Sei sulla pagina 1di 14

libretto DEF

16-06-2006

14:53

Pagina 2

SOMMARIO

Perch un acquario

pag.4

Come scegliere un acquario

pag.6

Allestire lacquario

pag.10

Scegliere i pesci

pag.14

Scegliere le piante

pag.16

Lacquario marino

pag.18

Lilluminazione in acquario

pag.20

Nutrire i pesci

pag.24

Acqua sempre pulita

pag.28

10

Tutto quello che non avete mai osato chiedere

pag.30

Piraa o pesce rosso?


pag 14

Legno s, ma bollito
pag 10

Mediterraneo o tropicale?
pag18

Larte dellilluminazione
pag 20
Fotografare lacquario
pag 30

libretto DEF

16-06-2006

14:53

Pagina 4

CAPITOLO 1

Perch la passione dell'acquario in continua crescita?


Un acquario in casa, o nel luogo di lavoro, uno spettacolo affascinante. Davanti a un acquario pieno di vita il piacere che si prova parte
dagli occhi ma arriva al cuore. E anche la mente pervasa da un
senso di pace e relax. Studi scientifici, come vedremo, hanno dimostrato che l'acquario ha un potente effetto antistress, aiuta a ritrovare la pace, la serenit e la concentrazione.

Dellacquario facile stancarsi?


No, se un buon acquario. Un buon acquario diventa presto una
passione che vi far trascorrere ore meravigliose, mettendovi a contatto con la natura e i suoi segreti. E per i vostri figli sar un amico
prezioso e una grande esperienza di vita. Per i pesci infine, l'acquario tutt'altro che una prigione ma un luogo perfetto dove vivere
sicuri e rispettati.

vero che non esiste un acquario uguale allaltro?


vero. Il tuo allestimento sar unico al mondo in quanto uno degli
aspetti pi affascinanti dell'acquario l'infinita possibilit di personalizzazioni. Il tuo acquario sar inimitabile e ogni giorno diverso perch
in continua evoluzione.

Mantenere un acquario semplice o complicato?


La manutenzione di un buon acquario semplice: bastano pochi
minuti al giorno. Anzitutto pu essere collocato dovunque: non chiede altro che una presa elettrica nelle vicinanze. Non c' bisogno di
rubinetti n di opere murarie: potete perci sistemarlo in salotto, ma
anche in studio o in camera da letto. Allestirlo semplice e divertente.

vero che possono bastare 5 minuti al giorno?


Grazie alla tecnologia Askoll, l'acquario quasi totalmente autonomo: il filtro mantiene l'acqua sempre sana e pulita, le luci interne
regolano i ritmi di vita di piante e pesci, il riscaldatore (quando necessario) mantiene l'acqua alla giusta temperatura. La manutenzione
dunque non occupa pi di pochi minuti al giorno. E tutto il tempo che
resta potete dedicarlo alla passione.

Ho sentito dire che l'acquario ha anche funzioni curative.


Da tempo in America si sta sperimentando l'acquario come terapia
antistress. Fateci caso: negli ambulatori medici e dentistici sempre
pi facile imbattersi in un acquario. Non una scelta casuale:
dimostrato che aiuta i pazienti a rilassarsi.
Una ricerca dell'Universit della Pennsylvania ha verificato che la
contemplazione di un acquario pu abbassare pressione e ritmo
cardiaco e che venti minuti davanti a un acquario garantiscono un
relax elevato.
Anche in Italia si giunti alle stesse conclusioni: al prestigioso
Policlinico di Padova la divisione di Pediatria ha portato tra i reparti
una decina di acquari per i suoi piccoli ospiti e lo stesso fanno molte
case di cura italiane: ottimi i risultati.
Altri studi hanno dimostrato che l'acquario di grande aiuto ai
pazienti colpiti dal morbo di Alzheimer; gli studiosi Beck e Katcher
hanno scoperto che contemplare un acquario produce diminuzioni
nel livello di stress che nemmeno attraverso l'ipnosi riuscivano a raggiungere.
Ecco perch l'acquario non solo una meraviglia per gli occhi ma
anche un vero aiuto per vivere meglio il nostro tempo.

libretto DEF

16-06-2006

14:53

Pagina 8

CAPITOLO 2

come scegliere unacquario


10

Vorrei un acquario per il mio ufficio, ma ho pochissimo tempo per prendermi cura di lui.
L'acquario in ufficio, o nelle sale d'aspetto di studi e ambulatori, sempre pi
amato. Come abbiamo detto nel
capitolo "Perch un acquario", ha
una stupenda funzione rilassante,
per te e per i tuoi clienti. Ti consigliamo un modello attorno ai
150 litri, che con i suoi 80/100
centimetri di lunghezza spettacolare ma non invadente. Ma
attenzione: deve garantirti un
funzionamento perfetto e contare perci su una valida
pompa, un filtraggio eccellente, luci di qualit e predisposizioni per accessori quali il distributore automatico di cibo. In
questo modo l'acquario vivr
in ottima salute. Per l'allestimento hai solo l'imbarazzo
della scelta, ma un acquario d'acqua dolce, ricco di piante e pesci
decisamente pi semplice da mantenere anche per un principiante.
Sul retro di questo libretto
tutti i modelli e le caratteristiche di Ambiente:
cerca quello su misura per te.

