costi gestione mutualistica
Personale
Ammortamenti
Accantonamenti Rischi
Margine ante proventi e accantonamenti ex art. 17
Acc. Riserve Mutualistiche e Fondo ex art. 17
Proventi gestione immobili
Proventi e (Oneri) Finanziari
Proventi e oneri straordinari
Risultato dEsercizio

giugno

IL TRENO

duemilanove

verso la
mutua
d e l
futuro

Modifiche al Regolamento
Approvate dallAssemblea nazionale dei delegati
Milano - 29/30 maggio 2009
In vigore dal 1 luglio 2009
Le modifiche sono evidenziate in rosso; vengono riportati solo gli articoli che sono stati modificati

Regolamento

Regolamento

TITOLO II
Art. 5.7 Eventi avvenuti allestero
Omissis...
Il sussidio ospedaliero per i ricoveri in strutture ospedaliere
allestero riconosciuto solo nei casi di urgenza e non rinviabili nel tempo.
Il sussidio riconosciuto altres per tutti i ricoveri preventivamente autorizzati dalla Societ.
TITOLO IV
Art 13 bis Comitato operativo (Eliminato)
(Sostituito con la Conferenza delle regioni)
Art 14 bis Conferenza delle regioni
La Conferenza delle regioni pu riunirsi su convocazione del

Consiglio di amministrazione, ogni qualvolta questultimo ritenga opportuno richiedere pareri ed indirizzi su materie di particolare rilevanza per la vita sociale, sia riguardo allaspetto
gestionale che per quanto attiene alle politiche mutualistiche.
Pu, altres, essere convocata dal Consiglio di amministrazione su richiesta scritta presentata da almeno i 2/3 dei Presidenti regionali, e solo nellipotesi in cui sia motivata dalla non conformit delle azioni del Consiglio di amministrazione rispetto
alle linee politiche approvate dallAssemblea dei soci; la convocazione dovr essere effettuata entro 30 (trenta) giorni dal
ricevimento di detta richiesta.
Art. 20 Comitato esecutivo
composto dal Presidente e dai Vicepresidenti del Consiglio di
amministrazione, dal Direttore generale e dai responsabili delle Aree funzionali.

Tutela Globale

Tutela Globale

giugno

IL TRENO

2 - Grandi interventi chirurgici


2.2 Percentuale di rimborso
Il sussidio spetta per spese effettivamente sostenute e comunque fino alla concorrenza della somma indicata nellelenco e tariffario A, (euro 10.000,00 (diecimila/00) per tutti gli
interventi e per ogni evento, ad esclusione del trapianto dorgani che prevede un rimborso massimo di euro 50.000,00
(cinquantamila/00) per ogni evento).

4.2 Periodo di carenza


Per acquisire il diritto al sussidio il periodo di carenza di 180
giorni, a decorrere dalla data di iscrizione.

Art. 4 - Assistenza domiciliare sanitaria


Art. 4.1 Diritto al sussidio e suo importo
Al socio, nel caso egli stesso o un suo familiare avente diritto
sia colpito da malattie invalidanti temporanee o permanenti e
necessiti di interventi sanitari a domicilio spetta un sussidio
pari al 50% delle spese sostenute fino ad un massimo - per
nucleo familiare - di euro 1.000,00 (mille/00) nellanno solare.
Sono considerati interventi di assistenza sanitaria domiciliare
le seguenti prestazioni fornite da medici in possesso di laurea
in Medicina e Chirurgia e da infermieri in possesso di idoneo
titolo professionale:
terapie mediche;
assistenza per medicazioni, mobilizzazioni, prelievi, rilievi
di parametri biologici;
assistenza riabilitativa e fisioterapica.
Il sussidio verr liquidato solo se tutte le spese sostenute
saranno dettagliatamente documentate e in regola con la normativa fiscale vigente e riconducibili alla patologia in atto.

Art. 5 bis - Sussidio per esami diagnostici strumentali


ed esami di laboratorio effettuati tramite Ssn (ticket)
5.2 bis Deroga
In deroga allarticolo 5.6 del Regolamento Adesione a pi
prestazioni, il presente sussidio cumulabile con gli analoghi
sussidi previsti nella prestazione aggiuntiva Salute Pi e/o
Salute Single

10

duemilanove

Documenti da allegare
Aggiungere
Certificato medico attestante la malattia invalidante del socio/
aventi diritto e la tipologia di prestazione domiciliare richiesta.

Art. 8 bis - Infortunio sul lavoro ed extra lavoro


8.1 bis Assenza per infortunio sul lavoro ed extra lavoro
Al socio con rapporto di lavoro dipendente assente dal lavoro
per infortunio sul lavoro ed extra lavoro per un periodo ininterrotto superiore a 60 giorni, spetta un sussidio forfettario di
euro 80,00 (ottanta/00) per lassenza dal sessantunesimo giorno fino al settantesimo giorno.
8.2 bis Assenza per infortunio sul lavoro dopo settanta
giorni

verso la
mutua
d e l
futuro

8.3 bis Assenza per infortunio extra lavoro dopo settanta giorni

Per i giorni di assenza dal lavoro successivi al settantesimo giorno,


al socio spetta in caso di infortunio extra lavoro un sussidio giornaliero di euro 8,00 (otto/00) sino alla riammissione in servizio o
alleventuale diritto al sussidio per la riduzione di stipendio.

Tutela Globale

Per i giorni di assenza dal lavoro successivi al settantesimo


giorno, al socio spetta in caso di infortunio sul lavoro un sussidio giornaliero di euro 8,00 (otto/00) sino alla riammissione in
servizio comunque per un periodo massimo non superiore a
cinquanta giorni.

8.4 bis Periodo di carenza


Per acquisire il diritto al sussidio il periodo di carenza di 30
giorni a decorrere alla data di iscrizione.

Partner

2.3 Periodo di carenza


Per acquisire il diritto al sussidio il periodo di carenza di 270
giorni, a decorrere dalla data di iscrizione.
Art. 3 bis Infortunio sul lavoro ed extra lavoro
3.1 bis Assenza per infortunio sul lavoro ed extra lavoro
Al socio con rapporto di lavoro dipendente assente dal lavoro
per infortunio sul lavoro ed extra lavoro per un periodo ininterrotto superiore a 60 giorni, spetta un sussidio forfettario di
euro 80,00 (ottanta/00) per lassenza dal sessantunesimo giorno fino al settantesimo giorno.

3.2 bis Assenza per infortunio sul lavoro dopo settanta


giorni
Per i giorni di assenza dal lavoro successivi al settantesimo giorno,
al socio spetta in caso di infortunio sul lavoro un sussidio giornaliero di euro 8,00 (otto/00) sino alla riammissione in servizio comunque per un periodo massimo non superiore a cinquanta giorni.

Partner

Art. 2 - Maternit
Omissis...
2.2 Assenza dal lavoro gravidanza a rischio
Omissis...

3.3 bis Assenza per infortunio extra lavoro dopo settanta giorni
Per i giorni di assenza dal lavoro successivi al settantesimo
giorno, al socio spetta in caso di infortunio extra lavoro un
sussidio giornaliero di euro 8,00 (otto/00) sino alla riammissione in servizio o alleventuale diritto al sussidio per la riduzione
di stipendio.
3.4 bis Periodo di carenza
Per acquisire il diritto al sussidio il periodo di carenza di 30
giorni a decorrere dalla data di iscrizione.