11

Ho visto acquari a prezzi invitanti nella grande distribuzione. Sono davvero un affare?
Non farti trarre in inganno dai prezzi apparentemente molto
convenienti di quegli acquari. Molti sono nati semplicemente per fare bella figura sugli scaffali, ma a uno sguardo
attento scoprirai che hanno una profondit inferiore agli
acquari che trovi nei negozi specializzati, con conseguenti
problemi di distorsione dell'immagine e una vasca troppo
piccola per la vita di pesci e piante. Questi acquari contano
spesso su sistemi di filtraggio di dubbia qualit, a tutto
danno della vita in acquario e della tua passione. A volte
dietro ad un basso costo, si celano vasche con vetri dagli
spessori troppo esili.

12

Perch meglio comprare un acquario nei negozi


specializzati?
Perch la maggior parte dei buoni acquari sono venduti
solo attraverso questo canale. E soprattutto perch nei
negozi specializzati puoi contare sui consigli di un grande
esperto: il negoziante. Il rapporto tra l'acquariofilo ed il
negoziante un rapporto molto particolare. Acquistare
pesci sani la condizione fondamentale per allestire un
acquario ben funzionante, ed i problemi che moltissimi
principianti e incontrano sono spesso dovuti all'acquisto di
pesci malati. Purtroppo pu accadere, pi spesso di
quanto si immagini, che i pesci venduti siano portatori
di malattie o gi gravemente compromessi e, quindi,
diventino dei veri "untori". Individuare un negozio di fiducia quindi estremamente importante.

libretto DEF

16-06-2006

14:53

Pagina 8

CAPITOLO 2

come scegliere unacquario


10

Vorrei un acquario per il mio ufficio, ma ho pochissimo tempo per prendermi cura di lui.
L'acquario in ufficio, o nelle sale d'aspetto di studi e ambulatori, sempre pi
amato. Come abbiamo detto nel
capitolo "Perch un acquario", ha
una stupenda funzione rilassante,
per te e per i tuoi clienti. Ti consigliamo un modello attorno ai
150 litri, che con i suoi 80/100
centimetri di lunghezza spettacolare ma non invadente. Ma
attenzione: deve garantirti un
funzionamento perfetto e contare perci su una valida
pompa, un filtraggio eccellente, luci di qualit e predisposizioni per accessori quali il distributore automatico di cibo. In
questo modo l'acquario vivr
in ottima salute. Per l'allestimento hai solo l'imbarazzo
della scelta, ma un acquario d'acqua dolce, ricco di piante e pesci
decisamente pi semplice da mantenere anche per un principiante.
Sul retro di questo libretto
tutti i modelli e le caratteristiche di Ambiente:
cerca quello su misura per te.

11

Ho visto acquari a prezzi invitanti nella grande distribuzione. Sono davvero un affare?
Non farti trarre in inganno dai prezzi apparentemente molto
convenienti di quegli acquari. Molti sono nati semplicemente per fare bella figura sugli scaffali, ma a uno sguardo
attento scoprirai che hanno una profondit inferiore agli
acquari che trovi nei negozi specializzati, con conseguenti
problemi di distorsione dell'immagine e una vasca troppo
piccola per la vita di pesci e piante. Questi acquari contano
spesso su sistemi di filtraggio di dubbia qualit, a tutto
danno della vita in acquario e della tua passione. A volte
dietro ad un basso costo, si celano vasche con vetri dagli
spessori troppo esili.

12

Perch meglio comprare un acquario nei negozi


specializzati?
Perch la maggior parte dei buoni acquari sono venduti
solo attraverso questo canale. E soprattutto perch nei
negozi specializzati puoi contare sui consigli di un grande
esperto: il negoziante. Il rapporto tra l'acquariofilo ed il
negoziante un rapporto molto particolare. Acquistare
pesci sani la condizione fondamentale per allestire un
acquario ben funzionante, ed i problemi che moltissimi
principianti e incontrano sono spesso dovuti all'acquisto di
pesci malati. Purtroppo pu accadere, pi spesso di
quanto si immagini, che i pesci venduti siano portatori
di malattie o gi gravemente compromessi e, quindi,
diventino dei veri "untori". Individuare un negozio di fiducia quindi estremamente importante.

libretto DEF

16-06-2006

14:54

Pagina 14

CAPITOLO 4
fanno vivere addirittura in una boccia? Non proprio il loro
ambiente ideale!
33

34

26

27

28

14

Quanto vivono i pesci?


Ci sono pesci che vivono meno di un anno (alcune specie di
Killi) e altri che arrivano a passare i venti anni (Carassi,
Botia...). Tra i pi comuni, i Guppy 2-3 anni, i Cardinali 3-4
anni, Discus e Scalari 10 anni, ciclidi africani 5-8 anni, barbi e
rasbore 4-5 anni, Combattenti 2 anni, Trycogaster oltre 6
anni, Gyrinocheilus 8-9 anni, Apistogramma 2-3 anni, i
Corydoras 10 anni.
Quali sono i pi adatti per un acquario dacqua dolce?
I Brachydanio rerio e i Barbus titteya
sono tra i migliori perch convivono
tranquillamente tra loro. La convivenza
infatti uno dei grandi problemi dellacquario. Lideale
acquistarne 5 o pi esemplari.
Quali sono i pesci pi resistenti, che mi
daranno cio meno problemi?
Sono i Barbus tetrazona: robustissimi, vanno allevati in branchi di almeno 10 esemplari e in vasche non inferiori agli 80 litri. Hanno per problemi di convivenza con altri
pesci.

29

30

Qual il pesce pi diffuso negli acquari?


il pesce Neon (Paracheirodon innesi). Come si
evince dal nome, amato per i suoi colori meravigliosi, che non lasciano indifferente n i neofiti n i grandi appassionati. Non richiede molte attenzioni, a parte lacqua tenera.
Come faccio a sapere se la mia acqua dura o
tenera?
Per conoscere le caratteristiche dellacqua della tua citt la
cosa pi semplice informarsi dal proprio negoziante di fiducia. Sapr certamente come risolvere ogni controindicazione. Esistono in commercio specifici kit dedicati agli acquariofili, per lanalisi dellacqua.