Tutela Figli

Tutela Figli
2 - Grandi interventi chirurgici
2.2 Percentuale di rimborso
Il sussidio spetta per spese effettivamente sostenute e comunque fino alla concorrenza della somma indicata nellelenco e tariffario A, (euro 10.000,00 (diecimila/00) per tutti gli
interventi e per ogni evento, ad esclusione del trapianto dorgani che prevede un rimborso massimo di euro 50.000,00
(cinquantamila/00) per ogni evento).
Il sussidio di cui al precedente punto 2.1 viene erogato alle

seguenti condizioni: a) b) c).;


Art. 4 - Assistenza domiciliare sanitaria
Omissis..
Apportate le stesse modifiche della Tutela Globale
Art. 5 bis - Sussidio per esami diagnostici strumentali
ed esami di laboratorio effettuati tramite Ssn (ticket)
Apportate le stesse modifiche della Tutela Globale

Prima Tutela
2.3 Assistenza ricovero ospedaliero
Al socio nel caso in cui egli stesso o un suo avente diritto,
omissis... come di seguito specificato:
euro 20,00 (venti /00) giornaliere per ricovero in Italia;
euro 40,00 (quaranta/00) giornaliere per ricovero allestero.

Prima Tutela

2 - Grandi interventi chirurgici


2.1 norme e importi del sussidio
Al socio nel caso in cui egli stesso o un suo avente diritto
2.2 Percentuale di rimborso
Il sussidio spetta per spese effettivamente sostenute e comunque fino alla concorrenza della somma indicata nellelenco e tariffario A, (euro 10.000,00 (diecimila/00) per tutti gli
interventi e per ogni evento, ad esclusione del trapianto dorgani che prevede un rimborso massimo di euro 50.000,00
(cinquantamila/00) per ogni evento).
Il sussidio di cui al precedente punto 2.1 viene erogato alle
seguenti condizioni: a) b) c)...;

Art. 4 - Assistenza domiciliare sanitaria


Apportate le stesse modifiche della Tutela Globale
Art. 6 bis - Sussidio per esami diagnostici strumentali
ed esami di laboratorio effettuati tramite Ssn (ticket)
Apportate le stesse modifiche della Tutela Globale

giugno

11

IL TRENO

duemilanove

A Quattro

verso la
mutua
d e l
futuro

A Quattro
Art. 2 - Grandi interventi chirurgici
Apportate le stesse modifiche di Prima Tutela

Ratifiche

Ratifiche

giugno

IL TRENO

LAssemblea nazionale dei delegati ha altres ratificato le seguenti Prestazioni approvate dal Consiglio di Amministrazione:
Prestazione aggiuntiva Tutela Globale Senior
Prestazione aggiuntiva Tutela Inidoneit
Prestazione aggiuntiva Tutela Inidoneit Partner

12

duemilanove

att
ual
it
IN LUTTO LA CESARE POZZO PER LA SCOMPARSA DELLA PRESIDENTE REGIONALE DELLE MARCHE

Arrivederci Stefania
di Mario Fratesi

S ono passati dodici anni da quando, eletto da poco responsabile della Mutua nella
regione Marche, uno dei membri di quelAppena quarantenne il 16 aprile
lo che allora si chiamava
scorso la dirigente mutualista stata stroncata da una Comitato di Coordinamento Regionale mi disse
di aver da poco iscritto una giovane caimprovvisa malattia
postazione sua collega, la quale era anche
interessata a collaborare alla vita del nostro Sodalizio. in questo modo che inizi il percorso di Stefania Barchiesi allinterno della Cesare Pozzo; in un
mondo in cui i giovani erano una rarit ed ancor pi le
donne. Percorso in
cui Stefania si segnal subito per
impegno ed entusiasmo, cosa ancora pi meritevole se
si considera che a
questo si aggiungeva lo scrupolo con
cui svolgeva il suo
lavoro presso la stazione di Ancona, il
tempo che dedicava allattivit sindacale ed ai compiti di
Consigliere del Dopolavoro ferroviario.
Successivamente fu chiamata a far parte
di un gruppo di mutualisti nei confronti
dei quali si stava sperimentando un programma di formazione rivolto ai futuri
dirigenti. Anche in questa Stefania si guadagn la stima e lamicizia dei suoi colleghi e dei docenti del corso.
Nel frattempo le fu affidato lincarico di
corrispondente del giornale Il Treno per
la regione Marche.

Gravi problemi di salute lavevano poi allontanata per lungo tempo dal lavoro e
dall impegno mutualistico. Dopo la convalescenza le era stato affidato un lavoro
in un ufficio ferroviario; quello di non
poter pi tornare a fare la capostazione
era una delle poche cose di cui ricordo
averla sentita lamentare.
Per il resto aveva conservato intatta la sua
gioia di vivere, la sua vivacit e schiettezza, il suo desiderio di venire incontro agli
altri e di aiutarli. Invece di fare pesare su
chi gli stava vicino i suoi problemi di salute era capace di scherzarci sopra. Era legatissima alla sua famiglia e la cosa traspariva ogni volta che parlava della mamma,
della sorella, degli zii e dei suoi nipoti.
A partire dal 2005 era entrata nel gruppo
nazionale della formazione dei quadri della Mutua, nonostante il suo lavoro in ferrovia non le lasciasse molto tempo si era
tuffata con il solito impegno nel nuovo
incarico.
Meno di un anno fa era stata eletta presidente regionale della Cesare Pozzo nelle
Marche, si era messa a disposizione per
questo importante incarico con il solito
disinteresse, senza presunzione alcuna, con
tanta voglia di imparare ed ascoltare i
consigli delle persone su cui sapeva di
poter contare.
Per tutti questi motivi - oltre che per la
sua giovane et, aveva solamente 40 anni la sua improvvisa scomparsa ha lasciato
in tutti incredulit e sconcerto: per coloro
che gli sono stati amici la mancanza di Stefania si sente moltissimo e lo sar per tanto tempo; alla Cesare Pozzo mancher
moltissimo un dirigente di notevoli qualit umane, che impersonava in modo tangibile un segnale di rinnovamento e di rilancio dello spirito mutualistico.
giugno

13

IL TRENO

duemilanove

a t t
u a l
i t

La Cesare Pozzo per lAbruzzo

Nuovi incarichi nelle Marche

Il Consiglio di Amministrazione ha stanziato la somma di 30mila euro per il pagamento di sussidi straordinari a favore dei soci della provincia dellAquila che hanno subito danni gravi a causa del terremoto di aprile. I soci interessati potranno presentare richiesta direttamente al presidente del Consiglio regionale dellAbruzzo della Cesare Pozzo che
provveder con immediatezza alla valutazione equitativa del sussidio straordinario da destinare ad ogni
singolo socio. Occorrendo si ricorrer ad un altro
stanziamento del Consiglio di Amministrazione o
ad altre forme di raccolta fondi.
Antonio Delle Monache

Lassemblea regionale dei soci delle Marche tenutasi il 9 maggio scorso ha ratificato la cooptazione del socio Andrea Freddara quale terzo componente del Consiglio regionale, in seguito al decesso del presidente Stefania Barchiesi. Il Consiglio regionale ha stabilito al suo interno i seguenti
incarichi:a Guido Mantoni quello di presidente, a
Massimo Cesarini quello di vice presidente e responsabile Promozione e Sviluppo, mentre Andrea Freddara quello di amministratore.
Mara Albertini
Guido Mantoni nato a
Orciano di Pesaro (PU) il
2 settembre 1947, macchinista a riposo. Sposato con
Marisa e padre di due figli,
ha gi un nipote e un altro
in arrivo. Iscritto dal 1976
ha sempre dato un fattivo
contributo allattivit della
Cesare Pozzo. Componente del Consiglio regionale Marche e consigliere damministrazione dal 19931996, ha ricoperto la carica di vice presidente regionale
fino al 9 maggio scorso. Limpegno verso il sociale caratterizza la sua vita. Ancora oggi impegnato in diverse associazioni locali che si occupano di volontariato
e che si dedicano ad attivit sportive.

DALLE REGIONI
Campania

Campania

Friuli Venezia Giulia

Presso la Societ Operaia di


Mutuo Soccorso di SantAgnello in piazza Matteotti n.
1, dellomonima cittadina,
ogni gioved dalle ore 17 alle
ore 19 in funzione, per i soci
dellarea Sorrentina, uno sportello solidale territoriale presidiato dal nostro socio-collaboratore Michele Cannavacciuolo (tel. 328 0317017).
Santo Russo

La sede del Presidio


Territoriale di Salerno
si trasferita in via S.
Mobilio, 174 - piano 1,
interno 2. I giorni di
presenziamento e di assistenza ai soci restano il
luned e il venerd dalle
ore 16.30 alle ore 18.30.
Per ulteriori informazioni contattare la sede regionale allo 081261568.

A partire da giugno la sede della Cesare Pozzo di Udine, presso il Dopolavoro Ferroviario in via della Cernaia 2,verr presenziata
oltre che nei giorni di luned, dalle 15 alle
17,e mercoled, dalle 10 alle 12, anche il venerd, dalle 10 alle 12. Anche da giugno, ogni
secondo gioved del mese, dalle 10 alle 12,
alcuni collaboratori offriranno assistenza ai
soci presso il fabbricato F3 (accanto alla
sala mensa) dello scalo ferroviario di Cervignano del Friuli - Smistamento.
Gianni Ursini

la

BACHECA
giugno

IL TRENO

14

duemilanove

a t t
u a l
i t

Riaperta la biblioteca
Riaperta ad aprile scorso la Biblioteca dei Trasporti
e della Mutualit della Cesare Pozzo presso la nuova sede di via San Gregorio 48 a Milano. Ad un
anno dalla chiusura, per il trasferimento nei pi ampi
locali ubicati al piano terra della Casa dei Ferrovieri, la biblioteca ritorna ad essere fruibile agli studenti, studiosi, ricercatori ed appassionati della storia dei trasporti, della mutualit, del movimento sindacale e cooperativo. La gestione della biblioteca
stata affidata alla Fondazione Cesare Pozzo per la
mutualit, creata dal Consiglio di Amministrazione
della Mutua. Al professore Stefano Maggi, docente
alluniversit di Siena, resta affidato lincarico di presidente del Comitato scientifico della biblioteca.
Gli orari di apertura della biblioteca sono i seguenti:
luned, marted, gioved, venerd dalle 10 alle 13; il
mercoled dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.
Costituita nel maggio 1977 la biblioteca conserva
oltre 20mila volumi di rilevante valore, alcuni molto
rari, 70 testate di periodici correnti e storici e pi di
300 tesi di laurea. Il catalogo stato informatizzato ed
consultabile su internet. Al fine di diffondere la cultura dei trasporti, la biblioteca nel corso del 2004 ha
aderito al Sistema Bibliotecario Nazionale (SBN).
Mario Fratesi

Un grande amico della Mutua

La sede regionale della Toscana informa i soci che il


soggiorno alle Terme di Chianciano previsto dal 5
al 12 settembre stato posticipato di una settimana
e cio dal 12 al 19 settembre 2009. Per ulteriori informazioni rivolgersi alla sede regionale, tel.
055211806.
Franco Tossani

Lo scorso 8 marzo scomparso Francesco Ogliari.


Nato a Milano nel 1931 Ogliari noto ai pi come
creatore e presidente del Museo Europeo Ogliari,
un museo dei trasporti, ubicato a Ranco in riva al lago
Maggiore, dove sono esposti tutti i mezzi di comunicazione. Un museo nel suo genere tra i pi importanti
dEuropa a cui ha dedicato 40 anni di impegno e
dove si entra gratuitamente.
Avvocato, professore di storia alla Universit IULM,
insignito di diverse onorificenze e candidato al premio Nobel, stato autore di una Storia dei trasporti in 80 volumi nonch di 250 libri di carattere storico e per 25 anni stato anche presidente del Museo
della scienza e della tecnica di Milano. Innamorato
del sapere e desideroso di trasmetterlo, Ogliari sosteneva che la cultura un sacro diritto di tutti. Ogliari,
studioso del mondo dei trasporti ed attento conoscitore della sua storia ed evoluzione, stato anche un
grande amico ed estimatore della Cesare Pozzo, dimostrando tra laltro un particolare interesse per la
nostra biblioteca, alla quale ha donato i volumi della
sua monumentale Storia dei trasporti.
Mario Fratesi

Grazie Franco

Due nuove socie

Franco
Paglia, 74
anni, macchinista in
pensione,
collaboratore
della sede
nazionale, dopo 5 anni di intenso e prezioso lavoro,
ha lasciato lincarico. Paglia lo ha annunciato aprendo i lavori come socio pi anziano (da 54 anni iscritto alla Cesare Pozzo) presente allassemblea nazionale del 29 maggio a Milano. come se andassi
una seconda volta in pensione - ha detto Franco ma resto un socio fedele ed appassionato e vi assicuro che seguir ogni progetto, ogni azione della
Mutua e continuer a condividere i nostri ideali e le
nostre speranze.
Leonardo Cordone

Hanno aderito alla Cesare Pozzo in Toscana, Annalisa e Fabiola Giovani. Annalisa dottoranda presso
lUniversit di Siena e si occupa di storia del territorio e delle comunicazioni. La sua adesione tanto
pi significativa in quanto presidente dellassociazione di volontariato FVO (Ferrovia Val dOrcia),
che gestisce il Treno Natura, un servizio con treni
storici finanziato dalla Provincia di Siena, con una
programmazione di viaggi annuale nel territorio caratteristico del Sud della provincia, conciliando paesaggio, storia ed economia. Fabiola, impiegata, attiva in una cooperativa sociale che esercita educazione ambientale e affronta problematiche relative alla
disabilit. Considerato lalto valore etico, sociale e
culturale dellimpegno delle nuove socie, si pu affermare che iscrizioni come queste comporteranno
senzaltro riflessi positivi per lo sviluppo della Mutua nel territorio senese e a livello nazionale.
Luciano Giorgetti e Gianluca Santoni

Soggiorno a Chianciano

giugno

15

IL TRENO

duemilanove

LE NOSTRE CIFRE

CONTRIBUTI ASSOCIATIVI

(Aprile 2009)
Anno

2009

2008

Iscritti
Nuovi iscritti (da gennaio)

88.652
4.243

84.119
4.579

Salute pi
Nuove adesioni (da gennaio)

11.624
552

10.896
551

Salute single

1.488

1334

Partner

6.441

5.968

Tutela figli
Sussidi erogati (in euro)

949

822

4.310.474

4.700.495

39.457

40.485

Pratiche

Fatture rimborsate
86.581
85.931
(Salute pi, grandi interventi, chirurgia oculistica, ecc.)