31

Quali sono i pesci pi intelligenti?


Molti non lo sanno, ma sono proprio i celeberrimi pesci rossi.
Quando si adattano al loro nuovo habitat, riconoscono le
persone e si abituano a suoni e ritmi della casa.

32

I pesci rossi sono davvero i pi facili da allevare?


S, a patto di conoscere le loro necessit. Per una coppia di
pesci rossi lideale un acquario di almeno 80 litri. Molti li

35

36

37

vero che i pesci rossi non richiedono cure particolari?


S. Richiedono solamente un buon filtraggio e si accontentano davvero di poche cure ed accorgimenti.
Ho visto una vasca con dei meravigliosi pesci chiamati Discus. Sono facili da mantenere?
Sui Discus ci sono veri e propri club, riviste, libri specializzati,
perfino convegni. probabilmente il pesce pi amato dagli
acquariofili esperti. Sono per assai delicati. Per un acquario
con discus serve una vasca di 120 litri e un po di tempo da
dedicare allacquario. Ma soprattutto, bisogna conoscerli
bene.
Quali sono i pesci pi belli?
Qui si tratta di gusti, ma non c dubbio che il pesce paradiso (Macropodus opercularis) sia un animale bellissimo e
molto resistente. Unico problema: un po aggressivo, ed
meglio non far convivere due maschi. Hanno bisogno di spazio, almeno unottantina di litri.
Quali sono i pesci pi belli ma adatti a un acquario
di piccole dimensioni?
Con i Betta splendens vai sul sicuro. Detti anche pesci combattenti, sono animali bellissimi e molto resistenti. Si allevano
in vasche piccole e possono convivere assieme ad altri pesci,
purch piccoli e tranquilli. Non si possono tenere assieme
pi maschi.
possibile far riprodurre i pesci in acquario?
Ci sono pesci che si riproducono pi facilmente di altri.
Consigliamo i Guppy (Poecilia reticulata), i Platy (Xiphophorus
maculatus) e i Pelvicachromis pulcher. Questultimi sono
molti robusti, difendono la prole e non chiedono niente di particolare, bisogna solo fare attenzione perch, durante la riproduzione, diventano un po aggressivi.

38

Lo scalare un pesce consigliato?


S, ma solo agli esperti. Non tanto perch hanno bisogno di
spazio, quanto perch possono essere aggressivi in quanto
territoriali.

39

Un giudizio sul pesce elefante.


Molto apprezzato per il suo aspetto singolare, da cui il nome,
per molto delicato. Meglio fare prima un po di esperienza con pesci pi semplici.

40

Si possono allevare i piraa in acquario?


Se proprio vi piacciono i pesci aggressivi e carnivori,
lAstronotus ocellatus, detto anche Oscar, lanimale che fa
per voi. Difende il suo territorio solo nel periodo dellaccoppiamento, raggiunge dimensioni di tutto rispetto, non vede di
buon occhio altri pesci. Non bastasse carnivoro, predatore, ha una grande bocca e inghiotte pesci anche delle sua
grandezza o quasi.

41

Qual il numero ideale di pesci in un acquario?


A seconda della grandezza della vasca, ecco alcuni validi
abbinamenti.
Acquario da 80 litri: 8 guppy, 8 Platy, 4 Portaspada.
Acquario da 40 litri: 4 Guppy, 4 Platy, 4 Barbus tytteya.
Oppure: 1 Betta, 8/12 Barbus tytteya, 8/12 Brachydani.
Acquario da 20 litri: 4 Guppy, 2 Platy. Oppure: 1 Betta, 8/12
Barbus tytteya.

42

Quali pesci sono consigliati per chi vuole prendere


confidenza con lacquario tropicale?
I pesci di origine tailandese sono i pi robusti e colorati in
assoluto, come tali particolarmente indicati per chi voglia fare
i suoi primi passi nel mondo dellacquariologia. Tra questi ci
sono le Rasbore, pesci pacifici di gruppo, i Trichogaster, con
le loro piacevoli colorazioni, i Brachydanio, nuotatori vivacissimi, i Barbus, colorati e dal carattere esuberante, gli
Epalzeorhynchus, che sono utili mangiatori di alghe insieme
ai Gynocheilus. A questi si possono unire pulitori di fondo
sudamericani come Corydoras e Ancistrus.

15

libretto DEF

16-06-2006

14:54

Pagina 12

CAPITOLO 3

allestire lacquario

10 cm

12

13

libretto DEF

16-06-2006

14:54

Pagina 14

CAPITOLO 4
fanno vivere addirittura in una boccia? Non proprio il loro
ambiente ideale!
33

34

26

27

28

14

Quanto vivono i pesci?


Ci sono pesci che vivono meno di un anno (alcune specie di
Killi) e altri che arrivano a passare i venti anni (Carassi,
Botia...). Tra i pi comuni, i Guppy 2-3 anni, i Cardinali 3-4
anni, Discus e Scalari 10 anni, ciclidi africani 5-8 anni, barbi e
rasbore 4-5 anni, Combattenti 2 anni, Trycogaster oltre 6
anni, Gyrinocheilus 8-9 anni, Apistogramma 2-3 anni, i
Corydoras 10 anni.
Quali sono i pi adatti per un acquario dacqua dolce?
I Brachydanio rerio e i Barbus titteya
sono tra i migliori perch convivono
tranquillamente tra loro. La convivenza
infatti uno dei grandi problemi dellacquario. Lideale
acquistarne 5 o pi esemplari.
Quali sono i pesci pi resistenti, che mi
daranno cio meno problemi?
Sono i Barbus tetrazona: robustissimi, vanno allevati in branchi di almeno 10 esemplari e in vasche non inferiori agli 80 litri. Hanno per problemi di convivenza con altri
pesci.