Per ciascuna delle prestazioni base o aggiuntive indichiamo


limporto dei contributi associativi e la possibile frequenza
di pagamento.
annuale

semestrale

mensile (*)

228,00
162,00
120,00

114,00
81,00
-

19,00
13,50
-

204,00
96,00
72,00
84,00

102,00
48,00
36,00
42,00

17,00
8,00
6,00
7,00

Base
Tutela globale
Prima tutela
A quattro
Aggiuntive
Salute pi
Salute single
Partner
Tutela figli

(*)Il pagamento mensile vale solo per i soci che hanno la trattenuta a ruolo

LE PRESTAZIONI DELLA CESARE POZZO


I soci iscritti in una delle prestazioni base tutelano se stessi e i propri familiari. Il socio pu integrare le coperture
sanitarie sottoscrivendo, in qualsiasi momento della vita associativa, una o pi prestazioni aggiuntive, con le opportunit di seguito riportate:
Prestazioni base di appartenenza
Salute pi

Prestazioni aggiuntive
Salute single
Partner

Tutela figli

(per il nucleo familiare)

(per il single)

(per il coniuge o convivente (per i figli a carico fiscale in et


more uxorio fino a 65 anni) compresa tra i 25 e i 35 anni)

Tutela globale (da 18 a 65 anni)

Prima tutela (iscrizione da 18 a 75

Non possibile

Non possibile

Non possibile

Non possibile

anni, permanenza senza limiti di et)

A quattro
(riservata ai soci ivi collocati al 31.12.2002)

Inoltre, la prestazione aggiuntiva Professionale, gratuita per gli associati, uno speciale pacchetto di servizi dedicato ai lavoratori, tra cui la tutela legale, i sussidi per la sospensione e i corsi di recupero punti della patente. Per
informazioni rivolgetevi alla vostra sede territoriale oppure collegatevi al sito www.mutuacesarepozzo.org.

POSTA ELETTRONICA

Il decreto legislativo 460/1997 sul riordino della


disciplina tributaria degli enti non commerciali e
delle Onlus ha riconosciuto ai contributi versati alle
societ di mutuo soccorso, che operano esclusivamente nei settori di cui allart. 1 della legge 3818/
1886, la detrazione di imposta del 19 per cento per
un importo non superiore a 1.291,14 euro.

A cura di Marco Ruggeri

Gli indirizzi di posta elettronica delle nostre sedi regionali


sono composti dal nome della regione seguito dal dominio
mutuacesarepozzo.it (es. abruzzo@mutuacesarepozzo.it).
I nomi delle regioni utilizzati per gli indirizzi di posta elettronica sono:
abruzzo - basilicata - calabria - campania - emilia - friuli - lazio
- liguria - lombardia - marche - molise - piemonte - puglia sardegna - sicilia - toscana - trentino - umbria - veneto.

DETRAIBILIT FISCALE
DEI CONTRIBUTI ASSOCIATIVI

giugno

IL TRENO

16

duemilanove

MODALIT VERSAMENTO CONTRIBUTI

REGOLE PER LE RICEVUTE

Oltre alla trattenuta in busta paga, per dipendenti di aziende


convenzionate, i mezzi per versare i contributi associativi
sono il bollettino postale e il Rid.
Bollettino postale
Nel primo caso i soci possono utilizzare i bollettini postali
premarcati, inviati direttamente dalla Societ al domicilio delliscritto e gi compilati in tutte le sue parti. Il numero di
conto corrente postale da utilizzare per il versamento dei
contributi associativi 36252203, intestato alla Societ nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo, via San Gregorio,
48 - 20124 Milano.
RID
Nel secondo caso, che raccomandiamo, i soci possono contattare le sedi regionali per sottoscrivere il Rid bancario o
postale, che sicuramente il mezzo pi comodo e meno
oneroso.

Per i sussidi di alta diagnostica, alta specializzazione, esami diagnostici strumentali e di laboratorio,
nelle ricevute delle prestazioni effettuate tramite Ssn
deve essere indicato, oltre al nome dellassistito e la
prestazione effettuata, che si tratti di ticket. Se non
specificato il tipo di prestazione obbligatorio
allegare la prescrizione medica. Negli altri casi, privato o libera professione, necessario allegare alle
ricevute/fatture per esami anche la prescrizione
medica, dove si evince la motivazione/necessit
dellesame.

IMPOSTA DI BOLLO SU RICEVUTE MEDICHE


Ogni esemplare di fattura, nota, ricevuta, quietanza o simile documento, non soggetta ad IVA, rilasciata per un
importo pari o superiore ad euro 77,47 deve essere assoggettata ad imposta di bollo nella misura attualmente
fissata in 1,81 euro mediante applicazione di marche o
bollo a punzone.
Pertanto, ai fini dellaccettazione della documentazione
per il rimborso da parte della Mutua, il socio ha lobbligo di presentazione di fatture o documenti equivalenti
ricevuti regolarmente assoggettati ad imposta di bollo;
comunque la Mutua non rimborsa limposta di bollo

DOCUMENTI DA ALLEGARE
AI MODULI
Tutti i documenti devono essere in originale o fotocopie autenticate dalle nostre sedi.
I seguenti documenti possono essere sostituiti con
il modulo per la dichiarazione di notoriet da autenticare presso le nostre sedi Regionali:
Lo stato di famiglia attestante il grado di parentela con il socio.
La dichiarazione sostitutiva di atto notorio, comprovante la mancanza di reddito personale superiore al limite massimo previsto dalle vigenti norme fiscali per essere considerati a carico.
La residenza.
Comunque la Societ pu richiedere al socio o direttamente agli enti competenti tutta la documentazione che riterr opportuna, a conferma della
validit del sussidio richiesto.

PAGAMENTI SUSSIDI E ACCREDITO IN C/C BANCARIO

CHIUSURA ESTIVA

Ogni singolo sussidio deve essere richiesto entro e non oltre 365 giorni. Le richieste avanzate dopo tale termine non verranno evase. Per il pagamento dei sussidi
consigliabile chiedere laccredito sul proprio conto corrente bancario, per motivi
di sicurezza (smarrimenti o disguidi), ma soprattutto perch il mezzo pi veloce
per ottenere i rimborsi. Negli altri casi i sussidi vengono erogati con assegni di
traenza spediti a casa del socio. Per ottenere laccredito occorre indicare il nominativo dellintestatario (nel caso di pi intestatari indicare tutti i nominativi), la
denominazione della banca destinataria, lindirizzo dellagenzia e il codice IBAN:

Le sedi della Societ chiuderanno i propri uffici da sabato 8 a domenica 23


agosto. Alcune sedi regionali rimarranno
chiuse anche
per altri brevi periodi.

ABI

CAB

Numero conto corrente

A cura di Marco Ruggeri

I T
Codice Codice CIN
Paese Controllo

giugno

17

IL TRENO

duemilanove

NASCITE
Giovanni Sica,
presidente della
Cesare Pozzo,
diventato due volte
nonno. Il 2 aprile
nata la nipotina
Matilde, auguri alla
mamma Maria Sica e
al pap Mario Carro.
Il 19 maggio nato
Giovanni Junior,
auguri alla mamma
Michela Sangiglio e al
pap Ciro Sica.
Felicitazioni per i lieti
eventi ai nonni
Giovanni e Luisa.
Pap Michele
Schenal e mamma
Maria Giovanna
annunciano la
nascita di Chiara.
Felicitazioni per il
lieto evento dal Cr
Veneto.
Auguri dal Cr Veneto
e dai colleghi
dellazienda Trenitalia
Verona al pap Luca
Armani, alla mamma
Roberta Lorenzi e
alla piccola Ilaria per
la nascita di Martina.
nato Federico!
Felicitazioni al pap
Gianluca Marini, alla
mamma Monica
Parollo e alla sorella
Anna dal Cr Veneto
e dai colleghi della
F.T.V. Vicenza.

nata Teresa!
Felicitazioni dal Cr
Veneto e dai colleghi
della azienda La
Marca Trevigiana al
pap Fabio Pellizzari,
alla mamma Cinzia
Canzian e alla
sorellina Agnese.
Felicitazioni dal Cr
Veneto e dai colleghi
di Trenitalia Verona al
pap Alberto
Faccincani, alla
mamma Elisa Borale
Marcela e alla
sorellina Silvia per la
nascita di Davide.
Felicitazioni dal Cr
Veneto alla mamma
Federica Scattolin e
al pap Luca
Volpicella per la
nascita di Nicol.
Pap Matteo
Gandolfo e mamma
Giuseppina
Cusimano
annunciano la
nascita di Lorenzo.
Felicitazioni dal Cr
Veneto e dai colleghi
di Trenitalia.
Il socio e orgoglioso
nonno Orfeo
Grammatica con la
nonna Daniela
annunciano la nascita
della nipotina Anna
figlia di Elisabetta e
Marco. Felicitazioni
dal Cr Veneto.

a cura di Mara Albertini

Auguri al pap
Sandro Perroni e alla
mamma Alberta per
la nascita di Bianca
dal Cr Lombardia e
dal presidio
territoriale di Como.
Felicitazioni dal Cr
Abruzzo e dai soci
della societ
autolinee Di Fonzo
alla mamma Barbara
e al pap
Massimiliano Di
Vincenzo per la
nascita di Alessandro.
Il Cr Abruzzo saluta
Gabriel nato il 17
febbraio. Felicitazioni
alla mamma Sabrina,
al pap Duilio
Mastronardi, al nonno
Antonio, alla nonna
Anna e allo zio
Andrea.
nato Andrea!
Felicitazioni dal
presidio di Catanzaro
al pap Antonio
Macr, alla mamma
Caterina e al
fratellino Marcello.
Felicitazioni dal Cr
Abruzzo e dai soci
della societ Di
Fonzo di Vasto al
pap Salvatore
Ottaviano e alla
mamma Yohanna
Leidy per la nascita
di Aurora.
giugno

IL TRENO

18

duemilanove

arrivata Giorgia
per la gioia dei
fratellini Martina, Italo
e Maria Pia. Auguri dal
presidio di Catanzaro
al pap Domenico
Canino e alla mamma
Anna Rita.
Andrea Zorzit,
dipendente Actv, e la
moglie Marina hanno
accolto nella loro
famiglia la piccola
Sreytey. Il Cr Veneto
e i collaboratori si
complimentano per
questo grande gesto
damore e augurano
tanta felicit.
Il Cr Veneto e il
collaboratore
Francesco Galati
con il gruppo di
Verona esprimono
felicitazioni al pap
Mirko Bruni e al
mamma Patrizia per
la nascita di Nicol.
La mamma,
dipendente della
sede di Mestre,
Antonella Longhin, il
pap Daniele
Ongaro, e la
sorellina Eleonora
annunciano con gioia
la nascita di Filippo
Il Cr Veneto, i
collaboratori, Laura e
Sonia partecipano
con gioia a questo
lieto evento.
Pap Daniele Canal e
mamma Daniela
annunciano la nascita
dei loro splendidi
gemellini Federico e
Matteo. Il Cr Veneto,
il promotore sociale
Gianfranco Rossato
e i dipendenti Mipaf
partecipano con gioia
a questo lieto evento.
Felicitazioni dal Cr
Lazio al pap
Riccardo Guidoni e
alla mamma
Fabiana per la
nascita di Andrea.

ALLORI
Congratulazioni alla
neo dottoressa Rosa
Anna Fiorillo, figlia
del socio Vincenzo,
Dco della stazione di
Legnago, per aver
conseguito presso
lUniversit di
Ferrara la laurea in
Farmacia.
Congratulazioni dai
responsabili del
presidio di Catanzaro
Salvatore Cristofaro e
Silvana Masciari al
neo dottore
Alessandro Grande,
figlio di Giuseppe, per
aver conseguito con il
massimo dei voti e la
lode la specializzazione
in Storia, scienze e
tecnologia dello
spettacolo.

Congratulazioni alla
neo dottoressa
Alessandra Di
Naccio, figlia del
socio Alessandro,
per aver conseguito
la laurea in
Psicologia presso
lUniversit di Chieti
con 110 e lode.
Congratulazioni alla
neo dottoressa Irene
Zanetti, figlia di
Vani, per aver
conseguito la laurea
specialistica in
Ingengeria gestionale
con 110 e lode.
Congratulazioni al neo
dottore Vincenzo
Ciaramella, figlio del
socio Bartolomeo,
per aver
brillantemente
conseguito la laurea
specialistica in
Ingegneria dei
trasporti.
Congratulazioni alla
neo dottoressa Sara
Giampaglia, figlia
del socio Nunzio
Angelo, per aver
conseguito la laurea
in Ingegneria chimica.
Congratulazioni al
neo dottore
Alessandro Napoli,
figlio di Baldassarre,
per aver conseguito
la laurea specialistica
in Ingegneria
meccanica con 110 e
lode.
Congratulazioni alla
neo dottoressa
Chiara Tedeschini,
figlia del socio
Saverio, per aver
conseguito presso
lUniversit di
Perugia la laurea
in Scienze della
professionalit
educativa.
Congratulazioni al
neo dottore Fabrizio
Crescenzi, figlio di
Giuseppe, per aver
conseguito presso
lUniversit La
Sapienza di Rieti la
laurea specialistica in
Ingegneria edile con
110 e lode.
Congratulazioni alla
neo dottoressa Paola
Roberta De Gaetano,
figlia di Tommaso, per
aver conseguito
presso lUniversit
degli studi dellInsubria
di Como la laurea in
Scienze e tecnologie
dellinformazione con
110 e lode.
I soci del presidio di
S. Antonio Abate e il
Cr Campania si
congratulano con la
neo dottoressa
Antonella Casa,
figlia di Giovanni, per
aver conseguito la

laurea in Economia e
commercio con 110
e lode.

PERNON
DIMENTICARE
Il presidente e il
Consiglio di
Amministrazione
della Cesare Pozzo
si associano al
dolore della famiglia
per la grave perdita
della presidente
regionale Stefania
Barchiesi.
mancata Diomira
Piemonte. Alla
figlia Donatella
Pascali e al genero
Diego Lo Presti,
vice presidente
della Cesare Pozzo,
vanno le pi sentite
condoglianze.
mancata la
mamma di Ezio
Spigarelli,
presidente regionale
dellUmbria. A lui e
a tutti i familiari
vanno le pi sentite
condoglianze.
mancata
Carmela,
mamma del vice
presidente regionale
Nicolasante De
Feudis. Il Cr Puglia,
le impiegate e
collaboratori
esprimono le pi
sentite
condoglianze.
Il Presidio territoriale
di Catanzaro e il Cr
Calabria si associano
al dolore della figlia
Donatella e della
famiglia per la
scomparsa di
Biagio Marra.
mancata Maria
Antonietta
Petraglia, moglie di
Giuseppe Marsico. Il
Cr Basilicata e i
colleghi si
associano al dolore
di tutta la famiglia e
porgono le pi
sentite
condoglianze.
Condoglianze dal
presidio territoriale
di Catanzaro e dal
Cr Calabria a
Eugenio Rappoli per
la perdita della cara
mamma.
mancato Giuseppe
Sarno. Il Cr
Campania e i soci di
Avellino rinnovano le
pi sentite
condoglianze alla
moglie Adriana
Buonopane ed ai figli
Antonio ed Erminio.
mancato Mauro
Fibbi. Il Cr
Toscana, i soci e gli
amici lo ricordano