29

30

Qual il pesce pi diffuso negli acquari?


il pesce Neon (Paracheirodon innesi). Come si
evince dal nome, amato per i suoi colori meravigliosi, che non lasciano indifferente n i neofiti n i grandi appassionati. Non richiede molte attenzioni, a parte lacqua tenera.
Come faccio a sapere se la mia acqua dura o
tenera?
Per conoscere le caratteristiche dellacqua della tua citt la
cosa pi semplice informarsi dal proprio negoziante di fiducia. Sapr certamente come risolvere ogni controindicazione. Esistono in commercio specifici kit dedicati agli acquariofili, per lanalisi dellacqua.

31

Quali sono i pesci pi intelligenti?


Molti non lo sanno, ma sono proprio i celeberrimi pesci rossi.
Quando si adattano al loro nuovo habitat, riconoscono le
persone e si abituano a suoni e ritmi della casa.

32

I pesci rossi sono davvero i pi facili da allevare?


S, a patto di conoscere le loro necessit. Per una coppia di
pesci rossi lideale un acquario di almeno 80 litri. Molti li

35

36

37

vero che i pesci rossi non richiedono cure particolari?


S. Richiedono solamente un buon filtraggio e si accontentano davvero di poche cure ed accorgimenti.
Ho visto una vasca con dei meravigliosi pesci chiamati Discus. Sono facili da mantenere?
Sui Discus ci sono veri e propri club, riviste, libri specializzati,
perfino convegni. probabilmente il pesce pi amato dagli
acquariofili esperti. Sono per assai delicati. Per un acquario
con discus serve una vasca di 120 litri e un po di tempo da
dedicare allacquario. Ma soprattutto, bisogna conoscerli
bene.
Quali sono i pesci pi belli?
Qui si tratta di gusti, ma non c dubbio che il pesce paradiso (Macropodus opercularis) sia un animale bellissimo e
molto resistente. Unico problema: un po aggressivo, ed
meglio non far convivere due maschi. Hanno bisogno di spazio, almeno unottantina di litri.
Quali sono i pesci pi belli ma adatti a un acquario
di piccole dimensioni?
Con i Betta splendens vai sul sicuro. Detti anche pesci combattenti, sono animali bellissimi e molto resistenti. Si allevano
in vasche piccole e possono convivere assieme ad altri pesci,
purch piccoli e tranquilli. Non si possono tenere assieme
pi maschi.
possibile far riprodurre i pesci in acquario?
Ci sono pesci che si riproducono pi facilmente di altri.
Consigliamo i Guppy (Poecilia reticulata), i Platy (Xiphophorus
maculatus) e i Pelvicachromis pulcher. Questultimi sono
molti robusti, difendono la prole e non chiedono niente di particolare, bisogna solo fare attenzione perch, durante la riproduzione, diventano un po aggressivi.

38

Lo scalare un pesce consigliato?


S, ma solo agli esperti. Non tanto perch hanno bisogno di
spazio, quanto perch possono essere aggressivi in quanto
territoriali.

39

Un giudizio sul pesce elefante.


Molto apprezzato per il suo aspetto singolare, da cui il nome,
per molto delicato. Meglio fare prima un po di esperienza con pesci pi semplici.

40

Si possono allevare i piraa in acquario?


Se proprio vi piacciono i pesci aggressivi e carnivori,
lAstronotus ocellatus, detto anche Oscar, lanimale che fa
per voi. Difende il suo territorio solo nel periodo dellaccoppiamento, raggiunge dimensioni di tutto rispetto, non vede di
buon occhio altri pesci. Non bastasse carnivoro, predatore, ha una grande bocca e inghiotte pesci anche delle sua
grandezza o quasi.

41

Qual il numero ideale di pesci in un acquario?


A seconda della grandezza della vasca, ecco alcuni validi
abbinamenti.
Acquario da 80 litri: 8 guppy, 8 Platy, 4 Portaspada.
Acquario da 40 litri: 4 Guppy, 4 Platy, 4 Barbus tytteya.
Oppure: 1 Betta, 8/12 Barbus tytteya, 8/12 Brachydani.
Acquario da 20 litri: 4 Guppy, 2 Platy. Oppure: 1 Betta, 8/12
Barbus tytteya.

42

Quali pesci sono consigliati per chi vuole prendere


confidenza con lacquario tropicale?
I pesci di origine tailandese sono i pi robusti e colorati in
assoluto, come tali particolarmente indicati per chi voglia fare
i suoi primi passi nel mondo dellacquariologia. Tra questi ci
sono le Rasbore, pesci pacifici di gruppo, i Trichogaster, con
le loro piacevoli colorazioni, i Brachydanio, nuotatori vivacissimi, i Barbus, colorati e dal carattere esuberante, gli
Epalzeorhynchus, che sono utili mangiatori di alghe insieme
ai Gynocheilus. A questi si possono unire pulitori di fondo
sudamericani come Corydoras e Ancistrus.

15

libretto DEF

16-06-2006

14:54

Pagina 16

CAPITOLO 5
48

49

43

44

16

Le piante sono necessarie o la loro una presenza per lo pi di tipo estetico?