con affetto e si
uniscono al dolore
della moglie Roberta
e del piccolo
Lorenzo.
Il Cr Piemonte e
Valle dAosta
porgono le pi
sentite condoglianze
al socio Sebastiano
Bruno, presidente
Cral Gtt Torino, per
la perdita della cara
mamma.
Il gruppo Arts Spa di
Cagliari si unisce al
dolore di Salvatore
Angelo Broi e della
famiglia per la
scomparsa del caro
pap Mario.
mancato
Giovanfilippo De
Angelis. Il Cr
Campania ed il
presidio territoriale di
Avellino rinnovano le
pi sentite
condoglianze alla
famiglia.
A soli 48 anni
mancato Mauro
Monadi. Il
responsabile dello
sportello solidale
Giuseppe Testone e i
colleghi esprimono le
pi sentite
condoglianze per la
gravissima perdita
alla moglie Stefania
e ai giovanissimi figli
Davide e Valerio.
A soli 18 anni
mancato allaffetto
dei suoi cari
Donato. Al pap,
nostro socio,
Fiorenzo Carbone e
ai familiari il Cr
Piemonte e della
Valle dAosta porge
le pi sentite
condoglianze.
I colleghi della
Trambus rimessa
Grottarossa e il Cr
Lazio esprimono le
pi sentite
condoglianze al
socio Filippi Valter,
segretario Filt Cgil
di Rieti, per la
perdita del suo caro
pap.

FIORI
DARANCIO
Il 9 maggio si sono
uniti in matrimonio
presso la parrocchia
S. Maria della Noce
ad Inverigo (CO),
Margherita Sola e
Ivan Messineo,
figlio del consigliere
di amministrazione
della Cesare Pozzo
Armando.
Felicitazioni ai
novelli sposi dal
Consiglio di
Amministrazione e
dai dipendenti della
Cesare Pozzo.

Bandi 2008-2009
allo

Scuola primaria (scuole elementari)


Scuola secondaria di primo grado (medie inferiori)
Medie superiori
Lauree e dottorati

Societ nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo


giugno

19

IL TRENO

duemilanove

Sussidi allo studio per la scuola primaria (scuole elementari), scuola


secondaria di primo grado (medie inferiori) e medie superiori
Anno scolastico 2008/2009
Articolo

1
La Societ nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo stabilisce di erogare un sussidio al socio quale
contributo alle spese per lo studio del socio e/o del
suo coniuge - cos come definito allarticolo 2.1. lettera
a) del regolamento - e/o ai figli del socio, che nellanno
scolastico 2008/2009 abbiano concluso il ciclo di studi della scuola primaria (elementare), della scuola secondaria di primo grado (media inferiore) e della scuola
media superiore.
La partecipazione - purch non espressamente esclusa
da specifici accordi sottoscritti dalla Societ ai sensi
dellart. 8 del Regolamento Applicativo allo Statuto -
riservata ai soli soci ordinari, regolarmente iscritti al
Sodalizio alla data del primo giugno 2009.
La partecipazione per il coniuge e/o figli del socio
consentita solo ai soci aderenti a una prestazione base
che preveda la tutela dei familiari aventi diritto.
Articolo

2
Le domande di partecipazione devono pervenire alle
sedi regionali di competenza tassativamente entro il
30 settembre 2009, corredate con i documenti di cui al
successivo articolo 4.
Articolo

Sussidi allo studio

giugno

IL TRENO

I sussidi allo studio sono ripartiti nelle seguenti tre


sezioni:
a) Scuola primaria (elementare) - Soci e/o familiari
Verr assegnato un sussidio del valore di 30 euro a
tutti i promossi della classe quinta della scuola primaria (elementare).
b) Scuola secondaria di primo grado (media inferiore)
- Soci e/o familiari

20

duemilanove

Verr assegnato un sussidio del valore di 60 euro a


tutti i diplomati con giudizio Ottimo della scuola secondaria di primo grado (media inferiore).
c) Scuola media superiore - Riservato solo ai soci
Verr assegnato un sussidio del valore di 120 euro
a tutti i diplomati che hanno superato lesame di
stato (maturit) della scuola media superiore.
d) Scuola media superiore - familiari
Verr assegnato un sussidio del valore di 120 euro
a tutti i diplomati che hanno superato lesame di
stato (maturit), con votazione compresa fra 90/100
e 100/100 della scuola media superiore.
Articolo

4
I soci, per s o per i propri familiari, devono presentare
la domanda di partecipazione, redatta sullapposito
modulo, corredato dalla seguente documentazione:
a) certificato rilasciato dalla scuola (anche in fotocopia autenticata da pubblico ufficiale o dalla sede
regionale previa esibizione delloriginale) con lindicazione della votazione conseguita;
b) per tutti i candidati familiari del socio un certificato
anagrafico di data recente dal quale risulti la loro
condizione anagrafica; in alternativa autocertificazione secondo apposito modulo in uso presso le
sedi regionali;
c) fotocopia della busta paga o del bollettino di versamento in c/c postale del socio, riferita al mese precedente la richiesta. Per coloro che pagano i contributi
associativi mediante rimessa interbancaria diretta
(Rid) non necessita allegare alcun documento.
Articolo

5
Verificati i requisiti, lassegnazione dei sussidi verr stabilita insindacabilmente dal Consiglio di amministrazione della Societ, a seguito del parere espresso da una
commissione esaminatrice nominata dal Cda stesso.

Sussidi allo studio per lauree e dottorati


Periodo agosto 2008 - luglio 2009

1
La Societ nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo stabilisce di erogare un sussidio al socio quale
contributo alle spese per lo studio del socio e/o del
suo coniuge - cos come definito allarticolo 2.1. lettera
a) del regolamento - e/o ai figli del socio, che abbiano
conseguito con merito, tra il primo agosto 2008 e il 31
luglio 2009, la laurea o il diploma universitario in qualunque disciplina oppure il titolo di dottore di ricerca su
argomenti riguardanti i settori nei quali strutturata la
biblioteca Cesare Pozzo.
La partecipazione - purch non espressamente esclusa
da specifici accordi sottoscritti dalla Societ ai sensi
dellart. 8 del Regolamento Applicativo allo Statuto -
riservata ai soli soci ordinari, regolarmente iscritti al
Sodalizio la cui iscrizione al Sodalizio sia anteriore al
primo gennaio 2008 e che siano regolarmente iscritti
al Sodalizio alla data del primo giugno 2009.
La partecipazione per il coniuge e/o figli del socio
consentita solo ai soci aderenti a una prestazione base
che preveda la tutela dei familiari aventi diritto.
Luniversit di conseguimento del titolo di dottore di
ricerca, della laurea o del diploma universitario, deve
essere riconosciuta dallo Stato italiano e ubicata nel
territorio della Repubblica italiana.
Articolo

2
Le domande devono pervenire alla Societ tassativamente entro il 30 settembre 2009, corredate dai documenti indicati nel successivo articolo 4. La domanda
di partecipazione al concorso dovr essere inviata a
mezzo raccomandata al seguente indirizzo: Societ
nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo - Premi
allo studio - Via San Gregorio, 48 int. 46 - 20124 Milano
- oppure a mezzo raccomandata a mano da consegnare alla sede regionale di appartenenza che provveder allinoltro alla sede nazionale.
Articolo