Le piante sono molto importanti per il buon funzionamento
di un acquario: creano un ambiente naturale molto bello,
ma soprattutto migliorano la qualit dellacqua, assimilando
lanidride carbonica e i nitrati, emettendo ossigeno.
Fungono inoltre da filtro in quanto utilizzano come nutrimento lazoto frutto dellazione di decomposizione delle
sostanze azotate, operata dai batteri presenti sul fondo.
facile allevare piante in un acquario di acqua
dolce?
Ci sono piante che vivono benissimo senza molte attenzioni. A cominciare da quelle che non chiedono troppa luce e
che si adattano bene a un acquario con una sola lampada. Scegli pure tra queste dal negoziante specializzato:
Anubias nana; Cryptocoryne wendtii; Ceratophyllum
demersum; Echinodorus ozelot; Echinodorus amazonicus;
Hygrophila polysperma; Microsorium pteropus; Vesicularia
dubyana.

45

Quali piante posso scegliere se ho un acquario con


due lampade?
Le pi indicate, che potrai farti mostrare dal tuo negoziante, sono: Heteranthera zosterifolia; Hygrophila corymbosa;
Rotala rotundifolia. Queste piante ti offrono un vantaggio
ulteriore: crescono molto velocemente e contrastano efficacemente la crescita delle alghe.

46

A cosa dovuta la crescita stentata delle piante?


Le cause possono essere molte. Spesso, la causa principale la carenza di CO2 in acquario.

47

Come si risolve la carenza di CO2 in acquario?


Gli integratori CO2 Askoll System (per
acquari oltre i 70 litri) e CO2 Natural
System (sempre di Askoll, ma specifico
per acquari pi piccoli) aiutano le piante a
crescere sane e rigogliose. Sono facili da
montare e richiedono pochissima manutenzione.

50

Come posso scoprire se il mio acquario


carente di CO2?
C un utilissimo accessorio che si monta in
pochi secondi e permette di tenere la CO2 sotto
controllo con una sola occhiata: CO2 Visual
Control di Askoll, un tester che sfrutta la reazione chimica tra un reagente e lacqua.
Le mie piante crescono sane, ma il
verde non brillante come vorrei.
La soluzione il bionutriente Verde Incanto
di Askoll, che ha azione rinverdente, nutriente e
rinforzante. Le tue piante, pi belle e forti,
daranno in breve tempo una nuova luce al tuo
acquario.
Ho comprato una pianta nuova ma dopo pochi
giorni sono cadute quasi tutte le foglie.
Potrebbe essere un fenomeno normale. Le piante dacquario sono spesso coltivate negli allevamenti emerse e
quando vengono poste sottacqua tendono a cambiare le
foglie. Basta fare un po i giardinieri, ovvero tagliarle, e in
breve tempo ne nasceranno di nuove e finalmente forti e
sane.

Anubias barteri var. nana Aponogeton crispus

Pianta da primo piano

Ceratopteris

Pianta da sfondo

Hygrophila polysperma

Pianta da secondo piano

Pianta da secondo piano

Cryptocoryne

Pianta da primo piano

Cabomba aquatica

Pianta da sfondo

Echinodorus rubra

Pianta da secondo piano

Nomaphyla stricta

Vallisneria

Pianta da secondo piano

Pianta da sfondo

17

libretto DEF

16-06-2006

14:54

Pagina 18

CAPITOLO 6

51

52

53

18

facile allestire un acquario marino?


certamente pi complesso rispetto a un acquario dacqua dolce. Ma come per ogni acquario, non ci sono problemi purch possiate contare su: un buon acquario; le giuste informazioni; un buon negoziante specializzato, a cui
rivolgersi per dubbi, consigli e problemi.
Posso usare sale da cucina per lacqua del mio
acquario?
No. Anche se stato ricavato dall'acqua di mare, ha perso
durante il trattamento buona parte delle sostanze indispensabili per pesci e invertebrati.
Vorrei realizzare un acquario tropicale con anemoni di mare.
Gli anemoni sono costituiti da un polipo con un numero di
tentacoli multiplo di sei posti attorno alla bocca. Di norma
si abbarbicano alla roccia per mezzo di una base a ventosa. Molte specie hanno colori sgargianti e sono molto affascinanti in acquario. Mantenerli non difficile: necessitano

evitare una probabile fuga, e non mettere mai due polpi


nella stessa vasca. Mangiano pezzi di pesce o gamberetti
che imparano molto presto a prendere dalle mani.

per di un buon movimento dacqua e di molta luce. Ci


sono anche cibi specifici per le loro necessit.
54

Ho visto, in un acquario tropicale, dei meravigliosi


pesci gialli con la bocca allungata. Di cosa si tratta?
Sono i Zebrasoma flavescens, comunemente detti pesci
chirurgo. Lunghi circa 15 centimetri, bellissimi, sono abbastanza facili da allevare e belli da vedere perch nuotano in
tutte le zone dellacquario.

55

facile allevare dei gamberetti nellacquario tropicale?


Gamberetti e granchi non sono soltanto belli da vedere ma
anche molto utili come spazzini. Ti aiuteranno a mantenere
pulito lacquario in cambio di poco cibo e cure.

56

Posso mettere un polpo nel mio acquario marino?


I polpi sono inadatti ad un acquario di comunit. Se proprio
vuoi, devi allestire un acquario tutto per loro, ben chiuso per

57

E i cavallucci marini?
Sono sconsigliati in acquario perch molto esigenti nel
mangiare (accettano solo cibo vivo), non convivono con
altri pesci e soprattutto sono sempre pi rari: meglio lasciarli
nel loro habitat naturale.

58

E' possibile inserire in un acquario mediterraneo


dei pesci tropicali?
Grazie - o meglio a causa - dei cambiamenti nel clima, ci
sono sempre pi pesci tropicali nei nostri mari. Puoi quindi
farlo, purch la temperatura resti sempre attorno ai 20. Un
buon libro, o il tuo negoziante di fiducia, ti sapr consigliare i sistemi migliori a seconda del tipo di pesce.
Attenzione per: questo allestimento quasi sperimentale
e non si hanno molte esperienze su cui contare.

19

CAPITOLO 7
data di installazione (con un pennarello indelebile sul tubo)
per valutare quando diventa necessaria la sostituzione.
Meglio anche evitare di cambiare pi tubi contemporaneamente, per non disturbare la vita in acquario con sbalzi
eccessivi dellintensit luminosa.

migliore perch garantiscono grande potenza, luce corretta per le necessit delle piante, dei pesci e per la migliore
visione dellacquario da parte nostra. Per una buona crescita delle piante alle Life Glo 2 vanno accoppiate le
Aqua Glo.
66

63

59

60

20

Come si sceglie la giusta potenza delle lampade?


La scelta delle lampade viene fatta in funzione del tipo di
acquario, della quantit e del tipo di piante che andremo ad
inserire. In funzione di questi fattori varia lintensit della luce
richiesta. Indicativamente, in un acquario con molte piante
o piante esigenti si deve disporre di una potenza da 0,5 a
1 watt per litro dacqua.

Esistono molti tipi di lampade dedicate allacquario?


S. La linea di lampade Askoll Sun ad esempio, comprende 5 tipi di lampade per impieghi diversificati. Ad esclusione della lampada Marine Glo, particolarmente indicata
per acquari marini con coralli, le altre possono essere utilizzate sia in acquari di acqua dolce che marini a seconda
delle proprie specifiche esigenze.

61

62

Cosa meglio usare per un acquario ricco di pesci


e senza piante?
Se in acquario non ci sono piante ma solo pesci, sono da
preferire lampade a tonalit calda come le Sun Glo di
Askoll perch fanno risaltare i colori dei pesci. E non dimentichiamo che i pesci comunicano tra loro anche attraverso
la colorazione della livrea.

Cosa meglio usare per un acquario ricco soprattutto di vegetazione?


E noto che le piante sono fondamentali per la vita dellecosistema acquario, quindi la scelta delle lampade va compiuta con grande cura. La tecnologia mette a disposizione
una vasta scelta di soluzioni: ad esempio le lampade Life
Glo 2 di Askoll, con riflettore incorporato, sono la scelta

64

65

C una via pi economica per dare luce allacquario e avere piante belle?
Certo: in acquariologia, sempre per lallevamento delle
piante, tuttora si usano con ottimi risultati, lampade pi
economiche come Aqua Glo e Power Glo di Askoll. Lo
spettro di emissione di tali lampade copia il fabbisogno
fotosintetico delle piante con due grandi picchi di emissione in zona rossa e blu. La luce rosata di queste lampade
viene poi generalmente affiancata una seconda lampada a
luce calda, tipo Sun Glo, che migliora decisamente la visibilit complessiva dellacquario.
Qual la disposizione ideale delle lampade?
Avendo a disposizione una lampada a luce rosa e una a
luce solare, conveniente inserire la seconda in primo
piano vicino al vetro frontale. Migliorer la visione della colorazione dei pesci.
E vero che col passare del tempo le lampade
decadono nel rendimento?
Si. Quantit e qualit della luce emessa diminuiscono con il
passare delle ore di impiego. La durata va generalmente dai
sei mesi ad un anno. E conveniente prendere nota della

67

68

Come scoprire il momento giusto per sostituire


ogni lampada?
La durata di ogni lampada (diversa a seconda del modello
e del wattaggio) scritta nelle tabelle che riportano le caratteristiche del prodotto. Mai attendere che la lampada non
illumini pi: in acquario la sostituzione fortemente consigliata alla scadenza prevista, anche se a occhio nudo la
luce sembra ancora sufficiente.
Usare lampade non idonee che problemi pu
dare?
Sicuramente una crescita stentata delle piante, con conseguente crescita abbondante di alghe. Infatti le piante sono
le antagoniste primarie delle alghe alle quali, quando sono
in buona salute, sottraggono sostanze nutritive. Attenzione
per: la luce una delle tre variabili fondamentali per lo sviluppo e la crescita delle piante, insieme ai nutrienti essenziali e allanidride carbonica.
Il mio acquario di acqua dolce molto profondo.
Come devo illuminarlo?
Attraversando lacqua verso il basso, la luce viene letteralmente frenata e filtrata. Significa che negli strati pi bassi
dellacquario non arriva sufficiente quantit e qualit di luce.
Utilizzando tubi fluorescenti, conviene aumentare a 0,7/1,2
watt per litro e utilizzare lampade fluorescenti pi dotate dal
punto di vista della quantit di luce emessa (lumen).

21

libretto DEF

16-06-2006

14:54

Pagina 28

CAPITOLO 9
88

83

Per mantenere lacqua sempre pulita devo cambiare il filtro dopo un certo tempo?
Assolutamente no. Il filtro va semplicemente pulito, periodicamente, e controllato. Ma non c alcuna necessit di
cambiarlo a meno che, cambiando allestimento, non si
abbia bisogno di un filtraggio pi potente.

85

Che cos il filtro sottosabbia?


un filtro interessante soprattutto perch invisibile: lavora
infatti sotto lo strato di sabbia della vasca. Ma in un acquario di acqua dolce inutile e sconsigliato: rischia infatti di
intasarsi e ha una manutenzione pi complessa del filtro
tradizionale.