3
I premi allo studio sono ripartiti nelle seguenti sei sezioni:
A - Dottorato di ricerca - Soci e/o familiari
5 sussidi dellimporto unitario di 700 euro ciascuno
per coloro che conseguono il titolo di Dottore di ricerca
tra il primo agosto 2008 e il 31 luglio 2009 presso
qualsiasi universit della Repubblica italiana con tesi
riguardanti i settori nei quali strutturata la Biblioteca
Cesare Pozzo, e precisamente:

storia, politica ed economia dei trasporti;


storia della mutualit e della cooperazione;
politica ed economia della mutualit e della cooperazione;
gestione, governo e regolazione delle imprese sociali e delle organizzazioni no profit, con particolare
attenzione a: marketing, controllo di gestione, analisi di bilancio, statistica e informatica.
I partecipanti a questa sezione sono tenuti a presentare copia della tesi che verr depositata e trattenuta
presso la biblioteca Cesare Pozzo, ove sar destinata
alla consultazione.
Qualora le domande pervenute - e regolarmente in
possesso dei requisiti previsti dal presente bando superino i 5 sussidi, si proceder allassegnazione
dei sussidi a favore del soci con maggior anzianit di
iscrizione al Sodalizio.
B - Universit sezione speciale - Soci e/o familiari
(laurea nel vecchio ordinamento o laurea specialistica-magistrale nel nuovo ordinamento)
20 sussidi dellimporto unitario di 500 euro ciascuno
per coloro che conseguono la laurea (nel vecchio ordinamento) o la laurea specialistica-magistrale (nel nuovo ordinamento), tra il primo agosto 2008 e il 31 luglio
2009 presso qualsiasi universit della Repubblica italiana con tesi riguardanti i settori nei quali strutturata
la biblioteca Cesare Pozzo, e precisamente:
storia, politica, economia dei trasporti;
storia della mutualit e della cooperazione;
politica ed economia della mutualit e della cooperazione.
gestione, governo e regolazione delle imprese sociali e delle organizzazioni no profit, con particolare
attenzione a: marketing, controllo di gestione, analisi di bilancio, statistica e informatica.
I candidati di questa sezione non possono partecipare
alle sezioni c) e d) di seguito specificate.
Verranno prese in considerazione soltanto lauree con
punteggio non inferiore a 100/110 o a 91/100 (a seconda degli ordinamenti dei singoli atenei).
I partecipanti a questa sezione sono tenuti a presentare copia della tesi che verr depositata e trattenuta
presso la biblioteca Cesare Pozzo, ove sar destinata
alla consultazione.
C - Universit - Riservato solo ai soci
(Laurea nel vecchio ordinamento o laurea specialistica-magistrale nel nuovo ordinamento)
20 sussidi dellimporto unitario di 260 euro, esclusivamente a soci che conseguono la laurea (nel vecchio
ordinamento) o la laurea specialistica-magistrale (nel
nuovo ordinamento) in qualsiasi universit della Repubblica italiana tra il primo agosto 2008 e il 31 luglio
2009 in qualunque disciplina. Verranno prese in considerazione soltanto lauree con punteggio non inferiore a 90/110 o a 82/100 (a seconda degli ordinamenti
dei singoli atenei).
D - Universit - Familiari dei soci
(Laurea nel vecchio ordinamento o laurea specialistica-magistrale nel nuovo ordinamento)

giugno

21

Sussidi allo studio

Articolo

IL TRENO

duemilanove

Sussidi allo studio


giugno

IL TRENO

500 sussidi dellimporto unitario di 260 euro per i familiari dei soci che conseguono la laurea (nel vecchio
ordinamento) o la laurea specialistica-magistrale (nel
nuovo ordinamento) in qualsiasi universit della Repubblica italiana tra il primo agosto 2008 e il 31 luglio
2009 in qualunque disciplina. Verranno prese in considerazione soltanto lauree con punteggio non inferiore a 100/110 o a 91/100 (a seconda degli ordinamenti
dei singoli atenei).
E - Universit - Riservato solo ai soci
(Diploma universitario nel vecchio ordinamento o laurea di primo livello nel nuovo ordinamento)
20 sussidi dellimporto unitario di 200 euro, esclusivamente a soci che conseguono il diploma universitario
(nel vecchio ordinamento) o la laurea di primo livello
(nel nuovo ordinamento) in qualsiasi universit della
Repubblica italiana tra il primo agosto 2008 e il 31
luglio 2009 in qualunque disciplina. Verranno prese in
considerazione soltanto lauree con punteggio non inferiore a 90/110 o a 82/100 (a seconda degli ordinamenti dei singoli atenei).
F - Universit - Familiari dei soci
(Diploma universitario del vecchio ordinamento o laurea di primo livello del nuovo ordinamento)
300 sussidi dellimporto unitario di 200 euro per i familiari dei soci che conseguono il diploma universitario (nel vecchio ordinamento) o la laurea di primo livello (nel nuovo ordinamento) in qualsiasi universit della Repubblica Italiana tra il primo agosto 2008 e il 31
luglio 2009 in qualunque disciplina.
Verranno prese in considerazione soltanto lauree con
punteggio non inferiore a 105/110 o a 95/100 (a seconda degli ordinamenti dei singoli atenei).
Esclusioni
Ai soci e/o familiari che conseguano il titolo di laurea
specialistica-magistrale dopo aver conseguito la laurea di primo livello (o diploma universitario), nel caso
che abbiano gi ricevuto un sussidio per il primo livello, sar corrisposto il sussidio di 100 euro, anzich
260 euro previsti per coloro che conseguono il sussidio di laurea una sola volta.
Tale norma non si applica a coloro che partecipano al
bando di cui ai precedenti punti a) e b).
Nel caso il socio e/o il familiare consegua pi lauree di
pari livello, sar comunque sussidiato una sola volta
indipendentemente dalla data del loro conseguimento.
Non saranno inoltre sussidiate le lauree di livello inferiore rispetto a quelle gi conseguite e in precedenza
sussidiate. Ai fini dellapplicazione del presente comma, la laurea specialistica-magistrale si considera del-

lo stesso livello della laurea quadriennale o quinquennale del vecchio ordinamento.


Articolo

4
I soci, per s o per i familiari, devono presentare la
domanda di partecipazione, redatta sullapposito
modulo, corredata dalla seguente documentazione:
a) per dottori di ricerca, laureati e diplomati universitari, certificato attestante il conseguimento del titolo (anche in fotocopia autenticata da pubblico ufficiale o dalla sede regionale previa esibizione delloriginale) con
il punteggio finale se previsto e la data del conseguimento; dal certificato dovr inoltre risultare chiaramente
se si tratta di:
Dottorato di ricerca;
Laurea del vecchio ordinamento;
Diploma universitario del vecchio ordinamento;
Laurea specialistica-magistrale del nuovo ordinamento;
Laurea di primo livello del nuovo ordinamento;
b) per tutti i candidati familiari del socio, un certificato
anagrafico di data recente dal quale risulti la loro
condizione anagrafica; in alternativa autocertificazione secondo apposito modulo in uso presso le
sedi regionali;
c) fotocopia della busta paga o del bollettino di versamento in c/c postale, riferita al periodo precedente la richiesta. Per coloro che pagano i contributi associativi mediante rimessa interbancaria diretta (Rid) non necessita allegare nessun documento.
Articolo

5
In ogni sezione i candidati verranno premiati in
base al punteggio conseguito. A parit di punteggio si proceder allassegnazione del premio a
favore del socio con maggior anzianit di iscrizione al Sodalizio.
Lassegnazione dei premi verr stabilita insindacabilmente dal Consiglio di amministrazione della Societ,
a seguito del parere espresso da una commissione
esaminatrice nominata dal Cda stesso.

Per ulteriori informazioni


contattare le rispettive
sedi territoriali della
Cesare Pozzo
22

duemilanove

60019SENIGALLIA
Via Bonopera, 55
333.3446461
gioved 16.30-18.30

MOLISE
86100 CAMPOBASSO
Via Garibaldi, 67/69
0874/482004
Fax 0874/494098
da luned a venerd
8.30-13.30
marted e gioved
15.00-17.30
PIEMONTE
VALLE DAOSTA
10128 TORINO
Via Sacchi, 2 bis
011/545651
011/5579272
Fax 011/5189449
959/23835
luned - marted
e gioved
8.30-12.30/14.30-17.00
mercoled 8.30-12.30
venerd
8.30-12.30/14.30-16.00

PUGLIA
70122 BARI
Via Beata Elia
di San Clemente, 223
e Fax 080/5211661
080/5243662
Fax 080/5730206
luned - mercoled
e gioved
9.00-13.00/15.00-17.00
marted e venerd
9.00-13.00
70051BARLETTA
Via Monfalcone,62
0883/534139
marted e gioved
10.00-12.00
72100 BRINDISI
Via Appia Scalo merci
c/o Pal. D.C.O.
0831/560213
luned e venerd
9.30-12.30
71100 FOGGIA
Via Campanile, 11
e Fax 0881/776729
lunedi - martedi
mercoledi e venerdi
10.00-12.00
giovedi 15.00-17.00

SICILIA
90133 PALERMO
Via Torino, 27/D
091/6167012
Fax 091/6177524
904/804/3913
da luned a gioved
9.00-12.30/15.00-17.00
venerd 9.00-12.30
92100AGRIGENTO
Via delle Torri, 1
c/o Dlf
0922/25269
807/59
mercoled 16.00-18.00
93100CALTANISSETTA
Via A. De Gasperi - c/o Dlf
0934/531379
Fax 0934/584552
856/379
marted - gioved
10.00-12.00
95131CATANIA
Via DAmico, 160
095/530113
luned - mercoled venerd 9.00-12.00
marted - gioved
16.00-18.30

73100 LECCE
Via A. Diaz, 56
0832/244865
mercoled 10.30-12.30
gioved 16.00-18.00
venerd 10.30-12.30

98123 MESSINA
Via La Farina, isol. 278
090/770119
904/804/6748
da luned a gioved
9.00-12.00
venerd 9.00-12.00
16.00-18.00

11100 AOSTA
Strada Paravera, 3
c/o Dlf
0165/44117
339/8529637
marted 9.00-12.00
gioved 15.00-18.00

74100 TARANTO
Via Mercantile, 13
c/o Dlf
099/4704465
luned 8.30-10.30
mercoled 16.30-18.30
venerd 8.30-10.30

96100 SIRACUSA
Via Reno, 39 c/o Dlf
0931/463531
luned - mercoled venerd 9.00-12.00

28041 ARONA
Via Largo Duca di Aosta, 1
c/o Dlf
e Fax 0322/240270
3395073994.
marted 9.00-11.30

SARDEGNA
07100 SASSARI
Corso Vico, 2
079/236394
Fax 079/2010241
da luned a gioved
9.00-12.00
venerd
9.00-12.00/16.00-18.00

15100 ALESSANDRIA
c/o Dlf
0131/252079
959/32440
marted e gioved
9.00-11.00

12100 CUNEO
Via XXIV Maggio
c/o Dlf
0171/690458
959/42356
marted e venerd
10.00-12.00
28100 NOVARA
Via L. da Vinci, 16/A
c/o Dlf
0321/692698
959/55407
marted e venerd
10.00-12.00
10043 ORBASSANO
Via Giolitti, 6
339/8802801
338/1927025
marted
5.00-13.30

09100 CAGLIARI
Via Mameli, 47
e Fax 070/658418
da luned a gioved
9.00-12.00
venerd
10.00-11.30/16.00-18.00
08100 NUORO
Localit Prato Sardo
0784/290803
marted e gioved
16.00-18.30
09170ORISTANO
Via Sardegna, 126
mercoled 16.30-18.30
gioved 10.30-12.30

91100 TRAPANI
P.za Ciaccio Montalto
c/o Autostazione Ast
Stazione Fs
0923/23222
da luned a sabato
9.00-12.00
TOSCANA
50123 FIRENZE
Via degli Orti Oricellari, 34
055/211806
055/2658106
Fax 055/296981
da luned a venerd
9.00-12.00
luned e mercoled
14.00-17.00
52100 AREZZO
Via Guido Monaco, 65
0575/401054
luned - marted gioved 10.30-12.30
mercoled - venerd
16.00-18.00
54033 CARRARA
c/o Legacoop
3357440098
c/o Cgil
3356733899
mercoled 17.00-19.00

57023 CECINA
P.za Stazione, 1
c/o Dlf
313/7658061
835/8061
gioved 16.00-17.30

06124 PERUGIA
P.za Vittorio Veneto, 1
c/o Dlf
345/3989804
marted 10.00-12.00
gioved 16.00-18.00

53044 CHIUSI
Via F. Filzi, 7
Stazione c/o Dlf
venerd 9.30-11.30

05100 TERNI
P.za Dante, 2
c/o Filt-Cgil
e 0744/494475
813/475
luned 16.00-18.00
venerd 10.00-12.00

58100 GROSSETO
Via Mameli, 24 - c/o Dlf
348/1153025
mercoled 9.00-12.00
57121 LIVORNO
Stazione FS c/o Cgil
329/4151127
sabato 9.30-11.00
56100 PISA
Via F. Corridoni, 92
050/2200210
marted 15.30-17.30
mercoled - venerd
9.30-12.30
51100 PISTOIA
Stazione Fs
Sala Personale
viaggiante
313/8273245
328/8396816
marted 16.00-18.00
53100 SIENA
P.le F.lli Rosselli
348/1153023
luned 16.00-18.00
gioved 11.00-12.00
TRENTINO
ALTO ADIGE
39100BOLZANO
Piazza Verdi, 15 int. 4
0471/300189
Fax 0471/309589
da luned a venerd
9.00-12.000
pomeriggio su
appuntamento
39012 MERANO SINIGO
c/oMemc
3472303868
mercoled
16.00-18.00
38100 TRENTO
Via Andrea Pozzo, 4
c/o Atrio Stazione
Autocorriere
0461/233437
da marted a gioved
9.00-12.00
venerd 14.30-17.30

le nostre sedi

61100 PESARO
Via Peschiera, 31
c/o Coop. sociale Dea
0721/412230
venerd 15.30-17.30

VENETO
30171 MESTRE
VENEZIA
Via Dante, 106
041/926751
Fax 041/5387659
934/834/4122
luned 14.30-17.30
da marted a venerd
9.00-12.00
35100 PADOVA
Via Jacopo DAvanzo, 4
c/o Dlf
049/8224443
049/656037
Fax 049/8763815
934/842/4443
luned e mercoled
9.00-13.00
37138 VERONA
P.zale XXV Aprile
c/o Stazione Fs
Porta Nuova
045/8004857
Fax 045/8022570
933/3608
luned e marted
8.30-12.30
36100 VICENZA
c/osalaRsuStazioneFs
333/1641093
0444/547484
Fax 0444/321720
mercoled 10.00-12.00
Sede circoscrizionale 6
Via Thaon di Revel, 44
Villa Lattes
348/5279563
349/5578760
Giuliano Trevisan
Fax 0444/970366
marted 16.30-18.30

UMBRIA
06034FOLIGNO
Via Nazario Sauro, 4/B
0742/342086
Fax 0742/349043
luned 15.30-18.30
da marted a venerd
8.30-12.30

giugno

23

IL TRENO

duemilanove

IL TRENO In caso di mancato recapito inviare al CMP/CPO di Milano Roserio per la restituzione al mittente previo pagamento resi.
Periodico della Societ nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo - 20124 Milano - Via San Gregorio 48 - Registrato dal Tribunale di Milano al n. 159 del 13.4.1979

giugno

IL TRENO

24

duemilanove