84

I cannolicchi del filtro vanno lavati?


Dopo qualche anno il fango che si forma all'interno del filtro
andr tolto per evitare che si intasi e quindi che non circoli
pi acqua. Per fare questa operazione conviene togliere il
materiale filtrante e metterlo in un contenitore con l'acqua
dell'acquario, sifonare il fondo del filtro e poi, dopo aver
mosso i cannolicchi in modo da sciacquarli, rimettere tutto
a posto. Conviene tenere i cannolicchi in dei sacchetti di
rete in modo da poterli togliere e rimettere agevolmente,
entrare con le mani dentro il vano del filtro a togliere i cannolicchi uno ad uno molto scomodo.

86

Che differenza c' tra filtro meccanico e filtro biologico?


Per filtraggio meccanico si intende quel filtraggio che ferma
lo sporco grossolano ma non lo elimina o trasforma. Il filtraggio biologico quello che, grazie all'azione dei batteri
nitrificanti trasforma le sostanze organiche e i cataboliti azotati dei pesci in ammonio -> nitriti -> nitrati.

87

Cosa sono i nitriti?


Sono il risultato delle trasformazioni dei prodotti di rifiuto
che si formano in continuazione in acquario (feci, cibo, parti
vegetali , ecc). I nitriti sono pericolosissimi per i pesci. Basse
concentrazioni uccidono anche i pesci pi robusti.
Fortunatamente un buon filtro e la corretta somministrazione di cibo li tengono a bada.

28

Cosa sono i nitrati?


I nitriti ossidati dal filtro si trasformano in nitrati. I nitrati sono
molto meno pericolosi per i pesci. Sono generalmente ben
tollerate concentrazioni fino a 50 mg/l. Per pesci resistenti
anche concentrazioni fino a 100 mg/l sono tollerate.
Laccumulano di nitrati in acquario favorisce la proliferazione delle alghe. Si pu diminuire la concentrazione di nitrati
con i cambi d'acqua e con appositi prodotti come Nitrati
Stop di Askoll.

89

E i fosfati?
I fosfati sono contenuti in tutte le sostanze organiche e si
accumulano in acquario. Se ne diminuisce la concentrazione con i cambi d'acqua e con Fosfati Stop di Askoll.

90

Come si combattono i nitriti?


Si combattono alla radice: lammoniaca infatti, derivata
dalle funzioni naturali di pesci, piante e batteri, a trasformarsi in nitriti. Ma lammoniaca e i nitriti si combattono efficacemente con molti prodotti, tra i quali ladditivo biologico
Askoll Cycle, formato da unelevata concentrazione di

batteri che trasformano lammoniaca.


91

E per eliminare nitrati e fosfati?


Nitrati Stop e Fosfati Stop sono due prodotti Askoll che
liberano rapidamente lacquario da questi indesiderati ospiti. Il loro uso semplicissimo, affinch la passione dellacquario non sia mai disturbata da fastidiosi imprevisti.

92

Cos il pH? Con che frequenza va controllato?


Il pH il metro di misura dellacidit dellacqua. Lo si misura in una scala che va da 0 a 14. A valori bassi (fino a 7) corrispondono acque acide. Un pH pari a 7 indica la neutralit, ovvero un bilanciamento tra la componente acida e
quella basica (per questultima lindice varia da 8 a 14). La
maggior parte dei pesci dacqua dolce tropicale predilige
valori neutri o leggermente acidi. tuttavia da rilevare
come ad un cambiamento (non repentino) di questo valore
i pesci si adattino senza problemi, tanto vero che in natura la stessa specie viene trovata in ecosistemi acquatici con
valori profondamente differenti. Il suo controllo consiglia-

29

libretto DEF

16-06-2006

14:54

Pagina 24

CAPITOLO 8
80

81

75

76

77

24

Ogni quanto devono mangiare i pesci e come possibile comprendere la giusta quantit di cibo?
E buona norma dare da mangiare ai pesci 2-3 volte al giorno. Il quantitativo ideale quello che viene consumato in un
paio di minuti circa. bene non eccedere, in quanto la sovralimentazione porta a sovrappeso e cattivo stato di salute dei pesci. Inoltre gli avanzi diventano cibo per i batteri, portando quindi inquinamento e eutrofizzazione.
Posso nutrire i miei pesci con gli avanzi
della cucina?
C chi li nutre con pezzetti di pane, biscotti e dolci.
Ma sono cibi inadatti. I pesci dacquario devono
mangiare solo cibi studiati per loro.
Posso cambiare a mio piacimento il
momento del pasto?
Con un pesce rosso meglio di no. Intelligente e
abitudinario, se abituato a ricevere il cibo alle 10 di
mattina sar a quellora sempre in impaziente attesa. Meglio perci nutrirlo sempre alla stessa ora.

Ho l'impressione che i miei pesci mangino poco.


Cosa posso fare?
Le cause possono essere molte: forse li nutri in modo
eccessivo (succede pi spesso di quel che si pensi), ma
possono essere inappetenti per altri motivi. Una
soluzione pu essere provare Ambrosia, il mangime per pesci altamente appetibile e nutrizionalmente superiore che apporta tutte le proteine e
gli amminoacidi essenziali necessari per una crescita armoniosa dei pesci. La sua speciale formulazione consente unelevata assimilazione
delle proteine che rappresentano la componente
principale nella dieta dei pesci , sono infatti indispensabili per la crescita, la riproduzione, come
fonte di energia ecc.
Ho sentito che ci sono cibi capaci addirittura di stimolare la colorazione dei pesci.
Ambrosia fiocchi colorazione uno di questi perch ricco di carotene e pigmentanti, che ne stimolano la colorazione. Provare per credere!

vero che il cibo pu essere responsabile dell'inquinamento in acquario?


Se somministrato in modo eccessivo, certamente. Per questo
il consiglio quello di usare cibi per pesci di ottima qualit.
Come faccio a fare in modo che i pesci mi vengano
a prendere il cibo dalle mani?
Devi anzitutto conquistare la loro fiducia, con pazienza e passione. Alcuni pesci poi sono pi timidi di altri. Ma importante anche il cibo: pi appetibile, pi facilmente raggiungerai
lo scopo.

78

82

79

Devo partire per le ferie. Posso lasciare i pesci


senza mangiare?
Generalmente i pesci possono resistere anche 2 settimane
senza la somministrazione di mangime. Askoll per una maggiore tranquillit, ti suggerisce di installare il suo distributore
automatico di cibo Robofood: si programma in un attimo e
nutre i pesci regolarmente, fino a un mese intero.

25

libretto DEF

16-06-2006

14:54

Pagina 26

libretto DEF

16-06-2006

14:54

Pagina 28

CAPITOLO 9
88

83

Per mantenere lacqua sempre pulita devo cambiare il filtro dopo un certo tempo?
Assolutamente no. Il filtro va semplicemente pulito, periodicamente, e controllato. Ma non c alcuna necessit di
cambiarlo a meno che, cambiando allestimento, non si
abbia bisogno di un filtraggio pi potente.

85

Che cos il filtro sottosabbia?


un filtro interessante soprattutto perch invisibile: lavora
infatti sotto lo strato di sabbia della vasca. Ma in un acquario di acqua dolce inutile e sconsigliato: rischia infatti di
intasarsi e ha una manutenzione pi complessa del filtro
tradizionale.

84

I cannolicchi del filtro vanno lavati?


Dopo qualche anno il fango che si forma all'interno del filtro
andr tolto per evitare che si intasi e quindi che non circoli
pi acqua. Per fare questa operazione conviene togliere il
materiale filtrante e metterlo in un contenitore con l'acqua
dell'acquario, sifonare il fondo del filtro e poi, dopo aver
mosso i cannolicchi in modo da sciacquarli, rimettere tutto
a posto. Conviene tenere i cannolicchi in dei sacchetti di
rete in modo da poterli togliere e rimettere agevolmente,
entrare con le mani dentro il vano del filtro a togliere i cannolicchi uno ad uno molto scomodo.

86

Che differenza c' tra filtro meccanico e filtro biologico?


Per filtraggio meccanico si intende quel filtraggio che ferma
lo sporco grossolano ma non lo elimina o trasforma. Il filtraggio biologico quello che, grazie all'azione dei batteri
nitrificanti trasforma le sostanze organiche e i cataboliti azotati dei pesci in ammonio -> nitriti -> nitrati.

87

Cosa sono i nitriti?


Sono il risultato delle trasformazioni dei prodotti di rifiuto
che si formano in continuazione in acquario (feci, cibo, parti
vegetali , ecc). I nitriti sono pericolosissimi per i pesci. Basse
concentrazioni uccidono anche i pesci pi robusti.
Fortunatamente un buon filtro e la corretta somministrazione di cibo li tengono a bada.

28

Cosa sono i nitrati?


I nitriti ossidati dal filtro si trasformano in nitrati. I nitrati sono
molto meno pericolosi per i pesci. Sono generalmente ben
tollerate concentrazioni fino a 50 mg/l. Per pesci resistenti
anche concentrazioni fino a 100 mg/l sono tollerate.
Laccumulano di nitrati in acquario favorisce la proliferazione delle alghe. Si pu diminuire la concentrazione di nitrati
con i cambi d'acqua e con appositi prodotti come Nitrati
Stop di Askoll.

89

E i fosfati?
I fosfati sono contenuti in tutte le sostanze organiche e si
accumulano in acquario. Se ne diminuisce la concentrazione con i cambi d'acqua e con Fosfati Stop di Askoll.

90

Come si combattono i nitriti?


Si combattono alla radice: lammoniaca infatti, derivata
dalle funzioni naturali di pesci, piante e batteri, a trasformarsi in nitriti. Ma lammoniaca e i nitriti si combattono efficacemente con molti prodotti, tra i quali ladditivo biologico
Askoll Cycle, formato da unelevata concentrazione di

batteri che trasformano lammoniaca.


91

E per eliminare nitrati e fosfati?


Nitrati Stop e Fosfati Stop sono due prodotti Askoll che
liberano rapidamente lacquario da questi indesiderati ospiti. Il loro uso semplicissimo, affinch la passione dellacquario non sia mai disturbata da fastidiosi imprevisti.

92

Cos il pH? Con che frequenza va controllato?


Il pH il metro di misura dellacidit dellacqua. Lo si misura in una scala che va da 0 a 14. A valori bassi (fino a 7) corrispondono acque acide. Un pH pari a 7 indica la neutralit, ovvero un bilanciamento tra la componente acida e
quella basica (per questultima lindice varia da 8 a 14). La
maggior parte dei pesci dacqua dolce tropicale predilige
valori neutri o leggermente acidi. tuttavia da rilevare
come ad un cambiamento (non repentino) di questo valore
i pesci si adattino senza problemi, tanto vero che in natura la stessa specie viene trovata in ecosistemi acquatici con
valori profondamente differenti. Il suo controllo consiglia-

29